Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us


Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra
Un
archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla pagina

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE"

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”. (Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

giovedì 10 marzo 2016

Oltre 115 anni di predicazione... aspettando Godot


Aspettando Godot


L'opera di predicazione prosegue da oltre 115 anni. Molti Testimoni non conoscono bene la storia dell'organizzazione e le aspettative che avevano i fratelli del passato.

Miliardi di ore di predicazione, milioni di chilometri percorsi, tonnellate di carta ed inchiostro (pagate di tasca propria con contribuzioni volontarie), insegnamenti chiamati "la verità" che mutano di decennio in decennio, desideri e realizzazioni personali messi da parte in attesa del nuovo mondo.

Generazioni di proclamatori, vissuti e morti con la certezza di un avvenimento imminente, centinaia di milioni di persone morte, sebbene fossero state "avvisate" dell'imminente distruzione...



Un breve riassunto estratto dal sito http://www.infotdgeova.it/profezie/date.php

1799: inizia il "tempo della fine". Nel 1891 Russell scrisse che «il tempo della fine, un periodo di centoquindici anni, dal 1799 al 1914, è segnato in modo speciale nella Sacra Scrittura» (Venga il tuo RegnoStudi sulle Scritture, vol. 3, p. 23, si veda l'immagine sottostante). Egli scriveva che «la carriera pubblica di Napoleone Bonaparte è descritta così chiaramente nel racconto profetico da inserirsi con certezza nel tempo stabilito. Quando noi mostreremo che gli eventi citati qui nella profezia, concordano con le vicende storiche di Napoleone, potremo conoscere la data della fine dei tempi senza ombra di dubbio» (ibid. p.34 ss)......

1874: «Il prossimo capitolo presenterà l'evidenza biblica che il 1874 era la data esatta dell'inizio dei "tempi della restaurazione" e, pertanto, quella del ritorno del Nostro Signore» (Il tempo è vicino, p.170, 1889).
«Così abbiamo provato chiaramente con la Scrittura che il tempo del secondo avvento di Nostro Signore cadde nel 1874 e precisamente nell'ottobre di quell'anno». (Venga il tuo Regno, Studi sulle Scritture, vol.3, p. 118, 1891).
«Le Scritture provano che il secondo avvento del Signore avvenne nel 1874». 
«Il Millennio iniziò nel 1874 col ritorno di Cristo» (Studi sulle Scritture, vol. 7, p.68, p.368)...

1914 «In questo capitolo presentiamo l'evidenza biblica che dimostra come la fine completa dei Tempi dei Gentili, cioè, la fine completa del loro permesso di dominare, sarà raggiunta nell'A.D. [Anno Domini]: 1914; e che quella data vedrà la distruzione del dominio dell'uomo imperfetto. ... In quella data il regno di Dio ... avrà ottenuto il controllo pieno e universale, e quindi sarà "insediato", ovvero saldamente instaurato in terra sulle rovine delle presenti istituzioni ... il gran "tempo di afflizione quale non fu mai da quando esistono le nazioni", perverrà [entro il 1914, ndr] al culmine in una situazione di universale anarchia. Prima di quella data il Regno di Dio, costituito al potere sarà sulla terra e percuoterà e schiaccerà l'immagine dei Gentili (Dn. 2:34) e annienterà completamente il potere di quei re». (Studi sulle Scritture, vol. 2, pp. 767778, 1889. Cliccare sui numeri per visualizzare l'originale)....


1918 «Nel 1918, quando Dio distruggerà le chiese su vasta scala e i milioni di membri di chiesa, accadrà che chiunque scamperà, si rivolgerà agli scritti [di Russell] per comprendere il significato del crollo della 'cristianità'».Il Mistero compiuto, edizione del 1918, p. 542.
«Sembra stabilito che l'ora del travaglio della Sion Spirituale è fissata per la Pasqua ebraica del 1918... gli angeli caduti invaderanno la mente di molta gente... guidando per mano le masse furiose alla distruzione». Studi sulle Scritture, vol. 7, p.128.
«... la Grande Piramide, le cui misure confermano l'insegnamento della Bibbia che il 1878 contrassegnò l'inizio della raccolta dell'età del vangelo... la raccolta si chiuderebbe 40 anni dopo, per testimoniare, nella primavera del 1918 A.D. ... che abbiamo solo pochi mesi per lavorare prima che la grande notte arrivi quando nessun uomo può lavorare». La Torre di Guardia (ristampa), 10/1/1917, p. 6149....

1925 «La data del 1925, è ancora più distintamente indicata dalle Scritture, perché è stata fissata dalla legge che Dio dette ad Israele» - La Torre di Guardia, 1/9/1922, p. 262. Cliccare qui per visualizzare la pagina originale. «Il nostro pensiero è, che il 1925 è definitivamente stabilito dalle Scritture... In confronto a Noè, i cristiani oggi hanno molto più evidenze su cui poggiare la propria fede in una prossima distruzione» - La Torre di Guardia, 1/4/1923, p. 106. Cliccare qui per leggere la pagina originale. Si veda anche la pagina Rutherford e il 1925.
Gennaio 1925: «L'anno 1925 è arrivato. I Cristiani hanno guardato a quest'anno con grande aspettazione. Molti hanno fiduciosamente atteso che tutti i membri del corpo di Cristo saranno trasformati nella gloria celeste durante quest'anno. Ciò potrebbe accadere. Ma potrebbe anche non accadere. A suo proprio tempo, Dio porterà a termine l'opera che concerne il suo popolo. I Cristiani non dovrebbero essere così profondamente preoccupati per ciò che potrebbe accadere durante quest'anno...». La Torre di Guardia, 1/1/1925, p.3. Cliccare qui per visualizzare la pagina originale....

Nel 1931 scrissero: «C'è stata una certa delusione nei fedeli di Geova sulla terra a riguardo degli anni 1914, 1918 e 1925, la quale delusione è durata per un certo periodo. Più tardi i fedeli hanno imparato che queste date sono state definitivamente fissate nelle Scritture, e hanno anche imparato a smettere di fissare date per il futuro e prevedere cosa sarebbe accaduto in una certa data, ma a fare affidamento (come essi fanno) sulla Parola di Dio per gli eventi che devono accadere». Rivendicazione, libro I, pp. 338339

1935 A pagina 3 dell'opuscolo intitolato "La Guerra Universale è vicina", scritto dal secondo presidente della Watch Tower Society J. F. Rutherford e pubblicato nel 1934, si leggono le seguenti parole:
«Le argomentazioni che seguono non sono fondate sull'opinione di un uomo, ma hanno l'appoggio incondizionato delle profezie ispirate della Bibbia»....

1942 Anche questa fu una  data indicata da Testimoni. All'assemblea che si tenne a Saint Luois, nel Missouri, dal 6 al 10 agosto 1941, venne presentato il libro Fanciulli. Nella Torre di Guardia (inglese) 15/9/1941, p. 288, così si commentava la presentazione di questo libro ai 15.000 giovani presenti: «Mai, in questi ultimi tempi c'era stata una visione così commovente... Ricevendo il dono, i "marcianti figli" lo hanno afferrato. Non un giocattolo, o qualcosa con cui giocare a proprio piacere, ma lo strumento provveduto dal Signore per il lavoro più efficiente neirimanenti mesi prima di Armaghedon» (grassetto mio. Cliccare qui per visualizare la pagina originale). AncheThe Messenger del 1/9/1940, p. 6, diceva che «Armaghedon incombe sulle nostre teste». Per quanto riguarda questa data, i TdG pensavano che la "grande tribolazione", iniziata nel 1914 fosse stata temporaneamente interrotta per permettere il radunamento degli eletti (cfr. Matteo 24:21,22); la seconda guerra mondiale doveva essere la parte conclusiva di questa tribolazione: questione di "pochi mesi" e sarebbe giunta la fine (Religione, p. 198, 1940). Dato che di nuovo si parlava di "rimanenti mesi" (non di anni), la fine era ritenuta davvero imminente: 1941, o al massimo 1942....

Nel 1969 scrissero: «È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone e sono fuggiti sulle alture o si sono ritirati nelle loro case, aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia [= falsi profeti, ndr]. Perché? Che cosa mancava? ... Mancavano a tali persone le verità di Dio e l'evidenza che egli le guidava e le impiegava. Ma che dire di oggi? Oggi abbiamo l'evidenza richiesta, tutta. Ed è schiacciante! Tutte le numerose parti del grande segno degli "ultimi giorni" sono presenti insieme alla conferma della cronologia biblica» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23. Cliccare qui per visualizzare la pagina originale).
«Il metodo migliore per vedere se una profezia è vera o è falsa, è mettere la profezia alla prova del tempo e delle circostanze» (La Torre di Guardia, 3/1/1965, p. 151).
«Qual è il futuro dei giovani? Se siete giovane dovete considerare il fatto che non invecchierete mai in questo attuale sistema di cose... Se siete nella scuola superiore e pensate forse all'istruzione universitaria, significa almeno quattro anni, forse sei o otto anni ancora per laurearvi. Ma dove sarà allora questo sistema di cose? Sarà molto avanzato sulla strada che porta alla fine, se non in effetti scomparso. Questa è la ragione per cui i genitori che basano la propria vita sulla profetica Parola di Dio [leggi: gli "intendimenti" di Brooklyn] trovano molto più pratico indirizzare i loro giovani in mestieri che non richiedono un tale lungo periodo di ulteriore istruzione. E i mestieri come quelli di falegname, idraulico e altri saranno utili non solo ora, ma forse anche di più nell'opera di ricostruzione che si farà nel nuovo ordine di Dio» (Svegliatevi!, 8/11/1969, pagine 1516)....

Torre di Guardia del 1 febbraio 1969, si leggeva (corsivo e parentesi quadre miei): «Dobbiamo noi supporre che la battaglia di Armaghedon sarà completamente finita nell'autunno del 1975, e che il lungamente atteso regno millenario di Cristo comincerà allora? È possibile, ma aspettiamo per vedere quanto il settimo periodo di mille anni d'esistenza dell'uomo coincide strettamente con il sabatico regno millenniale di Cristo. Se questi due periodi decorrono parallelamente in quanto all'anno di calendario [e quindi la fine sarebbe giunta contemporaneamente allo scadere dei "seimila anni di esistenza dell'uomo", nell'autunno del 1975] non sarà un puro caso o accidentalmente ma sarà secondo gli amorevoli e opportuni propositi di Geova. E tuttavia la fine di questo "settimo giorno" creativo potrebbe avvenire entro lo stesso anno del calendario gregoriano della creazione di Adamo. Può comportare solo una differenza di settimane o mesi, non anni»


[qui la riproduzione della pagina in formato jpg (138kb)]. Nei discorsi pubblici, alle assemblee, negli studi, si additava il 1975 come un anno cruciale nel proposito di Dio...



Il 2034, una nuova scadenza? Nella Torre di Guardia del 15/12/03, p. 15, § 6-9, viene fatto un ragionamento che induce ogni TdG a fare nuovamente i calcoli sulla data della fine. Infatti si fa notare che dal momento in cui venne detto a Noè di costruire l'arca fino alla data del diluvio sarebbero trascorsi 120 anni. Si osserva poi che dal 1914 ad oggi sono già trascorsi 90 anni, quindi, si conclude, la "fine" non deve essere lontana. È vero che non viene esplicitamente indicata nessuna data precisa ma molti zelanti TdG avranno 'logicamente' concluso che la fine potrà avvenire nel 2034 o al massimo entro tale data. L'articolo originale: link....


Leggendo questa pagina ho ripensato all'opera "aspettando Godot"

Per chi non la conoscesse, inserisco le informazioni da Wikipedia:


Aspettando Godot (in francese En Attendant Godot, in inglese Waiting for Godot) è la più famosa opera teatrale di Samuel Beckett.
Viene associata al teatro dell'assurdo, ma va specificato che non esiste alcun genere teatrale o movimento artistico così denominato. Il termine fu infatti coniato da Martin Esslin in un suo saggio in cui trova alcuni punti in contatto con le opere di diversi drammaturghi tra cui, oltre lo stesso Beckett, IonescoAdamovGenet e altri ancora. Non vi furono manifesti, progetti, movimenti e scuole denominate "teatro dell'assurdo".

Dramma costruito intorno alla condizione dell'attesa, Aspettando Godot venne scritto verso la fine degli anni quaranta e pubblicato in lingua francese nel 1952, cioè dopo la seconda guerra mondiale, in un'epoca post-atomica. La prima rappresentazione si tenne a Parigi nel 1953 al Théâtre de Babylone sotto la regia di Roger Blin, che per l'occasione rivestì anche il ruolo di Pozzo. Nel 1954, Beckett - autore irlandese di nascita - tradusse l'opera in inglese.

Trama

Vladimiro (chiamato anche Didi) ed Estragone (chiamato anche Gogo) stanno aspettando su una desolata strada di campagna un certo "Signor Godot". Non vi è nulla sulla scena, solo un albero dietro ai due personaggi che regola la concezione temporale attraverso la caduta delle foglie che indica il passare dei giorni. Ma Godot non appare mai sulla scena, e nulla si sa sul suo conto. Egli si limita a mandare un ragazzo dai due vagabondi, il quale dirà ai due protagonisti che Godot "oggi non verrà, ma verrà domani".
I due uomini, vestiti come barboni, si lamentano continuamente del freddo, della fame e del loro stato esistenziale; litigano, pensano di separarsi (anche di suicidarsi) ma alla fine restano l'uno dipendente dall'altro. Ed è proprio attraverso i loro discorsi sconnessi e superficiali, inerenti argomenti futili e banali, che emerge il nonsenso della vita umana.
A un certo punto del dramma, arrivano altri due personaggi: Pozzo e Lucky. Pozzo, che si definisce il proprietario della terra sulla quale Vladimiro ed Estragone stanno, è un uomo crudele e al tempo stesso "pietoso", tratta il suo servo Lucky come una bestia, tenendolo al guinzaglio con una lunga corda. Pozzo è il padrone e Lucky il servo e la corda che li unisce indica un legame reciproco apparentemente inscindibile. I due nuovi personaggi successivamente escono di scena. Didi e Gogo, dopo aver avuto l'incontro con il ragazzo "messaggero di Godot", rimangono fermi mentre si dicono "Well? Shall we go?" (E ora? Possiamo andare?) - "Yes, let's go" (Sì, andiamo), e l'indicazione scenica dice ironicamente "They do not move" (Non si muovono). Il linguaggio non riproduce più la realizzazione della volontà individuale. Non esiste più legame fra parola e azione, fra il linguaggio e la storia che dovrebbe esprimere, comunicare e attivare. Il linguaggio ha smesso di significare e acquista ruolo primario, a sé, autoriflessivo, narcisistico.
Il secondo atto differisce solo in apparenza dal primo: Vladimiro ed Estragone sono di nuovo nello stesso posto della sera precedente. Continuano a parlare (a volte con "non senso" a volte utilizzando luoghi comuni, detti popolari, anche con effetti comici). Ritornano in scena Pozzo, che è diventato cieco, e Lucky, che ora è muto ma con una differenza, ora la corda che li unisce è più corta ad indicare la soffocante simbiosi dei due. Escono di scena. Rientra il ragazzo che dice che anche oggi il Signor Godot non verrà. Esce. E Vladimiro ed Estragone rimangono lì mentre dicono "Well? Shall we go?" - "Yes, let's go". E l'indicazione scenica che mette fine al dramma dice "They do not move."

Nella cultura di massa

Nella cultura popolare Aspettando Godot è divenuto sinonimo di una situazione (spesso esistenziale), in cui si aspetta un avvenimento che dà l'apparenza di essere imminente, ma che nella realtà non accade mai e in cui di solito chi l'attende non fa nulla affinché questo si realizzi (come i due barboni che si limitano ad aspettare sulla panchina invece di avviarsi incontro a Godot).

La nostra vita ferma, cristallizzata, attorno ad un evento imminente, una verità certa ed assoluta (ma in realtà in lenta trasformazione ed in continuo cambiamento). Non vi sembra una similitudine azzeccata?








E torno a sentire con la mente quelle parole...

Matteo 24:23 “Allora se qualcuno vi dice: ‘Ecco, il Cristo è qui’ (presente), o: ‘È là!’ non lo credete.

Atti 1:7 Non sta a voi acquistar conoscenza dei tempi o delle stagioni che il Padre ha posto nella propria autorità”. 






* * * * *




Stai leggendo questa pagina da un cellulare?



oppure:





117 commenti:

  1. E' un post lungo, prendetevi 20 minuti per leggerlo e meditarci su...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro John della serie,errare umanum est ma perseverare est diabolicus, questo post e tutti i documenti che ci sono la dicono lunga sull'onesta intellettuale, iniziando dal primo presidente fino a oggi.

      Elimina
    2. Sullo stesso sito, da cui è tratto questo post, c'è un articolo che si ispira alla stessa opera teatrale di Samuel Beckett, "Aspettando Godot". Si parla delle molteplici interpretazioni che i TdG hanno dato al termine "questa generazione" e del corretto significato da attribuire a quelle parole alla luce di tanti dizionari e commentari biblici. Ve ne consiglio la lettura a questo link:
      http://www.infotdgeova.it/modifiche/godot.php

      Elimina
    3. Quello che mi fa irritare e' che quando fai notare tutti queste interpretazioni mutevoli si cade dalle nuvole come se non fosse mai successo. Quando ero piccolo e' mi portavano in servizio riflettevo sul fatto che i fratelli impiegavano tempo, risorse e speranze al servizio. E mi chiedevo, e se fosse tutto inutile? Dopo tutto ci stiamo fidando di queste persone. E questi fratelli sono completamente all'oscuro di quante volte queste 'verita'' siano state cambiate.

      Elimina
  2. Ali di Pietra10 marzo 2016 23:34

    L'attesa come la speranza cristiana si basa su un concetto
    Semplice essere contenti di quanto Yah provvede proclamando tempi migliori
    L'oppositore dice di prendere oggi più che puoi che non c'è futuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai espresso benissimo il concetto di aspettare Godot...

      Elimina
    2. Per Ali: Siamo circondati da persone che cercano di arraffare tutto quello che possono, ma di chi è la colpa, dell'oppositore? O piuttosto la colpa è della vita breve, perfino in Ecclesiaste 8:11 c'è scritto che per la mancanza di sentenze RAPIDE il cuore dell'uomo è volto ad approfittarsene. Vedi che molti tdg alla lunga si son stufati di aspettare, ripeto la vita è breve ed è l'unica certezza che abbiamo al momento.

      Elimina
  3. Da un secolo i tdg aspettano questo famoso "godot". Penso che la vita essendo un dono di Dio va goduta tutta sulla base del modello di Cristo fatto questo abbiamo adempiuto a tutto ciò che Dio vuole da noi! La sensazione di essere libera da "disposizioni" e da sensi di colpa assurdj gia' per natura, va oltre ad aspettare una ipotetica fine!!! Vivi e lascia vivere...
    Perplessa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. Anche perchè chi crede nelle scritture, non ha bisogno dell'intervento di un "fantomatico" canale di Dio che detta regole e tempi su cosa fare della propria vita.
      Ma se ci prendiamo l'onere di ubbidire a degli uomini, dobbiamo poi essere disposti a pagarne le conseguenze...

      Elimina
    2. post amaro...ma reale, e se ci riflettiamo troviamo molto da applicare alla nostra vita...

      Elimina
    3. All'elenco delle date manca il 2000, nel libro Le nazioni conosceranno che io sono Geova, a pag 216 scrivevano:"Fra breve, entro il nostro ventesimo secolo, la "battaglia nel giorno di
      Geova" comincerà". Qualcuno ha sperato ancora nel 2014. Ricordo mia nonna tdg negli anni '70 che faceva scorte di viveri in cantina e che poi puntualmente andavano in scadenza, eppure ci siamo cascati tutti...

      Elimina
    4. “Non confidate nei nobili, né nel figlio dell'uomo terreno, a cui non appartiene alcuna salvezza”, scrisse il salmista. (Salmo 146:3)

      Elimina
    5. Sono d'accordo Perplessa. Il credere ciecamente a delle idee sicuramente non da nessun risultato. Si seguono una serie di condizionamenti umani sperando che sia Dio a volerlo. Io credo che bisogna vivere una vita onesta, facendo del bene. Ma senza farsi influenzare da altri uomini. Sono nati e scomparsi tanti gruppi un po estremi che si sentivano superiori. Alla fine bisogna usare il buon senso e non perdere il dono piu' bello. La liberta!

      Elimina
    6. Le date hanno destabilizzato tanti..predicare predicare sacrificarsi spostarsi dove c'era bisogno sforzi inutili per poi non realizzarsi mai niente..una corsa contro il tempo cge in molti ha pure procurato danni emotivi e fisici.ne e valsa la pena?

      Elimina
    7. L attesa differita fa ammAlare il cuore..parole sante!godot che non e arrivato intanto il tempo passa e noi ne abbiamo perso a sua volta.ora però possiamo r iprendercelo e nessuno ci può più fermare

      Elimina
  4. Un fratello per incoraggiarmi secondo lui, mi ha detto:"non sei fatta per stare nel mondo sei troppo preziosa torna in congregazione!" Ed io con garbo gli ho risposto:"caro io ci sono nata nel mondo e pure tu! Puoi predicare quanto vuoi ma se le tue azioni sono prive di amore sei un cembalo rimbombante e non ti salverà una nomina o appartenere all'organizzazione e verremo giudicati individualmente per le nostre opere!" Sua risposta: silenzio e perplessità...Ovvio a ciò che è logico non si può dissentire!!
    Perplessa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella storiella di "A lupo! A lupo!" il lupo alla fine arriva davvero!
      Spesso mi sono chiesto quale tattica avrebbe usato Satana per ingannare il popolo di Dio nel tempo della fine.
      Una potrebbe essere quella di sfruttare la nostra natura egoistica. Del resto non fece lo stesso con Eva e perfino Gesù, che invece era addirittura perfetto? In entrambi i casi non offrì loro delle scorciatoie?
      Perché non provarci ancora?
      Sfruttare le Scritture, quindi il pensiero di Dio, non il suo, per ingannare quanti più servitori possibile.
      Creare così tante false speranze da indurre noi a non riconoscere il momento decisivo.
      Perché, che Geova intervenga, nessuno dovrebbe metterlo in discussione, che sia oggi o tra 100 anni!
      Allora dov'è Geova in tutto questo? Egli potrebbe aver acconsentito tutto questo per dimostrare a noi stessi il motivo reale per cui lo serviamo? Abraamo rimase fedele fino alla fine dei suoi giorni. Non rinnegò Geova solo perché le sue aspettative furono disattese. E lui, se ci pensate, non poteva neppure prendersela con qualche "schiavo fedele e discreto", la delusione sarebbe scaturita solo da Geova!
      Serviremmo il Sovrano dell'Universo anche se non dovesse venire MAI il Suo Grande Giorno?
      Continueremmo a proclamare la Sua volontà?
      I fatti attuali lo stanno già dimostrando.
      Un abbraccio forte a tutti, a chi sta perseverando e a chi si è preso una pausa di riflessione!

      Confuso

      Elimina
    2. x Confuso: Il lupo nel nostro caso è già morto, dopo 115 anni, e poi il senso della storiella è proprio che non bisogna dare falsi avvertimenti, perchè è normale poi se nessuno ci crede più, tu cerchi di trovare una spiegazione che io faccio fatica ad accettare, ieri sera su Focus spiegavano che i nazisti per testare il giusto mix di metaanfetamine mettevano uno zaino di 30 Kg sulle spalle dei detenuti a Sachsenhausen e vedevano chi resisteva più a lungo. Ora il tuo esempio mi fa pensare a un Dio nazista, e sinceramente la cosa non mi attira per niente.

      Elimina
    3. (Ax80) D'accordo con Complottista. Non intendo assolutamente sminuire il tuo punto di vista, Confuso, ma tirare fuori la storia delle "tattiche di Satana" non ha senso. Parla l'evidenza dei fatti. Un'organizzazione che si proclama "canale di Dio", che ha la pretesa di scrivere e aver scritto cose Nome di Geova che alla prova del tempo si sono rivelate soltanto interpretazioni fallaci, cosa c'entra con le "tattiche di Satana"...? È tutto scritto nero su bianco. Siamo in presenza di errori clamorosi da parte di un autoproclamato "canale di Dio". Satana non c'entra affatto. Ammettiamo piuttosto di non avere e non aver mai avuto la verità assoluta. Anche se è più difficile. Forse ogni cosa che etichettiamo come "divina" e "soprannaturale", ha una spiegazione più umana e razionale di quanto pensiamo, con tutte le conseguenze che questo comporta. In ogni caso, anche se così non fosse, le interpretazioni della wt si sono dimostrate erronee tante, troppe volte, al pari di altre religioni. Ne' più, né meno.

      Elimina
    4. Sono d'accordo con Complottista e Ax80, sul fatto che le "tattiche di Santana" non hanno nulla a che vedere con gli errori che la Wt ha commesso e continua a commettere! Ogni volta che succede qualcosa hanno inculcato che ci sia lo zampino del maligno, direi che ora di finirla con questa storia! Il Creatore, ci ha dotati di un cervello usiamolo! Ma la WT ha qualche problema a farlo!!! Per Confuso un abbraccio solidale!!!
      Perplessa

      Elimina
    5. Satana, una figura comoda per le religioni, la wts, per giustificare, spiegare la loro impotenza ed errori!!
      Quando le cose van bene e'dio, quando van male e satana, ma per favore, possibile che ancora oggi si ragioni con una mente infantile?

      Elimina
    6. Cari Perplessa, Complottista e Anonimi,
      Dai vs commenti comprendo di aver comunicato un'idea differente dalla mia.
      Cerco di spiegarmi meglio:
      Non intendo assolutamente scambiare il pensiero, o meglio, i vari pensieri che la wt ha divulgato nell'arco di più di un secolo con quelli di Geova. Anzi potrebbe essere l'esatto contrario, cioè che Satana si sia servito della wt!
      Geova potrebbe solo averlo permesso come nel caso di Giobbe. Del resto se lo ha fatto scrivere nella Sua Parola insieme all'esortazione di Pr. 27:11 un motivo potrebbe essere anche quello. Vi pare?
      Non mi sento sicuramente depositario della verità assoluta, vedi il nick adottato, tuttavia è innegabile, inconfutabile che le Scritture parlano di una fine certa. Ma, non essendo umanamente possibile conoscere la data, personalmente ho da un bel pezzo abbandonato ogni interesse sull'argomento. I vari studi w che ci sono stati non li ho neppure sottolineati, figuriamoci studiarli. Questo non significa che non ci creda, ne sono più che convinto. Beato chi potrà vivere quell'esperienza, con tutte le difficoltà annesse. Nel frattempo la mia relazione con Geova rimane salda (Gios. 24:15).
      Spero di essere riuscito a rendere meglio l'idea che avevo in mente.
      Un abbraccio,

      Confuso

      Elimina
    7. Caro Confuso... ma sei proprio così sicuro che le scritture parlino in maniera inconfutabile di una fine certa? E se così fosse, sei proprio sicuro che si applichi al nostro futuro o non siano cose già adempiute?
      Sei sicuro che quello che sia scritto nella Bibbia sia quello che era scritto in origine?
      Ma, sopratutto, sei proprio sicuro che la Bibbia sia quello che dice di essere?
      Non dico si o no, dico solo di non dare nulla per scontato.

      Elimina
    8. satana è il miglior amico delle religioni.....fa troppo comodo la sua esistenza.

      Elimina
    9. Scusate, ma a questo punto mi aspetto che il prossimo commento metta in discussione anche l'esistenza di Dio!
      Solo per curiosità, per Victor e Riflessivo, qual'è il vs pregresso, intendo chiedere se siete stati tdg attivi, qualcuno lo è ancora? Se volete ovviamente potete anche non rispondermi

      Elimina
    10. (Ax80) No. Mettiamo in discussione la wt in quanto "canale di Dio". Mettiamo in discussione l'interpretazione che la wt da' di Dio stesso. A meno che anche tu sia uno di quelli per cui vale l'equazione wt = Dio, mettendoli sullo stesso piano. Il tuo commento sulle nostre intenzioni mostra che dobbiamo fare ancora molta, troppa strada verso la consapevolezza di come stiano realmente le cose...

      Elimina
    11. Caro Confuso, non ho sentito parlare di Dio, ma solo di religioni, interpretazioni e traduzioni di Bibbie...
      Troppo spesso siamo condizionati anche nella nostra idea di creatore da insegnamenti arbitrari.
      Che Dio esista è una cosa, che gli uomini abbiano capito qualcosa di Lui è un'altra, che i tg lo abbiano capito è un'altra ancora...
      Seimpariamo a scindere il Creatore dalle religioni, è un primo passo...

      Elimina
    12. Si sono stato tdg per 40 anni, anche nominato. Quindi so bene di cosa parlo. Se ti interessa, metto pure in discussione l'esistenza di Dio, per lo meno del Dio raccontato nella Bibbia. È un problema?

      Elimina
    13. x Confuso: A molti è capitato questo percorso, me compreso, si parte con l'avere lealtà verso Dio e la WT, poi si scopre che qualcosa non torna e si ha solo più lealtà verso Dio, ne troverai un certo numero qui, poi col tempo si può arrivare a non avere più lealtà nemmeno per Dio, ma attenzione, non significa metterne in dubbio l'esistenza, come ben detto da Victor e Lelvira può essere qualcosa di diverso. Ciò che è terapeutico, secondo me, è imparare a vivere senza il bisogno di Dio che ci risolverà ogni cosa, e non è detto (parlo anche per me) che un giorno dopo questa bella formattazione durata alcuni anni, non sentirò il bisogno di ricevere nuovamente lo spirito santo, non quello ovvio della WT che altro non è che la propaganda e l'indottrinamento ricevuti alle adunanze.

      Elimina
    14. Caro Ax80,
      la mia idea sulla wt la evinci dal mio commento delle 16,41, a meno che anche Geova possa essere ingannato da Satana! Fai tu ...

      Elimina
    15. Cara lelvira,
      in quale contesto non hai sentito parlare di Dio? Nel blog, in sala del regno ...? Scusami ma non ho capito.

      Elimina
    16. Victor caro,
      perché dovrebbe essere un problema? Semmai è una tristezza! Se sei arrivato a mettere in discussione l'esistenza di Dio, anche nel tuo caso la wt ha fallito clamorosamente! Molto probabilmente non solo il cd, ma anche quei fratelli che, con la loro condotta, ti avranno presumibilmente deluso. Mat. 18:6.

      Potremmo chiederci in che misura fossero responsabili i singoli individui, compreso ogni singolo componente del cd. Fortunatamente il giudizio non spetterà a qualche altro essere umano corruttibile, tutto verrà a galla, non temere!
      La mia domanda era volta più a capire meglio con chi mi stessi relazionando semplicemente per meglio impostare un qualunque concetto. Capire quali fossero i pensieri che ci accomunano. Niente di più.

      Cari fratelli tutti, questa è la mia prima esperienza in un blog di questo tipo, anzi, diciamo pure in assoluto. non ho mai commentato prima in nessun blog, tant'è che sto imparando adesso anche il meccanismo stesso di un blog. (Tra l'altro dai vari commenti vedo che ne esistono diversi come questo ma io ne conosco solo altri 2, e se qualcuno volesse darmi delle dritte sulle eventuali differenze gliene sarei grato.)

      Forse il modo di pormi potrebbe dare un'impressione distorta della mia persona, colgo pertanto l'occasione per specificare qualche cosa sul mio conto, giusto per conoscerci meglio e ridurre i futuri fraintendimenti:

      - ho sempre amato approfondire la conoscenza delle cose che mi circondano nella stragrande maggioranza dei campi dello scibile. non che sia uno scienziato, ma un gran curioso. le uniche eccezioni sono state fatte solo per i fatti altrui e, guarda caso, per le cose spirituali essendomi stato proibito TASSATIVAMENTE sin da piccolo anche solo di mettere il naso fuori dell'orticello della wt.
      - le mie uniche certezze: l'affetto dei miei familiari e l'esistenza di un Creatore che non potrebbe mai accettare che degli esseri, umani e/o spirituali, malvagi possano rompere le uova nel paniere.
      - il mio desiderio: capire quanto più possibile anche nelle cose spirituali, (questa volta uscendo fuori dall'orticello!)
      il tutto condito dal massimo rispetto per le convinzioni altrui e nessuna intenzione di far prevalere le mie.

      Per mantenermi in equilibrio non ho intenzione di isolarmi, essendo l'uomo notoriamente un gregario, quindi cercherò di alternare la condivisione al confronto con tutti senza timore alcuno.

      Un caro saluto a tutti,

      Confuso

      Elimina
    17. Caro Confuso, come vedi qui sul blog si affacciano persone diverse, con opinioni diverse. E dato che il creatore ci ha donato del libero arbitrio, la maggioranza di loro gode di libertà di parola su questo blog. Gli unici che non possono goderne sono coloro che non hanno fatto saggio uso di questa libertà. contravvenendo alle regole...

      Elimina
    18. Caro @confuso il tuo approccio è quello che ho scelto anch'io, propio perché come te ho sempre cercato di andare oltre le cose spesso con ricerche e tempo dedicato a meditare.
      Ora, iniziando a ragionare senza schemi né barriere mentali, si può iniziare a fare un bel passo avanti verso quella Verità così tanto desiderata...
      Alla fine il Signore renderà chiara ogni cosa... E iniziare a soppesare e valutare i vari punti di vista presenti sul blog come anche in altri
      Potrà aiutarci molto nel avere un quadro generale e un punto di osservazione molto più ampio, che se ascoltassimo solo i concetti wts che in alcuni casi si sono dimostrati fallaci.
      Noi siamo qui, se ti va, anche in via privata.
      Un caro saluto @confuso, spero solo momentaneamente...
      👋😀

      Elimina
    19. Io capisco molto bene Victor, forse sul concetto di dio, ho la sensazione che non si discosti molto dalla mia.
      Purtroppo l'idea, e il come e' dio e' stata fortemente influenzata dalle religioni, teologi ecc.. Che ce ne hanno fatto conoscere uno a loro immagine e somiglianza, con la sola eccezione che lo hanno dotato di poteri superiori a gli uomini, ma non con poche contraddizioni e paradossi, evidenti a chiunque usi saggiamente la mente, ed esamina questo dio che ci e' stato inculcato, compreso quello della bibbia, fatta eccezione della la figura di Gesu, la cui figura e' rivoluzionaria, e inconciliabile con il dio del vecchio testamento! Il primo fa paura, l'ubbidienza e' dovuta per il terrore, egoismo, egocentricita', ecc.. invece la figura di Gesu e' incentrata sull'amore, la giustizia, la consapevolezza delle debolezze umane, dove la misericordia e' il primo elemento e metro usato, dove si leggono i cuori e le dificolta umane!!

      Ora io l'ho detto tante volte, e mi ripetto, non escudo nulla, ma di sicuro e qui sono quasi certo, il dio che conosciamo e' stato inventato, creato dall'uomo a sua immagine e somiglianza!!
      E in questo caso io sono ateo, ma non lo sono nella possibilita che ci sia un qualcosa di creativo, ma io non lo chiamo dio, perche per me dio e' un invenzione umana (Questo e' il mio pensiero, sia chiaro, non una verità), ho imparato a dubitare di tutto, perche chi non ha dubbi, resta ignorante, non ha bisogno di fare ricerche, e questo forse e' il problema di quelli che dichiarano di avere la verità!! Tanto ho la verità che devo cercare ancora?
      Questo e' il gioco o lo strumento delle religioni, compresa la wts, risposte facili, preconfezionate, non hai bisogno di fare ricerche noi abbiamo la verità!!

      Elimina
    20. Complottista,
      cosa potrebbe indurre una persona a perdere la lealtà a Dio?

      Elimina
    21. Ascoltami Confuso, non è certo l'operato di alcuni uomini che può farmi mettere in dubbio l'esistenza di Dio, non sono così ingenuo. Semmai, invece, ho deciso di non partire da alcun assioma, compresa l'esistenza di Dio. Ti dirò di più, se Dio esiste ed è quello di cui parla la Bibbia, non mi piace, non ci voglio aver a che fare. Un Dio vendicativo, sanguinario che non lascia scelta se non "servirlo" (e non iniziamo con il discorso sei libero di non servirlo perchè la pena è la morte, ergo NON hai scelta). L'unica parentesi in cui Dio sembra agire logicamente, da quello che ti aspetteresti da un essere infinitamente superiore, è quello descritto nei vangeli, poi dopo i vangeli ritorna ad essere il Dio distruttore. Le promesse, il nuovo mondo... tutto bellissimo se non fosse che passano per lo sterminio della stragrande maggioranza della popolazione mondiale.
      Questo è quanto.
      Non temo, non sono triste. Ho scoperto che si può essere felici e soddisfatti anche SENZA religioni e SENZA credere in alcunchè, checchè ne dicano le varie religioni secondo le quali cui lo scopo dell'uomo è credere in qualcosa.
      Non per questo disprezzo chi sceglie di credere, ci mancherebbe, rispetto l'opinione di tutti. Anzi, credo che la mia attuale posizione mi abbia aperto la mente in quanto a tolleranza e comprensione del pensiero altrui.
      Per concludere, non sono certo dogmatico nelle mie credenze. Sono sempre aperto a conoscere il pensiero degli altri e, se lo trovo coerente, a farlo mio, perchè no.
      Ma ecco... tornare a Bibbia, WT e compagnia bella la vedo un po' difficile. Le conosco già bene, senza voler essere presuntuoso.

      Elimina
    22. Ciao Victor, condivido in pieno il tuo pensiero e ragionamento,e ti dirò la tiritera del libero arbitrio mi sà tanto di presa in giro.Ciao

      Elimina
    23. x Confuso: la lealtà è quell'attaccamento morale e mentale dato dalla fiducia riposta verso qualcuno tipo tua moglie o un amico, che non ti fa dubitare nemmeno quando gli avvenimenti ti remano contro, e tu non dubiti perchè sai di conoscerli bene. Come puoi arrivare a perdere la lealtà? Il primo passo è perdere la fiducia, che è figlia della lealtà. Quando questo sentimento si protrae per lungo tempo, e non accade nulla per farti ricredere,
      alla fine perdi anche la lealtà.

      Elimina
    24. Complottista,
      Cosa mai potrebbe aver commesso Dio nella tua vita di diverso da quello che ha fatto per migliaia di anni, al punto da perdere la fiducia in Lui?

      Elimina
    25. x Confuso: è una domanda ambigua, potrei applicarla anche agli elfi, cosa mai ti hanno fatto che non credi alla loro esistenza?

      Elimina
    26. Complottista,
      Semplicemente non ho mai avuto creduto nella loro esistenza!
      Perdonami ma il tuo ragionamento presuppone che uno perda qualcosa che possiede. Si parlava di perdere la fiducia in Dio perché evidentemente già ci si fidava di Lui.
      Non sei d'accordo?

      Elimina
    27. Confuso... Ma anche la domanda contraria... Cosa invece ha fatto per avere fiducia in lui?

      Elimina
    28. Uno poteva semplicemente avere un tipo di
      fede indotta da altri fin da bambino, e siccome questa fede poteva, dico poteva, essere basata su presupposti falsi, la logica conseguenza è che si smetta di credere in quanto insegnato, il che includerebbe QUEL Dio, che abbiamo capito non essere reale. Da QUEL Dio si prenderebbero dalle distanze.
      Che poi si cominci a domandarsi se il Dio Creatore non sia in realtà DIVERSO, è solo una presa di coscienza, che richiede un certo impegno nella ricerca...che poi uno abbia voglia o meno di fare tale ricerca, è del tutto personale.

      Elimina
    29. Perfettamente d'accordo con te lelvira.Non prendiamo per oro colato tutto quello che leggiamo (lo abbiamo fatto per troppo
      tempo ) Ma ci sono troppe cose che non sappiamo ,quindi mi limito a credere in questo creatore di cui non so nulla , se non che la natura mi parla ogni giorno di lui ,e la natura mi dimostra che per fortuna il mio creatore è molto diverso da quel Geova lì .Cosa sarà il futuro ? Qual'é il suo proposito per noi ? BOH ! Ma a questo punto non mi interessa neanche saperlo .Non ha senso vivere da malata per morire sana .L'unica certezza che ho è che anche stamattina sono viva e se arriverò a stasera (lo spero vivamente anche perché ho un po di cosine da fare :),lo avró fatto cercando di non buttare via un altro meraviglioso giorno di vita che mi è stato donato......ma è solo il mio parere.

      Elimina
    30. Sorelle lelvira e zabetta io ogni tanto vado in confusione quando si parla di certi argomenti..per anni sono stata indotta a pensare che facendo più ore,un servizio pure al di la delle mie forze facesse piacere a DIo e che sta fine era vicina ma per chi? Per me o per quelli a cui predicavo? Il messaggio a volte non riuscivo a trasmetterlo con convinzione tant e vero che a volte uscivo per inerzia o mi scontravo benevolmente con gli anziani dandomi la colpa che non studiavo abbastanza e la meta del nuovo mondo non era reale per me.tutto peggiorata di giorno in giorno e la gente se ne accorgeva che la fine che predicavamo non veniva mai e io dicevo a me stessa cosa sto facendo perché continuare ad illudere gli altri?chi sono io per farlo?mentalmente sono stata a pezzi non ne potevo più ed ero confusa perché servire Dio per una data non solo e una presa in giro ma risultava un adorazione meccanica e senza sentimenti.

      Elimina
  5. Un anonimo ci scrive11 marzo 2016 10:30

    E ragionevole sperare? Per tanti uomini sperare è lasciare aperta una porta
    verso il futuro migliore e in ogni caso vivere in cammino. Per altri, filosofi del
    passato e del presente, la speranza è una passione irragionevole dal quale il saggio deve liberarsi per entrare nella regione della serenità perfetta. Per gli stoici il saggio deve desiderare ciò che ha senza proiettarsi verso l’avvenire. Anche la sapienza Indù si muove in questa direzione: “ E’ felice solo colui che ha perso ogni speranza,
    perché la speranza è la più grande tortura che ci sia e la disperazione la più grande felicità...
    (i messaggi anonimi non sono ammessi)

    Il punto della redazione
    Questo post sui 115 anni di predicazione non vuole ridicolizzare chi spera come cristiano, ma chi si autoproclama "canale di Dio" prendendo peri fondelli persone sincere

    RispondiElimina
  6. Anelare l'attesa riposta, ci fa essere uomini migliori?
    Il messaggio critiano, x me ha una pecca, riportata anche nelle scritture greche lo rende "residente temporaneo" rispetto alla vita che egli vive. Privandolo delle cose buone che poteva vivere, in favore di qualcosa che non vedrà mai. Come "aspettando godot". Reca ancora + amarezza se ci si è fatti guidare da una organizzazione che ha preteso di fare le veci di Cristo.

    RispondiElimina
  7. Ali di Pietra11 marzo 2016 12:25

    Il mondo passa e pure il suo desiderio, ma chi fa la volontà di Dio rimane per sempre.
    Ciò non è in contastro con
    "Sazi il desiderio di ogni vivente "
    Resta inteso che Geova odia la concupiscenza.
    Adesso come in futuro sarà un giorno alla volta.
    Il mondo è pieno di propositi mai realizzati quello ch'èurgente è aiutare il prossimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ali di pietra concordo con te! Il prossimo nostro è già nel presente e nel futuro da vivere, d'altronde a dare felicità c'è sempre gioia! La Wt costruisce barriere, ma noi costruiamo ponti!!!
      Perplessa

      Elimina
    2. caro Confuso, tu dicevi che avevi paura di sentire a breve qualche commento che negasse l'esistenza di Dio, e intendevo che nessuno parlava del Creatore, ma solo dell'immagine antropomorfizzata che ne ha fatto l'uomo...
      Il Dio che ci è stato insegnato - da tutte le religioni - è fatto a immagine e somiglianza dell'uomo, e non il contrario...e questo se permetti non è il Dio che vogliamo adorare.

      Elimina
    3. Allacciandomi al commento di lelvira ...basta leggere nel libro... imitiamo la loro fede pagina 91 ,paragrafo 20 ...per capire come la WT come fanno tutti i teologi ....cerca di spiegare l inspiegabile.

      Elimina
    4. Lelvira,
      Decidere di non volere adorare un determinato Dio, fa presupporre che abbia conosciuto qualità negative di questo Essere, evidentemente non condivisibili dal tuo punto di vista. Ora, salvo diverse spiegazioni, che sarei curioso di conoscere, presumo che non abbia conosciuto lo stesso Dio che ha creato l'intero Universo. Mi spiego meglio, come accennavo in un commento precedente, la comprensione di un Essere così immenso non può che richiedere migliaia di anni. Quanti ne sono passati solo per leggere il genoma umano? E non si è certo arrivati alla fine dello studio dell'uomo. Come possiamo pretendere di conoscere l'invisibile in minor tempo. Tuttavia questo ns limite, come non ci impedisce di continuare nella ricerca medica, apprezzandone le varie peculiarità del ns corpo, non dovrebbe impedirci di ricercare il ns Creatore. Vogliamo ignorare la Sua Parola? Liberi di farlo. Come potremmo ignorare il Suo Creato?
      Per risalire alle caratteristiche dell'autore di qualsiasi opera occorre la mente, non il cuore, del Creato la Scienza, non la Fede.
      Ad un certo punto, mantenendo alta l'onestà intellettuale, dev'essere molto difficile resistere dal rendere lode a Colui che non si è risparmiato in alcun campo.
      Buonanotte

      Elimina
    5. Come dice Mauro Biglino, io non so niente di dio, "e chi dice di conoscerlo lo considero (queste mie parole)presuntuoso".
      La bibbia, anche io non credo parli di dio, ma di un elohim in particolare, un elohim guerriero, egoista, crudele, non accettava rivali, liberta di pensiero, e che faceva terra bruciata di tutto ciò che ostacolava la sua sete di potere! Quindi di dio non so niente, a parte forse qualcosa nei vangeli, se Gesu era veramente figlio di dio, o lui stesso dio, ma anche qui purtroppo mancano le certezze, che ora non sto qui a parlare delle incongruenze che vi sono anche nei vangeli. In sintesi comunque la figura di Gesu si concilia di piu con quella di un padre amorevole, che ama veramente i suoi figli, e capisce le loro debolezze, preferisco questa figura. Come dice Mauro Biglino meno male che l'elohim yahweh non e' dio!!!

      Elimina
    6. anonimo italiano13 marzo 2016 11:16

      Non ho letto Biglino, ma quello che so è che l'uomo ha sempre cercato di vedere Dio come un essere umano con passioni e azioni molto "umane": Giove aveva amanti ed era molto vendicativo. Il Dio del Vecchio Testamento ci appare più interessato a se stesso, alla sua reputazione che agli uomini. E' vendicativo, ma allo stesso tempo presta attenzione ai suoi servitori. Per molti versi è contradditorio, non coerente.
      Altro discorso il Nuovo Testamento dove la figura principale è Gesù e Dio appare in secondo piano, figura pronta a ricompensare i suoi adoratori. Mentre sarà il Cristo a vendicare...
      E qui entra in gioco il credere: personalmente credo poco essendo per lo più agnostico, certo cresciuto in una famiglia di tdG. Sono scettico e i motivi sono molti: i 42 fanciulli dell'orsa, Davide che viene graziato pur avendo assassinato un innocente, il Diluvio?, Adamo ed Eva?, i sette giorni (ricordiamo che per molti anni si credeva fossero di 7.000 anni ciascuno), le molte date disattese, recenti scandali che vengono da molto lontano. Ovviamente chi vuol credere continuerà a farlo, chi non crede avrà conferma dei suoi dubbi.
      Un caro saluto...

      Elimina
    7. x Confuso: Chiunque abbia creato noi e l'universo deve per forza essere lodato per la mole di lavoro e l'intelligenza che c'è dietro, sulla figura del padre amorevole ho qualche riserva: ieri facendo pulizia nell'orto ho notato che le pianticelle son bruciate dal gelo, mentre i rovi han tutti le foglie verdi e sono vegeti come mai, o più in grande, se vai in Australia è tutto velenoso flora e fauna perchè l'uomo vive solo sulle coste. Non è tanto amorevole la Terra o la natura dove non c'è urbanizzazione. E poi se ci pensi quando stai male vai dal medico o in farmacia, dopo studi e tecnologia di secoli, dov'è Dio in tutto questo?

      Elimina
    8. Complottista,
      Che dire? Francamente è la prima volta che leggo che "dove non c'è urbanizzazione la Terra non è tanto amorevole"!
      A me è sempre risultato l'esatto contrario. I posti incontaminati dall'uomo sono considerati dei paradisi terrestri, mentre appena l'uomo ci mette gli occhi sopra...
      Francamente questa tua asserzione mi sembra alquanto forzata!

      Elimina
    9. carissimo Confuso,
      scusa, io non ho mai detto di conoscere Dio, cosa che ritengo impossibile nella sfera umana.
      Dico solo che il Dio che molti adorano è troppo simile all'uomo per essere realistico. Evidentemente in noi stessi ci sono potenzialità ancora sconosciute, che forse potranno emergere mano a mano, in un'evoluzione della coscienza collettiva del genere umano.
      Il fatto che una formica non possa saper niente di te e di me, non rende vana la nostra esistenza, e se questa piccola creatura cercasse di immaginare te e me come la Grande Formica che ha creato il mondo prenderebbe una bella cantonata...
      La formica che siamo noi non può attribuire a Dio le sue specificità, questo credo sia chiaro. Noi, che siamo pure creature, ma immensamente diverse dalla formica, troveremmo ridicola questa sua pretesa di immaginarci simili a lei, avendo dimensioni diverse, qualità diverse, scopi diversi, cognizioni diverse del tempo e dello spazio, e via discorrendo...un altro pianeta, davvero.
      Tutto questo discorrere sulle qualità di Dio a volte mi sembra veramente risibile.
      La formica può solo inserirsi nello scopo generale della creazione, rispettando il suo ruolo.
      L'uomo ha un ruolo diverso e può darsi che Dio stesso si aspetti un po' di umiltà in più nel riconoscerlo.
      Detto questo, la mia convinzione personale, da formica, è che l'uomo abbia la possibilità e la capacità di avvicinarsi a Dio amando profondamente ogni altra creazione...ma questo è un altro discorso.

      Elimina
    10. x Confuso: Non so se abiti in città, ma nelle zone poco abitate prendono il sopravvento le specie più aggressive, ancora oggi in Italia ci sono zone con presenza di lupi, cinghiali volpi e vipere. In città è raro che un lupo vada a predare un pollo impacchettato al minimarket, ma ti assicuro che solo in zone di periferia o di campagna ci son problemi per chi ha qualche tipo di allevamento. In Italia in passato ci sono stati orsi ai piedi delle Alpi e leoni e tigri al centro/sud, dove invece l'uomo si è insediato stabilmente ha bonificato il territorio a favore delle speci domestiche, l'Australia è un esempio eclatante

      Elimina
    11. Lelvira,
      Hai toccato un argomento tipico del "libro del Creato", bene, ti seguo!
      Leggiamo tra le sue righe. Tra tutte le specie viventi sulla Terra l'Uomo occupa la posizione dominante. Un caso? Notoriamente qualsiasi animale, di qualsiasi taglia e formato, a meno che non sia affamato, teme l'uomo. Nessun animale potrebbe mai compiere tutto quello che fa l'uomo mentre l'uomo, studiando le rispettive caratteristiche, è in grado, e lo sarà sempre di più, di imitare le peculiarità di tutti gli animali.
      Ti sembro un esaltato o convieni con me che si tratta semplicemente di una constatazione di fatto?
      Ora, tu trovi risibile discorrere delle qualità di Dio, qui non mi trovi d'accordo. Il fatto che conoscere Dio sia un processo lungo, e per lungo intendo infinito, non significa che non debba mai iniziare. Pensa all'osservazione dell'Universo, potrebbe mai terminare? Eppure sin dagli albori della civiltà, con mezzi rudimentali, l'Uomo ha iniziato questo processo affascinante. Trovi risibile anche questo?
      Poi dici che Dio sia troppo simile all'Uomo. Intanto le Scritture stesse asseriscono il contrario, cioè che l'Uomo sia stato creato a Sua immagine e somiglianza. Possiamo dimostrare il contrario? Sarebbe troppo ardito definire l'Uomo il custode della Terra? Secondo la constatazione iniziale ne avrebbe tutte le caratteristiche basilari, le potenzialità ci sono tutte. Non vedo nulla di offensivo accettare che il Grande Progettista, nel definire le caratteristiche di un Suo "delegato" abbia riprodotto in scala infinitesimale le proprie peculiarità.
      Vogliamo proprio gettare alle ortiche quello che dovrebbe essere un onore ed un privilegio?
      Torniamo per un attimo sull'altro Libro, al momento concentriamoci su ciò che è più vicino a noi, in ordine temporale, sui Vangeli. La condivisione del VT rinviamola a tempi futuri, quando saremo pronti per farlo. Al momento utilizziamolo solo per identificare il Cristo. Ti sembra un compromesso ragionevole?

      Elimina
    12. Redazione Blog14 marzo 2016 10:47

      vi prego di spostare le vostre conversazioni su Dio ed il creato qui:
      http://labibbiatrastoriaescienza.blogspot.it/

      Elimina
    13. Caro John, non saprei in quale post inserire la risposta...
      Devo solo dire a Confuso che probabilmente mi sono spiegata proprio male, visto che completamente travisato il senso di quello che ho detto.
      Io in Dio ci credo e mi rifiuto di credere che sia una formica come noi, questo è tutto.
      Che poi si possa avere con lui un qualche tipo di rapporto, è evidente e mi pareva chiaro.
      Ma che questo sia l'approccio giusto per avvicinarsi a Lui, questo cercare di limitare le Sue qualità per renderle comprensibili, invece di cercare di elevare noi, mi sembra proprio di no.
      Il VT a me interessa solo in relazione al fatto che può aver fatto identificare il popolo tramite il quale sarebbe venuto il Cristo, che ritengo l'unico canale e mediatore autorizzato tra noi e un Creatore al momento troppo in alto per la nostra comprensione, e che attraverso il palo (o croce, non me ne potrebbe importà de meno) del Cristo, come la scala di Giacobbe o il serpente di rame, e che per così dire "arrampicandoci" su questo palo ci avviciniamo gradualmente a Dio, quindi il senso del nostro vivere è racchiuso nel Cristo come prototipo di ciò che dovrebbe diventare l'umanità, seguendo le sue orme.
      Mi sembra francamente che non valga la pena di avvitarci su problemi di lana caprina, sulle quali probabilmente siamo anche d'accordo e semplicemente non ci capiamo.

      Elimina
    14. Volevo aggiungere che per me il Cristo è chiaramente identificato.

      Elimina
  8. Io mi domando sempre e dico:chi glielo spiegherà tutto questo agli oltre 8.000.000 di indottrinati???Mah..staremo a vedere,forse è il caso di dichiararci fortunati noi,che abbiamo preso coscienza e consapevolezza,al pari di quando 10,20,30,40 anni fa abbiamo conosciuto "la verità",le virgolette sono veramente d'obbligo..:-)

    RispondiElimina
  9. anonimo italiano11 marzo 2016 16:53

    Qualche anno fa una trasmissione televisiva si chiedeva perché così tante persone si fanno "infinocchiare" da santoni e maghi. Ebbene si è visto che quando uno vuol credere terrà conto di tutto ciò che conferma le sue aspettative, mentre ha la tendenza a "dimenticare" ciò che contraddice.
    Inoltre parlando degli illusionisti, sempre questa trasmissione televisiva, faceva notare che non hanno alcun timore di eventuali controlli, purché ad effettuarli non sia un altro illusionista. Questa tecnica la dice lunga...
    Per applicare queste informazioni alla Watchtower si potrebbe dire che chi vuole fermamente credere non terrà conto di tutte le aspettative fallite, ma cercherà sempre nuove conferme che la fine è prossima (tipiche le espressioni: "hai visto il telegiornale?", "hai notato la dichiarazione..."). Inoltre come un buon illusionista ci viene detto studiate, fate ricerche, ma ci viene raccomandato non in siti "apostati" (dove certi modi di fare vengono smascherati).

    RispondiElimina
  10. Per allacciarmi all'ultimo commento, quello di Anonimo Italiano, Paradossalmente è propio grazie al fatto che si è infranto un "consiglio" /comando, della wt$ di non andare a sbirciare su siti e blog dissidenti o apostati che oggi almeno il sottoscritto si trova a questo punto del percorso.
    Se non fossi andato oltre quella "barriera" morale e mentale "imposta" dall'organizzazione, non sarei mai riuscito a scoprire tutto quello che ormai in rete circola sugli scandali ma pure sulle date errate e gli errori di cui questo post è un esempio calzante.
    E grazie al confronto sia con i vari blog e siti, come pure personalmente con cari amici che ho avuto modo di conoscere nel privato e che arricchiscono anche questo blog con i loro interventi, sto crescendo e aquistando determinazione, esperienza e maturità, e questo mi sta aiutando a non essere preda della susseguente delusione e ancor peggio disperazione che può logorare chi per anni ha creduto ad un ideale, una favola, un inganno, chiamatela come volete.
    Purtroppo se per alcuni è stato più facile attutire il colpo, per altri che sono soli può essere molto più difficile.
    Ecco perché vedo in questo come in altri blog la reale possibilità di dare aiuto e conforto, in maniera pratica a chi versa in gravi situazioni a causa di tutto questo.
    Per cui credo sia doveroso anche mettersi in contatto qualora lo si voglia per parlare, aprirsi ed esternare a persone reali tutto quello che si prova.
    A me è servito e sta servendo immensamente aver conosciuto veri amici, fratelli e sorelle "risvegliatisi", con i quali ci si confida e si cerca di incoraggiarsi a vicenda.
    Grazie a tutti loro e a tutti voi già solo per il fatto che ci siete...

    RispondiElimina
  11. Ali di Pietra11 marzo 2016 20:19

    ADESSO FINEAS il Menu lo decidiamo NOI. ...
    Basta con quel "cibo"preconfezionato.

    RispondiElimina
  12. Fineas condivido appieno,sto facendo lo stesso percorso.Devo dire che già 2-3 anni fa un amico reale ex betelita mi parlava di quello che è poi venuto fuori.Io non ci credevo ma poi... Ecco ma come si fa a trovare persone fisiche come avete fatto voi?So,senza fare nomi,anzi nick..:-) che alcuni di voi si sono incontrate di persona realmente...forse abitate nella vostra zona..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosario chiedi mail a john,lui sa cosa fare.. Chiedi pure la mia di mail non ci sono problemi fratello..

      Ali di pietra capisco cosa tu voglia dire e condivido, però accertati che quel cibo che decidi di mangiare dimostri di essere nutriente.. Lo capirai dall'effetto che avrà su di te...
      Un abbraccio a voi...

      Elimina
    2. anche la mia mail è disponibile, Rosario, senza problemi.

      Elimina
  13. Ali di Pietra11 marzo 2016 23:26

    Geova dice :Accertatevi delle cose più importanti :
    tre cose menzionero'
    1`L'AMORE ;che deve essere mosso fini altruistici
    2`LA LIBERTÀ DI PAROLA; camminare per strada senza che le persone si girino dall'altra parte
    3`IL DISCERNIMENTO; consirerare DIO al di sopra di tutto, visto che il suo proposito è eterno.

    RispondiElimina
  14. Confuso ...io credo nel esistenza di DIO ....ma quando parliamo di bibbia ...allora bisogna cominciare a setacciare e farlo molto bene ...un DIO che usa uomini e li manda in guerra per fargli compiere la sua volontà , un DIO che fa compiere sacrifici animali ( e a momenti ci scappa pure uno umano ).. ,uno che va in estasi a sentire il grasso animale che brucia e che in molte circostanze, fa fare esattamente le stesse cose che chiedevano gli altri DEI ......non mi sembra di aver a che fare con il sovrano del universo ...mi sembra un DIO con molte carature umane......poi se dobbiamo sottometterci a questo DIO ...a sto punto sottomettiamoci a l isis che è la stessa cosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riflessivo,
      per quanto attiene la conoscenza di Dio, la comprensione di determinate Sue azioni e relative motivazioni, immagino che sia un percorso estremamente lungo per l'essere umano. Dopo migliaia di anni si comincia a parlare del pianeta Marte, figuriamoci la comprensione di Colui che ha creato l'intero Universo! Questo, per esempio, lo vedo in linea con il pensiero biblico della vita eterna.

      Elimina
    2. Ma scusami confuso... Che ce l'ha lasciata a fare la Bibbia allora se non ci fa capire molto di lui e anzi ci fa venire più dubbi che certezze??

      Elimina
    3. Victor,
      Non sono d'accordo su questo. La mia personale opinione è questa: Gesù disse che la Parola del Padre era nascosta ai saggi e rivelata alle persone pure di cuore come bambini. Alla domanda su come fosse possibile ottenere questo risultato, sono giunto alla conclusione che sarebbe occorso una sorta di linguaggio in codice. Attenzione la chiave per decodificare il messaggio non sarebbe stata come quella che usa un egittologo per i geroglifici, bensì un determinato atteggiamento. Solo Colui che ha creato un'infinità di tecniche di comunicazione, dagli ultrasuoni dei delfini a quello gestuale delle api, avrebbe potuto ottenere un risultato del genere!
      Se a questo aggiungiamo la modestia e l'umiltà che ci consentono di attendere i momenti opportuni della comprensione di determinati aspetti controversi, e potrebbero passare anche secoli, vedi l'esempio di Abraamo, credo che i dubbi sulle motivazioni di Dio possono tranquillamente sparire.
      Forse l'errore che si è commesso è stato proprio quello di pretendere la comprensione dell'intero messaggio biblico secondo il ns modo di vedere le cose. Credo che siano questo tipo di persone a pretendere più di quello che fosse loro concesso. Basti pensare al profeta Daniele, il quale ammise di non comprendere neppure ciò che lui stesso scriveva...

      Elimina
    4. VICTOR.....A sto punto la bibbia è solo servita a partorire religioni , solo per come è stata scritta è inevitabile che sia così ....la WT invece che ha fatto ? ha creato un corpo direttivo e questo CD abilmente ha dato e cambiato e ricambiato intendimenti per 1 secolo ...dunque la WT non sarebbe altro che tante religioni in un unica religione ..fatto sta che se andiamo indietro di anni, la WT non sarebbe altro che l apostata di se stessa.

      Elimina
    5. Sono daccordissimo col tuo pensiero, @confuso.
      A dispetto del nick che hai scelto, dimostri di avere le idee molto chiare caro fratello.
      Molti dicono di non capire la Parola di Dio e ne criticano sprezzantemente l'autore.
      È evidente che ai bambini è riservato di capire il senso delle scritture. Chiunque non si avvicini a Dio e alla Sua Parola come un bambino, senza malizia, orgoglio o pregiudizi, non può pretendere poi di poterne comprendere il senso. Non si tratta di conoscenza, ma di avere il giusto spirito ed atteggiamento, in armonia con quello stesso spirito con il quale è stata ispirata la Parola di Dio.
      Un abbraccio...

      Elimina
    6. X Fineas e Confuso: Il principio della conoscenza è il timore di Geova, quindi io già mi tiro fuori dal poter capire... non sono più puro come un bambino, altrimenti a questo punto sarei stato vittima di non so quante truffe, religiose e non. Eppure fino a 15 anni fa rispondevo come voi alle persone, dicevo che la bibbia contiene delle contraddizioni messe apposta in modo che chi non ha il cuore puro può attaccarcisi e non accettarne il messaggio, sarebbe la famosa spada che divide in due l'anima. Oggi dico: magari venisse un bambino a spiegarmi il vero senso delle scritture o dei passi che non quadrano, aspetto anche qui sul blog con pazienza.

      Elimina
    7. Caro fratello Fineas,
      Noto con piacere che abbiamo molto in comune!
      Voglia Geova guidare col Suo Spirito tutti coloro che stanno ansimando per il male che viene perpetrato nel Suo nome.
      Ti posso garantire che la mia fiducia in Lui è totale, nessuna confusione!
      Per quanto riguarda il mio nick, ben rappresenta lo stato emotivo in cui verso circa il da farsi nei confronti dell'uomo, della wt.
      Non conosco le tue intenzioni in merito, io devo ancora farmi un'idea cercando di capire quanto più possibile l'importanza di associarsi o meno ad una Congregazione; seguire l'esempio di Davide con Saul e aspettare il Suo intervento con l'eliminazione delle zizzanie o abbandonare la nave prima che sia troppo tardi, ubbidendo al comando di uscire da Babilonia? Ad esempio, la wt potrebbe rappresentare la città di Gerusalemme? Dovremmo quindi fuggire ai monti? Cos'è la cosa disgustante dei tempi moderni per la quale il lettore, secondo Gesù, avrebbe dovuto mostrare discernimento? È una cosa che riguarda i ns tempi o ancora futura? E via dicendo...

      Un abbraccio fraterno,

      Confuso

      Elimina
    8. Complottista,
      Stai forse confondendo gli interlocutori? La malizia dovresti sradicarla nei confronti di Dio. Perché mai dovrebbe meritarsi un ns atteggiamento sospettoso? In fin dei conti che motivo avrebbe di ingannare l'uomo?
      È verso l'uomo che dovremmo essere cauti come serpenti.

      Elimina
    9. Ma non lo so... perchè dovremmo sospettare?!? Forse perchè se non lo "amo" mi distrugge? Forse perchè dice di essere l'incarnazione dell'amore e ha comandato agli israeliti di uccidere donne, vecchi e bambini e di depredare un intero territorio? Forse perchè dice di amare il genere umano ma ha permesso secoli e secoli di sofferenze perchè il primo che passa ha messo in dubbio il suo "buon nome"? (Almeno questa è la teoria insegnata dai tdg). Perchè dovrei sradicare la malizia nei confronti di Dio? Se mi ha dato un cervello pensante, è solo normale che io arrivi a farmi queste domande, non può pretendere il contrario mi dispiace.
      E nota che tutte queste domande non hanno risposta che non includa la "fede"="aspetta per ricevere le risposte".
      Ma se la fede si basa sulla facoltà di ragionare queste domande DEVONO avere risposta ORA, non domani.

      Elimina
  15. V= volontà
    I= integrità
    T= tolleranza
    A= amore
    Penso che una volta fatto questo adempiamo ai due comandi più importanti!
    Perplessa

    RispondiElimina
  16. Ali di Pietra12 marzo 2016 19:14

    Diciamo che ci proviamo. ..

    RispondiElimina
  17. Ali di Pietra13 marzo 2016 21:41

    Non mi sento in grado di giudicare Yah
    MA anche Cristo visto che anche lui ha parlato di un giudizio E neanche contro la predicazione della buona notizia.
    Comunque predico meglio da quando ho tolto il paraocchi WTS.

    RispondiElimina
  18. Cosa ne pensate di questo versetto ..isaia cap 45 v 7.

    RispondiElimina
  19. Sono assolutamente d'accordo col pensiero di Confuso dell'11/3/ delle ore 16:41 nel passaggio che recita "Non intendo assolutamente scambiare il pensiero, o meglio, i vari pensieri che la wt ha divulgato nell'arco di più di un secolo con quelli di Geova. Anzi potrebbe essere l'esatto contrario, cioè che Satana si sia servito della WT!!!! Caro Confuso... HAI RESO BENE L'IDEA... Se ti fa piacere puoi chiedere la mia mail a John.... grazie John..... buonasera a tutti...

    RispondiElimina
  20. Quello che penso di questo post e dell'opera "Aspettando Godot" è espresso molto bene da Salomone in Proverbi 13:12 "l'aspettazione indifferita fa ammalare il cuore ed è marciume alle ossa". Proprio questo è successo ad innumerevoli generazioni di testimoni che "si sono immolati alla causa" per tutta la loro vita. Quello che imputo ai presidenti prima e al corpo direttivo poi è quello di usare la Bibbia a loro uso e costumo per i loro, esclusivamente LORO, obiettivi! Perché a volte citano la scrittura di Proverbi (in verità molte poche volte e decontestualizzata,riferita ad altri aspetti marginali), mentre il 99% delle volte citano come un mantra: "siate vigilanti!".Alcuni libri di Pedagogia indicano questo modo di fare come il modello del "Distruttore" (vedi il libro "il transfert,il dono, la cura" del prof. Fabbri). Tale figura di Educatore/insegnante è il più deleterio che esista, in quanto non da mai comandi chiari e univoci, ma ambigui: questo provoca confusione in chi deve apprendere perché qualunque cosa farà sarà un errore. Esempio uno che dice di fare un lavoro alla massima velocità ma di farlo con altissima precisione e attenzione: l'allievo sarà costantemente sotto pressione e indotto a sbagliare. Così fa il Corpo Direttivo con i suoi "allievi", tutti noi: comandi ambigui: sbagliamo sempre! Qualunque cosa facciamo! E quello che ci rimane è solo senso di colpa, il risultato è che siamo vigilanti ma con il marciume alle ossa che ci fa ammalare il cuore! Ma è proprio quello che vogliono questi signori: lavorare per loro gratis, senza ricevere niente in cambio. Anzi forse no: un bel funerale in Sala del Regno che fungerà da spot per l'Organizzazione! Un saluto Anonimo222.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti anonimo 222 , il tuo commento è estremamente preciso .Li vedi trascinarsi in servizio tutti 'tristemente felici 'e quando li incontri ti parlano quasi sempre di cose negative , di quanto brutto sia questo mondo ,è una loro necessità altrimenti non potrebbero giustificare il bisogno del nuovo mondo ......Con questo alibi sono bandite opere di volontariato e qualsiasi cosa possa recare giovamento ORA."Cosa lo fai a fare ,è tempo perso,puoi dare solo aiuto momentaneo mentre la verità risolverà i loro problemi per sempre ' A questi rispondo che mi sono stufata di promettere aria fritta e sapere che ORA posso magari risparmiare ad una donna e ai suoi bambini ,un po di botte e violenze sono ben felice di farlo ......ADESSO!!!!Hai tdg sinceri (e sono molti) vorrei dire :" LA VITA È BELLA E DEGNA DI ESSERE VISSUTA NONOSTANTE TUTTO ....VIVETE!!!!!
      P.S ciao Marzia ;)

      Elimina
    2. Volevo segnalare questo video (molti lo conoscono già) perchè, al di là della parodia, il testo merita una riflessione

      https://www.youtube.com/watch?v=Ej0ME8xdiF8

      Elimina
  21. Aspettando ... la fine si puòfare anche il presidente di una società di basket!! E tutto scivola come nulla fosse!
    Un noto "fratello" da diversi mesi ha questo incarico, ma nessuno fiata!
    http://www.cityrumors.it/sport-abruzzo/sport-basket/237404-roseto-sharks-presidente-cimorosi-ci-crede-allunghiamo-la-serie.html

    Voi che ne pensate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. x navigatore: Wow! come cambiano i tempi... e dire che a noi dicevano di giocare a calcetto con una sola porta, così da non avere competizione...

      Elimina
    2. Complottista,
      Ma tutt'ora sussiste il principio x la base che non si deve suscitare competizione nei bimbi, quindi, se iscrivi a scuole calcio, tuo figlio, tempo pochi allenamenti, un anziano ti fa il solito discorsetto ... x scoraggiarti a reiscriverlo x l'anno dopo. Altrimenti risulti "disubbidiente"!
      Poi scopri queste cose alla luce del sole, e ti cascano le braccia, Fratelli adulti, che ci mettono anche del loro denaro in progetti sportivi a carattere nazionale, CONSTATARE ANCORA UNA VOLTA CHE SUSSISTE UN DOPPIO GIUDIZIO/BINARIO NELLA CONGREGAZIONE COME NELLA WATCH TOWER. Reca amarezza, tremenda amarezza, x il tempo sprecato a stare dentro ad una organizzazione di soli uomini.

      Elimina
  22. scusate ma perche per parlare della nostra Storia usate un sito di CRITICA GESTITO DA EX TDG questo non va forse contro il Vostro Scopo ? Voglio vedere se non lo pubblicate questo post ......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quale sarebbe il Nostro Scopo?

      Elimina
    2. come ha detto G. Jackson alla commissione Reale australiana, NON è importante la persona chi fa certe affermazioni, ma SE le affermazioni sono vere o false
      (la domanda che gli era stata posta: "possiamo dire che il problema delle pedofilia tra i TDG non solo menzogne diffuse da apostati"?)

      Lasciamo la libertà agli individui di credere:

      1 che questa sia l'organizzazione di Dio e vada bene cpsì

      2 come al punto 1 ma ci sia qualcosa da migliorare

      3 come al punto 1 ma ci siano tante cose da migliorare

      4 questa non è la vera congregazione di Dio, ma una falsa religione come tante

      5 questo sia un credo con delle regole ferree per plagiare le menti degli adepti

      Su questo blog scrivono persone che possono pensarla nei 5 modi differenti, l'importante è che non offendano i sentimenti altrui e non propagandino il negazionismo relativo a fatti ormai accertati.

      Ad esempio è inutile negare che l'organizzazione abbia pubblicizzato in ogni modo la presunta fine del sistema di cose nel 1975. Vedasi i documenti contenuti in
      questo post

      Elimina
    3. come ha detto G. Jackson alla commissione Reale australiana, NON è importante la persona chi fa certe affermazioni, ma SE le affermazioni sono vere o false
      (la domanda che gli era stata posta: "possiamo dire che il problema delle pedofilia tra i TDG non solo menzogne diffuse da apostati"?)

      Lasciamo la libertà agli individui di credere:

      1 che questa sia l'organizzazione di Dio e vada bene cpsì

      2 come al punto 1 ma ci sia qualcosa da migliorare

      3 come al punto 1 ma ci siano tante cose da migliorare

      4 questa non è la vera congregazione di Dio, ma una falsa religione come tante

      5 questo sia un credo con delle regole ferree per plagiare le menti degli adepti

      Su questo blog scrivono persone che possono pensarla nei 5 modi differenti, l'importante è che non offendano i sentimenti altrui e non propagandino il negazionismo relativo a fatti ormai accertati.

      Ad esempio è inutile negare che l'organizzazione abbia pubblicizzato in ogni modo la presunta fine del sistema di cose nel 1975. Vedasi i documenti contenuti in
      questo post

      Elimina
    4. cavaliere nero, e tu che ci fai a leggere la "nostra storia" su un sito con ex TdG?
      Subito ai ripari di jw.org! Ti ricordo, e lo dico da TdG, che anche noi parliamo della storia e delle dottrine degli altri anche in maniera critica sulle nostre pubblicazioni, quindi non vorresti correttamente concedere questa possibilità agli altri?
      Ti sembrerebbe più equo non concedere armi pari, ti piace vincere facile?
      Vedi qui il tuo post te lo pubblicano, dalle nostre parti non renderebbero la cortesia.
      Non ne faccio una questione di cristianesimo, ma di educazione. Chi è più educato?

      Ti sfido, voglio vedere se fai una critica se te la pubblicano su jw.org! Avvisaci.

      V

      Elimina
    5. Ma già che un tdg "allineato" si firmi "cavaliere nero" e vada su questi blog per loro "apostati" mi lascia tanto da pensare su che tipo di persona abbia fatto quel commento..

      Da tdg come ero mi sarei firmato quantomeno diversamente, che ne so, per l'appunto con qualche nome biblico!
      Vedi che se vanno in rete a curiosare, qualche dubbio ce lo hanno anche i più bigotti!?
      Ah, potere della rete, libera queste menti!!!
      😅😉

      Elimina
  23. Scusate lo sfogo,
    Ma sono stufo di sentire persone parlare di ex TG come se fossero la peste nera il fango della terra o dei lebbrosi, sono persone a volte migliori di molti TG che continuano a professare una fede cieca a degli uomini imperfetti, sono stato al congresso di zona venerdì e ne sono rimasto disgustato, per tutto il programma si è fomentato odio verso i disassociati ed inattivi tanto e che ho deciso di non andare né sabato ne domenica, ho notato molti che non applaudivano, ho notato oratori che paventavano un senso di giustizia come se fossero degli uomini perfetti, questa è stata l'ultima assemblea che ho partecipato, non ce ne saranno altre. Se un disassociato vorrebbe rientrare con questa assemblea credo che gli hanno tolto la voglia.meglio soli che lobotomizzati di cervello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione, io ne parlo appunto perché sono un disassociato e sentire questi discorsi non fanno bene

      Elimina
    2. X Stefano, anche io sono rimasto disgustato all'ultima assemblea che ho assistito, mi sentivo preso di mira, sia da gli sguardi di chi mi conosceva,sembravo un lebbroso, vedevo che sparlavano, poi gli oratori dal podio che incitavano odio per persone come me e tanti altri fratelli nella mia stessa condizione, ti capisco molto bene.
      Ma ora sinceramente provo anche pietà per loro!

      Elimina
  24. Volevo condividere con voi una mia ricerca sul GIORNO DEL SIGNORE. Come ho detto in un altro commento penso che il giorno del signore di apocalisse 1:10 sia un giorno futuro, in particolar modo inizia con L inizio della grande tribolazione e termina al fine del millennio. È impossibile che sia iniziato nel 1914 o in altre date. Nel 1914 dovrebbero essere iniziati gli ULTIMI GIORNI e non il GIORNO DEL SIGNORE. Questa mia affermazione trova conferma in atti 2:17-20. In questa scrittura si mette in evidenza sia aspetti degli ultimi giorni che il seguente giorno del signore. Dalla scrittura di atti si comprende che sono due periodi di tempo differenti. Ne consegue che tutto il libro di apocalisse devo ancora adempiere! Quindi satana non è stato ancora scagliato. Trovo utile fare ricerche usando la concordanza biblica. Spero che questa ricerca sia di utilità ad altre persone! Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora con 'sto 1914?? Ma siete de coccio!! XD

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Con questa ossessione della ricerca delle date non si e' ancora imparato niente, nonostante le sberle prese nel corso dei secoli, anni e di tanti predicatori, e cosiddetti interpretatori!
      Ma non pensate minimamente che se dio c'e' e vuole dire qualcosa non gioca ad indovinelli, enigma, si diverta a vedere se noi esseri umani ci azzecchiamo, possibile che non si riesca ad aprire la mente, e cerchiamo sempre, di speculare su quello che e' il nostro desiderio facendo convergere le scritture secondo la nostra fantasia? Ma davvero voi vedete cosi dio? Un dio burlone!! Ma su via, cerchiamo di rimanere seri e usare bene le nostre facoltà intellettive.
      Che poi sinceramente c'e' da vedere se la bibbia e' il libro di dio all'umanita, sinceramente conoscendola bene il contenuto sarebbe umiliante per Lui!!

      Elimina
    4. Per certi religiosi fanatici la Bibbia contiene dettagli che a distanza di milleni ancora non si possono capire. Secondo il CD a la loro luce progressiva (da un versetto applicato erratamente)
      dopo due mila anni della stesura del nuovo testamento ancora c'e' da discudere chi e' lo schiavo ecc.

      Un modo furbo per creare un alibi alle loro stupide interpretazioni. Vergogna! Mi stupisco ogni giorno come l'uomo e' capace di auto ingannarsi, ed e' come e' capace di infliggere dolore ad altri per la propria presunzione. Ancora CD, vergogna!

      Elimina
    5. anonimo italiano4 agosto 2016 12:52

      Gli ultimi giorni?
      Perché si legge sempre e solo 2 Timoteo 3:1-5?
      Ebbene i versetti 6 e 7 chiariscono che Paolo parlava della veniente apostasia. Parlare di "ultimi giorni" ora è una semplice forzatura.

      Elimina
  25. E' interessante riflettere che nei cosidetti "ultimi giorni" gli Ebrei siano il doppio del popolo di Geova. Sono quasi 16 milioni nel mondo. Quindi non solo l'applicazione del vangelo di Matteo 24, è stata sbagliata allora, ma lo è ancora di più oggi. Gli ebrei sono vivi e vegeti, presenti e orgogliosi delle loro origini di oltre 2000 anni prima di cristo! E pensare che dovevano sparire come si legge nei vangeli, secondo il discorso scatologico che ne da la WT!! Tutt'ora costituiscono un potere rilevante a varie latitudini anche politiche. Mentre la WT non conta una cippa! Si potrebbe ipotizzare che abbiano travisato tutto il contesto delle scritture greche, prendendo una enorme cantonata?

    RispondiElimina
  26. 1914 ? stiamo a vedere che DIO per far adempiere la profezia ha messo nel cuore del attentatore, di uccidere l arciduca francesco ferdinando ...e da li lo scoppio della prima guerra mondiale ....e la stessa cosa avverrà quando il presunto DIO , metterà nel cuore della politica di attaccare la falsa religione ( ma non la WT , chissà perchè )...ve lo dico io ...perchè è tutto un complotto massonico giudaico.. dal inizio alla fine, per far in modo che questo sistema fatto di carta straccia, stia in piedi , per quelle 4 o 5 famiglie dominanti.

    RispondiElimina
  27. mi chiedevo come mai i "fratelli" della germania sono sempre lo stesso numero da 20 anni? Annuario alla mano, i dati si scostano di qualche centinaio! Sembra sospetto, tra nuovi e deceduti che i numeri tornino sempre giù di li ... manco fossero manipolati sulla carta! Oppure lo sono?

    RispondiElimina
  28. Per chi ancora va in predicazione: piccolo promemoria... aspettando Godot

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pingo (Antonio)15 gennaio 2017 17:22

      Caro Jhon questa tua ultima frase mi fa venire a mente una famosa canzone del ventennio fascista, non sò se la sai, il titolo è faccetta nera.

      Elimina
  29. attendiamo con ansia il 2034...poi voglio vedè cosa inventano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gioventù Bruciata7 marzo 2017 21:49

      Ormai i 7 nani possono dire quello che vogliono ai loro adepti, ormai sono sotto il loro controllo mentale.
      Una loro trovata geniale detta ad una assemblea me la sono segnata: "Siamo nell'ultimo giorno degli ultimi giorni!!
      Se applichiamo la regola 1 giorno = mille anni nella peggiore delle ipotesi la fine verrà nel 2914!! (1914 + 1.000 ) .
      Godetevi la vita.

      Elimina
    2. Visto che i TDG da sempre amano parlano di fine imminente e tuttora lo fanno in maniera molto marcata ....ditemi.. quante volte durante una adunanza o assemblea , o una rivista TW, avete sentito parlare di questa scrittura Luca cap 21 v 8 ?............e visto che i TDG sono gli unici che predicano la fine costantemente e da sempre , chi meglio di loro rappresenterebbero quelle parole di Gesù?

      Elimina
    3. A proposito di "profezie", eccone una che piace loro ribadire, nella Torre di ottobre 2017 (versione studio) :
      "Tra non molto le potenze politiche del mondo di Satana formeranno una coalizione che cercherà di distruggere il popolo di Dio"
      Fatto strano, non si parla qui di attacco preliminare a "Babilonia la Grande"...




      Elimina
    4. Rendersi vittime e perseguitati , è il modo migliore per stringere ancor di più le catene mentali.

      Elimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARSI CON UN NICK (QUALSIASI) Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)