Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia."
(Svegliatevi! Luglio 2009 p.29)


giovedì 22 febbraio 2018

L'imperfezione nella creazione c'era prima di Adamo.


Mi sono imbattuto nell'articolo su jw.org che tratta il tema dei dinosauri. E subito mi è tornato in mente cosa rivelano alcune scoperte scientifiche su questi antichi animali.
I Testimoni di Geova insegnano che la creazione si rovinò col peccato di Adamo.

Infatti, in un articolo sul sito ufficiale, spiegano:"Ne risulta che, come afferma la Bibbia, “tutta la creazione continua a gemere insieme e ad essere in pena insieme” (Romani 8:22)"

Ammettono anche, nell'articolo sotto riportato, che i dinosauri si estinsero prima della venuta dell'uomo. Quindi quando ancora il "peccato non era entrato nel mondo", come dice la Bibbia. Ci si aspetterebbe che a quel tempo, l'unica causa di morte per gli animali fosse stata la vecchiaia, perchè:

- secondo i TdG gli animali erano erbivori
- la creazione era ancora perfetta




L'articolo sopra linkato, spiega:

I dinosauri sono esistiti?

La risposta della Bibbia
La Bibbia non menziona direttamente i dinosauri. Tuttavia dice che Dio “[ha] creato tutte le cose”, quindi evidentemente anche queste creature (Rivelazione [Apocalisse] 4:11). * Anche se non parla in modo specifico dei dinosauri, la Bibbia cita gruppi di creature di cui avrebbero potuto far parte:

“Grandi mostri marini” (Genesi 1:21).


“Tutti gli animali che strisciano sul suolo” (Genesi 1:25).


“Gli animali selvatici della terra” (Genesi 1:25).


I dinosauri furono frutto dell’evoluzione?

Invece di comparire in maniera graduale, come se si fossero evoluti, i dinosauri compaiono all’improvviso nella documentazione fossile. Questo concorda con ciò che dice la Bibbia, cioè che fu Dio a creare tutti gli animali. Ad esempio, Salmo 146:6 descrive Dio come “colui che ha fatto il cielo e la terra, il mare e tutto ciò che è in essi”.

Quando vissero i dinosauri?

La Bibbia dice che gli animali terrestri e marini furono creati durante il quinto giorno, o periodo creativo, e durante il sesto (Genesi 1:20-25, 31). * Quindi il fatto che i dinosauri siano comparsi e vissuti durante un lungo periodo di tempo è compatibile con ciò che dice la Bibbia.

Beemot e Leviatan erano dinosauri?

No. Nonostante non si sappia con certezza a cosa corrispondano questi animali menzionati nel libro di Giobbe, Beemot è generalmente identificato con l’ippopotamo e Leviatan con il coccodrillo. * Queste ipotesi ben si accordano con la descrizione che ne fa la Bibbia (Giobbe 40:15-23; 41:1, 14-17, 31). In ogni caso i termini “Beemot” e “Leviatan” non si possono riferire a dei dinosauri: infatti Dio disse a Giobbe di osservare quei due animali, e Giobbe visse molto tempo dopo l’estinzione dei dinosauri (Giobbe 40:16; 41:8).

Che fine hanno fatto i dinosauri?

La Bibbia non parla dell’estinzione dei dinosauri. Afferma però che tutte le cose vennero all’esistenza per volontà di Dio; quindi è evidente che i dinosauri erano stati creati per uno scopo preciso (Rivelazione 4:11). Quando tale scopo fu raggiunto, Dio permise che i dinosauri scomparissero dalla terra.



______________


Ora però sorge la domanda: come mai i dinosauri, vissuti prima del peccato di Adamo, erano soggetti a malattie, virus e tumori?

Scoperto il primo dinosauro con un tumore facciale

https://oggiscienza.it/2016/07/13/tumore-facciale-dinosauro-fossile/

I tumori dei dinosauri - Le Scienze

http://www.lescienze.it/news/2003/10/28/news/i_tumori_dei_dinosauri-587452/

CANCRO: ANCHE I DINOSAURI NE FURONO VITTIME - Adnkronos

http://www.adnkronos.com/Archivio/AdnSalute/1999/08/02/Cancro/CANCRO-ANCHE-I-DINOSAURI-NE-FURONO-VITTIME_133500.php

Paleontologia: infezioni e tumori, i dinosauri si ammalavano come noi ...

http://www.meteoweb.eu/2018/01/paleontologia-infezioni-e-tumori-i-dinosauri-si-ammalavano-come-noi-umani/1037002/

Quanti anni ha il cancro? Ce lo dicono i fossili

http://www.airc.it/finanziamenti/informazione/fondamentale/dicembre-2017/quanti-anni-ha-il-cancro-ce-lo-dicono-i-fossili/


La Bibbia non dice forse: "E Dio creò i grandi animali acquatici e tutti gli esseri viventi che si muovono, i quali le acque produssero in abbondanza secondo la loro specie, ed ogni volatile secondo la sua specie. E Dio vide che questo era buono".?
(Genesi 1:21)

Tumori ossei, virus, infezioni... questo era buono? Per quale peccato dovevano soffrire gli animali? La creazione NON si rovinò a causa di Adamo, 6000 anni fa!

In effetti la scienza ci dice che:


  • Gli animali si sono sempre ammalati
  • Gli animali carnivori sono sempre esistiti

La credenza secondo la quale il peccato avrebbe rovinato anche la natura e che gli animali furono creati tutti erbivori è una bufala colossale!





________________________















Stai leggendo questa pagina da un cellulare?





indirizzo email dell'amministratore del blog:

76 commenti:

  1. Risposte
    1. Negli anni 60 e 70 dovevamo arrampicarci sugli specchi per confutare l'esistenza dei dinosauri.

      La wts diceva che non potevano essere mai esistiti e noi quello ripetevamo. Tutto il resto era falso: i fossili, gli scheletri nei musei, le prove archeologiche. Tutta una manovra di Satana per sviare le menti deboli.

      Che idioti che eravamo. Esattamente come ci vedevano tutte le persone con cui sostenevamo le nostre argomentazioni. Se ci ripenso mi sputerei in faccia da solo. - Simon Pietro

      Elimina
    2. Cosa...?! Diceva che non sono mai esistiti...?! Potrei avere qualche riferimento a pubblicazioni che ne parlano...? Senza parole.

      Elimina
    3. se è per questo, le riviste che dispensano "verità" negli anni 20 dicevano anche che i batteri non esistevano, pure quella era propaganda demonica... peccato non averne sottomano di quel cartaceo...

      Elimina
    4. Eh no cavolo!
      Il 1975? Non esiste
      I dinosauri? Non sono esistiti
      I batteri? Nemmeno
      Ogni periodo ha avuto qualche cosa assurda da difendere.

      Elimina
    5. Premettendo che non sono uno che crede al "cieco caso", le pubblicazioni Watchtower fanno sempre citazioni tendenziose.

      Ad esempio, per sostenere il creazionismo, prendono frasi da testi scientifici (tagliandole ed estrapolandole dal contesto) per dimostrare che l'evoluzione è una balla, quando l'intero libro da cui prendono la citazione è un testo che appunto spiega l'evoluzione!

      Oppure citano altri presunti "scienziati" che si sono convertiti ad una fede "cristiana" creazionista!

      Se approfondisci questi temi, se fai ricerche, alla fine non rimane più nulla a favore della WTS: solo un grande inganno (per noi fessi!)

      Elimina
    6. è chiaro che devono sempre inventarsi un modo per sorreggere le loro tesi illusionistiche , senza la quale l effetto placebo non funzionerebbe più ..poi quando ti vengono dei dubbi ..ecco che prendono satana e risolvono il subito il problema...è tutto un auto ingannarsi ed ingannare.

      Elimina
    7. Si però rispondete ad Ax80, dove sono le pubblicazioni che dicono che i dinosauri non sono mai esistiti, se no è tutto buono

      Elimina
    8. Simon Pietro22 febbraio 2018 22:55
      Negli anni 60 e 70 dovevamo arrampicarci sugli specchi per confutare l'esistenza dei dinosauri.


      Sui batteri l'avevo letto, questa dei dinosauri è nuova perchè sulle riviste anni 80 avevo letto che non smentivano la scienza su questo.

      Ad ogni modo sono sicuramente pubblicazioni molto datate ed è difficile trovarle in giro. Chi le ha dovrebbe fotografarle e postale sul web

      Elimina
    9. Da infotdg:

      Ecco cosa si legge nella rivista Svegliatevi! dell'8/2/1990, p. 11:

      «....il racconto biblico contenuto nel primo capitolo di Genesi enuncia semplicemente l’ordine generale della creazione. Ammette la possibilità che ci siano voluti forse miliardi di anni per la formazione della terra e molti millenni in sei "giorni", o ere creative, per preparare la terra come dimora dell’uomo».
      Si noti quindi che la terra avrebbe assunto la sua attuale condizione non nel corso di miliardi di anni, ma solo durante "molti millenni". Questi molti millenni, come i TdG hanno insegnato in molte loro pubblicazioni, sarebbero i cosiddetti "giorni creativi", della durata di 7.000 anni ciascuno: «Come abbiamo visto, c’è buona ragione di credere che i giorni della creazione furono lunghi 7.000 anni ciascuno» (w70 1/8 p. 472)

      In pubblicazioni recenti pare che la durata di questi "giorni" sia meno definita, ma si parla comunque sempre di migliaia (non di milioni) di anni. Si veda www.infotdgeova.it/dottrine/data.php.

      Secondo il "tradizionale" insegnamento della WTS il primo "giorno" creativo sarebbe quindi iniziato nel 46.026 a. C.

      Elimina
    10. Riguardo l'ultima affermazione

      Secondo il "tradizionale" insegnamento della WTS il primo "giorno" creativo sarebbe quindi iniziato nel 46.026 a. C.

      i ghiacciai del polo sud rivelano cicli stagionali fino ad oltre 800.000 anni fa!

      Elimina
    11. La genesi dice ..che la terra risultò essere informe e deserta (o vuota ) ..ma essere vuota non vuol dire che non cerano i ghiacci ....questo significa che il pianeta terra e la sua desertificazione possa risalire a migliaia di anni fa ..poi qualcuno impiantò la vita e fece degli esperimenti ...stessa cosa potrebbe accadere nei deserti rifacendoli rifiorire con le nuove scoperte scientifiche, e chissà pure su marte....scusate ma ho voluto abbandonare per un attimo la teologia.

      Elimina
    12. Rieccoci al dunque:

      "Negli anni 60 e 70 dovevamo arrampicarci sugli specchi per confutare l'esistenza dei dinosauri.
      La wts diceva che non potevano essere mai esistiti e noi quello ripetevamo. Tutto il resto era falso: i fossili, gli scheletri nei musei, le prove archeologiche. Tutta una manovra di Satana per sviare le menti deboli."

      Come già commentato da Jhon, i giorni creativi erano stati misurati in 7000 anni ciascuno. Questo è ciò che riportavano le pubblicazioni Wts, tra cui "Dal paradiso perduto al paradiso riconquistato" pag. 9-17 di cui ho una rara copia personale.
      In base a questi calcoli era "ovvio" che i dinosauri non potevano essere esistiti centinaia di migliaia o milioni di anni fa, ed era "ovvio" che chi diffondeva bugie riguardo alle datazioni avrebbe diffuso anche bugie riguardo all'esistenza degli stessi.
      Era semplicemente incompatibile la presenza di dinosauri nel racconto biblico. Da qui la negazione della loro esistenza.

      E poi, riguardo all'imperfezione e alle malattie, ho trovato interessante anche questo blog:
      http://labibbiatrastoriaescienza.blogspot.it/2016/04/la-conseguenza-del-peccato.html

      In quegli anni, inoltre, c'era anche il divieto di giocare a carte perché "le carte sono del diavolo" e avrebbero spinto alla competizione (oh, mamma mia).

      Inoltre erano sconsigliate le gite fuori porta e le scampagnate perché se si veniva morsi da una vipera o se ci si faceva male, non si poteva ricorrere agli antidoti o ai vaccini perché estratti dal sangue animale. Eravamo terrorizzati da qualsiasi problema in cui potevamo incorrere se non fossimo stati attenti a detti "consigli".

      A un certo punto la Wts ha dovuto fare i conti con delle realtà più evidenti rispetto agli anni passati ed ha dovuto, in virtù di questo, rivedere certe dottrine e certi calcoli.
      Ha tentato in tutti i modi di cancellare le prove cartacee di quello che veniva insegnato e le nuove generazioni, quelle che oggi hanno 20 o 30 anni, semplicemente non conoscono queste informazioni.
      Ma poi, alla fine, pensate che se anche le conoscessero cambierebbe qualcosa?
      Quando la gente "del mondo" cercava di farci ragionare, lo facevamo veramente? O più ci sentivamo attaccati e più ci chiudevamo a riccio pensando di difendere la nostra fede?

      Ogni cosa deve avvenire al momento giusto della propria vita, qualcosa deve scattare da dentro, nella speranza che questo avvenga prima di aver speso tutta la propria vita in un sogno inutile, come è successo a molti di noi. - Simon Pietro

      Elimina
    13. Scusate, dove la WT$ scriveva che i Dinosauri non sono mai esistiti!?!?!

      Elimina
    14. Per Random:
      metti in moto l'aritmetica.

      Se la terra, il cielo e tutto il resto è stato creato in sei giorni di settemila anni come potevano esistere i dinosauri vissuti milioni di anni prima?

      E se Dio aveva creato Adamo ed Eva non potevano esistere neanche gli uomini primitivi perché questi presuppongono un evoluzione della specie.

      Questo ci insegnavano e questo ripetevamo alle porte.
      C'è ancora bisogno di chiedere "Dov'è scritto che.."? - Simon Pietro

      Elimina
    15. Non risulta che WT abbia negato i dinosauri. Ma incongruenze ve ne sono, come ad esempio l'illustrazione che si poteva vedere in una delle sue pubblicazioni (se non erro un opuscolo) e che trovate qui ad esempio, https://www.quora.com/How-do-Jehovah%E2%80%99s-Witnesses-explain-the-dinosaurs, dove i dinosauri e gli esseri umani erano contemporanei ancora 4500 anni fà circa. Poi l'illustrazione la cambiarono, facendo sparire il dinosauro...

      Elimina
    16. Evoluzione!?!?! è peggio delle minghiate della WT$ per Me, poi ognuno la vede a modo Suo,
      il libro di Enoc per esempio dice che sono state tutte operazioni di manipolazioni genetiche ad opera degli Angeli Vigilanti scesi sulla Terra al Tempo di Noè, col fine di Rovinare la Creazione di DIO per screditarlo, compreso il rendere carnivori animali vegetariani.

      Elimina
    17. Basterebbe leggere attentamente genesi cap 2 v 21 per capire che il DIO universale non centra un bel nulla con il Dio o l elohim della genesi .....Così Geova Dio fece cadere l uomo in un sonno profondo , e mentre questo dormiva prese una delle sue costole e poi racchiuse la carne ....il Dio universale che ha bisogno di tutta questa operazione chirurgica dettagliata ? Ma come ..Dio crea l universo , con tutta la materia..dalla più piccola particella fino al atomo materia animata ed inannimata ecc... e poi si mette a tagliare, estrarre e ricucire ????? per fare la donna ??????????????? è chiaro che la genesi racconta tutta un altra storia, da quello che ci vogliono far credere i teologi.

      Elimina
    18. Un altra cosa ...quando caino uccide abele ...il Dio della genesi dice ..nessuno tocchi caino!!......segno che adamo e eva non erano soli che prima di loro cerano altri popoli probabilmente barbari civilmente poco evoluti ...ma la spiegazione della WT come tutto il resto dei teologi ..ci dicono che in questo caso non bisogna andare in ordine cronologico ecco perchè cera chi voleva uccidere caino ..praticamente sarebbero stati i figli dei figli di adamo e eva ...veramente ..qui non è arrampicarsi sugli specchi ..qui è voler per forza prendere in giro la gente nel 2018. ((-:

      Elimina
  2. Quando leggo articoli come questo su Rainews dove si parla di impronte di bambini risalenti a 700.000 anni fa, l'unica alternativa ai 6000 anni è stata l'invenzione della scrittura e con essa i concetti di profezia e di fede. Oggi Dio non parla, le profezie non esistono, angeli che svolazzano non se ne vedono ne tantomeno demoni o diavoli ma la morte sì. Solo i cristiani credono al peccato originale. Gli animali morivano prima, durante e dopo e soffrono come noi. Piangono come noi Quale Dio sarebbe cosi malvagio da condannarli senza motivo con una vita breve e con sentimenti tali da capire il dolore? Eppure in quei pochi anni sono felici di vivere spensieratamente. Che esempio per noi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jack ovviamente l'articolo è stato scritto per chi crede al fatto che la creazione sia stata rovinata dal peccato originale...

      Elimina
    2. Sì scusami ma non intendevo il tuo articolo. Non sono riuscito a linkare quello di rainews
      http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Impronte-lasciate-da-un-gruppo-di-bambini-700.000-anni-fa-2c1d6b86-36bd-4763-bd84-5c950d3dfcc8.html#foto-1

      Elimina
    3. Che poi affermare che anche i dinosauri siano "comparsi dal nulla" è' un'altra boiata colossale. Niente di più falso. I processi evolutivi ne hanno favorito la comparsa in molte specie, distanti tra loro anche centinaia di milioni di anni... Vogliamo parlare poi dei dinosauri piumati? Proprio la specie che ha portato agli uccelli, tra l'altro... Coincidenze? Comunque, per me, queste evidenze non escludono a priori l'esistenza di qualche dio... Solo la wts e religioni affini applicano un estremismo da oscurantismo medioevale, partorendo scempiaggini in questi articoletti da due soldi, trattati in maniera faziosa e superficiale.

      Elimina
    4. Geova avrebbe creato il tirannosauro con quei bei dentoni per fargli mangiare l erba ?

      Elimina
    5. Non so quanto la mia riflessione possa apparire sensata ma io proverei a scrutare la questione anche da un’altra angolazione, senza per questo voler essere irriverente verso alcuno.

      Personalmente penso che, fino a quando continueremo ad utilizzare nel nostro linguaggio quotidiano la terminologia religiosa impostaci, per spiegare il significato della vita e del mondo che ci circonda, anche se asseriamo di aver raggiunto un certo grado di consapevolezza e di esserci liberati da dogmi e dottrine irragionevoli; dimostriamo invece di essere ancora intrappolati in una certa misura, in un sistema creato ad arte proprio a questo scopo e continueremo a fare il loro gioco e perpetrare l’errore che fu dei nostri padri prima e che noi trasmetteremo ai nostri figli.

      Ad es. oggi sappiamo con certezza che tutte le parole chiave contenute nella Bibbia sulla quale si basa la dottrina di un dio creatore sono false, nel senso che sono state introdotte nel testo in epoche successive col preciso scopo di sostituire i termini originali i quali avevano tutt’altro significato.

      Oggi sappiamo con certezza che la bibbia non parla di Dio ma parla degli Elohim e che la parola “Dio” nell’antico testo ebraico non esiste, e non esiste neppure “il concetto di Dio” o di “Divino” nella lingua ebraica antica.

      Così come non esiste nella bibbia il concetto di Creare e neppure la parola “Creatore”. Non esiste nella lingua ebraica la parola Peccato. Non esiste nella bibbia la parola o il concetto di “Perfezione”. Non esiste nella bibbia la parola “Santo” Sacro, Santità. Non esiste nella bibbia la parola “Colpa” e via discorrendo una infinità di altre parole scontate come ad es. Angelo Diavolo, Satana, Amore, Eternità, tutte parole inventate. Oggi sappiamo con certezza che il racconto originale (se così si può dire), non conteneva nessun intrinseco insegnamento morale, simbolico, trascendente e tanto meno profetico o spirituale finalizzato a una futura salvezza.

      Quindi se dicessimo ad esempio: “ma le malattie e la morte, esistevano già prima della Creazione di Adamo o furono una conseguenza dovuta all’imperfezione?"

      Questa potrebbe sembrare una domanda intelligente, che non lascia scampo in quanto: “se dimostro che gli animali si ammalavano e morivano anche prima che Adamo peccasse e introducesse l’imperfezione a causa del Peccato, ho dimostrato inequivocabilmente che l’imperfezione era presente anche prima della sua creazione e che quindi non è stata una conseguenza del Peccato di Adamo.”

      Dov’è dunque (io mi chiedo) la trappola in questo ragionamento, che induce noi e gli altri a rimanere vincolati comunque al gioco religioso? La trappola sono i presupposti di riferimento del ragionamento, che sono la base, i punti fermi dell’esempio e che non sono messi in discussione mentre invece dovrebbero e cioè: Dio, La Creazione, il Peccato, la Perfezione.

      Quindi la risposta che io darei al quesito del post potrebbe essere la seguente: “L’imperfezione esisteva anche prima della creazione di Adamo semplicemente perché non c’è stata nessuna Creazione, intesa in senso religioso, perché non vi era nessun Dio Creatore e dunque nessun Peccato di Adamo a fare da spartiacque fra il prima e il dopo; l’imperfezione è continuata dalla notte dei tempi fino ad oggi semplicemente per il fatto che la Perfezione non è mai esistita.”

      Elimina
    6. 2) Non è necessario ascoltare le spiegazioni di Mauro Biglino per arrivare a queste conclusioni, è sufficiente consultare i 2 volumi di “Perspicacia nello studio delle Scritture” per comprendere che le parole originali in ebraico relative ai termini indicati sopra e molti altri, non avevano niente a che fare col significato delle parole inventate successivamente, introdotte fraudolentemente nel testo e oggi di uso comune, come: Dio, Creazione , Perfezione, Peccato, Santo, Sacro, Divino; per capirlo basta soltanto aprire gli occhi e leggere senza l’influenza dell’incantesimo religioso.

      Le più grandi invenzioni, che hanno cambiato il corso della storia non sono:
      la lavatrice,l’automobile, il telefonino o la televisione.... ma sono LE PAROLE !!! Un caro saluto a tutti voi.

      Elimina
    7. Interessante il tuo ragionamento, Beyond... In che modo cio' che affermi sul significato delle parole ebraiche può essere verificato sui volumi di Perspicacia...? Perché sarebbe un modo per battere i tdg indottrinati sul loro stesso terreno...

      Elimina
    8. Beyond, indubbiamente il ragionamento che fai è molto interessante e porta a riflessioni particolari e nuove.
      In merito alla possibilità che prima del "peccato adamico" la morte esistesse, ricordo che fu presa in considerazione molto brevemente da un betelita che fece un discorso ad un assemblea un bel po' di anni fa.
      Ricordo che disse espressamente:

      "La morte già esisteva prima che Adamo peccasse. Altrimenti non avrebbe avuto senso la condanna divina. Adamo sapeva cosa era la morte perché vedeva tutti gli animali intorno a lui invecchiare e morire. Solo agli esseri umani era stata prospettata la possibilità di vivere per sempre a patto che fossero rimasti fedeli";

      Non vi nascondo che per me quelle parole erano nuove e mi diedero tanto su cui riflettere..
      Ma se le spiegazioni di Mauro Biglino celassero frammenti di verità, sarebbe davvero affascinante andare fino in fondo per comprendere le cose che vi sono implicate..

      Condivido pienamente la tua ultima frase, poiche davvero LE PAROLE hanno un grande potere e possono cambiare il corso della storia futura, ma soprattutto quello della storia passata..

      Elimina
    9. Se nella bibbia il termine eternità non esiste ..ma solo il termine..lunga durata nel tempo ...è logico pensare che adamo o la razza adamitica ..fossero solo longevi con una prospettiva di una vita molto lunga , e in effetti era proprio così visto che la vita umana o quella adamitica a quei tempi era sui 1000 anni , e con il tempo andò a scendere , ...è interessante ragionare in termine scientifico ..perchè se è vera l ipotesi che l uomo vivesse così a lungo a motivo del DNA degli elohim ..possiamo paragonare il tutto ai nostri giorni ...oggi con le scoperte scientifiche nei paesi sviluppati l uomo tende a vivere più a lungo ..invece nei paesi sotto sviluppati la vita è nettamente più breve a motivo che hanno meno protezione scientifica e di conseguenza sogetti ad ammalarsi e morire per cose da poco...dunque facendo finta che quello che dice biglino abbia una parte di verità ...gli adamiti ( homo sapiens ) vivevano di più a differenza dei popoli barbari , perchè avevano in parte una certa protezione a motivo della conoscenza degli elohim.

      Elimina
    10. Ax80, nel senso che anche i volumi Perspicacia indicano spesso quali erano le parole originali riportate nel testo ebraico e il loro relativo significato, anche se obbiettivamente risulta alquanto difficile sintetizzarle dal contesto in quanto abilmente mescolate alla spiegazione teologica. Purtroppo è come riuscire a separare l’unica goccia d’acqua in un bicchiere pieno di veleno. La mia riflessione è: “perché usare nella Bibbia delle parole diverse dall’originale, con un significato diverso, per poi dire: “questa parola traduce il termine originale ebraico che significa…?.” Ma se esisteva già la parola originale con il suo significato, perché sostituirla con un altra dal significato completamente diverso per poi dire che la parola originale in realtà era un’altra e che significava un altra cosa?. Perché non lasciare fin da subito il termine originale col suo vero significato?”

      Si lo ammetto Ax80, forse sono stato troppo ottimista lasciando intendere che fosse facile utilizzare il Perspicacia con questo scopo, alcune cose sono più evidenti, altre meno, ma continuo a pensare che contenga comunque degli elementi interessanti in proposito che consentirebbero di indurre altri alla riflessione, al dubbio, e quindi alla ricerca, alla conoscenza e infine alla consapevolezza. Un saluto.

      Elimina
    11. Perchè usare nella nella Bibbia delle parole diverse dal originale ? Semplice ..perchè il castello di carte crollerebbe ...la Bibbia DEVE ESSERE PER FORZA LA PAROLA DI DIO e come tale deve rimanere , e di conseguenza si deve portare avanti l imbroglio creato migliaia di anni fa, oramai ci sono interessi ENORMI intorno a questo libro , sia morale che economici , inoltre la Bibbia è un libro che serve sia per dare ordine che per controllare le masse dalla quale necessita questo sistema...chi è al potere se è consapevole di questo.

      Elimina
  3. A proposito che i tdg dicevano che i dinosauri non esistevano i batteri non esistevano tutto era colpa di Satana per sviare le menti deboli per ogni cosa negativa che i tdg vedevano era sempre colpa del maligno colpa di Satana il diavolo purtroppo tante fesserie dicevano dove c'era qualcosa che non andava era sempre colpa del diavolo ammesso è concesso che esista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il vero problema dei proclamatori è che il 99% prende per buono e per vero tutto ciò che legge nelle riviste ed ascolta dal podio.

      Anche io a 20 anni sentivo certe idiozie e le prendevo per vere: esperienze di visite ulteriori ad un satanista nella cui casa volavano coltelli, fantasmi che rovesciavano i tavoli mentre si teneva uno studio con una medium, etc etc.

      Guardacaso mai riuscivo a parlare con chi aveva avuto l'esperienza, perchè l'aveva sentito da un betelita che l'aveva sentita da un CO che l'aveva sentita da una pioniera moglie di anziano... insomma una catena di gente "referenziata" di cui però non si capiva l'origine.

      Che ingenuo...

      Elimina
    2. Io pagherei oro per prendere un caffè con un fantasma rokkettaro.
      Mi accontenterei anche di un drink al bar con Satana ma non risponde mai alle mie richieste XD

      Elimina
    3. ..Anche i TDG mettono in moto delle storie stile mediugori .. qualcuno si è inventato la storiella delle bibbie, piatti e bicchieri che volano, e poi la fatta circolare...a suo tempo è servito anche questo.

      Elimina
    4. John, piccola premessa, ho messo in discussione tutto da parecchio,Dio(dal punto di vista religioso) bibbia, creazione, Gesù e santi vari. Però devo dirti che "i coltelli che volano, fiamme che non bruciano ecc.. purtroppo sono veri, non è stata un esperienza raccontata dall'amico del cugino di mio cognato.. ma esperienze vissute in prima persona. Certo non credo alla questione, angeli e diavoli, però sono cose interessanti da capire, cosa c'è oltre la nostra dimensione?

      Elimina
    5. Davide, anche a me sono capitati fatti inspiegabili dal punto di vista razionale... io non sposo l'idea di un universo prettamente materiale dove la vita nasce dal caso e dalla materia inanimata.
      Tuttavia la maggior parte di questi sono leggende e mistificazioni.

      La tecnologia ci spiega come due pezzi di metallo (telefoni o apparecchi simili) si possano scambiare informazioni precise a migliaia (o milioni) di chilometri di distanza. Video, suoni, dati, senza nessuna connessione fisica apparente.

      Io sono convinto che l'universo non è come ci appare ai nostri occhi limitati (capaci di vedere solo una parte dello spettro luminoso e null'altro).

      Onde radio, raggi X, forza di gravità ed altri elementi non riusciamo a percepirli. Quindi che esista una gran parte dell'universo a noi invisibile non è credulità ma un dato di fatto.

      Già ci sono dispostivi ad uso di invalidi tetraplegici comandabili a dstanza con la sola forza del pensiero (onde cerebrali), è quindi evidente che esista una connessione invisibile tra tutta la materia esistente e tra le menti degli esseri viventi. Non è magia, non è stregoneria. Solo non sappiamo come funzioni e perchè.

      Ma io oggi non accetto più l'idea che qualcuno mi vanga a dire questo lo ha fatto satana, o questa è un'azione di DIo.
      Esistono fatti inspiegabili al momento per noi, ed ognuno è libero di darne la propria interpretazione.

      Poi se ci vuoi raccontare le tue esperienze, non sarò certo io a darti del bugiardo. Ne prenderò atto ma mi asterrò dal darne l'imprimatur di verità o menzogna.

      Elimina
    6. Se tornassimo nel medioevo chissà quante cose venivano attribuite a forze sopra naturali ..è che non si conoscevano ..il soffio del vento che emetteva suoni faceva credere ai fantasmi ...oppure molte malattie come , la paranoia , epilessia la schizofrenia , venivano attribuite a possessioni demoniache, oppure chi faceva fondere l oro doveva stare attento perchè dallo stato liquido tornando allo stato solido , chi non conosceva la reazione chimica la poteva attribuire a fenomeni di spiritismo ecc...non dimentichiamo che l autosuggestione può produrre forti allucinazioni , facendoci credere o vedere cose che in realtà non ci sono , in questo maghi maghetti e stregoni ci sguazzano, comprese le sette che con sistemi diversi ti fanno fare cose che nemmeno ti rendi conto....

      Elimina
    7. Riflessivo, non mi riferivo a ciò. Accadono fatti inspiegabili nella vita ma sono mille volte di meno di quelli pubblicizzati, anzi forse non li racconta nessuno.
      Per chi viveva solo 200 anni fa anche uno smartphone sarebbe un oggetto magico

      Elimina
    8. john ..per precisare ..il mio commento era in risposta a davide torsi ..il tuo commento non cera ancora quando ho commentato... giustissimo quello che dici, quello che era un miracolo a quei tempi oggi non lo è più, come non lo sono più certi misteri.....comunque argomento molto interessante.

      Elimina
  4. Ciao Jhon,...vedo che mi hai preceduto nella ricerca.
    Anche io avevo intenzione di farmene una similare quando tempo fà mi imbattei in un articolo che parlava di tumori ritrovati sù ossa di dinosauri. Cmunque...grazie per avermi anticipato e così risparmiato la fatica. :-)
    Sul sito online della rivista Focus vidi anche la foto dei resti di un Raptor e di un protoceratopo morti avvinghiati assieme nel corso di una lotta,..si era anche riusciti a ricostruire quali i colpi mortali che si erano inferti a vicenda.
    Sì sì...sicuramente stavano litignado per due foglie d' insalata direbbe qualche fanatico TdG.
    Riguardo a che i dinosauri non siano mai esistiti ricordo una festa a cui partecipai in cui si dava il ben tornato ad un fratello che aveva terminato la neutralità cristiana nei primi anni 90, tra le esperienze che raccontò vi fù anche quella che nella loro camerata vi era un fratello siciliano che con convinzione sosteneva che i dinosauri non erano mai esistiti.
    I suoi compagni ci misero una giornata intera a convincerlo del contrario.
    Probabilmente avrà subito l' influsso di qualche confratello suo conterraneo non aggiornato sulla nuova luce che avrà investito l' organizzazione negli anni 80.

    RispondiElimina
  5. Quando si leggono articoli come questi, inconfutabili, ci si rende conto che quando il cervello era in letargo, potevano dirci la qualunque che l'avremmo bevuta allegramente, fa niente se poi quando si andava in predicazione e qualche padrone di casa ti metteva in seria difficoltà, rispondevi farò ricerche e tornerò, ma poi li non ci tornavi mai più :-))))
    Detto questo, è evidente che la bibbia sia un contenitore di pochi fatti, molti miti e notevoli leggende, tace su i dinosauri, ma è evidente, e nessuno può smentirlo, che sono esistiti,per lo più mangiavano carne ed erano soggetti a malattie varie. Invito col cuore, i tdg che leggono assiduamente le pagine di questo blog, di provare a leggere le informazioni postate con serenità ed onestà intellettuale, vedrete che non vi sarà difficile capire!

    RispondiElimina
  6. Salve a tutte le persone di questo forum.Io sono Levi,sono un nuovo entrato.
    Precedentemente ho inviato un messaggio senza presentarmi,mi volevo scusare.buona giornata a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto Levi, sei un TdG od un ex?

      Elimina
    2. Benvenuto Levi, sarà un piacere leggerti!!

      Elimina
  7. “come mai i dinosauri, vissuti prima del peccato di Adamo, erano soggetti a malattie, virus e tumori?”

    Non so se qualcuno nei post precedenti ne ha parlato e mi è sfuggito ma questa puntuale domanda, intrinsecamente, solleva un’altra questione ancora più scottante: chi ha creato le malattie, i virus, i tumori?

    Perché se è vero, come è vero, che la logica bibbio-fondamentalista, che rivendica di detenere la miglior forma di pensiero investigativo possibile (e da lì lo sbandieramento della detenzione della “Verità”) , afferma (e non può fare altro poiché prigioniera della sua stessa logica contraddittoria) che:

    “Quando tale scopo fu raggiunto, Dio permise che i dinosauri scomparissero dalla terra.”
    E ancora: “tutte le cose vennero all’esistenza per volontà di Dio”

    Quindi, se sono scomparsi organismi anche per malattie, ed essendo solo Jhwh l’unico creatore universale, allora fu proprio questo Jhwh a creare e a disseminare nel suo creato le patologie.
    Che poi, si badi bene, moltissime patologie sono create da batteri infestanti altri organismi. Ma i batteri, contrariametne ai virus, sono organismi pure loro! Un intero essere vivente contenuto in un'unica cellula. Come tale i batteri sono stati creati da Jhwh a meno che….non ci sia un altro soggetto capace di creare la materia, inclusa la materia vivente.
    Va da se che se vogliamo definire il pianeta Terra esso dovrebbe essere definito proprio il pianeta dei batteri: capaci di vivere tanto all’equatore che ai poli, capaci di mutare la propria chimica cellulare sulla base delle sollecitazioni delle sostanze esterne con le quali vengono a contatto (o l’attività creatrice di Jhwh è sempre in funzione?).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Libro di Enoch dice che furono gli Angeli Vigilanti Scesi al tempo di Noè a fare i vari Sauri con manipolazioni genetiche.

      Elimina
  8. (2) - continua

    Infine un’altra chicca ciarlatana e politicamente reazionaria della WTS: essa afferma che nella documentazione fossile i dinosauri risultano apparsi all’improvviso!......ma questi hanno mai letto veramente un testo di paleontologia? Ovviamente sì! Ma non vogliono che sia letto dai loro seguaci! Una frase del genere detta anche in una scuola superiore ti farebbe volare fuori dalla finestra. Ma loro affermano queste scemenze nei loro cenacoli ristretti e autoreferenziali: se vai a contraddirli lì dicono: ma la nostra non è scienza, è servizio religioso, è questione di pura fede. Già. Peccato che non lo scrivono all'inizio delle loro pubblicazioni, come per le confezioni di sigarette c'è l'avvertimento: "nuoce gravemente alla salute".
    Beninteso, ciò è valido anche per tutta la spazzatura di pseudoscienza che veleggia su internet (e anche nei quotidiani sempre più spesso).


    RispondiElimina
  9. Avvoltoio a digiuno23 febbraio 2018 16:32

    Io sto collaborando alla naturale estinzione dei Nuovi Mostri..altro che NM Nuovo Mondo
    W i dinosauri e le ere glaciali

    RispondiElimina
  10. Buon pomeriggio a tutti. Vi ho scoperto per caso e da quel momento non passa giorno senza che io vi legga. Sono purtroppo ancora una tdg ma inattiva. Grazie per avermi aperto gli occhi e svegliato il cuore. Sono ancora nella fase della elaborazione del dolore. Ho trascorso nella setta o per meglio dire la setta mi ha rubato 30 anni della mia vita. Ne ho viste come voi di tutti I colori. Ho incontrato persone squisite ma la maggioranza falsi e bugiardi. Per me é stato scioccante scoprire l uso delle immagini subliminari da parte della tw. E da li la ricerca di altre informazioni. Poi ho trovato voi. Conosco I vostri nik e leggo I vostri commenti. Grazie al creatore del blog e a tutti voi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avvoltoio a digiuno23 febbraio 2018 17:20

      Benvenuta Mary
      qui è come essere in alta quota dove si respira libertà e poi ci si scalda il cuore con veri amici come in un bivacco.
      Un tenero abbraccio

      Elimina
    2. Benvenuta Mary.Qui troverai tante risposte,amici e comprensione.

      Elimina
    3. Prigioniero (inserite il nick qui, grazie)25 febbraio 2018 18:31

      Ben venuta Mary.ti capisco il tuo dolore e capisco anche che Dio ci ha creato liberi e certe persone con la loro diabolica filosofia ti rendono schiavi.chi e fuori non ha niente da perdere e può identificarsi senza paura.chi e ancora dentro anche se inattivo.deve sempre guardarsi le spalle specialmente se ha amici ho familiari dentro.non sorprenderti se sorvegliante A. vanno a controllare il profilo F.di un membro TG x scoprire qualcosa.non mi meraviglierei neanche che qualcuno entra nel blog come poliziotto infiltrato.x questo attenti ai particolari.in questo mondo bisogna essere innocenti come colombi e astuti come serpenti.detto con le parole di Gesù Cristo ca.50 di lavaggio di cervello ma grazie a Dio incomincio a vivere e respirare con la mia testa.un abbraccio

      Elimina
  11. Sicuramente motiveranno i tumori nei dinosauri col fatto che gli animali non sono perfetti e quindi soggetti alla morte... Hanno sempre una risposta a tutto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Layne scrive: "motiveranno i tumori nei dinosauri col fatto che gli animali non sono perfetti"

      Cara Layne, giriamo sempre lì: ma chi li ha creati imperfetti? e perchè tale crudeltà (o insipienza)? Oltre a Jhwh - secondo la WTS - esiste anche una altro ente creatore?

      Elimina
  12. Benvenuta Mary, e un "benvenuto" anche a tutti quelli che leggono, ma che per ora non intervengono. Volevo chiedere se sapete alcune date delle riviste dove quei cialtroni negavano l'esistenza dei dinosauri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non so se esista tale pubblicazione che neghi l'esistenza dei dinosauri, ma non mi sorprenderebbe, anche se fosse datata. Ho fatto la richiesta ad un utente di "infotdg", il mitico "ilnonnosa", che ha un importante archivio di vecchie pubblicazioni WT. Vediamo...

      Elimina
  13. Dissidente Inattivo24 febbraio 2018 02:00

    Sinceramente il fatto della non esistenza da parte dei dinosauri per la watchtower mi pare strana. Io ho visto una parte del fotodramma della creazione fatto da Russell grazie al sito degli Studenti Biblici liberi, che sono ancora attivi e che si rifanno agli insegnamenti dei primi del 900. La parte dei giorni della creazione, vi era una diapositiva in cui i dinosauri c'erano. Quindi gli Studenti Biblici non erano contrari all'esistenza dei dinosauri, la loro interpretazione era solamente che si erano estinti con il diluvio. Poi se il giudice Rutherford ha cambiato, per il periodo in tempo in cui è stato in carica, anche questa interpretazione...non lo so, è possibile ma non ne sono sicuro. I Testimoni nel corso della loro breve storia hanno cambiato talmente tante volte gli intendimenti e le loro interpretazioni che tutto è possibile. Il fatto dell'esistenza o meno dei dinosauri credo sia una speculazione fatta da fratelli eccessivamente "spirituali" che pur di seguire l'assurda cronologia della WT ha "bollato" impossibile l'esistenza dei dinosauri perchè semplicemente ammettere la loro esistenza è una grossa gatta da pelare: infatti se ci sono stati i dinosauri salta di fatto la visione creazionista fondamentalista che negli anni 50/60/70 hanno "trainato" la WT. La "visione" di F.Franz per intenderci...quello della fine nel '75. La "profezia" di Franz si basava sui giorni creativi che per forza di cose dovevano essere di 1000 anni se Franz voleva combaciare tutti i suoi strampalati calcoli. Quindi tutto quello che portava un "errore di calcolo" veniva scoraggiato. E così nacque anche nel caso scientifico la "cospirazione satanica!" che poi è il jolly che i TdG buttano sul tavolo da gioco quando non sanno più che pesci pigliare! Così i fossili datati con l'isotopo C-14 non vanno bene, quando l'errore di datazione è veramente irrisorio visto che tale composto decade radioattivamente in maniera direttamente proporzionale al tempo, con un tasso di errore irrisorio. Così che un reperto datato C-14 potrà essere stimato di qualche centinaio di anni in più o in meno...ma se dice che il reparto è di 20000 anni fa, su per giù è quella la data di esistenza! Non si scappa! Inoltre come avete fatto notare i dinosauri erano erbivori e carnivori e anche questo va contro il racconto di Genesi. La creazione non era poi così pura prima dell'uomo. In poche parole una presenza scomoda quella dei dinosauri per la WT...il liquidarli con il diluvio è piuttosto difficile, visto che è palese che la specie umana e quella dei dinosauri non è mai stata in contatto. Perciò, non mi sembra impossibile che negli anni 60/70 si sia fatta una campagna di disinformazione scientifica per avvalorare la tesi della fine nel 1975... forse questa "visione" era incoraggiata dal corpo direttivo di allora, ma mai veramente esplicitata come insegnamento ufficiale.

    RispondiElimina
  14. Comunque anche Adamo, o meglio il concetto di uomo edenico, non fu perfetto. Infatti, può esserci inclinazione all'errore nella perfezione? L'uomo edenico commise l'errore di perdere l'immortalità, l'eterna salute, il poter vivere senza lavorare....cioè il suo status caratterizzante. Come può un individuo perfetto essere errante? Se, viceversa, non si considera la disobbedienza a Jhwh un errore allora tale atto non ha nulla di moralmente reprensibile e crolla tutto l'impianto della teodicea e della necessità salvifica.
    Da qualsiasi lato la si guardi la questione palesa la sua contraddizione. Essa regge solo perchè il condizionamento psicologico del "timore di Dio", costruito dai vari "canali umani" del Creatore sui bisogni psicologici di una salvezza chiliastica, alimenta un ostacolo mentale, una barriera morale, nell'andare a investigare tale contraddizione e scoprire attraverso di essa l'origine umana, filosofica, del concetto edenico e dell'idea di Dio.
    E infatti i più continuano a non accorgersene dell'imperfezione adamitica.

    RispondiElimina
  15. Qualcuno ci ha fatti oppure nessuno??? La risposta è abbastanza semplice. Non esiste la cosa fatta ma il codice per farla, quindi la "ricetta". Si comincia a fare la “cosa” a partire dalla ricetta cioè dall'informazione. L'informazione è formata da una sequenza di miliardi di istruzioni. Una torta non sa nulla della sua ricetta, e le due cose non hanno parti in comune, la prima si mangia e l'altra si legge, solo l'intelligenza può mettere in relazione due cose così diverse. Mi occupo di informatica e la domanda non è se qualcuno ci ha fatti ma dove sia andato. La creazione non è stata mai perfetta, persino le galassie non sono eterne, la natura come anche l'universo è all'infinita ricerca di un equilibrio che non riesce a trovare. E' l'imperfezione a rendere il tutto interessante e tragico allo stesso tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si parla di codice? E perché proprio quel “codice” (cioè determinate forme fisiche e chimiche) e non un altro? Quesito valido per tutte le forme della materia, non solo quella umana. Se l’osservazione, invece, tiene conto di un movimento multiforme (ed eterno), dialettico-contraddittorio, della materia (eterna anch’essa), molte cose tornano, potendo interpretare anche l’inadeguatezza di molte di queste forme rispetto le necessità funzionali (ex: l’occhio umano non vede che una piccola frazione del campo elettro-magnetico e così i colori che vediamo non sono reali) invece dell’ipotesi di un Artigiano che modella la plastilina e chissà da dove ha preso l’idea delle “matrici” e perché proprio quelle. Osservazioni semplici e goliardiche come quella sul fatto che abbiamo il naso proprio di questa forma e non di un’altra perché un giorno avremmo indossato gli occhiali tornano sempre utili. E ci sarebbero migliaia di osservazioni sulle contraddittorie forme di organismi extraumani: tipo i pesci ceriatodi con maschio e femmina fissati fisicamente in modo che quando uno muore per forza muore anche l’altro o gli organismi con l’anatomia inversa (vedi fenicottero), o il fatto che le stesse cellule tumorali si riproducono in maniera sana. O il fatto che l’embrione umano nei primi stadi possiede branchie e coda che poi mutano in altre strutture con largo dispendio di energia cellulare. Il confondere l’attività lavorativa umana con i suoi disegni, progetti ecc. con le forme della materia presente nell’universo osservabile ci ricorda solo che l’idea del Demiurgo (e il suo sistema filosofico-teologico) è potuta sorgere nel pensiero osservativo solo con la comparsa in pianta stabile del lavoro progettato: dai manufatti complessi alle opere edili ed agronomiche. I popoli nomadi che disconoscono l’agricoltura e l’artigianato più complesso, puri parassiti dell’ambiente circostante, non hanno mai prodotto, infatti, un concetto religioso teologico, cioè fondato sul Progettista universale.

      Elimina
  16. Ramiro la bellezza delle parole è nella loro semplicità. Non metto in dubbio la profondità del tuo discorso ma non sono riuscito a leggere oltre la prima virgola...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ramiro, Ramiro... nuovi commenti e vecchio problema. - Simon Pietro

      Elimina
    2. Siccome la prima virgola si trova nella terza riga dopo la parola "invece" deduco che hai capito il senso dell'incipit: tu hai parlato di "codici", cioè di "stampi", di "progetti" che come una “ricetta” hanno dato vita alle cose dell’esistenza...e io sollevo l'osservazione: perchè proprio quel "codice"? quelle "forme" di progetto e non altri?
      E poi scusa, non hai detto che ti occupi di informatica? di programmazione? e ti ritrovi con un patrimonio linguistico così deficitario? Come fai quindi a dedurre come valido quanto asserivi nel tuo post “la domanda non è se qualcuno ci ha fatti ma dove sia andato” se ti limiti ad un’osservazione superficiale che non vuole l’ispezione a fondo che richiamavo (per ovvi motivi in super sintesi e per questo dovevo utilizzare termini di concetto) nella rimanente parte del mio post?
      Scusami sai, ognuno faccia quel che vuole, ma mi ricordi la tattica dei miliziani dei venditori di paradiso applicata per trattenere i propri clienti quando qualcuno non si ferma alla superficie emotiva, e cioè: meno pensi, meno parole conosci, meno sviluppi l’analisi delle questioni e più Dio ti ama e ti salva perche sei più “puro”. E ogni volta tirano fuori l’escamotage delle “parole difficili” utilizzate dall’interlocutore che li contraddice.
      Comunque non voglio andare OT.

      Elimina
    3. Grazie Ramiro, ho letto quello che hai scritto tutto d'un fiato. Questo blog aiuta i testimoni a porsi domande. Personalmente mi ritengo piuttosto limitato ed è grazie alla semplicità del sito e dei vari commenti che ho compreso di essere stato raggirato.

      Elimina
  17. Ragazzi scusate ma questa chicca per me è fonte di riflessione.
    Un mio collega deve estrarre il molare del giudizio al che ho voluto approfondire l'argomento.
    Mi son chiesto: a cosa servono se poi vanno estratti ins eguito a problematiche varie? Menomale che a me non sono proprio spuntati.

    Dopo varie riceche su siti specializzati di odontoiatria imparo che non servono assolutaente a niente oggi.
    Fino a 20.000 anni fa, gli ominidi - nostri antenati - avevano mascelle più lunghe e avevano bisogno di masticare alimenti duri e carne cruda.
    Man mano le mascelle si son accorciate perché mangiamo cibi più raffinati e oggi almeno il 36% della popolazione mondiale non ha nemmeno più il problema dei molari del giudizio: non c'è spazio sufficiente nelle mascelle per cui non spuntano nemmeno.
    Questo per rispondere a chi dice che non siamo soggetti ad alcuna evoluzione ancora in corso.
    Leggere su siti odontoiatrici che fino a 20000 anni fa servivano ed oggi no riporta in auge la domanda: siamo una specie in via evolutiva o siamo stati creati? Ma ve li guardate stì molari in bocca o no? XD

    RispondiElimina
  18. Chiaro Jack, io lo sapevo da tempo. I denti del giudizio altro non sono che una delle cosiddette "vestigia evolutive", eredità di quando avevamo le mascelle di una conformazione diversa. Questo spiega la loro inutilità attuale. Ennesima prova di adattamento evolutivo. Argomento che di sicuro non può essere trattato seriamente in mezz'ora di discorsetti a base di asini e serpenti parlanti... Comunque ripeto, per me l'evoluzione non esclude a priori l'esistenza di dio, sono due filoni separati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente l'evoluzione non esclude a priori l'esistenza di Dio ma non secondo quella dei TdG con storia umana di 6000 dato che per l'evolversi della nosta mascella e il 36% attuale di persone prive di denti del giudizio ci son voluti circa 20.000 anni.

      Elimina
    2. Ah, escluso il "dio" delle bagianate dei tdg, siamo d'accordo...! Come sono d'accordo i più banali elementi storici e geologici che le smentiscono oltre ogni ragionevole dubbio...!

      Elimina
    3. Ahahah scusate... tutto giusto ciò che dite ma mi avete messo in crisi! Io ho tutti e quattro i denti del giudizio, belli, bianchi, sani e forti! Mi chiedo: sono l'anello mancante? Ahaha e sono pure "tendenzialmente" vegetariana...

      Elimina
    4. Sarebbe ora di liberarsi dell'utilizzo sbagliato del concetto "evoluzione" (o peggio "evoluzionismo"...e che è? una corrente politica o artistica?..).
      "Evoluzione" come causa non esiste! Se uno ti chiede: "descrivimi l’evoluzione della disposizione del mobilio del tuo soggiorno” tu che rispondi? “Sì l’evoluzione ha acquistato e disposto i miei mobili”….Per cui la domanda che pongono gli apparati teologici: “Dio o evoluzione?” presuppone che questa “evoluzione” sia una forza agente, magari dotata di scopi e desideri con i quali forgia le forme della materia (= materia intesa come l’insieme degli oggetti dell’esistenza: dalle particelle subatomiche ai corpi astrofisici, geofisici, fino agli organismi).
      In sintesi, per gli operatori della teologia questa “evoluzione” sarebbe….Dio con un nome laico.
      Per cui la domanda retorica della produzione torreguardiana “Opera di un Creatore o dell’evoluzione?” è in realtà una tautologia: significa infatti “opera di un Creatore o di un creatore?”. Siamo sempre nel creazionismo: cioè, una forza che guida le cose. Purtroppo la stampa di massa, nel declino generale della cultura, ha pure assunto questa corbelleria dell’evoluzione come soggetto causale con la scusa della…divulgazione (leggi profitto d’impresa).
      Evoluzione è solo un termine che indica che ci sono stati (e ci sono ancora) cambiamenti. Punto. Non indica COSA (maiuscolo per sottolineare e non per gridare) produce queste mutazioni. Ma ormai un’astrofisica seria (vedasi il Nobel Alfven) da tempo ha, scientificamente, messo in discussione il “momento iniziale” della materia: la “genesi” o il “Big Bang” (versione laica della Genesi); una materia che ha, cioè, conosciuto quindi anche un’esistenza fissa. In realtà la caratteristica della materia è il suo eterno mutare, a partire dall’eterna oscillazione delle sue infime particelle, e quindi il suo eterno esistere. Se qualcuno vuole introdurre il concetto di Intelligenza creatrice universale deve allora anche spiegare il perché questa Intelligenza ha scelto, tra le sue innumerevoli possibilità, proprio queste forme di fisicità, di fisiologia, di caratteristiche mutazionali ecc. Ohè, l’ho fatta molto grezza, ma per facilitare la comprensione.

      Elimina
    5. E invece caro @Ramiro è un approccio di pensiero molto profondo, altro che grezzo, che merita più attenta considerazione.
      Poiché, da quel che molto limitatamente posso capire data la mia poca competenza in merito, anche l'evoluzione necessità di un INTENZIONE (in maiuscolo per sottolineare e non per gridare)
      per cui paradossalmente il caso non puo aver avuto alcuna parte nel processo "creativo" ed eventualmente "evolutivo" o forse più appropriatamente detto "adattativo" degli esseri viventi...
      Ad ogni modo l'intenzione determina all' origine un pensiero, un INTENTO per l'appunto.
      Ma lascio a chi di competenza considerazioni sicuramente più approfondite e scentificamente sensate...

      Elimina
    6. Giuseppe,
      perchè il "caso"? Il caso non è una causa: esso può essere inteso correttamente solo come un'incognita provvisoria, la "x", che l’attività del nostro pensiero investigativo deve risolvere. La teologia dice "x = Dio", invece di comprendere che quella "x" è un campo di indagine infinito.
      Presupporre l'esistenza di un intento aprioristico deve sempre richiamare le domande del tipo: perchè tu ed io abbiamo le orecchie fatte proprio in questo modo? perchè le salamandre possono riavere i loro arti ed un operaio invalido no? perchè certe essenze arboree hanno le cellule totipotenti anche in età adulta ed un bimbo cerebroleso no? Perchè non possiamo vedere gli atomi e solo una parte del campo elettromagnetico? perchè la maggior parte degli organismi si è estinta? ecc. ecc. Che “Creatore” sarebbe? Un incapace o un sadico? Considerare queste caratteristiche fisiche e chimiche come “pensate intenzionalmente” significa rimandare all’esistenza del “mondo delle Idee” di Platone: il mondo degli “stampi” delle cose del mondo (uomo incluso) dai quali il Demiurgo (o Jhwh se preferisci) prendeva il suggerimento per le sue “creazioni”. Filone Alessandrino non a caso identificava le “Idee” di Platone con il Logos biblico.
      La verità è che la materia inorganica ed organica, o meglio, le sue forme di esistenza in tutte le loro manifestazioni, altro non sono che la risultanza di "contatti" (detta semplice, ndr) tra le varie sostanze della materia stessa: eterni contatti che producono sintesi varie, condizionate dal contesto in cui esse avvengono: ed è questo condizionamento che determina la peculiarità degli esiti di questi “contatti”; peculiarità che invece il pensiero idealista attribuisce al “caso” (idealismo laico) oppure ad una volontà che si cela dietro alla casualità apparente (idealismo teologico).
      Se al posto del fuorviante e limitato termine “evoluzione” (che richiama ad un “programma” azionato da volontà esterne) si usasse il termine più puntuale di “eterno movimento dialettico della materia”, o ancora più chiaramente, di “eterna mutazione per contrasto” (più puntuale anche sul piano tecnico dei fenomeni) sarebbe gran cosa. Ma attenzione: la ricerca di tutte le manifestazioni di questo movimento della materia è senza fine, proprio per via dell’eternità del movimento stesso. E ci libera dal mito degli “stampi” di progetto e dell’idea del momento “zero” dell’esistenza della materia.

      Elimina
    7. Il segreto, come dice Ramiro, è di cercare di espandere il nostro pensiero verso il concetto di eternità, cosa non facile per noi umani, pieni di esperienze e di osservazioni di fenomeni a breve termine, così ci viene facile accomunare fatti della vita quotidiana, con processi che invece hanno interessato periodi di tempi incalcolabili.
      Così quello che può apparire come frutto di una intenzione, se gli dai abbastanza tempo, per il limite che tende a infinito, non solo diviene possibile come frutto del caso, ma anzi diventa un percorso obbligato, e senza la necessità di una qualsiasi mente a priori. Faccio l'esempio più esteso possibile, che ne racchiude moltri altri minori: spesso i creazionisti ragionano sul fatto che se anche solo due costanti fondamentali fisiche(mu) fossero leggermente diverse, l'intero Universo (e noi) non esisterebbe, o sarebbe profondamente stravolto. Come a dire che la Terra o L'Universo hanno certe caratteristiche perchè solo un progettista poteva prevedere le giuste equazioni, leggi, distanze, forze ecc.
      Il tempo infinito invece rende possibile ogni infinito tentativo, dove pianeti o Universi si formano per poi scomparire, in quanto non adatti, con costanti fisiche diverse ma non stabili, sistemi non ancora giunti a quell'equilibrio che dopo infinite prove, oggi ci permette di essere qui. Se arriviamo a pensare che con il tempo infinito non c'è un inizio, tutto diventa possibile, anche le probabilità statistiche che ci appaiono meno realistiche.

      Elimina
    8. "...se gli dai abbastanza tempo, per il limite che tende a infinito, non solo diviene possibile come frutto del caso, ma anzi diventa un percorso obbligato, e senza la necessità di una qualsiasi mente a priori."

      Caro Complottista mi fa estremo piacere che hai inquadrato con queste righe la centralità della questione: la difficoltà del pensiero osservativo umano di concepire una grandezza quantitativa di eventi su scala infinitesimale come su quella cosmica (e per misurare il loro susseguirsi, o la loro possibile relazione, il pensiero osservatore umano inventa il concetto di "tempo", e quindi il momento della “creazione”) che non può essere paragonabile alle esperienze che i limiti biologici impongono all’esistenza umana.
      Una precisione però va fatta: le risultanze dell’eterno movimento della materia (“contatti”, “sintesi” tra le varie sostanze che la costituiscono) non sono mai casuali! Sono un prodotto necessario!
      Cioè: date le condizioni e le caratteristiche delle sostanze e della situazione del “contatto” il risultato è comunque determinato, entro certi limiti; la varianza esiste sempre: determinata dalle peculiarità della situazione in cui è avvenuto il “contatto”: e così che si producono le specificità individuali; dalla particolarità dell’erosione di una roccia rispetto alla roccia sua vicina alla varianza dei fianchi di un moscerino, alle specificità fisiologiche di ciascuno di noi.
      Per creare una forma appropriata di pensiero osservatore degli eventi astrofisici, geofisici e biologici bisogna dunque liberarsi dall’impiego generalizzato della logica tradizionale, statica, dove vige la legge dell’identità eterna, ed invece assumere una logica dialettica: la logica del divenire, della mutazione: la logica che inquadra tutti gli oggetti della sua osservazione come risultanze di processi eterni. Inclusa la stessa forma del pensiero osservatore. In questo senso lo stesso pensiero teologico è stato uno stadio necessario. Anzi, l'inizio della filosofia analitica verso una realtà vivente e non statica (da questo deriva l'evolversi della stessa idea di Dio man mano che il pensiero osservatore faceva maggior esperienza della realtà).




      Elimina
  19. Volevo analizzare con tutti voi, questi versetti di Giovanni Cap 9 v da 1 a 3 ...Mentre camminava Gesù vide un uomo cieco dalla nascita , i suoi discepoli gli chiesero : Rabbi , dato che quest uomo è nato cieco , chi ha peccato ? lui o i suoi genitori ? Gesù rispose : ne quest uomo ne i suoi genitori hanno peccato , ma è così perchè , IN LUI POSSANO MANIFESTARSI LE OPERE DI DIO ...........................ora !! o Gesù non era a conoscenza del peccato ADAMICO ...oppure siamo di nuovo di fronte alle solite contraddizioni , perchè per logica, Gesù avrebbe dovuto rispondere : Che ne lui ne i suoi genitori hanno peccato ,ma sono le conseguenze del peccato di ADAMO ..........Se a dei TDG fareste questa domanda e gli chiedete , ma perchè nascono persone cieche , handicappate , mute, sorde..ecc.. statevene certi con non risponderebbero .. sono così , perchè si possano manifestare le opere di Dio ...ma la prima risposta che vi darebbero : che è l imperfezione ADAMICA ....dunque ! o è Gesù che sbaglia, o è la Bibbia che si contraddice al suo interno , o sono i TDG la sanno più lunga come al solito.

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARE I COMMENTI CON UN NICK

Cliccare sul menù "commenta come..." e scegliere l'opzione nome/URL.
INSERIRE UN NICK a piacere nel campo NOME, cioè uno pseudonimo col quale vi firmerete, poi cliccare su Continua. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi la pagina"come commentare" nel menu orizzontale in alto)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.