Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us


Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra
Un
archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla pagina

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE"

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”. (Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

domenica 18 ottobre 2015

Battesimo dei bambini tra i Testimoni di Geova: giusto o sbagliato?


(Foto presa da sito USA)

"Questo bambino viene battezzato come Testimone di Geova, ministro associato all'organizzazione della società Torre di Guardia. Con l'immersione in acqua sta sottoscrivendo un 'contratto a vita' per obbedire al Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova. Se poi cambiasse opinione, sarà respinto da familiari ed amici per il resto della sua vita"


Gesù amava i bambini. In un'occasione disse: 
«Lasciateli, non impedite che i bambini vengano a me; a chi è come loro, infatti, appartiene il regno dei cieli».
E, dopo avere imposto loro le mani, andò via di là.
Mt 19, 13-15

Battezzarsi però implica dell'altro: anche se per Dio siamo tutti individui responsabili delle nostre azioni, come esseri umani siamo limitati. Un bambino non possiede la razionalità ed il giudizio dell'uomo adulto, tende ad imitare amici e genitori, e desidera piacere agli altri, senza però avere ancora le facoltà di percezione bene addestrate per distinguere il bene dal male. Un bambino può sicuramente pregare Geova e desiderare di fare la sua volontà, ma questo deve essere insegnato in maniera appropriata, senza minacce, obblighi, e senza indurre in loro sensi di colpa. Perchè un adulto sia pienamente formato ed in grado di prendere decisioni razionali occorrono molti anni. A nessun minorenne è consentito sottoscrivere contratti. Immaginate se questo bambino dopo 2 anni dal suo battesimo dovesse commettere qualche trasgressione ed essere disassociato. Non potrebbe più giocare con i suoi amici, parlare agli zii, nonni e cugini... subirebbe un trauma dal quale potrebbe non rialzarsi mai più.
L'opinione di molti Testimoni di Geova oggi è questa:

1) Dovrebbe assolutamente essere proibito ad un minorenne di battezzarsi

2) L'ostracismo, il rifiutarsi di rivolgere una parola od un saluto ad un disassociato, non è scritturale, nè amorevole, nè cristiana. Si applica ai malvagi, non ai semplici peccatori.

Meditiamo su queste due scritture:

“Chi sei tu da giudicare il domestico di un altro? Egli sta in piedi o cade al suo proprio signore. In realtà, sarà fatto stare in piedi, poiché Geova può farlo stare in piedi”. — Ro 14:4.

 “Smettete di giudicare affinché non siate giudicati. Perché, dunque, guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello, ma non consideri la trave che è nel tuo occhio? . . . Ipocrita! Prima estrai la trave dal tuo occhio, e poi vedrai chiaramente come estrarre la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello”. — Mt 7:1, 3-5

Gesù ha sempre condannato i malvagi, non i peccatori.

Nelle scritture l'espulsione dalla congregazione cristiana doveva avvenire solo per chi rinnegava la dottrina del riscatto e per chi incoraggiava gli altri a compiere azioni malvage.

Di come Gesù considerasse i peccatori si legge: 
Marco capitolo 2
16 Ma quando gli scribi dei farisei videro che mangiava con i peccatori e con gli esattori di tasse, dicevano ai suoi discepoli: “Mangia egli con gli esattori di tasse e con i peccatori?”17 Udito ciò, Gesù disse loro: “I forti non hanno bisogno del medico, ma quelli che stanno male sì. Io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori”.

Gesù era sotto la legge mosaica, la legge di Dio, il popolo la conosceva, quindi i peccatori a cui si avvicinava sapevano già di essere trasgressori della legge di Dio.
Gesù disse di essere stato mandato alle pecore smarrite della casa di Israele, e gli israeliti sapevano benissimo cosa richiedeva Geova da loro !

L'intransigenza con cui il corpo direttivo impone le sue vedute tramite le pubblicazioni, si sta ritorcendo contro di loro. Parlano di amore, lo predicano, ma non ne mostrano. Con direttive palesemente errate hanno consegnato migliaia di bambini nelle mani dei loro aguzzini, ammettendo i loro errori solo dopo che la società Watchtower è stata condannata a milioni di dollari di risarcimenti. Ma scuse pubbliche non ne abbiamo ancora sentite, mi pare...

Incoraggiare un bambino a battezzarsi non è scritturale, è sbagliato, perchè si costringe un minorenne a stringere un "contratto" di obbedienza a vita con un organizzazione UMANA, con le sue pecche e limitazioni.

Le riviste che distribuiamo  promuovono tante belle norme cristiane, il paradosso però è che poi vengano imposti alla fratellanza mondiale "pensieri di uomini" e non i pensieri di Dio


"riuscite ad immaginare Gesù che disassocia uno di questi ragazzini?"







* * * * *

Stai leggendo questa pagina da un cellulare?

43 commenti:

  1. A mio giudizio non è errato il battesimo in se, ma il contratto morale di obbedienza a vita con un'organizzazione terrena fatto in tenera età.

    RispondiElimina
  2. giusto...un bambino a volte potrebbe avere il sincero desiderio di dedicarsi a Dio, e un voto potrebbe aiutarlo a "fuggire i desideri propri della giovinezza", come un rammemoratore...dovrebbe essere qualcosa di molto più 'soft' in ogni caso, un impegno sì ma non per cose che eventualmente non si sono capite.
    Qui ci sarebbe un'interessante riflessione: anche un adulto, se cambiassero i termini del "contratto" dovrebbe avere il diritto di rivederlo...ma forse è un altro discorso,.
    C'è poi collegato il problema dell'ostracismo, e qui entriamo in un altro argomento dolorosissimo...ma nel caso di un bambino è anche peggio.
    Io anni fa ho visto una bambina di 10 anni disassociata, ne porto ancora lo choc. E credo che quello che porta lei sia molto più grave. Entrare in sala e nessuno ti saluta più, i genitori portano via i figli da quell'appestata di 10 anni,,,che aveva votato alle elezioni scolastiche...un orrore che ancora mi sconvolge.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. votato alle elezioni del capo classe? Questa è una palese ed arbitraria interpretazione delle scritture, stile "schiavo malvagio" che batte i compagni di schiavitù...

      Elimina
    2. Ma quando ci si deve battezzare non ci sono tutte quelle domande, riportate nel libro "organizzati", a cui rispondere? E devo credere che un bambino di 8/10 anni sappia rispondere con coscienza e consapevolezza a tutte? No? Suppongo che quando si parli di sottomissione ai governi, di condotte sessuali le domande vengano fatte in maniera soft o addirittura saltate. Bene, allora o non è valido il battesimo o dovrebbe essere un battesimo in "formato baby", che non porta all'ostracismo nel caso in cui il bambino, crescendo, cambi idea. Insomma, ci vorrebbe uno "sbattezzo" per tutti i battezzati da piccoli.

      Elimina
    3. ci sarebbe da ragionare sulle formule del battesimo cambiate arbitrariamente...

      Elimina
  3. Che cosa orribile povera bambina. Non riesco nemmeno a immaginare la scena. Quali shock psicologici si porterà dietro? Quanto si sono allontanati dall'amore di Geova e Gesù....

    RispondiElimina
  4. Non dimentichiamo anche che un minore che si battezza ,secondo lo statuto dei tdg diventa socio aderente .Non esiste al mondo organizzazione che permetta questo .Inoltre sopratutto chi è genitore sa che i ragazzi specie nella pubertà ,sono in continua evoluzione .Quindi non ci sarebbe nulla di male se un bambino spinto da vari motivi esprima il desiderio di battezzarsi. Il problema si presenta nel caso crescendo commetta errori che lo porterebbero alla disassiciazione.Nella migliore delle ipotesi ,questo giovane ostracizzato diventerà un adulto con seri problemi .Io auspico di cuore che qualche autorità apra un indagine su questo modo di agire dei Tdg perché va contro ogni natura oltre che contro il volere di Dio .E lo dico da tdg che vive in quest 'organizzazione da più di 40 anni .Ho iniziato che ero bambina quindi so bene di cosa parlo .

    RispondiElimina
  5. Io mi sn battezzata a 14 anni.. Nn ero del tutto consapevole di cosa stavo facendo, dedicarsi a Geova è un passo importante. Penso che qualsiasi essere umano se si sente di farlo debba essere libero di poterlo fare. Non voglio cadere nella facile trappola degli obblighi e dei divieti. Quella che invece andrebbe rivista è la formula battesimale. In cuor mio nn mi sn mai dedicata ad un organizzazione di uomini ma mi sn unita ad un "popolo" che ha deciso di sforzarsi al meglio delle suenpossibilità per servire il Creatore.

    RispondiElimina
  6. siccome il battesimo è una scelta di vita è bene che si faccia in età matura come ha fatto Gesù. Perchè non seguire l esempio di Cristo? Condanniamo la cristianità e poi facciamo le stesse cose!

    RispondiElimina
  7. Esperanza, OGGI il battesimo sancisce un assoluta obbedienza ad un gruppo di uomini, alle loro opinioni e pareri, pena l'espulsione e l'ostracismo a vita. Per me non è cristianesimo... Vogliamo parlare dell'umiltà?.........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo..e facile entrare ma se esci te la danno scontare di brutto.e una vendetta nascosta dietro la disciplina di Geova..a proposito la vendetta non appartiene a Geova?e perché appartiene pure a loro?

      Elimina
  8. La WT deve capire che chi ha preso la decisione di battezzarsi, specialmente se è un bambino, deve avere anche la libertà di cambiare idea e di dimettersi senza subire OSTRACISMO. Tutti devono avere la libertà di cambiare idea! Del resto quante volte il CD ha cambiato idea nei vari intendimenti?

    RispondiElimina
  9. Mi dispiace per la bambina di dieci anni citata prima. Cmq non sono d'accordo sulle modifiche proposte al battesimo tipo battesimo soft o diritto di recesso a un contratto battesimale. Gesù disse il vostro si significhi si e il vostro no, no; di conseguenza la cosa migliore è un ritorno all'esempio di Cristo e al modello apostolico: battesimo degli adulti, non dico mezza età o maturi ma almeno in tarda adolescenza o post adolescenza, io ero un adolescente ero consapevole della scelta e nonostante tutto non me ne sono mai pentito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 000spaccato, nel fine settimana uscirà un post con considerazioni sulla formula battesimale, e le sue implicazioni. Ci sarà modo e tempo di ragionarci su

      Elimina
    2. Ok grazie. Buon lavoro allora.

      Elimina
  10. La formula battesimale è un altro argomento e sta lì il vero problema. Gesù si battezzò nel momento giusto per adempiere le profezie. Nn lo fece prima xke all epoca il battesimo aveva tutt altro significato.. Fu Gesù a renderlo quello che è adesso. Io resto del parere che qualsiasi essere umano che è certo di avere capito cosa Geova richiede da lui e ha il desiderio di dedicargli la propria vita sbaglia se non lo fa! Qui nn si parla di neonati incapaci di intendere e di volere ma di bambini che sanno leggere e studiare per conto proprio e capire. Per come vivo io la parola di Dio nessuno deve permettersi di spingere o scoraggiare qcn al batesimo indipendentemente dall età facolta psichiche. Ci sn down che si dedicano e speso capiscono meno di un bambino. Ma Geova li ha attirati e nel poco che capiscono di tutto cuore si dedicano a lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Esperanza, vorrei però chiederti un paio di cose: si parla di bambini che sanno leggere e studiare per proprio conto. Si, ma a quell'età, per esempio, si innamorano autonomamente. E' un buon motivo per farli sposare?
      E ancora : un bambino non ha ancora avuto " tempeste ormonali" e non ha ancora conosciuto la maggior parte delle informazioni, anche solo scolastiche, disponibili a una persona in genere.
      Se dovesse in seguito farsi delle opinioni differenti, in base a qualcosa che non conosceva - giusto o sbagliato, non è di questo che stiamo parlando - perdesse la fede, dovrebbe per questo perdere anche la famiglia essendo disassociato?
      Togliendo l'ostracismo estremo oggi praticato, molte difficoltà potrebbero scomparire.

      Elimina
    2. Un down ha raggiunto il suo sviluppo e sicuramente quello che pensa è frutto di qualcosa di comunque ponderato. Un bambino deve ancora completare il suo sviluppo, e la cosa è alquanto differente; un bambino non è un adulto in miniatura ma sta ancora completando la sua crescita, è la cosa è alquanto differente, non potendo dire quale sarà la sua personalità definitiva.

      Elimina
  11. A mio avviso non si devono battezzare i bambini ovvero gli under 14 perché non sono ancora sufficientemente maturi. Nel medioevo in cui spesso si moriva prematuramente si diventava maggiorenni a 14 e ancora oggi molte cose si possono fare lecitamente dopo i 14 anni. Prima a mio avviso è un azzardo. Rilevo pure che per un semplice contratto telefonico bisogna aver compiuto i 18 anni.

    RispondiElimina
  12. Vi porgo una domanda. Sono accetti commenti di chi è stato disassociato? A prescindre se vero peccatore o falso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente, il regolamento lo trovi qui

      Solo ricordati che è obbligatorio firmarsi con un nick qualunque, altrimenti i tuoi futuri commenti rischiano di non venire pubblicati,

      Elimina
    2. Anonimo che ha chiesto se poteva commentare uno che è stato disassociato Grazie della risposta. Ma mi preme sapere che differenza ci sarebbe tra voi e un altro blog di proclamatori consapevoli avendo voi la medesima forma di pagine.

      Elimina
    3. La forma di pagine è simile in altri blog, essendo un layout di blogger. Ogni redattore ha la libertà di scegliere la forma grafica che preferisce.

      Il contenuto è simile per certi post, differente per altri. Qui cerchiamo, nei limiti del possibile, di far passare anche commenti di idee diverse, l'importante è che non siano offensivi per i partecipanti.
      In altri blog sappiamo che i commenti contrari alle ideologie degli amministratori vengono censurati.
      Per notare altre differenze, basta leggere gli articoli...

      Elimina
  13. (Ax80) Il disassociato é prima di tutto una persona,qui non facciamo come la watchtower, che insegna a considerarli come reietti umani. Eppoi peccatori lo siamo tutti, compresi nominati con una doppia vita che poi vanno a fare le prediche dal podio. Chi sta peggio tra i due?

    RispondiElimina
  14. Penso che una persona che non ha ancora maturato le capacità di fare scelte autonome e consapevoli, non possano essere ammesse ad un tipo di battesimo che prevede la fedeltà assoluta ad una organizzazione umana con tante regole e divieti che a mala pena possono essere seguiti quando si riesce a fare scelte consapevoli e libere da grandi. Ma quello che deve preoccupare in questo caso è la potenziale e non remota possibilità che chi dovesse per un motivo qualsiasi cambiare idea nel corso degli anni, debba essere poi costretto a subire la conseguenza terribile dell'ostracismo. In vista di una tale eventualità che impone poi al ragazzino di rimanere vincolato a vita in una organizzazione che non soddisfa più le sue attese, pena una durissima conseguenza, dovrebbe seriamente essere valutato sotto l'aspetto legale. Il legislatore in questo caso non può non tener conto dei diritti dell'infanzia. E a tal fine andrebbe adeguatamente sollecitato a prendere delle decisioni.

    RispondiElimina
  15. La torre di guardia di questa settimana ci ha proposto quale esempio una famiglia i cui quattro figli si sono battezzati tutti prima dei quattordici anni. Nel primo paragrafo, per imprimerlo bene nelle nostre coscienze. L'articolo era pieno di affermazioni all'indicativo, se fate così i vostri figli faranno così ecc. In pratica, se i tuoi figli fanno altro hai sbagliato tu. L'articolo era cosi incoraggiante che alla fine dell'adunanza c'erano due sorelle in lacrime in preda a sensi di colpa. Che si chiedevano come mai per loro tutto questo non aveva funzionato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai fatto tornare i brividi a ricordare la tristezza di quelle sorelle che durante le parti scappavano in bagno singhiozzanti perchè era stato toccato qualche punto facendo venir fuori i sensi di colpa, e noi uscieri a cercare di tranquillizzare, ma succedeva sovente.

      Elimina
  16. La torre di guardia di questa settimana il paragrafo 9 ... comincino i signori del CD ad applicarlo a se stessi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sempre la solita sicumera...niente di nuovo sotto il sole...

      Elimina
  17. Le torre di guardie hanno la stessa psicologia di vana marchi, stefania nobile e il mago donnascimiento...creare sensi di colpa con lo scopo di renderti sempre più schiavo della WT...............chissà se un giorno arriveranno pure a dire che Geova non è stato un buon padre visto la disubbidienza e il peccato di adamo ed eva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riflex ti sei dimenticato di Satana quando ancora era un angelo..... il più grande apostata di tutti i tempi.... Sarà mica colpa di Geova????? Secondo la linea logica del cd la cosa starebbe in questi termini.....solo che non lo dicono :))))

      Elimina
    2. Speranza non si applica il termine Apostasia a Satana, il significato è altro, semmai si puo dire di lui che è un rinnegato - disubbidiente-sovvertivo-rivoltoso all'autorita del Creatore.

      Elimina
    3. x zeroassoluto, se leggi bene genesi, con calma, vedrai che tutto ciò che dice satana si avvera, non mente neanche quando dice "non morirete" dato che l'albero della vita era ancora accessibile, e solo dopo ne viene bloccato l'accesso. Intanto hanno vissuto quasi 1000 anni 10 volte la vita dell'attuale genere umano.

      Elimina
    4. Interessante riflessione, Complottista. Davvero interessante...

      Elimina
    5. (Ax80) Rispetto la tua opinione, Complottista, ma non esageriamo... Dio aveva detto "nel giorno" in cui ne mangerete morirete, infatti nell'arco di mille anni così avvenne, secondo la concezione del tempo del Creatore, molto molto diversa dalla nostra. Piuttosto l'albero della vita fa pensare ad un'eternità tutt'altro che acquisita, ma da conquistare in un secondo momento, altro che proposito "originale". Altrimenti non si spiegherebbe la funzione e l'esistenza stessa di questo albero. Che poi Dio crei le condizioni per una vita perfetta in un paradiso idilliaco, e al tempo stesso le condizioni che hanno portato l'uomo a peccare questo è un altro discorso, ce ne sarebbe da discutere per anni. Anche su questo aspetto è inutile girarci intorno, perché di fatto così è stato. L'albero si trovava al centro del giardino, avrebbe comunque esposto la prima coppia e le future generazioni ad una tentazione, prima o poi qualcosa sarebbe successo, altrimenti Dio non avrebbe neanche ipotizzato un risvolto negativo, poi regolarmente avvenuto. Qui mi fermo, meglio che non vado oltre...

      Elimina
    6. Meglio non andare OT.... Magari stasera apriamo un post sull' altro blog
      Così chi ha voglia di argomentare può farlo... :-))

      Elimina
    7. Ok, è facile cadere nell'OT ma ora stò scalpitando per rispondere a Ax80, attendo pazientemente...

      Elimina
    8. potete continuare la trattazione su questa pagina :-))

      Elimina
  18. Buona domenica a tutti! Leggendo i vostri commenti mi e' sorta una riflessione: i Tg criticano la chiesa cattolica perche' battezzano i neonati, ora la WT consente di battezzare i bambini perché non puo' aspettare che diventino grandi quindi battezzandoli prima il numero dei discepoli cresce. Diventa una questione di numero visto che ogni anno ci sono delle perdite tra inattivi, dissociati e disassociati? Vogliono fare concorrenza ai cattolic? O vogliono intenerire le persone di casa in casa e quindi strumentalizzare i bambini?
    Perplessa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la prima che hai detto...
      ciao cara!

      Elimina
  19. Nello studio torre di guardia di inizio maggio viene riproposto e rinforzato l'invito a battezzare i giovanissimi. Viene portato ad esempio da seguire un dodicenne che si battezza.
    Sembra che la crescita mondiale sia ferma e l'unico incremento sia battezzare i più giovani.
    Il bonus è che poi diventa più difficile allontanarsi nell'adolescenza. E più facile fare leva sulla promessa fatto e sul "dovevi pensarci prima". Prima quando se sei dodicenne?

    RispondiElimina
  20. Ok, Ema79, adesso calmati, ok? :-)

    RispondiElimina
  21. Me vado a fa na camomilla..ahahaha

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARSI CON UN NICK (QUALSIASI) Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

Indice Archivio blog