Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

lunedì 1 agosto 2016

la mia vita cambia in meglio


Cinque modi in cui la mia vita è cambiata in meglio da quando ho lasciato la mia religione


Dal momento che lo scorso anno ho deciso di andare via dai Testimoni di Geova (JW), ci sono stati molti cambiamenti nella mia vita.
Alcuni di questi cambiamenti, come essere evitato e messo da parte da familiari e amici, sono stati difficili da affrontare. Tuttavia, quando si parla di cosa succede quando si lascia i Testimoni di Geova, sento che è importante condividere anche il lato più positivo della vicenda .
Anche dovendo affrontare la manipolazione emotiva che la politica dell’ostracismo della religione infligge su coloro che se ne vanno, ci sono diversi motivi per cui la mia vita è ora molto più felice e appagante .
Ecco cinque modi in cui la mia vita è migliorata da quando ho deciso di lasciare la religione.



Sono adesso più tollerante nei confronti di quelli diversi da me

Come Testimone di Geova, non è consentito stringere amicizie con persone che la pensano in modo diverso o hanno un sistema di credenze diverso dal vostro. Quelle persone sono da considerare “cattive compagnie”.
I Testimoni di Geova si oppongono allo stile di vita LGBTQ. A causa dell’influenza della dottrina JW anti-gay, francamente avevo un pregiudizio estremo che confinava con un disgusto odioso verso gli omosessuali. Le mie opinioni al riguardo, però, si sono un po’ ammorbidite quando ho scoperto che un mio parente stretto era gay. Tuttavia, fino a quando non ho lasciato la religione, non ho mai completamente accettato quella che consideravo come una loro “scelta di vita”.
Da quando ha lasciato la religione, ho realizzato che le mie idee non erano solo sbagliate, ma non in linea con la vera morale che è quella di trattare gli altri esseri umani con dignità. Io ora mi considero un forte sostenitore dei diritti umani universali, indipendentemente dall’orientamento sessuale o di genere. Inoltre non considero più la sessualità degli altri come un qualcosa da giudicare, e di certo non considero più l’omosessualità come immorale o qualcosa di cui vergognarsi. In realtà, accetto volentieri a braccia aperte persone provenienti da tutti i ceti sociali nella mia cerchia di amicizie.
Il mio pensiero si è evoluto in materia di politica. Anche se i Testimoni di Geova sono tenuti a rimanere neutrali in politica, a causa della natura conservatrice di molte delle loro dottrine mi identificavo nella religiosità della destra dello spettro politico e non sarei mai stato amichevole verso qualcuno che si identificava come liberale. Tuttavia, ora che ho deciso di ascoltare i diversi punti di vista e giudicarli da me, e non attraverso il filtro di un ideologia estremista, trovo che sono più aperto alle nuove opinioni e ho accettato alcune vedute che in precedenza avrei deriso o rifiutato.
Decidere di mettere da parte pregiudizi di natura religiosa e personale è stata una della cose più illuminanti, arricchenti e soddisfacenti che abbia mai fatto. Aprire il mio mondo a nuove amicizie ha migliorato la mia vita notevolmente e sono stato in grado di ristabilire il contatto con un membro della famiglia che pensavo non mi avrebbe mai perdonato per il tipo di persona che ero.

Trascorro ora più tempo con mia moglie e i miei figli di quanto non avessi mai fatto

Essere un buon Testimone di Geova richiede di sacrificare un sacco di tempo libero. Quattro ore di adunanze a settimana, senza contare il tempo di viaggio per recarvisi. Ogni sabato mattina è impegnato per il servizio di campo (predicazione porta a porta).
Anche in questo caso, la dottrina JW di evitare le “cattive compagnie” influenzavano le attività dei miei figli. Niente campionati. Attività scolastiche come danza, concerti per le vacanze, ecc non sono visti di buon occhio.
Ora, la nostra famiglia è incredibilmente più vicina rispetto ad appena un anno fa. Giochiamo insieme a casa, andiamo spesso a mangiare fuori come famiglia, siamo attivi nella vita della scuola dei nostri figli e li incoraggiamo a godere della loro istruzione.






Screen-Shot-2016-07-08-at-22.37.29-768x660
La vita irregimentata di un Testimone di Geova può rendere la felicità familiare una merce rara

Il mio rapporto con mia moglie è migliorato notevolmente. Siamo adesso veramente migliori amici e le linee di comunicazione tra di noi non sono mai state più aperte. Essere in grado di tornare a casa dopo una giornata di lavoro, sedersi con lei, mangiare un pasto e fare un gioco insieme è una delle cose migliori della vita, e lo facciamo ancora di più ora che abbiamo più tempo a disposizione.
Mia moglie e i miei figli sono ormai di primaria importanza nella mia vita e sono la mia priorità assoluta. Il pensiero che in precedenza davo alla religione una priorità superiore a quella della mia famiglia è abbastanza scioccante per me.

Adesso faccio la cosa giusta perché è la cosa giusta da fare

I Testimoni di Geova credono che le persone che lasciano volontariamente l’organizzazione lo fanno solo perchè vogliono vivere una vita immorale. Nella adunanze e nelle pubblicazioni vengono raccontate notizie allarmiste di quelli che lasciano e diventano prostitute, drogati o alcolizzati. Anche se questo potrebbe essere il caso di alcuni individui problematici, è l’eccezione piuttosto che la regola.
La mia bussola morale non è cambiata. Semmai, è migliorata. Con questo voglio dire che non considerano più le persone come cittadini di seconda classe o come se fossero inferiori a me solo perchè hanno un punto di vista diverso.
In breve, adesso faccio la cosa giusta per il motivo giusto. La mia motivazione per fare la cosa giusta non è il desiderio di una ricompensa divina da incassare in paradiso. Non è neanche il timore di una punizione divina ad Armageddon. La mia motivazione per fare ciò che è giusto è perché è la cosa giusta da fare.
Non è questa una forma più sincera di moralità? Cosa è meglio: qualcuno che fa ciò che è giusto perché deve “tenere gli occhi sul premio” o qualcuno che fa ciò che è giusto perché questa è la persona che è veramente dentro e non ha nulla da guadagnarci?

Non mi sento più in colpa per godermi le piccole cose della vita

Come ho già menzionato in precedenza, la maggior parte dei Testimoni di Geova impegnano il sabato mattina o il week-end per la predicazione. Se non si va, il senso di colpa istituzionalizzato fa in modo di non farvi godere il vostro week-end come potreste.
Mi ricordo a volte saltare il servizio di Sabato ma non volere uscire a fare colazione con mia moglie e i miei figli per paura di imbatterci in Testimoni di Geova e dover spiegare perché non eravamo andati in servizio.
Lasciatemi dire che quei giorni di paura, impegni e sensi di colpa sono ormai alle nostre spalle. Essere in grado di dormire il Sabato, la Domenica, uscire per fare colazione con la famiglia senza il pensiero che non stai “facendo abbastanza per Geova” è una cosa meravigliosa.
Ai Testimoni di Geova viene insegnato che lo svago va bene, però deve sempre essere messo in secondo piano rispetto le cose spirituali. Questa mentalità rende difficile godersi le piccole cose della vita come mangiare fuori.
E’ come avere una piccola voce JW nella testa che dice: “Forse non dovevo andare a mangiare fuori … forse avrei dovuto donare alla congregazione questi soldi che ho speso”. A volte, la voce interviene quando si saltano adunanze e il servizio per andare in vacanza: “Altri fratelli vanno a predicare anche mentre sono in vacanza. Forse non sono un buon TdG perché non lo sto facendo.”.
Facciamo adesso frequenti viaggi in famiglia senza sentirci in colpa per il fatto di spendere tempo e denaro per noi stessi. Abbiamo deciso di acquistare un abbonamento annuale per Disney World quest’anno, un gran bell’acquisto. In precedenza, saremmo stati devastati dal senso di colpa per aver speso tanti soldi per il “sistema di cose di Satana”.
Questo acquisto, però, è uno dei migliori che abbiamo fatto come famiglia. Essere in grado di godere della vita mentre fai normali cose di famiglia sembra davvero una piccola cosa. Tuttavia, stiamo scoprendo solo adesso come può essere soddisfacente la vita familiare senza avere una nuvola di sensi di colpa sopra le nostre teste.

Non soffro più di gravi attacchi di depressione e ansia

Prima di lasciare l’organizzazione soffrivo di molti gravi attacchi di depressione e ansia. C’è una costante e schiacciante pressione sui Testimoni di Geova a fare di più. E se non stai facendo di più, allora non stai facendo abbastanza. C’è anche l’ansia associata alla possibilità di dover prendere un giorno la decisione di lasciar morire tua moglie o i tuoi figli per una trasfusione di sangue.
I Testimoni di Geova affermano di predicare un messaggio di speranza e di conforto. Tuttavia, l’organizzazione si appella spesso alle emozioni negative e mette in evidenza le cose negative del mondo in cui viviamo per soddisfare la propria escatologia. Il messaggio JW vive di tragedia e disastri. Ogni cosa cattiva che accade nel mondo è evidenziata, ripetuta e indicata come “prova” che la loro interpretazione delle Scritture è corretta.
Quando si viene cresciuto in un ambiente come questo, è facile cedere al costante fuoco di fila di sensazionalismo e negatività. Non ho mai capito quanto fosse negativo il mio pensiero fino a quando ho iniziato ad andare in terapia e finalmente mi sono separato da questa influenza.
C’è una cosa che l’ex scientologista Sara Goldberg ha detto nel documentario della HBO “Going Clear” che risuona dentro di me. Ha detto: “Le persone sono così indottrinate e sono state in Scientology per così tanto tempo, o sono cresciute in essa e non conoscono altro. Quindi è spaventoso per loro il pensiero di dover ricominciare tutto da capo e ci vuole una persona molto forte per resistere a loro e dire NO. Loro ti dicono ‘non andare su internet , non leggere , non andare su questi siti!'”
Suona familiare? I commenti di Sara Goldberg non sono rilevanti solo per gli Scientologisti. Le sue parole valgono anche per i Testimoni di Geova. Non è stata una cosa facile recidere l’influenza dell’organizzazione e lottare per ciò che è giusto.
Una volta che ho fatto questo passo, però, non me ne sono pentito neanche per un istante. Ora, dopo che ho separato me stesso da quell’influenza, posso veramente dire che sono più felice di quanto lo sia mai stato. E vorrei anche dire che non ho mai visto mia moglie più felice.

Il miglior modo di vivere

I Testimoni di Geova hanno diffuso questo meme sui social media e nella loro cultura, cioè che stanno vivendo “il miglior modo di vivere”. Hanno anche creato un hashtag Instagram per questo.
Tuttavia, la mia esperienza è che quello è tutt’altro che “il miglior modo di vivere”. Dopo aver lasciato la religione, la mia vita è veramente iniziata e sta solo migliorando ogni giorno che passa.
Nell’ultimo anno, ho fatto di più, visto di più, viaggiato di più, pensato e amato più di quanto possa mai ricordare come Testimone di Geova.
Per tutta la mia vita ho desiderato essere felice, vivere in un paradiso e trascorrere le mie giornate sempre più vicino alla mia famiglia e imparare cose nuove. Ho scoperto che tutto quello che dovevo fare per ottenere quel paradiso era lasciarmi alle spalle le mie credenze superstiziose.
Se sei un Testimone di Geova e stai avendo sinceri dubbi sull’organizzazione, voglio dirti che c’è una vita fuori i TdG. Si può essere felici. E il tuo paradiso può essere qui e ora.
By: Sean McGee
tradotto da Victor





* * * * * 



Effettivamente molti stanno sperimentando questi benefici.

Ma quello che ci lasciamo dietro non era il "miglior modo di vivere"? 
Come mai molti che "lasciano" stanno meglio in tutti i sensi?





* * * * *




Stai leggendo questa pagina da un cellulare?



oppure:




77 commenti:

  1. A conferma, posso dire che io sono solo un inattivo consapevole, ipocrita per scelta, al preciso scopo di eludere l'ostracismo sociale che avrei altrimenti.
    La cosa sconvolgente è stata rendermi conto quanto mi abbia fatto bene anche solo questo "vergonoso" passo, che certo non rende fieri.
    Quanta pace mentale mi ha donato anche il solo ammettere il mio vergognoso stato di ipocrita!
    Ovviamente come semplice arma utile a minimizzare i danni.
    Sono rimasto comunque di stucco, quando il sorvegliante ha incassato la cosa come un problema minimale.
    Ho anche iniziato a notare che molti altri in congregazione fanno,a vari livelli, la stessa identica cosa che ho deciso io.
    Bella organizzazione, proprio bella davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (Ax80) Benvenuto, Paradosso. Sono nella tua identica posizione. Ma non mi definisco un ipocrita, ho scelto la strada del "dissidente silente" solo perché è il minore tra due mali. Non sopporterei l'idea di perdere i miei familiari. Ci costringono a questo. Metodi coercitivi e mafiosi che non lasciano scelta. Anch'io provo le tue belle sensazioni e quelle descritte nel post da un lato, ma rabbia e frustrazione dall'altro. Per fortuna la mia conoscenza sul funzionamento dei meccanismi mentali e della persuasione, unita a qualche tecnica di programmazione neuro linguistica, mi aiutano ad andare avanti senza impazzire. Scrivo questo non per un vanto, ma per invitare i lettori a prendere conoscenza sui temi della persuasione e della programmazione neuro linguistica, perché nella nostra situazione possono essere un valido aiuto. Detto questo, sto notando sempre più spesso diverse defezioni nella presenza alle adunanze da parte dei "fratelli". Qualcuno dice che è il periodo, ma io non ci metterei la mano sul fuoco. Ciò che tu dici, cioè che anche altri fanno la stessa cosa, deve solo farci sperare nel risveglio di molti. Colgo l'occasione per segnalare un interessante dibattito sul libero arbitrio nell'altro blog "la Bibbia tra storia e scienza". Un saluto a tutti.

      Elimina
    2. Non sentirti minimamente in colpa, non vergognarti. Non è colpa tua, ma di questa .... """"religione"""".

      Elimina
    3. Benvenuto paradosso, più o meno sto come te. Mi dispiace che ti senti un ipocrita, penso che non lo sei proprio. Anche io conosco qualcuno che ha tirato i remi in barca additando sempre allo scoraggiamente! Sarà scoraggiamento?

      Elimina
    4. Una volta un commento di un anonimo disse : che nascondersi e non venire allo scoperto è da vigliacchi per un dissidente ....infatti gli ho detto che la nostra situazione è tale uguale per un TDG che predicherebbe allo scoperto in arabia saudita o in iran, NESSUNO LO FAREBBE , con un sistema dittatoriale è così e basta ...la WT in maniera analoga in maniera teocratica è come essere nei paesi arabi...con l unica differenza che la WT ti UCCIDE virtualmente.

      Elimina
    5. Alcuni di voi mi conoscono.
      Dopo anni ed anni di crisi esistenziali, dissonanze cognitive a piu´non posso, sensi di colpa, ansia e panico, ho scelto la strada del "mandarli a cagare" e non me ne sono assolutamente pentito, anzi, lo consiglio vivamente!!

      I miei ex "amici" mi hanno abbandonato ed ora so che loro stanno continuando a soffrire le pene dell´inferno li dentro, alcuni sono addirittura usciti ed alla fine, mentre prima mi criticavano aspramente, mi hanno dato ragione.
      Per questo sottoscrivo tutto quello che viene detto nel post, adesso la mia vita sta iniziando ad avere senso e pace e, se dovessero capitarmi sbagli anche gravi, almeno sono stato IO a commetterli con la MIA testa e non con quella degli altri.

      Elimina
    6. ciao Distaccato piacere di risentirti!
      E' bello che tu finalmente viva la tua vita, con tutto quello che comporta.
      E' una crescita che non può fare che bene, ti auguro tutto il bene del mondo.

      Elimina
    7. Eccone un altro,io...che ancora sono "attivo",ma per fortuna ho un lavoro che ultimamente mi "consente"di saltare molte adunanze.Con Ax80 ci siamo già letti per email,per cui mi rivolgo a Distaccato,non sentirti in colpa per niente,non autodefinirti ipocrita ecc..lo sono chi ci ha mentito finora,quindi trattiamoli alla stessa maniera....

      Elimina
    8. No No io non mi sento in colpa proprio per niente, anzi... mi domando come mai non li ho mollati prima, a quest´ora avrei raggiunto piu´cose sensate nella mia vita. Comunque meno si ha a che fare con le loro dottrine negative e pessimiste piu´si rimane in salute.

      Elimina
    9. Antonio ex Rosario21 settembre 2016 07:52

      Ho riletto ora...ho sbagliato non Distaccato ma volevo dire Paradosso....

      Elimina
  2. Buongiorno paradosso e benvenuto.l ostracismo non e facile da mandare giù e non si accetta mai anche perché è una legge contro natura nata per stroncare i legami affettivi che sono quelli a cui teniamo di piu.io a distanza di quasi dieci anni risento se in minima parte e non piu come prima degli effetti Dell ostracismo essendo disassociata e i rapporti con mia madre sono andati perduti.ti dicevo che non sto piu male come prima perché da quando ho una mia famiglia e nuovi amici che mi danno la forza di affrontare questo distacco ora sto decisamente meglio.non devi sentirti ipocrita perché una persona che prova dei sentimenti veri non ha niente di cui vergognarsi e se non te la senti ora capace che tra un po di tempo affronterai in maniera piu drastica la situazione,non e dall oggi al domani lo so ma se leggerai qui le nostre esperienze ti renderai conto che non sei da solo ad affrontare questa battaglia di sentimenti e che puoi farcela.a presto

    RispondiElimina
  3. E' VERO, SI STA MEGLIO QUANDO SI ESCE DALLA WT!!
    Si ricomincia a vivere, scelte proprie e non condizionate.
    Soprattutto perchè si vede la vita con occhi diversi, è caduto il velo che ci aveva messo dinanzi la WT!

    RispondiElimina
  4. (Ax80) Riguardo a quanto notato da Paradosso sul fatto che altri fratelli fanno la stessa cosa, aggiungo che ormai il treno della consapevolezza é partito, e sarà inarrestabile. Credo che anche diversi fratelli delle nostre stesse congregazioni leggano il blog, ma che non possano esporsi o parlarne per ovvie ragioni... Per quanto ne so, potremmo avere di fianco uno di loro durante le adunanze senza neanche saperlo... Per ora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ax80...Verissimo quello che dici...per ora la paura fa da padrona.

      Elimina
    2. Ma prima o poi bisognerà trovare il coraggio..non posiamo restare sempre al buio
      ...

      Elimina
  5. Esiste un altro motivo di miglioramento: ho notato nei colleghi di lavoro Tdg, un generico abbattimento di spirito, non combattono per i loro diritti o per migliorare la loro vita, delegano tutto al dopo Harmaghedon, dove saranno risolti tutti i problemi, le ingiustizie e saranno vendicati da tutti i torti subìti. Quando si esce e si capisce che per il momento questa vita è tutto quello che c'è, si ricomincia a dare il giusto valore alle cose, anche semplici come il tempo libero per una passeggiata coi propri cari, come è stato magnificamente evidenziato nel testo.
    Ammiro chi a causa dei parenti continua a resistere pur obbligato con il ricatto dell'ostracismo. A lungo andare però non fa bene alla salute psico-fisica.

    RispondiElimina
  6. Caro complottista la corda a furia di tirare si spezza e le conseguenze possono essere disastrose.quando ero ancora in congregazione c erano dei fratelli che nonostante dessero il massimo erano sempre abbattuti e infelici e andavano pure dallo specialista.in seguito la figlia di questi fratelli comincio ad avere attacchi di panico che la causa non si riuscì mai a trovare e si svegliava di notte agitata e confusa che arrivo a chiedere con le lacrime che non voleva piu uscire di casa.prima non riuscivo a capire questi effetti devastanti forse perché essendo ipnotizzata pure io forse davo colpa allo stress niente di più.ora da fuori si nota molto di più la causa scatenante ed ecco la spiegazione di tanti acciacchi comuni a tanti che sono ancora imbrigliati a quest organizzazione e come c e una forte ripresa fisica e mentale quando si lasciano certi gravosi impegni e si comincia a dare piu spazio a se stessi.

    RispondiElimina
  7. Beh una cosa e certa che ogni anno in molti abbandono questa organizzazione religione...da ultime ricerche fatte da me che questo anno e stato un vero boom di chiusure di congregazioni in Germania est e in Francia, quindi credo che qualcosa sTa cambiando, la gente che è stata ipnotizzata si sta pian piano svegliando. Un saluto Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco....Bisogna anche vedere quali sono i veri motivi del abbandono ....perchè molti che nascono TDG ..vogliono provare le emozioni della vita mondana e non per semplice dissenso , anzi molti dissasociati rimangono convinti che la verità è quella insegnata dai TDG ....se tu proveresti a salutare un dissasociato perchè hai capito che l ostracismo non è scritturale , il disassociato lo interpreterebbe come un comportamento incoerente da parte tua ..dunque alla WT importa poco se tanti escono , alla WT importa far credere che è detentrice della verità sia per chi è dentro , sia per chi è uscito.

      Elimina
    2. E' vero, e credo che questo dovrebbe spingere a riflettere, invece che continuare a dare giri di vite...

      Elimina
    3. Ciao marco ormai con l informazione sempre piu accurata le persone si fanno il proprio resoconto e giungono a conclusione.si rimane ignoranti solo se lo si vuole.a presto ciao

      Elimina
    4. Sta a me decidere se la vita mondana é deleteria o meno, nessun altro puo´farlo per me ed ho il diritto di vivere come meglio credo

      Elimina
    5. Ben detto distaccato ognuno ha le sue facoltà di ragionare e decidere Cos e bene e Cos e male..io se voglio dare o no un senso alla mia vita altri come dice l apostolo Paolo devono farsi i fatti loro

      Elimina
    6. Distaccato ..ognuno ha il diritto di vivere come meglio crede, che sia tdg , oppure no ....l importante che poi si assuma le proprie responsabilità , e si paghi le conseguenze delle sue azioni...su questo penso che siamo d accordo tutti.

      Elimina
    7. Certo riflessivo. L'importante che non si consideri l'ostracismo una "conseguenza". Chiamiamolo per quello che è: RICATTO. Lo preciso perché molti indottrinati tdg quando parlano di ex che stanno patendo le "conseguenze" di essere usciti dai tdg... Stringi stringi... Finisce che è la sofferenza dell'isolamento. Niente droga, prostituzione, malattie, gravidanze...
      Considerano questo ricatto una conseguenza, "se la sono voluta loro", "sono loro che se ne sono andati". Capito il livello di capovolgimento della realtà?

      Elimina
    8. Ovviamente se questa limitazione sarebbe riservata a loro allora sarebbe persecuzione. Allora in che cosa consiste la critica fatta alla Chiesa Cattolica?
      Il comportamento dell'organizzazione il tipico esempio di presunzione umana. Punta il dito verso gli altri quando fa esattamente la stessa cosa.

      Elimina
    9. La WT è di una ipocrisia e di una presunzione da 5 dimensione.

      Elimina
    10. Le cosidette conseguenze le creano loro isolandoti e facendoti sentire pesantemente in colpa e fallito. In realtá le vere conseguenze di un´azione sconsiderata sono il normale risultato di un gesto compiuto senza riflettere, tutto qui, non ci servono loro per capirlo e per saperlo.
      Ognuno risponde personalmente di cio´che ha deciso di fare, le lezioni di vita non ci servono perché la mia esperienza per un altro puo´ essere semplice teoria.

      Elimina
  8. Gesù disse : "E conoscerete la Verita e la verità vi renderà liberi". Paradossale, ma molti che sono usciti dalle organizzazioni della cristianità per abbracciare la fede dei tdg sono usciti da una prigione per entrare in un'altra forse ancora più dura. Mentre si frequenta altre religioni la schiavitù è circoscritta per lo più al rispetto di ricorrenze e feste per chi forse non è ferrato verso queste cose....a parte qualche insegnamento dottrinale come l'inferno al fine di incutere timori,la stessa cosa avviene con l'insegnamento che Armaghedon ti distrugge se non fai il bravo. La differenza è che noi "detentori" assoluti della verità siamo "autorizzati" da Gesù ad aprire gli occhi a quei ciechi....ma poi noi stessi diventiamo ciechi dinanzi a regole e regolette di uomini accettandole come parola di Dio e rimanendo a volte per molti anni in uno stato comatoso fino a che qualche drastico evento nella nostra vita ci risveglia o di colpo o per cause fortuite. Che bella la libertà da ogni forma di schiavitù religiosa!!!!!!

    RispondiElimina
  9. È vero che molti anche se disassociati pensano che cmq la wt sia la verità. Va però detto che la wt è interessata solo ad avere contribuzioni e persone che girano per portare altri nella rete wt! I disassociati difficilmente fanno queste cose, anche se qualcuno contribuisce economicamente di gran lena. La speranza è che blog come questo e alcuni video "alcuni sono ben fatti" riescano a informare le persone del territorio cosicché non cadano nelle mani wt! Senza le nuove leve la wt alla lunga ....

    RispondiElimina
  10. è proprio come dici Anna ....la Wt usa armaghedon nella stessa maniera che le altre religioni fanno con l inferno ...può essere che questo sistema prima o poi finirà per ricominciarne con un altro , la storia ce lo insegna , ma usare armaghedon come strumento del terrore , per spingere le persone a venire dalla tua parte ...lo trovo una forma di terrorismo psicologico per nulla diverso dalle altre credenze .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (Fineas)
      Condivido pienamente,Anna e riflessivo.
      L'amore dovrebbe spingere quanto meno a volersi accostare a Dio e a fare del bene al prossimo,e non la paura di qualche punizione divina o il senso del dovere verso un organizzazione.
      Alla fine, tenere legati i fratelli con la minaccia del'ostracismo e cercare di avvicinare le persone con la paura di harmaghedon credo sia davvero distante dal dichiarare la buona notizia del Regno e dal garantite la "libertà che avrebbe reso liberi", e sta decisamente ottenendo l'effetto contrario.
      Forse è più che mai urgente un ritorno alle origini del vero cristianesimo,fatto di amore,generosità, condivisione e altruismo genuino.
      La mia speranza non vacilla anche se tante sono le delusioni e le false aspettative incassate...

      Elimina
  11. Se non fosse stato per internet,difficilmente avremmo mai potuto confrontarci in questo modo.ed è proprio grazie alla pluri informazione di Ex fratelli che abbiamo potuto capire come funziona veramente la dentro.
    E ha proposito di vari disturbi psichici che affrontano i tdg,mi ricordo che anchio andavo spesso dal dermatologo perché soffrivo di dermatite seborroica sul viso.
    Quando fui didassociato come per incanto guarii dopo alcuni mesi.
    Sono più che sicuro che l'ansia e le preoccupazioni di non fare mai abbastanza per l'organizzazione,mi portava questi disturbi psicosomatici.
    Oggi sono guarito.
    E poi come ben detto chi esce dall'organizzazione non lo fa per andare a drogarsi o rubare...ma bensì per ricominciare a Vivere con la V MAIUSCOLA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loro si aspettano sempre che chi lascia l organizzazione deve per forza finire ai margini peggio di un reietto senza futuro.dipingono un quadro nero e funesto e ti instillano sensi di colpa a volontà mettendoti paura convincendoti che quando lasci l organizzazione ti andrà a finire male.invece quando sanno che tu sei felice per davvero e non per finta come quando eri dentro,arrivano ad essere invidiosi e forse chissà accarezzano pure l idea che poi fuori non si sta veramente male e per orgoglio non ti dicono niente ma anzi ti dicono che chi se la passa male sei tu..forse non si rendono conto che poi sono loro stanno male e danno la colpa al vecchio sistema di cose imperfetto,il mondo ingiusto con loro e tutte le favole che conosciamo.quando vedo ste sorelle in servizio non potete immaginare che faccia hanno scontente e annoiate..ma Cristo quando predicava era strafelice e orgoglioso ed evidentemente quello era davvero un messaggio che veniva dal Padre suo e non da una specie di organizzazione arrogante mangiasoldi.per cui se siamo qui a raccontare il nostro rinnovamento e stiamo giovando di tanti benefici che hanno reso la nostra vita piu felice,allora non e come dicono..SIAMO VIVI e ve lo raccontiamo...

      Elimina
    2. Per loro non è accettabile che chi esca, stia bene! Anzi che viva e dimostri addirittura di stare meglio. Mi è capitato di incrociare un anziano, che nel parlarmi d'altro, poi espresse lo stupore x come gli apparivo in ottima forma!
      Questa sensazione li smonta e lo si percepisce chiaramente! Non se ne fanno una ragione, che goduria!

      Elimina
    3. Eh si cari Stefano ed Ema79,
      é proprio vero e lo confermo, tra le file dei Tdg c´é un´altissima incidenza di disturbi mentali e psicologici; non é un´affermazione campata per aria ma un dato di fatto osservabile ad occhio nudo.
      Le forti dissonanze cognitive causano in moltissime menti, soprattuto quelle piu´giovani, scompensi come il disturbo ossessivo-compulsivo, problematica di cui ho sofferto e che ogni tanto si fa sentire ma molto molto meno di prima.
      I miei disturbi psicosomatici, l´ansia e la negativitá si sono drasticamente ridotti da quando non faccio piu´parte della congregazione. Se la vostra testimonianza é simile alla mia un motivo ci sara´...
      Molti dei miei ex amici soffrono ed hanno sofferto di malattie psicologiche e fisiche ed é veramente scioccante constatarne la frequenza; anche quei soggetti che magari all´apparenza stanno bene in realtá celano una pesante infelicitá che ogni tanto trapela dai discorsi che fanno o semplicemente da certi atteggiamenti che chi é sensibile non puo´non notare.

      Elimina
    4. Rucordo che ci fu un periodo tra adunanze servizio e università che ero mentalmente a terra piu il lavoro che la sveglia suonava alle 3.30e la mia giornata finiva alle23.30.ero nervosa e ansiosa poi quando dovevo dare gli esami stavo malissimo.dovetti fare punture ricostituenti che avevo la testa in tilt non riuscivo piu a controllarmi se non volevo prendere psicofarmaci.troppi impegni che mi stavano logorando.i miei poi interessati piu al servizio che alla carriera non mi sostenevano affatto e il fine settimana invece di riposare dovevo uscire in servizio e poi adunanze.una vera tortura mentale.chi pensa che dentro si sta meglio ci pensasse a ciò che dice.ci si sente male perché ci si riempie di inutili impegni che abbattono e ti svuotano

      Elimina
    5. Ma non solo,
      poi c´e´anche lo stress mentale continuo di preoccuparsi di cosa pensano gli altri di noi, lo stare continuamente attenti al proprio aspetto, alla propria condotta per timore che qualcuno possa criticarti e dfinirti poco spirituale...Ma dico scherziamo?
      Io adesso ho veramente imparato ad ignorare il giudizio altrui, non ho piu´paura di come mi vedono gli altri.

      Elimina
    6. Nella wt il giudizio altrui e essenziale

      Elimina
    7. La più grande prigione in cui vive la gente , è il timore di ciò che pensano gli altri.

      Elimina
    8. Confermo.....molti rimangono sbigottiti dal fatto che quando si è fuori, la vita ha un altro senso. Nel mio caso è così....Sono più serena e rido felice anche per una semplice battuta ...alla faccia di chi crede che la felicità e possibile raggiungerla dopo i mille anni o quando sei insieme al "popolo".....anzi un sorriso davanti a tanta incredulità è doveroso:-))

      Elimina

    9. La dissonanza cognitiva ha un ruolo importante. Sei costretto spesso a delle forzature mentali per far quadrare certi insegnamenti che non hanno nessuna logica.
      E' come se dovessimo stare continuamente in piedi con una gamba sola. Lo sforzo per manterener l'equilibrio alla lunga ti stanca.

      Per esempio per credere ai recenti insegnamenti della generazione e dello schiavo ce ne vuole di fantasia.

      Come si puo' arrivare a quelle conclusioni studiando solo la Bibbia?

      Allora nasce uno squilibrio, una confusione che colmiamo dicendo che loro hanno lo spirito santo quindi anche se non capiamo dobbiamo fidarci.

      Ma quante persone hanno preteso di essere speciali nel corso della storia? Ma mica li dobbiamo prendere seriamente!??! La maggioranza sono stati folli narcisisti.

      La spiritualita' e la ricerca di Dio non si puo' racchiudere nella cieca fiducia degli uomini.

      Per me e' un investimento dubbio. Preferisco sbagliare usando la mia testa che sbagliare per aver ascoltato gli altri.

      Elimina
    10. x Ema79: come hai fatto a resistere? Dormire 4 ore a notte te credo che eri nervosa. Il sonno è così importante per recuperare energie e ottimismo. Il mio peggior periodo da tdg è stato invece quando all'aprossimarsi del finesettimana, invece di essere contento come i miei colleghi di lavoro, ero in ansia per le adunanze, specie quella di servizio del sabato, così colto da lieve dubbio... ho capito che non era più cosa per me.

      Elimina
  12. Il giudizio (verso il prossimo) è una brutta bestia. Verso se stessi invece può essere costruttivo.

    Smettete di giudicare... :-)

    Svegliamoci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1 svegliamoci da cosa? qui mi sembra ci siamo svegliati da un pezzo !

      2 giudicare? Oh, sì, smettiamo di giudicare. Per farlo bruciamo subito tutti i KS che sono uno strumento nato per giudicare (a misura d'uomo) e creare indicibili sofferenze emotive alle persone.

      Elimina
    2. (Fineas)

      Hahaha, 😂
      Questa è davvero bella!
      Noi,ci dovremmo svegliare!!?
      Ma,caro anonimo,ti rendi conto o no di cosa parla questo blog?
      Cioè,mi auguro che tu stia scherzando, perché qui una delle certezze che troverai è di aver a che fare con persone che da un pezzo si sono svegliate perché resesi conto delle incongruenze della wts, e non solo!
      Ma possibile che si scriva così d'impulso senza dare un occhiata almeno a più di un articolo e commento del blog?
      Chi si deve davvero svegliare sono quelli come te,dalla critica facile ed il giudizio sempre pronto, si,tutto per difendere l'indifendibile.
      Onestà intellettuale e dignità umana,questo vi si chiede prima di iniziare a scrivere sulla tastiera,ma purtroppo se certe qualità non si hanno è ovvio che non si possono trasmettere.
      Continua pure col tuo dolce sonno,caro anonimo,e spero che il risveglio per te sia il meno traumatico possibile.
      Saluti...

      Elimina
  13. @john Connor

    Svegliamoci era un rafforzativo per persone che ancora non si accorgono di certe cose ma mi rendo conto che deve essere un processo interiore individuale altrimenti sei portato a credere a tutte quelle che sono direttive, istruzioni ecc...
    Io da poco mi ritrovo in questa fase...
    Stavo giusto guardando la testimonianza di Geoffrey jackson alla corte reale australiana e mi è sembrato a volte cascato dalle nuvole (ci è o ci fa?) e a volte ha risposto in maniera non conforme a quelle che dovrebbero essere ad esempio le procedure verso gli inattivi che escono dalla "via" ad esempio festeggiando il natale ecc...se ben ricordo ha detto che se loro stessi non vanno in giro diffondendo insegnamenti antiscritturali in sostanza rimangono nel loro brodo e non si attua il tribunale interno :-/
    Chiedo scusa se mi son dilungato...

    Ps. Quali prive schiaccianti avete trovato utili mostrare ad un familiare per mettere a nudo la verità?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedi caro anonimo... prima cosa dovresti firmarti ! Secondo, non spiegandoti bene, tutti abbiamo pensato che stessi criticando il blog...

      benvenuto... ma firmati ! :-))

      Elimina
  14. Non solo.... bruciamo anche tutte le tg di studio (rinfrescati la memoria caro anonimo con quelle più recenti) che hanno il dito puntato sugli altri sempre a fare paragoni....la wt e il suo cd hanno vinto il primato di SANTITÀ. SVEGLIATI....Ma fallo presto....se poi sei uno di quelli che hanno interesse ehm....hai sempre un tempo per farlo ma non rompere chi è sveglio.....scusa John fammela passare

    RispondiElimina
  15. Nick: bereano

    Ho notato che sono stato frainteso.
    Se sono qui un motivo ci sarà, del resto sarebbe l'ultimo posto altrimenti dove metterei piede.
    La cosa difficile è per chi ha familiari "dentro" che vorrebbe si accorgesse pure loro ma solo a toccare certi argomenti anche in maniera obiettiva e soft alcuni sfociano in lacrime e ti vedono diverso dal solito...
    Voi come avete agito?
    Thanks

    RispondiElimina
  16. Bereano è probabile che tu non ti sia spiegato bene...in tre abbiamo capito che la tua fosse una critica ...Ma ben vengano anche quelle, se ben motivate. Benvenuto anche da parte mia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vorrei essere confuso con il bereano (benvenuto, a proposito...) qui sopra... John conosce la mia mail è sa che siamo due persone diverse. Se il mio nick dovesse essere troppo inflazionato potrei optare per Bereano73... Lascio a John la decisione... Grazie

      Elimina
    2. Non sono io che devo darvi i nick, ma tra "anonimo Bereano", "Bereano73" e "Bereano" (ci sono altri Bereani in giro?) si fa un pò di confusione. Vi consiglio di aggiungere un numero dietro il nick o di cambiarlo, ma dovete essere VOI a farlo (e a ricordarvi di firmarvi)

      Grazie

      :-))

      Elimina
    3. Ciao bereano benvenuto

      Elimina
  17. Oggi leggevo un passo della Bibbia in Giov. 6.39 Gesù disse: E questa è la volontà di colui che mi ha mandato, che io non perda nessuno di quelli che mi ha dato. Ora mi chiedo: Come può la WTS giustificare le migliaia di defezioni che avvengono ogni anno?

    RispondiElimina
  18. Il post praticamente descrive tutto quello che succede a chi se la fila da questa organizzazione e guarda caso tutti proviamo le stesse sensazioni.....noi come famiglia, a turno, li abbiamo salutati caramente, chi dissociato e chi no, e quando li incontro per strada , per aiutarli a mettere in pratica quello insegnato dalla wt non li saluto, anche se potrei farlo... una sensazione che al momento mi appaga......d'altronde se le cercano.....

    RispondiElimina
  19. Effettivamente anche la mia vita è cambiata in meglio negli ultimi nove mesi. Faccio molto più sport, passo molto più tempo con i miei cari, leggo di tutto. Ho perso 8 kg e sono più felice
    Rido di più! Non ho pregiudizi verso gli omosessuali, anzi adesso che so cosa vuol dire fare outing e lo stigma sociale, li rispetto di più. Ho tempo per le mie attività senza sensi di colpa per il tempo sottratto alle attività "spirituali".
    Il mio migliore amico aveva predetto:"finirai miserabile avvolto e tormentato dai dubbi e completente infelice" terrorismo allo stato puro. E invece no, sto benissimo e si vede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ha ha ha...è incredibile !! ma sono le stesse frasi che la figlia di vana marchi aveva detto alla sua cliente quando aveva deciso di lasciare la setta , ....lei signora avrà tutte le maledizioni !! la sua vita diverrà un inferno !! la negatività la perseguiterà !!........DOVE STA LA DIFFERENZA ?

      Elimina
  20. E oggi ho fatto outing e mi sono dissociato. ahhh! È una bella sensazione. Poter essere coerente e libero di dire ciò che penso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, che cambiamento, carissimo...
      E che coraggio ! (si, ci vuole coraggio, c'è molto da perdere...).
      Quando vorrai raccontarci di più, leggeremo con interesse...

      Elimina
    2. Nel mio caso, di coraggio non ce ne voleva molto. Ho solo mia moglie nella verità (per il momento super-zelante, ma verrà il suo tempo). I nostri figli si sono allontanati già da tempo. Non ho molto da perdere, se non la compagnia di pochi amici, tra cui il mio migliore amico, che mi ha fatto lo studio e mi ha portato al battesimo. Resto affacciato a vedere come l'amore cristiano verrà espresso a mia moglie che senza dubbio ha bisogno di sostegno da parte della congregazione. Mi sono battezzato da adulto, solo tre anni fa, ho un "prima" a cui riallacciarmi, ritorno alla mia vita. Ho passato comunque sette anni in seno alla congregazione, c'è stato qualche danno collaterale con i figli, ma niente da paragonare a chi è cresciuto tdg. Abbastanza però da.capire quanto grande sia la loro sofferenza

      Elimina
    3. Si... sette anni sono tanti ma anche pochi... qui tra noi c'è chi ce ne ha passati 30 o 40... e ti assicuro che le ferite sono dolorose...

      Elimina
    4. Molto dolorose John. ...Ma si volta pagina. Buon proseguimento Tranquillo.....

      Elimina
    5. Complimenti Tranquillo per la tua scelta. Sono sicuro che riuscirai a trovare presto la tua serenità, dopo tutto come dici tu sono pochi i legami che ti restano.
      Purtroppo come dice John per chi ha vissuto 20 (come me
      ) 30 o 40 anni dentro...le ferite sono molto più profonde e dolorose...ed ha ragione Anna, si volta pagina, si deve voltare pagina per forza, la vita è un dono prezioso che va vissuto al meglio delle nostre possibilità, senza che nessuno ci limiti o ci incateni per presunte ragioni bibliche.

      Elimina
    6. Vorrei ringraziare ancora una volta John e tutti i partecipanti al blog. E'stato basilare per conservare l'equilibrio mentale e per potermi sfogare parlando di cose che mi interessano e che sono invece tabù con mia moglie

      Elimina
  21. Colgo il suggerimento di navigatore per riproporre la lettura di questo post positivo anche ai nuovi del blog. Vorrei incoraggiare tutti a non perdere la speranza che anche i nostri cari possano uscire da questo culto. Ci sono esperienze(vere, non dubbie come quelle delle riviste:)) di persone che si sono risvegliate dopo decenni. Un abbraccio a tutti quelli che soffrono.
    Per quel che riguarda la mia situazione dopo un anno dal risveglio e a pochi mesi dalla dissociazione, vado meglio che mai. Sono moooolto più felice, ho trovato nuovi amici, passo molto più tempo con i miei cari, leggo di tutto, faccio molto più sport, ho ripreso la mia vecchia passione pet il kung-fu che avevo abbandonato per la WT. Unico cruccio è mia moglie talebana WT, siamo così lontani uno dall'altra, dopo più di vent'anni a fare tutto insieme....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquillo io mi sono dedicata al calcio..
      Gia ieri un bel risultato...anzi juventini avvisati ahahah..scherzo!rispetto i seguaci della vecchia signora.ci mancherebbe ma....vabbè!pure la mia vita e cambiata in meglio e ora ancora di più che sto realizzando un mio sogno..gia una famiglia mia e stato uno dei quei sogni realizzati e ora avanti il prossimo e se ci riesco non vedo l ora di condividerlo con tutti voi..un abbraccio caro tranquillo e a rileggerti

      Elimina
    2. vi rivelo le mie passioni ...mi piace la montagna , mi piace il buon cibo ..in primis la pizza e della birra quella buona , anche il vino rosso ( fatto con l uva ) mi piace la neve , ma non il ghiaccio ...mi piace la geografia , la storia antica , gioco con la ps4 a pes 17 ...mi piace il calcio anche se ultimamente vedere sempre la iuve a vincere mi sta annoiando ...mi piacciono i castelli medioevali ..e mi piacerebbe andare in nuova zelanda ma è lunga stare 27 ore in aereo ...oppure in perù a massupiciu o sul lago tiki taka a quasi 4000 m .

      Elimina
    3. Per me, va di bene in meglio, riacquistare la propria dignità non ha prezzo. Aver aperto gli occhi ai miei ragazzi dalle grinfie della WT, non ha prezzo!! Nuove amicizie positive! Interessanti e stimolanti! Tante cose da fare e da condividere! riappropriarsi di alcune passioni dimenticate o accantonate! ogni nuovo giorno e un nuovo giorno da vivere in piena libertà e consapevolezza della libertà riacquistata :)
      UNA PARTITELLA A CALCIO CON I FREQUENTATORI DEL BLOG CI STAREBBE!

      Elimina
    4. Grande riflessivo io sono una cultrice della ps4.con mio marito ogni tanto ce le diamo di santa ragione con fifa o pes ma pure call of duty o assassins creed di cui siamo fan sfegatati della saga..ecco tra un po esce il film .io sono una rockettara anche perché da ragazza suonavo chitarra elettrica in un gruppo rock e mi piace cucinare..i dolci e i risotti sono la mia passione..recentemente ho fatto il panettone casareccio..che te lo dico a fa...mi piacerebbe aprire un locale se potessi,ma devo accontentarmi di cucinare per pochi ...riflessivo sabato pero nun te annoi anzi c e uno spettacolo da prima fila...te dovrai ricrede...😂 io non me lo perdo...per quanto riguarda la pizza pure quella e il mio forte .da noi si fa fina e croccante poi i gusti variano per non parlare dei supplì che li cucino diversamente dalla ricetta solita.cmq sulla play4 mi da che qui saro l unica donna che ci gioca..😂

      Elimina
    5. Che bella piega che ha preso questo post, le passioni personali che rivelano la nostra gioia di vivere ed esser felici.
      Cara Ema79, forza Roma ieri oggi e domaniiii...romanista dalla nascita, e ora che ho mooolto più tempo la seguo di più e gia ieri sera dopo il fischio finale mi sentivo già agitato per sabato.
      Ho iniziato a sperimentare in casa con il lievito madre, e la panificazione, per ora risultati non buonissimi, ma sono fiducioso.
      La ps4 è una di quelle cose che presto acquisterò perchè la passione per i video game l'ho dovuta mettere da parte. Poi sono un "seriale" tremendo, avendo parecchio tempo la sera, me ne sto vedendo di ogni tipo.
      Inoltre anche in cucina mi diletto, odio comprare cibi pronti e quindi ogni sera mi cucino sempre qualcosa.
      Insomma...pure io mi do da fare!!
      :-)))

      Elimina
    6. Ema...io la pizza me la faccio in casa , i miei figli e mia moglie la mangiano con gusto , comunque ti consiglio di giocare a untracherd 4 uno spettacolo !! ...a proposito di cucina ....Lelvira se ricordo bene.. sembra che di cucina se ne intenda ..e potrebbe darci qualche ricetta .(-:

      Elimina
    7. A dimentico ...da giovane ascoltavo heavy metal ...dagli iron maiden ..grande steve harrys bassista...ai metallica ,nel 1988 li ho visti a milano ...mentre gli iron maiden li ho visti sempre nel 88 nello master of rock a modena . ora li ascolto saltuariamente ..ma ascolto molti generi musicali ...i queen con il grande fredy marcuri ..deep purple con il grande yan gillan ..italiani la pausini non mi dispiace ...i nomadi con augusto dal olio che poi è morto e a preso il posto danilo, ma si è ritirato da poco.

      Elimina
    8. Riflessivo...
      Ti piace deformare i nomi ? :-)
      Titicaca, Machu Picchu, Uncharted 4 (lo sò perché ci ha giocato mio figlio...) :-)

      Ema...
      Secondo alcune statistiche delle app per smartphone e tablet, la media delle femmine giocatrici è di poco inferiore a quella dei maschi. Poi è vero che i videogiochi per console sono concepiti più per maschi ma so che vi giocano anche ragazze.

      In casa abbiamo la PS4 e la WiiU per il più piccolo e che personalmente trovo più divertente anche per me (sono della generazione "pac-man" e "space invaders", capirete...).

      Elimina
    9. beh Riflex...forse è meglio che chiedi alla nostra Spiritolibero..e anche Ema si difende molto bene!
      Chiedete che cosa vi piace...

      Elimina
    10. Riflessivo uncharted e spettacolare dalla grafica strepitosa.mio marito i giochi di guerra se li divora.per ora abbiamo finito da poco call of duty bello anche quello ma se giochi con la saga di assassins creed te ne innamori perdutamente.epoche storiche e personaggi realmente esistiti che si intrecciano nei capitoli.si va dal primo capitolo della guerra santa il secondo Ezio adiutore da Firenze che lo vedi dal secondo capitolo in poi.poi la storia della pirateria.la rivoluzione francese,quella americana e quella industriale.ora stanno vendendo al game stop il cofanetto della saga Ezio collection che ripercorre la storia di Ezio adiutore adattato per la play4.fino a poco tempo fa avevo pure la play 3 ma si e rotta.questa consolle supera di gran lunga le precedenti sia di grafica che le qualità e io ci faccio. di tutto.ci vedo pure i film.per la cucina ho imparato da sola con l esperienza.faccio di tutto dagli antipasti ai dolci e come lelvira sa e dice mi so difendere.se volete un supporto gastronomico basta chiedere😊

      Elimina
  22. Saulo ti consiglio di comprartela la ps4specie d inverno ti spaparacchi sul divano e stai al caldo specie se e freddo o piove.se vai invece su giallo zafferano e scarichi l app troverai tanti consigli e ricette illustrate che passo passo ti spiegano come fare il tuo piatto in modo semplice e di sicuro successo.poi ci sono pure app piu elaborate per chi gia e esperto ma non scoraggiarti sarai un bravo cuoco..per sabato qui a casa stiamo con il cardiopalmo.vincere a Torino non sarà facile la Juve ha molto piu cattiveria di noi che un po manca alla Roma ma non e impossibile.un pareggio ci può pure stare e la vittoria ancora meglio..forza Roma Saulo!

    RispondiElimina

ARCHIVIO

.