Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

giovedì 19 maggio 2016

Secondo la Bibbia... secondo loro... o secondo me?



SECONDO ME..

Mi hanno sempre detto che nella Bibbia esiste “secondo Matteo”, “secondo Marco”, “secondo Luca” e “secondo Giovanni”. C’è perfino “secondo Tessalonicesi” o “secondo Timoteo” ma “secondo me” non esiste. E questo perché la Bibbia non possiamo adattarla alle nostre necessità cercando di applicarla alle nostre esigenze o preferenze personali. Non è la Bibbia a doversi modificare per adattarla alla nostra personalità ma il contrario: siamo noi che dobbiamo modificare il nostro modo di pensare per conformarlo alla Bibbia. E fin qui posso essere d’accordo...




Il problema nasce, per me, quando a modificare il significato della Bibbia non sono io ma sono delle persone che si sono elevate al rango di portavoce di Dio, facendo dire alle scritture tutto e il contrario di tutto.
E’ qui che entra in funzione la formula del “secondo me”.
Sì, perché se nel corso degli anni ho sentito modificare il significato delle scritture per adattarle a punti di vista personali spacciati per “luce progressiva” allora mi sono convinta che anche io posso fare altrettanto.

I miei pensieri non sono più campati in aria di quanto lo siano alcuni deliri di onniscienza e di onnipotenza manifestati dalla Banda Bassotti o dal Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova. E non sto qui ad elencare i mutevoli pensieri di questi “signori” che hanno causato tanto danno psicologico e fisico a migliaia di persone. L’elenco di questi danni è lungo e viene ben documentato in argomenti nella parte destra di questo blog.

Ci sono poi molte persone che si trovano a loro agio in questa organizzazione editoriale e va bene così.
Se queste persone, secondo loro, stanno in pace con la coscienza, se sono serene e gioiose in quello che fanno allora ben venga il placebo che questo da al loro cuore e ai loro ideali. Sta bene a loro e a me ancora di più. Non combatterò per questo. Quello che mi posso augurare è che non si facciano troppo male se un giorno dovessero aprire gli occhi e avere una visione chiara della loro vita, come è successo a me e a molti altri.

Secondo me questo recherebbe delusione, frustrazione e rabbia per il tempo perso e per l’inganno subìto.
Secondo me la delusione potrebbe portare, in molti casi, alla depressione e in alcuni rari casi, anche a gesti estremi come il suicidio.
Secondo me la frustrazione potrebbe portare a un crollo dell’autostima e portare a credere di non avere altro scopo nella vita.
Secondo me la rabbia potrebbe portare, in molti casi, a prendersela con i componenti imperfetti della congregazione e, in alcuni casi, a prendersela con Dio stesso che sta permettendo queste cose “nel suo nome”.

Quando mi affacciai per la prima volta a questo blog ero delusa, frustrata e arrabbiata. Feci un commento esprimendo questi sentimenti e John dovette “moderarmi” il commento. Mi spiegò che alcuni che si affacciavano per la prima volta al blog avrebbero potuto inciampare a motivo della loro coscienza. D’altra parte, non ero io stessa stata indottrinata per molti anni in quel senso? Perché non rispettare anche la coscienza degli altri? Capii il punto e, da quel momento in poi, i miei commenti furono più “morbidi” anche se molte volte ho dovuto rispondere con fermezza a chi mi contestava i pensieri esposti.
Ho iniziato a scrivere qualcosa da condividere e devo dire che sono stata molto sorpresa quando John ha pubblicato il mio primo post. Non me l’aspettavo davvero. Ho continuato a scrivere ciò che mi passava per la testa, i miei sentimenti, le mie riflessioni, le mie perplessità e la gioia per aver trovato persone che avevano passato quello che avevo passato io e che potevano capirmi. Grazie a tutti per questo.

Secondo me, a questo punto della mia vita, è giunto il momento di voltare pagina e cambiare il modo di impostare le cose. Se prima ero disposta a mettere gli altri al primo posto, adesso voglio diventare più egoista. Questo non significherà scordarmi di tutti i miei ex fratelli e sorelle. Sarò sempre presente per chi necessiterà di aiuto pratico. Significherà semplicemente che non dovrò rendere conto per ogni piccola azione che farò, come parlare a un disassociato, festeggiare un compleanno oppure assistere a un concerto del mio cantante preferito.
Secondo me, riappropriarmi dei miei spazi e della mia vita è un mio sacrosanto diritto e non credo che questo possa danneggiare qualcuno.

Per questo motivo dovrò riordinare un po’ la mia vita, ma questo richiederà tempo e volontà. Non è facile uscire da una situazione che mi ha stravolto la vita per anni e voi lo potete ben immaginare.

Quella sera salii sul treno che mi portava lontano dal “solito posto”. Incontrai gente che viaggiava con me senza aver chiara la meta. Parlando di questo treno dissi in un commento dedicato al post APPUNTI DI VIAGGIO “Non so dove ci porterà esattamente ma non ha importanza. Ognuno scenderà alla propria fermata che riconoscerà durante il viaggio. Questo treno ci ha portato fuori dal "Truman Show" e questo è l'importante.”
Bene. Sono giunta alla mia fermata. Io scendo. Ma non perché sto male in compagnia degli altri passeggeri o perché non sia d’accordo con i vari ragionamenti. Il fatto è che, con i miei commenti, non potrei aggiungere o togliere nulla a ciò che viene detto, quindi ritengo superflua la mia presenza.
Io ci sarò sempre e continuerò a leggere gli interessati argomenti postati, ma niente di più. Mi conosco e so quali sono i miei punti di forza e i miei punti deboli. Il mio è un tentativo di auto-protezione. Lo stand-by per un po’ di tempo mi farà bene.

Un caro saluto a tutti e un grande abbraccio.

Marzia Duemilaundici

















* * * * *




Stai leggendo questa pagina da un cellulare?



oppure:













37 commenti:

  1. Buon proseguimento di viaggio, cara Marzia... 😌 e grazie di cuore

    RispondiElimina
  2. Secondo me ... a molti proclamatori piace così com'è,
    Ma secondo me, svegliarsi da questo sogno/illusione, arriva prima o poi x tutti.
    altra storia se poi ci si riappropria della dignità e si abbandona la WT, oppure si rimane x convenienza.

    RispondiElimina
  3. Grazie davvero di cuore cara Marzia e un forte abbraccio. Un saluto a tutti!

    RispondiElimina
  4. cara Marzia, sei stata una presenza incoraggiante e discreta, un contraltare a molte banalità trite e ritrite...
    Ogni percorso è diverso da un altro, e secondo me fai bene a sceglierti il tuo...
    anche noi siamo qua per te se un giorno o l'altro avrai voglia di farci una visitina.Ti abbraccio come quando si accompagna qualcuno al treno...dispiace ma non è un addio.

    RispondiElimina
  5. Marzia anche se ti ho conosciuta poco, in questo viaggio parlare con te e stato bellissimo.sei scesa ora ma sappi che le belle chiacchierate insieme non le dimenticherò mai.un abbraccio forte e abbi cura sempre di splendere!❤

    RispondiElimina
  6. A presto, Marzia! Grazie per il tuo contributo prezioso. In bocca al lupo!
    Ci sentiamo via email.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marzia sei stata per me una presenza importante anche nel privato. Sempre delicata e gentile, dimostrando in ogni tua parola sincero interesse personale. Ti auguro tutta la serenità che meriti. Non ci perderemo mai.... buon proseguimento. tvb

      Elimina
  7. A presto da Ryoga! 💗

    RispondiElimina
  8. Ciao Mrzia, capisco bene quello che ci dici, e poi il viaggio non è fatto solo di trasferimenti, ora è il tempo di goderti il paesaggio di questa tua fermata, sul trano ci potrai risalire quando ne sentirai la necessità per ora ti ringrazio per aver condiviso i tuoi pensieri.

    RispondiElimina
  9. Il giustiziere19 maggio 2016 17:35

    Cara Marzia,anche se ci conosciamo da poco ti posso dire con grande gioia
    (VA DOVE TI PORTA IL CUORE)
    Un forte abbraccio fraterno il Giustiziere.

    RispondiElimina
  10. Facendo parte di questa organizzazione pensavamo di fare la cosa giusta, di predicare il vero, di piacere a Dio.
    L'abbiamo fatto senza la maturita' giusta, e senza leggere le "reviews". Ma l'organizzazione si e' dimostrata come le altre. Pretende di basarsi sulla Bibbia ma in effetti ha aggiundo uno strato di interpretazioni personali e arbitrarie. I secondo me descritti dalla brava Marzia. Grazie per l'articolo.

    RispondiElimina
  11. Cara Marzia, anche se non ci conosciamo di persona, volevo semplicemente dirti che ho da sempre apprezzato i tuoi commenti e che la tua presenza su questo "treno", per quanto mi riguarda, è tutt'altro che superflua e che mi mancherai. Continua il tuo viaggio libero con l'augurio che la vita ti porti ciò che desideri. Anzi di più. Un abbraccio e a presto, perché il nostro è semplicemente un arrivederci, non un addio. Ti auguro ogni bene, cara Marzia.

    RispondiElimina
  12. Marzia, hai preso questa decisione proprio il giorno della morte di Pannella..io ti dico che ci sono delle battaglie sui diritti che magari nessuno o pochi condivideranno, ma che alla fine sarà valsa la pena aver lottato per essi..quindi ti dico non mollare..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dice pannella non mollare perché storicamente abbiamo vinto!

      Elimina
  13. Buona sera a tutti.
    E' da circa un mese (forse qualcosa di più ) che leggo con vivo interesse e grande attenzione le informazioni citate in questo blog.
    Devo sinceramente dire che ho appreso delle cose a me sconosciute, ma che in fondo in fondo ho sempre pensato.
    Ora vi starete chiedendo chi sono, userò un Nick per evitare problematiche difficili da risolvere, ma il punto è che io sono un fresco disassociato, e un ex anziano che aimè ha dovuto molte volte far tacere la propia coscienza di fronte a delle vere e propie ingiustizie perpetrate in nome dello schiavo nei confronti di individui passivi e sottomessi (vedi Ebrei 13:17) .
    Tutto ciò che ha portato alla mia rimozione e alla mia disassociazione è in realtà ciò che ho voluto, di certo sò che ora vivo nell'ostracismo più assoluto e che sono oggetto di pesanti pettegolezzi e calunnie da parte dei miei ex fratelli e sorelle per cui per oltre 6 anni ho dato tutto me stesso.
    Non voglio usare toni forti e aspri, perchè in realtà ho mangiato in quella scodella per oltre 20 anni però ora davvero mi si aprono gli occhi e vedo sotto una luce nuova ciò che in modo subdolo mi hanno costretto a fare.
    Un caro saluto a tutti voi.
    Saulo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto Saulo, la tua storia è simile a migliaia di altre storie... purtroppo questa è la triste realtà... e ancora sappiamo molto poco...

      Elimina
    2. benvenuto anche da parte mia Saulo... avrai i tuoi motivi per aver fatto delle scelte così coraggiose ...io aggiungerei in alcuni casi anche coerenti. a rileggerti con piacere

      Elimina
    3. Benvenuto saulo e perdonami per la mia sintesi di ieri..per prima cosa ammiro il tuo coraggio nel portare avanti le tue idee, che non ti sei fermato a niente e nessuno perché l amore per la giustizia e andato oltre alla presuntuosa e prepotente sottomissione a un corpo di sette incapaci che hanno rovinato la vita a tante persone condizionando la loro mente rendendole inermi.molti per comandare sulla vita dei fratelli farebbero carte false e si venderwbbero l anima al diavolo solo per il gusto di diventare dei manager della fede altrui e non facendolo per uno scopo nobile.so di parlare con una persona che ha compreso quali sono le reali necesdita dei fratelli che hanno tribolato e che soffrono ancora e che con i tuoi commenti puoi aiiutarci a dare vigore come facciamo tutti, prendendoci per mano..ti incoraggiò caro fratello ad essere partecipe della nostra guarigione e so pure che anche con il tuo contributo puoi fare molto.a rileggerti presto

      Elimina
    4. Benvenuto Saulo, ti abbraccio e fatti forza.

      Elimina
    5. Benvenuto Saulo, sarà un piacere leggerti. Mi dispiace per la tua sofferenza attuale, ma agire secondo coscienza non è mai un male.

      Elimina

  14. "Una cosa ho chiesto a Geova, È ciò che cercherò: Che io possa dimorare nella casa di Geova per tutti i giorni della mia vita, Per contemplare la piacevolezza di Geova E per guardare con apprezzamento il suo tempio".

    Possa il nostro Padre celeste continuare a benedire tutti noi come sta facendo, aprendoci gli occhi e il cuore, insegnandoci le vere e giuste vie dell'amore cristiano.

    Grazie a tutti coloro che mi hanno espresso, e continuano a esprimermi, solidarietà. Sappiate che vi porterò per sempre nel mio cuore. Un grande abbraccio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon viaggio, e tutti i miei migliori auguri!

      Elimina
    2. Marzia, sei stata una compagna di viaggio fantastica . Spiritosa , profonda ,ironica , mai scontata .Ma come te , penso che ad un certo punto della nostra vita , lo stand-by sia quasi indispensabile . È nel silenzio che ritroviamo noi stessi e riflettiamo sui pensieri che i nostri cari amici ci hanno trasmesso , ne facciamo tesoro e traiamo forza .Amo molto le persone che ho conosciuto grazie al blog e sono sempre nel mio cuore ,sono sicura che loro lo sanno ♡ e sanno che ci sarò sempre .Ma chiedo loro scusa se ho momentaneamente scelto una meta solitaria. Forse alcuni di voi non capiranno le mie parole , ma chi di voi mi ha conosciuta le capirá di sicuro :)
      Vi abbraccio .

      Elimina
    3. Cara Zabetta io non ti ho conosciuta , ma penso di capire ciò che hai scritto.....
      In noi sono presenti una duplicità di sentimenti che si contrappongono ma che amiamo entrambi...il desiderio d trovare cuori simili ai nostri con la scoperta che ce ne sono di belli da amare da consolare, ed il desiderio della solitudine che rigenera il nostro spirito , che ci fa respirare a pieni polmoni la libertà riacquistata, che ci fa ritrovare il senso della vita.
      Entrambi sono importanti in questo nostro cammino e come spesso succede a volte si possono percorrere contemporaneamente, altre volte no.
      un abbraccio anche a te !

      Elimina
    4. cara Zabetta, noi invece ci siamo conosciute...e credo di aver capito.
      Anche noi ci siamo per te...io dico sempre che siamo a diversi caselli della stessa autostrada...a volte ci fermiamo, a volte ci sorpassiamo...ma stiamo camminando insieme, comunque.
      Ti voglio bene e sono sicura che riuscirai a ritrovare tutto quello che sembra perduto-

      Elimina
    5. Zabwtta cara sono stata contenta di averti conosciuta anche telefonicamente..sei stata una persona squisita e dolce, per non parlare della risate e le battute che ci scambiavamo.purtroppo come sai,io purtroppo non ho una situazione facile e perdonami se non mi sono fatta sentire più di tanto, ma ti ho pensata e ti penso.mi dispiace che anche tu stai vivendo un momento un po negativo, e per questo ti auguro che torni presto il sereno.ti voglio bene🎀❤

      Elimina
  15. che dire marzia, grazie per il tuo contributo che ho sempre apprezzato, se un giorno decidi di salire per viaggiare ancora il tuo posto assegnato ci sarà sempre, ti auguro di trovare tante cose belle e soddisfacenti davanti a te. Ti abbraccio.

    Benvenuto nel blog tra noi carissimo Saulo.

    RispondiElimina
  16. Cara marzia, che posso dirti? GRAZIE per tutto quello che hai scritto finora. Non credere che la tua presenza sia superflua, è tutto il contrario. Tutto quello che hai scritto era necessario e non superfluo. Non ho commentato molto ma ho letto tutti i commenti e pare che sia comune all'inizio dell'uscita dall'organizzazione leggere quasi compulsivamente tutto quello che riguarda la WTS.Tutti i "dissidenti" hanno bisogno di tanto incoraggiamento ed è per questo che è giusto continuare a scrivere. Tanti auguri per il tuo futuro e spero di sentirti ancora.

    RispondiElimina
  17. Gamaliele disse Se questa opera è degli uomini cadrà da sè, state perdendo pezzi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quale opera scusa? Noi non abbiamo un'opera...

      Elimina
    2. Poverino, ci ha scambiati per una setta o una onlus.
      Non ha capito ancora cos'è un blog...
      E pensa pure che chi scrive qui si ritenga portavoce di Dio... e' solo un'anima in pena

      Elimina
    3. Gamaliele disse la sua, ma i primi cristiani furono presto assorbiti dalla religione babilonica, dando luogo a 2000 anni di divisioni settarie, crociate, inquisizioni, e le peggiori atrocità.
      Oggi chi si vanta delle parole di Gamaliele e' uno sparuto gruppo di persone che parla tanto bene di se e male degli altri. Giudica come se stesse portando i giudizi di Dio ma in realtà sta portando un giudizio contro se stesso.
      Viene perseguitato in parte del mondo a causa delle vedute estremiste sulla neutralità in ogni cosa, viene malvisto da molti a causa del rifiuto assurdo alle trasfusioni di sangue anche quando è in gioco una vita umana, mantiene al suo interno milioni di dissidenti silenziosi che non danno più contribuzioni in denaro ma che non escono a causa delle inumane regole sul l'ostracismo.
      Poi di religioni che prosperano come numero di aderenti e ricchezze ce ne sono mille maggiori dei testimoni di Geova. Se si paragona ciò con il favore divino, allora per assurdo cattolicesimo islam e buddismo, solo per fare alcuni nomi, si potrebbe dire che hanno molto più aiuto dallo spirito santo.
      La realtà invece è che in ogni organizzazione gli uomini restano uomini e che non esiste un'organizzazione umana guidata da Dio in alcun campo. E questo anche un cieco può vederlo...

      Elimina
    4. Questi sono i danni della mentalità "noi VS loro" delle sette.

      Elimina
    5. e comunque qui secondo il nostro amico saremmo tutti pezzi persi dalla wt...perché quelli che eventualmente smettono di scrivere sul blog, più che altro è perché della wt gli da fastidio pure sentirne parlare....

      Elimina
    6. E uscito sul Corriere della sera di oggi l art tdg e pedofilia.guardate quei bravi signori della betel cos hanno risposto

      Elimina
  18. Questo per me è un periodo di riflessione, amici, perché dopo che sono
    passati 13 anni da quando sono Tdg, ultimamente non sto più preparando le
    adunanze, ma mi sto impegnando nello
    studio delle profezie.
    C'è una parte importante, l'identità di Babilonia la grande, che credo per interesse, non viene rivelata dalla Wts.
    Come mai non viene evidenziato il potere
    delle Banche e della massoneria dalla Wts? Concentrarsi a come mettere in pratica la Bibbia lo sappiamo a
    menadito.
    Non viene accennata la possibilità di confrontare le idee, come dovrebbe avvenire se uno "affila la faccia ad un altro ".
    C'è un continuo magnificarsi di AUSILI che servono ad approfondire.
    Poi non è vero che per essere Tdg bisogna essere dentro quella organizzazione, il "canale di Dio " .
    Come ha scritto l'apostolo Paolo
    "Nessuno può porre un altro fondamento
    oltre a quello posto,Cristo Gesù, attraverso il quale essere salvati ".


    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO INSERIRE NEL CAMPO Nome/URL UN NICK con cui firmarsi. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)