Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us


Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra
Un
archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla pagina

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE"

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”. (Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

martedì 3 novembre 2015

www.silentlambs.org , chi sono?


In seguito ad una fuga di notizie (e di documenti) la Watchtower anni fa è finita sui media per una vicenda scabrosa. Nelle congregazioni sono stati affrontati ben 23.720 reati di pedofilia ed in molti casi, mancando i "testimoni oculari" del crimine, le vittime non sono state credute. A loro è stato intimato di non denunciare l'accaduto per proteggere il buon nome dell'organizzazione e per non essere a loro volta accusate di calunnia ! Qualcuno (molti sanno chi) per condivisibili motivi di coscienza, ha trafugato queste registrazioni dalla Betel mondiale e le ha consegnate alle autorità, innescando una gigantesca campagna mondiali contro i Testimoni di Geova. Basta andare su Google e digitare in qualsiasi lingua le parole pedofilia e watchtower per rendersi conto del disastro combinato, in termini di vite distrutte e biasimo infamante. In alto la homepage del sito Silentlambs (tradotto significa "agnelli silenziosi") che raccoglie in associazione tutte le vittime summenzionate, che hanno avviato una causa legale internazionale contro l'organizzazione. Milioni di Dollari di risarcimenti sono stati già pagati e molti altri sono stati dati "sottobanco" alle famiglie delle vittime perchè ritirassero le denunce.


Sotto una breve descrizione tradotta di una delle pagine del sito, tanto perchè chi non lo avesse mai sentito nominare, possa farsi un'idea.

è stata presa da questo link


Silentlambs è un associazione di persone che hanno fatto il passo coraggioso di alzarsi per ottenere ciò che è giusto. Il sito web è stato aperto nel marzo del 2001 con la stesura di una storia semplice, "Il ruggito del giorno degli innocenti ".
Significa che le vittime di abusi sessuali non devono mai rimanere in silenzio e insieme possono smuovere le montagne.

Su questo sito ci sono centinaia di storie di individui che si sono espressi, molti per la prima volta, sugli abusi che hanno subito all'interno dell'organizzazione dei Testimoni di Geova. La nostra speranza è che queste informazioni possano aiutare ad educare il pubblico e i Testimoni circa la portata di questo problema così come aiutare le vittime di abusi a sapere che non sono sole.

In Silentlambs abbiamo visto trasformazioni sorprendenti quando le vittime fanno sentire la loro voce. Molti hanno iniziato la strada di guarigione con la terapia, parlando a parenti e amici, e, soprattutto, attuando la segnalazione pedofili alle autorità competenti. Cosa si vuole ottenere?
Che i bambini siano protetti. Questa è la missione di Silentlambs e se possiamo aiutarvi non esitate a chiamare il nostro numero verde o e-mail all'indirizzo info@silentlambs.org

Sappiamo che non abbiamo tutte le risposte, ma crediamo in voi, che non è stata colpa vostra, e vogliamo che tu sappia che non sei solo. Per molti questo è il primo passo sulla via della guarigione.


* * * * *

Il passo incriminato del KS edizione 2010, 

capitolo 5 paragrafo 39



Per dovere di cronaca, i fratelli che hanno aiutato le autorità a scoprire questo "vaso di pandora" sono stati disassociati dalla congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova, e vengono tuttora bollati come apostati.

Facciamo sapere a chi fosse vittima di un evento del genere, che adesso il corpo direttivo (colpito nel portafoglio e nell'animo) ha diramato la direttiva che una vittima di tali abusi può denunciare il pedofilo senza che siano necessari i 2 Testimoni oculari del reato

Curiosità: nella rubrica “Uno sguardo al Mondo” della Svegliatevi dell´Aprile 2011 pag. 27, si legge testualmente:
““Il rapporto della commissione d’inchiesta sugli abusi ai minori rivela una scomoda verità che riguarda l’Irlanda”, dice l’Irish Times. Secondo il quotidiano, questo rapporto fa emergere una storia macchiata da abusi sistematici perpetrati in istituti cattolici ai danni di minori. Tali abusi andavano dal “picchiare bambini la cui unica colpa era avere i pidocchi” a ripetuti abusi sessuali. La faccenda era stata insabbiata a causa di una malsana lealtà verso “l’autorità assoluta della Chiesa Cattolica”, dice il giornale. Riportando le parole di una donna che esprimeva la propria solidarietà alle vittime, l’Irish Times titolava: “Governo e Chiesa, vergognatevi!”...
Quindi anche come TDG, abbiamo una malsana lealtà verso la nostra organizzazione.
Insomma, guardavamo la pagliuzza nell'occhio altrui e.... mah !



* * * * *

Stai leggendo questa pagina da un cellulare?

12 commenti:

  1. Per chi non conoscesse silentlambs...

    RispondiElimina
  2. Sì, caro John, ho conosciuto "silentlambs", un'associazione creata da Bill Bowen, un ex anziano sensibile al problema della pedofilia. La storia di Bowen si intreccia a quella di Barbara Anderson, entrambi hanno lottato e stanno lottando contro le politiche della WTS sulla pedofilia. Ecco dalla testimonianza di B. Anderson la storia di "Silentlamb":

    "Verso la fine del 2000 un mio amico, ex sorvegliante di circoscrizione, vide su un forum di discussione di testimoni di Geova sul Web, la comunicazione di un anziano nella quale egli chiedeva se anche altri anziani si fossero imbattuti in situazioni simili a quella in cui egli si era venuto a trovare quando aveva scoperto che il sorvegliante che presiede della sua congregazione aveva ammesso di essere stato un molestatore negli anni precedenti. Poiché la congregazione e la comunità non erano a conoscenza del crimine, anche se due dei tre anziani lo sapevano, quell'uomo rimase nella sua posizione. Il forista espresse la sua preoccupazione sia per i suoi figli che per gli altri bambini della congregazione.Dapprincipio, il mio amico si mise in contatto con quell'anziano, e così feci anch'io. Ciò che questi apprese sugli abusi sessuali sui bambini nell'organizzazione lo lasciò allibito. Ben presto entrambi ci convincemmo che dovevamo fare qualcosa per far sì che il mondo sapesse che l'organizzazione Watchtower, con le sue scelte criminali e irresponsabili era colpevole a livello internazionale di coprire il CRIMINE dell'abuso sessuale sui bambini, e che dovevamo convincere il Corpo Direttivo a cambiare politica. Ma come avremmo potuto fare? Ben presto l'anziano, Bill Bowen, decise di dimettersi e di rendere pubblica la faccenda degli abusi. Ciò avvenne il 1° gennaio 2001. L'impatto che nella sua città del Kentuky ebbe sui media la notizia delle sue dimissioni da anziano a motivo dello scandalo degli abusi sessuali sui minori fu enorme. Inoltre entrambi maturammo l'idea di un sito su Internet che Bill creò e a cui diede il nome di Silentlambs.org. In esso i testimoni di Geova vittime di abusi sessuali nell'infanzia ad opera di Testimoni potevano narrare le loro storie. In poche settimane ne ricevemmo 1.000, dopo 5 anni più di 6.000.Io non mi rivelai al pubblico come aveva fatto Bill, ma dopo poche settimane Bill e io eravamo su un aereo diretto a New York per esservi intervistati dalla NBC estremamente interessata al problema degli abusi sessuali sui bambini, e desiderava produrre un documentario per la loro rete nazionale, la Dateline. Dopo aver compiuto ricerche approfondite per appurare la fondatezza di ciò che noi dicevamo, fu fissata una data per un programma di interviste per la televisione. Verso lo stesso periodo, uno dei produttori aveva discusso dell'argomento con i funzionari della Watchtower che negarono tutto con forza. Il programma fu messo in calendario per novembre 2001, ma a motivo dell'attacco terroristico alla torri gemelle dell'11 settembre, fu spostato ad altra data.Alla fine di aprile 2002, dopo aver chiamato più volte la NBC e aver infine saputo che il programma sarebbe andato in onda il 28 maggio 2002, la Watchtower intimò immediatamente agli anziani locali di riunire un comitato giudiziario per noi due. All'inizio di maggio dimostrai agli anziani di non essere colpevole delle accuse che mi venivano mosse. Entro pochi giorni gli anziani fissarono un'altra riunione del comitato giudiziario per il quale avevano escogitato altre accuse. Mi rifiutai di parteciparvi perché mi sembrava inutile, perché se anche avessi smontato le loro accuse, era ovvio che loro ne avrebbero trovato delle altre. Ad ogni modo, il 19 maggio 2002 fui disassociata per aver causato divisioni.Alcuni degli altri testimoni che avevano preso parte al programma furono disassociati poco dopo. ....".
    http://www.infotdgeova.it/esperienze/anderson.php

    RispondiElimina
  3. Dal 2001/2002 sono trascorsi oltre 10 anni e in tutti questi anni la WTS ha avuto tutto il tempo per fare i dovuti cambiamenti, ma orgogliosa e testarda com'è non li ha fatti ed ora ne sta pagando le giuste conseguenze!!! Ma senza la nostra silenziosa complicità!!!Né le nostre risorse economiche!!!

    RispondiElimina
  4. Volevo aggiungere qualche ulteriore osservazione a quanto già detto ieri. La WTS anziché assumersi le proprie responsabilità e fare i dovuti cambiamenti, è giunta ad affermare pubblicamente su jw tv per voce di Lett, membro del CD, che quelle sulla pedofilia sotto tutte menzogne messe in giro dagli apostati.Ma i fatti li hanno smentiti e la WTS è stata condannata in tribunale a pagare risarcimenti per milioni di dollari . Il video è stato rimosso da jw tv in seguito all'indagine della Commissione Australiana che ha accertato che nella sola Australia vi sono stati tra i TdG 1006 casi di molestie sessuali mai denunciati alle autorità. E' davvero singolare come cosa, che gli "apostati" diffonderebbero menzogne, ma ad essere condannata in tribunale è la WTS!!! E poi vi siete mai chiesti come mai la WTS che dice che deve "difendere e stabilire legalmente la buona notizia", non ha mai querelato per diffamazione alcun "apostata"? Anzi sempre più spesso avviene il contrario, ossia sono gli "apostati" a querelare i TdG e la WTS per diffamazione. Oltre all'episodio che vi raccontai ieri e che risaliva agli anni 90, di quell'ex TdG di Siracusa che querelò per diffamazione un TdG pugliese, forse non tutti sanno che anche Barbara Anderson ha querelato la WTS (come accadde negli anni 40 con Olin Moyle, legale della WTS, che querelò la WTS per diffamazione e vinse!!!). Ecco dalle sue stesse parole come si sono svolti i fatti:
    "Prima della trasmissione della Dateline, dei giornalisti chiesero alla Wathctower se era vero che noi fossimo stati convocati da un comitato giudiziario prima della messa in onda del programma. Il portavoce della Società, J.R. Brown lo negò e i giornalisti riferirono che egli aveva dichiarato che i comitati giudiziari erano faccende locali e che noi eravamo stati convocati perché eravamo peccatori e non perché saremmo apparsi in trasmissione. Brown aggiunse anche che i dirigenti della Watchtower non sapevano di che cosa avrebbe parlato il programma, cosa che io sapevo non essere vera. Quando i giornalisti gli chiesero qual è la scrittura che la religione usa per disassociare i suoi membri, il portavoce della Società citò 1 Corinti 5:11, 12 che comanda alla chiesa di rimuovere l'uomo malvagio fra di loro che è un fornicatore, un avido, un oltraggiatore,un idolatra, un ubriacone, o un estortore. Poiché io non facevo più parte della congregazione sin da metà del 1998, né avevo commesso un peccato del genere, nel novembre 2002 li querelai per diffamazione e la causa è tuttora in corso, data la lentezza del sistema giudiziario".

    RispondiElimina
  5. La pessima abitudine di calunniare gli ex purtroppo è radicata. Aiutata dal fatto che il disassociato non può controbattere alle accuse.

    RispondiElimina
  6. qualcuno ha visto il programma su raitre "chi l'ha visto" di ieri sera?
    Un bell'esempio di "devotissima testimone di Geova"!
    Io non so se quella donna sia colpevole o no, sicuramente è un'ignorante maleducata, ma la sua freddezza sulla morte di una bambina è agghiacciante!
    Ah dimenticavo...tanto doveva essere distrutta ad Armaghedon...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io colgo l occasione per informare le persone sincere che si affacciano su questo blog di informare chi sono veramente i testimoni di geova e cosa realmente fanno.specie coloro che non sono testimoni devono sapere che pure dietro questo atti crudeli di nasconde l omertà di chi si vanta essere testimone di Geova.suggerirei di postare un link in merito alla vicenda di questa povera bambina di caivano,fortuna e inserire anche i intervento di quella testimone di geova riportato nella puntata di chi l ha visto di ieri 4/5/16.magari pure approfondire ricerche di questa specie di testimone e far rintracciare gli anziani della sua congregazione perché persone come queste non possono rimanere ignorate.cerchiamo di informare quanti possiamo.qui nel blog possiamo farlo.ogni giorno tante persone lo leggono e alcuni cominciano a capire.John se puoi pubblica questo messaggio e se siamo e d'accordo tutti poi postiamo un link.la piccola fortuna merita la verità e se ci sono impuniti informiamo tutti e così forse avrà giustizia come lei e tutti i bambini vittime di abusi..pure fra i tdg. Grazie John

      Elimina
    2. Furto di identità?
      Qualcuno commenta queste notizie sui blog dei vari quotidiani firmandosi John… Ma non sono io! Vista la veemenza dei commenti presumo sia qualcuno che voglia addebitarli a me.
      Per poi puntare l'indice su questo blog, ovviamente

      Elimina
    3. Le persone sono sensibili riguardo agli abusi sui bambini.potrebbe essere un occasione per far uscire allo scoperto la spazzatura che coprono..e questa sorella può esserne la prova..informiamoci anche tra fratelli di questo blog se si può avere notizie degli anziani che la conoscono..e giusto e doveroso sapere chi è questa donna e se pure lei ha avuto un ruolo chiave nella vicenda.le autorità non possono fare verifiche sulla testimone in ambito religioso,ma possiamo aiutarle noi se è possibile semplicemente informandoci noi.Si che non è un impresa facile visto in che ambiente è accaduto il fatto,ma sapere ci aiuta a non rimanere in silenzio.che ci siamo anche noi...i nostri predecessori come la Anderson non ebbe paura e tantomeno non dovremmo averne noi.cerchiamo di sapere cari amici.questa potrebbe essere un occasione per contribuire alla causa della nostra sorella Anderson e perciò fin dove possiamo cerchiamo di informarci.un abbraccio a tutti voi.

      Elimina
    4. Non ho parole John già si sono messi in guardia...sento puzza di bruciato forse c entra qualcosa quel personaggio!

      Elimina
  7. Il CD cambia intendimento non solo quando riceve una nuova luce (riguardo alla regola dei 2 testimoni), ma a quanto sembra, anche quando viene colpito nel portafoglio!

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARSI CON UN NICK (QUALSIASI) Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)