Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia."
(Svegliatevi! Luglio 2009 p.29)


mercoledì 25 aprile 2018

Se non accetta il sangue non lo operano



Sentenza pionieristica in Svizzera

Il Testimone di Geova deve accettare la trasfusione di sangue

In Svizzera, la Corte Suprema Federale ha decretato che i Testimoni di Geova possono essere operati solo se hanno precedentemente acconsentito a una trasfusione di sangue.



Il sangue è indubbiamente un prezioso fluido per l'essere umano. Da cinque a sei litri di liquido rosso pulsano attraverso il nostro corpo. Se perdessimo solo un litro di solito si sopravvive. Con la perdita  di due o tre litri si è in pericolo di vita. Oggi, la trasfusione di sangue salva molte vite, specialmente in interventi chirurgici complicati o lesioni interne.

Tuttavia, se un Testimone di Geova è sul tavolo operatorio, i chirurghi diventano nervosi. I fedeli presentano un documento scritto che vieta ai medici di trasfondere. Quindi essi dovrebbero lasciare morire il paziente, anche se la misura di salvataggio sarebbe facile.

Alcuni medici sono tentati di somministrare segretamente sangue. Un'idea pericolosa, perché un comitato ospedaliero dei testimoni di Geova sovrintende al trattamento. Se il chirurgo pratica una  trasfusione, deve aspettarsi una denuncia penale e molto probabilmente una condanna. Fa parte dell'etica professionale fare di tutto per salvare vite umane.
Il chirurgo di una clinica privata a Berna ha intrapreso un nuovo percorso. Quando un Testimone di Geova ha rifiutato di firmare un accordo che avrebbe consentito una trasfusione di sangue in caso di emergenza, ha rifiutato l'operazione.

Il paziente, che voleva sottoporsi a ernia, non era d'accordo. Il Testimone di Geova fece una denuncia contro il dottore. Era anche una questione molto importante per la comunità di fedeli, perché se l'esempio del medico ribelle avesse costituito un precedente, poteva essere difficile per i Testimoni di Geova in futuro trovare ospedali che accettassero il divieto di trasfusioni.

Le accuse legali del Testimone di Geova non operato erano radicali. Il rifiuto del medico ad operarlo  è stato denunciato come coercizione, violazione della legge sull'assistenza ospedaliera e discriminazione razziale.

Ma i giudici sono stati di diverso avviso

Un giudice Bernese ha emesso un giudizio rivoluzionario. Un verdetto che i leader dei testimoni di Geova non gradiscono. Mette fondamentalmente in discussione il loro dogma della proibizione della trasfusione.
Il querelante non si aspettava questo giudizio inaspettato. (Sentenza 6B 730/2017)

______________
tradotto dalla fonte


Link al documento ufficiale: cliccare qui


Link della fonte della notizia (in Tedesco): www.hpd.de












Stai leggendo questa pagina da un cellulare?





indirizzo email dell'amministratore del blog:



80 commenti:

  1. Allora si prevedono tempi duri per i Tg in Svizzera,dopo questa sentenza,
    aspettiamo gli sviluppi che ci saranno sulla politica delle trasfusioni di sangue.

    RispondiElimina
  2. Il Tribunale Federale in Svizzera è la più alta corte della nazione e la sua decisione crea un precedente. Il caso sul quale è scattato tutto è riassunto qui

    https://m.tio.ch/svizzera/attualita/1248497/trasfusioni--respinto-il-ricorso-di-un-testimone-di-geova

    Vedremo ora come se la caveranno, ma io sò che anni addietro una "sorella" si spostò in Italia per essere operata senza sangue.

    Questa ennesima disfatta stà ancora a provare che nessun dio è dietro a questa gente fanatica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma loro non si sentono fanatici ...alcuni di loro hanno avuto il coraggio di rimproverare chi si faceva curare con la meopatia piuttosto che con la chemio , una signora dalle mie parti è morta perchè ha rifiutato la chemio perchè credeva nelle cure alternative .......alcuni TDG hanno avuto il coraggio di dargli della fanatica ,che la vita è sacra che lasciarsi morire in quel modo è da ignoranti .......MA CI RENDIAMO CONTO DA CHE PULPITO ARRIVANO CERTI GIUDIZI ???? ((-:

      Elimina
    2. Riflessivo: anch’io ho conosciuto una cara sorella morta per aver seguito cure “alternative “ era di Novara

      Elimina
    3. Davi ..per carità ognuno ha il diritto di curarsi con quello che gli pare , ma rimane una scelta personale ..diverso è quando ci infili dentro Dio in quella scelta ...il problema vero è che il TDG al di fuori di quello che dice il CD lui non ci va....preferisce rimanere ignorante piuttosto che mancare di lealtà al suo DIO in terra (CD)

      Elimina
  3. Strano conportamento per un paese che permette l'eutanasia....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci vedo contraddizione.
      Vuoi mettere gente plagiata con persone che sanno di essere condannate dalla malattia e che scelgono di abbreviare la loro vita ? Ma qui ci sarebbe molto su cui dibattere.

      Elimina
  4. Non è un comportamento strano, per una paziente che permette l'eutanasia. Perché nel rapporto medico paziente, sono in che ad avere diritti, e a voler vedere la loro libertà rispettata, il paziente, ma anche il medico. Non decide tutto solo il paziente, il medico non è il commesso di un fast food, può dire di no. Quindi, per l'eutanasia, se c'è accordo bilaterale, ovvero il paziente la vuole, ed il medico vuole farla, nessun problema.

    Nella seconda situazione, quella dell'operazione senza trasfusione, non c'è accordo bilaterale, il paziente pretende un determinato tipo di operazione, ma il medico ha il diritto di non farla, tutelandosi legalmente e professionalmente (dato che un morto in un intervento non piace a nessuno, una cosa è aiutare a morire qualcuno che voleva morire, una cosa è permettere il decesso di qualcuno che voleva vivere, ma che aveva richieste irrealistiche, e che chiede al medico di essere complice della sua condotta imprudente).

    Il principio in comune quindi è lo stesso, ed è coerente, autodeterminazione, ma bilaterale. L'errore è credere che l'operatore sanitario sia un mero erogatore di servizi a comando.

    RispondiElimina
  5. io continuo a credere che la magistratura non dovrebbe intromettersi, se non in presenza di minori; è molto pericoloso quando un giudice deve stabilire che una persona venga obbligata ad accettare un determinato trattamento sanitario.
    Personalmente ritengo che il divieto di trasfondere sia un errore dottrinale e un grande abuso, ma sono altrettanto convinta che gli obblighi in campo sanitario siano gravemente lesivi del diritto a curarsi come si vuole, sempre che si sia adulti e in possesso delle proprie facoltà mentali.
    Come qualcuno faceva giustamente notare, anche l'eutanasia è un diritto in Svizzera...
    Attenzione agli integralismi, in tutti i sensi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lelvira,non avrei potuto esprimerlo meglio.....

      Elimina
    2. "...in possesso delle proprie facoltà mentali". Ma lo sono? Io non credo. Ho sempre pensato che l'assurda disposizione sul sangue, che non ha alcun fondamento biblico, sia frutto di un certo puritanesimo di stampo americano. Aggiungo, infine, che i tdg mi ricordano molto i nazisti per la loro inclinazione a credersi migliori, superiori agli altri, un'elite, anche se sono di un'ignoranza abissale.

      Elimina
    3. Si lelvira, però ci rendiamo conto con che razza di dilemma incasinano i medici ? Sarei pure d'accordo con te, ma il problema posto dai TdG è abbastanza tosto per la coscienza di chi si prende la briga di curarli.
      Quante volte è successo che per aver tentato di salvare la vita con una trasfusione perché pressoché unica terapia adatta in caso di emergenza, i medici si sono ritrovati con una denuncia ?!
      Per me l'unica soluzione al problema è che se la dovrebbero vedere trà di loro, mettendo su cliniche per TdG, gestite da TdG, con dottori-chirurghi-anestesisti TdG, e così facendo eviterebbero di dare filo da torcere agli altri. Ah ma gli studi superiori sono sconsigliati dalla WT... già! dimenticavo...

      Elimina
    4. Cara lelvira, in linea di principio è giusto che un paziente giuridicamente capace di intendere e volere disponga del proprio corpo come vuole rispetto le terapie che li vengono presentate.
      Non entro in questa sede per ragioni di tempo sulla questione che coinvolge i minori: dico solo che è giusto, rendendoli soggetti portatori effettivamente di diritto, toglierli dal dominio genitoriale quando questi rifiutano certe terapie per motivi non tecnici ma di schematizzazione del mondo (ex: credenza in un "Creatore" universale che parla per bocca di uomini ai quali i genitori conferiscono il controllo del proprio corpo rifiutando le emoterapie come da istruzione dottrinaria): viceversa l’esercizio attivo del diritto per il minore, se tale deve essere, comporta la possibilità di poter sentire anche altre campane educative, e ciò richiede la necessità del fanciullo di prolungare la propria esistenza formativa il più possibile, e quindi il suo corpo non può essere messo dai genitori a disposizione del controllo della loro dirigenza confessionale.
      Ma qui, sul prolungamento dell’esistenza sufficientemente in salute, emerge appunto la differenza tra diritto all’eutanasia e diritto al rifiuto alle emotrasfusioni se necessarie. E cioè:

      mentre l’eutanasia significa interruzione del “puro mantenimento in vita”, avendo cioè certificata tecnicamente l’impossibilità del ripristino di funzioni vitali al minimo operativo salutare in quanto queste stesse funzioni sono in fase terminale irreversibile, l’emotrasfusione emergenziale si prefigura sempre come intervento per il “salvavita”, ovvero, a fronte del quadro clinico in essere, esse permettono proprio il ripristino di quelle funzioni vitali minime operative salutari.
      Ecco la differenza tra le due situazioni.

      Se poi aggiungiamo che…..se il CD della WTS dovesse rendere facoltativa la scelta di accettare o meno le emoterapie è altamente probabile che buona parte dei TdG, chissà come mai (!), cambierebbe idea sulla faccenda.
      Ed è proprio questo aspetto che rende questa storia del rifiuto delle emotrafusioni assai truce.

      Elimina
    5. hai ragione Ramiro...ma io posso anche decidere di rischiare la mia vita con alcool droghe o velocità eccessiva in auto...sono scelte che non possono essere determinate da una sentenza di tribunale: sono sicuramente convinta, come dici tu, che sia una cosa che non coinvolge tanto la convinzione del singolo tg quanto la paura di essere disassociato, e questo a parer mio è il vero nocciolo della questione, ma anche questo è estremamente difficile da stabilire con sentenze....

      Elimina
    6. Sento persone parlare di libertà e poi persone che prima erano all'interno per la serie hanno dimenticato i gufi o becchini di turno (comitato sanitario) che non appena qualcuno va in ospedale piombano per incoraggiarli a lasciare questa terra dimostrandosi leali a geova perchè tanto poi si vedranno nel nuovo mondo.
      La libertà dovrebbe risultare diversa e cioè che io in quel brutto momento mi trovi con i miei familiari a scegliere di cose private. Poi per carità non è una questione legata ai tdg tanta gente non vuole subire un intervento e ricevere il sangue altrui ed ognuno è libero di fare come crede. Nel caso dei tdg c'è gente e mi riferisco a persone di rilievo che vanno ad operarsi con il sangue e voi manco lo sapete. E poi ad altri suggeriscono di appoggiarsi a un principio bibblico vogliamo parlare di questo? Si predica bene e si razzola male! Come al solito

      Elimina
  6. Dal mio punto di vista sarebbe sufficiente che venisse applicata la regola del buon senso, senza scomodare giudici e tribunali. Io come paziente mi aspetto che ragionevolmente vengano accolte le mie richieste pur accettando un certo rischio, tu come chirurgo dovresti offrire la tua prestazione professionale al massimo livello possibile tenendo conto delle richieste del paziente, informandolo dovutamente dei rischi che corre e in "qualche caso" astenendoti dalla prestazione poiché il rischio è troppo elevato. Questo principio a mio avviso vale per tutte le professioni e a maggior ragione per quelle che hanno a che fare con la medicina.

    RispondiElimina
  7. è evidente che il medico ha pure il suo diritto di coscienza, ci mancherebbe...
    ma conosco anche persone non tg che non vogliono trasfusioni, per motivi loro...quello che voglio dire è che una sentenza della magistratura non ristabilisce sempre il buonsenso e il rispetto, e che non curare uno che rifiuta la trasfusione li farà sentire ancora più vittime di persecuzione.
    Questo non si applica solo alle trasfusioni, chiaramente; un medico ha diritto di rifiutare un paziente, e altrettanto un paziente ha diritto di rifiutare una terapia, assumendosene la responsabilità in termini legali.
    Il discorso con i tg secondo me non va affrontato in termini di imposizione, amano molto sentirsi martiri.
    Anche le persone condannate da qualche malattie non fanno tutte la stessa scelta...e molte volte la scelta dipende da convinzioni anche religiose.
    ma come sempre, la mia è solo un'opinione di persona che non sopporta più che qualcuno le dica cosa deve o non deve, può o non può fare, finchè non dà fastidio a nessuno: e stabilire dei precedenti a parer mio è sempre pericoloso.
    Non è polemica, è voglia di libertà.



    RispondiElimina
  8. Purtroppo nel mio carnet di lingue estere non c'è il tedesco, per cui non riesco proprio ad entrare tecnicamente nella questione non potendo leggere la sentenza. Aspetterò di avere una copia almeno in francese (o anche in italiano visto che la Svizzera costituzionalmente è trilingue) per provare a indagare a fondo sulle motivazioni giurisprudenziali.
    Però una cosa voglio farla emergere: l'intervento chirurgico era previsto in una clinica privata. Per cui potrebbe benissimo essere che l'impianto motivazionale abbia avuto come paradigma questo fatto: il medico responsabile e la proprietà della struttura essendo in "casa propria" fanno ciò che vogliono: possono anche dire ad un paziente che a certe condizioni essi non eseguono le prestazioni sanitarie pur se necessarie.
    Se è questa la motivazione bisognerebbe vedere se la cosa è estendibile anche al servizio sanitario pubblico svizzero. Per questo la traduzione google non è in grado di far emergere sintassi e formulazioni tecniche ai fini di entrare nel merito della razionalità giuridica assunta dal giudice.

    RispondiElimina
  9. Mia moglie ha dovuto subire diversi interventi importanti. Ricordo un "fratello" del comitato sanitario di roma che chiese a mia suocero se potesse anticipare una bustarella, mio suocero rispose che non aveva con sé contanti... Sembra che l'organizzazione abbia poi trovato il modo di impedire questo giro di mazzette avviato non dall'alto ma da iniziative personali. La sorveglianza del comitato ha come scopo garantire la morte della persona assistita. L'ultima volta che mia moglie è stata operata è stata la volta che non sarebbe nemmeno sopravvissuta. Ho guardato con apprezzamento quella sacca di sangue perché gli ha permesso di riabbracciare ancora il nostro bambino. I 7 americani che impediscono a queste persone di vivere, se muoiono, non sanno nemmeno che esse esistono, saranno solo le persone che le amano a dover sopravvivere al loro dolore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anni fa a una scuola di pionieri ci fu detto che un medico tg potrebbe in coscienza fare una trasfusione a un non tg, basandosi sul principio che un istraelita poteva vendere a uno straniero un animale morto da sé e quindi non dissanguato...giusto per amore di ragionamento, niente di più, sono capaci di evoluzioni mentali molto interessanti...

      Elimina
    2. Ho letto quasi tutti i vostri commenti e avete in generale espresso dei concetti accettabili per la condiziene in cui vivete.Ora vorrei farvi una domanda o meglio chiedervi una riflessione.Poniamo per assurdo che foste dei TdG credenti convinti,come vi porreste davanti a una situazione del genere,vorreste o no essere rispettati?Ripeto PER ASSURDO....

      Elimina
    3. Certo, nessuno si deve sentire FORZATO, il problema è che questa convinzione sul sangue NON nasce spontanea.
      Nessuno si sognerebbe di rifiutare il sangue IN CASO DI EMERGENZA, ma ciò avviene dopo mesi di indottrinamento durante i quali ti pongono domande e tu NON puoi dissentire ma devi leggere le risposte ed accettarle come verità. Se non le accetti ti viene detto che dio non ti approva.

      Allora, lasciamo i fedeli liberi su queste questioni assurde, e lasciamo libere le persone SINGOLARMENTE di accettare o meno il sangue.

      A difesa dei medici, visto che spesso se trasfondono coattivamente vengono denunciati per violenza privata, se non trasfondono rischiano la denuncia per omissione di soccorso (anche in presenza di dichiarazione di volontà del paziente - è successo) è anche un loro diritto astenersi di operare se presi tra l'incudine ed il martello.

      Elimina
    4. Caro Obiettivo, dici che “avete concetti accettabili per la condizione in cui vivete” e chiedi “se foste dei TdG credenti convinti, come vi porreste davanti a una situazione del genere,vorreste o no essere rispettati?”

      In parole povere ci dici che finché parliamo di situazioni ipotetiche siamo bravi a parlare ma quando ci toccano nel vivo vorremmo essere rispettati?

      Io ti rispondo per me stesso, non posso farlo per altri.

      Sicuramente è più facile parlare della morte che morire ma il fatto è che qui si sta fraintendendo un “comando biblico” soggetto a libera interpretazione da parte del Corpo Direttivo dei TdG.

      Il comando di “astenersi dal sangue” era una diretta conseguenza dell’ordine dato a Noè di rispettare la vita. Era impossibile evitare completamente il sangue nella carne che si mangiava, ma il gesto era simbolico e dava valore alla vita di ogni creatura vivente.

      Con la venuta di Gesù il popolo non era più sotto la legge, tanto che Gesù disse che per essere accettati da Dio bisognava rispettare due semplici ma fondamentali principi esposti dal suo insegnamento.

      Disse chiaramente di non chiamare nessuno “padre” o “maestro”. E questo non soltanto per quanto riguardava titoli o suffissi come “Don” “Padre” “Eminenza” “Schiavo fedele” o altro. Semplicemente l’insegnamento c’era e bastava quello.

      Non c’era bisogno di altri mediatori, di un organizzazione o di persone che ci insegnavano come mettere in pratica le scritture. Gesù non lo richiese.

      ./..

      Elimina
    5. ../..

      Quando entrò in gioco Saulo, o Paolo, le cose cambiarono. Lui apostatò immediatamente e fu facile trascinarsi dietro la nascente “via” dei seguaci di Gesù.

      Fece esattamente quello che il Sinedrio si aspettava da lui. In pratica annullò l’insegnamento di Cristo con la scusa di spiegarlo meglio.

      Tornando alle malsane interpretazioni delle scritture da parte del Corpo Direttivo basti pensare a quante interpretazioni hanno dato sulle procedure mediche nel corso degli anni.
      Molta gente è morta per aver seguito alla lettera i loro insegnamenti che, dopo qualche anno, sono cambiati radicalmente. Di questa gente non ho nessuna fiducia. Tu sì?

      Tornando al fatto se vorrei essere rispettato nella mia scelta medica ti dico “Sì, vorrei essere rispettato”. E questo è accaduto nell’ultimo intervento che ho subito 6 anni fa.
      Ho firmato per un intervento sconsigliato dal chirurgo la stessa mattina dell’intervento.
      Non sarei uscito vivo dalla sala operatoria, secondo lui, e ne aveva di ragioni. Ma alla fine ho deciso io di farmi operare e lui l’ha fatto. Nessun altro avrebbe potuto o dovuto decidere per me. All’epoca ero un Testimone di Geova molto convinto da 40 anni.

      Sono ancora vivo. E penso che ora sono libero davvero. Libero da tutti coloro che vorrebbero decidere per me sia sotto l’aspetto medico che religioso. – Simon Pietro

      Elimina
    6. the hiden truths26 aprile 2018 03:54

      Obiettivo
      inanzitutto bisogna accertare attraverso quale processo mentale tu sei convinto....
      L'ipnosi?
      Il plagio?
      La manipolazione mentale?
      La sottrazione e l'occultamento di informazioni che avrebbero invece potuto farti capire meglio le cose?
      Ti sono stati dati i mezzi per fare anche una antitesi di tutto ciò che ti viene insegnato?
      Sai realmente la storia di chi ti viene a rifilare le sue divine rivelazioni e verità su come si aspetta Dio tu debba vivere e pensare ?
      Nel momento che il "convinto" vuole buttare la sua vita nella latrina è realmente capace di intendere e di volere ?
      Praticamente la famosa e preziosa assennatezza e capacità di pensare che ti dona la Parola di Dio, da voi invece porta un individuo a partorire queste oscenità mentali, e come se un genitore maturo e responsabile vedesse il propio figlio infilarsi in un pericoloso guaio ,e siccome l'incosciente di figlio è convinto, allora lo lascio rovinarsi perchè ha la libertà di andare a farsi male .
      Ma lo avete il senno per soppesare la bestialità dei concetti che partorite ? perchè sulla base di queste vedute bisognerebbe impedirvi di andare a predicare visto che ..." Risvegliate la gente" da un incombente e pericoloso futuro .....ed allora perchè andate a rompere le scatole ai " Convinti " del mondo? e non li rispettate nella loro dormiente ignoranza o per lo meno e quello che voi affermate.

      Elimina
    7. Certo obiettivo, vorremmo essere rispettati, chiaro.
      Il problema sai qual è? Che poi, come successo molte volte, quando ci scappa il morto i familiari fanno anche causa alla struttura sanitaria. Quindi non solo vuoi essere rispettato ma poi, quando per rispettare la tua posizione muori, ci resti pure male! E sai perchè? Perchè la Watchtower ha indottrinato i TdG a credere che i medici somministrino le trasfusioni per gioco, che non sono mai necessarie per salvare la vita e che esistono SEMPRE cure alternative, quando invece non è così. Quindi, davvero i TdG sono pienamente capaci di intendere e di volere quando si trovano in queste situazioni?
      E che dire di un minore? Viene rispettato anche il suo diritto di crescere e farsi una sua idea al riguardo o viene imposto il volere dei genitori?
      E che dire di tutti quelli che capiscono la truffa dopo che hanno visto morire un figlio o uno stretto familiare? Forse sarebbe stato meglio non rispettare il loro "volere", dopo tutto...

      Elimina
    8. Obiettivo, se tu fossi una donna incinta CONVINTA di voler abortire, avrebbe o no il medico il diritto di non interrompere una vita? Tradotto : se tu tdg convinto di poter morire per una fede (...) avrebbe o no un medico il diritto di non prendersi la responsabilità della tua possibile stupida morte? Che tradotto ancora significa: un medico potrebbe poter dar valore alla tua vita più di quanto non faccia tu...

      Elimina
    9. Simon Pietro quello che dici è vero. Paolo, sebbene in buona fede, introdusse all'interno degli insegnamenti di Cristo il suo retaggio culturale ponendo le basi per la nascita delle odierne sette e religioni.

      Elimina
  10. Grideranno subito a una "prova di Satana", sicuro. Al diffondersi della notizia ne sentiremo delle belle. O per meglio dire, delle balle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Satana in questi casi arriva subito di corsa in loro aiuto.

      Elimina
  11. Volteire o chi scrisse la sua biografia riportò questa frase:"non sono daccordo con quello che dici,ma darei la vita perché tu lo possa dire".Ora quello che cerco di mettere in evidenza è che questo è il concetto generale di convivenza al di là dei rancori personali verso una religione perché magari con essa abbiamo avuto una brutta esperienza.Non dentichiamo che per presunta fede c'è chi imbottisce i bambini fi tritolo e li fa saltare fra la folla.È recente la notizia di un presunto assassinio di una ragazza perché voleva essere libera di scegliersi la persona con la quale passare la vita.Parliamo del cattolicesimo?Parliamone:dopo aver insistito che un bimbo venga al mondo(legge aborto)lo condiscono per bene con battesimo,comunione,cresima poi a20 anni con tanto di benedizione li mandano a morire e ad uccidere coetanei in varie parti del mondo.Allora ripeto che se vogliamo prendercela per forza con qualcuno siamo liberi di farlo ma rifacendomi alle parole di levira su qualche coommento sopra,stiamo attenti che la nostra intolleranza un giorno non ci si ritorca contro in virtù delle parole di volteire....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Obiettivo ...cosa pensa il Geova dei tdg sulle parole di volteire ?

      Elimina
    2. Intolleranza?
      Guarda Obiettivo che non siamo noi ad essere intolleranti ma quelli dl Corpo Direttivo che se la sono sempre presa con le altre religioni (ma di più con la religione cattolica) e con chi non è d'accordo con le loro idee.

      Qui abbiamo una tolleranza altissima e te lo dimostra il fatto che ognuno può esprimere la propria opinione.
      Hai mai provato a farlo in una Sala dicendo che non sei d'accordo con quello che viene insegnato (ed obbligato a credere pena l'espulsione e l'ostracismo)?

      Qui non propendiamo per nessuna religione, perché alla fine sono tutte uguali e pericolose, come tu hai giustamente notato.

      Intolleranti noi? Ma per noi ognuno è liberissimo di credere a quel che vuole e smettere di crederci quando vuole. Nessuno lo ostracizzerà né gli toglierà la parola, il saluto o il piacere di condividere un pasto.

      Conosci qualcuno fra i TdG che fa altrettanto?

      Vivi e lascia vivere, è il mio motto. Ti piace? - Simon Pietro

      Elimina
    3. The idden truth26 aprile 2018 12:48

      Ascolta intanto la filosofia del male minore te la applichi a te stesso ed alla tua … . scala di valori, e se il diritto di dire quello che ti pare implica il diritto di usare menti e vite altrui … … ..credo che chi ha l'autorità di concedere questa libertà dovrebbe fornire tutti i mezzi e le informazioni necessarie perché chi infettato da queste eresie possa disintossicarsi e sottrarsi cin coscienza e senno da chi opera questi malefici.
      Scritturalmente poi ti ricordo che un certo Gesù Investì sull'uomo come creatura di un certo valore agli occhi di Dio, ne su qualche dogma ne sulla dottrina ,ma sulla necessità di ricostruire l'uomo da dentro e farne un uomo nuovo....quindi ti suggerisco di conoscere ma di conoscere veramente non la saccenza da retrobottega di 7 ignoranti visionari e folli.

      (moderato - motivo: evita certe espressioni)

      Elimina

    4. Purtroppo, caro "Obiettivo" i tuoi paragoni sono paragoni del tutto senza senso, indotti da un modo di vedere il mondo in maniera distorta.

      Io personalmente penso che TUTTE le religioni siano dannosissime per l'essere umano sia in senso fisico che mentale (parlo di religioni, con dogmi e regole, non la spiritualità che è un altra cosa - esattamente l'opposto, per intenderci, che fare il pioniere o l'anziano)

      Questo è riconosciuto all'unanimità dalla comunità scientifica, di medici e psicologi.
      Fatti salvi i principi di non violenza (fisica e psicologico-emotiva) dell'onestà e della bontà (aiutare disinteressatamente altri) tutto il resto è mero letame per il corpo e per la mente.
      Ma questo non lo pensi alzandoti una mattina e decidendo di essere "diverso", lo impari a tue spese in tanti decenni di vita (ad alcuni non bastano 100 anni).

      Vogliamo, ad esempio, paragonare un semplice pioniere che gira tutto l'anno il quartiere vestito in giacca e cravatta ditribuendo riviste che dopo 10 anni saranno "cibo spirituale obsoleto" al laico ATEO (e ce ne sono milioni) - o di altra religione che rischiano la vita per andare a curare derelitti nel terzo mondo, magari con guadagni da fame o addirittura volontariamente senza compenso?

      Quindi lasciamo pure stare l'inquisizione cattolica, le crociate, l'islamismo, che sono altro letame sulla storia umana

      Elimina
    5. John C.Oltre a ringraziarti per le belle parole di apprrezzamento per il mio commento vorrei farti 2 domande.Come possiamo viverela spiritualità e parlando del terzo mondo,chi pensi li abbia ridotti così. Grazie...

      Elimina
    6. Ah,dimenticavo di ringraziare anche the hiden truths,cosi mi aiuta meglio a capitecon chi sto "parlando"e se è il caso di continuare...

      Elimina
    7. Ti ricordo, Obiettivo, che il tuo punto di vista è stato il mio per 30 anni... quindi posso capirti benissimo e non condividerti. Non significa questo disprezzare chi non la pensa come me.
      Io non ho certezze, ho solo un punto di vista che condivido con altri qui sul blog.

      Su chi o cosa abbia ridotto così il terzo mondo ci sono molte opinioni. Nella mia vita ho ascoltato diverse opinioni, ed ho condiviso ora l'una ora l'altra.
      Col tempo ho anche capito che molti luoghi comuni su cui si basano i nostri giudizi sono completamente errati.

      Anche della storia mondiale recente, alle persone comuni arriva solo il messaggio che fa comodo a chi è al potere.

      Come per anni ci sono stati propinati film di guerra dove gli americani erano i buoni ed i giapponesi cattivi, i cowboy buoni ed i pellerossa cattivi, così è la società in cui viviamo.

      Stessa cosa per i ragionamenti che ci propongono le religioni, chi è della "nostra" è approvato da Dio, gli altri vanno tutti incontro alla distruzione... sono tutti schemi mentali triti e ritriti che portano solo al fondamentalismo, alla divisione ed al pregiudizio.

      Non ti chiedo certo di pensarla come me, ma questo è il mio pensiero. Ed il pensiero di molti altri qui sul blog.

      Poi ci mancherebbe, ognuno è libero di pensarla come vuole.

      Elimina
    8. Scusami, ma questo è il classico benaltrismo. Qui si parla dei TdG perchè chi ne parla o scrive conosce bene i TdG. Ovviamente ci saranno anche blog dedicati al cattolicesimo, all'islam e così via gestiti e commentati da chi conosce bene quelle realtà. Non ci vedo nulla di strano in questo.
      Inoltre, ridurre il fatto che si fa "critica" ai TdG perchè si è avuta una brutta esperienza (quale poi? conosci la storia di tutti quelli che scrivono qui?) è riduttivo e disonesto intellettualmente.
      Tu devi valutare le informazioni nel merito, non in base a chi le dice. E' una fallacia logica detta "Argumentum ad hominem".

      Elimina
    9. Victor-Quali informazioni nel merito dovrei trarre dal tuo commento oltre il fatto che conosci 2 parole in italiano modermo e 2 in latino?Non so se lo sai ma si capisce più delle persone da come si esprimono che da quello che dicono.È simile alla comunicazione non verbale naturalmente più efficace se si parla di persona....

      Elimina
    10. A mio avviso hai fatto solo confusione obiettivo (fumo negli occhi) quello che siete abituati a buttare alle persone fragili che incontrate per strada.Quindi ti aggrappi all'islam (codardo) perchè all'interno di adunanze o congressi state bene attenti a parlarne male. E poi al cattolicesimo (ti hanno insegnato bene la storiella di babilonia la grande) e riporti che è sbagliato fin da piccoli a battezzarli e poi così via con tutti i sacramenti....mentre invece i tdg sono leali e corretti con i loro figli li portano in sala in fasce iniziano ad istruirli e a rubargli la propria giovinezza con tutte le attività legate all'organizzazione di geova è normale che quelli appena hanno il tempo di pensare e guardare intorno perchè a differenza di quello che pensate voi su quelli del mondo gente per bene ne esistono anche al di fuori dei tdg per fortuna. Siete veramente ridicoli ma pian piano le persone si rendono conto chi siete veramente e vi cacciano in malomodo e fanno bene aggiungerei io.Voi credete di essere perfetti ma non vi rendete conto che è pieno di marciume all'interno della vostra organizzazione.

      Elimina
    11. Obiettivo è solo un troll che butta là i suoi commenti tanto per alzare polvere. Non si cura delle risposte, non indaga, da bravo TdG si sente perseguitato dai cattivacci apostati e tutto funziona secondo lo schema mentale che gli hanno insegnato.

      Eravamo anche noi così, perciò lo capisco e mi fa pena ma non bisognerebbe perderci tanto tempo per rispondergli. Lui non vuole risposte, vuole solo stabilire la "sua" verità.

      Di risposte e di esempi gliene sono stati forniti tanti. Sta a lui rifletterci sopra o passare oltre, solo per accorgersi (troppo tardi) che ha buttato la sua vita inutilmente.

      Quando sarà troppo tardi potrà aggrapparsi ai ricordi belli in cui tutto andava secondo le sue credenze. Le delusioni e le fregature che avrà nella vita, alla fine, le rimetterà nelle mani di Geova con la (scarsa) convinzione che sarà ricompensato.

      Auguri Obiettivo. Ne hai bisogno. - Simon Pietro

      Elimina
    12. Infervorato,sotto c'è scricciolo ,leggi perché è qui,e poi fagli leggere il tuo commento di oggi 26/4/ore 19,18 gli sarà di grande aiuto....

      Elimina
    13. Ma sei pure sconnesso quando scrivi....Mi riferisco a Obiettivo.... mancato...

      Elimina
    14. Ah ok obiettivo, capito tutto... pensavo fossi venuto qui per uno scambio, anche serrato, di opinioni, per un dibattito serio. Sei l'ennesimo troll geovista venuto qui a fare un po' di caciara. Buon divertimento.

      Elimina
    15. A..A..Victor,adesso sei tu che applichi "l'argumentum ad hominem"!!Se anche fosse vero quello che scivi non dire che l'hai capito....perché te l'ha suggerito Simon Pietro... ps.per divertirmi ho altri metodi....

      Elimina
    16. Obiettivo ..potresti fare qualche commento approfondito ? invece di limitari a fare qualche commentino qua e là ....se diciamo sciocchezze potresti aiutarci a capire, del perchè diciamo scemate .

      Elimina
    17. Obiettivo non vuole approfondire con i suoi commenti. Non gli conviene perché sarebbe costretto a rivedere tutto ciò in cui crede e a lui invece sta bene così.

      Non gli interessano le domande e non vuole risposte. Crede solo di metterci in difficoltà. Probabilmente, nella sua mente, pensa di avere a che fare con persone sprovvedute e arrabbiate che non capiscono un fico secco dei TdG né di chi li dirige.

      Forse è uno che nel passato si è già affacciato al blog con altri nickname, è stato fatto oggetto delle "spettanze" che non ha gradito ed è tornato cambiando identità.
      Ma troll era e troll è rimasto.

      Una persona sincera, prima di sparare a zero, si sarebbe fatto una passeggiata sui vari argomenti trattati in questo blog nel corso del tempo e si sarebbe fatto una sua idea.
      Lui una sua idea non ce l'ha. Ha quella che gli hanno imposto i suoi capi e (come ho già detto) da una parte lo capisco e mi fa pena anche se lui dice che ha altri modi per divertirsi. - Simon Pietro

      Elimina
    18. Riflessivo dai una scorsa ai commenti in questa pagina.Voi non cercate commenti approfonditi per capire.Quando ho cercato di farlo qualcuno mi ha dato del codardo altri che sono un povero TdG e gli faccio pena qualcuno è dovuto essere moderato dal conduttore del blog...Non PENSATE MINIMAMENTE CHE IO MI SIA OFFESO anzi mi ha aiutato (come ho già detto)a conoscete meglio certi personaggi che scrivono nei blog.Che non vedono l'ora di potersi sfogare con qualcuno che canta fuori dal coro.Hai notato che se non commento io nessuno ha più niente da dire,appena butto su una fesseria tutti a commentare.Se siete cosi bravi fate i vostri commenti sull'argomento della pagina.
      Ma credo che siate così presi dal denigrare gli altri che non vi rcordate nemmeno il tema...

      Elimina
    19. Facciamo una cosa Obiettivo:

      vai sui post di:

      Barbara Anderson
      Phelicity Sneesby
      Oltre 115 anni di predicazione... aspettando Godot

      puoi cercarli con la funzione "cerca" nella colonna destra in alto.

      E dammi il tuo parere sul contenuto degli articoli.

      Perchè in questo post sembra che giochiate a nascondino e di sostanza dici ben poco.

      Grazie

      Elimina
    20. non puo' essere che uno è semplicemente stufo di parole?

      Elimina
    21. Prendi il suggerimento di John ....vai sui vari post leggi il post che preferisci o che ti interessa e poi fai il tuo commento magari a fondo pagina ..non leggere i commenti fai finta che quelli non esistono ..fai il tuo commento in base al post che leggi e fai un analisi critica di quello che leggi nel post ..nulla più. ..IL BLOG è TUTTO TUO ...buona lettura.

      Elimina
    22. Ciao John C.è un po' che non ci si sente.Sei corso in aiuto....dici bene usando il plurale GIOCATE...quindi il consiglio vale per tutti.Io ho continuato a commentare perché sopra si diceva che qui non ci sono INTOLLERANZE.Però come dicevo prima se smetto di commentare il blog si ammoscia.Guarda tu stesso,era da ieri alle14 che non intervenivi...ora però mi sono stufato..vi accontento. Comunque ci sentiamo sul prossimo argomento.....

      Elimina
    23. Il punto è che intervenire su certe discussioni, non ne vale nemmeno la pena. Si finisce che si da troppa importanza ad interventi ambigui. Restano discussi di lana caprina, se ci di ostina a dare importanza a quel testo.

      Elimina
    24. obbiettivo.. il blog è circa 3 anni che è aperto ..
      se il blog un giorno dovesse chiudere , non è perchè non ci sei più tu a commentare.

      Elimina
    25. Oh, grazie Obiettivo che tieni vivo il blog con i tuoi interventi.
      Hai ragione: John a volte non interviene e quindi anche tutti gli altri commenti risultano bloccati.
      Ma non ti viene in mente che John potrebbe avere una vita al di fuori di questo blog? Un lavoro, una famiglia, i suoi affari (in cui tu sembri intrometterti, visto che stai a sindacare la sua presenza).

      Caro Obiettivo, le parole (come giustamente ha osservato lelvira) non servono molto. Una volta esposto il materiale nel post il resto è spunto di dibattito soltanto se interviene qualcuno a dire la sua apportando altri motivi di riflessione.
      Tu l'hai fatto? Bravooooo... ma non è che senza il tuo intervento il blog langue.

      Ce ne fossero di blog così. E ti ripeto la domanda a cui tu non hai risposto: Puoi fare le stesse osservazione nella Sala del Regno dicendo che non sei d'accordo su alcuni insegnamenti? Ti lascerebbero esporre liberamente davanti ad altri i tuoi argomenti o verresti redarguito severamente?

      Se pensi che non merito risposta allora va bene così, ti sei palesato correttamente. - Simon Pietro

      Elimina
    26. Obiettivo: John continua a pubblicarti nonostante usi espressioni ciniche, ma non approfittare della tolleranza che ti mostriamo o che ti mostra. Il (CINICO) prova a farlo nella tua amata organizzazione così provi come ci si sente e ti fanno sentire ....alla prossima.... aurevoir!!!

      Elimina
    27. Prego Simon Pietro,l'ho fatto con piacere!!!Però perché parlate uno per conto dell'altro..Ma.!!Il mio saluto a John era amichevole perché a mio modesto parere è uno dei pochi che sa abbastanza di quello che dice e nella maggioranza dei casi si esprime senza dover sminuire qualcuno.A proposito sei tu che mi hai definito un"povero TdG che si sente perseguitato dai cattivoni apostati che mi capivi e ti facevo pena".Vedi,fai la voce grossa,ma in fondo sei BRAVO..ahahahah

      Elimina
    28. the hiden truths27 aprile 2018 21:58

      Lascia perdere Simon Pietro , si è perfino vittimizzato di essere stato offeso come e quando e con quali parole od espressioni poi non lo ha nemmeno detto, sà molto bene la realtà in cui vive , ce ne sono di poveri cristi tra i TDG che non sanno più a quali santi votarsi per costruire una ma che sia una sola verità inconfutabile , oltretutto non sappiamo nemmeno chi realmente cè dietro un nick e se davvero è a posto con la testa , vanno neutralizzati lasciandoli accartocciarsi nella loro stessa supponenza senza dargli ulteriori spunti per parlare a vanvera . Chi è mosso da altri sentimenti si prenderebbe almeno prima la briga di conoscere tutti gli argomenti trattati nel blog e poi vedrai che di materia per cianciare gliene resta davvero poca davanti alla valanga di sconcertanti prove , documenti e testimonianze.

      Elimina
    29. Eccone un'altro che parla per conto di un altro(scusate il gioco di patole.Comunque Simon dai retta a LE VERITÀ NASCOSTE che lui si che ci sta con la testa,si vede dai commenti.Anna 1a a te piace parlare di niente,forse perché è l'unico argomento di cui sai tutto. JOHN se non vuole pubblicarmi non è obbligato,se lo fa dimostra di essere obiettivo come me...

      Elimina
    30. Scusa obiettivo ...io non ho ancora capito il motivo perchè ti trovi qui ?...quale passato hai avuto ? cosa cerchi da questo blog ? ....raccontaci un po la tua vita se ti va di farlo.

      Elimina
    31. Io pubblico perchè i lettori si facciano un'idea di come ragionano persone diverse.
      Oltre a questo vi devo dire che il blog persegue uno scopo. Se discussioni inutili si protraggono a lungo mi riservo di chiudere il post ai commenti per evitare che i lettori si perdano in inutili contese.
      Penso che a questo punto si sia detto abbastanza. Spostiamo l'attenzione su altri fatti importanti. Grazie

      Elimina
  12. Caro Obiettivo il tuo ultimo commento é appropriato se lo fai alla prima adunanza dei tdg che prossimamente hai. In questo blog, il tuo ultimo intervento é senza senso e fuori luogo. Chi mi ha preceduto ti ha spiegato anche le ragioni. Non rispecchi tanto il nick che ti sei dato.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna 1a il mio commento è servito a farti dire la tua visto che in questa discussione non eri ancora intervenuta.Non ti limitare a giudicare di qualcosa di costruttivo..

      Elimina
    2. Obiettivo scusa ...il fatto che the hiden ti abbia offeso e che non vuoi parlare con lui è un tuo diritto ...ma che centrerebbero gli altri ? ...non viene insegnato al adunanza che se un fratello si comporta male con te , se sei maturo non ti deve impedire di frequentare l adunanza ?....fai la stessa cosa tu qui. (-:

      Elimina
    3. Caro Riflessivo ti ringrazio perche era quello che volevo dire ma evidentemente mi sono espresso male.Una domanda,cosa ti fa pensare che frequento le adunanze?...

      Elimina
    4. obiettivo, dimentichi che i fedeli di qualsiasi culto sono x definizione cultocentrici nella vita, fino alla morte. Tutti monoteisti e non, cristiani e non, incutono l'eventualità dell'inevitabile sacrificio della vita stessa, pur di rimare fedele al messaggio. In questo blog si esamina il culto della WT. Delle sue lacune contraddizioni palesi e non, e magagne varie, tra cui il "comando" dell'astenersi dal sangue.
      Scrivi:
      "come vi porreste davanti a una situazione del genere,vorreste o no essere rispettati?"
      Non sta a noi chiarire diatribe!! Paventare soluzioni! E PER QUESTO CHE CE NE SIAMO ANDATI NON CREDI?
      La soluzione principe è ANDARSENE DA QUESTA TRAPPOLA, CHE TI ROVINA LA VITA SCHIAVIZZANDOTI INCONSCIAMENTE!

      Elimina
    5. Certo ognuno è libero di esprimere critiche su questo blog, cosa nn consentita nelle Sale del Regno, la mia osservazione era riferito al tuo commento circa "l'intolleranza " che potrebbe ritorcersi contro....tutto qui caro Obiettivo. L'intolleranza nn é una prerogativa di questo blog, nel quale possiamo esprimerci senza subire ritorsioni, contrariamente a quanto accade nell'organizzazione dei tdg. Anche con la legge sulla privacy ad esempio, chi nn vorrà firmare, sarà additato come "disubbidiente alla direttiva ".....nn è questa limitazione della libertà personale e quindi intolleranza??? La frase di Voltaire dovresti commentarla in sala, se frequenti, perché in questo blog ABBONDA....

      Elimina
  13. the hiden truths26 aprile 2018 16:30

    Capisco...john....e che ogni tanto certe cose meriterebbero dette con certe ...Colorite espressioni... che sembrano volgarità ma rendono molto meglio il concetto.....quando mi sento scusare le nefandezze di una organizzazione direttamente responsabile della morte e sofferenza di tante persone come se tutto sommato fosse una bazzecola o una cosa su cui si può sorvolare ....mi cala il nero sugli occhi...a queste persone che parlano tanto per parlare bisognerebbe imporgli la giustizia riparativa....ossia adesso ti vai a prendere cura delle persone rimaste a ciucciarsi il dolore ,cosi vedrai ogni giorno quanto il modesto letame dei TDG soa lieve da sopportare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. obiettivo ...ma come si fa a parlare di intolleranza in questo blog ? ..ognuno dice le sue oppinioni , a volte le oppinioni possono dare fastidio ...in questo blog potrebbe anche commentare uno del CD se vorrebbe e dire ciò che gli pare gli sarebbe permesso .....la critica la si smonta con la critica non semplicemente con 2 paroline e poi scappare ...in questo blog ci sono pieni di post , uno potrebbe leggerlo e poi commentarci sopra ...ma prova a commentar sopra ad una TW ? ..è impossibile ..tutto deve passare senza nessun dissenso ...ma come fa la WT giudicare la storia della chiesa cattolica nel medioevo ??? DIMMI COME FA ? se la WT fosse stata lei al posto della chiesa AVREBBE FATTO MOLTO MA MOLTO PEGGIO !! gli ex li avrebbe sterminati tutti con MORRIS papa..ALTRO CHE NUOVO INTENDIMENTO quel intendimento sarebbe rimasto fino alla fine dei tempi ....guarda solo il sistema disciplinare che usala la WT nei confronti degli ex, e guarda quello che usa la chiesa cattolica con chi è stato cattolico ...chi sta OGGI ancora nel medioevo ?...se oggi possiamo dire la nostra , non è certo per merito delle religioni , ma grazie alla legge umana che consente il diritto di espressione e di informazione.

      Elimina
  14. Obiettivo, se tu hai tante certezze sei fortunato. Vari partecipanti a questo blog ammettono con umiltà di non averne ma le opinioni servono a confrontarsi, ragionare e valutare tanti aspetti che non si conoscevano o sui quali magari non avevamo ancora riflettuto. A me è servito e serve molto leggere tante risposte che mi aiutano a formarmi un'idea più chiara possibile sulle religioni. Tu come mai sei qui? Hai dei dubbi?

    RispondiElimina
  15. Scricciolo,il fatto che io abbia certezze dovrebbe essere d'incoraggiamento per te anche se ti vorrei chiedere(se hai voglia di rispondermi)cos'è che te lo fa credere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "SE TU hai tante certezze sei fortunato" questo è l'inizio del mio commento. Non so se ne hai, tu non lo affermi e non rispondi a quello che ho chiesto. Non hai ancora "espresso" il tuo sentire di mente e cuore; poni domande ma,se vuoi dirlo, cosa rispondi TU a queste domande.

      Elimina
  16. Inserisco qui un saluto da parte di una sorella pure lei inattiva che dalla Repubblica Ceca segue costantemente il blog, mi ha incaricata di mandarvi il suo affettuoso saluto, speriamo di leggere presto i suoi commenti, è una persona oltremodo intelligente e preparata, davvero l'aspettiamo presto!

    RispondiElimina
  17. Notizia dal Portogallo:
    Testimone di Geova incinta rifiuta la trasfusione di sangue, Infermieri con dubbi, a causa dell'urgenza del cesareo, hanno richiesto un parere dal Consiglio Giurisdizionale dell'Ordine.

    Maggiori informazioni in: https://www.cmjornal.pt/exclusivos/detail/gravida-jeova-recusa-transfusao-de-sangue

    Tanto perchè di mancate trasfusioni non muore mai nessuno... balle!

    RispondiElimina
  18. gabriella claret28 aprile 2018 20:22

    Due argomenti sono collegati: il 23 aprile 2018, pochi giorni fa, la Corte suprema Svizzera, con la Sede a Berna, ha ratificato un disegno di Legge "Bundesgericht Urteil 6B730/2017". Questo fu ora applicato in un ospedale di Berna. Riguarda: il Diritto dell'Ospedale di non sottoporre un TdG all'intervento chirurgico complicato, se l'intervento richiede la trasfusione, il ché viene deciso in base alla valutazione di un Comitato dei medici specializzati. Quindi non decade sulla coscienza di un solo medico.
    La vicenda é delicata. - Biblicamente ed eticamente richiede la rilettura del capitolo 8, della epistola ai Romani di Paolo e di altri testi biblici connessi. Richiede inoltre la comprensione empatica di una lotta nella coscienza dei medici responsabili, che non sono i TdG. Qui si scontrano due mondi e due voti, due giuramenti dati. - La riflessione: Il TdG fa un voto di fedeltà prima e durante il rito del battesimo. A chi lo volge? A Geova? Alla Società americana Watch Tower and Trust Society (società di editoria e di vendita immobiliare), poiché é essa, la wt, ad inserire con insistenza il provvedimento "divieto trasfusioni" nella propria dottrina dogmatica. - Il medico specializzato, in questo caso un chirurgo, fa anche egli un suo voto per arrivare alla Laurea: é il Giuramento di Ippocrate. Ci va di sua la coscienza.
    Siccome nella Bibbia di trasfusioni non si parla, ed in più, é previsto da Dio stesso che tutti noi ci evolviamo e cresciamo, immersi in un processo di vita che scorre, avendo tutti il diritto al libero arbitrio e dunque al cambiamento delle proprie convinzioni attuali, alla crescita del nostro pensare e ragionare, alla maturazione del nostro Amore e del nostro punto di vedere le cose nell'orizzonte del tempo. - Il medico non rischia la morte di un TdG che forse fra qualche mese, dopo aver assorbito con chiarezza maggiore ancora "più luce", potrebbe anche lasciare la Società americana Watch Tower and Trust Society. --- Non si diceva forse a tutti noi: diamo la chance a tutti i non credenti durante il servizio. Magari sono i nostri futuri fratelli e sorelle. Perché tutti possono sempre convertirsi. Appunto. Il la conversione, la trasformazione mentale sono lecite. Il medico chirurgo adotta la stessa qualità di ragionamento: "La vita é il Valore Supremo. Io ora salvo la vita ad un TdG. Se lo lascio morire, permettendo la corruzione della mia coscienza da un movimento religioso fanatico americano le cui pratiche non condivido, magari, questo paziente tra qualche tempo, crescendo nell'Amore vero, esce fuori dal movimento TdG." (Giovanni, 8:32).
    E' interessante la Legge svizzera. Profonda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gabriella claret28 aprile 2018 20:23

      Parte (2)

      Il Giuramento di Ippocrate, versione originale. La versione aggiornata si trova in rete.
      « Giuro per Apollo medico e Asclepio e Igea e Panacea e per tutti gli dei e per tutte le dee, chiamandoli a testimoni, che eseguirò, secondo le forze e il mio giudizio, questo giuramento e questo impegno scritto:
      di stimare il mio maestro di quest' arte come mio padre e di vivere insieme a lui e di soccorrerlo se ha bisogno e che considererò i suoi figli come fratelli e insegnerò quest'arte, se essi desiderano apprenderla, senza richiedere compensi né patti scritti; di rendere partecipi dei precetti e degli insegnamenti orali e di ogni altra dottrina i miei figli e i figli del mio maestro e gli allievi legati da un contratto e vincolati dal giuramento del medico, ma nessun altro.
      Regolerò il tenore di vita per il bene dei malati secondo le mie forze e il mio giudizio; mi asterrò dal recar danno e offesa.
      Non somministrerò ad alcuno, neppure se richiesto, un farmaco mortale, né suggerirò un tale consiglio; similmente a nessuna donna io darò un medicinale abortivo.
      Con innocenza e purezza io custodirò la mia vita e la mia arte.
      Non opererò coloro che soffrono del male della pietra, ma mi rivolgerò a coloro che sono esperti di questa attività.
      In qualsiasi casa andrò, io vi entrerò per il sollievo dei malati, e mi asterrò da ogni offesa e danno volontario, e fra l'altro da ogni azione corruttrice sul corpo delle donne e degli uomini, liberi e schiavi.
      Ciò che io possa vedere o sentire durante il mio esercizio o anche fuori dell'esercizio sulla vita degli uomini, tacerò ciò che non è necessario sia divulgato, ritenendo come un segreto cose simili.

      E a me, dunque, che adempio un tale giuramento e non lo calpesto, sia concesso di godere della vita e dell'arte, onorato dagli uomini tutti per sempre; mi accada il contrario se lo violo e se spergiuro. »

      Elimina
  19. Per buttare un po’ di ossigeno su questa discussione guardiamola facendole il contropelo.
    Facciamo che per legge ogni TdG adulto – che non sia mentalmente infermo – sia lasciato anche morire pur di riconoscere il suo diritto a rifiutare emoterapie (posizione giuridica che io personalmente sostengo). Che la legge garantisca la salvaguardia giuridica al personale medico curante.
    Facciamo che così all’anno muoiono decine e decine di migliaia di pazienti e di malati di patologie ematiche.
    Facciamo anche, per amplificare la cosa e renderla ancora più tangibile, che persino ai figli minori di TdG sia assicurata la stessa sorte se così vogliono i loro genitori: l’esito sarebbe che ulteriori migliaia di decessi annui (includenti i bambini) si aggiungono ai decessi sopra riportati.

    Risultato pratico: migliaia o decine di migliaia di decessi in qualche lustro (o anche meno) per colpa delle dottrine geoviste darebbe, secondo voi, alla WTS la stessa garanzia legale di movimento (esenzione fiscale su immobili e produzione editoriale, riconoscimenti giuridici ecc.) su cui può contare attualmente? O questa morìa gli potrebbe creare grossi problemi alla sua esistenza materiale presso governi nazionali ed istituzioni internazionali? E presso l’opinione pubblica che figura ci farebbero i suoi “proclamatori” quando girano per le piazze o suonano alla porta?

    Se concludiamo che la WTS sarebbe spinta a cambiare qualcosa pur di continuare il suo business esentasse, allora abbiamo in pugno la cruda realtà di questa questione (e quelle migliaia di morti sarebbero state beffate doppiamente).

    La WTS in realtà, mi diceva un ex “Anziano” di alto apparato della CCTdG, confida che i casi di morte per rifiuto emotrasfusionale siano limitati, e soprattutto distribuiti in paesi diversi e lontani.
    Proprio per non arrivare a quelle situazioni di cui sopra. Quindi la WTS confida nei casi di “non rispetto” della volontà dei suoi associati, specie nei casi in cui sono coinvolti i minori.
    Ed ecco, quindi, la descrizione della vivente realtà della questione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ramiro, bella considerazione , pare basata su prove di un Anziano di alto rango, certo oltre il danno anche la beffa.

      Elimina
  20. Ragazzi anche in Brasile l'ospedale fa ricorso e vince.
    Menomale perché il bambino sarebbe morto. Invece è stabile.
    http://latina-press.com/news/249088-zeugen-jehovas-justiz-in-brasilien-ordnet-bluttransfusion-bei-neugeborenem-an/

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARE I COMMENTI CON UN NICK

Cliccare sul menù "commenta come..." e scegliere l'opzione nome/URL.
INSERIRE UN NICK a piacere nel campo NOME, cioè uno pseudonimo col quale vi firmerete, poi cliccare su Continua. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi la pagina"come commentare" nel menu orizzontale in alto)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.