Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia."
(Svegliatevi! Luglio 2009 p.29)


mercoledì 18 aprile 2018

Testimoni Geova negano trasfusione a figlia, interviene magistrato



Avevano negato una trasfusione alla figlia perché Testimoni di Geova. Per questo motivo è intervenuta la magistratura dei minori per risolvere il caso di una ragazza adolescente, ricoverata in un ospedale della Calabria, che aveva necessità urgente di una trasfusione di sangue.




È così intervenuto Antonio Marziale, Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza della Regione Calabria, che nel corso della notte ha messo in contatto il presidente del Tribunale dei Minorenni di Catanzaro, Luciano Trovato, con i medici dell’ospedale che sono stati autorizzati a intervenire, nonostante il dissenso dei genitori. In tarda serata gli operatori sanitari hanno contattato il Garante che si è rivolto al magistrato. E il magistrato ha assunto la decisione e ha quindi sospeso la responsabilità genitoriale.

Marziale ha quindi deciso di “invitare a breve i rappresentanti dei Testimoni di Geova ad un tavolo di confronto, nel pieno rispetto del principio che lo Stato italiano riconosce la Congregazione dei Testimoni di Geova come confessione religiosa, ma anche del dettato costituzionale che sancisce il diritto alla vita per ciascun cittadino sin dalla propria nascita e a nessuno è dato comprometterla”.


fonte: cn24tv 


Altri link:


Libero.it


Quicosenza.it

















Stai leggendo questa pagina da un cellulare?





indirizzo email dell'amministratore del blog:


68 commenti:

  1. Antonio ex Rosario18 aprile 2018 21:49

    Bene,quindi ci sarà un tavolo di confronto sulla questione sangue? Spero che venga fuori la NON ispirazione del CD e la recente dichiarazione,anche se poi smentita nelle stesso paragrafo,della possibilità di errori dottrinali e la organizzativi.

    RispondiElimina
  2. Per i minorenni viene sempre e comunque sospesa la patria potestà, fortunatamente. Gli adulti che facciano quel che meglio credono... Sono fondamentalmente degli ottusi arroganti e non sarà certo un tavolo di confronto a cambiare le cose. Sempre che accettino di confrontarsi... E su questo ho i miei seri dubbi.

    RispondiElimina
  3. Credo che non sia una novità il fatto che su decisioni riguardanti il sangue su minori, i medici si rivolgano al giudice che in automatico toglie la patria potestà.
    La novità sembra sia nella richiesta di un tavolo di confronto, dove però sappiamo già che i tdg si inventeranno la solita favoletta che loro non vogliono far morire nessuno e che ci sono i sostituti e che bla bla.
    Speriamo che però ne venga dato risalto in campo mediatico.

    RispondiElimina
  4. L’unica a rimetterci e questa adolescente che indottrinata vivrà questa decisione salva vita come un sopruso e si sentirà sporca e se indottrinata si perderà completamente nelle braccia della WT dandogli ragione che il mondo è cattivo. Speriamo solo che sia un adolescente ragionevole e possa aprire gli occhi.

    RispondiElimina
  5. Immaginiamo un genitore tdg che invece non si oppone alla trasfusione di sangue, sapendo bene di contravvenire a quella che lui crede una norma divina, salva il figlio ma per lui stesso è una condanna, e sa che non si salverà ad Armaghedon (è ancora da vedere se sarebbe realmente così) in quanto la decisione e la responsabilità è sua. Ma la scrittura di Giovanni 15:13 dice che -Nessuno ha amore più grande di questo, che qualcuno ceda la sua anima a favore dei suoi amici-. Ora, come fa uno ad essere condannabile se ha un amore così grande?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complottista ...Purtroppo si auto condanna , perchè la sua coscienza è stata educata in quel modo , questo vale per tutte le religioni , ....la conoscenza è l unica salvezza ed è l unica cosa importante in questa vita ..o conosci o muori come uno scemo.

      Elimina
    2. the hiden truths19 aprile 2018 06:11

      Mia sorella completamente trasfusa appena nata oggi ha 47 anni ed è ancora viva
      ironia della sorte il fratello di mio cognato completamente trasfuso anche lui 43 anni ancora vivo
      come non tutte le operazioni chirurgiche non possono andare bene cosi anche le trasfusioni , sappiamo che alcuni hanno contratto malattie ma in casi estremi si tenta ogni cosa possibile .
      Sarebbe bello che anche il magistrato si informasse su tutta la storia dei TDG, poi con molta educazione e rispetto chiamasse i genitori in una sala in privato e gli facesse vedere con i documenti tutte le panzane le colossali fregnacce ed i cambiamenti di direttiva e suggerimento dello spirito santo , negli anni del corpo direttivo dei criminali di Dio , sui vaccini i trapianti degli organi ed il sangue .
      E poi gli domandasse , mi scusi ma secondo voi uno che si crede in diritto di venirvi a dire con tutta questa arroganza e millantata autorità cosa dovete fare con la vostra vita in caso di problemi di salute e poi cambia e contraddice in continuazione quello che prima sosteneva fosse un assoluto comando divino e degno di fiducia o andrebbe messo in un manicomio criminale , ed io dovrei permettere con la mia sanità mentale che due incoscienti plagiati e senza la capacità di discernimento di una persona capace di intendere e di volere con assennatezza faccia morire un innocente perchè i vostri squilibrati mentali di guru hanno stabilito cosi?

      Elimina
    3. La Bibbia è un campo dove si minano criptovalute. Se ci entri convinto di quello che è scritto, non ha via di uscita. Giri in un vortice continuo di contraddizioni e non ne esci facilmente. In questo caso è la tua mente ad essere minata. Come le criptovalute, le promesse sono e restano tutte virtuali

      Elimina
    4. the hiden truths19 aprile 2018 08:51

      No Jack non centra la bibbia
      Perché la sanità di mente e la capacità di discernimento avrebbe dovuto essere la sola forza e ragione suprema per capire le follie di questi ,criminali ,perché chiunque si sente in diritto di usare e gestire la vita di un essere umano per qualunque scopo è un criminale.
      Sono invece propio le scritture che svergognano e portano sotto la luce del sole la vera natura perversa e psicopatica di questi personaggi.
      Secondo loro prima Gesù ti comanda di prenderti cura della vita anche di uno che professa una religione diversa
      (Parabola del samaritano) ,di pregare anche per i malvagi ,ma poi di usare violenza contro te stesso o tuo figlio nel caso che per tentare in extremis di salvarlo usi una trasfusione, e poi nei veri valori cristiani fai più pena di un senza dio.
      È talmente dissonante contradditoria e diabolica la loro argomentazione in proposito,che ti viene solo voglia di trattarli a parolacce e da deficienti.
      Quando mi chiedevano in sala il documento sul sangue che non ho mai consegnato rispondevo al momento opportuno farò le mie valutazioni e se devo morire amen tanto non crediamo tutti nella resurrezione? Gli anzianucoli andavano sempre via ringhiando.e con la bocca tappata .....

      Elimina
    5. perche non andate a vedere il video medicina e chirurgia nel 21 secolo ospedale gleenwood dove da 15 anni hanno operato oltre 50000 pazienti senza sangue e gia che ci siete cliccate cardio chirurgo dottor labin vi aggiungo nel 2015 quanto costa 1sacca di sangue non voglio dire che essere medico o infermiere sia facile anzi sono da lodare ma unpoco di informazione sincera dovrebbe essere fatta da ambedue le parti

      Elimina
    6. Qualunque terapia migliorativa che riduce i rischi di un intervento è un passo in avanti per la medicina e andrebbe accettata senza dogmi. Cmq ogni intervento chirurgico o ogni terapia ha i suoi rischi.Qui non si parla male delle terapie alternative alle emotrasfusioni a prescindere. Evidentemente ci sono dei casi in cui la trasfusione , per il momento, potrebbe essere indispensabile. la cosa che mi indigna è la "condanna religiosa" nei confronti del paziente che si trova ad accettare la trasfusione (soprattutto quando la bibbia parla di non mangiare il sangue agli animali uccisi). E' questa la differenza.

      Elimina
    7. Scusami claudio, chi ha detto mai che la chirurgia senza sangue sia da evitare?
      E' la Watchtower che proibisce la trasfusioni, non il resto del mondo a proibire la chirurgia senza sangue, giusto?
      Poi tu parli di interventi di chirurgia programmati. Ma in caso di pronto soccorso o di gravi emorragie, in cui bisogna intervenire subito, non ci sono, al momento, molte alternative.

      Elimina
    8. claudio carissimo, non è questione di informazione su sangue e medicina; qui si discute del diritto di una persona o di un'associazione di esercitare il controllo sul modo di curarmi che io scelgo, e sull'eventuale diritto che avrei di fare un peccato e vedermela solo con Dio.
      C'è chi muore perché non ha fatto una trasfusione e chi muore perché l'ha fatta, chi si cura con il sangue e chi ritiene di non volerlo fare; ma il problema è che se un tg, per convinzione o debolezza, decidesse di accettare una trasfusione, verrebbe allontanato dalla sua stessa famiglia; il che significa o morte fisica o morte sociale, questa è l'unica scelta che viene lasciata.
      Di questo si discute, poi se ci sia la possibilità di curarsi con metodi alternativi è un discorso assolutamente valido.
      Non parlerei poi del prezzo, anche i medicinali per l'epatite C sono costosissimi in Italia (in altri paesi sono abbordabilissimi), ma diresti a qualcuno di non curarsi l'epatite C solo perché c'è speculazione?
      Quindi rimaniamo sul discorso dottrinale e di diritto.
      Quello dottrinale è ovviamente una forzatura, quello di diritto è un palese abuso...
      E se pure fosse un peccato contro Dio, beh, chi ha costituito i tg intermediari del rapporto personale con lui?
      Ci sta sanzionare peccati che ledono i diritti degli altri, ma qui eventualmente uno danneggerebbe solo se stesso, chi può interferire in un rapporto di un singolo con Dio?
      I termini della questione, come vedi, non sono esattamente quelli propinati dalla nostra amica wt...

      Elimina
    9. Pingo(Antonio)24 aprile 2018 19:46

      @claudio sappi che gli interneti chirurgici solo quelli programmati e quindi già con uan profilassi adottando i sostituti del sangue si possono fare in quanto a parte gli espandosri il loro effetto e dilungato nel tempo, prima di emanare sentenze contro le emotrasfusioni ci dovete passare prima di persona per la trafila,ti parlo in prima persona trapiantato di valvole cardiache fortunatamente programmate ma non c'è stato bisogno di sangue ma se per complicazioni avrei avuto una importante perdita di sangue con piffero che mi sarei salvato stando a sentire gli 8 psicopatici e se ti informassi bene anche dietro ai sostituti del sague che propinano sotto banco il cs c'è un binsi da far paura e parlo sempre per esperienza familiare e non per sentito dier

      Elimina
    10. Ma poi che centra la proibizione delle trasfusioni dei TDG con il discorso delle cure alternative ...i TDG non prendono il sangue non perchè esistono le cure alternative , ma lo fanno solamente per rispettare ( secondo loro ) un comando divino , ....mi viene da ridere, perchè i TDG vogliono far sembrare che loro rifiutano il sangue perchè fa male ..TUTTE BALLE ..per non sembrar fanatici ...il problema sanitario NON CENTRA UN BEL NULLA ..anche perchè se centrasse SAREBBERO FATTI PERSONALI come qualsiasi cura ...infatti se non fosse per la macchina a circuito chiuso ..non potrebbero nemmeno prendere il proprio , se ti fai un taglietto ad un dito NON PUOI CIUCIARTELO ti stai facendo una trasfusione.. è assurdo ..MA è COSI !!...si sono dovuti agrappare alla macchina per l autocircolazione a circuito chiuso per non cadere in contraddizione ....io non so se tra gli esponenti del CD hanno capito che il comando sul sangue vada rivisto ..so solo che continuano ad intestardirsi su questa regola suicida..nata nel 1951 da un certo signor illuminato KNOR .ed estremizzata nel 61.

      Elimina
  6. Sarà molto difficile che i "rappresentanti" accettino il confronto. Mai come oggi si sentono troppo sotto il mirino.....ops...."perseguitati ".

    RispondiElimina
  7. A un versetto che dice semplicemente "astenetevi dal sangue" hanno fatto dire "non fate le trasfusioni di sangue neanche in caso di vita o di morte"....
    Che poi la Bibbia parla del non mangiare il sangue degli animali per rispettare la loro vita quando ne mangiamo la carne, non dice di non accettare trasfusioni. Basta andare sempre oltre ciò che è scritto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qualcuno mi può dire come fai a togliere il sangue al pesce ? nella stessa carne il sangue rimane , il comando è di origine simbolica , lo si fa per rispettare un simbolo ..come fa il simbolo della VITA essere più importante della VITA stessa ?...i TDG arrivano a rinunciare alle trasfusioni per un ragionamento che i vertici si sono fatti ,che è stato smontato e rismontato da anni da tutto e da tutti , ma è chiaro che fino a quando il TDG vivrà nel suo convento informativo sarà sempre succube a chi sta sopra di lui...come diceva raimond franz ...SONO VITTIME DI VITTIME.

      Elimina
    2. Infatti doveva essere un gesto simbolico, per dimostrare che si rispettava Dio quale datore di vita e che si doveva rispettare la vita dell'animale che era stata tolta. Infatti anche il re Davide " versò a terra" l'acqua che due soldati gli procurarono a rischio della loro vita. Era un gesto simbolico. Inoltre quale contributo come alimento fondamentale poteva dare il sangue mangiato? il contributo alimentare di carne di un animale ucciso era molto maggiore rispetto al suo sangue. non era fondamentale cibarsi di sangue per vivere. La richiesta di Dio di versarlo a terra perchè simbolo della vita e nessuno aveva diritto di togliere una vita, era una richiesta ragionevole. E' ragionevole invece l'interpretazione data sulle trasfusioni, anche a rischio della vita stessa?

      Elimina
    3. Se fosse stato letterale, l uomo avrebbe dovuto astenersi dalla carne, per essere sicuro di non mangiare la carne anche con una sola goccia di sangue al interno del animale....è un gesto puramente simbolico che sta ad indicare che l uomo che uccide un animale ( una vita ) per cibarsi, è una CONCESSIONE non un DIRITTO....praticamente il versare il sangue a terra è come un lascia passare, come un via libera per ricordarsi che è una concessione data dal creatore della vita, visto che l uomo non era stato creato carnivoro . ...questo è quello che si capisce da quelle scritture.

      Elimina
  8. Credo che il principio esposto dal Giudice sia giusto e appropriato. Tu genitore non puoi imporre le tue convinzioni religiose a un minorenne mettendo a rischio la sua vita. Questo principio ci fa riflettere sulle scelte di vita come il battesimo, consigliato in età precocissima, senza che il ragazzino sappia a cosa va incontro nel caso ripudi in seguito questa scelta. Realisticamente tali decisioni dovrebbero essere ritenute nulle,quando vengono assunte da un minore. Ma come sappiamo ampiamente, il controllo mentale prima scatta e meglio è...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il battesimo di associazione alla wt, fatto in precoce età, infatti presenta un pericolo notevole, qualora in età consapevole ci si accorge di tutte le contraddizioni e magagne della società a cui si è stati immaturamente inseriti, e ci si ritrova OSTRACIZZATI e perciò penalizzati a vita, dai propri familiari stessi che ne hanno favorito il "battesimo".

      Elimina
  9. Sincera ti immagini che Giacomo dicesse a Paolo riguardo ai Gentili che "...devono astenersi dalla fornicazione...e dalle trasfusioni "È ovvio che a quel tempo non sapessero nemmeno cosa fossero.Piuttosto sposterei l'attenzione sulla forzatura che fanno di quesso passo della bibbia.L'interpretazione (credo la saprete tutti )è che se un tale prodotto è dannoso per il tuo corpo,o ne sei allergica ecc.significa che non lo puoi mangiare ma te lo puoi iniettare? Premesso che sia un comportamento sbagliato,bisogna ammettere che i genitori hanno una grande fede..Alcuni più furbi avrebbero aggirato la cosa trasfondendo la bimba,facendosi disassociare per poi successivamente pentirsi e rientrare salvando capra e cavoli.Certo che se credi veramente sai che con Dio non funziona.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Curioso, ti risponderò inizialmente solo "biblicamente" anche se potrei tirare fuori altri argomenti.

      Il sangue non era un divieto alimentare, era solo un rito per simboleggiare il rispetto per la vita.

      La similitudine alcol-sangue non regge perchè appunto non è un divieto sanitario.

      Inoltre il sangue consumato ed ingerito viene distrutto dai succhi gastrici nello stomaco e viene assorbito come alimento.
      Nella trasfusione il sangue si comporta ESATTAMENTE come un tessuto liquido, tant'è che molti scienziati paragonano la trasfusione al pari di un trapianto di un organo liquido, perchè una volta immesso nel corpo di un'altra persona inizia subito a svolgere la funzione di trasportare ossigeno, non si comporta (ad esempio) come una flebo di glucosio, tanto per capirci.

      Inoltre se qualcuno ti dice che il sangue è sacro e non lo devi manipolare, anzi se te lo togli non devi reimmetterlo nel tuo corpo ma lo devi gettare per terra, come mai poi consenti che il sangue di altre persone venga poi "lavorato" per poterti iniettare i componenti secondari o farne vaccini?

      Chi ha lavorato nel corpo direttivo e poi è uscito ha raccontato le fantavaccate di cui si parla lì dentro.

      E' tutta una montatura, un grande Truman Show, dove la Bibbia è solo una comparsa (manomessa) e di Dio non c'è traccia nè tra i fedeli nè tra chi prende direttive.

      Studiati un pò di storia e vedrai come tra le nazioni monoteiste (guardacaso tutte a derivazione "biblica") le cosiddette sacre scritture sono state solo il pretesto per stragi, discriminazioni e miserie.

      Il fatto stesso che per accettare l'assurdità del divieto di trasfusioni devi ripetertelo allo specchio per anni, e che le pubblicazioni Watchtower che ne parlano riportino una bella dose di informazioni false dovrebbe aprirti gli occhi.

      Se ti nutri solo di pubblicazioni watchtower avrai sempre una visione limitata del mondo e della vita e ti assicuro, non avrai per niente una vita migliore...

      Elimina
    2. ...non so se hanno grande fede. penso che la fede sia un'altra cosa. Se leggiamo la Bibbia capiamo che il divieto del sangue si riferisce al non mangiare la carne degli animali UCCISI insieme al loro sangue. Versare il sangue a terra era un gesto di rispetto per il dono della vita che Dio aveva dato agli animali,e che l'uomo aveva tolto per cibarsene.
      Tutto il resto, sono pensieri umani, pericolosi direi. credere ciecamente in quello che dicono degli uomini, non so se può definirsi fede dal punto di vista di Dio. e forse nemmeno dal punto di vista delle persone che cercano di avere una vita equilibrata e una mente che ragiona.

      Elimina
  10. Uauh John,attraverso le tue parole riesco a vedere le vene del tuo collo gonfie di rabbia.Il mio ragionamento era solo un riflessione oltre che sul caso anche su citazioni scritturali fatte da Sincera,senza screditare nessuno.Ma visto che ci siamo chiedo a te John.Visto che tutte le religioni hanno i loro casini,perché anche il cttolicesimo non scherza con l'apparizioni,soldi spillati per messe per le anime,difendono la vta prima della nascita però non esitano a benedire giovani prima che partano per guerre che tolgono vite ad altri giovani,ecc.Altre non te le descrivo perché credo non ce ne sia bisogno.Miliardi di persone credono o comunque si associano a tutto ciò.Ti chiedo appunto,qual'è il tuo pensiero.Perché moltiesprimono a parole,su internet,con libri condanne e ricette come se loro fossero gli unici ad aver capito tutto.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Curioso, nessuna vena gonfia sul collo, sono tranquillissimo.
      Io verità rivelate, purtroppo, non ne ho. Ne ho vita eterna da dispensare a chi ne fa richiesta.
      Non sono intercessore nè per Gesù, nè per Geova, nè posso definirmi fratello di Cristo.

      Io non sostengo nessuna religione. Non so da quanto segui il blog, nè cosa hai capito leggendolo (anche perchè qui commentano TdG, Ex-TdG, atei, cattolici, animalisti, complottisti, etc..)

      Io sono entrato nei TdG a 20 anni in maniera molto "consapevole" (per usare un termine caro a molti)
      Già a 20 anni, quando chiesi perchè il servizio civile alternativo non faceva per i cristiani, notai come anziani, sorveglianti e pubblicazioni, ognuno diceva una cosa diversa.

      Già prima del battesimo notavo tante incongruenze, ma visto che vivevo in una zona tra cui i fratelli regnavano vera unità ed amore dissi a me stesso di abbandonare ogni ragionamento logico e di aderire alla "verità" finchè i fatti mi dimostravano che era davvero il miglior modo di vivere.

      Dopo 30 anni nella "verità", avendo esaminato ogni cosa, ogni notizia, ogni affermazione, ogni citazione, ammetto di essermi sbagliato.

      Tra i TdG si trova tutto il bene ed il male delle altre religioni. Non è una verità rivelata nè tantomeno il miglior modo di vivere.

      Ci sono dei principi biblici che, estrapolati dal contesto, sono molto nobili (al pari di altri estrapolati da altre religioni) ma la cosa più importante che ho capito è che oggi sulla terra non esiste nè un uomo nè una qualsiasi religione che possa accostarmi a Dio, perchè tutte si basano sul paradosso che per ubbidire a Dio si dovrebbe ubbidire a capi umani. I quali si sono di sana pianta inventati le regole in tutte le religioni (anche in quella dei TdG) con l'unico scopo di assoggettare menti ai loro voleri perversi. Tutto qui

      Senza rancore e senza vene gonfie sul collo :-)

      Elimina
    2. Sono pienamente d'accordo con john. Prima cattolica, poi per al 7/8 anni tdg, a oggi convinta che le religioni servano solo a placare gli animi a persone, a tenerle tranquille con la promessa di un paradiso o di un nuovo mondo, o con la minaccia dell'inferno o quella di Armageddon. Ho creduto fermamente che fosse la verità, andando contro chiunque mi dicesse il contrario, e sempre cercavo di dimostrare che avevo ragione con la bibbia... Ma in effetti i versetti estrapolati li possiamo usare in qualunque modo e in ogni occasione. Esattamente come fanno le svariate organizzazioni religiose.

      Per quanto riguarda le trasfusioni, ad oggi sono convinta che finché si tratta di un'operazione programmata e si può evitare una trasfusione organizzando bene il tutto, prendendo i dovuti medicinali prima, ben venga, ma come ho sempre detto se mi sarei trovata in una situazione estrema sopratutto se riguardava la vita dei miei figli non avrei esitato a farli trasfondere. E da premettere nonostante fossi battezzata da alcuni anni.. Non ho firmato il foglio delle disposizioni anticipate perché sono sempre stata un po' perplessa.

      Ovviamente ogni tanto mi si ricordava che lo dovevo compilare, ma sinceramente più leggevo in merito alle frazioni di sangue e meno ci capivo a riguardo. E alla fine ho lasciato perdere.
      Ma anche questa situazione mi ha fatto pensare che pochissimi tra i tdg capiscono qualcosa di ematologia se non nessuno, e quindi il 99% di loro che hanno compilato queste disposizioni anticipate lo ha fatto semplicemente perché così comanda il corpo direttivo.

      Ognuno deve essere libero di scegliere le cure che vuole, ma non le deve imporre ad altri.

      Elimina
    3. Ciao curioso ..ma guarda che qui non è un blog di cattolici...questo è un forum che fa un analisi critica sulle credenze dei TDG ..come ci saranno blog che faranno un analisi critica agli evangelisti , mormoni , avventisti , ecc... la bellezza del blog come dei forum , è quello di far esprimere pareri , senza alzate di mano come si fa per rispondere a TW dove ce già la risposta .....come vedi tu hai potuto fare i tuoi commenti liberalmente hai espresso le tue oppinioni , noi diremo le nostre , ma almeno si è avuto un confronto ..cosa che non puoi fare assolutamente nei TDG..e questo è fondamentale per crescere nella conoscenza , potendo valutare le cose a 360° gradi, e non solo al di la del atlantico.

      Elimina
  11. Io devo ammettere che dopo 10 anni da testimone ora che sono uscita mi sento meglio, ma molto meglio : fisicamente, mentalmente, emotivamente e spiritualmente. Tutti i fratelli pensano che ho bisogno di incoraggiamento, non riescono a credere che sto bene. Mi sento vicina a Dio davvero ora, finalmente studio la Bibbia senza l'intercessione di capi umani e delle loro assurde interpretazioni e finalmente applico quello che imparo: non suonando i campanelli disturbando il mio prossimo ma amando il mio prossimo e facendo del bene. Come termina il libro di Franz "tutto ciò che uno può fare è cercare di condurre vita cristiana e aiutare le persone nell'ambito della sfera di influenza di propria pertinenza".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo Curioso...se ti sta a cuore l argomento sangue ..vai sulla colonna a destra ..sulla parola ..sangue ..ti leggi i vari post che ce ne sono 12 , poi se vuoi commenta dove non sei d accordo..... ciao.

      Elimina
    2. Quando ci si libera, dei dogmi, è impagabile!!

      Elimina
  12. Curioso sono d'accordo con te che non poteva esserci scritto "non fate le trasfusioni" perché ai tempi non lo avrebbero capito... però penso che se Dio voleva impedire le trasfusioni nel futuro poteva far scrivere qualcosa del tipo: "non assumete sangue in nessun modo, per nessuna ragione, anche se non assumendolo potreste morire"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dio non ha neppure previsto di non fr menzionare a Gesù il diluvio, non prevedendo poi che nel futuro questa leggenda sarebbe stata smentita.
      Non c'è mai stato un diluvio che abbia ricoperto "L'intera Terra", quindi non c'è mai stato e mai ci sarà un giudizio universale!

      (leggere "il diluvio e le carote di ghiaccio")

      Elimina
  13. Caro John io credo in Dio in Gesù e sono convinta che la Bibbia viene da Dio. Poi penso che ognuno di noi sia libero di credere o di non credere... però mi dispiace che chi come te è stato un testimone sincero per 30 anni poi perde addirittura la fede in Dio (almeno mi sembra di aver capito così poi magari mi sbaglio) Io ho perso solo la fede nella whatchtower e nelle religioni in generale e non do la colpa a Dio delle schifezze che gli uomini hanno fatto con le diverse religioni esistenti. Dio è Dio, le religioni sono un'altra cosa. Comunque leggerò il racconto sul diluvio appena ho un po' più di tempo. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè ti dispiaci, cosa c'è di sbagliato? ;o)

      Elimina
    2. Sincera ..se quel Dio è rappresentato parola per parola, lettera per lettera nella Bibbia ..allora quel DIO deve avere un grave disturbo bipolare.

      Elimina
    3. Cara Sincera, anche io come John ho accettato la verità da adulto (37 anni) ,credo che quando dai la tua fiducia a qualcuno in età adulta e poi scopri quanto ti abbiano gabbato umiliato nei sentimenti, stuprato spiritualmente,difficilmente hai ancora voglia di fidarti di chi dice "questa è la verità" ricorda che Gesù stesso disse parlando del regno dei cieli " quando vi diranno eccolo è qui! no ecco è là! non credetegli (o non date loro ascolto)" quindi io non so se John crede ancora ,io per me posso dire che la fede per quello che mi hanno insegnato i Fantacristiani non ce n'è più.Resta solo una gran delusione e l'amarezza di aver sprecato un tot di vita che nessuno ti può ridare e di legami affettivi che non avrai più.Perdonaci se ora abbiamo perso la "fede" ammesso che ciò che ci hanno"persuaso a credere....o inculcato nel cuore" lo fosse davvero! Non volermene ...un abbraccio fraterno.

      Elimina
    4. the hiden truths19 aprile 2018 23:10

      @ Sincera io la penso come te ma rispetto anche chi da questa esperienza di vita ne è venuto fuori svuotato , amareggiato , disilluso ateo e privo di ogni volontà a ricercare il perchè di tutto questo manicomio Watch Tower.
      A me onestamente dopo un primo periodo di riassestamento ha fatto fare un balzo in avanti nella comprensione di molti concetti e ed aspetti che riguardano Cristo , la speranza e le risposte racchiuse in lui .
      Devo ringraziare tanto che siano esistite delle persone , dei giganti di coscienza come Raymond Franz che ci hanno donato le lor profonde riflessioni e le loro amare tristi e oneste delusioni ed ammissioni di colpa , nonchè insegnamenti .
      Ho conosciuto cristiani liberi e laici di tutto il mondo e tutti mi hanno donato qualcosa e qualche intendimendo o spiegazione che non riuscivo a dipanare o a concepire profondamente .
      Come a te anche a me nonostante il mare di male che ho ricevuto dai Testimoni di Geova non hanno intaccato la mia fede , la mia speranza ed anzi ho trovato tantissime risposte e pace nel mio percorso personale spinto solo dall'onesto desiderio di conoscere il vero e capire cosa sia giusto fare .

      Elimina
    5. Non vorrei essere stata fraintesa e non vorrei assolutamente aver offeso qualcuno. Se è successo vi chiedo scusa. Il mio pensiero è semplicemente questo: io ho lasciato da inattiva i testimoni e ora ho più fede di prima ma la mia fede è indirizzata unicamente verso Dio, verso Cristo e verso la Bibbia. Non farò mai più parte di nessuna religione organizzata perché penso che siano tutte un magna magna o delle sette. Comunque rispetto chi ha un pensiero diverso dal mio. Quando ho scritto "mi dispiace che qualcuno possa aver perso anche la fede in Dio" non volevo dire che ciò è giusto o sbagliato (non stavo esprimendo un giudizio) semplicemente volevo dire che a volte per colpa di uomini che dicono di agire nel nome di Dio (ma ciò non è vero) i fedeli non si allontanano solo da quegli uomini falsi ma magari lasciano anche Dio, è questo che mi dispiace perché Dio non è responsabile di ciò che fanno gli esponenti delle varie religioni. Io ho sofferto dentro l'organizzazione wt ma Dio con loro non centra nulla, quindi non sono arrabbiata con Dio per ciò che è successo. Solo questo volevo dire, comunque rispetto i pensieri di tutti. Un abbraccio.

      Elimina
    6. Cara Sincera tranquilla non hai offeso nessuno anzi per quel che mi riguarda mi hai dato modo di esprimere ciò che provo dentro e te ne ringrazio.Anche a me fa male vedere che certa gente che si "copre" col nome di dio per le loro bastardate e anche io non voglio più far parte di religioni organizzate,purtroppo però dio ci viene preso in mezzo per forza visto che loro ti inculcano di essere i possessori di una verità assoluta ,di cibo spirituale sano, di essere "scelti" per guidarti chissà dove in un mondo perfetto dove tutti si scambiano un amore perfetto oserei dire DI PLASTICA visto che non sono in grado neppure di perdonare un figlio se lascia la comunità o peggio e non entro in dettagli inutili che tanto sappiamo.Purtroppo Dio è divenuto per citare una scrittura "un manto per la malizia" e nemmeno io ce l'ho con Dio.Mi attengo al solo insegnamento di mia madre e mia nonna "Fai del bene e dimentica fai del male e pensaci" ciao un abbraccio. P.S prima o poi pagheranno le malefatte spero solo di esserci ancora.

      Elimina
    7. D'accordissimo con Sincera......anch'io dopo 30 anni sono arrivata alla conclusione che la parte umana fra me e Dio non mi interessa...visto che la Bibbia lascia spazio a molte interpretazioni, e Dio lo sapeva , per evitare tutto questo gazzabuglio interpretativo, ha racchiuso il tutto in "Fai ad altri quello che vuoi sia fatto a te" e qui solo chi non vuol capire non capisce .....la wt ha voluto, troppo interpretare l'ininterpretabile cadendo nel ridicolo perchè fortunatamente non è certo per l'interpretazione giusta o meno che verremo giudicati, ma da cosa faremo nel concreto indipendentemente dalla religione che avremo seguito...cmq come dico sempre non voglio essere testimone della wt.....un abbraccio a tutto il blog

      Elimina
  14. Cari amici quando ho letto il post mi sono venuti in mente tanti ricordi tristi. Mi sono trovata anch io a prendere la decisione di accettare o meno trasfusione per mia figlia di 4 anni.Ero gia in crisi con il mio ex marito e tutti e due, da bravi tdg indottrinati, con la morte nel cuore rifiutammo il sangue. I medici ci dissero senza mezzi termini che in caso di bisogno avrebbero trasfuso la bambina e ci avrebbero tolto la patria potesta. Passammo ore davanti alla sala operatoria in angoscia non sapendo cosa sarebbe successo. Oggi al pensiero che mia figlia sarebbe potuta morire per colpa mia mi sento piu angosciata di allora. Come ho potuto arrivare fino a quel punto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo ci sono casi in cui è andata peggio. Ricordi tristi ne abbiamo un pò tutti, tutti noi abbiamo consegnato la nostra coscienza (per un periodo più o meno lungo) in mano ad un gruppo di sbandati.

      Dio non c'entra nulla, nè ha a che fare con uomini e tantomeno con qualsiasi scritto ritenuto sacro. E' tutta farina della mente umana.

      Elimina
  15. Quasi agnostico19 aprile 2018 18:39

    John ho apprezzato la sincerità del tuo commento indirizzato a Curioso del 19 aprile 2018 12:51.

    Scusatemi se mi intrometto in questa discussione.

    Ora ti spigo perchè ho scelto di firmarmi 'quasi agnostico': sono convinto per molte ragioni dell'esistenza di un Dio creatore, tuttavia per molte ragioni non possiamo avere una conoscenza reale delle cose che trascendono le nostre attuali capacità, purtroppo procediamo per tentativi...

    Benchè io non sia ateo, alla domanda si può vivere felici come atei? Ma certamente si! Si può avere uno scopo che ti realizzi la vita benche ateo? Di nuovo, si!
    Quindi?
    Si la religione è stato per molti e per molto tempo un freno per il popolo ma anche ha spinto popoli a terribili e indescrivibili azioni.

    Con il progresso della scienza vedo sempre più minate le basi della fede (per esempio l'articolo citato da te sul diluvio).
    La tanto ricercata libertà ci sfugge sempre più, nuovi condizionamenti proposti dalla cultura dominante diventano sempre più invasivi.

    Forse ... non ci rimane che cercare modi per esprimere il bene verso il nostro prossimo, sempre che condividiamo certi valori morali!

    Ma quali valori morali? Perchè penso che a un certo punto potrebbero valere il principio 'mors tua vita mea' ... che è il principio predominante in molti nella nostra società 'civilizzata'!

    Quando penso alle guerre, la fame, la povertà, i disastri ecologigi che stanno gradualmente distruggendo l'umanità, gli stessi scienziati tra quelli più positivi dicono che a questo ritmo il destino della terra è segnato se non si fa inversione di marcia, non sò se ci dicono la verità o anche loro vogliono tenerci in questo stato di imminente disastro.

    Ma se c'è un Dio credo che prima o poi qualcosa debba farlo ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che nel l uomo ci sia un lato del cervello primordiale che è quello che ci rende ancora aggressivi non ce nessun dubbio , e da proprio questo ci dobbiamo ben guardare ..quando cambiano le circostanze , il rischio è che si mettono in moto dei meccanismi che fanno uscire il peggio di noi.

      Elimina
    2. Quasi agnostico19 aprile 2018 23:21

      E perchè caro riflessivo dovrei impedire che esca il lato peggiore?

      Elimina
    3. Quasi agnostico ..Dunque per fare un semplice esempio : un pedofilo o uno stupratore che dovrebbe fare ?

      Elimina
    4. Quasi agnostico20 aprile 2018 08:28

      Appunto riflessivo, la religione con i suoi principi morali avrebbe dovuto esercitare un freno morale, purtroppo in molti casi questo non è avvenuto, dico semplicemente se togliessimo il 'freno' i pedofili e gli stupratori e aggiungerei i ladri gli assassini ecc. potrebbero avere la meglio sulla nostra società.
      Le stesse leggi dei governi si basano su principi morali contenute nella Bibbia, non riesco a immaginare una società se pur laica senza questi valori morali.

      Elimina
    5. A volte fanno vedere su JW.ORG il farabutto o il violento che conoscendo i TDG è diventato un mezzo santo , ma in realtà non ci sarebbe bisogno ne dei TDG ne di altro per diventare persone migliori , ma come sappiamo la religione travestista da DIO esercita molto potere sulla mente delle persone , mi domando ...ma tutti questi EX delinquenti se un giorno venissero a scoprire le cose che sappiamo noi ...che fanno ..tornano a fare le cose che facevano prima ? .........se hai capito il principio probabilmente NO !! ...ma se invece sei stato solo narcotizzato dalla religione molto probabilmente SI !! .

      Elimina
  16. Cara Mery , sono fortunatamente diventata madre dopo aver lasciato i tdg .
    Quindi non so come mi sarei comportata con mia figlia in una situazione come la tua.
    Non mi sento di giudicarti, forse anch'io avrei rifiutato la trasfusione o forse mi sarei ribellata.
    Se ti va di rispondermi però vorrei capire se nel momento di scegliere di non fare la trasfusione, ha fatto leva su di te un forte senso di colpa nei confronti di Geova.
    Oppure eri fiduciosa che comportandoti "bene" le cose sarebbero andate per il verso giusto.
    Te lo chiedo perché spesso quando vedo i tdg combattutti in queste scelte li vedo più impauriti che fermamente convinti.

    Dovrebbe accadere come quel medico che è stato messo sotto accusa perché plagiava i suoi pazienti con diete assurde, mi sembra per curare tumori e altre gravi malattie.
    Sotto processo non ci dovrebbero finire solo i genitori ma tutti coloro che li hanno plagiati, perché di plagio si tratta.
    Quando chiameranno direttamente in causa la WTS allora si le cose saranno diverse!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Elisa la situazione era abbastanza seria ed è stato molto difficile dire di no. Non volevamo disubbidire a Geova. Mai e poi mai avremmo voluto trovarci in quella situazione. Forse un po mi ha tranquillizzata il fatto che il medico ha detto chiaro e tondo che avrebbe usato il sangue se non avesse potuto farne a meno, togliendoci la patria potestà.

      Elimina
  17. Cristiana libera20 aprile 2018 08:32

    Cara Mary, la tua esperienza e la notizia di questa ragazza calabrese mi ha riportato indietro nel tempo, anche mia figlia a 4 anni si è trovata in fin di vita, sono passati alcuni anni e lei oggi VIVE! Ma non ci sono parole per descrivere il mio stato d'animo di allora. Io, tdG non ho esitato un solo minuto sul da fare. PER ME la cosa più importante era SALVARE mia figlia, LEI HA DIRITTO ALLA VITA e noi genitori abbiamo l'obbligo di proteggerla e NESSUNO ha il diritto di comprometterla!I nostri figli devono avere la possibilità di crescere e prendere le loro decisioni in futuro. Non mi hanno tolto la patria potestà perchè pur spiegando la mia posizione sul sangue non l'ho imposta a mia figlia, ho collaborato con i medici, apprezzando il loro lavoro.
    Non ti scrivo questo per farti sentire in colpa, io capisco come ti sei sentita! Eri convinta di fare la cosa giusta ma da mamma credimi, non so come hai fatto. Io, in tutti questi anni da tdG attiva ho sempre cercato di tenere attiva anche la mia mente, ragionando sulle cose che imparavo.. forse questo mi ha aiutato. Inoltre ho sempre confidato in Dio, e continuo a farlo anche ora da tdG inattiva. Cerco di dividere le due cose, la religione fatta da esseri umani imperfetti come me e la FEDE in DIO.

    GRAZIE SINCERA per il tuo pensiero, lo condivido pienamente!

    RispondiElimina
  18. Guarda Mary leggendo anche altre esperienze al riguardo ho capito che oramai sia i medici che i genitori sanno che togliendo la patria potestà si salva "capra e cavoli" e quindi c'è una specie di silenzio assenso al riguardo.
    Mi dispiace che tu abbia dovuto subire una violenza tale.
    Dover scegliere tra Dio è il proprio figlio, che assurdità.
    Dio che fa ,prima mi da un figlio e poi mi dice di rinunciare a lui?
    Ma che se ne fa Dio della vita di una creatura così piccola?
    E che non mi facciano l'esempio di Abramo, anche perché quando si tratta di sacrificare i nostri figli lo tirano fuori come il coniglio dal cilindro.
    Poi invece quando in servizio le persone ti chiedono perché Dio fa morire i bambini è la no !Dio non centra!
    Contraddizioni viventi.
    Cristiana libera, vorrei dirti una cosa .
    Sono contenta che tu abbia vissuto la tua esperienza all'interno dei tdg mantenendo una tua identità personale, questo denota una forte personalità e questo mi fa piacere per te.
    Ma se sei un vero tdg segui alla lettera quello che ti dicono le riviste.
    Anche perché ho visto con i miei occhi persone che hanno avuto problemi più grandi per molto meno.
    Ho visto fratelli bravissimi lo sottolineo cento volte dei veri cristiani, a cui venivano vietati i privilegi perché capace che la moglie fervente pioniera regolare aveva detto all' anziano , predicatore della domenica, che aveva sbagliato la disposizione del territorio.
    Questo per dire che se tu eri una tdg "libera" , non eri per loro una tdg allineata .
    Io conoscevo anche sorelle che di nascosto sotto il periodo di carnevale vestivano da Zorro i loro figli in casa .
    Ma è comunque un escamotage il tdg non lo compra il vestito di carnevale.

    RispondiElimina
  19. Quasi agnostico20 aprile 2018 10:37

    Secondo me, per quanto riguarda i minori non mi porrei il problema visto che i medici riccorrono giustamente al giudice (anche loro hanno un'etica morale da rispettare) come nel caso in discussione.

    Per quanto riguarda gli adulti, se si tratta di un'operazione programmata la trasfusione oggi si può considerare un metodo che può essere senza problemi evitato, e comunque può avere notevoli vantaggi.

    Rimangono i casi di emergenza e in alcuni casi di malattia.
    In questi casi come si mostrerebbe rispetto per la vita?
    Dovrebbe prevalere una legge o il principio?
    Se fai prevalere la legge si entra in contraddizione col principio ... la legge dice niente sangue il principo dice la vita e sacra, ma se non ricevi il sangue nei casi sucitati, perdi la vita e quindi hai mancato di rispetto per il dono ricevuto da Dio.

    Un'altra domanda perchè Gesù quando istituì la commemorazione disse di bere il suo sangue? Si bere! Altrimenti i suoi discepoli non si sarebbero scandalizzati di questa dichiarazione andando via?

    Un'altra domanda: si mostra di più rispetto per vita come dono di Dio, uccidendo un animale per cibarsene e versando il sangue a terra, oppure astenendosi dall'uccidere qull'animale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero che i medici ricorrono al giudice in caso di minori, ma è anche vero che questo comporta una perdita di tempo non indifferente che potrebbe fare la differenza tra la riuscita o meno della terapia, che magari iniziata subito avrebbe potuto salvare la vita del paziente. Quindi il problema si pone eccome.

      Per quanto riguarda gli interventi programmati, potrebbe essere vero quello che dici MA l'autorità, la competenza, la formazione e l'esperienza per deciderlo ce l'ha solo il medico, non certo il paziente.

      "Dovrebbe prevalere una legge o il principio?"
      Nessuna delle due, in caso di pericolo di vita la priorità va al salvare la vita. Gesù stesso, per chi è credente, ha tracciato questo modello di comportamento, seguendo più volte il principio rabbinico del Pikuach Nefesh.

      Elimina
    2. La questione non è trasfusione si o no ....il vero problema che questa organizzazione religiosa , non ci ha mai capito un bel nulla di quello che dice la Bibbia su questo tema.

      Elimina
    3. Quasi agnostico20 aprile 2018 12:47

      Per quanto riguarda i minori Victor guarda cosa dice la legge:

      Stato di necessità:
      L’art. 4 del D.M. 1/9/1995 stabilisce che “quando vi sia un pericolo imminente di vita, il medico può procedere a trasfusione di sangue anche senza consenso del paziente”
      Pertanto, qualora il minore si presenti in gravissime condizioni di salute tali da far configurare un vero e proprio "stato di necessità" (ai sensi dell'art. 54 C.P.4), con pericolo reale di vita attuale (non, quindi, un semplice criterio prognostico, potenziale, ma una constatazione obiettiva, dimostrabile o ragionevolmente presunta) e non altrimenti evitabile, ed i ristretti tempi di intervento disponibili non consentono di informare preventivamente l'Autorità Giudiziaria per ottenerne l'autorizzazione, l’intervento terapeutico del medico diviene obbligato, pure in assenza del consenso.

      Quindi per i minori prima trasfondono poi ricevono l'autorizzazione dal giudice ... prova a chiederlo a un medico di cui ti fidi.

      Elimina
  20. Quasi agnostico20 aprile 2018 12:12

    Victor personalmente penso che il lavoro del medico sia un lavoro come tanti altri, spetta a noi decidere di chi fidarci, e i tanti casi di malasanità lo confermano!

    Nell'Ebraismo, Pikuach Nefesh in ebraico: פיקוח נפש‎ descrive il principio della Halakhah che la salvaguardia della vita umana supera qualsiasi altra considerazione religiosa.

    Quindi prevale il principio sulla legge!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si quello che volevo dire è che non esiste che per osservare un principio, una legge, un precetto religioso si debba morire.

      Per la tua prima dichiarazione, permettimi di dissentire profondamente. Fare il medico non è un "lavoro come tanti altri", come se fosse fare il panettiere o l'impiegato o l'operaio, con tutto il rispetto per questi lavori (tra cui anche il mio). Nessuno si permetterebbe di andare in un cantiere da un ingegnere che sta seguendo i lavori di costruzione di un edificio ed andare a dirgli come fare il suo lavoro. Non capisco perchè invece la figura del medico debba essere delegittimata in questa maniera.

      Elimina
    2. Quasi Agnostico20 aprile 2018 20:24


      Caro Victor non ho delegittimato il lavoro dei medici, purtroppo sono arrivato a questa conclusione per esperienza acquisita, le persone leggono e si informano, esattamente come facciamo noi qui su questo blog, non è più come una volta che quello che dicono i medici è oro colato.

      Più che delegittimare vorrei dire che qui in Italia abbiamo centri specializzati all'avanguardia nel mondo di cui sicuramente possiamo avvalerci.

      Ti racconto solo un'esperienza: una persona aveva un problema di salute che non riusciva a risolvere, quando me ne parlo gli chiesi che analisi gli aveva chiesto il medico e già da li avevo intuito che il medico gli stava facendo perdere tempo. Gli dissi che per quel problema c'erano due centri specializzati nel nord Italia uno a Pisa l'altro a Milano, gli dissi che potevo metterlo in contatto con un medico. Dopo essere andato al centro di Pisa è stata immediatamente operata e dopo un'analisi sull'organo gli è stato scoperto un tumore in fase iniziale. Quando lo ha saputo mi ha ringraziato dicendomi che se non fosse andata li ora avrebbe un tumore allo stadio avanzato.

      Potrei raccontarti altre esperienze simili e alcune delle quali conclusesi con esito fatale.

      Capisci meglio ora cosa volevo dire?

      Se tu devi costruire una casa non credo andrai dal primo geometra che ti capita ma ti informerai sulle sue capacita ecc.

      Elimina
  21. Sì, la novità più interessante è la mossa del Garante per l'Infanzia e Adolescenza. Un rifiuta all'incontro potrebbe avere ripercussioni serie per la CCTdG, anche in termini di riconoscimenti giuridici. E potrebbe far scattare un'inchiesta della magistratura e del Parlamento.
    La figura di questo Garante è dotata di poteri legali non indifferenti. E' per questo che mi ha colpito questa decisione. Sembra quasi che qualcuno volesse aspettarli al varco....per avere un aggancio da dove cominciare.

    RispondiElimina
  22. Risposte
    1. Il manuale per gli anziani (KS) alle pagine 111 e 112 afferma:

      Assumere sangue volontariamente e senza pentirsi. Se qualcuno assume sangue volonta- riamente, magari perche ́ sottoposto a fortissime pressioni, il comitato dovrebbe accertare i fatti e cercare di comprendere i ` pensieri e i sentimenti della persona. Se questa e pentita, il comitato le dara` assistenza spirituale nello spirito di Galati 6:1 e Giuda 22, 23. Dal momento che la persona e` spiritualmente debole, per un certo tempo non sara` idoneaperaverespecialiprivilegi,epotrebbe anche essere necessario negarle certi privilegi ba- silari. A seconda delle circostanze, il comitato po- trebbe anche dover disporre che sia fatto que- sto annuncio alla congregazione: “Gli anziani hanno trattato una questione che riguarda
      Vedi la lettera del ̇ 6 novembre 2014, indirizzata a tutti
      i corpi degli anziani, concernente le procedure da seguire nelle questioni di natura legale
      [nome e cognome]. Sarete lieti di sapere che pastori spirituali si stanno adoperando per dare assistenza”. Se invece gli anziani del comi- tato stabiliscono che la persona non e` pentita, dovrebbero annunciarne la dissociazione.

      Elimina
    2. Questa, per usare un'espressione tanto cara ai TdG, si chiama COLPA DI SANGUE

      Elimina
    3. La frase dell'articolo:
      -in materia di cure mediche, le decisioni prese dai singoli testimoni di Geova sono assolutamente personali e libere: non vengono affatto imposte dalla confessione.-
      E' una Bugia con la B maiuscola. Anche i mafiosi
      non ti obbligano a pagare il pizzo, te lo consigliano, è una scelta libera e personale, solo che se non lo fai...

      Elimina
    4. trovo deplorevole e meschino l'atteggiamento questo modo di scrivere. " decisioni personali e libere". Stabilire, in base a queste decisioni intime, se una persona deve essere ostracizzata dai familiari, non è un ricatto morale? dire che le decisioni personali sono libere, non è un modo per raccontare bugie e diffondere menzogne su quello che realmente accade? Gresù Cristo disse sempre la verità, anche quando per lui poteva sembrare scomoda.Oltre al fatto che il rifiuto delle emotrasfusioni non ha base biblica. Manca proprio la coerenza di un movimento religioso che sembra che dica una cosa e poi ne faccia un'altra. "i rapporti familiari rimangono" veniva scritto su jw.org. Mentre il famoso video della mamma che non risponde alla telefonata della figlia lascia intendere un'altra cosa. Diversi insegnamenti sono a dir poco stravaganti. E prima o poi gli Stati indagano.

      Elimina
    5. In passato sono anche riusciti a far credere ai magistrati che il rifiuto del servizio militare o delle trasfusioni di sangue non fosse un obbligo e non comportasse l'espulsione. Si può leggere sull'archivio della Stampa Sera del 27 aprile 1990. Anonimo51 dici che prima o poi gli Stati indagano, e sarebbe ora, però se trovi un giudice che non capisce che tra l'essere espulsi e il ritrovarsi autodissociati d'ufficio non cambia nulla, questi continueranno imperterriti.

      Elimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARE I COMMENTI CON UN NICK

Cliccare sul menù "commenta come..." e scegliere l'opzione nome/URL.
INSERIRE UN NICK a piacere nel campo NOME, cioè uno pseudonimo col quale vi firmerete, poi cliccare su Continua. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi la pagina"come commentare" nel menu orizzontale in alto)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.