Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

lunedì 17 luglio 2017

News: Russia, la Corte Suprema conferma il bando per i Testimoni di Geova


Tutte le maggiori testate giornalistiche riportano questa notizia. Ma perchè i Testimoni di Geova sono stati considerati estremisti?



Il sito Ansa riporta anche quanto segue:

Bandendo l'attività del gruppo cristiano antitrinitario - noto per le prediche porta a porta e per il rifiuto del servizio militare -, la Corte suprema russa ha accolto una richiesta del ministero della Giustizia, che accusa l'organizzazione religiosa di "violare la legge per combattere l'estremismo", ma ha sfidato anche il parere degli esperti delle Nazioni Unite, che a inizio aprile avevano definito l'iniziativa del governo russo "estremamente preoccupante", denunciando "una minaccia non solo ai Testimoni di Geova, ma alla libertà individuale in generale nella Federazione russa".


Penso che tutti i partecipanti al blog riconoscano il diritto alla libertà di opinione. 

Quindi potremmo dire che anche i Testimoni di Geova hanno diritto alla loro libertà di opinione. Ma è davvero così? La loro professione di fede è una libera scelta o una costrizione forzata?

Prendiamo ad esempio chi è "nato" nella religione dei TdG, perchè professata in precedenza anche da entrambi i genitori. Egli viene naturalmente educato ed allevato con tali convinzioni religiose.

Poniamo però, ad esempio, che una volta diventata maggiorenne, questa persona decida di cambiare religione o comunque di non voler più seguire le dottrine dei  TdG e di non voler essere identificata come associata a quella religione. Come verrà trattata dai sui familiari ed amici?

Ecco alcuni esempi riportati dal manuale "pascete il gregge di Dio" ad uso degli "anziani" di congregazione dei Testimoni di Geova (i pastori spirituali del movimento).

Il loro manuale alle pagine 111 e 112 scrive:


    Rendere nota` la propria ferma decisione di non voler piu essere considerati testimoni di Geova. Se la persona acconsente, il comitato dovrebbe prima cercare di parlarle e di aiutarla spiritualmente. (Gal. 6:1) Desidera dav`vero dissociarsi, o semplicemente non vuole più associarsi attivamente con la congregazione? Il desiderio di dissociarsi nasce da dubbi o scoraggiamento? Se la persona e` irremovibile, la si dovrebbe invitare a mettere per iscritto la sua richiesta e firmarla. Se non lo fa, i testimoni della sua richiesta dovrebbero redigere e firmare una dichiarazione che sara` conservata nell’archivio confidenziale. ̇ 
    Unirsi a un’altra organizzazione religiosa e rendere nota la propria intenzione di continuare a farne parte. Se si viene a sapere che una persona ha cominciato a frequentare un’al- tra organizzazione religiosa e quindi viene identificata con essa, si dovrebbe formare un comitato (che non sara un comitato giudiziario) per investigare la cosa e cercare di aiutare spiritualmente la persona. Se la persona si e` unita a un’altra organizzazione religiosa e intende continuare a far- ne parte, si e` dissociata. ̇ 
    Assumere sangue volontariamente e senza pentirsi. Se qualcuno assume sangue volontariamente, magari perche ́ sottoposto a fortissime pressioni, il comitato dovrebbe accertare i fatti e cercare di comprendere i ` pensieri e i sentimenti della persona. Se questa e pentita, il comitato le dara` assistenza spirituale nello spirito di Galati 6:1 e Giuda 22, 23. Dal momento che la persona e` spiritualmente debole, per un certo tempo non sara` idonea per avere speciali privilegi,e potrebbe anche essere necessario negarle certi privilegi basilari. A seconda delle circostanze, il comitato potrebbe anche dover disporre che sia fatto questo annuncio alla congregazione: “Gli anziani hanno trattato una questione che riguarda [nome e cognome]. Sarete lieti di sapere che pastori spirituali si stanno adoperando per dare assistenza”. Se invece gli anziani del comitato stabiliscono che la persona non e` pentita, dovrebbero annunciarne la dissociazione.
    Fine citazione del manuale "pascete il gregge di Dio" Come vengono trattati i disassociati o i dissociati dai Testimoni di Geova? La loro rivista ufficiale, la Torre di Guardia, scrive:
    19 Rispettiamo la disciplina di Geova. Anche se in un primo momento può causare dolore, la disciplina di Geova produce i migliori risultati a lungo termine per tutti, compreso il trasgressore. (Leggi Ebrei 12:11.) Geova, ad esempio, ci comanda di ‘cessar di mischiarci in compagnia’ di peccatori che non si pentono (1 Cor. 5:11-13). Anche se questo potrebbe farci soffrire, dobbiamo evitare contatti non necessari con un familiare disassociato attraverso telefonate, messaggi, lettere, e-mail o social network.



Ecco, forse, perchè (una volta esaminate le loro pubblicazioni e le loro direttive) il movimento viene dichiarato estremista da molti governi.

Per saperne di più sulla disassociazione, leggete questo articolo: 


http://testimonidigeovachiedono.blogspot.it/2016/02/disassociazione-e-rapporti-familiari.html




I Link della notizia: www.ansa.it  www.lastampa.it  www.google.it









* * * * *





Stai leggendo questa pagina da un cellulare?


indirizzo email dell'amministratore del blog:

35 commenti:

  1. Possiamo dire che la Russia ha adottato una soluzione drastica che viola i diritti umani e la libertà religiosa di 175.000 persone. Per onor della precisione anche i Tdg violano sistematicamente la libertà e i diritti umani ad altri 8 milioni di confratelli.
    Sbaglia la Russia, sbaglia la Watchtower. 1 a 1

    RispondiElimina
  2. La vera domanda da fare e', come mai un organizzazione che piange persecuzione in Russia e' permesso di perseguitare in tutto il mondo persone che si accorgono di aver fatto la scelta sbagliata e liberamente vorrebbero cambiare religione. Com'e' possibile che i governi sono ciechi per il loro vile comportamento di distruggere una cosa cosi preziosa come la famiglia e gli affetti tra persone?

    Non trovo cosa trova di strano il corpo direttivo nei confronti della Russia, in fondo usano le loro stesse tecniche se non peggio.

    Di migliori risultati si otterrebbero con la tolleranza e il rispetto delle idee e opinioni.
    Ma sappiamo che ragionare con i super 7 scelti da Dio (nella loro fantasia) e' impossibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. joe dobbiamo ricordarci che la WT fa passare il tutto con il sostegno scritturale ..l ostracismo lo spiegano con le scritture , la stessa persecuzione nei loro confronti la spiegano con le scritture , poi che loro stessi siano pieni di contraddizioni poco importa , d altronde pure la Bibbia la è.

      Elimina
    2. Condivido l'articolo che ritengo profondamente interessante, proprio perché permette di valutate la situazione che si sta vivendo in Russia in modo imparziale e preciso.
      Da premettere che sono contrario a qualsiasi limitazione della libertà individuale, che ritengo sacrosanta per ogni persona.
      Effettivamente, la wts sta facendo il possibile per non perdere i numerosi e milionari beni immobili che ha accumulato nel corso degli ultimi decenni in Russia, visto che lo stato glieli ha sequestrati.
      Per far questo sbandierano nelle aule dei tribunali di mezzo mondo valori morali come "la libertà di espressione e di informazione" , ma le stesse, mancano nella vita dei semplici testimoni di Geova che formano la base di questa organizzazione religiosa e a cui è vietato anche solo leggere materiale che non sia quello delle pubblicazioni wts e di dire o parlare di cose che non sono in armonia con la mesesima organizzazione.

      Chi disobbedisce viene "cacciato fuori" subendo ostracismo da tutta la comunità.
      Ed è questo che fa capire l'incoerenza di simili sette religiose, che mascherate da organizzazioni 'no-profit' ed umanitarie superano i cavilli legali e riescono a distribuire le loro letteratura e a costruire i loro luoghi di culto senza pagare tasse, per poi ottenere un profitto raddoppiato se non triplicato rispetto ai loro investimenti iniziali.
      Tutto grazie a forza lavoro e manodopera a costo zero, donata dagli stessi adepti che con la convinzione di "lavorare per Geova" contribuiscono alla crescita del patrimonio di queste organizzazioni.
      Alla fine, chi ci rimette purtroppo sono solo le persone ingenuamente credenti e volutamente mantenute all'oscuro di tutto.

      Ma forse, le cose iniziano a cambiare...(visione estremamente utopica o utopistica? Non lo so ma vedremo col tempo come si evolveranno le cose)

      Elimina
  3. Perplesso61
    Io francamente, non riesco ad essere contento di una decisone del genere, presa da un governo che ha fatto, e ancora oggi fa della limitazione della libertà altrui la sua forza, e condizionata fortemente da un altra religione quella chiesa ortodossa, che come quella cattolica e qualsiasi altro tipo di religione rovina le persone con i suoi fanatismi, le paure, i condizionamenti.
    Io personalmente le religioni 'umane' le abolirei tutte, sono deleterie e limitano la libertà, ma proprio perchè amo la libertà, non posso tollerare e gioire vedendo persone che limitano altre persone della loro libertà, chi ne gioisce o condivide tale scelte(pensiero mio personale chiaramente) non è migliore delle persone che asserisce di disapprovare perchè limitano la libertà altrui, secondo me non è questa la strada per un mondo migliore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuno impedisce ai testimoni russi di leggere la bibbia a casa loro. Se l'organizzazione li vuole martiri è solo per farsi pubblicità. Naturalmente quello che più preoccupa ai piani alti più che i testimoni sono le tante proprietà.

      Elimina
    2. Perplesso61, io non affermo la giustizia del provvedimento. Anche perchè sono sempre provvedimenti generici.

      Uno stato, se limita la libertà di pensiero e/o di culto dovrebbe spiegare chiaramente il perchè!

      Invece si trincerano dietro il termine "estremista" non portando altre evidenze.

      Questo blog cerca di spiegare il perchè di certi eventi. A volte si coglie nel segno, altre no... ma così è la vita

      Elimina
    3. Ottusangolo, continuo a non essere d'accordo, se tu inteso come governo bandisci un organizzazione con la spiegazione che è antitrinitario, perché predica di casa in casa e perché si rifiuta di fare il servizio militare a questo punto non è il vertice dei tdg a farli diventare martiri ma lo stato stesso, perché sono accuse che nessun stato democratico accetterebbe, e cosi diventa un boomerang, nel senso che chi è tdg si sente ancora di più nella ragione, chi non lo è simpatizza per loro perché privati della libertà, difatti sono stati molto di più i commenti negativi e le critiche per questi provvedimenti, che le persone che si sono schierate a favore di tale provvedimento, ripeto opinione mia personale non è questa la strada da percorrere.
      Per John chiaramente la mia non era una critica all'articolo che si limitava a riportare i fatti, ma soltanto al modus operandi del governo russo

      Elimina
    4. Anonimo 16:26 firmati per favore

      Parto dal presupposto della libertà di pensiero e di religione.

      Mettere al bando una religione "pacifica" è sempre sbagliato.

      Il problema nasce quando si parla di TdG. Perchè chi, come me, adotta questa religione volontariamente a 23 anni, deve prendersi le sue responsabilità.

      Ma come religione, non puoi scrivere sui tuoi manuali "ufficiali" queste parole:
      Anche se questo potrebbe farci soffrire, dobbiamo evitare contatti non necessari con un familiare disassociato attraverso telefonate, messaggi, lettere, e-mail o social network.

      Perchè non puoi influenzare un bambino (che abbia 9, 12 o 14 anni) inducendolo al battesimo e poi affermare che sia giusta la disposizione dell'ostracismo anche verso di loro, se in età adulta non volessero essere più identificati come TdG.

      Potrebbe essere comprensibile se diventassero omicidi seriali o criminali incalliti, ma non semplicemente per il fatto di essere usciti dall'organizzazione.

      E ancora queste parole scritte nel KS:
      Assumere sangue volontariamente e senza pentirsi. Se qualcuno assume sangue volontariamente, magari perche ́ sottoposto a fortissime pressioni, il comitato dovrebbe accertare i fatti … se gli anziani del comitato stabiliscono che la persona non e` pentita, dovrebbero annunciarne la dissociazione.


      Ma stiamo scherzando?

      Se io fossi il legislatore NON metterei al bando l'organizzazione. Ma sequestrerei tutta la letteratura con quella frasi, e direi pubblicamente che per qualunque trattamento "estremista" come quelli riportati sopra, è obbligatorio sporgere denuncia, e coloro che si macchiano di tale abuso verranno arrestati.

      La religione dei TdG continuerebbe ad esistere ma nessun anziano avrebbe voglia di impelagarsi in un comitato giudiziario illegale.

      L'espulsione non verrebbe sanzionata dallo stato e resterebbe valida in caso di reati come truffa premeditata, omicidio, furto, calunnia, e tutti gli altri casi previsti dallo stato che ospita il culto.

      Questo a mio avviso andrebbe fatto

      Elimina
  4. oh Dio, sequestrano tutti i nostri beni!! Tutti i nostri beni!!! Certo ci sono anche o fratelli, ma i nostri beni...!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella testa del TDG fanatico ..questa decisione della corte suprema russa ..lo farà sentire ancor di più nel giusto facendolo sentire perseguitato come era stato predetto dalle profezie ....se avessero vinto , avrebbero detto che Geova li ha protetti e benedetti e che il proposito di DIO nessuno lo può fermare ....dunque da un punto di psicologico qualsiasi fosse la sentenza , il TDG fanatico e manipolato ...VINCE SEMPRE...( le vie della religione sono infinite )

      Elimina
  5. Quello del governo russo è il modo tecnicamente più sbagliato – oltre che politicamente stupido – per fronteggiare, in un paese, una problematica afferente un culto che raggruppa decine (o qualche centinaio) di migliaia di adepti il cui vertice si suppone applichi tecniche di sfruttamento psichico nell’opera di proselitismo per individuare quelle fasce di popolazione più in difficoltà sul piano psico-relazionale con la società e/o con la propria storia personale/familiare.


    Ramiro

    RispondiElimina
  6. (2)

    Molto meglio agire invece sul piano non della libertà di culto ma sul piano delle condotte concrete rapportate ai diritti costituzionali e civili di cui sono portatori gli stessi associati.

    Un esempio, tra gli altri, è proprio quello della libertà di cura e l’attività dei “comitati di assistenza sanitaria” Tdg.
    L’altro giorno una delle “sorelle ancora in fede” che più o meno clandestinamente viene a trovare mia moglie (dissociata) per consulenze socio-economiche (mia moglie oggi è operatrice sindacale e segue in particolare le tematiche femminili e del patronato) ci ha riferito che, dovendo affrontare una visita medica altamente specialistica in vista di un intervento chirurgico delicato, è stata indirizzata dal “comitato” torreguardiano verso un medico “amico delle scelte mediche dei Tdg”, cioè la chirurgia senza emotrasfusioni. Ma la cosa che ci ha fatto sussultare è che lei ha versato soldi non al professionista ma al “comitato” che gli ha procurato la visita in tempi molto brevi. Poi il “comitato”, secondo le sue parole, ha provveduto a pagare il medico; con una cifra, da quello che ha saputo, che è risultata superiore alla tariffa ufficiale! Il passaggio del denaro contante è avvenuto in una busta: cioè senza passare per il Cup come previsto dalle norme sull’intra-moenia. Cioè: in nero!
    Io e mia moglie le abbiamo chiesto se è disponibile a testimoniare la cosa di fronte ad un’inchiesta ufficiale (magari promossa dal sindacato in quanto il fatto è accaduto in un luogo che non è il Comune dove io sono commissario per i servizi sociali) ma ovviamente lei, impaurita, ha detto di no.

    Il fatto che nella congregazione i Tdg che devono subire interventi chirurgici di un certo impegno siano indirizzati verso certi luoghi di cura e il rifiuto di seguire queste indicazioni può dare luogo a fenomeni di riprovazione “spirituale” con conseguente raffredamento di relazioni interne (e infatti nessuno si sogna di rifiutare i consigli dei "nominati dallo Spirito di Geova", anzi glieli vanno a chiedere) prefigura l’impossibilità per il cittadino Tdg di esercitare, di fatto, il diritto di libertà di cura.

    E’ da tempo che vorrei saperne sulle “pratiche” di relazionamento di questi sedicenti “comitati di assistenza sanitaria” con primari di strutture pubbliche e altri “alti specialisti” nel SSN e verificare se vi sono effettivi fenomeni di mazzette e derivati trattamenti privilegiati nelle liste d’attese rispetto al resto dell’utenza.
    Questo sarebbe un terreno ben più obiettivo di intervento giudiziario e legislativo statale, piuttosto che la persecuzione di una credenza in quanto tale.
    Chi ne sa di più di aneddoti simili riguardanti tali “comitati”?


    Ramiro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro Ramiro, io è da mo' che vado per fatti miei...ma ricordo con molta precisione una congregazione, in cui i fratelli erano mobilitati come schiavetti per questi luminari...cioè non era insolito che a una comitiva per la predicazione, il sabato o la domenica mattina, l'anziano che si occupava del comitato si rivolgesse ai più baldi giovanotti dicendo "tu tu e tu, oggi si taglia la legna per il dottor XXXX" oppure "oggi si costruisce il muretto di sostegno per il giardino del dott YYY" e cose del genere...
      e quando in un'occasione mio marito ha fatto notare che un certo medico si era preso fior di soldi per le visite e all'ultimo in sala operatoria aveva detto di non provare a tirar fuori la dichiarazione sul sangue, solo risposte imbarazzate e la preghiera di non parlarne con nessuno...cosa che non abbiamo fatto, ma i fratelli ci sono andati lo stesso
      Recentemente ho saputo di un altro, primario luminare, che se guardi in internet è pieno di denunce, che per i tg della zona è poco meno di un santo...per cui, se tanto mi da tanto, vuol dire che per loro va bene così. E magari sapere che il sangue te lo mettono lo stesso, non è nemmeno una cattiva notizia...

      Elimina
    2. intendevo dire...noi abbiamo detto ai fratelli che non rispettavano la volontà di non prendere sangue, ed evidentemente non se ne preoccupavano molto....sotto sotto magari se ne rallegravano così potevano dare la colpa al medico se eventualmente facevano una trasfusione...

      Elimina
    3. Gentilissima lelvira, ti ringrazio molto per la comunicazione di queste tue "memorie".
      Mi sono molto utili.

      Ramiro

      Elimina
  7. (Anonimo dubbioso).
    La Russia ha usato un metodo duro. Intervenire in questa maniera effettivamente ha l'effetto di martirizzare l'organizzazione Wts più del dovuto, oltre che ad essere una violazione dei diritti umani che potrebbe ledere i diritti e libertà di qualunque altra comunità o religione.
    D'altro canto non si può tollerare il comportamento ai limiti del Quasi Fuorilegge della Wts nei confronti di tanti. Il Quasi Fuorilegge é solo quasi perché l'organizzazione é furba, andando a parare sul filo del rasoio non è sanzionabile.
    É una guerra tra comunità ambigue e dittatoriali. Chi la vince?
    É chiaro comunque che la Wts sia intervenuta in Russia solo per difendere le proprietà immobiliari, in altri paesi ci son problemi simili ma non sono intervenuti.
    Ci si dovrebbe muovere, tra dubbiosi, fuoriusciti e compagnia bella per dsre un senso più ampio alle proteste per le conseguenze subite dal frequentare e poi non più l'organizzazione.
    Lo stato o chi di dovere dovrebbe iniziare a investigare sulle pratiche in uso nell'organizzazione.

    RispondiElimina
  8. Jonny

    In cosa consiste esattamente il bando?
    Divieto di predicare, confische dei beni, divieto di riunirsi sequestro delle pubblicazioni...

    RispondiElimina
  9. i TDG dicono di essere perseguitati ...premetto che uno stato vive di regole e queste regole sono soggette a cambiamenti in base al governo che sale ..i TDG hanno approfittato della democratizzazione della russia e in quel periodo hanno messo su sale del regno e si sono allargati , ora tutto è cambiato ed è stato tutto confiscato ( credo ) ..teniamo conto che incide anche i rapporti politici tra russia e america e per i russi i TDG sono di matrice americana ...dunque far passare tutto questo per persecuzione , lo trovo solo un modo per rafforzare la propria convinzione di appartenenza al popolo di DIO...se la WT è convinta di essere il portavoce di DIO in terra ..perchè non manda missionari a predicare direttamente in arabia saudita o iran ? ...ma forse in quel caso vi direbbero che non sono martiri ...allora perchè farsi passare da martiri o perseguitati in russia ?.......io in russia o in eritrea ci manderei come missionari un paio di mesi il CD con morris in prima linea ..come facevano con i marins americani in vietnam, dove i capi stavano comodi in america e migliaia di giovani morivano nel nome della patria.

    RispondiElimina
  10. con questo provvedimento si torna all'epoca del 1989 con la caduta del muro. Fino ad allora erano al bando. Quindi tutta sta scena, che pensano i proclamatori, come un segno della fine, mi fa ridere, si vede che hanno la memoria corta!
    Un motivo in più per passare al digitale. come accade anche in india. Dove il governo gli ha intimato progetti caritatevoli, la WT ha risposto picche! E il governo indiano si è adoperato in modo che non entrasse ma nemmeno uscisse denaro che andava alla sede centrale di NY!! Anche li la WT ha disposto tutto in digitale e la filiale non solo chiusa, ma abbandonata ..., tutti a casa compreso custodi, pionieri speciali ecc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante questa cosa della filiale dell'India, caro navigatore.
      Ma a tal proposito c'è qualche link che attesti l'avvenuta chiusura per i motivi sopra elencati?
      Grazie.

      Elimina
    2. la notizia lo appresa qualche mese fa sul noto blog americano
      https://www.jehovahs-witness.com

      Elimina
    3. La situazione è + vecchiadi quanto credessi! E nesuno ne ha mai parlato
      https://www.jehovahs-witness.com/topic/2021/sad-situation-india

      Elimina
    4. Ho letti dei sviluppi aggiornati, dove la WT risulta nella nuova sede come società x fini caritatevoli. Quindi ha ceduto al governo con la creazione di questo progetto x poter nuovamente operare in India.
      Nella città di Bangalore, nel sud del paese + vicina a realtà cristiane.
      https://www.jehovahs-witness.com/topic/2021/sad-situation-india

      Elimina
    5. Caro navigatore la notizia è vecchia di 17 anni e non è attendibile , questo dice di essere stato pioniere per 25 anni e non sapendo fare altro chiede aiuto per potersi mantenere, in poche parole soldi. Se leggi i commenti sotto dicono di stare attenti perché già altri in passato hanno usato questo metodo per chiedere soldi ai fratelli, potrebbe essere stato un tentativo di truffa quindi la notizia potrebbe essere falsa.

      Elimina
    6. le TW come le esperienze molte sono riciclate , poi cambiano qualcosina ma è la solita minestra che gira , tanto chi ci a vedere.

      Elimina
    7. mi interesserebbe quali sono i piani caritatevoli a lungo termini nella comunità indiana a Bangalore ...

      Elimina
    8. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    9. toscanaccia hai sbagliato link.... meglio che cancelli il messaggio

      Elimina
    10. come si fa a cancellarlo, non ci riescoooo aiutooooo

      Elimina
    11. pardon , il sito giusto è globalindonesianvoices.com

      Elimina
    12. grazie John

      Elimina
  11. La questione è più prosaica. Il governo Eltsin subito dopo la caduta dell'Urss promosse un accelerato processo di restaurazione capitalista con ampio aiuto dagli Usa che avevano in Eltsin un appoggio fidato. In quest'epoca moltissimi gruppi di propaganda religiosa con base negli Usa trovarono ampio terreno di libertà di movimento in Russia. Il sindaco eltsiniano di S. Pietroburgo Anatoly Sobchak concesse alla WTS un fondo urbano pubblico a canone ridicolo proprio laddove la WTS costruì il suo primo centro amministrativo russo (il più grande d'Europa allora) con un patrimonio (esentasse e praticamente senza pagare locazione) per 780 milioni di rubli come valore immobiliare (valore catastale) su uno spazio di 124 mq pubblici. In totale negli anni eltsiniani la WTS costruì un patrimonio che ad oggi risulta di 4 miliardi di rubli, ovvero circa 67,5 milioni di dollari Usa. Il modello del sindaco Sobchak fu applicato anche da altre amministrazioni municipali: terreni pubblici a canone irrisorio o in comodato d'uso gratuito secolare senza contare l’esenzione fiscale. La cosa cambiò con l'inizio dell'era Putin. Questi è a capo del blocco di imprenditoria russa che vuole sviluppare una propria potenza capitalistica indipendente e in concorrenza con quella Usa. Il governo Putin sa che le varie ONG e i vari gruppi religiosi americani sono veicoli di entrata ed uscita di enormi masse di capitali, esentasse e spesso in nero, che utilizzano canal idi valorizzazione costruiti da gruppi finanziari multinazionali come Goldman Sachs, JP Morgan Chase et al.
    Mettere le mani su questo flusso di capitali e si questo patrimonio è un’operazione strategica di geopolitica e di concorrenza finanziaria.


    Ramiro

    RispondiElimina
  12. Dimenticavo. Per chi volesse saperne di più:

    http://www.interessant.ru/politics/komu-dostanietsia-imushchie

    Ramiro

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO INSERIRE NEL CAMPO Nome/URL UN NICK con cui firmarsi. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)