Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

lunedì 5 ottobre 2015

Il blog "proclamatore consapevole" e questo blog

il proclamatore consapevole
Gesù disse: ‘Compra collirio per ungere i tuoi occhi affinché tu veda’.



Aggiornamento del 28 dicembre 2015

In data  28 dicembre 2015 è stato postato questo articolo: Individualità, consapevolezza, e poi...? 

Un fratello ha scritto, condensandoli nell'articolo, tutti i motivi per cui un proclamatore consapevole dovrebbe porsi certe domande.

L'articolo summenzionato, con le sue conclusioni, stride con l'esortazione "consapevole" dell'altro blog, riportata qui sotto:


DAL 1914 IL REGNO OPERA - SIATE ATTIVI PREDICATORI

Dio può infondervi la forza necessaria per perseverare,se solo gliela chiedete. 
Luca 11:13 ...quanto più il Padre che è in cielo darà spirito santo a quelli che glielo chiedono!”
Rimaniamo attaccati al nostro Dio e alla Sua ekklesia.
Resistiamo ai Cavalieri della Fede che opprimono il popolo di Geova !
Non siamo eccessivamente turbati per l'incendio che c'è nella congregazione, i Cavalieri della Fede non hanno l'approvazione di Dio, se rimaniamo fedeli anche dovendo sopportare ingiustizie da parte di chi si identifica come fratello avremo certamente l'aiuto di Dio e il conforto delle Scritture ! Gesù poco prima di affrontare il comitato giudiziario illegale disse ai discepoli : " Fatevi coraggio. Io ho vinto questo mondo "


Se ci accorgiamo che molte cose che facciamo non sono in armonia con le scritture come reagiamo?

Se volete commentare quanto sopra, andate al summenzionato link del post odierno

I COMMENTI SU QUESTO TEMA IN QUESTA PAGINA, SONO CHIUSI 

Qui restano i vecchi commenti, relativi alle differenze tra i due blog.





* * * * *

Stai leggendo questa pagina da un cellulare?

122 commenti:

  1. Bene John C. e' ammirevole questa tua iniziativa che scaturisce dalla conoscenza del blog Proclamatore Consapevole.
    Se avete fatto caso,da un po' tempo a questa parte ce' una sorta di risveglio
    spirituale e un fiorire di siti o blog,concepiti da fratelli con la consapevolezza
    che qualcosa non va' come dovrebbe,nel modo in cui e' guidata e gestita l'organizzazione.
    I fratelli in generale si sono stancati di ubbidire ciecamente a qualsiasi imput
    che proviene da chi dirige l'organizzazione,e tanto piu' si sono stancati dal sentirsi dire che se le cose non vanno come dovrebbero allora.....aspetta Geova.
    Questo " Aspetta Geova" sono decenni che risuona,per dirti che se non lo fai non hai fede nell'operato dello spirito santo,come se il semplice dissentire significherebbe andare contro Geova stesso.
    Ma le cose sono cambiate,e come sono cambiate,l'era di internet ha messo la voce a tutti i fratelli e sorelle che si sono sentiti oppressi dall'essere considerati solo come numeri e mucche da mungere senza alcuna spiegazione logica e scritturale.
    Se prima uno aveva un dubbio,non poteva condividerlo altrimenti era spacciato,bruciato,tacciato subito come apostata solo per aver pensato in modo diverso da come impostato dal'alto e pronti a cambiare idea o intendimento perche' noi abbiamo la luce progressiva.
    Ora e' il momento che si cominci a pensare che dietro ogni fratello e sorella,ce' una persona con una mente e con una dignita' che vanno rispettate,non si possono sempre avere le fettine di prosciutto davanti agli occhi,cominciamo a ragionare con la mente e l'intendimento che Geova ci ha donati,chiedendo il rispetto e la trasparenza da chi sta in alto e vuole far credere di avere sempre ragione anche quando i fatti e le evidenze lo contraddicono.

    Unoditanti

    RispondiElimina
  2. Bene, accolgo l'invito, e chiedo come mai secondo chi legge, all'interno della congregazione mondiale esistano così tanti casi di depressione e malattie mentali più o meno gravi a testimoniare un notevole disagio e malessere esistenziale che mal si concilia con la persona del Cristo e col suo messaggio di salvezza.

    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne parleremo in futuro su un post...

      Elimina
  3. e si, caro "solo capire"...è un fatto...credo che questa sia la sezione giusta per tale domanda. Perché proprio questo continuo reprimere se stessi, le proprie domande, i propri talenti perfino, convinti che fosse a favore del Regno di Dio...solo per rendersi conto pian piano che era a favore delle idee di alcuni uomini...è frustrante.
    Ammettere di aver reimpostato la propria vita seguendo non la volontà di Dio, ma i sogni di uomini, è difficile. Ci vuole equilibrio per riconoscere che in fondo, se abbiamo speso bene il nostro tempo studiando le scritture e cercando di imitare davvero il Cristo, siamo diventati persone migliori.
    Ci vuole equilibrio e fede profonda nel Dio che non fa distinzioni religiose, per riconoscere che oggi siamo il prodotto di scelte, anche sbagliate, ma che ci hanno consentito di essere oggi uomini e donne spirituali, svincolati da organizzazioni religiose, protesi verso altro progresso da fare con la nostra testa e il nostro cuore.
    Ci vuole equilibrio fede e pazienza per mettersi a disposizione di altri; ma oggi noi siamo in grado di essere un aiuto rafforzante per coloro che sono depressi a causa di questa triste situazione in cui si può arrivare a non sapere più chi si è.
    Siamo persone che hanno fatto un percorso in compagnia di altri, e che non si contentano di battere i sentieri segnati sulle guide turistiche e indicati dal cicerone, ma vogliono conoscere bene la strada che stanno facendo. Anche da soli.
    Non turisti per caso, ma viaggiatori attenti.
    Io non ce l'ho con la wt. Mi limito a prendere atto del fatto che ognuno può trarre beneficio dall'aver impiegato la propria vita secondo coscienza.

    RispondiElimina
  4. Grazie John , molto bello questo ultimo post.E' davvero triste dover usare un nome falso per poter dire quello che si pensa .Per decenni abbiamo letto , abbiamo detto, che la verità ci avrebbe resi liberi .Ma così non è .Io non posso liberamente esprimere un dubbio ,non posso liberamente dissentire , non posso usare le mie facoltà di ragionare ,devono farlo le pubblicazioni per me , motivo per cui , collegandomi ai tre commenti precedenti, molti testimoni soffrono di varie patologie ,fisiche e psicologiche, hanno forti disagi ma non riescono a dargli un nome , perché qualcuno sulla carta ha scritto che 'devono' essere felici .Ma così non è , e questo qualcosa vorrà dire . Se Geova è l'Iddio felice qualcosa non torna .Perfino coloro che rispondono ai nostri commenti vomitandoci addosso tutto il loro disprezzo, dimostrano di avere forti disagi, non accettano che qualcuno faccia crollare quel muro di biscotto (dico biscotto perché se ci fossero fondamenta solide non si sentirebbero minacciati dalle nostre parole ) al quale ancora si aggrappano. Dico queste cose con dolore ,perché in questa organizzazione ci sono da 42 anni ,e dico una cosa anche a chi ci leggerà. ..... guardatevi dentro e cercate di capire da dove arriva quel leggero disagio o quel profondo dolore .......potreste avere delle sorprese .E ricordate che il nostro creatore non vuole questo .

    RispondiElimina
  5. cara Zabetta! Hai espresso benissimo la reale situazione.
    Mangiamocelo quel muro di sottile biscotto, viviamo sereni e tranquilli...e aiutiamo nei limiti delle nostre capacità quelli che non riescono a scalarlo...aiutiamoli davvero a chiamare con il nome giusto quel disagio --delusione? disillusione? a volte panico per quel che ci aspetta ? --così che si possa esorcizzare, come gli incubi alla mattina...

    RispondiElimina
  6. Tu parli dell'altro blog, ma anche li si sta iniziando a purgare coloro che non sollazzano le idee del blog proclamatore, ... in fondo lì oltre all'utopia che vengano letti da responsabili della WT,non vanno! rimangono sproloqui e parole, fino allo sfinimento ...
    se si vuole veramente essere costruttivi, seppure nel dissenzo verso la WT, alle proposte devono far seguito i fatti concreti. Altrimenti sono solo parole. Agire, agire, agire.
    Prima cosa
    - Iniziare a fermare le contribuzioni, tutte.
    - non frequentare le assemblee
    - non andare + in servizio di campo
    Per protestare ci si deve esporre, altrimenti si diventa come i normali lamentatori, che poi dopo una strigliata, di sensi di colpa, torna a fare quello che chiede il "padrone".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben detto navigatore ! Hai provato a postare li un commento come questo?

      Elimina
    2. Gia' che ci siamo allora andiamo tutti davanti alla betel con i cartelli e striscioni per protestare e metterci la faccia come dice Navigatore.
      Bisogna essere costruttivi,altrimenti e meglio lasciare la nave,perche' le battaglie alla Don Chisciotte non portano a nulla e poi noi dobbiamo contestare l'operato dell'uomo,non la volonta' di Geova come quella di predicare agli altri.


      Unoditanti

      Elimina
    3. Jon,sai quante volte ci ho provato, ma vengo cassato e purgato subito!
      Si vede che a loro piace solo filosofeggiare, ma nel concreto, nulla.
      Unodeitanti, vedi, x usare le parole dell'avvocato della betel Papazian, "nessuno ti obbliga"!! questo è l'unica arma che hanno i proclamatori, e sulla base delle suddette parore, il proclamatore ha acquisito un diritto. NESSUN PROCLAMATORE DEVE + SENTIRSI OBBLIGATO.

      Elimina
    4. Unodeitanti, sai qual'è il problema ? Che noi la faccia ce la metteremmo volentieri, ma abbiamo legami ed affetti ai quali NON VOGLIAMO rinunciare, e questo è un ottimo ricatto per costringerci all'anonimato. Vigliaccheria ? Nooo ....spirito di sopravvivenza :(

      Elimina
    5. Unodei tanti come giustamente Dice zabetta la WT ha creato questa regola dei comitati disciplinari che non vengono gestiti sia in maniera srtitturale che legale con relativo ostracismo è per questo che ci si continua a essere anonimi nell esprimerci e cmq se avessim uno stato serio prenderebbe provvedimenti un quanto questa pratica odiosa viola l articolo 8 della costituzione italiana e l articolo 18 della carta universale dei diritti dell uomo e quindi quando si parla che la libertà cirende liberi io quale dubbio c è l ho che la wts sia la verità da un inattivo da un bel pò

      Elimina
    6. In relazione al commento di navigatore delle 17,31 è stata aggiornata questa pagina mettendola in alto a sinistra nel blog, come pagina di informazione

      Elimina
  7. Unodeitanti, conosci la realtà dei proclamatori tedeschi?
    La domenica dopo il discorso pubblico, molti se ne tornano a casa, alla mia domanda ad un usciere, mi rispose sensa scandalizzarmi, è tradizione in germania che molti dicono che "se la possono studiare a casa!"
    Erano circa 20 anni fa. Eppure li la watch Tower, (riferiva l'usciere) sa questa abitudine. E non è che faccia crociate, x far sovvertire la tendenza.Quindi? Retaggio protestante, o altro. Ma i fatti sono quelli!
    I fratelli dettano come frequentare, e la WT si adegua. NON VENGONO MARCHIATI COME POCO SPIRITUALI, SOVVERSIVI, O CHE SUSCITANO DIVISIONE, NON VENGONO PRIVATIDEI PRIVILEGI. Ci si dovrebbe iniziare a muovere ed agire anche in Italia. Siamo liberi, ricordalo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi comunque si può notare una differenza tra chi segue lo schiavo (CD) qualunque cosa dica, e chi inizia ad usare il cervello.
      Su proclamatore consapevole di cervello se ne usa solo metà... e si aspettano riforme giuste da chi non ne vuole neanche sentire parlare !

      Elimina
    2. Scusa John,perche' continuate a commentare e criticare Proclamatore Consapevole,continuate qui' il vostro percorso liberi
      di esternare i vostri pensieri.
      Il blog per certi versi e' personale,se io non condivido quello che si scrive qui' e' inutile che mi accanisco a insistere sulle mie idee.
      Se voglio essere libero,apro un mio blog e dico quello che piu' piace,
      e' inutile perdere tempo o filosofiggiare sul blog di altri e criticarli.
      Non so se mi sono spiegato.


      Unoditanti

      Elimina
    3. Caro amico, la mia non è una critica a 360°

      Ma quando un gruppo di persone si accorge di qualcosa di palesemente grave e sbagliato, una minima presa di posizione va mantenuta

      Gesù stesso accuso' i farisei dicendo loro
      "Colmate la misura dei vostri antenati !"

      Prendendo atto delle ingiustizie, ma non facendoci sentire, si diventa complici omertosi

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    5. Non dobbiamo fare la guerra tra poveri o tra blog.....dobbiamo solo combattere chi rende la verita' pesante da vivere e da praticare,
      dobbiamo sostenere tutti insieme la verita' che ci rende liberi.


      Unoditanti

      Elimina
    6. Non faccio la guerra tra blog, caro Malcom, ho scritto questo post perché per oltre un anno ho sostenuto proclamatore consapevole con centinaia di accessi da Facebook, ma essendo stato censurato più volte, ho pensato di aprirne uno io a censura moderata... ho amche spiegato il perché (vedi etichetta censura a lato destro del blog)
      Per non confondere i fratelli ho dovuto fare queste precisazioni

      Senza rancore :-)

      Elimina
    7. Proclmatore consapevole Geova.org e ora voi. Ma vi rendete conto che l'unica cosa che producete sono opere della carne? Divisione sette sospetti. Non siete guidati dallo spirito di Dio. Siete destinati a fallire. Geova agisce grazie all'organizzazione che noi tutti conosciamo, ci ha guidati fin qui e non abbiamo fatto altro che migliorare. Non concluderete nulla siete disapprovati. Pentitevi e sottomettetevi ed umiliatevi sotto la potente mano di Dio.

      Elimina
    8. Forse non hai capito che non ci interessa concludere nulla, ne fondare una nuova religione ne fare seguaci. Tu ti senti a posto? Sei sicuro che la wt sia la religione approvata da dio? Bravo, contento per te. Certo ora che hai visitato questo e altri siti apostati fossi in te andrei a confessare il peccato agli anziani, dato che hai trasgredito una chiara regola del CD. Buona vita!

      Elimina
    9. Ha ragione Victor dopo aver visitato tre noti siti "apostati" il Mea culpa davanti agli anziani è d'obbligo!
      Tu pensa che abbiamo avuto un CO che dopo aver sbattuto l'auto gli scappo una parolaccia! Probabilmente anche lui ha confessato tutto agli anziani! Ci credete davvero?

      Elimina
    10. Mi fanno ridere quei puritani e giustizionalisti che prima ci vengono a leggere e poi non bastando rispondono pure... Lo schiavo non solo dice di non curiosare nei siti al di fuori di quello ufficiale, ma addirittura rispondere .... Lo confesserete ? Se sei anziano, o comunque un nominato ti farai fare la visita pastorale? Dai smettila di comportarti da fariseo, siamo saturi e ci annoiate... Attieniti strettamente a quello che leggi nelle tg, questa settimana lo studio lo ribadisce... e tu hai infranto!!!

      Elimina
    11. Anonimo delle 23,24 hai sentito cosa hanno detto i membri del corpo direttivo alle commissioni di inchiesta sulla pedofilia?
      Documentati bene e poi dicci le tue impressioni… non su quanto leggi, ma relativamente ai video dove loro parlano in prima persona

      Elimina
    12. Anonimo delle 23,24, se sei più maturo e spirituale di noi , sai anche che il giudizio spetta SOLO a Geova , tu invece hai già giudicato ......non si fa .Qui si espongono fatti e si danno pareri ...ma non si giudica , quindi questo Blog non fa per te .Comunque vedo che sei ben informato ...li conosci tutti !

      Elimina
  8. Caro fratello, non è mia intenzione fare seguaci o fare guerre di ideologia, permettimi però di esprimere un mio libero pensiero riguardo alle prese di posizione
    Vorrei che ciascuno di noi si sentisse libero di prendere le proprie personali decisioni, continuare a servire, oppure rifiutarsi di contribuire, oppure diventare inattivo

    RispondiElimina
  9. Potendo, con i propri argomenti, spiegare il proprio punto di vista senza censure

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo John con i tuoi pensieri,pero' se inneggiamo all'inattivita' o altre forme di protesta eclatanti non penso che facciamo una bella pubblicita' al nome di Geova.
      Personalmente posso avere vedute piu' estremiste delle tue,ma evito di
      manifestarle,perche' mi rendo conto che non sarebbero produttive e
      incoraggianti per chi gia' si trova in difficolta' nell'ambito della congregazione.


      Unoditanti

      Elimina
    2. 007 il tuo stile è inconfondibile..... qui comunque i tuoi commenti non verranno MAI censurati (a meno che non siano illegali o contengano ingiurie, ma non è il tuo stile, quindi sono tranquillo)

      :-)

      Elimina
    3. John questa volta non ci hai preso.....garantito :-))))


      Unoditanti

      Elimina
    4. Tutti abbiamo un gemello, ecco perché ho sbagliato....
      :-))

      Elimina
  10. Oh quindi qui posso dire tranquillamente che per me il CD non è lo schiavo? Eheheheh, che dall'altra parte mi censurano! Posso dire che dopo 40 anni mi sento tradito e ingannato?

    RispondiElimina
  11. Ben ritrovati qui. Come sono contenta!!!! Ero rimasta delusa dalle continue censure dell'altro blog e dalle risposte che davano ad alcuni fratelli. Mi piace questo blog. Cari saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro AIUTO, le censure sono cosa normale considerato che l'altro blog ha delle regole nel postare commenti. Cmq è senz'altro utile e istruttivo, ti consiglio di continuare a seguirlo insieme a questo. Io faccio così.

      Elimina
    2. Questo di sopra delle 23,46 non e' quello che ha commentato sopra,ha scritto con il mio nik,ma non siamo lo stesso.
      Tanto per puntualizzare pero',senza rancore.



      Unoditanti

      Elimina
  12. Benvenuta sorella Aiuto

    Puoi scrivere cosa pensi, basta che usi un linguaggio consono...

    :-)

    RispondiElimina
  13. Io voglio bene ai fratelli del blog Proclamatore consapevole, e li capisco.
    Ma ormai credo che la wt sia irriformabile...hanno sentito le grida di lamento e invece di chinarsi ad ascoltare si sono irrigiditi...cosa pericolosissima, secondo quello che capisco io.
    Se ci fossero speranze di vedere dei cambiamenti, ne sarei felice, ci ho passato due terzi della mia vita e ho in quest'organizzazione i miei migliori amici, però vedo una brutta china...
    C'è sempre stata in ogni organizzazione la differenza tra quelli che pensano sia meglio uscirne e quelli che pensano di poter aggiustare le cose dal di dentro. Io ho le mie idee, e rispetto profondamente quelle degli altri. Quello che è indispensabile è la sincerità di cuore...e non ho motivo di dubitare di nessuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lelvira, sono del parere che parlarne soltanto (come fanno nell'altro blog) ed anelare cambiamenti non serva a nulla. Bisogna che ogni proclamatore agisca. Nel suo piccolo, per quello che gli compete,sensa subire vessazzioni, ma agisca. Quanto meno se non vuole rimanere complice, è meglio uscirne, diventando inattivo, conservando in questo modo le amicizie.

      Elimina
    2. Lelvira credo che tu abbia ragione. Riformare e purificare la wt potrebbe avere l'effetto di spopolarla o smembrarla insomma smetterebbe di esistere. Quindi la vedo molto difficile da riformare ma è senz'altro utile e degno di lode cercare di migliorare le cose. Ricordiamici che Gesù ha cercato di fare lo stesso con la nazione ebraica (luca 13:6-9). D'altra parte aspettiamoci qualsiasi cambiamento da Geova e dico da lui non dagli uomini. A mio modo di vedere potrebbe perfino rigettare l'attuale organizzazione insieme a tutte le chiese della cristianità e farne uscire il suo popolo.

      Elimina
    3. beh Navigatore, ormai sappiamo che quello è stato il consiglio di Jackson...
      mi sembra che oramai lo stesso cd sia intrappolato nelle sue stesse regole...e che per uscire dal problema l'unica soluzione che riesce a suggerire sia quella di defilarsi in sordina...
      Un po' poco...

      Elimina
    4. Chissà che non sia propia quella da te descritta caro 000spaccato8.
      Magari tirare fuori il Suo popolo e le cose "desiderabili delle nazioni" facendoli uscire da ogni religione organizzata.

      Si compia la volontà di Dio anche se dovesse easere questa...

      Elimina
  14. del resto, quello dell'inattività sembra essere il suggerimento di Jackson...ciò significa, a mio parere, che si rendono ben conto del problema, e non hanno la minima intenzione di risolverlo, se non incoraggiando a vivere nell'ambiguità...
    Purtroppo secondo me siamo in una fase cruciale, in cui presto sarà indispensabile prendere una posizione; spero non succeda, ma mi sembra che ci siano giri di vite sempre più stretti...un delirio...per i fratelli innocenti, mi auguro che comprendano che la china intrapresa non porta a niente di buono, chissà se è già stato oltrepassato il punto di non-ritorno...
    Ti capisco bene, navigatore....e mi domando fino a quando sarà possibile rifugiarsi nell'inattività senza scoppiare..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella frase di Jackson sul rendersi inattivi per non subire l'ostracismo, detta così... candidamente... quando l'ho sentita non volevo credere alle mie orecchie, mi sono cadute le braccia, per non dire altro.

      Elimina
    2. Sono un giovane proclamatore. Apprezzo e rispetto e concordo con voi così come con i fratelli dell'altro blog. Vi lodo perché fondamentalmente sia li che qui c'è l'onestà di riconoscere i problemi che affliggono il popolo di Geova. Detto questo quando Jackson avrebbe detto quelle parole sull inattività? Mi è sfuggito.

      000spaccato8

      Elimina
  15. d'altro canto, siamo realistici: a che cosa può servire un'aperta ribellione? Solo a turbare i fratelli innocenti...e a farsi catalogare come apostati, così non si potrebbero aiutare quelli che hanno bisogno.
    E' una situazione complicata, agire d'impulso quando si è sotto pressione spesso porta cattivi risultati...meglio calmarsi e aspettare, poi si è lucidi per agire, eventualmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti condivido al 100% lelvira,il tuo e' un pensiero saggio e pratico.



      Unoditanti

      Elimina
    2. Le prese di posizione che intendo io, Lelvira, è esattamente quello che stai facendo tu !
      Invece altrove si critica la non trasparenza finanziaria e poi si suggerisce di contribuire.... prese di posizione significa dire " io non contribuisco più e vediamo che succede"
      Queste sono decisioni personali da NON sbandierare ai 4 venti ma solo agli amici fidati. Ma almeno qualcuno noterà che nelle nostre decisioni siamo fermi.
      Il non contribuire, il non commentare o il non presentare rapporto di servizio sono prese di posizione SILENZIOSE.
      Questo intendevo, non salire sul podio o fare dimostrazioni con cartelli....

      Elimina
    3. lo so john, ho capito quello che intendi...credo di aver inteso la tua posizione, e mi dispiace che possa venire fraintesa...mi fa piacere che tu abbia spiegato chiaro quello che io conosco benissimo delle tue prese di posizione, che sono molto più sagge e concrete di quello che qualcuno magari pensa.
      La concretezza è esattamente quello che dici tu, decisioni personali prese con fermezza, senza farne una bandiera...e se poi qualcuno, in maniera educata e senza offendere nessuno, esprime i suoi pensieri, un ascolto comprensivo ed empatico, senza giudicare.
      Credo che sia questo, in questo momento, il compito di un cristiano consapevole, e se scrivo in questo blog è perché so bene che tu sei una persona seria e desiderosa di essere utile a chi ne ha bisogno.

      Elimina
  16. La WT non si farebbe alcun problema ad espellere chi alza la voce mettendosi contro di essa. Ma se si smette di recasi alle adunanze, magari cibandosi spiritualmente a casa o in piccolissimi gruppi di studio, si decide di non contribuire più e non si presenta più rapporto allora questi 'signori' faranno l'estremo tentativo di intimorire il gregge sguinzagliando gli anziani, che minacceranno, intimeranno, etc. Ma poi, davanti a un atteggiamento fermo, davanti ai nostri silenzi, davanti a una simulata apatia dovranno tornarsene con la coda tra le gambe. E allora le congregazioni dovranno chiudere. E solo allora forse chi ci dirige capirà che è ora di cambiare e di ritornare all'insegnamento e all'amore di Cristo Gesù!!! Rob


    RispondiElimina
  17. Le defezioni presso la sede centrale, i giri di vite contro chi dissente, il serrare i ranghi sono il segno evidente che la struttura sta cedendo. E meno male! Poiché così non può andare avanti. Sta intanto lentamente accentuandosi quel totalitarismo religioso strisciante che ha caratterizzato gli ultimi decenni della WT, dopo la fuoriuscita di R.Franz e di altri agli inizi degli anni 80 del secolo scorso. L'intolleranza all'interno dell'organizzazione crescerà e sarà probabilmente giustificata dalla sbandierata necessità di combattere l'apostasia. Ma questo modo di fare, l'andare dritti per la propria strada senza ascoltare le sirene del dissenso, il passare sopra l'insoddisfazione dei fratelli e il continuare imperterriti nell'ostracismo indiscriminato verso tutti i disassociati è ormai l'ultima spiaggia della WT. La storia mostra che i regimi e le dittature, per quanto possano essere feroci, col tempo crollano! La WT porterà con sé una grande responsabilità, di cui dovrà dare conto a Geova, nel bene e nel male. A Lui, solo a Lui spetta il giudizio! Se la WT ha fino ad oggi agito in buona fede allora potrà sperare che l'opera di evangelizzazione a livello mondiale possa costituire una lettera di raccomandazione presso il Nostro Creatore. Ma se c'è malafede, se c'è dolo, allora non oso pensare alle conseguenze quando Geova giudicherà non solo lei ma tutte le altre istituzioni di questo mondo! Rob

    RispondiElimina
  18. Un saluto a voi !
    siete invitati a leggere alcune profezie di Geova
    e di pensare su di loro ...

    https://plus.google.com/u/0/116459431650427846618/posts/FbanAjar3T7

    (per ragione che è troppo lungo non posto il elenco di Scritture qui , ma il link )

    (il straniero)

    RispondiElimina
  19. Segnalo nel menù a sinistra in alto, le pagine "condividi su facebook" e " i vostri suggerimenti".
    Vi invito a leggerle. :-)

    RispondiElimina
  20. Cari del blog,
    Personalmente sono molto grato delle verità bibliche che conosciamo e della nostra cultura scritturale, ma anche se parzialmente deluso dalle molte date prospettate, dagli intendimenti fallaci, ritengo che abbiamo molto di buono. A mio avviso dobbiamo fare uno sforzo come tdG per ventilare la pula che rimane e conservare il molto grano spirituale.
    Va pure eliminata l'ipocrisia imperante. Un certo affarismo e una visione umana delle stesse scritture. Inoltre non continuiamo a scolare il moscerino, ma ad inghiottire il cammello. E poi cerchiamo di essere coerenti! Per fare un esempio il brindisi no perché ha origini pagane, ma la fede nuziale Sì, pur avendo origini pagane e forse pure magiche! Inoltre usiamo il nostro cervello! Romani 12:1,2. Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E meno male.... Concordo....mai rifiutato un Brindisi quando non vi erano fratelli. Il motivo? Perché ritenevo sciocco fare una cosa di cui non ero convinto e che non sapevo spiegare con una logica coerente. Non mi sono mai vergognato della verità, ma mi sono sempre vergognato delle amenità , e questa a mio avviso lo è

      Elimina
    2. Si però vi rendete conto che anche se alla base c'è la Bibbia abbiamo tutta una serie di regole e comportamenti che di biblico e cristiano hanno ben poco? Anche i farisei avevano la Legge, e la osservavano scrupolosamente, secondo loro. Però furono disapprovati e rigettati. Quindi si certo ok, certe verità scritturali le sappiamo, sono corrette, tutto bello. Ma il resto? Ma non abbiamo sempre fatto l'esempio "Berreste un bicchiere d'acqua sapendo che c'è ANCHE SOLO una goccia di veleno?". Perchè non riusciamo ad applicare il ragionamento a noi stessi? A me interessa la Verità, non la verità (non so se mi sono spiegato). Io il cervello ce l'ho e anche una coscienza, se capisco che qualcosa (MOLTO a dire la verità) non va... non va. Non posso far finta di niente.

      Elimina
    3. Ben detto Victor, ma teniamo conto della coscienza di alcuni. Già quello che scriviamo qui va oltre l'orizzonte di molti, fa traballare certezze considerate acquisite da tempo...

      Elimina
    4. John apprezzo il tuo equilibrio e il tuo modo di esprimerti.......


      Unoditanti

      Elimina
    5. Nel blog proclamatoreconsapevole mi censurano questo commento in risposta a delle giustificazioni, sempre giustificazioni verso il cd, sono sempre i fratelli a capire male o ad avere delle aspetative errate, anche davanti all'evidenza la colpa e sempre del povero disgraziato fratello!! Di seguito il commento mio censurato:
      007 mission impossible, guarda che dissentire con il cd, non non e' un sparare a zero. o si cerca la verità? o quello che fa scomodo viene visto come sparare a zero, non credo che neanche qui su questo blog si sia sulla strada giusta! E' vero che tanti sono stati disassociati per gravi peccati, ma tanti altri solo perche non condividevano certe direttive e certi intendimenti, ma scusate non abbiamo una mente libera, non si puo dissentire, ma stiamo scherzando, o il cd e superiore alle scritture, cioè quando io non vado contro di esso ma dissento per una cosa che mi sembra non scritturale allora io devo essere eliminato?
      Per IPAZIA;Il problema e' che proprio il cd, quando sbaglia dice che sono imperfetti, e che gli altri hanno frainteso, o preso troppo alla lettera i loro intendimenti, ma come mai prima che l'errore ormai li mette alle spalle sul muro, se tu dissenti vieni disassociato, non dovrebbero invece essere umili e chiedere scusa? Perche non ammettono pubblicamente che Raymond Franz aveva ragione, dove sta l'umiltà? e lo sai quanti ce ne sono di Raymond Franz? Ora ditemi che ho sparato a zero, ma vi prego fattelo con argomentazioni intelligenti e veritiere.
      Grazie, Fabrizio.
      Anche se credo che verro censurato!

      Elimina
    6. Fabrizio, la verità e' come un pugno in faccia, fa male! Come fa male a chi studia sapere che la religione di famiglia non ha insegnato la verità
      Ma chi si battezza come testimone di Geova ad un certo punto chiude gli occhi ed accetta tutto senza verificare più nulla. Tutto diventa un dogma incontestabile

      Elimina
    7. Victor,
      Il tuo ragionamento lo trovo coerente, il problema è che non c'è nulla di meglio e non è pensabile che un'altra organizzazione riesca in breve tempo a compiere l'opera di predicazione così come la stiamo svolgendo ora. Vi sono zone del mondo dove ancora ora i campi sono bianchi da mietere! Vi sono zone del sud America dove mettono in attesa coloro che vogliono uno studio biblico! Quindi cerchiamo di essere di stimolo ad una seria riflessione sul tipo di cristianesimo che siamo diventati: certo che ricalca sotto molti aspetti il cristianesimo originale ma pure che manifesta una certa ipocrisia, giustizialismo e autoreferenziale, inoltre la burocrazia ha spesso la meglio sull'amore.

      Elimina
    8. John C, concordo, lo so che fa male, ma qui si tratta di onesta intellettuale, e per di piu, non puoi ingannare Geova!! Gli uomini si ma non lui, quindi la mia domanda: sono timorati da Dio, o hanno paura di piu del cd? e io mi riferisco in specie a chi commenta nel blog proclamatore consapevole, a cosa serve quel blog se poi nella sostanza da sempre la colpa ai fratelli? Loro sanno molto bene che la wts se ne frega di loro e dei fratelli, si sono allontanati molto da quella che era un ottima partenza!!
      Fabrizio

      Elimina
    9. L'hai visto Matrix? Bene, nel secondo film credo viene spiegato che la città dei ribelli era "permessa" dal mondo delle macchine. Ecco, si può fare questa analogia... ;o)

      Elimina
    10. Anonimo delle 12:31, sempre + spesso penso che l'altro blog, sia un pilot, abbia solo la funzione di sfogo pilotato. Creato da beteliti ad arte. Dietro disposizioni dall'alto. SI VANTANO SPESSO CHE IL BLOG, (DAL SUO INIZIO) ABBIA RIATTIVATO INATTIVI! CHI GLI DA I DATI, SE NON CHI STA NEI REPARTI SPECIFI ALLA BETEL?
      Quel blog puzza di tarocco. Ha la funzione di sfogo rassicurante, con la funzione di far rientrare in sala coloro che sono divenuti inattivi.

      Elimina
    11. Concordo navigatore, oltretutto dietro 4/5 nick si nasconde la stessa persona. L'ho verificato, ma non posso dirvi come :-)

      Elimina
    12. Webmaster, lo vedi anche te quindi!
      Alcuni nick, sono creati a tavolino per coinvolgere ora un coordinatore che sta x mollare, ora il pioniere che sta li li, pure lui, poi quel nome che coinvolge un proclamatore o proclamatrice potenzialmente disilluso. Tutti li a far sognare i malcapitati che ci cascano, a fargli credere che è meglio rimanere dentro, che in fondo, lo specchietto delle riforme,rimane una illusione propedeutica allo scopo. Fornire un placebo agli scontenti (a torto oa ragione), dei moderni Cora! Che vanno pilotati e annichiliti dalla forza che potrebbero generare.
      Si perchè li, commenti che spingono all'azione li, vengono cassati immediatamente!!
      Il potere di smettere di contribuire, di fermarsi gradualmente ad uscire in servizio, li vengono purgati, e stigmatizzati come idee di cani sciolti e sconsiderati.
      Anche i temi dei post sembra di stare all'adunanza, accondiscendenti, propositivi, come se nulla fosse e stesse accadendo. Poveretti, coloro che ci cascano, ma poveretti ancor di + coloro che sono responsabili e amministratori del blog, e magari i papaveri gli hanno detto che conta x loro come ore di servizio! Ancora + falsi della moneta falsa!

      Elimina
    13. Si ma restiamo con la testa qui, sull altro blog feci una precisazione a suo tempo, adesso non stiamo qui a diffamare. Non sarebbe giusto aprire una guerra tra blog. Li si dicono delle cose, qui altre. Punto.

      Elimina
    14. del resto, ognuno ha ben il diritto delle sue opinioni...
      io sono molto affezionata all'altro blog, credo che comunque abbia avuto il grande merito di risvegliare alcune coscienze, non conosco i motivi e nessuno deve rendere conto a me, però sono contenta di averlo conosciuto e di aver conosciuto molti che nel tempo mi sono divenuti veramente cari...c'è spazio per tutti, ognuno sceglie quello che gli è più congeniale.

      Elimina
    15. Bravo Lucio l'organizzazione compie ed ha compiuto bene l'opera di predicazione in modo capillare.....ha divulgato il messaggio che il Regno risolverà tutti i problemi dell'umanità, ma da qui a tutto quello che ci ha esasperato fino a condurci nel qui nel blog ne passa.......inevitabilmente molte coscienze si sono destate perchè non rispondevano più a se stesse quindi prima o poi sarebbe arrivato il momento di sentire la necessità di doverle togliere il bavaglio ...e per molti questo momento è finalmente arrivato ....

      Elimina
  21. Prima vorrei rispondere a Victor per quanto riguarda il fatto che non c'è "un'altra organizzazione che riesca in breve tempo a compiere l'opera di predicazione come la stiamo svolgendo ora".
    Gesù disse chiaramente che "..Non completerete affatto il giro delle città d’Israele finché arrivi il Figlio dell’uomo...". Quindi è evidente che non possiamo raggiungere con la predicazione ogni singola persona che esista sulla terra e inoltre la popolazione aumenta in modo esponenziale rispetto al numero dei proclamatori. Questo significa che più tempo passa e più questo divario si allarga. Il fatto che in questo periodo si sta usando sempre più il sito piuttosto che la Bibbia sta generando un popolo di ignoranti così come l'uso delle calcolatrici e delle bilance elettroniche a suo tempo ha creato commesse e cassiere che non sanno fare le più elementari operazioni aritmetiche. Con il tempo si utilizzerà sempre meno la testa perché non ne abbiamo bisogno, dovremo sempre e soltanto dire e fare ciò che ci ordina questa organizzazione. Qualcuno dirà che il computer è un ottimo supporto per la predicazione, che se Gesù predicasse oggi utilizzerebbe anche lui questo supporto. Ebbene... quando fu cominciata a scrivere la Bibbia il supporto dell'epoca erano il coccio, la pergamena e il papiro. Geova non utilizzò nessuno di questi supporti per divulgare le sue parole: le incise su pietra così che anche al buio e anche un cieco avrebbe potuto "leggere" senza difficoltà e senza dubitare che nel tempo avrebbe cambiato o mantenuto il significato di ciò che realmente Geova voleva. Oggi ai computer si fa dire ciò che si vuole e non c'è più l'efficacia di far vedere al padrone di casa direttamente sulla sua bibbia quello che stiamo predicando. Ma poi che predicazione stiamo facendo? Stiamo portando verità dottrinali? O stiamo semplicemente mostrando un modo di vivere basato sul rispetto, sulla morale, sulla felicità familiare....? Gli orientali lo fanno da centinaia di anni. Lo chiamano zen o buddismo. Fai la brava persona e rimani delle tue idee politiche e religiose. La differenza è che noi diciamo che devono abbandonare tutto ciò a cui tengono e uniformarsi ai dettami di questa organizzazione. "La verità vi renderà liberi" diceva Gesù. Non vedo né libertà né gioia negli occhi di chi sempre più sta rimanendo deluso dalla "parte nascosta del Regno di Gesù Cristo", che sta regnando da 100 anni. Forse ne rimangono solo 900 per attuare il suo proposito? Se è vero che il suo è un regno millenario direi che non siamo partiti tanto bene...

    RispondiElimina
  22. Si Marzia sono d'accordo con te infatti non l'ho scritto io quello che citi tu ;o).
    Lucio io sto promuovendo una seria riflessione, però dobbiamo essere pronti ad accettare il risultato di questa riflessione. Facciamo un ipotesi che farà scappare molti che leggono il blog e che magari non commentano: E se questa riflessione dovesse portarti a concludere che NON siamo la vera religione? Che NON siamo approvati da Dio? Che faresti?
    Se invece pensi che non potresti mai giungere a questa conclusione... beh allora non iniziare neanche. Non ha senso. Ha senso allora "lasciare tutto nelle mani di Geova" e aspettare che Lui sistemi le cose. Se questa E' l'organizzazione di Dio, Lui interverrà QUANDO e SE lo riterrà opportuno. Quindi lamentarsi, dissentire, proporre modifiche non ha senso. Capisci cosa intendo? Se la wt è guidata da Dio, vuol dire che Lui sta permettendo queste cose. Come non ci impegniamo politicamente nel mondo perchè sarà Dio a intervenire, così anche per riformare la WT. Io personalmente non credo sia così, quindi rifletto e propongo riflessioni. Che poi ognuno, con un tarlo del dubbio in testa, arrivi o no alle mie stesse conclusioni non mi importa. A me piace leggere i pareri di tutti, perchè magari potrei anche rivedere le conclusioni a cui sono giunto attualmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Continuate a provare se siete nella fede"
      Questa scrittura molti l'hanno abbandonata.
      Molti ci rimproverano che aprendo gli occhi miniamo la fede dei fratelli… ma se non posso più accertarmi se sono nella fede... E' andare alla cieca!

      Elimina
    2. Per Victor,
      Personalmente mi fermo alla seria riflessione. Non mi interessano altre religioni, a dire il vero una è già troppo.
      Amo il confronto, ma avventure tipo zion's non fanno per me.
      Un fraterno saluto.

      Elimina
    3. Come si fa a fare la predica se tu sei uguale in questa mancanza!in tutta onesta, vi rendete conto che se non fosse per internet, tutte le cose che oggi sono venute a gala, sarebbero all'oscuro?
      Ora mi chiedo: il cd e' in buona fede?
      Ha sempre nascosto, ma prontamente pubblicizzato gli errori e le malefatte delle altre confessioni religiose, e questo lo ha fatto pur sapendo che anche essa si comportava identicamente alla chiesa cattolica (coprendo i casi di pedofilia). Come si fa a fare la predica se tu sei uguale in questa mancanza?
      Per non parlare di investimenti con i soldi dei fratelli, al limite della legalita' e qui ci sarebbe tanto da dire!! senza contare che il tutto all'insaputa dei cari fratelli che facevano dei sacrifici per l'opera!! ma mi fermo qui, forse e' meglio
      Fabrizio

      Elimina
    4. Caro Fabrizio vai piano tira il freno un pò alla volta sennò John e costretto a censurarti hihihi scherzo condivido in totoil tuo pensiero ciao

      Elimina
    5. Scusami Lucio ma cosa c'entrano altre religioni. Perché questa cosa di appartenere per forza a qualcosa? Tu dici che ti fermi alla riflessione... Ma che significa? Se sei ad un bivio puoi fermarti e riflettere se andare a destra o a sinistra, ma se hai già deciso prima che destra sia la strada corretta che ti fermi a fare?

      Elimina
    6. Desidero esternare le mie riflessioni come tutti noi qui nel blog. Ciò che non desidero è separarmi da quella che considero l'unica congregazione che Cristo utilizza. Non perfetta, ma sicuramente migliorabile. E tu cosa vuoi Victor? Sbaglio o vuoi cercare altri lidi?

      Elimina
    7. Lucio, penso sia giusto che ognuno faccia le proprie scelte senza condizionare gli altri. Di condizionamenti negli ultimi anni ne abbiamo avuti sin troppi. Qui siamo per dialogare senza accusarci

      Elimina
    8. Io non ho problemi a dire sinceramente cosa penso e provo. Sto riflettendo. E non voglio cercare nessun altro lido. Sicuramente, ed è una scelta mia personale che non incoraggio ne scoraggio, al momento non voglio più far parte di questo lido. A questa conclusione sono arrivato dolorosamente (dopo 40 anni di attivismo), consapevolmente e dopo tanto ma tanto studio, ricerche e meditazione, ma meditazione seria. Mi sono detto pronto ad accettare qualsiasi cosa risultasse dalle ricerche. E ho deciso. Quindi sto adottando la pratica SUGGERITA dal CD di scomparire pian pianino. Chiaramente evito di fare "colpi di testa" perchè tutti i miei familiari sono TdG "ortodossi" e non esiterebbero due volte a non parlarmi più solo per aver espresso dei legittimi dubbi, ed avendo anche un figlio piccolino non mi sembra giusto dover privare lui della compagnia di zii e nonni. Chi vivrà vedrà. Ma non sono dogmatico nelle mie scelte. SE un domani le cose cambieranno potrei anche RIcambiare idea. Come io espongo quello che penso e spero di indurre altri a riflettere, leggo quello che scrivono gli altri sperando che inducano a riflettere me. Ma voglio argomenti seri e convincenti. Troppe volte di fronte ad un vicolo cieco degli insegnamenti WT mi sono sentito dire: "aspetta Geova a suo tempo chiarirà". Ti faccio un esempio, ma non voglio sostenere nessuna tesi o iniziare alcuna discussione dottrinale: la data del 607. Nessuno storico, nessuna prova archeologica o documentale sostiene la data del 607, e lo dicono pure le riviste! Il periodo babilonese è anche uno dei meglio documentati e pieni di ritrovamenti archeologici, documenti, lettere commerciali e amministrative. La data del 607 è però fondamentale per la WT per il 1914. La risposta delle riviste? Gli storici possono anche sbagliarsi o aver interpretato male i ritrovamenti. E' un ragionamento che una persona adulta può accettare? O meglio io non posso accettarlo, se devo servire Dio con le mie "facoltà di ragionare". Si c'è la questione della profezia dei 70 anni di cattività. Che se studiata bene alla luce delle prove archeologiche combacia perfettamente. Quindi la Bibbia non sbaglia. Questo secondo le mie ricerche. Dico questo non per iniziare un dibattito sulla questione o per convincere altri delle mie conclusioni, ognuno può fare se vuole le proprie ricerche in merito, dico questo per chiarire che se un argomento è logico e provato, anche a sostegno della WT, lo accetto. Non sono contro la WT a prescindere. Sono contro l'indottrinamento e la tirannia, questo si. A me piace il dialogo anche serrato e duro. Mi piace ascoltare le convinzioni degli altri, perchè potrebbero diventare le mie. Come ho cambiato idea dopo 40 anni di servizio, posso RIcambiarla. Mi piace la Verità.

      Elimina
    9. Victor, abbiamo la stessa indole, la penso come te al 100%
      anche io ho fatto tantissime ricerche, anche sulla data del 607.
      La cosa che mi ha fatto tanto male, e quando ho sentito la mia fiducia tradita, sempre si diceva che tutte le cose dette contro il cd proveniva da apostati, ma poi con l'entrata di internet cosa scopro? altro che menzogne di apostati era tutto vero!! Che male!!
      E quando ho fatto domande. chiesto spiegazioni, e incalzavo anche io sono stato definito apostata, ho perso tutto, oggi sono da solo, mi sono fatto altri pochi amici, i miei famigliari, per loro io sono un apostata, nonostante con la bibbia in mano dimostri le mie ragioni!! Per questo credo che il cd abbia una grave colpa, si e' sostituito alle scritture, per tanti tdg e' ormai un dio!!
      Fabrizio

      Elimina
    10. Hai ragione, Fabrizio !
      "... per tanti tdg e' ormai un dio! "
      Dio ha pre-visto la situazzione / Sua testimonianza:
      Deuteronomio 32: 15-17
      https://plus.google.com/u/0/116459431650427846618/posts/FbanAjar3T7

      il straniero

      Elimina
    11. Victor a proposito della presunta abbondanza di documenti del periodo neobabilonese (a parte che la maggioranza sono frammentari), un certo edward f. Campbell avverti:Non occorre dire che questi elenchi sono provvisori. Più si studiano gli intricati problemi cronologici dell’antico Vicino Oriente, meno si è inclini a pensare ad alcuna presentazione come finale. Per questa ragione, il termine circa si potrebbe usare anche più largamente di quanto non lo sia stato”. – The Bible and the Ancient Near East (ediz. del 1965), pag. 281. 

      Elimina
    12. L'abbondanza non è presunta, la citazione che fai non dice quello che vuoi far intendere tu. Dice che l'elenco è provvisorio, cioè si possono trovare altri documenti, tra parentesi hai riportato una citazione di 50 anni fa. Sulla distruzione di Gerusalemme il periodo è ben documentato. Nessuno storico si pone il problema del 607. Solo la wt sostiene quella data, ma non tanto per far quadrare le profezie bibliche ma la SUA interpretazione. La profezia è corretta, ma non si riferisce al 607, che serve solo per il 1914.

      Elimina
    13. Ho trovato quella citazione e la riporto così com'è. Cmq non parla di documentazione su gerusalemme ma sul vicino oriente. Inoltre tu sei per l'infondatezza del 607 e quindi ritieni che quella citazione significhi che potranno essere scoperti altri documenti che smentiscono il 607 ma potrebbe essere anche il contrario, in realtà quello studioso non si pronuncia ne per un caso ne per l'altro. Oltre a questo, anche se la citazione è datata questo non né sminuisce la veridicità dato che non possiamo essere certi di aver scoperto tutto ciò che c'è da scoprire (è vero pure il contrario). Sarebbe il caso di ricordare come questi tanto affidabili storici denigrassero la bibbia perché faceva riferimento a ninive, Baldassare e altre cose o persone che erano cadute nell'oblio ma che poi sono venute alla luce. Quindi lo sappiamo quanto sono affidabili certi storici!

      Elimina
    14. Ah ma poi quali storici! Claudio tolomeo? Giuseppe flavio? Poliistore? Beroso? Di questi solo giuseppe flavio è in realtà uno storico e non brilla per onestà (affermava di essere scampato alla distruzione di gerusalemme per le sue particolari doti ma taceva di avere contatti con le sfere alte dell'impero romano), gli altri tre non sono nemmeno da considerare come storici bensì astronomi, astrologi ecc. Inoltre fanno tutti riferimento a beroso che visse cmq in un periodo successivo a quello neobabilonese e si sa come fosse pratica comune riscrivere la storia a posteriori per vari motivi (alcuni sovrani diedero dei grossi colpi di spugna agli annali della storia). Sappiamo come ancora oggi la propaganda ufficiale sia perziale e lacunosa e sommaria (ad esempio qualcuno si è mai interessato di inchieste sull'11/9?) e che la storia viene sempre scritta da fonti di parte (es. avete mai notato come i libri di storia raccontano le vicende del nord italia inerenti alle guerre mondiali ma omette o sminuisce i fatti riguardanti il sud? O, anche, sapete che la storia della nascita del regno d'Italia è stata spudoratamente stravolta? -ecco cosa ti fanno gli storici per citare solo alcuni esempi, figuriamoci poi chi storico non è ma riporta solo delle info!) ... pensate un pò che beroso nei documenti redatti molto prima del periodo neobabilonese parla di epoche e regni leggendari con dei sovrani con caratteristiche strane e della durata di svariate migliaia di anni ecc .... ma veramente volete credere a tutto questo???!!! Non è più semplice considerare due semplici argomenti(?): 1)è comunemente accettato che il 7°anno di cambise ıı fu il 523 e quindi il 530 anno di ascesa(non si conta) ma ultimo dei nove anni di regno di ciro il quale ascese quindi al trono il 539, secondo le scritture di li a poco emanò l'editto per rimpatriare gli ebrei i quali tornarono nel 537, così finiscono i 70anni di desolazione del paese e contando a ritroso si arriva al 607 (la totale assenza di reperti archeologici dimostra una inusuale desolazione e abbandono del paese proprio per 70 anni).
      2)Ammesso che nabucodonosor sia salito al trono nel 605, però prima era principe ereditario perciò poteva essere considerato re (chiaramente secondo al padre, vedi Baldassare che in Daniele viene chiamato re anche se era secondo al padre come confermato dal testo biblico) e inoltre aveva un proprio esercito, completamente indipendente da quello al comando del padre.
      Quindi, benché l'argomento sia spinoso e difficile da definire in modo conclusivo, ci sono argomentazioni abbastanza solide per sostenere la fondatezza del 607, si tratta solo di scegliere fra i reperti e le testimonianze storiche, a volte si solide ma anche frammentarie, e il semplice ragionamento della bibbia stessa supportata dall'ispirazione divina e quindi l'onestà degli scrittori.
      io preferisco dare più credito alla parola di Dio che agli storici, e per una volta che la wt si basa davvero sulla Bibbia lasciamola fare.

      Elimina
    15. Se devo puntare il dito su un errore della wt non la accuso di aver indicato il 1914 o di essere partiti dal 607 ma è l'atteggiamento verso certe date come anche il 1975. Perché non ammettere un mergine di errore? Perché non dire che possa essere solo una supposizione? Perché non evitare di mettere tutto questo calcolo che porta al 1914 fra le dottrine primarie? E poi perché non promuovere un atteggiamento equilibrato e cauto rispetto a queste date, a differenza di quanto è stato fatto sostenendo scelte poco sagge?

      Elimina
  23. Dopo aver letto i vs commenti ho ben poco da aggiungere cari fratelli!
    Io sono una sorella che segue il suggerimento di jakson. Se uno è inattivo viene lasciato in pace. Dopo 40anni di servizio ho deciso di fermarmi! Ovviamente secondo i canoni umani! Non hointenzione di abbandonare Geova e Cristo, uniche ancore delle mia vita! Tutte le notizie arrivate fin ora che stanno scuotendo le coscienze di molti, mi hanno convinto di un fatto Se Geova voleva essere servito con l uso dei tempi umani, non avrebbe fatto distruggere il tempio da lui stesso voluto. Quello eta un chiaro segno che Geova avrebbe usato altri modi per creare il suo popolo! Per me, sarebbe stato evidente il sostegno di Geova, se nella semplicita dell opera avressimo raccolto tanto nel servizio! Li avremmo visto il potere della mano di Geova e la sua benedizione, invece abbiamo gestito le cose alla maniera umana e imperfetta! E questi sono i russltati! Certo non possiamo negare che la wt abbia i suoi meriti, ma anche altre religioni ne hanno sotto altri aspetti! Se poi questo cd è davvero lo schiavo, e fosse stato svelto da Cristo, avrebbe mai potuto chiedere chi è quello schiavo? No!! Avrebbe dato indicazioni certe senza creare aspettattive future e riconodcimenti effettivi degni di essere considerati poi appartenenti al regno! Questo mi convince del fatto che solo alla fine sapremo chi é lo schiavo e se abbiamo applicato nel modo giusto queste parabole. Dal mio canto resto in attesa di ulteriori sviluppi che non mancheranno, pronta a cambiare la mia posizione al momento opportuno se sara il caso. Non contensto l errore umano assolutamente concesso, ma la caparbieta e l intolleranxa estrema che spesso e volentieri si evidenzia sempre piu spesso! Geova e Cristo non sono cosi, perche devono esserlo loro??
    Un saluto a tutti...vi seguo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Serena, mi piace la pacatezza e l'equilibrio con cui ti esprimi. volte bisogna riflettere su quello che si sta facendo, senza acredine, senza credersi migliori degli altri, con il solo intento di fare ciò che è giusto, nei limiti del possibile....e con la disponibilità a cambiare idea se ci si rende conto che c'è qualcosa di meglio, o magari a tornare indietro se ci si rende conto di aver sbagliato...
      Ci risentiremo, spero!

      Elimina
  24. Cara Lelvira ho imparato molto da te sotto questi aspetti!! In ogni caso, nel bene e nel male renderemo tutti conto, dunque perche logorarsi? Cedto piu facile a dirsi che a farsi, ma tiriamo innanzi senza rovinarci ulteriormente l.esistenza!
    Un.caro saluto, a presto!
    P.s .scusate gli errori malefici...maledetto touch!!!

    RispondiElimina
  25. Caro John, come te, anch'io ho conosciuto il Blog "Proclamatore Consapevole" circa un anno e mezzo fa e mi sono ritrovato catapultato, come in una macchina del tempo, a qualche decennio fa, quando anch'io come loro ero animato da buone intenzioni e m'illudevo di poter riformare in qualche modo le cose che non andavano nel mondo dei tdG. Già allora io mi battevo contro l'ostracismo o i diktat senza senso come il divieto assurdo del servizio civile!!! Però, essendo molto ingenuo all'epoca, quando avevo qualche dubbio ne parlavo con gli anziani, i quali puntualmente mi dicevano, faremo delle ricerche e ti faremo sapere. Solo che quelle ricerche non arrivavano mai! Perché, in effetti di risposte non ne avevano, allora come adesso!!! Successivamente ne parlai anche con un Sorvegliante viaggiante e quello fu così evasivo e reticente!!! Un muro di gomma!!! Che delusione!!! E dulcis in fundo, scrissi anche a Roma!!! E qual fu l'esito? Da Via della Bufalotta la mia lettera fu rispedita agli anziani della mia congregazione "per competenza"!!! Non mi ci volle molto per capire come stavano le cose e che io non avrei potuto cambiare un bel niente. Ero solo un numero, un pezzo di un ingranaggio,una cartolina!!! Ma dal momento che io il mio cervello non l'avevo mai ceduto a terzi in comodato d'uso, mi riappropriai della mia vita e del mio diritto di autodeterminarmi già 2 decenni fa!!! L'anno scorso, poi, quando mi sono imbattuto casualmente nel blog"proclamatore consapevole", mi sono sentito in qualche modo uno di loro, perché le loro proposte di riforma erano anche le mie. Loro sono 3 anni che continuano a sperare che qualcosa cambi, io invece ci ho rinunciato molto prima, risparmiandomi un ulteriore perdita di tempo e di energie, E ne ho guadagnato in ogni senso!!! E' vero che in certi casi, la speranza è l'ultima a morire, ma è anche vero il detto che chi di speranza vive, disperato muore!!! Quello che assolutamente non condivido di quel blog è la censura!!! Le idee, cari amici e fratelli, si confrontano, non si censurano!!!! Ho letto e seguito regolarmente quel blog nell'ultimo anno e mezzo, ho partecipato nei commenti e contribuito anche con qualche ricerca storica. Ma ora le mie riflessioni ho deciso indirizzarle altrove, dove è garantita la libertà di pensiero e di parola, che dopo Russell non sono state mai più garantite ai tdG, non solo in sala, ma ahimé neppure su alcuni blog che fanno della libertà e dell'onesta la loro bandiera!!!Ed io sinceramente non spreco tempo ed energie a formulare commenti che poi non ti fanno passare, perché il commento non è incoraggiante o perché urta la suscettibilità di qualcuno!!! Un po' di sana onestà intellettuale, no???Bellissima, caro John, la frase che hai scelto come motto per questo blog "Nell'era dell'informazione, l'ignoranza è una scelta"!!!! Ognuno è libero di scegliere, anche di chiudere gli occhi davanti alla realtà, anche di vivere con le fette di prosciutto sugli occhi o con la testa nascosta sotto la sabbia, per non scoraggiarsi o per non scoraggiare altri!!! Perfino liberi di vivere consapevolmente nell'ipocrisia e nella menzogna!!! Contenti loro, contenti tutti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Letto, apprezzato e condiviso

      Elimina
    2. io non amo molto parlare di chi non c'è...ma siccome sembra che di nascosto ci siano, vorrei solo dire che credo seriamente di non aver mai fatto commenti polemici o scoraggianti, ma da quando scrivo qui ho visto cambiare l'atmosfera...ma nun me passa manco p'a capa...
      tanti discorsi sul diritto di vivere la propria vita e tanti insulti di "vaccaro" a chi ti spiava la vita, e poi vengono a spiarti e s'ingelosiscono se parli con qualcun altro...roba veramente da bimbim......
      a proposito, io non ho criticato il termine vaccaro, ma non l'ho mai usato. Non mi piacciono gli epiteti.

      Elimina
    3. su inattivo.info hanno pubblicato un articolo di cui riporto uno spezzone


      "Agli inizi i post di battaglia erano di ottima fattura nella forma e nei contenuti. Dopo la fuoriuscita del loro arco di Sherwood, il nostro eroe investì di autorità il capitano spaziale Sancio K. che diede inizio a una serie di noiosi sermoni curiali, tipo quelli che senti ogni tanto alle adunanze, così stereotipati e sdolcinati, di quelli che non digerisci nemmeno con la Citrosidina. Comunque, lasciamolo lavorare tranquillo nella sua astronave internettiana.

      Il loro motto, di crociata memoria, è: “Addosso ai disonesti infedeli, Dio lo vuole”. Poveracci consapevoli incoscienti. Come don Chisciotte hanno preso tante di quelle tranvate da stravolgere il loro motto di battaglia, che ora è: “Addosso ai fedeli onesti, Io lo voglio”. Come spesso succede nelle guerre perse, i nemici diventano amici e gli amici nemici. Definiti per lungo tempo apostati e dissidenti dai membri dell’organizzazione, ora che hanno perso la battaglia contro i mulini a vento e dopo aver attaccato le pecore dei pastori, l’ammazzapecore - Impossible è stato talmente malmenato in senso spirituale, che in preda al panico ha scavalcato con la coda tra le gambe l’altra barricata che fino a qualche mese fa, insieme ai suoi sodali, aveva osteggiato con virulenza. La paura di essere alla fine scoperto e allontanato come apostata, comincia a farsi sentire.



      Paradossalmente, sono loro che ora danno dell’apostata a tutti quelli che hanno combattuto per gli stessi ideali di cui sono stati paladini per lungo tempo. Molti del loro seguito, che per fortuna hanno ancora la testa sulle spalle e amano Geova e il suo popolo, dopo averlo sopportato nella sua folle battaglia, hanno finalmente capito chi c’è realmente dietro il nostro don Chisciotte e il suo servo spaziale e ne hanno preso le distanze abbandonandoli al loro destino, approdando in porti più obiettivi e onesti. Gli unici commenti che ora pubblicano sono di quei pochi frustrati che “solleticano le loro orecchie”. Riguardo alle accuse di apostasia che hanno inneggiato nella loro osteria, avremmo potuto adottare il metodo evangelico di Gesù: “Lasciateli stare, sono guide cieche”, ma noi non siamo l’organizzazione e non ne faremo passare nemmeno una, costi quel che costi.

      Non occorre avere la sfera di cristallo per comprendere il perché di una doverosa diffidenza verso chi ha criticato per tanto tempo la parte “malata” dell’organizzazione. Evidentemente si criticavano da soli, perché il tempo ha dimostrato che sono loro i veri malati. Pure il moribondo Ronzinante non ce l’ha fatta più ad averlo in groppa e l’ha mollato. Questi individui sono talmente ipocriti, che quando hanno la visita del sorvegliante di turno si comportano prima da baciapile e poi li denigrano nella loro osteria. Per giustificarsi davanti a se stessi e ai fratelli e per contrastare i loro sensi di colpa che covano da tempo, addossano le responsabilità delle loro azioni ad altri blog, accusandoli delle stesse accuse di apostasia e dissenso, che loro hanno ricevuto da tempo e che sempre hanno negato e criticato con veemenza chi li accusava. Strano destino il loro, prima rigettavano come false le accuse di apostasia accusando gli accusatori di esser loro i veri apostati. Ora sono loro ad accusare altri di apostasia e sentirsi innocenti. Evviva la coerenza! Tipica degli apostati."

      Elimina
    4. Sinceramente ci sono rimasto male quando ho letto un loro recente post in cui si dice di considerare chi parla di inattività un apostata e ostracizzarlo. MA COME????? Assurdo!!!

      Elimina
    5. Quello ch tu scrivi è a dir poco sconcertante allora Geoffry Jackson consigliando di diventare inattivi per non subire ostracismo ha detto di diventare apostati ma questi fratelli quando scrivono mettono in funzione il cervello?

      Elimina
    6. La retorica roboante e offensiva di coloro che criticano chi scrive su questo blog e su altri è a dir poco patetica nella sua goffa prosa. Si dimostra del resto chiaro che i lacché che scrivono questi post sono prezzolati della casta, che invece di scendere sul piano della discussione del contenuto dei commenti dei tanti fratelli e sorelle che hanno narrato le loro tristi esperienze ed espresso, spesso con molta umiltà, le loro opinioni, preferiscono attaccare i gestori dei blog, mostrando sovente di essere preda dei loro delirii paranoici.. Ciò non mi sorprende; del resto la castrazione mentale alla quale questi 'soggetti' sono sottoposti produce terribili risultati sul piano comportamentale. Ma si sa: cosa non si farebbe per una parte ad una assemblea o una bella nomina? Questa gente che dà via la propria dignità come farebbe una vecchia bagascia a osteria in realtà non è affatto interessata ad appurare la verità dei fatti; avendo inoltre perso anche molta materia grigia nei corridoi della scalata ai 'privilegi'. Essi quindi finiscono spesso per muoversi e latrare come cani ciechi verso tutto ciò che turba il loro lucrativo immobilismo. Sempre pronti ad azionare le loro lingue partendo dalle scarpe dei loro superiori essi abbaiano ma non le mostrano mai, preferendo infatti affidarsi alle offese scritte e alle minacce, nemmeno tanto velate; infatti se mostrassero le loro lingue vedreste ogni tipo di turpitudine e sozzura. Nell'agitare stancamente a destra e a manca la clava della disassociazione essi sono solo patetiche figure di un mondo che tramonta lentamente sotto il peso degli scandali, delle occulte appropriazioni indebite e delle mille ingiustizie di cui sono abbietti complici: Su di loro, prima o poi, calerà inevitabilmente il letame dell'oblio e il giudizio di Geova! Rob

      Elimina
    7. Anonimo credo che alcune cose che dici o riporti siano semplici illazioni. I fratelli dell'altro blog meritano cmq rispetto considerazione e stima per le cose buone che portano con sé, il loro essere propositivi e positivi che ci possano essere dei cambiamenti in bene. Magari oggi altre persone possano essere capaci di pensare positivamente degli altri! Personalmente credo che l'oro colato si trovi solo nella parola di Dio e da nessun altra parte e per di più vedo ovunque degli errori, anche qui, ma questo non mi impedisce di apprezzare gli aspetti positivi.

      Elimina
  26. Che dire,
    Personalnente son rimasto senza parole.
    Non ho letto l' articolo che denigrerebbe il blog "inattivo" ma per reagire cosi, i fratelli(perché tali li considero) devono essersi risentiti non poco per quello che è stato pubblicato su procl.consapevole;

    Sinceramente, in questo periodo di intendimenti che cambiano, fondi che mancano, sale ed assemblee vendute,
    Preferisco molto di più avere a che fare con un fratello inattivo, ma che dentro di sé ha conservato l' amore per Geova e la pura adorazione, che un fratello che corre a destra e a manca per i privilegi teocratici confidando ciecamente negli uomini senza rendersi conto della gravità della situazione in seno alla wt.
    Solo, queste frecciatine che si inviano blog ad altri mi fanno rendere conto che stiamo andando incontro ad una situazione ancora più insostenibile e cioè una vera e propia "guerra tra poveri" che non dovrebbe sussistere adesso.
    Ora dovremmo essere uniti nel rimanere in attesa di quello che Geova sta per fare per il bene di coloro che lo amano.
    Desidererei che tutti ci unissimo in un unico posto dove chiunque possa dire cosa pensa, fare proposte concrete, essere liberi di ragionare sia sulla dottrina che sulla praticità dell' adorazione che dobbiamo rendere a Dio.
    Sarebbe meraviglioso se fosse data questa possibilità di dialogo sincero, di scambio culturale a 360°.
    Oggi i fratelli e le sorelle hanno più che mai bisogno di un posto pulito dove eternare i propi sentimenti, dubbi, incertezze e perplessità, e se al momento nelle congregazioni questo non è possibile, allora almeno qui, in rete, dovrebbe essere garantita questa libertà.
    Ho un dubbio su un insegnamento, ok, ci sta, non posso parlarne in sala, allora che c'è di male se lo condivido qui, trovando magari qualcun altro che ha il medesimo dubbio e magari insieme cercare una risposta, quanto meno provare a parlarne con libertà, senza sentirsi per questo dei marziani, poco spirituali o per giunta apostati.
    Condividiamoci sentimenti, emozioni, pensieri, ansie, problemi, affinché ognuno possa aiutare l' altro a portare il proprio peso.
    Siamo uniti dall' amore per Dio e questa deve essere la base per costruire, non per demolire i rapporti con i nostri compagni di fede.

    Vi voglio bene, e abbraccio tutti voi,
    Fineas.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fineas sono d'accordo con te. Sarebbe molto più bello se, anziché arroccarci sulle nostre idee e pensare di essere sempre nel giusto e di avere tutta la verità, fossimo più aperti nei confronti degli altri e disposti al dialogo e alla cooperazione. Purtroppo penso che i tempi non siano ancora maturi e, considerato che è scritto che Geova conosce quelli che gli appartengono, non siamo in grado di dire chi sia sincero e chi no né sul blog proclamatore consapevole ne su questo blog ne da alcun'altra parte. Perciò per ora possiamo più che altro essere cauti come serpenti e innocenti come colombe ed essere di mente sana mentre ci facciamo da noi stessi una considerazione delle cose a 360°.

      Elimina
    2. Fineas sono d'accordo con te. Sarebbe molto più bello se, anziché arroccarci sulle nostre idee e pensare di essere sempre nel giusto e di avere tutta la verità, fossimo più aperti nei confronti degli altri e disposti al dialogo e alla cooperazione. Purtroppo penso che i tempi non siano ancora maturi e, considerato che è scritto che Geova conosce quelli che gli appartengono, non siamo in grado di dire chi sia sincero e chi no né sul blog proclamatore consapevole ne su questo blog ne da alcun'altra parte. Perciò per ora possiamo più che altro essere cauti come serpenti e innocenti come colombe ed essere di mente sana mentre ci facciamo da noi stessi una considerazione delle cose a 360°.

      Elimina
  27. {Fineas}
    Che dire,
    Personalnente son rimasto senza parole.
    Non ho letto l' articolo che denigrerebbe il blog "inattivo" ma per reagire cosi, i fratelli(perché tali li considero) devono essersi risentiti non poco per quello che è stato pubblicato su procl.consapevole;

    Sinceramente, in questo periodo di intendimenti che cambiano, fondi che mancano, sale ed assemblee vendute,
    Preferisco molto di più avere a che fare con un fratello inattivo, ma che dentro di sé ha conservato l' amore per Geova e la pura adorazione, che un fratello che corre a destra e a manca per i privilegi teocratici confidando ciecamente negli uomini senza rendersi conto della gravità della situazione in seno alla wt.
    Solo, queste frecciatine che si inviano blog ad altri mi fanno rendere conto che stiamo andando incontro ad una situazione ancora più insostenibile e cioè una vera e propia "guerra tra poveri" che non dovrebbe sussistere adesso.
    Ora dovremmo essere uniti nel rimanere in attesa di quello che Geova sta per fare per il bene di coloro che lo amano.
    Desidererei che tutti ci unissimo in un unico posto dove chiunque possa dire cosa pensa, fare proposte concrete, essere liberi di ragionare sia sulla dottrina che sulla praticità dell' adorazione che dobbiamo rendere a Dio.
    Sarebbe meraviglioso se fosse data questa possibilità di dialogo sincero, di scambio culturale a 360°.
    Oggi i fratelli e le sorelle hanno più che mai bisogno di un posto pulito dove eternare i propi sentimenti, dubbi, incertezze e perplessità, e se al momento nelle congregazioni questo non è possibile, allora almeno qui, in rete, dovrebbe essere garantita questa libertà.
    Ho un dubbio su un insegnamento, ok, ci sta, non posso parlarne in sala, allora che c'è di male se lo condivido qui, trovando magari qualcun altro che ha il medesimo dubbio e magari insieme cercare una risposta, quanto meno provare a parlarne con libertà, senza sentirsi per questo dei marziani, poco spirituali o per giunta apostati.
    Condividiamoci sentimenti, emozioni, pensieri, ansie, problemi, affinché ognuno possa aiutare l' altro a portare il proprio peso.
    Siamo uniti dall' amore per Dio e questa deve essere la base per costruire, non per demolire i rapporti con i nostri compagni di fede.

    Vi voglio bene, e abbraccio tutti voi,
    Fineas.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non volevo passarlo, ma poi era anche x fare capire cosa succede se si ci lanciano frecciate.
      Mi ha scritto il fratello di inattivo.info chiedendomi di non postare più integralmente i loro articoli, e di chedere a loro per la moderazione dei commenti. Non conosco quel fratello/i ma per quello che esprimono dal cuore gli voglio un gran bene. Non posso (voglio) però accogliere la sua richiesta, perché desidero in questo blog dare una voce a tutti. Non è possibile una censura zero, anche per responsabilità penali, ma ad eccezione di casi limiti qui devono avere tutti libertà di parola.
      Spero ovviamente di non raccogliere insulti e provocazioni (tante invece ne ricevo su facebook) per adessonho lasciato i commenti senza moderazione per gli ultimi post. Qui invece, trattandosi di un post datato, i commenti restano moderati

      Elimina
    2. Allora. giusto per amore di chiarezza, vorrei aggiungere una cosa, sperando di non tornare sull'argomento.
      Sono molto in linea con quanto dice Fineas e c'è di più.
      Io non ce l'ho minimamente con il blog proclamatore consapevole, ritengo che il suo ideatore abbia fatto un gran lavoro e spesso un buon lavoro, purtroppo quando le cose crescono è facile si creino attriti e fraintendimenti.
      Trovo sommamente negativo stare a parlare degli altri che, ognuno a modo loro, cercano di fare qualcosa per risolvere i mille problemi della wt.
      Per quanto in qualche circostanza possa essermi irritata con qualcuno per mancanza di educazione o per problemi più "strutturali", non mi piace sputare sul piatto dove ho mangiato...per cui per quanto mi riguarda i fratelli del blog proclamatore consapevole mi sono cari e li rispetto, e non intendo minimamente parlarne con disprezzo. Per trasparenza ho detto quello che penso e non mi piace qusto spiarsi tra blog, come ho scritto in un post poi cancellato, mi sembrano i capponi che Renzo stava portando ad Azzeccagarbugli nei Promessi Sposi, che mentre andavano ad essere macellati si beccavano tra di loro, invece di unirsi per scappare...
      E questo rimane il mio pensiero.

      Elimina
    3. Ma non ci sarebbe bisogno di spiarsi, dovrebbe essere un problema scrivere qui e lì, non siamo clan mafiosi. Sinceramente non capisco certi atteggiamenti. Comunque pazienza, c'è di peggio nella vita che essere ostracizzati su un blog.

      Elimina
    4. In effetti cari amici, sfugge alla loro attenzione( e di chiunque apra un blog)che il "successo" o comunque la visibilità di un blog non è data da coloro che lo hanno creato, ma dai partecipanti e da coloro che lo arricchiscono con i commenti ed i post.
      Se mi inizi a censurare quello e quell' altro, beh, metti inevitabilmente in conto che molti non verranno più a "trovarti" né parteciperanno sapendo che il loro punto di vista può essere censurato [ovvio che parlo di chi si esprime con rispetto ed educazione e viene censurato solo perché i commenti vanno contro i propositi o i punti di vista degli amministratori del blog], ecco perché ci si sente più a propio agio in un posto dove si sa che fin quando ti esprimi con dignità e considerazione per gli altri, ti sarà data ampia possibilità di farlo.
      Ovvio poi che c'è bisogno di chi vigila su eventuali malintenzionati che vorrennero turbare la pace e la serenità del blog in questione, ma questa è un altra storia.
      Ad esempio apprezzo la possibilità che John contempla di pubblicare istantaneamente tutti i commenti.
      Poi sarà lui a giudicare in base al contenuto chi poi sarà effettivamente bannato o meno.
      Comunque apprezzo la volontà di questo blog di poter garantire una REALE trasparenza ed onestà ai suoi partecipanti.
      Buon proseguimento di serata a tutti,
      Fineas.

      Elimina
    5. "Non dovrebbe essere un problema" volevo dire

      Elimina
    6. Finché potrò commentero sia qui che di là, ma è anche vero che di là si viene spesso censurati e quindi passa un po la voglia... il grande merito di "proclamatore" è di essere stato il primo e di avere aumentato la nostra consapevolezza che esistono molti fratelli a cui le cose non tornano. Spero non ci faremmo la guerra tra di noi...

      Elimina
    7. Per come la vedo io parlare di quanto sia libero o meno l'uno o l'altro blog é uno spreco di energie mentali. In questo spazio possiamo finalmente esprimere le nostre idee e i nostri pensieri, sperando che si rimanga su questa linea. Concentriamoci su questo. Sempre nel rispetto dei principi di buona educazione, è chiaro. Purtroppo il nostro "ambiente" ci costringe ad una castrazione emozionale, a volte per nobili scopi, altre volte per dinamiche poco chiare. Usiamo questo spazio virtuale per ritrovare il nostro equilibrio psicologico. (Ax80)

      Elimina
    8. Se invece di commentare questo vecchio post commentaste i nuovi, li i vostri commenti sono istantanei :-)

      Un caro saluto a tutti

      Elimina
  28. Ho saputo di questo blog da un caro fratello via email, ho letto alcuni post e commenti, ho trovato tanti fratelli e sorelle (amici e amiche) dove insieme si commentava in altri posti, felice di avervi ritrovati.
    zeroassoluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornato caro fratello, se vuoi, quando vuoi, parlaci di te e di come stai....
      un abbraccio

      Elimina
    2. Ciao Zero, è bello rileggerti,
      un abbraccio...

      Elimina
    3. Ciao zero, che bello rileggerti!....mi mancavano i tuoi post 😜

      Elimina
    4. Bentornato Zero,
      Spero di leggerti spesso...

      Elimina
    5. Ben tornato zero :)

      Elimina
  29. grazie a tutti sto sudando per questa accoglienza cosi...calorosa!
    avremo modo di edificarci insieme ancora.
    Un abbraccio a tutti
    zeroassoluto

    RispondiElimina
  30. ciao zero! Siamo tutti felici di avere tue notizie, a quanto puoi vedere!

    RispondiElimina
  31. Bisogna avvertire riflessivo!!!!!

    RispondiElimina
  32. Già... Riflessivo... Speriamo ci trovi presto...! :-) (Ax80)

    RispondiElimina
  33. Gentili ospiti, non ve la prendete se su questo post chiudo i commenti, vero? Perchè il tema del post (colpa mia) tende ad incitare un confronto che per il momento è meglio non accendere. Possiamo commentare su tutte le altre pagine. Non è censura, ma questa pagina ha oltre cento commenti, e sarebbe interessante commentare anche gli altri articoli. Poi se in futuro si rendesse necessario, riapriro' i commenti a questa pagina.
    Grazie della comprensione

    RispondiElimina

ARCHIVIO

.

Indice Archivio blog