Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us


Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra
Un
archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla pagina

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE"

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”. (Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

domenica 25 dicembre 2016

Il fondamentalismo dei Testimoni di Geova distrugge i matrimoni



Si può decidere di non essere più testimoni di Geova?

Questa una domanda "dei lettori" che appare sul sito Jw.org, alla quale si cerca di dare risposte "di facciata". Risposta false, come falso è chi dirige questa organizzazione settaria e fondamentalista.

Uno dei passaggi più falsi di questa pagina, è il seguente (lo trovate cliccando a questo link secondario presente nell'articolo): 

Che dire se un uomo viene disassociato ma la moglie e i figli continuano a essere Testimoni di Geova? Dal punto di vista religioso le cose cambiano, ma i legami di sangue restano inalterati. Il vincolo coniugale e i normali rapporti familiari e affettivi proseguono.



Questa asserzione è falsa. Una persona disassociata o dissociata (o anche inattiva) probabilmente non condivide gli insegnamenti di questa religione.
E se non li condivide, viene chiamata "apostata" appena apre bocca per dissentire. Travisando il significato biblico del termine, i capi religiosi dei Testimoni di Geova applicano questo termine a chi non condivide le dottrine del movimento.

Questo le leggiamo nel manuale per gli anziani (KS) alle pagine 65-66:

Apostasia: Apostasia significa allontanamento dalla vera adorazione, diserzione, defezione, ribellione, abbandono. Include i seguenti casi:
Diffondere deliberatamente insegnamenti contrari alla verita` biblica insegnata dai testimoni di Geova: ..... Se una persona si ostina a sostenere falsi insegnamenti o a diffonderli deliberatamente, questo può essere apostasia o condurre ad essa.

Ebbene, la torre di guardia di aprile 2017 nel primo articolo di studio sul voto matrimoniale al paragrafo 16, riporta questo pensiero:

Alcuni cristiani sposati hanno considerato certe situazioni come validi motivi per separarsi, per esempio se la vita o la spiritualità di una persona fossero in grave pericolo a causa di un coniuge violento o apostata. *

Purtroppo troppo spesso chi ha un coniuge violento (quasi sempre le donne) vengono invitate dagli anziani a NON separarsi per non creare mormorii tra i bigotti bacchettoni, mentre se il coniuge viene definito "apostata" (in realtà spesso basta che non si associ più con la congregazione) vengono fatte pressioni (specie sulle sorelle) perchè lo lascino.

Loro (i testimoni di Geova) si credono i veri cristiani,  si credono i padroni della fede, loro si credono gli unici che verranno salvati... a loro invece applico queste parole di Rivelazione (Apocalisse di Giovanni) al capitolo 3, vv 17:

Poichè continuate a dire: “Siamo ricchi (spiritualmente) e abbiamo guadagnato ricchezze (spirituali e materiali) e non abbiamo bisogno di nulla”, ma non sapete d’essere miserabili e infelici e poveri e ciechi e nudi...


Ricevo ogni settimana messaggi ed email di persone che vengono emarginate o minacciate perchè esprimono dubbi sugli insegnamenti dell'organizzazione: secondo voi questo modo di fare si avvicina di più al cristianesimo o ad un settarismo diabolico?






* * * * *



Stai leggendo questa pagina da un cellulare?


oppure:









114 commenti:

  1. oggi è uscito sul web un nuovo numero della WT che dice...

    RispondiElimina
  2. inoltre, l'ultimo articolo dice implicitamente in una sola frase che si salveranno solo i TdG:

    Chi sono “i mansueti” e “i giusti”? I mansueti sono persone che accettano umilmente l’insegnamento e la guida di Geova Dio;


    quindi chi non accetta l'insegnamento da invasati sarebbe votato alla distruzione!

    RispondiElimina
  3. Conosco solo due organizzazioni che se non riescono a farti stare zitto fanno fuori la tua famiglia, la mafia e la società torre di guardia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti sembrano gli "angeli di luce" menzionati in certe scritture...

      Elimina
    2. viola delusa

      vero Demetrio io vivo nell'inferno a causa della camorra che esiste nella congregazione interpretato dalle direttive non bibliche del Corpo Direttivo

      Elimina
  4. Caro Jhon non c'è dubbio che si tratta di settarismo diabolico. Certe frasi del vangelo manipolato servono da appiglio:"chi ha piu affetto per padre,madre,marito,moglie...non è degno di me"Io sono venuto a portare la spada sulla la terra e a mettere..contro.." Mah..qualora Gesù di Nazareth,che se esistito era semplicemente un illuminato e un apostata del suo tempo non so se abbia detto veramente queste parole o cosa intendesse di preciso. Un uomo che parlava di amore profondo non può aver detto queste cose a meno che non soffrisse di personalità bipolare. Comunque i T.G. antepongono la fedeltà e lealtà ai 7 vegliardi di Brookling all'affetto naturale insito in persone normali.È un controsenso affermare la sacralità e indissolubilita del matrimonio se non per infedeltà e poi incoraggiare una separazione da un coniuge per diversità di vedute religiose. Questi sono dei spaccafamiglie!!!Ciò che insegnano è di una violenza inaudita. Eppure si vantano di salvaguardare l'unità della famiglia e favorire l'amore nel suo interno!! Bah...Comunque sappiamo tutti quanto siano false le versioni ufficiali che danno e le disposizioni reali che vengono applicate. Si travestono da Angelo di luce ma Lucifero nello gnosticismo era portatore di luce ,loro invece apportano tenebre e ignoranza.

    RispondiElimina
  5. Probabilmente si avvicina all'inquisizione x k regolarmente se, e quando parlavo con i cosiddetti "anziani" di qualunque genere di complicazioni relative alla famiglia l'unico e solo consiglio era di fare la mia parte . . . cioè tacere e subire ! ! ! A parte k così facendo si diventa complici in crescendo di ogni nefandezza possibile, ditemi voi se lo stesso atteggiamento è richiesto ai maschi in questo gruppo oscurantista !? MAH ! GRAZIE JOHN BUONANOTTE A TUTTI

    RispondiElimina
  6. Gioventù Bruciata25 dicembre 2016 22:43

    Con questa storia dell'apostasia non ne posso più e devo dire la mia. Iniziamo: il manuale degli anziani (ks pag. 65,66 ) dice sull'apostasia che "chiunque diffonde deliberatamente insegnamenti CONTRARI alla verità biblica... ecc. ecc. Ma alcuni Tdg prima di essere tali non erano Cattolici? Quindi SONO a tutti gli effetti gli APOSTATI della chiesa cattolica!! Ebbene se un giorno il Papa ha una "luce progressiva" e applica a sua volta l'ostracismo contro chi abbandona la Chiesa Cattolica, come fate voi, cari miei Tdg siete nei guai fino al collo! Perchè? Mettete caso che siete dipendenti di ditte e questi, avendo voi abbandonato la verità cattolica, vi considerino apostati e vi licenziassero in massa? dove andate a trovare lavoro dato che non venite assunti da titolari cattolici? Mettiamo caso che tu sei figlio di famiglia cattolica e diventi Tdg, sei disposto ad essere considerato morto dai tuoi familiari? Mettiamo caso che neanche i medici vogliano avere niente a che fare con voi perchè APOSTATI, da chi vi fate curare? Dal Corpo Direttivo? In sintesi dovete ringraziare che il papa non applichi la stessa vostra regola sull'apostasia e sull'ostracismo perchè per voi sarebbe già la fine del mondo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti la religione dei TDG ...si è costruita anche grazie alla libertà che la chiesa da a chi è cattolico di sposare altri pensieri, senza essere perseguitato dal ostracismo. E la WT ha il coraggio di condannare il cattolicesimo e parlagli male ? ...pensi a lavare i panni sporchi in casa propria che è meglio.

      Elimina
    2. è un piacere comunque vedere che sempre più coppie tra religione e matrimonio scelgono il secondo e si DISSOCIANO INSIEME.

      La falsità del corpo direttivo è evidente a chiunque abbia conservato un minimo di facoltà mentali. Non basta riempirsi la bocca di versetti biblici per definirsi cristiani.

      La predicazione (che vogliono far passare per "opere") è in realtà solo chiacchiera, un vantarsi e un pavoneggiarsi senza valore, visto che di vere opere meritorie alla fine non se ne compiono.

      Una bla bla bla sterile che continua a causare sofferenza e non porta da nessuna parte (se non dallo psicologo a causa dell'elevato numero di depressi tra i TdG)

      Elimina
    3. Proprio così, caro John.
      Io e mia moglie ci stiamo preparando a questo passo, che sarà il coronamento del ripristino della funzione della nostra coscienza e della nostra libertà.
      Per il momento siamo tranquilli, a parte l'indifferenza della totalità dei "fratelli". Per forza, anche il solo fatto di non frequentare le adunanze è un indice che sei una cattiva compagnia! Nessuna visita pastorale o minaccia. Ma non appena sentiremo che qualcuno vorrà controllare la nostra vita, allora anche noi sbatteremo loro la porta in faccia, e faremo conoscere a tutti i fratelli qual è la nostra posizione, che ci dissociamo da un'organizzazione, non da Dio, e che non abbiamo nessun peccato nascosto. Con tanto di prove a sostegno circa il comportamento della Watchtower. Tutti dovranno sapere (oddio, mi è pure venuto in mente un cantico...).

      Elimina
    4. Ryo caro auguro a te e tua moglie una splendida rinascita al più presto.vi voglio bene cari ragazzi.❤

      Elimina
    5. Grazie, cara Ema. Anche noi vi vogliamo bene e auguriamo lo stesso a te e ai tuoi cari. Ve lo meritate. E chissà che nel 2017 potremo incontrarci... ❤❤❤

      Elimina
    6. Antonio ex Rosario29 dicembre 2016 08:33

      Ryo per favore mi puoi scrivere? Devo chiederti una cosa. John puoi dargli il mio indirizzo ? Grazie

      Elimina
  7. Che nel vangelo ci siano scritture che si contraddicono l un con l altra non vi è dubbio ...non meravigliamoci se poi dai vangeli stessi, siano stati partoriti decine e decine di religioni derivate dal cristianesimo.... se sono nate le zizanie è a motivo di tutta questa poca chiarezza scritturale ,che è l origine delle divisioni ... ce ben poco da fare.

    RispondiElimina
  8. Ho dimenticato una precisazione importante, ma che tutti sappiamo:

    ai TdG piacciono molto le famiglie unite, e si prodigano molto in tal senso (ad esempio si sforzano con caparbietà di convertire il coniuge incredulo di un fratello o una sorella) ma questa unità piace loro solo all'interno della congregazione.
    Se qualcuno della famiglia nota stonature all'interno della congregazione e manifesta uno spirito critico, la stessa famiglia che si sono prodigati ad unire, spesso, iniziano a cercare di sfasciarla...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è purtroppo un argomento che conosco molto bene. Il problema però ha origini ancora più lontane. All'interno dell'organizzazione WT i giovani non possono fare esperienze, vivere le prime cotte, i primi amori. Sono costretti a frequentarsi ufficialmente, coinvolgendo famiglie e congregazione. Se un nominato si lascia, perde la nomina. Se è una ragazza automaticamente avrà la reputazione della poco di buono. Con il risultato che la maggior parte dei matrimoni cominciano da basi sbagliate. Quasi una scelta obbligata con una persona che magari all'inizio piaceva, ma che poi si scopre non si condivide quasi nulla. E qua il primo enorme problema. Ci si ritrova sposati con una persona che non si ama davvero. Ovviamente questo scatena una serie di insoddisfazioni in ogni campo. Poi uno dei due, solitamente il meno ipocrita, comincia a farsi domande per capire come uscire da una situazione del genere che a lungo andare diventa insostenibile. E lì scatta la pressione. Anzi le pressioni. Per il coniuge colpevole di voler risolvere situazioni insostenibili, consigli e rimproveri fatti con il solo scopo di instillare sensi di colpa e quindi di continuare. Per il coniuge più ipocrita invece, lodi e sostegno. Quasi una 'santificazione'. Privilegi, inviti, apprezzamenti. Se quello che si fa domande continua a farlo, allora scatta la fase successiva. Rimproveri severi, segnature, quindi comincia l'ostracismo vero e proprio. Contemporaneamente si incoraggia il coniuge 'bravo' a valutare la possibilità di una separazione per salvaguardarsi spiritualmente. Poi viene tutto da solo..... Separazione, ostracismo, rapporti difficili con i figli....Tutto frutto del fondamentalismo....che tristezza

      Elimina
    2. Un comportamento tipico delle sette!

      Elimina
    3. Spiritolibero hai descritto esattamente ciò che avviene, conoscere il futuro coniuge in maniera serena è praticamente impossibile e questo spiega la causa di così tanti divorzi all'interno delle congregazioni. Nella congregazione che frequentavo su una trentina di matrimoni, 7 erano scoppiati, anche il mio stava per saltare. Cominciavo a criticare mia moglie perché mancava spesso alle adunanze e questo non mi rendeva idoneo per ricevere “privilegi”. Ora mi vergogno di me stesso, stavo permettendo a questa setta(perché di questo si tratta) di rovinare anche la mia famiglia. Insieme a mia moglie abbiamo deciso di non frequentare più. Quando abbiamo spiegato al sorvegliante che ora eravamo felici, ci ha detto che deve trattarsi di spiritismo, visto che è solo appartenere all'organizzazione che rende felici. Che schifo!

      Elimina
    4. Sono rinchiusi in una prigione, e continuano a dirsi che è una gabbia dorata, che fuori si sta male e si muore... invece poco a poco muoiono dentro e non se ne rendono conto.
      Almeno vi fosse quell'amore e quel mutuo soccorso di cui parlano tanto e di cui tanto si vantano... invece non c'è neppure quello.

      Dove ci sono bisognosi è necessario fare un programma di assistenza e che qualcuno sorvegli che venga rispettato, altrimenti se lasciata alla libera iniziativa questa reciproca assistenza non esiste. L'ho visto troppe volte, anche in casi di grave necessità...

      E quando un coniuge mostra di non credere più a tutte le dottrine, scattano le visite per indurre il consorte a lasciarlo e separarsi.
      Di tutti i "cristiani" sono quelli più falsi...

      Elimina
    5. Dementrio ...quel sorvegliante in quel momento lo spiritismo lo stava usando lui , per metterti paura ! ...vana marchi faceva la stessa cosa con i suoi fedeli se minacciavano di uscire.

      Elimina
    6. Man in the mirror27 dicembre 2016 10:59

      Scusa Demetrio. Non capisco esattamente quello che intendi quando dici della necessità di conoscere il proprio coniuge. Se ho capito il senso del ragionamento, sarebbe a letto che si conosce se stai sposando la persona giusta? Cioè mancando rapporti intimi prematrimoniali si rischia di non conoscere il reale carattere di una persona, la sua eventuale spiritualità, le sue mete, il suo modo di rapportarsi col prossimo, le sue reazioni di fronte ai problemi, la pianificazione del suo futuro? Io so che nell'intimità si fa tutt'altro. ...Scusate, non voglio essere allusivo o volgare, però è meglio dire onestamente che qualcuno di noi avrebbe voluto sentirsi in gioventù libero di fare quello che voleva senza condizionamenti e non che negare i rapporti prematrimoniali privi di fondamento un matrimonio. E dai...

      Elimina
    7. Man in the mirror:

      in parte è così ed in parte no

      bisogna capire su che presupposti fondare un matrimonio. Recentemente ho riflettuto su un ragionamento di uno psicologo.
      Perchè una volta i matrimoni duravano (sembra) più a lungo di oggi?
      Semplice, perchè molti matrimoni erano imposti o basati su interesse personale (trovare un coniuge ricco).
      Non essendo basati sull'"amore" (poi cerchiamo anche qui di capire cosa significa) il matrimonio durava tutta la vita perchè non aveva senso cercare uno scioglimento col pretesto "non lo amo più" dato che spesso i sentimenti che portavano a sposarsi erano artefatti.
      Quindi dire o pensare "non lo amo più" non aveva senso, dal momento che l'amore era assente fin dal principio.

      Oggi è diverso, oggi ci si sposa "per amore" (così molti, ingannandosi, chiamano l'attrazione) poi quando l'amore "finisce" il matrimonio si trasforma in una sopportazione, ed ecco che qui inizia la ricerca del pretesto per sciogliere il matrimonio.

      In effetti non può esistere un buon matrimonio che dia principale importanza ai rapporti intimi, perchè anche li la situazione può cambiare col tempo.

      Un buon matrimonio nasce da mete, attitudini e sentimenti comuni. Questi devono essere però innati e NON artefatti. Chi si sposa perchè ha la meta "spirituale" condivisa (ad esempio fare "carriera" teocratica) espone il suo matrimonio in misura maggiore al fallimento, perchè prima o poi almeno uno dei due si accorgerà di perseguire le mete di "altri uomini" e non quelle del creatore. E qui la spaccatura diventerà insanabile.

      Quindi, basare un matrimonio sul sesso, sull'attrazione del momento o su mete "indotte" da altri, ho constatato porta al fallimento o, molto spesso, ad unioni "forzate" ed infelici.

      A volte però l'attrazione supera questi "sentimenti innati" che dovrebbero costituire una base comune per il matrimonio, ed allora la persona solitaria si unisce in matrimonio con un'altra che ha sempre voglia di stare in compagnia tra tante persone, la persona che ama viaggiare si unisce in matrimonio con una persona pigra... e non vedere queste differenze o pensare di riuscire ad adattarsi, col tempo crea contrasti.

      Tuttavia, a volte si dimentica che geneticamente siamo molto simili agli animali. La mancanza di un'intesa nell'intimità può essere anche questa un fattore che in alcune coppie può creare forti attriti.

      Quindi, riferendomi a Demetrio, non penso che intendesse dire che la promiscuità favorisca la vita coniugale successiva, ma che la "sessuofobia" instillata da molte religioni di certo non aiuta le persone a crearsi un futuro coniugale stabile

      Elimina
    8. Man in the mirror, il conoscersi a cui facevo riferimento non era riferito ai rapporti prematrimoniali, ma riconosco che può essere difficile parlare di cosa pensa l'altro del sesso quando viene incoraggiata sempre la presenza di una terza persona, e non credo sia corretto affrontare questi argomenti a tre. Alcuni giovani in alcune congregazioni probabilmente sono discretamente liberi di frequentarsi ma in altre in cui si seguono scrupolosamente le direttive per i giovani è un vero “inferno”. Per farti un esempio, io non ho avuto rapporti prematrimoniali, ma ricordo il mio primo innocente bacio quando mi frequentavo all'inizio, pensavo il terzo incomodo non se ne fosse accorto, ma mi ha detto che mi aveva visto, non lo avrebbe raccontato agli anziani ma non mi avrebbe più accompagnato, e senza accompagnatori ti ritrovi ad andare in giro insieme ai genitori. Oggi a qualcuno forse questo sembra assurdo, ma questo è. Molti si sono ritrovati sposati dopo anni in cui si sono ritenuti in ogni modo visto i sensi di colpa instillati anche verso la masturbazione per ritrovarsi in un matrimonio e scoprire che l'altro non voleva o non poteva avere rapporti sessuali. L'organizzazione incoraggia a conoscere bene l'altra persona prima di sposarsi ma non permette che il giovane abbia gli strumenti per farlo, cioè la sua libertà e la propria coscienza.

      Elimina
    9. Hai raddrizzato il tiro, John c. così da equilibrare il discorso. Certo sono discorsi molto personali e nessuno di noi ha la soluzione universale. Io personalmente mi ispiro a quella che continuo a credere sia il nostro "costruttore", che consiglia la castità prima del matrimonio. Forse accettando serenamente questo consiglio il matrimonio può funzionare

      Elimina
    10. Lessi più volte i libri che l'organizzazione ha fatto scrivere per i giovani. Molti argomenti sono condivisibili, ma dovessi oggi regalarne una copia ad un'adolescente, di sicuro eliminerei diverse pagine.

      E' evidentissimo come oggi tra i TdG le unioni "infelici" e le separazioni siano in percentuali altissime, così come pure i casi di infedeltà.

      Vogliamo ancora una volta dare la colpa al diavolo ed al peccato ereditato, o forse una buona dose di responsabilità ce l'ha l'organizzazione stessa e le sue strane direttive?

      Elimina
    11. Scusate, solitamente tendo ad essere molto misurata, concedetemi un po' di franchezza. Non conoscere il proprio coniuge anche intimamente espone a grosse incomprensioni. Personalmente purtroppo so di cosa parlo e mi auguro che mia figlia non viva lo stesso incubo. Poi sono opinioni personali, ma non venitemi a dire che la castità aiuta i matrimoni, perchè a questo punto, molto schiettamente, dico che è solo ipocrisia. Aiuta a scegliere con poca consapevolezza ed espone a maggiori rischi di incomprensioni. Se poi vogliamo continuare a far finta di essere tutti santi, si può anche fare. Ma se sinceramente ci spogliamo dalle maschere, sappiamo tutti che certi istinti sono forti e hanno molta influenza sulla riuscita di un matrimonio. Personalmente l'aura di santità non mi si addice. Quella di persona sincera e non ipocrita sì

      Elimina
    12. Ieu... il nostro "costruttore" le informazioni importanti le ha già inserite nel nostro DNA. Se le sappiamo riconoscere, bene, se no le travisiamo come facciamo da secoli, e ci troviamo sempre male. Sempre.

      Quando capiremo che il nostro "male" è sempre una pseudocultura tramandata nei secoli, sarà sempre troppo tardi.

      Quelli che noi chiamiamo "bassi istinti" sono sempre indotti dall'uomo, quasi mai dagli impulsi "naturali".

      La promiscuità e la castità frutto di un modo di pensare indotto e corrotto sono parimenti dannosi. Il problema, semmai, è che oggi dovunque vivi nel mondo sei sempre bombardato dalle opinioni altrui, e vivi sempre dovendo rendere conto alla società o alla comunità a cui ti aggreghi. Parlo delle libere scelte individuali, non ovviamente dell'onestà e del rispetto altrui, che ormai sono valori riconosciuti anche dal pensiero "laico".

      Prendere un pensiero scritto da un altro essere umano, manipolarlo o meno (tradurlo e ritradurlo più volte a beneficio di lingue e culture diverse), attribuirgli una valenza "divina"... è una libera scelta, ma tutte, TUTTE le comunità (piccole o grandi) basate sul fondamentalismo hanno fallito o stanno fallendo miserevolmente.

      Personalmente, se dò un libretto di istruzioni di un'auto a 100 bravi meccanici, di diverse lingue e culture, e nessuno riesce a farla funzionare sono 2 le cose:

      - l'auto è costruita male, oppure...
      - il libretto di istruzioni non è stato fornito dal costruttore, ma da qualcuno che millantava di esserlo

      Elimina
    13. Penso che l organizzazione abbia messo dei paletti, tanto quanto viene fatto con il codice stradale ...metto i limiti dei 30 o dei 50 km al ora, pur sapendo che nessuno o quasi, in molte circostanze li rispetta ... provate solo ad immaginare se tutti rispettassero alla lettera il codice stradale ..ci sarebbe da impazzire.....ecco che in campo morale in alcune congregazioni i giovani impazziscono.

      Elimina
    14. scusate gente, io sono all'antica e di solito non parlo di sesso...ma qui mi sembra che qualcuno sia piuttosto maschilista, e mi da l'orticaria.
      Certo, un Dio che comandava a una donna violentata di sorbirsi per tutta la vita un marito violentatore, e sorvoliamo sul resto, dà veramente l'idea di un dio costruito ad hoc da una società di uomini, abituati a comandare...
      e non è il mio dio.

      Ultimamente i matrimoni scoppiano perché le donne, in generale, hanno bisogno di un rapporto che non sia solo di fisico ma anche di testa e di cuore...e molti non sono pronti o disposti a mettersi in gioco. La presa di coscienza della sessualità da parte delle donne ha causato un aumento esponenziale di maschi frustrati e altro ancora.

      Io non ce l'ho con gli uomini, ho un marito meraviglioso e per niente frustrato, e spesso ci sono donne che si comportano in modo tale da causare rotture nel matrimonio, ma costringere due persone che non vanno d'accordo nell'intimità a passare insieme una vita, di solito va a vantaggio del maschietto, che si leva i suoi sfizi anche se la moglie rimane lì come un palo...ne ho sentite troppe!

      Per cui, non nascondiamoci dietro i fili d'erba!

      Il libretto delle istruzioni l'ha scritto uno che non sapeva che anche le donne hanno una sessualità.
      Costui non è il mio dio.

      Elimina
    15. Non esiste nulla di più paritario di un rapporto sessuale. Tutto il resto è solo brodo annacquato. Grazie Lelvira per aver messo qualche puntino sulle "i"....

      Elimina
    16. Conoscere bene il futuro coniuge è un requisito primario, con quella persona ci passerai (si spera) la vita intera, e non basta che sia bella brava e spirituale. Ci sono elementi nascosti del carattere che vengono fuori solo sotto pressione o in caso di problemi, nelle difficoltà insomma. Ecco perchè ho già detto che come minimo si dovrebbe passare le vacanze col futuro coniuge, certo in gruppo con altri se si è tdg, ma in modo che sotto stress si riesca a vedere come reagisce. La castità, per quanto meritevole di lode, può essere una trappola: può capitare che per colpa di problemi fisici le cose non funzionino come dovrebbero, può capitare a uomini e donne, e per certi disturbi è come per il fiammifero, sai che funziona solo dopo averlo acceso. Per chi fatica a rimanere casto/a e poi scopre che col matrimonio non risolve il problema, è una probabile causa di separazione o tradimento.
      Io stranamente in piena età da matrimonio tra i tdg non ho trovato quella giusta, benchè vi fossere circostanze molto favorevoli, alla fine mi sono sposato oltre 10 anni dopo aver abbandonato i tdg, ho scelto la convivenza per un anno, per i motivi spiegati sopra, e non me ne pento assolutamente, anche se sapevo già che avrebbe comportato una dissociazione d'ufficio, ma chi chi se ne importa.

      Elimina
    17. Anche, Mirror, anche... Il sesso è una componente importantissima nel matrimonio. Andare allo sbaraglio in questo campo e sposarsi è veramente giocare con il fuoco. Tra i tdg poi, nei quali la separazione passa attraverso tragedie, disassociazioni, ostracismi e punizioni è veramente una pazzia.

      Elimina
    18. In effetti un uomo come scaldaletto non so che farmene..lelvira dice benissimo.un uomo non e solo uomo perché e bravo tra le lenzuola scusate la mia schiettezza,ma deve essere una persona capace,responsabile e attento ai bisogni della propria famiglia.in un primo tempo ero contraria alla convivenza ma certe volte serve anche quella per potersi fare un idea se la persona può fare al caso tuo con pregi e difetti e accettarla per tutta la vita insieme a te.nei tdg con un fidanzamento lampo che cavolo pretendi di conoscere?e un matrimonio a scatola chiusa..secondo me il fidanzamento dovrebbe avere una durata tale che ti permetta di capire un po' meglio la persona che frequenti ma manco un tempo da attesa di pensione..una cosa equilibrata se nn vuoi accettare la convivenza e poi anche la componente sessuale ha il suo peso ma non e cosi importante secondo me..se una persona ti ama davvero si sta pure bene dei giorni senza pensare a quel chiodo fisso perché si da importanza pure ad altre cose da condividere insieme e si e felici lo stesso.io la vedo cosi..poi ditemi voi se sbaglio

      Elimina
  9. non vorrei nemmeno che passasse l'idea che io caldeggi i rapporti prematrimoniali.
    Dico solo che dovrebbe essere una scelta personale e consapevole, senza farla diventare un pubblico ludibrio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te Lelvira ......fornicare ha anche il significato di prostituirsi....chi lo fa di solito vola di fiore in fiore. ....Non con un compagno.per la vita per cui a volte non si desidera sancirlo ufficialmente. La castità fisica nn è tutto. Molti matrimoni di tdg si sfasciano proprio perché nn ce intesa fisica, se una sorella sposa un gay come la mettiamo? Se un giovane scopre che la sua sposa era già incinta di un altro a sua insaputa???? Bene bene, .......anche qui le regole

      Elimina
    2. Man in the mirror27 dicembre 2016 15:58

      Anna1a, "volare di fiore in fiore" non è difficile da attuare. Dopo aver scoperto che il tuo verosimile futuro marito non è come pensavi, lo lasci, nel frattempo ti leghi sentimentalmente ad un altra anima gemella, la conosci intimamente, ma anch'essa è una delusione. Dopo un pò scocca un colpo di fulmine con quello che riterrai l'uomo della tua vita. ma...Non vado avanti. Le tue non erano intenzioni disdicevoli, non c'era volontarietà a vivere una vita "licenziosa", ma alla fine, di fatto, secondo la tua stessa definizione, sei caduta nel peccato della fornicazione. (il mio è un tu generico, solo per comodità di ragionamento, nessun riferimento a fatti o persone) Sono invece perfettamente d'accordo con te che è necessario ricevere "nuovi intendimenti ;-) di fronte alle situazioni da te citate (scoperta di un gay in famiglia, o frutto del peccato a sorpresa). E' quì che c'è un "vuoto legislativo" da colmare, ma è pura utopia...

      Elimina
    3. Dei patriarchi che avevano concubine oltre alla moglie ufficiale....ne vogliamo parlare? Il principio secondo cui l'uomo dovesse essere una sola carne con sua moglie è nato insieme ad Eva se vogliamo precisare.....come li vogliamo definire quei maschiettini che ne avevano a iosa? Prostituti, fornicatori, dongiovanni, o cosa?

      Elimina
    4. Anna... è roba che riguarda l AT e quello non è nulla......se dovessimo tirare fuori tutte le contraddizioni ( sempre se ci vogliamo inserire il vero DIO ) di quel libro non finiremo più.

      Elimina
    5. Riflessivo. ....facciamo finta che......come li dovremmo definire??? Chi adorava falsi dei....idolatri....la fanciulla concubina... fornicatrice??? E l'uomo della'harem come???

      Elimina
    6. (Ax80) L'uomo della harem...? Sarebbe...? Comunque sono d'accordo... In tema di "libertinaggio" provate a rileggere la storia di Sansone... Ma come direbbe qualcuno, "facciamo finta che"...

      Elimina
    7. In effetti, fu proprio perché all'epoca molti abusarono di queste situazioni divorziando dalle proprie mogli per cose di minimo valore che Gesù dovette redarguire dicendo le parole riportate in Marco 10:2-16.
      Il Messia voleva proteggere la sacralità della famiglia e le parole che lui usa tutelavano le donne dagli abusi a cui spesso erano soggette all'epoca sotto la legge mosaica mal REINTERPRETATA dai farisei.
      Le sue parole sono attuali oggi come all'epoca, proprio perché in questo caso davano sicurezza ed importanza ad un unione sacra davanti a Dio.
      Il fatto che alcuni fra i servitori di Dio avessero più mogli e le vicende che conosciamo bene fanno capire chiaramente che la poligamia non era (almeno in alcuni casi) una pratica che dava vera felicità alle mogli che spesso si trovavano a provare sentimenti di gelosia verso le altre mogli o concubine del marito.
      Credo che il rispetto e l'amore per il prossimo valga anche per quanto riguarda l'iniziare la frequentazione di un potenziale coniuge non prendendosi indebite libertà fin quando non vi siano le garanzie o le certezze di un unione stabile e sicura come il matrimonio o una convivenza regolamentata dalla legge.
      Altrimenti è facile con la scusa di "provare prima se tutto funziona" fare poi l'errore di prendere alla leggera le varie storie e consumare tutto quel che c'è da consumare per poi lasciarsi con un nulla di fatto.
      Il consiglio del Cristo fa in modo che non si "venda il proprio corpo" come suggeriva una traduzione di "fornicazione" fatta più su ma si dà valore e si elevano anche i contatti intimi fra uomo e donna.

      Quello a cui punta il pensiero di Gesù, almeno per come la vedo io, è l'elevazione dello spirito sulla carne ed il solo desiderio carnale, cosa che non credo faccia male in una società prettamente improntata sul materialismo ed il consumismo...

      Elimina
    8. Il punto è che alcuni di noi non credono ad un Dio personale che ha interesse alle nostre abitudini personali. La sacralità di un vincolo é senz'altro importante. Ma quando c'è un vincolo. E francamente non penso che a Dio interessi il modo in cui approfondisco la conoscenza. Questo non vuol dire che uno deve o non deve fare qualcosa. Dico semplicemente che non penso che Dio giudichi qualcuno per questo. Piuttosto, sempre che si creda ad un Dio personale, potrà giudicare l'ipocrisia, la cattiveria gratuita, non le mie private e personali abitudini. É che purtroppo i tabù sono duri a morire e certi argomenti purtroppo scatenano sempre le reazioni di chi non è abituato ad essere sincero neanche nei confronti di sé stesso. Dico che dovrebbe essere una questione personale senza che nessuno giudichi le scelte degli altri, qualunque esse siano

      Elimina
    9. Scusa man in the mirror, ma prostituirsi significa stare all'angolo di una strada e andare a letto con il primo/a che passa senza neanche sapere come si chiama. Fare l'amore con una persona di cui ti sei innamorato/a, anche se poi lo lasci per motivi tuoi e ti innamori di un altro/a, io non lo vedo come fornicare. Il sesso è un'espressione d'amore. Se poi vogliamo seguire la morale "biblica" in tutto e per tutto, allora accettiamo pure che dio non abbia niente in contrario con incesti, schiavitù e genocidi. Perchè o la prendiamo tutta la bibbia o la contestualizziamo e la rapportiamo ai tempi in cui viviamo. Questo "cherry picking" tipico delle religioni alla lunga diventa stucchevole.

      Elimina
  10. Un dizionario dà questa definizione di “principio”: “Verità generale o fondamentale: legge, dottrina o postulato generale o fondamentale su cui poggiano o da cui derivano altri”. (Webster’s Third New International Dictionary) Per esempio, a un bambino si potrebbe dare una legge del tipo: “Non toccare il fornello”. Ma a un adulto basterebbe dire: “Il fornello è acceso”. Questa è una dichiarazione più ampia. Dal momento che ne deriva ciò che uno può fare — ad esempio cucinare, o spegnere il fornello — diventa in un certo senso un principio.
    I princìpi fondamentali della vita, naturalmente, sono spirituali; su di essi si basano l’adorazione che rendiamo a Dio e la nostra felicità. Alcuni però non vogliono fare lo sforzo di ragionare sui princìpi. Quando devono prendere una decisione trovano più comodo seguire una regola. Questo non è saggio ed è in contrasto con l’esempio di fedeli uomini dei tempi biblici. — 

    w 97 15/10, per chi ritiene che quello che è scritto sulle riviste sia vincolante...

    tenete presente che se io dico: non toccare il fornello, invece che "il fornello è acceso", priverò per sempre la persona ubbidiente della possibilità di prepararsi il suo cibo, e avrà sempre bisogno di me...e non imparerà mai l'autonomia, rimanendo al livello che fa comodo ai piani alti.
    quello che in realtà sta succedendo...

    RispondiElimina
  11. Vorrei condividere con voi il mio pensiero sull'argomento. Credo che la castità a ogni costo sia dannoso come il sesso a ogni costo. Legiferare al riguardo è stato un potete straordinario in mano alle religioni che lo hanno usato per installare sensi di colpa negli individui. E poi quanta ignoranza,quanto maschilismo,quante incomprensioni e sofferenze ha recato a molte coppie. Questo dio che guarda nel buco della chiave è davvero insopportabile. Se esiste dovrebbe offendersi nel'averli trasformato nel più grande guardone dell'universo. Scusate ma a voi interessa sapere se le formiche sono caste,con chi lo fanno,come lo fanno ecc ecc.Credo che abbia problemi più grandi nel far funzionare quel groviglio immenso e disordinato che è l'universo. Pertanto lasciando da parte dio esistiamo noi come individui,con i nostri bisogni emotivi e sessuali. Non vedo come un rapporto fra due persone possa funzionare se prima non c'e' una conoscenza profonda nella coppia e quindi anche sessualè. Vorrei evidenziare cari amici che ci sono persone che non sanno di preciso di che orientamento sessualè sono e a volte la consapevolezza avviene dopo aver sperimentato il modello dominante che è quello etero. Quante coppie T.G. arrivate caste al matrimonio hanno avuto in seguito delle sorprese devastanti. Penso che ognuno debba avere la libertà di scegliere anche in questo campo,con piena responsabilità e consapevolezza e nessun dio è nessun uomo debba arrogarsi il diritto di interferire e Legiferare.

    RispondiElimina
  12. Man in the mirror27 dicembre 2016 15:45

    Continuo a difendere il Vero Dio. Secondo me quello che non va è l'impianto costruito attorno al matrimonio cristiano. Sono consapevole anche io di coppie che hanno avuto amare sorprese scoperte solo dopo il matrimonio. Sbagliato è il modo arbitrario di applicare le scritture bibliche per costringere una coppia che non può stare insieme per incompatibilità sessuale a rimanere uniti perche "quello che Dio ha aggiogato insieme l'uomo non lo separi". Purtroppo, forti di asserzioni universali come quest'ultima, non si riesce a comprendere che tale assunto non stava tenendo conto dei casi particolari, che andrebbero affrontati con la dovuta apertura mentale che in molte organizzazioni religiose non esiste. E' sempre un modo di piegare Dio alla nostra volontà, sebbene si predichi il contrario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco che cosa intendo, dicendo che la gente ha bisogno più di regole che di principi...bisognerà stabilire nuove regole, se uno è gay e non l'ha detto quaranta colpi meno uno, se invece non lo sapeva verrà solo condannato a un comitato farlocco...
      nuove leggi? Non bastano quelle che ci sono?
      Gesù le limitò a due:
      Ama Dio e ama il prossimo.
      L'amore (non parlo di sesso) non fa male al prossimo.
      Ma Gesù non basta, dobbiamo regolamentare tutto...

      aiutoooo!

      Elimina
    2. Scusa, ma una cosa come quella che hai detto....non si può sentire! Con che diritto una persona si arroga il diritto di definire uno stile di vita 'licenzioso'? Ma siamo nel medioevo, o fuori di testa? E se una persona decidesse di conoscere intimamente più di un eventuale compagno diventerebbe automaticamente riprovevole? Ecco il fondamentalismo tdg. Perdonami, ma in te, man in the mirror ne vedo il perfetto esempio. E sentirmi così in disaccordo con quello che dici e quasi sentire addosso la tua disapprovazione, mi riempie d'orgoglio, perchè mai vorrei avere la supponenza di dire ad una persona che comportandosi in un certo modo va di fiore in fiore! Ma con quale diritto una persona si arroga il compito di ergersi a giudice tacciando di essere poco seria una donna che decide di fare le sue esperienze prima di scegliere un compagno? Francamente sono allibita di tanta chiusura mentale e mi domando una cosa:ma gli anziani della tua congregazione, pensi che approverebbero la tua frequentazione di un sito 'apostata'? Ricorda, che prima di fare il perfettino, bisogna esserlo, e tu frequentando un blog come questo, non lo sei

      Elimina
    3. Proprio pochi giorni fa, ad una rimpatriata tra ex colleghi di lavoro, si discuteva sul fatto che ad oggi sono tutti felicemente sposati, pur essendo la metà dei maschietti tra quelli che più che di fiore in fiore, volavano di campo in campo prima di sistemarsi, ovviamente non essendo tdg non ne hanno mai fatto un problema, e a quanto pare le mogli hanno accettato la cosa, una ha detto, se ha sposato me alla fine ci sarà un motivo, e secondo un principio che è venuto fuori, cioè che è veramente raro e difficile che il primo/a che ti prendi possa andare bene o essere l'anima gemella che poi farà durare il matrimonio, poi ci sono le eccezioni come sempre, ma in genere il provare e riprovare alla fine serve per scegliere bene, è ovvio che ci vuole equilibrio anche in questo caso. Sappiamo bene che tra i tdg non è possibile fare diverse esperienze anche solo di fidanzamento, perchè dopo solo pochi tentativi si viene visti e bollati come poco seri/ie o superficiali. Se poi sono ragazze i giudizi sono ancora più pesanti. Nemmeno sono visti bene quelli che si frequentano troppo a lungo senza prendere decisioni, quindi ci si fidanza troppo presto e si rischia così di non avere la possibilità di scegliere al meglio.

      Elimina
    4. "non stava tenendo conto dei casi particolari". E chi è che decide quali sono questi "casi particolari"? Torniamo sempre al punto di partenza.

      Elimina
  13. io vorrei fare
    una domanda seria:
    Se c'è un vuoto legislativo, vuol dire che nella Bibbia manca qualcosa?
    Vuol dire che qualcuno dovrebbe legiferare su argomenti non specificati nelle Scritture?
    Vuol dire che c'è qualcuno in grado di aggiungere o togliere alle scritture?
    Vuol dire che dove la Scrittura è mancante si può modificarla? Si deve colmare ciò che Dio ha lasciato mancante?

    Allora mi spiegate perché Dio non aveva previsto questi casi e non ha dato istruzioni più minuziose?

    Scusate ma questa mi mancava, in quanto a delirio di onnipotenza...

    RispondiElimina
  14. Fornicazione!!!!!bah misoginia paolina!!E vai con i sensi di colpa...Si trasforma dio nel più grande pornografo dell'universo. I veri peccati sono l'ipocrisia,la falsità,la disonestà,l'arroganza,la superbia,la pretesa di entrare nelle camere da letto delle coppie e stabilire come fare l'amore e cosa è perversione. Migliaia di coppie sono entrate in crisi perché 7 "saggi" senza più nessuna pulsione sessualè,stabilivano il "modo" puro e cristiano di fare l'amore. Quante sorelle sono venite dal sottoscritto come anziano,piangendo perche 'erano in crisi;il coniuge incredulo o poco spirituale non si atteneva a letto alle norme dei potenti (impotenti)di Brookling.Che vergogna e che imbarazzo provavo allora è ancora di più oggi. Tristissimo risultato di quando si entra prepotentemente nelle vite degli altri. Povero dio e poveri noi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E una vergogna e pura perversione.guarda cosa pensano gli anziani oggi invece di preoccuparsi di tanti maiali pedofili che bazzicano tranquilli la congregazione e fanno danno o di quei fratelli con la crisi sfrattati con i figli senza lavoro e dettano regole pure a letto..sono dei frustrati e malati di mente senza pudore.a come sono fatta io...se un anziano si permetteva...una zampata dove si sentiva meglio scusate la mia signorilità..ma non basta piu che assolvo il mio dovere di cristiano fuori le lenzuola?annamo bbene diceva la sora lella..mo pure devono sape come lo faccio?da qui si denota malignita e perversione

      Elimina
    2. Gioventù Bruciata27 dicembre 2016 20:18

      Io sono uno di quelli che seguendo gli "amorevoli princìpi" dell'organizzazione ha buttato il primo matrimonio in fumo. I miei ex suoceri, non Tdg, si facevano il segno della croce per le regole che dovevamo seguire. In famiglia siamo in 2 ad aver buttato il matrimonio e molti altri che conosco hanno fatto la stessa finaccia, compreso il figlio di un anziano. Non vi dico in quanti ne ho trovati su un gruppo fb dove si è evidenziato che il comune denominatore era lo stesso: sposati troppo giovani, alcuni a 19 anni!! Mi sa che la guida dello spirito santo non sa dare buoni consigli!!

      Elimina
  15. (sveglio) ancora un pochino e siamo uguali all'ISIS. ih ih ih ridere o piangere?

    RispondiElimina
  16. Non immagino cosa succederebbe ora se io lanciassi l'argomento gay e matrimoni omosessuali...Chi è pronto ad accendere il rogo..?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riflessivo (moderato dalla redazione)27 dicembre 2016 22:11

      Giordano bruno ...io posso capire che 2 uomini possano provare affetto reciproco e volersi un gran bene fino al punto di dare la vita l uno per l altro ...ma non riesco a vederli ad avere rapporti .... tra loro....forse sarò arretrato ma questa è la mia opinione.

      Elimina
    2. Si, sei arretrato ;o)
      Comunque non li devi vedere eh, saranno cavolacci loro quello che fanno nella loro camera da letto, come sono cavolacci tuoi quello che fai TU in camera da letto con la tua compagna.

      Elimina
    3. Giordano bruno a posto un argomento , e io ho dato solamente la mia oppinione ...se poi bisogna rispondere in base a ciò che fa piacere agli altri, allora non tiriamoli nemmeno fuori questi argomenti....comunque sia rimangono sempre cavolacci loro in tutto per tutto.

      Elimina
  17. A proposito di tendenze sessuali i gay sono peccatori depravati, condannati all'assistenza perpetua o creature difettose di questo grande dio personale? Possono avere una vita affettiva come gli etero? O mi tirate dietro la classica risposta dei 7 (impotenti):"se un membro ti fa inciampare taglialo e buttato via..?" Se sei casto viene il nuovo mondo e ogni difetto è imperfezione sarà eliminato. Cari gay resistete..resistete...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa caro Giordano, lo scopo del blog è uno scambio di opinioni sugli articoli pubblicati, invece mi pare di scorgere in te un desiderio di accendere zuffe virtuali...
      spero di sbagliarmi...

      Elimina
  18. ...e poi ci meravigliamo se in mezzo ai T.G. ci sono tanti repressi e...pedofili!!!

    RispondiElimina
  19. Man in teh mirror27 dicembre 2016 21:13

    Spiritolibero, mi dispiace ma non hai capito niente di quello che ho scritto. Prima di precipitarti nelle risposte rileggi con attenzione e rispetta quello che dicono gli altri. Il tuo spiritolibero va un pò troppo veloce... Guarda che questo discorso sulla fornicazione non l'ho tirato fuori io, te ne sei accorta? No, evidentemente. Ho invece fatto eco ad'una espressione citata da un'altra persona del blog. E poi la parola "licenziosa" l'ho scritta tra virgolette. Ed era solo un eufemismo. La mia testa sta a posto, stai tranquilla. Ti invito a tenere sotto controllo la tua prima di attaccare. Non è a me che devi riprendere il ragionamento circa l'avere più partner, perchè ho solo costruito su quanto dichiarato già da Anna1A. E il "passare di fiore in fiore" non è una mia espressione, anzi, stavo facendo notare ad Anna1A, con il garbo che a te manca, perchè tu sei spiritolibero, che l'esempio da lei portato era passibile di ulteriori riflessioni. Infine, siccome non riuscivi a capire quello che ho detto, accecata dalla furia, sono in obbligo di replicarti che non mi ergo a giudice di nessuno. "Perfettino, chiusura mentale, perfetto esempio di fondamentalista, supponenza, fuori di testa". Pensi che la tua etichetta di spiritolibero ti dia la licenza di uccidere? Prov.29:11
    Io per te sarei perfettino? Mah, fai tu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Man in the Mirror, il problema è che chi è cresciuto obbligato a rispettare una dottrina penalizzante e coercitiva, quando legge parole come "peccato" , "licenzioso", "fornicatore" rivive i dogmi ed i sensi di colpa instillati fin dalla tenera età.
      Pertanto a volte certe reazioni vanno capite e non sempre stigmatizzate.
      Sentiti libero di esprimerti rispettosamente (come hai tentato di fare, l'ho capito) poi gli eccessi in un verso o nell'altro mi prenderò io l'onere di limarli...

      Elimina
  20. Scusami Jhon ma quando leggo certi commenti mi sembrano quasi un copia incolla di un articolo Torre di Guardia. Mi chiedo qual'è l'obbiettivo di questi..? In generale mi viene l'orticaria quando leggo o ascolto persone piene di certezze..e io penso che i dubbi ci uniscono e le certezze dividono. Pensavo che questo Blog fosse frequentato da persone dubbiose invece ogni tanto si affaccia qualche convinto ne..Ti chiedo scusa e rientro nel solco della moderazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giordano Bruno magari l'orticaria viene anche agli altri che leggono le tue di certezze perché anche te sembri molto sicuro di quello che propini.
      Lo scambio di vedute è tale se effettivamente esistono più modi di vedere le cose e di pensare e se tra i tanti commenti contro la Bibbia, Dio e quant'altro ogni tanto c'è anche qualche tdg bigotto, beh perché non farlo passare?
      Cosa è che dà più fastidio? Possibile che si debba sempre tentare di zittire chiunque si affaccia magari per le prime volte tentando un accenno di commento che difenda quello in cui crede, per non essere poi messo sul rogo del pubblico ludibrio da chi in nome di una presunta libertà di espressione critica gli altri venendo meno di fatto a quella medesima libertà di espressione che difende?

      Non si possono criticare gli omosessuali o chi sceglie stili di vita "libertini" e "promiscui" ma invece si può far sentire in imbarazzo chi è eterosessuale e crede nell'unione tra due persone che si amano e perché no stanno insieme tutta la vita per rispetto dell'uno verso l'altra?

      E poi per quanto io abbia preso le distanze da tempo dai tdg ,perché si continua ad enfatizzare e generalizzare dicendo spesso che tra i tdg ci sono "repressi" e "pedofili" ,quasi come a dire che siano la maggioranza dei tdg ad esserlo?
      Menomale che qualcuno, tempo fa ebbe a dire che "con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi", e chi "giudica sarà giudicato".
      Certo che devo davvero faticare tanto per non notare un certo livore da parte di alcuni nei confronti di quelli che un tempo erano anche suoi fratelli...

      Elimina
    2. Scusa fineas se preciso un po. Il problema non è che non si possono criticare gli omosessuali e si fa sentire in imbarazzo chi è etero. Gli omosessuali non criticano gli eterosessuali, accade di solito il contrario. Gli omosessuali non vogliono limitare i diritti degli eterosessuali, vorrebbero solo che tali diritti fossero estesi anche a loro e non considerati cittadini di serie b. Se tu credi nell'unione di due persone blabla nessuno ti critica per questo. Vieni criticato se il tuo "credere" in quell'unione ti spinge a limitare la libertà di chi "crede" anche in altro. Tutto qua.

      Elimina
    3. Certo Victor, per carità sono d'accordo e so che il tuo non è un appunto al mio intervento anche perché non credo che nel mio commento abbia in qualche modo fatto capire che volessi limitare la libertà di qualcuno,anzi!
      Il fatto è che sembra che ogni volta che si cerchi di dire qualcosa sugli omosessuali o su chi ha tendenze sessuali diverse dagli etero, bisogna prendere con le pinze e calcolare bene le parole sennò si alza un polverone.
      Poi magari con un estrema facilità si critica o si prende in giro chi invece vorrebbe tentare di difendere i rapporti stabili e duraturi, o magari vorrebbe arrivare casta al matrimonio, quasi dicendo che sia una cosa del passato o obsoleta.
      Sembra che la vera anormalità della società attuale sia quella di voler avere una famiglia composta da uomo e donna che magari stia insieme per tutta la vita.
      Anche chi è eterosessuale deve avere la stessa libertà e diritti di chi non lo è.
      Non è possibile che ogni volta qualcuno dica di credere nella famiglia, nell'arrivare casti al matrimonio ad esempio, debba essere trattato come un fenomeno da baraccone o un antico e retrogrado.
      È un po' di equilibrio!
      E poi il mio era un commento di risposta al commento di Giordano Bruno che ha chiamato in causa i gay tentando proprio di aizzare i blogger gli uni verso gli altri,sapendo che un argomento del genere avrebbe suscitato reazioni diverse e contrastanti.
      Quanta fatica deve fare John!

      Elimina
    4. Ma non vi rendete conto che quando difendete FANATICAMENTE la castità a prescindere o il libertinaggio più sfrenato, GIUDICANDO chi scrive, siete tutti FENOMENI DA BARACCONE nel bene o nel male?

      A volte non sembra di leggere un blog ma una GUERRA alle idee altrui.

      FREQUENTATE O MENO LE SALE DEL REGNO, ma l'impostazione mentale è quella del TESTIMONE DI GEOVA LOBOTOMIZZATO che vede solo il bianco ed il nero.

      NON MI RIFERISCO a nessuno in particolare, solo a chi difende ad oltranza un punto di vista, senza moderazione.

      Quindi, in questa mia descrizione, possono vedersi anche tutti quei lettori che non hanno mai commentato ma che se fossero chiamati ad esprimersi vedrebbero solo il bianco ed il nero.

      A tutti voi ricordo che il mondo è pieno di fantastici colori, razze, suoni, paesaggi, gusti, odori... e guarda caso ogni fiore ha la sua terra. Se cambi terreno ad una pianta, essa muore. Se cambi habitat ad un animale, questi muore oppure diventa specie infestante distruggendo l'ambiente che appartiene ad altre specie.

      Non possiamo ridicolizzare l'ateo come il credente, l'eterosessuale o l'omosessuale.

      Dobbiamo invece debellare la SPECIE INFESTANTE che pretende di modificare l'habitat di tutti a PROPRIO PIACIMENTO.

      Tra la specie infestanti ci sono i FONDAMENTALISTI e chiunque, in nome della propria libertà manca di rispetto alla vita e agli altri esseri umani.

      Ricordiamoci che bianchi o neri, tra 200 anni potremmo essere (saremo) tutti polvere...

      Elimina
    5. Assolutamente d'accordo con John. Il fondamentalismo, da una parte o dall'altra è la cosa sbagliata. Sicuramente non la convinzione personale, che ora nello specifico era su comportamenti molto privati, qualunque essi siano. é ovvio che ognuno ha delle opinioni, anche giusto spiegarle, ma poi l'importante è non limitare la libertà altrui.

      Elimina
    6. Si Fineas infatti non era un appunto per te, era solo per amore dell'argomento. Sono d'accordo, comunque, che ogni qualvolta si parli di omosessuali si cammina su un terreno minato e bisogna stare attenti a parlare se no succede un macello. Questo deriva però dalla discriminazione che hanno subito e continuano a subire. E' un po come scherzare sui neri, bisogna stare attenti perchè anche li a dire una parola fuori posto succede il finimondo essendo accusati di razzismo. Ma anche li, purtroppo ci portiamo addosso, come umanità intendo, ancora le cicatrici dell'apartheid, delle leggi razziali, dello schiavismo... è inevitabile. Quando anche queste cose saranno sepolte e dimenticate vedi che tutto questo non succederà più. Penso siano i "normali" dolori del nostro processo di evoluzione sociale.
      Riguardo al fatto che "Non è possibile che ogni volta qualcuno dica di credere nella famiglia, nell'arrivare casti al matrimonio ad esempio, debba essere trattato come un fenomeno da baraccone o un antico e retrogrado." ripeto che io non noto questo. Il problema è che, di solito, chi parte con la difesa della famiglia tradizionale parte proprio... con una difesa, come se una famiglia omosessuale sia una minaccia alla famiglia "tradizionale". Analogamente chi crede nella castità fino al matrimonio si sente in dovere di tacciare di "immoralità" chi non la pensa così. Mentre si potrebbe convivere tutti insieme pacificamente senza che l'esistenza di una ideologia faccia sentire minacciata o giudicata l'esistenza dell'altra.

      Elimina
    7. quando un'idea è radicata in noi è difficile essere equilibrati... a volte capita anche a me. L'importante è essere acuti osservatori dell'ordine naturale delle cose. Un'atteggiamento ormai perso nei TdG dato che per loro c'è solo verità (nell'organizzazione) e solo falsità (al di fuori)

      Elimina
    8. ....qualcuno dice: "io non giudico nessuno, non lo meritano"...

      Elimina
  21. ...e poi Jhon i roghi dovrei spegnerli e non accenderli...😉😉 Io so quanto bruciano..!!

    RispondiElimina
  22. Come pensavo....assoluta supponenza....e perfetto maschilismo di chi non è abituato ad essere contraddetto. Ma siccome io non ho insicurezze che mi rendono frustrata....non replico a offese gratuite. Non penso di aver bisogno di affermare la mia intelligenza o meno con una persona così diversa da me. Quello che ho detto é sotto gli occhi di tutti....non mi devo giustificare. Un unica perplessità: Ma se sono così avventata, e non capisco quello che scrivi....come posso avere la licenza di uccidere? Forse che le mie parole hanno colpito il segno? Comunque le polemiche sono sterili e non è questo lo scopo del blog. Quindi per quanto mi riguarda io finisco qui e non risponderò più a qualsiasi offesa di man in the mirror. Anche perché, francamente, di quello che pensa di me e dei suoi giudizi....non mi importa molto. Spero solo di essere in armonia con l'energia dell'universo. Tutto il resto....é aria fritta

    RispondiElimina
  23. Giordano... pensi sia facile moderare? C'è chi si lamenta perchè pubblico commenti di persone che sembrano fondamentalisti, c'è invece chi non mi risponde più al telefono perchè permetto a qualcuno di fare apologia dell'ateismo... tu non immagini neppure le "legnate" che devo prendermi per moderare questo blog...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sinceramente questi atteggiamenti estremisti in un senso o nell'altro mi fanno male... il giorno che mi stancherò davvero e chiuderò i battenti voglio vedere in quale altro blog troveranno libertà di parola posizioni così diverse tra loro

      Elimina
    2. Ciao a tutti,John ti prego non stancarti ,poiché questo blog è il nostro punto d'incontro più lenitivo,come frequentatori del blog sarebbe bene che imparassimo ad essere più calmi meno suscettibili e rispettosi.forse i lunghi anni nelle congregazioni ci hanno fatto dimenticare l'arte del dialogo.vogliamo solo dire la nostra senza ascoltare ,senza riflettere e soppesare le parole degli altri ,così facendo non impariamo stiamo solo con le nostre convinzioni,siamo delle scatole chiuse .siamo in questo blog perché quel sistema non ci dava la possibilità di maturare ,crescere ed edificarvi ,quindi prendiamo un respiro e rispondiamo a beneficio di tutti e atteniniamoci alle poche regole che abbiamo in questa piazza virtuale.lo scopo e di aiutarci a migliorare a ridarci fiducia in questo mondo che di risposte certe ne ha ben poche ed alcune toste da mandare giù. Teresa

      Elimina
    3. john quando ti ho detto che non ho capito la moderazione ...è perchè quello che ho scritto, lo scritto senza offesa , è perchè penso davvero quello , non lo detto per prendere in giro chi ha gusti diversi.....Comunque john apprezzo tantissimo il lavoro che fai ...credimi .

      Elimina
  24. Man in the mirror27 dicembre 2016 21:52

    Vi saluto tutti. Mi dispiace ma sembra che più mi muovo quì dentro, più sprofondo giù, come in una sabbia mobile. Tutto il resto delle ingiurie di certuni lo posso sopportare, a malapena, ma essere tacciato di maschilismo mi fa molto, molto male. Grazie comunque John C, massimo rispetto per il modo in cui riesci a dirimere questo affollato blog, e capisco sinceramente quanto sia complicato per te moderare opinioni così antitetiche. Tolgo il disturbo.

    RispondiElimina
  25. Rispetto, ma non condivido che alla prima occasione di divergenza di opinioni si alzino le tende ....

    RispondiElimina
  26. Anziano riflessivo
    Penso che quando si esce fuori tema, si finisce per intavolare discussioni sterili che non portano a nessun risultato.
    Mi permetto di dire questo poiché lo scopo do questo blog è ben altro, e personalmente da quando mi sto affacciando a tale realtà, sto comprendendo molte cose che prima ignoravo.
    Ammiro i commenti di tutti voi iscritti a tale blog, ma sono dispiaciuto quando accade ciò.
    Per sdrammatizzare mi permetto di usare una frase tipica dei nostri "fratelli convinti": 'se continuiamo a discutere in questo modo stiamo facendo il gioco di satana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diciamo che in certe discussioni viene fuori quel pizzico di arroganza sepolta in noi e chi ha la personalità più forte cerca di farsi "valere" più degli altri.
      Ma in fondo poi, la maggior parte di noi resta con le proprie convinzioni, e se le abbandonerà, sarà solo dopo settimane di meditazione

      Elimina
    2. Anonima infelice28 dicembre 2016 09:15

      Prevengo che questo che sto per raccontare non è molto attinente al tema...ma non sapevo dove scriverlo!! L'altra settimana c'è stato il sorvegliante...io non sono andata alle adunanze e ieri mi telefona una sorella...sai? Mi dice..c'è una nuova veduta sugli aborti...considerate che io ho perso un bimbo 16 anni fa e questo mi porto'ad una grande depressione...la veduta è che verranno resuscitati pure loro...io le dico che questo era stato già detto e lei mi risponde che si era già stato detto ma ora è proprio un'intendimento...e poi mi ha aggiunto che l'organizzazione va avanti e che ci sono sempre nuove rivelazioni....invece io mi sono dovuta calmare davanti all'ennesima cretinata per non mandare subito la mia lettera di dissociazione...ho pensato hai miei figli e mi sono calmata!!

      Elimina
    3. Cara Anonima Infelice, i nuovi "intendimenti" ci sono stati anni fa anche riguardo i matrimoni ed i motivi di divorzio

      anche se molti si stanno svegliando temo che la maggior parte seguirà questi folli fino alla morte... ma in fondo va bene così, se le alternative (la vita spirituale in cielo o l'assenza di vita eterna*) li spaventano... peccato che molti rinuncino a vivere ADESSO

      *sono le alternative alle credenze dei TdG

      Elimina
    4. Ci saranno nuove rivelazioni ? allora possiamo stare tranquilli visto che siamo sempre stati in mani buone.

      Elimina
    5. Un nuovo intendimento sugli aborti? Questi hanno abortito il cervello, poco ma sicuro! Chi gliel'ha dato 'sto nuovo intendimento? E visto che hanno detto che non sono ispirati e possono sbagliare cosa ne dovrebbero fare i TdG di questa "nuova luce"? Scriverla sulla carta igienica e usarla per quello che vale, giusto?

      Elimina
    6. Ci sono si i nuovi intendimenti. La WT di aprile nell'articolo "Il voto che hai fatto, pagalo" nel paragrafo 16 dà come motivo di separazione il fatto che ilconiuge sia apostata. Cito "alcuni cristiani sposati hanno considerato certe situazioni come validi motivi per separarsi, per esempio se la vita o la spiritualità di una persona fossero in grave pericolo a causa di un coniuge violento o apostata". Chiaro? Un marito deve essere violento al punto di mettere in pericolo la vita della moglie prima di reputare accettabile una separazione. Una violenza minore non lo è. Invece molto più grave è il coniuge apostata. Una moglie smette di essere tdg solo se viene uccisa oppure risvegliata.
      È un articolo interessante e ci ricorda anche la formula del battesimo, come a dire che non ci si può rimangiare di aver riconosciuto che questa è "l'organizzazione di Dio diretta dal suo Spirito". Ribadita l'equivalenza della dedicazione a Geova con la dedicazione all'organizzazione.

      Elimina
    7. organizzazione dittatoriale stile orwelliano, l'unico spirito che manifesta è quello dell'arroganza e della violenza psicologica.
      La bibbia è solo loro, è per loro, adesso si sono messi pure d'accordo per eliminare brani "scomodi" dai vangeli.
      Resta il Geova dittatoriale e sanguinario che attende di sterminare 8 miliardi di persone catalogando come malvagi anche i bimbi nel grembo materno o i bambini di pochi mesi. Ma su questo scriveremo altri articoli...

      Elimina
    8. Devono per forza tirare sempre fuori qualcosa di nuovo, dal loro cilindro magico.

      Elimina
    9. (Ax80) John, cosa intendi con "si sono messi d'accordo per eliminare brani scomodi dai vangeli"?Questa mi mancava... Contorni sempre più inquietanti...

      Elimina
    10. aspetta di leggere la nuova versione della "traduzione nuovo mondo" in italiano e vedrai...

      Elimina
    11. Matteo 28 :19,20 dice : battezzandoli nel nome del Padre del Figlio, dello spirito santo........ ....vorrei che il cd dove ha preso la scrittura secondo la quale al battesimo è previsto il riconoscimento ad un'organizzazione ....se la trovano giuro che uno dei miei figli si battezzerà alla prima occasione.

      Elimina
  27. Ma io dico... Ognuno è libero di fare quello che vuole, finché non fa qualcosa di sbagliato nei confronti di Dio, e francamente non credo proprio che a Dio dia fastidio con chi decidi di andare a letto, e soprattutto quando farlo, prima o dopo il matrimonio, perché se Dio è amore come si sostiene, e come io sono fortemente convinto, non cercherà di ostacolare 2 persone che si amano, ma che magari non vogliono avere vincoli.

    IlTipo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E secondo te si può amare una persona realmente senza vincolarsi e dargli una minima garanzia di volergli rimanere a fianco per tutta la vita?
      Tu ci staresti con una persona che ti dice che starà con te fin quando ne avrà voglia e senza voler prendere impegni seri nei tuoi confronti?
      Mah, il mondo è bello perché è vario

      Elimina
    2. Io anzi direi : "finché non fà qualcosa di sbagliato nei confronti del prossimo".

      Elimina
    3. Aspetta anonimo...bisogna vedere se quella persona non vuole impegnarsi.ci sono alcuni che senza vincoli stanno insieme cioè non ci sono formalità come in un rapporto serio ma escono si frequentano liberamente senza promettersi niente e fanno una vita libera ognuno per cavoli propri ma ti ripeto che se non vuoi un rapporto esclusivo basta essere onesti con chi hai davanti e dirgli..mi piace stare con te ma non voglio impegnarmi.non penso ci sia nulla di male..quanti ce ne sono cosi.nel mio caso ho sempre cercato rapporti seri ma ho rispettato e rispetto pure chi vuole essere libero d amare senza vincoli

      Elimina
    4. Scusa anonimo, ma è la firma su un contratto che assicura che quell'amore durerà per sempre? Saresti tranquillo sapendo che il tuo partner sta con te solo perchè ha firmato e non può più recedere dal contratto?

      Elimina
    5. Ben detto victor.

      Elimina
    6. Penso che un rapporto serio debba basarsi non solo sul sentimento e sulle buone intenzioni ma vada anche regolato dalla legge. Non a caso il legislatore ha previsto anche le unioni civili, affinché il rapporto di coppia, sia esso etero o omosessuale, non sia viziato dalla legge del più forte. Se i rapporti di forza sono sbilanciati a favore dell'uno a scapito dell'altro, non è garanzia di nulla il semplice sentimento. I contratti si fanno per tutelare soprattutto la parte più debole dei contraenti, altrimenti, per fare un esempio, chi è portatore di reddito diventa colui che ha in mano l'asso di briscola.

      Elimina
  28. Caro Riflessivo,sul mio comodino oggi ho il "Trattato sulla tolleranza" e il padre dei lumi diceva:"Non condivido affatto la tua opinione,ma darei la mia vita per permetterti di esprimerla". Nulla di personale contro di te ne volevo esaltare il modello di famiglia omosessuale. Premesso che anch'io sono all'antica(tradizionale)oggi cerco di vedere con occhi diversi da chi mi aveva inculcato il concetto di depravati,deviati,peccatori...ecc. Ho conosciuto coppie gay dignitose,affettuose,sincere e leali che mi hanno fatto riflettere sui modelli di famiglia ormai esistenti. La cosa che mi fa scattare(scusatemi) è quando sento puzza di emarginazione,"disassociazione", esistente a livello sociale. E poi riflettevo la triste condizione di un T.G. omosessuale che non potrà mai essere accettato,riassociato,e non potrà mai avere una sua famiglia "diversa". Ne ho conosciuto alcuni che soffrono come cani per questa loro condizione senza via d'uscita. Per concludere vorrei ringraziare Jhon e Victor per l'equilibrio dei loro interventi che spesso ci riconducono nel solco della ragione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti essi fanno un lavoro ineccepibile e pieno di sacrifici e li ringrazierò sempre che danno a me e ognuno di noi la libertà che nessun altro ha cioè di esprimersi con rispetto pure se non si e d accordo con tutti

      Elimina
  29. E' un vero peccato dover ammettere che l'organizzazione continuerà a durare perché la deficienza almeno per il momento non è destinata a finire.

    RispondiElimina
  30. Comunque c'è un dato di fatto,uomo e donna sono complementi, e dall'unione di uomo e donna nascono i figli.
    Questo per cercare di capire che il matrimonio nasce dalla tutela di questi valori.
    Certo si può discutere su altri tipi di unioni ma la natura (e Dio per chi ci crede) insegna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi chi non é fertile non dovrebbe sposarsi...

      Elimina
    2. Si, ma se segui il "corso naturale delle cose" come suggeriva qualcuno in un altro commento, un mondo di soli omosessuali si estinguerebbe molto presto...
      Madre natura ha sempre decretato nel caso degli esseri umani che per portare avanti la specie ci devono essere un uomo ed una donna.
      Che poi che un uomo se innamora di un altro uomo e ce voglia andà a letto è tutt'altra cosa.
      Dovranno sempre adottare figli fatti tra eterosessuali o comunque nati da ovulo femmina e spermatozooi maschili.
      Due ovuli dubito faranno mai nascere un bimbo come pure due spermatozoi non si feconderanno mai a vicenda.
      È la natura, e non se sfugge.
      Questi sono i fatti, le parole stanno a zero.

      Elimina
    3. Scusate, questa storia del "corso naturale delle cose" è una stupidaggine e mi fa tristezza che venga continuamente ripetuta a pappagallo.

      Prima di tutto, non esiste e non esisterà mai un "mondo di soli omosessuali". Non è una malattia contagiosa che si diffonde anche agli eterosessuali.

      Secondo, in ogni caso l'estinzione di una specie fa parte del "corso naturale delle cose", si sono estinte moltissime specie, anche per cause naturali, non vedo perchè noi dovremmo fare differenza.

      Terzo, secondo "l'ordine naturale delle cose" non dovremmo usare antibiotici, ad esempio, ma lasciare che un'infezione ed il nostro sistema immunitario facciano il loro "corso naturale", non dovremmo usare gli aerei, dato che secondo il "corso naturale delle cose" l'uomo ali non ne ha quindi non è nato per volare. Non dovremmo usare la tecnologia per comunicare perchè secondo "la natura" abbiamo la voce per gridare. Non dovremmo usare lenti in grado di correggere la nostra vista o strutture mediche per aiutare le partorienti. Insomma, ci siamo capiti.

      Se la mettiamo sul fatto che l'unione tra due esseri umani deve servire a portare avanti la specie, allora il sesso va fatto esclusivamente per procreare, quindi seguendo il "corso naturale delle cose" via ai metodi anticoncezionali: un tiro, un centro. Auguri e spero che abbiate degli impieghi che vi permettano di mantenere la nidiata.

      Via anche alle adozioni alle coppie eterosessuali che non possono avere figli, perchè il "corso naturale delle cose", la natura, ha deciso che questa coppia non deve avere figli. Niente sesso quindi e i bambini a marcire in orfanotrofio. Magari poi penseremo a qualche intervento più drastico perchè, seguendo "il corso naturale delle cose", non dovrebbero esistere bambini senza genitori.

      Ragazzi, su. Siamo nel 2017 ormai. Liberiamoci da queste catene mentali che le religioni ci hanno imposto.

      Elimina
  31. Mi permetto di dire, sommessamente, che l'unione civile fra due persone può essere di qualunque genere, ma semplicemente non la si dovrebbe chiamare "famiglia", la quale sia in natura che in legislazione è il luogo in cui si procrea e si perpetua l'umanità. Che poi ci siano coppie non fertili questo è un incidente di percorso che rappresenta l'eccezione e conferma la regola. Queste coppie possono tranquillamente unirsi in matrimonio per sublimare il loro amore, così come due gay possono unirsi civilmente, consapevoli che la loro sarà un'unione cieca. Spero di non aver urtato la suscettibilità di alcuno, nel qual caso mi scuso, ma su certi argomenti non riesco ad essere molto emancipato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi abbia il diritto di chiamarsi "famiglia" fortunatamente non lo decidi tu. Però se fai una ricerca il termine "famiglia" non c'entra niente con la procreazione e la perpetuazione dell'umanità.

      Da Wikipedia:

      La famiglia è un nucleo sociale rappresentato da due o più individui che vivono nella stessa abitazione e, di norma, sono legati tra loro da rapporti di parentela o di affinità.

      Il termine "famiglia" procede dal latino famīlia, "gruppo di servi e schiavi patrimonio del capo della casa", a sua volta derivato da famŭlus, "servo, schiavo". Nella famīlia romana erano inclusi anche la sposa e figli del pater familias, dal momento che legalmente appartenevano a lui.

      Nei paesi sviluppati una famiglia è definita in modo specifico come un gruppo di persone affiliate da legami di consanguineità (discendenza da progenitori comuni), oppure da legami affettivi acquisiti e riconosciuti dalla legge per la presenza del vincolo del matrimonio o di una unione civile, o per una adozione, oppure per un legame sorto de facto in virtù di una convivenza.

      In genere gli antropologi propongono che questa nozione di "consanguineo" sia intesa in senso metaforico dal momento che esistono molte società nelle quali la famiglia viene intesa secondo concetti non legati alla consanguineità.

      Elimina
  32. Anziano riflessivo
    Condivido appieno questi ultimi due commenti
    Ricordo al riguardo un esempio che fece un prete di Napoli più di venti anni fa circa l'omosessualità, disse che in natura troviamo gli alberi di mele e quelli di arance, non troveremo mai un albero che dia un frutto per metà mela e metà arancia, a meno che l'uomo non intervenga per modificare ciò che madre natura dà.
    Questo per farci capire che se in natura esiste la donna con le sue funzioni e la sua costituzione genetica diverse da quelle dell'uomo, perché modificarle??
    Ovvero se l'Unione matrimoniale in maniera universale si basa su l'accoppiamento (consentitemi il termine) tra un uomo e una donna, perché modificare, anzi sconvolgere questo equilibrio???
    Sono tollerante verso chi si sente attratto dal suo stesso sesso, ma (non vogliatemi male) perché andare contro il naturale "uso" di ciò che la natura ha creato???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente su, mi ripeterò ma:

      1. andiamo già contro il naturale "uso" di molte cose

      2. l'omosessualità è presente in natura

      3. essere omosessuali / eterosessuali non è una scelta, parla quindi con la natura che ha deciso che alcuni debbano essere omosessuali

      Elimina
    2. Perdonami anziano riflessivo,ma anche nel mondo animale esiste l'omosessualità, come lo spieghi ?
      Non sarà che siamo legati ancora a stereotipi?
      Da Wikipedia :
      "L'omosessualità negli animali è la presenza, nel mondo animale, di comportamenti e pratiche omosessuali.

      Negli ultimi quindici anni sono stati documentati comportamenti omosessuali che vanno dai giochi sessuali a comportamenti genitoriali in coppie omosessuali in circa 1.500 specie[1][2][3], sia in cattività che in ambiente naturale.[4][5] Questi comportamenti sembrano diffusi tra insetti, uccelli e mammiferi (in particolare delfini e pecore), e soprattutto tra le scimmie antropomorfe.[6]"

      Elimina
  33. Io non capisco questo insistere ognuno sulle proprie posizioni all'infinito come se si volesse piegare la controparte a pensarla come noi.

    E NON CAPISCO COSA C'ENTRI l'omosessualità in un post sul fondamentalismo relativo alle separazioni

    Comunque esistono 2 tipi di omosessualità:

    - una “naturale” nel senso che è innata e si manifesta fin dai primi anni di vita. Dato che la sessualità è connessa con la chimica del DNA, se ci nasci la vivi come “naturale", allo stesso modo di chi nasce con 6 dita su una mano, o di chi nasce con un quoziente intellettivo da guinnes dei primati. Non parlerei qui di innaturalità ma di variazioni genetiche

    l'altro tipo di omosessualità è quella "deviante" (più rara) che porta certi esseri umani ANCHE ad accoppiarsi con qualunque individuo di qualunque tipo e specie (oltre ad entrambi i sessi, anche bambini, anziani, animali e persino cadaveri). Questa è una devianza innaturale, dannosa, anche a detta di medici e ricercatori


    detto ciò, NON è questo il post su cui scontrarsi su procreazione, diritto familiare, composizione della famiglia, accoppiamenti omosessuali ed eterosessuali. Mi sembra che ciascuno abbia detto (più o meno rispettosamente)
    la propria opinione. Pertanto, onde non portare fuori tema il blog, penso si sia scritto abbastanza per far scorrere i titoli di coda:

    si voleva parlare degli arbitrari permessi e dinieghi alla separazione tra coniugi all'interno della comunità dei testimoni di Geova, e si è arrivati a discutere di tutt'altro. Ringraziamo i lettori della loro partecipazione


    FINE DELLA PUNTATA

    RispondiElimina