Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia."
(Svegliatevi! Luglio 2009 p.29)


mercoledì 10 gennaio 2018

Mosè, Faraone ed i Testimoni di Geova


I Testimoni di Geova prendono in seria considerazione la storia di Mosè e del Faraone contenuta nel libro di Esodo. In un articolo, presente anche sul sito ufficiale jw.org, essi hanno scritto:



PER gli egiziani il faraone era un sovrano temibile e un dio incarnato. Stando a un’opera, ai loro occhi “superava tutte le creature terrene in saggezza e potenza” (When Egypt Ruled the East). Per incutere terrore nei sudditi, il faraone indossava una corona ornata con un cobra in posizione d’attacco, per ricordare la rapidità con cui avrebbe annientato i suoi nemici. Possiamo perciò immaginare come dovette sentirsi Mosè quando Geova gli disse: “Lascia che io ti mandi da Faraone, e tu fa uscire il mio popolo, i figli d’Israele, dall’Egitto” (Eso. 3:10).
Mosè si recò in Egitto e proclamò il messaggio di Dio, suscitando l’ira del sovrano. Dopo che nove piaghe ebbero colpito il paese, il faraone lo avvertì: “Non cercar di vedere di nuovo la mia faccia, perché il giorno che vedrai la mia faccia morirai” (Eso. 10:28). Prima di andarsene, Mosè profetizzò che il primogenito del faraone sarebbe morto (Eso. 11:4-8). Quindi comandò a tutte le famiglie israelite di scannare un capro o un montone (animale sacro al dio Ra) e di spruzzarne il sangue sulle loro porte (Eso. 12:5-7). Mosè non aveva paura di come avrebbe reagito il faraone; spinto dalla fede, infatti, ubbidì a Geova e “non [temé] l’ira del re, poiché rimase saldo come vedendo Colui che è invisibile”. (Leggi Ebrei 11:27, 28.)
3. Cosa prenderemo in esame in merito alla fede di Mosè in “Colui che è invisibile”?
La nostra fede è abbastanza forte da permetterci, per così dire, di ‘vedere Dio’? (Matt. 5:8). Per affinare la nostra vista spirituale in modo da riuscire a vedere “Colui che è invisibile” analizzeremo l’esempio di Mosè. In che modo la fede in Geova gli impedì di cedere al timore dell’uomo? Come esercitò fede nelle promesse divine? E quando si trovò in pericolo insieme al popolo, come trasse forza dalla capacità di vedere “Colui che è invisibile”?

Tratto dalla W2014 15 aprile
link: https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/2014283

Un racconto semiserio


Questo paragone tra i testimoni di Geova e Mosè è però del tutto inappropriato, e vi spiego perchè in questa storia semiseria (volutamente alterata) del racconto di Mosè e di Faraone in Esodo. 

Abbiate la pazienza di leggerla tutta e capirete perchè l'opera dei Testimoni di Geova può essere considerata totalmente fallace rispetto a ciò che è narrato di Mosè.

Ricordate però che il mio è solo un riassunto preso su internet, in cui ho modificato volutamente l'andamento delle vicende per rendere il paragone di Mosè più simile alla reale storia moderna dei Testimoni di Geova.




_________________


Le 10 piaghe

Il Signore parlò a Mosè in Egitto e disse: “Io sono il Signore; dì al Faraone re d’Egitto ciò che io ti dirò…Tu sarai come Dio davanti al Faraone e Aron tuo fratello sarà il tuo profeta. Tu comunicherai a lui tutto quanto ti ho comandato e Aron tuo fratello parlerà al Faraone dicendogli che lasci partire i figli di Israele dal suo paese. Io renderò ostinato il cuore del Faraone e moltiplicherò i Miei segni di potenza e i Miei prodigi in terra d’Egitto. Il Faraone non vi ascolterà e Io stenderò la Mia mano sull’Egitto e farò uscire… il Mio popolo d’Israele dall’Egitto mediante castighi straordinari.” …

Mosè e Aron si presentarono al Faraone e fecero come aveva loro comandato il Signore … Ma il cuore del Faraone rimase ostinato nè li volle ascoltare…

Sangue
Disse il Signore a Mosè: “Il cuore del Faraone è inflessibile… Va dal Faraone al mattino …gli andrai incontro sulla riva del fiume, recando in mano la stessa verga che già si è mutata in serpente.
E gli dirai: …Lascia in libertà il Mio popolo, …anche se non hai obbedito finora… Così capirai che Io sono il Signore: Batterò con la verga che ho in mano le acque del fiume ed esse si convertiranno in sangue….”

Mosè ed Aron fecero secondo il comando del Signore e alzata la verga Aron percosse le acque del Nilo alla presenza del Faraone e dei suoi servi, e... non accadde nulla. Il Faraone chiese: "tutto qui"? Ma Mosè rispose:"il nostro Dio è qui presente, a breve ti ricrederai. Vedi che in quell'ansa del fiume a destra l'acqua è leggermente rosa? A breve tutto il fiume diverrà sangue". Ma nelle settimane successive non accadde nulla.
E Faraone se la rise di gusto, e non lasciò andare Israele.

Rane
Trascorsi sette giorni … il Signore comandò a Mosè: “Va dal Faraone e digli: Così comanda il Signore: lascia andare via il Mio popolo affinchè Mi presti culto. Se tu rifiuti la liberazione infesterò tutto il tuo territorio con rane… si spargeranno nella tua casa, nella tua stessa camera dove dormi, sul tuo letto, nelle case dei tuoi servi, in quelle del tuo popolo, nei tuoi forni e nelle tue madie. 
Le rane andranno addosso a te stesso, al tuo popolo, ai tuoi servi.”
Il Signore disse poi a Mosè: “Comanda così ad Aron: Dirigi la mano con la tua verga sui fiumi, sui canali e sugli stagni in modo che salgano dal fiume le rane…”. e... non accadde nulla. Il Faraone chiese: "tutto qui"? Ma Mosè rispose: "il nostro Dio è qui presente, a breve ti ricrederai. Vedi che in quella zona del campo c'è una piccola colonia di 70 rane? A breve esse invaderanno il paese e diventeranno milioni. E per di più abbiamo capito che il fiume a breve davvero diverrà sangue". Ma nelle settimane successive non accadde nulla.
E Faraone se la rise di gusto, e non lasciò andare Israele.

Pidocchi
Allora il Signore disse a Mosè di parlare ad Aron così: “Stendi la tua verga, battila sulla povere della terra ed essa si cambierà in pidocchi in tutto l’Egitto.” E... non accadde nulla. Il Faraone chiese: "tutto qui"? Ma Mosè rispose:"il nostro Dio è qui presente, a breve ti ricrederai. So che nella casa di tua nipote, il piccolo ha già avuto i pidocchi, e la stessa cosa 2 bambini nelle case vicine. A breve il paese sarà riempito di pidocchi!". Ma nelle settimane successive non accadde nulla.
E Faraone se la rise di gusto, e non lasciò andare Israele.

Miscuglio di animali dannosi
Disse il Signore a Mosè: “Domani... ti presenterai al Faraone e gli dirai: Così dice il Signore: Lascia andare il mio popolo che Mi presti culto. Se ti rifiuti... manderò contro di te, i tuoi servi, il tuo popolo, dentro le tue abitazioni un miscuglio di animali dannosi... finchè tu riconosca che Io solo sono il Signore della terra.”

E... non accadde nulla. Il Faraone chiese: "tutto qui"? Ma Mosè rispose:"il nostro Dio è qui presente, a breve ti ricrederai. A breve il paese sarà riempito di animaletti dannosi!". Ma nelle settimane successive non accadde nulla.
E Faraone se la rise di gusto, e non lasciò andare Israele.

Pestilenza
Il Signore disse a Mosè: “Va dal Faraone e digli: Così comanda il Signore Dio degli Ebrei: lascia andare via il mio popolo che mi presti culto. Se rifiuti la mano del Signore si poserà sul tuo bestiame... sui cavalli, sugli asini, i cammelli, il bestiame grosso e minuto con una terribile pestilenza. E il Signore farà distinzione tra il bestiame di Israele e quello dell’Egitto...” Ed il Signore fissò un termine dicendo: “Domani eseguirà il Signore questo miracolo...”

E... non accadde nulla. Il Faraone chiese: "tutto qui"? Ma Mosè rispose:"il nostro Dio è qui presente, a breve ti ricrederai. 

Abbiamo capito che Geova ha la sua tabella di marcia, le sue istruzioni sono per noi come la fulgida luce che risplende sempre più. Entro il mese prossimo il tuo paese sarà pieno di pestilenza. Essa ha già colpito il popolo vicino. A breve colpirà anche te". 

Ma nelle settimane successive non accadde nulla. La pestilenza colpì mesi dopo un altro popolo, ma non gli egiziani. Così fu detto a Faraone che entro 3 anni la pestilenza avrebbe colpito anche l'Egitto. Ma nulla accadde.
E Faraone continuò a non lasciar andare Israele.

Ulcere
Il Signore disse a Mosè ed Aron: “Riempite i vostri pugni di fuliggine di fornace e Mosè poi la getti verso il cielo alla presenza del Faraone. Diverrà un pulviscolo... farà nascere ulceri producenti bubboni in tutto il paese d’Egitto ”.

Mosè lanciò la fuliggine in aria  e... non accadde nulla. Il Faraone chiese: "tutto qui"? Ma Mosè rispose:"il nostro Dio è qui presente, a breve ti ricrederai. La fulgida luce che risplende sempre più ci ha fatto capire che il nostro popolo era ancora contaminato dalle vostre tradizioni, ma finalmente ce ne siamo liberati. Ora la nostra parola è verace. Entro 3 settimane sarete colpiti da ulcere.". Ma nelle settimane successive non accadde nulla.
E Faraone ancora una volta non lasciò andare Israele.

Grandine
Il Signore disse a Mosè: “Domani... presentati al Faraone e digli: Così dice il Signore Dio degli Ebrei: manda via il mio popolo affinchè mi presti culto. Questa volta scateno tutti i miei flagelli contro di te, i tuoi servi ed il tuo popolo, in modo che sarai costretto a riconoscere che nessuno può uguagliarmi... se avessi steso la Mia mano e avessi colpito te ed il tuo popolo con la peste saresti già sparito dalla terra. Ma ti ho risparmiato precisamente per mostrarti la Mia potenza... 
Se ancora
persisti farò piovere una grandinata così terribile che non ce n’è ricordo in Egitto dal giorno delle sue origini ad oggi...”
Il Signore disse a Mosè: “Stendi la tua verga verso il cielo...”

Ma... non accadde nulla. Il Faraone chiese: "tutto qui"? Ma Mosè rispose:"il nostro Dio è qui presente, a breve ti ricrederai. A breve la siccità portata da Satana finirà e rovesceremo sull'Egitto una gran quantità di grandine che distruggerà tutto il paese.". Ma nelle settimane successive non accadde nulla, a parte una gran grandinata, ma in remote zone dell'attuale Turchia.
E Faraone se la rise di gusto, e non lasciò andare Israele.

Cavallette
Il Signore disse a Mosè: “Va dal Faraone poichè ho reso ostinato il suo cuore... al fine di operare in lui tutti questi Miei prodigi ed allo scopo che tu possa raccontare a tuo figlio ed al figlio di tuo figlio ciò che Io ho fatto in Egitto ed i prodigi che ho eseguito in mezzo a loro in modo che riconosciate che sono Io il Signore.”
Mosè ed Aron vennero dal Faraone e dissero: “Così parla il Signore Dio degli Ebrei: Fino a quando rifiuterai di umiliarti dinanzi a me ? Lascia andar via il Mio popolo... Se rifiuti farò venire domani sul tuo paese cavallette che ricopriranno al faccia della terra...

Il Signore disse a Mosè: “Stendi la tua mano...” Mosè stese la sua verga sulla terra d’Egitto e... non accadde nulla. Il Faraone chiese: "tutto qui"? Ma Mosè rispose:"il nostro Dio è qui presente, a breve ti ricrederai. Il nostro Corpo Direttivo ha finalmente ristabilito i contatti con Geova! A breve le cavallette distruggeranno i raccolti, prima che veda la fine la generazione dei nostri nonni". Ma negli anni successivi non accadde nulla.
E Faraone attese che si avverasse la profezia e non lasciò andare Israele.

Oscurità
Il Signore disse a Mosè: “Stendi la tua mano verso il cielo e si spargeranno tenebre in tutto il paese, le quali si potranno palpare per la densità.”
Mosè diresse la sua mano verso il cielo e e... non accadde nulla. Il Faraone chiese: "tutto qui"? Ma Mosè rispose:"il nostro Dio è qui presente, a breve ti ricrederai. "

E Faraone disse: "ma sono passati 80 anni da quando avete annunciato la prima piaga, ma nè il sangue, nè la grandine, nè le cavallette, nessuna grande calamità ci ha colpiti, eccezion fatta per i normali cicli di carestia  e piogge intense."

E Mosè rispose: "Ci eravamo sbagliati con la generazione, in realtà ci sono 2 o più generazioni sovrapposte. Appena scadrà il limite di tempo, tutte queste piaghe vi spazzeranno via, perchè siamo negli ultimi giorni degli ultimi giorni. Entro una decina d'anni al massimo vedrete...!"

Ma nei successivi 30 anni non accadde nulla.
E Faraone non lasciò andare Israele.

Ben presto infatti morirono di vecchiaia Mosè e anche Faraone.

Cinquanta anni dopo il nipote di Mosè andò dal nipote di Faraone e gli disse:

"Il nostro Dio Geova vi spazzerà via se non ci lascerete andar via prontamente e per prima cosa ucciderà tutti i vostri primogeniti..."

Il nipote di Faraone rispose al nipote di Mosè: "Ahò, ma lo sai che sta barzelletta delle piaghe la raccontava mio nonno a mio padre ancora prima che io nascessi?"




_______________


Lascio a voi lettori deduzioni e commenti! Nella Bibbia quello che l'uomo di Dio prediceva accadeva prontamente. Nella storia dei Testimoni di Geova si predica un'imminente distruzione SELETTIVA (che salverebbe, appunto, SOLO i testimoni di Geova) da oltre 120 anni. Generazioni di predicatori e proseliti sono morti nell'attesa dell'adempimento di profezie sempre trattate ed aggiustate.

Vedere anche l'articolo: 
http://testimonidigeovachiedono.blogspot.it/2016/03/oltre-115-anni-di-predicazione.html





______________




Deuteronomio 18:21-22

21 Ma in cuor tuo potresti dire: “Come faremo a sapere che non è Geova ad aver pronunciato la parola?” 22 Quando il profeta parla nel nome di Geova e la parola non si adempie né si avvera, allora non è stato Geova a pronunciarla. Il profeta l’ha pronunciata con presunzione. Non devi avere paura di lui’.
















Stai leggendo questa pagina da un cellulare?





indirizzo email dell'amministratore del blog:





*****

********


59 commenti:

  1. Ogni volta che qualcuno mi minaccia di giudizio divino, penso ad una storia simile... Così mi sono deciso a scriverla.

    RispondiElimina
  2. Complenti!
    Bellissima!
    Questa si! Questa seconda versione si può paragonare alla realtà dei testimoni!
    Solo ora mi rendo conto delle assurditá pretese dal CD
    Come possono paragonare la fede dei testimoni a quella di Mosè?!
    Egli aveva reali ottimi motivi per confidare nel suo Dio Geova!
    Egli era un reale profeta scelto da Dio,
    mentre ai testimoni di Geova ben si addice Deuteronomio 18:22 citata sopra
    👍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne riparliamo quando si troveranno prove archeologiche della sua esistenza.
      E' stato pur sempre un principe..

      https://www.focus.it/cultura/storia/nessun-massacro-il-dna-dei-canaaniti-sopravvive-ancora
      https://www.focus.it/cultura/storia/chi-era-mose

      Elimina
    2. Jack Reacher probabilmente è esistito,ma che abbia scritto tutto quello che sappiamo ho forti dubbi.Purtroppo ancora c'è gente che crede ancora alla favola di Adamo ed Eva...

      Elimina
    3. http://www.ordineliberale.org/docs/mose_mai_esistito.pdf

      Elimina
  3. Indubbiamente John, se la storia del popolo di Israele fosse accaduta nei nostri giorni, sotto l'attuale amministrazione del corpo direttivo dei tdg, avrebbe avuto simili scenari.
    Notevole l'ultima scrittura di Deuteronomio messa a conclusione dell'articolo, che chiarisce in maniera definitiva chi può dirsi essere un vero profeta.
    Nel caso jw, le loro previsioni purtoppo per loro (e fortunatamente per miliardi di persone oserei dire) si sono rivelati fallaci e prive di fondamento.
    Troppe volte hanno profetizzato e non è successo nulla.
    Mi chiedo quanto ancora i vertici jw hanno intenzione di mandare avanti questa farsa a scapito di milioni di fedeli che non sanno più distinguere cosa è reale da ciò che è finto...

    RispondiElimina
  4. Capisco che la fede di Mose si basava su fatti da lui direttamente osservati.
    Ma mi chiedo che ne è della scrittura di Ebrei (Nella fede morirono tutti questi, benché non ottenessero [l’adempimento del]le promesse, ma le videro da lontano e le salutarono......

    Non indica che non tutti avrebbero visto l adempimento ma sarebbero morti prima?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Deluso, indipendentemente dal nostro credo religioso, ho voluto puntare il dito verso chi si auto-proclama profeta!
      I Testimoni di Geova (come moltissimi altri gruppi millenaristi) si autoproclamano portavoce di Dio e affermano di compiere un'opera simile a quella di Mosè.
      Ma ciò non ha attinenza con la realtà, perchè essi non proclamano un regno futuro, ma un regno imminente, e per oltre 120 anni hanno scritto sulle loro riviste (in ogni tempo) che i fedeli contemporanei non sarebbero MAI morti di vecchiaia.
      Ti ricordo il discorso "Milioni ora viventi non morranno mai", oltre a numerose altre pubblicazioni degli anni '60 e '70 in cui esortavano i giovani a dedicarsi a tempo pieno alla predicazione perchè non sarebbero MAI invecchiati.
      Se non conosci le pubblicazioni con queste dichiarazioni, fai ricerche accurate.
      Ben diverso è il racconto di Mosè, nel quale le piaghe promesse si sono manifestate immediatamente e completamente!

      Elimina
    2. luca 21:8 ..mai sentita citarla dai TDG....ne su una rivista ne in adunanza ne in una assemblea.....MAI !!

      Elimina
  5. Il Faraone amava le costruzioni, il corpo direttivo ama le costruzioni. Il Faraone amava la manodopera gratuita, il corpo direttivo ama la manodopera gratuita. Se costruire serviva a Faraone per andare nell'aldilà, lavorare per "Geova" è un ottimo modo per guadagnarsi il paradiso. Se il Faraone e il corpo direttivo unissero oggi le loro menti direbbero: "se le piramidi sono così alte è solo grazie alla benedizione di Geova!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anziano inattivo11 gennaio 2018 12:50

      bella questa tua riflessione Ottusangolo !

      Elimina
    2. Grazie anziano inattivo. La verità purtroppo è che imitare Mosè significa impegnarsi, come del resto state facendo, a tirare fuori quei poveracci. I testimoni pensano che fuori dall'organizzazione si rischia di annegare quando in realtà a ciascuno di noi si è aperto il mare.

      Elimina
  6. ....dal mio punto di vista John, la tua visione alternativa del racconto di Mosè che va dal faraone potrebbe essere altrettanto valida quanto quella classica presentata nel Pentateuco che andrebbe anch'essa considerata in modo semiserio. La realtà è che noi non sappiamo niente di ciò che accadde trrrremmmmilacinquecento anni fa, se non un racconto elaborato sucessivamente, frutto di manipolazioni di ogni genere; basti pensare che la separazione stessa delle parole, la punteggiatura e quindi la vocalizzazione del testo ebraico è avvenuta soltanto fra il VI Secolo e l'ottavo Sec. EV.
    Se poi, su una storia semiseria, ci costruiamo sopra una religione, le incongruenze e le contradizioni saranno inevitabili; aggiungiamoci anche una fede cieca che non richieda una dimostrazione concreta di alcun genere come prova e il coktail è pronto per essere ingurgitato dalle pecore.

    Se nella stessa bibbia, ritenuta ispirata, sono presenti delle evidenti falsità ormai accertate, sia storiche, narrative ; linguistiche, con sostituzione di parole, del loro significato, addirittura l'eliminazione di interi brani, come possiamo pensare che una qualsiasi religione che dichiara di basare la sua dottrina su di essa dica la verità!

    Certo nelle religioni osserviamo tante contradizioni che si scontrano con la realtà della vita vera, ma come biasimarli se lo stesso libro da cui traggono ispirazione e insegnamento è pieno zeppo di gigantesche, terribili e spaventose contraddizioni. Senza offesa per nessuno ovviamente!

    Per quanto riguarda la storia del personaggio Mosè, i faraoni d'Egitto, i loro dei e loro "poteri" suggerisco vivamente la lettura delle opere letterarie dello scrittore ormai scomparso Zecharia Sitchin le quali opere ci forniscono molti particolari interessanti circa gli avvenimenti di quel periodo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beyond, io ho scritto questa "variante" del racconto "facendo finta" che ciò che è scritto nell'Esodo sia tutto vero.
      Visto che nelle pubblicazioni fanno spesso riferimento a Mosè... bè nel racconto Dio non ci mise tanto ad intervenire.

      Oggi invece si vantano tutti come profeti... passano centinaia di anni senza che accada nulla, ma continuano a dire di essere profeti!

      Se "colui che muore è assolto dal suo peccato", come scritto in altro rotolo biblico, vuol dire che chi è speso per una vita per la "verità" e poi è morto di vecchiaia, avrà le stesse chanches di vita futura di chi è morto da "incredulo".

      Elimina
    2. Si John certamente, comprendo quello che intendi dire: non posso che essere d'accordo con te.

      Elimina
    3. Se non è la Bibbia a contraddirsi, ci pensa il CD a farlo.

      Elimina
  7. Buongiorno, inserisco qui il mio intervento perché per qualche motivo non trovo il post sulla nuova traduzione della Bibbia, dove forse sarebbe più appropriato... Ho letto decine di libri di diversi autori affermati riguardo alla storia del popolo ebraico e ai termini originali usati per redigere la bibbia, così, confrontando altri autori oltre a Biglino e inserendoli nel giusto contesto, viene fuori una narrazione incredibilmente coerente e lineare circa gli elohim e le nostre origini... Vorrei però soffermarmi sul significato dei singoli termini. Ad esempio, sappiamo che il vocabolo tradotto per "costola" alla creazione di Eva, fa riferimento ad una generica "parte laterale" del corpo, e probabilmente, guarda caso, alla cresta iliaca, dove vengono prelevate le cellule staminali... Non è quindi una "costola" letterale. Vengo al dunque: nei giorni scorsi ho riflettuto sull'espressione "cadere la coscia" usata nella Bibbia. Le nostre pubblicazioni affermano che "coscia", in quel contesto, indica qualcosa legato al sesso, cioè la sterilità femminile, usata anche da "dio" per colpire "amorevolmente" alcune donne dei tempi "biblici". E qui la folgorazione! Avete presente quando nel testo biblico, viene detto che nei rituali di giuramento fatti a "Geova", si doveva porre la mano "sotto la coscia" delle persone coinvolte...? Ebbene, tenendo presente il significato del termine e facendo una ricerca storica, vengo a scoprire che tra quelle popolazioni era usanza diffusa fare giuramenti toccandosi i genitali, che erano visti come simbolo di vita...! Ne è ulteriore prova il fatto che nella stessa Bibbia un personaggio di cui non ricordo il nome consegna a Saul mi sembra, centinaia di prepuzi dei Filistei uccisi in battaglia, allo scopo di assicurarsi in matrimonio una ragazza, e convinto di avere l'approvazione di "dio"...! Ci rendiamo conto a chi abbiamo dato credito universale? A dei popoli superstiziosi, che per giurare a "Geova", si toccavano i genitali...! Ovviamente la Wts se ne guarda bene dal tradurre l'espressione "sotto la coscia" in questo modo, così come nella nuova bibbia, ha inserito il termine "ragazze", e non "bambine", come da originale, soltanto per addolcire il macabro racconto di Numeri 31, dove Mosè ordina espressamente ai guerrieri di tenersi per loro tutte le "piccole" che non avevano avuto rapporti con un uomo... Tornando ai "giuramenti", invito anche voi a fare ricerche storiche sull'espressione "porre la mano sotto la coscia", per scoprire che si trattava dei loro genitali...! Scusate la lunghezza del post, ma è sconvolgente. Ed è lo stesso motivo perché la Wts non traduce l'espressione, riconoscendo al contempo che "cadere la coscia" indica la sterilità femminile. Possono farlo, perché sanno benissimo che per i loro seguaci, "pensare" è fuori discussione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa la imparai alcuni anni fà quando sentii parlare in tivù quello che doveva essere, se ricordo bene, un rabbino. Che parlò anche della circoncisione, facendo capire che gli antichi ebrei l'avevano copiata dai popoli pagani circonvicini tipo gli egizi. Cose che fanno capire che vi è poco di esclusivo nella Bibbia.

      Elimina
    2. Ottima battuta Ax80 quando citi il racconto di "quel giovanotto dai capelli rossi" che si era invaghito della figlia di Saul e che per dimostrare al padre di lei quanto la desiderava, non esitò a strappare via i genitali a 200 uomini probabilmente mentre erano ancora vivi. Questa ragazza, che anziché mettersi a vomitare avrà pensato: che uomo!.. Che coraggio!..Lui si che mi ama!...No..ma, dico io..non bastava un mazzo di rose!?

      E pensare che questo spietato assassino è indicato come esempio di fede, una cosa rivoltante; roba da far accapponare la pelle. Eppure, perfino Gesù parlando di Davide disse orgogliosamente: "io sono suo figlio". Ma come!!! Gesù non aveva niente da dire, sulle gesta scellerate di questo pazzo criminale!? Nessuna parola di condanna, di disapprovazione!? Come è possibile, COME E' POSSIBILE, accettare queste storie assurde come esempi di fede!!!!da parte di "un Dio amorevole e misericordioso"!? Come si fa ad arrivare persino cantare dei cantici che esaltano tali gesta sanguinarie durante le adunanze senza chiedersi neppure per un istante se siamo consapevoli delle parole orribili che fuoriescono dalla bocca!!!

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    4. interessante quello che fa notare biglino circa l ospitalità ..dove l apostolo Paolo dice di divenire ospitali perchè alcuni di voi senza saperlo ospitarono angeli ...da questo si capisce che gli angeli biblici sono talmente simili a noi che non si riconoscono....interessante il ragionamento.

      Elimina
    5. Ottusangolo, "partorire sul seno di lei" significa questo...? Sconvolgente. Ma probabilmente lo trovo tale solo perché mi è caduto il velo dagli occhi. Uno dei problemi del tdg indottrinato è che punta il dito su un film considerato "immorale" o "violento", o inorridisce (giustamente...) per le gesta dell'ISIS, però poi quando le stesse situazioni, se non peggiori, le legge sull'antico testamento come espressione di un "dio d'amore", allora va tutto bene! Questa è dissonanza cognitiva spinta al massimo. Riflessivo... Ormai è lampante che la "verità", sia da parte dei tdg o altri, non è quella che ci hanno raccontato. Eppure, in un certo senso, è come se fosse stata sempre sotto i nostri occhi... Sia chiaro, io non so dove sia la "verità assoluta", ma ora, perlomeno so dove NON è e cosa NON è. Il percorso di ricerca parte proprio da questa consapevolezza.

      Elimina
    6. Ax80.. concordo in pieno.

      Elimina
    7. (ripubblico moderato)
      Ottima considerazione Ax80! Anche l'espressione "partorire sul seno di lei..." potrebbe lasciare senza parole. Oggi sarebbe come se un marito che ha una moglie sterile gli promettesse di dargli un figlio da un'amante feconda. Pertanto i tre organizzano una bella serata, ...Ci credo che dopo il fattaccio cerano solo donne che si tiravano i capelli...
      (scusami non avevo letto tutto il messaggio. L'ho moderato principalmente perchè potrebbe urtare la sensibilità dei nuovi lettori, ma anche perchè la tua è una ricostruzione di pura fantasia nella quale non trovo alcun riscontro.)

      Elimina
    8. Scrivo ad Ottusangolo (ma anche a me stesso ed a tutti coloro che commentano il blog).
      Quando scrivete un commento, cercate di capire anche che effetto potrebbe avere il vostro post sui lettori nuovi del blog. Non siamo 4 amici in un angolo di un chiassoso bar, siamo su un sito pubblico.
      Non ho sempre il tempo di leggere tutti i commenti ed a volte "mi fido" leggendo il nick dell'autore del commento.
      Non approfittate della mia "buona fede"...

      ...sono certo che capirete.

      Grazie

      Elimina
    9. le scempiaggini che racconta la storia di mosè e il faraone sono immense!
      La baggianata dell'acqua tramutata in sangue, senza che si coaguli e si rapprenda come fa il sangue fuori dal circolo venoso!
      Riflettevo anche sul fatto che il creatore avesse preso il dna del primo essere umano, x crearne una di sesso femminile, INCESTO AL CUBO CON LO STESSO DNA MITOCONTRIALE!! Tant'è vero che gli viene fatto esclamare "osso delle mie ossa e carne della mia carne"!
      Culture che mangiano ignoranza a colazione, pranzo e cena. E i testimoni di geova con la WT che li foraggia, ne sono la prova.
      Persone di una ignoranza, da far schifo.
      Scusate la schiettezza.
      Ecco xkè scoraggiano l'acculturamento, xkè ci vuole poco a comprendere che la bibbia, resta una novella come un altra ...

      Elimina
    10. Le scempiaggini sono tante, ma la maggiore è chiamare "verità" ciò che non conosciamo neppure.

      Per alcuni è verità solo perchè è scritto nella Bibbia o perchè l'ha detto Gesù... dimenticandosi che NON SAPPIAMO NULLA di chi ha scritto la Bibbia (gli autori sono tramandati per lo più per tradizione e molti non sono accertati), ma sopratutto NON ESISTONO manoscritti originali.

      E la balla più grossa è affermare che manoscritti copiati in epoche diverse siano simili o uguali tra loro... quando spesso contengono notevoli differenze (infatti ogni religione si sceglie quelli che più fan comodo)

      Elimina
    11. Navigatore, ti quoto parola per parola. Alla base c'è un'ignoranza monumentale. I vertici lo sanno, e la sfruttano. Tutti gli altri, la trasformano in presunzione, nella convinzione di sapere tutto. In realtà tutte le argomentazioni, dottrinali e non, vengono presentate con una superficialità imbarazzante. Ho un familiare "non Testimone", di cultura elevata e di grande apertura mentale, che guarda ai miei familiari indottrinati con aria di compatimento. Non per mostrarsi superiore, anzi, lui stesso sostiene che più sa e più sa di non sapere, ma proprio perché è consapevole che al testimone indottrinato mancano moltissimi tasselli. Sarebbe come pretendere di avere la visione completa di un puzzle da mille pezzi, avendone a disposizione soltanto cinquanta, per poi vantarsi di averlo terminato...! Ecco perché chi apre la mente ad altre dimensioni che non siano quelle molto riduttive delle loro riviste, capisce quanto siano assurdi. Fanno tenerezza.

      Elimina
    12. Nonostante tutto, l'uomo continua a porsi la domanda: chi siamo e da dove veniamo.
      Qualcuno direbbe: massa organica in via di putrefazione.
      Intanto questa massa organica col passar dei secoli si evolve e si migliora.
      Oggi conosciamo cose e inventiamo oggetti che migliaia di anni fa neanche immaginavano.
      A noi basterebbe continuare ad essere una massa organica ma con riciclo cellulare continuo.
      Il problema è che in 600 anni da quando è stata inventata la scrittura nulla è cambiato da questo punto di vista e potrei anche credere che ne passeranno altri 6000 e i nostri discendenti mentre viaggeranno sulle loro macchine del tempo continueranno a chiedersi: ma cavolo ora attraversiamo le ere e gestiamo il tempo, ma da dove veniamo?

      Elimina
    13. x Ax80: Un altro esempio (oltre ai tuoi) di dissonanza cognitiva, è ritenere sbagliata la fecondazione artificiale dove non avviene alcun contatto fisico, secondo questo principio:
      w81 1/11 p. 31 -Domande dai lettori-
      "Dalla Bibbia dobbiamo concludere che se il concepimento avviene con spermatozoi e un ovulo che non appartengano rispettivamente a marito e moglie, ciò costituirebbe adulterio o fornicazione. Le Scritture non lasciano dubbi su cosa ne pensa Dio"
      Tutti i tdg però, trovano normale leggere nella bibbia che personaggi tipo Abramo o Giacobbe ebbero delle concubine che generarono figli. Non si meravigliano manco che Giacobbe ebbe 2 mogli, Lea e Rachele, e due concubine, Bila e Zilpa.

      Elimina
    14. Ottimo ragionamento, Jack. Il porsi domande come queste è insito nell'uomo, va di pari passo con la nostra evoluzione. Per rimanere in tema di bagianate, Complottista, mi viene in mente che il fenomeno della cosiddetta acqua tramutata in sangue è ampiamente spiegabile scientificamente... Ormai è chiaro che si tratta di storie rielaborate per adattarle alle convinzioni dell'epoca... Senza contare che per quanto riguarda la piaga dell'acqua mutata in sangue, ci sarebbero pure gli estremi per considerarla una violazione della "legge di dio" sulla santità del sangue stesso... L'incoerenza regna sovrana.

      Elimina
    15. x Jack...
      Caro Jack, ho letto appena ora le varie reazioni al tuo soggetto "Mosè" su "Osservatore", e devo dire che hai creato una situazione trà sollevamento di vespaio e smossa di acque... ;).
      Sarai sicuramente d'accordo con me se dico che ognuno di noi, ad un certo punto, entra in crisi, ed inizia a rivalutare le sue intime convinzioni, che va detto sono per la maggiore frutto di retaggio culturale soggettivo più che analisi obbiettiva e a 360° delle conoscenze e riflessioni.
      Leggo con interesse i tuoi post, e senza conoscerti intuisco che hai in te tanta apertura quanto la voglia di poterla liberamente esternare. Sbaglio, amico ?
      Un caro saluto.

      Elimina
  8. Scusate per il commento troppo diretto, ma può succedere quando il testimone comincia davvero a farsi domande. Poi se uno si chiama Ottusangolo ci sarà anche un motivo... Non posso essere sicuro del reale significato dell'espressione "sul seno di lei" ma il senso mi sembra piuttosto chiaro. Sara avrebbe sentito suo quel bambino essendo presente al parto come se fosse la partoriente, e con tutta probabilità anche al suo concepimento. Questo è il ragionamento che ho sentito fare a un ebreo. Naturalmente io non c'ero e nemmeno lui, quello che è successo con concertezza lo sapevano solo in tre...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il problema è che i teologi fanno dire alla Bibbia ciò che non dice , dunque quando una scrittura o una frase è scomoda, la traducono o gli danno quella interpretazione che fa si che i loro conti tornano....ti dicono ..la Bibbia non si può contraddire ..infatti la Bibbia è chiarissima basta leggerla con onestà intellettuale e senza traduzioni teologiche.

      Elimina
  9. Complimenti ragazzi grazie per i validi ragionamenti esposti...

    RispondiElimina
  10. Mi permetto un'ulteriore considerazione, John. Post come questo aprono anche a questioni scientifiche, quindi ve ne dico un'altra: su una delle ultime riviste, o sulla sezione video di jw.org, ora non ricordo, viene "spiegato" come Geova creò l'acqua, ovviamente nella solita maniera, senza tener conto di due fattori clamorosi: l'acqua, perlomeno allo stato solido, è stata trovata in diversi corpi celesti, insieme ai mattoni fondamentali che costituiscono la vita... È notizia proprio di questi giorni, e da sola basterebbe a smentire che siamo qualcosa di "speciale", ma c'è dell'altro: Dio non ha creato affatto l'acqua! I primi versetti della Genesi infatti, dicono esplicitamente che l'acqua era un elemento già preesistente, prima della creazione...! Ma se lo dice il Corpo Direttivo, sappiamo che per il tdg viene prima la fede in questi signori che in Dio, comunque lo si intenda... "Lo spirito di Dio si muoveva sulla superficie delle acque..." Io non so come questo particolare gli sia sfuggito, la stessa Bibbia li smentisce in maniera imbarazzante...!

    RispondiElimina
  11. stiamo vivendo un periodo storico in cui c' e' molta informazione disponibile su qualsiasi argomento, in questi ultimi anni ricercatori di spessore si sono impegnati nel confutare le cosiddette verita' della Bibbia , quelle verita' in nome del quale molti sacrificano famiglia vita liberta'.Ebbene molto in questi anni e' stato detto anche su Mose' ed i vari racconti / miti contenuti nella Bibbia .Mio permetto di suggerire a chi interessa l' argomento una docente e ricercatrice Stefania Tosi. il frutto del suo lavoro a me personalmente ha definitivamente aperto gli occhi, togliendo anche l' ultimo senso di colpa rimasto latente in me ...fra le sue ricercher si parla anche di mose' e dell'Esodo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'informazione serve se il pubblico accetta di valutarla. In rete, ad esempio, ormai ci sono migliaia di articoli che parlano del problema pedofilia tra i TdG, ma la maggior parte di loro li ritiene ancora propaganda apostata.

      I racconti della Bibbia, ad esempio, sono messi in dubbio da molti, presentano molte narrazioni grottesche, ma miliardi di persone la ritengono affidabile perchè "ci credono in tanti", e se in tanti ci credono vuol dire che qualcosa di vero c'è (pensano).

      Diversi TdG oggi di età 20-25 anni che gridano agli oppositori "siete apostati", probabilmente tra 10-20-30 anni si troveranno dall'altra parte della barricata

      Elimina
    2. Quello che un tempo lo si difendeva oggi lo si critica.. questa è la vita !! l importante non passare mai dalla padella alla brace.

      Elimina
    3. riflessivo io non credo si tratti di critica , ma semplicemente si cambia , come tutto cambia attorno, l' importante rimane sempre il mantenere in uso la ragione, questo per non permettere piu' ad altri di abusare della buona fede . Come dice John molti che ora difendono probabilmente un giorno cambieranno idea , perche' avranno ricevuto le proprie lezioni da cui imparare e che aprira' loro uno spiraglio per cercare altrove .

      Elimina
    4. Da TdG si vive in un ambiente ovattato, dove ti si spinge a credere che tui sei lì perchè ami la giustizia, e tutti coloro che sono al di fuori non amano Dio e quindi meritano la distruzione.
      In questo senso si inizia a pensare di essere come Mosè (i TdG) che annuncia a Faraone (il mondo) il giudizio di Dio.

      Ma poi, col tempo, le cose possono cambiare. Se si ha la fortuna (o sfortuna, dipenda dai punti di vista) di andare d'accordo con tutti, di sentirsi amati e rispettati, di vivere in un ambiente che ci piace, allora è molto facile rimanere in quello stato per anni, anche per tutta la vita.

      Solo quando ci si accorge che qualcosa non quadra, che non c'è poi questa differenza tra il mondo di fuori e quello di dentro, quando alcune certezze si rompono, chi prima, chi dopo inizia a guardarsi intorno. C'è chi desidera uscire da quel guscio mezzo rotto (ed essersi accorto dove è rinchiuso), e c'è chi nonostante tutto, cerca di ripararlo e rimanerci dentro (per non perdere le proprie speranze). Questione di scelte

      Elimina
  12. Da Testimone di Geova, mi sta bene leggere e imparare degli errori dello schiavo. O anche di realizzare che molte dottrine sono fabbricate ad arte e sostenute mediante forzature.
    Ma non mi sembrate onesti neanche voi, perché non tenete conto del quadro completo.
    È o non è un dato di fatto che questo mondo va verso la rovina? Proprio perché è in mano a Satana.
    Mettete in discussione l’esistenza stessa di Dio senza tenere conto del fatto che le opere del Diavolo si vedono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deluso ti capisco. Però se cerchi un blog dove non compaiano informazioni che non piacciono, non è questo.
      Ci sono dei comportamenti umani troppo brutti per essere accettati da alcuni, e mentre qualcuno li attribuisce al diavolo ed alla pazienza di Dio che permette tutto ciò, altri iniziano a mettere in dubbio questa visione biblica dell'esistenza umana.

      Una cosa abbastanza evidente per chi si riesce (con tanta fatica) a liberarsi dal condizionamento della dottrina, è che non vi è assolutamente la possibilità di far confluire le persone verso un'unico pensiero. "Noi" lo attribuiamo al diavolo, mentre la realtà è che siamo strutturati nel DNA ad avere punti di vista diversi.
      Ci sono persone che non accetteranno mai la tolleranza del male da parte di Dio, e non puoi fargliene una colpa, perchè sono persone diverse da te, che non hanno passato la tua infanzia, la tua crescita, e non hanno il tuo DNA.

      Inoltre in psicologia vi è questo dato riscontrato, cioè che è molto più facile ingannare una persona che farle riconoscere che è stata ingannata.

      Capisco il tuo disappunto e quello di molti nel leggere alcuni commenti, ma si cresce col confronto e col ragionamento collettivo.

      Dove non c'è confronto, non c'è libertà di espressione, non c'è crescita. La natura ce lo insegna.

      Per esempio, nelle razze animali ed umane, c'è molta più salute (a livello biologico) negli incroci tra razze diverse, che nell'accoppiarsi con elementi dal DNA simile al nostro. Tant'è che oggi, più si seleziona una razza, più si rendono i nuovi nati soggetti a molteplici disturbi.
      E' così a livello biologico, è così anche a livello mentale.

      Elimina
    2. Se il mondo va verso la rovina è anche perché c'è gente passiva e fatalista che continua a pensarlo. Molta, meno male, si adopera perché le cose vadano in meglio, e spesso funziona. È solo una questione di punto di vista. Forse sarebbe buono iniziare col smettere di considerare i notiziari come unico punto di riferimento.

      Elimina
    3. Oggi i notiziari spettacolarizzano l'informazione (devono impressionare per sbaragliare la concorrenza).
      Se la legge non imponesse la censura per certe immagini, sangue e corpi umani smembrati la farebbero da padrone su tutti i siti web ed i telegiornali in TV.
      Complottismi (e in ogni caso complotti pure esistono, ma molti di meno di quelli pubblicizzati), minacce, previsioni catastrofiche, allarmismi, tutto fa parte di tecniche per manipolare le masse.

      Distrarre il pubblico da certe informazioni affinchè le masse si assoggettino sempre più a governi e religioni.

      Se domattina 8 miliardi di persone si alzassero tutte insieme dal letto VERAMENTE convinte che TUTTE le religioni e tutti i partiti politici siano IN REALTA' UNO STRUMENTO PER ADDORMENTARE COSCIENZE E DESIDERI, sarebbe il caos a livello planetario come forse non osiamo neppure pensarlo

      Elimina
    4. Caro Deluso, anche io sono stata tentata di negare l'esistenza di Dio, ma non l'ho fatto. Però la fede in Geova la stavo perdendo proprio per colpa dell'organizzazione che afferma di essere di Dio. Quella vera. Quella che che Geova approva. Come può Geova farsi rappresentare in questo modo? Tu dirai: rimettiamo tutto nelle mani di Geova...ma sai che non avvengono più miracoli, quindi la mano di Geova dovrebbe essere l'organizzazione che invece non agisce o addirittura agisce in modo contrario all'amore e alla giustizia che Geova richiede da noi! La cosa che rimane più difficile da capire è il nuovo mondo. Tu dici che il mondo è alla rovina per colpa di Satana e pensi che sia il segno degli ultimi giorni. Ti faccio notare due cose: la pedofilia è un'opera malvagia quindi tollerarla è da Satana, perché Geova ci dovrebbe salvare se facciamo le opere di Satana? Non dimenticare poi che il clima lo stiamo rovinando anche noi tdg con l'aggravante che ce ne freghiamo perchè tanto verrà il nuovo mondo...
      Detto questo rifletti su una cosa: gli sconvolgimenti climatici avvengono in modo ciclico sulla terra, lo dice la scienza quindi se sta per avvenirne uno nuovo non sarà perché lo ha interpretato il CD sulla Bibbia, ma perché fa parte della ciclicità della nostra bella terra nel nostro bellissimo universo...

      Elimina
    5. Deluso, dici che il mondo va verso la rovina, ma tu realmente preferiresti vivere nelle epoche passate? Le riviste dei tdg mentono, come avevo fatto notare qualche mese fa, ma se non vuoi credere a me, guardati i grafici degli andamenti di omicidi, salute, guerre e diritti umani nel mondo. E' doloroso scoprire che ci hanno preso in giro per anni, ma è necessario per aprire gli occhi e scoprire la VERITA'.
      https://ourworldindata.org/homicides
      https://ourworldindata.org/health-meta
      https://ourworldindata.org/war-and-peace
      https://ourworldindata.org/human-rights

      Elimina
    6. Deluso, nessuno disconosce l'esistenza di "un dio", ma intanto, questi sono i fatti basate sulle osservazioni http://www.universoastronomia.com/2018/01/12/ingredienti-della-vita-meteoriti-primordiali/ Questo non dimostra la "non esistenza" di Dio, ci mancherebbe. Ma l'inconsistenza delle interpretazioni Wts sì.

      Elimina
    7. Ma non pensate che dietro le statistiche e l'effettivo miglioramento non ci possa essere un entità soprannaturale che ci abbia lavorato proprio perché ha bisogno di dimostrare che la Bibbia si sbaglia?

      Inoltre perché dovrei credere che al di fuori della wtower, anche gli statisti "del mondo" non si possono sbagliare?

      Elimina
    8. Ciao Deluso....ti basta accendere il telegiornale ..e non fai altro che vedere cose brutte perchè sono quelle che attirano di più la massa ....il Marito ammazza moglie e figli ..tutti a pensare che il mondo è allo sfacelo , quando in realtà ci sono migliaia e migliaia di mariti che fanno sacrifici per moglie e figli ...la moglie uccide i suoi figli ..tutti a pensare che le mamme sono fuori di testa ...quando in realtà ci sono mamme che si sacrificano per i loro figli giorno e notte ...in questo mondo ci sono migliaia di persone che si dedicano al bene OGNI GIORNO nel suo piccolo, ma i telegiornali non ne parlano di costoro perchè non fanno notizia ......Lo stesso sistema lo usa la WT con le sue riviste CATASTROFISTICHE ...MAI letto in una rivista TW qualcosa di positivo di questo mondo ...un esperienza positiva fatta da un volontariato , da un sacerdote , o un atto di onestà fatta da una persona onesta.. MAI !!...perchè si vuole instillare nella testa del TDG che questo mondo è solo brutto ...le TW sono solo un modo per indottrinare i TDG e per pubblicizzare L ORGANIZZAZIONE ...loro devono sempre avere una visione negativa del sistema, per poter fare in modo che al interno del organizzazione si è ben rifugiati , per le religioni siamo solo una sorte di mandrie da ammaestrare, ognuno nel suo recinto.

      Elimina
    9. Anonima Toscana13 gennaio 2018 15:48

      Finalmente qualcuno la pensa come me!!! Sono stanca di sentire dire come si stava bene!! Ma quando?? Chissà se questi ben pensanti avrebbero voluto vivere ai tempi dei barbari...uscivi di casa e non sapevi se tornavi..come minimo ti sbudellavano!! Se lo ricordano cosa dicevano di Attila?? Dove passava lui non cresceva neanche più l’erba!! O altrimenti ai tapempi della peste bubbonica o del vaiolo.Ma chi ci arrivava a 90 anni?? Si...ora si sta male..vogliamo parlare dei terremoti...ecco un piccolo prospetto

      Terremoti più forti (da WIKIPEDIA)
      1. Val di Noto, Sicilia orientale (11 gennaio 1693), 7,41 M[4], 60.000 morti (dettagli)
      2. Reggio Calabria e Messina (28 dicembre 1908), 7,24 M[5], 100.000 morti (dettagli)
      3. Calabria tirrenica centrale, Calabria (8 settembre 1905), 7,06 M[5], 557 morti (dettagli)
      4. Nicastro (oggi Lamezia Terme), Calabria (27 marzo 1638), 7,00 M[6], oltre 10.000 morti (dettagli)
      5. Avezzano, Abruzzo (13 gennaio 1915), 6,99 M[5], 30.519 morti (dettagli)
      6. Molise e Sannio (5 dicembre 1456), 6,96 M[6], 30.000 morti (dettagli)
      7. Montemurro, Basilicata (16 dicembre 1857), 6,96 M[4], 12.000 morti (dettagli)
      8. Messina e Reggio Calabria (5 febbraio 1783), 6,91 M[4], 50.000 morti (dettagli)
      9. Irpinia e Basilicata (23 novembre 1980), 6,89 M[7], 2.914 morti (dettagli)
      10. Irpinia e Basilicata (8 settembre 1694), 6,87 M[4], 6.000 morti (dettagli)

      1. Messina e Reggio Calabria (28 dicembre 1908), 7,24 M, 100.000 morti (dettagli)
      2. Val di Noto, Sicilia orientale (11 gennaio 1693), 7,41 M, 60.000 morti (dettagli)
      3. Reggio Calabria e Messina (5 febbraio 1783), 6,91 M, 50.000 morti (dettagli)
      4. Avezzano, Abruzzo (13 gennaio 1915), 6,99 M, 30.519 morti (dettagli)
      5. Verona (3 gennaio 1117), 6,49 M, 30.000 morti (dettagli)
      6. Molise e Sannio (5 dicembre 1456), 6,96 Mw, 30.000 morti (dettagli)
      7. Catania (4 febbraio 1169), 6,60 Mw, 20.000 morti (dettagli)
      8. Montemurro, Basilicata (16 dicembre 1857), 6,96 Mw, 12.000 morti (dettagli)
      9. Nicastro (oggi Lamezia Terme), Calabria (27 marzo 1638), 7,00 Mw, oltre 10.000 morti (dettagli)
      10. Carinzia e Friuli (25 gennaio 1348), 6,66 Mw, 10.000 morti (dettagli)
      Non fatevi ingannare da chi ha interesse a darvi una falsa informazione.
      Vi diranno che un famoso studioso (guarda caso non sanno il nome) ha detto (non sapranno dire quando) o scritto (non sapranno dire dove) che i terremoti siano aumentati. Non vi daranno modo di verificare la notizia ma sarete obbligati a credergli sulla parola. Noi invece vogliamo fare affidamento non sulla ingenuità ma sulla intelligenza delle persone.
      IL PARERE DEL SISMOLOGO - Per chiarire il dubbio ci siamo rivolti al sismologo Warner Mazzocchi, dirigente dell’Istituto Nazionale di geofisica e Vulcanologia (INGV), che ha svolto specifiche analisi statistiche sui grandi terremoti dell’ultimo secolo. «Il numero medio di tali terremoti per anno –riferisce il ricercatore INGV- è di circa 8 e, nonostante alcune fluttuazioni, tende a mantenersi costante. Dunque, non si può affermare che il trend dei forti terremoti sia in aumento. In particolare, i terremoti di magnitudo 8,0 Richter o maggiori sono stati circa 50 dal 1900 a oggi, con una media di 1 ogni poco più di 2 anni; e, anche in questo caso tale numero presenta delle fluttuazioni casuali. I terremoti di magnitudo 9,0 o superiori, sempre dal 1900, sono stati solo 4: Aleutine 1952, Cile 1960, Alaska 1964 e Sumatra 2004».

      Scusate se mi sono dilungata ma ho vissuto una vita..come ben sapete per 53 anni con questi terrori che ora mi sento di dire tutto che ho represso e sopportato!!!

      Elimina
    10. Deluso, il mondo è sempre andato in rovina in ogni epoca passata ...,
      prendi quello che era la vita tra il 1700 e il 1800,dove si moriva per lapeste nera e chissa di cosa, da vivere mediamente 40 anni. Si veniva depredati e forse ammazzati appena si usciva di casa ..., le prospettive di vita facevano schifo, se eri uno della plebe e cioè la totalità; i benestanti, gli eletti vivevano nella bambagia, x quello che sembrava all'epoca. Mai virus, non guardavano in faccia a nessuno. Morire x delle malattie che oggi si curano con degli antibiotici.Un po di memoria storica fa sempre bene.

      Elimina
    11. Deluso, mi esponi le opere del diavolo? Quelle di cui sei certo che sia il responsabile?

      Elimina
    12. Deluso, dici a noi che siamo disonesti, ma io mi preoccuperei più della tua onestà intellettuale, se rispondi sui grafici in questo modo. Occhio a questo punto che rischiate di passare per testimoni di satana dato che ogni volta che non vi quadra qualcosa date il merito a lui, e non sto solo parlando di te, ma di tutti i tdg che hanno risposto come te quando ho cercato di ragionare assieme, parenti compresi. E' una bella scorciatoia, è la soluzione ad ogni diatriba, e da parte mia alzo le mani perchè altrimenti mi cascano... Però in fondo so che il tuo è un tentativo estremo di fare pace col cervello, altrimenti sai benissimo che andresti in panico. Ma il tarlo è entrato, ora ogni volta che in sala ascolterai discorsi catastrofici sul mondo, ti torneranno in mente quei grafici, e forse ti ripeterai che gli storici, le università e le statistiche possono sbagliare, stranamente tutte assieme, perchè invece del PROGRESSO è opera di satana. Come l'ISIS, i talebani che vedono il diavolo nella gioia del divertimento, nella scienza e nel progresso. Poi se ti fa stare bene a credere così, non c'è più alcun ragionamento che tenga.

      Elimina
  13. Deluso... premetto che la mia è una riflessione prettamente oggettiva il cui obbiettivo non è certamente rivolta all'individuo ma piuttosto alla comprensione dei meccanismi mentali che inducono una persona a credere in qualcosa senza tuttavia analizzare gli aspetti paradossali del proprio credo, la tua risposta, Deluso, è perfettamente comprensibile; d'altra parte devi ammettere che il tentativo di far ragionare una persona profondamente indottrinata, indipendentemente dal gruppo a cui appartenga,(tutti noi e anche tu, parlando con altri abbiamo provato questo tipo di esperienza) risulta sempre una operazione molto delicata e pericolosa, è un po' come tentare di disinnescare un ordigno, rischi sempre di tagliare il filo sbagliato.

    Potresti spiegare quale sarebbe, dal tuo punto di vista.... il quadro completo a cui ti riferisci?

    Non si capisce ad es. di quale Dio tu stia parlando. Tu riesci forse a vedere nel personaggio delle Scritture Ebraiche denominato Yahweh, un Dio buono, amorevole e misericordioso? Quando lui stesso si definisce un elohim (non Dio) di atti di vendetta?

    E possibile, mi chiedo io, che i numerosi e terrificanti racconti delle gesta sanguinarie promosse e dirette dal macellaio d'Israele Yahweh, il brigante che si nascondeva sulle montagne del Sinai, non faccia accendere qualche spia di allarme nel nostro sistema difensivo? Che dire ad esempio del fatto che quelli che nascevano storpi o con delle menomazioni erano rifiutati nella congregazione di Israele per comando diretto di Yahweh? Come riuscire a conciliare queste dichiarazioni con l'mmagine di un Dio buono e amorevole! In che modo improvvisamente questo individuo sarebbe diventato un Dio d'amore?!

    Quali sarebbero le motivazioni per cui una persona ragionevole osservando la realtà dei fatti non debba mettere in discussione l'esistenza stessa di Dio?

    Chiedi ad una madre, che vede il proprio figlioletto o la propria bambina attaccata ad un respiratore in un letto di ospedale perche malata di cancro! Chiedi a questa madre se ha dei motivi validi per cui non debba.... "mettere in discussione l'esistenza stessa di Dio!"

    Anche se sempre più persone si rendono conto che l'individuo descritto nel "VecchioTestamento" non può in alcun modo essere Dio in quanto non ne manifesta le caratteristiche ma piuttosto quelle di un supercriminale. Che dire allora dell'esistenza di un Dio universale!?

    Per come la vedo io, da qualunque angolazione si cerchi di osservare la questione Dio. Un individuo si fatto, sarebbe comunque sempre responsabile di tutto il male e la sofferenza degli esseri umani e non solo. Come potrebbe mai infatti conciliarsi l'idea di un essere che possederebbe tutta le conoscenza e tutte le richezze dell'intero universo e un amore infinito per le sue creature, e nello stesso tempo abbandonare i suoi figli a vivere nell'ignoranza nella superstizione, nel degrado, nella miseria, nella malattia, nella sofferenza e perfino nella morte!!!

    Quale padre o madre, per quanto malvagi siano; o animale verso i suoi piccoli, quale di questi vedendo i propri figli nella disperazione, avendone i mezzi, non li utlizzerebbe immediatamente per recare loro sollievo ed eliminare definitivamente ogni traccia del male!!!

    Se in un pensiero, o in un credo si osservano delle incongruenze, delle contraddizioni se pur piccole, queste non vanno assolutamente ignorate; al contrario devono diventare oggetto di approfondimento e di riflessione collimando i nostri sforzi su quel punto a prima vista forse un po' fastidioso ma trascurabile, ma che potrebbe nascondere qualcosa di molto piu serio e sinistro. Dopo tutto non è forse quello che facciamo quando nel nostro corpo cominciano a presentarsi dei dolorini sospetti!? Andiamo dal medico, approfondiamo, facciamo analisi, chiediamo riscontri diagnostici! Perché allora non adoddare lo stesso criterio anche alla propria fede? Perchè non fare periodicamente un Ceck-Up?

    RispondiElimina
  14. È stato scritto che se qualcuno "uccide un uomo è un assassino; ne uccide un milione, è un conquistatore; li uccide tutti, è un dio". I testimoni hanno ragione, nel passato il mondo era migliore, che bello ad esempio ricordare Napoleone, si alzava una mattina e ne uccideva un milione. Oggi invece che tristezza, la gente invece di fare la guerra, la guerra vera, si diverte soltanto a far fuori la squadra avversaria. Si sente dell'assassino, certo, ma manca il conquistare e la strage ordinaria, anche i potenti della terra si combattono solo su Twitter, "io ho il pulsante sul tavolo" tuonava il coreano, "io ce l'ho più grosso del tuo" rispondeva l'americano. E' vero la gente ė piena di terrore, è barricata in casa, avete visto uscire qualcuno oggi?? Che emozione, è veramente il tempo più difficile della storia. Gesù disse in quanto lo avete fatto a questi miei piccoli lo avete fatto a me, i piccoli sono ancora i 7 americani, hanno avuto fame e gli abbiamo dato da mangiare e addesso sono tutti in discreto sovrappeso. Non è questa ancora la prova che viviamo in un'epoca straordinaria?

    RispondiElimina
  15. Deluso, non è che siamo un pò (troppo) paranoici ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deluso, mi permetto anche io in amicizia di farti notare un bizzarro ragionamento tuo.

      Dici che il Diavolo esiste e porti come prova il fatto che il mondo va male.
      Ti si fa notare che il mondo va piuttosto bene e replichi che è una tattica del Diavolo.

      Ti rendi conto che ametti da te stesso che “l’andamento” del mondo non può essere una prova dell esistenza di satana?

      L’unica cosa dimostrabile è che la tua organizzazione ti mente facendoti credere che vivi in un mondo malvagio.
      Chi ti mente non ha a cuore il tuo benessere.
      Chi mente una volta può farlo tante altre volte.
      A te la ricerca, buon cammino Anima

      Elimina
  16. Per Deluso: quando a Voltaire sul letto di morte,gli fu detto di rinunciare a Satana,egli esclamo che non era il tempo per farsi ulteriori nemici...

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARE I COMMENTI CON UN NICK

Cliccare sul menù "commenta come..." e scegliere l'opzione nome/URL.
INSERIRE UN NICK a piacere nel campo NOME, cioè uno pseudonimo col quale vi firmerete, poi cliccare su Continua. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi la pagina"come commentare" nel menu orizzontale in alto)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.