Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia."
(Svegliatevi! Luglio 2009 p.29)


martedì 17 aprile 2018

Inchiesta sui testimoni di Geova "made in Italy"



Desterà sorpresa in molti un nuovo documentario a tema religioso, che coinvolge le credenze dei Testimoni di Geova. Ancor più sorprendente il fatto è che l'autrice  sia una studentessa di 18 anni.

Ho avuto l'opportunità di rivolgere tre domande a questa ragazza:



Io: Sofia, come sei entrata in contatto con i Testimoni di Geova?

Sofia: Esattamente un anno fa, ho iniziato a frequentare una persona appartenente a questa Congregazione. È proprio attraverso quell'occasione che ho avuto modo di entrare in contatto con una realtà a me totalmente sconosciuta, che si è dimostrata essere, nel corso del tempo, particolarmente "chiusa" e, di conseguenza, "oscura." Ho iniziato a frequentare le Sale, spinta dalla voglia di saperne di più. Ho parlato sia con i fedeli, sia con diversi Anziani, trovando difronte a me un muro nel momento in cui tentavo di esprimere le mie perplessità nei confronti delle loro opinioni in merito a determinate tematiche, come le negate trasfusioni di sangue, il fumo (che determina la disassociazione), la disassociazione in se stessa, il ruolo che rivestono gli Anziani all'interno dei loro Comitati Giudiziari e le norme utilizzate in caso di pedofilia. Dinnanzi a queste mie perplessità, l'iniziale clima accogliente, ha lasciato spazio ad una certa ostilità. Proprio in quel momento, ho iniziato a capire la necessità di attenzionare, all'opinione pubblica, un argomento, a mio avviso, poco conosciuto.

Io: Hai qualcuno, tra parenti e/o amici che è uno zelante Testimone? 

Sofia: Ad esclusione della persona precedentemente menzionata, la quale tuttora appartiene a quel Credo religioso, nessuna. Solo conoscenti.

Io: Quanto tempo hai dedicato a questa ricerca?

Sofia: Circa un anno.



Inoltre, altrove, ha scritto:

Sono entrata nelle loro Sale, dove praticano le adunanze, ed ho ascoltato le storie di chi è stato abbandonato dalla propria famiglia per aver "lasciato" Geova.
"Tu hai lasciato Geova, a me non appartieni più!" - è stata una delle frasi gridate dai genitori ai propri figli, disassociati.
Ho parlato di pedofilia ed ostracismo.
Di omosessualità e disassociazione. 
Del famoso "Comitato Giudiziario", composto da due o tre Anziani (di cui, ricordiamo, fanno parte anche analfabeti e/o gente che è in possesso della sola licenza media, perché "l'istruzione porta ad erodere la fede in Geova-Dio"), che vengono ritenuti in grado di "giudicare" tutti i Testimoni che si macchiano di comportamenti "peccaminosi", come l'omosessualità, fino ad arrivare a veri e propri crimini, come la pedofilia. 
Inutile dire che le Istituzioni non vengono minimamente avvertite, in quanto "è peccaminoso portare in Tribunale un fratello."
E' stato un progetto lungo e faticoso, soprattutto se pensate che i Testimoni di Geova hanno toccato, indirettamente, anche me. Nel momento in cui ho appreso tutto ciò che attualmente conosco, ho pregato alcuni dei "seguaci" di quel Credo, di uscire. 
Era una situazione più grande di me; non ce l'ho fatta.
Ora, alla fatidica domanda:"perché stai facendo tutto questo?", sorrido.
Sono perfettamente cosciente di cosa comporterà la pubblicazione di questo documentario ma se, guardandolo, anche solo una persona riuscirà a trovare la forza per uscire da questa Congregazione e recuperare la propria libertà, significherà che tutto il mio impegno, non è stato vano.
Non intendo "imporre" a nessuno il mio pensiero ma, semplicemente, spingere a riflettere.
La consapevolezza di ciò che, furtivamente, accade davanti ai nostri occhi è, sicuramente, il primo passo verso il cambiamento.





________________________



Sotto: ecco l'articolo comparso sul quotidiano locale "Oggi Milazzo":


“Nel nome di Geova”,


 all’Eolian Milazzo il documentario di Sofia Mezzasalma

Venerdì 27 aprile, alle ore 18, all’Eolian Milazzo di via Cappuccini, sarà proiettato «Nel nome di Geova”, un’inchiesta sui testimoni di Geova che si preannuncia interessante non solo per il contenuto che susciterà non poche polemiche (ha come tema portante il “mondo spirituale”, con particolare riferimento all’etica e ai lati oscuri di questa religione) ma anche perché a realizzarlo è stata Sofia Mezzasalma, studentessa neo diciottenne che frequenta l’ultimo anno del Liceo classico “Impallomeni”.
«Il progetto è nato un anno fa con un fine ben preciso – spiega la giovane film-maker mamertina – mettere a confronto, tra loro, le diverse religioni appartenenti al Cristianesimo. Tra cattolici, evangelici ed ortodossi, sono incappata in quella che religione non è – sostiene – e proprio in quel momento che il documentario ha iniziato ad assumere una piega diversa».
Sofia si è immersa, letteralmente, in un mondo a lei sconosciuto, iniziando ad informarsi sulla seconda religione più praticata dagli italiani.
«Una realtà che, credetemi, ha dell’inverosimile – assicura – una “religione” che tutti crediamo di conoscere limitandoci a ritenere che si tratta di “quelli che la domenica mattina, alle 9, vengono a suonare ai nostri citofoni”, ma la situazione, in verità, è un po’ più complessa».
......
«E’ stato un progetto lungo e faticoso – conclude Sofia Mezzasalma – ho pregato alcuni dei “seguaci” di lasciarsi dietro quel mondo. Era una situazione più grande di me: non ce l’ho fatta. Sono cosciente di cosa comporterà la pubblicazione del documentario ma se, vedendolo, anche solo una persona riuscirà a trovare la forza per uscire da questa Congregazione e recuperare la propria libertà, significherà che tutto il mio impegno, non è stato vano. Non intendo “imporre” il mio pensiero ma, semplicemente, spingere a riflettere».




link articolo completo: Oggi Milazzo











Stai leggendo questa pagina da un cellulare?





indirizzo email dell'amministratore del blog:





72 commenti:

  1. Ho avuto l'eccezionale opportunità di rivolgere alcune domande a questa ragazza. Le ho inviato anche il link affinchè possa seguire la discussione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Sofia, per i minuti che hai dedicato a questo blog!

      Elimina
    2. Complimenti alla ragazza che è riuscita a rimanere lucida e non farsi influenzare dal clima "paradisiaco" della congregazione.

      Sicuramente il suo documentario aiuterà molte persone a riflettere seriamente prima di mettere la propria vita al servizio di quella setta.

      Mi auguro che lei segua questo blog e che possa mettere a nostra disposizione il materiale girato. Ma grazie comunque. - Simon Pietro

      Elimina
    3. Permettetemi di essere un po scettica al riguardo..se fosse vero e tutto documentato su basi solide e credibili,tanto di cappello al suo coraggio ad esporsi,ma certe cose non mi quadrano..Cosi giovanissima e gia sa il mondo come funziona,specie in quello in cui abbiamo vissuto che ancora non sappiamo manco noi dove se comincia..buon per lei che già ci capisce.
      Non mi stupisce visto che ci sono ragazzini che risolvono il cubo di rubik in mezzo minuto si e no..pensatela come volete,a me pare tutto strano.

      Elimina
    4. Ma di quale libertà stiamo parlando? Di questa società? Dal pensiero unico globalizzata e totalitaria, che se non la pensi come la pensa la massa, vieni etichettato come retrogrado antiquato e fuori dagli schemi,insomma giusto per usare lo stesso linguaggio geovista, un disassociato per questa società, perché tutto il marcio e di cose strane che ci sono in questa società, viene fatto passare per PROGRESSO e guai se non ti allinei!!!

      Elimina
    5. Si, ma se non ti allinei a questa società nessuno ti ostracizza, prima fra tutti la tua famiglia! E hai sempre il diritto di difendere i tuoi diritti in tribunale, soprattutto in casi gravi come la pedofilia! Puoi vestire come ti pare e soprattutto nessuno ti mette alla berlina se esprimi un tuo pensiero, a meno che non appartieni ad una dittatura a cui è perfettamente paragonabile l'organizzazione dei tdg...

      Elimina
    6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    7. Anonimo serale (nick assegnato)5 giugno 2018 18:53

      Non esistono comitati giudiziari composti da due Anziani! A me sa tanto di una storiella inventata da qualcuno che conosce abbastanza i TcD ma non bene! Mi dispiace ma non credo in tale storia anche se possibile!

      (firmati per favore, grazie)

      Elimina
    8. Caro anonimo serale, ti consiglio di leggere con più attenzione. Chi scrive qui ha un trascorso di 30 anni da TdG, molti dei quali ricoperti con incarico da anziano, pioniere, ed ha tenuto anche comitati giudiziari.

      Quando una persona si rivolge agli anziani di solito si parla a 2 di loro. Solo nel comitato effettivo ce ne sono 3 o più.
      Tuttavia capita che negli incontri preliminari, vuoi per trascuratezza, vuoi per impossibilità, gli anziani siano solo 2.

      Troppe volte ho visto le disposizioni di KS e circolari NON eseguite correttamente. A volte la trasgressione di disposizioni importanti è anche costata la nomina agli anziani.
      Tu ignori completamente il mondo che sta dietro le nomine ed i comitati giudiziari.

      E se in alcune congregazioni la prassi è correttamente seguita, non è così dappertutto.

      Sai, ripetere a disco "sono tutte menzogne" senza conoscere i fatti, non è segno di intelligenza.
      Leggi, documentati, studia e approfondisci.

      Magari su 5 notizie 2 possono essere inventate, ma mai tutte!

      Elimina
    9. Posso confermare ciò detto da John per averlo vissuto. Quando seppero che le mie riflessioni sparse in giro avevano sentore di apostasia, gli anziani mi convocarono ad un incontro, ed erano in due. Non era il comitato "ufficiale" ma vi si avvicinava di parecchio.

      Elimina
    10. Confermo per esperienza, negli incontri "preliminari" e nelle "indagini" gli Anziani possono essere in due, nel Comitato effettivo saranno in tre.

      Elimina
    11. Anziano inattivo6 giugno 2018 15:29

      Confermo da ex anziano di congregazione da otre 12 anni che John ha menzionato correttamente a prassi per le indagini e il comitato giudiziario.

      Elimina
  2. E' davvero bello poter leggere notizie come queste. Le giovani menti che si avvicinano ai tdg non per qualche difficoltà (spesso emotiva) e che quindi non restano impigliate nel love bombing, riescono subito a capire il male che circonda le quattro mura della congregazione. L'inclinazione settaria si evidenzia subito non appena si iniziano a fare domande scomode, l'amore svanisce e si diventa scomodi.
    Mi auguro che questa iniziativa possa essere solo l'inizio per altre mille iniziative simili.
    Grandi complimenti all'autrice.

    RispondiElimina
  3. Antonio ex Rosario17 aprile 2018 15:50

    Questo sarebbe anche materiale per Report visto che vogliono occuparsi della cosa..

    RispondiElimina
  4. Documentario interessante. Spero che tanti giovani riescano a vederlo. Sofia é stata brava e coraggiosa. Questo tema viene accuratamente evitato qui in Italia dai mass media e dai piu.

    RispondiElimina
  5. Studentessa perspicace che non si è fatta ammaliare dalle sirene che circolano nella organizzazione ai vari livelli. E che è riuscita a scoprire quanto a prima vista non si riesce a vedere e neppure ad immaginare, se non immergendosi nel mondo wt. Un lavoro di cui sarà bene tener conto.

    RispondiElimina
  6. Ragazza di grande acume!!

    RispondiElimina
  7. John C. e company mi meravigliate.Se siete ex e avete trascorso diversi anni nell'organizzazione avrete visto quanto è complessa la cosa e come ogni argomento sia ben supportato da versetti biblici e relative applicazioni da rendere tutto verosimile.Anche a me ci sono voluti degli anni.Allora devo dire che questa Sofia che entra in una organizzazione della quale non sa quasi niente,infatti parla di realtà a Lei totalmente sconosciuta, e in poco tempo,meno di un anno, riesce a scoprire tutto in merito a trasfusioni,fumo,disassociazione,pedofilia,omosessualità,comitati giudiziari composti,dice lei,da anziani analfabeti perchè considerano(parole sue)che l'istruzione porta ad erodere la fede(credenze di 45 anni fa).E riuscita a farsi confessare cose private da persone che non aveva mai visto ne conosciuto prima.E nel frattempo c'ha fatto pure un documentario.E tutto questo perche?....Si è presa così a cuore la cosa che"se anche solo una persona riuscirà a trovare la forza per uscire...significherà che tutto il mio impegno non è stato vano." Non do la mia opinione altrimenti non la pubblicate. Spero che anche voi riflettiate "affinchè il mio impegno non sia stato vano"...AU REVOIR

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima riflessione inattivo, però considera che la ragazza non era in una situazione di disagio o emotivamente fragile.
      Ha fatto un percorso "netto" ed aveva la mente sgombra per fare riflessioni serene senza pregiudizi.
      E' pure vero che se VUOI scoprire qualcosa a tutti i costi, ti muovi in modo diverso da chi ritiene di aver trovato la verità e il paradiso.

      Basta pensare al nostro percorso individuale.
      Durante "l'inattività" il cervello si è rimesso in moto e da qui a mandarli in quel posto è stato un attimo.
      La ragazza ci ha messo un anno per tutto. A qualcuno per arrivare allo stesso risultato ci vogliono anni, ma dipende dal fatto che bisogna spurgarsi da quella dottrina, che la ragazza non aveva. Tutto qui.

      Comunque ha fatto un gran lavoro, qualunque sia la motivazione. - Simon Pietro

      Elimina
    2. the hiden truths17 aprile 2018 21:28

      Mi associo in pieno al commento di Simon Pietro , è vero non essere sotto stress , traumi emotivi e condizionamenti dalle tue stesse proiezioni mentali ti consente una lucidità mentale ed una capacità di analisi serene ed obiettive.
      Grazie ad Internet poi a cui i giovani fanno pieno uso a quattro mani e con disinvoltura non le è stato difficile sbirciare nel vaso di Pandora dei TDG e scoprire di quanta immondizia e spazzatura sia pieno.
      Anche a me il dissociarmi e ritrovare la mia capacità di giudizio senza i loro diabolici condizionamenti mi ha fatto rimettere in moto il cervello con una lucidità che mi sono stupito di quanto mi avevano rimbambinito e plagiato nel riflettere su tante scritture.
      La ragazza ha potuto mantenersi fredda e distaccata non aveva la necessità di scegliere se questa dottrina o l'oblio nella disperazione e nel vuoto ,dopo la commemorazione ha smesso di studiare una giovane ragazza a cui oltre ad 'indirizzarla nel blog avevo passato una copia della mia lunga lettera di dissociazione , mi disse che si era sentita talmente insultata nella sua intelligenza sia dalla cerimonia che dall'atmosfera che ne era rimasta sconvolta , aveva percepito tutta la falsità.

      Elimina
    3. Anche a me ha dato l'impressione descritta da Inattivo, magari un'ottima idea per pubblicizzare il Documentario, chiedo venia, perchè a pensar male si fa peccato,,,,,ma ci si indovina Spesso.

      Elimina
    4. Non c'è supporto che tenga inattivo!
      Se sei una persona esterna che ragiona con la propria testa e ti rechi in uno dei loro luoghi di culto ti rendi conto delle loro forzature. Per non parlare poi di situazioni meccaniche e a senso unico con quando ad esempio si svolge la torre di guardia dove loro ovviamente dicono di fare riflessioni sulla bibbia ma non è vero.Si risponde a pappardella prendendo contenuti da questi opuscoli e non con la propria testa.Per non parlare nelle assemblee quando ci sono spunti tratti dai "vertici" che forzano le persone ad isolarsi sempre più dal mondo per avere solo il pensiero a Geova.......sentendo Geova vuole, Geova fa, Geova vede,....e a te che sei tdg ti si chiede il conto con domande del tipo: " Hai svolto il servizio....? Fai regolarmente l'adorazione in famiglia? Preghi quando sei in difficoltà? Pensi alla carriera in ambito lavorativo/scolastico? Ecco, si sente se ad una sola di queste domande la tua risposta è affermativa, ti invito a riflettere perchè la tua fede sta venendo meno.Dietro a questi teatrini una persona limpida capace di ragionare si accorge che all'interno non è poi così bella la vita!
      E' logico che se un ragazzin o una ragazzina subiscono forzature fin dalla nascita come succede conoscono solo Geova e credono fermamente in quella verità....è solo crescendo che i più scaltri si guardano intorno e fanno ricerche per poi rendersi conto che sono stati intrappolati dai loro genitori.
      Perchè parliamoci chiaro credere che un giorno Geova distruggerà i non testimoni e salverà i tdg(compresi i pedofili che si sono pentiti di quello che hanno fatto) è come credere nell'esistenza dei puffi o a biancaneve.

      Elimina
    5. Perchè random loro non pubblicizzano tutto di casa in casa ad esempio l'evento speciale di qualche settimana fa.
      Bussano di casa in casa fino alla nausea non rendendosi conto che in alcuni casi mancano di rispetto alle persone del posto e tutto questo perchè gli gira in testa la parolina magica dobbiamo perseverare.

      Elimina
    6. E' evidente che sia stata imbeccata da altri e non di sua sponte. In un anno, senza studio biblico nemmeno, (xkè non ne parla affatto), con la sola frequentazione, e qualche domanda, è impensabile giungere a queste conoscenze.

      Elimina
    7. Il profilo personale di MEZZASALMA SOFIA, gestito da una associazione?! Vi sembra un profilo reale di una persona fisica?
      Amministratore e unico referente gestore risulta "Be Somebody" è un'associazione che si occupa della sensibilizzazione dei giovani, usufruendo della comunicazione sociale.
      Sofia non compare minimamente, che un accenno di delega o altro, nulla di nulla!
      A parte la finalità positiva del convegno. Non vedo altro se non una montatura eccessiva, creata soltanto da una associazione culturale.

      Elimina
    8. Non capisco quale sia il problema di alcuni qui che vogliono scavare e capire chi c'è dietro la ragazza del documentario.
      Miei prodi guerrieri, una volta tanto che viene fatto un documentario vi lamentate pure?
      Se ès tata supportata o meno d aqualche associazione, dov'è il problema?
      A noi interessa il documentario in sè e mi spiace che alcuni che si definiscono inattivi o altro non vedano di buon occhio quest'uscita che dovremmo invece analizzare in modo positivo.

      Elimina
    9. Jack, detesto la falsità, quindi se vedo porre d'innanzi un volere di una singola ragazza a raccontare le nefandezze di un culto, gli plaudo. Ma se invece è una marionetta utilizzata dagli astanti/opponenti fracichi al culto della WT, PERMETTIMI di puntualizzare la questione!
      Sarebbe stato corretto che l'evento (nella locandina) fosse stato presentato dall'associazione che c'è dietro, e non come fatto apparire, un gesto di una singola persona!
      Gira rigira, i culti buoni e cattivi e antagonisti tra loro, utilizzano sempre gli stessi mezzucci che detesto ...

      Elimina
    10. Navigatore, premesso che non sappiamo se è lei che si è avvicinata a una associazione o viceversa, darei il beneficio del dubbio anche nel secondo caso.
      Come ben sai, non è semplice portare un documentario alla ribalta, vuoi perché appena sanno che è un'associazione magari si grida alla persecuzione e quindi si rischia anche che lo stesso venga bloccato per qualche motivo assurdo.
      A me non interessa come e chi, ma il risultato e spero che si faccia tanta pubblicità di eventi simili perché il fine ultimo è sempre quello di aprire gli occhi a chi è ancora indottrinato forte. Anche quelle associazioni di cui parli, nel bene e nel male, hanno lo stesso fine di far conoscere cosa c'è lì dentro.
      Non la prenderei a male perché in questo caso è una cos apositiva per tutti noi.

      Elimina
    11. Mi associo a navigatore. Nulla togliere al lavoro di questa talentuasa 18enne, di comitati giudiziari, di pedofilia, di anziani analfabeti. Mica chi frequenta così a caso può sapere precisamente di queste cose, visto che non se ne parla mai a chi inizia a frequentare, ma si cerca sempre di far vedere il lato migliore.
      Inoltre aggiungo che i genitori che hanno un figlio/figlia disassociato, non sono tutti “freddi e spietati”.

      Elimina
  8. Un documentario a 18 anni.
    Complimenti.
    A 30 avrai tra le mani un Oscar.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realta la frase "l'istruzione porta ad erodere la fede in Geova" si trova in una circolare del 2012 che spiega come i cristiani devono consoderare l'istruzione nella propria vita.

      Elimina
    2. the hiden truths17 aprile 2018 23:36

      Scusa inattivo a prescindere che chi le descriva sia una ragazzetta le cose di cui parla sono menzogne ?
      sono insinuazioni ?
      sono calunnie ? ne perdono credibilità ? ma quale è il problema che andavano dette da un adulto o che non andavano dette o che si è inventata tutto ? che siccome le dice una ragazza di 18 anni che invece può aver più maturità intellettiva conoscenza e cultura di un ignorante plagiato testimone di Geova di 40 o 50 anni allora sono maldicenze e perfide diffamatorie malignità .
      Ed allora mister cervello superfine del Testimone di Geova fa un sorriso di sprezzo , e classifica tutto come ridicole chiacchere di una adolescente del mondo
      eh! eh ! eh!.... ragazzina ma lo sai che alla tua età da noi sono tutte cosi intelligenti che anzichè perdere tempo come te , sono già sposate a lavare le mutande ad un ..........(me lo tengo per me)

      Elimina
  9. Forse la persona che "frequentava"era un ragazzo c'è rimasta male così da cercare vendetta? Ma!!...È successo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai su... almeno prima guardiamolo sto documentario. Questa dietrologia da quattro soldi. Potrebbe anche essere un documentario scandente. Ma almeno prima guardiamolo e non facciamo il processo alle intenzioni.

      Elimina
    2. Inattivo, mi sembri, dai tuoi commenti apparentemente più soft, uno che settimane fa è uscito dalla porta, non è che sei rientrato dalla finestra?

      Elimina
  10. L'istruzione e il vantaggio di nn essere cresciuti come tdg ha agevolato questa ragazza a nn cadere nelle grinfie di questa setta. Complimenti per l'impegno, e la voglia di aiutare sinceramente chi invece è intrappolato. Sofia ha subito compreso le dinamiche attirandosi l'antipatia di chi con parole melliflue voleva attirarla...Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  11. MA VI RILEGGETE?

    Non avete visto nulla di questa inchiesta, non sapete se hanno partecipato più persone, non conoscete le fonti ed ALCUNI di VOI lettori si permettono già di sentenziare, esprimere giudizi, esporre con astio le proprie opinioni.

    Lasciatemelo dire, alcuni di voi sono usciti dalla setta ma ragionano ancora con gli stessi stupidi schemi mentali dei testimoni di Geova: denigrate a prescindere.

    Ma certi commenti rivelano però la persona che siete dentro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non mi pare di avere offeso nessuno anzi sono contenta per lei che ha compreso questo meccanismo diabolico e vuole aiutare tutti a comprendere i pericoli di questa setta.ma niente di offensivo come invece hai pensato tu..

      Elimina
    2. Tranquilla Creuza...

      non ho fatto nomi apposta, perchè su scala da 1 a 10 c'è chi ci ha messo 1 chi 5 e chi 10.
      Si può anche essere scettici, ma prima di dare un giudizio aspettiamo e vediamo.

      Senz'altro poi, ci sarà chi gradirà e chi non gradirà, ma parlare adesso mi sembra alquanto prematuro.

      Poi che il lavoro sia fatto bene e meno, posso solo dire: ce ne fossero di giovani così, che si prendono l'impegno di documentare cosa combinano i vari movimenti religiosi!

      Immaginate centinaia di giovani studenti che, a gruppi, facciano ricerche e documentino la storia di centinaia di sette e l'origine delle religioni più diffuse.

      Sarebbe uno stimolo per cercare di capire meglio in che mondo viviamo e di capire anche come ce l'hanno disegnato e "costruito" nelle nostre menti

      Elimina
    3. Un lavoro notevole che ha comportato tempo e fatica per lei..cose che il nostro paese dovrebbe valorizzare e nn mettere a tacere.ripeto..la rispetto per il suo coraggio ma sarà pure per le fregature prese che se parlo cosi mi viene da pensare.cmq complimenti a lei

      Elimina
  12. Caro john per quanto mi riguarda,mi sono basato sull'intervista che tu hai fatto.Prima di pubblicarla come fatto eccezionale potevi chiarire.Poi quando fai accuse fai pure i nomi e non generalizzare.....comunque se per poter scrivere su questo blog bisogna sparare a zero contro i TdG a costo di dire anche cose senza senso credo che se mai qualche TdG vero dovesse leggerlo scuotera' la testa e si mettera a ridere fidatevi......AU REVOIR

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eccezionale opportunità = opportunità di eccezione

      qualcosa che non capita spesso, cioè rivolgere domande al diretto interessato prima che l'evento prenda piede su altri media.

      Il lavoro non posso giudicarlo eccezionale perchè non l'ho ancora visto

      Per quanto riguarda il dire cose senza senso sui TdG, spiegaci nel dettaglio secondo te quali sono queste cose senza senso.
      Ma abbi l'accortezza di farlo senza far trapelare disprezzo nelle tue parole... ce la puoi fare.

      Elimina
    2. John,dici che ho gli stessi stupidi schemi mentali dei TdG e che i miei commenti rivelano che persona sono dentro....era un complimento?Non l'avevo capito...mi sa che quello che no ce la fa sei tu...BYE BYE

      Elimina
    3. Inattivo, probabilmente John si riferiva al fatto che hai dato un giudizio sommario sul perché del documentario.

      "Forse la persona che "frequentava" era un ragazzo c'è rimasta male così da cercare vendetta? Ma!!...È successo...."

      E' come dire che qualcuno arrivasse alla conclusione che sei diventato "inattivo" soltanto perché ti piaceva fumare, ubriacarti o fare sesso.
      Sarebbe un pregiudizio che invaliderebbe un'altra eventuale realtà, no?
      Non è proprio quello che fanno i tdg con chi esce?
      Comunque si può commentare sempre moderando i toni senza scendere in polemiche sterili tra noi. Non credi anche tu?

      Chiedo scusa, ma l'opportunità che ci dà questo blog di commentare senza censure è impagabile. Grazie John. - Simon Pietro

      Elimina
    4. Purtroppo Simon Pietro il blog non può essere totalmente senza censure. Non posso permettere alle persone di offendere altri partecipanti (è accaduto in passato). E' più facile che io faccia passare le offese verso di me perchè i lettori possano farsi un'opinione esatta. Però anche le volte che ho permesso ad altri di offendermi si sono levati i due schieramenti opposti sul blog che sono andati entrambi oltre le righe.
      Quindi devo comunque esercitare una forma di moderazione.

      A volte le persone non si rendono conto di quanto riescono ad essere taglienti ed offensive. Oltre a ciò, se qualcuno si ribella alle loro insinuazioni, accusano anche i loro bersagli di essere permalosi!

      Quando si scrive bisogna essere disposti a correre il rischio di esser criticati e diffamati

      Elimina
    5. Immagino che dietro un blog di questa portata ci sia una mole di lavoro immenso.

      Il fatto che spesso dopo qualche minuto vediamo pubblicati i commenti significa che sei sempre presente e attento a tutti i commenti postati.

      Che poi ci si debba imbattere in persone arrabbiate, deluse, frustrate ci sta. E bisogna capire che non ce l'hanno con noi personalmente ma con il sistema che ci ha ingannati per tanti anni. E' come svegliarsi all'improvviso da un bel sogno e realizzare la nuda e cruda realtà. Quel futuro meraviglioso che sognavamo era soltanto un'abile truffa e come truffati ci sentiamo indignati.

      Qualche volta l'indignazione viene rivolta verso le persone sbagliate e capisco che ci vuole tanta pazienza per non rispondere a tono.

      Poi arriva il momento che non ce la fai più o che qualcuno insiste più del dovuto e allora apriti cielo.

      Apprezzare il tuo lavoro è il minimo che tutti noi possiamo fare.- Simon Pietro

      Elimina
    6. Cari John,Simon Pietro.Io sono un tipo molto diretto nel modo di esprimermi e non era mia intenzione offendere nessuno.È da un bel po' che vi seguo e qualche giorno fa ho deciso di intervenire perché leggendo il blog ho pensato:se io fossi ancora un TdG praticante,ciò che leggo mi farebbe dubitare?La risposta è stata no....Perché non mi fanno dubitare le chiacchiere sulla privacy o sulla vendita degli immobili sui cartoni diseducativi su quello che dice a quell'altro ecc.Dove vivo io i parenti non tolgono il saluto al disassociato.Che poi ci siano TdG che si compprtano male nessuno lo nega,ma in qualità di credente ti direi che i TdG non hanno fede nella persona ma in Dio.Se volete vi faccio un elenco di tutte le scritture a sostegno delle loro azioni quindi quello che dico io o altri sono solo opinioni aria fritta.Siamo in grado e,aggiugo,ce la sentiamo di dire che la bibbia è un libro di favole,che non parla di quel Dio che tutti venerano?Vogliamo parlare anche dei cattolici con le loro falsita?O siete diventati cattolici.E videntemente ho sbagliato blog.Quindi carissimi vi lascio a consolarvi l'uno con l'altro e in bocca al lupo.......BYE BYE

      Elimina
    7. Inattivo, c'è chi si consola e chi si arrabbia, chi si dispera e chi reagisce.
      Io personalmente non devo nulla a nessuno, ho aperto questo blog per esprimere opinioni personali ed ero curioso di vedere se venivano condivise o meno.
      Con mio stupore ho notato che alcune mie opinione erano grandemente condivise dal pubblico, cosa che ha portato questo blog a quasi 2 milioni di pagine lette.

      Se ti può sembrare poco calcola che questo è un blog di confine, che non interessa nè ai TdG attivi, nè agli ex che si sono rifatti una vita, tantomeno alla maggioranza delle persone che non conoscono o non vogliono conoscere i TdG.
      A te potrà anche non piacere ma le centinaia di persone che mi hanno scritto o mi hanno contattato in altro modo e mi hanno confermato quanto questo spazio le abbia aiutate ad aprire gli occhi mi confortano.

      Non è e non sarà l'unico blog che tratta certi argomenti, ma l'efficacia sta appunto nella varietà di persone che scrivono e si esprimono.

      I TdG non trarranno beneficio dal blog? Questo blog è solo per le persone che si pongono domande e che cercano risposte. Risposte forse siamo in grado di darne poche, ma sapere che tantissimi notano le storture di questa organizzazione toglie a molti inutili sensi di colpa.

      Piaccia a non piaccia questo è l'effetto della libertà di espressione. La società odierna ed internet consentono liberamente di esprimersi, che poi molti possano essere contrari a ciò che si scrive, questa è solo una naturale conseguenza.

      Il mondo è variopinto, così come sono variopinte le opinioni personali di ciascuno di noi. Le divergenze arricchiscono, a volte. Non rendiamole deprimenti. Aiutano a crescere

      Elimina
    8. Condivido pienamente caro John,
      Grazie mille per il lavoro che fai, e va avanti come stai facendo.
      La ricompensa più grande è saper di fare del bene a tantissime persone mettendole al corrente della realtà dell'organizzazione.
      Questa testimonianza in particolare è davvero preziosa, come tutte quelle lette qui, del resto..
      Un caro saluto a tutti e speriamo sempre che ci siano posti come questo dove potersi confrontare liberamente nel rispetto reciproco...

      Elimina
    9. Carissimo inattivo,
      mi dispiace che tu te la prenda così.
      Dici che la violazione della privacy, la vendita degli immobili costruiti o comprati col sudore dei fratelli, che i messaggi negativi dei cartoni animati, che il pettegolezzo (quello che dice a quell'altro) non ti fanno dubitare in alcun modo che sei nel posto sbagliato se ti associ ai tdg, è tutto dire.
      Vogliamo poi parlare delle scritture a sostegno delle loro argomentazioni?
      Forse sarai stupito di sapere che alle scritture si può far dire ciò che si vuole.
      Dice tutto e il contrario di tutto.
      E' la parola di dio?
      Chi lo dice?
      Si referenzia da sola?
      Vogliamo parlarne seriamente?
      Potresti rimanere deluso se hai questa convinzione.
      Ecco quindi che non potremmo dichiararci nemmeno cattolici (o "universali") se non crediamo nella bibbia. Tu sì?

      Bene. Ognuno matura le proprie idee e affronta l'argomento "fede" come meglio crede.
      Il mondo (delle persone) è bello perché è vario. Ognuno è libero di esprimere le proprie idee nel rispetto degli altri anche se potremmo essere nell'errore o "falsità".

      Dici che hai sbagliato blog?
      Mi dispiace.
      Ce ne sono sicuramente tanti altri più attraenti. Auguri sinceri.
      Vorrà dire che qui hai sprecato solo un po' di tempo, niente di ché, spero.
      Non hai dovuto fare un iscrizione, non ti sono stati chiesti soldi, non ti è stata richiesta una firma per la liberatoria. Mi sembra che sia andata abbastanza bene, no?

      Come ultima cosa, nessuno ti ostracizzerà o eviterà di parlare con te.
      Dici che dalle tue parti i tdg rivolgono normalmente la parola ai parenti disassociati.
      Non so dove tu viva, ma è un posto che non rientra nella giurisdizione del corpo direttivo, evidentemente. Buon per voi.

      Continueremo a rimanere qui, in attesa di tuoi commenti, se vorrai. Anche perché ho fiducia che hai un cuore sensibile, in fondo. - Simon Pietro

      Elimina
    10. X inattivo : dispiace x Te ma i parenti che parlano ai disassociati sicuramente sono qui nel blog perché se così fosse tanto TG non sono. La Bibbia dispiace per Te ma non parla di Dio ma di una entità che ha fatto solo massacri e con il nuovo testamento è vecchio non c’entra nulla. Parla solo di una discendenza che non ha portato a un bel nulla. Dispiace x Te ma nessuno dice e nemmeno i più credenti di altre confessioni che la Bibbia ci abbiano capito nulla. Solo,una interpretazione personale. Bibbia e denaro e potere vanno a braccetto chissà perché.... bay bay a Te una cosa è certa la livella di Totò. Noi è Te saremo sotto terra ma la Bibbia con le sue fantasie rimarrà a lungo per ingrassare economicamente altri dopo di Noi. Dimenticavo il nome Geova esiste veramente ma non è quello che credi a cui si riferisce.

      Elimina
    11. Non dubiti caro inattivo perchè hai i prosciutti sugli occhi! In ogni caso ad entrare così spigoloso nei vari post puoi essere solo qualcuno di loro che cerca di screditare il blog!
      E poi si parla di condizionamento mentale è logico che un tdg convinto vomiterebbe aprendo per la prima volta il blog ma poi pian piano nutrendosi di questo materialea disposizione ha poco da dubitare.
      Comunque sei libero di frequentare i blog che vuoi ma non fare il polemico altrimenti diventi poco credibile.

      Elimina
    12. Ci sono molti inattivi od ex ai quali comunque dà fastidio leggere argomenti contrari ai TdG, forse perchè intimamente sono ancora legati a qualcosa di quel mondo.

      Tuttavia, in una email ricevuta settimane fa, una "sorella" mi scrisse dicendo che la prima volta (l'estate 2017) che ha aperto il blog era convinta di essere finita in un "covo di apostati". Aggiunse anche che solo dopo aver letto diversi post e fatte le dovute riflessioni e ricerche ha capito finalmente tante cose che non le quadravano.

      Quindi, sebbene un certo risveglio parta da dentro, il sapere di non essere soli a fare certe riflessioni sta aiutando molti a capire.
      Ovvio che si tratti di una minoranza, ma questa minoranza, in Italia, sta superando le 10.000 persone. Non sono poi così poche, parliamo di un 4% dei proclamatori.

      Elimina
    13. "Se volete vi faccio un elenco di tutte le scritture a sostegno delle loro azioni quindi quello che dico io o altri sono solo opinioni aria fritta."

      Anche queste potrebbero essere aria fritta. Tante scritture che i TdG usano "per le loro azioni" sono meramente frutto di una personale interpretazione del membro del CD o del comitato di scrittori. Spesso vengono usati versetti completamente fuori dal loro contesto scritturale e storico, piegati ad uso e consumo della setta (come fanno, d'altronde, tutte le religioni, ovvio).
      Quindi non parlerei di "loro fanno quello che è scritto, tutto il resto è aria fritta".
      Loro fanno quello che capiscono DALLA LORO INTERPRETAZIONE, è una roba completamente diversa.
      Non hanno la Verità, questo è un dato di fatto.
      Le loro sono semplicemente delle opinioni che hanno lo stesso valore delle mie e delle tue.

      Elimina
    14. John su quali basi parli di 10000 persone ?

      Elimina
    15. Dubbioso è una stima assolutamente personale basta su calcolo matematico in base alle statistiche di visitatori relativa a questo e ad altri blog.

      Il 4% lo reputo su base nazionale. In Italia almeno il 4% dei TdG (stima per difetto) ha avuto accesso ad informazioni riguardo agli scandali nell'organizzazione, ma il 4% si riferisce in qualche modo a coloro che stanno reagendo.

      Tramite:
      - contestazioni (moderate) in congregazione - astensione dal contribuire
      - inattività
      - dissociazione
      - divulgazione del materiale tra proclamatori consenzienti

      E' una percentuale che inizia a farsi sentire nelle congregazioni, troppo bassa per causare (al momento) terremoti all'interno del movimento, alta per riuscire a mantenere "tranquilla" la massa di proclamatori.
      Può essere sicuramente errata ma non è tanto distante dalla realtà.

      Elimina
  13. Questa ragazza ha veramente coraggio, indipendentemente dal fatto che abbia deciso di affrontare questa cosa per vendetta come dice anonimo o meno.
    A 18 anni sta trattando un argomento che nemmeno i recenti programmi tv hanno saputo fare. Inoltre sarà affiancata da uno psichiatra... E chissà che piano piano non vengano fuori sempre più queste iniziative così da aiutare veramente le persone fuori a non cadere vittime di questa setta, e alle persone dentro di riuscire ad aprire gli occhi così da vedere che sono solo dei burattini in mano a dei delinquenti senza scrupoli americani.

    Quindi ben venga questo progetto.... Un applauso a questa ragazza.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra l'altro, se si legge bene, al convegno parteciperanno un Chirurgo, uno Psicologo ed un prelato...

      Elimina
    2. Quasi agnostico18 aprile 2018 05:04

      Se permettete volevo dire qualcosa sull'argomento, sicuramente Sofia Mezzasalma è una ragazza brillante ed avrà in futuro nel campo del giornalismo, e con quello che dirò assolutamente non è mia intenzione muovere una critica su quello che ha realizzato.

      Detto questo, vi chiedo: chi di voi conosce l'ambiente di un liceo classico? Molti licei prestigiosi italiani formano la classe dirigente della società, basta guardare la presentazione del liceo Impallomeni per capirlo (http://www.liceoimpallomeni.gov.it/chi-siamo.html). Sicuramente la ragazza è stata coadiuvata da persone esperte che l'hanno 'sostenuta' nella sua opera, i giovani studenti brillanti sono incoraggiati e sostenuti in progetti di questo tipo trovandosi in situazioni più grandi di quanto da soli possono gestire, non posso fare a meno di ricordare il giovane ricercatore Giulio Regeni, certo non possiamo paragonarla con l'attivita che sta svolgendo Mezzasalma ma sicuramente c'è un retroscena molto più complesso di quello che potrebbe sembrare a prima vista.

      Elimina
    3. the hiden truths18 aprile 2018 11:06

      Scusa quasi agnostico se ti narrassi di tutte le congetture sulla mia persona prima e dopo essere stato un TDG ti faccio un libro.
      Il problema e che le menti misere classificano e canonizzano tutto secondo la limita e puerile capacità e coraggio di affrontare argomenti scomodi e confronti che li fanno
      Sentire delle nullità.
      Eppure ti posso garantire che ci sono persone grazie a inenarrabili percorsi di vita che hanno un intelligenza ed una sensibilità a capire imbrogli e chi vuole menargiela che uno presuntuoso ignorante di TDG non ci arriva manco dipo cento anni.
      Pensa che 15 anni ripondevo di macchinari per milioni e dirigevo 5 dipendenti dai 25 anni in su ,ero un fenomeno?
      No solo uno stramaledetto curioso e pieno di mettere alla prova ogni cosa a questo mondo , eto nato semplicemente bastian contrario e con una mente viva.
      Per quanto riguarda Regeni lascia perdere visto che vivo nella zona , se ne è fatto un bel effetto mediatico ne muoredi gente per cause ancira più giuste e nobili che non gliene frega un fico secco a nessuno io invece comicerei ad appendere cartelli verità per i mirti del malawi e per i soldi che si mettono in saccoccia i "Noi siamo la verità di patterson"....ma non era un certo Gesù Cristo la verità?.....vuoi vedere che gli ha firmato una delega duemila anni fa e noi non li sapevamo....che diffidenti però pitrebbero almeno farcela vedere

      Elimina
  14. Complimenti a Sofia ,oltretutto si chiama come la mia bambina, per il suo eccellente lavoro soprattutto per la sua giovane età..la speranza e' che possa essere d' aiuto a chi ancora rimane nelle grinfie della wts

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una cosa che continuo a non capire ..perchè si continua a condannare la disassociazione ? ..personalmente la condivido ...se uno non vuole più stare alle regole del gruppo è logico che viene disassociato o scomunicato , o espulso chiamatelo come vi pare , questo accade in tutti i gruppi, perfino nello sport vengono applicati gli stessi principi ..io sono invece contro l ostracismo e contro gli insegnamenti della WT , il vero problema è che uno prima di diventare TDG dovrebbe INFORMARSI A 360° GRADI ...e si renderebbe subito conto che entrerebbe in una bufala ...come spesso ho sostenuto, se 8 milioni di TDG si informassero di cosa sia questa religione, e dove VERAMENTE si trovano ..tutto si scioglierebbe come neve al sole non ci sarebbe un solo TDG sulla TERRA ......ma come dice un proverbio....l uomo può vivere senza Dio, ma non può vivere senza religione....evidentemente non siamo ancora abbastanza evoluti per farne a meno.

      Elimina
    2. Anziano inattivo26 aprile 2018 14:33

      Perché la dissociazione della WTS non è quella insegnata da Dio nella Bibbia e quando l'uomo va oltre a ciò che è scritto schiavizza il suo simile, abusa della sua autorità e causa solo problemi, quindi il Corpo Direttivo con la pratica della dissociazione e l'ostracismo non segue la Bibbia ma si rende parte dell'uomo dell'illegalità.

      Elimina
  15. Queste iniziative perdono sempre di potenzialità non appena accettano (o magari cercano) il cappello promozionale degli ambienti curiali. E non a caso è il punto di forza degli argomenti difensivi dei militanti WTS.
    Bello, però, il sottotitolo: "libertà come libera facoltà di scegliere la propria schiavitù". Però vale anche applicato in ambiente cattolico e quì la cosa è socialmente anche più grave poichè, il cattolicesimo di Stato viene imposto anche a chi cattolico non è, persino come impossibilità di esercitare un diritto di autodeterminazione sul proprio corpo, garantito da una legge di Stato, come ad esempio l'offensiva cattolica sull'obiezione di coscienza ginecologica nel servizio sanitario pubblico nei casi di Ivg. O i 300 milioni di euro annui (solo quei documentati!) che dalle casse pubbliche finiscono nelle casse curiali. O che la scuola privata, anzi "paritaria", in larghissima parte di proprietà dei circuiti curiali, riceva più soldi pubblici di quella statale.
    Ecco che allora la sponsorship curiale a queste iniziative anti WTS ne depotenzia assai la portata (e la credibilità).
    E' così difficile capire che se si vuole combattere l'abuso (sotto varie forme) praticato su delle persone in nome di una religione, bisogna avere per paradigma la critica alla religione? Una critica seria, ovviamente, non grezza o volgare.


    RispondiElimina
  16. altro giornale riporta la notizia:

    Un documentario d’inchiesta, durato un anno, che ha come tema portante il “mondo spirituale”, con particolare riferimento all’etica.
    Un progetto nato con un fine ben preciso: mettere a confronto, tra loro, le diverse religioni appartenenti al Cristianesimo. Tra cattolici, evangelici ed ortodossi, ma durante questa ricerca l’autrice Sofia Mezzasalma è incappata in quella che, secondo lei, religione NON è.
    Il documentario sarà proietatto venerdi 27 aprile all’Eolian di Milazzo alle ore 18:00 durante un evento dove tutti possono partecipare e interloquire con la giovane Sofia.

    La stessa autrice è quasi sorpresa del lavoro che è riuscita a fare in um anno di lavoro tra telecamere e testimonianze di praticanti alle diverse religioni, ma in particolare con i testimona di Geova: Mi sono, letteralmente, immersa in un mondo a me sconosciuto, iniziando ad informarmi sulla seconda religione più praticata dagli italiani: quella dei Testimoni di Geova. Una realtà che, credetemi, ha dell’inverosimile. Una “religione” che tutti crediamo di conoscere limitandoci alla solita affermazione:”Ma sì, sono quelli che la domenica mattina, alle 9, vengono a suonare ai nostri citofoni!”

    Alla fine la film maker milazzese è riuscita nel suo intento che è quello di far conoscere la verità consapevole che era una situazione più grande di lei: E’ stato un progetto lungo e faticoso, soprattutto se pensate che i Testimoni di Geova hanno toccato, indirettamente, me. Nel momento in cui ho appreso tutto ciò che attualmente conosco, ho pregato alcuni dei “seguaci” di quel Credo, di uscire.
    Sono perfettamente cosciente di cosa comporterà la pubblicazione di questo documentario ma se, vendendolo, anche solo una persona riuscirà a trovare la forza per uscire da questa Congregazione e recuperare la propria libertà, significherà che tutto il mio impegno, non è stato vano.
    Non intendo “imporre” il mio pensiero ma, semplicemente, spingere a riflettere.

    http://www.messina7.it/2018/04/26/a-milazzo-il-documentario-nel-nome-di-geova/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. the hiden truths27 aprile 2018 02:49

      A me fa solo che immensamente piacere , ce ne vorrebbero a centinaia di persone cosi ,sono tutti semi che nell'epoca dell'informazione libera e globale non sappiamo come e dove porteranno frutto .
      Sopratutto siamo in un epoca dove lo svuotamento della componente etica , spirituale ed umana dell'uomo, causata dalla follia e cinismo della società attuale ha prodotto una massa di sciagurati alla ricerca di soluzioni speranze e spiegazioni e mai come oggi a fare tanta ricerca .
      E di conseguenza diventano spesso e volentieri nella loro genuina ignoranza e buonafede ,vittime di questi e di tanti altri incettatori di anime dannate , scaltri e perfidi prestigiatori della mente e dell'animo umano nelle sue debolezze.
      Ma ahimè non è facile fare alle persone una proficua e ben accetta informazione ,più di ogni altra cosa permettergli di aiutarli a costruirsi una ...." Forma Mentis" , ossia il pensare ed agire in modo da soppesare con senno ed etica e senza condizionamenti pericolosi le informazioni e le conoscenze che si acquisiscono.
      In realtà e mai come oggi ,mi rendo conto ancora di più che solo i grandi ed onesti maestri danno ai loro ascoltatori ,i mezzi e la capacità di poter confutare e soppesare i loro stessi insegnamenti.
      Gesù in ciò è un esempio inimitabile unico e straordinario , esempio che non avevo mai compreso pienamente , quando ero intossicato dai velenosi e contraffatti insegnamenti Watch Tower , in realtà era propio continuare a riflettere sui suoi ammaestramenti e principi enunciati ,che non mi faceva mai tornare le cose e produceva un costante sensazione di avere a che fare con degli impostori.

      Elimina
  17. Buonasera a tutti, io mi chiamo Susanna, non sono mai stata una Tdg ma ho avuto una difficile relazione con un testimone di Geova, volevo sapere se possibile se verrà pubblicato on line questo documentario..avrei piacere di saperne di più.. Grazie mille anticipatamente, buonasera a tutti Susanna

    RispondiElimina
  18. Buona sera a tutti, volevo farvi sapere che il documentario creato da Sofia mezzasalma è veramente interessante. A differenza di ciò che è stato presentato alla Rai il mese scorso, questa ragazza ha parlato degli abusi sui minori in Australia, in America, del libro degli anziani, della regola dei due testimoni e tanto altro. Mi complimento con lei anche se credo che non leggerà ancora questo blog, perché è rimasta delusa da alcuni commenti che dicevano che questo lavoro non è suo ma che c'è qualcuno dietro. Lei ha ribadito che è tutta farina del suo sacco. Spero vivamente che questo documentario arrivi nelle reti nazionali di tutto il mondo, così da sensibilizzare l'opinione pubblica.

    È vero che sicuramente non toccherà nessuno dentro perché ovviamente sarà tabù, avranno sicuramente fatto qualche annuncio nelle congregazioni della zona x evitare che a qualcuno venisse la bella idea di andare a sentire questo programma.

    Si parla tanto di libertà nei tdg, credono di essere liberi (giovanni 8:32) ma come ha fatto notare Sofia, il libero arbitrio nei tdg non esiste.
    Ognuno di noi ne sa qualcosa.

    È stata molto coraggiosa ad affrontare queste tematiche. Ci vorrebbero molte piu persone o giovani così intraprendenti e vogliosi di far luce su argomenti scottanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti dopo aver espresso il suo stupore ha rimosso il link del blog dal suo profilo.
      Evidentemente è chiaro a chi non è mai stato TdG come molti che escono dalla setta continuano comunque per anni a ragionare ed esprimersi in modo bizzarro.
      E non è la sola che me lo ha scritto.

      Elimina
    2. Faccio i miei complimenti alla ragazza e spero che torni a trovarci sul blog anche perché come nel mondo reale dappertutto ci sono persone con opinioni differenti dalle nostre.
      Lei che ha approfondito il documentario ne sa qualcosa quindi non dovrebbe toccarla minimamente.

      Elimina
  19. stampa:


    Grande entusiasmo per il documentario “Nel Nome di Geova” proiettato per la prima volta all’Eolian di Milazzo. L’autrice Sofia Mezzasalma, nonostante la sua giovane età (18 anni) dopo il video, ha intrattenuto l’affollata platea soffermandosi sulle polemiche che sono scaturite prima della presentazione visto l’argomento spinoso. La diciottenne, alunna del Liceo Impallomeni di Milazzo, in merito ai supposti poteri forti che starebbero alle sue spalle, ipotesi più volte paventata in rete, ha chiarito che la creazione di quest’opera e’ interamente sua, frutto di curiosità umana e professionale (è praticante giornalista), dinnanzi ad una realtà come quella dei Testimoni di Geova in cui si è imbattuta per caso e che ha fatto nascere in lei notevoli perplessità.

    L’accostamento di un Dio ( qualsiasi esso sia) – ha spiegato la giovane Sofia – al verbo odiare (riferendosi alla frase ” Geova odia”……più volte proclamata nelle adunanze e sui siti di questa congregazione religiosa) le è da subito sembrata una contraddizione in termini. Sull’argomento, stimolati dalle domande dei presenti, sono intervenuti don Cesare Di Pietro (Vicario Generale) che ha focalizzato l’attenzione su come la fede sia un cammino e non un pacchetto preconfezionato e che è impossibile e fuorviante soffermarsi solo ed esclusivamente sul dato letterale delle Scritture, soprattutto se questo comporta l’esclusione di chicchessia. Il dottore Benedetto Genovesi (psichiatra/ psicoterapeuta) ha spiegato come in periodi di fragilità emotiva sia “facile” rimanere intrappolati in alcune realtà che “a bocce ferme ” si eviterebbero. Il chirurgo Giuseppe Giannetto, invece, ha attenzionato il quadro normativo in merito al diritto di rifiutare l’emotrasfusione, tracciando anche un excursus su quelle che erano le conoscenze mediche dai tempi delle Sacre Scritture ad oggi .

    http://www.oggimilazzo.it/2018/04/30/nel-nome-di-geova-sofia-mezzasalma-ha-presentato-il-suo-documentario/

    RispondiElimina
  20. Questa settimana su tirreno sat canale 71 del digitale o sul sito internet tirrenosat.com sarà proiettato il documentario. Appena so il giorno preciso e l'orario vi farò sapere.

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARE I COMMENTI CON UN NICK

Cliccare sul menù "commenta come..." e scegliere l'opzione nome/URL.
INSERIRE UN NICK a piacere nel campo NOME, cioè uno pseudonimo col quale vi firmerete, poi cliccare su Continua. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi la pagina"come commentare" nel menu orizzontale in alto)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.