Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

giovedì 20 luglio 2017

Il valore di un'amicizia



Ci sarebbero tante storie da raccontare. Storie finite bene ed altre finite meno bene. Ve ne voglio raccontare una, simile a tante altre. La storia di un'amicizia vera.



Gioia* era una Testimone di Geova.
Ma la sua amica l'aveva avvisata. Infatti aveva iniziato a capire molte cose riguardo l'organizzazione** e cercava un pò per volta di spiegargliele con pazienza. Gioia* ascoltava attentamente, ed iniziò a verificare quelle informazioni. 
Capì che la sua amica le aveva detto la verità. Quando lei si dissociò dalla congregazione dei Testimoni di Geova, Gioia decise che nulla al mondo l'avrebbe separata dalla sua amica.
Continuò quindi a frequentarla ed a vedersi con lei di nascosto, evitando di farsi vedere pubblicamente in sua compagnia.

Man mano che i colloqui con la sua amica andavano avanti, Gioia iniziò a capire pienamente quello che la sua religione le stava nascondendo.
Ma nonostante usasse cautela, qualcuno col tempo notò che Gioia non aveva smesso di frequentare la sua cara amica e lo andò a riferire agli anziani di congregazione, i quali, puntualmente, la convocarono per un comitato giudiziario. 
Intimarono a Gioia di interrompere subito i rapporti con la sua amica altrimenti l'avrebbero disassociata (espulsa dalla congregazione con relativo ostracismo).

Cosa avrebbe fatto adesso Gioia? Avrebbe ceduto all'odioso ricatto?

Gioia fece la scelta che ritenne più giusta. Affermò con decisione che nulla e nessuno l'avrebbe separata dalla sua amica. Si dissociò quindi dalla congregazione cristiana dei Testimoni di Geova, preferendo un'amicizia "vera" ad una religione "falsa".

Voi che farete?


*il nome è stato cambiato
**(la sua amica aveva scoperto che in molte congregazioni vi erano stati casi di pedofilia, ma i nominati, applicando le direttive, avevano impedito ad alcune vittime di denunciare i loro aguzzini. E aveva letto tante altre informazioni in questo blog. Di tutto ciò ne aveva parlato a Gioia) 











* * * * *





Stai leggendo questa pagina da un cellulare?


indirizzo email dell'amministratore del blog:

123 commenti:

  1. Bellissima storia... era un pò che volevo raccontarla

    RispondiElimina
  2. Io personalmente mi sentirei a disagio se un amico mi freguantasse di nascosto preferirei che toncasse con me.
    da parte mia se avessi un amico vero dissociato o disassociato continuerai a frequentarlo regolarmente e me ne fregerei delle decisioni che possono prendere altri del resto come dice quella scrittura l'amore non passa sopra a ogni cosa perciò perché dovrei frequentare un caro amico di nascosto se lo facessi non sarei un amico

    RispondiElimina
  3. Amicizia e verità,
    non c'entrano nulla in questa storia è non dimostra nessuna falsità che prevale su una vera amicizia.
    Un amico vero quando vede un suo intimo amico mettersi nei guai, farebbe di tutto per farlo desistere,non certo fare i suoi stessi errori sarebbe indice di comprensione umana.
    Un amico vero sa discernere la disciplina di cui ha bisogno chi sbaglia da chi invece per amicizia è disposto a fare compromesso, nascondendo errori che portano alla rovina spirituale.

    Per amore della verità, un vero amico disciplina colui che ama.

    Voler dimostrare che l'ostracismo è una condanna, per chi la subisce, equivale a dire che la disciplina di un padre o di una madre mette i figli in pericolo di vita.
    Voler dimostrare che si può avere idee proprie su principi,leggi e indicazioni scrittura li, senza tener conto delle coscienze e dei medesimi pensieri altrui, equivale a dire : fate quello che volete vostro padre vi amerà ugualmente.

    Voi lo direste a vostro figlio che gioca vicino a un burrone ?

    E sono sicuro che non capirete questo ragionamento. ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uria secondo il tuo ragionamento un padre allora per disciplinare il figlio dovrebbe interrompere i rapporti con lui e la sua famiglia uguale...non sarebbe meglio starci insieme ad un figlio che gioca vicino al burrone e cercare di spiegargli con affetto,e creare un dialogo?invece no secondo te,meglio isolarlo,cosi poi coi sensi di colpa dopo ci si getta nel burrone.e vergognoso..ma figuriamoci se una persona non può cambiare idea..uria giustificare un tale atteggiamento non è assolutamente amorevole da parte tua..ci sono giovani che si sono anche suicidati per i sensi di colpa o sono caduti in profonda depressione e sono state divise intere famiglie..in questa regola non ce niente di amorevole,e lo dimostra il fatto che se tra qualche anno i capi tolgono la regolina della disassociazione nessuno si lamentera e nessuno dira che era più amorevole come accade oggi!riflettici uria

      Elimina
    2. Uria, lo capisco eccome.

      Quello su cui non sono d'accordo è:

      - il tipo di presunte trasgressioni per cui tu utilizzeresti questa forma di disciplina

      - la disciplina stessa. Troppo dura per un figlio, troppo leggera per un criminale.

      E non tirar fuori che è una disposizione di Dio... perchè l'han partorita uomini. Punto

      Elimina
    3. E comunque Uria, se ti beccano a scrivere qui, una disciplina la meriti anche tu! Con ostracismo connesso.... É facile parlare sulla pelle altrui, ma quando si parla e si è intransigenti come fai tu, bisognerebbe essere coerenti. Invece tu parli di regole e disciplina, ma facendolo qui non ti rendi conto di infrangere quelle regole che tu stesso dici essere necessarie. Penso che un po' di onestà intellettuale non guasterebbe. Ti farebbe solo bene. E non te lo dico perché mi sei antipatico, anzi mi fai quasi tenerezza con i tuoi disperati sforzi di difendere l'indifendibile

      Elimina
    4. Esatto, infatti ben ha fatto l'amica di Gioia a salvarla dal burrone dei Testimoni di Geova. Esempio azzeccatissimo, lei si che si è dimostrata una vera amica per Gioia. Si è accorta del pericolo ed ha fatto di tutto per salvare la sua amica. A differenza di tutti gli altri TdG che adesso hanno abbandonato sia Gioia che la sua amica. BRAVA! 10, 100, 1000 amiche di Gioia!

      Elimina
    5. Uria, sei vergognoso.
      E inoltre stai facendo il doppio gioco, stando qui e continuando ad andare in Sala.
      L'ostracismo è una cosa demonica.
      Fatti un esame di coscienza, e non venire a fare la tua morale, per favore, che abbiamo smesso di essere dei pupazzi.
      Vorrei vedere te nei panni di uno che soffre per queste regole che solo chi è sotto l'influenza del Diavolo crea e sostiene.

      Elimina
    6. Ryo, non mettiamo il diavolo in mezzo!! NON ESISTE!!!
      E' solo l'uomo che deve incutere timore in comportamenti che il gruppo non deve accettare!

      Elimina
    7. Uria le tue spiegazioni sono opinabili.
      La prospettiva in cui un individuo vede una questione è diversa da uomo a uomo, per abitudini, cultura carattere sesso ...
      https://esserefeliciblog.files.wordpress.com/2014/11/foto.png

      Elimina
    8. Anche qui non farei delle regole fisse perché i casi della vita possono essere i più disparati.Il mio migliore amico comincia a drogarsi.Lo aiuto in tutti i modi cin la mia vicinanza,sostegno ,amore o lo lascio nel suo brodo.??Altro caso:la mia migliore amica inizia a vedersi con "uno del mondo"le dico che non deve(perché poi??Bo lo dicono i capi..)Lei continua a vederlo e viene disassociata.Smetto di frequentarla.Perché??Bo lo dicono i capi??Ma cos'avrà mai fatto di tanto grave?Insomma io sto vicino al mio amico -amica nel bene e nel male.Più,se un suo comportamento diventa pericoloso o nocivo per me e la mia famiglia allora valuterò il caso.Io sono appena stata riassociata (già inattiva e se va avanti cosi scappo a gambe levate)e mantengo le mie amicizie con i disassociati.Gliel'ho detto a chi mi fa lo studio:"io non toglierò mai il saluto a qualcuno che a me non ha fatto niente..se ha sospesi con Dio..se la veda con lui."Vergine75

      Elimina
    9. Carissimo Uria ti porto l'esempio di mio cugino(ho tutta la famiglia,purtroppo x me,tdg).Questa volta un esempio positivo perché i genitori tdg hanno agito (a mio avviso) x il meglio.Hanno agito da genitori non da fatatici .Il figlio in questione (mio cugino,adulto vaccinato con moglie e figli piccoli)si e' dati alla pazza gioia.Locali scambisti,zoccole,pillole.Chiaramente ha lasciato moglie e figli in lacrime.I genitori amorevoli non l'hanno cancellato dalla loro vita.Hanno fatto di tutto non x riportarlo dentro la Wt ma x riportarlo a fare una vita normale e x aiutarlo a recuperare il suo rapporto con i figli piccoli.Si sono offerti di pagare uno psicologo,di ospitarlo in casa.Insomma hanno agito da genitori non da indottrinati tdg.Ad oggi il figlio non ne vuol sapere di lasciare lo stile di vita alquanto immorale e alternativo e allora i genitori hanno smesso di cercarlo..ma lasciando la porta aperta.Vergine75

      Elimina
    10. Uria ...a me pare che l ostracismo è quel sistema che se sei sul filo di un precipizio invece di aiutarti ti danno una spinta e ti buttano di sotto , posso condividere la disciplina, ma è il metodo che è sbagliato e neppure in linea con i principi scritturali, poi che tanti siano tornati con il metodo ostracistico non lo metto in dubbio ...ma che i motivi siano così puri ho dei forti dubbi, molti tornano perchè fuori non hanno più nessuno, oppure hanno fallito , e l unico ambiente a loro rimasto è la congregazione , dunque chi torna lo può fare per svariati motivi , se mi metessi a raccontare quello che ho visto ce da ridere per tutto il giorno ...credimi.

      Elimina
  4. Uria,in parte potresti anche avere ragione. Del resto,questa storia non spiega esattamente quello che può aver fatto,o detto,l'amica poi disassociata. Ma devi anche ammettere che,allo stesso modo,avviene il contrario. Quando uno viene disassociato, TU stesso non dovresti conoscerne il motivo, eppure SEI PORTATO A CREDERE che debba averne combinate di ogni,per obbligare gli anziani ad arrivare ad una simile decisione. Ne consegue, poi,il ragionamento da te fatto,ovvero che un vero amico sa anche dire di no. La vera contraddizione insita in tutto questo, però, la dimostri TU STESSO,con la presenza su questi tipi di blog. Se fossimo in un luogo pubblico e non virtuale, infatti,tu ti guarderesti bene dal farti vedere in compagnia di gente come noi. Non vorresti certo essere associato in qualche modo a persone "spiritualmente libertine",quali sono quelle che frequentano tale " locale virtuale " . Eppure, proprio perché non si tratta di un luogo pubblico, TU LO FREQUENTI LO STESSO,conscio probabilmente del fatto che, le persone da voi stesse " incriminate" ,in fin dei conti,tanto " criminali " non lo sono affatto. I casi sono quindi due,a questo punto. O tu pensi che i frequentatori di simili blog siano effettivamente meritevoli di questa disciplina, ma te ne freghi della cosa,perché tanto i tuoi fratelli spirituali non possono sapere di queste tue frequentazioni(dimostrando però una grande ipocrisia)...oppure,tu come la Gioia del racconto,ci frequenti perché ,in fin dei conti,non ci ritieni meritevoli di essere emarginati o ostracizzati da voi tdg.
    Insomma,quale delle due???
    Ale

    RispondiElimina
  5. Rimango basito quando un lettore non capisce ciò che aveva scoperto l'amica di Gioia. Ho inserito una nota per chiarire il punto.
    Cosa avrà mai fatto la sua amica di così sbagliato? Quali cose aveva capito? Mi sembra chiaro, no...?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì.. ..si capisce benissimo Jonh! È palese! Però "capisco"(si fa per dire!) pure il punto di vista di un Uria o di un altro tdg. Se non ci sta scritto a caratteri cubitali " È INNOCENTE " ....allora devono per forza pensare che sia COLPEVOLE.
      e cmq,nemmeno i caratteri cubitali, a ben vedere, risolverebbero il problema. L'amica di Gioia DEVE ESSERE COLPEVOLE,punto!!!
      Ale

      Elimina
  6. Ecco, appunto cara Spiritolibero...intendevo dire la stessa cosa. Probabilmente Uria considera sé stesso sufficientemente maturo da poter stabilire in prima persona, caso per caso, quali persone siano meritevoli di ostracismo e quali no. Ma,allo stesso tempo, non reputa la restante comunità dei tdg parimenti matura. Lui può decidere per conto suo,ma i suoi fratelli e sorelle no! Loro è giusto che vengano " protetti" a prescindere,da minacce come noi!
    Voglia di coerenza saltami addosso!...verrebbe proprio da dire.
    Ale

    RispondiElimina
  7. Dici bene John : troppo dura per un figlio troppo leggera per un criminale. Per tutti i crimini commessi dal corpo direttivo a quale punizione si dovrebbe pensare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale e Spirito Libero complimenti per le vostre riflessioni. Mo sono curiosa di sapere a quale tram si appende Uria. Sempre che, abbia non l'intelligenza, ( quella ce ne ha da vendere), ma l'onestà di ammettere che il suo pensiero è incoerente con la sua frequentazione in questo blog. Sono stanca di giudizi e frasi copiate dalla wt & co.

      Elimina
  8. Uria non conosce il senso della parola Amore e crede che Disciplina ne sia una componente.
    Come mi dispiace leggere le sue parole dure e corroborate di presunto senso di giustizia.

    Vorrei ricordare che l'amore è un sentimento (immenso tra l'altro) è come tale non può essere spiegato (altrimenti si chiamerebbe ragionamento) né tanto meno codificato.
    "A te ti amo, a te no!"
    Che tristezza!

    Se è vero che rispecchiamo all'esterno ciò che siamo all'interno, consiglio vividamente ai TdG di volersi più bene.

    Il bello è che ieri sera, mio marito ha iniziato a usare quella cosa chiamata Cuore.
    Stava appunto guardando il video sulla disassociazione.
    Ha poggiato il tablet e ha chiesto "non so fino a che punto dargli credito a quei 7."

    Il mio pensiero per i TdG è questo:
    smettetela per un attimo di voler spiegare tutto, regolamentare tutto, dare un nome a tutto.
    Io cervello è fatto per osservare/capire il mondo materiale.
    Ma la dimensione spirituale va sentita con il cuore.

    Chi mi obbliga ad amare meno, non può essere vicino a Dio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. " chi mi obbliga ad amare meno,non può essere vicino a Dio" .
      Assolutamente d'accordo, Rugiada. Qualunque cosa la parola "Dio" significhi per ciascuno di noi,non può essere che così.
      Ale

      Elimina
    2. Molto condivisibile @Rugiada...

      Elimina
    3. X Ale: dici che chi ti obbliga ad amare meno non può essere vicino a Dio, sacrosante parole! Ma siamo poi proprio sicuri che non si possa configurare il reato di violenza privata? Perchè se da una parte è vero che nessuno può essere obbligato a salutare chi non vuole, la minaccia da parte degli anziani (che gestiscono le regole giudiziarie interne) di essere a sua volta ostracizzati se si continua a frequentare i fuoriusciti, è in pratica una forma bella e buona di coercizione della propria libertà morale. Leggendo sulla definizione di violenza privata ho trovato questo:
      "La violenza privata può essere commessa se finalizzata a costringere la persona offesa a fare, non fare, tollerare o omettere qualche cosa, cioè ad obbligarla ad uno specifico comportamento.La consumazione del reato si avrà nel momento in cui la volontà della vittima,
      oramai deviata dalla condotta costrittiva del responsabile coinciderà con quella dell’agente, divenendo una violazione del tutto palese della libertà morale e di autodeterminarsi della vittima." Cosa ne pensi? Magari Ramiro che è esperto ci può dare delucidazioni.

      Elimina
  9. URIA volevo risponderti ma poi ho preferito lasciar perdere...tempo perso, io ho iniziato a vedere e di sicuro non voglio farmi guidare da un cieco che non vuol vedere (che sono i peggiori).
    salvatore

    RispondiElimina
  10. avvoltoio a digiuno21 luglio 2017 13:07

    x Uria&Co Ci hanno fatto 'seppellire' i nostri cari con l'ostracismo, facendoci vivere un lutto a tutti gli effetti e ci han detto di aspettare la risurrezione di quelli passati a miglior vita.
    A me qualcosa non torna....

    Avvoltoio a digiuno

    RispondiElimina
  11. Per URIA e tutti coloro che vedono l'ostracismo come uno strumento efficace per disciplinare e far ritornare le pecorelle smarrite, ripeto ancora una volta che:
    NON FUNZIONA! Forse avrà qualche effetto su chi ha commesso dei -peccati- reali, ma per chi è in preda ai dubbi, un comportamento così innaturale, cioè dividere le famiglie, non fa altro che aumentare i bubbi e rende ancora più facile la decisione di allontanarsi. Per chi è sotto ricatto affettivo e non è libero di andarsene come vorrebbe, non rimane che fingere, ma secondo voi Gesù sarebbe contento di avere dei discepoli che fanno finta? La spiegazione più ovvia è che la WTS ha tutto l'interesse a mantenere alto il numero degli affiliati, anche se in sostanza una buona parte sta fingendo, ecco l'ostracismo serve a questo, e non a mantenere nelle proprie file dei tdg non convinti che non aspettano altro che si risolva la loro situazione familiare per potersi sentire liberi in parole e azioni, e credo che su questo blog ce ne sono diversi. La bontà di questo metodo contronatura non riesco proprio a vederla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque Uria per sapere se fa bene l'ostracismo dovresti avere l'elenco nella tua congregazione di tutti quelli ostracizzati e fare un calcolo per vedere quanti sono tornati. Nella mia sono stati ostracizzati 6 ed è tornato 1 ma con grande aiuto di un anziano.Teresa

      Elimina
    2. Vabbé Teresa, tanto lo sai già qual'è la solita rispostina. Ne escono 6 ,e torna solo 1 ??? che ci vuoi fare,evidentemente era L'UNICO SINCERO!!!
      sono ovviamente sarcastico.
      Ale

      Elimina
    3. x URIA, hai scritto:
      -equivale a dire : fate quello che volete vostro padre vi amerà ugualmente.-

      Ma forse se leggi i vangeli un po' meglio scoprirai che Gesù ha proprio rovesciato il vecchio concetto mosaico della categoria (scribi, farisei) e del merito. Il Regno non
      è più un premio in base alla condotta, ma un dono fatto dalla generosità di Dio, Gesù i peccati non solo li perdona, ma li cancella, anzi con l'esempio del lebbroso dimostra che non vale più il concetto di puro o impuro e anzi, rigetta tutti le norme e i precetti degli scribi che li hanno resi insensibili, duri di cuore, disumanizzati da regole e regolette, invece Gesù il Regno lo offre da quel momento in poi.. ai pagani! Insegna poi che condividere è meglio che accumulare, che è meglio scendere che salire nella brama di gloria, che servire è
      meglio di comandare sugli altri. Abbandona l'idea che l'uomo deve essere santo, sentirsi superiore agli altri, anzi invita ad abbattere le barriere di razza e di religione, adottando l'amore e la misericordia che avvicina e unisce
      le persone invece che dividerle.Gesù ricorda ai nazaretani che dopo una grande carestia il soccorso non arrivò agli israeliti ma ad una pagana di Sidone, così come i lebbrosi al tempo di Eliseo, nessuno fu guarito se non Naaman, un siro per giunta comandante dell'esercito nemico. Il culmine Gesù lo spiega salvando
      la ragazzina dalla lapidazione per adulterio. Non per niente questo brano è stato eliminato dalle religioni che vivono facendo affari sul timore di un Dio intransigente.
      Questi ragionamenti che farebbero bene a leggerli quelli dello SFD, sono tratti da un libro molto bello:
      -Versetti pericolosi- di Alberto Maggi.

      Elimina
  12. Rispondo ad Ale,

    Le mie 'incursioni' in questi siti non hanno lo scopo di recuperare singoli individui disciplinati dalla cg, tanto meno frequente dei peccatori che non hanno ' voluto ' mostrare pentimento , classificandosi automaticamente fra quelli a cui paolo disse " cessate di immischiarvi in compagnia di qualcuno chiamato ,'fratello', ma che poi commette peccati. .... qui dite di essere anonimi e io non vi conosco. Prendo per buono i vostri ragionamenti e le vostre storie che possono anche non corrispondere alla realtà. Non giudico meritevole o non, chi si è dissociato, soprattutto chi lo ha fatto per dubbi e non è riuscito ad avere la pazienza di aspettare che le risposte verranno date ai fedeli che avranno avuto il coraggio di continuare a predicare nonostante tutto.
    Se uno decide di non tornare , non lo fa certo perché viene ostracizzato, ma solo perché, è un operaio che ha smesso di credere. Una qualche responsabilità la conoscenza comporta, a differenza di chi vive ancora nell'ignoranza.
    Le elucubrazioni di certuni sono solo dovute a giustificare i propri errori.
    Vi ho già detto che sono sopravvissuto a 3 comitati e con me si dono sempre comportati bene perché io sono umile davanti a realtà scrittura li.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai ancora giudicando... realtà scritturali?

      Se tu avessi la forza (e non ce l'hai) di prendere quel libro chiamato Bibbia e di rivalutarlo alla luce di tutte le recenti scoperte storiche, archeologiche e scientifiche... e di capire finalmente chi ha scritto i singoli rotoli (la maggior parte lo scrittore è ignoto, assegnato per fede) ma sopratutto chi li ha messi insieme e riscritti...

      Ma la mente è potente e può farti credere a cose incredibili...

      Capisco che quando leggi qualcosa che va contro le tue idee, tu ti senta in dovere di controbattere, ma francamente non ha senso, caro Uria.
      Fra 200 anni ancora ci saranno persone che credono alla madonna ed altre a maometto, e si spenderanno ancora fiumi di parole.

      E ci sarà qualcuno che sulle riviste scriverà di quanto i cristiani del XXI secolo sono stati poco lungimiranti a sfornare date presunte per il giudizio di Dio. "Ciò che è accaduto è ciò che accadrà..."

      Elimina
    2. La WT vive nel IGNORANZA, ma fa sentire ignoranti gli altri.

      Elimina
    3. Accetto la tua risposta, Uria. In parte non la condivido,in parte non la capisco proprio. Ma la accetto cmq,ci mancherebbe! Anzi,grazie di avermi risposto. Ale

      Elimina
    4. Anonimo consapevole21 luglio 2017 21:01

      Per Uria oggi ero al primo giorno del congresso e nell'ultimo video riguardo al 1975 il fratello diceva alcuni credevano o hanno creduto, ma lui non si è fatto ingannare grazie alle adunanze e allo studio della bibbia,caro Uria te lo dico seriamente e non per prenderti in giro ma non hai ancora capito che tra qualche anno questi ti diranno dal podio su quello che insegnano adesso, come ad esempio la generazione sovrapposta, alcuni credevano o hanno creduto e forse capirai allora di essere stato preso in giro veramente, perchè sono convinto che con le menzogne si finisce solo in un vicolo cieco, poi fà un pò te se pensi che non sia così.

      Elimina
    5. Cmq mi sembra che tu adotti sempre uno schema di pensiero " transitivo" ,Uria.
      Tdg= predicazione
      Predicazione= sinonimo di lealtà
      lealtà=meritevoli di spiegazioni
      Lo capisci almeno che,il tutto,si basa sempre su degli ASSUNTI DI BASE,che tu non vuoi mai mettere minimamente in discussione ?
      Tu sei sopravvissuto a 3 comitati= tutti potrebbero fare lo stesso
      Uno non sopravvive ai comitati= non era umile come te
      Vabbé.... così non vale però eh!
      Dai Uria, a me stai simpatico, e sei pure molto intelligente. Forse hai qualche tendenza manipolatoria che ogni tanto emerge in superficie... sicuramente ti potrà essere utile in predicazione, laddove, secondo te,si manifesta la propria lealtà. Ma se uno si professa cristiano, come può essere leale a lui ,continuando a propagandare un messaggio che si è palesemente discostato da ogni insegnamento basilare dello stesso Gesù???
      Boh...ti lascio la tua lealtà, Uria caro. Io mi tengo la mia " apostasia " ,grazie lo stesso.
      Ale

      Elimina
    6. stessa storia con il servizio civile , trapianti d organo , vaccini , 1975 ...chissà forse un giorno con le trasfusioni , molto hanno pensato molti hanno creduto .........MA HANNO CREDUTO A CHI ?

      Elimina
    7. Anonimo consapevole, è la tecnica del gaslighting... farti credere che certe cose te le sei sognate. Un'altra forma di manipolazione.

      Gaslighting è una forma di violenza psicologica nella quale false informazioni sono presentate alla vittima con l'intento di farla dubitare della sua stessa memoria e percezione.

      leggi l'articolo che ho postato qualche settimana fa...

      Elimina
    8. Il passaggio "se uno decide di non tornare è perché è un operaio che ha smesso di credere" cosa significa?
      Il ragionamento varrebbe se da una parte ci sarebbe una verità assoluta (cioè paragonabile al criterio del 1 livello della scienza),inoppugnabile.
      Ma dall'altra parte abbiamo un corpo direttivo che sforna "verità" contraddittorie, e anti scritturali.
      Se la base per un confronto accettiamo sia la bibbia, se uno decide di "tornare", il corpo degli anziani, il sorvegliante o la filiale ACCETTANO che il l'interpretazione di passi della bibbia fatta del CD è sbagliata? ( )
      Ma se è sempre il proclamatore che si deve umiliare,e cosi torna a Geova .
      Quindi " non è un operaio che ha smesso di credere" colui che non torna,ma è un operaio che mette in pratica il comando "accertatevi di ogni cosa"
      Questo discorso vale comunque per chi continua a credere nella bibbia,perché tanti hanno trovato RAGIONI per non credere più.

      Elimina
    9. Pingo(Antonio)21 luglio 2017 22:09

      X Uria ti leggo da oltre 3 anni, e ho notato che sei molto intellgiente, detto questo ma dico io quante altre balle la Società vi deve rifilare per capire che l'attuale è solo una società commerciale come ebbe a dire il suo stesso fondatore Russell? sulla torre di guardia trattati di sion del 08:1895 ma come si fà a passare per rintronati e non avre un sussulto di orgoglio ora che ai congressi stanno dicendo gli oratori che i fratelli avevano capito male la bufala del 1975 e bada bene che io ho 60 anni e ricordo benissimo i discorsi dal podio ch tenevano gli oratori nella sala del ragno ma coemfate a passare per rimbambiti senza battere ciglio?ha già se ve ne uscite dalla santa società poi quando verrà armaghedon non avrete la speranza di vivere sù questa terra trasformato in paradiso terrestre e tutte le baggianate connesse, poveri illusi , AUGURIII.

      Elimina
    10. Per Uria:
      complimenti, sei un bel troll. Purtroppo sei anche senza "attributi". Uno che scrive "sono sopravvissuto a 3 comitati e con me si dono sempre comportati bene perché io sono umile davanti a realtà scrittura li" significa solo una cosa. Quando sei stato scoperto con le mani sulla marmellata hai esternato tutta la tua vigliaccheria, ti sei buttato in ginocchio e hai chiesto perdono in lacrime. Farai così anche quando scopriranno che frequenti blog non consigliati dalla tua organizzazione?

      Per Pingo (Antonio): Uria non è intelligente. Se lo fosse non starebbe ancora tra quei millantatori di verità e non farebbe queste incursioni da giustiziere da quattro soldi. E' solo un furbastro che crede di essere più scaltro degli altri avendo glissato anziani e comitati giudiziari. Però sa perfettamente che non potrà nascondere i suoi veri motivi davanti a quel Dio in cui dice di credere.

      A John: mi scuso per questa incursione ma mi prudevano le mani a non rispondere. - Simon Pietro

      Elimina
    11. Io vi leggo da pochissimo quindi non ho mai avuto il piacere di leggere altri pensieri e post di Uria(che evidentemente scrive qui da molto).Se il tuo scopo non è aiutare gli altri a ritornare "sulla retta via"qual è lo scopo x cui bazzichi tra gli "apostati"?Io sono stata fuori 15 anni (rientrata solo x la famiglia
      .e mi vergogno della mia debolezza).In 15 anni ti assicuro caro Uria che sono stata trattata come una criminale.Solo x citartene una ..gli anziani hanno minacciato mia nonna(pioniera da 50 anni..parliano di una vecchia di oltre 80 anni )che se mi riceveva ancora in casa avrebbe perso la nomina.Andavo a trovarla una volta al mese x circa 10 minuti
      Vergognatevi .Quando frequentavo (da disassociata)la sala ,fu detto a mia cugina di non darmi in braccio il bimbo di pochi mesi..sia mai che gli passassi la peste.Vergognatevi..non meritate di chiamarvi cristiani.Vergine75

      Elimina
    12. Vergine75, da una setta puoi aspettarti un comportamento diverso?
      Io che non sarò invitato al matrimonio di mia nipote perchè sono un dissociato ti sembra normale?

      Elimina
    13. Pingo(Antonio)22 luglio 2017 14:12

      X Simon Pietro, dai che ti ho fatto unassist non da poco nell'evidenziarela mancanza di lucidità, e di amnipolazione mentale che ha subiito per decenni il Caro Uria che nonostante avrebbe capito che ci sono un ascco di contradizioni e di soprusi e di abusi all'interno delle sale del ragno , insiste come fà anche l'agente segreto a sosteneree ad incitare a far cadere nella ragnatela persone ingenue e disinformate, e da insistere sulle disgrazie e i lutti che succedeono nelle famiglie , vedasi la svegliatevi del 02 2017. per vergine 75 ciao tu scrivi che ti trattavano come una appestata da evitare in quanto potevi contagiare altri fedeli, ma vedi che se vai a leggerti alcune tg del passato vi sono articoli interi che paragonano gli increduli e gli apostati a una malattia infettiva e quindi da evitare per non esserne contagiati, quindi di che ci vogliamo meravigliare? chi si comportava nel modo che tu hai descritto applicava solo ala lettera gli ordini degli aguzzini dell'onorata società.

      Elimina
    14. Ciao Vergine75,volevo farti i miei complimenti per la tua sincerità, l'ho apprezzata davvero molto.
      "rientrata solo x la famiglia
      e mi vergogno della mia debolezza". Secondo me,cara Vergine75,dovrebbero vergognarsi molto di più tutti quelli che rientrano, ma che poi mentono a sé stessi e a tutti gli altri....tu sei già parecchio avanti, rispetto a loro. Tutti siamo deboli, tutti sbagliamo, nessuno escluso. Ma poi ci sono quelli,come te,che hanno il coraggio di guardarsi dentro, e di essere sinceri con sé stessi...ed altri,invece, che dopo aver sbagliato, provano pure ad ammantare il tutto con un velo di farlocca nobiltà. Tanti rimangono ancora dentro per la famiglia,per tornaconto personale, per paura,o altro ancora....ma poi raccontano a sé stessi,e a tutti gli altri,che vogliono solo " imitare Gesù e rimanergli leali"(Uria docet,ad esempio). Io,invece,apprezzo tantissimo quelli come te,che hanno almeno il coraggio e la coerenza di ammettere i propri errori e le proprie debolezze...senza provare a trasformarle ,astutamente e furbescamente ,in qualcosa che davvero non sono.
      Grazie ancora per il tuo commento, e per il tuo esempio di sincerità, Vergine75.
      Ale

      Elimina
  13. Caro Uria dici di aver dribblato 3 comitati giudiziari e di esserne uscito indenne. Non ne avevo dubbi che un abile prestigiatore teologico come te ne fosse uscito indenne. Anzi penso che tu ti sia divertito affrontando questi giudici di campagna, dilettanti allo sbaraglio..
    Ecco io avrei preferito che ti avessero disassociato per provare sulla tua pelle le sofferenze che molti di noi hanno provato che ti lasciano insensibile e indifferente. Vedresti come ti andrebbe via la voglia di fare il professorino saccente.
    Altro che apostolo Paolo che era un mistificatore di verità simile a te che lo veneri.
    Comunque ti avviso che sono un grande peccatore dal tuo punto di vista,ma con la coscienza a posto dal mio,pertanto attento che in questo blog stai frequentando un "peccatore" contravvenendo agli ordini paolini.
    Ti saluto (ops..tu non puoi salutarmi)

    RispondiElimina
  14. Uria cercherò di "parlarti" in un linguaggio da tdg anche se certi termini non li sento più miei: il caro @complottista ha detto delle cose degne di essere riconsiderate.
    L'ostracismo che tu dici dovrebbe fare del bene al "peccatore", o dovrebbe far ritornare in sé chi si è allontanato, è un flop colossale, tant'è che lo stesso Gesù non ha mai ostracizzato nessuno, nemmeno i farisei che operavano contro lo spirito santo e ai quali permetteva di avvicinarlo e fargli domande.
    Erano gli stessi farisei che facevano distinzioni, che consideravano reietti coloro che non erano "al loro stesso livello spirituale" e che consideravano "peccatori" il popolo.
    Purtroppo vi sono gli stessi sistemi farisaici in questa organizzazione e lo si vede palesemente dal modo in cui si compete per far "carriera spirituale" all'interno delle congregazioni,dall' attribuire più importanza all'apparire, alla perfezione esteriore, piuttosto che a quello che c'è nei cuori dei fratelli.
    Non ci si può più nascondere dicendo come sempre "se Dio lo permette dobbiamo perseverare". Non c'è più nulla da perseverare perché sarebbe come continuare ad alimentare un cancro, mentre invece molti qui hanno deciso di togliergli del tutto i nutrienti tirandoci fuori da quel contesto.
    Chi rimane dentro lo fa solo per non perdere amici, familiari, affetti.
    Ma dimmi a cosa serve avere dentro le congregazioni persone che stanno li non per fede o amore per Dio, ma solo per non perdere contatti e amicizie coltivate per anni.
    Non sarà mai la paura di subire comitati giudiziari o ostracismo a rendere le persone mature e spirituali, ma un processo che cambia realmente dentro gli individui e li spinge ad amare il bene. Su questo le religioni hanno fallito miseramente, la wts fra le prime.
    Eppure sono stati fatti miriadi di post a mio avviso eccellenti al riguardo, si sono spese migliaia di parole in commenti molto profondi,ma anche sullo stesso blog procl.consapevole avete più volte detto che molte cose non sono in armonia con le scritture.
    A volte ho come l'impressione che si voglia solo apparire più giusti degli altri.
    Io posso dirti solo una cosa, personale per carità ma che penso davvero e cioè che ho trovato molta più fede e coerenza in molti commentatori di questo blog (anche apparentemente atei o non credenti) che in tanti tdg che ho conosciuto quando ero ancora dentro e che credevano cecamente ogni cosa senza nemmeno accertarsi se le cose stavano effettivamente così.
    Non abbiamo paura di cercare, di capire, di rimettere in discussione una vita intera, perché desideriamo conoscere la realtà di quello che ci viene detto, e non l'interpretazione che un altro ne ha fatto.
    Ci vuole molta più fede e coraggio ad aprirli questi benedetti occhi e a continuare a guardare, anche se quel che si vede fa paura, che a chiuderli per continuare il sogno in cui si credeva.
    Noi abbiamo semplicemente deciso di continuare a guardare e di aiutare anche altri a riuscirci..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "perseverare...sarebbe come continuare ad alimentare un cancro"

      frase da incorniciare

      Io quel tumore maligno ho smesso di alimentarlo da 3 anni

      C'è chi lo vuole alimentare per non perdere i propri cari... ma se non si sta attenti la situazione peggiora

      ormai certi cervelli sono completamente bolliti, inutile insistere

      Leggevo su FB le pagine dei devoti alla madonna ed a padre Pio... uguali uguali ai TdG invasati. Non c'è argomento che tenga. Negano pure di fronte all'evidenza.

      Evidentemente senza il loro "credo" sono incapaci di vivere... colpa del bias di conferma che tratteremo la prossima settimana

      Elimina
    2. Verissimo John ...cambiano i suonatori ma la musica è uguale .

      Elimina
    3. E' evidente che l'organizzazione non insegna ad essere spirituali ma carnali. Una persona spirituale non guarda la forma ma riconosce il valore intrinseco di ogni essere umano.

      Gesu' insegnava che non bisogna giudicare, di essere semplici come bambini.

      L'organizzazione insegna ad etichettare le persone. Dopo tutto e' lo stesso atteggiamento che hanno la maggioranza delle religioni.

      Che alla fine e' la pazzia che colpisce il genere umano. Le religioni affermano ognuna di essere nel giusto, e per esclusione gli altri sono sbagliati. Questo li porta a spersonalizzare le persone giustificando dei comportamenti abusivi come normali e voluti da Dio.

      Si tratta di quell'istinto animale che sta alla base dei problemi del mondo. Invece di essere una luce sono la cause principale del problema.

      La vera spiritualita' e' diversa, si accorge del valore di ogni individuo e si rifiuta nell'infliggere male ai propri simili. Perche' fare male agli altri significa male a se stessi.

      L'organizzazione col suo comportamento farisaico e' lontana da Dio anche se sventola versetti ai quattro venti.

      Molti di noi si siamo accorti di questo, e' l'ostracismo praticato dai testimoni di Geova e il rogo praticato un tempo non fanno cambiare idea a chi e' onesto con se stesso. Meglio la morte che perdere la propria dignita' per un gruppo di invasati.

      Elimina
    4. I tdg per giustificare l'ostracismo, usano dire che è una forma di "amore" verso chi sbaglia, e pure URIA coerentemente col proprio pensiero ha scritto: "Per amore della verità, un vero amico disciplina colui che ama." Lo vogliamo dire una volta per tutte che è una grande bugia? Ma chi di voi crede realmente che un familiare o un amico stia amando così tanto la persona da smettere di vederla e parlargli per anni se non decine di anni? Si dice che l'indifferenza è peggio dell'odio, ci sono nonni che non possono gustarsi il piacere di veder crescere i nipoti, o i figli e questo sarebbe amore? Essere amici significa condividere pensieri, interessi e tempo libero, ma se non si può manco fare una telefonata, che razza di amore fraterno si può avere per un proprio amico/a? E' molto più facile invece che succeda il contrario, l'amico presunto che rimane tdg inizierà a dire che l'altro è uscito di testa. Bel tipo di amore.

      Elimina
  15. Una cosa che mi ha impressionato è come i commenti di josis e di Uria si somiglino nella sostanza.
    Voglio cercare di esprimere i sentimenti che ho provato. ..inizialmente sofferenza ,sapete quel magone allo stomaco.
    A me viene quando ci vedo la cattiveria.
    Scusate non sono brava come Uria a parlare e non so usare termini più forbiti.
    Dopo questo primo istante di sofferenza e tristezza mi sono ancora di più convinta che ogni forma di religione portata all'estremismo è una cosa sbagliata. Fa del male.
    Entrambi , volete far passare l'idea che alcuni di noi vogliono semplicemente giustificare i propri errori.
    Be parlo di me io uscita dai tdg ho avuto una figlia e convivo con un uomo che amo ...voi li chiamate peccati ...errori. ..voglia di fare come mi pare...io li chiamo MANIFESTAZIONE DELL'AMORE DI DIO NEI MIEI CONFRONTI.
    Perché dovete voi "ferventi credenti " portare tutto a livelli così bassi.
    Molte persone che commentato qui, hanno dimostrato di conoscere il significato della parola amore.
    Che una volta per tutte , non significa voler vivere una vita dissoluta e fare come ci pare.
    Non serve seguire una religione, , se poi all'osso siete tutte uguali.
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uria fai una cosa ..visto che appoggi l ostracismo ..comincia a farlo spiegandoci a noi tutti le scritture chiavi ..partendo da Matteo, Corinti e infine la famosa scrittura di 2 Giovanni 10.....una alla volta.

      Elimina
    2. Beh, la maggior parte, come me, non ha neppure fatto nulla di "male" secondo i loro stessi canoni: abbiamo semplicemente capito che non era la verità e deciso di lasciarla. Come a suo tempo hanno fatto molti, ora tdg, nei confronti della loro ex religione. Non c'è alcuna giustificazione per l'ostracismo. È un ricatto ed una forma di protezione per i tdg indottrinati, in modo che non sappiano i VALIDI motivi che spingono sempre più persone a lasciare questa organizzazione.

      Elimina
    3. Pingo(Antonio)22 luglio 2017 13:00

      X Victro, Ciao tu dici che anche secondo i canoni non hai commesso nessun peccato imperdonabile, ma a un certo punto hai capito che stavi seguendo una falsa verità. Azz se non hai commesso un peccato imperdonabile per i magnifici 7 da quel che ho capito tutto può essere perdonato dai vertici della wts dietro pentimento, dalla pedofilia, allafrode fiscale, all'omicidio ecc ecc, ma guai a contraddireagli intendimenti mutevoli e alla loro autorita, quello è un peccato imperdonabile correggimi se sbaglio, Sigh.

      Elimina
    4. E io che mi sono dissociato senza spiegargli la motivazione come dovrei essere definito da loro? Ugualmente un apostata?

      Elimina
  16. Gioventù Bruciata22 luglio 2017 10:14

    I Tdg dovrebbero baciare dove cammina il Papa perchè se lui mette l'ostracismo verso gli apostati del cattolicesimo i tdg si ritroverebbero tutti senza lavoro e morirebbero per una semplice malattia, sarebbe già la fine del mondo per loro. Non vedo l'ora che accada, si potrebbe fare una petizione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo ...e poi hanno il coraggio di giudicare la chiesa cattolica perchè è ancorata a certe dottrine ...quando la WT usa sistemi virtuali da inquisizioni medioevali , per non parlare del commando sul sangue , che sono ( forse ) l unica religione a non averci capito un bel nulla.

      Elimina
    2. 1 parte
      Ci provo .....
      Alcuni disassociati dicono di non aver ricevuto mai risposte alle loro domande e dubbi che pongono sull’organizzazione. Non riescono a comprendere perché i loro ex-fratelli testimoni di Geova non accettano di dialogare con loro anche se sono sempre stati attivi nell’organizzazione. Come conseguenza, alcuni si sentono abbandonati, buttati via come i più incalliti dei peccatori perdendo perfino la fiducia in sé stessi. Tutto questo in nome di una giustizia che considerano umana e che non rispecchia affatto lo spirito cristiano dei vangeli. (Per maggiori informazioni sulle esperienze negative, vedi l’articolo: Esperienze negative).

      Per far sentire in colpa tutti i testimoni di Geova che sono felici della loro scelta di religione, riportano delle testimonianze di alcuni disassociati che ora si sentono liberi togliendosi un fardello così pesante che non riuscivano a reggere mentre erano nella congregazione dei testimoni di Geova. Tutto ciò per far leva sui sentimenti. In questo modo, i lettori saranno costretti a compatire i disassociati, rafforzare la loro posizione contro i testimoni di Geova e bollare tutti i testimoni come persone disumane e insensibili.

      Come se non bastasse, alcuni accusano i comitati giudiziari di non essere a norma di legge, cioè, quando un membro non osserva i precetti della società viene sottoposto a un processo senza alcuna garanzia o tutela dei diritti fondamentali non avendo nemmeno la possibilità di avere un avvocato difensore. Come stanno veramente le cose?

      La disassociazione è fuori legge?

      Innanzi tutto, sui provvedimenti disciplinari dei testimoni di Geova non si applicano le norme del processo penale in quanto non ci sono le premesse che lo richiedono. Chi avanza un’accusa del genere si dimostra poco informato anche dal punto di vista legislativo ignorando, forse intenzionalmente, che ogni associazione, oltre a tutelarsi con norme statutarie che stabiliscono l’espulsione dei dissidenti o di chi opera contro i fini associativi prevede nel suo statuto un apposito organo disciplinare. Sorprende il fatto che questa accusa venga mossa anche da alcuni parlamentari. Evidentemente influenzati da organizzazioni antisette che hanno un forte pregiudizio nei confronti dei testimoni di Geova.

      Lo Statuto della Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova prevede (art. 5) che l’espulsione di un membro sia adottata dagli anziani delle comunità locali. Nella prassi almeno tre anziani formano un comitato che viene incaricato dal corpo degli anziani o presbiterio di esaminare la condotta di un aderente, e ciò soltanto in presenza di una grave e provata trasgressione.

      Nella società civile invece, quando una persona viene accusata di un reato grave si muove quella che viene chiamata Magistratura inquirente, che è spesso animata dalla determinazione di dimostrare la colpevolezza dell’imputato solo se ci sono degli elementi per consentire una tesi accusatoria credibile. L’atteggiamento della magistratura inquirente o il PM è particolarmente appassionato nel colpevolizzare l’imputato in modo da non tralasciare per negligenza nessun elemento probatorio possibile e immaginabile. È una specie di garanzia del fatto che si è tentato il possibile per incastrare l’imputato nel caso fosse trovato colpevole. Questa foga inquisitoria viene controbilanciata dall’esistenza dell’ufficio di difesa dell’imputato stesso che è animata e determinata allo stesso modo della magistratura inquirente ma nel senso opposto. Ovviamente, il tutto deve avvenire nel rispetto di metodi d’indagine stabiliti dal Processo Penale vigente. Il processo così organizzato produce il massimo degli elementi pro e contro l’imputato e si ritiene che sia il modo migliore perché la magistratura giudicante possa determinare una sentenza in armonia con la verità e la giustizia.

      Elimina
    3. 2 parte.

      Nella vita di congregazione le cose sono molto diverse perché non ci sono gli attori del processo penale. Anzi, non ci sono affatto attori. Innanzi tutto ci sono gli anziani di congregazione che non sono assolutamente paragonabili, come vorrebbero gli oppositori, alla magistratura inquirente. Gli anziani non hanno nessuna foga persecutoria nei confronti di nessuno, peccatori inclusi. L’unico scopo del comitato giudiziario è quello di aiutare spiritualmente il trasgressore a pentirsi, non di accusare e nemmeno di disassociare. Non c’è nessuna volontà di creare la trasgressione se non ci sono prove sufficienti e chiare che lo dimostrano.

      Inoltre, gli anziani non vorrebbero mai arrivare al punto di formare un comitato giudiziario come se questo li gratificasse professionalmente in qualche modo. Nei comitato giudiziario gli anziani assolvono il ruolo delle indagini e contemporaneamente quello del giudizio, cosa incompatibile nel Processo Penale per via di gratifiche e interessi professionali che altererebbero la serenità e la correttezza del verdetto. Vada sè che questa realtà, cioè che gli anziani e il clima di congregazione sono “altra cosa”, può essere o non essere creduta in base alle proprie preferenze culturali o, più semplicemente, alle idee che si vogliono affermare.

      Bisogna anche tener conto del fatto che il comitato giudiziario deve giudicare solo tre cose:

      Se il peccato è stato commesso.Se il peccato è di una gravità tale da comportare la disassociazione.Se il trasgressore è pentito.

      Sul primo punto, in mancanza di una confessione ci si basa sulle testimonianza altrui e l’accusato può portare tutti i testimoni che vuole. Una volta appurato il primo punto non è cosa molto complessa risolvere anche il secondo punto. È sul terzo punto che l’accusato potrebbe lamentarsi ritenendo di essere pentito mentre il comitato giudiziario non lo crede. Ma su questo punto non esiste argomentazione dialettica che possa influire sul giudizio che gli anziani devono dare in onesta coscienza. Si tratta di giudicare lo stato interiore dell’accusato di fronte al suo peccato. Indubbiamente è una grande responsabilità.

      Ma va precisato che se l’accusato ritiene in anticipo che i componenti del comitato giudiziario ce l’hanno con lui o potrebbe esserci un conflitto di interessi per un motivo o un altro o perché parenti dei testimoni che l’accusano ecc. può comunque chiedere che venga giudicato da anziani al di sopra di ogni ragionevole sospetto, se necessario, anche di altre congregazioni. In più, dopo il giudizio, se l’accusato ritiene che il comitato abbia fatto un grave errore di giudizio su uno o più di quei tre punti, può chiedere che il suo caso venga esaminato da un’altro comitato ancora. Insomma, non si tratta alla leggera un caso di disassociazione proprio perché questi comitati servono per aiutare e non per disassociare o accusare.

      Un dato inconfutabile è che la stragrande maggioranza delle espulsioni viene accettata senza fare appelli, cosa che non accade nella società dove vige il Processo Penale. Quindi si tratta di due ambienti diversi che non sono paragonabili tra loro. Gli anziani hanno come primario interesse il benessere spirituale del trasgressore e della congregazione, sono pastori e non professionisti di mestiere che operano con il presupposto della presunzione di colpevolezza come fanno i magistrati inquirenti. Inoltre, un’organizzazione qualsiasi che abbia delle regole interne condivise dai suoi associati, può operare dei provvedimenti disciplinari senza chiedere permessi né fornire giustificazioni a terzi finché l’operato dell’organizzazione rimane all’interno della legislazione vigente e i testimoni di Geova lo sono.

      Elimina
    4. 3 parte

      Peraltro alcuni ex testimoni di Geova hanno presentato ricorso contro la disassociazione ma ilTribunale Civile di Roma ha respinto tale ricorso confermando la correttezza del medesimo. D’altro canto, ad ogni confessione religiosa è riconosciuta, ex art. 8 della Costituzione, una piena autonomia nel campo disciplinare, senza che, ovviamente, ciò comporti soppressione di diritti della persona.

      Essendo l’adesione all’organizzazione libera e volontaria e non essendo essa necessaria per la fruizione di libertà e diritti costituzionali, l’essere esclusi o meno non comporta quindi la privazione di nessuno di questi diritti e libertà. Quindi nessuna critica negativa sulla legalità dei comitati giudiziari può essere considerata meritoria se non solamente motivata dalla volontà di fare una pura e sterile polemica. Se si vuole dare dignità a un discorso polemico di questo genere dovremmo invocare l’avvocato di difesa anche per un figlio che non accetta la decisione dei genitori di non mandarlo al Cinema per un mese perché è stato disubbidiente. Quando alcuni oppositori dei testimoni di Geova vorrebbero portare avanti, e a tutti i costi, un’accusa infondata e assurda come questa, si finisce sempre nel ridicolo dimostrando a tutti la loro scarsa professionalità nel trattare e approfondire la questione.

      A differenza della legge dello Stato, una persona disassociata non avrà mai una fedina penale sporca. Nel società attuale, avere una fedina penale sporca, vuol dire non trovare lavoro, non vincere una borsa di studio, non ottenere prestiti, può perfino influire su qualsiasi cosa richieda un normale controllo del curriculum di una persona. La Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova che esige l’espulsione secondo ciò che dice la Bibbia, indica chiaramente che, se un peccatore si pente, può essere riassociato. Inoltre, non deve scontare la sua pena secondo un tempo prestabilito come accade in un processo penale. Il tempo della riassociazione dipende esclusivamente dal pentimento della persona e può richiedere meno di un anno per quanto grave sia stato il suo errore. Il dissociato stesso può chiedere di tornare a far parte della congregazione, dopo di che, potrà essere confortato e parlare con tutti i suoi fratelli senza nessun pregiudizio. Può ridiventare un testimone di Geova attivo con tutti i privilegi che spettano a chiunque.

      Elimina
    5. Ok Uria... e se uno ci nasce, è spinto dai genitori a battezzarsi a 12 ed a 20 non vuole più identificarsi come TdG, che peccato ha commesso?

      Tu non ti rendi conto, e probabilmente non te ne renderai MAI conto fino alla morte, che tutto ciò che consideri sacro e "vero"sono balle colossali.
      Di Dio, tra i TdG, non solo non c'è lo spirito santo, ma se Dio fosse un essere umano fatto di carne ed ossa potrei dire che di Dio tra i TdG non c'è neppure una cellula (per usare un'illustrazione comprensibile)

      URIA, tu sei come quelle madonnare che snocciolano il rosario a ripetizione, senza chiederti se la madonna è veramente esistita, se ha avuto contatti con Dio, e se è mai stata assunta in cielocome afferma il dogma cattolico.
      Quelli che la Bibbia chiama "peccati" (al di fuori dell'omicidio, del furto, della calunnia e delle percosse verbali e fisiche) sono SOLO REGOLE UMANE.

      Un diluvio universale SELETTIVO non c'è mai stato come NON CI SARA' MAI un armaghedon selettivo.

      TUTTO ciò che tu consideri giusto e sbagliato, divino o non divino, esiste solo nella tua mente. Ti ho lasciato spazio abbastanza, adesso è tempo che il blog si occupi di cose serie, non delle CASTRONERIE SCRITTE A VALANGA sulle riviste che tanto ami !

      Elimina
    6. Standing ovation per questo commento

      Elimina
    7. Uria hai detto un po di inesattezze, una persona disassociata che chiede di rientrare per prassi deve aspettare almeno un tot di mesi, in cui deve frequentare con regolarità tutte le adunanze e possibilmente stare a testa bassa, magari anche elemosinando le pubblicazioni, parlando dei tempi del cartaceo...poi dici"può ridiventare un testimone attivo con tutti i privilegi che spettano a chiunque "....forse era meglio dire che può uscire in servizio dal giorno dopo, ma commentare non se ne parla (contraddizione...),idem per i discorsi, deve dare ancora prova di sottomissione, progresso e compagnia bella...quindi diciamo che dopo il percorso in salita fatto per rientrare, sarà comunque guardato a vista...per non parlare dello studio che gli viene proposto (imposto)per non so quale motivo...la prassi è questa.

      Elimina
    8. Scusami URIA ..hai fatto un lungo sermone ..senza citare nemmeno un passo scritturale di quello che ti ho detto di elencare ...Matteo , Corinto , e 2 Giovanni 10...se poi parliamo di leggi giuridiche , allora andavano bene anche quelle della chiesa cattolica al tempo del inquisizione e che aveva tutto il diritto a lapidare tutti quelli che non si sottomettevano a lei e alle sue regole ....un altra cosa URIA ...il problema non è la disassociazione in se dove ogni gruppo ha il diritto di applicarla se uno non si attiene alle sue regole.... perfino nei partiti politici esiste ( vedi M5S ) qui parliamo di OSTRACISMO !! che è ben diverso.

      Elimina
    9. Grazie John,non riesco a comprendere Uria ,uno come lui così deciso a difendere questa" casa editrice "perde tempo in questo blog ,per quale scopo ?conta le ore forse ?Pensa di terrorizzarci con Harmaghedon o tutte le fantavaccate pseudo teocratiche.Chissa ( come diceva Toto) dove vuole arrivare.Teresa

      Elimina
    10. Uria, può cortesemente rispondere a queste mie domande:
      io che mi sono dissociato senza spiegargli la motivazione come dovrei essere definito da loro? Ugualmente un apostata?
      Aggiungo anche queste due: se non sono considerato un apostata perchè devo ugualmente subire l'ostracismo che subiscono chi ha apostato oppure chi non è più tdG per dei peccati commessi?
      Attendo con piacere una tua risposta ma solo con le scritture!Grazie.

      Elimina
    11. Marco i "proclamatori consapevoli" (con che coraggio proclamano?) non ti risponderanno MAI a domande incisive e pertinenti.
      Sono mesi che ho posto la domanda: come giudicate il comportamento della società verso Barbara Anderson?"

      Non rispondono e non risponderanno perchè dovrebbero ammettere che sono una società di farabutti. Potrebbero dire che la società ha sbagliato, ma poi bisognerebbe chiedere di conseguenza perchè non ha fatto marcia indietro !!

      Qui c'è una bella fetta di persone (tutta la classe dirigente) che ha la coscienza nera come il carbone (nominati compresi), mentre la restante parte ha consegnato loro le chiavi cel proprio cervello !!

      Elimina
    12. John, lo so che i proclamatori consapevoli non rispondono a domande scomode.è successo anche a me (due o tre volte) quando ho posto in modo molto pacato alcune domande nel loro sito. Non hanno pubblicato nemmeno le domande che ho posto.E questo sarebbe il modo migliore per dimostrare la loro limpidezza? Mah....
      Comunque spero che Uria risponda con le citazione delle scritture.

      Elimina
    13. Pingo(Antonio)22 luglio 2017 23:36

      X Jhon delle 21.15 ma chi vuoi che ti risponda più dei frequentatori di PC dato che da un paio di giorni non ci sono stati più nuovi commenti, sono andato a dare un ochiata pochi minnuti fà e c'erano 3 nuovi commenti dell'agente segreto che farneticava proponendo l'ennesima proposta di riforma aggiungendo la 17sima a quele già proposte si vede che il caldo fà brutti scherzi.beato lui si tratula con le proposte di riforma questa è la conseguenza della chisura dei manicomi.

      Elimina
    14. secondo me c'è un po' di cattiveria in quello che si sta dicendo. Tutti voi siete stati, o siete tutt'ora testimoni di geova, e avete visto sulla vostra pelle quanto sia difficile uscire dall'indottrinamento.. c'è chi ci ha messo di meno, chi di più, chi tutta la vita, chi non ci riuscirà mai.. i proclamatori consapevoli sono di fatto per i canoni della watchtower APOSTATI. Loro non sono veri TdG, si prendono troppe libertà che il TdG omologato non può prendersi; già questo dimostra che loro hanno preso coscienza di certe realtà inaccessibili al TdG normale, e questo è indice di onestà intellettuale e anche di coraggio. Anche se a vostro avviso i PC sono ancora schiavi della religione, loro un primo passo in avanti sicuramente l'hanno fatto: osano pensare oltre quello che ha stabilito il corpo direttivo.. e ormai non possono più tornare indietro. Chiedetevi: quanto tempo ci ho messo io a rimettere in dubbio tutte le mie credenze da testimone di Geova? Bene, anche loro hanno il diritto di prendersi il loro tempo.

      Elimina
    15. Uria, non ho parole di fronte a tanta chiusura.... Innanzi tutto le cose non stanno esattamente come dici..... Perché, se é pur vero che ogni organizzazione ha il diritto di espellere chi non segue i requisiti richiesti, nessuno ha il diritto di influire sui legami familiari, incitando addirittura un genitore a non rispondere al telefono ad un figlio disassociato. Quindi hai sbagliato il tiro a prescindere. Poi, volevo farti notare che quello che dici sulle procedure di un comitato, valgono in teoria e se non sei una donna dall'aspetto appariscente....altrimenti fidati, non è assolutamente così. Ma non mi metto neanche a spiegarti....perché uno che difende certe aberrazioni come fai tu....non proverebbe neanche a guardare le cose da un'angolazione diversa! Per inciso, io mi so difendere e non parlo perché sono disassociata e soffro di questa condizione. Non sono disassociata. Ho reagito ad un comitato, ho fatto in modo che il comitato d'appello ribaltasse la disassociazione, difendendo come una leonessa i miei diritti e dopo aver ottenuto la completa caduta di tutte le accuse ho comunicato che non mi avrebbero più vista. E così é stato. Ora io ho avuto la forza di reagire, ho un carattere libero e combattivo. Ma chi non ce l'ha....deve soccombere? Non ha il diritto di vivere? Fatti due domande Uria, o anche no....ma almeno non sputare sentenze o parlare di cose che conosci solo da un'angolazione, la tua! Che non essendo tu l'ombelico del mondo, non è né l'unica, né la principale

      Elimina
    16. @g Quello che dici avrebbe valore se almeno qualcuno si degnasse di aprire bocca sul caso di Barbara Anderson, che ormai è noto a tutti.

      Invece si continua a difendere l'organizzazione (parlo del CD) e sul caso di Barbara Anderson neppure una parola. Neppure mezza.
      Posso capire i TdG indottrinati che non hanno neppure voglia di leggere la sua storia.
      Ma chi si definisce "consapevole" la storia di Barbara Anderson l'ha sicuramente letta ma.... silenzio assoluto !! Neanche ci provano.

      Dimmi tu cosa devo pensare. E' un caso lampante, chiaro, che mette in evidenza tutta la malafede possibile.

      Io 3 anni fa ero meno di un "consapevole".
      Ma quando apri gli occhi, se vedi cose che non ti piacciono, devi avere comunque il coraggio di tenerli aperti. E guardare, capire, denunciare !!! Se inizia a negare ciò che vedi, che credibilità hai?

      Elimina
    17. Proclamatore consapevole sta cercando solamente di rafforzare un castello di carta, spennellandoci sopra colla liquida.

      Elimina
    18. Anziano inattivo23 luglio 2017 09:17

      Per nascondere ai fratelli il fatto che per decenni l'organizzazione dei Testimoni di Geova non aveva dei regolamenti che tutelavano i bambini ma i pedofili potevano scorrazzare liberamente nella congregazione senza nessuna denuncia alle autorità secolari perché altrimenti la vittima veniva minacciata di disassociazione, dopo le denunce e gli scandali in Australia e america ora all'assemblea corrono ai ripari per buttare fumo negli occhi con una parte dove mostra ce l'organizzazione tutela i bambini contro la pedofilia, io mi chiedo se non fosse stato per le denunce per barbara Anderson e la commissione australiana ora i poveri bambini delle congregazioni sarebbero ancora a rischio.

      Sui forum apologetici dei Testimoni di Geova si nega e si continua a negare sul problema della pedofilia ora cercano di far capire che i pedofili possono essere denunciati quando invece prima degli scandali non era possibile, come anziano della congregazione ricordo che ad una adunanza tenuta con il Sorvegliante di circoscrizione, dove ci trasmise alcune informazioni oralmente del CD dei TdG, ci fu detto di aiutare le vittime della pedofilia e scoraggiare la vittima di denunciare il pedofilo per evitare di infangare il nome di Geova.
      Mi dispiace che Satana acceca la mente dei TdG cosi che la luce della parola di Dio non risplenda loro, finché i TdG confideranno negli uomini e non in Dio continueranno ad avere la mente accecata.

      Elimina
    19. riflessivo ti do ragione, PC si illude che il loro blog venga visto e letto da NY, e x giunta vengano prese pure in considerazione le amenità che scrivono.
      sembra una stampella del culto WT, che accoglie i dubbiosi/frustrati, che pensano ad andarsene, ma li ingabbia e illude ancora di più.

      Elimina
    20. Ma siamo sicuri che questo è lo stesso Uria che,fino a poche settimane fa,asseriva di aver capito tutto il marcio dell'organizzazione, ma che cmq lui rimaneva dentro solo per la curiosità di vedere in prima persona dove si andava a finire??????????????? ricordo male io,o era sempre lui che aveva scritto cose di questo tipo??? A me sembrava che fosse proprio lui,durante una fase,forse, di leggera apertura mentale. Mi viene davvero il dubbio atroce di ricordare male, e non ho certo voglia di andare a ripescare i suoi commenti di parecchie settimane fa. Qualcun'altro ricorda alcune sue frasi simili, o solo io???
      Ale

      Elimina
    21. E non era sempre Uria, ad aver scritto una lunga parabola sui nominati e su quel sistema teocratico,condannandoli entrambi in toto? Non era lui ad averli equiparati ai farisei? A questo punto, e non sto scherzando, mi viene il dubbio di essermi sognato tutte queste cose. Qualcuno mi dica che non ho avuto le visioni!!!
      Solo io ho visto Uria sul suo ber carro fiammeggiante, venire qui a vantarsi della sua consapevolezza, in merito a tutto lo schifo che vedeva interno a sé, DENTRO L'ORGANIZZAZIONE?????
      Ale

      Elimina
    22. Quando tempo ho letto le accuse mosse dalla Anderson alla Wt, ho pensato che era una delle tante male lingue che sputano nel piatto dove hanno mangiato il giorno prima.Quando però è scoppiato lo scandalo della pedofilia in Australia mi sono dovuto ricredere, quindi sono arrivato alla conclusione che il corpo direttivo ha manifestato un comportamento satanico nei confronti di tale sorella.perche? Perche l'ha CALUNNIATA! Ora chi è il primo ad aver manifestato secondo la Bibbia questo comportamento? Colui che è chiamato IL DIAVOLO CHE SIGNIFICA PROPRIO: CALUNNIATORE.
      Penso che quadri tutti abbastanza bene!
      Chissa se i proclamatori consapevoli sono arrivati anche loro a questa corretta conclusione!

      Elimina
    23. Nella 3a parte che ha scritto URIA c'è un errore meritevole di essere evidenziato, ha scritto: "A differenza della legge dello Stato, una persona disassociata non avrà mai una fedina penale sporca. Nel società attuale, avere una fedina penale sporca, vuol dire non trovare lavoro, non vincere una borsa di studio, non ottenere prestiti,..."
      Non so dove vive URIA, ma la realtà è che i tdg che sono stati disassociati, si sono visti nel giro di pochi giorni sfrattati da casa o peggio
      licenziati sul lavoro da proprietari tdg. La fedina penale (civile) non viene macchiata, e ci mancherebbe..., ma per gli ex confratelli si diviene come appestati.

      Elimina
    24. Rispondo ad Alessio alias Ale: ricordi bene ....Uria ha bisogno di fare pace con se stesso.....

      Elimina
    25. Ma se fate caso... URIA nel suo lungo sermone non ha citato nemmeno una SCRITTURA a sostegno del OSTRACISMO , ed è molto strano uno che sostiene le scritture come lui non citi nemmeno un passo evangelico ...il suo lungo sermone disciplinare può essere applicato da qualsiasi organizzazione religiosa, giusto o sbagliato che sia........ce chi è devoto alla madonna e ce chi lo è con la WT.

      Elimina
    26. Io credo che quello di Uria, sia stato solo un timido tentativo di screditare il nostro blog, visto il calo di presenze ed assenze di commenti ormai da tempo su procl.consapevole;
      Si sono resi conto anche loro che i pochi fratelli consapevoli che continuavano a parteciparvi, si sono stancati di aspettare inutilmente che le cose possano cambiare, come auspica per l'appunto il mattatore Neemia..

      Sono soltanto una gabbia ulteriore per salvare il salvabile e tener ancora buoni quelli che potrebbero recar problemi...
      Il loro "corpo direttivo" è troppo impegnato a farsi truccare davanti alle telecamere per i broadcasting mensili, e non può certo prestare attenzione alle lamentele della base dei tdg consapevoli.
      Lo spettacolo jw deve andare avanti senza intoppi, per questo è meglio insabbiare tutte le notizie brutte (ma vere) sull' organizzazione.
      Mi spiace sinceramente per coloro che al contrario, pendono ancora dalle labbra dei "fantastici 7", aspettando una salvezza che purtroppo o per fortuna, non lo so, non arriverà.
      E se questa "forza creativa" ,che sia cosciente o meno, esiste ed opera, dovrebbe iniziare la "pulizia" prima dalla "sua casa" e cioè da tutte quelle confessioni religiose che vantandosi, per secoli,han detto di rappresentarlo, e nel frattempo si macchiavano di atrocità terribili, nel Suo nome.
      Perché son proprio esse che han fatto perdere la fede in quel medesimo Dio, con il modo in cui hanno usato impropriamente il potere che avevano sul popolo...

      Elimina
    27. Grazie della conferma,Anna cara....allora non era un mio ricordo delirante,È SUCCESSO DAVVERO! sarebbe interessante leggere quei commenti, e quelli di adesso,uno di seguito all'altro. Magari, anche Uria,potrebbe rendersi conto che c'è davvero qualcosa di profondamente contorto in tutto questo.
      Scusa Uria...lasciamo perdere un attimo tdg,apostati, Dio o non Dio. Da semplice essere umano ad essere umano, TI RENDI CONTO CHE SEI PROFONDAMENTE IN CONFLITTO CON TE STESSO??? io non credo nemmeno che tu lo faccia con tutta questa malizia o premeditazione. Manifesti davvero i sintomi tipici della persona COMBATTUTA E CONFUSA, IN GUERRA CON SÉ STESSA! non penso nemmeno che sia casuale, in quest'ottica, questa tua drastica retromarcia, rispetto alle opinioni da te espresse,solo poche settimane fa. È un meccanismo mentale di difesa, assolutamente tipico del soggetto che è SUL PUNTO DI CROLLARE ,e che,come estremo tentativo inconscio di salvaguardare quel tipo di equilibro mentale che,seppur fallace,gli fornisce cmq una certa serenità...spende le ultimissime risorse ,nella speranza ultima ed estrema di poter RAFFORZARE LE BARRICATE ,nel tentativo di poter resistere a tutte quelle evidenze che si accumulano esponenzialmente,ma che rischierebbero di interferire con i nostri abituali schemi mentali. La mente, esattamente come il resto del corpo,HA I SUOI ANTICORPI,e tutela SOLO SÉ STESSA.. NON LA VERITÀ. in questo senso,la mente NON HA UNA MORALE,ma solo una priorità intrinseca di OPTARE SEMPRE PER IL MINORE DEI MALI . se necessario, crea anche falsi ricordi ,e occulta quelli reali. Il suo unico scopo è PROTEGGERE IL PROPRIO EQUILIBRO, QUALUNQUE ESSO SIA. La morale, però, pur non essendo prerogativa della tua mente, è invece prerogativa della TUA COSCIENZA. da qui, l'inevitabile conflitto interiore,che tu stai palesemente manifestando. La tua mente LOTTA PER DIFENDERE IL PROPRIO EQUILIBRIO. Ed invece, la tua coscienza, LOTTA SOLO PER LA VERITÀ. ora sta a te decidere cosa scegliere. Ma rammenta bene che, se in un momento delicato come questo, tu concedi alla tua mente di operare indisturbata....PERDERAI LA TUA COSCIENZA. perché, ora,NON POSSONO PREVALERE ENTRAMBE. Ti auguro di avere la forza ,E L'UMILTÀ, di riconoscere l'esistenza di questo tuo conflitto, e di permettere ALLA TUA COSCIENZA,di fare tutto il resto. Perché sei una persona che potrebbe potenzialmente dare tanto, e fare anche del bene ad altri. Sarebbe davvero un peccato,sprecare questo tuo potenziale, in favore di UN EQUILIBRO MENTALE,FALLACE ED ILLUSORIO.
      Ale

      Elimina
  17. John, che ne dici di creare un sondaggio anonimo per capire quanti in questo blog sono ancora tdg svegli, inattivi, disassociati, nominati ecc?? Sarebbe interessante sapere quanti svegli siamo ancora dentro..

    RispondiElimina
  18. (Scricciolo) Per favore, qualcuno può spiegarmi quali versetti usano i tdg per sostenere l'ostracismo ed il rifiuto trasfusioni e quali sono,invece, quelli per smentire i loro intendimenti? Grazie a chi vorrà rispondermi. Buon fine settimana a tutti.

    RispondiElimina
  19. Scusa John, capisco la tua motivazione nel dire basta,
    Fammi dire solo una cosa, tutte quelle parole dette da Uria sarebbe ro vere solo se dette al condizionale, ovvero : il comitato giudiziario... dovrebbe
    la commissione di revisione dovrebbe
    l'appello dovrebbe,
    Ho sentito vari anziani che sono scappati, abbandonando un CG, perchè ci dovrebbe essere, ma non c'è amore, si ci dovrebbe essere la voglia di valutare onestamente, ma sono iene affamate di sangue e questo non è al condizionale.
    Ogni tanto Uria scopri gli occhi valuta le cose senza pregiudizi vedrai cosa scoprirai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che viene messo in evidenza nelle pubblicazioni che davanti al peccato gli anziani agiscono giustamente ed è quel che Geova si aspetta da loro;
      Non viene mai evidenziata l'eventualità, che è tutt'altro che trascurabile che il fratello potrebbe non aver commesso un peccato, che gli anziani potrebbero agire ingiustamente e che Geova non si aspetta niente da loro.

      Elimina
    2. Anziano inattivo23 luglio 2017 09:21

      Si e vero pietro alla scuola degli anziani ci dissero che spesso gli anziani fanno errori di Giudizio e nel passato la Società ha annullato molte disassociazione ingiuste per chi ne aveva fatto richiesta, poi aggiunsero dicendoci di fare in modo che il nostro giudizio nei casi di comitato giudiziario su avvicinasse quanto più possibile e vicino a quello di Geova.

      Elimina
  20. Siii Teresa hai fatto centro: SEGNA LE ORE!!! Lui ha la fissa della predicazione e siccome è più sveglio dei suoi fratelli,non va con giacca e cravatta con tablet a suonare i campanelli
    ..Fa sevizio con noi in modo virtuale. Pensate quanto tempo occorre a scrivere i suoi papiri..🤣🤣

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita, io non ci avrei mai pensato! Non lo la malizia e la scaltrezza necessaria per concepire queste motivazioni recondite. Però... adesso che lo avete fatto notare....in effetti LE ORE spiegherebbero un sacco di cose. E non solo riguardo ad Uria e questo blog. Mi avete aperto un mondo... uno scenario raccapricciante, ma realistico al tempo stesso! In effetti,LE ORE SONO ORE. Mica devono specificare, sul rapporto, DOVE fanno la loro testimonianza informale.
      Sarebbe un movente perfetto,effettivamente.
      Ale

      Elimina
    2. Mamma mia,sta cosa delle ORE mi ha illuminato. Come quando ho scoperto che la gatta che ci lascia lo zampino andava AL LARDO. io ho sempre pensato che andasse AL LARGO nel mare,e che poi annegasse, e che l'ultima cosa che si vide di lei,fu lo zapino ,appena prima di finire sott'acqua. Del resto, lo sanno tutti che i gatti non amano l'acqua.. .dal mio punto di vista non faceva una piega.
      O come quando ho scoperto, che Mila e Shiro facevano le olimpiadi a SEOUL,mentre io pensavo che fosse SEULO,in Sardegna!
      E adesso,pure questa... URIA SEGNA LE ORE!!! Wow,vedo improvvisamente e nuovi sconfinati orizzonti di fronte a me!
      Ale

      Elimina
    3. Buongiorno a tutti.
      Quando ho visto che il signor Uria scriveva su questo blog ho subito pensato ad una maturazione della persona, da quando lo avevo trovato su altri lidi.
      Purtroppo ho scoperto solamente di essere sempre un inguaribile ottimista....

      Elimina
    4. Comunque se fosse così è degno dell'associazione di cui dice di far parte perché qui ci sono apostati ,dissociati ,disassociati,inattivi ,arrabbiati quindi lui "cammina in modo mooollto disordinato " meritevole di comitato .Stai attento Uria stai nuotando in acque torbide ,rientra nei ranghi .Non sei da frequentare. Teresa

      Elimina
  21. Poi ti dicono ,per farti vedere quanto amore mostra Geova e la sua organizzazione terrena verso i fuoriusciti,che c'è la disposizione della visita annuale.Ebbene io sono stata fuori 15 anni(gli anni più belli della mia vita),visti solo due volte.Una mandati da mia mamma .In quell'occasione successe un casino perché uno dei due anziani andrò da mia mamma a dirle che ero un'apostata irrecuperabile (questo perché feci domande sulla loro associazione all'Onu.La seconda volta capitarono in vista della Commemorazione.Altri miei amici disasso non hanno mai visto anziani in anni e anni.Quando ho litigato(Recentemente)con i "tutor"incaricati del mio recupero ,parlando proprio di questo tema;mi hanno ribadito che gli anziani vengono amorevolmente a far visite annuali.Al mio commento negativo hanno continuato a dire che è perché avevano perso l'indirizzo.Ma va la ..con tutta la mia famiglia dentro qualcuno avrà pure saputo dove abitavo.Vergine 75

    RispondiElimina
  22. Ci sono fratelli davvero ligi alle regole.Mio cugino l'incontrò diverse volte sulla porta dei miei genitori.Velocemente abbassava la testa per non salutarmi.Bravo.Peccato che già allora lui (con figli piccoli a casa)andasse a puttane.(scusate il linguaggio scurrile)"Tu che vuoi togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello non vedi la trave che c'è nel tuo."Io però voglio essere meglio degli esempi di purezza datemi da loro.Dopo che mio cugino è stato disassociato e io riassociata gli ho detto che le porte di casa mia sono sempre aperte x lui.Nonché le porte del mio cuore.Perché credo che il sangue non sia acqua.Un'organizzazione non deve dirci chi è degno del nostro amore e chi no.Vergine 75

    RispondiElimina
  23. Carissimo Uria non sono del tutti d'accordo con la tua spiegazione su come si svolgono i comitati.Nel mio caso (e nel caso di un'altra mia conoscente)mi dissero":puoi venire per una chiacchierata"?Io ingenua ed ignorante sulle procedure ci cascai con entrambi i piedi.Arrivai all'appuntamento con l'anziano(mio amico d'infanzia e mio ex spasimante)tra l'altro indossavo la tuta da ginnastica.Lui mi disse":come ti sei vestita?In tuta?"Io :"perché che c'è??"Vieni ti aspettiamo di sopra.Ti aspettiamo??Salgo ed erano in 3.E li parti' il MIO processo.Non ero stara avvisata.Fosse ora mi alzerei e me ne andrei.All'altra ragazza che menzionavo era stata detta la.stessa cosa:solo una chiacchierata.Lei,però,arrivata e visti i 3 se ne andò.Perché non essere chiari??Mi piacerebbe,poi,discutere con te Uria sui motivi della mia disassociazione.Mi piacerebbe aprire con l'aiuto del moderatore un post sul perché i miei fratelli tdg mi hanno allontanata.Quale dovrebbe essere stara la grave colpa che mi ha allontanata dalla mia famiglia per 15 anni.Che non mi ha fatto partecipare ai matrimoni dei miei cugini,a non essere presente alle feste di anniversario dei miei nonni,che oggi non ci sono più.A non conoscere i figli dei miei cugini.Che avrà mai fatti questa delinquente??..Vergine 75

    RispondiElimina
  24. X Spiritolibero..ho appena letto quello che hai scritto sui comitato a cui sei stata sottoposta.Complimenti tu sei una grande.Quanto avrei voluto vedere le facce di quei tre.Altro che io che sono uscita piangendo come una povera donnina.Complimenti davvero.Mi piacerebbe conoscerti per darti la mano🙂 .Vergine 75

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche i miei complimenti x Spirito libero, ci vuole autostima e gli attributi! E li che si soverchia la fandonia degli ominicchi che pensano di parlare per conto di dio! Ma quale dio? Casomani nominati dai burattini messi a comandare dalla WT!

      Vergine 75, dici bene quando gli stessi anziani, omettono x pudore di dire direttamente con il loro nome le cose, cosa stanno x fare quando ti chiamano x una "chiacchierata" ... sono degli incapaci e gretti e meschini, che sono privi di palle x dirti le cose davanti senza un giro di parole! IN UNA PAROLA FALSI!! Per coloro che vengono chiamati,rispondete a tono, che sono semplici uomini! E sempre procedere con la controaccusa!!

      Elimina
    2. Vergine 75 grazie! Anche x me sarebbe un piacere conoscerti. Magari se hai piacere di parlare un po', puoi chiedere a John di darti la mia mail. Sarà un piacere poter almeno parlare un po'!

      Elimina
    3. Una volta è venuto un anziano a casa mia per una faccenda, dopo un po' immaginandosi che io avessi le circolari che solo loro anziani possono avere mi chiede: mi potresti stampare una circolare che mi interessa?
      Capite con quale TRABOCCHETTO MESCHINO cercava di scoprire se io ero in possesso di tali circolari che effettivamente avevo?

      Ovviamente non gli ho detto che ce li avevo, ma gli ho detto che poteva recarsi nell'archivio che c'era in sala per consultare la circolare di suo interesse.

      Ma pensava veramente che io fossi scemo come lo è realmente lui?

      Elimina
    4. Caro Marco, avevo meno di dieci anni quando i miei hanno iniziato a studiare la bibbia con i tdg.....poi seguirono le nomine in famiglia, brutta cosa per chi la vive, almeno per me e per imiei fratelli, gli stratagemmi e i trabocchetti li riconosco subito, per quello con me nn ci possono ....e loro lo sanno.

      Elimina
  25. A volte la coerenza suggerisce di fare scelte coraggiose che richiedono determinazione.

    Oggi decido di dissociarmi da questo blog.

    Non darò molte spiegazioni, ne avevo già parlato in passato e non mi sento affatto criticato.
    Era da tempo che avevo smesso di scrivere su p.c. e su geova.org (con un'altrro nickname).
    Molti commenti non sono stati pubblicati ,segno che a qualcuno danno fastidio le critiche perché smascherano tentativi di far passare pregiudizi per notizie attendibili.
    Su questo blog ho visto più coerenza e ringrazio tutti per la critica ai miei commenti.
    Se ho detto quello che scritto, sui comitati, sul cd, e sul passato della wt è solo per essere stato oggettivo e critico nei confronti di persone che sbagliano perché investite di un autorità gestita con delle buone intenzioni ma formalmente viziata dal giustizialismo piuttosto che dalla misericordia.
    Di una cosa però sono convinto, se un fratello è impenitente e continua a peccare senza avere rispetto dei principi biblici e rifiuta di ricevere consigli amorevole, è un vigliacco se fa passare la sua dissociazione per ostracismo.

    Non dimentichiamo che siamo finiti fuori del paradiso per aver rifiutato la legge divina. E nel paradiso futuro non ci sarà la dissociazione per i ribelli impenitenti, ma la seconda morte.

    Lostracismo sta alla disassociazione , come le proteste di uno studente che è stato bocciato perché non ha voluto studiare. I professori diventano i carnefici e la scuola passa per un sistema che ostracizza chi non studia.

    Non voglio aggiungere altro.

    Lo volevo dire qualche tempo fa, cari amici, fatevi le domande giuste , aprite la Bibbia è non guardate al passato, la verità corrisponde sempre alle ultime scoperte , non si confronta con le verità precedenti. Il sistema cartesiano è stato sostituito da quello newtoniano e poi da quello di Einstein. La verità si rinnova e chi non si rinnova con essa vive fuori dalla verità.
    Oggi abbiamo più chiara la via da seguire.
    In Daniele 12 da 1-4 trovate lo scenario che stiamo vivendo oggi. "Gli unti stanno portando molti alla giustia"... la conoscenza che sarebbe divenuta abbondante non è teorica ma riflette la giustizia di dio.
    Io preferisco rimanere nella giustizia di dio insieme al resto della fratellanza.

    Un saluto a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OK Uria,come preferisci. Spero cambierai idea. Sbagliare è umano,ma perseverare è diabolico. E ,perseverare in un errore,non può essere equiparato a " coerenza". Hai cambiato idea e opinioni così tante volte ultimamente,che non vedo proprio il dramma nel decidere di farlo un' ennesima,l'importante è che la ruota si fermi infine su quella più consona agli effettivi dettami della tua coscienza.....ed io spero tanto non sia questa. Nel frattempo, ad ogni modo,ti auguro il meglio. A volte è necessario toccare il fondo,prima di trovare la forza e gli stimoli per risalire. Il pozzo dell'incoerenza, è particolarmente profondo e oscuro,ma se a te serve ispezionarlo fino in fondo,fallo pure fino all'ultimo centimetro. Se hai bisogno di questo,per trovare poi la forza di risalire, vuol dire che questo equivale al meglio per te...nel tuo caso specifico. Spero solo di rileggerti su queste stesse pagine quanto prima,rinnovato nello spirito e nella mente. Nel frattempo, ti rinnovo il mio augurio più sincero,di poter sempre trarre il meglio,INFINE,da ogni tipo di esperienza o percorso che la vita ti mette davanti. NEL MENTRE, combiniamo tutti un sacco di casini,è inevitabile.
      Ale

      Elimina
    2. Non preoccuparti. NOI non ti ostracizzeremo per la tua dissociazione. Quando vorrai tornare, sarai sempre il benvenuto. Probabilmente, quando lo farai, sarai un'altra persona. Au revoir!

      Elimina
    3. Uria ..continui a associare l a disassociazione con l ostracismo , sono 2 cose diverse ..l espulsione è un metodo disciplinare che avviene in molti campi ,perfino nello sport ( vedi il calcio ) l ostracismo è solo un ricatto morale (o fai quello che dico io o non ti parlo più ) premetto che noi esseri umani nella vita abbiamo ostracizzato qualcuno , o che ci ha fatto un torto , o che avevamo un oppinione poco rispettabile , o perchè un certo individuo a una reputazione di M... nella società, esempio .. ladruncolo , bugiardo , spacciatore , magnaccio , e chissà pure pedofilo ,.... ma sicuramente chi saluta queste persone ci saranno pure , ma non se ne fa certo una regola ma una decisione della coscienza individuale... l ostracismo dei TDG è una regola vera e propria ,evidentemente i vertici non si fidano della maturità individuale e hanno fatto prima a recintare le pecorelle e tutto questo sopratutto per il bene del organizzazione e per il suo proseguimento verso il nuovo mondo senza critica ...e per farlo gli è bastata la scrittura di 2 giovanni 10 senza la quale non avrebbero nessuna scrittura per sostenere questa forma di ricatto morale , ma sappiamo BENISSIMO di chi parla Giovanni, giusto URIA ?..............un ultima cosa URIA ...in 4 sermoni che hai scritto per sostenere l ostracismo non hai usato nemmeno una scrittura ,e da un biblista convinto come tè mi hai un pochino deluso ...Ciao e buona fortuna.

      Elimina
    4. Sarà l'effetto congresso ;o)

      In ogni caso ragazzi, sappiamo benissimo che qualsiasi prova o ragionamento logico e scritturale non potrà mai scalfire le convinzioni di un TdG indottrinato. Lo sappiamo benissimo perchè non avrebbero scalfito neanche le nostre di convinzioni, quando eravamo sotto quell'effetto. La consapevolezza è un percorso personale. Purtroppo, "nessuno di noi può spiegare cos'è Matrix ad un altro, bisogna che lo veda da solo" (cit.).
      Resta il fatto che il processo mentale è iniziato in Uria, dato che è arrivato su questo blog e altri simili. Prima o poi, forse, completerà il suo processo.

      Certo, mi dispiace leggere simili conclusioni da uno che pensavo fosse più aperto mentalmente, benchè non condivida le sue opinioni:

      "e un fratello è impenitente e continua a peccare senza avere rispetto dei principi biblici e rifiuta di ricevere consigli amorevole è un vigliacco se fa passare la sua dissociazione per ostracismo"

      Io, come molti altri, non ho commesso alcun "peccato", neanche secondo i canoni dei TdG. Ho semplicemente preso atto che la religione in cui mi trovavo insegnava falsità ed ho deciso, in tutta coscienza, di lasciarla. Non ho fatto ne più ne meno di quello che tanti TdG hanno fatto nei confronti delle loro ex-religioni. Ho fatto quello che facevano i Bereani, tanto lodati nelle pubblicazioni dei TdG.
      Non sto commettendo alcun "peccato" da cui dovrei "pentirmi". Perchè, quindi, vengo ostracizzato?

      Questo fare di tutta l'erba un fascio, anche volendo prendere per buono l'ostracismo, è la tipica propaganda Watchtower per giustificare le sue orrende politiche.

      Elimina
    5. Uria se la tua uscita volontaria da questo blog può servirti per meditare che ben venga. Personalmente, penso che tu sia molto confuso, e vuoi autoconvincerti che sei nella giustizia di Dio. Liberissimo di aver fatto questa scelta. Ma non si può leggere la frase "la Verità si rinnova" . La Verità è una, non può cambiare,se parliamo di essa come la Parola di Dio. Quello che cambia è l'intendimento umano in merito alla comprensione di questa verità. Ma sull'intendimento umano leggiamo Proverbi 3:5,6, Salmo 146: 3,4 scritture che il tuo cd & c.amano applicare agli altri....buona vita e saluti

      Elimina
    6. URIA....Accertatevi di ogni cosa !! chi la scritta la WT society ? certo l organizzazione invita ad accertarsi ..ma con che cosa ? con le loro stesse pubblicazioni .....è come se uno che lavora alla barilla vorrebbe analizzare i suoi prodotti, e viene invitato però a farlo con i chimici del azienda stessa...URIA e poi mi parli di RICERCA ? che la verità la si capisce nel TEMPO ? e chi la dovrebbe capire sta verità ? gli stessi che poco tempo fa ti hanno detto delle baggianate e che ora ti dicono che hanno capito tutto ? e che la verità SOLO LORO SONO IN GRADO DI CAPIRLA ? e questa la chiami vera ricerca ? senza confronti , senza contraddittorio ? .......Uria l organizzazione è solo una grande speculatrice di argomenti biblici ...e i propri fedeli stanno seduti su una giostra che gira , gira e rigira , ma in mezzo nessuno ci arriva mai.

      Elimina
    7. x URIA: Nei miei primi tempi da tdg è successo anche a me di -dissociarmi- da un programma TV dove un sacerdote, Don Ottaviano, parlava dei pericoli del mondo WTS, ne rimasi così turbato da non volerne più sapere per evitare dubbi o qualsiasi cosa che avrebbe rovinato la felicità e la bella speranza che avevo trovato.
      Ma anni dopo, quel tarlo e quei dubbi che erano sepolti nella memoria, sono venuti fuori perchè ho constatato di persona che quelle del Don non erano invenzioni e nemmeno bugie. Quindi mi auguro che anche per te, come è successo a diversi sul blog, si sia innescata una reazione inarrestabile, avendo letto informazioni come quelle che trovi qui, verrà il momento che ti si attiverà un rifiuto a cosa ascolterai o vedrai alle adunanze, sulle pubblicazioni o sui BDC. Quindi non è un addio ma un arrivederci.

      Elimina
    8. Ma la cosa più triste è che a volte quando fanno dei cambiamenti non spiegano nemmeno i motivi.
      Qualche anno fa hanno cambiato la procedura riguardo le nomine, nel senso che ora sarà direttamente il sorvegliante a fare le nomine.
      Ma perché annullare la procedura precedente se loro stessi la definivano Teocratica?
      Forse si sono resi conto con il tempo che non era tanto teocratica?
      E allora perché non ammettere l'errore?

      Oppure, nella metà degli 70 affermavano che la scrittura di 2Gv 10 si applicava solo agli apostati e quindi un disassociato per altri motivi poteva essere salutato dagli ex fratelli.
      Perché quando agli inizi dell'80, sempre in base a questa stessa scrittura di Gv, dissero che nessun disassociato doveva più essere salutato?
      Perche non hanno spiegato il motivo che li ha spinto a interpretare questa scrittura in modo diverso?

      Elimina
    9. Ciao Marco. Non possono spiegarti i veri motivi, perché questi non hanno quasi mai nulla a che fare con l'interpretazione scritturale. Tra le altre cose,ora le nomine le fa il sorvegliante, perché così, in caso di necessità, LE GRANE PENALI RICADONO SU DI LORO, E NON SUL CD.
      Motivo analogo per la questione disassociazione. Hanno posto tutti sullo stesso livello, per ridurre al minimo il rischio che,quelli dentro,potessero dar credito alle testimonianze di quelli fuori. Il dissociato per scelta propria, ad esempio, non essendo imputato di nulla,per loro rappresentava una mina vagante. Non lo hanno potuto etichettare per tempo come apostata, perché lui è uscito prima di essere accusato da un comitato. Ma il rischio che condivida le proprie riflessioni con un tdg,esiste cmq. Meglio fare di tutta l'erba un fascio,dal loro punto di vista. Questa È POLITICA,nemmeno più religione!
      Ci saranno sicuramente anche altri motivi.... questi sono solo alcuni di essi.
      Ale

      Elimina
    10. Penso che la tua, sia l'unica decisione giusta da prendere se ti ostini a restare all'interno dell'organizzazione dei tdg. Per quanto riguarda il resto che hai scritto....può valere per chi crede nell'ispirazione della Bibbia. Per chi non ci crede invece lascia il tempo che trova.

      Elimina
    11. all'ispirazione della Bibbia da parte di Dio devi credere senza indagare. Perchè non c'è logica nè coerenza... è come per i devoti alla madonna o a padre Pio. Riesci a smuoverli? Di quello hanno bisogno, ed in quello credono. Pazienza se sono tutte fesserie.

      Da parte mia mi terrò sempre lontano da simili manipolazioni mentali. Un'esperienza trentennale nei TdG è più che sufficiente per dire BASTA a chiunque mi parli di religione, che sia cristiana, ebraica, buddista o induista

      Elimina
    12. Per Uria:

      In un blog libero e aperto come questo, dove le persone vanno e vengono scrivere
      "non scriverò più",
      non prendertela a male ma la leggo come una richiesta di aiuto.

      Tu non sarai d'accordo,lo posso immaginare, eppure dalle mie parti una forma come questa di attenzione negativa (come gli ultimi tuoi interventi del resto) si chiama capriccio interiore o in altre parole bisogno di attenzione.

      Ti parlo da Anima ad Anima. Puoi scegliere di completare il tuo percorso da solo oppure insieme ad altri, ma in sostanza è dentro di te che devi guardare. Cosa ti manca? Perché hai tutte le tue risposte eppure avverti questo senso di solitudine?
      La solitudine la proviamo fin tanto che non troviamo il nostro centro, la nostra unità e questo non lo troverai nelle pagine della Bibbia. Quando troviamo noi stessi non ci sentiamo più soli perché siamo con la miglior persona esistente: noi stessi.
      Puoi scegliere di dimenticare questo messaggio per te, eppure una parte di te lo ricorderà sempre.
      Puoi scegliere tante cose, l'importante è non smettere mai di cercare.

      Namasté, vedo l'essere unito che è in te


      Elimina
  26. Grazie per avermi indicato queste motivazioni che avevo intuito anch'io.
    Il punto è che molti cambiamenti non hanno nessun corretto supporto scritturale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati Marco. Quindi tu sei un tdg ancora attivo?....se posso chiedere.
      Ale

      Elimina
    2. Dopo cinque anni da inattivo mi sono dissociato agosto scorso.

      Elimina
    3. Meglio così,hai voltato pagina. Io sono stato disassociato 3 anni fa circa, per motivi imprecisati. suppongo per apostasia, anche se non hanno mai avuto nemmeno il coraggio di dirmelo direttamente, dato che avevano negato fino all'ultimo di ritenermi tale.Cmq,io personalmente, l'ostracismo lo vivo pure bene. Nel senso che lo immagino come una sorta di " ingiunzione del tribunale " ai loro danni. Io,volendo, posso pure salutarli,e difatti lo faccio praticamente sempre,ogni volta che ne incontro uno. Sono loro,adesso,che non possono più rompermi le scatole. Però, ovviamente, capisco pure il dramma di chi ha ancora parenti dentro.
      Io non li ho né dentro ,né fuori, quindi è un problema che non mi tocca personalmente. Certo, è anche vero che,li dentro,ci sono tutte le persone che conosco da una vita. La maggioranza, addirittura da quando sono nato. Ma,se davvero lo volessero, nessuno gli potrebbe impedire di cercarmi. Io la vivo così,al momento,come una specie di " selezione naturale ". Cmq ti ringrazio della risposta, Marco.

      Ale

      Elimina
  27. Ciao Ale, io aspetto il momento che mi contatteranno per la visita annuale che fanno ai disassociati e forse anche ai dissociati come me.
    Appena ciò avverrà gli dirò che non desidero nessuna visita perchè li ho disassociati per sempre dalla mia vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da me non sono mai venuti Marco,nemmeno quando avrebbero dovuto, secondo le loro stesse disposizioni,invitarmi alla commemorazione.
      Se ti va,chiedi la mia mail a Jonh, così ci conosciamo meglio. Ciao. Ale

      Elimina
  28. Sono curiosa Marco di vedere se sarai visitato in base alla disposizione che il disassociato venga visitato una volta all'anno.Con me(e altri di mia conoscenza)non si sono quasi mai presi la briga .Due visite in 15 anni.Una volta mandati da mia mamma.Vergine 75

    RispondiElimina
  29. Per me possono anche non venire,aggiungo che tra breve cambierò anche il mio numero di cellulare ( per vari motivi) e quindi non avranno modo di contattarmi telefonicamente.Ho pure detto a mia moglie di non dargli il mio nuovo numero se glielo dovessero chiedere.
    Con loro e con le religioni ho chiuso per sempre!

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO INSERIRE NEL CAMPO Nome/URL (selezionato dal menù "commenta come...") UN NICK con cui firmarsi. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.