Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

domenica 16 aprile 2017

Se studio la Bibbia...



Se studio la Bibbia con i Testimoni di Geova devo diventare Testimone anch’io?

questa è la domanda a cui si cerca di dare risposta nel sito www.jw.org.

Ma che dire del contenuto dell'articolo? E' veritiero?


Ecco come inizia: "No, non sei affatto obbligato. Milioni di persone studiano la Bibbia con noi senza diventare testimoni di Geova.
 * Lo scopo dei nostri corsi è far conoscere cosa insegna la Bibbia. Sarai tu a decidere cosa fare dopo aver acquisito questa conoscenza. Riconosciamo che la fede è una questione personale (Giosuè 24:15)."


Cosa ne pensate? L'articolo è coerente con la vostra esperienza? 





* * * * *




Stai leggendo questa pagina da un cellulare?



indirizzo email dell'amministratore del blog:

16 commenti:

  1. PIU' CHE STUDIARE LA BIBBIA A 360 GRADI, SI STUDIO LA BIBBIA RIVISTA DALLA WATCH TOWER. Si sconsigliano raffronti e confronti simultanei con altri culti cristiani. Con supponenza si ritiene che gli altri studi di altri culti o corsi simili, sulle scritture siano inefficaci. Peccando ulteriormente di orgoglio, e ponendosi inconsciamente, in una posizione da saccenti.

    RispondiElimina
  2. Certamente la risposta è corretta. Se uno accetta uno studio con i Testimoni non è "obbligato" a diventare a sua volta un fratello. Ci sono studi che durano decenni e "amici della verità" da 20 e 30 anni che ancora studiano e non si battezzano mai. Quelli che poi sono tanto cari a pionieri ed anziani per riuscire a far passare 2 ore nel servizio di campo. Sullo scopo finale, così come lo esprime jw.org, sono in disaccordo: lo scopo finale è far progresso fino a frequentare le adunanze, diventare prima proclamatore non battezzato e poi battezzarsi. Quello è lo scopo dello Studio Biblico! O almeno è quello che io ho capito in 30 anni. Spesso ci si lamentava di queste persone che studiavano e basta. L'iter era questo: si iniziava con il libro (tipo il Potete Vivere per sempre, Conoscenza o l'ultimo Cosa Insegna) finito quello si poteva studiare un altro, tipo il libro Adoriamo che era più approfondito. Finito anche questo si suggeriva di far diventare la persona solo una visita, un itinerario, utile solo per lasciare letteratura e fare un po'di tempo per il rapporto. Le linee guida parlavano anche di non fermarsi molto con loro perché bisognava trovare altri. Se lo scopo dello Studio fosse solo far conoscere quello che insegna la Bibbia e basta, questa Organizzazione sarebbe sparita da un pezzo. Invece durante lo Studio, nei capitoli finali, si fa leva continuamente sullo studente che deve fare progresso perché Geova porterà a breve la distruzione e ora che sa "cosa dice la Bibbia" non è più esente da colpe e quindi Geova si aspetta che diventi un nuovo Testimone, altrimenti subirà "a breve" le conseguenze della sua indecisione...questo jw.org non lo dice. Dissidente Inattivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A distanza di decenni provo ammirazione per queste persone che alla fine non si sono fatte abbindolare!

      Elimina
    2. Ho trovato interessante parlare con una persona che aveva studiato più di 20 anni fa. Questa persina sapeva che io non frequento più i tdG e quindi mi ha spiegato i motivi per cui non è mai diventata tdG lei stessa.
      Innanzitutto si era resa conto del maschilismo medioevale all'interno della congregazione. Un'altro problema era l'anaffettività; questa persona aveva subito un intervento chirurgico ed una chemioterapia per un cancro ed in tale situazione aveva percepito che ai proclamatori che la visitavano non gliene fregava niente...
      io ci ho meso 20 anni in più per capire queste cose.

      Elimina
  3. io non ricordo nemmeno quando ho iniziato lo studio, o meglio, gli studi (interrotti e ripresi) e concordo al 100% con l'anonimo che dice che finiti i capitoli ti spingono a battezzarti perché conosci tutto ciò che si deve conoscere e chi fa lo studio è esente dalla famosa colpa di sangue. Soprattutto impongono, si esatto, impongono di non fare ricerche per conto proprio online perché sennò si può venire circuiti da Satana che mette a disposizione materiale apostata... praticamente Satana funziona come Google!
    Adesso vengono a farmi visita e lasciarmi riviste ma in effetti non parlano più di studi... ogni tanto guardiamo video noiosi infarciti di propaganda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si vede che per la WT accertatevi di ogni cosa, è una scrittura ispirata da satana. (-:

      Elimina
  4. Tutto è funzionale ad essere completamente allineato con il pensiero della wts,altrimenti non fai progresso.
    Se ci pensiamo bene usano lo stesso metodo che con i figli di "fratelli". devi mettere in pratica tutto e credere a tutto quello che dice l'organizzazione.
    Se uno portava la barba prima di studiare,vien detto di tagliarla,ma non tramite un articolo in sala basato sulla bibbia, ma dal conduttore di studio,e se uno si mostra un po refrattario, intervengono gli anziani.Senza dare una base scritturale, ma dicendo che siccome il corpo direttivo è guidato da Geova " è Geova che lo richiede".
    Tutto ciò è giustificato perché "fa inciampare le persone".
    Ma quando i pionieri o gli anziani prendono appuntamento e vanno in servizio con le sorelle non " fanno inciampare"?
    Una persona che conosce la sorella cosa può pensare?
    Eppure a costoro non vengono tolti i "privilegi". Per la carità ,anche a me è capitato qualche volta di uscire con una sorella, ma in 13 anni come le dita di una mano, e non mi piaceva.

    RispondiElimina
  5. È normale che si conduce uno studio per portare la persona al battesimo proprio perché si é convinti che per essere approvati da Dio bisogna essere dedicati a Lui e battezzati.
    Coloro che tirano gli studi alla lunga in genere perdono gran parte delle attenzioni da parte dei tdg ed essendo visti come persone poco spirituali non sono considerate buone compagnie.
    La sintesi é: se fai progresso,ti battezzo, ti allinei, assumi un atteggiamento assolutamente acritico e di massima fiducia verso il Cd allora sei ben visto altrimenti sei comunque poco spirituale e altri potrebbero spargere voce di stare attenti a come parlate.
    Sinceramente....che triste realtà :-(
    Tutto comunque é bello fino a quando non fai domande "scomode" per l'organizzazione...e lí ti accorgi di come stanno veramente le cose: vieni messo a tacere, collato come poco spirituale e forse apostata in base a quanto insisti per avere risposte su argomenti che hai il diritto di conoscere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella storiella "che invece del ferro farò venire l'oro" è funzionale alla wts.
      Se fino agli anni 30 gli anziani erano stati eletti democraticamente, ciò è stato tolto dicendo che se vengono nominati dalla wts si segue il metodo teocratico.
      Ma,come dimostra la storia di F.Frank,il fatto che un anziano "qualificato per insegnare",quando non è completamente assimilato all'"organizzazione",viene rimosso.
      Il fatto stesso della "democrazia" vien visto come qualcosa di carnale perché lo "il cibo a suo tempo viene provveduto dallo schiavo".

      Elimina
    2. Esatto Bereano1914, la torre di guardia del
      w90 15/5 p. 12 poneva questa domanda:
      "Chi non è battezzato può pregare sperando di essere udito?"
      La risposta del paragrafo non lascia dubbi:
      "solo i credenti battezzati hanno il privilegio di accostarsi in preghiera al Re d'eternità senza restrizioni."

      Elimina
    3. Allora quando gli increduli pregano e dopo viene un testimone non è Dio a mandarlo.
      Forse in Cina in India non pregano,perché i testimoni non c'è né.

      Elimina
    4. Geova da allo schiavo cibo a suo tempo ..se esiste una logica nella WT , vorrebbe dire che Dio stesso è il maggior responsabile degli errori del CD nel corso del tempo.

      Elimina
  6. Verissimo cercano solo di fare adepti degli ammalati e delle persone in difficoltà non glie ne fregano niente io e un anno che non frequento più non ho mai visto dire andiamo ad aiutare quella persona che ne ha bisogno non ce una cassetta per contribuzione per aiutare i poveri se lo fai si fa solo individualmente per l'organizzazione non esiste e questa sarebbe la religione che Dio approva la prima cosa sarebbe di aiutare i poveri ma a loro non glie ne frega niente l'importante è fare le ore di servizio

    RispondiElimina
  7. C'è una sottile spiegazione sul perché la WTS non incoraggia ad aiutare i poveri.Vien detto che se si aiuta una persona questa non accetta la "verità"con motivi puri e diventa una persona perditempo.
    Tanto più se non viene alle adunanze.
    Meno adunanze =meno introiti.
    La matematica non è un opinione,e loro sanno fare bene i loro calcoli.
    Però se in qualche modo contribuisce gli fanno pure il funerale im sala....
    (caso già avvenuto )

    RispondiElimina
  8. ecco cosa accade se si continua a "studiare" con i Testimoni di Geova...

    un ex:

    “Si, ho dedicato ogni momento della mia vita all’essere un Testimone di Geova. Ho lasciato che mi dicessero cosa pensare, cosa provare, chi sposare, con chi essere amico, se parlare o no con la mia famiglia e che decidessero se fossi approvato da Dio o meno.

    Conosco le accuse contro l’Organizzazione e vedo come le dottrine cambiano in un lampo, che non sono particolarmente amorevoli, estrapolano versetti fuori dal contesto, citano erroneamente delle fonti secolari per sostenere le loro idee e non sembrano avere alcuna speciale guida da dio.

    Eppure, devo credere che ho fatto la scelta giusta e devo continuare su questa strada…

    Altrimenti, dovrei ammettere che ho sprecato la mia vita in una setta.”

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonima Toscana5 maggio 2017 13:25

      La vita non è mai sprecata,casomai condizionata!! Ma se io mi accorgo che ho creduto in un qualcosa che non esiste perché perseverare?? Errare_humanum_est,_perseverare_autem_diabolicum ----- Sbagliare è umano perseverare è diabolico.

      Elimina

E' OBBLIGATORIO INSERIRE NEL CAMPO Nome/URL (selezionato dal menù "commenta come...") UN NICK con cui firmarsi. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.