Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia."
(Svegliatevi! Luglio 2009 p.29)


venerdì 2 febbraio 2018

Svegliarsi dal "sogno"


A volte capita di fare sogni molto belli. Talvolta nei sogni riabbracciamo i nostri cari che non ci sono più, o forse - se viviamo in alloggi precari - nel sogno pensiamo di aver trovato una nuova bellissima casa tutta per noi.
Poi ci si sveglia e... dobbiamo fare i conti con la dura realtà.

Lo stesso capita quando nella vita viviamo delle traumatiche disillusioni...




Ho trovato questo articolo che si può ben applicare a tutti coloro che abbandonano l'organizzazione dei TdG. 
Il giorno che si comprende pienamente che tutto ciò in cui abbiamo riposto fede per anni non è altro che una favola inventata da uomini per i loro scopi, si può vivere un doloroso trauma. In questi casi potremmo avere bisogno di aiuto.




_______________________




Le 21 psicopatologie che possono essere causate da una sètta

Le difficoltà di tutti coloro che decidono di uscire dalla setta, consapevoli di essere stati ingannati e di aver perso gran parte della loro vita, non si risolvono del tutto una volta fuori. Svegliarsi dal “sogno setta” comporta un insieme di problematiche da risolvere che non sono di poco conto.

Ogni membro, come ogni setta, ha le sue proprie caratteristiche e di conseguenza anche i postumi negativi inerenti a queste presentano soluzioni e problematiche sempre diverse per ogni caso. A proposito di tali postumi Fillaire scrive che «chi aiuta gli ex membri di setta ha visto certi modelli nei tipi di trauma, danno, e difficoltà emotive.»[1]

I rimedi di tali problemi devono essere ricercati nello studio delle particolari caratteristiche e pratiche della setta. L’associazione Tutor antiplagio Onlus 2006 a tal riguardo scrive:

Il modo migliore per favorire il processo di riabilitazione degli ex membri di un gruppo settario è quello di imparare che tipo di controllo mentale utilizzava quella setta e come era usato. Capire che ci sono sempre degli effetti residui, ma che sono solo transitori, aiuta a combattere un diffuso senso d’ansia che attanaglia gli ex membri. Inoltre, capire e spiegare come funzionavano le tecniche di plagio fa comprendere ai pazienti in che modo e in che misura la setta era riuscita a cambiare il loro comportamento e la personalità.[2]

Ogni particolare tecnica di controllo mentale usata dalla setta riporta determinati postumi negativi.

Se i soggetti sono stati adescati e trattenuti tramite tecniche dissociative come l’uso di meditazioni, stati di trance, regressione alla vita infantile e iperventilazione, si avranno tali problematiche:

Attacchi di panico;
Stati dissociativi;
Ansia;
Flashback;
Ricordi intrusivi;
Iperarousal (iperattività e agitazione);

Mentre chi è stato posto a tecniche di risveglio emotivo comprendenti l’induzione di senso di colpa, paure, severa disciplina, punizioni e senso di vergogna tende ad avere i seguenti postumi negativi:

Senso di vergogna;
Senso di colpa;
Atteggiamento di autoaccusa;
Attacchi di panico;
Disturbi del sonno;
Disturbi psicomotori (stanchezza, agitazione…).

Questi invece sono i postumi che vengono generalmente riscontrati nella grande maggioranza dei soggetti vittime di una setta, indipendentemente dalle tecniche usate:

Depressione;
Senso di alienazione e, di conseguenza, perdita totale di autonomia;
Bassa autostima e fiducia in se stessi;
Vari tipi di fobie, come la claustrofobia o l’agorafobia;
Sfiducia nei servizi professionali;
Disturbi somatici (alterazione ciclo sonno/veglia, perdita di appetito, perdita di peso, difficoltà nella digestione e infine riduzione del desiderio sessuale);
Idee di suicidio;
Problemi nel riattivare un sistema di valori per cui vivere.



___________________________
Articolo tratto dal sito:
http://www.igorvitale.org/2014/12/07/le-21-psicopatologie-che-possono-essere-causate-da-una-setta/



_______________________________


Ovviamente ognuno di noi vive queste esperienze in modo diverso. Ma per alcuni, superare certi traumi, può voler dire vivere per anni in stati di inquietudine e depressione.

Come redattore del blog mi sto confrontando con associazioni di psicologi in rete per poter fornire, a chi ne avesse bisogno, un'adeguato supporto psicologico.

Ho chiesto anche ad alcuni psicologi di fornire a chi ne farà richiesta, dei consulti a prezzi accessibili, o dei colloqui anche via Skype o via Whatsapp Video.

Ovviamente, per comprensibili motivi, sarebbe meglio almeno per il primo colloquio, recarsi di persona dallo specialista, magari dopo aver spiegato telefonicamente, in maniera generica, qual'è il proprio disagio.

Pertanto, se avete problemi di questo tipo, non esitate a contattare un professionista qualificato o, se preferite, contattarmi all'indirizzo del blog via email, in maniera tale che io possa fornirvi i recapiti di professionisti nella vostra zona.

                                                                                            John













Stai leggendo questa pagina da un cellulare?





indirizzo email dell'amministratore del blog:

138 commenti:

  1. Ho messo in neretto i disturbi più frequenti che ho riscontrato nei fratelli e sorelle di ogni età in 30 anni di osservazione...

    RispondiElimina
  2. Sai John spesso parliamo di traumi emotivi..e sono i peggiori..Ma penso dovremmo iniziare a parlare nelle nostre storie, dei disagi e problemi tangibili che questa " verita" ci ha creato... ti faccio un esempio. Una ragazza di 20 anni che entra a far parte di questa setta,smette gli studi x lavorare il giusto..e fare la pioniera regolare x 20 anni...cosa si ritrova a 40/45 anni???? Non ha una carriera lavorativa..non ha soldi, e non avra'contributi x la pensione...Certo e'che x queste persone e'1000 volte piu difficile lasciare...perche'si trovano sole. Senza autostima..con un profondo disagio sociale. Ci vorrebbe un articolo anche su questo John...Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tocchi un tasto dolente Randagia, dolentissimo... che fa male, molto male!

      Elimina
    2. MS (il nick va nesso qui, grazie)12 febbraio 2018 00:25

      quanta verità ... a me viene da piangere dopo 40 anni passati tra i tdg accontentandomi del minimo, ora vedo i miei ex compagni di scuola prossimi alla pensione, con casa di proprietà e stabilità familiare ... io con un pugno di mosche ... con infiniti rammarichi e tanta rabbia repressa ...

      Elimina
    3. Pensate a quei beteliti che dopo aver rinunciato ad una vita da persona normale , con la promessa della wt di poter vivere alla bethel o perlomeno mantenuti fino alla morte, e che si sono trovati con un calcio nel sedere senza niente, mi ha lasciato senza parole un post di un pò di tempo fa, non ricordo se qui o su PC, dove un fratello ex betelita mi pare intorno ai 70 anni , aveva dovuto trovarsi un lavoro, un altro che non sapeva neanche come si paga una bolletta, non l'aveva mai fatto in via sua. grazie WT della tua coerenza .
      Stai dimostrando alla grande quel che sei.

      Elimina
    4. Poco tempo fa, un pervertito col suo bel schemino da finto pastore e 70 urine mensili, disse davanti a una platea di urinari, che una persona spirituale vende la sua casa e se ne compra una più piccola giusto per mangiare e dormire dedicando tutta la sua vita a urinare.
      Quando scese, lo avvicinai e gli chiesi guardandolo negli occhi: "Sbaglio o hai appena venduto la casetta piccola e anonima per una villa?"
      Lui, oratore utilizzato alle convention: "Che centro io!"
      Riassumendo, chi ha dedicato la sua vita con sincerità si ritrova con un pugno di mosche in mano. Chi invece è abituato allos tile farisaico tanto da avere una coscienza incallita, ha fatto carriera e si ritrova anche con una stabilità economica, sociale e familiare.
      Poi ci siamo noi altri che non abbiamo abbassato la testa dinanzi all'ipocrisia. Ne sono fiero.

      Elimina
    5. X Jack, mi hai fatto fare un sacco di risate, ma non potevi rispondergli all'oratore, ma come noi tdg non critichiamo i preti cattolici che dicono fate quel che dico, ma non fate quel che faccio?

      Elimina
  3. Sai John quale disturbo mi ha più fatto soffrire tra quelli elencati? "Problemi nel riattivare un motivo per cui vivere"... Il mio percorso è stato molto particolare, perché io sono inattiva da tantissimo tempo, ma dentro di me ero rimasta vincolata dall'assurda convinzione che quella fosse la verità, fino a meno di un anno fa... Da adolescente DENTRO l'organizzazione ero depressa ma con una maschera di felicità e fede che a pensarci ora mi faccio tenerezza da sola...
    La sofferenza di cui ho sofferto una volta uscita (a circa 20 anni) è stata quella di non riuscire a dare un senso alla vita e quasi di colpo la paura della morte! (Ero depressa e avevo tendenze suicide e poi fuori dalla wts ho paura di morire... Vacci a capire con la mente umana...) Per questo se non davanti all'evidenza non riuscivo a rinunciare alla vita eterna...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si tratta di "rinunciare" alla vita eterna, si tratta di riacquistare serenità dopo essere stati abbindolati. E' difficile per molti, assai difficile per altri. Spesso serve l'aiuto di uno bravo psicologo!

      Elimina
  4. Amantide religiosa2 febbraio 2018 13:15

    Hai proprio ragione G!le stesse sensazioni le sto provando io stessa. Da quando sono venuta a conoscenza di tutto il marciume che c'è nell'organizzazione mi sento completamente svuotata alle adunanze sono completamente assente, in servizio non vado più da almeno tre anni non so nemmeno io come faccio a trascinarmi è soltanto per la mia famiglia che mi sto sacrificando ma vi assicuro che venti anni di sofferenze, umiliazioni, bacchettamenti vari e pedinamenti ai miei figli sono rospi duri da mandare giù!non so perché questa maledetta organizzazione diventa come una chioccia dalla quale cerchi ancora protezione e non riesci a staccarti a causa delle paure che ti hanno inculcato e questo fa si che il distaccarsi ti crea un senso di smarrimento e sembra che la vita non ha più uno scopo e come dici tu G cominci a pensare alla morte perché ti rendi conto che non ci sarà più un seguito nella tua vita futura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amantide, mi spiace per quello che stai soffrendo. Quando parlano della WT come organizzazione di Dio, si è portati ad identificare Dio con la WT. L'errore di ragionamento è questo. Ricorda che Dio e WT sono due cose diverse. Dio continua ad esistere. Gli insegnamenti di Gesù restano validi anche senza Whatchtower. Lo scopo della vita non perde di valore anzi, forse lo arricchisci.
      Inizia a darti uno scopo, uno scopo che senti tuo e che ti fa stare bene e in contatto con gli altri. chi lo sa, forse lo scopo della vita è fare il bene agli altri, prendersi cura della terra e dei suoi esseri viventi, degli animali. per chi crede... far piacere a Dio, non agli uomini.

      Elimina
    2. Amantide..ti capisco perfettamente..quando dici che lo fai x la tua famiglia!! Ma alla fine non "paga"... Ricorda...la vita e' ADESSO!!! ADESSO.. troppo tempo passato a reprimere...ad avere sensi di colpa!! Sii felice.

      Elimina
    3. Amantide Religiosa, devi riflettere su una cosa, che è quella che poi ha aiutato me: il fatto che il nuovo mondo non arriverà non significa che la nostra vita non abbia uno scopo, anzi! LORO non hanno le risposte, ma questo non significa che non esistano! Hanno la presunzione della risposta in tasca e fermano così la nostra capacità di continuare a farci domande! Io sono uscita da tanto dolore, compresa la paura della morte, ma perché il mio percorso in realtá è iniziato tanti anni fa quando divenni inattiva per motivi diversi dalla conoscenza dei fatti esposti il questo blog... Ciò significa che è solo questione di tempo, vedrai! Ti abbraccio forte!

      Elimina
    4. Vorrei tanto poter trovare la serenità che qualcuno di voi ha raggiunto...spesso mi chiedo cos'è la felicità?Anziché trovare quella felicità tanto agognata e le benedizioni continuamente esposte alle adunanze ho trovato esattamente il contrario, e solo ora capisco il perché...
      Riuscirò mai a perdonarmi, liberarmi dai sensi di colpa, fare pace con il mio passato e tornare a vivere?

      Elimina
    5. Ci riusciremo..si.Io non mi sono ancora liberata totalmente, ma ce la sto mettendo tutta. Penso ogni giorno che mi sveglio, che sono una brava persona, che non ho nulla di cui sentirmi in colpa.. sbaglio come tutti gli esseri umani e mi rialzo..ecco.Non c'e' piu nessuno che mi spinge..a fare fare fare!!!! Ed e'gia' un passo avanti!!

      Elimina
    6. Innanzi tutto,grazie Giohn per la tua disponibilità,è proprio vero,si ha bisogno di un supporto per uscirne veramente liberi,senza strascichi
      Io ne sto usufruendo e non me ne vergogno
      Riguardo allo smarrimento...
      Anch'io all'inizio ero assai smarrita,facevo lunghe camminate con lo sguardo perso nel vuoto,mi sentivo bene e al tempo stesso male,tante domande senza risposte...non sapevo più cosa insegnare ai miei figli,che indirizzo dar loro,ma poi passeggiando per i boschi,osservando il mondo animale e la natura stessa compresi che probabilmente lo scopo della vita è esserci! É vivere! Rispettare e amare se stessi e tutto ciò che ci sta attorno
      Forse le risposte a tutto non le avremo mai,ma questo non significa che non possiamo essere sereni
      Forse dovremmo imparare a non essere troppo ansiosi,proviare a seguire l'esempio degli animali,loro si che sono spensierati! Vivono giorno per giorno,godendoselo appieno!
      Io nel creato vedo tanto amore,ma vedo anche un sistema ciclico in ogni cosa,forse dovremmo imparare a non temere ciò che è naturale, come la morte,ma accoglierlo...che forse non sará neppure la fine di tutto,ma forse un tornare da dove siamo venuti,da madre terra
      Chi sà...

      Elimina
    7. Ogniuno di noi trovera' il modo e il motivo per stare meglio. Ai miei figli sto insegnando il bene e il male.. con nessuna religione. Mi era venuto un senso di colpa .." ma posso lasciarli senza Dio?
      Senza nessun insegnamento?" E un po' mi angosciava..poi ho pensato che loro sono loro..e decideranno da soli.. L'insegnamento di alcuni uomini del passato, se e' bene, perche' eliminarlo...? lo insegno anche io. La mia vita e la mia esperienza e' un insegnamento x i miei figli.

      Elimina
    8. Priscilla, certi percorsi mentali ci rendono prigionieri, è vero, ma quando ne usciamo ci sentiamo ancor più smarriti.
      "Forse le risposte a tutto non le avremo mai, ma questo non significa che non possiamo essere sereni"

      Hai scritto bene, siamo troppo limitati rispetto allo spazio e al tempo dell'universo per "capire".

      L'universo (per universo intendo la causa prima che qualcuno ama chiamare Dio) ci ha partoriti, ci ha messo dentro una coscienza che non ha bisogno di pagine, inchiostro e scuola per essere letta, ci ha posto in un contesto dove possiamo vivere e goderci la vita, ma anche soffrire e morire se non stiamo attenti.

      Ascoltavo un documentario sullo spazio, tempo fa (oggi inizio anche a dubitare di quanto viene detto nei documentari ma questa è un'altra cosa) in cui si diceva che la "zona" in cui si muove il sistema solare è una zona stranamente a più basso contenuto di asteroidi, comete ed altri pericoli, rispetto al resto della via lattea.
      Una zona che sembra "preparata" da qualcuno o qualcosa per uno scopo.

      Se queste osservazioni fossero vere, sarebbe un indizio di ciò che molti sospettano, che non siamo qui per caso.

      Al tempo stesso, come ho riscritto nella pagina "la bibbia la storia la scienza" (nel menu in alto) è assolutamente inutile dare credito a persone che vogliono dettare legge facendosi passare per "messaggeri di Dio".

      Ad oggi lo scopo della vita è "viverla" al meglio delle nostre possibilità. Altro non possiamo dire.

      Forse in futuro ne sapremo di più, o forse per essere sereni non è necessario neppure avere la risposta a certe domande. Chissà.

      Elimina
    9. Condivido!

      Elimina
  5. Grazie per questo articolo. Ansia, panico, ipocondria, depressione...le conosco bene...in me e in molti membri della mia famiglia. Nel mio caso, come in tanti di chi è nato tra i tdg, non si tratta di (ri)costruire una vita, una persona, ma di costruirla di sana pianta. E facile non è. E' brutto da dire, ma anche a distanza di anni, le ferite riemergono, e si è sempre tdg, perchè di tutto questo non te ne liberi. Perchè quello è il mondo in cui sei nato, a quel mondo appartieni e se anche non ci credi più, la vita te lo ricorda tutti i giorni. Basta una festa, un compleanno, il senso di colpa che appare anche se non dovrebbe, il cin cin a tavola di amici, la minigonna che ti permetti di indossare, la boccata di tabacco che fai come se fossi adolescente, il papà che ti dice "ci sentiamo dopo, sono in sala", l'invito alla Commemorazione che trovi dietro la porta di casa tornando da lavoro la sera, o l'opuscolo "Torniamo a Geova" nella cassetta delle lettere, la telefonata dell'anziano "possiamo venire a farti una visita?" anche se non ti fai vedere da secoli. Quella sottile nostalgia per una realtà che conosci bene, mentre continui a vivere a tentoni cercando di capire la realtà, come un cieco che vaga con il bastone.
    E sì, è così! Io sono così
    P.S. Scusate lo sfogo

    RispondiElimina
  6. Ciao,sono nuovo,io posso dire di essere sempre stato testimone,potete immaginare quanta pressione abbia ricevuto fin da piccolo,per andare in servizio,alle adunanze,e rispondere sempre in sala da bravo burattino!!!Poi quando ho avuto la giusta autonomia ed ho tirato fuori il carattere e gli attributi,ho ripreso in mano la mia vita!!Faccio quello che mi sento di fare,non frequento PIÙ adunanze e sto meglio...Basta con sensi di colpa,adesso sono libero di svagarmi con chi voglio,mi vesto come credo,ed infine alla faccia dei bigotti ho fatto pure un bel tatuaggio sulla schiena!!!!Vivete la vita in modo incondizionato...buona serata..

    RispondiElimina
  7. Ex anziano riflessivo2 febbraio 2018 18:08

    Personalmente paragono la mia vita alla maschera allegorica del Pierrot, ovvero con i miei familiari sono sempre sorridente disponibile e pronto ad aiutare chi ha bisogno in qualsiasi momento; tali atteggiamenti li manifesto in modo analogo con i miei cari "fratelli in fede".
    Il problema sorge quando sto da solo, la maschera cade e viene fuori il mio vero "volto", il mio vero IO!!!
    Cado in stati di profonda frustrazione e forte mancanza di autostima; e addirittura (anche se per un uomo di circa cinquanta anni può essere vergognoso) sfogo in un pianto.
    La cosa che più mi terrorizza é la consapevolezza che prima o poi tale maschera dovrà cadere definitivamente e allora mi chiedo che impatto avrà sulla mia famiglia? Che impatto avrà su coloro che hanno tanto creduto in me e mi hanno sempre considerato come una forza trainante?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anziano riflessivo..se mi permetti, tu sei una forza trainante.. lo sei tu..non in funzione della maschera che porti. Non ti fare piu del male. Affronta con amore i tuoi famigliari. Non devi x forza dissociarti subito. Ma puoi subito toglierti un peso dal cuore... sarai ancora un punto di riferimento x i tuoi. Se magari non subito..piu avanti lo capiranno.. e poi che ne sai che magari alcuni di loro la pensano come te ma lo tengono nascosto come te?

      Elimina
    2. the hiden truths2 febbraio 2018 20:39

      @ Anziano riflessivo
      Ciao caro , inanzitutto tu sei una vita e sei preziosa tanto quanto le altre , non sei a questo mondo a dimostrare niente a nessuno ne a compararti con alcuno,
      il giorno che deciderai di toglierti la maschera sii onesto ed insegnagli ad apprezzare che è propio perchè gli vuoi insegnare quanto ci tieni all'onestà che non sei più disposto a reggere questa commedia ma anzi che per il valore che attribuisci a non mentire sai che dovrai subire anche le loro incomprensioni e questo ti permetterà di guardarli sempre dritto negli occhi senza sentirti una nullità.
      Ci vuole tanto coraggio per farlo ma se saranno sinceri nessuno potrà mai recriminarti nulla se non di avergli voluto bene fino a questo punto .
      Un abbraccio

      Elimina
    3. Quante riflessioni profonde, emerge sempre di più che chi è nato tra i tdg o vi è cresciuto, ha molto più da lavorare su se stesso per trovare la strada della serenità. Un bambino -normale- cresce con uno schema di aspettative legate a mete reali, istruzione, lavoro, hobby, famiglia, casa e interessi vari in base alla propria inclinazione. Sa anche, vedendo i nonni che invecchiano, che la vita è breve e la morte è da mettere in conto. Il bambino tdg impara invece dai primi anni che l'unica meta valida è il nuovo mondo, e lì si realizzeranno tutti i desideri. E' normale che una volta crollato il castello magico il tdg adulto si senta spaesato e terrorizzato, perchè deve fare i conti con la realtà, la paura di non aver più occasioni avendole lasciate passare, la paura della morte e trovare uno scopo di vita. E' un problema di tutti, le religioni ci hanno da sempre speculato, anche Salomone ha fatto un intero trattato sulla vanità della vita, a volte leggendo sembra che parli come un epicureo. Pure lui alla fine è costretto a rifugiarsi in Dio perchè si rende conto che tutta l'esistenza perde di senso. Però la bibbia stessa dice anche che non c'è niente di meglio che voltarsi e guardare il duro lavoro che si è fatto, non dice di farsi fregare il presente per il timore del futuro, quindi a qualsiasi età siamo arrivati, è il momento di smettere di perdere tempo, e fare ciò che ci appaga, io ho smesso di servire la WT$ quando ho capito che promuoveva lo stesso spirito delle aziende lavorative, cioè che devi fare sempre di più, che quello che non hai fatto è più importante di quello che hai fatto.

      Elimina
    4. Complottista,
      "la paura della morte e trovare uno scopo di vita"?

      Personalmente, e penso che ciò sia condiviso da molti ex-tdg, da quando sono uscito da quell'ambiente la paura della morte intesa come ansia ricorrente, è completamente svanita.

      Se per timore della morte intendi la sensazione che si prova se un pazzo ti punta un'arma addosso, questo penso che sia comune a credenti e non credenti.

      Ma per quanto riguarda il concetto stesso di "morte" riferito al fatto che tra 50 anni non ci sarò più, questo non mi angoscia affatto, anzi mi rasserena molto.
      Per quello che appare ai nostri occhi la morte è infinitamente più triste per chi rimane privato della compagnia della persona amata, piuttosto per chi "se ne va".

      Il vero problema di molti ex-tdg è che in passato hanno indirizzato le loro vite (parlo di studi, lavoro oppure - è capitato - della scelta del coniuge) in una direzione che poi si sono accorti di non condividere.

      Elimina
    5. John e Complottista, forse non è quella della morte una paura condivisa da tutti, ma è uno dei mezzi principali usati per ingabbiati! Vi ricordate il ragionamento: Dio ha posto il senso di infinito nella nostra mente perché lo scopo dell' uomo è vivere per sempre? Bene, se trovo il video di una trasmissione andata inonda su Rai 3, vi confermo quello che mi pare di ricordare: il comunismo e il capitalismo nascono come modelli opposti per "anestetizzare" questo vuoto di non conoscere il senso della vita! Immaginate per un attimo un mondo di pace, in cui tutto scorre liscio, niente criminalità, lavoro per tutti, nessuna setta da cui liberare i tuoi cari... Il perché esisto, e perché se vivo così bene devo morire, tornerebbero prepotentemente nella testa della maggioranza...

      Elimina
    6. Fortunatamente per chi conduce una vita normale sono ben rari i momenti in cui si pensa alla morte, sembra anzi che sia diventata un tabù, conosco persone che si sentono a disagio nel guardare i defunti al funerale, è una forma di rifiuto e preferiscono ricordarli come erano da vivi. Mi riferivo più che altro ai tdg che hanno da sempre sperato nel nuovo mondo e poi di colpo si trovano impreparati ad accettare che moriranno come tutti gli altri, che tutti i loro sacrifici di una vita non hanno più valore, che ora non salvano più vite umane, e che hanno perso il treno per certe destinazioni importanti (figli o carriera). Non tanto quindi paura della morte fisica in se, ma di quel salto nel vuoto che si presenta nel vivere da umani e basta: è come un lutto, ti viene a mancare un grosso punto di riferimento, il Padre Celeste che non lo vedi più camminare al tuo fianco, forse resti credente, ma senza tutti quei benefit geoveschi. E' corretto il paragone con l'anestetico, è così potente che il tdg rifiuta una trasfusione di sangue per sè o i propri figli, perchè la morte è una cosa che non lo riguarda, tanto ci penserà YHWH. Eppure la bibbia narra di personaggi (ammesso che sia vero) che dopo aver vissuto centinaia di anni, morirono SAZI DI GIORNI, il che significa forse STUFI? Vuoi vedere che anche con la vita eterna su una terra paradisiaca alla fine qualcuno si chierderà qual è il senso e lo scopo?

      Elimina
    7. Esatto, Complottista, accettare che si morirà come tutti gli altri! È questo il problema per i tdg che si ritrovano a veder svanito il sogno della vita eterna! Esatto anche la tua conclusione, mentre un mondo di pace senza ideali da perseguire ci lascia davanti alla domanda perché vivo e perché devo morire, anche vivendo in eterno la domanda sarebbe perché vivo? Qual è lo scopo?
      Quando lasci i tdg, se dentro avevi il forte desiderio di vivere per sempre, ti assale una paura folle nel sapere che morirai come tutti. Col tempo passa, ma perché, parlo per me, non so gli altri, ad un certo punto pensi che se tu lo conosca o meno il senso della vita nulla cambia, lasci vivente la ricerca interiore che non ti fossilizza nel puro materialismo, e ti godi ciò che ti rimane da vivere, perché come un fiume, se la vita la lasci fluire libera, prima o poi lo scopo lo raggiungerà da sola, senza sapere dove sfocerà... Chi lo sa cosa accade dopo? Nessuno

      Elimina
    8. x complottista...anche a me è successa la stessa cosa ..ho cominciato ad aprire gli occhi , quando notavo lo stesso identico spirito aziendalistico ( ho lavorato 22 anni in una azienda metalmeccanica ) da li hanno cominciato a uscirmi i primi dubbi su questa organizzazione e dello spirito santo che serpeggiava tra i nominati , e mi sono detto: qui ce il buono e il gramo come da tutte le altre parti, tutto pompato x pompare adrenalina nei fedeli .

      Elimina
  8. Bravo Ozzy... anche il nome che hai scelto la dice lunga....(permettimi la battuta).a mio marito piace molto la musica metal..Pensa che quando abbiamo conosciuto la "verira'" mio marito a buttato nell'immondizia tutti i vinile che aveva...Led Zeppelin, Deep Purple...Ozzy..Ronny James Dio...ecc... Pensa.. ogni tanto lo dice con grande dispiacere. Anche questa e' una restrizione..musica si ma controllata. C'era un fratello che quando veniva a casa nostra cercava di controllate quali cd avevamo...e trovare quello " satanico". Mio marito li ha ricomprati tutti..ma non in vinile.

    RispondiElimina
  9. Io sto bene, molto bene! Ma quando leggo le vostre esperienze capisco ogni sfumatura di ciò che sentite, perché in misura diversa a seconda dei casi ho provato tutti i sentimenti che descrivete... Però dovete pensare che molto non dipende direttamente solo dalle fAlse speranze che ci hanno insegnato, ma da normali processi psicologici di cui l'organizzazione ha bloccato l'evoluzione. Mi spiego meglio: col crescere dovremmo soddisfare il nostro senso di stima e amore verso noi stessi senza aspettarlo dai nostri genitori, lo stesso vale con l'approvazione o meno delle nostre decisioni diventando maturi e addestrando una sana coscienza. Bene tutto questo ci è stato impedito, perché in modo PESANTISSIMO ci hanno "obbligato" a continuare a cercare amore stima e approvazione all'esterno (Geova ti ama se... Geova ti approva se... Oppure il giudizio dei fratelli e LORO stima).
    Non pensate al futuro in termini di morte o vita, ma pensate a quanto siete BELLI! Pensate che esistere, wow!! Che siete capaci di sentimenti meravigliosi! Provate ad averli per voi stessi! Voi sapete cosa vi fa stare bene, non Loro, perché siamo tutti meravigliosamente diversi...
    Non voglio dirvi cosa fare, ma se può essere utile a qualcuno, questo è in parte ciò che ha aiutato me..

    RispondiElimina
  10. Ciao Randagia,hai ragione,quando veniva la santa inquisizione a farmi visita,stavo ben attento a nascondere tutta la musica e i videogames che avevo....perche erano malvagiii...ah ah...Gli anziani da poco,hanno chiesto a mia moglie se possono farci una visita incoraggiante....ah ah...che abbiano sentito puzza di bruciato...Io ho detto che non voglio nessuno in casa mia...Sto benissimo cosi!!!Questo per me è un periodo di riflessione,di domande e risposte,che non si trovano su jw.org ne su brodocastring..ah ah..ps:ultimamente soffro di disturbo del sonno...probabilmente sarà perche ho immagazzinato tutte le verita,e il mio subconscio lavora mentre dormo..provero'a creare il vuoto senza andare sottovuoto..ah ah..un salutone

    RispondiElimina
  11. Spero riusciate a leggermi a quest'ora...ho preparato una lettera di decadenza da socio wts in base agli articoli dello statuto.So che cambierà poco riguardo ostracismo e annuncio di "..non è più testimone di Geova"...ma ho voluto fare così...Quello che chiedo a chi può sapere meglio,se 1) devo intestarla al corpo degli anziani. 2) se basta ad un solo anziano 3)siccome non ho intenzione di incontrarli,se basta inviarla per email.La lettera senza generalità è questa: Oggetto: Decadenza da socio della Società Torre di Guardia. Art.5 comma 2 lettera a)


    Come potete verificare dai dati in VS. possesso,ho interrotto dal XXXXXXX 201X ogni attività prevista dall'art.4 dello Statuto della Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova.
    Di conseguenza,il mio rapporto con la Congregazione e la comunità tutta dei Testimoni di Geova,iniziato col battesimo secondo il VS. rito nel XXXXX 19XX,deve ritenersi definitamente cessato per intervenuta decadenza in base all'art.5 comma 2 lettera a) del predetto Statuto.
    Vi invito, quindi, a voler prendere immediatamente atto di tale intervenuta cessazione del rapporto associativo.
    Per John,decidei se pubblicarla o no,magari se puoi rispondermi tu in privato...Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosario,

      ti rispondo pubblicamente, tanto di queste lettere ne arrivano tante all'organizzazione.

      La lettera va consegnata di persona a 2 anziani (deve contenere la tua firma a penna e devi testimoniare che l'hai scritta di tua iniziativa e che contiene davvero i tuoi pensieri) oppure a a 2 testimoni che la porteranno agli anziani. Se la spedisci potrebbero telefonarti per avere conferma che l'hai scritta davvero tu.

      Come diceva il ministero del regno qualche anno fa, la dimissione da socio comporta la dissociazione automatica del proclamatore.

      Il socio decaduto teoricamente dovrebbe essere l'inattivo da oltre 6 mesi, ma in pratica loro ti considerano decaduto solo se nella congregazione e nella città dove vivi non sei più conosciuto come TdG. (in pratica dovrebbero passare almeno 15 anni)

      Potresti fargli scrivere da un legale diffidandoli dal fare l'annuncio in sala in quanto le scelte religiose sono dati sensibili riservati, ma alla fine gli anziani potrebbero avvisare singolarmente in modo riservato i singoli proclamatori, quindi il risultato non sarebbe granchè diverso dalla dissociazione.

      Elimina
    2. Grazie,quindi ok per la email,e la telefonata di conferma? Però devo ancora decidere,intanto ho fatto un passo avanti....

      Elimina
    3. La telefonata di conferma te la faranno loro. Però, pensandoci, potresti girare un video ed inviarlo a loro via whatsapp (o via email) in cui affermi e confermi tutto quanto hai scritto nella lettera.

      Magari se lo faranno bastare... o forse no. Chissà.

      Elimina
  12. Ciao Rosario, io ho consegnato la mia lettera di dissociazione a un solo anziano andandoci direttamente a casa. Non mi hanno fatto nessuna obiezione.

    RispondiElimina
  13. Ciao a tutti, leggere le vostre esperienze mi fa capire che, più una persona è sincera nel suo credo, maggiori saranno le sofferenze in seguito a un allontanamento. Personalmente mi sono avvicinata alla verità dopo aver perso, a distanza di 5 anni, entrambi i miei genitori poco più che sessantenni. Quando ho perso mia mamma, in particolare, la sofferenza è stata davvero profonda.... Credevo di aver trovato la soluzione e spesso ho pianto durante cantici particolarmente toccanti o quando mi vedevo nel nuovo mondo mentre la riabbracciavo... Già, e oggi di tutto questo non è rimasto più nulla. Certo, credo che la morte non sia la fine in assoluto, però non so bene in cosa credere ad oggi. Tuttavia ritengo che questa esperienza (intendo quella di tdg) abbia costituito il trampolino di lancio per risalire la china e uscirne più forte. Non so come Dio mi giudicherà, una cosa è certa: mi sento a posto con la mia coscienza e, tutto sommato, preferisco essere stata ingannata che avere ingannato io stessa qualcuno. Inoltre, credo che, per quanta sofferenza possa comportare, prendere consapevolezza di una situazione sia il primo passo per liberarsi da un laccio che tiene prigionieri i nostri sentimenti più profondi. E poi, cosa c'è di più bello che tornare a VIVERE? Anch'io avevo pensato di dissociarmi, ma sarebbe ancora una volta un modo per dargliela vinta. Certa gente merita semplicemente di essere ignorata e dimenticata. Vi auguro buona vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero ciò che dici Monica. Chi vive o ha vissuto la propria vita da TdG senza rinunciare ad un tenore di vita buono, senza farsi mancare nulla, magari conseguendo una laurea ed un buon lavoro, chi non ha rinunciato unitamente al buon tenore di vita anche a metter su famiglia e ad avere dei figli, il momento che decidesse di uscire non avrebbe rimpianti.
      Chi invece si è speso, ha fatto rinunce, ha versato parte dei suoi introiti per accontentare uomini (illudendosi di farlo per Dio), bè dovrà fare i conti con tanti rimpianti.
      Molti di noi appartengono a quest'ultima schiera, e chi avesse confidato qualche suo rimpianto a qualche "nominato", si sarà pure sentito rispondere "NESSUNO TI HA OBBLIGATO".

      E' VERO.

      Proprio perchè nessuno ci ha obbligati, ci sentiamo liberi di aprire blog come questi e di gridare al mondo di stare alla larga da qualsiasi religione.
      Perchè non esiste una religione fondata da Dio, ogni religione è stata creata da uomini a loro uso e consumo.

      Ma osservando il cosmo, la natura, e tutto ciò che ci circonda, possiamo capire pian piano l'essenza della vita e rifiorire, come un fiore calpestato, malconcio ma tenace.

      Voi siete il fiore, voi siete la vita che rinasce e non si arrende... se qualcuno tornerà ad essere sereno grazie a questo blog, potremo dire infine di non aver sofferto invano

      clicca qui

      Elimina
    2. Bellissimo Gohn!

      Io,ora che il peggio è passato,penso che niente è stato gettato al vento
      Chi si avvicina al mondo dei testimoni di G.trova ciò di cui ha bisogno in quel momento
      Ognuno è stato attratto per un motivo diverso ed è stato bene per un po'
      L'importante è non continuare a starci per forza; dal momento in cui qualcosa in noi cambia,si incomincia a provare disagio,sofferenza emotiva e psicologica,allora è il momento di mollare
      Anch'io penso che dissociandomi gliela darei vinta,cancellando ogni opportunità di far riflettere qualcuno,si...quel qualcuno che non prova sofferenza all'interno di questo gruppo

      Elimina
    3. Da inattivi è più facile aiutare altri? Si e no. Sì se sono familiari o amici che non ti tolgono il saluto o l'amicizia, no se considerandoti comunque uno che rema contro, ti bollano subito come probabile apostata.

      Anche il dissociato può aiutare altri con la sua condotta, se coerente, se spiega prima dettagliatamente il suo gesto per motivi "di coscienza", e se non si espone con azioni stravaganti al pubblico dei TdG.

      E' più semplice aiutare chi ha qualche "crepa" nelle sue convinzioni che chi "tira dritto" come un talebano, in ogni caso ci vuole pazienza ed accortezza.

      Io, favorito dal comportamento di certi "anziani", ho deciso per il taglio netto, mi urtava l'idea che qualcuno in giro dicesse di me che ero un TdG, non lo sopportavo più.

      Però, penso, se non fossero venuti a "stuzzicarmi", forse sarei rimasto nell'ombra anche io. Non riesco a dire con certezza, oggi, se col tempo avrei comunque scritto la mia lettera..

      Elimina
    4. Pongo una domanda ...se uno si disassocia ..può chiedere che venga fatto l annuncio che è lui che si dissocia ? ...e se no perchè?

      Elimina
    5. Correggo la mia ultima espressione del commento sopra:
      Quel qualcuno che PROVA sofferenza all'interno di questo gruppo
      Volevo anche aggiungere:
      Solo ora capisco la sofferenza di coloro che nascono e crescono in questo gruppo,ma che il loro io desidererebbe essere da un'altra parte

      Ovviamente come in tutte le cose,ogni caso è a se
      Io ho solo condiviso lo stesso pensiero di Monica,in quanto anch'io vorrei dissociarmi da tutto ciò,ma come non lo feci con la chiesa non penso che lo farò adesso
      Poi alle persone che sto imparando a conoscere'nel mondo'sto dicendo come stanno le cose

      Comunque,uno bollato come disassociato,non avrà più voce in capitolo fin da subito
      Mentre un inattivo,per circa un paio d'anni,ma anche se fosse solo uno,ha la possibilitá di parlare con chi ha qualche crepa nelle sue convinzioni

      Elimina
    6. Potresti chiedere di fare tu stesso l'annuncio dal podio !!

      Scherzi a parte, molti che si dissociano e vogliono che siano resi chiari i motivi, fanno così.

      Preparano la loro lettera, la salvano in formato PDF e la inviano ad alcuni/molti/tutti i TdG che conoscono via email o, meglio, via whatsapp. Escludendo gli anziani di congregazione.

      Dopo qualche giorno la consegnano a mano ed in forma cartacea anche agli anziani di congregazione.

      Nessuno potrà mettere in dubbio sul fatto che la persona si sia dissociata, ed i relativi motivi.

      Elimina
    7. Per riflessivo.
      Mi sembra di ricordare che una volta veniva specificato, il tal de tali si è dissociato, poi è venuta la dicitura il tal de tali non è più un Tdg
      Per quel che riguarda far conoscere la situazione, sicuramente il consiglio di John è il più scontato, ma fallo come dice lui , non far venire il barlume d'idea agli anziani,prima avvisi chi vuoi e poi gli anziani, sicuramente le notizie si spargeranno con velocità che se non fosse per il giusto modo di agire non occorrerebbe avvisare gli anziani, in cong. gli spioni, quelli che si credono bravi perchè hanno segnalato il tuo stato di apostata , ce ne sono a bizzeffe senza sapere i motivi( provato dal vivo)
      Perlomeno quelli a cui tieni e a cui l'hai mandata non possono essere accusati di aver letto notizie di un disassociato, perchè ancora non lo sei.
      A me è capitato di un fratello che sapendo il giovedi sarebbe stato annunciata la sua disassociazione, venne il lunedì ad avvertirci di come e perchè quella situazione.ora c'è Whats app , usala bene , con un colpo avverti tutti.

      Elimina
    8. Pingo(Antonio)3 febbraio 2018 12:36

      X John ciao sai che quello che descrivi l'ha fatto una ex tdg dopo circa 30 anni di militanza in una congregazione di Modena, preparata la lettera di dissociazione una alla congregazione è un altra alla bethel di Roma durante l'adunanza settimanale con la scusa di risponder allo studio della TG ha spiegato a tutti i presenti i motivi per i quali si dissociava, da premetter che questa ex tdg solo lei era battezzata con 2 figli che riuscirono anon farsi battezzare e con il marito che per non farla spolpare economicamente faceva finta di essere interessato, ma siccome lavora per le forze armate non poteva battezzarsi, dagli e dagli è riuscito a farla rinsavire.

      Elimina
    9. perchè a loro non va bene dire ..il signor rossi si è dissociato ...perchè metterebbe dei dubbi del perchè lo ha fatto , e poi andrebbe a discapito del orgoglio organizzativo , andarsene fa più male a loro che essere cacciati ...meglio dire che non è più un TDG
      e siamo a posto , anche se è un tuo diritto se è tua volontà far sapere il motivo DAL PODIO ....anche perchè la maggior parte potrebbero pensare che hai violato un comportamento morale di qualsiasi genere , e questo non mi andrebbe assolutamente bene anche per la tua reputazione di persona.

      Elimina
    10. Proprio così Riflessivo!
      Io mi sono dissociato, ma in giro si era sparsa la voce INFONDATA che ero stato disassociato per aver tradito mio moglie. Quindi non ci sono dubbi che questo genere di annunci non fanno altro che creare dei dubbi e pettegolezzi tra i compagni di fede!
      Basterebbe citare il nome e cognome della persona e poi aggiungere: si è dissociato. Del resto una volta si faceva proprio cosi!

      Elimina
  14. Ciao a tutti io sono già intervenuto anche ieri sull altro articolo del blog e posso dire che nonostante dopo essere uscito dai tdg io mi senta meglio emotivamente(per anni ho sofferto di sensi di colpa e anche di attacchi di panico)e non abbia più alcun disturbo di quelli citati io credo che un po tutti noi ci porteremo sempre dentro un po' di strascichi soprattutto quelli come me cresciuti all interno di questa organizzazione. L organizzazione ha dato per anni un tale imprinting mentale che liberarsene richiede tempo ma vi posso assicurare che affrontare con serenità la questione aiuta molto. Io ho deciso di essere onesto con me stesso e nonostante tutta la mia famiglia e parte degli zii e cugini siano tdg ne sono uscito fuori. Con l aiuto di mia moglie cerco di crescere i miei figli con principi sani ma liberi non voglio che loro patiscano quello che ho provato io in questa organizzazione. Un abbraccio a tutti

    RispondiElimina
  15. Non tutti reagiamo nella stessa maniera, non tutti abbiamo lo stesso livello di sensibilità...chi mi dice "pensa a vivere!" spesso non capisce la difficoltà di chi è stato indottrinato in fasce e ha fatto scelte indotte, ma non imposte. Nessuno mi ha costretta da preadolescente a diventare tdg, già, nulla mi è stato imposto, ero convinta di voler diventare tdg. Ma potevo fare un'altra scelta senza conseguenze? Sì, ma a 11 anni lo sapevo? No! Ora tento di raccogliere i cocci da terra, ma sono solo cocci anche a distanza di decenni, rimangono cocci, perchè la giovinezza me la sono giocata. Ricordo con tenerezza quando a scuola studiai Manzoni e il capitolo dei Promessi Sposi sulla Monaca di Monza...ero io, ero io e mentre studiavo piangevo, ma credevo essere troppo tardi per tornare indietro, le conseguenze sarebbero state l'ostracismo a cui non avrei retto, come del resto è successo a molti che poi sono tornati. Ora la via dell'inattività la percorro a grandi passi, ma ho anche un grado di maturità e menefreghismo importanti. Ma certo non avrei mai pensato che a distanza di anni il panico avrebbe fatto capolino a ricordarmi chi sono realmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alcesti hai ragione. Profondo e toccante il tuo commento, quando torni con i ricordi ai banchi di scuola.

      Certo è triste pensare (parlo della mia esperienza) che quell'atmosfera serena e piena di sorrisi che c'era nella mia prima congregazione, con tanti bambini che sgattaiolavano tra le gambe dei presenti, era in realtà solo un lato della medaglia.

      Molti di quei ragazzini oggi sono disassociati o dissociati, i genitori (spesso mamme) in preda a forte depressione, e chi ha passato la giovinezza lì dentro spesso vive di rimpianti.
      Matrimoni celebrati tra giovani ventenni, in preda a tempeste ormonali, si sono presto sfasciati con tristi conseguenze per entrambi i coniugi.

      E' vero, queste situazioni sono molto comuni anche a chi non ha mai frequentato i TdG, ma perlomeno le loro scelte sono state dettate dai loro desideri e non da quelli altrui.

      E sopratutto, non hanno passato la giovinezza ad inseguire mete proposte da estranei che millantano di avere la guida divina!

      Elimina
  16. Cara Alcesti, il tuo commento mi ha toccata profondamente, hai espresso esattamente quelli che sono stati i miei sentimenti durante tutto il periodo dell’adolescenza.
    Prima di prendere le distanze dalla setta, ero convinta di essere io quella sbagliata e di essere la sola ad avere questo conflitto interiore.
    Il terrore di perdere l’amore della mia famiglia, contro il desiderio di decidere della mia vita.

    Grazie John per il tuo prezioso lavoro, per gli articoli che proponi e per questo spazio nel quale possiamo condividere i nostri pensieri.

    RispondiElimina
  17. Sai Caterina, a distanza di anni mi rendo conto di non essere stata l'unica a vivere questi sentimenti, ma che gli unici che si accorgevano del mio disagio erano insegnanti e alcuni compagni di scuola che tutt'oggi, nonostante i miei comportamenti da tdg integerrima, sono gli unici di quegli anni ad essermi rimasti vicini e senza di loro ora sarei in totale solitudine. Non so come, infatti, ho mantenute intatte alcune amicizie scolastiche.
    Caro John C, io avevo la meta di diventare betelita...ti lascio immaginare cosa ho combinato nella vita, come mi sono distrutta dal punto di vista lavorativo e come ne pago pesantemente lo scotto ORA.

    RispondiElimina
  18. Anziano inattivo3 febbraio 2018 13:09

    Alcesti mi sono trovato come te ne porto ancora le conseguenze di questa setta dei Testimoni di Geova, setta satanica che rovina le vite di migliaia di persone con argomenti che spacciano per volontà di Dio

    RispondiElimina
  19. Vorrei comunque scrivere questo: Il mondo dei Testimoni di Geova, per quanto ci abbia tradito, e per quanto ci stia ancora facendo subire le sue conseguenze, è quasi insignificante visto da fuori, e più ci si allontana da esso - fisicamente e con i pensieri - e più rimpicciolisce. Un pò come gli astronauti che decollano e dal cielo quasi quasi dimenticano che sulla Terra qualcuno si comporta male...
    Molto dipende dal nostro punto di vista, ma ogni cosa va relativizzata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Socrates, hai ragione...razionalmente è così quando hai a che fare solo con persone non tdg, purtroppo per molti di noi ci sono sempre gli amati parenti tdg.

      Elimina
    2. Alcesti, sò bene che se di mezzo vi sono ancora parenti le cose si complicano, ma molto dipende da noi, e te lo dico avendo anche me e mia moglie parenti tdg. Siamo inattivi entrambi ma abbiamo espresso loro chiaramente il nostro punto di vista, e ci rispettano, tranne una, talebanissima, con la quale abbiamo deciso noi di tagliare i ponti, per il nostro benessere familiare.
      Intanto viviamo per i fatti nostri, rispettando le scelte di chi vuole rimanere prigioniero, e loro rispettano le nostre, anche se non capiscono, ma a noi questo non importa. Ci siamo riappropriati la nostra vita, ed è la cosa che più conta.

      Elimina
    3. Anche io ho messo i puntini sulle i, taluni miei parenti tentano di rispettare le mie scelte, salvo poi raccontarmi di questo e quello in sala, altri tentare sempre e cmq un approccio, dare il mio numero a questo è quell'anziano pur non ammettendolo direttamente e controllare ciò che faccio. Alle mie richieste di maggior rispetto mi si dice:"Non te la prendere, sai come funzionano le cose in sala". L'unica alternativa è smettere di avere parenti e limitare al minimo i rapporti con loro. Ma non sempre si può...

      Elimina
    4. Alcesti, non sempre si può, ma alcuni hanno cambiato numero di telefono, oppure quando è stato il momento di cambiare cellulare, hanno acquistato anche un'altra scheda il cui numero lo hanno fornito solo a chi non è TdG. Così col tempo, il vecchio numero di tel rimane a disposizione esclusiva dei TdG e quando non vuoi seccature puoi spegnerlo tranquillamente senza troncare i contatti col mondo esterno

      Elimina
  20. Caro Socrate, concordo in pieno con la tua tesi che i T.G. non contano quasi nulla agli occhi degli osservatori esterni. Forse siamo noi, vittime e prigionieri del nostro passato,del quale ci stiamo lentamente liberando,ad attribuire a loro un potere che non hanno se non su alcuni milioni di pecoroni come noi che non riuscivamo a far funzionare le nostre facoltà mentali,ibernate dal loro,quello si, potente sistema di controllo. Mi fa sorridere ma rispetto,taluni commenti di amici che scrivono sul fatto che facciano parte di presunti poteri occulti che governano il mondo. Gruppo Bildenberg,Illuminati,Massoneria ecc. Io penso che se chiedeste a personaggi che fanno parte di queste Istituzioni,s chi sono i T.diG. ebbene molti non lo saprebbero. Come penso molti politici internazionali. Hanno il potere di qualsiasi azienda che ha fatturati importanti ma che possono cadere nell'oblio assoluto qualora i loro profitti crollerebbero. Vedete come mettono costantemente in risalto il concetto contribuzioni=benedizioni,ricompense,premio finale. Questo è il sogno che regalano a tutti;contribuisci oggi e avrai la ricompensa eterna domani. Una sorta di moderna vendita delle indulgenze. E credetemi:il supermarket delle anime e tra i più redditizi di tutte le attività commerciali umane.Peccato che i sogni(truffe)spesso diventano incubi e dagli incubi a volte ci si...sveglia di soprassalto. E questa è la nostra laica speranza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i TDG non conteranno nulla come popolo ..ma i loro vertici o alcuni di loro la sanno lunga su come gira il sistema , e non mi meraviglierei se sapessero qualcosa della prossima crisi finanziaria globale , le famiglie di potere vanno avanti per dinastie , i loro progetti nascono da centinaia di anni ancor prima di napoleone guerra finanziata da quelli che ora comandano una buona fetta del sistema , russel parlò del 1914 ..e guarda caso nel 1914 non ci fu la fine ..ma la guerra SI !! ...stessa cosa nel 75 ..prima ancore degli anni 70 si parlava di fine del mondo sulla TW ..non ci fu la fine ..ma una crisi petrolifera tale da far pensare che finiva il mondo , non fu altro che speculazione finanziaria , anche il 2000 dicevano che finiva il mondo ..ma guarda a caso l 11 settembre accade qualcosa da farlo pensare, dove ci fu un crollo economico per poi ripartire e per farlo di nuovo crollare con i mutui e indebitamento delle famiglie ..tutte manovre ebraiche !!..dal 2008 la crescita americana è in costante aumento, la borsa americana e ai suoi massimi storici creando ricchezza, oltre che un debito di 20 mila miliardi di dollari ..non so quanto durerà questa manfrina ma prima o poi la bolla scoppierà e saranno dolori e il sistema bestia 666 prenderà sempre più piede ...intanto la WT se ne è andata in campagna a wolkil su consiglio di chi ? (-: il nuovo ordine mondiale, guarda caso tanto da loro sponsorizzato da anni?

      Elimina
    2. E interessante l'ultimo video, il massone con la rivista in mano su broadcasting. Sulla nuova formula di presentazione Lui tranquillamente dice "proveremo per due anni questo nuovo modo di presentazione" DUE ANNI ?!?!? Questo a noi che siamo gia fuori ci fa capire come si sono assicurati la pensione insieme a tutti quelli che reggono questo GIOCO. Come non è imminente la fine ??? Chiaramente a chi è dentro è lobotomizzato perciò, anche se gli dicessero che è tutta una farsa, continuerebbero a predicare lo stesso ....

      Elimina
  21. Ho aggiornato la pagina sulla Bibbia, storia e scienza nel menù in alto.

    I vostri commenti alla pagina potete postarli qui

    RispondiElimina
  22. Non ci vogliono conoscenze superiori per capire che le crescite finanziarie non sono infinite e che prima o poi tali bolle scoppiano. Mi viene da ridere nel pensare che i loro fondatori potessero far parte delle famiglie potenti del mondo. Forse sono stati manovrati a loro insaputa, e finanziati come tutte le religioni minori agli inizi del secolo, con lo scopo di indebolire le grandi religioni istituzionali. Può darsi ci siano esperti di finanza intetnazionale che seguano i loro affari, ma per il resto fermiamoci qui. Tra l'altro se hanno potere di preveggenza finanziaria, in Italia sono stati miopi da questo punto di vista. Non è stata certa una scelta oculata mettere in vendita Sale Assemblee in questo momento di crisi del mercato immobiliare. Lo avrebbero dovuto fare 10 anni fa..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Messe in vendita (la maggior parte) ma prima adeguate alle normative (con i soldi dei fratelli e mano d'opera gratuita), adesso scoprono che... di sale assemblee in aperta campagna le aziende non sanno che farsene!

      Le aziende hanno bisogno di capannoni ed uffici, molte sale assemblee sono onerose da riconvertire a uso commerciale.

      Inoltre c'è un problema di "visibilità", Se tieni i congressi negli stadi e nei palazzetti dello sport, quando mandi la notizia del congresso alle agenzie di stampa, qualcuno la pubblica (e qualcun'altro lo fa dietro pagamento)

      Quando tieni i congressi nelle tue sale assemblee non ti vede nessuno.

      E allora vai a spedire i poveri proclamatori a centinaia di km da casa, in viaggio rigorosamente in giacca e cravatta e col cartellino appeso al collo, vai a riempire gli alberghi affinchè almeno qualche imprenditore (ristoratore e albergatore) abbia in grazia i TdG che gli portano qualche soldo.

      In più svuoti le tasche ai fratelli che così invece di andare in ferie al mare, per motivi economici (avendo speso di viaggio e albergo) resteranno in città a fare i pionieri ad agosto! Facile no?

      Elimina
    2. Facilissimo direi....si ritorna a 40 anni fa, negli stadi sotto il sole a 40° con cappelli e ombrelloni, ventagli e qualche piccolo ventilatore portatile. Per coloro che fanno trasferte, fondamentale sarà prenotare gli alberghi che indicherà la filiale perché tutto si svolga decentemente e secondo disposizione...nn dimenticate che se pagate con assegno pari o superiore a 1000 euro occorre apporre la nn trasferibilità dello stesso...altrimenti arrivano sanzioni...come si dice....caro mi costa questo dio...

      Elimina
    3. Non dimenticat3 che superando 1000 euro, partirà la tracciabilità automatica del software del ministero delle finanze, si attiverà il controllo incrociato sull'emettitore ... Incrociate le dita xke se avete scheletri nascosti non dimostrabili al ministero delle finanze sono dolori ...

      Elimina
    4. Le bolle finanziarie come le grandi guerre , sono create dagli stessi che li fanno finire , e da tutto questo, loro si nutrono continuando ad arricchirsi indebitando allo stesso tempo i paesi.....Datemi il controllo del danaro di una nazione e non mi interessa di chi farà le leggi.( Mayer amschel rothschild )

      Elimina
  23. INFORMAZIONI AI LETTORI. Ho già parlato con due psicologhe.

    Chi avesse bisogno di sostegno psicologico può contattarmi in privato e gli fornirò i contatti di cui ha bisogno.

    Uscire da un'organizzazione settaria non comporta un unico disagio psicologico, ma in soggetti diversi può causare reazioni diverse.

    Quindi ogni persona verrà trattata in base ai propri bisogni ed alle proprie necessità. Depressione, insonnia, crisi di panico, fobie, ansia sono fenomeni che possono apparire separatamente o contemporaneamente.

    Ciascun tipo di disagio psicologico verrà affrontato con le metodologie previste in questi casi.

    A breve metterò a disposizione degli utenti del blog un numero di telefono riservato col quale potranno spiegarmi direttamente, anche a voce, il tipo di aiuto di cui necessitano.

    Nel frattempo, se vivete un forte disagio, non esitate a scrivermi.

    RispondiElimina
  24. Ci pensate mai a quei fratelli che vivono dove c'è il bando e persecuzione? Quei giovani che per mantenere l'integrità e non abbracciare le armi sono entrati in prigione e ne usciranno da vecchi? Io mi rivedo in tutte le vostre esperienze e ho attraversato e sto attraversando questa crisi che mi ha fatto abbandonare le mie convinzioni per cercare la verità e il vero scopo della vita,le domande su cosa ci sia dopo la morte. Ma poi avendo tra i miei amici dei ragazzi venuti dall'Africa, e dai quei paesi dove ancora c'è il bando, le loro durissime esperienze, una tra le tante, il fatto che siano stati prelevati durante una commemorazione e portati nel deserto dentro un container per giorni...e delle donne violentate perchè non volevano diventare soldatesse...ecco c'è anche questa feroce realtà. Mi chiedo cosa sarà della vita di tutti questi innocenti che muoiono in nome di una religione che sta nascondendo tutta la propria ipocrisia e le magagne come se fosse polvere sotto un tappeto. Ricordo una cosa che mi colpì duramente del libro di Franz, un membro dell'allora corpo direttivo, vi ricordate la questione della neutralità dove avevano fatto due pesi e due misure, tra i fratelli dell'Africa e quelli del Messico? John, sicuramente tu te ne ricorderai. I primi morivano perchè venivano uccisi per non acquistare la tessera del partito, i secondi non venivano neppure disassociati per corrompere i funzionari che dietro il pagamento di una tessera, non li mandavano in prigione. Ora non so se me lo ricordo proprio bene. Secondo me bisognerebbe fare di più per portare fatti concreti alla luce, ci vogliono prove più facili da raggiungere e tradotti in più lingue. Se noi abbiamo la fortuna di porci domande esistenziali ci sono persone che devono lottare per sopravvivere, hanno la sfortuna di nascere in paesi dove c'è sempre stata una guerra o la dittatura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo ricordo quel passaggio nel libro di Franz..ho dovuto leggerlo 2/3 volte... Purtroppo ci sono molte persone che muoiono in nome della religione..e molte perseguitate. Non solo i tg.. Questo mi apre ancora di piu gli occhi...Io in questo momento non voglio che nessuno mi parli di nessuna religione..perche' mi vengono gli attacchi di panico..mi sento soffocare..e mi viene il vomito. Ma leggendo qua e la...ci sono esperienze di persone di altre religioni che hanno passato le peggio cose x essere fedeli. Percio' non solo i tg sono santi perseguitati! E non solo i tg hanno belle esperienze di aiuto..da parte di un Dio. Dio perchi ci crede :"fa piovere sui giusti e sugli ingiusti"... Allora anche io ho la benedizione di Dio...nonostante tutto.

      Elimina
  25. Sono d'accordo Riflessivo ma in tutto questo i TdG non c'entrano nulla e contano meno di nulla. Non ingigantiamo il potere di una setta come migliaia di tante altre esistenti che si reggono su sistemi coercitivi,truffaldini a danno della credulità umana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giordano, non credi che dietro la Watchtower ci possano essere poteri occulti ? Cosa sappiamo di chi manovra realmente la setta americana ? Non dimentichiamoci che Russell aveva un debole per il sionismo, e chissà se trà i primi azionari non ci fossero proprio loro.

      Elimina
    2. è lo stesso sistema che ce in una banca ...quelli che sanno come stanno veramente le cose sono quelli che stanno sulla punta della piramide ...tutto ciò che sta sotto è ignaro..fino al cassiere che non sa praticamente nulla.

      Elimina
    3. Watchtower, sotto mentite spoglie di religione, si è permessa di agire in modo immorale su diversi fronti, senza che si venga a sapere.
      Nessuno (per dire) sà veramente come funziona lassù, e chi ha le redini in mano (pochi saprebbero dire le differenze trà Watchtower Pensylvania, Watchtower New York e l'IBSA...). Il "CD"? Solo marionette, il cui compito è quello di dare una parvenza di "spiritualità" all'organizzazione, che di spirituale, in effetti e per chi la conosce bene, non ha niente, anzi.

      Elimina
    4. L organizzazione di Geova.. di cui è il primo azionista di maggioranza . ((-:

      Elimina
    5. Già...Teniamo sempre presente che quando i Testimoni danno, danno a "Geova"...

      Elimina
    6. Per capire la WT dobbiamo avere la mentalità dell'americano medio. Loro quando possono investono tutto in azioni idem WT per avere grosse rendite indiretta e a prescindere dall'immobile.
      Chiaramente è tutto una pia illusione collettiva. Di certo hanno ben messo a frutto gli interessi del regno, per interessi del regno, non spirituali, ma bancari.
      La bibbia e simili sono solo un modo forte di comandare sulle masse, il gusto del potere.

      Elimina
    7. Dissidente Inattivo5 febbraio 2018 16:45

      Per fare un opera colossale come il "fodramma della creazione" all'inizio del XX secolo (in pieno film muto e agli albori del cinema) sicuramente ci volevano dei fondi finanziari molto ma molto maggiori dei risparmi di un ex borghese propretario di una piccola attività tessile come Charles Taze Russell.... come se oggi un propretario di una piccola società si mettesse in testa di fare un film con una tecnologia fuori dalla portata della FOX, della Disney o della Pixar...se non hai "santi in paradiso" difficilmente riuscirai a fare una cosa del genere, puoi metterci tutte le contribuzioni dei "colpoltori" che vendevano gli Studi sulle Scritture, ma un progetto ambizioso così ha bisogno di un finanziatore con le spalle robuste. L'unica cosa certa è che Russell e i suoi soci non potevano mai permettersi un progetto come il "fotodramma" senza andare in perdita e fallire, se non ci fosse stato uno con molti soldi dietro che avrebbe finanziato il progetto. Russell è stato seppellito in un cimitero massonico...io quando morirò non credo che sarò seppellito lì anche se faccio richiesta...non è che 2 indizi fanno una prova? Russell apparteneva ad "una società" che gli permetteva di fare cose ben al di là di un figlio che ha ereditato una piccola impresa...i Testimoni di Geova sono una sua creatura, la sede di Brooklyn l'hanno comprata gli ebrei. Coincidenze? Io non credo diceva il caro Adam Kadmon.

      Elimina
    8. Come il video"American dream,il sogno americano "tutto ciò ha che fare con un incubo perché poi il fine è la schiavitù. Stessi metodi che USA la wts.

      Elimina
  26. Questo fine settimana, ho assistito all'assemblea di un giorno...da un resoconto di tutto il programma ho potuto notare che si sta facendo enorme il problema della pornografia tra i testimoni infatti è stato dedicato un intero discorso a questo e all'abuso di alcolici, inoltre in alcune coppie il problema della pornografia è nato anche in conseguenza a una insoddisfazione sessuale tra i coniugi. Poi si è evidenziato il problema della parzialità in predicazione verso le persone di altra nazionalità o stato sociale disagiato..fratelli non fate gli schizzinosi...dovete predicare a tutti eh... Un'altro aspetto della predicazione è stato la sfiducia nelle campagne pre-congresso dei fratelli che le hanno prese alla leggera visto l'enorme distanza che c'è affinché un interessato vi assista...nel caso della mia zona tra i 200-260km!!! Altro aspetto degno di nota...su 1800 presenti sapete quanti si sono battezzati??? 1!!! Solo 1 battezzata...hahaha...le hanno fatto un discorso in prima persona..mi chiedo se non ci fosse stata lei cosa avrebbero fatto? saltavano quella parte? hahaha...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari era pure una bambina... quando mi battezzai io eravamo quasi 400 !!

      Elimina
    2. Anonima Toscana5 febbraio 2018 14:47

      Io mi battezzai nel 1973 al Flaminio sotto il sole di Agosto ed eravamo più di mille!!!! Della mia congregazione eravamo 20 giovani tra i 14 e i 18 anni...domande fatte in gruppo con alzata di mano...Di quei 20 saranno rimasti si e no 3!!!

      Elimina
    3. Io invece mi battezzai nel carcere di Gaeta...in una piscina gonfiabile per bambini...avevo 21 anni.

      Elimina
    4. Beyond..la tua storia mi interessa molto. Se posso chiederti,eri a Gaeta x neutralita' oppure eri li x reati? Se fosse la seconda ipotesi, ho un paio di domande da farti...sempre se mi vuoi risp.

      Elimina
    5. Mi spiace tanto Randagia, di non essere finito in prigione per aver commesso dei reati così che tu potessi farmi quelle domande a cui tieni tanto ...averlo saputo!

      Ero lì per la neutralità ovviamente. Stiamo parlando del 1980, mentre studiavo da pochi mesi con i testimoni di Geova , ricevetti la chiamata per il servizio militare, cosa che rifiutai e così come conseguenza fui messo in prigione.

      Continuai lo studio della bibbia in carcere fino all'estate di quell'anno, mi sarei dovuto battezzare all'assemblea di Distretto 'Amore Divino' (sempre in carcere) ma stetti male e finii all'ospedale (militare) il Celio, a Roma, dove subii un piccolo intervento. Il battesimo venne dunque posticipato circa un mese dopo e quindi quando mi battezzai c'ero soltanto io. Eravamo in 200 tutti ragazzi testimoni di Geova, quasi tutti avevano circa 20 anni..

      Ma verso la fine dello stesso anno, vi fu una amnistia generale per quel tipo di reati, e nel giro di un paio di giorni dopo quasi un anno di prigionia tornammo tutti a casa, il carcere venne svuotato e da allora penso non sia stato mai più utilizzato per quello scopo.

      Avevo preparato un racconto molto più lungo, ma visto che non ho commesso dei reati tali da destare la tua curiosità , non voglio annoiarti con un racconto privo di colpi di scena; un caro saluto.

      Elimina
    6. Ah..ah..ma no Beyond.. non volevo.. la curiosita'era solo sapere se tu ora avevi comunque una vita onesta.... Sai cosa dicono vero?? Se lasci Geova torni al vomito...e diventi peggio di com'eri!!! Ecco...speravo in un' esperienza incoraggiante in questo senso..Una persona che e' cambiata in meglio, non x forza se lascia l' organizz diventa peggio di prima anzi...

      Elimina
  27. Risposte
    1. "Nata nella verità", scommetto...

      Elimina
  28. Però....complimenti vivissimi MDG alla tua circoscrizione per aver credo battuto il record di minor numero di battezzati per numero di presenti.
    Nella mia con meno presenti si rimane sempre intorno alla decina.

    RispondiElimina
  29. Ciao Socrate ..scusa se ti rispondo solo ora, ma ho avuto dei giorni intensi di impegni.Mi piace che ragioni come il tuo mentore che come saggio ammise "di essere colui che sa di non sapere". Non mi piacciono coloro che hanno ogni risposta a tutto e verità preconfezionate in tasca. Mi piacciono gli individui del dubbio, pronti a rivedere opinioni e posizioni. Detto questo vengo a cercare di rispondere su Russell, poteri forti,massoneria ecc. Premetto di essere stato T.G per 30 anni,ex anziano e da 15 anni massone avendo ricorperto per 2 anni il ruolo di Maestro Venerabile in una Loggia denominata Giordano Bruno. Qualcosa devo pur sapere di T.G e Massoneria. Qualcuno obietta: tu sei in basso non sai cosa avviene in alto..Ma scusate allora voi cosa pensate di sapere? Avete letto su internet più degli altri?
    Come fate ad avere risposte cosi certe? Bah. Comunque Russel non è mai stato iscritto in una loggia massonica, né a Pittsburg, ne altrove. In America è possibile entrare liberamente in ogni Loggia e leggere tutti gli iscritti storici. Lui non c'è. La piramide dove è stato seppellito e voluta da lui non è in nessun cimitero massonico, che non mi risulta ne esistano . Russel era appassionato di egittologia e molti suoi scritti e studi erano basati su calcoli matematici,misurazioni delle Piramidi, dai quali faceva applicazioni escatologiche. Molte fallaci e riviste da lui stesso nel tempo. Poteva essere affascinato dalla massoneria? Può darsi; non dimentichiamo che ben 5 Padri Fondatori e relatori della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, nonché Presidenti degli Stati Uniti d'America erano Massoni.
    Come poteva non essere affascinato dal pensiero massonico come tantissimi americani?
    Finanziato da qualche massone? Può darsi...Forse con lo scopo di indebolire il monopolio delle grandi religioni. Come penso probabile sia stato fatto con altre piccole religioni come mormoni,avventisti,pentescostali ecc. Forse si voleva incoraggiare la libera ricerca anche scritturale e togliere il monopolio alle religioni storiche. Lo stesso Russel si definì più volte un umile ricercatore e ammise di aver attinto conclusioni da confronti con altri studiosi.
    Tra l'altro se Russel fosse vissuto oggi sarebbe stato disassociato per apostasia. I suoi voleri, il suo testamento furono disattesi e rovesciati da Ruterford che rivoluziono'dottrine,disposizioni e organigramma organizzativo.
    Concludo dicendo che la Massoneria Universale è stata storicamente ed è una grande artefice del pensiero laico,è adogmatica ed ha combattuto in ogni tempo intolleranza, fanatismo, fondamentalismo;messa al bando da dittatori di ogni colore politico e dalle teocrazie. Pur dando ad ogni appartenente la libertà di far parte di qualsiasi religione, non ne favorisce nessuna ne promuove nessuna religione rivelata e presunta detentrice di verità rivelate.
    Promuove la ricerca, la conoscenza, la tolleranza, il confronto multiculturale e il libero pensiero.
    Detto questo passo e chiudo. Non facciamo proselitismo ne opere di convincimento. Rispetto le opinioni di tutti ma invito a fare su ogni argomento ricerche a 360 grati e non considerare internet "l'Oracolo di Delfi"...
    Buonanotte a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la precisazione. In effetti questa storia della massoneria è un cavallo di battaglia di molti ex-TdG, come se la massoneria fosse il demonio personificato.

      Poi ci sta che ad alcune associazioni piaccia farsi chiamare "massoni" ma questa è un altra cosa.

      Elimina
    2. grazie Giordano Bruno...fra l'altro se la wt fosse affiliata alla Massoneria sarebbe certamente un'organizzazione migliore di com'è....

      Elimina
    3. Grazie per il chiarimento Giordano... D'altra parte Socrate magari pensava alla cosiddetta "massoneria deviata", che a quanto ne so, pur nella mia ignoranza in materia, non persegue scopi nobili... La massoneria "deviata" nello specifico, cos'è...?

      Elimina
    4. Giordano bruno ..dunque nella massoneria potrebbe benissimo entrare anche uno che fa parte del satanismo spirituale ? ( non è una provocazione intendiamoci )

      Elimina
    5. Fai bene Giordano Bruno a puntualizzare ogni volta che viene tirata in ballo la massoneria. I tempi sono cambiati, ma spesso facciamo l'errore di fare tutta un erba un fascio. Si dovrebbe usare il termine più generico di -società segrete-. Non è però neanche colpa nostra se ci viene facile accomunare queste società regolari con quelle deviate, perchè guarda caso tutte quelle illegali hanno origine da quelle virtuose. Gli stessi Club che siano Lions, Rotary ecc, benchè utili e filantropici, sono le nursery dalle quali saranno scelti gli uomini chiave e di potere nel mondo degli affari. Non tutte queste società sono chiare e disponibili ad aprire le loro porte, parlo di Bohemians o Skull and Bones e chissà quante altre che non conosciamo, però voglio dire che se ai partecipanti piace fare i misteriosi escludendo dalle riunioni le donne, usando rituali segreti, o segni nascosti per identificarsi coi propri -fratelli-, sono loro stessi che in fondo accettano il fatto di essere una elìte, col rischio di essere messi tutti assieme nel calderone delle società segrete deviate. Sulla tomba di Russell, il terreno è della WTS, e benchè non sia un cimitero massonico è confinato dalla strada Masonic Way, dato che si affaccia sul Greater Masonic Center di Pittsburgh, con tanto di marmo inciso con squadra e compasso, ben visibile dalla tomba di Russell. E' questa vicinanza che fa rizzare le antenne a chi fa ricerche sui tdg.

      Elimina
    6. Per informazioni sulla presunta massoneria di Russel, premesso che concordo con Giordano Bruno sulla demonizzazione delle logge massoniche (forse pensiamo spesso che siano organizzazioni segrete stile ku klux klan) e sul fatto che non ci sarebbe stato nulla di strano ne di male che Russel lo fosse, si può consultare il seguente, esaustivo, link:

      https://www.jwfacts.com/watchtower/blog/russell-not-a-freemason.php

      Per quanto riguarda, in particolare, la tomba di Russel JWFacts precisa che:

      - Russel morì nel 1916
      - Solo nel 1919 la WT fece erigere qualche metro vicino la tomba di Russel una piramide, probabilmente per l'interesse di Russell nella piramodologia
      - La lapide di Russel tuttora non contiene alcun simbolo massonico
      - Esiste un centro massonico vicino la tomba di Russel, ma questo fu costruito SOLO NEL 1996, 80 anni dopo la morte di Russel

      Il modo migliore, come dice Giordano, per verificare se uno è un massone oppure no è controllare il suo nome nel registro delle logge. Il nome di Russel non c'è.

      Non c'è alcuna chiara evidenza, oltre che alcune tesi complottistiche, che Russel fosse un massone.

      Elimina
    7. Se ci basiamo alla forma ufficiale massonica, Russell non avrebbe mai potuto farne parte, per il motivo che sarebbe andato contro i giuramenti di passaggio a nuova luce (o gradi) per i quali
      si giura di impedire alle religioni di imporsi alla libertà di coscienza, di fare propri schiavi il pensiero e l'opinione umani, e di pretendere di obbligare gli uomini a credere ciò che esse prescrivono. A me però non starebbe bene che un mio capo religioso ne facesse parte, perchè odio con tutte le mie forze i favoritismi, quelle piccole mafie che hanno reso l'Italia quello che è, e temo che di coloro che si affiliano, non tutti siano mossi dai nobili principi come scrive Giordano Bruno qui, perchè mi arrabbio se vedo arrivare nella mia azienda 4 auto della GdF e mi propongono di andarsene via subito se pago un forfait, (io lo chiamerei -pizzo-) altrimenti me li ritrovo per un mese a rivoltare tutti i libri contabili, mentre vengo a sapere che nell'azienda accanto questi controlli non li faranno mai per il semplice motivo che il comandante della GdF che è un 33° grado non andrebbe contro i vari giuramenti fatti di proteggere a tutti i costi un proprio -fratello-. E stiamo parlando di robetta.
      Chi ha voglia si guardi i nomi, gli incarichi istituzionali e i giuramenti fatti sulle pagine della Commissione Parlamentare d’Inchiesta sulla loggia massonica Propaganda2.
      https://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/909720.pdf

      Elimina
    8. Guarda che Russel era molto più "liberale" rispetto alla WT di oggi, pur inventandosi dottrine che non avevano ne capo ne coda.
      L'attuale sistema dittatoriale fu messo in piedi dal quel folle di Rutherford e perfezionato dai successivi presidenti.
      Come ti hanno fatto notare, inoltre, la P2 era una loggia massonica deviata.

      Elimina
    9. russel è un po come calisto tanzi con la parmalat , dal nulla ha messo in piedi una azienda, per poi con il tempo passare nelle mani di altri dopo un fallimento, ora torna a pedalare perchè sono entrati pezzi grossi, e al proprio interno sono cambiate regole con un sistema finanziariamente più trasparente e serio , e il tutto si è risanato ..nessuno però parla di guida divina e la WT non è da meno.

      Elimina
    10. Russell liberale fino ad un certo punto, è vero come dici che la dittatura è arrivata con il giudice Rutherford, ma già scrivevano:
      "Essere separati….. Significa che dobbiamo fare una divisione tra noi e tutto cio che è impuro.. .. con chi manifesta slealtà verso la verità, e quindi a Dio... questa separazione deve essere evidente per il disassociato. Solo così sarà sicuro di sapere che nessuno può confondere la nostra obbedienza e fedeltà al Signore e la sua verità.. ". Torre di Guardia 1893 15 ottobre p.1588
      Se leggi qualche stralcio della Commissione, vedrai che i giuramenti di passaggio sono comuni ad ogni loggia in vari luoghi d'Italia, non solo la P2, e se è tutto virtuoso e alla luce del sole non mi spiego ai tempi odierni ancora tutta questa segretezza. Un capo religioso che deve obbedire ciecamente ai vertici di massimo grado non mi piace per niente.

      Elimina
    11. Quelle parole di Russel non si riferivano solo ai fedeli WT, ma in generale a TUTTI i cristiani. Si diceva di non stringere legami con TUTTI quelli che si mostravano falsi verso dio. Ai tempi di Russel il disassociato veniva trattato semplicemente come un "pagano", l’ostracismo veniva applicato soprattutto nei confronti di una persona che negava il valore del sacrificio di riscatto di Cristo.

      "La Chiesa deve semplicemente ritirare da lui la sua comunione fraterna e tutti i segni o le manifestazioni di fratellanza. Quindi il peccatore deve essere trattato “come un uomo delle nazioni” (Matteo 18:17) – Studi Serie VI – La Nuova Creazione (1904) pp.289, 290"

      "Nel frattempo, il fratello può essere trattato nel modo gentile e cortese in cui sarebbe appropriato trattare qualsiasi Gentile, trattenendo gli speciali privilegi o associazioni fraterne o partecipazione nelle attività che appartengono alla chiesa come classe separata dal mondo – La Torre di Guardia 1919 Mar 1 p.69"

      Nel 1947 la pratica della scomunica veniva ancora condannata come pagana e non scritturale.

      Le cose iniziarono a cambiare solo negli anni '50.

      Elimina
    12. E questi signori parlano di cibo a suo tempo ? della luce che si fa sempre più chiara ? la WT fa un passo avanti e 3 indietro altro che luce chiara, sono nel buio più totale .

      Elimina
    13. Eppure sembra che ci siano molte logge spurie
      Per esempio, questo maestro parla di 34 candidati m5s. Se fosse stato semplice saperlo, faceva notizia?
      http://va.newsrepublic.net/article/i6524649361966629385?user_id=6499149744214901769&language=it&region=it&app_id=1239&impr_id=6524903259289700617&gid=6524649361966629385

      Elimina
    14. Buongiorno Jack, ti reputo una persona intelligente e preparata, tuttavia eviterei di riportare questi pseudo articoli fuffa che sono costruiti solo per infangare una forza politica....o era questo forse il tuo intento? Se è così, a parte l'assoluta non condivisione di ciò, non mi sembra comunque il posto giusto per trattare l'argomento...buon tutto.

      Elimina
    15. Ghost, in realtà rispondevo a Giordano Bruno in merito al fatto che qualora ci fossero TdG nelle logge massoniche si saprebbe dalle liste pubbliche. L'articolo era solo epr evidenziare la possibilità di far parte di logge spurie e sembra che ce ne siano in giro. Il mio intento non era certo quello di trattare argomenti politici come riportati nell'articolo anche perché sono sicuro che il M5S è un ottimo movimento e se votassi sarebbe tra le mie scelte dato che ci tiene a portare avanti i propri obiettivi. Volevo stradicare l'argomento politica e trattare solo l'argomento logge spurie.

      Elimina
    16. Grazie per la precisazione Jack, ti stimo assolutamente

      Elimina
  30. Buongiorno Ax80, le massonerie deviate sono quelle che non sono riconosciute da quelle Regolari Internazionali. Se degli individui si riuniscono per fini cospirativi,affaristici ecc. questa è una associazione a delinquere e facendo scudo della a segretezza e non della riservatezza iniziatica, portano a compimento disegni delinquenziali. In Italia abbiamo avuto la triste esperienza della P.2 di Gelli di cui paghiamo ancora le conseguenze con l'atteggiamento del sospetto insito in molti. Quella era una espressione di massoneria deviata come loggia coperta dove gli appartenenti erano tenuti segreti e non regolarmante affiliati. C'erano generali,giudici,banchieri, giornalisti,politici...insomma tutti fuorché persone normali con nobili ideali. Certo i loro scopi erano evidenti: controllare la società e manovrarla secondo i loro loschi disegni. Tutto questo con i nobili scopi morali, sociali della Massoneria Illuministica settecentesca, ispiratrice di tutte le Logge regolari,c'entravano come cavoli a merenda. Concludo dicendo che in massoneria si usa dire che ci sono tanti massoni senza grembiule fuori che molti chr stanno dentro..In questo blog ne vedo molti che pur nella diversità,promulgano confronto, tolleranza,esercizio del dubbio e opposizione ad ogni forma di dogmatismo, fanatismo e oscurantismo religioso. Questo blog è l'altra loggia alla quale appartengo...

    RispondiElimina
  31. C'è una bellissima poesia di Kipling:"Nella mia Loggia madre".. potete farvi un'idea di una massoneria regolare e non deviata.

    RispondiElimina
  32. Riflessivo noi accettiamo persone che abbiano fedina penale pulita,individui "liberi e di buoni costumi" che abbiano come obiettivo lavorare sulla propria pietra grezza (metafora dei scalpellini e artigiani,costruttori di un tempo) Elevarsi moralmente e tirare da ognuno di noi il meglio che l'essere umano può esprimere. Il trinomio Libertà,Uguaglianza,Fratellanza è il conseguimento ultimo di quella che è una grande scuola del moderno pensiero laico.
    Non vedo in tutto ciò cosa venga a fare da noi un satanista.Da noi si ricerca la luce, il satanista vuole le tenebre, pertanto penso siano due posizioni incompatibili. È un po' come un amante del pesce lo cerca in una trattoria dove si mangiano arrosticini. Ha sbagliato indirizzo!! Poi se qualche massone,nella sua libera ricerca personale, spazia nell'occulto, è una sua faccenda privata. Noi non abbiamo anziani che come la Stasi controlla le vite degli altri, abitudini, frequentazioni e quantaltro. Ne disassociamo nessuno a meno che una persona non si macchia di grave reato penale con condanna definitiva, in tal caso viene depennata. Nessun ostracismo ne obbligo di non frequentarlo. Tutto è delegato alla libertà e coscienza individuale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti la poesia di Kipling che citavi è nostalgicamente bellissima, nella sua accettazione di qualunque modo sincero di adorare il proprio Dio; sarebbe un sogno essere tutti così...

      Elimina
  33. Mi sembra ditemi se sbaglio...che ho letto da qualche parte ma non ricordo dove .....che Russel in uno dei suoi sermoni disse : che Dio e satana entrambi dicono delle verità.....x giordano bruno ...per satanismo bisogna vedere di chi si parla ..perchè se parliamo di quello tradizionalista psicopatici, malati mentali non distanti dallo YHWH del AT amanti dei sacrifici e baggianate del genere è una cosa, se invece parliamo di quelli che ne fanno una ragione spirituale ed intellettuale rispettosi della natura e di ogni forma di vita è ben diverso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse intendi dire che satanismo è una cosa e animismo è un'altra. Questi ultimi sono quelli, come dici tu, rispettosi della natura e di ogni forma di vita.
      Per quanto riguarda il fatto che dio e satana dicano entrambi delle verità basta riflettere su quello che entrambi dissero in eden.
      Uno disse che Adamo sarebbe morto quel giorno e l'altro disse invece che i suoi occhi si sarebbero aperti distinguendo il bene e il male.
      Alla fine di quella giornata cosa accadde realmente?
      Adamo morì o si accorse di essere nudo, distinguendo il bene e il male?
      Inoltre ad Adamo furono nascoste delle clausole vessatorie che comprendevano imperfezione e malattie per se e i suoi eredi.
      A questo punto mi chiedo davvero chi sia il bugiardo e chi invece dica la verità. - Simon Pietro

      Elimina
    2. Se noi leggiamo la Bibbia letteralmente senza condizionamenti religiosi e se siamo intellettualmente e moralmente onesti ..la Bibbia paradossalmente mette molto di più in cattiva luce DIO ( si fa per dire ) che satana....tenendo conto che spesso si attribuisce dei fatti a satana quando la Bibbia stessa manco lo menziona....mi chiedo gli scrittori ispirati che stavano a pensare ?

      Elimina
  34. Complottista, ti assicuro che di giuramenti ne ho fatti tanti essendo stato Maestro Venerabile ed essendo tuttora un 30 grado del Rito Scozzese Antico e Accettato. Dei giuramenti che tu menzioni non c'è traccia, ma non conosco quelli della passata P.2 che ripeto era una Loggia totalmente deviata. La Massoneria regolare non è segreta tant'è che da allora, le nostre liste degli iscritti sono a disposizione del Ministero degli Interni. La nostra Istituzione,essendo di carattere iniziatica,è riservata e non segreta. Ognuno può rivelare a chi vuole la propria appartenenza ma nessuno è autorizzato a rivelare quella altrui. Mi sembra anche giusto come non rivelate identità sessuale, religione,appartenenza politica ecc di un amico ad altri. Per quanto riguarda generali di finanza e personaggi pubblici di potete ti assicuro che in Italia specialmente, non fanno parte della Massoneria regolare. Sarebbe incompatibile con i loro incarichi pubblici e rischierebbero di finire nel tritacarne mediatico antimassonico.
    Per il resto rispetto il tuo pensiero ma io penso che questo discorso sulka Massoneria stia diventando stucchevole e molti amici del blog cominciano ad annoiarsi. Pertanto la chiudo qui. Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho alcun interesse a insistere su questo argomento, e poi basta aver voglia di leggere i documenti che ho linkato (sono assai!), ci sono i giuramenti e i nomi dei pezzi da 90. Un caro saluto anche a te Giordano Bruno.

      Elimina
    2. Direi di cambiare il nome del blog in "Gli interessati alla massoneria si fanno domande".

      Vabbè, mi riaffaccerò sul blog tra qualche giorno, quando questo argomento spero si sia esaurito. - Simon Pietro

      Elimina
    3. Hai ragione Simon Pietro. Purtroppo ci sono molti che, quando prendono la porta d'uscita, si deliziano a battere su questo punto, come se nel linguaggio comune la massoneria fosse equiparata al satanismo (o quasi).
      Non ci si rende conto che è un tasto inutile, che ci sono ben più gravi motivi per dissentire. Che sono affermazioni non provate. Ma tant'è!
      C'è chi mi scrive in privato perchè gli piacerebbe leggere un post sulla strana forma di una sala assemblee in Danimarca.

      http://osservatoreteocratico.esy.es/uploads/editor/zh/sz5f83vov4up.jpg

      Penso che ci siano in giro tante persone a cui piace parlare dell'argomento. Ma guarda caso i siti dissidenti più "famosi" non ne parlano.

      Non ne parla Franz nei suoi libri, non ne parla la Anderson, è quindi un tema svuotato di importanza.

      La Watchtower gode di particolari favori e protezioni? Bè qualunque organizzazione detti legge su 8 milioni di persone potrebbe interessare a qualcuno.
      Peccato che le entrate sono in forte calo, e che la maggior parte di queste persone abiti in paesi poveri e molte siano analfabete.

      Saranno - sulla carta intendiamoci - pure un bel numero, ma sarebbe stato molto più interessante se quel numero fosse relativo a pochi stati, tutti nell'occidente industrializzato, e non sparpagliati in 200 nazioni

      Elimina
    4. l errore che si fa è fare tutto di un erba un fascio ..è come quando viene associato al cristianesimo gli orrori del inquisizione , o la guerra tra cattolici e protestanti , le crociate ecc.. tutte nel nome di Gesù cristo ...la stessa cosa quando si parla di massoneria per fare prima si usa questo termine demonizzandolo ...allora da oggi io userò ..poteri occulti o illuminati che in parte userebbero gli stessi simbolismi ... quelli che lavorano dietro le quinte, e che hanno le mani impastate un po da tutte le parti.

      Elimina
    5. Guarda, Riflessivo, io penso che il momento storico più importante per la watchtower siano stati gli anni 1980-2000 quando internet non c'era o era agli albori e venivano distribuite (così dicono) miliardi di riviste (a pagamento).
      Prima di allora e dopo di allora, nonostante gli edifici imponenti ed opulenti di Brooklyn, penso che tutta questa "grandezza" dell'organizzazione sia solo una grande sceneggiata.

      I poteri occulti sono nelle stanze dei bottoni dove si comanda l'economia mondiale, i TdG ricchi sono molto pochi (se ce ne sono) ed ininfluenti a livello mondiale.

      Oggi il fondamentalismo non paga più ed anche l'organizzazione deve adeguarsi ai tempi "mascherando" la sua vera natura.

      Per quanto riguarda le tua affermazioni sul cristianesimo, purtroppo quella è la realtà. Dietro le parole di amore ed altruismo si è rapidamente sviluppata la diabolica macchina delle religioni, e la realtà dovrebbe essere quella che leggiamo nei libri di storia.

      Un conto è che un individuo prenda a modello alcuni princìpi esposti da Gesù relativi all'amore e all'altruismo e li applichi nella propria vita.

      Un altro conto è prendere la bibbia in blocco e fargli dire ciò che ti fa comodo per manipolare le masse. In quel senso si è mostrato il libro più distruttivo che sia mai esistito a livello morale e sociale.

      Elimina
    6. sui TDG ovviamente non intendo in senso economico ma ideologico , e molti pezzi di questa ideologia si sposa benissimo con chi vuole guidare il sistema in una certa direzione ...il mondo deve essere nelle mani di pochi eletti ..grande tribolazione ? ...credo che sarà un modo per dimezzare l umanità come lo sono state le 2 guerre mondiali e non solo , per poi dare vita ad un nuovo ordine....può darsi che sarò paranoico , ma rimango del idea che molte cose che accadano alcuni le sappiano molto prima , perchè sono gli stessi che le causano.

      Elimina
    7. Sinceramente, osservandomi intorno, la scena mondiale è abbastanza confusa. A volte sembra che dietro a tutto ciò ci sia una grande mente, altre volte invece mi sembra che l'umanità sia governata solo da un branco di imbecilli egoisti ed incompetenti.

      In fondo però penso che i potenti che volevano soldi e potere li abbiano già ottenuti. Un piano per rovesciare l'ordine mondiale può pensarlo solo chi oggi è rimasto tagliato fuori da tutto questo.

      In tutta questa scena i TdG sono meno di un pugno di mosche con capacità "produttiva" meno di zero.

      Il CD li vuole poveri, ignoranti, presi freneticamente tra lavoro secolare (poco) e servizio (tanto) per limitare le loro capacità di pensare e ragionare.

      Le loro contribuzioni volontarie possono contribuire all'agio di pochi che li sfruttano (il corpo direttivo, appunto), ma a livello internazionale esistono singoli uomini che hanno disponibilità finanziare 30 volte superiori alla Watchtower.

      Solo per citare i più famosi, Mark Zuckerberg 56 miliardi di dollari, Bill Gates 86 miliardi di dollari e Warren Buffett 76 miliardi di dollari

      Parliamo di miliardi non milioni... per capirci:

      Se vinceste 100 milioni di euro al superenalotto, dovreste rivincere circa 550 volte la stessa enorme cifra per eguagliare il patrimonio del più "povero" dei 3 citati, Mark Zuckerberg

      mentre i 100 milioni di euro, per raggiungere il valore (stimato) dei beni posseduti dalla Watchtower, dovreste vincerlo "solo" 30 volte di seguito...

      Elimina
    8. Comunque sia,i vertici della WT hanno quello che gli servono ..se per quello anche berlusconi è un poveraccio in confronto a certa gente ...e se prendiamo la famiglia rothscild ..bill gates è un morto di fame in confronto a loro.

      Elimina
    9. Bill clinton disse: Ce un governo nel governo ed io non lo controllo.

      Elimina
  35. Condivido, sta a diventare una palla gigantesca ...

    RispondiElimina
  36. ....era troppo distratto dalla...Levinski..😉😉

    RispondiElimina
  37. Mi ha colpito queste discussione sulla massoneria e società deviare,...guardando in merito qua e là in rete ho trovato questo sito che spara cos'è alquanto inquietanti,...voi che ne pensate?
    http://www.isoladiavalon.eu/cabala-mondiale/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cabala, Ufo, massoneria, poteri occulti, complottismo, terra piatta, dio, bibbia, profezie... non c'è nulla di meglio che tenere la mente di noi comuni mortali impegnati in queste diatribe, mentre i potenti se la spassano, ed impediscono così anche alle menti dei sottoposti di ideare rivolte o rivoluzioni.

      Tanto poi ci penseranno Dio/gli ufo/gli angeli a risolvere i nostri problemi, quindi perchè preoccuparci? Perchè svegliarci? Continuiamo a dormire passando da un complotto all'altro, da un massone all'altro, da una religione all'altra. L'importante è che la nostra mente sia occupata in qualche ricerca inutile...

      Elimina
    2. Sintesi ineccepibile, caro John.
      Tutto è utile se serve a tenere buone e occupate le persone, cosicché i poteri occulti possano continuare a gestire i loro interessi senza intoppi e problemi.
      Ci distraggono con la paura, con la cattiva informazione, le fake news.
      Ci fanno vivere nel terrore di scenari apocalittici, di guerre e disastri nucleari. Ci sono maestri per ogni cosa, credenze,e religioni per tutti i gusti e le più svariate preferenze.
      Tutto affinché la massa sia uniformata, apparentemente libera di scegliersi come vivere, quale Dio pregare o in quale non credere.
      L'illusione di avere il controllo sulla propria vita, ma nella sostanza, tutti siamo in questa gigantesca "Matrix" dove non sempre essere riusciti ad aprire gli occhi sulla wts significa essere fuori pericolo, o fuori dalla stessa "Matrix".
      La consapevolezza va oltre gli stessi confini religiosi, e per tanti fra noi,inizia a diventare una vera e propria ricerca che porta a rimettere in discussione non solo la religione nella quale si è stati, ma tutto quello in cui vivono e tutta la realtà che consideravano come tale.
      E allora, inizi a pensare che forse qualcosa la possiamo fare, insieme, se un messaggio, un pensiero, un INTENZIONE, inizia a diffondersi da COMPUTER A COMPUTER,da smartphone a smartphone, da blog a blog e conseguentemente da mente a mente, Anima ad Anima..e così via..
      Si può partire da un commento e cambiare letteralmente le vite di centinaia, migliaia di persone, e questo blog ne è l'esempio lampante...

      Elimina
    3. Verissimo.
      Se vogliamo parlare solo delle religioni in generale, come ben sapete la Cina è il paese più ateo al mondo. Questo ha fatto sì che la scienza si sia sviluppata meglio e più in fretta.
      Secondo Economist, il 2018 è l'anno di sorpasso all'America.
      http://archivio.panorama.it/economia/mondo/Cina-per-Economist-nel-2018-sara-la-prima-potenza-mondiale

      La prima scimmia clonata? In Cina. Le prime cellule nano-killer che ammazzano le cellule del tumore? Create in Cina ecc.
      Allora le religioni frenano o non frenano i popoli?

      Elimina
    4. X Jack Reacher del 12:02:2018 23:32, le regligioni sono L'oppio dei popoli.

      Elimina
  38. E sono 104 anni! Ridendo e scherzando sono 104 anni che regnerebbe incontrastato Cristo!! Ma di netti e tangibili risultati sulla terra, NULLA DI NULLA!
    Queste nuove tecnologie imposte a ritmo serrato, fatte all'uopo x far dimenticare ciò ai proclamatori!
    Eppure e li! Il mondo non è più in mano a satana e all'uomo perso che ha dominato l'uomo x millenni!!
    Ma non accade nulla che dimostri che il figlio del creatore stia governando! Che stia facendo i suoi bisogni ed è occupato?

    RispondiElimina
  39. Interessante è la conferma di come la super petroliera WT punti ai paesi sottosviluppati, vedendo il video del rapporto sull America centrale si vantano di come l’opera cresce, ti credo nessuno a acceso ad internet come si evince dal video,stesso. Stanno mungendo le vacche grasse sottosviluppate, chissà quanti soldi e famiglie rovineranno, se solo sapessero gli ultimi sviluppi nei nostri paesi scapperebbero a gambe levate anzi gli sparerebbero a vista.

    RispondiElimina
  40. Ahahaha il video edificate una casa solida e davvero da sbellicarsi dal ridere e davvero grottesca 😂 finisce con la frase dell invasato di turno : i nostri figli non hanno problemi di sesso.... ti credo ce l’anno gli altri più grandi. Che organizzazione ipocrita è finta. Meno male che ne siamo usciti. Mi accorgo di quanto eravamo raggirati e rimbambiti

    RispondiElimina
  41. un documemtario americano (su netflix), ha mostrato come negli anni 70 l'inquinamento negli stati uniti era tremendo, un esempio statistico di NY, in quarant'anni la qualità della vita dei nuiorchesi è notevolmente migliorata. I dati sui crimini violenti (sono consultabili da chiunque) sono in fortissima diminuzione. Negli anni 70 a NY vi erano quasi 2500 assassini l'anno!! Nel 2016 quasi 300!
    Tutto questo sparare a zero sulla qualità della vita che si sta disgregando, è la + grande panzana che raccontano! Far sognare distraendo sul punto centrale: l'uomo stesso in medicina sta facendo passi da gigante, SENZA L'AIUTO DI DIO!
    La classificazione dell'ONU sul miliardo di persone che soffriva la fame nel secolo scorso, è scesa a quasi 800 milioni, nel frattempo la popolazione del mondo aumentava a 8 miliardi, quindi il dato è ancora + rilevante.
    Fanno come i politici, con i dati taroccati x trarsi i deboli nel loro gregge e manipolarli x spillare soldi fino alla morte

    RispondiElimina
  42. Nella bella stagione si passa più tempo fuori, potendo. Ribadisco quanto ho osservato già mesi fa: noto molti meno tdg, in giro. Quasi nessuno, in effetti. Nella mia zona era pieno di soldatini in valigetta che passeggiavano, soprattutto in questo periodo. Ora, semplicemente, non si vedono più. Continuo a pensare che sia un segno dei tempi. Tempi in cui, pur non ammettendolo esplicitamente, molti di loro si rendono conto di essere stati presi in giro. È un indizio significativo.

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARE I COMMENTI CON UN NICK

Cliccare sul menù "commenta come..." e scegliere l'opzione nome/URL.
INSERIRE UN NICK a piacere nel campo NOME, cioè uno pseudonimo col quale vi firmerete, poi cliccare su Continua. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi la pagina"come commentare" nel menu orizzontale in alto)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.