Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia."
(Svegliatevi! Luglio 2009 p.29)


domenica 3 giugno 2018

Un altro massacro in famiglia


Un altra notizia di un massacro senza motivo. Il protagonista, leggendo l'articolo (tradotto dall'inglese) non sembra affatto in sè. Pubblico la notizia per mera cronaca, visto che questi gesti oggi (purtroppo) li compiono un pò tutti. Un altro segno della "normalità" di una religione che non si distingue dalle altre per assenza di fatti scabrosi.




__________________________



Il testimone di Geova, la cui intera famiglia è stata assassinata, dice che i suoi figli morti sarebbero andati nel "nuovo sistema" - e rivela che i suoi parenti lo hanno visto "piangere dalle risate" poche ore dopo il massacro

Uno straziato Testimone di Geova, la cui famiglia è stata uccisa nel massacro di Margaret River, ha raccontato che i suoi figli sarebbero andati nel "nuovo sistema" dopo la loro tragica morte. I corpi dei quattro bambini autistici di Aaron Cockman - Taye, 13 anni, Rylan, 12, Arye, 10 anni e Kadyn Cockman di otto anni - sono stati trovati nella fattoria di famiglia a Osmington, nell'Australia rurale occidentale, venerdì. I giovani, così come Katrina, la compagna separata dal signor Cockman, 35 anni, e la sua madre cinquantenne Cynda, sarebbero stati uccisi a colpi d'arma da fuoco dal nonno dei bambini, Peter Miles, 61 anni. 'Tutta la mia famiglia è rimasta forte.
Eravamo tutti seduti insieme la scorsa notte e non è stato tutto lacrime e
pianto ... c’erano anche risa, felicità e gioia ", ha detto il signor Cockman, secondo The West.



Tre generazioni sono state trovate uccise nella fattoria rurale di Osmington,
15 km a est di Margaret River, nell'Australia occidentale,
tra cui Katrina Miles ei suoi quattro figli (nella foto insieme)



'Ho quasi le lacrime agli occhi dalle risate. Ho una famiglia fantastica, potente e forte. Prendono la loro forza da Geova, e anch'io. Potreste pensare che siano tutte c**** ma molta della mia forza viene da Lui. Potrebbe sembrare strano, ma i bambini sono andati a dormire e ora non esistono.
Ma per loro, è come essere già nel nuovo sistema. Noi siamo solo un po’ in
ritardo qui, loro sono già lì. Quando arriveremo lì sarà tutto uguale, è come
una differenza temporale". Alla domanda dei giornalisti in merito alle
voci iniziali secondo cui avrebbe potuto essere coinvolto nella tragedia del
tiro, il signor Cockman ha detto "Andiamo!".

'Penso che sia divertente. Ho perso quattro bambini. Non è che non mi interessa più., ma… avanti, facciamo una festa. Chiedetemi quello che volete, non mi interessa più, ho perso tutto ", ha detto. 'Ho la mia famiglia ma la mia famiglia sta bene e sono sempre stati bene. Non voglio perderli ma ho perso tutto nella mia vita. Quindi, se vuoi farmi domande stupide, risponderò, se vuoi farmi domande serie risponderò ". Uno scosso signor Cockman ha rivelato che l'ultima volta in cui ha visto i suoi quattro figli vivi è stato quando li ha portati a vedere The Avengers nella vicina città di Busselton due settimane fa. 'Rylan è rimasto seduto per due ore e mezza, [così] siamo andati al parco in modo che potesse alzarsi e camminare un po', ha detto.

'Kat ha trovato un parcheggio per disabili in modo da poter parcheggiare molto vicino tutto e non dover camminare troppo. "Rylan e Kat si sono allontanati mentre i due ragazzini erano sulla piccola rotonda di Busselton, ed è l'ultima volta che li ho visti, ci siamo divertiti, siamo stati benissimo." Il signor Cockman ha descritto in modo agghiacciante ciò che la polizia gli aveva raccontato di come si è svolta la tragedia. Ha detto che Peter aveva perso un figlio che si era tolto la vita anni fa e non poteva sopportare il pensiero di perdere l'altro, Neil, che è gravemente malato di una malattia ai reni.

"[Peter] è arrivato ed ha sparato ai bambini e Kat per primi, poi è tornato e ha sparato a Cynda nel soggiorno. Cynda probabilmente si era alzata, sentendo i colpi di pistola, era nel soggiorno. È tornato, le ha sparato. «Ha mandato una chiamata tripla 0, fatto una telefonata di due minuti e ha detto qualcosa, immagino, sul fatto di non essere in grado di sopportare se fosse successo qualcosa a Neil.

"È uscito in veranda, ha chiamato e si è sparato. Non so come sia riuscito a farlo così bene. Nessuno dei bambini si è alzato dal letto." Ha detto che l'apparente suicidio-omicidio è stato "totalmente" una decisione di Peter e ha ipotizzato che sia stata causata da uno stress crescente che ha portato alla tragedia.

'Peter non ha avuto uno scatto. Ha pensato a
questo. Penso che ci abbia riflettuto a lungo ", ha detto. "Non era
pensabile per lui perdere un altro figlio. '... non posso più vivere quindi
questo è tutto per me. Ma ho bisogno di portare tutti con me perché questo
risolverà l'intero problema ", ha affermato Cockman. "E ha risolto il
problema." Il signor Cockman ha detto che i suoi suoceri non erano "persone
che vorresti avere contro", e che prima di essere esclusi dai suoi figli,
lui e il signor Miles erano migliori amici.

La coppia lavorava fianco a fianco in una fattoria dove macellavano carcasse di ovini. "Andavamo nella scuola della fattoria e macellavamo le pecore insieme ... [Peter] era un uomo fantastico, prima che tutto questo esplodesse. Non ho parlato con loro da quando mi hanno escluso dai miei figli ", ha detto il signor Cockman. 'Non mi sento arrabbiato. Provo una tremenda tristezza per i miei figli. Ma non voglio che qualcuno si arrabbi. La rabbia ti distrugge. Sono tremendamente triste ma riuscirò a farcela. " L'orribile omicidio-suicidio nella proprietà, a 15 km da Margaret River, ha scioccato la nazione ed è diventato il peggior omicidio di massa in Australia dopo il massacro di Port Arthur nel 1996.
Peter e Cynda acquistarono la fattoria nel 2014 e progettavano di vivere con la loro figlia e i loro nipoti.

I vicini hanno detto di aver sentito sparare intorno alle 4 del mattino, ma hanno pensato che fossero i cacciatori di canguri. Un vicino che vive di fronte alla proprietà ha detto a Fairfax di non aver sentito nulla di insolito. "Non ho potuto dire molto alla polizia", ha detto il contadino semi-pensionato, aggiungendo che non conosceva molto bene i residenti. "Avevo visto chi presumevo fosse il padre fuori in un paddock un giorno, su un trattore. Ma non ho avuto l'opportunità di salutarlo. " Julia Meldrum, vicepresidente della Contea di Augusta-Margaret River, ha dichiarato al Daily Mail Australia che il distretto è profondamente sotto shock. "È devastante", ha detto la madre angosciata. "È semplicemente scioccante e devastante per la comunità.

'Mi viene da vomitare. La contea ha una
popolazione di 14.000 persone, ma ogni città è molto unita. Jan Walsh ha
dichiarato all'Australian Associated Press di vivere in una "città
premurosa". "C'è gente in pensione che vive qui, ci sono ex
contadini", ha detto. "È semplicemente un posto meraviglioso in cui
vivere e tutti sono così amichevoli. "Saluti tutti quelli che scendono
lungo Osmington Road e non li conosci nemmeno. "A Margaret River ci sono
molti bambini e molte giovani famiglie. Sarà devastante per la comunità. Sono
state toccate molte persone, persone che sicuramente si conoscono. "La
contea farà tutto il possibile per fornire supporto e qualsiasi altra cosa
possiamo fare... Ho anche bambini piccoli. È semplicemente devastante. "

La presidente della Contea Pamela Townshend ha detto che la città faticherà ad affrontare l'orrore. "È una zona rurale isolata. Non c'è un centro città. Tutti vengono in città per fare la spesa," ha detto. "Ci si scambiano tante cose, verdure, si cucinano l'un l'altro per i pasti, ci si bada a vicenda quando si è malati, siamo connessi in modo profondo". Osmington, a circa 260 km a sud di Perth, si trova a 10 minuti di auto a est della cittadina di Margaret River. La piccola comunità, come mostrano i dati dell'ABS, ha circa 135 residenti, e per lo più è costituita da terreni agricoli e vigneti.


Tradotto da Victor. Fonte: daylimail.co.uk
















Stai leggendo questa pagina da un cellulare?





indirizzo email dell'amministratore del blog:





15 commenti:

  1. Ex anziano riflessivo3 giugno 2018 08:55

    Ho letto questa drammatica vicenda qualche giorno fa e appena ne ho parlato con mia moglie, è nata una accanita disputa, poiché mia moglie resta sempre (purtroppo) della convinzione che comunque questa è la migliore organizzazione imperfetta che ci sia e, se raramente accadono tali cose, nel mondo queste tragedie sono all' ordine del giorno.
    Purtroppo da quando ho "aperto gli occhi" la mia felicità e serenità familiare resta un lontano ricordo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con gli indottrinati spesso è meglio non fare affermazioni ma solo domande... domande chiuse o aperte ma poste in modo tale da aprire un conflitto nella mente delle persone.

      Per fare un esempio si potrebbe chiedere:

      - Dio agì correttamente con Davide dopo che causò la morte di Uria?
      - Cosa impari da questo?
      - Quindi se un anziano volesse imitare alla lettera l'operato di Dio dovrebbe comportarsi come Geova fece con Davide?

      Ok, quindi io da anziano avrei potuto poter perdonare dei peccati a qualcuno, ma in alternativa uccidergli il bambino nella culla? Specie se era frutto del suo peccato?
      No? Come no? Geova ha agito esattamente così... non dobbiamo essere imitatori del padre di Gesù?

      Oppure si possono tirar fuori le pubblicazioni dei primi anni 70 in cui si suggeriva ai giovani di lasciare la scuola perchè tanto non sarebbero mai invecchiati in questo sistema di cose... adesso che quelle persone sono anziane e malate, forse senza pensione e assistenza sanitaria... l'organizzazione come le aiuta? Allora chi ha disobbedito studiando e perseguendo una carriera secolare ha sbagliato? Commesso peccato?

      Elimina
    2. Porgli domande sulla vicenda di Davide servirebbe a poco, almeno secondo la mia esperienza. Quando ci provai, mi fu riposto che dio non causò la morte del bambino, ma che la "permise" come conseguenza naturale di una patologia che il piccolo aveva già sviluppato... Non c'è fine alle arrampicate sugli specchi.

      Elimina
    3. Buongiorno a tutti nel blog vorrei una domanda lecita e interessante che mi turba da un bel po di tempo visto che nella mia famiglia tutti ancora attivi come testimoni di Geova non sanno o non vogliono rispondermi, quindi parola a voi come a John, Anziano Riflessivo e altri utenti che seguo da molto qui sul blog...Ecco la mia domanda: Si vocifera come al solito tra i testimoni di Geova la previsione della fine del mondo collegando l'evento il summit il 12 Giugno 2018 tra Donald Trump e Kim Jong Un 'per gridare pace e sicurezza mondoale' e secondo come scritto nella Bibbia (nella loro) a tale messaggio sarà Dio a inculcare nei loro cuori di tutti i capi del mondo in questo caso L'Onu di dichiarare pace e sicurezza e allora ci sara un eminente distruzione!!! MA QUESTA COSA E UNA REALTÀ O LA CLASSICA AMERICANATA?

      Elimina
    4. Indipendentemente da tutto ciò, caro Marco, andiamoci a rileggere la storia degli ultimi 150 anni e passiamo in rassegna tutte le volte che dei capi politici hanno affermato di essere vicini a lla pace e alla sicurezza.
      Se proprio uno volesse trovarne un'applicazione:


      'Pace e sicurezza' nel periodo 1899-1914
      Verso la fine della sua vita Charles Taze Russell, primo presidente della Società Torre di Guardia, giunse alla conclusione che 1 Tessalonicesi 5:3 si era già adempiuto nel periodo 1899-1914. Quando, nel corso di un congresso nel 1915, gli fu posta una domanda specifica in relazione a tale scrittura, egli rispose così: "Noi pensiamo che il grido di 'Pace, pace' sia già stato emanato da alcuni anni. Lo hanno annunciato i sistemi ecclesiastici e molti altri, sin dalla prima Conferenza di Pace a The Hague (nel 1899), dove fu detto che le guerre sarebbero finite e che avremmo finalmente avuto il periodo di pace di cui parla la Bibbia".
      Secondo l'interpretazione di Russell, a questo periodo di 'Pace e sicurezza' sarebbe stato posto termine nel 1914 dalla 'grande tribolazione', che sarebbe culminata nella predetta distruzione mondiale.- Vedi il libro What Pastor Russell Said (scritto da L. W. Jones, intimo associato del Pastore Russell), pagina 529.

      'Pace e sicurezza' nel 1918
      L'interpretazione di Russell si dimostrò di breve durata. Nel 1917, quando l'evoluzione degli eventi mondiali cominciò ad indicare che invece della distruzione del mondo fra breve sarebbe finita la grande guerra, quell'interpretazione fu cambiata dal nuovo presidente, J. F. Rutherford. Egli scrisse, infatti, che la guerra sarebbe finita e che sarebbe stata seguita da un 'breve periodo di pace', durante il quaIe la gente avrebbe esclamato 'Pace' in armonia a 1 Tessalonicesi 5:3. Immediatamente dopo di ciò sarebbe venuta la fine. (La Torre di Guardia 1 Gennaio 1917 pagine 4, 5; 1 dicembre 1917, pagina 358).

      'Pace e sicurezza' negli anni Trenta
      La 'distruzione improvvisa' che si attendeva immediatamente dopo la pace del 1918, tardava a venire. Verso la metà degli anni Trenta, perciò, giunse il tempo per dare una rinfrescata alla 'pace e sicurezza'. Cosi, nel 1936, Rutherford nell'opuscolo Scegliete la ricchezza o la rovina?, scrisse che quello, "adesso", era il periodo in cui si sarebbero adempiute le parole profetiche di 1 Tessalonicesi 5:3. Ma prima che si instaurasse questo periodo di pace, predisse Rutherford, le nazioni della terra, guidate dai loro capi religiosi, avrebbero cercato di ridurre al silenzio l'opera di predicazione dei testimoni di Geova, dopo di che essi avrebbero proclamato in tutto il mondo 'Pace e sicurezza'. (Vedi anche le pagine 318-320 del libro Nemici pubblicato nel 1937).

      Elimina

    5. 'Pace e sicurezza' dopo il 1945
      Nel 1939, comunque, scoppiò la seconda guerra mondiale, senza che fosse stata preceduta dalla predetta pace mondiale. Ancora una volta, perciò, Rutherford dovette posporre il periodo di pace. Nel 1940 egli predisse che la guerra sarebbe stata presto interrotta da un breve periodo di pace, seguito immediatamente dalla guerra di Dio, Armaghedon. (La Torre di Guardia, 15 agosto 1940, pag. 246, e 1 settembre 1940, pagg. 259, 260, 265, 266).
      Agli inizi del 1942, nel mezzo della guerra, Rutherford morì. Il suo successore, N. H. Knorr, presentò la sua ultima interpretazione. Nell'opuscolo Pace: può essa durare? pubblicato nel 1942, Knorr spiegò che il periodo di pace sarebbe stato di "brevissima durata" e sarebbe stato subito seguito dalla battaglia di Armaghedon (Pagina 26).
      Ma il periodo di pace che ebbe inizio dopo la guerra nel 1945 non fu di 'brevissima durata' come aveva predetto la Società Torre di Guardia. Esso, infatti, dura fino ad oggi! Gli storici ci dicono che un periodo di pace cosi lungo fra le grandi potenze è unico nella storia! Lo storico Robert Jarvis, per esempio, nel 1988 scrisse che: 'Tale lungo periodo di pace fra gli stati più potenti è senza precedenti', (International Security, Vol. 13, 1988, pag, 80) e due anni prima K.J. Holsti notava che, "In base ai precedenti storici un periodo di quarantuno anni senza un conflitto fra le grandi potenze è senza precedenti" (International Studies Quarterly 30 dicembre 1986, pag. 369). Questo periodo di pace adesso dura da oltre 50 anni!

      'Pace e sicurezza' negli anni Settanta
      Durante la maggior parte del periodo di pace successivo al 1945 le relazioni fra le grandi potenze furono sottoposte a dura prova, in una situazione che è stata appropriatamente definita 'la guerra fredda'. La 'profezia di pace' di 1 Tessalonicesi 5:3, perciò, fu in genere messa da parte. Ma agli inizi degli anni Settanta si verificò un allentamento della tensione. E tale fatto fu salutato nelle pubblicazioni della Torre di Guardia come un 'segno' importante, specialmente perché la Società Torre di Guardia per parecchi anni aveva insegnato che i seimila anni dalla creazione di Adamo sarebbero terminati nel 1975. "Nel nostro tempo hanno luogo strani avvenimenti", diceva la rivista Svegliatevi! del 22 aprile 1973, a pagina 4. Tale edizione speciale dal tema "La prossima pace mondiale durerà?" conteneva una serie di articoli sul soggetto degli sforzi per promuovere la pace. A pagina 13 la rivista faceva riferimento alla profezia della 'pace e sicurezza' di 1 Tessalonicesi 5:3 e diceva: "Presto il grido di 'Pace e sicurezza' sarà all'ordine del giorno". Due libri, entrambi pubblicati nel 1973 alimentarono notevolmente tale aspettativa. Vera pace e sicurezza: da quale fonte? chiaramente metteva in relazione la distensione mondiale con la profezia di 1 Tess. 5:3. E l'altro libro, Il millenario regno di Dio si è avvicinato, diceva a pagina 368: "Pare che la tendenza degli avvenimenti del mondo porti a una situazione in cui gli uomini che eserciteranno il controllo grideranno esultanti in tono di intima congratulazione: Pace e sicurezza!" Dichiarazioni simili apparvero ripetutamente sulle pubblicazioni della Torre di Guardia durante i due anni successivi.

      Elimina
    6. 1986: 'L'anno internazionale della pace'
      Nonostante tutte le predizioni e le aspettative che si nutrivano per gli anni Settanta, il decennio passò senza che si verificasse né la pace mondiale né la distruzione mondiale. E quando si interruppero pure i discorsi di distensione e di pace fra le grandi potenze, la Torre di Guardia dovette infine ammettere che "nessuno di questi tentativi, però, si adatta alla descrizione di 1 Tessalonicesi 5:2, 3" (La Torre di Guardia 15 marzo 1982, pag. 14).
      Ma verso la fine del 1985 si diede un nuovo impulso alle speculazioni. Il 24 ottobre 1985 le Nazioni Unite, in occasione del loro 40' anniversario, dichiararono il 1986 'Anno Internazionale della Pace'. La Torre di Guardia del 1' ottobre 1985, affermò che i testimoni di Geova "osservavano l'avvenimento con interesse", ma "non possono dire in anticipo se questo sarà l'adempimento delle summenzionate parole di Paolo". (Pagina 18) Come scappatoia, comunque, la Società Torre di Guardia ripescò uno dei libri del 1973, Vera pace e sicurezza: da quale fonte?, e lo ripubblicò in una nuova edizione riveduta durante l'anno della pace 1986 (rinominandolo Vera pace e sicurezza come trovarla?) Facendo riferimento alla dichiarazione da parte delle Nazioni Unite che faceva del 1986 l'anno della pace, il libro citava la profezia di 1 Tessalonicesi 5:3 e affermava che "Questo è senza dubbio un passo verso l'adempimento delle succitate parole di Paolo" (Pagina 85).
      Come tutte le precedenti predizioni e aspettative, l'anno della pace 1986 non fu il "segnale dell'imminente apocalisse" (La Torre di Guardia del 15 febbraio 1986, pag. 6). Gli sviluppi degli anni recenti, comunque, durante la cosiddetta era della glasnost hanno tenuto deste le aspettative. Dapprincipio, però, le dichiarazioni della Torre di Guardia furono molto caute. Un secolo di fallite predizioni aveva insegnato loro qualcosa. Nella rivista Svegliatevi! del 8 dicembre 1989 veniva posta la domanda se i recenti, sorprendenti eventi mondiali non potessero rappresentare l'adempimento di 1 Tessalonicesi 5:3. La risposta fu: "Non siamo in grado di dirlo. Ciò nondimeno è ovvio che oggi, nel dicembre 1989, 'pace e sicurezza' sono più prossime a divenire realtà che in precedenza". (pagina 24) Le edizioni del 1 e 15 aprile 1990 contenevano entrambe articoli sulla 'pace mondiale'. Ma in essi si notava un'estrema cautela, il numero del 1 aprile diceva solo fugacemente che 1 Tessalonicesi 5:3 si sarebbe adempiuto "molto presto" (pag. 9), mentre il numero del 15 aprile non menzionava per niente la profezia di Paolo.
      Tale prudenza fu però di breve durata. Pochi mesi dopo, alle assemblee estive della Società Torre di Guardia fu presentato un nuovo libro dal titolo L'uomo alla ricerca di Dio. A pagina 371 di tale pubblicazione troviamo la seguente ardita affermazione: "Già un'altra straordinaria profezia biblica è prossima ad adempiersi sotto i nostri occhi" Quindi citando le parole di Paolo in 1 Tessalonicesi 5:3, la Società Torre di Guardia le applica alla presente situazione mondiale dicendo: "Pare che le nazioni un tempo belligeranti e sospettose l'una dell'altra si stiano ora muovendo cautamente verso una situazione in cui saranno in grado di dichiarare pace e sicurezza mondiale".
      Vengono cosi, ancora una volta, suscitate aspettative fra i testimoni di Geova di tutto il mondo. Alla luce del passato sembra ovvio inferirne che anche tali aspettative si dimostreranno fallaci.

      Elimina
    7. Se conoscessero meglio la loro bibbia, saprebbero che il passo di 1 Tessalonicesi 5: 3 è una citazione di Geremia 8: 11 (messo in riferimento nella NWT) e quest'ultimo si riferisce (nel contesto) ai capi religiosi e profeti che avevano agito falsamente, trà le altre cose annunciando pace quando pace non ve n'era, e sarebbero stati per prima loro a subire il giudizio divino. Il sistema politico non centra.

      Elimina
    8. Ancora a creare terrore?
      Ci vorrebbe una denuncia ogni volta che fanno passare queste informazioni non vere tra il popolo.
      No Marco tranquillo.
      Su questa cosa ci possono giocare per secolo perché è porprio nella struttura geopolitica ed economica che delle nazioni facciano pace o scintille tra di loro. E' accaduto tante volte e accadrà finché vive l'uomo sempre che non decidano di abbandonare le armi per la sopravvivenza umana. E lo spero.
      Anelare a una pace mondiale è giusto e ciò non è un campanello di allarme per nulla.
      Paolo in 1 Tessalonicesi parlava di altre situazioni non attuali. RIcordiamo inoltre che Paolo non era un profeta quindi vanno contro la loro dottrina prendendo quella scrittura come una profezia.

      Elimina
    9. Me la rido. Quando questo summit tra Trump e il Coreano passerà senza che ovviamente sia accaduto nulla, arriverà l'ennesima delusione. Che sarà prontamente archiviata con la frase "qualcuno aveva capito male." Passeranno altri anni, e queste parole si trasformeranno in "noi non l'abbiamo mai detto". Finché il ciclo si ripeterà col solito carico di illusioni infrante. Intanto il tempo scorre, proprio come lo sciacquone del cesso in cui continuano a buttare la loro vita.

      Elimina
    10. Queste voci le fanno girare verbalmente nelle comunità senza prova alcuna su carta straccia.
      Il popolo avrà già dimenticato l'accaduto ma la mente memorizzerà l'altolà collegato all'ansia da prestazione per quell'eventuale tribolazione.
      TI sentirai ansioso ma non ricordi più il motivo.
      Geniale no?

      Elimina
    11. Io comunque questa ennesima cretinata del 12 giugno non l' ho sentita da nessuno. Marco, sarà stata l' idiota deduzione di qualcuno dalle tue parti...niente né di ufficiale né di ufficioso. Stai tranquillo

      Elimina
  2. Un TdG sincero potrebbe chiedersi perchè succedono queste cose anche nella sua religione. In effetti sono sempre successe, anche fra TDG, solo che essendo pochi di numero nessuno ci faceva caso.

    Oggi fatti come questi accadono tra i TdG come, se non più spesso, nelle altre religioni. Ovviamente sempre in proporzione, sia chiaro...

    La religione dei TdG non influisce più di tanto sulle persone, al pari degli altri credi religiosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa triste storia si è conclusa con la massima violenza, i morti ne sono una prova. Nondimeno dobbiamo convenire che in molteplici famiglie di testimoni di Geova violenze fisiche, verbali ed emotive sono all'ordine del giorno. Ricordo che in una congregazione un nominato regolarmente maltrattava la moglie, e quando ella stanca ormai dei continui soprusi lo denunciava ad altri anziani, nn veniva creduta. Poi, grazie al coraggio di uno dei figli, la cosa fu portata alla luce, con prove, e così nn poté più nuocere perché sbattuto fuori dalla congregazione e fuori di casa. Fuori sembrano pecore mansuete, dentro sono lupi rapaci. All'interno delle 4 mura in molte case di testimoni prevalgono prepotenza, arroganza e mancanza di rispetto. Prerogative che mostrano anche quando bussano ad una porta sulla quale è indicata la precisa volontà del padrone di casa a nn essere bussato. Spero che i loro comportamenti spesso omertosi vengano alla ribalta tutti, e smascherati a tal punto da renderli oggetto di vergogna.

      Elimina
  3. Ma questa notizia è stata data anche sui media italiani?
    Di solito quando accadono queste cose i telegiornali e talk show pomeridiani si buttano dentro senza riserve. Sarebbe davvero curioso se la notizia in Italia non fosse passata-....

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARE I COMMENTI CON UN NICK

Cliccare sul menù "commenta come..." e scegliere l'opzione nome/URL.
INSERIRE UN NICK a piacere nel campo NOME, cioè uno pseudonimo col quale vi firmerete, poi cliccare su Continua. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi la pagina"come commentare" nel menu orizzontale in alto)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.