Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

martedì 12 gennaio 2016

Suona il violino




Wallace Henry  Hartley (Colne, 2 giugno 1878 – Oceano Atlantico, 15 aprile 1912) è stato un violinista e direttore dell'orchestra dell'RMS Titanic durante il suo viaggio inaugurale ed unico. Dopo che il Titanic colpì un iceberg, la notte del 14 aprile 1912, e cominciò ad affondare, Hartley e i suoi colleghi iniziarono a suonare per aiutare a mantenere i passeggeri calmi e permettere all'equipaggio di preparare le scialuppe di salvataggio. Celebre la frase di Hartley: "Signori, vi saluto!" indirizzato ai membri del suo complesso, prima del tentativo di concludere di suonare e andarsi a salvare. Molti dei sopravvissuti affermarono che lui ed il resto del complesso rimasero a suonare sino alla fine del naufragio. ( Wikipedia) . 

I sopravvissuti del TITANIC dopo l’impatto con l’iceberg  raccontano dello sgomento dei passeggeri che non capivano cosa stesse accadendo; coloro che si trovavano fuori nei ponti della nave  si resero quasi immediatamente conto della sua gravità,  chi  invece era ancora all' interno non comprendeva cosa accadeva. Molti dei passeggeri, storditi e  perplessi,  non mettendosi in salvo  immediatamente, non raggiunsero le scialuppe e morirono. Nel frattempo Wallace Henry  Hartley  continuando a negare l’evidenza non smise di  suonare il suo violino  creando nei passeggeri che si trovavano all'interno del grande salone un falso senso di sicurezza che li rese indecisi sul da farsi: attimi di indecisione che a molti costarono la vita. 

Stiamo oggi assistendo ad una cosa simile dove la Wachtower (WT) continua a suonare il violino  come se nulla fosse, dando a chi si associa un falso senso di sicurezza?  Cosa dicono i fatti?




I  FATTI 

La crescita di un tempo si è arrestata, molti si dissociano o vengono disassociati e solo pochi se la sentono di rientrare nell'organizzazione, altri diventano inattivi per scelta o perché costretti da persone o circostanze, tanti sono coloro che pur non volendo più fare parte della congregazione, sono costretti a restarvi per il reale timore di subire la  pratica dell’ostracismo,   pratica ormai consolidata dalla WT. A chi  volesse uscirne,  in modo beffardo viene detto che non è obbligato a rimanere e che se uno non vuole più farne parte è liberissimo di andarsene.

Le numerose donazioni, sia in denaro che in altri beni di valore sono decisamente diminuite, tanto che si continuano a fare esplicite richieste di contribuzioni volontarie, adducendo motivazioni di sviluppo e crescita che in realtà non sembrano esserci.  Si continua a ribadire con orgoglio che tra i Testimoni di Geova non si fanno collette, però si fa  una continua richiesta di denaro sotto forma di risoluzioni coatte e fittizie.  Molti tra i Testimoni di Geova non sanno neppure le motivazioni di queste risoluzioni. L'organizzazione si fa vanto che non si fanno pagare le pubblicazioni quando invece viene richiesto che ogni proclamatore dia una quota per esse oltre a versare anche, ribadisco anche, le eventuali contribuzioni che le persone fanno per le pubblicazioni offerte loro durante l’opera di predicazione. Quando il Sorvegliante visita le congregazioni fa un controllo della contabilità anche relativo alle entrate di pubblicazioni e le contribuzioni versate, e se trova un disavanzo incoraggia gli Anziani locali ad indire una risoluzione per la copertura del disavanzo in base ad un ipotetico costo stimato dalla stessa Wachtower.
La maggioranza delle  costruzioni programmate sono state fermate, tantissimi  lavoratori volontari  a tempo pieno sono stati mandati via per la mancanza di fondi. Eppure il violino continua a suonare la sua musica come se tutto andasse bene, creando come nel Titanic un falso senso di sicurezza per mantenere calmi i proclamatori che rimangono all’oscuro di ogni cosa. Si rendono conto che qualcosa non va soltanto coloro che sono totalmente fuori e anche coloro che pur essendo ancora Testimoni di Geova sono simbolicamente fuori dal salone cioè da quegli schemi mentali imposti dalla  Wachtower, schemi  da cui tanti  non riescono a staccarsi, proprio come se fossero all’interno nel grande salone del Titanic.


I CAMBIAMENTI 

Molti dicono che i cambiamenti servono per prepararci alla grande tribolazione avvenire, con direttive cui è dovuta ubbidienza, anche se strane o incomprensibili. Costoro evidenziano come questi cambiamenti sono in atto già dal 2015 e che continueranno nel futuro, iniziando dalle modifiche alle adunanze. Ma stanno veramente cosi le cose? Questi cambiamenti sono reali? A tal proposito ho trovato utile proporvi un articolo letto su Biblistica.it dal titolo: << Ciò che è stato è quel che sarà; ciò che si è fatto è quel che si farà >>, dove tratta in modo semplice  un affascinante argomento, “ La teoria dei gruppi”  del matematico francese Evariste Galois: ne cito una parte.

“”  Se prendiamo sempre la classe di tutte le persone, ogni persona (elemento) è un sistema a sé. Vediamolo con un  esempio: prendiamo un’automobile e assumiamo le sue cinque marce come classe; gli elementi della classe delle marce sono quindi la prima, la seconda, la terza,la quarta e la quinta marcia. Ogni marcia è un sistema a sé. Viaggiando in terza possiamo affrontare una certa curva, in quinta mantenere una velocità di crociera e così via. Se però passiamo al livello superiore (la classe di tutte le marce), intervenendo a casaccio sul cambio, abbiamo un cambiamento al di fuori di ciascun sistema-marcia, provocando probabilmente dei danni o mettendo la macchina in folle. Il vero cambiamento avviene quando si passa a un livello superiore, uscendo dal sistema di un elemento. Rimanendo ad un livello inferiore ci sono ugualmente cambiamenti, ma questi non fanno altro che mantenere la situazione invariata.

Tali cambiamenti a livello inferiore sono perfino  necessari per far perdurare una situazione e mantenerla stabile. Illustriamolo richiamando l’esempio di una persona che va in bicicletta.  Per mantenersi in equilibrio deve continuamente agire  sul manubrio con piccoli cambiamenti di rotta, zigzagando un po’. In tal modo la situazione rimane stabile. Se i cambiamenti vengono impediti mantenendo il manubrio rigidamente fermo, dopo poco si cadrà.  Mentre la teoria dei gruppi ci presenta un sistema in cui il cambiamento può verificarsi solo all’interno del sistema e lascia il sistema invariato, la teoria dei tipi logici ci mostra che il vero cambiamento accade quando  dai singoli elementi si passa al livello superiore della classe. Le due teorie ci mostrano che possiamo avere du e tipi di cambiamento:

- Cambiamento all’interno di un sistema, che lascia le cose invariate.
- Cambiamento  vero  quando si cambia sistema. 

...Come abbiamo visto, ci sono cambiamenti che non producono nulla e lasciano la situazione invariata. Questi cambiamenti, se applicati come soluzione, possono perfino rendere più difficile la situazione: invece di risolvere, complicano il problema che si vorrebbe risolvere. Per  modificare una  situazione  problematica  dobbiamo  operare  un vero  cambiamento. Si  potrebbe  dire:  il  cambiamento di un cambiamento. “”

Quindi se i cambiamenti sono fatti all'interno e per l'interno di un sistema (sistema Wachtower ) in realtà i  cambiamenti  non producono nessun reale beneficio agli elementi che lo compongono (proclamatori), ma servono solamente a rendere più stabile il sistema stesso (sistema Wachtower), lasciandolo allo stesso tempo invariato. Per passare ad un livello superiore  il sistema stesso (sistema Wachtower) deve uscire fuori dal suo contesto e fare un cambiamento radicale di se stesso affinchè questo influisca realmente sugli elementi che lo compongono  (proclamatori).



IL FUTURO ?


Chi non ricorda la frase del film il Gattopardo? «Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi.»  Questa è la filosofia che sta adottando oggi la Wachtower  ed è l'evidente realtà dei fatti come i cambiamenti cosi enunciati in modo entusiastico e con molta enfasi  al momento non si sono rilevati poi così determinanti.
Che non stia continuando a suonare il violino per non far accorgere i passeggeri che la nave sta lentamente ma inesorabilmente affondando? Io onestamente devo dire che non lo auguro per rispetto verso color che hanno creduto ( e sono anche morti come martiri ) in questa organizzazione per decenni, non lo auguro per rispetto verso coloro che ancora in essa  credono ignari di cosa stia realmente accadendo, non lo auguro per rispetto verso coloro che adesso ne sono usciti ma che vogliono rientravi. Mi è stato utile leggere Ecclesiaste 9:11 “perché il tempo e l’avvenimento imprevisto capitano a tutti loro...”. Si potrebbe anche dire: lasciamo che il tempo faccia il suo corso e chi vivrà vedrà.




Zeroassoluto            


                    

* * * * *

Stai leggendo questa pagina da un cellulare?








47 commenti:

  1. Ringrazio il fratello "Zero" per avermi inviato queste sue considerazioni...

    RispondiElimina
  2. Bell'articolo. Permettimi zero di dire che comunque se il sistema fosse "falso" chi è morto per esso è morto comunque invano, sia che la wt crolli oppure no. Certo ci sarebbe da auspicarsi che tutti si sveglino da soli e abbandonino la wt senza danni psicologici, ma d'altra parte pensa a tutti quei ragazzi a cui verrà negata un'istruzione superiore "perchè siamo negli ultimi giorni", quelle ragazze/donne che non potranno esprimere le proprie potenzialità "perchè bisogna essere sottomesse e casalinghe", a tutti quelli che moriranno per non accettare terapie mediche... insomma, da questo punto di vista una caduta della wt è solo da augurarsi che avvenga al più presto.

    RispondiElimina
  3. apprezzabile e condivisibile ogni parola.... complimenti!!!

    RispondiElimina
  4. cambiare tutto, x non cambiare nulla. Quant'è vero! Soprattutto x la WT!

    RispondiElimina
  5. Il paragone con il Titanic è davvero molto azzeccato.
    Come sempre, perle di saggezza in questo ottimo articolo che come sempre contraddistinguono tutti quelli che scrivi caro Zeroassoluto.
    Tanto su cui riflettere, per capire in che posizione ci troviamo su questa ipotetica nave...

    RispondiElimina
  6. Zero complimenti per l'istantanea che hai fatto per quanto riguarda la wts e per chi ancora non ha capito l'inganno che ha sempre per pretato la wts ai danni di tanta brave persone e parlo anche perchè vi sono ancora coinvolti 2 miei nipoti con relative famiglie dei suoceri e quindi anche io sono angosciato nel momento in cui tutto verra a galla per le reazioni che potranno avre voglio sperare che non avranno problemi psicologici

    RispondiElimina
  7. il titanic è l organizzazione ....l iceberg è internt ( comunicazione e informazione ) e i violinisti del CD che cercano di tranquillizzare il popolino con sviolinate alla mozart, facendoti credere che tutto va bene ...mi ricorda una canzone di cucchi e renato pozzetto ....facciamo finta che tutto va ben .. (:§

    RispondiElimina
  8. chi ha orecchi...14 gennaio 2016 14:44

    Scrivo in questo blog, avendo scelto questo post per caso, quindi scrivo piu in generale:
    Citazione di antropologo canadese:
    "Chi presta fede alle esperienze dei ... (aggiungo io: Critici, lamentatori e simili a vari livelli, non momentanei, ma costanti e battaglieri..-che siano da dentro o da fuori..-)’ commette quindi un banale errore; assume il rischio di conseguire una visione riduttiva e parziale della realtà, quando non del tutto mistificata. Ne consegue anche che taluni elenchi di esperienze più o meno scioccanti pubblicati su certi siti Web, che all’avventore ingenuo possono apparire rimarchevoli per lunghezza, a fronte di quella netta prevalenza di testimoni di Geova che sono lieti di esserlo e che risultano perfettamente integrati nel proprio contesto, ma anche della quota parte di disassociati che non sentono alcuna necessità di partecipare alle crociate anti-testimoni, fanno la figura della proverbiale goccia nell’oceano." Citazione finita.

    1-Vedasi casi di pedofilia, e critiche/lamentele..sui casi pedofilia
    2-Vedasi ... critiche/lamentele.. ostracismo
    3-Vedasi .. critiche/lamentele.. bullismo
    4-Vedasi ... critiche/lamentele.. su quello che volete...

    (nota: leggiamoci Macchiavelli -IL PRINCIPE- ivi si colgono le modalità e le capacitá etc..per poter letteralmente montare e generare "casi..." o ingigantirli se davvero veritieri, a proprio comodo e farli diventare ciò che si vuole diventino, tramite la mistificazione dovuta a infiltrati..alla manipolazioni di Numeri .. decontestualizzazioni di Parole .. Persone .. Dati .. Testimonianze .. Filmati .. Foto .. etc..)

    Certo, in una certa misura queste cose (pedof-ostrac-bullismo-autoritarismo-bigottismo etc) sono realmente esistenti, certo, ma tanto quanto era gia profetizzato nella condizione descritta nelle7 congregazioni nel libro Rivelazione(per non citare altri passi noti ma, poco compresi..).
    Quindi, pur essendo sensibile a tali casi,magari da me stesso subiti..ma ahimé anche in qualche misura fatti subire, che scopriamo?..L' acqua calda...
    (le parole ostracismo..bullismo etc..nelle scritture ovviamente non ci sono ... ma dai principi, atteggiamenti, azioni descritte nei passi profetici della Ricelazione 1-3, (collegati al 'giorno del signore') lo si evince eccome.
    A tal proposito:

    Citazioni:
    Enciclopedia Perspicacia2:
    Le “sette congregazioni” di Rivelazione, con le loro caratteristiche, offrono un quadro completo di tutte le congregazioni di Dio sulla terra.

    Encicl..2
    Il libro di Rivelazione è molto importante in quanto permette al popolo di Dio di avere forza e perspicacia spirituale. Dà risalto all’interesse di Dio per le congregazioni del suo popolo e all’attenta e amorevole cura di Gesù Cristo, il Pastore eccellente. Egli sa esattamente quali sono le condizioni prevalenti e cosa si deve fare. Questo è particolarmente evidente nei primi tre capitoli del libro. — Ri 1–3.
    Segue.. SCHEMA:
    Rivelazione divina delle condizioni esistenti nel “giorno del Signore” e descrizione di ciò che Dio permette e compie tramite Cristo durante questo giorno

    Il glorificato Cristo dà amorevoli consigli ai suoi coeredi nel Regno (1:1–3:22)

    1.La congregazione di Efeso ha perseverato, ma ha lasciato l’amore iniziale

    2. La congregazione di Smirne, spiritualmente ricca, è esortata a rimanere fedele nonostante la tribolazione

    3. La congregazione di Pergamo ha tenuto saldo il nome di Cristo nella persecuzione, ma tollera il settarismo

    4. La congregazione di Tiatira ha accresciuto la propria attività, ma tollera un’influenza simile a quella di Izebel

    5. La congregazione di Sardi è spiritualmente morta; deve svegliarsi

    6. La congregazione di Filadelfia, che ha serbato la parola di Cristo, è esortata a tenere saldo ciò che ha

    7. La congregazione di Laodicea è tiepida; deve ottenere da Cristo ciò che le serve per guarire spiritualmente.
    Fine citazioni da Enciclopedia Persp.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chi ha orecchi14 gennaio 2016 14:51

      In conclusione, rimane il fatto scritturalmente parlando inequivocabile, che cé una congregazione (testimoni di Geova.. altro che pura veritá in Romania e simili ... ) diretta da Cristo e da uomini cmq da Lui "costituiti" (Mt 24:45) sulla terra, che piaccia o no.. che Lui il Capo, guida; pur lasciando scelte a cui ognuno rende conto, ciò in armonia con la Contesa (contesa di cui nessuna religione ne fa accenno..).

      Dicevo che le congregazioni e chi le guida a tutti i livelli, rendono conto: a Lui.
      Lui che ha 7 occhi e 7 spiriti e non i nostri occhi ... che "vedono" e raccontano, ciò che nel migliore dei casi é parziale (ed é molto ottimistico dire parziale..).
      Discutere oltre quanto appena indicato(sia chiaro in linee generali..) significa entrare nel campo descritto nella citazione di sopra.

      1-Fonti ultili su cui riflettere:
      Il professor James Richardson ha osservato a questo proposito: “i media operano quali entrepreneurs morali […] e come istituzioni di controllo sociale che marginalizzano, delegittimano e screditano i movimenti di opposizione”. (Journalistic Bias Toward New Religious Movements in Australia, in Journal of Contemporary Religion 11/1996: 289, 290). James Richardson, docente di Studi e Sociologia Giudiziaria presso l’Università del Nevada, Reno.

      2-Massimo Introvigne, sociologo, filosofo. ... Meritano almeno un cenno i tentativi, decisamente squallidi, di vari ex-testimoni di Geova e altri di screditare sul piano personale i ricercatori schierati contro il ricorso strumentale a testimonianze di fuoriusciti, secondo un procedimento ingannevole che in logica è definito argumentum ad hominem circostanziale. Un oscuro critico (Tilman Hausherr) è arrivato a definire il prof. Wilson ‘una marionetta’ nelle mani delle sette.

      3-molto interessante il seguente parallelismo istituito da Kliever: “La dinamica della separazione (aggiungo io: o, una separazione rimanendo dentro..per varie ragioni)dal gruppo religioso che una volta amavano è analoga a un’aspra separazione o divorzio. Sia il matrimonio sia la religione richiedono un notevole grado d’impegno. Maggiore il coinvolgimento, più traumatica sarà la rottura. Più lungo è stato il coinvolgimento, più impellente è la necessità di biasimare l’altro per questo rapporto finito male. Membri di movimenti religiosi che hanno avuto un coinvolgimento profondo e di lunga durata e che con il tempo si sono stancati della loro religione, spesso addossano alla loro precedente affiliazione religiosa e attività la colpa di ogni cosa. Amplificano piccoli errori trasformandoli in enormi malvagità. Trasformano delusioni personali in tradimenti malvagi. Arriveranno anche al punto di raccontare falsità incredibili per danneggiare la loro ex religione...”

      Elimina
    2. chi ha orecchi14 gennaio 2016 14:52

      Ultima parte:4-L’anonimato, altra nota dolente delle esperienze degli ex-tdG: specialmente quelle dei forum di Internet, ove la presenza di riferimenti e coordinate precisi costituisce una vera rarità.
      Quando si mette il dito sulla piaga, l’appunto si trasforma in un’altra accusa nei riguardi dell’Organizzazione, tanto forte quanto arbitraria, nella misura in cui si pasce di nuovo del suo stesso anonimato: “non posso uscire allo scoperto, perché l’Organizzazione si vendicherebbe”. Le esperienze anonime, oltre ad avere (com’è ovvio) peso nullo dal punto di vista statistico, per paradosso si ritorcono contro chi vi fa ricorso: chi le legge ne prende atto, ed è libero di farsi le sue legittime idee sullo scarso coraggio dei protagonisti o, peggio, sulla possibilità che siano frutto di pura invenzione. (Dovrebbe essere V.Messori)

      P.S. immagino, se non dagli amministratori..(si spera) dai commentatori(spesso uno che ha molti nick..),non tutti..il rendere e rendermi... é tipico.Non me la prenderò. Scrivo soprattutto per coloro che entrano nel blog, leggono e poi pensano...

      Quindi con questa mia.. desidero null'altro che allargare il campo a quei lettori spesso anonimi..che rischiano di farsi un opinione mistificata/manipolata/parziale.. dei vari argomenti, se non peggio(a prescindere dalla volonta/consapevolezza o non volonta di chi propone tali info nel blog).
      Poi ognuno tragga le sue..e faccia le sue..ne porterà le conseguenze.

      Io devo sforzarmi di camminare diritto per me stesso..essergli fedele leale..cosa molto difficile.

      Tuttavia ho condiviso qualcosa che allarga il campo e indubbiamente può essere utile (non ci sará altro commento a prescindere..il tempo é sacro..).

      "chi ha orecchi..." (questo é il mio nick name)

      bye

      Elimina
    3. Il problema, caro fratello, è sempre lo stesso. Il punto di partenza. Se parto dal tuo stesso punto, anche io arrivo alle tue medesime conclusioni. E' il postulato che è sbagliato.

      L'organizzazione non è sbagliata. E' semplicemente un'organizzazione come tante altre, animata d buone intenzioni... fatta da persone brave e meno brave ! Una fonte che fa uscire acqua dolce... altre volte salata. E nella Bibbia sai bene a quale illustrazione mi riferisco. Stai tranquillo, i fratelli che vedono tutto rose e fiori, o che la pensano come te, non verranno influenzati da questo blog o questi articoli. Il blog serve ad uno scopo diverso.
      Tu continua a seguire la tua fede... è giusto così.

      Elimina
    4. solo è stucchevole che tu continui a parlare di anonimato. E' come puntare un fucile verso l'albero dietro al quale è colui che vuoi uccidere, e dirgli: "vigliacco vieni fuori, se hai il coraggio, che non ti faccio nulla". Mentre sai benissimo che come uscirà allo scoperto verrà ucciso.

      Questa vigliaccheria, comunque, ce l'hanno insegnata i fratelli del corpo direttivo. Infatti nessuno firma gli articoli. E se ti guardi l'udienza di Jackson, quando il giudice gli chiede perchè il corpo direttivo ha dato certe disposizioni, lui afferma:"non lo so... non le abbiamo scritte noi... noi approviamo le bozze..."
      Alla fine, stanco di tanta ipocrisia, il PM lo mette alle strette e gli chiede: "ma insomma lei fa parte o no del corpo direttivo?" "chi scrive questi articoli?"

      Potrei citarti numerosi casi, come quello del fratello Losch, che si è rifiutato di comparire, adducendo la scusa che lui non ha nulla a che fare con la società "Watchtower !"
      E per questo è andato sul giornale. Buffone e codardo !

      Elimina
    5. "In conclusione, rimane il fatto SCRITTURALMENTE PARLANDO INEQUIVOCABILE, che cé una congregazione (testimoni di Geova.. altro che pura veritá in Romania e simili ... ) diretta da Cristo e da uomini cmq da Lui "costituiti" (Mt 24:45) sulla terra, che piaccia o no.. che Lui il Capo, guida;"

      BENISSIMO! Mi puoi dire come sei arrivato a questa conclusione, quali sono le prove? Sono "tutt'orecchi". O questa tua affermazione è il punto di partenza da cui derivano tutte le tue convinzioni?

      Elimina
    6. Guidata da Cristo... occultano migliaia di casi di pedofilia "per il buon nome dell'organizzazione" (capisco il non farne pubblicità, ma... "disassociano chi accusa se manca il 2o testimone" (assurdo), negano il problema (ipocrita) non chiedono scusa alle vittime disassociate (odioso)...

      ma...si... Cristo dirige ed ha tutto sotto controllo...eh certo... è un Cristo un pelino diverso da quello dei vangeli. Ma tent'è...

      Signore, Signore, non abbiamo predicato in tuo nome... in tuo nome (Cristiani) compiuto molte opere potenti? (costruito 200 filiali, sale....)

      Elimina
    7. Gentile commentatore -chi ha orecchi- tu hai la strada davanti a te chiara e luminosa? Bene, seguila cosi come credi opportuno! Nessuno almeno in questo blog ti incoraggerà a fare diversamente. Ma mentre tu dici di avere orecchie aperte, io ho non solo le orecchie ma anche la vista e tutti gli altri sensi attivi e dopo decenni ho preso una motivata e consapevole decisione, a me criticare la WT come fine a se stesso me ne importa poco, non ho piu fiducia in essa e non credo sia guidata da Dio, dopo attenta riflessione di fatti e non chiacchiere ( come le tue o di tanti altri come te, senza offesa) alla luce delle scritture, e della sua storia antica e moderna. Credo in Dio e in Cristo e credo nelle scritture ma non nella WT nè nel suo corpo governante o meglio dire nel suo corpo amministrativo di una mera societa editoriale. Ti sta bene quello che fa e come lo fa? benissimo! Ma non ti permetto di mistificare o sminuire tutti gli abusi perpretati al suo interno che migliaia di fratelli e sorelle hanno subito e stanno subendo. Un solo caso di pedofilia, o un solo caso disuicidio da stress-depresivo causato da abusi, contano poco, non sono rilevanti anche se fossero uno solo? Se la pensi cosi ti auguro di cuore che accadano a te o ai membri della tua stretta cerchia familiare e poi mi saprai dire.

      Elimina
    8. Se permetti "chi ha orecchi" è una frase detta da Cristo e senz'altro includeva fra i due anche quel meraviglioso intervallo detto CERVELLO.....Cristo voleva che lo usassimo indipendentemente da altri visto che ognuno di noi è unico nel suo genere......se il tuo ha deciso quanto ha deciso chi siamo noi per dovertelo censurare o azzerare a ns piacimento , ci ha già pensato la WT il pifferaio magico della situazione e se questa musica ti fa star bene goditela, ma ti supplico non obbligarci ad ascoltarla....il libero arbitrio è ancora in vigore.......

      Elimina
    9. x chi ha orecchi: ti comprendo, stai cercando di proteggere i possibili lettori che si avvicinano a questo blog e forse te stesso da idee pericolose per la fede, ma se hai pazienza di leggere, non ci sono solo lamentele esagerate o storie inventate, ma fatti e ragionamenti logici ai quali è veramente difficile sottrarsi, e con questi l'anonimato o meno non conta un granchè. Buon cammino verso la verità.

      Elimina
    10. Ciao, "chi ha orecchi ",il tuo commento è senz' altro logico e coerente...ma incompleto. Se citi,giustamente, Rivelazione e le sue profezie riguardanti la condizione del popolo di Dio,devi leggere fino in fondo. Geova stesso invita "uscite DA ESSA,o popolo mio ". Lui stesso ti dice dove si sarebbe venuto a trovare il suo popolo,nel tempo della fine. Cioè,DENTRO A BABILONIA. ti dice anche "Chi ha orecchi,ascolti ciò che LO SPIRITO DICE..." . lo SPIRITO di Dio non si esprime a parole,ma manda cmq dei segnali ben precisi. E questi segnali, verso il suo popolo, sono tutt'altro che di approvazione. Se dunque Geova stesso PRENDE POSIZIONE contro il popolo che porta il suo nome,chi sono io per contraddirre il suo stesso GIUDIZIO? Ale

      Elimina
    11. Inoltre,"chi ha orecchi ",non devi pensare che quello che accade oggi al popolo di Dio smentisca le profezie perché, anzi,le conferma. Eravamo anche stati avvertiti che sarebbero sorti FALSI MAESTRI,e lo dicono quelle stesse scritture nelle quali anche tu credi. Ma non dice "FALSI ALUNNI ",dice" FALSI MAESTRI ". Geova stesso ti dice di cercare IN ALTO il vero problema,e non IN BASSO. Dal momento che citi anche la CONTESA,sai anche cosa desidera IL NOSTRO AVVERSARIO per sé stesso. Ovvero,quella ADORAZIONE e RIVERENZA che spetta solo a Dio. Esiste forse un modo migliore per ottenere il suo scopo,che non quello di prendere ABUSIVAMENTE possesso di un luogo che non dovrebbe appartenergli affatto? Un luogo che avrebbe dovuto rendere ESCLUSIVA DEVOZIONE a Dio,invece che a semplici uomini? Lui,quell' impostore diabolico,sa bene che non è sufficiente sviare qualche pecora incauta (come molti di voi possono considerarci) per far DEVIARE dalla pura adorazione UN POPOLO INTERO. Sa bene che,per ottenere questo suo scopo, deve colpire I PASTORI che lo guidano. Ovvero,quei FALSI MAESTRI che Geova stesso ti avvertiva che sarebbero sorti. Nemmeno singoli anziani o sorveglianti,hanno la facoltà di far cambiare rotta a TUTTO IL GREGGE. Lui ha trovato varchi molto più in alto,perché così gli è stato concesso fare. Ale

      Elimina
    12. (Ax80) Il punto è che tante, troppe cose non tornano. "Sarebbero sorti falsi maestri"... Ma se ci si prende il tempo di documentarsi sulla storia dell organizzazione senza i condizionamenti e il revisionismo storico della wt ci si rende conto di come moltissimi aspetti siano sbagliati dalla base, fin dall'inizio. Poi certo, ogni "profezia" può essere adattata nel modo che piace a noi. Qui c'è molto di più che "falsi maestri", le questioni vanno ben oltre. Il tuo discorso è vero per alcuni contesti, un po' meno per altri.

      Elimina
    13. Capisco cosa vuoi dire. Penso solo che, adesso che siamo in fase di giudizio,Geova mostra di riservare una ATTENZIONE PARTICOLARE nei confronti del popolo in cui siamo o dal quale veniamo. Ne deduco quindi che,anche prima lui avesse una PARTICOLARE ATTENZIONE nei confronti di questo popolo. E questo non dipende dai meriti o dai demeriti di tale popolo,altrimenti anche l' antico Israele sarebbe da considerarsi un popolo come tanti. Gesù stesso è nato SOTTO LA LEGGE e sotto l' egemonia di una nazione che l' avrebbe infine rinnegato e rigettato. Per estensione, è poi ovvio che ogni organizzazione religiosa debba rispondere allo stesso modo. Ma è pur vero che,il nostro popolo (o ex popolo,dipende), si è distinto notevolmente in quanto all' innalzarsi sopra tutti gli altri. Il fatto che sia nato, in partenza ,adottando filosofie umane (o peggio) non significa che,agli occhi di Dio,sia stato subito squalificato. Ha piantato alcuni semi eccellenti e molti che non lo erano affatto. Ma i semi,col tempo,germogliano e crescono e mostrano la loro vera natura. Quanto tempo è stato concesso,a tale popolo,per constatare che quei semi non venivano affatto da FONTE ECCELLENTE? mi sembra parecchio. Quante volte è stato smentito,tale popolo,da Dio stesso? Avrebbe senz'altro potuto fermarsi a riflettere e avrebbe potuto ESTIRPARE QUELLE RADICI VELENOSE, ed ora staremmo forse guardando un' altro film...ma non lo ha fatto. Si è dedicato ALLA PROPRIA IMMAGINE, piuttosto che a quella di Dio,ed ora la sua LONGANIMITÀ è semplicemente terminata. Però, ti ripeto,che in linea di principio vale per qualsiasi altra organizzazione religiosa. Mi sembra solo,ma posso benissimo sbagliarmi,che anche ora Dio abbia un occhio di riguardo verso questo particolare popolo...anche se in negativo. Mi sembra che lo stia smascherando più degli altri e peggio degli altri,e che lo stia sottoponendo PER PRIMO al suo iter giudiziario. E se è vero che "il giudizio INIZIA DALLA SUA CASA "(per poi proseguire altrove,ovviamente) ,allora è anche vero che,in qualche modo,Lui stesso lo abbia considerato come CASA SUA. Una casa che,però, è stata ora ABBANDONATA A SÉ STESSA. Può essere anche che l' intera Bibbia non abbia alcun senso e che,quindi,non abbia neppure senso cercare di capire le profezie in essa contenute. ...magari è stata scritta dagli alieni come dice Biglino...questo non lo posso sapere. Ma se devo darle credito,a lei e alle sue profezie,allora devo anche cercarne un riscontro nell' evolversi della SCENA DI QUESTO MONDO. ti ringrazio,cmq,per le tue osservazioni. Ale

      Elimina
    14. ... chi ha orecchi ... spero tu abbia anche il cervello e un po di cuore. Il dubbio mi viene perché parli più come un automa che come un essere pensante; frasi fatte e luoghi comuni sono tipici di chi accetta come verità assolute semplici pacchetti preconfezionati volti a condizionare e plagiare le menti, senza alcuna disquisizione e senza nessun serio e approfondito studio. Questo è esattamente quello che vuole la WT, che ci si nutra solo di pubblicazioni WT e null'altro, in questo modo il risultato sarà garantito, un perfetto soldatino pronto ad ubbidire agli ordini e adatto alla propaganda di regime. Primo Levi disse: "se questo è un uomo" io più mestamente mi permetto di dire "se questo è un cristiano".
      SALVATE IL SOLDATO RYAN (alias chi ha orecchi).

      Elimina
    15. (Ax80) Gesù parlò anche di falsi profeti. Di coloro che avrebbero proferito date sulla fine. Disse di "non andare dietro a loro". Chi lo ha fatto nel corso del tempo? Senza il revisionismo della wt ci si rende conto che date come il 1914, il 1975 e tante altre erano poste come "divinamente certe" per la fine di un epoca. Poi nel corso del tempo hanno cambiato le carte in tavola con reinterpretazioni (vedi proprio il 1914, quando non successe nulla venne detto contro ogni evidenza che Russel non si aspettava la "fine", ma l'inizio di qualcosa, che tra l'altro veniva fatta risalire al 1875. Ci fu anche un discorso molto accorato che faceva riferimento al 1875, che la wt ripropone solo in parte, dove si esorta la folla ad annunciare il Regno... Peccato che quella parte non viene mai citata per evitare spiacevoli imbarazzi... Poi la famosa frase "alcuni pensavano" usata sempre molto efficacemente. Come vedi il discorso è molto più vasto dei "falsi maestri", che se vogliamo dirla tutta avrebbe anche potuto riferirsi a chi nel corso del tempo avrebbe annunciato "verita'" poi continuamente cambiate e smentite... Poi ognuno crede a ciò che vuole, per adattarlo alle proprie convinzioni...

      Elimina
    16. È vero Ax80,si parla di FALSI PROFETI,ma si parla anche (in Rivelazione) del FALSO PROFETA. colui che è "IL" falso profeta e non "UN" falso come tanti altri,è proprio quello che ritiene di essere IL SOLO E VERO. È proprio tale arroganza a renderlo assai più pericoloso di "UN" falso profeta qualunque. Io non intendo adattare le profezie alle mie convinzioni. Ti ripeto,senza alcun sarcasmo, che posso benissimo sbagliare e che la stessa attendibilità delle profezie è ancora tutta da dimostrare. Cerco solo di unire i puntini a mia disposizione e vedere il disegno che ne viene fuori. Ma io non ho a disposizione la totalità dei puntini e,quelli che ho,forse li unisco pure male,ottenendone un semplice scarabocchio. Forse non siamo nemmeno nel tempo delle fine,come dicono molti. Insomma,sono disposto a valutare ogni ipotesi e ogni teoria alternativa. Ma,qualunque teoria deve poi essere soggetta alla prova sperimentale e dimostrare la propria attendibilità. La CONTESA stessa che ci è stata insegnata,mette in discussione sia L'UOMO che DIO. l'uomo risponde quindi per sé stesso,ma analogamente Dio deve rispondere per sé. Se Lui adesso non intervenisse e non dimostrasse la veridicità delle sue promesse,nessuno potrebbe farlo al posto suo. In un modo o nell' altro,ogni uomo ha dimostrato ciò che realmente è, ed ora ne raccoglie i frutti. Ma nemmeno Dio può esentare sé stesso dal MOSTRARSI VERACE. se lo facesse,dimostrerebbe infine che il suo accusatore aveva ragione. Ma,tutto questo,è ovvio che ha un senso solo se si guardano le cose da una certa PROSPETTIVA. Si può solo cercare di analizzare il tutto attraverso la MATEMATICA DI GEOVA,nella speranza che questa ci conduca alla soluzione dell' EQUAZIONE UNIVERSALE. ma, l'attendibilità di tale matematica,come tutto il resto,deve anch'essa essere DIMOSTRATA. io sono d'accordo con le tue osservazioni, Ax80. Ma esistono molteplici CHIAVI DI LETTURA per spiegare ciò che è anche tu vedi.non ci rimane altro da fare che continuare ad osservare e vedere dove si va a finire. Mi sforzo di non adattare nulla alle mie umane speranze o convinzioni. Al momento,non ti saprei nemmeno dire in cosa spero o credo. Cerco solo di osservare e dare una CHIAVE DI LETTURA a ciò che vedo,nei limiti delle mie umane limitazioni. Ale.

      Elimina
  9. Chi ha orecchi-meglio Victor e altri che
    sono chiari nelle loro convinzioni.
    Anche Salomone ha sbagliato,stiamo coi
    piedi per terra......
    Anche Gesù ha chiesto aiuto a Geova per
    adempiere la volontà di Dio.
    Ma non c'è nessuno che ha la verità.
    È lo schiavo fedele può diventare lo
    schiavo malvagio.
    Cerca di servire Geova "chi ha orecchi ".
    Non confidare nei nobili che non ci
    SARANNO direttive strane per salvarti.

    RispondiElimina
  10. caro chi ha orecchi, innanzi tutto apprezzo il tuo scritto per la pacatezza.
    Detto questo, che differenza c'è tra le esperienze anonime del blog e quelle "cui i nomi sono stati cambiati" (nick) nelle riviste?

    Io non so chi tu sia, e non me ne importa se mi credi o no, ma ho visto confezionare le esperienze alle assemblee...e non aggiungo altro.

    Personalmente non ho nulla contro i tg, né contro il cd, infatti non li ho mai definiti "mentalmente malati" come le riviste definiscono chi si allontana, e che vengono definiti apostati quasi a prescindere dal loro atteggiamento, anche se si fanno i fatti loro, semplicemente perché non sono più in linea con il pensiero ortodosso.

    Se tu resti in quest'organizzazione, e ne hai diritto, come l'ho avuto io per oltre 40 anni, fai bene a restarci e a difenderla. Solo che sarebbe giusto parlare di dottrine, non di persone. A me non interessa se un tg si comporta male, o 100 o 1000 o tutti...è quello che si scrive nelle riviste, che si dice nei discorsi del cd, che non mi piace più... ne avrò il diritto?
    Nessuno è venuto a casa tua a scoraggiarti, credo. Qui non siamo interessati ad andare a raccontare falsità per scoraggiare altri...e nemmeno la verità viene raccontata a questo scopo...conosciamo bene quanto te e qualcuno magari anche di più le dinamiche dell'organizzazione wt, e semplicemente non ci interessano più, siamo qui per leccarci le ferite e rimettere in sesto le nostre vite dopo l'uragano, niente di più.
    Vivi sereno, come cerchiamo di fare tutti noi...




    RispondiElimina
  11. Lelvira sono d'accordo con te su tutto,sia su quello che hai risposto a questo "chi ha orecchi" che su quello che dici di te.. e ti ho seguito anche nell'altro blog fino a qualche tempo fa.Ma ora no sei più una "sorella"?

    Dubbioso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che lo sono ancora...il fatto che non scrivo più sull'altro blog è una questione personale, la mia situazione in congregazione non è cambiata, qui in molti siamo fratelli e sorelle, non abbiamo fatto niente che possa squalificarci e per il momento preferiamo così...

      Elimina
    2. Gesu disse che se amate solo i vostri fratelli cosa fate di così importante fanno così anche le
      persone delle nazioni
      Difatti pensare di essere al sicuro dentro a
      un'organizzazione ti impedisce di comprendere
      che abbiamo assolutamente bisogno da essere
      modellati da YAH.
      NON DENTRO O FUORI FISICAMENTE MA MENTALMENTE.

      Elimina
  12. Citazione dalla Torre di Guardia

    Guardatevi dall’’organizzazione’. Essa non è per niente necessaria. Riconosciamo che una visibile organizzazione e l’adozione di una denominazione specifica ci condurrebbe a un incremento numerico e ci farebbe apparire più rispettabili agli occhi del mondo … Tuttavia l’uomo carnale non può capire come una compagnia di persone, priva di ogni visibile Organizzazione, riesca ad ottenere un qualsiasi risultato» –The Watch Tower, Marzo 1883

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (Ax80) Scusa John, ma queste parole sembrano contraddirsi a vicenda. "Guardatevi dall'organizzazione, essa non è per niente necessaria", poi le ultime frasi sembrano invece avvalorarne l'importanza, cioè, io l'ho interpretata in questo senso... "Abbiamo bisogno di un'organizzazione perché altrimenti, senza di essa, l'uomo carnale non potrebbe capire come si riesca ad ottenere un qualsiasi risultato..." Non so se mi sono spiegato. Le frasi iniziali sembrano negare il bisogno di un'organizzazione, quelle finali invece, avvalorano la sua importanza spiegandone il motivo.

      Elimina
    2. sta dicendo la stessa cosa. E' come se dicesse: "Gli increduli non capiranno mai - perchè sono carnali - come i cristiani possano prosperare pur non avendo un'organizzazione che li guidi"

      L'uomo carnale, secondo lui, ha bisogno di un'organizzazione. L'uomo spirituale no. Non ho letto i suoi libri (dovrei iniziare a farlo) ma nelle poche righe che vengono citate qui e li, mi sembra di scorgere una saggezza maggiore di quella della WTS

      Elimina
    3. l'organizzazione è solo per persone carnali, che non capiscono come si possa avere risultati senza organizzarsi con altri...quindi che insiste per l'organizzazione non capisce le cose spirituali...

      Elimina
    4. Puoi dirlo forte, caro John, che in molte parole dette da Russell si scorge "una saggezza maggiore di quella della WtS", io lo affermo, senza tema di smentita, avendo letto i suoi scritti. Tu, John, hai sintetizzato in una sola citazione, due diverse citazioni di Russell:
      "Guardatevi dall’ "organizzazione". Essa non è per niente necessaria. Le norme bibliche sono le uniche di cui avete bisogno. Non cercate di vincolare le coscienze altrui, né consentite ad altri di limitare l’esercizio delle vostre. Credete ed obbedite a quanto riuscite a capire dalla Parola di Dio oggi, così continuerete a crescere nella grazia, nella conoscenza e nell’ amore giorno dopo giorno".(w 15/9/1895).

      E la seconda parte è tratta da una domanda dei lettori della w 3/1883 nella quale si chiedeva:

      "Un’organizzazione (o sètta) zelante, aggressiva, edificata in base alle direttive scritturali, non sarebbe lo strumento migliore per diffondere o pubblicare l’autentica Buona Notizia?.... L'unità è forza. Una battaglia non si vince con i cecchini, ma con disciplinati e forti battaglioni".

      E questa è la risposta:...che riporto qui di seguito per motivi di spazio...

      Elimina
    5. "Riconosciamo che una visibile organizzazione e l’adozione di una denominazione specifica ci condurrebbe a un incremento numerico e ci farebbe apparire più rispettabili agli occhi del mondo. L’uomo carnale riesce a vedere che un corpo organizzato in modo visibile, con un obiettivo preciso, è questione di maggiore o minore efficacia; perciò costui stima le varie organizzazioni, dalle quali siamo usciti in obbedienza alla chiamata del Maestro. Tuttavia l’uomo carnale non può capire come una compagnia di persone, priva di ogni visibile organizzazione, riesca ad ottenere un qualsiasi risultato. Quando costui ci osserva, ci considera semplicemente come un pugno di cecchini sparsi, un "popolo speciale", con idee e speranze molto particolari, ma indegno di speciale menzione. Eppure, benché sia impossibile per l’uomo carnale vedere la nostra organizzazione perché egli non è in grado di capire le cose dello Spirito di Dio, confidiamo che voi riusciate a capire che la vera Chiesa è organizzata in maniera molto efficacie e secondo criteri operativi ottimi. .... L'Apostolo Paolo sollecita tutti noi all'unità di fede e di intendimenti (Fil. 3:15-16;Diaglott). Tutti coloro che sono guidati dallo stesso Spirito possono e devono pervenire alla conoscenza della medesima verità. Sotto il nostro Capitano, tutti i santificati, anche se pochi e distanti fisicamente, sono uniti grazie allo Spirito di Cristo, in fede, speranza e amore; inoltre, in esecuzione del comando del Maestro, essi si muovono come forti battaglioni per il conseguimento dei suoi fini. Ciononostante, ricordate che Dio non ha bisogno di numeri (vedi Giudici 7 per un'illustrazione di quanto affermiamo). Riconoscendo quest'organizzazione, che appartiene allo Spirito, e non aspirando ad alcuna assimilazione con il mondo, che non può vederla o capirla, siamo ben lieti di sopportare il biasimo di certi individui. Sempre rifiuteremo d'essere identificati con qualsiasi nome diverso da quello del nostro Capo- Cristiani e continuamente sosterremo che non può esserci divisione tra coloro che costantemente si lasciano guidare dal suo Spirito e dal suo esempio così come ci sono noti attraverso la sua Parola".
      (Torre di Guardia w 3/1883 p.6)

      Elimina
    6. "Noi non abbiamo alcun credo (steccato) che ci vincoli o che tenga altri fuori dalla nostra associazione. La Bibbia è il nostro solo modello e i suoi insegnamenti sono il nostro unico credo.....Ci sentiamo in comunione con tutti i cristiani nei quali riusciamo a riconoscere lo Spirito di Cristo, specialmente con quelli che riconoscono la Bibbia come unico modello. Pertanto, non pretendiamo che tutti la pensino come noi, al fine di essere identificati come cristiani, giacché sappiamo che la crescita sia in grazia che in conoscenza è un processo graduale... Se tutti i cristiani fossero disposti a liberarsi dai credi imposti, a studiare la Parola di Dio senza condizionamenti denominazionali, ne deriverebbero verità, conoscenza, autentica fratellanza cristiana ed unità. Lo Spirito del Capo pervaderebbe i liberi membri del corpo e svanirebbe l'arroganza settaria" (w 4/1882)

      Elimina
  13. Nel film del Titanic la protagonista dice al suo amato "cadi tu,cado io" beh io dico " cadi WT, non cado io".
    Perplessa

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. Ma io quello che non capirò mai ...ma che vantaggio proprio avrebbe avuto la WT , prevedere la fine nel 75 con il forte rischio di essere poi smentita ? ed è quello che è accaduto)......e da un punto di vista economico ci ha pure perso, visto che le sale poi si sono svuotate per mancanza di fiducia, e da li sono ripartiti per poi risalire ( quasi come un mercato azionario )...dunque alla fin fine l unico motivo si chiama ..forte presunzione americana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. suggestione, magari...
      forse a quel tempo erano meno interessati al mero fatto economico...

      Elimina
    2. Non guardare sempre il vantaggio, caro Riflex. WTS e corpo direttivo sono da sempre "staccati". Il CD stabilisce cosa scrivere nelle pubblicazioni, stampate dalla WTS. La WTS si limita a stampare. Questi fratelli che dirigono, hanno ciascuno le loro convinzioni. Ma una convinzione non può essere modificata se non c'è unanimità. Se per assurdo giungessero alla conclusione che una dottrina è errata, ma ciascuno proponesse una cosa diversa, la dottrina errata resterebbe lì, anche tutti loro intimamente non la approvassero

      Elimina
    3. Allora il vero problema è la troppa autorità che il CD si è dato ...come è possibile definirsi canale di Geova con tutti sti inghippi ...possibile che DIO usa uomini che nemmeno fra loro sono d accordo ...che un giorno poi decidono che sono tutti d accordo a cambiare , per poi ricambiare di nuovo ...e di nuovo ancora ...per poi scoprire di nuovo che si erano sbagliati e allora ricambiano ancora..............altro che Babilonia !!!!

      Elimina
  16. Cosa può indicare là scrittura "uscite da
    essa o popolo mio"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe indicare che il suo popolo è venuto infine a trovarsi entro i confini di quella città, BABILONIA. ma non puoi uscire FISICAMENTE da un luogo che fisico non è. Puoi uscire solo dalla condizione di CATTIVITÀ SPURITUALE che questo simboleggia. Se tu fossi stato un cattolico e avessi deciso,al fine di uscirne,di dare formali dimissioni e di far cancellare il tuo nome da un semplice elenco (così come ci è stato insegnato a fare) ...adesso saresti al punto di partenza. Saresti ancora PRIGIONIERO in quella città dalla quale ti eri illuso di uscire per mezzo di MERE FORMALITÀ. per questo,pur essendo io un disassociato, non ti esorterei mai ad uscirne in modo SEMPLICEMENTE FORMALE. potresti anche smettere di essere FORMALMENTE un TDG e non riuscire cmq ad evadere da quella città. Quella città, BABILONIA,non è nient'altro che una CONDIZIONE SPIRITUALE. Puoi solo analizzare la tua condizione spirituale,quindi,e valutare il da farsi. Ti rendi forse conto di essere "costretto" a fare qualcosa che,da solo,non faresti mai,e che forse ritieni addirittura sbagliato e ingiusto? Similmente,l' ambiente nel quale ti trovi immerso,TI TRATTIENE DAL FARE IL BENE? Se realizzi di non subire alcuna forzatura o CONDIZIONAMENTO,in tal senso..beh,complimenti! Sei già riuscito a SCAPPARE DA QUELLA CITTÀ! in caso contrario,nessuna FUGA FISICA ti renderà meno ABITANTE DI BABILONIA di quanto tu non lo sia già. Ma io non ti conosco,Roberto 62...la mia è una risposta generica. Hai fatto la domanda tu,ma può valere per chiunque. Ciao. Ale

      Elimina
  17. Per quanto mi riguarda come TDG credo che Geova prima
    di Armaghedon chiuderà là WTS al pari delle altre
    organizzazioni religiose.
    Questo perché GEOVA raduna un popolo che esce dalle
    religioni perché farà conoscere il suo nome in
    tutta la Terra.
    Confidare in lui, questo richiede.

    RispondiElimina
  18. Da noi è venuto quel violinista del sorvegliante .....ebbene ...va tutto benissimo l organizzazione di DIO va veloce e dobbiamo stare al suo passo ...Geova continua a benedire l opera e i pionieri ...non facciamo carriera in questo mondo che sta per finire ...ecc... solita zolfa.....sembrava Renzi ...quando dice che l italia va benissimo quando la realtà è ben diversa .

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO INSERIRE NEL CAMPO Nome/URL UN NICK con cui firmarsi. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)