Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia."
(Svegliatevi! Luglio 2009 p.29)


mercoledì 20 giugno 2018

Abusata a 5 anni d'età



Dice che aveva 5 anni quando un'altro Testimone di Geova l'ha violentata. I leader della religione chiamano "false storie" i racconti di tali persone.

Stephen Lett ha 69 anni, calvo e con la faccia tonda, con gli occhi che a volte si aprono in modo drammatico mentre parla - se riesci a ottenere un colloquio con lui.

Per gran parte degli ultimi due decenni, Lett è stato un membro del piccolo organo di governo che dirige i testimoni di Geova e stabilisce il corso per i seguaci della denominazione in più di una dozzina di congregazioni nell'area di Filadelfia, e migliaia in tutto il mondo. Lett e gli altri sette uomini di questo comitato mantengono profili tranquilli, le loro voci sono assenti dalla copertura mediatica sui diffusi problemi di abuso di minori nei confronti dei Testimoni.


Ma nella primavera del 2015, Lett ha inaspettatamente recitato in un video di 10 minuti che è stato pubblicato sul sito web dei Testimoni, un'apparizione che ha coinciso con una serie di storie sulle accuse di abuso e insabbiamento pubblicate da Reveal, dal Centre for Investigative Segnalazione.

Vestito in un abito scuro, si animò mentre spingeva i seguaci a rimanere uniti dal "rifiuto di false storie".

"Ad esempio, pensiamo alle bugie e alle disonestà dettate da apostati che affermano che l'organizzazione di Geova è permissiva verso i pedofili", ha detto Lett. "Voglio dire, è ridicolo, non è vero? Se qualcuno agisce contro qualcuno che minaccia i nostri giovani e agisce per proteggere i nostri giovani, è l'organizzazione di Geova ".

Con poche frasi, Lett ha respinto le critiche che sono state imposte ai Testimoni da autorità, vittime e avvocati dall'Australia alla Pennsylvania e al Regno Unito.

Una donna del Kentucky di nome Chessa Manion sostiene che la sua esperienza dimostra che è vero il contrario - che i massimi leader dei Testimoni sanno che i problemi di molestie infantili dell'organizzazione sono profondi, ma si astengono dal trattarli. Anche molte altre vittime hanno fatto questa stessa richiesta.

Ma l'ex-Testimone di 29 anni - che di recente è apparso in una manifestazione ad Harrisburg, chiedendo ai legislatori di rafforzare le leggi che proteggono le vittime di abusi sessuali su minori - è un po 'diverso. Ha una lettera di Stephen Lett per sostenerla.

'Dì alla mamma cosa è successo'

La storia di Manion iniziò nei primi anni '90, quando la sua famiglia si trasferì dalla zona di Chicago all'Avana, una piccola città di circa 3.600 abitanti vicino al fiume Illinois. I suoi genitori, Tim e Lisa, erano Testimoni di Geova con un legame speciale con il vertice dell'organizzazione: Tim disse che era stato reclutato da Lett quando era giovane e gli era capitato di comprare una Chevrolet Corvair da Lett in un vecchio granaio nelle vicinanze .

Mentre Manion e sua moglie finivano di trasferirsi nella loro nuova casa su un isolato alberato con case vittoriane, un'altra famiglia di Testimoni che conoscevano bene invitò la loro figlia di allora di cinque anni, Chessa, a un pigiama party a casa loro. Promisero di riportarla la mattina dopo per il servizio nella Sala del Regno.

"Quando si presentarono all'incontro," disse Chessa Manion, "corsi da mia madre e le misi le braccia attorno e non volevo lasciarmi andare. La stavo solo fissando. Poteva dire che c'era qualcosa di sbagliato. "

Sua madre la interrogò durante il pranzo. Si era messa nei guai al pigiama party? Sgridata forse da uno degli adulti?

No, le disse Chessa - qualcosa era accaduto con il figlio allora di quattordici anni dell'altra famiglia.

"Dì alla mamma esattamente cosa è successo", disse sua madre.

Su richiesta di sua madre, Chessa ha usato uno dei suoi animali imbalsamati per mostrare cosa le ha fatto l'adolescente. Lisa Manion capì che sua figlia era stata violentata.

I Manion portarono la loro figlia da un medico, che confermò le loro paure. "Ci siamo sentiti paralizzati", ha detto Lisa. Inoltre li ha avvertì che è richiesto dalla legge per segnalare l'incidente alle autorità dell'Illinois. Diede loro sette giorni per contattare la polizia da soli.

Chessa ha detto che suo padre e il padre dell'adolescente che l'ha violentata si sono incontrati in una Sala del Regno, insieme al ragazzo, che dopo alcune ore di interrogatorio ha confessato. Il passo successivo sembrava ovvio: Tim Manion doveva andare alla polizia.

Ma questioni come questa sono più complicate di quanto sembrino prima all'interno della religione. La Watchtower Bible and Tract Society di New York, la società senza scopo di lucro dei Testimoni, ha avvertito gli anziani in un memo del 1989, ad esempio, di stare attenti a condividere informazioni riservate che potrebbero servire da base per una causa. Agli anziani veniva richiesto di non permettere mai a un ufficiale di cercare in una Sala del Regno o in qualsiasi altra area in cui erano conservati i registri segreti. Ci si aspettava che coloro che avevano ricevuto segnalazioni di abusi sessuali su minori contattassero semplicemente l'ufficio legale della Watchtower.

La religione si basava anche su una politica che richiedeva alle vittime di abusi di produrre due testimoni oculari che potevano corroborare le loro affermazioni prima che gli anziani prendessero in considerazione l'opportunità di agire.

Lisa Manion, che è ancora una Testimone, ha detto che alcuni membri della congregazione li hanno scoraggiati dal riferire il crimine.

"C'erano amici di entrambe le famiglie che pensavano che se solo avessimo fatto pace con questo e con gli altri non avremmo dovuto andare dalle autorità", ha detto in una recente intervista. "Tuttavia, avevamo fratelli di Chicago che ci dicevano: 'Geova proteggerà il suo nome. Fai quello che devi fare per prenderti cura di tua figlia '".

Prima della scadenza di sette giorni, Tim Manion contattò il Dipartimento dello sceriffo della contea di Mason e riferì l'abuso. È stato quindi deferito all'avvocato dello stato della contea.

Sua figlia continua a non capire cosa sia successo dopo.

'Non ero a mio agio'

Alan Tucker aveva perseguito dozzine di crimini violenti come scoprì il Procuratore di Stato della contea di Mason, quando il caso di Chessa Manion raggiunse la sua scrivania. Ma questo si è bloccato con lui nei decenni successivi.

Tucker, che ora è un giudice del Circuit Court dell'Illinois, ha dichiarato in una recente intervista che uno sceriffo ha rilasciato una dichiarazione dal ragazzo quattordicenne, che "ha ammesso di avere rapporti sessuali con la signora Manion. Ma i genitori di ciascuno dei bambini hanno minimizzato l'incidente, cercando di definirli solo dei bambini "esploratori". Non volevano portare avanti le accuse ".

Rimase perplesso su ciò che descriveva come la riluttanza dei Manion nel vedere processato l'aggressore della loro figlia. "So che provenivano da una religione non tradizionale", ha detto. "Ho esposto le opzioni su come avremmo potuto procedere e ho permesso loro, per la maggior parte, di dirmi come volevano fare".

Lisa Manion ha contestato il ricordo di Tucker. "Non abbiamo minimizzato nulla", ha detto. "Volevamo essere sicuri che la parola" stupro "fosse usata come descrizione di ciò che era accaduto. ... Volevamo solo proteggere Chessa. "

Ha detto che sono stati informati da Tucker che la loro figlia potrebbe dover sostenere ulteriori esami e testimoniare in tribunale contro l'adolescente. Temevano che l'esperienza l'avrebbe traumatizzata una seconda volta. "Ha allontanato Tim dal perseguire un caso giudiziario", ha detto Lisa Manion.

Invece di portare il caso in tribunale, Tucker ha detto che ha organizzato un accordo senza contatto che proibiva all'interessato di interagire con Chessa o altri bambini piccoli. Entrambi hanno ricevuto una consulenza, ma all'adolescente non è stato richiesto di completare una valutazione per reati sessuali.

Se il caso fosse stato perseguito con successo, ha detto Tucker, l'adolescente avrebbe potuto finire in libertà vigilata fino all'età di 21 anni ed essere registrato come molestatore sessuale.

Tucker ha detto che teneva una copia dei fascicoli nei suoi archivi personali perché temeva che l'adolescente potesse risentirsi. Ha scavato i file dopo essere stato contattato dal Inquirer e dal Daily News.

"Dato che mi hai chiamato", ha detto, "mi ha davvero infastidito".

Manion ha detto che i suoi genitori hanno subito pressioni da parte degli anziani Testimoni che li hanno esortati a "parlare in modo più delicato" e non usare la parola stupro quando si parla di ciò che ha vissuto. Suo padre chiamò il quartier generale della Watchtower a Brooklyn e descrisse come era stata abusata durante un pigiama party, raccontò, solo per essere rimproverata da un funzionario che disse: "Bene, fratello Manion, vedi come hai contribuito a questo?" ( Suo padre non ha risposto a una richiesta di commento.)

La ricaduta dello stupro si diffuse attraverso la famiglia come una malattia. Poco dopo che suo padre riferì l'incidente alla polizia, condivise l'esperienza di Chessa con i suoi nonni, zii e zie in una riunione di famiglia negli Ozarks nel Missouri.

"È stata una brutta notte", ha detto Debbie Manion Ford, sua zia. "Una notte orribile."

Mentre la famiglia assorbiva la terribile notizia, il loro orrore si trasformò in oltraggio. Il padre di Chessa era l'unico membro della famiglia che era un Testimone, e i suoi parenti erano stati a lungo scettici sull'organizzazione.

"Dicevano, 'Come puoi tollerare questo?'", Ha detto Ford. "Tim ha appena detto, 'Bene, i Testimoni si prenderanno cura di questo problema.' Ma hanno cercato di seppellirlo."

Non molto tempo dopo, disse Chessa Manion, si ritrovò con i suoi genitori a casa del suo aggressore e della sua famiglia. "Mi è stato fatto detto di abbracciarlo", ha detto, "perché gli anziani hanno detto alle nostre famiglie che dovevamo mantenere la pace".

Si fermò per sottolineare l'orrore della scena: "Ho abbracciato il mio stupratore dopo che mi ha violentata".

L'esperienza ha causato un terribile tributo alla bambina, ha detto Ford. "Chessa è diventata davvero buia."

La famiglia ha cercato di abbandonare il trauma trasferendosi in un'altra congregazione a 1.400 miglia di distanza, in Arizona.

"I miei genitori hanno ricevuto molta opposizione, anche se avevo solo 5 anni", ha detto Chessa. "Sono stata considerata come 'sporca'".

Abbandonò la scuola a 14 anni e divenne pioniera, un Testimone che trascorre più di 70 ore al mese nel lavoro missionario. "Ho cercato di essere un buon esempio e mostrare che la mia dedizione a Geova non vacillerebbe", ha detto. "Ma non ho ricevuto alcun consiglio psicologico. Il mio PTSD (disordine da stress post-traumatico) è diventato molto cattivo. "

Man mano che cresceva, Manion era disillusa dalla religione. Non aveva mai ottenuto un GED (diploma) perché era stata così influenzata dalla retorica dei Testimoni sulla quasi fine del mondo. Si sposò a 20 anni e quando la relazione vacillò, altri Testimoni la incoraggiarono a diventare più sottomessa.

Manion ha saputo che il suo aggressore, nel frattempo, aveva ancora avuto incarichi ed era ancora nei pressi dei bambini. Ma non ha mai affrontato accuse criminali, un fatto che la rodeva.

"Non ho avuto alcun chiarimento o scusa", ha detto. "Era come se l'intera cosa fluttuasse via."

Quando parlò della disperazione di Manion, Tucker, il giudice, si acquietò. "Mi sentirei allo stesso modo se fossi in lei", ha detto.

 "Maltrattamenti malvagi"

Nel 2002, dopo che Tim Manion vide uno speciale Servizio sull'abuso di bambini e Testimoni di Geova, contattò la sua vecchia conoscenza Stephen Lett. Molto era cambiato nei decenni trascorsi dal loro primo incontro; Lett era salito in cima alla Torre di Guardia mentre Manion e la sua famiglia erano perseguitati dai loro ricordi dello stupro di sua figlia.

"Ha distrutto la vita di mio fratello, di sua moglie e di Chessa", ha detto Debbie Manion Ford. "Non potrebbero mai andare oltre."

In una angosciata lettera di cinque pagine, Tim Manion raccontò a Lett del calvario di sua figlia, e di come la loro famiglia fu respinta da altri Testimoni che lo avevano appreso. "La maggior parte delle persone a cui abbiamo raccontato la storia nel corso degli anni ci hanno evitato", ha scritto, secondo una copia condivisa da sua figlia. "Alcuni hanno persino pensato e hanno detto apertamente agli altri che dobbiamo aver fatto qualcosa per meritarlo."

Manion si è appellato a Lett per ripensare l'approccio dei Testimoni alle accuse di abusi sessuali su minori, inclusa la regola dei due testimoni. Gli anziani erano mal equipaggiati per gestire reati gravi come stupro e violenza sessuale, ha scritto. Sosteneva che tali argomenti fossero riportati direttamente alle forze dell'ordine. "QUESTA NON È UNA SITUAZIONE RELIGIOSA!" Ha scritto.

I membri del corpo direttivo come Lett raramente comunicano direttamente con i seguaci.

Ma il 4 giugno 2002, Lett gli scrisse di nuovo. "Mentre è stato doloroso leggere sul terribile calvario che tu e Lisa e Chessa avete dovuto affrontare," scrisse, "è stato molto bello sentire come siete rimasti vicini a Geova e avete sopportato fedelmente".

Lett si riferiva allo stupro di Chessa come un "malvagio maltrattamento", ma non si rivolgeva a nessuno dei punti urgenti sollevati da Manion. Lett citò le Scritture e benedisse il suo vecchio amico. Tredici anni dopo, nel video del 2015, le parole di Lett erano molto diverse. Ha denunciato con sicurezza le accuse di abuso che perseguitavano l'organizzazione come "menzogne ​​guidate da apostati".



E lo scorso anno, i leader della Watchtower hanno affermato che continueranno a fare affidamento sulla regola dei due testimoni.

Lett non ha risposto a una richiesta inviata per e-mail per un commento. Un portavoce della Watchtower ha rifiutato di partecipare a un'intervista, ma ha inviato una panoramica delle politiche dell'organizzazione, in cui si afferma che vittime e genitori hanno il diritto di denunciare l'abuso sessuale alle forze dell'ordine. "Gli anziani non criticano nessuno che sceglie di fare un rapporto del genere", si legge in parte. Un'altra linea nota che qualcuno che è colpevole di molestie su minori può rimanere in una congregazione se è pentito, ma le restrizioni saranno imposte alle loro attività.

Chessa Manion, nel frattempo, sta cercando di perseguire la giustizia che sentiva di essere stata a lungo negata.

L'Illinois ha recentemente eliminato lo statuto delle limitazioni per i sopravvissuti agli abusi sessuali su minori, per farsi avanti e denunciare i crimini che si dice siano stati commessi contro di loro. Ma gli statuti precedenti dello Stato - che si applicherebbero al suo caso del 1994, secondo una portavoce dell'ufficio del Procuratore generale dell'Illinois - hanno dato tempo alle vittime fino al loro 38esimo compleanno il compito di presentare un rapporto alla polizia. Manion spera di poter avere una voce in quello che succede dopo, a differenza di quando era una bambina e quando un normale pigiama party trasformò in un incubo la sua vita.

"Alle persone in quella religione viene insegnato a rimanere in silenzio", ha detto. "Ed è quello che deve cambiare".

Fonte: http://www.philly.com/philly/news/jehovahs-witnesses-child-sex-abuse-stephen-lett-chessa-manion-20180620.html











Stai leggendo questa pagina da un cellulare?





indirizzo email dell'amministratore del blog:










22 commenti:

  1. Altra storia orribile e pazzesca, ma piena di particolari interessanti, purtroppo anch'essi orribili

    RispondiElimina
  2. Mi colpisce la lettera di Lett che però anni dopo parla di accuse bugiarde da parte degli appostati. Spero che questa lettera sia disponibile e che venga pubblicata

    RispondiElimina
  3. Mi fa rabbia vedere come queste persone mentano spudoratamente nonostante siano a conoscenza di moltissimi se non tutti i casi di abuso. La stessa barbara anderson ne sta facendo ragione di vita, quando ancora era una betelita sino ad oggi... Perché da madre, nonna, da persona con coscienza non si possono accettare queste cose senza cercare di fare qualcosa affinché le cose cambino.
    Io personalmente mi sono allontanata dalla Chiesa cattolica proprio per la pedofilia dicendo che mai avrei mandato i miei figli in chiesa o al catechismo per paura che gli potesse succedere qualcosa. Da testimone di geova, ho creduto che veramente, come dicono loro, c'è un paradiso sulla terra, ma grazie a Dio, o per fortuna, o il caso a voluto, o chiamatelo come volete, ho capito che qualcosa non quadrava sulla questione abusi e questo mi ha spinto a cercare... Tanto da scoprire poi tutto lo schifo che c'è dietro a questa organizzazione.
    Purtroppo questo succede ormai dappertutto, quello che mi fa perdere le staffe è negare la verità.... Il papa non dice che gli abusi sono una bugia di Satana... Solo il Corpo direttivo lo dice... O dice che sono gli apostati... Che vergogna!!! Spero che paghino per tutto il male che stanno facendo.

    RispondiElimina
  4. Cara Sisteract, purtroppo non pagheranno, ne sono più che convinto. Si sono sempre vantati di essere sotto accusa e di avere cause in corso in mezzo mondo, senza peraltro specificare per cosa, ma anche di avere un pool di avvocati in gamba. Ricordo ancora con quanto orgoglio anni fa un anziano mi disse questo. Che schifo! Come ho detto altre volte, quello che loro condannano a parole lo sono nei fatti. Loro non sono estranei a quello che chiamano sistema di cose. Mi rivolgo ai tdg che leggono questo blog: risvegliate le vostre coscienze! Se credete in un dio, pensate veramente che lui approvi il vostro collaborazionismo? Se credete in una salvezza, siete sicuri che sarete salvati? Lasciate questa setta o, almeno, date vera testimonianza. Non è facile, lo so, ma abbiate coraggio.

    RispondiElimina
  5. the hiden truths21 giugno 2018 01:04

    Io penso che se mai questo Satana, stia agendo a favore e a fianco dei Testimoni di Geova , accecandogli il senso della giustizia e dell'orrore con la programmazione mentale della dottrina ,la Matrix Watch Tower neutralizza qualunque mente riflessiva ed intuitiva, qualunque sospetto di inganno.
    Come è stato possibile che tutto il clamore suscitato dalla "Royal Australian commission "sia finito con un nulla di fatto ? , e con una semplice tirata di orecchie a Bugiardone di Dio Jeffrey Jackson?
    Colui che in un processo in diretta affermava che bisogna essere dei presuntuosi in preda al delirio per affermare di essere il solo ed unico canale con cui Dio comunica con gli esseri umani sulla terra , ma che dopo aver fatto marameo al giudice, cambiatosi il costume e facendosi di colpo ardito negli studi della "Watch Tower entertainment" rassicurava gli assuefatti al suo delirio ,che i nemici della menzogna avevano manomesso il sistema di programmazione ingenui e gli avevano fatto vedere immagini fasulle di un processo mai esistito e di un interrogatorio con il giudice mai avvenuto.
    E gli abusi ? un'altra realtà virtuale costruita dai nemici della menzogna e dell'inganno.
    Ed i capi d'accusa ? porcate diffuse da apostati , ecco cosa sono gli apostati , dei maledetti amici della verità
    E Barbara Anderson?.....Una malata mentale , è stata definita e non importa se la testarda gli ha risposto con una scioccante lettera pubblicandone poi in rete una copia dove li invitava a vergognarsi della loro nefanda persona ,per averla insultata ,intanto come esseri umani e poi se mai davvero ne hanno uno, davanti al Dio che si remenano con scaltrezza dalla mattina alla sera.
    Il popolo di Dio protegge e nasconde mostri e sporcaccioni questa è la verità , il popolo benedetto nella conoscenza del divino ha deciso che se propio vuoi fare i tuoi porci comodi e farti beccare , abbi l'accortezza di metterti
    d'accordo con due guardoni di fratelli e finito lo spettacolo che possano testimoniare che si tutto avveniva davanti alla loro impassibile testimonianza.
    Io mi devo pizzicare e prendermi a sberle per convincermi che per davvero io ero la dentro, in mezzo a questi pazzi squilibrati, ed ero parte di questo orribile incubo e sogno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta andare in internet ..e digitare : sindrome di pinocchio : il bugiardo patologico. ....dategli una letta e vi renderete subito conto di molte cose..( john dovresti postarlo )

      Elimina
    2. the hiden truths21 giugno 2018 11:38

      @ Riflessivo
      No caro questi non sono affetti da nessuna sindrome,questi sono dei lucidi e diabolici psicopatici.
      Perché solo dalla mente deviata di un psicotico o di un psicopatico si può generare una creatura così sinistra come la Watch Tower.
      Solo una persona incapace di leggere nel suo operato , di svilire e sottostimare le persone che ha ucciso e fatto soffrire può essere cosi sfacciata nella sua arroganza da negare tutte le solide prove e testimonianze che l'accusano e la condannano.
      Chi non ha la coscienza di concepire il male che è stato capace di fare, mente in modo altrettanto spudorato pure sul bene che dice di donare.
      Arriverà anche per loro la nemesi, la verità è come un fiume inarrestabile che scorre ,per quanto cerchi di deviarne il corso o di rallentarlo raggiungerà comunque la valle.

      Elimina
    3. Basta guardagli gli occhi ..rotondi come una civetta ..e con una lucina dentro ...questo lett non mi piace per nulla , per me la sa molto lunga più di tutti gli altri.

      Elimina
  6. https://www.fanpage.it/laccusa-choc-di-brunella-mia-nipote-violentata-a-9-anni-da-testimoni-di-geova/

    RispondiElimina
  7. La WT quando cita le frasi degli apostati sono sempre brevi esempio: Gli apostati ci accusano dicendo che proteggiamo i pedofili.......poi su questa frase ci fanno il loro discorsetto teocratico ....tanto sanno che il TDG SEDATO non andrà a fondo a verificare quali sono le REALI accuse ...nessun apostata ha mai detto : L ORGANIZZAZIONE PROTEGGE O è A FAVORE DEI PEDOFILI ! non avrebbe nessun senso nemmeno a pensarlo .le ACCUSE sono verso le procedure sul cosa fare in caso di abuso ...e il consiglio era OMERTA !! ..i panni sporchi ce li laviamo in casa , lasciando tutto nelle mani di Dio ...anzi che denunciare e far muovere le autorità competenti ....l organizzazione e la congregazione non si doveva biasimare perchè farlo significava infangare il nome di Geova ...un organizzazione che ha sempre gettato MERDA sulle altre fedi , non gli andava bene che quella stessa MERDA gli sarebbe venuta incontro a lei....Matteo cap 7 v 1-5 e Luca cap 8 v 17.

    RispondiElimina
  8. Ma io mi domando,...tutti coloro che l' abuso l' hanno subito davvero e che ancora nonostante tutto gravitano all' interno di una congregazione, ma come possono mai sentirsi quando ascoltano un membro del Corpo Direttivo fare certe affermazioni, quando nella loro vita hanno sperimentato che al proprio abusatore non è stato fatto nulla perchè mancava una seconda testimonianza, o che a loro stessi è stato chiesto di mantenere il riserbo assoluto sulla questione?
    Una TdG mia amica mi confidò che nella sua congregazione avvenne un caso di molestia e che alla vittima e genitori fù richiesto dagli anziani di tacere con tutti l' accaduto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spazio 1999 ...prova invece ad immaginare se un bambino TDG fosse stato abusato da un maestro a scuola ...in questo caso gli anziani TDG , la facevano ancora valere la regola dei 2 testimoni ? che consiglio gli avrebbero dato ai 2 genitori TDG ?

      Elimina
    2. the hiden truths22 giugno 2018 18:10

      Cara Spazio 1999
      per vicende strane della vita ho vissuto a fianco di persone come coniuge fuori dai TDG ,e poi sono stato in contatto a fianco con persone tra i TDG che hanno subito questo orrore da un essere umano.
      Quando avviene all'interno di un ambiente spacciato come idilliaco e protettivo , ossia la famiglia o un contesto religioso , la spaccatura che avviene nella mente di una vittima e quasi impossibile da raccontare.
      Ci sono persone che pur vivendo disturbate e sofferenti hanno nascosto per anni nell'angolo più profondo dell'anima queste vicende per poi farle affiorare con devastante intensità durante particolari eventi della vita , alle volte addirittura sotto ipnosi da uno psicanalista o psichiatra.
      Pensa che spesso propio loro dopo lunghi ed intensi periodi di trattamento restano sconcertati di come i loro pazienti abbiano potuto continuare a farsi curare girando attorno a quello che era la profonda e lontana origine del loro disagio interiore per anni , per la paura di aprirsi ,raccontare questo e di affrontare quello che hanno subito , e questo te la dice lunga su cosa avviene dentro ,
      Il giorno che grazie ad un aiuto esterno capiscono che gran male ,che gran cancro gli divora l'anima da sempre .affrontano questo dolore in modo talmente squassante che non auguro a nessuno davvero.
      Di vicende turpi e ignobili ne sono infette tutte le congregazioni , sono ambienti ad alta repressione e demonizzazione del sesso ,ad alto millantare di purezza , con risvolti e storie talmente Noir ,da farci serial televisivi.
      Spesso le madri che hanno scoperto , ammoniscono severamente le figlie di non lasciare mai trapelare una sillaba con minacce di conseguenze terribili per la loro famiglia , innescando un ramo secondario di traumi interiori e smarrimento nelle vittime ,si sentono colpevoli di quello che hanno subito , troppa la vergogna da affrontare , troppa la paura di essere a sua volta non le vittime ma i carnefici dei propi aguzzini.allora meglio ingoiare in silenzio e dimenticare ....con conseguenze a livello emotivo e mentale che tengo impegnato il blog una settimana a raccontarle , le ho vissute talmente in profondità cercando di aiutare chi mi viveva vicino , che mi bastava veder certe situazioni e visi in sala e sentire certi commenti per capire e percepire che c'era qualcosa di sporco che avveniva o era avvenuto .
      In Inghilterra c'era una associazione no profit ,che si prendeva cura di ragazze vittime di abusi , e formava dei gruppi di lavoro per fargli fare cose o vivere eventi che le aiutassero a riprendere fiducia nel prossimo , mentre restauravo una scuola di ballo mi chiese il loro responsabile se poteva venire con le ragazze a dare una mano per fare tutti i lavori di decorazione e tinteggiature , accettammo insieme alla titolare della scuola ......quelle ragazze avevano tutte gli stessi occhi e tutte la stessa espressione nel viso , non potevi dimenticarlo ,quanto tempo pensi mi ci voleva a ritrovarla tra le sorelle in congregazione???

      Elimina
  9. Giacomo Chiagnani15 luglio 2018 11:13

    mi scrive cosi un tdg col quale sto discutendo sulla regola dei due testimoni. So, immagino, conoscendoli, che vi è una fallacia in questa risposta. Chi mi aiuta a capire meglio? HO conoscenti che hanno subito violenza nei tdg e ancora sono a piede libero...lal questione mi è particolarmente cara. grazie. Ecco quanto scrive in risposta alla mia elecazione di mumerose notizie di casi di pedofilia: "Elencare casi di tdG molestatori (o vittime) non ha alcun senso, né dialettico, né statistico.

    Non serve sul piano della speculazione dialettica, perché assume come premessa implicita che i tdG negherebbero di avere un problema di abusi sessuali e ciò non risponde a verità.
    Contrariamente ad alcuni, i testimoni di Geova non hanno mai negato e non negato l’esistenza del problema; essi conservano registrazioni inerenti a tale condotta, investigano nel merito di quest’ultima, e in accordo alle proprie credenze religiose disciplinano i membri della loro fede che abusano dei minori. - Royal Commission into Institutional Responses to Child Sexual Abuse - Submissions on behalf of Watchtower Bible and Tract Society of Australia & Others, 9/11/2015, § 3.24. [14].

    Non serve sul piano statistico, perché elencare quattro, quattrocento o anche quarantamila casi non permette di dimostrare alcunché. Se infatti l'intento è quello di lasciar credere che vi sarebbe fra i tdG una sostanziale infiltrazione di molestatori, dovresti valutare il problema in proporzione al numero degli adepti. I numeri non hanno rilevanza statistica in sé, ma solo in rapporto ad altri numeri. Ventimila euro sono "tanti" o "pochi"? Dipende: per me e (presumo) te una spesa da ventimila euro sarebbe un salasso, ma risulterebbe trascurabile per un milionario.

    La statistica dice che fra i tdG il problema degli abusi è sensibilmente inferiore che in altre confessioni, ed è proprio il caso australiano a dircelo. Ho calcolato che in Australia il numero di anziani di congregazione (tdG, quindi) abusatori è di ben 100 volte inferiore a quello dei sacerdoti cattolici rei dello stesso crimine.
    Inutile dire che l’ammontare di 116 TdG australiani con incarichi di responsabilità che si suppongono implicati in abusi è di una pochezza ai limiti dell’inverosimile. Se restringiamo il campo di osservazione agli ultimi 10 anni dei complessivi 65, viene fuori addirittura che appena due anziani (sì, avete letto bene: due) avrebbero molestato dei minori. Come indicato da Rodney Spinks, portavoce della filiale australiana dei testimoni di Geova, in Australia, nello stesso periodo, hanno servito come anziani di congregazione 8.507 individui [96] . Abbiamo dunque un anziano accusato di abusi su oltre 4.000; in proporzione:

    percentuale di anziani di congregazione coinvolti in molestie sessuali nel decennio 2005-2015:

    0,024%
    E cioè “una iota” insignificante. Per fare un confronto fra ruoli pastorali assimilabili si consideri che, come riferito dal periodico cattolico L’Avvenire, la Commissione Australiana ha rilevato che il 7% degli esponenti della Chiesa si sarebbe macchiato di tale reato, e per la precisione oltre il 2% (il 30% di 7) era costituito da sacerdoti . Abbiamo dunque, in fatto di abusi perpetrati da ministri con analogo ruolo di responsabilità, una sproporzione colossale: il numero di sacerdoti accusati di atti di pedofilia è 100 volte superiore a quello degli anziani [98] . Risultati che ci piacerebbe definire ‘brillanti’ se non fosse per l’urticante tema cui fanno riferimento, ma che si devono sia allo scrupolo con il quale i corpi degli anziani e i sorveglianti viaggianti riguardano la questione quando si tratta di attribuire una nuova nomina, sia alla severità delle sanzioni"...


    RispondiElimina
    Risposte
    1. "La statistica dice che fra i tdG il problema degli abusi è sensibilmente inferiore che in altre confessioni"

      Ciò che molti NON comprendono NON è il fatto che il CD sia compiacente verso gli abusatori o la percentuale di pedofili in relazione agli adepti.

      Ciò che sfugge agli occhi è L'INTERPRETAZIONE folle della regola dei due testimoni o COME SONO STATE TRATTATE LE VITTIME.

      Ciò deriva NON da imperfezione, ma dall' arroganza e dall'alterigia di chi si crede ministro di Dio.

      Non esiste dio, non esiste spirito santo, non esiste nulla di "buono" in questa organizzazione se non la "buona fede" di molti che a volte li spinge a compiere azioni disdicevoli convinti che siano apprezzate da dio!

      Elimina
  10. grazie Jack....si, fondamentalmente tutto parte da quello che dici...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giacomo chiagnani....se tu fossi un TDG e avessi avuto un figlio abusato da un TDG ..e fosti andato dagli anziani ti avrebbero scoraggiato dal denunciare il pedofilo ..perchè la congregazione non andava biasimata e in quel caso ti tiravano fuori la regola dei 2 testimoni ,l incoraggiamento finale era METTI TUTTO NELLE MANI DI GEOVA !! ...ma se invece tuo figlio fosse stato abusato da uno del MONDO ...allora SI !! che ti incoraggiavano a denunciare ! ..capito come stavano più o meno le cose ?

      Elimina
    2. Falsi fino al midollo!!!
      ...Grrr.. :D

      Riprendo punto per punto quello che a me non torna. ...poi le percezioni sono diverse per ciascuno.

      ....”implica che i tg neghino di avere problemi di pedofilia e ciò non corrisponde a verità.”
      Falso! Perché solo in alcuni milieu questo argomento viene affrontato. Ma per la stragrande maggioranza di chi si informa in coscienza (quindi anche A e sorv) trovano solo che sono un mucchio di bugie!

      Quindi che razza di informazioni metti in giro?? Depisti? Nascondi? PERCHÉ ?

      “Disciplinano i membri che abusano di minori”
      Falso. Il problema è nato proprio perché la vittima non veniva ascoltata e l’abusatore non segnalato ne all’interno, né tanto meno alle autorità competenti.

      “Conservano registrazioni inerenti a tali condotte” ...
      Ok, ma se poi quando un tribunale ti impone di mostrarle, tu preferisci pagare una sanzione di 4000$/giorno (qui non ricordo la cifra a dire la verità) piuttosto che renderle pubbliche.....le conservi o le nascondi?

      “Sul piano statistico 4, 40 o 40’000 non fanno differenza””
      Opinabile.... perché affermi di essere l’unica religione PURA guidata da Dio.
      Non si spiega come A possano essere stati nominati tali dallo SS mentre abusavano.

      Inoltre i risultati di queste cosiddette statistiche non tengono conto di tutti i casi NON dichiarati dalle vittime stesse.

      Infine come dice John, il punto non sta nel dimostrare se la pedofilia sia un problema o meno.
      Al limite ci potrebbe anche rientrare....
      Ma è come i casi sono stati trattati.
      Non denunciati. Vittime non credute. Vittime disassociate. Vittime che si devono confrontare con sto cazzarola di tribunale interno (comitato)rinforzando in loro la credenza di essere sbagliati.
      Per non parlare delle domande che ti fanno... e come ti ha presa, e com’eri vestita, e di qt cm ti ha penetrato.... OH MA NON SI VERGONANO NEANCHE UN PO??!!!









      Elimina
    3. Se posso aggiungere una nota, Giacomo Chiagnani, nella risposta che hai ricevuto c'è un punto che denota una grande malafede. Premesso che non è il numero di abusi, ma l'insabbiamento degli stessi, che condanna l'organizzazione, nel risponderti il "fratello" ha usato la furbizia di paragonare il numero di casi DEI SOLI ANZIANI, a quelli relativi al clero cattolico. Dovrebbero fare una statistica di percentuali su tutti i credenti tdg e tutti i cattolici nel mondo per poter avere dei dati verosimili. Ma come ti ha già risposto qualcun altro, é abominevole che la difesa ancora una volta, sia sui numeri e non sui sentimenti calpestati delle vittime, che vedono in Geova il grande occultatore di abusi sessuali, il più grande, il più ottuso, il più efficace...

      Elimina
  11. "OH MA NON SI VERGONANO NEANCHE UN PO??!!!" iosono due settimane che mi sono voluto fare del male ad ingaggiare un dialogo piuttosto serrato aprendo varie discussioni..ma sono già stanco: nessuno può resistere al fuoco incrociato di 6,7,8 persone completamente imbevute di dottrine e che fondamentalmente sono molto abituate a mentire anzitutto a se stessi. Credo che se alcuni di questi realizzeranno mai l'inganno nel quale sono caduti, si pianteranno una pallottola in testa, da tanto che sono convinti di essere assolutamente nel giusto. Quando dinanzi ad un volto che emerge in maniera neanche tanto poi subliminale e TUTTI coloro ai quali l'ho mostrato (circa una 20na di persone) lo hanno visto, e tutti loro 8 han cominciato a prendermi in giro, che vedevano solo ombre e pieghe....ho capito che sto combattendo contro i mulini a vento....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. giacomo ...fagli vedere questo video : immagini subliminali sataniche nella torre di guardia . Giuseppe longo ex Testimone di geova - you tube.

      Elimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARE I COMMENTI CON UN NICK

Cliccare sul menù "commenta come..." e scegliere l'opzione nome/URL.
INSERIRE UN NICK a piacere nel campo NOME, cioè uno pseudonimo col quale vi firmerete, poi cliccare su Continua. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi la pagina"come commentare" nel menu orizzontale in alto)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.