Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

martedì 2 maggio 2017

I lettori ci scrivono...



Una lettrice ci scrive in merito ad alcune ricerche fatte su Baal e Geova.

Potete leggere i riferimenti, fare le vostre ricerche e commentare... 

(firmatevi SEMPRE con un nick. Grazie)



Baal e Geova: riflessioni

Mi sembra opportuno rilevare insieme a voi alcune scoperte interessanti che si possono trarre dai libri Perspicacia.
Sempre per dimostrare al Testimone fedele all'organizzazione che l'organizzazione non si dimostra ne fedele ne verace.

Tempo fa mi è stata fatta una affermazione a cui non potevo credere. Ma la dimostrazione sta nel libro Perspicacia.

Baal = Geova.

Chi l'avrebbe mai detto? Solo perché non lo avevamo mai sentito dire. Ma è riportato nel Perspicacia a pagina 264.

In realtà baal significava proprietario o signore. Corrisponderebbe al nostro attuale "patrono".

Ma ci credo che gli Israeliti facessero un po' di confusione. Più volte Geova si fa chiamare Proprietario o anche Marito. Baal, per l'appunto. Ma poi ovvio la TNM, traduce direttamente eliminando la parola Baal.

Altri motivi di confusione:
Baal richiedeva sacrifici animali e umani. Nulla di nuovo, anche Geova richiedeva sacrifici animali, in qualche caso anche umani.

Baal è chiamato "Principe o Signore della terra o cavalieri delle Nubi" (p.264) confronta con Isaia 19:1

Esiste uno stretto "legame con il toro, simbolo di fertilità".(p264) Questo simbolo è stato anche ampliamento usato da Geova. (1Re 7:44 e Ez 1:10)

"Baal è altri dei erano collegati a certi corpi celesti....uno dei testi di Ras Shamra allude all'esercito del giorno"(p.265)
Non è necessario anche menzionare che l'appellativo di Geova è Dio degli eserciti.

Ecco anche spuntare il nome di un Israelita "Iahvè è Baal" (1 Cr 12:5, confrontate anche altre traduzioni)

Quali potrebbero essere le implicazioni di una tale similitudine? Chi stavano adorando gli Israeliti, mentre sacrificavano a Baal? Chi stanno adorando attualmente i TdG mentre si inchinano a Geova?

Non pretendo di avere risposte ma mi sembrano domande pertinenti.


Rugiada





* * * * *

Nota di Betelita40

Carissimi,all'argomentazione tra Baal e YHWH,vorrei aggiungere una riflessione che mi giunge da anni di studio dopo aver interrotto i rapporti con la WT e continuato la mia ricerca di uomo,libero e  di quanto era ed è parte del mio patrimonio culturale.Premetto questo,perchè sono stato indicato da qualcuno che il mio procedere nel commentare o scrivere è apparso o è stato recepito come un fare lezioni di cui non si ha bisogno,ma umanamente ancora mi sento di aggiungere che assolutamente lungi da me, non pretendo che ciò che penso,sia verità ma semplicemente cerco di condivider-mi con chi come me ha vissuto una certa esperienza e magari,fra i lettori  ci sia qualcuno che come me approfondisce per una via di conoscenza per un buon superare,sia  con se stessi che con il suo mondo circondario,di relazioni,per un buon vivere scevro da timori,paure e rancori che questa esperienza vissuta porta connaturata in se.
Dunque riflettevo che La storia del popolo ebraico coincide per larga parte con i testi dell’Antico Testamento. Nonostante l’assoluta mancanza di fonti extrabibliche, le poche conoscenze del mondo nomade del medioriente del II millennio a.C. confermano indirettamente alcuni elementi quali nomi geografici e di persone, contratti, usi e costumi della vita seminomade descritti nel libro della Genesi.Per quanto riguarda le fonti extrabibliche, in quelle egizie si trovano alcuni accenni della nomina di un immigrato semita a un’alta carica statale che potrebbe corrispondere alla figura di Giuseppe. Dato l’intreccio della storia del popolo ebraico con i grandi imperi dell’antichità (Egizio, Assiro, Babilonese, Persiano, Macedone) è possibile rintracciare nelle loro fonti fugaci accenni di questo popolo. Nel periodo dell’impero romano, all’inizio dell’era cristiana, la storia degli Ebrei è documentata dallo storico Giuseppe Flavio.Tra l’epoca dei patriarchi e quella dei profeti, il mondo della Bibbia era un’area minuscola che però costituiva un ponte naturale fra Africa, Europa ed Asia e forniva un punto d’appoggio per i commercianti che attraversano il Mediterraneo, punto di convergenza di numerosi popoli che ebbero grande impatto sulla storia. Tra l’epoca dei patriarchi e quella dei profeti, il mondo della Bibbia era un’area minuscola che però costituiva un ponte naturale fra Africa, Europa ed Asia e forniva un punto d’appoggio per i commercianti che attraversano il Mediterraneo, punto di convergenza di numerosi popoli che ebbero grande impatto sulla storia. 
Nella Bibbia quest’area viene chiamata Terra di Canaan (in quanto abitato dai Cananiti o Cananei, che nella mitologia biblica erano i discendenti di Canaan, figlio di Cam e nipote di Noè) e comprendeva tutto il territorio a occidente del fiume Giordano (attualmente Libano, Palestina, Israele e parti di Siria e Giordania). Il fiume Giordano discende dai monti dell’Hermon e forma un lago, il Mar di Galilea o Lago di Tiberiade, prima di sprofondare nel punto più basso della terra, il Mar Morto, circondato da un deserto roccioso molto caldo. Nomadi, commercianti, invasori e conquistatori ridussero spesso la regione a un teatro di scontri sanguinari, fino ai tempi più recenti.
Assai prima che vi giungessero le popolazioni della Bibbia (su richiesta di YHWH), e prima ancora delle civiltà dell’Egitto e della Mesopotamia, la zona era abitata da alcune delle più antiche stirpi conosciute, un popolo dell’età della pietra denominato Natufian, nome derivante da Uadi en Natuf, sito posto nelle colline di Giudea, dove fu scoperta una caverna con uno dei più antichi insediamenti umani conosciuti, il villaggio di Eyan. Questa popolazione, risalente a un’epoca tra il 10.000 e l’8.000 a.C. furono tra i primi a vivere in villaggi permanenti. Durante i secoli numerosi popoli si stanziarono in queste zone, evolvendo gradatamente dallo stato di cacciatori-pescatori a quello di pastori nomadi, poi agricoltori stanziali e abitanti di città. Uno dei più antichi insediamenti umani fu la città di Gerico, descritta nella Bibbia, che già nel 3.000 a.C., all’epoca della costruzione in Egitto delle prime piramidi, possedeva un robusto sistema difensivo e un alto livello di organizzazione sociale.Successivamente la regione costiera fu colonizzata attorno all’anno 1000 a.C. da un popolo le cui origini non sono chiare, (forse dalle isole di Creta e Cipro), i Filistei, che possedevano almeno cinque città: Gaza, Ashdod, Ekron, Gath e Ashkelon. Le prime notizie di questo popolo furono date dagli Egiziani antichi, che lo indicarono come uno dei “Popoli del Mare” che invasero l’Egitto durante il regno di Ramses III. Filistea (italianizzazione del termine biblico Peleshet) è il toponimo da cui deriva il termine Palestina. Palestina è quindi un nome ispirato ai Filistei. In epoca biblica i Filistei si scontrarono con gli Israeliti per un lungo periodo per finire sottomessi da re David e forse definitivamente sterminati, perché scomparvero come nazione e non sono più citati dai tempi delle invasioni degli Assiri.
Più a nord, in corrispondenza nel moderno Libano, erano stanziati i Fenici, abili navigatori e tinteggiatori dei tessuti. La terra di Canaan era circondata dalle due superpotenze del mondo antico. A nord e a est, tra il fiume Tigri e l’Eufrate, si estendeva la Mesopotamia, la culla della civiltà, ove si svilupparono le popolazioni degli Accadi, dei Sumeri, degli Assiro-babilonesi. All’estremità opposta l’Egitto. Imperatori dell’Egitto e della Mesopotamia si scontrarono nel corso dei secoli per il controllo della terra di Canaan. Poiché questa striscia di terra era incontro di commercianti, pastori e agricoltori sviluppò diverse divinità e religioni, benché quelle più adorate furono le divinità cananee. Il dio supremo, il creatore, era chiamato El e suo figlio, dio delle tempeste, Baal. Erano presenti anche molte divinità femminili, dee della fertilità, che si suppone comportassero riti a sfondo sessuale con il coinvolgimento dei sacerdoti (prostituzione sacra). Fu questo “paradiso del sesso” il minuscolo paese che gli Israeliti dicevano essere la terra promessa dal loro Dio. I seguaci di Mosè e i loro discendenti, tuttavia, ebbero delle difficoltà ad abbandonare l’allettante culto delle divinità femminili per l’unico culto di YHWH.
Esistono pochissime prove storiche o archeologiche che permettano di conoscedere i dettagli della popolazione che sarà chiamata popolo ebraico. Il nome forse deriva da una parola egiziana, “habiru”, termine spregiativo per indicare i forestieri. Nessuno conosce con esattezza da dove essi venivano né quando giunsero nella terra di Canaan, ma alcune prove farebbero supporre una provenienza dalla regione mesopotamica.Abramo fu colui che, spostandosi dalla Mesopotamia, è andato a vivere in terra d’Israele, “al di là” del fiume, e i suoi discendenti hanno quindi assunto l’attributo di ivrim.
Probabilmente Abramo apparteneva alla stirpe degli Amorrei (o Amorriti) che tra il XX e il XIX secolo a.C. si erano spostati con onde migratorie dalla Siria verso la Mesopotamia e la Cananea, a causa della progressiva desertificazione delle loro terre.
La trasformazione progressiva delle grandi famiglie patriarcali in ordinamenti più vasti di carattere statale caratterizza l’oriente mediterraneo, culla della civiltà, fin dal IV-III millennio a.C. La potenza delle formazioni statali è mantenuta attraverso un profondo legame con le divinità dei re e faraoni.
Le credenze religiose e la formazione di divinità antropomorfe furono necessari all’uomo, ancor prima della ragione e dell’osservazione, per la spiegazione dei fenomeni naturali: si formarono così miti intorno all’origine del mondo, al destino dell’umanità, alla morte e alle grandi forze che dominavano la natura.
Allo sviluppo della struttura sociale, con le inevitabili conseguenti lotte di classe e abusi di potere, derivò anche la necessità di formulare delle leggi scritte con l’intento di regolare le strutture fondamentali dello stato (famiglia, proprietà, lavoro). La conformità alla legge rappresenta il criterio originario della distinzione tra bene e male, dando l’avvio a una prima formulazione dell’etica.
Alle divinità furono attribuiti non soltanto i caratteri fisici dell’uomo (è l’uomo che crea il dio a sua immagine e somiglianza), ma anche i tratti caratteriali (volubilità, irascibilità, senso della vendetta).
Gli innumerevoli culti locali, disomogenei e disorganizzati, non poterono quindi essere idonei al pensiero dei ceti progrediti e delle classi più colte, che tentarono di sostituire alle religioni politeistiche antropomorfe il culto di un unico dio, creatore e protettore di tutti gli esseri viventi e di tutte le cose.Nel popolo ebraico si sviluppò quindi un intransigente monoteismo. Già in Egitto, durante i regni di Amenhotep III e Amenhotep IV, nel XIV secolo a.C. fu fatto un tentativo di sostituire alle religioni politeistiche il culto di un unico dio solare, rappresentato sotto forma di un disco. La riforma non ebbe successo per la comprensibile opposizione della classe sacerdotale che aveva il dominio della vita pubblica. 
La religione ebraica non accettò compromessi o rapporti di complementarietà con altre religioni e coltivò nei suoi seguaci un acceso nazionalismo. La potenza della religione nello stato ebraico fu grandissima. Il dio, pensato degli uomini a propria immagine e somiglianza, viene offeso dal peccato nella sua santità e nella sua giustizia. Questo concetto del peccato come offesa alla perfetta giustizia ha implicato il sentimento e l’idea di un diritto naturale.

La concezione ebraica le altre concezioni religiose che vedevano all’origine un passaggio o un rapporto fra dei e uomini, svilupparono ampiamente la storiografica religiosa, che è diretta progenitrice della storiografia moderna.E in questo contesto che va ricercato lo scambio fra YHW e Baal. Baal o Ba‘al, dall'accadico “bēlu”: signore, padrone, proprietario ben si addiceva al bisogno di una figura unica e Signore ,Padrone; dove YHWH Originariamente venne descritto dalla Bibbia come un dio potente e creatore (Genesi, 1), ma anche legato da un patto con la famiglia di Giacobbe: severo nel punire le colpe, attento verso i penitenti, viene descritto in diverse fasi sia come un dio locale che come un dio universale. A tal proposito,appare piuttosto interessante che Yahweh,  una delle divinità introdotte nel pantheon cananeo durante la cattività babilonese, sia divenuta durante il VI secolo a.C. il dio nazionale ed unico del popolo d'Israele e le testimonianze archeologiche dimostrano che gli Israeliti durante questo periodo erano entrati a far parte del popolo dei Cananei. Yahweh (che dai Cananei veniva chiamato anche Yahu o Yahwi) veniva considerato un dio della guerra , al pari quindi di altre divinità simili come ad esempio El , ed era uno dei personaggi del ciclo mitologico di Baal.Appare quindi probabile che l'adorazione di Yahweh si sia originata nel sud della terra di Canaan (Edom, Moab, Madian) a partire dall'Età del bronzo (XIV secolo a.C.) e che il suo culto sia stato diffuso a nord dalla popolazione nomade dei Cheniti. Cornelis Petrus Tiele, ideatore dell'"ipotesi Chenita" , riteneva che storicamente Yahweh fosse stato una divinità dei Madianiti e che il profeta Mosè fosse uno di loro; sempre secondo Tiele, sarebbe stato Mosè a portare dal nord ad Israele il culto di Yahweh. 
Quest'idea è basata su un'antica tradizione (Libro dei Giudici 1,16,4,11) che vuole il padre adottivo di Mosè essere stato un sacerdote Madianita di Yahweh, che, per così dire, voleva preservare il ricordo dell'origine Madianita del dio. Mentre dagli studiosi e dagli storici moderni viene ampiamente accettato il ruolo che i Cheniti hanno avuto nel trasmettere il culto di Yahweh, quello di Mosè trova poco supporto negli studi moderni.In ultima istanza, per concludere, dunque sembrerebbe che le due figure Baal e YHW si siano sovrapposte e mutuate l'una dall'altra in un processo evolutivo,religioso,culturale,e cultuale, man mano che il popolo chiamato ebraico si è andato definindo,per cui non è assurdo che le due figure di Baal e YHWH, in un periodo antecedente siano spesso sovrapposte,ma la domanda che sorge è: se per il popolo l'idea di Ba'al rappresentato con corna in forma di toro e analogicamente quelle stesse qualità vengono attribuite a YHWH,tanto che quando Mosè sta al Sinai e non scende per diversi giorni,gli stessi israeliti,sotto la giurisdizione di Aroonne si fabbricano in "vitello d'oro"non per idolatrare qualche altro dio,ma proprio per rendere omaggio a quello stesso dio che si fondeva in Ba'al (signore e Padrone,dio del patto,della tempesta,ect)il cui nome è YHWH, perchè Mosè alla discesa dal monte andò su tutte le furie?cosa accadde ?da quale diversa logica fu mosso,se  per sua stessa cultura e contesto lo avrebbe dovuto portare ad individuare in Ba'al(Signore,Padrone,Proprietario)lo stesso YHWH? Queste sono le domande che sono sorte e soprattutto quando io stesso studiando ed approfondendo ho riscontrato il medesimo empasse incontrato da "Rugiada".

(Pubblico questa nota integralmente come mi è arrivata, non ho avuto tempo di correggere eventuali errori grammaticali e/o di battitura. - John)






Stai leggendo questa pagina da un cellulare?



indirizzo email dell'amministratore del blog:




253 commenti:

  1. Riflessione interessante. Aggiungo al riguardo questi link:

    http://www.webalice.it/gangited/_R/Yahweh_1.html

    http://www.altrogiornale.org/yahweh-a%C2%A8-un-dio-sumero-le-rivelazioni-di-un-sacerdote/

    RispondiElimina
  2. Una annotazione...il primo sacrificio animale ( un montone )lo compì abele offrendolo a YHWH, sempre facendo finta che erano i primi essere umani sulla terra.

    RispondiElimina
  3. Amministratore del blog2 maggio 2017 13:10

    Per gli anonimi che commentano senza firmarsi.

    Mettete all'iniziio dei vostri commenti (o alla fine) il vostro Nick (anche di fantasia) altrimenti i commenti non verranno pubblicati

    Grazie

    RispondiElimina
  4. Man in the mirror2 maggio 2017 16:17

    Mi meraviglio, John c. come tu possa permettere la pubblicazione di sciocchezze intellettualoidi come quelle riportate nei link sopra citati. Ogni tanto applica una seria censura invece di permettere di insozzare così questo blog che nasce per altre finalità.
    Ricordo a coloro che trovano ogni pretesto per sparare a zero su tutto, che al tempo di Mosè, quando questi era sul monte Moria al cospetto di Dio per ricevere le leggi, il popolo costruì un proprio Dio,il famoso vitello d'oro, definendolo "Geova l' iddio che li aveva liberati dall'egitto". Dunque, di che state parlando? Non era Dio a confondere le idee sulla propria identità, ma evidentemente erano gli israeliti ad avere qualche problema con l'identificazione del vero Dio, e forse ad essere avvezzi a questo genere di crisi di identità teologica. Ma perché sparare sempre a zero sul Dio descritto nella Bibbia? E poi basta con questa storia degli Elohim raccontata in modo distorto da quel balordo, piccola biglia, che spesso vi fregiate di usare quale riferimento, "teste di donne!", come citerebbe il suo diretto illustre collega santone. (Perché è praticamente lo stesso tipo di personaggio, il livello è lo stesso) Aprite gli occhi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Man in the mirror.....come già qualcuno ti ha comunicato qui ci si confronta.Pertanto nessuno ha bisogno delle tue lezioni specie se prese dalla letteratura della WT che se ancora non lo sai è piena di contraddizioni.Per cui qui ognuno esprime le proprie opinioni sempre senza offendere nessuno.Io personalmente non rispondo mai citando versetti perchè se determinate cose le leggete in maniera diversa iniziate a farvi tanti problemi.La bibbia dei tdg è diversa dalle altre. Perchè?Te lo sei mai chiesto?Poi vorrei la spegazione e la certezza sul nome di dio perchè è geova?Grazie

      Elimina
    2. Per chi crede ancora ai "grandi miti della Bibbia" (come te Man...), è interessante il punto di vista espresso in questo articolo

      http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2002/03/10/rabbini-riscrivono-la-bibbia-abramo-mose.html

      Se manco loro ci credono...

      Elimina
    3. Man mirror ti rendi conto di esserti meravigliato che l'amministratore lasci ai suoi lettori la facoltà di valutare da per sè un link??

      Questa è una novità per chi è abituato a trattare con la wt: ognuno può usare la propria testa...lol

      Quindi in fondo la tua meraviglia, non ci meraviglia più di tanto...lol

      Elimina
    4. Colomba bianca2 maggio 2017 22:06

      Buonasera a tutti, grazie Rugiada per lo spunto riflessivo. Anche io mi sto domandando chi fosse il dio degli israeliti o il padre di Gesù o Geova.
      In questi giorni sto leggendo moltissime cose e mi si è spalancato un universo di luce senza fine..
      Una fonte di energia inconcepibile dalla mia mente mi ha creata insieme al tutto che mi circonda. Ma sono anche convinta che non si può racchiudere in un nome, in azioni o volontà come noi le intendiamo. Credo che qualunque definizione se ne possa dare in termini umani sia sempre riduttiva, e questa energia è inarrivabile dall uomo, almeno attraverso i suoi cinque sensi.
      Se la bibbia ha per me un valore, credo che sia in termini di immagini potenti da decifrare. Ma credo anche che ogni persona abbia diverse potenzialità e diverse strade per accedervi e diversi significati da trovare.
      Il paradiso è dentro di noi, è qui tra noi..cosa significa ? Solo dentro di noi troveremo la risposta e non in un pensiero collettivo imposto da altri. Ognuno di noi è unico, ha un proprio dna che lo fa vibrare dentro questo universo. Come possiamo pensare che un'unica interpretazione del significato della parola di dio sia uguale per tutti? Se noi siamo tutti diversi, meravigliosamente diversi.
      Forse Geova era Baal, forse non era dio, forse dio è sia Geova sia Baal
      Ma solo dentro se stesso ognuno potrà trovare la sua risposta.
      Perché abbiamo tutti necessità diverse di dio. O della luce che ci ha donato la sua impronta..come pezzetti infinitesimali di un puzzle, tutti infinitesimamente diversi.

      Elimina
    5. Man in the mirror, per caso eri presente quando sono successi gli eventi descritti nella Bibbia per essere cosi sicuro? Secondo me, si e' arrivati al Dio identificato come Yahweh per distinguerlo dagli altri dei presenti allora. L'Egitto e' stato la culla delle religioni. Abramo, ha pensato di individuare un solo Dio a differenza di quel mix presente in Egitto e nei territori circostanti. Il popolo di Israel si e' cosi creato una propria tradizione, con le proprie scritture. Dio, non quello delle religioni si manifesta in tanto modi in torno a noi, dentro di noi e attraverso noi. Non e' certamente l'uomo barbuto seduto su un trono descritto nelle scritture Ebraiche. La Bibbia "cerca" di dare risposte alle domande che si fa l'uomo, anzi alcuni uomini. Perche' ci sono tanti che hanno bisogno di risposte certe (anche se non provabili) per avere un equilibrio mentale. Ci sono altri che l'equilibrio mentale riescono a costruirselo anche lasciando alcune domande non risposte.
      Purtroppo molti, nonostante le continue castronerie divulgate per decenni, se non secoli ancora non riescono ad avere l'umilta' di ammettere di sbagliarsi, e di non avere nessuna certezza. E' ancora si continua ad avere una visione completamente antiquata delle cose.

      Elimina
    6. Ciao Man ITM, tu consideri come sciocchezze intellettuali quelle possibilità, per me lo sono pure i 5 punti che hai elencato, è roba vecchia, sono viziate da premesse errate, dato che al tempo di Aristotele e Aquino conoscevano ben poco di astrofisica e matematica. Se vuoi possiamo parlarne serenamente sull'altro blog.

      Elimina
  5. Man in the mirror

    Questo non è un blog che dispensa acqua di vita o verità assolute, cose di cui si fregia la torre di guardia.
    Qui si propongono spunti di riflessione sui quali ognuno può esprimere le proprie opinioni.

    Nessuno è obbligato a condividere le opinioni di utenti diversi, quindi chiunque rispetti le regole del blog può intervenire e commentare

    Ultimamente poi le uniche censure che ho applicato sono a persone e che scrivono senza neppure inserire il riferimento di un Nick…

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Man in the mirror....se vuoi le verità assolute , devi leggere le TW , qui siamo tutti ciechi.

      Elimina
  6. Man in the mirror, ma ti guardi alla specchio ( appunto) quando scrivi certe cretinate ? E chi ti dice che quello che hai citato tu sia la verità ( i racconti riportati nel vecchio testamento ) mosè sul moria? Ma come puoi ancora credere a quei scritti ? E poi per me puoi credere a quello che vuoi ma non ti permettere di criticare gli altri che riflettono e Si fanno domande , perché è per colpa vostra che tutte le religioni si sono imposte facendo innumerevoli danni , - quando leggo commenti al tuo mi incazzo troppo . Biglino non avrà la verità ma da spunti di riflessione , ciò che la tua fede non ti permette
    Rifletti rifletti Mirror

    RispondiElimina
    Risposte
    1. biglino difende ciò che ce scritto ..sono gli speculatori religiosi che fanno dire alla bibbia ciò che non dice...signor mirror invece di dire stupidaggini ..si guardi una conferenza di biglino, ma non 10 m come probabilmente ha visto ...così si fa appena di cultura .

      Elimina
  7. Man in the mirror2 maggio 2017 23:30

    Per me sfondate una porta aperta parlando degli errori della wts. Io non ho nessuna intenzione di dare lezioni a nessuno. Ho espresso il mio parere schietto come fa chiunque altro qui. L'unico che avrei attaccato sarebbe Biglino. Qualcuno qui si chiama Biglino? E' perfettamente inutile che mi schieriate tra quelli che sono capaci di ragionare solo con le pubblicazioni wts. Perdete tempo. Invece è bello osservare voi illuminati parlare delle "povere vittime della wts" con assoluta sufficienza come se voialtri proveniste dalla luna o da un altro mondo parallelo. Chi eravate voi fino ad avantieri? Abbiate un minimo di rispetto per i vostri ex fratelli, e che cosa! Piuttosto, signor Davì, le stupidaggini al massimo le scrivi tu. Che fai, aggredisci? Vedi di non incazzarti, amico. Non mi conosci e non ti permetto di andare oltre con le parole. Ti e' chiaro? Credo di non averti chiamato in causa dunque se vuoi parlare con me cambia tono. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (Ops deve essermi partito un messaggio incompleto)

      @Man mirror, tralasciando ciò che hai letto e non ti è andato giù, ci piacerebbe comunque sapere cosa poter fare per te?
      Hai detto che di cattiverie wts ne sei pieno, forse ci vorrai raccontare....
      Non ti stupire però se alcuni hanno chiuso anche con Dio, è un parere come un altro da rispettare. Quindi non ridicolizzare, non aggredire e non generalizzare perché qui ognuno ha le proprie idee.

      Detto questo siamo pronti a sostenerci e ad accogliere qualche sfogo nuovo...se vuoi condividere sei il benvenuto

      Elimina
    2. @ man...
      "... quel balordo, piccola biglia,... teste di donne!... Io non ho nessuna intenzione di dare lezioni a nessuno..."

      Per il tuo compleanno ti regalo una spugnetta. Una pulitina a quello specchio, ogni tanto, va data!
      😉

      Elimina
    3. Secondo me il problema man at the mirror sono una serie di batoste ricevute che non vuoi ammettere e sfoghi la tua rabbia scrivendo nel blog con quanta frustrazione hai dentro scaricando tutto il tuo malcontento.Non sei l'unico ad essere arrabbiato o insoddisfatto con questo sistema che ci ha fatto tante promesse ma mai mantanute..quindi keep calm e statte bono!Siamo tutti sulla stessa barca e manco però potemo da le capocciate al muro o fare una guerra..se stai cosi male non prenderla cosi e cerca un confronto civile se sempre vuoi essere civile.

      Elimina
    4. X Man in the mirror, se vuoi avere credito, prima di sparare a zero dovresti smontare le argomentazioni di Mauro Biglino, impara a fare autocritica e critiche costruttive!!!Capisco la tua impotenza, frustrazione, palesemente evidente, porta le credenziali a cio' che affermi, occhio non parole!!!!

      Elimina
    5. A me fa sorridere chi spara a zero "su Biglino", ignorando il fatto che, come lui stesso afferma, "fa un lavoro da idiota, in quanto si limita a leggere i testi letterali". Nulla di più. Chi lo avversa manifesta doppia ignoranza, anche perché le idee non sono "di Biglino". Biglino è un grande studioso e ricercatore che non fa altro che mettere insieme i pezzi delle documentazioni storiche e archeologiche provenienti da tutti i popoli antichi: quello che ne emerge è un quadro di una logica, una coerenza e una chiarezza impressionante. Ma bisogna mettere insieme i pezzi, per accorgersi dell'enorme corrispondenza dei tasselli che formano il mosaico d'insieme. Difficile, per chi abituato ai dettami della wts, ma anche di altre religioni istituzionalizzate, è convinto che due più due faccia cinque. Che ne resti "convinto", ma almeno che venga qui a smontare gli studiosi apportando valide argomentazioni, non critiche fini a sé stesse. Non pensiamo che sia chiedere troppo... Per concludere, vogliate scusare il "fuori tema", ma ho una notizia che apre ad una riflessione interessante. La Chiesa Avventista si è schierata in difesa dei Testimoni di Geova in Russia attraverso un comunicato ufficiale, dove esprimono solidarietà e chiedono la fine del bando. Come mai "il mondo di Satana" difende i Testimoni...? È un paradosso per qualsiasi indottrinato. Buona serata a tutti voi.

      Elimina
    6. Questo è il link riferito al mio precedente commento http://news.avventisti.it/solidarieta-delluicca-ai-testimoni-geova-russia/
      A discrezione di John spostarlo in un post più consono.

      Elimina
    7. Non è che avessi bisogno di biglino per capire le innumerevoli contraddizioni che troviamo nel AT ...quei dubbi mi li feci prima di conoscere biglino ..biglino non ha fatto altro che confermarmi in maniera logica tutti quei dubbi che già mi facevo ..è chiaro che per chi ha costruito la sua fede solamente nella bibbia come testo moralmente infallibile ..biglino è mal digerito e gli stia antipatico ..ma è un problema solamente di chi ha posto fede in una religione , non certo di chi vuol far conoscere di cosa veramente la Bibbia parla.

      Elimina
    8. Pure la Chiesa Cattolica si è schierata contro il bando dei TdG in Russia, ovviamente perché potrebbero andare di mezzo anche i suoi interessi, ma per me il punto non è questo; chiediamoci: i Testimoni avrebbero fatto la medesima cosa se il bando sarebbe caduto sulla Chiesa Cattolica ?

      Elimina
    9. Se ci sono interessi di mezzo avrebbero pure venduto l anima al diavolo Socrate..Non credo che sarebbero stati a guardare

      Elimina
    10. Ma non so fino a che punto con il livore che hanno sempre avuto nei loro confronti..

      Elimina
    11. Per Man : se vuoi censurare Rugiada, se critichi il modo di gestire il blog Jonh , se critichi Biglino se permetti ( anche se non lo permetti ) io mi incazzo perché hai tirato in ballo persone che stimo , hai sparato a zero anche su me e su migliaia di altre persone che TU non conosci ma ti sei preso questa libertà di ridicolizzare e criticare , TU. Chi sei ? Ti chiedo di presentarti farci sapere qlcosa di te , visto che se non ti si conosco non posso incazzarmi con te ( parole tue )

      Elimina
    12. Colomba bianca4 maggio 2017 08:03

      Buongiorno a tutti. Carissimo Davi, io la vedo in questa maniera, forse ti può interessare:
      Rugiada è riuscita con il suo testo, a far esplodere un bubbone al caro Man. Sicuramente gli faceva molto male, era dolorosissimo e non sapeva come fare. Pensa quante notti insonni con questo bubbone pieno di pus che non riusciva ad esplodere e che cresceva continuamente.
      Rugiada ha toccato la parte giusta e buum..gli è esploso.
      Dentro e fuori.
      Ora tutto questo pus lo deve espellere.
      E come fanno i bambini che picchiano il tavolo dove hanno sbattuto la testa, lui se la prende con Rugiada e il blog che gli hanno fatto il favore di fargli esplodere il bubbone. Quando tutto il pus sarà andato via vedrà la differenza è, forse, capirà da dove veniva veramente tutta questa materia infetta.
      Scusate la schifezza, buongiorno a tutti.

      Elimina
    13. Colomba bianca!! Mi meravigli ogni volta.
      Ma da dove le tiri fuori queste stupende e geniali metafore??

      Elimina
    14. Colomba bianca4 maggio 2017 11:50

      Ti giuro nascono spontanee...������

      Elimina
    15. Un po..bleh!😣 ma ci sta tutto colomba bianca..un bacio carissima.

      Elimina
    16. Colomba bianca, avrei una curiosità da soddisfare e mi piacerebbe conoscere la tua idea.
      Però è un po' fuori tema. Posto una domanda sul blog "Bibbia tra storia e scienza", ....così se ti va di risondere naturalmente

      Elimina
    17. Colomba bianca4 maggio 2017 15:37

      @ Rugby, volentieri.

      Elimina
    18. Colomba bianca5 maggio 2017 15:47

      @rughy,scusami ma io non riesco a vedere la tua domanda, o non c'è o io sono incapace di andare su quel blog.

      Elimina
  8. Dio è sempre stato paragonato a un padre.
    L'errore che fanno molte religioni sta nel rappresentarlo come un genitore severo e autoritario che guai a dire o pensare la cosa sbagliata.
    Ecco perché a chi ha ancora questa immagine di Dio, associarlo a Baal gli fa venire un brivido dietro la schiena.
    Come chi ha un padre severo e si aspetta ,che solo perché l'hai pensata una cosa ti sta per arrivare un ceffone in faccia.
    Invece ampliando la conoscenza di Dio si capisce che lui non è così "l'imitato " che si scalda così facilmente per le domande, forse è dico forse, anche inopportune che possono fargli i suoi figli.
    Fa parte della ricerca e della costruzione di una FEDE PROPRIA INESPUGNABILE.
    Capisco Davi che si arrabbia. Questo atteggiamento , di saltare sulla sedia indignati è tipico di tutte le religioni dittatoriali e sappiamo cosa combinano e hanno combinato nel mondo.
    Io non ho letto perspicacia e non so cosa dice......non mi piace Biglino, ma non ho le sue conoscenze delle lingue originali per poter dialogare con lui" anche virtualmente " intendo.
    Ma ti assicuro Man in the Mirror che non si manca di rispetto a nessuna categoria. ....si indaga....si ricerca.....si ragio na....
    E questo grazie al libero arbitrio, che ci ha dato Dio dalla nascita.
    Elisa

    RispondiElimina
  9. Per alcuni è inconcepibile partecipare ad un blog dove partecipano persone di idee diverse. Questo vale sopratutto per un TDG

    In effetti molti TDG non comprendono che al di là delle risposte preconfezionate che tutti danno alle adunanze, intimamente molti nutrono idee diverse

    Molti TDG continuano a credere alla vita dopo la morte ed è per questo che molti desiderano prendere gli emblemi.

    Capiscono che una vita senza fine sulla terra forse non è il loro più grande desiderio e cercano alternative

    Molti TDG stanno diventando atei pur non ammettendolo ed è per questo che molti conducono una doppia vita

    Il problema è proprio nella religione

    Venerdì commenteremo un articolo che condivido solo in parte ma che dovrebbe aiutare molti a capire come un ragionamento errato può sovrapporsi ad un altro e creare confusione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. John davvero ammirevole il tuo lavoro e la tua pazienza a gestire un blog cosi intriso di idee diverse che a volte si esce pure fuori dal seminato creando un caos non indifferente.Poi se ci mettiamo pure la maleducazione e toni non in linea,questo blog da un bellissimo giardino variopinto può diventare una sterpaglia arida e sgradevole per chi legge.Ti chiedo di non perdere la pazienza quando si leggono certe stranezze dovute alla rabbia o cosa.Gli insulti gratuiti fanno male ma non dobbiamo permettere che questi ci tolgano la pace e la gioia di commentare.A chi scrive in questo blog un accorato appello a rimanere sempre sereni e chi lo amministra sempre determinato e deciso.Grazie a tutti voi.Creuza

      Elimina
  10. caro Mirror,hai scelto un nik di una canzone bella e struggente ,ma il tuo approccio mi ha fatto rimanere sbalordita.se effettivamente vuoi cambiare qual cosa ,direi che sei entrato troppo a gamba tesa.Il confronto con gli altri si fa ascoltando e usando empatia altrimenti si diventa dispensatori di verità ( cosa che a quelli di un blog come questo può dare sintomi di rigetto).chiedere se qualcuno si chiama biglino è sciocco ,abbiamo dei nik proprio per non farci ricoscere ,se anche ci fosse biglino non verrebbe a dirlo a te.Ognuno di noi ha la sua storia è decidere se credere ancora in dio o no ,io no ,perché ,in tutta la bibbia non si tiene conto degli ultimi e sembra a parer mio nemmeno
    dio.Tutto si gioca su interessi economici ,se non c'è guadagno non si muove nessuno,men che mai le religioni,(sono nate per questo). Illuminati che volevi dire ? Comunque leggi quello è scritto nel blog .perché se noi non dobbiamo andare oltre perché non ti conosciamo ,d'altro canto tu non sai con chi stai parlando .buona continuazione nel blog con modi più sereni Teresa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Teresa!Grazie di cuore

      Elimina
  11. Rugiada ci ha dato un ottimo motivo di riflessione
    Non dico che sia tutta la verità, solo la verità e nient'altro che la verità ma sicuramente ci sono delle analogie curiose e ricorrenti.
    A coloro che invece difendono a spada tratta le proprie idee e non vedono più in là del loro naso, dico che forse questo è dovuto da anni e anni di indottrinamento religioso che non lascia nessuno spazio al libero pensiero. Ognuno è libero, secondo me, di leggere la Bibbia e trarne il profitto che meglio crede. - Simon Pietro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Risposta logica Simo.Non possiamo pensare tutti la stessa cosa altrimenti saremo degli automi senza personalità propria e idee proprie.Poi se uno vuole credere a Biglino e un altro no fatti suoi ma nemmeno possiamo metterci a sindacare a lungo o fare diatribe inutili se poi dall'altra parte non c'è confronto e si vuole ragionare a senso unico.Il tizio di oggi sembra aver impostato una sua idea pure offendendo gli autori del blog ma come si dice a Roma a noi non ce fa ne callo e ne freddo,rispettiamo il suo punto di vista anche se lui non l'ha fatto perché siamo molto più educati di lui.Hai detto cose giuste e ti apprezzo e il tuo contributo e'davvero prezioso.A rileggerti caro!

      Elimina
  12. Mi pare che ci siano immagini scolpite di Baal;di JHWH ce ne sono?allora non si tratta dello stesso Dio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. RoBerto, però se si trova una statuina con la scritta Baal, ovvero "Proprietario", potrebbe riferirsi sia ad uno dei tanti baal che a Jhwh. È proprio il gioco di parole sul termine Proprietario che crea la confusione.

      Forse si ottenne dare per scontato che di Jhwh non si troveranno immagini per via del comando di Deut 5:8. Ma a ben rileggere quei versetti (opinione mia, magari sbaglio) sembra che ciò che dia fastidio a Jhwh sia il farsi immagine di ALTRI DEI per non essere "indotti a servirle". Sotto inteso che le immagini di Jhwh per servire Jhwh non erano proibite.

      Tornando alla statua di baal che il più delle volte viene raffigurato simile ad un umano (vedi per contrasto, gli dei egiziani che hanno sempre qualche parte animale), potrebbero davvero essere delle immagine del Proprietario Jhawh.
      Non si può dire che è vero, ma non si può dire che sia sbagliato. Almeno credo..

      Elimina
  13. Cari amici,credo che dobbiamo comprendere la situazione di questa persona. Veniamo tutti da un sistema WTS dove ogni tipo di confronto era finto e stigmatizzato,dove in maniera arrogante ci era stato inculcato il concetto che eravamo detentori della verità assoluta. Pertanto eravamo dei finti uditori e mentre l'altro parlava,il nostro obiettivo era pensare subito alla risposta per avere la meglio nel ragionamento. Queste scorie si eliminano nel tempo. Per esempio,a casa mio padre urlava sempre e tutti avevamo il vizio di parlare con un tono di voce piuttosto alto. Quanto ho dovuto lavorare su di me da adulto per migliorare.!!.Venire da una istituzione piena di certezze e arrogante ,dialogare in un blog dove il dubbio regna sovrano si rischia,per chi entra, di muoversi come un elefante in un negozio Swarovski. Occorre acquisire la capacità di dialogare con altri nella consapevolezza che ognuno ha il suo vissuto,il suo percorso, le sue ferite e ha cercato di ritrovare un equilibrio maturando ed elaborando idee nuove, possibilità,intuizioni personali. Da ognuno di noi possono scaturire puzzle validi da inserire nel complesso quadro dell'esistenza. Massimo rispetto per i pensieri altrui consapevoli che le eresie di oggi possono divenire le verità di domani...

    RispondiElimina
  14. Capitan harlock3 maggio 2017 21:42

    Sinceramente trovo che siano delle forzature questi paragoni,poi mi piacerebbe sapere dove sono descritti questi sacrifici umani?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come è possibile che YHWH per mettere alla prova la fede di abramo, usa esattamente la stessa richiesta degli altri dei terreni chiedendo ad abramo il sacrifico umano ? e questo sarebbe l iddio universale ?

      Elimina
    2. La figlia di Iefte ad esempio fu offerta in olocausto. Così dice il racconto. Che poi uno ci voglia girare attorno e dire "si c'è scritto così ma vuol dire cosà", lo possiamo fare ma...

      Elimina
    3. Allora bisognerebbe usare lo stesso metodo con tutti i libri di storia , a cominciare dal tempo del inquisizione al nazismo, ci hanno detto questo ma è successo un altra cosa .

      Elimina
  15. anonimainattiva3 maggio 2017 23:13

    Carissimi, buonasera.. Siccome mi è ostico l'argomento tra Baal e Geova, e non ho capito bene il punto, mi riservo di leggere con tranquillità queste informazioni. Intanto, vi saluto con affetto.. Anche se non commento sempre, vi leggo con vivo interesse. Un caro abbraccio fraterno a tutti voi..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao a te anonimainattiva.
      Facci sapere anche come stai.
      Un abbraccio

      Elimina
    2. sarebbe interessante visionare il video"svelato inaugurato l'arco di Ba'al degli illuminati".

      Elimina
  16. È OT (poi John lo puoi anche spostare) ma segnalo questo breve video in ingles ma con sottotitoli italiani "The lie we live", riflessione sul fatto che molto spesso crediamo di essere padroni della nostra vita...

    https://youtu.be/0TmBHvxZpek

    RispondiElimina
  17. Ci sarebbe un altro argomento sempre dal Perspicacia che mi lascia perplessa.
    Sia chiaro che non voglio offendere il credo di nessuno, diciamo allora che è più una domanda che faccio a me stessa e adesso anche a voi.

    Ebrei 4:15 "Poiché non abbiamo come sommo sacerdote uno che non possa compatire le nostre debolezze, ma uno che è stato provato sotto ogni aspetto come noi, ma senza peccato"

    In Questa scrittura vedo 2 possibilità:
    1º Se, come da insegnamento wt, il Riscatto è corrispondente ad Adamo, quindi Gesù È NATO perfetto, Ebrei 4:15 non dice il vero.
    Perché una persona perfetta, per quante sofferenze subisce, le subirà da persona perfetta. Quindi non può capire neanche lontanamente cosa significa subire una sofferenza da persona imperfetta, quali saremmo tutti noi.
    Cose semplici: non può capire cosa significa rifugiarsi nel cibo per mancanza di affetto. Non può capire come ci sente dopo avere perso il controllo in qualche scatto d'ira. Non può comprendere chi passa una vita intera sotto pressione, spinto dalla mania di perfezionismo. E infine, chiedo infinitamente scusa ai lettori e a Dio ma essendo nato uomo non si può capire la sofferenza indescrivibile vissuta dalla donna che perde il suo bambino o che non riesce ad ospitare la Vita nel suo grembo.

    Non dico che non lo possa capire per empatia. Ma non può compatirci come indica Ebrei 4:15, per esperienza vissuta.

    2º possibilità: se invece Ebrei 4:15 dice il vero, allora il Redentore non era perfetto DALLA NASCITA . Si potrebbe affermare che fu trovato perfetto alla sua morte proprio perché essendo nato nel peccato, tuttavia non commise peccati.
    Allora Ebrei 4:15 ha senso. Infatti dice bene : "è stato provato sotto ogni aspetto, COME NOI, ma senza [ovvero non commise] peccato".
    Anche 2 Pietro 2:22 "Egli non commise peccato, né fu trovato inganno nella sua bocca."

    Questo dilemma ovviamente mi ha rimandato al Perspicacia, alla voce Riscatto. Ma i miei dubbi non si sono per nulla dissipati. Anzi.....

    Ma ora devo andare, vi spiegherò più tardi il perché.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ebrei 4:8 dice : che Gesù imparò l ubbidienza dalle cose che soffrì, dunque la perfezione di Gesù era in relazione alla natura preumana, quando si fece uomo conobbe i limiti della carne con i suoi desideri e li vinse, imparando un qualcosa che prima non poteva conoscere ...dunque la perfezione assoluta in tutto per tutto per come la intendiamo noi , in teoria sarebbe solo raggiungibile con le esperienze , ...faccio un piccolissimo esempio banale : come faccio sapere esattamente cosa significa rischiare di morir di fame ? se non mi sono mai trovato senza mangiare ?

      Elimina
    2. Proseguo....per capire se Gesù era perfetto qd venne sulla terra, mi propongo di leggere il Perspicacia. Ma ci trovo una imprecisione dopo l'altra:

      "Un prezzo che copre" p.772-->>
      "Kòfer significa coprire...ciò che copre deve corrispondere alla cosa coperta...come un indennizzo"
      Peccato che le scritture citate ad esempio, Sl 65:3; 78:38; 79:8, 9, non sostengono per niente l'idea di un indennizzo. Sembra che Dio copra un peccato, semplicemente perché ha il desidero di farlo. Non richiedendo nulla in cambio.

      "Redenzione o Liberazione" p.772 -->>

      Qui c'è un ragionamento davvero contorto:

      "Geova redense la nazione di Israele dall’Egitto perché divenisse sua “proprietà particolare....Anche in questi casi la redenzione richiese un prezzo, uno scambio. Nel redimere Israele dall’Egitto, Geova fece evidentemente pagare il prezzo ALL'EGITTO."

      Dio apparirebbe come un compratore che paga coi soldi degli altri?!!
      Vista l'improponibilità di un tale comportamento, l'autore specifica che EVIDENTEMENTE deve essere così. Adesso siamo tutti più convinti....

      Il sottotitolo "non sempre un prezzo tangibile"p.773 contiene un ragionamento simile:
      "Nel redimere invece il suo popolo da nazioni nemiche che avevano agito con perfidia contro Israele, Geova esigette il prezzo dagli oppressori stessi, costringendoli a pagare con la loro stessa vita"
      Non sarà stato un prezzo tangibile per Dio ma per gli "oppressori" pare di sì!
      Ma arriviamo al sottotitolo principale:
      "Il ruolo di Cristo Gesù quale Riscattatore."p.774

      Tutto il discorso del Riscatto corrispondente parte da una premessa che è a dir poco inconsistente.
      "Adamo si era venduto a fare il male"
      Venduto? È da dove viene fuori? Dove si legge che si vendette intenzionalmente al male?? E per quale motivo?
      "per il piacere egoistico di continuare a godere della compagnia di sua moglie, ora peccatrice, per cui ricevette da Dio la stessa condanna."
      Una elucubrazione un tantino ambiziosa partendo dalla modesta frase "quando fu con lei ed egli lo mangiava".

      ....se questo è il fondamento, la costruzione non può essere solida. Infatti, l'autore si sbilancia con una serie di affermazioni che DEVONO essere logiche:
      "doveva quindi essere perfetto, senza macchia"
      "egli doveva corrispondere al perfetto Adamo"
      fino ad arrivare al culmine delle ipotesi affermate : "EVIDENTEMENTE dal momento del concepimento fino alla nascita di Gesù, questi nacque senza ereditare nessun peccato o imperfezione"

      Eccolo lì ancora quel avverbio che non ha né basi ne garanzie. Che vuol dire tutto e niente: evidentemente!!!! Che indica che se non ci credi....non sei figlio di Maria!

      Ma le scritture cosa dicono?Inconsistenti per sostenere quell'idea.
      EVIDENTEMENTE qualsiasi altro scenario è ancora aperto.....;)

      Elimina
    3. Ottime osservazione rugiada, hai centrato in pieno uno delle tecniche di persuasione della WT: L'argomentazione costruita ad arte non sulle corretta argomentazione per induzione, ma un argomentazione per deduzione,utilizzando tutte le relative fallace discorsive della deduzione per condurre l'interlocutore o il lettore ad un consenso,posto con fallace nelle sue premesse!! scoprire e portare a luce queste argomentazioni di questa casa editrice equivale a renderla beffarda!!! complimenti!!! saluti

      Elimina
  18. Avvoltoio a digiuno4 maggio 2017 13:39

    Avvoltoio a digiuno
    Se accettiamo il fatto che la lettera agli Ebrei non è ispirata crolla il peso di quello che qualcuno ha scritto

    RispondiElimina
  19. Pubblico una lunga appendice al tema di Baal inviatami oggi da Betelita40.

    Vi invito a leggerla e a commentarla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colomba bianca5 maggio 2017 07:31

      Che bella, Betelita40.! Mi hai affascinato,hai storicizzato il Dio che ci dovrà massacrare tutti da qui a poco. Leggere l' evoluzione storica dell'idea di un dio unico e assoluto è stato come vedere il prof. all'esame in mutande. Non che io, a questo punto, credessi più così tanto ad un dio che uccide tutti se non frequenti le adunanze o cose similari, ma sei stato più che illuminante. Ti ringrazio che hai messo le tue conoscenze a nostra disposizione, sicuramente mi hai dato spunti fondamentali per le mie riflessioni e ricerche future. Con questo contributo mi hai aiutato a togliere molti veli dalla mia mente in cerca di una luce sempre maggiore. Grazie

      Elimina
    2. Buongiorno... Scusate, ma sono perplesso... John ha scritto "pubblico una lunga appendice al tema di Baal inviatami oggi da Betelita40"... Il fatto è che io non la vedo... Dove sarebbe...? È forse un link? Un collegamento ipertestuale? Perché proprio non lo vedo... Vogliate aiutarmi...

      Elimina
    3. Ah sì sì, scusate, è la nota in fondo al post, giusto...! :-) Tutto apposto...! :-)

      Elimina
    4. Molto interessante questo approfondimento.

      "Da quale diversa logica fu mosso?"
      Posta così la domanda mi ha aperto un file.

      Caino e Abele offrono entrambi un dono a Dio mossi dalla gratitudine (è Caino che prende l'iniziativa in questo gesto)
      Ma solo l'offerta di Abele viene accettata.
      Lezione: non era sbagliato il gesto (fare una offerta) ma la natura del gesto (animale vs ortaggi).

      Chissà se avviene qualcosa di simile col vitello. L'errore non starebbe nel rendere omaggio attraverso un simbolo ma l'avere sbagliato simbolo. Scusate l'immaginazione galoppante probabilmente ha poco senso...ma lo dico lo stesso:)))

      In esodo 20:23,24 (prima del vitello d'oro) Geova aveva detto :"Non dovete fare insieme con me dèi d’argento, e non vi dovete fare dèi d’oro. 24 Mi farai un altare di terra..."

      Ecco Jhwh era un Dio di altari. Non è che non serviva un oggetto per adorarlo, solo che l'oggetto che faceva da tramite era un altare e non idolo e non un vitello.
      Tutti i servitori antecedenti a Mosè, edificavano altari a Dio. Gen 8:20 ; 12:7; 13:18 ecc

      Un altro appunto: Va rammentata ance la sfida tra yhwh e baal indetta da Eliseo, anche li non si possono confondere i due dei.

      Elimina
    5. Molto interessante, @Rughy,
      La tua riflessione...
      Effettivamente nell'episodio di Eliseo la distinzione tra le due divinità sembra essere netta...

      Elimina
  20. YHWH e BAAL ...cosa sarebbero un dottor jekyll e mister hyde ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come lo sei tu , riflessivo, come lo sei tu

      Elimina
    2. Come lo siamo tutti, Davi , come lo siamo tutti. (-:

      Elimina
    3. Davi ...comunque è la prima volta che rispondi a un mio commento, e devo dire che come inizio non è male.

      Elimina
    4. Riflessivo non te la prendere sono un po' burlone è un po' sulle righe ma ti stimo , cmnq non è la prima volta che rispondo ad un tuo commento , se può consolarti volevo aggiungere quello che hai scritto tu " come tutti " . Diventando un po' serio devo dire che quando ero tg e leggevo settimanalmente la Bibbia mi capitava che alcune volte ci trovavi un dio buono e lungimirante sapiente ragionevole ( con l'aiuto delle interpretazioni della wt) altre volte trovavo un dio capriccioso , vendicativo , per niente ragionevole , cattivo . Parlando con anziani amici mi rispondevano che dopo tutto dio è dio e quindi lui poteva decidere di agire come voleva . Io nella mia dissonanza cognitiva avevo deciso di continuare ad servire un dio così ma non doveva chiedermi di amarlo ( come ha sempre incoraggiato la wt)

      Elimina
    5. Davi..tutto ok.

      Elimina
  21. Jonny

    Grazie Betelita 40 è stato molto interessante il tuo scritto.
    Avresti qualche link o libro da indicarmi per approfondire il discorso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jonny, di titoli storiografici ce ne sono diversi che posso segnalarti se sei interessato ad una storiografia, «Die Phönizier»,Düsseldorf und Wien, Econ Verlag;Credo che la traduzione in italiano dovrebbe essere questa di Gianni Pilone Colombo, Milano, Garzanti, 1974, 1981, pp.107-14, passim) Rolf Rendtorff, Introduzione all'Antico Testamento, Torino Claudiana, 2001.Walter Brueggemann, Introduzione all'Antico Testamento, Torino Claudiana, 2005.Mario Liverani, Oltre la Bibbia Storia Antica di Israele, Editori Laterza, Roma-Bari, 2012, ISBN 978-88-420-9841-6,Titolo:" A sua immagine" Autore:Domi Belloni, 278ISBN : 9788865950456 Anno di pubblicazione : 2010,Mario Liverani - Antico Oriente - Laterza 1988,La storia: Dalla preistoria all'antico Egitto - Biblioteca di Repubblica 2008,Giovanni V. Schiaparelli - L'astronomia nell'Antico Testamento - U. Hoepli 1903 ,insomma c è una vastissima bibliografia storiografica per attingere a diverse fonti di conoscenza, per farsi un bel quadro d'insieme, spero non avertene indicati troppi, in realtà ce ne sono molti altri ma ho indicato quelli più salienti e concisi di cui ho avuto modo di leggere,Saluti cari.

      Elimina
    2. Betelita40 in questo blog ognuno porta le proprie idee.Fino a quando non è offensivo nei confronti di qualche altro.Io mi sono permesso di contestare l'approccio che hai avuto perchè sostanzialmente chi scrive molto, anche se riporta la bibbia rischia di dilungarsi molto e di non cogliere nel segno in maniera efficace. Dopodichè per me personalmente puoi ripeto postare la bibbia intera.
      Penso che nel blog c'è gente fuoriuscita da questa organizzazione, gente confusa ma ancora dentro e gente come me che ci "sono dentro" di riflesso.
      Lo spirito credo sia quello di aiutare tutti a ragionare con la propria testa proprio in virtù delle tante malefatte che ci sono state da 130 anni a questa parte.Concludo che personalmente non volevo offendere nessuno se ti sei risentito non penso di averti offeso o solamente detto che messaggi troppo lunghi possono anche non essere letti non dimentichiamo che c'è gente che scrive di nascosto per paura di essere sgamati e definiti "apostati".

      Elimina
    3. Jonny. Grazie betelita 40 sei stato molto esaustivo.

      Elimina
    4. Ciao Infervorato, ti ringrazio delle tue parole,mi giungono con cuore,cercherò di seguire il tuo consiglio, di riuscire ad essere piu sintetico anche se mi riesce un po difficile per le informazioni che desidero condividere,ma effettivamente se si riesce ad essere brevi,magari arriva di piu. Saluti cari.

      Elimina
  22. In effetti anche senza fare pensieri ''troppo profondi''è strano che il popolo ebreo dopo aver visto con i loro occhi miracoli e liberazione dopo appena qualche giorno o settimana si dedica ad un culto pagano, Aaronne che era per così dire il vice di Mosè avrebbe potuto far riflettere il popolo, probabilmente questo culto per loro era conosciuto e praticato.Un saluto a tutti

    RispondiElimina
  23. io in questo post, vedo la riflessione generale che la bibbia è una accozzaglia e mix di ideologie e leggende dei tempi passati.
    Più si va dentro e + c'è questa lucida certezza. Di divino e ispirato non ha nulla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungo al tuo commento navigatore, che forse a quei tempi si inventarono le divinità a seguito di carestie/cataclismi. C'è chi ipotizza l'esodo a causa dell'esplosione dell'isola di Santorini, i tempi coincidono. YHWH si presenta la prima volta in Ge 17:1 come El Shaddai, (vedere la nota della TNM) che sarebbe signore della steppa o della montagna, basta leggere Esodo 19:16-18 e Esodo 24:17 Esodo 13:21 2 Samuele 22:8-16 per ipotizzare che forse stavano adorando un vulcano, il Sinai (non quello attuale)come altre civiltà adoravano gli dei della pioggia, dei fulmini ecc perchè ne avevano timore. La zona biblica in effetti è vulcanica, ancora oggi nei pressi di Tiberiade si trovano sorgenti di acqua calda e nella Galilea si trova parecchio basalto nero, poi c'è un lago cilindrico a Birket Ram che era un cratere vulcanico.

      Elimina
    2. una unica certezza, l'ignoranze di millenni fa, faceva aggrappare l'essere umano, alla qualunque panzana venisse proposta. L'essere umano però oggi dovrebbe aver superato questo inghippo, eppure, sussiste, il desiderio di crogiolarsi nell'idea di far parte del progetto di un creatore, a cui sta a cuore il nostro futuro ...
      beata ignoranza del 21° secolo!

      Elimina
  24. Diventa divino solo se tu lo legge con l'ottica di chi già a prescindere crede che sua ispirato . PUNTO.

    RispondiElimina
  25. Scusate ma perchè non vi fate dire come mai nelle pubblicazioni vecchie avevano tirato in ballo una casa editrice sulla questione della croce o palo di tortura utilizzando il termine stauros e poi ovviamente sono stati chiamati a rispondere di quella modifica di un dizionario.
    Oggi invece semplicemente vi dicono che stauros significa palo e non croce e non è così basta informarsi prendete il termine (anche in rete)e vi spiega cosa significa ovviamente non andate sulle riviste farlocche altrimenti il gioco è fatto siete nuovamente ingannati.Perchè non provate a chiederlo a qualche anziano? Ditegli che l'avete trovato su internet.Ovviamente vi dirà che non è vero perchè non sa altro e aggiungerà che dovete attenervi alla letteratura che vi fornisce lo schiavo. Schiavo! A me scusate ma schiavi sembrate più voi.....del loro modo di ragionare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'entra la diffita del noto dizionario "devoto-oli" fatta a suo tempo alla watch tower?

      Elimina
  26. Grazie rugiada e betelita per le belle considerazioni.
    Per chi volesse approfondire il tema consiglio di contattare Caroline che commenta su jwsurvey. Ha scritto un mezzo trattato accademico... non ho letto tutto quello che ha scritto ma mi sembrava ben documentata e competente.

    Alcuni altri versetti
    Esodo 22:28-29 il primogenito dei tuoi figli lo darai a me. Così farai per il tuo bue e per il tuo bestiame minuto: sette giorni resterà con sua madre, l'ottavo giorno me lo darai
    Gli animali venivano sacrificati, da nessuna parte ci sono istruzioni su come dare i figli umani a Geova in maniera differente. EVIDENTEMENTE doveva essere altrimenti, ma dove sintrova questa evidenza se non nelle menti dei lettori?
    Genesi 38 giuda vuol far bruciare tamar. Perche bruciare? Lapidare al massimo. A che tempio andava Giuda?
    In atti 7:43 stefano dice che nei 40 anni nel deserto gli israeliti servivano molech
    Numeri 31:40 Geova ordina a Mosè fi dare 32 vergini a Eleazaro.
    Cosa se ne fa di 32 vergini?
    Per concludere rugiada ho sempre riso quando leggevo EVIDENTEMENTE, perchè regolarmente si applicava a qualcosa di per nulla evidente oppure contrario alla logica

    RispondiElimina
  27. il Dio universale se è universale.. come mai aveva ESATTAMENTE le stesse esigenze degli altri dei considerati di pietra ? non basta questo ragionamento ?

    RispondiElimina
  28. Stavo pensando ; ma Abramo quando seppe che dio voleva distruggere Sodoma e compagni si mise a mediare a favore dei suoi abitanti " se ce ne fossero 50, poi 40 poi 30 ecc ecc " poi quando dio gli disse "sacrificami tuo figlio" non proferì una parola sola che fosse stata una !!!!!!!! La wt scriveva che Abramo cerco di distogliere dio dal suo piano perché ci teneva al nipote Lot e famiglia : e per il figlio ????? In tutto questo e in tutti gli altri versetti non ci trovo mai logica e coerenza , e voi ??

    RispondiElimina
  29. Vogliamo aggiungere qualcos'altro sull'efferato dio del v.t.? Non punisce il primo assassino dell'umanità ma si limita a mettergli un segno,dimostrando un senso di giustizia distorto ,per uccidere in seguito per molto meno; permette incesti come nel caso del "giusto" Lot e le sue figlie,dopo che precedentemente lo stesso Lot le aveva offerto ad una folla per fortuna con ..gusti diversi.Ci sarebbe tanto da aggiungere che,come da me affermato più volte,mi viene il sospetto che come affermato da certe correnti dello gnosticismo ebraico,Jahweh e Satana siano la stessa persona,bivalente nella loro personalità. Il bianco e nero che caratterizzano tutti gli individui esistenti.

    RispondiElimina
  30. Davi, per quanto lo stesso racconto di Sodoma e Gomorra mi abbia sempre suscitato le tue stesse domande (ridicola e illogica la risposta data sulle riviste del motivo per cui "dio" lasciò che Lot offrisse le figlie alla folla, almeno nelle intenzioni...), ritengo anche che certe analisi siano un po' fini a sé stesse. Mi spiego meglio: nella Bibbia non è scritto "tutto" ciò che Gesù disse o fece, ad esempio. O ancora: non viene riportata una sola parola pronunciata da Giuseppe, ma questo ovviamente, non significa che non abbia mai parlato...! Allo stesso modo può darsi che non sia riportato ogni aspetto della conversazione di Abramo con "Dio", o della situazione di Caino. Ma ciò non vuol dire che non ci siano stati. Semplicemente, potrebbero essere stati omessi. Sempre parlando per ipotesi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ax80 ; parlando per ipotesi si può attribuire tutto quello che vogliamo al quel dio , così fanno tutte le religioni . Vengono riportate le cronologie di tutte le famiglie e discendenza nei libri di cronache ( una palla mostruosa quando toccava leggerle nella lettura settimanale in famiglia ) e poi si omettono altri passi secondo me fondamentali ? ( vedi i libri di guerra di Geova degli eserciti citati da vai scrittori biblici ma che non si trovano più ) Per ipotesi allora anche le parole scritte potrebbero essere altre con altro significato , ambientate in altro contesto storico e territoriale , per ipotesi possiamo inserirete tutto di più . Questo atteggiamento verso le scritture ha portato la wt ad inventarsi regole per le quali io non posso più parlare con i miei genitori ......a vita...... è questa non è un ipotesi ........

      Elimina
    2. Assolutamente, Davi, mi trovo d'accordo al cento per cento su quello che scrivi...! Come già accennavo a Riflessivo, "omissioni", "ipotesi" o altro non giustificano le palesi incongruenze interpretative. Basta usare la logica. È lo stesso motivo per cui mi trovo d'accordo con gli studi di Biglino: leggendo il "testo sacro" in maniera letterale, ogni tassello va al suo posto.

      Elimina
  31. Nello specifico le mie riflessioni erano rivolte al caso in cui "Dio" chiese il sacrificio di Isacco, di cui credo che alcuni aspetti potrebbero semplicemente essere stati omessi. Nel commento precedente mi ero un po' perso nella divagazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AX80 ..il sacrificio di isacco ( anche se poi non avviene ) ad abramo gli viene chiesto di compiere un atto che era legato al culto degli altri DEI terreni, è come se YHWH dicesse : però non male l idea dei sacrificio umano per mettere alla prova un mio servitore.........hai capito?

      Elimina
    2. Si si, il punto è un altro: ho detto semplicemente che alcuni aspetti potrebbero essere stati omessi, tipo ciò che avrebbe detto Abramo in quella circostanza, o simili. Certo poi omissioni o meno, non rende la vicenda meno inquietante, o più corretta da un punto di vista etico e morale. Su questo siamo assolutamente d'accordo.

      Elimina
  32. Ad ogni modo vedo che in molti di "noi" permane ancora un potente condizionamento mentale, ancora più grande di quello che si possa immaginare.

    Questa non è una critica, sia chiaro, ma è solo una mera constatazione. Probabilmente certe bende sugli occhi molti di noi le porteranno fino alla fine della propria vita. Che poi altro non è che ciò che accade ad ogni essere umano, che sia cattolico, protestante, musulmano, buddista o ateo.

    Nasciamo ciechi, moriamo ciechi, ma con l'illusione di aver "capito" qualcosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. John, mi sento di sottolineare, anche se lo hai detto più volte, che non è una gara a chi diventa più consapevole.

      È un percorso che uno intraprende, oltre tutto un percorso personale quindi la meta non deve essere e non sarà mai per tutti la stessa.

      Inoltre, credetemii il discorso del condizionamento mentale va ben oltre la wt. Quello è un indottrinamento selvaggio ma tolto quello rimane che per il 99% agiamo secondo degli schemi mentali auto-imposti.
      Altroché libero arbitrio...

      Elimina
    2. Rughy condivido ogni parola del tuo commento qui sopra.

      da qualcosa saremo sempre condizionati, volenti o nolenti...

      Elimina
    3. Buddha disse: il mondo è quello che è ...occorre liberarsene.

      Elimina
    4. Occorre andare aldilà della consapevolezza. Bisogna mirare alla ricostruzione di un progetto di vita che comprenda, spirito, corpo e mente. Altrimenti saremo sempre condizionati e imperniati attorno ad un qualcosa che non ci appartiene più ma che ci condiziona ancora. Riappropriarsi della propria individualità, in contrapposizione ad una coscienza collettiva grigia e indigesta è il primo passo, poi però bisogna riempire il vuoto sublimando la nostra vita nel modo più consono alle proprie aspettative e talenti.

      Elimina
    5. Sono completamente d'accordo con te Federico, continuare ad avvitarsi su se stessi è sterile, anzi dannoso...

      Elimina
  33. Caro John,un artista importante,concettuale come Lucio Fontana,fece scalpore esponendo una sua tela bianca con tre squarci da taglio e la intitolo': "La fine di Dio". Dopo anni di ricerca artistica quei tagli volevano essere una rottura con tutti gli schemi,correnti artistiche,che si limitavano alla pittura seppur nelle varie forme ed espressioni. Andare oltre...A quanto i nostri tagli...?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo messaggio, breve e coinciso, uno squarcio...alla vecchia coscienza, al vecchio modo tradizionale di intendere le cose, di intendere Dio, come essere fuori di noi soprattutto pronto a giudicare ma pensa un po', il maestro dei maestri lo ha dipinto in maniera completamente diversa. E meno male, altroché.
      Messaggi inerenti a Dio, a questa coscienza che vive in tutto, che influenza tutto sono tramandati dalla notte dei tempi e il bello é scoprire che lo stesso messaggio ha trapassato culture molto differenti ed é giusto che sia così, essendo tutti "figli di Dio".
      La chiave sta nel cercare, individuare ciò che accomuna tutto ciò è sganciarsi finalmente dal vecchio pensiero "NOI abbiamo la verità è la portiamo ad altri..", a volte tramite sanguinanti scontri a volte disturbando imperterriti alla domenica mattina.
      Il discorso é molto complesso e semplice al tempo stesso

      Elimina
    2. Perplesso61
      Vedo tanti commenti di persone che non credono in Dio, o lo vedono come un Dio crudele, ma se non credete, mangiate e bevete porchè domani moriremo, rifatevi una vita invece di perdere tempo a trovare l'approvazione e la giustificazione di altri che la pensano come voi, questo mi fa pensare che le vostre certezze siano più deboli di quanto vogliate far apparire, e che le decisioni alla fine rispettabili che avete preso, non siano proprio così certe ma avete sempre bisogno di qualcuno che dia il beneplacito a una decisone che forse avete preso ma di cui ancora non siete cosi convinti

      Elimina
    3. E tu "Perplesso61", quali certezze hai ?

      Elimina
    4. scusami Perplesso, tu hai il diritto di pensarla come vuoi, ma credo che siamo tutti discretamente stufi di trovare sempre qualche sputasentenze che dica quello che si dovrebbe fare...son tutti buoni a gestire la vita degli altri e a dire di che cosa hanno bisogno gli altri...
      Io vedo Dio come mi sembra meglio, se non ti dispiace...e il tempo lo perdo (secondo me era meglio dire Impiego) come mi sembra più profittevole per la mia vita, come mi sembra del resto che stia facendo tu occupandoti delle convinzioni di altri...ma se ti fa piacere e ti gratifica, fai pure...è bella la libertà che qualcuno vorrebbe toglierci ancora...

      Elimina
    5. Perplesso61
      Io come voi credo, di non avere certezze assolute (a parte x me se non quella che esiste Dio). Non penso e questo per esperienza personale che tutti gli anziani siano persone finte, cosi come sono certo che alcuni lo siano, non penso che tutti quelli che sono nell'organizzazione siano dei boccaloni molti di loro hanno per loro fortuna hanno la loro profonda fede e convinzione giusta o sbagliata che sia.
      Io ho fatto le mie scelte a quanto pare molte volte sbagliate e superficiali, ma non accollo a nessuno le mie responsabilità, nessuno mi ha puntato una pistola quando mi sono battezzato, nessuno ha cercato di obbligarmi a restare o a venire in sala quando ho deciso di non andare più, il problema cara Lelvira è che anche io sono stufo di sentire sputasentenze, io non mi occupo delle tue o delle altrui credenze mi sono affacciato su questo blog pensando che fosse un blog dove le persone che avevano dei dubbi o che erano rimaste deluse potessero confrontarsi e non persone che per scaricare le loro frustrazioni se la prendessero con gli altri. Evidentemente ho sbagliato (un altra volta) ma questo non vuol dire che voi state facendo qualcosa di male, impiegate pure la vostra vita e il vostro tempo come meglio credete ci mancherebbe altro un abbraccio

      Elimina
    6. Perplesso capisco cosa provi, forse speravi in una moderazione un po' più stringente, ma purtroppo io amministro questo blog mentre svolgo le attività secolari della vita e non posso permettermi di leggere per intero i commenti e meditarci su prima di pubblicarli. Pertanto sentiti libero di commentare, poi se qualcuno ha voglia di sfogare le proprie frustrazioni o fare la parte dello sputasentenze, ignoralo

      A volte anche nei commenti più improbabili e fastidiosi si possono cogliere spunti di riflessione

      Siamo esseri umani, spesso frustrati, psicologicamente condizionati, fragili ed a volte insopportabili

      Siamo così è pur cercando di migliorarci dobbiamo farcene una ragione ...

      Elimina
    7. Benvenuto perplesso.

      Permettimi di dirti comunque che, per me ad esempio, "confrontarsi" significa anche essere disposti a mettere in discussione quelli che noi riteniamo dogmi inconfutabili, come potrebbe essere ad esempio l'esistenza di dio. Qui c'è chi è giunto alla conclusione che dio non esiste, chi crede che esiste una causa prima ma non è detto che sia una forza personale o abbia uno scopo, chi crede nel dio della bibbia, chi no, ecc.ecc.

      La diversità fa parte della vita, anzi, è l'essenza della vita stessa. Per l'uniformità delle dottrine e per il Pensiero Unico, c'è la Watchtower.

      Elimina
    8. Per Perplesso61:

      qui nessuno accolla a nessuno le responsabilità delle proprie scelte, né c'è qualcuno che scarica le proprie frustrazioni prendendosela con altri.

      Se le persone deluse dalla WTS scrivono su questo blog è per fare informazione che quella è solo un azienda immobiliare americana con fini di lucro, checchè se ne dica.

      Poi se a qualcuno piace associarsi a quell'organizzazione faccia pure, purché abbia le idee chiare su quello che fa e su quello che può aspettarsi perché loro non te lo diranno mai.

      Non vogliamo che altre persone siano costrette a subire quello che abbiamo subito noi. Tutto qui.
      Se questo per te è sbagliato, libero di pensarlo e tanti saluti.

      Elimina
    9. ... Già... ce n'eravamo accorti

      Elimina
  34. Volevo fare una considerazione molto breve sulla nota di betelita.
    Se prima dice che Giuseppe Flavio attesta il racconto biblico come si fa dire dopo che non ci sono prove extra bibliche riguardo il popolo ebraico?
    Poi se la legge di levitico 26 comandava di non farsi idoli,perché vien detto che Aronne fece il vitello d'oro secondo un'usanza attestata da Dio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. RoBerto, in realtò le risposte le trovi gia nell'argomentazione esposta ,del popolo ebraico non trovi fonti extra bibliche, della sua costituzione, origine,usi costumi ect, al tempo imperiale ne troviamo uno corcio, per quanto riguarda gli idoli, nell 'esodo non farsi idoli, il comando al popolo viene dato storicamente dopo l 'uscita dal Egitto appunto sul Sinai, difatti esodo racconta proprio il loro esodo dal Egitto.Ricordiamoci inoltre che lo stesso Abraamo indicato come Padre del popolo Ebraico, era un adoratore di altri dei, e lo stesso padre di Abraamo,Tera,era un adoratore della luna, e questo lo trovi scritto nella Bibbia stessa,inoltre il fare uso dei Purim e Tummim , se approfondisci scorgerai che era un sistema divinatorio con cui si interrogava l'oracolo ovvero nel caso ebraico di YHWH mentre per gli altri popoli si interrogava qualsiasi altra divinità, ma alla base c era medesima idea di culto ..Saluti

      Elimina
    2. Betelita40, noto che ne sai molto su determinati argomenti... Dato che abbiamo preso il discorso riguardo agli altri dei, divinazione e simili vorrei farti una domanda, ovviamente rivolta anche a chi si è fatto un'idea su quanto sto per dire... Se, come afferma Biglino, e come lascerebbero supporre i suoi studi in merito, questi "altri dei" non erano soltanto "un mucchio di pietre", quindi "falsi" in quanto non dotati di vita propria, come mai nei Salmi viene detto "hanno bocca ma non parlano, hanno orecchi ma non odono, la loro bocca non emette alcun suono..."? Questo smonta la tesi degli studi di Biglino. Sono versetti che fanno capire che si, effettivamente erano soltanto un "mucchio di pietre". Sembrerebbero non essercene stati altri "reali", a parte YHWH. Ringrazio chiunque voglia darmi la sua idea in merito, Betelita40 e non solo. :-)

      Elimina
    3. Ciao Ax80, ti potrei rispondere con il Salmo 82
      Io ho detto: Voi siete dei,
      siete tutti figli dell'Altissimo.
      7 Eppure morirete come ogni uomo,
      cadrete come tutti i potenti.

      Se leggi tutto il salmo 82 contraddice il tuo salmo citato!!
      E non solo mostra che gli Elohim sono mortali.

      Ho poco tempo mi riservo comunque di intervenire in questa argomentazione!
      Ciao

      Elimina
    4. Ma se questi hanno avuto prova dei miracoli di YHWH ...come facevano continuare ad adorare un mucchio di pietra inanimata che non facevano nulla ? ...ma erano così imbecilli così dementi da continuare ad adorarli ? ed è quello che dice anche biglino.

      Elimina
    5. Sarebbe interessante chiedere agli altri popoli dell'epoca (egiziani & Co) se i loro dei erano "muti, ciechi, e sordi".

      Elimina
    6. Faccio un esempio: è come se YHWH si presentasse a mediugori e guarisse tutti i malati presenti ...e dicesse : da ora non adorate più le immagini scolpite ....e appena dopo tutti ritornano ad adorare la madonna ...MA VI SEMBRA NORMALE ?????

      Elimina
    7. Per Ax80: In Ge. 31:52,53 Giacobbe e Labano fanno un giuramento sul confine terriero segnato da un mucchio di pietre, e giurano dicendo: CEI "Il Dio di Abramo e il Dio di Nacor siano giudici tra di noi". Non sarebbe stato stupido fare giuramento su un idolo di terracotta?. La nota della TNM sulla parola -giudichi- riporta: "qui il verbo in realtà è al pl." Al versetto 53 conclude con "Ma Giacobbe giurò per il Terrore di suo padre Isacco." Se fosse come la TNM fa intendere, cioè che l’iddio di Abraamo e l’iddio di Nahor sono sempre lo stesso YHWH, che senso avrebbe dire ..ma Giacobbe giurò per... è evidente che c'era una differenza tra i due Elohim.

      Elimina
    8. XAlex80, ciao Alex, grazie della domanda cerchèro di dire qualcosa in breve, innanzitutto per comprendere il salmo citato, dobbiamo contestualizzare,per calarci nella storia e arrivare quando e perchè è stato scritto, da chi, così ne riusciremo a coglierne il messaggio,se non la sua essenza;Il salmo è stato con tutta probabilità scritto nell'immediato post-esilio, quando Israele si trovò di fronte l'ostilità samaritana e di altri nemici (Esd 4,1s; Ne 4,3s), rischiando il disorientamento, e quindi la derisione dei popoli, che, celebrando i loro idoli, avrebbero detto,: “Dov'è il loro Dio?”.
      Il popolo dichiara di non chiedere gloria per sé, ma consapevole di essere il popolo dell'Alleanza, il popolo con il quale Dio si è impegnato di fronte a tutti i popoli, chiede di essere aiutato affinché tutto torni a gloria del suo nome: “Ma al tuo nome dà gloria, per il tuo amore, per la tua fedeltà”.
      Il salmo presenta una lunga requisitoria contro la vanità degli idoli, dopo aver affermato la sovranità di Dio su tutte le cose: “Il nostro Dio è nei cieli: tutto ciò che vuole, egli lo compie ”.
      Alla base del processo idolatrico c'è una divinizzazione della materia: il cielo, il sole, la terra, la luna....
      La requisitoria del salmo contro gli idoli non è “popolare”, come spesso si è detto, ma al contrario esaurisce efficacemente “il punto” affermando, innanzitutto, che sono di materia, di argento e oro, e Dio ha creato l'oro e l'argento, come tutte le cose. Poi sono muti..., cioè inoperanti. La loro forma procede dall'uomo, che, con passaggio mentale illogico, dalla personificazione delle cose del creato, era passato ad una loro raffigurazione somatica, che costituiva la forma dell'idolo.“Non ti farai idolo né immagine alcuna di quanto è lassù nel cielo, né di quanto è quaggiù sulla terra”, dice il decalogo (Es 20,4), intendendo precisamente riferirsi al processo che sta alla base della costruzione dell'idolo. Che le cose siano così lo si deduce anche dal fatto che Mosè fece porre l'effigie di due cherubini sull'arca, e fece fondere un serpente di bronzo, dunque immagini, ma non immagini che avevano a monte una divinizzazione della natura, cioè il misconoscimento della trascendenza di Dio creatore dal nulla di tutte le cose.“Diventi come loro chi li fabbrica...”, dice il salmista, con più crudezza del salmo 96,7: “Si vergognino tutti gli adoratori di statue...". L'espressione non raggiunge il livello di una maledizione, essendo piuttosto un grido di sofferenza.Il salmo presenta innanzitutto "Israele”, cioè tutto il popolo; poi “la casa di Aronne”, cioè il sacerdozio e i leviti; poi i timorati di Dio (“Voi che temete il Signore"), cioè i convertiti dal paganesimo al Giudaismo, ma non circoncisi,Non i morti lodano il Signore né quelli che scendono nel silenzio...” dice il salmista, intendendo affermare che Dio non farà cessare la lode del suo popolo a lui tra le genti, lasciando che esso venga abbattuto dai suoi nemici.Per cui tornando sulla questione degli idoli,e restando ancorati alla storia e al contesto, evinciamo che il salmista in forte contrapposizione con le nazioni vicine,date da esigenze pratiche dal post-esilio,sta valorizzando la trascendenza del Dio di Israele,in contrasto alla divinizzazione della materia che è e resta inerte in quanto essa stessa materia Creata dal Dio trascendente; spero di essere stato esaustivo anche se ho accorciato di parecchio i passaggi argomentativi.Saluti cari.

      Elimina
    9. L uomo fa uso di statue perchè riesce a pregare meglio un DIO che non si vede , ma poi siamo sinceri, anche se non si usano statue , DIO lo rappresentiamo con l immaginazione e tendiamo a materializzarlo nella nostra mente , la stessa bibbia non rappresenta DIO seduto in un trono con barba e capelli bianchi? la WT nelle sue pubblicazioni non lo mette seduto su un trono quasi in forma umana ?

      Elimina
    10. Riflessivo hai detto bene, in realtà, l'uomo per sua natura, cioè noi uomini conosciamo le cose per esperienza sensitiva, attraverso i sensi materiali di cui siamo dotati, è la nostra natura, per cui un simulacro di qualcosa in cui crediamo e a cui attribuiamo una sacralità non è che una rappresentazione dell'idea trascendente di quella realtà,forse di Dio il quale è la massima idea trascendete è impossibile una rappresentazione, e forse che non si voleva trasmettere proprio questo nel dire e nella non rappresentazione del Dio unico? è la novità rispetto a tutto il pantheon degli Dei era questo, l assoluta trascendenza dell Unico Dio, poi c'è la lotta continua tra l uomo comune che aveva ed ha bisogno di una rappresentazione, e chi cerca di trasmettere l'idea dell assoluta trascendibilità di Dio di quel Dio che ha dato origine dal nulla il tutto.Saluti;

      Elimina
    11. Interessante. Quindi...contrariamente a ciò che mi hanno e che ho insegnato per anni...sbaglia meno chi vede "Dio" come una forza più che come una persona....o chi si affida all'intelligenza universale senza dargli ne forma ne volto.

      Elimina
    12. anche perchè pensare a Dio come ad una persona che ragiona in modo simile all'essere umano, con un corpo spirituale, sentimenti, che è sempre esistito e per un'infinità di tempo (miliardi di miliardi di miliardi di anni infiniti) è stato solo con se stesso nell'universo senza nulla e nessuno, beatificandosi della sua solitudine, non creato ma esistente da sempre... è un pò un dogma simile a quello dell'evoluzione dal caos...

      Elimina
  35. Caro Perplesso,è il credente che ha bisogno di certezze,non il laico che per sua natura,è dubbioso e non possiede verità ultime e rivelate. Io personalmente percorro la mia vita in maniera molto più serena di quando mi promettevano paradisi reali o megluo...artificiali. Stai tranquillo che io in primis,e forse anche altri,hanno bisogno di rassicurazioni o conferme.. Credo invece che quelli come te forse cercano rassicurazioni proiettando negli altri le proprie incertezze "spirituali" non prendendo piena coscienza di un modello "gabbia mantale" che comincia a star stretto...
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  36. Cari amici ho una domanda che mi assilla e a cui non so rispondere, come faccio a rispondere a chi mi dice che la scrittura di Matteo 24:14 e'un comando scritturale e chi si definisce cristiano deve adempiere visto che io da questo mese sono inattiva . Quando verranno a chiedermi perché ho smesso di predicare cosa posso dirgli per farmi lasciare in pace?grazie a chi vorrà aiutarmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. x toscanaccia: se deve essere preso alla lettera come comando scritturale, puoi applicare un po' di sana logica, dunque in Matteo 24:14 il termine greco -tutta la terra abitata- è ten oikoumènen ma è usato in altre 3 scritture, ho controllato bene sull'Interlineare, Luca 2:1 Atti 11:28 e Atti 24:5 dove è chiaramente intuibile che si sta parlando del territorio biblico di allora e non del mondo intero, quindi scritturalmente si dovrebbe fare la predicazione sul territorio di Israele, e allora verrà la fine.

      Elimina
    2. Ciao Toscanaccia, rispondo alla tua domanda, ma dipende quale strada vuoi intraprendere, se vuoi trovare la via di mezzo per lasciare un piede dentro ed uno fuori,ti conviene essere diplomatica,e glissare per non incorrere nella loro anatema, se invece vuoi essere veritiera e troncare corto, puoi semplicemente dire che li Gesù non stava dando nessun comando di legge, primo perchè i cristiani hanno la legge scritta nei loro cuori, la legge della libertà dell'amore,per cui l evangelizzazione non è cosa da portare necessariamente di porta in porta come la folletto,essere cristiani non è un marchio ma un modus vivendi,dunque gia il vivere esercitando virtù cristiane è opera di evangelizzazione, i primi Cristiani non andavano di casa in casa ,ti citeranno la scrittura di Atti 5:42 "“Ogni giorno, nel tempio e di casa in casa, continuavano senza posa a insegnare e a dichiarare la buona notizia intorno al Cristo, Gesù”ma qui come traducono loro le parole che c’interessano nel passo di At 5:42,sono
      κατ’ οἶκον e kat’òikon per chi non conosce il greco, l’apostrofo è il segno dell’elisione dell’ultima vocale della prima parola per non creare una cacofonia incontrandosi con la prima vocale della seconda parola; proprio come avviene nella lingua italiana. Senza elisione, l’espressione ricostruita è: κατὰ οἶκον (katà òikon).L’aspetto più facile riguarda la seconda parola: οἶκον (òikon). Significa “casa”. Si tratta del sostantivo οἶκος (òikos), che in greco è maschile; catalogato da Strong con il n. G3624. La forma οἶκον (òikon) è quella del singolare al caso accusativo.La nostra attenzione si deve perciò focalizzare sulla

      Elimina
    3. preposizione κατὰ (katà). Questa preposizione può reggere due casi: genitivo o accusativo. Essendo qui οἶκον (òikon) al caso accusativo, dobbiamo riferirci al significato che κατὰ (katà) assume con questo caso. Ed è il seguente: “secondo / verso / lungo”. Se ci fermassimo alla grammatica, avremmo qui tre possibilità: una predicazione “secondo” la casa, ovvero solo in certe case secondo le caratteristiche particolari della famiglia che l’abitava; “verso” casa, intendendo forse una predicazione mentre tornavano a casa (il che non avrebbe molto senso); oppure “lungo” le case, stando sulla strada senza entrare nelle case (anche questa senza un vero senso). Come sempre, è il contesto e il confronto con il resto della Bibbia a stabilire quale sfumatura si adatta meglio. Fin qui, la grammatica.La stessa identica espressione la troviamo, sempre in At, in 2:46,“Ogni giorno andavano assidui e concordi al tempio, rompevano il pane nelle case [κατ’ οἶκον (kat’òikon)] e prendevano il loro cibo insieme” Contraddicendo se stessa, TNM traduce qui: “Prendevano i loro pasti nelle case private”, salvo poi indicare nella nota in calce: “O, ‘di casa in casa’. Gr. kat´ òikon”.Dunque con questa base gia si smonta la predicazione sistematica organizzata dalla WT di stampo commerciale come se vendessero un prodotto.Punto due anche se volessi predicare, non certo bisogna predicare il vangelo della WT il quale insegna che Gesù è tornato gia dal 1914,regna dal 1919, insegna due battesimi contraddicendo lo stesso Gesù di battezare nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo,e lo stesso Paolo dove ebbe a dire Un solo battesimo Una sola fede, chiunque fossero anche angeli vi annunciano un vangelo differente vi sia Anatema;ed ancora predica,non Gesù morto e risorto per la salvezza dell'uomo ma Gesù morto e resuscitato in spirito come riscatto, e non come salvezza dell'uomo per il perdono del peccato ristabilendo l'armonia fra Dio e l'uomo quale figli di Dio,cose queste basilari per il cristianesimo primitivo, facendosi sbranare da belve feroci e divenendo spettacolo per i gentili pur di rimanere nella loro confessione del Cristo morto e risorto.Punto terzo evangelizzare non vuol dire percorrere interi isolati o strade commerciali alla ricerca di possibili fruitori della WT per poi magari divenirne soci accomandanti,ed per chiudere non certo bisogna conteggiare ore di evangelizzazione per rendere conto a Dio della proprio evangelizzare, ma ognuno evangelizza secondo i propri mezzi e la propria natura.L'esempio di vita, le opere dei cristiani come nei secoli passati furono testimonianza ai Gentili così oggi l evangelizzazione non è una rete capillare di chiacchiere e pseudo-catechesi ma è compito attraverso l'operare l'amore ed il bene,la praticità dell'amore che si realizza è evangelizzare ,testimoniare che la vita cristiana per chi ci crede è una vita migliore,una vita compiuta qui nella gioia rendendo felice chi la percorre avendo in se ricevuto la Grazia della Salvezza del peccato,sicuri che siamo stati resi figli di Dio con il battesimo e operiamo per l'amore ed il bene,verso una realizzazione piu piena del nostro essere che oggi non ci appartiene tutto nella sua completezza in quanto creature perfettibili ma non perfette.Per cui di Argomentazioni ce ne sono davvero tante non basta un semplice commento a dispiegarle Con Affetto Toscanaccia,Betelita40

      Elimina
    4. Io inizierei a far notare che il capitolo 24 è quasi completamente relativo alla risposta del v.3:"quando avverranno queste cose e quale sarà il segno della tua venuta e del termine del sistema presente?" (ho tradotto alla spicciolata... per dettagli chiedi a John la mia mail). Quindi: 1) gli apostoli chiedono in merito a "queste cose"... quali? Leggi i vv.1-2. 2) "Termine del sistema di cose" è letteralmente "consunzione del secolo", ovvero "il nostro tempo"... Gli apostoli si aspettavano che Gesù avrebbe ripristinato il regno di Israele durante la loro vita (Atti 1:6-7), in quel momento non immaginavano nemmeno che Gesù dopo pochi giorni sarebbe morto... Gesù risponde tenendo conto della domanda! (confronta anche i capitoli paralleli degli altri sinottici) Quando dice al v.14 "e allora verrà la fine" si riferisce sempre alla fine di quel sistema di cose (per capirsi... il 70 E.V.). Infatti Paolo, conscio di ciò, dopo qualche anno scrive: "...non essendo smossi dalla speranza di quella buona notizia che avete udito, e che E' STATA PREDICATA in tutta la creazione che è sotto il cielo" (Col. 1:23), la lettera ai Colossesi è datata tra il 59-61 E.V... prima del 70: il termine di QUEL sistema di cose. Tutti i primi cristiani predicavano? NO! Efesini 4:11 risponde: "Egli diede... ALCUNI come evangelizzatori". Oggi i seguaci di Cristo devono predicare? Mah... eventualmente solo alcuni... però Gesù comanda: "mi sarete TESTIMONI... fino all'estremità della terra" (Atti 1:8), non "predicatori" (se leggi Matteo 28:16-20, scopri che il comando di predicare è dato solo agli apostoli, quelli che LUI incarica personalmente). C'è differenza tra testimoniare e predicare? Predicare vuol dire "annunciare, dichiarare pubblicamente la legge divina" (Treccani), TESTIMONIARE, invece, significa "costituire una prova, vivere secondo un insegnamento" (sempre Treccani). Testimoniare significa: Giacomo 1:26, 27; 2:15-17, ad esempio... ma si potrebbe proseguire... (rinnovo la mia disponibilità ad approfondire via mail). Quando un cristiano è obbligato a "predicare"? 1 Pietro 3:15...

      Elimina
    5. Toscanaccia, se proprio devi rispondergli, le scritture greche hanno come destinatari gli unti o santi. Quindi tutti i comandi coinvolgono essi. La WT x estensione definisce infatti la grande folla "collaboratori" e se proprio gli vuoi dare delle risposte a chi ti fa la domanda, gli rispondi che l'obbligo sussiste solo x quella classe, gli altri "sarebbero solo volontari" a cui x definizione, potrebbero anche fermarsi, senza temere ritorsioni. Infatti se ci si ferma, l'anziano "non può obbligarti ad andare in servizio" e se si ha carattere si agisce in questo versante e ci si ferma. Mi riferisco al singolo proclamatore, dal SM in su sussistono obblighi che il credente prende con la WT.

      Elimina
    6. Per Toscanaccia:
      Il suggerimento che ti hanno dato è già buono senza andarti a impelagare sui termini scritturali originali. Come dice Navigatore “le scritture hanno come destinazione gli unti o i santi” quindi al limite il comando è rivolto a loro e non a tutti. Inoltre Paolo dice che diede alcuni come profeti, alcuni come evangelizzatori ed altri come maestri, perciò non tutti facevano le stesse cose.
      Seconda cosa il comando di Paolo è che le donne stiano in silenzio in congregazione, quindi se devi star zitta in sala puoi farlo anche sul territorio.
      Terza cosa Gesù lasciò due grandi princìpi ma nessun comando. Puoi rimanere un po’ a meditare sulle parole di Gesù e mentre che ci pensi ti tieni in stand-by? Puoi sempre dire “Avete ragione. Ora ci rifletto un po’” e ti attacchi il cartello sulla schiena “Sto ancora riflettendo. Ripassate un’altra volta!” – Simon Pietro

      Elimina
    7. 2Co 8:4 e 9:1 lasciano intendere che la predicazione (il ministero) sia affare dei santi (degli unti per la wt) e se qualcuno altro vuole offrirsi di dare una mano è solo "grazia ricevuta" ma non un obbligo.
      4 mentre spontaneamente ci domandavano con molte suppliche il [privilegio di] dare benignamente e DI PARTECIPARE AL MINISTERO DESTINATO AI SANTI

      9 Ora riguardo al ministero che È PER I SANTI, è superfluo che ve ne scriva,

      Elimina
    8. ringrazio tutti per i vostri commenti, mi siete stati d.i grande aiuto e per Simon Pietro- mi hai fatto fare 4 risate per il consiglio del cartello attaccato alla schiena, sei un grande! grazie a tutti di cuore

      Elimina
  37. Ciao sono Marco, è la prima volta che scrivo. Sono figlio di ex tdg... volevo chiedervi cosa ne pensate di ciò che sta succedendo nel mondo. Non è esattamente ciò che diceva Gesù parlando degli ultimi giorni? Grazie in anticipo per i vostri pareri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vivevi quando ci fu la dominazione araba e il suo islam secoli e secoli fa che facevi? La storia è piena di dominazioni e sparizioni di popoli, dominati e sopraffatti da altri, non vedo cosa ci sia di nuovo. Si sta alla finestra a vedere il potente di turno cosa combina. Tu che fai? Guardi ancora a cosa dice quel libro? Passa oltre e fai cose migliori, che perder tempo li.

      Elimina
    2. Questo è in tuo personale pensiero, caro navigatore, che rispetto.
      E penso anche che pur se vi sono stati periodi tremendi nella storia umana e condizioni di vita terribili, a livello globale l'insieme di cose che sta accadendo oggi, sia molto diverso.
      Oggi, c'è la reale possibilità che un conflitto nucleare mondiale, possa annientare la razza umana.
      Dubito che una cosa simile sia mai stata possibile in altre epoche, e non sto parlando di profezie ecc., Ma solo di quello che ognuno può osservare personalmente. E sto parlando solo del potenziale distruttivo delle armi in possesso dei governi mondiali, per non parlare poi di tutta un altra serie di cose che fanno essere le persone nel terrore continuo di attacchi terroristici, malattie nuove e letali, ecc. ecc.

      Elimina
    3. Anonima Toscana8 maggio 2017 18:03

      Ma tu la storia l'hai studiata?? Scusa se ti dico così!! Pensa un po' per un attimo agli unni. Dove passava Attila non cresceva più l'erba!! Ci sono stati momenti della storia che se uscivi di casa non sapevi se rientravi. Senza contare le epidemie di colera, vaiolo e via dicendo.. la storia si ripete. Io in confidenza con la mia insicurezza non mi cambierei col passato!!

      Elimina
    4. ANONIMO DELLE 17:33, DIMENTICHI CHE LA TERRA HA GIA' AVUTO PERIODI GEOLOGICI DI ESTINZIONE, dovuti da asteroidi, applicati e fai ricerche che ti fai una cultura!

      Elimina
    5. E' il periodo più tremendo della storia, milioni di persona davanti a un computer che si chiedono cosa postare su facebook o scrivere su un blog. Sono veramente terrorizzato. Buonanotte! vado a letto.

      Elimina
    6. Anonimo 17:338 maggio 2017 22:56

      Non ci si riferisce alla storia antecedente al periodo in cui visse Gesù, ma ai successivi duemila e passa anni da che egli predisse alcune cose riguardo al tempo della fine.
      Da quel tempo bisognerebbe analizzare la storia.
      Spero che vorrete illuminarmi in merito.
      Mi affido alla vostra cultura e alla vostra conoscenza della storia in merito a questi due millenni , che sicuramente sarà molto più grande della mia...
      Quello su cui spesso non ci si concentra, è il fatto che forse, proprio la possibilità che oggi abbiamo di conoscere in tempo reale le notizie di ogni parte della terra adempie una parte della profezia; Gesù disse "udrete di guerre e di notizie di guerre".. Forse aveva predetto fin anche il periodo di globalizzazione che ha visto nascere l'era 2.0 di Internet, dove è possibile sapere cosa accade in ogni luogo, costantemente, in maniera aggiornata.
      E poi se è per quello, anche nella nostra epoca si sa quando si esce e non quando si entra, poiché ogni posto è potenzialmente a rischio oggi come oggi.
      Ditemi dov'è che uno si sente davvero al sicuro oggi?
      Proprio questo è quello che mi spaventa maggiormente e cioè il fatto che la maggioranza delle persone il terrore se lo porta dentro, ovunque vada.
      In un centro commerciale, o sul lungo mare di una spiaggia, ormai in molti posti si vedono sempre più i presidi di militari e guardie, anche laddove ci si dovrebbe rilassare, ed essere spensierati.
      Ma davvero volete negare l'evidenza?
      Ogni anno i governi spendono miliardi di dollari per il potenziamento dei loro arsenali.
      Quando l'essere umano ha avuto la possibilità di avere armi così potenti e distruttive?
      E poi, fino ad ora, la storia degli esseri umani non ha mai visto la sua estinzione a causa di asteroidi o altro. Quello appartiene ad altre epoche, laddove gli uomini non esistevano ancora sulla faccia della terra.
      Si vive più a lungo? Sono stati fatti notevoli progressi tecnologici e scentifici? Gesù non ha mai predetto il contrario di queste cose, anzi, non si soffermò proprio su queste cose.
      Non a caso forse ebbe a dire "chi ha orecchi per udire ascolti"..
      Molti, non vogliono vedere o ascoltare, nonostante a tutti è data la possibilità di riuscirci.
      Non voglio sostenere una profezia piuttosto che un altra, ma solo, che forse, quell' uomo vissuto più di duemila anni fa, qualcosa ci ha azzeccato su quello che sarebbe accaduto in periodi successivi la sua venuta..

      Elimina
    7. Anonimo 17:33 se guardiamo le cose dal nostro personale punto di vista rischiamo di non venirne fuori.
      Occorre studiare la storia, ma studiarla bene, non come sui banchi di scuola, dove snoccioliamo solo date e nomi di re in successione.

      Gli stili di vita, la cultura, l'istruzione, usi e costumi, la sanità, il matrimonio, i parti, le malattie, le guerre, la giurisprudenza, gli strumenti di tortura, i diritti umani, i diritti dell'infanzia.

      Oggi se accendi la TV vedi solo brutalità, ma se passeggi per le grandi città potrai vedere si, reati, ma non tutto quell'orrore che vedi in TV.

      Perchè ciò che vedi in TV è la sintesi degli orrori del pianeta.

      Se ci fosse stata la TV 1000 o 2000 anni fa, in onda sarebbero andati gli orrori che vedi oggi moltiplicati per 10 e senza nessuno che difende i più deboli.

      Oggi l'uomo può distruggere la terra con le armi nucleari, ma in passato la terra è stata distrutta più volte dai meteoriti che hanno devastato interi ecosistemi.

      Poi, in ultima analisi, ciascuno di noi vede le cose che vuole vedere e crede alle cose in cui vuole credere...

      Elimina
    8. La riflessione di anonimo me le ero poste anche io tempo fa ..del fatto che Gesù prediceva un era informatica , terremoti in un luogo dopo l altro ,udrete di guerre e notizie di guerre, carestie ecc.. parole che danno l idea di una consapevolezza a livello umanitario , oggi sembra che il mondo sia diventato piccolo fino al punto di stare dentro ad una mano, praticamente nel tempo abbiamo avuto una centralizzazione del sistema , e da questa centralizzazione , discenderebbe il governo ombra che non farebbe altro che portare avanti il lavoro incompiuto dal Dio nimrod ....non per nulla il parlamento europeo nella costruzione ha copiato la torre di babele ( stessa sagoma ) ci sono le foto....e nella stessa moneta del euro ce il 666 in maniera subliminale....(tutto questo al di la di quello che dice la WT, GRANDE speculatrice anche lei di questo sistema di cose OCCULTO ).

      Elimina
    9. Scusa anonimo, visto che se ti diciamo che, dati e statistiche alla mano, i nostri tempi non sono I PEGGIORI della storia e quindi non stanno adempiendo nulla... potresti dire tu quali accadimenti stiano adempiendo quali particolari segni di Gesù? Così ci chiariamo.

      Riguardo al termine sicurezza: ti saresti sentito più al sicuro vivere quando le città avevano bisogno di MURA per difendersi dagli attacchi? Ti saresti sentito più al sicuro vivere in periodi storici dove per spostarti da una città all'altra dovevi portarti dietro armi o guardie per timore di essere assalito dai briganti?

      "Non ci si riferisce alla storia antecedente al periodo in cui visse Gesù, ma ai successivi duemila e passa anni da che egli predisse alcune cose riguardo al tempo della fine.
      Da quel tempo bisognerebbe analizzare la storia."

      Prego:

      https://jwanalyze.wordpress.com/sette-tempi-1914-gli-ultimi-giorni-sono-iniziati-nel-1914/

      Elimina
    10. Anonimo 17:339 maggio 2017 10:02

      Victor, mi hai richiamato in causa e non posso non dirti anche il mio pensiero,se jon melo permette.
      Quello di cui parla l'articolo del sito da te citato, racchiude singoli segni accaduti in varie epoche o vari anni.
      Gesù parlava di un insieme di segni che si sarebbero succeduti in un periodo di tempo circoscritto e limitato.
      È inutile parlare di carestia avvenuta nel 1800 e poi di un grande terremoto che è successo 200 anni dopo o prima, o di una guerra avvenuta in periodi successivi.
      Questo nostro secolo ha visto TUTTI i segni predetti da Gesù, tutti insieme, basta analizzare senza preconcetti o schemi le parole stesse del Messia.
      Due guerre mondiali, con una terza che potrebbe scoppiare, terremoti devastanti, epidemie e malattie molte delle quali create dagli uomini. La differenza che molti come te non vedono è che i segni stanno avvenendo tutti insieme in un periodo di tempo che sta facendo la differenza con tutti gli altri precedenti.
      Tra le altre cose, oggi non c'è nemmeno bisogno di uscire di casa per essere aggrediti e tutti devono avere cancelli di ferro porte blindate ecc. Per sentirsi un po' piu sicuri
      Ma come diceva john ognuno vede quello che vuole vedere

      Elimina
    11. Ascolta Anonimo, vivi come meglio credi. Se pensi che siamo nel tempo della fine e ti fa vivere bene questa consapevolezza, buon per te. E' inutile, comunque, fare domande se si pensa già di sapere la risposta. I dati e le statistiche dimostrano che non è come dici ("È inutile parlare di carestia avvenuta nel 1800 e poi di un grande terremoto che è successo 200 anni dopo o prima, o di una guerra avvenuta in periodi successivi."... non è così se leggi attentamente i dati e le statistiche). Poi certo, "ognuno vede quello che vuole vedere".

      P.S. Quale "nostro secolo"? Il XX è già passato, siamo nel XXI...

      Elimina
    12. E la generazione che non sarebbe passata affatto? Di quale generazione parlava? Di quella che era in vita durante la prima guerra mondiale? Di quella della seconda? Di quella del Golfo? E se pensiamo di rispondere che "mille anni sono come un giorno", non è come se la tartaruga dicesse alla farfalla "non preoccuparti perché io ritornerò prima dell'inverno"? La farfalla capirebbe che dovrà inevitabilmente morire prima del ritorno della tartaruga? Si sentirebbe protetta? E perché i discepoli di Cristo dovrebbero sentirsi protetti da lui sentendolo dire "Io sarò con voi fino al termine del sistema di cose"? E se la salvezza viene da Dio "per immeritata benignità", a cosa servono tutti gli sforzi per uniformarsi alle regole di un'organizzazione immobiliare americana?

      Ho fatto solo domande. Non mi sento depositaria di nessuna verità rivelata, come qualcuno pretende di esserlo.

      Elimina
    13. Gli avvenimenti di cui parla Gesù non riguardano altro che il periodo che va fino alla conquista e distruzione di Gerusalemme da parte dei romani avvenuta in due tempi - 70 e poi 135. Lo si capisce dalla domanda mirata dei discepoli (Luca 21 primi versetti trà l'altro). Vederci altro è pura speculazione.

      Elimina
    14. Sentiamoci liberi di rispondere senza condizionamenti ...una cosa molto importante ..diciamo le cose come veramente stanno, senza aver paura di dar ragione alla WT, che non centra un bel nulla di come va il mondo che vada bene o che vada male ....come ho già detto, la WT è UNA GRANDE SPECULATRICE sul sistema come fanno in tanti.

      Elimina
    15. Grande Marzia, sempre dritta al punto! Con l'occasione ringrazio tutti voi per la risposta sui "falsi idoli", ora è più chiaro. Quanto alla dissertazione sugli "ultimi giorni", credo serva un altro livello di pensiero per capire che la nostra epoca non è assolutamente tra le peggiori. La "sola" evidenza, ad alcuni non basta. Finché si resta dentro (mentalmente, intendo) agli ingranaggi della wts, quattro paginette di una rivista prevarranno sempre su ogni logica. Storica e non. E pensare che una di queste riviste si chiama pure "Svegliatevi"... Aldilà del fatto che ho sempre trovato il nome poco rispettoso per le persone "del territorio", quanto mi verrebbe da entrare in sala e gridare "ma Svegliatevi voi...!"

      Elimina
    16. Anonimo 17:339 maggio 2017 13:43

      Gesù rispose a due domande formulate dai discepoli.
      Vi sono due adempimenti nella sua risposta, uno che inizio nel primo secolo e un altro che sta accadendo ora.
      La generazione che non sarebbe passata sarebbe stata quella del primo secolo e non si riferiva alla generazione che avrebbe visto il secondo adempimento della profezia.
      E poi Marzia non ho mai parlato della wts, perché la chiami in causa?
      Navigatore essere debole per struttura e carattere solo perché ho esposto un mio punto di vista mi sembra davvero eccessivo che tu lo abbia pensato, soprattutto non conoscendomi affatto.
      Ed è difficile da parte di uno solo rispondere a tutti voi
      Oltre a questo le vostra saccenteria mette davvero in difficoltà chi cerca un confronto o un dialogo costruttivo.
      Non vi disturberò ulteriormente, grazie per la vostra attenzione

      Elimina
    17. Anonimi alcuni tirano in ballo la WT perché ciò che esponi viene insegnato da oltre 100 anni dai TDG

      Se qualcuno espone con vigore le proprie convinzioni passerà pure da saccente ma questo non deve trattenerti dall'esprimere i tuoi pensieri

      Purtroppo quando si confrontano tra loro persone dalle vedute diametralmente opposte, a volte nascono questi malintesi

      Elimina
    18. Per Anonimo 17:33...

      Ma chi te l'ha detto che esistono due adempimenti nella risposta di Gesù?
      E chi ha mai parlato della wts? Io ho solo menzionato una società immobiliare americana. Sei tu che l'hai identificata con la wts.
      Perché dici che è deifficile rispondere a più persone? Nessuno ti mette fretta.
      Inoltre la nostra non è saccenteria. Personalmente te l'ho scritto che non sono la depositaria di verità assolute. Ho fatto solo domande a cui non hai dato risposte logiche ma solo opinioni personali, anche se preconfezionate ed ascoltate tante volte dal personale di quella società di cui non faccio il nome.
      Vuoi un dialogo e un confronto costruttivo?
      Benissimo. Ma fallo con la tua testa per favore e sarai il benvenuto...

      Elimina
    19. "Vi sono due adempimenti nella sua risposta, uno che inizio nel primo secolo e un altro che sta accadendo ora."

      Scusa ma dove deduci che ci sono due adempimenti e che sopratutto sta accadendo ORA?

      Elimina
    20. Caro Marco, ciao!

      Non disturbi affatto e, se puoi credermi qui nessuno è sacciente. Le reazioni forti sono dovute anche al fatto di non veders di persona. Noi siamo qui, tipo nascosti come i conigli nella tana, senza potere uscire allo scoperto. Quando qualcuno si affaccia un attimo e ci ostruisce quel buchino che abbiamo verso la luce diventiamo aggressivi:)))

      Mi presento sono Rugiada -una gocciolina insignificante....tranne se ti trovi nel deserto....tutto dipende dalle circostanze e dai punti di vista.

      Tu però non sei stato limpido dall'inizio, ti sei presentato come figlio di ex e sembrava che avessi domande, un po' come tutti, ma poi eccoti dire "questo nostro secolo ha visto tutti i segni prefetti da Gesù", eccola qui la frase tipica della wt che stai ripentendo, non ti offendere come un automa.

      Ti meravigli che noi non vediamo quei segni che a te sembrano così evidenti? Eppure è così. Ma finché avrai risposte da dare piuttosto che domande da fare sarà difficile aprire un dialogo, intendo a doppio senso.
      Cosa stai cercando dal blog, se non, come sembra, di volerci far cambiare idea?


      Elimina
    21. Questa volta sono d accordo con anonimo ( fatti un nik ) non diventiamo paranoici con questa WT ! ...consideriamoci dei ricercatori e confrontiamoci a vicenda che è la bellezza del blog , qui non ci sono domande e risposte preconfezionate, non ci sono alzate di mano come alla adunanze dei tdg .. , ognuno si deve sentire libero di dire la sua e nello stesso tempo può benissimo essere contraddetto , nessuno è depositario della verità e forse non lo sarà mai ..la cosa più importante è il rispetto per noi tutti.

      Elimina
    22. Ma poi come si fà a prendere sul serio profezie tutte molto vaghe ? "Predire" che ci sarebbero stati guerre, terremoti, carestie, persecuzioni, tutti possono farlo, sepecie chi ha un minimo di cultura, francamente, essendo tutte cose che dagli albori dell'umanità accadono spesso. Addirittura la "predizione" della distruzione del tempio di Gerusalemme da parte dei romani (considerando per ipotesi che non siano state parole scritte dopo l'accaduto) non sarebbe stata difficile farla, sapendo in che stato di alta tensione si viveva in quella città a causa degli zeloti sempre più accaniti contro i dominatori romani.
      Va detto che la "profezia" diceva che del tempio 'non sarebbe stata lasciata pietra sopra pietra', cosa che accadde solo in parte, poiché oggi il famoso "muro del lamento", resto del tempio di Erode, è rimasto in piedi, ed è un importante oggetto di culto degli ebrei tuttora.

      Elimina
    23. Anonimo 17,339 maggio 2017 16:22

      Rispondendo, egli disse loro: “Non vedete tutte queste cose? Veramente vi dico: Non sarà affatto lasciata qui pietra sopra pietra che non sia diroccata”.+
      3 Mentre sedeva sul monte degli Ulivi, i discepoli gli si accostarono privatamente, dicendo: “Dicci: Quando avverranno queste cose, e quale sarà il segno della tua presenza*+ e del termine* del sistema di cose?”*+


      Victor la domanda dei discepoli è composta di più parti.
      Prima chiedono quando il tempio verrà distrutto, poi quando sarebbe ritornato Gesù e poi in ultimo la fine del sistema di cose.
      Gesù rispose a tutte e tre in un unico discorso.
      Il fatto che, ripeto, dal 1900 si è visto l'adempimento di tutti i segni, ripeto Tutti, conferma che siamo nel tempo della fine.
      Oltre a questo se posso, ora è nelle capacità umane il potenziale per distruggere non solo la propria razza ma anche l'intero ecosistema planetario.
      Bombe all' idrogeno, esperimenti sulle particelle sub atomiche, e quant'altro..
      A si, dimenticavo che nel medioevo spesso si è stati sull'orlo della distruzione per via di missili intercontinentali atomici ecc.
      E poi, non ci si rende conto dell'accuratezza di quello che predisse Gesù, che parlò del fatto di "udire di guerre e notizie di guerre', cosa che solo noi possiamo capire oggi nell'era dell' informazione istantanea e globalizzata.
      Gesù, e scusate se mi ripeto, evidentemente riuscì a predire anche quello che sarebbe avvenuto nel nostro tempo con internet e la connessione mondiale globale, nella quale è facile per l'appunto sapere in tempo reale cosa avviene all'altro capo del mondo.
      Pensate ad un confiltto tra la korea del nord e gli stati uniti o una guerra che potesse coinvolgere la Russia a cosa potrebbe portare..
      Niente è paragonabile allo scenario che potrebbe evolversi..
      Certo, identico alle battaglie con dardi infuocati , spade e sassi di due o trecento anni fa..

      Elimina
    24. Caro Anonimo 17:33
      Sono molto interessato al tuo intendimento delle parole di Gesù, saresti così gentile da spiegarmi in che modo tu arrivi a capire che Gesù si stava riferendo a due adempimenti distinti e separati?
      Ci sono dei passi biblici che ci aiutano a capire questo doppio adempimento?
      E poi, dato in tempi passati, 1500, 1300, 900... ecc. ecc. le registrazioni degli eventi non sono in nostro possesso, come fai a dire che è il nostro secolo quello di cui si riferiva Gesù?

      Elimina
    25. Anonimo 17.339 maggio 2017 16:39

      Rispondendo, egli disse loro: “Non vedete tutte queste cose? Veramente vi dico: Non sarà affatto lasciata qui pietra sopra pietra che non sia diroccata”.+
      3 Mentre sedeva sul monte degli Ulivi, i discepoli gli si accostarono privatamente, dicendo: “Dicci: Quando avverranno queste cose, e quale sarà il segno della tua presenza*+ e del termine* del sistema di cose?”*+


      Victor la domanda dei discepoli è composta di più parti.
      Prima chiedono quando il tempio verrà distrutto, poi quando sarebbe ritornato Gesù e poi in ultimo la fine del sistema di cose, c'è bisogno che te lo dica io visti i tuoi decenni trascorsi nell'organizzazione?
      Gesù rispose a tutte e tre in un unico discorso.
      Il fatto che, ripeto, dal 1900 si è visto l'adempimento di tutti i segni, ripeto, Tutti, conferma che siamo nel tempo della fine.
      Oltre a questo se posso, ora è nelle capacità umane il potenziale per distruggere non solo la propria razza ma anche l'intero ecosistema planetario.
      Bombe all' idrogeno, esperimenti sulle particelle sub atomiche, e quant'altro..
      A si, dimenticavo che nel medioevo spesso si è stati sull'orlo della distruzione per via di missili intercontinentali atomici ecc.
      E poi, non ci si rende conto dell'accuratezza di quello che predisse Gesù, che parlò del fatto di "udire di guerre e notizie di guerre', cosa che solo noi possiamo capire oggi nell'era dell' informazione istantanea e globalizzata.
      Gesù, e scusate se mi ripeto, evidentemente riuscì a predire anche quello che sarebbe avvenuto nel nostro tempo con internet e la connessione mondiale globale, nella quale è facile per l'appunto sapere in tempo reale cosa avviene all'altro capo del mondo.
      Pensate ad un confiltto tra la korea del nord e gli stati uniti o una guerra che potesse coinvolgere la Russia a cosa potrebbe portare..
      Niente è paragonabile allo scenario che potrebbe evolversi..
      Certo, identico alle battaglie con dardi infuocati , spade e sassi di due o trecento anni fa..

      Elimina
    26. Ma se ti va di confrontati su scritture e adempimenti moderni, perché non provi con Proclamatore Consapevole? Li c'è gente di "stoffa" scritturalmente parlando, se hai delle idee anche innovative le potrai condividere.
      Qui è difficile che lasceremo a te la facoltà di dirci cosa pensare o come interpretare le scritture.
      Qui ogni cervello ha vita propria;)

      Elimina
    27. Si conosco a memoria la spiegazione della Watchtower. Ma il fatto è che i discepoli stavano semplicemente chiedendo a Gesù lumi sulla sua affermazione che il tempio sarebbe stato distrutto, da quello veniva la loro domanda, tutto il resto è speculazione.

      Torni a ripetere che dal 1900 il segno di Gesù si è adempiuto e io ti ripeto che, statistiche e dati alla mano, non è così. Certo, l'umanità ha il potenziale per autodistruggersi, chi lo nega questo? E probabilmente lo avrà ancora di più in futuro. Ma il segno di Gesù non parla di "potenzialità" di distruzione, il segno a cui fa riferimento parla di guerre, terremoti, pestilenze e così via. E dal 1900, anno da te indicato, QUESTI SEGNI non sono affatto peggiorati, anzi. Addirittura dalla parole riportate in Matteo riusciamo a capire che Gesù predisse internet e la connessione mondiale globale! Forse stiamo andando un po' oltre con l'interpretazione delle Scritture.

      Ascolta, se ognuno di noi cerca di dare la propria interpretazione, è ovvio che possiamo far nascere altrettante religioni quante sono le nostre teste. Ma io sono convinto che ad ogni affermazione debbano poi corrispondere dei dati.
      Segno di Gesù, tu mi dici che si adempie dal 1900. Benissimo, andiamo a vedere:

      1. Carestie, sono aumentate rispetto al pre-1900?
      2. Guerre, sono aumentate rispetto al pre-1900?
      3. Terremoti sono aumentati, in numero e magnitudo, rispetto al pre-1900?
      4. Criminalità, è aumentata rispetto al pre-1900

      e così via. Questo dovrebbe essere l'approccio da studiosi.

      Elimina
    28. Ah dimenticavo... e tutto questo segno avrebbe dovuto "adempiersi" nell'arco di "una generazione", cosa che, secondo il racconto biblico per la distruzione del tempio, effettivamente avvenne (tanto per rimarcare che quelle parole si riferivano esclusivamente a quel periodo e non ad uno successivo). Mentre qui dal 1900 mi sa che di generazioni ne sono passate diverse... a meno che vogliamo sovrapporle come fa la Watchtower...

      Elimina
    29. ... TUTTI CHI?
      Sei una sagoma sai, sembri un bimbo che chiede al padre raccontami la storia, la stessa storia! Faresti scendere le bools xterra anche alle donne :)
      Adesso si cavalca il conflitto nucleare 3 anni fa si cavalcava il fallimento della grecia con appresso le banche mondiali! Sei proteso al fatalismo, frutto di quel libro, cavalcherai sempre negativamente la notizia del momento, e di al successivo evento ...
      stai divenendo ridicolo sai? Sembra che ti sia trasfuso nelle vele matteo 24 nelle vene ...
      attenzione che "fissarsi" porta a effetti collaterali. Quando prenderai una tranvata, come tutti i proclamatori ... , e ti sveglierai, sentirai che dolore!

      Elimina
    30. Però quello che vuole dire anonimo ..non è tanto quanti terremoti , ci sono stati o quante guerre ...ma è la consapevolezza di tali avvenimenti ...faccio un esempio : se una volta veniva un terremoto ( oggi avvengono anche per continua estrazione del petrolio )in una certa zona della terra , nessuno sapeva nulla ...oggi invece tutti sanno , se viene una crisi finanziaria in un paese , tutti ne veniamo assorbiti ,le stesse malattie si diffondono meglio rispetto una volta con il problema del immigrazione , oggi abbiamo inoltre il problema inquinamento ..scoppia una centrale nucleare tutti ne siamo coinvolti ...se tramp va con la sua segretaria e tradisce la moglie , crolla la borsa a wall strett per instabilità politica e se tu hai investito perdi i soldi ...per dire che oggi il mondo funziona così. (-:

      Elimina
    31. Anonimo 17 339 maggio 2017 18:58

      Victor, ma leggi quando uno ti risponde?
      La generazione a cui si riferiva Gesù era quella del primo secolo.
      La seconda parte della profezia di applica al suo secondo adempimento e poi ti risulta che Gesù abbia mai parlato di AUMENTO di terremoti o di carestie ecc.
      Ha semplicemente detto che i si sarebbe udito di queste cose "in un luogo dopo l'altro" e sta avvenendo vecchio mio.
      Victor liberati dal preconcetto secondo il quale se uno parla della profezia riportata in mattero 24 debba per forza essere un tdg.
      Ma vi da così fastidio parlare di Gesù?
      Navigatore, ma perché reagisci così?mi sembra che la tranvata l'abbia presa te dal momento in cui ho iniziato a commentare su questo blog libero e composto da persone con una mente aperta..
      Sono ridicolo? Dai, fornisci argomentazioni più che valide invece di inveire futilmente contro il primo che dice cose diverse da voi!

      Rugiada mi trovo bene qui, perché sono libero di esprimermi..

      Elimina
    32. Vabbe,dai....non iniziamo a prendere in giro. Piuttosto, vorrei chiedere ad anonimo A CHE PRO stabilire se questo è il tempo della fine o meno. Cioè,anche se fosse....e quindi? Lo scopo di saperlo sarebbe sempre il solito, ovvero LA SALVEZZA? Ale

      Elimina
    33. Anonimo 17 339 maggio 2017 23:12

      Ecco riflessivo, hai colto appieno quello che intendevo.
      Che faticaccia ragazzi!

      No Ale, lo scopo non è la salvezza, ma quello di far risalire le reali intenzioni, la condizione di cuore di chi leggendo e commentando, inconsciamente si rende conto di quale sorta di persona egli sia.
      Ognuno di noi si giudica dalle parole che usa, dal modo in cui reagisce alle mie apparenti provocazioni.
      Potrò sembrare il classico tdg super indottrinato o un nuovo profeta sostenitore di profezie o favole che dir si voglia, ma il punto non è che io abbia ragione o meno.
      Io avrò torto , sempre, per chi vorrà vederci torto.
      Questo non interessa.
      Quello che conta sono le reazioni, cosa sente ognuno con il quale ho avuto il piacere di "parlare".

      Elimina
    34. Le "profezie" che sono attribuite a Gesù, siamo sinceri, sono vaghe, e ogni persona con un pò di cultura sul mondo che lo circonda e la sua storia, potrebbe "predire" gli stessi avvenimenti senza sbagliarsi di troppo.
      Quella riguardante il tempio - "non sarà lasciata pietra sopra pietra" - , poi, è una di quelle che non si è "adempiuta" o solo in parte: il famoso e imponente Muro del lamento è tuttora sempre impiedi a Gerusalemme, e chiunque sarebbe vissuto a quei tempi avrebbe potuto "predire che Gerusalemme prima o poi se la sarebbe vista male, dati i rapporti molto tesi trà la potenza dominante (romani) e gli estremisti ebrei (zeloti).

      Elimina
    35. Socrate, e tu invece..
      Grande pensatore e filosofo, prendi alla lettera le parole di Gesù?
      Oddio mio..
      Persone di cultura dici avrebbero potuto predire quello che predisse Gesù?
      Beh è successo.
      Ma ora stiamo parlando di Lui.
      Strano che, come nonostante tu faccia notare, "chiunque avrebbe potuto predire la caduta di Gerusalemme" , in base a quello che scrisse uno storico dell'epoca (Giuseppe Flavio) grande fu la caduta e molti i morti entro le mura della città di Gerusalemme, ove le madri arrivarono al punto di mangiare i propri figli..
      Molti che rimasero intrappolati furono persone di cultura, come dicevi tu, influenti, che avrebbero dovuto scappare via.. Solo che ascoltare le parole di un povero falegname, per loro, all'epoca, era una sciocchezza incredibile..
      Eppure tutti avevano potuto ascoltare gli avvertimenti dei discepoli di Gesù, che erano a conoscenza di quando andare via per poter scampare all'attacco Romano..

      Elimina
    36. Anonimo 17 33, trovami un testo originale scritto prima di tale evento, grazie!

      Elimina
    37. Ti ringrazio della risposta, Anonimo ( metti un nome qualsiasi, ti prego!), ed in parte sono d'accordo con te. Ma vorrei capire meglio, se possibile, a cosa ti riferisci con il termine " reazioni ". Sono sicuramente d'accordo sul fatto che si potrebbe essere più accoglienti verso i nuovi commentatori. L'ho già detto,ma lo ribadisco nuovamente, perché credo che potrebbe essere senz'altro un obbiettivo fattibile....basterebbe solo un pizzico di pazienza in più. A volte non è facile, Anonimo, perché anche semplici parole o frasi ,di un certo tipo, riaccendono subito in molti di noi un immediato senso di fastidio , frustrazione....o altro.
      Però, se ti riferivi a questo,non posso che ritrovarmi concorde con te. Anche il semplice fatto che, commentatori come te( ovviamente mi riferisco solo agli argomenti trattati,con l'espressione " come te",perché non ti conosco e non mi posso esprimere sulla tua persona), che ogni tanto si affacciano sul blog ,siano in PALESE INFERIORITÀ NUMERICA,dovrebbe fare da deterrente,e indurre chi è IN MAGGIORANZA, a trattenere e soffocare un' attimo quel senso di fastidio.... invece che diventare un incentivo a sfogarlo immediatamente. Anche se,su certe questioni, potremmo ritenere di avere IL COLTELLO DALLA PARTE DEL MANICO,evitare di usarlo prontamente con i nuovi commentatori, sarebbe sinonimo di VERA FORZA e anche di RESPONSABILITÀ, e non certo di debolezza o di mancanza di argomenti. Ma,a parte questo,intendevi forse dire altro con l'espressione " reazioni "? Ti riferivi a questo tipo di " reazioni " ,oppure ad una qualche " REAZIONE AL MESSAGGIO " ??? Sarebbero due letture completamente diverse di quello stesso termine, capisci? Ale

      Elimina
    38. La "profezia" riguardo Gerusalemme (per chi crede ancora che i vangeli sinottici siano stati composti prima della caduta della città) ha lo stesso valore delle messe in guardia dei sismologi che avvertono che un giorno la città di Napoli e dintorni potrebbero subire la sorte di Pompei...
      Strano, sì, il fatto che questa "profezia" non venga ricordata da nessun altro redattore cristiano tipo Paolo, Pietro, Giuda, Giacomo, Giovanni...
      Strano, sì, anche il fatto che sono passati 2000 anni e "Lui" non si sia più fatto sentire, lasciando l'umanità a se stessa, quando "promise" che sarebbe tornato "presto"...

      Elimina
  38. Concordo con te era proprio questo il mio pensiero

    RispondiElimina
  39. Anonimo 17:33 c'è gente disperata come te che urla "non voglio morire!", non è il tempo ad essere terribile ma per molti è terribile che si debba morire. È meglio farsene una ragione... credimi... io vado a dormire, e tra breve dormiremo tutti, serenamente Buonanotte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo 17:338 maggio 2017 23:26

      La pensiamo diversamente ottusangolo.
      Per me è disperato colui che si rassegna alla morte..
      Jon, mi spiace non sia stato colto il senso del mio intervento,
      Notte.

      Elimina
    2. Anonimo 17:33 il senso è stato colto. Se non altro perchè per decenni pensavamo le stesse cose. E ti assicuro che non basta un'articolo (e neppure 100) letto su internet per cambiare opinione.

      Tu vedi la realtà in un certo modo, e ne dai la tua interpretazione. Molti di noi hanno interpretato certi avvenimenti esattamente come te.

      Adesso vedono (vediamo) il tutto da un'altra prospettiva. E' difficile da far capire, perchè in molti casi ci vogliono anni per liberarsi da certi schemi mentali. Io stesso me ne sono liberato a fatica, e solo adesso capisco che avevo un modo distorto di percepire la realtà.

      Ma, credimi, di ciò che hai scritto ne cogliamo il senso pienamente.

      Pensi che l'esistenza umana sulla terra non sarà mai minacciata perchè si deve adempiere il proposito del creatore? Può darsi, questo non lo so. Io so quello che vedo, e quello che si scrive, e ciò che si è scritto per anni.

      E tante di quelle cose non corrispondono a certe evidenze. Poi c'è la nostra libertà di credere o meno a certe versioni dei fatti.

      Elimina
    3. io penso sia efficace il pensiero di fondo dell'illuminismo francese. Ma alla base c'è la conquista della dignità di ogni essere umano, che serenamente comprende la caducità dell'essere umano. Se tu rincorri gli eventi vedendoci segni e sei attendista, ma non propositivo verso la vita, dimostri il tuo carattere da pecorella, e vuoi che qualcun altro decida x te cosa fare nella vita. PERDONAMI LA SCHIETTEZZA, SEI DEBOLE IN STRUTTURA CARATTERIALE ED IMMATURO, PER NON PARLARE DI AUTOSTIMA.

      Elimina
    4. le parole sopra sono x l'anonimo delle 17:33.
      Dormi anche tu con la luce accesa ...? Sei così preoccupato?

      Elimina
  40. Secondo studi recenti che sono stati fatti, la mente umana viene per natura più colpita dalle brutte notizie che da quelle buone, e si capisce così meglio come politici, religiosi/profeti di ogni tipo e giornalisti continuano a manipolare tranquillamente chi li segue

    http://www.tpi.it/mondo/canada/perche-giornali-parlano-di-cattive-notizie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Socrate questo è vero ...al di la di come va il sistema ...la WT specula moltissimo sulle notizie cattive , mai letto su una TW un qualcosa di buono che esiste al mondo....l unica bontà la si trova nel organizzazione santi e immacolati.

      Elimina
  41. Anonimo 17:33, Invece di fare il fatalista, osserva invece tutti i lati positivi in questo secolo e mezzo:
    - In europa sono oltre 60 anni che c'è pace
    - la vita media dell'uomo e notevolmente allungata
    - la popolazione mondiale che rischia la fame da un miliardo e scesa a 700 milioni
    - la qualità della vita media e notevolmente cresciuta
    - la prospettiva di una vita soddisfacente delle donne e notevolmente migliorata
    - la popolazione femminile mondiale, non è più succube del maschio dominante
    - Sempre + governi sono democratici - sebbene abbia sempre i difetti, ma difficilmente paragonabili a dittaure e monarchie dei secoli scorsi
    - le dominazioni con colonie spagnole, francesi portoghesi inglesi, sono cessate, con conseguente crescita sociale con l'indipendenza,

    la lista di cose positive, continuerebbe, basta aprire la mente e informarsi, non essere fatalista e retrogrado basando la vita su un libro di oltre 2000 anni fa.
    Perdonami se insisto, ma se ti fermi a letture che ti hanno spinto a leggere e studiare, un gruppo di uomini americani, è questo il risultato, stai vivendo il loro sogno e null'altro. Apri la tua mente e gli orizzonti, leggi altro e sii positivo,
    non aspettare sempre "GUDOT"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo 17 339 maggio 2017 17:46

      Navigatore si vive di più rispetto una volta? Peccato che si muore sempre meno di morte naturale.
      Parli del ruolo della donna?
      Mi fai pensare a come in alcuni paesi fondamentalisti islamici viene trattata ancora oggi la donna e al fatto che questi vogliono espandere le loro ideologie in ogni paese europeo con la reale minaccia che ciò possa avvenire per via del terrore che usano.
      Governi democratici dici? Quanto ci vedi di democratico in un governo come la Russia o gli stati uniti, ma anche nel nostro dove perfino le elezioni sono tutto fuorché democratiche?
      Qualità della vita, benessere? È tutto un blef , che vogliono far credere alle masse per tenerle buone.
      Il cibo che mangiano, l'aria che respiriamo, e perfino le radiazioni emessa dai dispositivi che usiamo per chiacchierare io e te virtualmente come stiamo facendo, sono dannose.
      L'inquinamento atmosferico, buco dell' ozono causato dall'attività dell'uomo, esperimenti su embrioni umani e modificazione di dna e genoma umano..
      Devo andare ancora avanti per far notare quanto il tempo in cui viviamo sia diverso da tutta la storia umana conosciuta?

      Elimina
    2. Anonimo 17 339 maggio 2017 18:06

      Navigatore si vive di più rispetto una volta? Peccato che si muore sempre meno di morte naturale.
      Parli del ruolo della donna?
      Mi fai pensare a come in alcuni paesi fondamentalisti islamici viene trattata ancora oggi la donna e al fatto che questi vogliono espandere le loro ideologie in ogni paese europeo con la reale minaccia che ciò possa avvenire per via del terrore che usano.
      Governi democratici dici? Quanto ci vedi di democratico in un governo come la Russia o gli stati uniti, ma anche nel nostro dove perfino le elezioni sono tutto fuorché democratiche?
      Qualità della vita, benessere? È tutto un blef , che vogliono far credere alle masse per tenerle buone.
      Il cibo che mangiano, l'aria che respiriamo, e perfino le radiazioni emessa dai dispositivi che usiamo per chiacchierare io e te virtualmente come stiamo facendo, sono dannose.
      L'inquinamento atmosferico, buco dell' ozono causato dall'attività dell'uomo, esperimenti su embrioni umani e modificazione di dna e genoma umano..
      Devo andare ancora avanti per far notare quanto il tempo in cui viviamo sia diverso da tutta la storia umana conosciuta?

      Elimina
    3. "Navigatore si vive di più rispetto una volta? Peccato che si muore sempre meno di morte naturale."
      Puoi fornire dei dati a sostegno di questa affermazione?

      "Mi fai pensare a come in alcuni paesi fondamentalisti islamici viene trattata ancora oggi la donna e al fatto che questi vogliono espandere le loro ideologie in ogni paese europeo con la reale minaccia che ciò possa avvenire per via del terrore che usano"
      Hai detto bene, "alcuni paesi", prima era la norma.

      "Governi democratici dici? Quanto ci vedi di democratico in un governo come la Russia o gli stati uniti, ma anche nel nostro dove perfino le elezioni sono tutto fuorché democratiche?"
      Questo mi sa più di complottismo, dire che il NOSTRO non è un paese democratico, per quanto non sia perfetto, ovvio.

      "Qualità della vita, benessere? È tutto un blef , che vogliono far credere alle masse per tenerle buone."
      Complottismo allo stato puro, vedi sopra.

      "Il cibo che mangiano, l'aria che respiriamo, e perfino le radiazioni emessa dai dispositivi che usiamo per chiacchierare io e te virtualmente come stiamo facendo, sono dannose.
      L'inquinamento atmosferico, buco dell' ozono causato dall'attività dell'uomo, esperimenti su embrioni umani e modificazione di dna e genoma umano.."
      Nessuno dice che viviamo in un mondo perfetto, ma se preferivi vivere quando il cibo era buono e naturale ma si moriva a 30 anni per un raffreddore... io sinceramente no.

      Elimina
    4. anonimo, lo hai detto anche tu, è la percentuale dell'evento che conta.
      E la legge dei numeri, "su cui si basa la statistica demografica! Studia.

      Report demografici parlano chiaro a livello mondiale si vive di + e si vive meglio di un secolo fa! Ti ripeto che il male minore rispetto a dittature e la democrazia, infatti la base benestante e aumentata a livello mondiale.
      Rammenta cosa accadeva in Italia a inizio 900 nel periodo della guerra, le famiglie erano quasi la totalità agricole, i figli che nascevano, la prassi e tradizione voleva che si dividevano in
      - lavorava la terra,
      - uno studiava,
      - uno prendeva i voti e si faceva prete,
      - le donne non erano considerate forza lavoro, erano serve in casa, uscivano di casa sposandosi.

      Ti ricordo che la società in generale sta 100 volte meglio, rispetto a 100 anni fa. SONO LE STATISTICHE A PARLARE, MICA IO.
      Oggi se non ti vaccini puoi morire delle malattie come la tbc, e altri banali malattie grazie a questi semplici vaccini si salvano milioni e milioni di esseri umani. Questi progressi della medicina di cui statisticamente beneficiano tutti gli esseri umani della terra, tutto tracciabile in report in internet. statistiche leggibili da chiunque. Applicati e fai ricerche e noterai che l'uomo sta migliorando la sua vita in maniera significativa. Se poi sei un negazionista di fronte alle coseobbiettive, sono fatti tuoi, sarai tu a dormire male. Passa una buona serata, e lascia la luce accesa in camera, non si sa mai!

      Elimina
    5. Per Anonimo 17 33 :

      dici "si vive di più rispetto una volta? Peccato che si muore sempre meno di morte naturale."

      Ma davvero? Vorresti dire che nei secoli passati, dove l'aspettativa media della vita era inferiore a 40 anni, le persone morivano perché avevano terminato il ciclo naturale della loro vita? O forse perché morivano dalle risate? Oppure morivano perché "scoppiavano" di salute?

      Invece le donne nei secoli passati erano trattate meglio? Questo vuoi dire?

      Oppure c'era più liberta quando gli sgherri del regnante di turno venivano a depredarti di tutto quello che avevi in casa, donne comprese?

      Siamo seri per favore. Smetti di parlare di ciò che credi di conoscere.

      E' logico che se senti solo il suono di una campana e studi soltanto su pubblicazioni di propaganda perverrai solo e unicamente alle stesse conclusioni.

      Auguri comunque...

      Elimina
    6. Caro anonimo delle 17.33
      complimenti per le tue argomentazioni.
      Io questi ragionamenti ho cominciato ad ascontarli 45 anni fa.
      Avresti dovuto sentire l'aria che si respirava nel1975, quando alcuni avevano capito che....
      Ma è stata colpa loro se si erano fissati su questa data....
      MA SE NESSUNO POTEVA LEGGERE UN LIBRO AL DI FUORI DI QUELLI DELLA WT, COME HANNO FATTO MIGLIAIA DI PERSONE AD ARRIVARE A QUESTE CONCLUSIONI SUL 1975???!!
      La commedia potrà continuare all'infinito finchè ci saranno persone come me (nel passato) e te (nel presente) e come tanti altri ancora (nel futuro).

      Elimina
    7. Anonimo 17 339 maggio 2017 23:25

      Marzia, marzia, perché mi percuoti..
      Ti sembra che Gesù abbia mai detto che sarebbe peggiorato il modo in cui sarebbero state trattate le donne?
      Gesù, per farla breve, predisse il semplice fatto che gli eventi descritti nella sua profezia sarebbero stati uditi in ogni parte della terra..
      Quanto ancora dovrò ripeterlo?
      E poi, di nuovo con questa qualità della vita?
      Io non credo di aver mai detto che si sarebbe vissuto peggio..
      Questo è quello che state ripetendo voi come una sterile cantilena dacché ho messo in mezzo l'argomento "Matteo 24".
      Se è per questo si poteva morire anche per un mal di denti.
      Si parla di statistiche, numeri, storia da studiare..
      Sotto questo aspetto, sono molto piu di mente aperta i vostri nonni, ai quali potete provare a chiedere se secondo il loro parere, rispetto alla loro giovinezza, oggi il mondo è migliore oppure no..
      Provate a chiedere a loro cosa ne pensano al riguardo..
      Dormiamoci su va, che forse è meglio

      Elimina
  42. calandosi sempre nel contesto storico, possiamo dare un esegesi razionale di alcuni passi salienti del cap 24 del vangelo di matteo,in particolare possiamo dire che:
    il quinto discorso di Gesù, rispetto agli altri quattro, solletica molto la fantasia degli amanti del catastrofismo e dei facili profeti di sventura, i quali, a quanto pare, abbondavano anche nel I sec. Non v'è dubbio che verrà la fine del mondo, ma ancor prima verrà la fine di ogni singolo uomo. Tutto ciò che è racchiuso nella dimensione spazio-temporale ha un inizio, un decorso e una fine. Da questa logica non scappa nessuno, neppure Gesù si è sottratto ad essa. Tuttavia, come si vedrà subito, è lontano dalla mente degli evangelisti il fare predizioni sul futuro. Matteo, come gli altri due sinottici, non è una Cassandra né tantomeno un Nostradamus ante litteram, bensì è un responsabile di comunità e un pastore d'anime, molto preoccupato per come si stavano mettendo le cose all'interno delle sue comunità e per l'ostile contesto storico, sociale e religioso in cui esse vivevano. Egli, pertanto, deve dare una risposta ai problemi delle sue comunità e fornire loro una corretta chiave di lettura di quanto formava, probabilmente, l'oggetto delle loro discussioni e delle loro paure, ponendo fine a speculazioni e a fomentazioni da parte di sobillatori, agitatori ed esaltati, che egli definisce, tout-court, falsi profeti e ingannatori (vrst.11.24), da cui bisogna guardarsi (vrst.4-5.23b.26). Sembrano, infatti, proprio questi la spina nel fianco di Matteo, se si pensa che essi vengono richiamati per ben quattro volte1 nel cap.24; inoltre gli eventi catastrofici descritti nella pericope 24,6-25 sono inclusi dai vrst4-5 e 23-24, che parlano di questi ingannatori. Segno questo che gli eventi che l'autore cita sono oggetto della predicazione di questi fantasiosi sobillatori. Matteo, dunque, riprende qui gli eventi che agitavano la società del suo tempo e le sue comunità e li rilegge in chiave escatologica, utilizzando il linguaggio proprio dell'apocalittica giudaica, riadattata alle logiche cristiane. All'interno di questa rilettura egli fornisce delle indicazioni sul come comprendere correttamente questi eventi e come porsi al loro interno. Lo sfondo su cui si muove l'intero discorso è squisitamente parenetico, non solo per gli intenti pastorali, ma anche perché disseminato qua e là da numerose esortazioni e indicazioniSarà, infatti, il tema della vigilanza e dell'operosità nel bene, l'obiettivo primario di quest'ultimo grande discorso. Non a caso questo tema attraverserà entrambi i capitoli: 24,32-25,30, mentre il tema del giudizio finale (25,31-46), severo ammonimento per tutti, concluderà il cap.25 e con questo l'attività predicatoria di Gesù. Gli ultimi tre capitoli saranno dedicati per intero alle drammatiche vicende della passione e morte di Gesù (26-27) e alla sua risurrezione (28).

    RispondiElimina
  43. Significativa, infine, è la posizione che occupa questo quinto grande discorso nell'ambito dell'economia narrativa, posto a ridosso della passione e morte di Gesù. In esso, come si è visto, si parla di guerre, di persecuzioni, di sconquassi sociali e religiosi, che stavano travolgendo il popolo e le stesse comunità credenti. Il porre questi eventi a ridosso della passione e morte di Gesù crea uno stretto legame e un'associazione con queste. In tal modo Matteo fornisce anche una chiave di lettura agli eventi difficili e talvolta drammatici, che le sue comunità stavano vivendo. Le sofferenze, i disagi, le persecuzioni, le ghettizzazioni, le incarcerazioni, le accuse, le preoccupazioni, le divisioni all'interno delle famiglie, i tradimenti compiuti dagli amici, la stessa morte, tutto ciò deve essere inteso come una partecipazione alla passione e alla morte di Gesù.Quando poi l vrst 34, troviamo l affermazione "e questa generazione non passerà affatto"contestualizzando il discorso riportato da Matteo,probabilmente si vede negli eventi catastrofici, in particolar modo la guerra giudaica, la fine del mondo giudaico e del vecchio modo di intendere il rapporto con Dio.Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo 17 339 maggio 2017 19:20

      Bereano, ma qualcosa di più semplice no, eh?
      Ma sai che non ho capito cosa tu vuoi dire?

      Il problema vero, secondo il mio personale modo di vedere le cose è che (lo si voglia ammettere o no) in linea generale, ogni ex tdg ha bisogno di trovare qualcosa a cui appoggiarsi, e spesso non è necessariamente la religione.
      Qualunque cosa possa permettere di avere, nuove sicurezze ritrovate, che sia una ideologia politica, scentifica o quant'altro, contribuisce a questo scopo.
      Non è deprecabile il voler credere in qualcos'altro
      purtroppo, anche perché molti che erano tidg lo sono diventati per il loro desiderio di verità e di una speranza.
      La mente cercherà sempre un qualcosa di diverso rispetto a quello che abbiamo scoperto essere un inganno(la wts).
      E saremo orientati verso qualunque "via di fuga" che ci permetta di allontanarci quanto più possibile dall'ideologia geovista.
      Ma, non tutto quello che dicono i tidg è sbagliato..
      In alcuni è latente ed evidente la grande insofferenza che genera anche il solo fatto di parlare nuovamente di tematiche come il regno di Dio, i segni di matteo 24 ecc.
      Sento tanto dolore, nei vostri interventi.
      Dolore sopito, nascosto, che però è facilmente individuabile da alcune espressioni e atteggiamenti..
      È comunque un piacere parlare con voi

      Elimina
  44. Buonasera Anonimo,vorrei chiederti:ma questo straordinario personaggio che è Gesù di Nazaret,oltre a pronunciare mirabolanti profezie,come ha passato gli scorsi 2000 anni? Ha fatto da spettatore nel vedersi il film dell'umanità e divertirsi nel vedere le sue catastrofiche profezie abbattersi sull'umanità? Magari aspettando la sua incoronazione ,mentre l'umanità e il diavolo come attori protagonisti,dovevano aspettare in nome di una contesa assurda? Mah...in realtà ci vuole ben poco a pronunciare catastrofe e disastri e vedere accadere qualcosa del genere. Di profeti di sventure antichi e moderni l'umanità ne è piena. Noi ne abbiamo le tasche piene.. L'unico motivo di tale profetizzare è sempre quello di incutete terrore e tener schiavi le persone.
    Io dormo sonni tranquilli. Buonanotte e stai sereno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo 17 339 maggio 2017 23:43

      Caro giordano Bruno, cosa vorresti fare, mettere al rogo me per il medesimo motivo per il quale misero al rogo te?
      Io proprio come il personaggio del quelle indegnamente porti il nome, difendo quello in cui credo, le scritture, la figura di Gesù..
      Forse diversi cambiare nick..
      Strano.. Mi sa state iniziando a preparare la legna per me eh!?

      Elimina
    2. Anonimo 17 339 maggio 2017 23:58

      Cambia Nick, giordano Bruno, non è coerente con quello che scrivi e pensi.
      Cosa ha fatto Gesù in tutto questo tempo dici?
      Tu sei davvero sicuro della storia, per come te la raccontano sui testi universitari?
      Siamo davvero sicuri del tempo, dello spazio, che ci circonda?
      La Bibbia è stata manomessa vero?
      Sono d'accordo.
      Pensate che la storia non possa essere stata manomessa, da chi voleva nascondere cose scomode o verità che non debbono essere rese disponibili alle masse?
      Quanto crediamo davvero di sapere?
      Poveri illusi, che siamo.
      Provate ad ascoltare per un attimo quella che è la vostra storia interiore, impressa indelebilmente nel vostro DNA, che a sua volta porta dentro sé migliaia di anni di storia.
      Ascoltiamoci un po'di più, perché forse è il modo più semplice per iniziare a capire qualcosa sul senso immenso del nostro vivere.
      Dormite bene (e fat andare a dormire pure me)!

      Elimina
  45. Senti Anonimo,il tuo nik invece ti si addice..Da ex T.G e da 10 anni Massone mi batto ogni giorno per il libero pensiero e sono impegnato a spegnere roghi che indottrinati come te accendono. John ha creato davvero un aeropago del libero pensiero e mi meraviglia vedere persone come te che entrano a piè pari venendo a ribadire dogmi triti e ritriti che hanno avvelenato il libero pensiero. A noi non interessa se il tuo Gesu ci abbia azzeccato con la fine del mondo e se verrà il tuo Geova a salvarti. O porti idee nuove o è meglio che lasci perdere perché queste "verita" gia le conosciamo,non ci interessano più e siamo alla ricerca di pensieri e nuove possibilità. Stai sereno che non ti brucio
    Ti capisco e ti tollero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stai già facendo , caro Bruno giordano.
      Se fossi tu l'amministratore di questo blog già mi avresti "bruciato" da un bel po', zittendomi con la censura.
      Anche ora dici che dovrei smettere di parlare.
      E tu saresti libero?
      Ma dai..
      Possibile che dia così fastidio il mio Gesù?
      Mi tolleri? Ah, grazie.
      Allora è proprio vero che si vive meglio nella nostra epoca!

      :)

      Elimina
  46. Ultimo consiglio: studiati bene la storia di Giordano Bruno,il suo sublime pensiero e i motivi per cui lo misero al rogo come eretico...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui non sei sul sito di Lorenzi, caro Giordano, non sei tu a decidere cosa dire e chi deve dirlo (per fortuna)..

      Anzi, dirò di più, da quel che ho capito anche l'amministratore ha idee precise (alcune molto vicine a quelle esposte da voi) eppure ha una maturità tale che pubblica ogni tipo di discussione..
      Sono d'accordo su una cosa che hai detto, john ha creato un posto fantastico..

      Elimina
  47. Caro Anonimo ti rispondo con una frase del padre dei lumi:"io non sono d'accordo con quello che dici ma darei la mua vita affinché tu possa esprimerti"
    Sei liberissimo di parlare e non ce l'ho con il tuo Gesù che io reputo uno dei Personaggi Illuminati che sono vissuti su questo pianeta. Semplicemente sarebbe più costruttivo esporre pensieri nuovi e interessanti con nuove prospettive che ci possano arricchire che esporre teosofie che ci hanno bombardato per decenni,con spiegazioni cervellotiche basate su 4 Vangeli scelti da oltre 70 dai padri della chiesa. E che i nipotini della W.T.S. hanno reinterpretato terrorizzando in 150 anni i propri adepti,con previsioni miseramente fallite fino ad arrivare alle doppie generazioni. Sai quanti studi e nuovi battezzati sul libro "Potete vivere per sempre" con quella illustrazione del bambino datato 1914 e il vecchietto che attende Harmaghedon...Oggi io penso che più che profetizzare la fine di questo mondo dovremmo TUTTI impegnarci nel nostro piccolo,nel cercare di migliorarlo,con altruismo,amore e comdivisione. E credimi:questo è stato il pensiero rivoluzionario di Gesù di Nazaret e non le profezie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, sono d'accordo con le parole finali di questo tuo ultimo commento.
      Tu non sai quanto io sia lontano dal pensiero dei sette del cd.
      Essi stessi, in principio avrebbero potuto capire e fare in modo che le persone potessero conoscere il sunto dell'insegnamento del Messia, ma già all'inizio della loro storia si sono deviati, purtroppo, dalla giusta via.
      Ti ho voluto provocare volutamente caro giordano Bruno, nel primo commento, perché avevo letto da qualche parte nel blog il tuo legame alla massoneria.
      Il modo in cui hai risposto alla mia provocazione iniziale però, mi ha fatto dubitare del grado che hai raggiunto nella confraternita. In genere un massone non usa questo atteggiamento ameno che non sia di un "grado inferiore".
      Ora invece con questo tuo ultimo intervento, mi sono ricreduto sul tuo conto.. Devi avere raggiunto un grado abbastanza elevato..

      Elimina
    2. Però il blog si chiama pur sempre "TESTIMONI DI GEOVA chiedono" ,e non "EX TESTIMONI DI GEOVA rispondono" . Se io fossi ancora un tdg,vedendo l'intestazione del blog,penserei di aver trovato un posto, seppur virtuale, dove potermi esprimere più o meno liberamente. E,se fossi ancora tdg,mi sembrerebbe abbastanza naturale esprimermi in relazione alla mia fede. Magari avrò dubbi sulla WT,certo..... ma avrò ancora piacere di parlare di Dio o Gesù. Questo mi sembra OVVIO E SCONTATO,proprio in virtù dell'intestazione che troverei scritta in alto. Che,per l'appunto,resta ancora " TESTIMONI DI GEOVA chiedono " .
      Certo,è anche vero che tra il CHIEDERE,e il PREDICARE ,c'è una bella differenza.... e spesso,da tdg,si propende per la seconda. Ma è pur sempre una " deformazione religiosa" che ognuno di noi dovrebbe ricordare molto bene...al fine di mantenere un pochino di indulgenza in più.
      Buona notte. Ale

      Elimina
    3. Tra l'altro, non vedo nemmeno tutta questa effettiva utilità di smontare subito ogni credenza tipica del tdg. Anzi,è proprio seguendo quella stessa credenza, che si arriva cmq alla SOLITA E INEVITABILE CONCLUSIONE. siamo negli ultimi giorni? Quello è il popolo eletto di Dio? Era guidato da uno schiavo fedele e discreto? OK,facciamo finta che sia così! La conclusione INEVITABILE,sulla base di quelle stesse scritture che sorreggono tale impalcatura teologica, è sempre la stessa: Gesù è tornato, ha rigettato quello schiavo malvagio (che ora,seguendo tale logica, farebbe ora parte di un composito " uomo dell'illegalità "),ed ora procede OLTRE con il suo proposito..... QUALUNQUE ESSO SIA. anche ragionando secondo la logica scritturale del tdg stesso, la conclusione rimane sempre INVARIATA! ovvero, NON ESISTE PIÙ ALCUNA RAGIONE PER RESTARE LÌ DENTRO .
      anzi, se così stessero le cose,sarebbe addirittura IMPERATIVO andarsene quanto prima.
      Quindi,Bibbia o non bibbia, Dio o non Dio,religione o non religione,tempo della fine o non tempo della fine...... QUALSIASI FORMA DI BUON SENSO,scritturale,civile,o anche solo morale che sia,porterebbe sempre alla stessa, inevitabile, e fatidica conclusione: FUGGIRE DA QUEL POSTO!
      Ale

      Elimina
    4. Davvero non vedo l'utilità pratica nel voler dibattere all'infinito sul fatto che sia più giusto, razionale," dimostrato",o corretto, assire o stabilire che l'ordine degli addendi sia un 3+1,piuttosto che un 2+2.....tanto, alla fin fine,IL RISULTATO È SEMPRE 4!
      Ale

      Elimina
  48. Buongiorno Anonimo,lungi da me dall'idea di amministrare un blog per decidere cosa pubblicare e non conosco il Lorenzi di cui parli. Tuttavia volevo dirti che se ti fa piacere pensare ad una grande carneficina finale,prevista accuratamente da Gesu,con miliardi di morti tra cui donne,vecchi e bambini dove Geova salvera quei pochi che hanno creduto alle sue profezie credici pure: liberissimo di pensarla cosi.Magari avrai il privilegio di essere tra quei pochi fortunati che avranno la villetta,il giardino e il pomodorino (come illustrato su Potete vivere) Ti ripeto:cerchiamo di impegnarci a migliorare questo mondo,per noi e i nostri figli, e non ad attenderne la fine. Mi sembra la cosa più "cristiana" da fare.
    Buona giornata

    RispondiElimina