Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia."
(Svegliatevi! Luglio 2009 p.29)


giovedì 5 luglio 2018

Apostasy: il trailer del nuovo film sui Testimoni di Geova


Sta per uscire nelle sale cinematografiche il film "Apostasy" che riguarda il tema dell' "apostasia" tra i Testimoni di Geova. un sito scrive:

In programma nella sezione Nuovi registi del Festival di San Sebastian e vincitore del Sutherland Trophy nella Competizione opere prime del London Film Festival, il film d'esordio del regista Daniel Kokotajlo, Apostasy, ci dà un'interessante visione del mondo dei testimoni di Geova.


Lo scrittore e regista Kokotajlo ha attinto dalla sua passata esperienza di testimone di Geova per raccontarci la storia di una madre e delle sue due figlie, nella contea di Greater Manchester, in crisi con la loro fede. Il film ci fa conoscere i metodi di “reclutamento” di questo movimento religioso, che in questo caso passa attraverso l'apprendimento della lingua urdu da parte delle sorelle Luisa (Sacha Parkinson) e Alex (Molly Wright) cosicché poi possano predicare “la Verità” agli abitanti pakistani di Oldham, alla cui porta vanno a bussare. Nel film vediamo anche l'influenza che hanno gli Anziani sulla congregazione e sul pensiero del gruppo da essi guidato.

Le certezze religiose della madre delle due ragazze, Ivana (Siobhan Finneran), sono messe alla prova quando una delle sue figlie rimane incinta prima del matrimonio e, fatto ancor più preoccupante, il padre non è credente. Ivana vorrebbe che il giovane si convertisse, altrimenti la ragazza verrà respinta dalla congregazione. Questo farebbe di sua figlia un'apostata e costringerebbe lei a scegliere tra la sua fede e sua figlia.




clicca qui sopra per il trailer (inglese)

Tuttavia, una volta entrato sulla scena il fidanzato pakistano, questa relazione viene considerata secondariamente e il ragazzo rimane una figura periferica agli occhi della macchina da presa, più interessata al rapporto tra i personaggi e la loro religione. L'arrivo dell'Anziano Steven (Robert Emms) aggiunge poi un tocco in più alla narrazione. L'uomo comincia a corteggiare Alex ed è attraverso di loro che Kokotajlo suggerisce come dovrebbe essere la coppia ideale, in questo tipo di società.


Purtroppo, però, queste relazioni sono messe in tilt da un imprevedibile e gigantesco evento, nel bel mezzo del film. Una svolta a cui si accenna nelle scene iniziali, in un discorso sulle trasfusioni di sangue, ma che nonostante questo resta tuttavia piuttosto scioccante. Le conseguenze di questo stravolgimento narrativo è che la tensione che si era creata tra le tre donne nel corso del film esplode e il film perde in qualche modo la sua direzione, perché diventa tutto un tentativo dei personaggi di riavvicinarsi alla chiesa, invece che di darci un taglio netto. Molte delle complessità che adombravano il film nella sua prima parte svaniscono e la trama si assottiglia; e quello che ci conduce verso questi momenti più tiepidi è la curiosità per questo mondo intrigante e sconosciuto ai più.


Questa produzione di Frank & Lively e Saddleworth Films è stata sviluppata e prodotta grazie al programma iFeatures di Creative England con il sostegno di BBC Films e del BFI (con la partecipazione della Lotteria Nazionale), in associazione con Oldgarth Media. Le vendite saranno gestite da Cornerstone films.


Fonte: http://cineuropa.org/it/newsdetail/337734/












Stai leggendo questa pagina da un cellulare?





indirizzo email dell'amministratore del blog:



28 commenti:

  1. Non vi so dire molto, ma farà sicuramente parlare le persone, e questo sarà già un bene

    RispondiElimina
  2. John ,anche 'la ragazza del mondo ' doveva spaccare ,ma nei cinema italiani non è mai passato. Mah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no Patty questo genere di film non "spacca" quasi mai... ma anche le proiezioni effettuate de "la ragazza del mondo" sono servite per parlarne.
      Poi se uno si aspetta che con un film del genere i fedeli si dimezzino, questo possiamo scordarcelo. Ma il film preferisco che ci sia, piuttosto del nulla...

      Elimina
    2. Potremo vederlo in italiano quando?

      Elimina
    3. Ciao,
      Invece sembra che questo film stia "spaccando". Sta collezionando un bel numero di recensioni positive.

      Sul sito RottenTomatoes ha il 100% delle recensioni positive. Vero che sono solo 25, però è un buon inizio.

      Ho chiesto al regista se il film sarà disponibile in Italia. Ha detto che pensa che sarà disponibile a Settembre.

      Qui la risposta:
      Yes, I think it will be out in Italy in September. The film had an incredible reception at its Italian premiere at Bergamo Film Festival where it won an award earlier this year.

      Elimina
    4. questo film avrà piu valenza degli altri, il regista capendo il marketing sa dove voleva andare. In tv o cinema se vuoi alzare l'asticella parla di bambini e animali la gente si appassiona, al contrario dell'altro film un po cretino, la ragazza del mondo, come se fosse un problema adolescenziale i primi ormoni ecc. Invece questo tocca davvero alcune corde emotive. Non son d'accordo con la fotografia del film, sempre con questo alone un po bluastro malaticcio o cupo ... comunque un bel film ben fatto lineare e con una buona dose di sequenze che fa rimanere attaccato lo spettatore allo schermo...

      Elimina
  3. Intendevo che nella mia zona, Lombardia, non è stato proprio proiettato ,nemmeno per una sera. Per quanto ne so, è passato per brevissimo tempo solo nel Lazio. Poi è ovvio che non è certo un colossal,quello che non capisco è che un film come 'il caso spotlight' abbia avuto un grande successo, mentre sembra che film come quelli sopra citati,ci sia qualcuno che abbia tale potere da non farli passare nelle sale cinematografiche .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. semplice, i TdG nel mondo al cospetto di mamma chiesa non se li fila nessuno! (cmq mi sembra che nel bresciano - se non sbaglio - sia stato proiettato)

      Quindi per fare un film di questo genere che "spacchi" servirebbe un regista importante, attori ViP e una trama avvincente, al di là del contesto riportato. Ma dei problemi inerenti i TdG non importa a (quasi) nessuno

      Elimina
    2. Quello che che serve è riuscire a smuovere quel lato intellettuale che tutti gli esseri umani hanno, compresi i TDG.

      Elimina
    3. Il fatto è che solo i Testimoni di Geova sono convinti che il mondo giri intorno a loro, e chi ne esce è meravigliato del fatto che la gente non si curi della loro influenza negativa.

      D'altra parte essendo una delle tante minoranze religiose esistenti, poche persone si interessano realmente della loro attività e la maggiornaza li conosce unicamente per il fatto che sono quelli che ti suonano alla porta la domenica mattina.

      Sarebbe come parlare del pastafarianesimo e dei suoi seguaci.

      Danno fastidio a qualcuno?
      Sono pericolosi per i vicini?
      Compiono azioni criminali?

      Se la risposta è "NO" allora non interessano a nessuno. Come i Testimoni di Geova.

      Però questi film possono creare spunti di discussione e riflessione per coloro che ne sono interessati.

      E se questo dovesse far aprire gli occhi a qualcuno, ben venga. - Simon Pietro

      Elimina
    4. Questi film visto visti tutti le cose sono sempre le stesse, il,solo,citare il nome testimoni di geova la gente storce il naso. Questi film sono,già perdenti nel loro insieme. E come fare un film sulla,vita dei rom ... ma anche No!?!? Invece sarebbe utile fare un film satirico sui testimoni ridicolizzarli per arrivare alla loro vera natura.

      Elimina
  4. Mattiniero (nick assegnato)6 luglio 2018 06:29


    Anche se il film non verrà proiettato in tutti i cinema rimarrà sempre Sky che metterà in evidenza nei suoi film,cosa che ha fatto con " LA RAGAZZA DEL MONDO " . Ma, come tutti noi sappiamo, in sala si viene incoraggiati a non guardare o seguire tali cose perché essi sono cose inventate da chi stava stretta la VERITÀ. Ed i fedelissimi ascolteranno perché amano vivere in catene e continuare ad essere dei burattini nelle mani del CORPO DIRETTIVO.

    RispondiElimina
  5. I media danno risalto a ciò che interessa a milioni di persone non a migliaia. È un fatto che i tdg in Italia siano qualche centinaio di migliaia, e nel mondo qualche milione, un numero esiguo se confrontato con la totalità della popolazione mondiale che non fa vendere e non fa visualizzare. Gli spazi all'interno dei format vengono, giocoforza, occupati da argomenti che interessano milioni di persone. Tutto qui, nessun potere occulto che pone veti, semplicemente una questione puramente di numeri.

    RispondiElimina
  6. Un film di circa 25 anni fa "Un mondo perfetto" che parlava di un bambino figlio di una testimone di Geova, chi se lo ricorda? Eppure era diretto da Clint Eastwood e come attore principale aveva Kevin Costner. È la storia che non tira... I testimoni di Geova sono un argomento di nicchia. Il mondo ha ben altri pensieri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gallo,lo rivisto recentemente, sebbene non menzionato direttamente, era facile da capire. In un frangente il bimbo non festeggiava, classiche ricorrenze tradizionali ..., come allora, queste storie sono appunto di nicchia, non destano clamore, sebbene siano rivelatrici x quello che sono: UNA SETTA E NULL'ALTRO. Ammantata di finto candore, che "dice" di farsi guidare dai principi biblici, ma pur sempre UNA SETTA.

      Elimina
    2. Ma quel film..."mondo perfetto" era molto vago...limitato.invece oggi si potrebbe scrivere una bella storia...ad esempio sulla disass di un genitore..e il bambino conteso..l'intervento del tribunale...la cocciutaggine di insegnargli la "verita'"..nonostante il bambino/adolescente non voglia....i non compleanni i natali..Non festeggiati con i parenti.l'esclusione dei compagni di scuola il bullismo il modo di vestire...di pettinarsi..gli sport non praticati...gli studi non fatti l'universita'...ecc..chi più ne ha più ne metta c'è un mondo da scrivere ce sceneggiare!!!!

      Elimina
  7. La ragazza del mondo se non ricordo male è stato proiettato una sera anche a Bologna.

    RispondiElimina
  8. Ci vuole ben altro che un film. Andrebbero colpiti sul piano finanziario, perché, lo sapete meglio di me, non sono affatto estranei al mondo di Satana, che a parole condannano, ma ne fanno perfettamente parte. Ovviamente, io non credo a Satana, Geova e altre balle religiose, si sa che sono profondamente ateo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per colpirli sul piano finanziario ..bisogna che il TDG cominci a farsi dubbi attraverso l informazione , il che non vuol dire che uno abbandoni l organizzazione ...ma è meno motivato mettere la manina nel proprio portafoglio, teniamo poi conto che chi da ossigeno al organizzazione , sono i paesi con l economie più forti a livello di moneta ..perchè è chiaro che un TDG italiano /tedesco / inglese ecc... fa molto più comodo che un TDG del Congo ...perchè un TDG del Congo 10 centesimi di euro sono tanti, ma per la WT è miseria !....mi viene da ridere quando si sente dire : che grazie alla tecnologia Geova sta benedicendo l organizzazione ....se la WT potesse creare un virus da far saltare INTERNET lo farebbe subito.

      Elimina
  9. Parlando di mafia, il giudice Falcone era solito dire che "bisogna seguire i soldi".
    Riportando il ragionamento alla religione, bisognerebbe seguire i soldi nel senso di rendere trasparenti tutte le operazioni. Quante sono le offerte, come vengono spese, quali i benefit per i dirigenti. Tutto tracciabile, tutto on line. Le sorprese sarebbero molte!

    RispondiElimina
  10. Tra i film fatti sui tdg e quelli che i tdg si fanno da soli, questa "verità" è diventata praticamente una fiction. Provate a dare un'occhiata a come siamo caduti in basso...
    http://www.lastampa.it/2018/08/06/cronaca/scena-di-panico-e-fuga-a-moncalieri-ma-il-film-dei-testimoni-di-geova-XrI8alPcrisxurQwJJzLEN/pagina.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stanno sprofondando nel ridicolo e neanche se ne rendono conto. - Simon Pietro

      Elimina
    2. E un film non diretto dall organizzazione ma parte da una congregazione e da giovani della congregazione, che evidentemente qualcuno sta facendo scuola di cinema o regia o di ripresa... tra un po’ la scuola di Galaad si trasformerà Galaad Actor studio. Visto che le promesse non arrivano da Geova se le creano con il digitale, ormai gli è rimasto solo quello... Ahahaha forse il nuovo mondo è questo ... vivere in un mondo virtuale e tutti si collegheranno con un paio di occhiali e vivranno tutti felici nel nuovo mondo.... sicuramente Geova intendeva questo... ecco,del perché non avremmo capito di alcune decisioni che avrebbero preso il CD !!! fantastici, !!! mi stanno facendo simpatia ppi il nuovo video di Agosto stiamo a posto ahahhha ! Forse uscirà a dicembre la saga il Signore degli anelli .... anelli veri visto che ormai tutti anche quelli che intervistano nel video hanno anello al mignolo scuro.... è un preciso segnale non e coincidenza purtroppo.... ringrazio me stesso di essere rinsavito per tempo....

      Elimina
    3. @Ottusangolo ho notato due episodi strani da tre anni a questa parte, anzi tre incluso il nuovo logo che spopola sulle strutture e sui social.
      Il principio è sempre lo stesso: la riprova sociale

      Sempre secondo uno dei principi della persuasione indicato da Robert Cialdini, 1)Se sono incerto, prenderò spunto da cosa fanno gli altri 2)Se tante altre persone stanno facendo qualcosa, è bene che faccia anch’io lo stesso. 3)Se tante altre persone evitano di fare qualcosa, è bene che nemmeno io lo faccia.

      I giovani scappano via? E' spopolato il logo azzurrino in tutti i social e via con le foto e il tag dove siaggiungono le due letterine del logo a #moda #boy #girl #barbuti ecc

      Le adunazne stanno diventando un mortorio? Via libera ai cantici con movimento delle anche e sbattuta di mani a tempo. Non era una passi di altre denominazioni cristiane? Ahimè ora anche loro

      Questo video girato in provincia di Torino più che quacosa di amatoriale sembra una forma di predicazione indiretta accompagnata da emozioni: paura, disagio, panico ecc
      Infatti in merito a questo principio alcuni spesso fanno l'esempio di una persona che all'improvviso si sposta da marciapiede alla strada guardando verso il balcone del palazzo. Gli altri difficilmente si sposteranno con lui poiché lo prenderanno per un pazzo o un visionario e magari guarderanno verso il balcone senza spostarsi per capire se devono farlo oppure no. Se invece a buttarsi in strada è un gruppetto di 5-6 persone e anche di più, gli altri vi seguiranno senza batter ciglia e solo dopo guarderanno in alto per capire cosa diavolo c'era di strano.
      Spero sia solo un'iniziativa locale e non una direttiva data a voce ai viaggianti che tra le righe hanno sparato questa cavolata ai pastorelli locali crittografando la cosa - non come un principio persuasivo - ma come un modo carino di fare gruppo e per attirare l'attenzione del vicinato su ciò che verrà per aiutarli ad avvicinarsi a Geova.

      Se così fosse, stanno superando anche i FantaScientologicawoow.
      Che delusione. Il problema che manco un vero effetto celeste riuscirebbe a riavvicinarmi a loro. Me ne vergogno troppo.

      Elimina
    4. "Questo video girato in provincia di Torino..."
      ???
      C'era un link che non è stato inserito?
      E' solo la descrizione di un video matoriale o si può reperire in internet?
      Sono io che ho capito male? - Simon Pietro

      Elimina
    5. Simon Pietro,
      se apri la pagina del giornale linkato, all'interno dell'articolo c'è il video di 1 minuto e 20 secondi circa dove fanno evdere questi che corrono e l'intervista ad alcuni di loro che spiegano come la scena rappresentasse l'Har-Maghedon in cui credono.

      Elimina
    6. Ah, ok. Grazie del chiarimento.
      Il video l'avevo visto ieri e pensavo che ne stessi citando un altro, tanto ormai c'hanno preso gusto a fare film Fantasy-Horror ad uso e consumo degli adepti.
      Buona serata. - Simon Pietro

      Elimina
    7. Si.... questo è un fenomeno che sto analizzando anche io, non sfuggono alcune dinamiche però boh...

      Come già qualcuno ha menzionato (mi pare Ernesto1) la Jw si salverà perché si orienta a diventare un Fenomeno di Moda

      Come dire.... io ho una religione e tu no, quindi io sono più figo. Via libera quindi ad accessori e manfrine varie, manca solo la maglietta
      “”Te la do solo dopo il matrimonio”.
      ste cavolate, non so perché prendono piede così bene in America (sarà un retaggio culturale tutto loro che non conosco) e arrivano fino a qui.

      Se prima il TdG diciamo si poteva vergognare di esserlo, ora può esserne fiero.
      Questa è la grande differenza.
      Prima un proselito lo si convertiva a suon di ragionamenti ora non più.
      Per questo le pubblicazioni ora non contengono più nulla. Non serve. Si punta tutto sull’Immagine.
      Via il servizio porta a porta, via tutto ciò che ti mette in imbarazzo davanti agli altri (pur mantenendo la giusta dose di divieti—ti devi pur sempre distinguere)
      non c’e che dire, nei raggiri sono maestri.
      Fratelli di cristo??
      Ma per favore!


      Elimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARE I COMMENTI CON UN NICK

Cliccare sul menù "commenta come..." e scegliere l'opzione nome/URL.
INSERIRE UN NICK a piacere nel campo NOME, cioè uno pseudonimo col quale vi firmerete, poi cliccare su Continua. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi la pagina"come commentare" nel menu orizzontale in alto)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.