Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia."
(Svegliatevi! Luglio 2009 p.29)


mercoledì 7 marzo 2018

Testimoni di Geova e crimini violenti




Leggendo qua e là ho trovato un articolo che mette in relazione un certo tipo di educazione religiosa, con la possibilità che un giovane possa, nel tempo, diventare un criminale violento.
Questo non sarebbe altro che uno dei tanti disagi psicologici che subiscono i ragazzi allevati nell'ubbidienza ad un fondamentalismo religioso.
L'articolo parla della frequente correlazione tra Testimoni di Geova e crimini violenti. Ciò ovviamente non significa che tra i proclamatori prevalga la violenza. Traccia una correlazione tra chiunque abbia frequentato i Testimoni e i comportamenti criminali.
Probabilmente, come spiega questo articolo, ciò si riferisce principalmente a coloro che lasciano l'organizzazione e che sviluppano successivamente caratteristiche violente. Non so quanto siano esatte queste informazioni, ma penso traccino un quadro abbastanza realistico di ciò che oggi accade nel mondo.


_______________________






Perché i testimoni di Geova sono legati a un alto tasso di criminalità, statisticamente sproporzionato rispetto alla popolazione in generale? Lorri MacGregor descrive le regole della Watchtower Society che possono aiutare a spiegare questo fenomeno.

Il Dr. Jerry Bergman era ancora un attivo Testimone di Geova quando ha scritto la sua tesi su Crime and the Watchtower Society. Come anziano attivo, sperava di spiegare le statistiche imbarazzanti che collegavano i Testimoni di Geova a un alto tasso di criminalità, statisticamente sproporzionato rispetto alla popolazione in generale. Ha anche fatto ricerche sui testimoni di Geova e le malattie mentali. Le sue scoperte furono parte dei motivi per cui lasciò l'Organizzazione.

Prendiamo ad esempio un caso che attirò i titoli dei giornali nel 1995 vicino ad Allentown, in Pennsylvania. Perché il diciassettenne Bryan Freeman, il suo quindicenne fratello David, e il loro cugino Ben Birdwell, diventano skinhead ripieni di odio, dopo essere stati cresciuti come testimoni di Geova? Perché avrebbero brutalmente ucciso la loro madre, pugnalandola più volte? Perché avrebbero tagliato la gola al loro padre e avrebbero picchiato il loro fratello Eric a morte con una mazza da baseball?

Il Dr. Bergman ha delle ottime intuizioni e vorrei aggiungere anche le mie osservazioni a questo triste scenario.

Ho osservato come i bambini Testimoni di Geova sono vittime dell' "amore condizionato". I loro genitori si sforzano di farli obbedire alle regole della Società alla lettera. Ricordo la mia amica che costringeva il suo bambino a sedersi perfettamente immobile su una sedia per due ore, quindi non si contorceva così tanto nella sala del Regno!

Negli anni sessanta ci si aspettava che vestissimo i nostri bambini come piccoli adulti. I miei ragazzi in età prescolare hanno frequentato la Sala del Regno indossando piccoli vestiti e cravatte! Ci si aspettava che si comportassero come "adulti in miniatura". Tutti i bambini dei Testimoni di Geova hanno perso tutte le feste divertenti, come Natale, Compleanni, Pasqua, San Valentino, ecc. Sentendosi lasciati fuori dai loro coetanei, hanno guardato agli altri Testimoni di Geova e ai loro genitori per l'accettazione, che era subordinata alla loro obbedienza.

Tutto questo è una ricetta per la ribellione negli anni dell'adolescenza. Questi adolescenti della Pennsylvania hanno iniziato a resistere al controllo dei loro genitori quando avevano solo 13 e 11 anni, rifiutandosi di andare alle riunioni dei Testimoni di Geova. Quando gli anziani non potevano controllarli, furono pubblicamente indicati come "cattive compagnie" e subirono ulteriore isolamento da parte dei loro amici, genitori e testimoni di Geova in generale.

La famiglia cercò aiuto esterno dalle agenzie sociali e uno dei ragazzi fu messo in un'istituzione statale. È normale che i genitori testimoni di Geova rimuovano i bambini indisciplinati dalla loro casa con poca considerazione delle conseguenze di tali azioni. Fu in quella fredda istituzione, con lo sfratto dalla casa, che la Confraternita degli uomini di Aryan offrì ad uno degli adolescenti tormentati un'accettazione e un'amicizia incondizionate. Era vulnerabile, ferito e affamato di affetto. 

Insegnare i giovani ad odiare tutto non era una novità per gli adolescenti. A loro è stato insegnato a odiare tutto ciò che non appartiene alla vita del Testimone di Geova, e alle attività nella Sala del Regno. Tutto quello che dovevano fare era rimettere a fuoco il loro odio. Entrambi i gruppi hanno affermato di avere il favore di Dio per le loro azioni. Gli adolescenti erano abituati a figure autoritarie che dicevano loro cosa fare in nome di Dio. L'obbedienza incondizionata era già praticata in loro. Erano maturi per la svolta.

Incolpavano i loro genitori e la Società Torre di Guardia per la loro infanzia isolata e miserabile. Hanno lasciato la "verità" assoluta dell'Organizzazione Watchtower, sostituendola con la "verità" assoluta della loro nuova organizzazione, gli Skinheads. Non si facevano domande e non scendevano a compromessi. Si aggrappavano ancora alla promessa di vivere su una nuova terra; solo questa nuova terra non sarebbe stata con i testimoni di Geova, ma con anglo-sassoni bianchi. La differenza era che i testimoni di Geova combattevano con le parole e con la pagina stampata. Gli skinhead avevano una filosofia più attivista, che includeva spesso violenza fisica.

I ragazzi problematici avevano ora una mentalità per ottenere "vendetta" sui loro torturatori. Torcendo il ragionamento dei Testimoni di Geova, probabilmente pensavano che dal momento che gli skinhead erano ora i prescelti da Dio, i loro genitori erano quindi quelli "satanici". A loro era sempre stato insegnato di odiare qualsiasi cosa del diavolo.

I loro genitori hanno alimentato la loro paranoia andando disperatamente in gruppi come la Lega anti-diffamazione e persino cercando psicologi. Sapevano che la Torre di Guardia non poteva aiutarli.

Le cose erano andate troppo oltre. Tutto questo era "troppo poco, troppo tardi." Se fosse stato richiesto un aiuto competente quando i ragazzi si erano ribellati prima dell'età pre-adolescenziale, forse l'intera famiglia avrebbe potuto essere preservata.

In ogni caso, i ragazzi pianificarono l'omicidio e lo portarono avanti in maniera insensibile e fredda. Hanno messo il loro odio in azione.

Questo incidente sarebbe stato isolato, ma è solo uno tra i tanti crimini di violenza che coinvolgono i testimoni di Geova.

Forse questo sarà un campanello d'allarme per i genitori dei Testimoni di Geova che leggono questo articolo che seguono la linea di osservatori della rigorosa obbedienza. Forse dovrebbero far sentire il loro bambino "speciale" nel giorno in cui è nato, e fargli sapere quanto sia amato, anche quando non è perfetto. La maggior parte dei Testimoni di Geova si sforzano di essere buoni genitori, ma devono stare attenti. Le statistiche non mentono.

Lorri MacGregor

link: https://www.jashow.org/articles/guests-and-authors/lorri-macgregor/the-watchtower-and-violent-crime/

La notizia del 1995:

http://www.independent.co.uk/news/world/neo-nazi-brothers-accused-of-killing-parents-1609881.html

Dopo 20 anni:

I fratelli Freeman pieni di rimorsi 20 anni dopo aver ucciso i loro genitori


















Stai leggendo questa pagina da un cellulare?





indirizzo email dell'amministratore del blog:

23 commenti:

  1. Questo è un argomento che meriterebbe di essere approfondito. Che fine fanno i giovani cresciuti da genitori bigotti ed intransigenti? Probabilmente sono loro l'oggetto di questa ricerca.

    RispondiElimina
  2. Da me conosco almeno tre casi di cui due dediti alle droghe, comportamenti degeneranti ma la domenica in sala con la famiglia. Il bello è che fanno mostra della loro vita piena di odio per tutti e tutto con foto che richiamano tendenze emo tramite i social che i genitori non leggono ma diversi della comunità sì tenendo il rispo in bocca.

    RispondiElimina
  3. Che tristezza. Sono mamma di 3 figli. Mio marito ai tempi servitore di ministero non voleva che la mia bambina frequentasse la scuola materna. Non era scuola dell'obbligo ed era frequentata da bambini del mondo. Mi faceva l'esempio dell'anziano che non aveva mandato I suoi bambini. Inutile dire che ho dovuto impuntarmi e I miei figli sono andati alla scuola materna. Ho cercato sempre di essere equilibrata per sopperire alle regole rigide dell'organizzazione e di mio marito. Nonostante questo I miei figli hanno problemi di personalita..tutti e tre..ed io mi sento in colpa.

    RispondiElimina
  4. Dissidente Inattivo7 marzo 2018 11:20

    Molti reagiscono in maniera diversa ad un'educazione settaria. Nascere in una famiglia di Testimoni rigidi non è molto diverso da nascere in epoca Vittoriana, regole e repressione portano spesso a comportamenti che ad un certo punto sfuggono al controllo. I Testimoni predicano un annullamento della propria personalità promuovendo l'omologazione fatta di imposizioni contro natura. Far vestire i bambini come piccoli adulti o portarli in servizio fin da piccoli è un esempio, anche se non credo abbia un gran impatto...invece il doversi, fin da piccoli, distinguere dai compagni di classe e sentirsi diversi; studiare che Dio è un massacratore che ucciderà a breve in Armaghedon miliardi di persone e mille divieti in ogni campo della vita...ecco io penso siano questi aspetti che poi fanno "scoppiare" una persona. In questi casi ognuno reagisce in modo diverso a questa educazione, almeno una metà di giovani (come dicono le statistiche) normalmente se ne va poco dopo l'adolescenza, senza avere comportamenti all'eccesso, l'altra metà è costituita da gente che "somatizza" cioè non hanno o la forza per dire basta o la personalità per decidere per se stessi (anche perchè la "cultura" dei Testimoni non promuove certo l'indipendenza). Così abbiamo i due estremi, giovani adulti con una personalità inesistente e repressi in maniera totale oppure questi casi di "doppia vita", gente che letteralmente esplode e deve sfogare le proprie pulsioni in un modo o nell'altro. È inevitabile, l'essere umano non è un robot omologato la cui funzione principale è essere un distributore di letteratura religiosa. Non puoi sopprimere l'individuo delle sue passioni o anche solo bisogni primari. Il far sentire un bambino o una bambina "diversi" fin dal tempo della scuola materna è crudele, impedire (alias sconsigliare) al proprio figlio di praticare sport agonistici o coltivare le proprie passioni (ricordiamoci il video dell'assemblea del bambino russo che doveva andare al conservatorio) è crudele, sconsigliare e far pressioni di non andare all'Università per diventare quello che uno vorrebbe essere nella vita è crudele. I risultati sono poi questi, la gente esplode. Poi tanto sono tutti buoni a scaricare sul "peccatore" dicendo: "si vede che non era puro di cuore".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Commento da incorniciare.
      Essere TdG, zero benefici, molteplici danni!

      Elimina
    2. Sono d'accordo John, commento da incorniciare...

      Elimina
  5. Scusate se posto qui, ma ieri le più grandi testate giornalistiche americane hanno riportato la notizia dei 4k dollari al giorno e la sconfitta della WTS in tribunale per gli abusi compiuti da Gonzalo Campos.

    New York times, Washington post, fox news e daily mail (questo è inglese).

    Qui trovate la discussione su reddit e i link:
    https://www.reddit.com/r/exjw/comments/82n79k/sex_abuse_cases_against_jehovahs_witnesses_church/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonima Toscana7 marzo 2018 13:20

      Grandioso!!!qualcosa si smuove!! Grazie della segnalazione

      Elimina
    2. Perciò tra qualche settimana faranno un annuncio nelle congregazioni di poter mettere una nuova cassetta di contribuzioni per l alfabetizzazione degli indigeni africani perché l’opera è grandiosa. Ahahah ahahah scusate ma è troppp,divertente... e i poveri ignari non sanno che le donazioni ci si pagano gli abusati e i risarcimenti processuali... non oso immaginare nemmeno quanto dovranno sborsare per il processo. Spero per loro abbiano una buona assicurazione. Nel frattempo sono solo dicerie che satana mette in giro per indebolire la fede. Ecco del perché nel mese di marzo hanno detto quelle cose sul vociferare e di non dare peso. Nel,frattempo però contribuite.

      Elimina
    3. Da quanto leggo su reddit e twitter, sono in arrivo mesi "caldi".

      Ad esempio il 17 Marzo ci sarà uno speciale su una delle rete Canadesi, la CTV, dove un team di giornalisti investigativi riporta il loro lavoro della durata di 9 mesi sugli abusi.

      Una giornalista inglese del Guardian anche sta investigando e prendendo contatti con chi è stato abusato.

      Ecco perchè l'avvertimento del broadcasting di questo mese

      Elimina
    4. A mia moglie è arrivato sul cellulare una audio di una tdg ( dal accento napoletano ) che nella sua sala del regno cè stata una rapina ....4 persone sono entrate nella sala del regno facendo finta di essere interessati , l usciere li ha fatti entrare , subito dopo si sono messi il cappuccio , hanno tirato fuori le pistole e in stile far west e si sono fatti dare tutti i gioielli ,orologi , tablet , cellulari , soldi........gran brutta esperienza, alcuni sono stati ricoverati in ospedale dalla paura ...la tdg dice che ce da stare attenti ed avvisato sopratutto gli uscieri a fare attenzione , termina dicendo che siamo negli ultimi giorni e ste cose bisogna aspettarsele...........io mi chiedo ma dove erano gli angeli ?

      Elimina
    5. purtroppo, con la pubblicizzazione dei tablet in predicazione ecc. ci saranno anche rapine per strada. immagina quelle persone anziane che fanno vedere il filmato in predicazione !?!? Credo che sia tutto studiato al fine di poter irretire di piu mentalmente gli adepti che sono giorni violenti e la fine e li li per arrivare e giù donazioni perche la predicazione è ormai ultima e sarà un privilegio farla perche non si ripeterà mai più. Anche tutta questa gioventù credo abbia una sua funzione, capendo noi che sono nomine giovanissime e farlocche, forse per addossargli la colpa in un prossimo futuro di essersi sviati dalla retta via portando al caos. Perche prima o poi dovranno uscirne in qualche modo. E come sempre il canale diretto con dio è e sarà sempre perfetto ed approvato perche loro sono il canale giusto.

      Elimina
    6. Complottista7 marzo 2018 16:46

      Mi spiace per lo spavento che si sono presi ad Acerra, 3 rapinatori di cui uno a viso scoperto e armi puntate. Purtroppo i tdg non possono avere armi o addetti delle forze dell'ordine tra le loro fila. Se capita una cosa del genere in una qualsiasi chiesa, c'è sempre il rischio per i rapinatori di trovare qualcuno armato, tra i tdg no, e poi gli uscieri possono anche stare attenti quanto vogliono, ma che fanno... gli tirano dietro una bibbia, un tablet o un microfono? Forse sarà il caso di assumere guardie armate a pagamento nelle zone più a rischio.

      Elimina
    7. Immagino che il bottino sarà stato bello grosso ma con le telecamere spero vengano presi.
      Non è bello vivere un'esperienza simile!

      Elimina
    8. Ecco l'articolo del the Guardian:

      https://www.theguardian.com/world/2018/mar/08/child-sex-abuse-inquiry-considers-separate-jehovahs-witnesses-uk-investigation?CMP=share_btn_tw

      Elimina
  6. Senza necessariamente andare su casi limite come l'omicidio o la malattia psichiatrica, non mi vergogno a raccontare ciò che mi sta succedendo dopo l'uscita dai tdg. Sono inattiva da circa tre mesi e sono l'unica tdg della mia ristretta cerchia familiare. Detto questo, sempre più spesso mi vengono accessi di rabbia, inadeguatezza e ansia quando sono sotto pressione perché ho Delle scadenze da rispettare o quando magari qualcuno mi mette fretta (fosse pure per un appuntamento a una cena). Quando ero tdg dovevo correre, correre e ancora correre, organizzare la cena per mio marito, sistemare casa (che doveva essere perfetta, altrimenti che esempio avrei dato?), uscire in servizio, prepararmi per l'adunanza, oltre (si fa per dire) al lavoro secolare e via di seguito. Il tutto, per sentirmi dire che facevo poco servizio, come mai, ti vediamo strana, partecipi poco alle attività del gruppo di servizio.... Di qui il senso di inadeguatezza e di dovere che prendeva sempre più forma. Come volete che reagisca una persona a tutto questo? Ora come ora divento intollerante con chiunque cerchi, più o meno indirettamente di impormi un "devi"! E questo a volte 'condito' con urla e scene similisteriche che,quando tutto è finito, mi lasciano estenuata e con un ulteriore senso di colpa. Può bastare? Capisco bene, quindi, se c'è chi poi sconfina oltre il limite... Altro che pace mentale!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complottista7 marzo 2018 17:12

      Ciao Monica, forse la tua è una forma di sindrome da burnout, cerca in rete consigli su come guarire, io già tempo addietro avevo suggerito di imparare a dire di NO senza sensi di colpa quando ci viene proposto di fare qualcosa controvoglia. Saremo visti male dopo? E chissene importa...
      Ci sono cose da fare nella vita che non ci piacciono, ma siamo costretti per necessità, ma per altre cose possiamo scegliere, e non farcele imporre, la vita è così breve e non si può, anzi non si deve accontentare tutti.

      Elimina
    2. # Complottista che ha scritto: "....cerca in rete consigli su come guarire".

      No, dai. In rete si trovano ciarlatanate pesanti (e talvolta nocive). E anche nei siti seri bisogna tener presente che situazioni apparentemente simili in realtà contengono condizioni cliniche peculiari.
      Per cui, se la sig.ra Monica pensa che la sua situazione possa diventare ingestibile sul piano della qualità di vita è meglio che si rivolga all'assistenza medica, passando per il suo medico di fiducia. Senza alcun timore. Il suo problema è comune a tantissimi (Tdg e non).

      Elimina
    3. Credo che il corpo si stia adeguando. E' rabbia repressa la quale è naturale quando espletata con moderazione.
      Abbiamos empre pensato che l'unica reazione positiva fosse quella da angioletto succube a tutto e tutti ma in realtà il corpo ha bisogno di mostrare ogni tipo di emozione sia essa positiva o negativa come rabbia, tristezza o ansia che dovrebbero durare quel pò che basta affinché siano da valvola di sfogo per ilc orpo umano.
      Nel nostro caso però quando avviene ci crea automaticamenteb un senso di colpa perché siamo stati abituati male.
      Prova a trovarti qualche amica con cui passare del tempo e con la quale poter confidarti, fai attività fisica e trovati un hobby che possa accrescere dentro di te l'amore per la natura, l'arte, la musica ecc.
      Se pensi che sia una cosa che al momento è difficile da gestire da sola, rivolgiti al tuo medico di famiglia che ti saprà consigliare una brava analista con cui dialogare.
      Ragazzi ma il CESAP non assiste gratuitamente sotto al profilo psicologico tutti coloro che hanno avuto esperienze negative?
      Monica, prova a guardare anche il loro sito.

      Elimina
    4. the hiden truths7 marzo 2018 20:44

      @ Monica
      Cara Monica sei stata semplicemente "Disumanizzata " da
      anni e anni di obbiettivi da Geovita perbene ,che i nostri guidati dallo spirito santo vaccari ti hanno inculcato .
      Il reset ed il riassetto dei valori e della mente ai livelli e valori umani è una fase devastante e altalenante nelle emozioni attraverso cui tutti siamo passati , molti stanno attraversando e tanti dovranno incominciare.
      Come dico spesso almeno io che sono rimasto Credente come cristiano , non è possibile che chi ci invitava a prendere il suo giogo perchè era piacevole ed il suo carico perchè era leggero ,voleva che ci riducessimo a degli esasperati psicotici ,pieni di nevrosi e di sentimenti negativi.
      Ricomincia da te come individuo e basta ,gioiendo delle piccole cose e dei piccolissimi traguardi in seno a serenità che piano piano conquisti , ci saranno spesso ricadute con rigurgiti di rabbia al ricordo di come si è stati usati feriti ed ingannati.
      E questo te lo posso assolutamente garantire , in tre mesi si guarisce si e no da un influenza figurati da anni di plagio e programmazione mentale , ti consiglio vivamente i due libri di Raymond Franz per trovare pace dal punto di vista spirituale se sensi di colpa o di smarrimento dovessero assalirti.
      Sai i primi tempi ci facciamo mille fisime tipo forse ero messo alla prova e non sono stato abbastanza forte , forse mi sono lasciato sedurre da uno spirito indipendente , stò rigettando Dio e la sua organizzazione terrena ,finirò nel mondo dei cattivi pagani tutta sola, Dio mi ha cancellata dal libro della vita eccetera..... eccetera , una cosa alla volta carissima non pretendere grandi cambiamenti dall'oggi al domani , ma riassapora lentamente il dono che stai ragionando con la tua testa e questo non è malvagio.

      Elimina
  7. Quella della compromissione di uno sviluppo caratteriale adeguato alla realtà del mondo è una questione sicuramente presente tra le file dei giovani TdG.
    Per esperienza personale ho sempre notato, da parte dei bambini/ragazzi figli di TdG, una notevole chiusura relazionale – anche per scambi minimi di interlocuzione – nei confronti di chi non fa parte della “fratellanza” anche quando l’”incredulo” è sposato ad una “sorella”.
    Oltre ai “fratelli in fede” (e relativa prole, battezzata o meno) e agli insegnanti scolastici, il perimetro relazionale di questi giovanissimi è estremamente ristretto, quasi assente. Anche nei confronti di parenti “increduli” percepiti, anzi, come fonte di “pericolo spirituale” e di “inciampo”.
    Per non parlare dell’assenza dello scambio di valutazione, con coetanei scolastici, di esperienze che interessano, in maniera diretta o indiretta, lo sviluppo caratteriale in età adolescenziale. Questa lacuna spesso è alla base di reazioni irrazionali e immature non appena l’adolescente TdG, con i mezzi interpretativi lacunosi che dispone, sente di essere in ritardo rispetto i coetanei “del mondo” circa l’appuntamento con la maggiore età: ed ecco che reazioni come sbornie, fughe da casa per alcuni giorni (ne ho sapute 4 nella mia Regione negli ultimi due anni), persino condotte autolesioniste, assumono la forma di una “liberazione” tangibile: una catarsi liberatoria.
    Sono reazioni che palesano immaturità, impreparazione, l’essere vissuto come eterno infante tra le sottane materne per non venire a contatto con la “malvagità” del mondo.
    Attenzione! Non sto dicendo che ciò accade per tutti i ragazzi TdG. Ma tra loro è più comune che in altre comunità religiose. Oggi vedo, però, che la situazione tende ad essere meno rigida: ci sono molti ragazzi TdG che praticano varie attività: grazie a genitori (di nuova generazione) che hanno una mentalità più aperta e a certi puntuali operatori scolastici (e qui sono stato testimone diretto) che si accorgono per tempo quando qualcosa non va.

    RispondiElimina
  8. Grazie a tutti ragazzi, in effetti ad aprile farò, con il gruppo di un'amica psicologa,una serie di incontri di mindfulness per l'auto insapore olezza e la gestione Delle emozioni, cosa che prima veniva assolutamente demonizzata come una pratica pericolosa.... Diciamo che il primo passo è stato compiuto, quello di uscire dalla setta....

    RispondiElimina
  9. Quella strana parola uscita dal telefono stava per autoconsapevolezza! Scusate, buona notte a tutti!

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARE I COMMENTI CON UN NICK

Cliccare sul menù "commenta come..." e scegliere l'opzione nome/URL.
INSERIRE UN NICK a piacere nel campo NOME, cioè uno pseudonimo col quale vi firmerete, poi cliccare su Continua. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi la pagina"come commentare" nel menu orizzontale in alto)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.