Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

mercoledì 30 dicembre 2015

Ragionamenti dannosi per la mente



A volte non ce ne accorgiamo, ma i modi di ragionare errati indotti ad arte da qualcun altro sono deleteri. Vediamo perchè, e come si applica ciò a noi Testimoni di Geova




* * * * *



Scritto da Misha Anouk dal sito taze.co (traduzione dall'inglese)


Questo post è un mio adattamento di un articolo che originariamente ho trovato in  Psychology Today scritto da Amy Morin, assistente sociale autorizzata , psicoterapista, e autrice di "13 Things Mentally Strong People Don’t Do" (13 cose che le persone mentalmente forti non fanno) Per visionare l'originale per favore visitate il sito. 
Ho applicato i concetti trovati in questo articolo al contesto di un testimone di Geova.

La forza mentale, o la sua assenza, ha ovviamente un'enorme influenza sulla nostra vita quotidiana. Questa forza mentale può essere indebolita da certi modi di pensare con conseguenze quali problemi di comunicazione, problemi di relazione, o il prendere decisioni non sane. A suo tempo io stesso tendevo ad avere questi modi di pensare e posso affermare che non solo mi rendevano difficile ragionare in modo critico ma mi portarono alla depressione...




Come si applicano questi modi di pensare ai Testimoni di Geova

1 Il Tutto - o - Niente
Il mondo dei testimoni di Geova è bianco o nero: Loro sono i buoni, tutti gli altri sono i cattivi, (anche se potrebbero avere la stessa possibilità di essere salvati). Sono cresciuto come Testimone di Geova, e questo sentirci “noi contro il mondo” era dentro in me come in qualsiasi altro testimone di mia conoscenza. Mi portò a credere che non ci sono mezze misure. O sei un testimone al 100%, oppure c'è il rischio reale di essere etichettato come una cattiva compagnia e perdere i privilegi in congregazione. Questo si riflette nella strategia dell'isolamento. Se non credi ad ogni singola parola che il Corpo Direttivo pubblica, sei un apostata. Tutto o niente. Questo modo di pensare del tutto o niente, continuò a condizionarmi anche dopo aver lasciato l'organizzazione, rendendomi difficile rendermi conto delle sfumature che la vita offre.

2. Un eccessivo Generalizzare
Ci sono molti modi di applicare questo modo di pensare ai Testimoni di Geova: Un singolo successo in un giorno di predicazione significa che abbiamo davvero la benedizione di Geova. Un terremoto o un conflitto militare da qualche parte significano che stiamo vivendo negli ultimi giorni. L'esperienza di qualche Testimone di Geova salvato da una situazione pericolosa, mostra come opera lo Spirito di Geova. Il Problema: Quando si generalizza, si tende a dimenticare tutto ciò che potrebbe negare la logica. Dimentichiamo che tutti gli altri giorni di predicazione erano nulla. Non vogliamo renderci conto che ci sono sempre stati terremoti e conflitti ma che ne siamo a conoscenza di più oggi per una migliore e più veloce trasmissione delle notizie. E mentre rimaniamo incantati dal presunto spirito di Geova in azione con quei fortunati fratelli e sorelle , ci dimentichiamo completamente di tutte le altre volte in cui i Testimoni di Geova sono stati uccisi o feriti gravemente. Questo modo di pensare mi ha portato a temere Armaghedon per buona parte degli undici anni prima della mia fuoriuscita.

3. Filtrare il negativo
Molto simile a quello menzionato prima, questo modo di pensare lo applico così ai Testimoni di Geova: Quando ero testimone, e mi capitava di tanto in tanto di notare qualcosa di negativo nell'organizzazione che mi rattristava , invece di meditare su quel pensiero negativo dandogli una giusta prospettiva, lo abbandonavo e mi concentravo sugli aspetti positivi. Questo era un meccanismo di pensiero comune tra i testimoni di mia conoscenza. (vedi articoli sulla dissonanza cognitiva su questo blog) E anche se non si poteva pensare a nulla di positivo c'era sempre l'ultima risorsa: “Dobbiamo credere che Geova sa cosa sta facendo e che questa è la sua organizzazione”. Tuttavia nel mondo reale è importante saper soppesare i pro e i contro in modo equilibrato. Ecco perchè questo modo di pensare in realtà non aiuta nessuno di noi.

4. Leggere nel pensiero
Vi siete mai ritrovati ad attribuire dei motivi errati ai vostri Fratelli e Sorelle? Io si. Ero sicuro di sapere quanto fosse forte la fede dei fratelli che conoscevo. Si tende molto a diventare giudici degli altri. In più, ogni volta che mi capitava di combinarne una, ero sicuro che tutti intorno a me ne fossero a conoscenza. Cosa che non era vera ma io pensavo di poter leggere nella loro mente quando mi parlavano. Questo modo di pensare era negativo sia per me sia per gli altri, mi opprimeva e mi spingeva a fare di più per mascherare le mie colpe.

5. Catastrofismo
Nonostante il ritardo di Armaghedon, i Testimoni di Geova continuano ancora decisi sul discorso degli “ultimi giorni”. E' incredibile che l'umanità sia sopravvissuta così tanto considerando che stiamo vivendo nella presunta parte peggiore della storia dell'uomo almeno dall'anno della mia nascita nel 1981. Questo perché la loro propensione è quella di considerare che la situazione mondiale sia peggiore di come è realmente. Ovviamente non viviamo in una condizione ideale, ma se volessimo una visione oggettiva della situazione mondiale raccomanderei la lettura di  Steven Pinker; for example The Better Angels of our Nature: Why Violence has declined.Questo libro mi ha aiutato a liberarmi del terrore di Armaghedon. (find seven more resources for XJW here). E a volte sarebbe sufficiente un semplice Lifehack: una buona risata!

6. Far leva sull'Emotività
Prendete qualsiasi pubblicazione della Watchtower ed apritela ad una pagina qualunque. Leggete un paragrafo. E molto probabile che troviate tra le righe una frase come : “ Quanto siamo felici di far parte del popolo di Geova”, “ Quanto è emozionante sapere che Geova distruggerà i malvagi” o qualcosa di simile. Tutto ciò è molto manipolativo. Mi ricordo di aver pensato : “ Veramente, non mi sento cosi felice.. qualcosa in me allora non funziona “ Oppure : “ Sono tutti felici, devo esserlo per forza anche io” Come testimoni di Geova si dà più peso alle proprie emozioni che alla ragione. Questo era un grosso problema che mi impedì di voltare pagina per molto tempo.

7. Etichettare
Non c'è molto altro da aggiungere: »Disassociato«, »Apostata«, »malato mentale« – sono soltanto tre delle etichette affibbiateci dall’organizzazione. E una della ragioni per cui JW Alumni è stata fondata. Per rivendicare chi e cosa siamo.

8. Predire il futuro
Ci sono molti modi in cui questo si applica ai Testimoni di Geova. Ovviamente viene da pensare a tutte le predizioni sbagliate. E' buffo come nessuno tra i Testimoni sembra interessarsene. Questo è dovuto in parte al fatto che il Corpo Direttivo affermi di essere come i profeti dell'antichità che sembrava avessero il dono delle profezie. Cosi, se funzionò per loro alla lunga funzionerà anche per il Corpo Direttivo, giusto? Noi dobbiamo solo credere. In più questo è ciò che dice la Bibbia. Su una scala piu piccola, siamo tutti inclini a fare profezie. Hai mai pensato che stavi per fare una magra figura svolgendo una parte della Scuola di Ministero Teocratico e poi effettivamente andò proprio così? Classica profezia che si autoadempie. Perché? Perché ci hanno portati a credere che se qualcosa va male è sempre colpa nostra o della nostra mancanza di fede. Se le cose vanno bene: Grazie, Geova! Tutto ciò porta direttamente a:

9. Personalizzare
Se qualcosa andava male nella congregazione o nella mia vita, ho sempre creduto fosse a causa del mio autoerotismo o perché pensavo al calcio mentre mi preparavo per le adunanze. O comunque a causa di qualche altro mio errore.
I testimoni di Geova sono orgogliosi di non essere superstiziosi, Ma ciò non corrisponde al vero: Per esempio credere che il peccato di un singolo possa togliere la benedizione di Geova dall'intera congregazione è Superstizione vera e propria.

10. Un ideale irrealizzabile
Ricordate quei discorsi alle Assemblee pieni di esperienze tipo bambini di solo otto anni che danno testimonianza davanti ad un'intera classe, oppure quella sorella disabile che fa 300 ore ogni mese di servizio, o ancora quei fratelli africani che vendettero tutto il loro raccolto così che la Sala del Regno potesse essere costruita? Ogni singolo discorso cosiddetto incoraggiante aveva lo scopo in sostanza di mostrare ai singoli che non facevano ancora abbastanza, non importa quanto tempo ed energie stessero al momento dedicando. Non c'era spazio per concentrarsi su sé stessi all'interno dell’organizzazione. Porsi questo ideale irrealizzabile era piuttosto comune e so come mi abbia portato all’esaurimento.

In conclusione:
Questi sono solo alcuni dei modi di pensare a cui siamo indotti nell'organizzazione, che hanno portato molti di noi a sviluppare una bassa autostima, ad essere consumati dal dubbio, perfino alla depressione. E' importante identificare le conseguenze psicologiche del vivere in questo modo, perché prima di tutto aiuterà noi stessi ad andare avanti , e poi perché potremo aiutare gli altri.


* * * * *

Avete letto i pensieri di questo ex-TDG


Quali sono le vostre riflessioni ? Vi siete riconosciuti in questi modi di pensare?





* * * * *

Stai leggendo questa pagina da un cellulare?









143 commenti:

  1. Modi di ragionare che conosciamo bene, purtroppo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima recensione sui metodi di ragionare, mi han fatto venire in mente uno scritto che avevo tirato giù in un momento di crisi, solo una parte perchè lunghetto.
      "La logica può aiutare anche a smascherare false credenze: I TdG credono fortemente che in passato sia avvenuto un Diluvio Universale che avrebbe sommerso tutti i monti della Terra. A parte che ormai la ricerca scientifica che si avvale di carotaggi trivellando i poli non ha evidenziato nessun periodo del genere, resta da dire che se si fossero mischiate tutte le acque dolci e salate della Terra, quelle salmastri risultanti avrebbero ucciso ed estinto un gran numero di piante, pesci e forme di vita acquatiche, considerando che la Terra non fu completamente asciutta se non molti mesi dopo.

      GLI ERRORI DI LOGICA
      La rivista Svegliatevi! del 22/5/1990 metteva in guardia dagli errori di logica noti come -Fallacia argomentativa- naturalmente quando sono gli altri a criticare l’operato o gli scritti della WTS.
      “La fallacia è un sofisma, un argomento infondato o ingannevole, la cui conclusione non si basa su premesse o dichiarazioni precedenti. Tuttavia, è molto facile cadere in questi errori perché fanno leva sui sentimenti, non sulla ragione.”
      Sarebbe bello però che tale sensibilità venisse esercitata anche all’interno della struttura WTS a
      partire dagli insegnamenti del corpo direttivo fino ai discorsi locali nelle Sale del Regno perché non è raro ascoltare o leggere questo genere di errori. Gli esempi seguenti li ho ascoltati di persona durante dei discorsi pubblici:
      “In un paesino francese di montagna un giorno ci fu una frana che causò morti e feriti tra i residenti ma quel giorno i TdG avevano l’assemblea a diversi Km di distanza e così non ci furono vittime. Che benedizione fu per loro aver partecipato all’assemblea!”. -----
      “Un giovane mentre di domenica si stava preparando per andare alla Sala del Regno fu contattato dai suoi colleghi di lavoro che gli proposero di andare al mare data la bella giornata. Lui rispose che non poteva perché aveva l’adunanza. Purtroppo durante il viaggio i colleghi ebbero un grave incidente stradale e morirono. Come fu protetto il giovane quel giorno ad aver scelto di andare all’adunanza!”
      Questi modi di ragionare presentano almeno due errori di fallacia: Ricorso alla paura
      Conosciuta anche come: Tattica dello spavento, Ricorso alla forza, Ad Baculum
      Il Ricorso alla paura è un errore con il seguente schema:
      -Y viene presentato con un'affermazione che dovrebbe produrre paura
      -Quindi l'affermazione X è vera (un'affermazione che generalmente supporta Y)
      Questa linea di "ragionamento" è fallace perchè creare paura nelle persone non costituisce una prova per un'affermazione.

      Confusione tra causa ed effetto
      Conosciuta anche come: Causa discutibile
      La Confusione tra causa ed effetto è un errore che ha la seguente forma generale:
      -A e B accadono regolarmente assieme.
      -Quindi A è la causa di B.
      Questo errore viene commesso quando una persona assume che un evento deve causarne un altro semplicemente perché gli eventi accadono assieme.
      La logica ci permette di dimostrare che i ragionamenti tipo quello del giovane citato prima sono fallaci. Basta ricordare che un TdG è morto colpito da un proiettile vagante mentre andava a piedi all’adunanza e altri TdG sono morti in un incidente con il loro furgone mentre stavano andando ad una assemblea in Spagna e una giovane è morta per un incidente d'auto mentra stava andando
      all’assemblea allo Stadio di Torino. Se dovessimo applicare gli stessi principi, dovremmo dedurre che quel giorno per tutti loro sarebbe stato meglio andare al mare!"

      Elimina
    2. Condivido in pieno questo tuo ragionamento,
      @complottista.
      In effetti è la strumentalizzazione delle notizie che non approvo assolutamente.
      Il dover per forza trovare una benedizione o una maledizione in ogni evento favorevole o sfavorevole quando poi sappiamo bene che "il tempo e l' avvenimento imprevisto capitano a tutti"..
      Forse un po più di ragionevolezza, concretezza e realtà sarebbe buona cosa per evitare simili aberrazioni che non hanno altro scopo se non quello di tirare acqua al propio mulino...

      Elimina
    3. Complimenti complottista per la tua analisi. Hai citato un articolo eccellente, che tutti noi dovremmo leggere:

      "Cinque comuni errori di logica. Non cadeteci!"
      pubblicato su Svegliatevi! del 22/5/1990 pp. 12-14.

      L'articolo, purtroppo non disponibile nella biblioteca online, esordiva con un'espressione tratta dalla lettera di Paolo agli Efesini (5:6) che dice:"Nessuno vi inganni con parole vuote" e nel commento che ne seguiva si affermava:" Questo consiglio fu dato quasi 2000 anni fa ed è ancora più che mai valido. Oggi siamo bombardati da voci suadenti....Molto spesso queste voci suadenti si dimostrano ingannevoli, poco più che parole vuote. Eppure la gente in generale cade facilmente nell'inganno. Spesso questo avviene perché non si distingue tra verità ed errore..... Un segreto per evitare l'inganno è quello di sapere come opera un sofisma. Esaminiamo perciò cinque comuni errori di questo genere allo scopo di affinare la "facoltà di ragionare" che Dio ci ha data.-Romani 12:1".

      Quindi, l'articolo proseguiva elencando 5 errori dai quali guardarsi per non cadere vittima dell'inganno:

      1) Screditare la persona
      2) Far valere il peso dell'autorità
      3) Seguire la corrente
      4) Offrire una sola alternativa
      5) Approccio semplicistico

      Ma è proprio leggendo questo articolo che ci si rende conto dell'incoerenza, visto che è proprio la WTS a far ricorso a queste tecniche di disinformazione ed inganno. E' maestra di sofismi ed inganni.

      Elimina
    4. D'accordo con complottista. Anni fa una coppia anziana era presente all'assemblea il sabato, ma non la domenica: infatti venendo fecero un grave incidente mortale: naturalmente nessuno sconsiglio di andare alle assemblee. So di fratelli che andando in servizio morirono perché investiti. Una nostra pubblicazione scrisse dei 13 nostri fratelli morti in un incendio doloso nella Corea del Sud. Non dimentichiamo la congregazione di 35 fratelli che morirono coperti dal fango a causa di un eruzione vulcanica in Sud America. Personalmente mi chiedo perché pregare. A che serve?

      Elimina
    5. A proposito di strumentalizzazione Fineas, è successo molte volte di sentire fratelli dire che certe benedizioni non erano casuali, o dell'intervento degli angeli nella predicazione, ma dove erano allora gli angeli quando i suicidi di testimoni dedicati sono andati a compimento?
      Un betelita che si buttato dal tetto, un altro che si è buttato giù all'assemblea internaz. di Roma nel 2001, o la coppia che ha scelto l'eutanasia in Svizzera. Perchè salvare solo i futuri adoratori e non quelli già battezzati....
      Ma curiosità mia, ancora oggi vengono fatti esempi nei discorsi dal podio, dove gli angeli salvano chi si voleva suicidare facendo suonare alla porta il TdG all'ultimo momento?

      Elimina
    6. Lucio, io non ti so dire se pregare serve oppure no, quello che possiamo fare è ragionare sul fatto che ogni giorno muore un numero impressionante di persone, credenti a modo loro, tra la fame e la povertà, e se pensiamo che qualcuno dall'alto invece si interessa benevolmente di noi (per quale merito?) forse siamo un tantino egocentrici.

      Elimina
  2. Carissimi, vi ringrazio per la capacità che avete di riportare pensieri che ci hanno accompagnato nel nostro percorso. Credo comunque che se siamo qui a parlarne è perché abbiamo superato alcuni blocchi mentali salvaguardando la capacità di pensare che il nostro Padre ci raccomanda.
    Buona giornata,
    Invisibile

    RispondiElimina
  3. Buondi' a tutti! Questo modo di indurci a pensare è estremamente pericolo è veramente porta ad un esaurimento nervoso e alla perdita di razionalità. Il tdg viene indotto ad annullare ciò che è, per modellarsi allo stampo della WT la propria capacità di pensare viene annullata. Dell'attitudine mentale di Cristo nei tdg ho visto poco, solo una minoranza pratica il vero cristianesimo!
    Perplessa

    RispondiElimina
  4. Ottima analisi John!!
    Quando hai la mente libera ti rendi conto delle tecniche della wts, e non solo, per tenere sotto controllo le masse.
    Qualche anno fa sentii dei discorsi di alcuni ex miei amici beteliti, mentre ci si faceva una pizza in compagnia, qualcuno si lascio scappare alcuni commenti di critica verso la betel, di Roma e la wts, asserendo che tante uscite soldi delle contribuzioni in realta venivano impiegati, spesi in avvocati e in esperti di psicologia, ovviamente, non ho fonti che possano confermare quanto detto, ma e' molto probabile, visto ciò che sta accadendo ultimamente che il tutto corrisponda a verità!
    Certo che fa rabbrividire il tutto, ma in che mani eravamo, e in che mani atualmente sono i tdg?
    Fabrizio

    RispondiElimina
  5. Ciao Fabrizio. I tdg sono in mano ad un impero editoriale una macchina per far girare soldi punto. Basta sapere come ha affermato Joffrey che gli articoli delle pubblicazioni non vengono scritti sotto ispirazione dagli unti ma si limitano solo a visionarle quindi chi le scrive? Sicuramente nulla a che fare col divino!
    Perplessa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Perplessa, be che non siano scritte sotto ispirazione e' evidente!! Non credo che Dio faccia scrivere, o ispiri false profezie, o di ostracizzare le persone, ecc..
      Fabrizio

      Elimina
  6. Analisi perfetta john ......quello che hai detto è solo una fetta della torta...

    RispondiElimina
  7. Tranquillo
    Ciao a tutti! È un vero piacere acer fatto la vostra conoscenza. Ho trovato questo sito un mesetto fa, facendo una ricerca sulle immagini subliiminali (e su questo tema potremo forse tornare più avanti, previa approvazione di john).
    Nel frattempo ho letto quasi tutto quello che è stato postato, così mi sembra di conoscervi già un po'. Mi sono quasi commosso nel veder usare con nonchalance termini come dicotomia e dissonanza, parole che da troppo tempo avevano lasciato il mio vocabolario.
    Se posso permettermi, il titolo del libro riportato qui sopra lo vedrei tradotto piuttosto "13 cose che le persone mentalmente forti non fanno"
    Tranquillo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto Tranquillo!

      Sulla pareidolia o immagini subliminali, il post è nuovamente aperto ai commenti, se vuoi aggiungere qualcosa puoi farlo.

      se invece vuoi proporre un nuovo tema da trattare puoi scrivere al blog, e ne parliamo.

      buon proseguimento e grazie per esserti unito a noi :-)

      Elimina
    2. Grazie john. Non credo che sia il caso di aggiungere altro a quanto detto sulle immagini, magari un nuovo post con del materiale da esaminare. Ma è un po'presto, ne riparleremo

      Elimina
  8. Sono felice di vedere che sempre più persone conoscono questo blog! Spero di vedere una crescita continua!

    RispondiElimina
  9. Bellissimo questo articolo, caro John.
    È incredibile di quanto si tendi ad influenzare e condizionare, anche se in ultimo siamo noi a dover uscire fuori da questi schemi.
    A me ancor oggi mi fa riflettere come alcuni personalizzino le scritture, come quella di Matteo 6:33.
    Molti pensano che Dio benedice con il lavoro, cose o beni materiali chi si impegna per predicare il più possibile.
    L' altro giorno un fratello nominato che sta per perdere il lavoro mi diceva che avrebbe fatto il pioniere nel tempo in cui non avrebbe lavorato.
    Il ragionamento che faccio in questi casi è che se un padre ha due figli, uno si impegna tanto in casa, ascolta sempre i genitori, mentre l' altro più debole è pigro,svogliato o propio non ce la fa ad assolvere alcune responsabilità in casa, cosa farà il medesimo padre?
    Darà cibo, vestiti e un tetto solo al figlio più laborioso, attivo ed ubbidiente?
    Da padre io aiuterei sempre e comunque tutti e due.
    Non penso che Geova sia da meno di un padre imperfetto.
    Non posso pensare che solo chi fa il pioniere, e in generale assolve le responsabilità in congregazione debba aver la benedizione di Dio.
    Anzi, forse propio chi è più in difficoltà, debole e bisognoso ha bisogno di incoraggiamento e della benedizione di Geova(che spesso è più spirituale che materiale).
    Ecco questo è un modo errato di applicare i versetti che leggiamo, anche se so che essendo un mio punto di vista non posso generalizzare ne dire che sia giusto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima riflessione Fineas... . quante volte viene citato Matteo 6:33... Ad un discorso di qualche assemblea di poco tempo fa, l'oratore incoraggiava gli uditori a non essere ansiosi di nulla, il tema infatti aveva come base questa semplice scrittura. Fu narrata l'esperienza di un fratello che perde il lavoro, ma che nell'attesa di trovarne un altro, decide di svolgere il servizio di pioniere, dimostrando di non essere ansioso di nulla. Dopo questa bella disamina, mi chiesi perché mai allora il comitato di contabilità sale assemblee si dovesse preoccupare di annunciare ai fratelli presenti l'importo da coprire delle spese sostenute o da sostenere per l'intero anno, addirittura un anno prima per un anno dopo, piuttosto che confidare nella capacità di Dio di provvedere alla copertura delle spese, tramite le contribuzioni volontarie di fratelli ? Vale per noi della base solo imparare a confidare in Geova ? Per loro invece? Pararsi è meglio delle parole di Gesù .....

      Elimina
    2. Grazie carissima sorella Speranza.
      In effetti i sacrifici vengono sempre richiesti dai fratelli della base, i proclamatori che già faticano ad andare avanti.
      Ora dimostrassero anche coloro che sono ai vertici la loro fiducia in Geova, smettendola di chiedere continuamente soldi sottoforma di contribuzioni volontarie, che tanto volontarie poi non sono.
      Finiscano di sperperare i fondi in cose non prioritarie ed invece aiutino i fratelli poveri e nel bisogno...
      Hai propio ragione, noi dobbiamo confidare in Geova e loro no?
      Confidino ora oppure hanno paura che Dio non benedica più le loro azioni?

      Elimina
    3. Eh ma le sentenze di condanna in cui c'è da sborsare milioncini sono cose prioritarie eccome, e siamo solo all'inizio... perchè di solito basta vincere una causa, che tutte le altre seguono a ruota!

      Elimina
  10. Riprendo il pensiero dal punto 8:

    "Perché ci hanno portati a credere che se qualcosa va male è sempre colpa nostra o della nostra mancanza di fede. Se le cose vanno bene: Grazie, Geova! "

    Purtroppo è proprio così. Tempo fa parlando con una sorella, ormai inattiva, le ho chiesto cosa avesse fatto per essere così sconfortata e depressa come era evidente.
    La sua risposta è stata: "Perché quando mi capita qualcosa di brutto è solo colpa mia, mentre quando mi capita qualcosa di buono è solo merito di Geova. Ma io non faccio mai niente di buono?"

    Domanda disarmante e, ovviamente, senza risposta.
    Come possiamo pensare di fare qualcosa di buono se, quanto più ci sforziamo di fare cose buone, ci viene detto che lo schiavo che fa il suo dovere è uno schiavo buono a nulla?

    Chissà se la WTS ci passerà anche lo psicologo a gratis come fa il Servizio Sanitario Nazionale....

    Ops... forse non serve. Basta il sito magico che risolve tutti i problemi: JW.ORG

    RispondiElimina
  11. Articolo interessante, anche se riflette le esperienze e le opinioni dello scrivente. Infatti leggiamo espressioni quali: "questo pensiero mi spingeva e mi opprimeva", "ero sicuro che...". Personalmente so che un approccio più emotivo è tipico soprattutto delle donne, mentre il vedere il mondo bianco o nero è tipico dei giovani. Bisogna comunque stare attenti a non drammatizzazione troppo o a non dare sempre la colpa agli altri. Se qualcuno è più felice altrove, persegue questo proposito, d'altra parte nessuno ci ha costretti con la forza a divenire tdG. Quanti di noi hanno un lavoro che non amano, eppure continuano solo per il denaro? Una vita perfetta è praticamente impossibile. Per i processi mentali ciascuno ha i suoi: io per età e esperienze personali fatico a drammatizzazione e difficilmente scarico le colpe su altri. Un saluto Lucio

    RispondiElimina
  12. Grazie John C. per queste ricerche che fai in rete e che rendi disponibili per tutti noi. Analisi logica e perfetta quella fatta da Misha Anouk sul condizionamento mentale di cui sono vittime i TdG. Mi viene in mente, al riguardo, un'analisi fatta nei primi anni '80 da Miriam Castiglione, sociologa,antropologa, ricercatrice presso l'Istituto di Storia Moderna della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Bari, autrice del libro "I Testimoni di Geova: ideologia religiosa e consenso sociale"(1981).La giovane ricercatrice pugliese, dopo aver condotto una ricerca sul campo, frequentando le adunanze dei tdG in una Sala del Regno di un quartiere di Bari, così concludeva la sua analisi:

    "In tutto ciò consiste complessivamente lo svolgimento-tipo delle adunanze dei Testimoni di Geova. L'estrema fissità di tutto, la ripetitività, l'assenza di libertà espressiva e di ricchezza emozionale ricorrono sempre e dovunque. Questa esperienza religiosa, pertanto, suscita l’impressione di essere di fronte ad un massiccio esempio di annullamento della libertà dell'individuo e del gruppo. ....
    La notte è ormai calata sul quartiere-ghetto, quando esco dalla sala delle adunanze; … Ma resta la sensazione di aver toccato con mano il più rilevante esempio di coercizione psicologica e di manipolazione di massa che il protestantesimo statunitense sia riuscito a partorire nel corso della sua storia e la pressante domanda su come tutto ciò possa aver avuto luogo."

    E tutti noi ne siamo stati testimoni oculari e non possiamo non confermare che è questa la triste realtà!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te.

      Dopo aver letto questi articoli, poi ovviamente mi soffermo a pensare: un' adunanza in armonia con quello che dovrebbe essere il cristianesimo, ed in armonia con Dio, come dovrebbe svolgersi? Chi dovrebbe parlare? Di cosa si dovrebbe parlare? Quale dovrebbe essere lo scopo? (specie se, per esempio, non si vivesse nel tempo della fine?)


      ...non ho risposte, ci sto ancora pensando...

      Elimina
    2. Caro amico John,
      Quanto desiderei anch' io quelle risposte...
      Magari si potrebbe far un post dove ognuno con le sue ricerche potesse contribuire a trovarle queste risposte.
      Ma quanto manca l' emozionarsi durante le adunanze, propio come dice S.D. e sembrano piu anestetizzanti per la mente e la coscienza.
      Chissà nel nuovo anno la piega che prenderanno con le nuove disposizioni per le adunanze.
      Ma nel mio piccolo contribuirò per dare un segnale, un imput diverso, che dia risalto alle qualità di Dio e del vero cristianesimo, fin quando mi andrà bene, alle adunanze alle quali andrò...

      Elimina
    3. razionalità - emozioni, cervello - istinto, ragionamenti - intuito

      la Watchtower ci insegna che le contrapposizioni in grassetto ci portano sulla cattiva strada, espressione evidente del male che è in noi e del "peccato originale"...

      ma se leggete queste mie riflessioni...
      http://testimonidigeovachiedono.blogspot.it/2015/11/cosa-insegna-la-natura.html

      Elimina
    4. Vi consiglio di vedere questo video che man mano che va avanti lo troverete interessante........La vera storia del mondo , dalle origini ai nostri giorni ...di david icke. ( dura 9 minuti )

      Elimina
    5. Come dovrebbe svolgersi una adunanza ideale?
      Secondo me un buon spunto viene da questo blog, dove ci si possono scambiare esperienze e modi per migliorare, tutto in piena libertà e civilmente.

      Elimina
    6. Per riflessivo al commento delle 22:52...

      Ho visto il video. Bella storiella, a parte l'audio irritante. Molta inventiva e dichiarazioni messe lì senza dare basi concrete per le affermazioni. Legare gli eventi accaduti nel mondo seguendo un filo conduttore inventato può farlo chiunque. Dare una motivazione sulle affermazioni producendone le prove è molto più difficile. L'autore del video non lo ha fatto... ergo: se ti piacciono le belle storie la prossima volta ti racconto Guerre Stellari...

      Elimina
    7. Marzia duemilaundici.....Qualcosa di vero credo che ci sia .....basta vedere chi governa il sistema le radici sono sempre quelle .....poi di storielle ce ne sono tante una in più, una in meno, non fa molta differenza.

      Elimina
  13. Comunque una base scritturale che Geova aiuta i suoi
    adoratori è nel salmo 37:25:"Ero giovane e sono invecchiato,
    ma non ho visto nessun giusto lasciato INTERAMENTE, né Lu
    sua progenie cercare il pane ".
    Quindi Geova sostiene, ma non è giusto dire che Geova
    benedice in senso materiale, piuttosto Geova dà la saggezza
    per affrontare le cose e l'aiuto da parte delle persone di
    cuore.
    Comunque Geova si aspetta che anche noi siamo generosi con
    chi ha bisogno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. RoBerto... tu sei il "perfetto esempio" per questo articolo... la maggior parte dei lettori capirà !

      Elimina
    2. oddio sto ridendo con le lacrime....a Roma si dice "de coccio"....

      Elimina
    3. comunque il fatto che non io non riesca a capire il senso di quello che dice,è un gran sollievo....

      Elimina
    4. Roberto 62 ...visto che si parla di giusti..mi ci gioco tutto quello che ho, pure la mia vita ..che il salmo 37: 25 vale sono per chi è TDG...(-: .... o no ?

      Elimina
  14. esempio del punto 6 e punto 10:

    La wt aprile 2016 "Agiamo con fede per avere l'approvazione di Dio"

    notate il fare leva sui sentimenti ed emotività in questo paragrafo:

    17 Per servire Geova al meglio migliaia di giovani stanno facendo sacrifici rinunciando di buon grado a sposarsi o ad avere figli, almeno per il momento. Anche alcuni fratelli più avanti con gli anni forse stanno facendo dei sacrifici: impiegano parte del tempo che potrebbero passare con figli e nipoti per partecipare a progetti di costruzione o per frequentare la Scuola per evangelizzatori del Regno e servire dove c’è più bisogno. Altri fratelli mettono da parte faccende personali per partecipare alle campagne di predicazione nel periodo della Commemorazione. Questo servizio reso di tutto cuore rallegra profondamente Geova, che non dimentica le nostre opere e l’amore che gli mostriamo. (Leggi Ebrei 6:10-12.) Possiamo fare ulteriori sacrifici per servire Geova più pienamente?

    stucchevole, vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. agendo con il male minore.
      E'ciò che fa la WT. Sa che non è ispirata, ma forse guidata. Ultimamente forse neanche quello. E forse per eccessivo zelo, agisce avventatamente, se non in maniera sconsiderata.
      Puntantoa determinati obiettivi, valuta ilmaleminore come danno collaterale x raggiungere l'obbiettivoprmario.
      Ma oggi nel 21° secolo qual'è l'obbiettivo?
      Sono passati i famigerati 100 anni dal '14! E il popolo (compreso il CD) non vede nulla di significativo!
      L'anno scorso si anelava l'"ultima commemorazione" anch'essa disattesa ... ormai siamo al 2016.
      Quali altri ragionameni nocivi tenterà di inculcare nei proclamatori, per scansare scoraggiamento e dubbi?
      Per me non avranno i risultati auspiati, forse sui "nuovi" si, non certo sui veterani di verità, che li considerano ulteriori mali minori per mantenere lo zelo nei proclamatori frustrati e depressi.
      Ma la domanda che io mi pongo spesso è: con che coraggio 8 uomini continuano a comandare ed ossessionarne 8 milioni? Con la consapevolezza di dire una fissazzione nuova, anno dopo anno, con la solita faccia da gnorri?
      Una umile ridemensionata no?

      Elimina
    2. anonimo italiano31 dicembre 2015 12:36

      L'umiltà non è di questo mondo!

      Elimina
    3. No no navigatore..ti sbagli non sono 8 milioni ....sono 8 miliardi che il CD vorrebbe comandare ..perchè non possono, ......quando dicono che sono il canale di DIO , lo sono anche per il resto del umanità.

      Elimina
    4. (Ax80) Riguardo a quella che avrebbe dovuto essere "l'ultima commemorazione", c'è da dire che il Ministero del Regno l'aveva posta sotto forma di domanda, non fu un'affermazione. Diceva più o meno "questa commemorazione sarà l'ultima per noi?" Niente proclami in stile 1975, quindi. Rientrava in quel "senso di urgenza" di cui la wt ha sempre parlato. Almeno in questo, sono stati coerenti. :-)

      Elimina
    5. vabbè porla in forma di domanda è una paraculata... scusando l'espressione! il lupo perde il pelo ma non il vizio!

      Elimina
    6. Saranno quelli del CD gli ultimi unti sulla terra? BOH! Sarà papà Francesco l'ultimo papa prima del nuovo mondo? Sarà il Dalai Lama l'ultimo della serie? Mah, fare domande tanto per farle a mio avviso denota che non sanno che pesci pigliare!

      Elimina
    7. (Ax80) Hai tirato fuori una questione interessante, Lucio... A proposito dell'ultimo papa... Secondo presunte profezie sarebbe stato un "papa nero", infatti guardacaso é un gesuita, il primo papa della storia appartenente all'ordine identificato proprio da una tonaca nera... Un caso? Secondo la Bibbia solo i profeti del vero Dio avrebbero fatto predizioni veraci, quindi vista in questa ottica possiamo pensare ad una coincidenza... Ma staremo a vedere...

      Elimina
    8. Profezie sul papa nero... allora ai tempi del terzultimo papa lo statista sovietico aveva il 666 sulla parte superiore della testa, poi il penultimo era il papanero perchè politicamente di destra, ora con l'ultimo la tonaca nera? Il prossimo forse avrà un unghia nera? :-)

      Elimina
    9. Ax80....Quella della commemorazione se sarà l ultima per noi , è una domanda che ha del subliminale ...è sempre un modo per farti ricordare che sei nel posto giusto.

      Elimina
    10. Hanno ragione loro. PER ME quella del 2015 è stata l'ultima commemorazione alla quale ho assistito...

      Elimina
    11. Leggendo queste parole della wt aprile 2016 mi rendo conto che non c'è speranza. Sono le stesse frasi di un sorvegliante, che chiamò i giovani fratelli "ammazza-pioniere" perchè fidanzandosi o sposandosi alcune abbandonavano il pionierato. Oppure sulle ferie, del tipo "noi siamo soldati, secondo voi i soldati pensano di andare in villeggiatura durante la guerra? Usate le ferie per andare a predicare in territori poco battuti." Ora, chi ripaga le persone del tempo e delle occasioni perdute, intendo quelli che si sono fatti influenzare da tali direttive?

      Elimina
    12. (Ax80) Grande Complottista, hai aperto il tasto dolente "dell'andate in servizio anche quando siete al mare". Io l'ho sempre trovato inaudito. Se devo preoccuparmi di adunanze, servizio e preparazione anche quando sto in villeggiatura allora non è più tale. Assoluta mancanza di equilibrio. Lo sfoggio di zelo non è sempre buona testimonianza, a meno che non pensiamo che per le persone "del mondo" sia buona cosa scambiarci per talebani. Per Riflessivo: si, anche tu hai ragione.

      Elimina
    13. mammamia che tasto siete andati a toccare...e la frase:quando prenotate per andare in vacanza la prima cosa che dovete controllare è se sul posto c'è la sala del regno....se no,non andate"....

      Elimina
    14. L.M. di che ti preoccupi? Non è questa la "verità che rende liberi?"

      Elimina
    15. fuoritema: stanotte ho avuto un incubo ... ad un congresso i battezzati erano tanti.... tutti bambini dagli otto agli 11 anni... mammamia speriamo rimanga solo un brutto sogno!!!!

      Elimina
    16. Speranza, tranquilla è solo un brutto sogno. Nel 2015 i battesimi sono scesi a 4911. Negli anni 90 si viaggiava oltre i 9000. Nel 2014 oltre i 5500. La tendenza mi sembra chiara. Spero stanotte farai sogni migliori!!!

      Elimina
    17. Hehehe Speranza, mo ci stanno venendo gli incubi di notte addirittura!!! 😜😁
      In effetti devono essere i residui di anni passati a cercare senso in cose che di senso non ne avevano...
      Io a volte sogno di aver sposato mia suocera!
      Ma questa è tutt un altra cosa😁😂😅
      Scherzi a parte, penso che il fatto di parlarne liberamente qui ci aiuta a metabolizzare un po tutto quello che non ci va giù...
      Sul fatto dei bimbi ai quali viene concesso il battesimo, stenderei un velo pietoso, questo porterà a danni morali ed indicibili traumi in tante famiglie se la cosa non cambia...

      Elimina
    18. Anche per la mia famiglia la Commemorazione del 2015 è stata e sarà l'ultima.....abbiamo deciso di farcela tranquillamente a casa....
      Mi faccio spesso questa domanda.....ma la morale ha bisogno delle organizzazioni religiose?
      Le organizzazioni religiose a cosa servono?
      Possono migliorare la morale non creando dipendenze comportamentali ? Penso che questo dibattito mi piacerà molto.......e buon tutto a tutti......

      Elimina
    19. Capisco Naomi a cosa ti riferisci quando parli della commemorazione.
      Io sono ancora combattuto molto sul fatto che sia corretto o meno il modo in cui ad oggi viene celebrata.
      Anche se un idea me la sono fatta dalle ricerche che ho effettuato in merito.
      Vedremo, credo che da qui al 23 marzo ce ne saranno di sorprese e cose che succederanno...

      Elimina
  15. Nulla di nuovo sotto il sole . un altro giro sulla giostra della WT che gira e rigira , ma in mezzo non ci si arriva mai.

    RispondiElimina
  16. Aggiungo dicendo ....se un TDG non è in grado di filtrare con la propria testa le informazioni della WT.......è UNA PERSONA ROVINATA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una riflessione per te che sei "riflessivo" ;o)
      Se c'è bisogno di filtrare le informazioni, allora non viene il dubbio che questa organizzazione non sia da Dio e sia corretto "abbandonarla"? Perchè così, filtrando le informazioni e tenendo solo il buono, tutte le religioni sono uguali.

      Elimina
    2. Cerco di stare in una prigione, ma da persona libera....come lo sarei fuori ( anche questo sistema è una prigione ) , abbandonare l organizzazione significherebbe addio a tutto ....come tu sai l ostracismo è l arma segreta della WT .....e per il momento ne sono vittima anche io , mi rendo conto che si vive in maniera un po ipocrita , mi auguro in un risveglio della massa ed è quello che cerco di fare in questo tempo, svegliare i fratelli a non essere schiavi di schemi stabiliti dai psico americani......sul discorso religioni .....si può dire che sono tutte uguali , tutte posseggono la verità... il resto è in mano a satana.

      Elimina
  17. Scusa john io non ho capito.
    Comunque resto tdg ma voglio conservare
    le mie facoltà mentali.
    Quel che conta è che che tutti noi
    conserviamo il PENSIERO CRITICO cioè ci
    "accertiamo di ogni cosa ".
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quando ho scritto tu sei il "perfetto esempio" per questo articolo... , non era un'offesa, sia chiaro.

      Non puoi capire la mia affermazione, semplicemente perchè il tuo modo di ragionare è "indotto". Tu credi che il tuo ragionamento sia autonomo, ma non ti accorgi che stai scrivendo e ragionando come una "pagina" della Torre di Guardia. Si può essere d'accordo o meno con quanto pubblicato nelle riviste, ma usare lo stesso linguaggio delle pubblicazioni come fai tu (e fanno molti) denota un condizionamento coercitivo, dal quale è difficile uscirne, con molte sofferenze mentali ed emotive, e comunque non in breve tempo...

      Elimina
    2. Purtroppo Roberto non puoi essere tdg e usare le tue facoltà mentali. Quella che ti viene data è solo l'illusione di avere una scelta. Perchè se, usando le tue facoltà mentali, ti accorgi che un intendimento, una direttiva, non sono in armonia con i principi biblici non hai alternative: o ti adegui o vieni ripreso come minimo, espulso se insisti. Per carità, ognuno è libero di fare come vuole, anche affidarsi completamente ad un'organizzazione per sapere cosa credere. Basta che si sia consapevoli di questo e lo si ammetta, e non illudersi di avere libertà di usare i propri ragionamenti e la propria "libertà cristiana", oppure spacciare agli altri una realtà che non esiste. Qui abbiamo tutti esperienze decennali nei tdg, alcuni anche a "livelli" alti. E non si può sentire affermare che uno può essere tdg e continuare ad usare le proprie facoltà mentali. Questo no, non è proprio vero.

      Elimina
  18. (Ax80) Roberto sta solo cercando di capire, analizzare, come tutti noi. Il blog si chiama "i Testimoni si fanno domande". Ognuno esterna le risposte in base a quelle che si pone, è giusto così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente giusto, spero di essermi spiegato... tutti noi in passato ragionavamo alle stesso modo. A volte ciò che scrivo è dettato da un "eccesso di zelo" :-))

      Elimina
    2. In effetti John, hai ragione, a volte non ci rendiamo conto di quanto alcune nostre frasi, ragionamenti, rispecchino l' indottrinamento degli anni passati nell' organizzazione.
      Per alcuni il processo di metabolizzazione e conseguente presa di coscienza dell' erroneità nella quale per certi aspetti si è vissuto, può essere più lento rispetti agli altri.
      Ma non è per nulla una debolezza.
      Ognuno ha subito o fatto percorsi di vita diversi.
      Io penso che molta differenza possa farla il fatto di leggere tanto e dei più svariati argomenti.
      Ci vuole anche una buona dose di umiltà e coraggio per rimettersi completamente in discussione.
      Alla fine se siamo qui è perché desideriamo essere aiutati ed aiutare in questo percorso di consapevolezza acquisita.
      Ogni nostro pensiero può arricchire gli altri ma allo stesso tempo demolire, per cui l' invito a pesare bene le nostre parole penso che sia un dovere oltre che un modo per mostrare amore cristiano nei riguardi di chi ci legge e di chi commenta...

      Elimina
  19. Se ero condizionato non avrei fatto
    crescere la barba. ..
    Ma permettimi tu la metteresti la gonna. Adeguarsi ad un pensiero comune non è
    sbagliato a priori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti se leggi bene ciò che ho scritto, non parlavo del fatto di approvare o meno certi insegnamenti o regole. Quello che volevo mettere in risalto è il "modo di ragionare" e di pervenire a certe conclusioni. Ma ti capisco, è un condizionamento difficile da capire quando lo si vive nella nostra mente. Siamo convinti che sia tutta "farina del nostro sacco", o comunque biblica, mentre spesso non è così...

      Elimina
    2. Tutti noi abbiamo dei condizionamenti mentali, non è una vergogna. Io per esempio non voglio più prestare servizio come anziano di congregazione, e sto cercando una exit strategie, per smettere senza che gli altri anziani facciano troppe congetture!
      Può sembrare quasi stupida la cosa, ma da noi si vive di apparenze e reputazione! Cose che ormai non mi interessano più!

      Elimina
    3. È saggio infatti pensare a cosa dire e NON dire. È comunque anche normale, passata una soglia di consapevolezza, non sentirsela più di insegnare...

      dissi io stesso ad una sorella, tempo fa: "se stai cosi male e soffri-dentro la congregazione, come fai a continuare a tenere studi biblici e ad indirizzarli all'organizzazione?"

      Elimina
    4. CaroWTS si dovrebbe fare di tutto per non tirare dentro altre persone inconsapevoli ciò sarrebbe cosa molto gradita a Dio Ciao

      Elimina
    5. Caro John,
      questo blog, come altri simili, hanno quasi una funzione terapeutica. Molti di noi, infatti, hanno una dipendenza che devono guarire: il condizionamento sociale indotto. Come altri si recano alla anonima alcolisti e parlando identificano le ragioni della loro dipendenza e trovano i motivi per combattere, così alcuni di noi stanno identificando meglio le ragioni del loro disagio e prendono coscienza di cosa desiderano veramente fare. Io ormai mi ritengo un tdG più per ragioni culturali che per vera fede: sono per natura un agnostico che non ha mai capito il perché un Dio amorevole dovrebbe inviare suo figlio a morire! e poi il peccato? di cosa? gli animali che come noi muoiono hanno forse qualche peccato? Non dicono le Scritture che non c'è superiorità tra uomo e animale?
      Altro aspetto il Diluvio: ma c'è stato? Se ha cambiato il clima terrestre dove sono le prove sotto le calotte polari? Ci sono strati a dismisura ben oltre i 4.000 anni.
      Del resto al di fuori dei tdG non ho poi molte cose da condividere visto che non amo gli sports.
      Un caro saluto a tutti voi... compagni di percorso!

      Elimina
    6. (Ax80) Lucio, togli pure il "quasi", questo blog è terapeutico, senza dubbio. Ineccepibili le tue osservazioni. Rimanendo in tema di scienza, qualche tempo fa ho visto un documentario sull'estinzione dei dinosauri a causa di un asteroide. Parlava di come da lì si sia rigenerata la vita partendo da creature che si erano rifugiate sotto terra. Troppo superficiale parlarne così, ma il discorso era chiaro, logico e coerente. Le prove scientifiche mostrano inequivocabilmente un impatto avvenuto decine e decine di milioni di anni fa,secondo un sistema di datazione che ha un margine di errore di qualche migliaio di anni al massimo. Se ci fai caso, negli ultimi anni le nostre riviste hanno smesso di attaccare i sistemi di datazione definendoli "inattendibili". L'estinzione dei dinosauri ad opera di un asteroide rimarrà un mistero per la fede, e non fa altro che sollevare altre domande. Ma forse proprio qui sta il bello.

      Elimina
    7. Sono d'accordo su quanto faccia bene questo blog per "curarci le ferite" che abbiamo accumulato nel corso di anni di torti e coercizioni ricevute nelle congregazioni.
      Sul' argomento scentifico preferisco tenermi la mia opinione, in quanto i reperti archeologici col tempo vengono fuori, ma anche se non fosse...
      (E parlo da ignorante in materia) allora mi spiegate tutto il ghiaccio che c'è ai vari poli come si è accumulato propio in modo tale che potesse esserci l'asciutto nelle altre zone della terra?
      Una cosa che mi lasciò stupito da un articolo che lessi su Focus qualche tempo fa rifletteva sul fatto che la storia del diluvio sembra essere intrinseca quasi in ogni cultura e tribù della terra.
      Chissà com'è che è così diffusa anche se cambiano magari i personaggi e le dinamiche dell' evento, ma quasi tutti i popoli hanno una storia che parli di un giudizio Divino e una susseguente catastrofe con l' acqua che investe la società malvagia e corrotta del tempo, permettendo la salvezza di poche anime per un rifiorire della razza umana.
      Il discorso è sicuramente molto più ampio per essere racchiuso in poche righe, ma è interessante sicuramente sentire varie versioni...

      Elimina
    8. il ghiaccio artico è poggiato sull'acqua, se si sciogliesse tutto il mare non si alzerebbe di un millimetro, se si sciogliesse tutto l'antartico e la groenlandia (che poggiano sulla terraferma), il mare sarebbe piu alto di 60 metri, ma il mondo conosciuto resterebbe per gran parte fuori dall'acqua. L'europa si presenterebbe così https://tuttacronaca.wordpress.com/tag/scioglimento

      inondazioni colossali nella storia della terra ci sono sicuramente state, che TUTTA LA TERRA sia stata sommersa dell'acqua contemporaneamente e per mesi, non ha basi scientifiche, se non prima (forse) della comparsa della vita.

      Ci sarebbero voluti decine di miracoli insieme, anche nel post diluvio, per ripristinare la vita sulla terra (dissalazione, fonti d'acqua, etc), che forse un castigo universale con altri mezzi avrebbe avuto bisogno
      di meno azioni miracolose da parte del Creatore...

      Elimina
    9. Domanda: perché un Dio d'amore dovrebbe dare la morte praticamente a un intero pianeta, per colpa degli esseri umani che potevano essere facilmente eliminati in altri modi? Se il racconto è vero, gli uomini erano solo nel medio oriente, quindi come un angelo uccise 185.000 assiri in una sola notte, così era possibile l'eradicazione del male in maniera selettiva. La Genesi sembra più un insieme di storielle per insegnare delle morali, che qualcosa di storico. Perché nella Genesi non si dice chiaramente che il serpente non era altri che Satana? Secoli di congetture a che pro? Sacro Segreto? o progressivo sviluppo di un culto? E ancora perché sconvolgere l'originale lingua umana? Non bastava forse un terremoto a gettare tutti in confusione? La Genesi sembra volere spiegare attraverso delle storie inventate i tanti perché a cui altrimenti non si riusciva a dare una spiegazione. Parlano un'altra lingua: motivo Babele. L'ospitalità è importante: non come gli abitanti di Sodoma e Gomorra! Ci si ammala e si muore: a causa dei nostri primogenitori! Sei violento: ricorda che al Diluvio morirono!
      Grazie comunque del link.

      Elimina
    10. Concordo John, evidentemente le acque non erano già sulla terra ma vennero da più fonti e sono ritornate dalle medesime fonti(grandi giacimenti nel sottosuolo marino e terrestre ecc.)
      La cosa è che non riesco ad accettare come dice lucio che anche genesi sia un libro di non ispirazione Divina, al di là della propia speranza, credo o fede, sono convinto nell' ispirazione di molti libri della Bibbia.
      Per quanto riguarda l' usare un diluvio per togliere la cattiveria dalla terra e colpire un intero pianeta come afferma lucio, posso solo esprimere un parere personale, e cioè che il sangue che la terra aveva visto versare in quei tempi era troppo, e Dio in un certo qual modo ha voluto anche simbolicamente lavare via moralmente tutto quello che la terra di male e malvagio aveva visto e sopportato.
      In ogni modo rispetto le vostre opinioni, chissà se poi si può venirne a capo e iniziare a delineare i contorni di una verità ben definita...

      Elimina
    11. Si parla tanto di libero arbitrio , ma faccio una domanda a tutti voi...............AVETE DECISO VOI DI VENIRE A VIVERE SU QUESTO PIANETA CON QUESTO SISTEMA DI COSE ? AVETE DECISO VOI IN QUALE FAMIGLIA NASCERE ? AVETE DECISO VOI IN CHE EPOCA NASCERE ? AVETE DECISO VOI DI VENIRE AL MONDO ? ...... allora la CONTESA se se la giocavano facendo una bella briscola non era meglio ?

      Elimina
    12. Grazie Lucio! Non ci avevo mai pensato... in effetti per far rinascere una nuova progenie umana sarebbe bastato mandare un minuscolo virus senza scomodare le fonti d'acqua sopra e sotto. Invece io mi chiedo come mai YHWH non abbia preferito usare delle lezioni che lasciano il segno nelle persone, invece di ucciderle, e come mai ad alcuni è stato concesso di pentirsi (Manasse, Davide), mentre ad altri per non è stato concesso (Adamo, Eva, la moglie di Lot, i 42 fanciulli sbranati di Eliseo, Uzza con l'Arca, il profeta ingannato, Anania e Saffira)

      Elimina
    13. Ci sarebbe molto da dire sulle "storie" contenute nella Genesi ma non credo sia questo il blog adatto per farlo.

      D'altra parte il blog si intitola "I Testimoni di Geova si fanno domande" e sono inerenti al sottotitolo "Blog riservato ai Testimoni di Geova attivi o non più attivi che desiderano parlare di temi "scottanti" tra loro, temi che non è possibile affrontare in congregazione, senza essere etichettati come poco spirituali, malfidati, o tendenti all'apostasia."

      Quindi penso che dovremmo rimanere in tema parlando di quei problemi relativi alla gestione della nostra fede da parte di una società imprenditoriale che pretende di possedere lo Spirito Santo che concede loro il diritto di concedere "cibo spirituale a suo tempo".

      Poi, di certo, si può affrontare ogni argomento laterale che ha a che fare con la nostra fede ricordandoci comunque che il tema è "Testimoni di Geova" e non "Divagazioni sulle scritture dell'Antico Testamento".
      Quando si creerà un blog apposito sarò lieta di contribuire anche io e di scambiare opinioni in merito a certe contraddizioni scritturali vere o presunte. Buona serata e buon anno a tutti... - Marzia

      Elimina
    14. e tutte le guerre sanguinarie , che YHWH ha fatto fare agli uomini tipo giosuè ..gedeone ecc... quando poteva risolvere tutto lui senza usare l uomo , .......no no signori miei ce qualcosa che non torna , il vero Dio del universo è tutto un altra cosa....

      Elimina
    15. No caro Riflessivo, ognuno di noi non ha potuto scegliere un bel niente, purtroppo, come giustamente fai notare.
      Il fatto è che a prescindere di dove uno nasce, o in quale epoca, luogo ecc.
      Singolarmente si ha la possibilità di dimostrare se si è disposti a servire Dio, ad essere un seguace del Cristo, anche se non si avranno mai delle ricompense o benedizioni sottoforma di paradiso terrestre o quant' altro.
      È amare Dio incondizionatamente, senza interesse, consapevoli che il Suo amore ed il Sentirlo vicino è già di per sé il privilegio più grande che un essere umano possa avere.
      Una relazione con l' Iddio Altissimo, sapere che può guidarci mediante quello che ha lasciato scritto nella Bibbia, in particolare nei vangeli e nelle scritture greche, ma anche nei testi ebraici ci sono insegnamenti straordinari di uomini fedeli straordinari.
      Il senso secondo me è propio questo, il riuscire a darsi, spendersi, per Dio ed il prossimo senza voler per forza qualcosa in cambio. Se poi il dono della vita eterna in un paradiso terrestre potremo averlo sarà qualcosa in più.

      Quando Gesù venne sulla terra, lo fece per amore del Padre ma anche per amore verso di noi.
      E se Gesù non fosse riuscito a rimanere fedele fino alla fine?
      È un ipotesi che non poteva scartare, no?
      In fondo non sapeva cosa voleva dire veramente essere umano, con le limitazioni fisiche, di vivere su un pianeta materiale, per giunta pieno di persone imperfette.
      Cristo si è giocato tanto scegliendo di venire a salvarci.
      Se avesse peccato, anche solo una volta, per le leggi e i principi del Padre, non sarebbe mai più potuto tornare nei cieli spirituali dove era prima che scendesse sulla terra.
      Hanno dato non tanto,
      ma tutto quello che avevano, Yahwèh e il figlio suo, perché hanno dato la loro vita, il loro legame, il loro amore.
      Queste cose potevano essere spezzate per sempre se Gesù non fosse stato fedele fino alla fine perché Dio si attiene sempre alle Sue leggi morali.
      E come si sarebbe sentito Dio se avesse perso il propio figlio per sempre?
      Alcuni di noi hanno la speranza della risurezzione, ma se Gesù avesse sbagliato peccando o venendo meno in qualche modo, Geova lo avrebbe perso per sempre.
      Ecco fratelli, non posso non provare sentimenti immensi di commozione e di amore per tutto quello che c'è dietro ad un gesto che ad una analisi superficiale può sembrare normale, dovuto o scontato.
      C'è tanto su cui meditare,ma davvero tanto...

      Elimina
    16. Caro Fineas apprezzo molto le tue parole e i tuoi sentimenti, la penso esattamente come te.
      Se crediamo che aver conosciuto Geova e suo figlio ci abbia migliorato la vita, liberandoci da ogni condizionamento, questo basta e avanza per vivere serenamente il presente ma come piace a Geova e non con ossessioni come harmaghedon (paura dell'inferno) o il paradiso futuro (puro egoismo secondo me).
      Personalmente ho assistito a scene da "samaritano" di persone del mondo da vergognarmi di essere tdg....
      dici bene che c'è tanto su cui meditare...

      Elimina
    17. Bella riflessione fineas.

      Elimina
    18. Hehehe, stasera so stato più riflessiv e te :-)))
      Un abbraccio a tutti fratelli sorelle, vi voglio bene...

      Elimina
    19. Fineas,anche io volevo esprimerti apprezzamento per la bella e profonda riflessione sul riscatto di Gesù....personalmente sono cose come queste che mi riempiono d'amore per Dio e suo Figlio e mi spingono a mostrare a mia volta amore al prossimo....sono contentissimo di poter dire che le storielle su harmaghedon dietro l'angolo,la distruzione imminente e simili,a me non fanno NESSUNISSIMO effetto,mi entrano in un orecchio e mi escono dall'altro...

      Elimina
    20. Grazie L.M.
      C'è tanto lavoro fa fare per aiutare i fratelli testimoni a ragionare senza schemi precompilati ma ad iniziare ad uscirne fuori.
      Credo che in qualunque cosa si fa, se dentro ci si mette il desiderio di amare Dio ed il prossimo, allora non avremo famatismi, estremismi, o tutto il sistema burocartico/corrotto che purtroppo con gli anni ha creato la wts.
      Noi siamo tutt un altra cosa, possiamo esserlo se abbiamo i giusti motivi.
      Sto imparando tanto da ognuno di voi su questo blog...

      Elimina
  20. Spiegatemi cosa significa
    "cerate prima il Regno "

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E per quale motivo?

      Elimina
    2. Passargli la cera e renderlo lucido?

      Elimina
    3. Per capire che significa, bisognerebbe prima sapere se il regno è una condizione di cuore alla quale dobbiamo anelare oggi, oppure se deve ancora venire, e magari quando arriverà, perchè se è tra 100 anni, ho altre cose più importanti da fare prima, per rendermi questa breve vita un po' più accettabile.

      Elimina
    4. Caro RoBerto, il Regno di Dio...tu sei sicuro che sia quello che dice la wt?

      Elimina
  21. il regno di DIO è sia una condizione di cuore, che un paradiso letterale ...

    RispondiElimina
  22. “Ogni vita non vissuta accumula rancore verso di noi, dentro di noi: moltiplica le presenze ostili. Così diventiamo spietati con noi stessi e con gli altri. Intorno a noi non vediamo che lotta, cediamo e soccombiamo alle perfide lusinghe dell’invidia. Si dice bene che l’invidia accechi, il nostro sguardo è saturo delle vite degli altri, noi scompariamo dal nostro orizzonte. La vita che è stata perduta, all’ultimo, mi si rivolterà contro.”Meditate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. so chi sei... "ogni vita non vissuta", quella che il corpo direttivo non vuole far vivere ai fratelli e sorelle: farete figli nel nuovo mondo, vi divertirete nel nuovo mondo... adesso servono discepoli e CONTRIBUZIONI. Le case ve le farete nel nuovo mondo, intanto oggi prestate mano d'opera volontaria, donate materiali, noi costruiremo per Geova... poi quando venderemo... incasseremo... e vi saranno richieste altre contribuzioni e altra mano d'opera. E quando avrete speso una vita da beteliti o pionieri speciali, e non riceverete più il dono, confidate in Geova, nei fratelli che vi accudiranno (e se non lo faranno, nelle istituzioni secolari che Geova vi mette a disposizione - Caritas). Ma se avrete figli o nipoti, mandateli alla Betel, o fategli fare i pionieri speciali, poi impareranno a confidare in Dio come fate voi, e avranno la stessa vecchiaia che avrete voi.

      Questa storia si ripete da oltre 100 anni, generazioni di pionieri sono morti senza possedimenti, ma i possedimenti della watchtower in 100 anni sono arrivati a 3 miliardi di dollari...

      Ma Gesù non disse "vendi tutto e dallo ai poveri e sii mio seguace?

      Ogni vita NON vissuta causa dolore, si dolore e rabbia verso coloro che te l'hanno impedito. "Noi stessi", se abbiamo aderito contro tutto e tutti, l'organizzazione, se ci ha tenuto in "ostaggio" fin da bambini, avendo dentro uno o entrambi i genitori...

      Elimina
    2. Se siamo così vicini alla fine ..allora la WT invece di prendere a calci nel sedere i betteliti e dirgli non ce più posto per voi , togliere i sussidi di mantenimento ai pionieri e a 60 dirgli vatti a trovar lavoro, ...costruire una la nuova sede centrale ...e nello stesso tempo mettere in vendita sale del regno e delle assemblee ...tagliare il cartaceo e far comperare a tutti dei tablet ...e nello stesso tempo continuare a chiedere soldi ai fratelli , fino a elemosinare un gelato ad un bambino ................A sto punto CARA WT PERCHE NON INIZI TU A METTERE VERAMENTE TUTTO NELLE MANI DI GEOVA ?...e invece no ! ti sei seduta a tavola e hai fatto tutti i tuoi belli CONTICINI usando la TUA facoltà di ragionare, e hai fratelli hai detto ...METTETE TUTTO NELLE MANI DI GEOVA......ma invece tu WT, sei nelle mani di FINANZIERI e PSICOLOGI , che guardano sopratutto gli interessi organizzativi e della massa fondamentalmente gli frega poco o nulla.

      Elimina
    3. Caro J connor, la tua analisi la sposo pienamente,anzi il tuo commento lo proporrei come scrittura dell'anno campeggiante in tutte le sale,sopra le teste dei fini dicitori da podio con le loro omelie stantie al servizio dell'uomo,e ben in vista alla narcotizzata fratellanza prodiga all'applauso pinguineggiante. Ti stimo Amico John la verità abbisogna di uomini intelligenti!

      Elimina
    4. Acuta osservazione carissimo John,
      Davvero disarmate nella sua verità.

      Giosia, è un piacere rileggerti...

      Elimina
    5. riflessivo, il tuo ragionamento fila. Se la WT stessa non mette nelle mani di Geova stesso il suo futuro, vuol dire una cosa sola. Che sa di uscirne impunita. Ma ciò porta ad una tristissima verità, A cui io sono già giunto. Che tutto il contesto biblico cristiano è stato creato dall'uomo stesso. non vi è nesun Dio. Semmai un creatore, di che origini esso sia, non giova saperlo, ma non certo onnipotente, come vuol far credere il contesto biblico.
      Meglio una cruda realtà, che una splendida e illusoria bugia.

      Elimina
    6. qualcuno può condividere il tuo pensiero, Navigatore, ma non è che l'ultima parola su Dio debba averla la WTS. Se essa viene condotta da uomini falsi, non è che puoi cancellare Dio con un colpo di spugna.
      Molti potrebbero vedere negli accadimenti di oggi, un adempimento delle parole di Gesù: "non andate dietro a loro"...

      Poi, sul fatto che le scritture ebraiche o cristiane possano riflettere i pensieri di Dio o meno, ci sarebbe da discutere per anni. Ogni punto di vista ha un suo perchè. Certamente, il Dio antropomorfo promosso dalla WTS che ha una mente "in un corpo ben definito" e vive in un posto definito dell'universo, è poco credibile. Sposterebbe a monte il problema dell'evoluzione. Se Dio ha creato l'universo, non può esistere all'interno di esso, e deve esistere al di là dei confini dello spazio e del tempo. Ma questo blog non è nato per rispondere a questi quesiti, ma ad esigenze più "quotidiane" ed impellenti.
      Per discussioni più "aperte" meglio spostarsi sul blog "la bibbia tra storia e scienza" o su altri simili.

      Elimina
    7. caro navigatore, la domanda che mi farei io non è sull'onnipotenza del Creatore, piuttosto difficile da stabilire, ma sulla possibilità di avere o meno una relazione di qualche tipo con noi.
      Io credo che questa possibilità esista ma che sia piuttosto diversa da quella che forse abbiamo creduto...

      Elimina
    8. Io mi sono posto invece, anche un altra domanda. Un Dio che ci dona un cervello di così ampie capacità cognitive, così analitico, che ci porta così in là con la scienza e che ama le prove e controprove scientifiche, la filosofia, la cultura... potrebbe poi imporci di credere in lui solo "per fede" o per credulità? Per dogmi?

      Ora noi, come TDG, siamo convinti che con le sole scritture, avallate da scienza e storia, possiamo dimostrare "la verità".
      Peccato che molto spesso, storia e scienza, NON confermano la Bibbia (vedi post sul 607 AEV). Possibile che Geova Dio ci doni del cervello, per poi dirci che la razionalità ci porta sulla cattiva strada?

      Elimina
    9. Navigatore non confondiamo mai la WT ..con DIO stesso ...perchè sono 2 cose totalmente diverse.......la WT è uno dei tanti sistemi che hanno in mano i poteri forti di questa terra e da loro viene usata come strumento ....per obbiettivi diversi non certo per il regno di DIO sulla terra, ma per un nuovo ordine umano.........poi che il regno di DIO sia un altra realtà che va al di la di tutto , può
      essere, e che tutti i TDG e non solo, vorrebbero....ma io più vado avanti e più mi convinco che la WT sia nata da radici più umane di quanto molti pensano e che la Bibbia è solo uno strumento per produrre fedeli per la WT stessa cosa vale per le altre confessioni religiose. ...alla fine non si fa altro che uscire da una cella per entrare in un altra. ( stessa cosa la politica )

      Elimina
    10. assolutamente...un creatore intelligente e creature intelligenti, seppur fatte le dovute differenze....

      Elimina
    11. Interessanti tutti i ragionamenti,
      e mettere limiti all' onnipotenza e alla sapienza infinita del creatore mi sembra limitativo della nostra capacità stessa intellettuale e di giudizio.
      Basta guardare il nostro pianeta, gli equilibri straordinari che se non toccati dall' uomo, possono rendere la terra capace di autosostenersi praticamente all' infinito.
      Personalmente non credo ai miracoli in quanto tali, ma al fatto che Dio possa plasmare la materia e usare le sue leggi fisiche e matematiche per compiere opere incredibili ,beh quello penso sia più che fattibile.
      Quando si cerca di dar entrare Dio nella piccolezza e la limitata conoscenza, esperienza, dell' essere umano si fa l' errore più grande che si possa commettere.
      Non si può esaminare Dio con criteri umani, non credo sia fattibile né proficuo.
      Come spiegare il nostro innato desiderio di relazionarci con un essere Superiore e spirituale che non vediamo?
      Siamo tutti dei pazzi?
      Abbiamo bisogni fisici, dobbiamo mangiare, bere_ respirare per non morire.
      Abbiamo bisogni morali, il costante bisogno di essere amati, accettati,a anche di amare ed accettare, perché non si può solo ricevere ma per stare veramente bene ed esser felici si deve anche dare.
      Se non si soddisfa questo bisogno si cade in depressione, ci si sente soli, abandonati e alla fine lo stesso si arriva a lasciarsi andare al decadimento fisico.
      In ultimo abbiamo questo incancellabile bisogno spirituale, senza il quale ci sentiamo persi, senza un senso o uno scopo.

      No, amici, non permetterò agli errori dottrinali,morali, di persone imperfetti, di farmi perdere fede in questo Dio meraviglioso.
      A suo tempo sono convinto che riceveremo e troveremo tutte le risposte che cerchiamo.

      Elimina
    12. Un piccolo giochino logico: "Se Dio è onnipotente, cioè può tutto ed è potente al massimo grado, può creare un essere più potente di lui?" NO, allora non è onnipotente. SI, allora non è onnipotente. Non mi ricordo dove l'ho letto ma mi ha fatto impazzire.... XD

      Elimina
    13. Se parli seriamente, potrei dirti che non c'è limite all' onnipotenza di Dio quindi volendo potrebbe anche creare un essere onnipotente, questo perché la Sua energia è illimitata.
      Continuiamo a ragionare di Dio in termini troppo umani e quindi limitati...
      Se scherzi invece sinceramente mi pento di averti risposto 😅

      Elimina
    14. È tra il serio e il faceto. La domanda comunque non è "creare un altro essere onnipotente", ma un essere PIÙ potente. È un giochino di logica. In ogni caso la risposta porta a concludere che Dio non è onnipotente. "Logicamente". Poi ognuno può trovare la sua risposta, io ho trovato la mia. O lasciar perdere, perché si potrebbe ragionare che Il concetto di Dio sfugge alla logica umana e va accettato senza ragionare. Ripeto ognuno trova la sua conclusione.

      Elimina
    15. Si fa prima a cogliere il pensiero del Budda...... che Dio non ha creato nessuna legge......DIO E LA LEGGE SONO LA STESSA COSA. ( parlando sempre del vero DIO )....Budda non credeva in un creatore ma fortemente in una legge morale che governa l intero universo e che agisce in maniera autonoma..

      Elimina
    16. He he, sono i giochini che turbavano l'apostolo Paolo, tipo Epimenide citato in Tito 1:11-12 quando dice "tutti i cretesi sono bugiardi" ma lui stesso è un cretese, quindi c'è il paradosso del mentitore, i filosofi testavano i religiosi per determinare se i ragionamenti erano forti o deboli, e ahimè con argomenti di fede l'è dura.

      Elimina
    17. Secondo me il termine Onnipotente è un titolo umano, Dio è il Creatore per chi ci crede. Ad esempio Dio non può mentire secondo le Scritture. Io aggiungo che probabilmente non controlla neppure il tempo, infatti non si parla mai di un'inversione del tempo. Ovvero Dio poteva ricreare Adamo ed Eva... o non creare quello che sarebbe stato poi Satana. Ma la cosa non viene mai considerata. Sì, Dio non può tutto.

      Elimina
    18. Victor, su determinati concetti ci avviciniamo.
      Per me e dico x me, è il concetto della Bibbia intera che è stata creata e manipolata allora e lo è oggi. Per gli stessi motivi. Perchè si cerca di nascondere che si è soli nell'universo.
      Ad altre altitudini, in estremo oriente, si ha una diversa del dio o creatore, ma tutte cercano di colmare questa ansia, dell'essere soli. Tutte le culture si copiano, tutte hanno un salvatore nato da una vergine, millenni addietro ... se ad alcuni fa star meglio credervi, buon per loro.

      Elimina
    19. il mito dei re magi ....Matteo ( molto stranamente ) è l unico evangelista che menzione i re magi .., personalmente credo che questo racconto non sia attendibile e che sia stato scopiazzato da altri racconti ...anche zoroastro , budda , e altri ..alla loro nascita cerano i magi ....ma poi riflettendo ...se i magi erano astrologi , essi avrebbero avuto a che fare con lo spiritismo ...come è possibile che questi vanno da maria a offrire doni ...e maria li riceve tranquillamente.....ma non si dovrebbe rifiutare doni da chi pratica lo spiritismo ? tanto più alla nascita del figlio di DIO.

      Elimina
    20. Domanda a tutti queli del blog,e non: Se e' cosi, allora tutta la bibbia e' di opera umana, o l'ispiratore, non e' in grado di preservare il messaggio senza che questo venga adulterato a piacimento dell'uomo? A questo punto che valore ha la bibbia, quanto e' la parola di dio?
      Fabrizio

      Elimina
    21. (Ax80) Il mito dei re magi... Hai ragione Riflessivo, ho fatto le tue stesse identiche riflessioni... La loro figura è presente già migliaia di anni prima di Cristo, e questo è solo un aspetto della questione... Vogliamo parlare del "libro delle guerre di Geova"? Perché non è stato preservato? Perché non è stato incluso nel canone? Non faceva comunque parte della documentazione del proposito di Dio per l'epoca? Poi perché anche gli stessi evangelisti attingevano a fonti storiche dell'epoca non "ispirate"...? Tutto questo genera domande molto controverse... O ci si ferma o si ha il coraggio delle riposte...

      Elimina
    22. Ottima riflessione sui magi: doni da persone che praticano lo spiritismo non va!
      La Bibbia è un'opera importante, ma umana a mio parere: ci sono troppe incongruenze. Anche se da come è formulata c'è una coerenza che la percorre tutta e molti consigli sono utili. È un po come certe sostanze: a piccole dosi fanno bene, ma se si esagera le conseguenze possono essere gravi!
      Sulla wts se fosse guidata non avrebbe tanto spesso indicato delle date e così spesso mancato il bersaglio: ormai non ha più credibilità! Aggiungo se dico che guido un'auto e questa va nel fosso cinque volte, o dico una balla, o i difetti costruttivi sono tali che non si controlla, ora quante volte la wts ha proposto date a vario titolo e il termine è finito nel nulla? Dio la guida? O non lo sa fare, o è fuori controllo!

      Elimina
    23. (Ax80) Senza contare che la stella che li avrebbe guidati sarebbe stata comunque una "manifestazione satanica" il che rende tutto ancora più controverso e contraddittorio... Poi si allaccia in qualche modo al discorso compleanni, anche se non direttamente... Troppe incongruenze, troppe...

      Elimina
    24. Ma se guardiamo il racconto della nascita di Gesù in Matteo e la paragoniamo a Luca ce un ABISSO ..TOTALMENTE DIVERSI se devo dare un attendibilità preferisco Luca 10000 volte.......poi se leggo Matteo cap 2 v da 16 a 18...mi cascano le braccia .....sembra quasi che il racconto stesso sia fiero che si adempi la profezia di geremia ( UNA STRAGE DI BAMBINI ) ma non do colpa la Bibbia in se ..è la Bibbia che è così.. punto !!........ripeto Luca come racconto è molto più attendibile e affascinante...... di quella scemata di Matteo non accenna un bel nulla......provate a leggere i 2 RACCONTI della nascita di Gesù, senza il condizionamento WT o di altri gruppi religiosi..e vedrete le ENORMI DIFFERENZE.

      Elimina
    25. ax80, la questione della canonicità è un altro punto fortemente manipolatorio. Se guardi su wikipedia, ogni confessione se ne creato uno suo. ne sono 7, ogni religione, se le cantata e suonata a piacimento.
      Con che leggerezza ci si affida a contesti "divini" scelti o no, 2000 anni fa? Su che base affidiamo la nostra vita pensando di percorrere sentieri scritti dal Divino o chi per esso? Ma sono stati resi "validi" e tali da altri uomini imperfetti, definendoli canonici o no? E la leggenda della "settanta", dove la mettiamo? Sempre si wikipedia, siscorge come sia manipolata secondo le tendenze del tempo ...

      Elimina
    26. Si la questione del canone è veramente complicata! Purtroppo ci vorrebbero conoscenze particolari x dare un giudizio obiettivo. Con i secoli penso che satana ha manipolato un Po le cose! Io mi fido del canone delle bibbie protestanti, anche se alcune cose le prendo con le molle! Se poi parliamo di traduzioni il gioco diventa veramente complicato! Tradurre è sempre un Po tradire dice il proverbio!

      Elimina
    27. Satana! Ma se Dio è Onnipotente il malvagio non può nulla! Ergo se la Bibbia ha perso parti per strada, non c'è un canone attendibile, varie lezioni non sono facilmente interpretabili, ecc. Evidentemente la Bibbia non aveva la protezione del Dio Onnipotente.
      Cambio un po argomento: parlando con i musulmani mi hanno obiettato: "la Bibbia è ispirata, ma il Corano è una rivelazione" e ancora "il Corano non va tradotto per non tradirne il significato". Sì, per loro è chiaro che nel caso della Bibbia c'è stata una manipolazione.
      La Bibbia non dovrebbe lasciare spazio alle interpretazioni e invece: "chi è lo schiavo fedele e discreto..." e ancora "tu sei Pietro e su questa pietra...", "mi ami tu più di questi? (questi cosa, ci sono varie ipotesi).
      Potremmo allargare molto il discorso, ma alla fine il messaggio non risulta chiaro: sembra quasi che Cristo sia venuto a proporre una setta giudaica, che invece ha avuto un grosso successo tra i gentili.

      Elimina
    28. Io da semplice curioso mi sono chiesto, ma chi ci dice che qualche rotolo "scottante" non sia ben custodito in qualche archivio? Le ipotesi sono tante. Le risposte invece no! Trovandoci in questa situazione mi baso su quello che ho! Poi Dio mi giudicherà!!!m

      Elimina
    29. GIUDA fa parte del canone biblico? E allora perché c'è dipendenza testuale tra questa lettera e un libro apocrifo? Allora anche il testo apocrifo è da ritenersi ispirato? Almeno in parte si!?

      Elimina
    30. Cantico dei Cantici: ispirato? Nessun altro testo canonico lo cita. Gesù non lo menziona. Sembra quasi un testo erotico di tremila anni fa... Confronta il Cantico capitolo 7 p. e.

      Elimina
    31. A volte mi viene da pensare che la Bibbia per come è scritta , sia una fabbrica per creare idee religiose .

      Elimina
    32. Cantico dei cantici ? un film erotico...(((-: titolo del film .....il pastorello e la bella sulamita.

      Elimina
    33. In effetti Giuda richiama il libro di enoch! Quindi anche questo dovrebbe essere ispirato allora! Mistero!

      Elimina
    34. Ma vi rende conto, in buona sostanza, non c'e ispirazione, ne un dio che preserva la sua parola!! Ma scusate se essa e' parola di Dio, non dovrebbe essere chiara, non dovrebbe l'autore, se e' onnipotente fare arrivare il suo messaggio come lui vuole?
      Fabrizio

      Elimina
  23. Ho deciso anch 'io,avendo seguito ogni cosa dall'inizio, di scriverti in ordine
    logico. ... (questo è il metodo )
    Luca1:3

    RispondiElimina
  24. sono tanti i temi affrontati in questo blog... E' davvero stimolante. grazie a tutti per i commenti.
    A rileggere le parole di Gesù riportate in Matteo 23, si applicano a tutte le religioni quando diventano organizzate, con gerarchie di potere che vogliono difendere il proprio potere.
    Penso che il Cristianesimo non si possa imprigionare in una organizzazione, Gesù disse che ci avrebbe resi liberi e ci lasciò come regola l'amore. Ma per un'organizzazione la legge dell'amore non è sufficiente, ci vogliono regole e regole per definire tutto e alla fine si soffoca proprio l'amore.
    tranquillo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di sicuro nel 2016 affronteremo molte altre tematiche interessanti!

      Elimina
    2. Anche io penso come te, tranquillo, che se Gesù avesse voluto una organizzazione teocratica, ci avrebbe lasciato un manuale ben preciso, poche pagine, poche parole essenziali non interpretabili, direttive chiare capibili da un bambino: invece pare che la regola aurea ci debba bastare per ogni situazione e comportamento.

      Elimina
  25. Mi sembra che l 'adunanza del prossimo anno nei punti
    notevoli abbia dei riferimenti a pubblicazioni. ..
    come lo studio di libro che è stato dimezzato. ...
    Sarà una bella lotta per riuscire a COMMENTARE....
    (NON con commenti /PAPPAGALLO ).

    RispondiElimina
  26. ((((((-: grillo ha detto che mattarella è un ologramma in un ologramma...siamo tutti degli ologrammi, questo paese è tutto finto......la WT che cosa è ?

    RispondiElimina
  27. La wts ha a mio avviso il merito di aver avvicinato milioni di persone alle Scritture, ma non è riuscita a farlo al meglio. Quante Scritture rimangono da mettere in pratica? Faccio una veloce panoramica: del fare molti libri non c'è fine, nella moltitudine delle parole vi è la trasgressione, voglio misericordia e non sacrificio, l'uomo ha dominato l'uomo a suo danno, in quanto a quel giorno e a quell'ora nessuno sa, l'amore del denaro è la radice di ogni cosa dannosa, siete tutti fratelli, il capo dell'uomo è il Cristo, siate sottomessi al re, non siamo signori della vostra fede, e molte altre. All'inizio c'era il desiderio di avvicinarsi alla semplicità apostolica, ma poi si è andati verso un autoritarismo autoreferenziale sempre più marcato.

    RispondiElimina
  28. Un ragionamento dannoso è che i TDG
    sono migliori delle persone " del mondo"
    ma se prendiamo 250.000 TDG e li
    rapportiamo a 6.000.000 di volontari
    in ITALIA. questa e demagogia,
    stiamo con i piedi per terra....
    Il giudizio lasciamolo a Geova.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma vedi roberto62 ... la WT porta sempre a farti guardare , quella parte del mondo negativa mai quella positiva......,questo è sempre un modo subliminale per farti sempre sentire che solo in congregazione sei nel posto giusto.....tutto questo è UMANO.......invece nel caso dei fratelli , li dobbiamo guardare sempre il lato positivo non quello negativo ........ alla fin fine è tutto un tirare acqua al proprio mulino.

      Elimina
  29. Ho constatato che la gran maggioranza
    dei TDG sono abituati a rispondere alle
    persone con risposte preconfezionate.
    Una volta nei negozi si vendeva la
    merce a peso e una persona vedeva quel
    che comprava .
    Adesso è tutto imballato e non c'è
    nessuno che ti consiglia.
    La stessa cosa è la cultura biblica.
    Quando il ragionamento esce da degli
    schemi abituali ....siamo in alto mare....
    Ma è poi così difficile dare risposte?
    No; se una persona vuole capire deve
    Guardare da tutti i lati, smontare, montare, chiedere, cercare, analizzare.
    Certo è utile PARTIRE da una Base,
    Ma la.base non è l'ARRIVO.
    CIAO.

    RispondiElimina
  30. Modi di pensare che ti inscatolano,ti lasciano a compartimenti stagni anche dopo esserti allontanato.

    Sono DISTRUTTIVI per la psiche, assolutisti e fascistoidi.
    Per rompere gli schemi bisogna fare un lavoro non indifferente ma ci si puo´riuscire.

    RispondiElimina
  31. Credere che gli oggetti usati "che non si
    sase gli abbiano fatto su qualcosa ".
    Questo ragionamento errato è diffuso
    nella mia zona.
    Come se ogni oggetto abbia allegato una
    Fattura satanica.
    Prendi" roba nuova "mi è stato detto da diversi fratelli.
    Ma da dove ha origine questa cosa?

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO INSERIRE NEL CAMPO Nome/URL (selezionato dal menù "commenta come...") UN NICK con cui firmarsi. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.