Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us


Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra
Un
archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla pagina

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE"

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”. (Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

sabato 10 giugno 2017

"La Bibbia è davvero l’ispirata Parola di Dio". Possono dimostrarlo?


Questo è il tema di un nuovo articolo pubblicato su JW.ORG. 

Come viene dato sostegno a questa affermazione?



Questo è l'articolo postato a questo link: 

https://www.jw.org/it/pubblicazioni/riviste/wp20100301/bibbia-ispirata-da-dio/

La Bibbia è davvero l’ispirata Parola di Dio.
COSA intendeva esattamente l’apostolo Paolo quando affermò che la Bibbia è “ispirata da Dio”? (2 Timoteo 3:16) Paolo, che scrisse in greco, usò una parola che significa letteralmente “alitata da Dio”. Con questo voleva dire che Dio, mediante il suo spirito santo, guidò gli scrittori della Bibbia perché scrivessero solo quello che voleva Lui.
* L’apostolo Pietro disse che questi scrittori “parlarono da parte di Dio mentre erano sospinti dallo spirito  santo”. (2 Pietro 1:21) Perciò l’apostolo Paolo poté descrivere i libri della Bibbia anche come “scritti sacri, che possono [rendere saggi] per la salvezza per mezzo della fede riguardo a Cristo Gesù”. — 2 Timoteo 3:15.
Molti mettono seriamente in dubbio che Dio sia l’autore della Bibbia. ** Con “arrogante disprezzo per il racconto biblico”, per usare le parole dell’archeologo Charles Marston, spesso i critici hanno lanciato violenti attacchi alla Bibbia. Alcuni la liquidano come “una vecchia raccolta di favole e miti” e niente di più.
* basta un'affermazione di un uomo per rendere una cosa vera?
** affermazione di abile uso psicologico, che mette in cattiva luce coloro che non credono alla Bibbia. E se io scrivessi: "dopo aver esaminato diligentemente e con profondo rispetto tutti i libri della Bibbia alla luce delle nuove scoperte storiche, scientifiche ed archeologiche, sono giunti all'unanime conclusione che i rotoli che la compongono possono avere qualche valenza storica e nulla più, ma che al tempo stesso presentano numerosi contraddizioni ed inesattezze documentate ampiamente dagli studiosi"... come suonerebbe?

Esaminate le prove

Allora ci si può fidare della Bibbia? È importante trovare la risposta giusta a questa domanda. Perché? Perché se la Bibbia è il mezzo con cui Dio ha comunicato con noi sarebbe sciocco, o addirittura fatale, non tenerne conto. Se pensiamo che si tratti semplicemente di parole di uomini e non della Parola di Dio, sarà molto difficile che ci lasciamo guidare dalla Bibbia nella vita e che basiamo su di essa le nostre credenze. — 1 Tessalonicesi 2:13.
Come potete stabilire se aver fiducia o meno in questo libro? Facciamo un esempio. In base a cosa stabilite se fidarvi di qualcuno? Certo, sarà difficile che vi fidiate di una persona che conoscete appena. Solo col tempo, conoscendola sempre meglio, potete capire se è veramente onesta e fidata. Vale lo stesso per la Bibbia. Non accettate ciecamente semplici congetture o teorie tendenziose che indeboliscono la fede in essa. Dedicate del tempo a considerare le prove secondo cui la Bibbia, come essa stessa dice, è “ispirata da Dio”.

Attaccata da cosiddetti amici

Non fatevi scoraggiare solo perché alcuni che si definiscono “amici” della Bibbia la attaccano mettendone in dubbio l’autenticità e  l’attendibilità. Oggi quasi tutti i biblisti, benché si dicano cristiani, “parlano della Scrittura solo come di un’opera umana”, dice il New Dictionary of Theology.
Molti teologi sollevano dubbi sulla paternità dei libri della Bibbia. Alcuni, per esempio, dicono che il libro di Isaia non sia opera del profeta omonimo. Asseriscono che questo libro sia stato scritto molto tempo dopo l’epoca di Isaia. Un commentario sostiene che è “il prodotto di molte menti e di molte generazioni”. (Concise Bible Commentary, a cura di Lowther Clarke) **** Ma chi fa simili asserzioni trascura il fatto che più di una volta Gesù Cristo e i suoi discepoli attribuirono questo libro a Isaia. — Matteo 3:3; 15:7; Luca 4:17; Giovanni 12:38-41; Romani 9:27, 29.
*** se si cercano conferme sempre dalla stessa fonte, si arriverà sempre alle stesse conclusioni. I 4 vangeli presentano numerose differenze. Chi ci assicura che lo scrittore abbia udito davvero Gesù pronunciare queste parole? Chi ci assicura che dicesse una verità? Che razza di dimostrazione plausibile è trovare affermazioni nello stesso libro che metti in discussione? 
ESEMPIO: secondo la Bibbia Gesù una volta disse ai suoi discepoli: "io sono con voi tutti i giorni fino al termine del sistema di cose".
Possiamo dimostrare in modo incontestabile come questo sia avvenuto da 2000 anni a questa parte?
Ciò non bastasse, alcuni critici della Bibbia, come lo studioso J. R. Dummelow, affermano che le profezie contenute nel libro di Daniele “erano in realtà avvenimenti già accaduti che l’autore spacciò per antiche predizioni”. Nel dir questo trascurano ancora una volta la testimonianza di Gesù Cristo stesso. Gesù fece riferimento a quella che chiamò “la cosa disgustante che causa desolazione, dichiarata per mezzo del profeta Daniele, stabilita in un luogo santo”. (Matteo 24:15) Per un cristiano sarebbe ragionevole credere che Gesù Cristo sia stato complice di un inganno e che abbia contribuito a far passare dei fatti storici per profezie? No di certo.

Che differenza fa?

Ma fa differenza sapere chi ha scritto i libri della Bibbia? Sì, e tanta. Che valore avrebbe per voi un documento considerato il testamento di un amico se risultasse che in effetti non è stato lui a scriverlo? Supponete che degli esperti vi dicano che è un falso: dei conoscenti benintenzionati hanno messo per iscritto ciò che ritenevano fossero i desideri del vostro amico. Questo fatto non priverebbe di valore il documento? Potreste essere davvero sicuri che esprime proprio i desideri del vostro amico?
Lo stesso criterio vale per la Bibbia. Non sorprende che tante persone, anche quelle che si professano cristiane, ignorino tranquillamente quanto essa dice su *****argomenti come onestà, moralità sessuale, ecc. Vi sarà capitato di sentire qualcuno affermare sprezzantemente “Sì, ma è nell’Antico Testamento”, o cose del genere, come a dire che non è poi così importante. E questo malgrado il fatto che l’apostolo Paolo si sia riferito al cosiddetto Antico Testamento come agli “scritti sacri” che furono ispirati da Dio.
***** vedere elenco versetti a fine articolo "versetti incoraggianti"
“Ma non si possono certo trascurare tutte le prove fornite da esperti e studiosi”, potreste obiettare. Ovviamente no! Per esempio, abbiamo un debito di riconoscenza verso gli studiosi sinceri che ci hanno permesso di risalire al testo originale della Bibbia. Naturalmente, mentre nel corso dei secoli il testo biblico veniva copiato e ricopiato, ******sono stati introdotti dei piccoli errori. Ma ricordate una cosa: c’è una bella differenza tra riconoscere che furono fatti piccoli errori  nel ricopiare il testo biblico e accantonare l’intera Bibbia considerandola il prodotto dell’uomo.
****** "piccoli errori" li chiamano, primo tra tutti far sparire il nome di Dio? Ma il suo spirito non doveva preservarlo?  E poi si sa che questi piccoli errori sono in realtà grandi contraddizioni e una manipolazione eseguita da religiosi ipocriti...

Inoltre, cosa più importante, la Bibbia non è mai pervenuta sotto forma di libro rilegato nei tempi antichi, ma in decine di rotoli singoli. Chi è stato incaricato da Dio per selezionare e scegliere i rotoli "giusti"? Dove è inserito un indice, in questi rotoli, che possa far capire quali sono questi autentici? 

Continuate ad avere fede negli “scritti sacri”









Abbiamo un debito di riconoscenza verso gli studiosi sinceri che ci hanno permesso di risalire al testo originale della Bibbia
Poco prima di dire che la Bibbia era ispirata da Dio, Paolo aveva spiegato a Timoteo perché quel libro ispirato era essenziale. “Negli ultimi giorni”, aveva detto, “uomini malvagi e impostori progrediranno di male in peggio, sviando ed essendo sviati”. (2 Timoteo 3:1, 13) Già ai giorni di Paolo uomini apparentemente “saggi” e “intellettuali” usavano “argomenti persuasivi” per ingannare altri e indebolirne la fede in Gesù Cristo. (1 Corinti 1:18, 19; Colossesi 2:4, 8) Per proteggersi dalla loro influenza, Timoteo doveva seguire l’esortazione dell’apostolo Paolo: ‘rimanere nelle cose che aveva imparato dall’infanzia attraverso gli scritti sacri’ di origine divina. — 2 Timoteo 3:14, 15.
Seguire tale esortazione è altrettanto importante in questi “ultimi giorni”. Non sottovalutate il pericolo di essere sviati da quelli che spesso sono “argomenti persuasivi” presentati da alcuni con grande abilità. Piuttosto, come i cristiani del I secolo, proteggetevi riponendo completa fiducia in ciò che imparate dalla Bibbia, davvero l’ispirata Parola di Dio.
I testimoni di Geova saranno felici di aiutarvi a riporre fede nella Bibbia. Possono mostrarvi che i suoi princìpi si sono rivelati assolutamente validi nel corso della storia, che quando tocca argomenti scientifici concorda con la scienza, che è del tutto coerente dall’inizio alla fine, che le sue profezie si sono infallibilmente avverate, e molte, molte altre cose. Se lo desiderate, scrivete agli editori di questa rivista per avere quelle informazioni che hanno aiutato milioni di persone sincere a capire che la Bibbia è davvero la Parola di Dio.

fine articolo da jw.org
* gli asterischi con le note sono commenti aggiunti da questo blog

* * * * *
elenco di versetti "incoraggianti" nella Bibbia:

Antico Testamento

Genesi, 34:13 – Sichem si unì carnalmente – in un atto prematrimoniale – a Dina, figlia di Giacobbe, destando la collera degli altri suoi figli. L’unione previa circoncisione era considerata da Giacobbe un disonore e, per questo, a Sichem, a suo padre Camor, e ad ogni maschio della città fu richiesta la circoncisione, che avrebbe reso ogni uomo idoneo all’unione con le altre sue figlie. Tre giorni dopo, mentre gli uomini ancora pativano i dolori dell’operazione, “due dei figli di Giacobbe, Simeone e Levi, fratelli di Dina, presero ciascuno la propria spada, assalirono la città che si riteneva sicura, e uccisero tutti i maschi.” – “Passarono a fil di spada anche Camor e suo figlio Sichem, presero Dina dalla casa di Sichem, e uscirono.” – “I figli di Giacobbe si gettarono sugli uccisi e saccheggiarono la città, perché la loro sorella era stata disonorata” – “presero le loro greggi, i loro armenti, i loro asini, quanto era nella città e nei campi.” – “Portarono via come bottino tutte le loro ricchezze, tutti i loro bambini, le loro mogli e tutto quello che si trovava nelle case.“
Genesi, capitoli 6 e 7 – Malcontento della malvagità dell’uomo, Dio sterminò ogni creatura del pianeta risparmiando soltanto la famiglia di Noè. Uomini, donne, bambini ed animali morirono annegati in una impensabile agonia.
Genesi, 19:6 – Una sera, Lot ospitò due angeli nella sua casa a Sodoma. Quella stessa sera la casa di Lot fu assalita da una folla di delinquenti omosessuali in cerca di esperienze carnali con gli angeli. Lot cedette volontariamente le sue figlie vergini alla folla, esortandola: “Vi prego, fratelli miei, non fate questo male!” – “Ecco, ho due figlie che non hanno conosciuto uomo: lasciate che io ve le conduca fuori, e voi farete di loro quel che vi piacerà; ma non fate nulla a questi uomini, perché sono venuti all’ombra del mio tetto.”
Genesi, 19:26 – Dio, impassibile davanti alla proposta di stupro delle figlie vergini di Lot, trasformò sua moglie in una statua di sale per aver commesso il nefando crimine di essersi guardata le spalle.
Genesi, 38: 8-10 – Giuda pregò Onan di dormire con la moglie di suo fratello – ucciso da Dio per la sua malvagità – incoraggiandolo: “Va’ dalla moglie di tuo fratello, prenditela in moglie come cognato e suscita una discendenza a tuo fratello.” Onan ottemperò, “ma ogni volta che si univa alla moglie del fratello, disperdeva per terra, per non dare una posterità al fratello.” Dio ritenne questo un gesto malvagio e lo punì con la morte.
Esodo, 2:12 – Mosè scorse un egiziano che picchiava un ebreo. Si guardò intorno e, non trovandovi testimoni, “uccise l’Egiziano e lo nascose nella sabbia.“
Esodo, 7:2-4 – Dio “indurì” il cuore del faraone e pianificò i suoi “prodigi nel paese d’Egitto.“
Esodo, 7:20-21 – Dio trasformò l’acqua del Nilo in sangue. Tutti i pesci morirono e l’acqua divenne imbevibile.
Esodo, 8: 6-7 – Dio inviò una piaga di rane che “coprirono il paese d’Egitto.“
Esodo, 8:16 – Dio inviò una piaga di zanzare.
Esodo, 8:24 – Dio inviò una piaga di mosche velenose. “La terra fu devastata.“
Esodo, 9:5 – Dio, con l’ennesima epidemia, sterminò tutto il bestiame d’Egitto; “ma del bestiame dei figli d’Israele non morì neppure un capo.“
Esodo, 9:10 – Dio inviò una piaga di “ulceri che si trasformarono in pustole sulle persone e sugli animali.“
Esodo, 9:22-25 – Dio inviò una piaga di grandine che colpì uomini e animali, e che spogliò i campi.
Esodo, 12: 29 – Dio uccise il primogenito di ogni famiglia egiziana la cui casa non fosse stata contrassegnata da sangue d’agnello.
Esodo, 17:13 – Il bastone di Dio, retto dalle mani di Mosè sulla vetta del colle, permise a Giosuè di sterminare Amalec e la sua gente “passandoli a fil di spada“.
Esodo, 21:20-21 – Per la legge di Dio “se uno bastona il suo schiavo o la sua schiava fino a farli morire sotto i colpi, il padrone deve essere punito” – “ma se sopravvivono un giorno o due, non sarà punito, perché sono denaro suo.” – Dio approvava la schiavitù.
Esodo, 32:27 – Alla vista del vitello d’oro, Dio comandò ai figli di Levi: “Ognuno di voi si metta la spada al fianco; percorrete l’accampamento da una porta all’altra di esso, e ciascuno uccida il fratello, ciascuno l’amico, ciascuno il vicino.” – “In quel giorno caddero circa tremila uomini” e Dio ne fu compiaciuto.
Levitico, 26:7-8 – Dio ricompensò l’obbedienza assicurando che ogni nemico sarebbe perito per la spada.
Levitico, 26:22 – Dio ammonì la popolazione che, qualora non lo avessero ascoltato, avrebbe inviato loro le bestie feroci: “che vi rapiranno i figli, stermineranno il vostro bestiame, vi ridurranno a un piccolo numero, e le vostre strade diventeranno deserte.“
Levitico, 26:27-29 – “E se, nonostante tutto questo, non volete darmi ascolto, ma con la vostra condotta mi resisterete” – “anch’io vi resisterò con furore e vi castigherò sette volte di più per i vostri peccati.” – “Mangerete la carne dei vostri figli e delle vostre figlie.“
Numeri, 12:9-14 – Dio si stufò della presenza di Maria e, per questo, la colpì con la lebbra, bandendola dall’accampamento per sette giorni.
Numeri, 15:32-26 – Un uomo raccolse della legna di sabato. Per ordine divino dato a Mosè, “tutta la comunità lo condusse fuori dal campo e lo lapidò, e quello morì.“
Numeri, 16:27-33 – Gli uomini si dimostrarono indocili, perciò Dio fece sì che la terra si aprisse ed inghiottisse uomini, donne e bambini.
Numeri, 16:35 – Il fuoco di Dio “divorò i duecentocinquanta uomini che offrivano l’incenso.“
Numeri, 16:49 – Con una piaga, Dio sterminò quattordicimilasettecento uomini.
Numeri, 21:3 – Il Signore affidò i Cananei ad Israele, che “votò allo sterminio i Cananei e le loro città.“
Numeri, 21:6 – Il Signore “mandò tra il popolo dei serpenti velenosi i quali mordevano la gente, e gran numero d’Israeliti morirono.“
Numeri, 21:35 – Con l’approvazione di Dio gli Israeliti si recarono nella città di Og, ne uccisero il re Basan – senza risparmiare i figli – sterminarono l’esercito senza lasciare superstiti, e assunsero il controllo del territorio.
Numeri, 25:4 – “Il Signore disse a Mosè: Prendi tutti i capi del popolo e falli impiccare davanti al Signore, alla luce del sole, affinché l’ardente ira del Signore sia allontanata da Israele.“
Numeri, 25:8 – Fineas, figlio di Eleazar, figlio del sacerdote Aaronne, si recò in una tenda occupata da un uomo israelita ed una donna madianita e “li trafisse tutti e due, l’uomo d’Israele e la donna, nel basso ventre.“
Numeri, 25:9 – Una pestilenza divina sterminò ventiquattromila persone.
Numeri, 31:9 – Su comando divino gli israeliti sequestrarono le donne ed i bambini madianiti, e “presero tutte le spoglie e tutta la preda.“
Numeri, 31:17-18 – Dio ordinò a Mosè di uccidere ogni maschio madianita tra i bambini, e “ogni donna che ha avuto rapporti sessuali con un uomo” – “ma tutte le fanciulle che non hanno avuto rapporti sessuali con uomini, lasciatele in vita per voi.” – Nota: sarebbe interessante scoprire l’astuzia con cui i soldati riconoscevano le donne vergini.
Numeri, 31:31-40 – Dio spartì il bottino di guerra tra i soldati, i sacerdoti e gli israeliti senza tralasciare il tributo al Signore: “seicentosettantacinquemila pecore, settantaduemila buoi, sessantunmila asini e trentaduemila persone, ossia donne che non avevano avuto rapporti sessuali con uomini.“
Deuteronomio, 2:33-34 – Sotto la guida di Dio, gli israeliti sterminarono completamente gli uomini, le donne ed i bambini di Sicon. – “Non vi lasciammo nessuno in vita.“
Deuteronomio, 3:6 – Sotto la guida di Dio, gli israeliti sterminarono completamente gli uomini, le donne ed i bambini di Og. Saccheggiarono il bestiame ed i possedimenti.
Deuteronomio, 7:2 – Dio parlò ad ogni uomo d’Israele e, riguardo i nemici, proclamò: “Tu li voterai allo sterminio; non farai alleanza con loro e non farai loro grazia.”
Deuteronomio, 20:13-14 – Dio stabilì le regole della guerra ordinando il massacro di tutti gli uomini. Tralasciò le donne, i bambini, il bestiame ed i possedimenti che potevano essere tenuti come preda.
Deuteronomio, 20:16 – “Nelle città di questi popoli che il Signore, il tuo Dio, ti dà come eredità, non conserverai in vita nulla che respiri.”
Deuteronomio, 21:10-13 – Secondo la legge di Dio, se un uomo israelita, durante una guerra, avesse avvistato una donna attraente, avrebbe potuto catturarla e tenerla per moglie. La donna, quindi, avrebbe dovuto radersi il capo, tagliarsi le unghie e togliersi i vestiti che indossava al momento della cattura. Avrebbe dovuto piangere suo padre e sua madre per un mese intero. E qualora il soldato non fosse rimasto soddisfatto, avrebbe potuto lasciarla andare “dove vorrà.“
Deuteronomio, 28:53 – La punizione di Dio per i disobbedienti prevedeva che questi mangiassero “il frutto del proprio seno, le carni dei propri figli e delle proprie figlie.“
Giosuè, 6:21-27 – Sotto la direzione di Dio Giosuè distrusse l’intera città di Gerico con la punta della spada; uomini, donne e bambini inclusi. Tenne l’argento, l’oro, il bronzo ed il ferro per Dio e, infine, diede fuoco alla città.
Giosuè, 7:19-26 – Acan rubò “un mantello di Scinear, duecento sicli d’argento e una sbarra d’oro del peso di cinquanta sicli.” – Giosuè e gli israeliti portarono Acan, il bottino, i suoi figli, le sue figlie, il bestiame, gli asini, le mule e tutti i suoi possedimenti sulla valle di Acor, dove li lapidarono e bruciarono vivi.
Giosuè, 8:22-25 – Dio appoggiò Giosuè nel combattere e sterminare dodicimila uomini e donne nella città di Ai. Nessuno sopravvisse.
Giosuè, 10:10-27 – Dio aiutò Giosuè nel massacro dei Gabaoniti.
Giosuè, 10:28 – Con l’approvazione di Dio, Giosuè passò la città di Machedda ed il suo re “a fil di spada” – “Li votò allo sterminio con tutte le persone che vi si trovavano; non ne lasciò scampare una.“
Giosuè, 10:30 – Dio mise la città di Libna nelle mani di Giosuè. “Giosuè la mise a fil di spada con tutte le persone che vi si trovavano; non ne lasciò scampare una.“
Giosuè, 10:32-33 – Dio diede la sua approvazione affinché Giosuè uccidesse ogni uomo, donna e bambino della città di Lachis. Con la spada.
Giosuè, 10:34-35 – Tutti gli abitanti della città di Eglon furono falciati dalle spade di Giosuè e della sua armata.
Giosuè, 10:36-37 – Dio lasciò che Giosuè uccidesse il re di Ebron ed il suo villaggio con ogni suo abitante. – “Non ne lasciò sfuggire una, esattamente come aveva fatto a Eglon; la votò allo sterminio con tutte le persone che vi si trovavano.“
Giosuè, 10:38-39 – “Poi Giosuè con tutto Israele tornò verso Debir, e l’attaccò.” – Morirono tutti.
Giosuè, 11:6 – Dio ordinò a Giosuè di sconfiggere il nemico presso le acque di Merom. “Tu taglierai i garretti ai loro cavalli e darai fuoco ai loro carri.“
Giosuè, 11:8-15 – L’esercito di Giosuè, sotto il comando di Dio, sterminò il nemico “senza lasciarne scampare nessuno.“
Giosuè, 11:20 – “Infatti il Signore faceva sì che il loro cuore si ostinasse a dar battaglia a Israele, perché Israele li votasse allo sterminio senza che ci fosse pietà per loro, e li distruggesse come il Signore aveva comandato a Mosè.“
Giudici, 1:4 – Il Signore mise nelle mani di Giuda i Cananei e i Ferezei. Diecimila vittime.
Giudici, 1:6 – Adoni-Bezec – dei Cananiti – si diede alla fuga, ma l’esercito di Giuda lo raggiunse e “gli tagliarono i pollici e gli alluci.“
Giudici, 1:8 – Dio approvò l’attacco di Giuda alla città di Gerusalemme. L’esercito di Giuda mise la città a ferro e fuoco.
Giudici, 1:17 – “Poi Giuda partì con Simeone suo fratello, e sconfissero i Cananei che abitavano in Sefat; distrussero interamente la città.“
Giudici, 3:29 – Il signore mise i moabiti nelle mani degli israeliti. “In quel tempo sconfissero circa diecimila Moabiti, tutti robusti e valorosi; non ne scampò neppure uno.“
Giudici, 4:21 – Iael, con un martello, piantò un piuolo nella testa di Sisera, “tanto che esso penetrò in terra.“
Giudici, 7:19-25 – Sotto la guida del Signore la gente di Gedeone sconfisse i madianiti. Uccise e decapitò il loro principe e ne consegnò la testa a Gedeone.
Giudici, 8:15-21 – Gedeone castigò gli uomini di Succot con rovi e spine del deserto. Quindi “abbatté la torre di Penuel e uccise la gente della città.“
Giudici, 9:5 – Abimelec assassinò i suoi fratelli.
Giudici, 9:45 – Abimelec e i suoi seguaci uccisero tutti gli uomini della città. Poi li cosparsero di sale.
Giudici, 9:53-54 – Abimelec riposava tranquillo nella città di Tebes quando “una donna gettò giù un pezzo di macina sulla testa di Abimelec e gli spezzò il cranio.” – “Egli chiamò subito il giovane che gli portava le armi, e gli disse: «Estrai la spada e uccidimi, affinché non si dica: “Lo ha ammazzato una donna!”» Il suo servo allora lo trafisse ed egli morì.“
Giudici, 11:29-39 – Iefte sacrificò sull’altare del Signore la sua amata figliuola per ringraziarlo di avergli concesso la vittoria in battaglia.
Giudici, 15:15 – Sansone uccise mille uomini con “una mascella d’asino ancora fresca.“
Giudici, 16:27-30 – Dio concesse a Sansone la forza per buttare giù le colonne del tempio ed uccidere tremila persone.
Giudici, 18:27 – I daniti giunsero a Lais, “da un popolo che se ne stava tranquillo e senza timori; lo passarono a fil di spada e diedero la città alle fiamme.“
Giudici, 19:22-29 – Un viaggiatore di Betlemme, la sua compagna ed un servo erano ospiti nella dimora di un anziano signore a Ghibea quando “gente perversa” circondò l’abitazione chiedendo di “abusare” dell’ospite maschio. L’anziano padrone di casa offrì agli assalitori la sua figlia vergine e la compagna del suo ospite, implorandoli: “Ecco qua mia figlia che è vergine, e la concubina di quell’uomo; io ve le condurrò fuori e voi abusatene e fatene quel che vi piacerà; ma non commettete contro quell’uomo una simile infamia!” – La signora subì uno stupro e morì. Il viaggiatore caricò il corpo senza vita della donna su un asino, tornò a casa, “si munì di un coltello, prese la sua concubina e la divise, membro per membro, in dodici pezzi, che mandò per tutto il territorio d’Israele.“
Giudici, 20:43-48 – Gli israeliti uccisero venticinquemila uomini. Seicento fuggirono nel deserto. Gli israeliti li raggiunsero e “li passarono a fil di spada, dagli abitanti delle città al bestiame, a tutto quello che si trovava; e diedero alle fiamme tutte le città che trovarono.“
Giudici, 21:10-12 – La comunità uccise ogni uomo e ogni donna non vergine di Iabes in Galaad. Trovarono quattrocento vergini da portare con sé.
1 Samuele, 4:10 – I filistei uccisero trentamila soldati israeliti.
1 Samuele, 5:6-9 – Come punizione per aver rubato l’Arca dell’Alleanza, “il Signore colpì gli uomini della città, piccoli e grandi, e un flagello d’emorroidi scoppiò in mezzo a loro.“
1 Samuele, 6:19 – “Il Signore colpì gli abitanti di Bet-Semes, perché avevano guardato dentro l’arca del Signore; colpì settanta uomini fra i cinquantamila del popolo.“
1 Samuele, 7:7-11 – Il Signore aiutò gli uomini di Samuele ad uccidere i filistei, che li inseguirono “e li batterono fin sotto Bet-Car.“
1 Samuele, 11:11 – Sotto la benedizione di Dio, Saul ed il suo esercito massacrarono gli Ammoniti “finché il giorno si fece caldo.“
1 Samuele, 14:31 – Giònata e i suoi uomini sconfissero i filistei, “si gettarono sulla preda e presero pecore, buoi e vitelli e li macellarono e li mangiarono con il sangue.“
1 Samuele, 15:7-8 – Dio ordina a Saul: “Va’ dunque e colpisci Amalek e vota allo sterminio quanto gli appartiene, non lasciarti prendere da compassione per lui, ma uccidi uomini e donne, bambini e lattanti, buoi e pecore, cammelli e asini.“
1 Samuele, 15:33 – “Samuele trafisse Agag davanti al Signore in Gàlgala.“
1 Samuele, 18:27 – Davide ed i suoi uomini uccisero duecento filistei, prelevando “i loro prepuzi“, che Davide “contò davanti al re per diventare genero del re. Saul gli diede in moglie la figlia Mikal.“
1 Samuele, 30:17 – Davide lasciò in vita solo quattrocento filistei, che riuscirono a fuggire.
2 Samuele, 2:23 – Abner colpì Asaèl “con la punta della lancia al basso ventre, così che la lancia gli uscì di dietro ed egli cadde sul posto.“
2 Samuele, 3:30 – Ioab e Abisai vendicarono la morte di Asaèl uccidendo Abner.
2 Samuele, 4:7-8 – Is-Bàal riposava indisturbato nel suo letto quando Recàb e Baanà entrarono nella stanza. “Lo colpirono, l’uccisero e gli tagliarono la testa; poi, portando via la testa di lui, presero la via dell’Araba, camminando tutta la notte.” – Davide non sopportava che un uomo innocente fosse stato ucciso.
2 Samuele, 4:12 – Davide punì Recàb e Baanà uccidendoli, tagliando loro le mani e i piedi ed appendendoli presso la piscina di Ebron.
2 Samuele, 6:6-7 – Il bue che trasportava l’Arca cadde a terra sfinito, e Uzzà accorse per rimetterlo in piedi. “L’ira del Signore si accese contro Uzzà; Dio lo percosse per la sua colpa ed egli morì sul posto, presso l’arca di Dio.“
2 Samuele, 6:22-23 – Davide subì le beffe di Mikal per essersi “scoperto davanti agli occhi delle serve dei suoi servi, come si scoprirebbe un uomo da nulla.” – Così Dio punì Mikal, figlia di Saul, che “non ebbe figli fino al giorno della sua morte.” – Si noti la contraddizione con 2 Samuele 21:8, dove è narrato che Mikal ebbe cinque figli.
2 Samuele, 8:1-18 – Le imprese di Davide compresero l’uccisione di due terzi dei soldati Moabiti, l’azzoppamento di seimilanovecento cavalli, lo sterminio di di ventiduemila siriani e di diciottomila edomiti. Il verso 6 recita: “Il Signore rendeva vittorioso Davide dovunque egli andava.“
2 Samuele, 10:18 – Davide uccise settecento pariglie di cavalli e quarantamila Aramei.
2 Samuele, 11:14-27 – Davide desiderò ardentemente la moglie di Uria, quindi lo fece uccidere in battaglia perché potesse avere Betsabea tutta per sé.
2 Samuele, 12:1 – “Ma ciò che Davide aveva fatto era male agli occhi del Signore.” – Per punirlo il Signore uccise il suo bambino.
2 Samuele, 13:1-15 – Il figlio di Davide – e di Betsabea – Amnòn si innamorò di sua sorella Tamàr, vergine. Tamàr protestò i corteggiamenti del fratello, ma – verso 14 – “egli non volle ascoltarla: fu più forte di lei e la violentò unendosi a lei.“
2 Samuele, 13:28-29 – Il fratello di Tamàr, Absalom, ordinò ai suoi uomini di rendere ebbro Amnòn per poi ucciderlo e vendicare lo stupro di sua sorella.
2 Samuele, 18:6-7 – L’armata di Davide sterminò ventimila uomini nella foresta di Efraim.
2 Samuele, 18:15 – Ioab “prese in mano tre dardi e li immerse nel cuore di Assalonne, che era ancora vivo nel folto del terebinto.” – “Poi dieci giovani scudieri di Ioab circondarono Assalonne, lo colpirono e lo finirono.“
2 Samuele, 20:10-12 – Ioab conficcò un pugnale nello stomaco di Amasà, rovesciandone l’intestino per terra. Amasà morì nel bel mezzo della strada rotolandosi nel suo stesso sangue.
2 Samuele, 24:15 – Dio mandò una pestilenza sulla città di Israele per punire Davide del suo peccato. Morirono settantamila innocenti.
1 Re, 2:24-25 – Solomone uccise Adonia.
1 Re, 2:29-34 – Solomone uccise Ioab.
1 Re, 13-15-24 – Un profeta mentì ad un uomo, convincendolo a bere acqua e mangiare pane in un posto in cui il Signore aveva precedentemente proibito lui di farlo. L’uomo, rassicurato, mangiò e bevve in quel posto. Dio mandò un leone a punirlo, “il suo cadavere rimase steso sulla strada.“
1 Re, 20:29-30 – Gli israeliti si batterono contro i siriani. L’ammontare di vittime per ogni singolo giorno fu di centomila. Sulle restanti ventisettemila crollò un muro di pietra.
2 Re, 1:10-12 – Elia richiamò un fuoco dal cielo, invocando l’aiuto di Dio, e cinquanta uomini furono consumati dalle fiamme.
2 Re, 2:23-24 – Eliseo camminava per strada quando quarantadue bambini si presero gioco della sua calvizie. “Egli si voltò, li guardò e li maledisse nel nome del Signore. Allora uscirono dalla foresta due orse, che sbranarono quarantadue di quei fanciulli.“
2 Re, 5:27 – Eliseo maledice Ghecazi e i suoi discendenti, per sempre, con la lebbra. “Egli si allontanò da Eliseo, bianco come la neve per la lebbra.“
2 Re, 6:18-19 – Il nemico si incamminò verso Eliseo ed egli, rivolgendosi al Signore, supplicò: “Oh, colpisci questa gente di cecità!. E il Signore li colpì di cecità secondo la parola di Eliseo.” – “Disse loro Eliseo: Non è questa la strada e non è questa la città. Seguitemi e io vi condurrò dall’uomo che cercate. Egli li condusse in Samaria.” – “Quando giunsero in Samaria, Eliseo disse: Signore, apri i loro occhi; essi vedano!. Il Signore aprì i loro occhi ed essi videro. Erano in mezzo a Samaria!“
2 Re, 6:29 – Una donna si lamentò di patire la fame davanti al re di Israele. Era triste perché aveva accettato di cucinare e mangiare suo figlio.
2 Re, 9:24 – Ieu tradì Ioram, poi lo uccise colpendolo con arco e freccia nel mezzo delle spalle. “La freccia gli attraversò il cuore.“
2 Re, 9:27 – Ieu ordinò ai suoi uomini di inseguire ed uccidere Acazia, re di Giuda.
2 Re, 9:30-37 – Ieu fece uccidere Gezebele. “Il suo sangue schizzò sul muro e sui cavalli. Ieu passò sul suo corpo, poi entrò, mangiò e bevve; alla fine ordinò: Andate a vedere quella maledetta e seppellitela, perché era figlia di re.” – “Andati per seppellirla, non trovarono altro che il cranio, i piedi e le palme delle mani.” – “Tornati, riferirono il fatto a Ieu, che disse: Si è avverata così la parola che il Signore aveva detta per mezzo del suo servo Elia il Tisbita: Nel campo di Izreèl i cani divoreranno la carne di Gezabele.” – “E il cadavere di Gezabele nella campagna sarà come letame, perché non si possa dire: Questa è Gezabele.“
2 Re, 10:7 – Ieu ordinò che i settanta figli di Acab venissero decapitati. “Quindi posero le loro teste in panieri e le mandarono da lui.“
2 Re, 10:14 – Ieu ordinò la morte della famiglia di Acab, settantadue persone in totale.
2 Re, 10:17 – Secondo il racconto di Dio Ieu si recò a Samaria e sterminò “tutti i superstiti della casa di Acab fino ad annientarla, secondo la parola che il Signore aveva comunicata a Elia.“
2 Re, 10:19-27 – Ieu intrappolò gli adoratori di Baal nel tempio, poi disse alle guardie: “Entrate, uccideteli. Nessuno scappi.“
2 Re, 11:1 – Atalia distrusse la famiglia reale.
2 Re, 14:5 – Amazia fece giustiziare gli ufficiali che uccisero suo padre.
2 Re, 14:3-5 – Dio si arrabbiò con Amazia, anche se egli aveva fatto ciò che era giusto agli occhi del Signore. Le alte cariche non erano ancora state eliminate, e Dio era geloso dei loro sacrifici sull’altare. Così, Egli punì Azaria con la lebbra.
2 Re, 15:16 – Menachem attaccò la città di Tifsach, distruggendola, e “fece sventrare tutte le donne incinte.“
2 Re, 19:35 – Un angelo del signore sterminò centottantacinquemila uomini nei campi assiri.
2 Cronache, 13:17 – Dio diede il controllo degli israeliti ad Abia e Giuda. Cinquecentomila nemici morirono.
2 Cronache, 21:4 – “Ioram prese in possesso il regno di suo padre e quando si fu rafforzato, uccise di spada tutti i suoi fratelli e, con loro, anche alcuni ufficiali di Israele.“
Isaia, 13:15 – Isaia vide una profezia sulle sorti di Babilonia. “Quanti saranno trovati, saranno trafitti, quanti saranno presi, periranno di spada. I loro piccoli saranno sfracellati davanti ai loro occhi;
saranno saccheggiate le loro case, disonorate le loro mogli.“
Isaia, 13:18 – “Con i loro archi abbatteranno i giovani, non avranno pietà dei piccoli appena nati, i loro occhi non avranno pietà dei bambini.“
Isaia, 14:21-23 – “Preparate il massacro dei suoi figli a causa dell’iniquità del loro padre e non sorgano più a conquistare la terra e a riempire il mondo di rovine. Io insorgerò contro di loro – parola del Signore degli eserciti -, sterminerò il nome di Babilonia e il resto, la prole e la stirpe – oracolo del Signore -. Io la ridurrò a dominio dei ricci, a palude stagnante; la scoperò con la scopa della distruzione – oracolo del Signore degli eserciti -.“
Isaia, 49:26 – La punizione di Dio contro coloro che attaccano Israele: “Farò mangiare le loro stesse carni ai tuoi oppressori, si ubriacheranno del proprio sangue come di mosto.“
Geremia, 16:4 – La parola del Signore a proposito dei bambini nati in questa terra: “Moriranno di malattie strazianti, non saranno rimpianti né sepolti, ma saranno come letame sulla terra. Periranno di spada e di fame; i loro cadaveri saranno pasto degli uccelli dell’aria e delle bestie della terra.“
Esdra, 6:12-13 – Il decreto del re Dario stabilì che, qualora qualcuno avesse cambiato il suo editto, “si tolga una trave dalla sua casa, la si rizzi ed egli vi sia impiccato. Poi la sua casa sia ridotta a letamaio.“
Ezechiele, 20:26 – Israele insorse, e la punizione di Dio fu sobria. “Feci sì che si contaminassero nelle loro offerte facendo passare per il fuoco ogni loro primogenito, per atterrirli, perché riconoscessero che io sono il Signore.“
Ezechiele, 23:34 – Dio predispose che le prostitute bevessero una coppa di sdegno e si lacerassero i seni.
Ezechiele, 23:45-47 – Dio punì l’adulterio: “Si farà venire contro di loro una folla ed esse saranno abbandonate alle malversazioni e al saccheggio. La folla le lapiderà e le farà a pezzi con le spade; ne ucciderà i figli e le figlie e darà alle fiamme le case. Eliminerò così un’infamia dalla terra e tutte le donne impareranno a non commettere infamie simili.“
Osea, 13:16 – In seguito alla ribellione di Israele: “si alzerà dal deserto il soffio del Signore e farà inaridire le sue sorgenti, farà seccare le sue fonti, distruggerà il tesoro di tutti i vasi preziosi.“

Nuovo Testamento

Matteo, 5:17 – “Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento.” – Gesù appoggia gli omicidi di massa, gli stupri, le schiavitù, le torture e gli incesti descritti nel Vecchio Testamento.
Matteo, 8:12 – Gesù avverte delle torture eterne dell’inferno: “i figli del regno saranno cacciati fuori nelle tenebre, ove sarà pianto e stridore di denti.“
Matteo, 10:35-36 – Gesù motiva la sua venuta: “Non pensate che io sia venuto a mettere pace sulla terra; non sono venuto a metter pace, ma spada. Perché sono venuto a dividere il figlio da suo padre, la figlia da sua madre, la nuora dalla suocera; e i nemici dell’uomo saranno quelli stessi di casa sua.“
Matteo, 11:21-24 – Le opere di Gesù non impressionarono le città di Corazid, Betsaida e Capernaum. Gesù disse: “Guai a te!” e le destinò ad una sorte peggiore di quella toccata a Sodoma.
Matteo, 8:21 – Un uomo decise che, prima di seguire Gesù nella sua impresa, avrebbe seppellito suo padre appena deceduto. Gesù rispose: “Seguimi, e lascia che i morti seppelliscano i loro morti.“
Marco, 4:10 – Nella parabola del seminatore Gesù spiegò ai suoi discepoli che era solito utilizzare parabole al fine di accrescere la loro confusione, “affinché non si convertano, e i peccati non siano loro perdonati.“
Marco, 7:10 – Secondo la legge dell’Antico Testamento ogni bambino che avesse dimostrato odio nei confronti dei genitori sarebbe stato condannato a morte.
Luca, 8:32-33 – Gesù trasferì dei demoni dal corpo di un uomo nudo ad un branco di porci, “e quel branco si gettò a precipizio giù nel lago e affogò.” – Gli abitanti supplicarono Gesù di abbandonare la città.
Luca, 12:47 – Gesù avvertì che un servo di Dio che non avesse rispettato la volontà del suo Padrone avrebbe ricevuto “molte percosse.“
Luca, 19:26 – Nella parabola delle dieci mine il padrone – Dio – disse di quelli che avessero deciso di non seguirlo: “conduceteli qui e uccideteli in mia presenza.“
Giovanni, 6:53-66 – Gesù invitò i suoi discepoli a mangiare la sua carne e bere il suo sangue. Malgrado il tono metaforico molti discepoli non condivisero l’idea e decisero di abbandonarlo.
Atti, 5:1-9 – Anania mentì sull’ammontare ricavato dalla vendita della sua proprietà per tenere per sé parte di quella somma. Dio uccise lui e sua moglie.
Romani, 1:26-27 – Paolo dice che lesbiche ed omosessuali meritano la dannazione eterna.
Lettera agli efesini, 1:4-5 – Malgrado le istruzioni elargite da Gesù sul come riconoscerlo come salvatore, Egli dice che Dio ha già “predestinato” coloro i quali saranno salvati secondo la Sua volontà.
Ebrei, 12:20 – Dio predispose che ogni animale accampato sul monte Sion venisse lapidato.
1 Pietro, 1:20 – Dopo il fallimento dell’esperimento di Dio nel giardino dell’Eden, la catastrofe di Noè e la soluzione finale del sacrificio di Cristo, scopriamo che Gesù fu predestinato alla morte fin dal principio. Fu tutto “già designato prima della creazione del mondo.“
Apocalisse, 6:8 – Alla fine dei tempi, Dio autorizzerà la Morte a falciare il 25% della popolazione terrestre “con la spada, con la fame, con la mortalità e con le belve della terra.“



* * * * *




Stai leggendo questa pagina da un cellulare?



indirizzo email dell'amministratore del blog:

147 commenti:

  1. Un recente articolo su JW.ORG afferma che la Bibbia è parola di Dio, ma le prove a sostegno presentate sono solo affermazioni della Bibbia stessa.

    Come dire che il Corano è il libro di Dio, perchè Maometto ne attesta l'autenticità...

    Oltretutto menziona le qualità morali menzionate nella Bibbia, tralasciando tutte le atrocità contenute in essa.
    L'elenco dei versetti riportato è solo un copia-incolla da altro sito.

    Basterebbe considerarne un terzo di quelli menzionati per avere un'idea chiara sull'argomento

    RispondiElimina
  2. Mi chiedo ancora oggi come abbia fatto a pubblicizzare tale libro... Una spiegazione me la dò, e cioè che quando si "studiava", in realtà si studiavano le pubblicazioni Watchtower e non la Bibbia, pubblicazioni che sorvolano gli episodi scomodi se non li occultano.
    Inoltre se permetti John volevo con pochi dati dimostrare che per chi guida i Testimoni di Geova la Bibbia viene DOPO le pubblicazioni per importanza:
    Sul sito jw.org loro stessi dicono che la Trad. Nuovo Mondo è tradotta in più (?) di 115 lingue. Nel contempo scrivono che le loro pubblicazioni vengono prodotte in più di 750 lingue...
    https://www.jw.org/it/testimoni-di-geova/attivit%C3%A0/editoriale/tnm-bibbia-in-lingua-materna/

    Va detto che l'Alleanza Biblica Universale, ad esempio, ha tradotto Bibbie intere e parti di esse in diverse centinaia di lingue.

    RispondiElimina
  3. e i TDG pieni di amore e sorrisetti sulla faccia ..andrebbero a suonare i campanelli predicando e conducendo studi biblici anche queste porcherie ?

    RispondiElimina
  4. penso che se non ci fosse stato l'impero romano che ci ha visto uno strumento x regimentare i popoli romani, e trarne un ritorno x comandare i suoi popoli sparsi x l'europa, oggi non si parlerebbe del cristianesimo, si sarebbe affermato ancora di + l'ebraismo.

    RispondiElimina
  5. N.b.
    Scusate il nome del geologo era Robert Ballard.

    RispondiElimina
  6. Se può interessarvi ci sono queste e altre decine di documenti tra cui libri interi a conferma del.diluvio biblico.

    ARCA DI NOE': PALEGO, LA PROVA E' NEL GHIACCIO NERO DI CATRAME

    'DAL GHIACCIAIO SULL'ARARAT TRACCE DEL RIVESTIMENTO ISOLANTE'

    Roma, 7 ott. -(Adnkronos)- Un'area di ghiaccio nero, resa scura dal catrame a causa del progressivo sfaldamento del rivestimento isolante nel corso dei secoli, sarebbe l'indizio rivelatore della presenza dell'Arca di Noe' sul monte Ararat, imprigionata nel ghiacciaio 'Parrot'. Ne' e' certo Angelo Palego, il ricercatore che sostiene di aver localizzato la mitica imbarcazione interpretando alla lettera i testi della Bibbia.

    A conferma delle proprie argomentazioni, Palego mette a disposizione della comunita' scientifica una serie di fotografie scattate dal satellite 'Lancet' da 840.000 metri di quota sulla zona dell'Ararat. In prossimita' di una sagoma che il ricercatore sostiene trattarsi dell'Arca, si nota un'area di ghiaccio particolarmente scuro. ''Il catrame con il quale l'Arca era isolata -sottolinea Palego- si sta lentamente scomponendo e produce una polvere nera che tinge il ghiaccio circostante''.

    Palego ha portato a termine tredici spedizioni sull'Ararat, una delle quali insieme a Reinhold Messner. Qualche anno fa, nel corso di una delle tante missioni alla ricerca dell'Arca, Palego venne sequestrato dai separatisti Curdi e successivamente rilasciato. Il ricercatore presentera' dopodomani i risultati delle ultime spedizioni nel corso di una conferenza organizzata dall'associazione culturale 'Crovni' a San Marino presso il centro sociale 'Dogana'.

    (Mac/Gs/Adnkronos)

    Altra fonte....

    13 magggio 2010 ,
    La spedizione, la prima che ha visto coinvolto il governo turco, risale allo scorso ottobre e ha visto impegnati, oltre ai funzionari di Ankara, anche il Media Evangelism di Hong Kong e il Noah’s Ark Ministry International. A circa quattro mila metri di altitudine sul monte Ararat, in un punto di cui non sono state rivelate le coordinate, i quindici archeologi hanno rinvenuto una struttura dai tratti curvi, con contenitori, porte, chiodi e resti di funi, che potrebbero essere cavezze per legare animali. Un archeologo turco presente sul posto, Oktay Belli, dell’Università di Istanbul, ha spiegato che è impensabile che si tratti di ciò che avanza di un insediamento umano perché non sono mai stati trovati villaggi o abitazioni sopra i 3.500 metri d’altezza. Un altro ricercatore, l’olandese Gerrit Alten, ha dichiarato alla stampa di Hong Kong che «c’è un’eccezionale quantità di prove concrete che la struttura trovata sull’Ararat sia l’Arca di Noé». Uno degli esploratori, Yeung Wing-cheung, di Hong Kong, ha affermato che «non possiamo dire al 100 per cento che si tratta dell’Arca di Noè, ma pensiamo di poterlo dire al 99,9 per cento».

    Il gruppo di archeologi ha spiegato di aver già invitato le autorità turche a richiedere all’Unesco che il sito sia inserito nella lista del patrimonio mondiale dell’umanità e di proteggerlo fino a quando un’indagine archeologica più approfondita non possa esservi condotta. Non è la prima volta che esploratori o avventurieri provenienti da diverse parti del mondo affermano di aver ritrovato l’Arca di Noè sull’Ararat. Secondo la tradizione biblica, infatti, l’imbarcazione si fermò proprio sulla cima di quel monte quando le acque si ritirarono al termine del diluvio.

    Non possiamo affermare che si tratti proprio dell'arca di Noè al 100% , ma lo possiamo affermare al 99,9 %.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. URIA... davvero... neanche la Watchtower, figurarsi la comunità scientifica, da credito alle "sensazionali scoperte" di Palego (che tra l'alto era un TdG, se lo è ancora non so).

      "Va ricordato innanzitutto che la Bibbia non dice dove si posò esattamente l'arca dopo che le acque del Diluvio si erano ritirate. Menziona semplicemente "i monti di Ararat".
      E' naturale che esploratori e persone che fanno congetture concentrino le loro ricerche sulla vetta più alta della regione. Ma le Scritture non specificano che Dio abbia fatto posare l'arca proprio sulla cima del monte Ararat ... Sembra pure improbabile che, una volta usciti dall'arca, essi e i numerosi animali scendessero da un alto monte come se fossero degli scalatori. ...

      E a prescindere dal luogo dove si posò nella regione dell'Ararat, l'arca non potrebbe essere sparita secoli fa a causa di deterioramento e trafugamento?"

      Delle notizie citate dovresti, per completezza, riportare anche:

      "Uno dei membri della spedizione si è in seguito dissociato dal proprio gruppo sostenendo che il legno ritrovato sull'Ararat era stato probabilmente portato lì appositamente da alcuni manovali curdi che erano a conoscenza della spedizione."

      Per quanto riguarda le foto di Palego, che ripetiamo sostiene di aver trovato l'arca da DELLE FOTO ma non ha trovato mai nulla fisicamente, ecco le foto:

      http://www.infotdgeova.it/scienza/fotopalego.php

      Considera un po' le info a questo link:

      http://www.infotdgeova.it/scienza/arca1.php

      o questo:

      http://www.jwfacts.com/watchtower/flood-noah-global.php

      Elimina
    2. Potresti, inoltre, per amore della conversazione, elencare le "decine di documenti tra cui libri interi a conferma del DILUVIO BIBLICO"?
      Sarebbero delle scoperte sensazionali, da nobel, perchè ribalterebbero la scienza per come l'abbiamo conosciuta fino ad ora, nonchè l'archeologia, la paleontologia... ecc.ecc.

      Elimina
  7. cosa non si fa per il vil denaro! Sperano in una mandria continua di turisti che portano soldi e li spendono li. Come accade nei vari santuari mariani e di medjugori ...
    La scritta poi ... "secondo la tradizione" fa il paio con "leggenda vuole ..."
    tutto fa brodo x muovere e indirizzare denaro per i creduloni a cui piace sognare.

    RispondiElimina
  8. Non voglio insistere ma le prove vanno considerate tutte.....

    Volevo chiedere a John se può pubblicare il.mio commento che introduceva le fonti che vi ho citato prima .....sempre che possono essere utili all'argomento. .

    Se volete possiamo commentare Robert Ballard .....oceanografico di fama mondiale noto per aver trovato i resti del Titanic.

    Il diluvio biblico è realmente accaduto: ecco le prove di Robert Ballard

    Pubblicato il 13 dicembre 2012 da admin

    La storia dell’Arca di Noè potrebbe essere vera? Robert Ballard, direttore e professore di oceanografia all’Istituto di Archeologia Oceanografica dell’Università di Rhode Island, molto noto per i sui lavori di ricerca in archeologia subacquea, divenuto famoso in tutto il mondo per le scoperte e localizzazioni dei relitti del RMS Titanic nel 1985, afferma di aver trovato le prove di un immensa inondazione avvenuta intorno al 5600 a.C. nella regione del Mar Morto.

    Un diluvio di proporzioni apocalittiche, proprio come quello narrato dalla tradizione biblica dell’Arca di Noè, potrebbe essere realmente accaduto. Ad affermarlo è Robert Ballard in una intervista rilasciata alla ABC News, che con il suo team ha scoperto prove evidenti che suggeriscono che il Diluvio Universale descritto nella Bibbia potrebbe essere basato su eventi realmente accaduti.

    Ballard è partito dalla controversa teoria di due ricercatori della Columbia University secondo la quale il Mar Nero è la dimostrazione più evidente di quel lontano cataclisma narrato dalla Antico Testamento (e in forme assai simili da molti altri testi sacri di antiche civiltà).

    Come spiega lo stesso Ballard, circa 12 mila anni fa, gran parte del mondo era coperto di ghiaccio e il Mar Nero è un grande lago di acqua dolce circondato da terreni agricoli. Intorno al 5600 a.C., quando i ghiacciai cominciarono a sciogliersi nel corso di un periodo di riscaldamento globale della Terra, una immensa quantità di acqua cominciò a precipitare verso gli oceani del mondo, causando immani inondazioni in ogni parte del mondo, in particolare

    “Nel  Connecticut, dove c’è casa mia, il ghiacciai doveva essere alto più di un miglio e si estsndeva fino al Polo Nord, con un estensione di quasi 15 milioni di chilometri, un bel cubetto di ghiaccio!”, scherza Ballard. “Poi il ghiaccio ha cominciato a sciogliersi. Fu la madre di tutte le alluvioni”.

    La ricerca del noto oceanografo segue uno studio del 1997 di Willian Ryan e Walter Pitman che, attingendo a testimonianze archeologiche e antropologiche, stimarono che “sedici chilometri cubi di acqua” venivano versati ogni giorno e che il diluvio continuo per almeno 300 giorni. Furono inondati più di 60 mila chilometri di terreno e il livello del lago salì di centinaia di metri, trasformandosi nell’attuale Mar Nero e causando una migrazione di massa di numerosi specie animali in tutta Europa.

    Secondo lo studio dei due ricercatori, la forza dell’acqua era 200 volte superiore a quella delle Cascate di Niagare, spazzando via ogni cosa sul suo cammino.  I risultati sono sostenuti dalla datazione al carbonio e dalle immagini sottomarine ottenute con il sonar. La conclusione è che la storia del diluvio di Noè potrebbe fondarsi proprio su questo evento storico.

    “Siamo andati sul posto a cercare prove dell’alluvione. Non fu un lento avanzare delle acque, un progressivo innalzamento del livello del mare, ma un’inondazione improvvisa: le terre che allora vennero sommerse sono tuttora sommerse”, spiega Ballard alla ABC News.
    Continua...



    RispondiElimina
  9. Infatti, la squadra ha trovato un antica spiaggia sommersa (circa 122 metri sotto la superficie del Mar Nero) che è la prova dell’antica inondazione. Analizzando le conchiglie trovate lungo quel litorale sottomarino con la datazione al carbonio, Ballard ritiene di poter datare il diluvio intorno 5600 a.C.

    “Probabilmente è stato un evento terribile”, racconta Ballard. In un attimo, quasi 150 mila chilometri quadrati di terra si trovarono sommersi dalle acque, cancellando migliaia di vite umane, animali e vegetali. E’ verosimile che questo evento sia rimasto talmente impresso nella coscienza dei sopravvissuti da volerlo tramandare di generazione in generazione, fino a cristallizzarsi nel racconto biblico di Noè con connotazioni di tipo religioso.

    Nel libro della Genesi, Dio è addolorato dalla corruzione umana e decide di inondare la Terra per rinnovarla. Sarà Dio stesso a dare le istruzioni a Noè per la costruzione della mitica Arca che porterà in salvo la famiglia del patriarca e numerose specie animali. Nella bibbia, l’Arca è descritta come una grossa imbarcazione pari a 300 cubiti di lunghezza ( circa 140 metri).

    Nonostante la squadra di Ballard abbia rinvenuto i resti di un antico naufragio, è improbabile che possa trattarsi dell’Arca di Noè. Nel corso degli ultimi 200 anni, le voci e le rivendicazioni di avvistamenti e ritrovamenti sono state numerose, ma nessuna prova scientifica è stata mai prodotta per provare la sua esistenza.

    “Il naufragio che abbiamo scoperto risale al 500 a.C., in pieno periodo classico”, spiega Ballard. “Ma non mi arrendo. E’ solo una questione di statistiche”. Ballard spera di trovare anche le prove del popolo che abitava il mondo che è stato spazzato via dall’inondazione.

    Lui è il suo team prevedono di tornare in Turchia la prossima estate. “E’ sciocco pensare di riuscire a trovare la nave”, continua Ballard. “Ma potremo trovare le persone che vivevano in quella zona? Riusciremo a trovare i villaggi che ora si trovano sott’acqua? La risposta è sì”.

    RispondiElimina
  10. Dal racconto che fa LA GUIDA ALPINA NELLA SPEDIZIONE DEL 2002 SUL GHIACCIAIO PARROT.......Claudio Schranz....nel libro l'ombra del diluvio.....primo libro.


    " Giunto in prossimità di un crepaccio che gli impediva di proseguire alzò lo sguardo, e quello che vide rimase impresso nei suoi ricordi come uno dei momenti più emozionanti della sua vita.

    Si trovava di fronte a una serie di travi che fuoriuscivano dal ghiaccio, nel punto in cui si supponeva trovarsi uno dei due tronconi in cui l’Arca sembra essersi spezzata.

    Nel respiro affannoso di Schranz vi è tutta l’emozione del momento: l’aria rarefatta dona un fascino ancora maggiore a questo documento, certamente uno dei più straordinari ritrovamenti del nostro secolo. Di fronte a questo video la platea degli intervenuti alle presentazioni del romanzo L’OMBRA DEL DILUVIO rimane sempre ammutolita; si tratta del più straordinario documento in nostro possesso che attesta la presenza di una struttura costituita da grossi travi di legno molto antiche poco lontano dal punto indicato dalla Bibbia come approdo dell’Arca di Noè..

    Ma è davvero L’Arca di Noè? Se non lo è che cosa può essere?

    Chi può aver portato in alta quota travi tanto grandi e perché?

    La struttura è spezzata in due parti e quella trovata da Schranz e’ rimasta da secoli nel ghiaccio nella stessa posizione poiché è bloccata da uno sperone di roccia che la tiene saldamente ferma al suo posto; non si è spostata a causa dei movimenti del ghiacciaio, né a causa dei forti terremoti che hanno interessato l’area in più secoli.

    Una successiva spedizione nel 2010 da parte dell’alpinista e dei suoi collaboratori ha portato alla luce vari pezzi di legno provenienti dalle stesse travi. La datazione sembra corrispondere a quella degli eventi disastrosi descritta dalla Bibbia, nel III millennio a. C.

    Se volete una risposta chiara, precisa a queste domande, supportata dalle prove e dalle testimonianze di chi ha visto questa struttura e con la consulenza degli uomini coinvolti nell’impresa, e se desiderate avere altre utili informazioni e volete sapere cosa si cela al suo interno, troverete le risposte nel mystery-thriller L’OMBRA DEL DILUVIO (Libro Primo, Pierluigi Tombetti, Eremon Edizioni) in tutte le librerie, completamente basato su dati e prove scientifiche e storiche".

    Sono solo delle fonti .......ognunonsi faccia le sue conclusioni.
    Le mie impressioni sono contenute nel commento che non vedo ancora pubblicato...a buon rendere.

    RispondiElimina
  11. la data + recente delle ricerche che hai citato risale al 2012 o sbaglio? Pubblicato da un certo "ADMIN" generico ed anonimo al 1000x1000. Questo anonimo le pubblica nel 2012, segno che risalgono a tempo addietro. sapere un po di scienza, fa comprendere perchè si trovano in sedimenti rocciosi o di altra natura, mitili o frutti di mare con guscio. La scienza in merito chiarisce con spiegazioni scientifiche. Vai a studiare:
    https://books.google.it/books?id=-PVJ26fJPHkC&pg=PA99&lpg=PA99&dq=stratificazioni+e+sedimenti+con+mitili&source=bl&ots=Pp6qozjnHc&sig=JPEtVo5TLG5IM30mrZ4DAENOweA&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwiCq-aEjLbUAhXGa1AKHbghAHYQ6AEIQDAI#v=onepage&q=stratificazioni%20e%20sedimenti%20con%20mitili&f=false

    dove si riscontano stratificazioni simili.
    ridanno all'epoca geologica della "Pliocene".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma il DIO del universo ..come è possibile che porta l uomo a dire ..potrebbe essere accaduto un diluvio , POTREBBE !!! quel ricercatore dice una cosa, quel altro ne dice un altra... un racconto parla di un diluvio locale , un altro di un diluvio universale , possibile che questo DIO lascia sempre l essere umano SOMMERSO da dubbi e in dibattiti che vanno avanti da millenni ? e se non hai FEDE sarai distrutto ad armaghedon o brucerai nel inferno ......Caro Uria ..alla fine ti devi sempre fidare del essere umano ( limitato )...noi nel blog possiamo solo ragionare con la logica di più non possiamo fare....e di cose illogiche nella Bibbia ce ne sono parecchie.

      Elimina
  12. Uria, forse non ci capiamo. Che ci sia stato un evento catastrofico IN UNA ZONA DELLA TERRA che possa aver generato le tante leggende legate ad un diluvio, compresa quella contenuta nella Bibbia, è un conto. Ma che sia accaduto un diluvio SU TUTTA LA TERRA tale da aver coperto le cime dei monti è proprio fisicamente e scientificamente impossibile. Considera per favore questo articolo:

    http://www.jwfacts.com/watchtower/flood-noah-global.php

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per Victor e Navigatore,

      Sono sicuro che seppure vi portassero l'intera arca di Noè con il video originale di ciò che accadde durante il diluvio, direste che è un mito , la Bibbia non può avere ragione, perché è la parola di uomini.

      Meglio credere a gilgamesh che alla fine si trovò a bocca asciutta quando il suo dio gli disse che non c'era risposta alla sua domanda su come avere l'eterna giovinezza. ..
      Di questi tempi meglio non avere troppe certezze , altrimenti scattano subito le coscienze su cosa fare per mettersi a posto col creatore dell'universo.
      Meglio credere al nulla più assoluto.
      Meglio azzerare l'equazione 1+(-1)=0
      Dio+ (-Dio) = Io
      Si l'io prende il posto di dio.
      Quando sono io a comandare la mia vita va tutto bene.
      Grazie Dio che mi hai fatto tanto intelligente da escluderti dalla mia vita. Io ne so più di te.
      La tua parola è falsa, tu sei falso.
      L'universo è frutto del caso .
      Ma come puoi pretendere che io ti adori per quello che hai fatto ?
      Scusami se sono insensato nel dire non c'è Dio.


      Elimina
    2. Uria, in quanto a prove dell'Arca stiamo ancora a zero. Quanti hanno visto lo jeti, quanti sono saliti su astronavi aliene?
      Ho visto le prove, il mio migliore amico (o meglio il mio ex migliore amico) era un componente di diverse delle spedizioni di palego, compresa la famosa volta dell'arresto. Ho parlato anche con palego (era ancora tdg nel 2015 se ci interessa. Prove zero uria queste non sono prove

      Elimina
    3. Uria scusa, massimo rispetto per chi crede in un Dio personale e nell'ispirazione della Bibbia. É una scelta di fede e la fede non si discute. Ciò che invece dà molto fastidio é il fatto che la persona che ha fede nella Bibbia si senta superiore perché pensa di ubbidire al Creatore dell'universo. Ci credi, vuoi mortificare il tuo io? Nessuno ti critica x la tua scelta. Che però forse, a parer mio potrebbe essere segno di molta chiusura mentale. Ma per rispetto della libertà non te lo dirò mai. Ma poi sentire che mi fai la paternale....questo è davvero troppo! Vedi, in questo blog e in un contesto di persone che tu disprezzi tanto x la mancanza di fede....tu sei libero di esprimere le tue opinioni, seppur solitamente molto diverse e lontane da quelle della maggioranza. In un contesto di persone come te non sarebbe così. Pensaci....forse la libertà e la mancanza di fede in un Dio come quello della Bibbia, non rende così male le persone.... Con questo ripeto il massimo rispetto x le scelte e credenze altrui. Solo vorrei la stessa cosa nei confronti miei e di chi la pensa diversamente

      Elimina
    4. Uria, con i se e con i ma non concludiamo niente. Ci sono prove che il diluvio è avvenuto? NO. Potrebbe essere accaduto per come lo narra la bibbia? Assolutamente NO! Quindi, possiamo parlare quanto vogliamo, ma la realtà non cambia.

      Elimina
    5. Uria .. fare un analisi critica alla Bibbia, significa per forza essere atei ?.....dammi una risposta.

      Elimina
    6. Per facilitare comunque la lettura del link che avevo inviato, magari si sposta in una sezione più appropriata:

      https://jwanalyze.wordpress.com/il-diluvio-universale/

      Elimina
  13. La cosa assurda è che se fosse in vita l'apostolo Paolo, bisognerebbe convincerlo che i suoi scritti siano ispirati perché sarebbe lui il primo a dire che erano solo lettere. Se ci chiedesse chi ha stabilito che fossero ispirate, come rispondereste?

    RispondiElimina
  14. Partendo proprio dalle 10 piaghe, non vedo niente di scandaloso nel modo in cui Dio ha agito.
    Che abbia lasciato indurire il cuore del faraone non vuol dire che fosse sua volontà che agisse in quel modo.
    Poi nel caso di Mosè/amalech furono gli amalechiti a attaccare gli ebrei.E nel caso della conquista della terra promessa Dio aveva posto delle condizioni per la resa.
    E nel caso che avrebbero fatto come i Gabaoniti probabilmente non sarebbero stati uccisi.A
    Hanno scelto loro di combattere. Nel caso di Elia e dei profeti di Baal anche in quel caso Izebeel quanti profeti aveva ucciso prima? Certamente ai tempi del vecchio testamento la disubbidienza dei sovrani di Israele fece si che gli ebrei erano sempre in guerra.Resta da riflettere che malgrado la legge Mosaica era una legge durissima e con anche
    cose che "Dio ha messo per la durezza dei loro cuori" non riuscì comunque nell'intento di portare la pace tra il popolo.
    Le esortazioni dei profeti minori e di Geremia fecero capire al popolo che doveva essere deportato.
    Poi quando venne Giovanni il battezzatore fece battezzare il popolo in segno di Pentimento.
    Ma la gran parte di coloro che "si erano seduti nel seggio di Mosè" disprezzarono il Salvatore Cristo Gesù.

    RispondiElimina
  15. Uria voglio farti questo ragionamento.....tu dici che Dio mise a morte persone veramente malvage ..ok facciamo finta che sia così ...ma perchè Dio ha utilizzato uomini per sterminare altri uomini , donne e bambini a colpi di spade e bruciando tende ? non lo poteva farlo lui direttamente eliminandole senza tanti problemi ? si vede che questo dio (di una bassezza umana) si divertiva a vedere i suoi uomini a fare spargimento di sangue.

    RispondiElimina
  16. Gioventù Bruciata11 giugno 2017 23:19

    @ Uria non per rovinarti la festa, ma da dove hai dedotto che le scoperte di Ballard (tratte dal blog:http://ilnavigatorecurioso.myblog.it/2012/12/13/il-diluvio-biblico-e-realmente-accaduto-ecco-le-prove-di-rob/) confermino il diluvio biblico?????
    Per confermare il diluvio biblico necessita di:
    1) Sia UNIVERSALE,
    2) La datazione sia al 2.370 a.c.
    Dove hai letto questi dati? io leggo dal tuo articolo che:
    1) L'area della terra coinvolta è al massimo di "Furono inondati più di 60 mila chilometri di terreno e il livello del lago salì di centinaia di metri",
    2) Datazione 5.600 a.c.
    Ti sembrano questi i dati scientifici che confermano la bibbia??
    Un consiglio che dò a te e a tutti i TDG che ci leggono:
    Quando volete fare ricerche lasciate stare le vostre pubblicazioni che sono le più ignoranti del mondo e "viziate" e fatele sull'Enciclopedia Cattolica del Vaticano. Lì su questo argomento del diluvio troverete:
    "Dal punto di vista storico, il diluvio appare come una derivazione e un riadattamento della precedente Epopea di Gilgamesh, un mito di origine sumerica. Sebbene gli esegeti moderni non attribuiscano alla narrazione un fondamento reale, un possibile nucleo storico può essere trovato nella controversa teoria dell'inondazione del Mar Nero, databile attorno al 5600 a.C., allorquando il bacino del mare era in realtà un lago più ridotto e venne inondato attraverso il Bosforo dal Mar Mediterraneo, il cui livello si era alzato a causa della fine della glaciazione."
    Addirittura vi mette la fonte: William B. Ryan, Walter C. Pitman III, et al., An abrupt drowning of the Black Sea shelf, Marine Geology, 1997, 138: 119-126,
    Acquistare dei libri sull'archeologia biblica no e????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Gioventù Bruciata , peccato che è solo tempo perso per gli Uria di turno ...... non c'è ignorante più ignorante di chi nega volontariamente di usare il cervello e conoscere senza preconcetti

      Elimina
    2. Davi non è questione di ignoranza. Quando desideri ardentemente una cosa la ritieni vera anche andando contro tutte le evidenze…
      Come l'uomo che sogna di colonizzare l'universo pur sapendo che le distanze e le condizioni ambientali non lo permetteranno mai… almeno con la scienza che abbiamo oggi a disposizione

      Elimina
    3. Perplesso61
      Sicuramente Davi, noi poveri ignoranti pendiamo dalla tua bocca o come scrive il mitico Gioventù bruciata dall'Enciclopedia Cattolica del Vaticano

      Elimina
    4. Perplesso, al di là di tutto ciò che ogni persona possa pensare individualmente , questi commenti e opinioni diverse ci fanno comprendere come il parlare oggi di verità assolute e dimostrate sia completamente inutile....

      Elimina
  17. Riflessivo, tu al tempo degli israeliti avresti avuto poca logica nel capire come stavano veramente le cose.
    Se vuoi avere un idea di dio non farti sviare dal critica perché avresti difficoltà a spiegare i seguenti fatti :
    - nessuno uccida Caino, altrimenti morirà.
    - nel caso un uomo urti una donna incinta ed essa perda il bambino, deve dare anima per anima.
    - non cuocete il capretto nel latte di sua madre.
    Se un uomo commette un omicidio involontario corra in una delle 6 città di rifugio e vi rimanga fino alla morte del sommo sacerdote.
    - non provo diletto nella morte del malvagio.
    - ancora 120 anni e poi porterò un diluvio di acque per cancellare la malvagità dalla terra.

    - 120.000 niniviti risparmiati dal giudizio dopo il pentimento.
    Dopo tutto questo Dio dell'antico testamento non era così cattivo.....
    Potremmo continuare fino ala rivelazione con tutto ciò che Gesù disse di suo padre .


    Gesù non condanno il padre per ciò che fece nel passato, anzi racchiuse l'intera legge mosaica nell'amare questo dio.

    Fu disposto a sacrificarsi per questo dio-padre. Lo conosceva meglio di te e di me.
    Lo imitata alla perfezione, chi ha visto lui , ha visto il padre.
    Anche Gesù e Pietro credevano nel diluvio, l'uno per averlo visto, l'altro per aver visto Gesù placare una tempesta e compiuto miracoli.

    Purtroppo la chiave per capire la Bibbia è un singolo versetto.
    Genesi 1:1 : in principio dio CREÒ i cieli e la terra.
    Se non accetti questa premessa, chiudi la Bibbia è leggi topolino.
    Scusa in anticipo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "non provo diletto nella morte del malvagio"

      E meno male di no! Figurati se lo avesse provato invece!! Poi mi devi spiegare secondo quale logica un Dio che avrebbe il potere di far semplicemente SPARIRE con uno schiocco di dita i """"malvagi"""" (che poi sono quelli che non vogliono inchinarsi a lui, anche se sono fondamentalmente delle brave persone) abbia invece invece dovuto farli passare a fil di spada, bruciare, affogare, ecc.

      "non provo diletto nella morte del malvagio"

      Elimina
    2. il ragionamento di Victor si sposa esattamente con il mio ....il problema sono le risposte di Uria che gira intorno come una giostra , ma non risponde mai esattamente alle domande ..classico comportamento del TDG.

      Elimina
    3. Per uria : preferisco topolino di gran lunga , con la Bibbia ha sofferto molta gente e continuerà a mietere vittime .
      Ogni punto della tua trattazione e smontabile anzi dimostra quanto invece è umano e meschino il tuo dio del vt.
      Caino ( facendo finta .......)era suo figlio , in pratica lui o un suo simile si e ingroppata Eva ed è nato Caino pertanto dispiaceva farlo fuori , in altri casi , tanti , ha ucciso per molto meno .
      le donne incinte ( solo le israelite) avevano una forma di tutela per il feto ???? Anche se fosse questo cosa dimostra ??? Che lui aveva a cuore il bene dei suoi servi anche i nascituri , se erano sani però , altrimenti non dovevano accostarli al tempio tanto meno a lui , vedi la lista delle persone che non poteva nemmeno entrare nel tempio ( senza testicoli , ciechi, ecc) che vigliacco , mi verrebbe da dire
      Non cuocere il capretto nel latte di suo madre ma l'agnello si è anche il vitello ma fammi il piacere
      Assassini involontario ? Anche oggi ci sono pene per omicidio colposo e non serve mica essere dio o Gesù cristo per fare una legge così , suddai uria
      I niniviti? Ne ha iccisi circa 45milioni ( fai i conti uria vedi che tornano ) e ne risparmia 120mila , una goccia nel mar nero ( a proposito delle tue masturbazioni mentali per iL diluvio rionale))
      Gesù ? E tu basi la tua fede su scritti selezionati da un imperatore per niente cristiano è da sedicenti cristiani in avanzato stato di allontanamento dai fondatore ??? Nelllo stesso concilio , quando furono selezionati i vangeli da considerare ispirati , furono introdotte anche l'uso della croce come simbolo cristiano il culto della madonna , inteso proprio della madre di Gesù non era un imlrecazione 😀 I santi e tutto l'organico che tu ora riconosci come opere di Babilonia la grande ,
      Uria continua a credere per fede e no. X visione fidati se no col tempo la perdi sta fede

      Elimina
    4. Per Uria la Bibbia sembra che fosse il libro assoluto, chiave di tutti i misteri dell'universo; peccato che non sappia rispondere alla domanda fondamentale : E Dio, da dove viene ?

      Elimina
    5. Uria ..Allora il tuo DIO si e servito anche degli americani per liberarci dal baffetto usando pure 2 bombe atomiche ?... e chissà se si serve pure del isis stile giosuè per compiere la sua volontà sugli infedeli ..e certo ! perchè per loro siamo infedeli e peccatori tanto quanto lo erano gli altri popoli per gli ebrei STERMINATELI TUTTI !!...il famoso DIO è con noi ..è nato da quei passi scritturali che tu ritieni ispirati direttamente da DIO ...le guerre di religione sono nate li ..e ce li portiamo appresso fino ai nostri giorni......Uria.. ma ti rendi conto che quei passi scritturali sono delle vere BESTEMMIE contro quel DIO che tu dici di amare tanto ?

      Elimina
  18. Non c'è niente da fare. Il credente (credente TDG) si arrampica sugli specchi pur di cercare di dimostrare l'indimostrabile.
    Anche l'organizzazione parla con disprezzo di chi non crede usando aggettivi per mettere costoro in cattiva luce.
    E' un lavoro di psicologia:

    Con “arrogante disprezzo per il racconto biblico”, per usare le parole dell’archeologo Charles Marston, spesso i critici hanno lanciato violenti attacchi alla Bibbia. Alcuni la liquidano come “una vecchia raccolta di favole e miti” e niente di più.

    addirittura mettono queste parole in bocca all'archeologo per dare rilevanza all'affermazione. Poi magari si scopre che la frase è stata pronunciata solamente in relazione ad uno o due avvenimenti storici esposti nelle scritture.

    Sicuramente l'archeologo non si riferiva al racconto di Giona e del pesce, al sole immoto, all'asina che parlava.
    Ci sono stati diversi scrittori ed editori che hanno accusato pubblicamente la watchtower di aver estrapolato certe parole dal contesto per sostenere l'insostenibile.

    Quando un'organizzazione che ti parla di lealtà e fedeltà a Dio la trovi bugiarda anche solo una o due volte cade tutto il castello.
    Se tutti i sostenitori dell'autenticità della Bibbia hanno truffato il popolo, mentendo consapevolmente a vario titolo nel corso dei secoli, è evidente che deve trattarsi di un'opera che alla luce dei (fatti concreti e veri) mostra tutti i suoi limiti.

    Sarebbe molto più semplice per il credente limitarsi a credere "per principio" che non (come sempre accade) voler convincere gli altri tramite una "dimostrazione evidente" che puntualmente si rivela fallace

    RispondiElimina
  19. Uria...allora con genesi 1 : 1 siamo tutti apposto possiamo chiudere tutti i commenti , e ogni critica sul testo letterario biblico e leggiamoci topolino ...anzi pinocchio.

    RispondiElimina
  20. Da qualche tempo a questa parte rimango perplesso di fronte alla superficialità e alla mancanza di argomentazioni circa le "prove" fornite dall'organizzazione. Farebbero sorridere anche un bambino. Per fare un esempio, sappiamo che la Bibbia contiene varie inesattezze di traduzione rispetto al testo originale. Prendiamo la parabola di Cristo dove viene riportato che è più facile che un "cammello" passi per la cruna di un ago etc... Il termine greco originale tradotto per "cammello" è in realtà "Kamilos", che significa "fune". "Fune" è un termine molto più coerente con il contesto. Sapete perché per la wt Gesù "deve" aver detto per forza "cammello"...? "Perché Matteo, che ha scritto il Vangelo omonimo, era con Lui, lo ha sentito pronunciare il termine "cammello" quindi non può essersi sbagliato nel trascriverlo". Fa sorridere, ma se fate una ricerca le pubblicazioni riportano esattamente questa "spiegazione". Secondo le riviste quindi, questo costituirebbe una prova "convincente" dell'infallibilità biblica! O ancora: La moglie di Lot, che divenne una "statua di sale". Cosa c'entra "sale" con il contesto? Niente. Infatti il termine "sale" è un errore di traduzione dal vocabolo originale, una radice del verbo "dissolversi". La moglie di Lot fu "dissolta" dal forte calore generato dall'evento. Il "sale" non c'entra un bel niente. Ciò nonostante, alla prossima assemblea assisteremo ad una rappresentazione da terrorismo psicologico che raffigura la moglie di Lot mutare in una "statua di sale"...! Tanto perché il testo biblico sarebbe autentico, e non manipolato. Viene da sorridere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perplesso61
      Ma anche le tue non sono certezze, potrebbe che il traduttore abbia sbagliato la parola traducendo Kamilos con Kamelos ma non c'è certezza alcuna, anche se sembra più logica quella della fune, ma a parte questo il senso in ogni caso non viene stravolto, passare per la cruna di un ago è impossibile sia per una fune che per un cammello, e sia che la moglie di Lot sia stata dissolta o sia diventata di sale sempre una brutta fine ha fatto, quindi questi esempi non perdono certo di valore

      Elimina
    2. La storia del cammello per la cruna dell'ago mi aveva sempre lasciato perplesso... voglio dire, che razza di accostamento è? Poi ho trovato questa spiegazione che sembra dargli un senso almeno:

      La citazione biblica del cammello, del ricco e della cruna dell'ago soffre di un divertente errore di traduzione dei Vangeli. In pratica, per colpa di una lettura sbagliata nella prima versione in ebraico di Matteo, la parola gomena (gamta) si è trasformata in un improbabile cammello (gamal). Oltre ad essere più "logica" (una gomena è pur sempre un cavo, ma di spessore molto più grande di quello del filo che passa usualmente nella cruna dell'ago), la parabola era anche ben contestualizzata, dato che si rivolgeva ai pescatori del lago di Tiberiade, avvezzi come tutti i marinai all'uso anche delle gomene. L'equivoco permane anche nella versione greca dei Vangeli, con la "grossa fune", "kamilos" (da cui forse il genovese camallo, colui che muove appunto le funi e le gomene portuali), che suona alquanto simile a cammello, cioè "kamelos".

      Non so se sia corretta o no, ma quantomeno appare più "logica" senza alterarne il senso.

      Elimina
  21. O ancora: "il fatto che i primi discepoli furono disposti a farsi uccidere dimostra la veridicità del messaggio". Ora, senza voler discutere l'ideale portato da Gesù, davvero nobile (ritengo infatti che il Sermone del Monte contenga perle di saggezza inestimabile...) il punto è un altro: non puoi portare come "prova" il fatto che siano stati disposti a farsi uccidere. Chiunque sia disposto a morire per un ideale potrebbe dire lo stesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vorrei offendere nessuno, ma e' molto difficile che un credente non si offenda davanti a verità', che non sono quelle che lui vorrebbe!
      Mi sento di dire e capire che solo gli integralisti, con tanta ignoranza possono continuare a sostenere l'insostenibile, non curandosi che il desiderare, il credere in una cosa non rende questa una verità!

      Elimina
    2. Perplesso 61
      Anche in questo caso però è la tua verità, non c'è probabilmente una verità assoluta, ma non penso che si possa dare dell'ignorante a chi crede qualcosa di diverso da te o crede in qualcosa a differenza di te

      Elimina
  22. Ormai senza dubbio alcuno la WT alias i TdG hanno dato ampia prova di essere peggiori e fautori di nefandezze inenarrabili maggiori di quelle fatte o dette dalle religioni che loro criticano con disprezzo e tanta disinvoltura. Che se si scrivessero nel dettaglio riempirebbero di volumi intere biblioteche.

    RispondiElimina
  23. Volevo dare merito a tutti i professori senza laurea che postano e che si improvvisano laureati in geologia, astronomia,archeologia, ingegneri genetici,biologi e storici,antropologi e soprattutto analisti linguistici, in una sola parola tuttologi.

    Il senso di responsabilità che vi spinge a fare considerazioni non vi fa vedere la realtà delle cose ,ma solo la loro apparenza.
    Rifle ,chiediti quanti morti ci sarebbero stati ancora se NON ci fossero state le due bombe atomiche. Altri milioni di morte. E altri c'è ne saranno e lo vedrai con i tuoi occhi fino a quando sarai in vita .....poi chiediti cosa dire ad un bambino che ti chiedi perché lo hai messo al mondo se deve morire.
    E poi sempre se c'è la fai dai una risposta a chi sta aspettando una cura contro il cancro, o del perché 800 milioni di persone devono vivere con 2 euro al giorno e non poter raggiungere nemmeno il loro quinto anno di vita.
    E sempre se accetti una critica o una logica, se è vero che dio non esiste non esiste ne l'amore ne la coscienza ne il rispetto delle regole e tutto è la conseguenza di un adattamento all'evoluzione della specie.
    Non darti risposte del tipo tra gli animali c'è più rispetto e si amano più di certi uomini. E allora che senso ha avere due specie, una umana e l'altra animale.
    Che razza di sistema logico porterebbe una specie evoluta ad avere caratteristiche che peggiori della precedente ?

    E non voglio dilungarmi, preferisco sapere di non sapere e accontentarmi sapere solo ciò che possibile sapere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cioè, parli dei teologi Watchtower che si improvvisano? Hai proprio ragione...

      Elimina
    2. Uria.. ma che centra il tuo ragionamento con il DIO sanguinario del VT ?

      Elimina
    3. Visto che avete più risposte della Bibbia....

      non vi sarà difficile spiegare da dove siamo venuti,perché esistiamo e dove siamo diretti.

      Perché ci sono uomini liberi che schiavizzano altri uomini liberi ...
      Perché esistono le malattie ...e
      la morte...
      E perché visto che tutti dobbiamo morire continuano a nascere bambini che moriranno. ...

      ...non vi affollate a rispondere. ..uno alla volta.....

      Elimina
    4. Il tuo ragionamento Uria, è simile a questo:

      non so chi ha costruito il palazzo, ma siccome non lo sa nessuno, ve lo dico io !
      Il tuo è un puro attestato di fede (che rispetto), ma non esistono elementi convincenti per dimostrarlo. Bisogna accettarlo come atto di fede !!

      Come dire: credo a tutto ciò perchè è una spiegazione che mi piace !

      Elimina
    5. Si certo URIA, lo capisco molto bene che ci vuole molta umiltà nel riconoscere i propri limiti e dire: tante cose non le sapiamo, non sapiamo come e' salta la vita, e non sapiamo tante altre cose!

      Quindi che si fa? voglio a tutti i costi una risposta e la cerco in un libro pieno di inesattezze, contraddizioni, dove il dio di amore in realta' e un sanguinario guerriero, ignorante in materie scientifiche ecc...

      Una domanda: visto che la vita e' complicata e per che essa ci sia ci vuole un creatore, che dire allora del piu complicato per spiegare il meno complicato?

      Come puo esistere un dio creatore, da dove e' saltato fuori, come mai questo lo accetti, e non accetti il meno complicato?

      Chi ha creato il dio creatore?

      Suvvia rispondi!

      Elimina
    6. URIA, la morte fa parte della vita. E' un processo naturale. Tutto quello che esiste in natura, dalla molecola più piccola al più grande astro dell'universo ha il suo ciclo vitale di nascita, vita, invecchiamento e morte. Tutto quello che è materiale è destinato a perire. Non deve necessariamente esistere un "motivo" per tutto questo ne per tutte le ingiustizie di cui parli, se non che l'uomo oltre ad essere capace di compiere meraviglie è anche capace di compiere atti orribili.
      Poi nessuno qui sta dicendo che abbiamo più risposte della Bibbia. Sicuramente molte più domande, questo si. Ma il fatto di non avere "la risposta" non significa che debba per forza esistere... la risposta.

      Elimina
    7. Vedi John,
      Non voglio fare la parte di chi vuole per forza trovare una risposta , ma se un uomo è in grado di farsi una domanda è anche in grado di darsi una risposta , e detto tra noi, qualunque risposta alle 3 domande, da dove veniamo, perché esistiamo e dove siamo diretti , implica un atto di fede.

      Per gli atei l'atto di fede si poggia sul nulla.

      Per gli evoluzionisti si poggia sul caso.
      Per i delusi non c'è risposta, perché ha permesso che sua fede venga distrutta dal cinismo che ci circonda.
      Ho detto in passato che c'è una sola fonte della verità assoluta.
      Ciascuno si traccia un cerchio dentro cui far entrare solo ciò che serve per dare un senso alla propria vita, e se questo è vero per me non può essere vero per te o un'altro.



      Elimina
    8. Uria... se ti sforzi capirai che ovunque ti porti la mente devi fare un atto di fede:

      - lo fa chi crede nell'evoluzione
      - lo fa chi crede in Dio o negli dèi

      chi crede nel nulla... rifiuta di farlo, perchè il semplice fatto di esistere implica una causa (animata, inanimata, etc.)

      Ora, io posso credere in Dio (un Dio anche completamente diverso da come descritto nella Bibbia).

      Non posso però pensare che la verità sia scritta nella Bibbia solo perchè in giro nessun altro testo spieghi l'origine della vita sulla terra e l'origine del male.

      Puoi considerare la Bibbia da 2 punti di vista:

      1- è sicuramente la parola di Dio, ed allora la difenderai anche arrampicandoti sugli specchi e difendendo l'indifendibile

      2- è una raccolta di rotoli antichi (di cui tra l'altro non abbiamo gli originali ma solo copie molto più recenti), li esamino e vedo cosa ne traggo

      purtroppo se parti dal punto 2 non arrivi a nulla. Ci hanno insegnato che è accurata, attendibile, documentata, scientifica.... ma di questo non è vero quasi nulla.

      Puoi solo collocare certi avvenimenti nella storia (perchè tratta ANCHE di fatti storici) ma rimangono molte zone d'ombra, evidenti contraddizioni, errori di copiatura e manipolazioni.

      Alla luce dei fatti, nessuno "spirito divino" ne ha preservato i testi, le traduzioni o l'integrità in generale.

      Questi sono tutti argomenti che vengono tirati in ballo da chi parte dal presupposto 1 che sopra ho menzionato.

      Il punto quindi è: ognuno può avere le proprie opinioni e crearsi mentalmente la propria religione, ma affermare (come fa Roberto) "è così perchè è scritto nella Bibbia..." è una vera e propria assurdità.

      L'evidenza è intorno a noi, ma siamo tutti liberi di chiudere gli occhi e di pensare e credere a ciò che preferiamo...

      Elimina
    9. Uria..ma poi la fede in un DIO universale non può essere legata ad un libro scritto e tradotto da uomini ..perchè se tu un domani ti convinceresti che la bibbia non la consideri letteralmente affidabile ...la tua fede in quel DIO universale che fine farebbe ? ...datti una risposta da solo.

      Elimina
    10. Vorrei in ogni caso precisare che spesso si confonde l'evoluzione della vita con l'origine della vita. La teoria evoluzionistica spiega appunto l'evoluzione della vita, come si sono formate le varie forme di vita a partire dal brodo primordiale. Ma non è un atto di fede, è un fatto scientifico, accettato dalla comunità scientifica e dimostrato da diversi rami della scienza, sebbene, ovviamente, i dettagli dei vari processi siano tuttora frutto di ricerche.
      Diverso discorso è L'ORIGINE della vita. Cioè da dove viene la terra, la materia, gli elementi che sono arrivati sulla terra e hanno dato inizio al processo evolutivo. Questo è argomento di cui la teoria evoluzionistica non si occupa.
      Preciso questo perchè spesso il religioso non informato, Watchtower in primis, fa di tutto questo argomento un calderone confuso, più o meno volutamente, per parlare di "caso" e di come sia improbabile che la vita "sia venuta per caso".
      Il processo evolutivo risponde a delle precise leggi, non è per nulla "casuale".
      Poi da dove vengano le leggi fisiche, l'universo e tutto il resto ne possiamo parlare. Non è strano, infatti, che gli scienziati possano anche essere credenti, sebbene sia probabilmente difficile (ma questo non lo so) trovarne che siano credenti nelle divinità delle religioni e che credano, quindi, al racconto biblico della creazione.

      Elimina
    11. Caro John,
      Condivido al 100% la teoria del tuo ragionamento, c'è da discutere del metodo scelto da chi come te cerca di distruggere prove che scritte 3500 anni fa devono resistere all'evoluzione umana,la continua scoperta di spazio nell'universo, lo studio di microparticelle, e tralasciando gli aspetti sociologici e religiosi di ha fatto e continua a fare un uso illecito della Bibbia ,continua screditare ciò che è indiscutibile.

      1 ) la Bibbia così come è stata redatta è una fonte completa di spiegazione sull'universo, dell'uomo e del tempo.
      2) Offre spunti di riflessione individuale sul messaggio che vuole far arrivare sul suo autore.

      Finora nessuno è riuscito a dimostrare che la Bibbia sbaglia a dire che c'è un principio che ha generato tutta la materia è che continua ad espandersi.
      Che l'uomo è stato creato per vivere per sempre, lo dimostra il cervello umano.
      La morte è un incidente di percorso che non è coerente con il contesto creativo, sia umano che universale.

      A conferma di ciò ci sono pensieri di studiosi da Aristotele a Einstain, che dice semplicemente che dio esiste.

      L'errore che non faccio mai,in nessun campo èdi fare di tutta l'erba un solo fascio. La stessa erba messa in maniera diversa fa un'altra figura.
      Non sono d'accordo con Victor, quando dice che la morte è un processo naturale. Forse per alcune cose si ma non per l'uomo. L'oncologo Veronesi, disse che quando il paziente si sottoponeva alle sue cure , come uomo avrebbe fatto l'impossibile per salvarlo. Non era credente in dio.

      L'ammaccatura del peccato , ci ha resi colpevoli di troppa libertà.

      E tutta qui la risposta del messaggio biblico.


      Elimina
    12. Forse Uria non mi sono spiegato.

      Se per assurdo (dal tuo punto di vista) la Bibbia fosse anche scoperto essere un falso clamoroso, ciò non porterebbe automaticamente alla cancellazione dell'idea di Dio e di un suo proposito.

      Tu parli di studiosi che attesterebbero la veridicità di tutto ciò che è scritto nella Bibbia. Ma in realtà nessuno studioso, con le conoscenze attuali, può affermare ciò.
      E che una grande mente del passato abbia affermato di credere in Dio ciò non autorizza automaticamente a rendere veritieri i racconti biblici.

      Dio può esistere o meno ed avere un proposito a prescindere dall esistenza della Bibbia stessa e della sua veridicità.

      Colgo ad esempio il tuo ragionamento per evidenziare ad alcuni utenti che il fatto di leggere un blog non comporta automaticamente accettare che i TDG siano in errore.

      La prova l'avete sotto gli occhi, quindi atttenzione. In questi giorni si stanno tenendo in tutta Italia comitati speciali contro coloro che semplicemente parlano ad altri TDG dei contenuti di questo blog...

      Elimina
    13. Buongiorno in questo periodo ho potuto solo sbocconcellare , mi era sembrato che qualcuno si fosse scrollato di dosso alcune paure dell'ignoto e invece ...@ Uria vedi io non credo più in alcun libro che sia passato dalle mani di un uomo perché questo cercherà sempre di adattarlo alla sua necessità o manie di grandezza. NON MI SENTO CINICA ANZI ..senza i paletti delle varie religioni mi sento più serena e più responsabile in senso civico molto più di quelli che quando non vogliono operare a favore degli altri mettono le cose nelle mani di un qualsiasi dio (che non risponderà) infatti è insensibile a tutti i mali del mondo ,la condanna alla morte dell' uomo non era coronata da sofferenze immani bisogna essere sadici per permetterlo.Se permetti ti ripeto che la paura e l'egoismo sono le cose che possono far accettare qualsiasi aberrante religione ,ma non ci sono scuse perché adesso possiamo informarci nel modo giusto se vogliamo e non continuare a rotolarci in quel fango di bugie e catene mentali e fisiche che uomini avidi e insensibili chiamano religioni .Io non mi sento di avere nessun peccato nei confronti di un dio silente.Teresa

      Elimina
    14. "1 ) la Bibbia così come è stata redatta è una fonte completa di spiegazione sull'universo, dell'uomo e del tempo."
      Ah si? COMPLETA? Dire Dio ha creato questo e quello è una SPIEGAZIONE COMPLETA? Dai su URIA, cosa volevi dire?
      E da dove verrebbe Dio? Se trovi difficile credere che la materia sia sempre esistita perchè non trovi difficile credere che invece Dio sia sempre esistito?

      "Finora nessuno è riuscito a dimostrare che la Bibbia sbaglia a dire che c'è un principio che ha generato tutta la materia è che continua ad espandersi."
      Un "principio" è una cosa, il Dio creatore è un'altra.

      "La morte è un incidente di percorso che non è coerente con il contesto creativo, sia umano che universale. Non sono d'accordo con Victor, quando dice che la morte è un processo naturale. Forse per alcune cose si ma non per l'uomo. "
      Ma in base a cosa arrivi a questa conclusione? "Forse per ALCUNE cose"... leva il "forse" e leva "alcune". Tutto nasce e muore. Perchè l'uomo dovrebbe fare differenza? Perchè siamo noi che DESIDERIAMO che sia diverso?

      Elimina
    15. Aggiungo che Einstein non era credente per come lo intendi tu URIA, non citiamo studiosi a casaccio. Puoi verificare il suo concetto di religiosità qui

      https://it.wikipedia.org/wiki/Albert_Einstein

      al sottotitolo "La visione religiosa"

      Elimina
    16. I TdG odiano tanto "il mondo" ma ne ricercano l'approvazione per il loro credo e per la loro organizzazione.
      Citazioni a favore di Dio o dei Testimoni sono sempre presenti nelle riviste, attribuite ora ad un grande scienziato ora ad un noto politico.

      Peccato che buona parte di queste citazioni siano inventate di sana pianta (sbugiardate per bocca delle stesse fonti citate a sproposito...)

      Elimina
    17. Ultimamente ho riflettuto molto su un fiore di cactus che sta sbocciando, e che durerà uno o due giorni e non di più. Fino a qualche anno fa avrei dato gloria a Dio per una meraviglia del genere, oggi invece avendo la mente non più indottrinata, mi è sorta una domanda: perchè il cactus passa la sua intera vita in difesa tenendo a bada i predatori con le spine dato che nel deserto l'acqua accumulata è così preziosa, e poi ogni tot anni si apre verso il mondo esterno con un grosso fiore per attirare gli insetti? Eppure si riproduce per via vegetativa, alla base spuntano dei piccoli che poi crescendo danno vita a piante nuove. Che bisogno c'è di fare il fiore? Bene, ho scoperto che questi piccoli che nascono sono dei cloni con lo stesso dna della pianta madre, mentre il fiore permette l'impollinazione e quindi la generazione di piante diverse dall'originale. E' sesso botanico, è alla base dell'evoluzione e si sta verificando sotto ai miei occhi, ma soprattutto è il motore che ha permesso al mondo vivente di evolversi, noi compresi. Chi vuole può sempre pensare che ci sia Dio nel progetto iniziale, ma non è necessario per forza.

      Elimina
    18. Finalmente sei stato chiaro URIA, dato che non riesci a trovare le risposte ai grandi -perchè- e le ingiustizie della vita, è più facile spostare tutto su Dio, che non dà risposte concrete manco lui, ma almeno ci tranquillizza un pochino. Non è un difetto, ci siamo passati tutti credo, e altri molto prima di noi, quando per la paura dei fulmini o dei terremoti o di alcune pestilenze pensavano di aver irritato gli dei, offrendo sacrifici per placarli. Poi è arrivata la scienza e ha spiegato che sono solo fenomeni naturali. Eppure quasi tutti lo hanno fatto questo salto di conoscenza riconoscendo che ci sono storture nel mondo che non si possono spiegare, come Roy C. Sullivan che è stato colpito per ben 7 volte da un fulmine.
      Eppure ancora oggi c'è chi non riesce ad accettare tutto questo, per mantenere aperta la speranza in qualcosa di meglio si è disposti a farsi schiavizzare mentalmente. Questo apre le porte a tutti quegli approfittatori che su questo bisogno di risposte ne hanno fatto un lavoro per guadagnare denaro, io da parte mia ho smesso di mantenerli a mie spese, di tempo soprattutto.

      Elimina
    19. qual è il meccanismo perverso che scatta nella testa di un credente, che non riesce ad accettare il piu' semplice, cosi da inventarne uno piu' complicato proprio per spiegare il meno complicato, ma non si rende conto che le difficoltà aumentano notevolmente!
      Provasse a spiegare perche' per il piu complicato non serve una causa prima, e perche' serve per il meno complicato, dove le probabilità scendono notevolmente!
      Davvero riuscite a concepire un essere vivente chiamato dio sempre esistito? spiegatemi il perche'? il perche' per uno si e per l'altro no. Badate bene che se il "creato" per sua la sua complessità deve avere un progettista, proprio perche' complicato, che dire del piu complicato che ha creato, come puo esistere senza un progettista un essere cosi ancor piu complesso?
      Ai credenti le risposte, grazie

      Elimina
    20. Einstein credeva in Dio? Basterebbe però sapere che cosa intendeva per "Dio"...sicuramente, per sua stessa ammissione, non credeva in un Dio personale...le citazioni staccate dal contesto sono un bel sistema wt, parecchio disonesto!

      Elimina
    21. Come dice giustamente Victor, la morte non è solo un processo naturale, ma addirittura essenziale. Certo piacerebbe a tutti vivere di più, ma il sistema evoluzionistico si è autoregolato sul compromesso tra durata e mutazioni. Più la vita è breve, maggiori sono le possibilità di trasmissione del dna mutato. Se la vita degli esseri fosse lunga il doppio, le ere che ci sono volute (milioni di anni) per modificare le specie sarebbero state molto più lunghe, fino al limite della vita eterna, che permetterebbe mutazioni minime e il controllo della crescita delle popolazioni faunistiche sarebbe possibile solo tramite la predazione, ma sempre col rischio di saturare l'habitat, come è successo con i conigli (ora i canguri) in Australia.

      Elimina
    22. Ecco, io pubblico un po' tutti i commenti anche se sono convinto che su origine della vita ed evoluzione la scienza abbia ancora molto da scoprire.

      Personalmente, alla luce di ciò che hanno combinato le religioni, non le considero attendibili. Ma neppure considero attendibili tutte le teorie scientifiche alcune delle quali probabilmente falsificate per gli interessi di qualcuno.

      Questo caos che sembra regnare nell'universo in realtà non è quello che pensiamo. E comunque pur non escludendo a priori una mente superiore (non certo quella della Bibbia) è evidente che quell eventuale mente non ha ritenuto necessario comunicare con noi ad eccezione della coscienza con la quale nasciamo

      Detto questo, osservo, analizzo, con tutti i limiti del mio cervello... e mi tengo pronto a mutare parere il giorno che avrò delle evidenze diverse di fronte a me

      Io so solo di NON sapere, al di là delle presunzioni dei religiosi che parlano a vanvera

      Elimina
    23. Mi sono sempre posto questa domanda ...al di la di mia madre e mio padre ..da cui sono nato ..la mia consapevolezza , la mia coscienza, il mio io..da dove vengono ? siamo solo sperma ? che quando entra nel ovulo femminile si forma il corpo materiale e da li esce il nostro io ?...ma poteva uscire un altro essere perchè sono uscito io ? allora mi domando possibile che siamo solo un ammasso di materia organica ? e se fossimo molto di più di quello che credono i TDG ? e se fossimo energia che passerebbe attraverso a molte vite senza mai ricordare la precedente ? ...se è vero l esperienza di Gesù , che al età di 30 anni si ricordò della sua esistenza preumana senza questo ricordo, avrebbe vissuto un esistenza come se fosse stata la prima vita...segno che la teoria della reicarnazione non viene esclusa neppure dalla bibbia stessa.

      Elimina
    24. C'è ancora molto da scoprire, intanto quello che si è già capito basta per rispondere a domande difficili tipo -perchè si muore- dato che i religiosi sono convinti di aver solo loro la risposta. Sono state fatte simulazioni e il risultato è che se una popolazione vive troppo a lungo esaurisce le risorse locali, in pratica si estingue. Più si vive a lungo e meno figli devono nascere, al limite che tende a zero per la vita eterna. E' un sistema che si autoregola

      x URIA: la domanda sul quintale d'oro è giusta
      ma non l'applicazione. Tutti noi diffidiamo di chi promette a lungo termine, nel nostro caso l'asino nemmeno ce lo dice quando porterà il carico d'oro. Su questa base avvengono truffe di tutti i generi, tipo il mago di Sanremo che vendeva case nell'aldilà. Bravi si, ma fessi no.

      Elimina
    25. Per capire il concetto della reincarnazione ..vi faccio una domanda ..voi vi ricordate quale azione avete compiuto il 25 gennaio del 1985 alle ore 15 ? questo per farvi capire che ben che non vi ricordate, questo non vuol dire che non avete compiuto nulla...( se il karma esiste ci inseguirebbe di continuo qui e in altre esistenze ) la bibbia lo chiama ..ciò che si semina si raccoglie.. ....però in quella scrittura viene detto prima, che DIO non è da beffeggiare ..allora chi è questo DIO ? non credo che sia una persona che stia li a punirci ..ma è un qual cosa di IMPERSONALE che è al di sopra di tutto ciò che esiste , di cui noi ne siamo parte.

      Elimina
    26. Rifle,
      Colplimenti per l'ottima riflessione, sei sulla strada giusta.....Gesù non doveva ricordare chi era , prima della sua missione, perché prima doveva studiare e vivere la natura umana per capirla e dominarla , per essere sicuro di applicare il sacrificio perfetto ad ogni essere umano con tutti i suoi difetti.
      Si è annullato come divinità e ha vissuto in un corpo umano come Adamo, lo ha fatto per comprendere e applicare il valore della vita umana a tutti quelli disposti ad accettare il suo sacrificio.
      Ma la sua esistenza Premana è un eccezione.

      Ci sono voluti 30 giorni per elaborare cosa avrebbe fatto in poco tempo prima.di essere condannato a.morte.

      La.password per capire la verità è scavare, scavare ,scavare per capire quello che non è scritto ma si deve dedurre da ciò che era scritto prima + ciò che è sTato aggiunto dopo + capire il senso, non la lettera, come fanno alcuni.

      Sempre con affetto.

      Elimina
    27. Per Uria:

      1) Sei un Testimone di Geova, credi ciecamente nella Bibbia e nell’organizzazione Watch Tower e quindi stai contravvenendo ai dettami di questa organizzazione che ti dice di non accostarti a blog come questo. Non ti rimorde la coscienza?

      2) Non sei un testimone di Geova, credi ciecamente nella Bibbia e cerchi di applicarla come ritieni più opportuno cercando di convincere noi che il tuo modo (e il tuo mondo) è migliore del nostro.

      Nel primo caso fai a pugni con la tua coscienza avendo una dissonanza cognitiva ( e se non sai di cosa sto parlando, informati).

      Nel secondo caso posso dirti che non sei né il primo né l’ultimo ad essere convinto di avere una verità assoluta da rivelare e di questo ci stai facendo partecipi.

      Quindi la domanda è: anche tu vuoi fondare una nuova religione basata sulla Bibbia? Così, per saperlo, visto che ce ne sono già tante.
      Una in più, una in meno...

      Elimina
    28. Uria ..scaviamo pure ..ma non lo fare solo nella bibbia.

      Elimina
  24. Ci sarebbe da precisare che in realtà il vero mito della "Creazione" - alla quale si è aggiunto in forma laica il compromesso vaticano-scienza borghese Bigbanghista - ruota attorno ad una questione: il momento 1 della materia (e il suo correlato momento finale: che sia palingenesi divina o Big Crunch): l'apparizione dal vuoto della materia....
    Ma proprio quì sta il punto: la materia è incessantemente in movimento (movimento nel senso di mutazione dello stato precedente) sin dai suoi elementi più infinitesimali: il moto quantistico, che non si ferma mai. Ciò significa che il movimento è la caratteristica ultima del modo di esistere della materia:nulla si crea nè si distrugge ma tutto cambia forma. Come disse anche il premio Nobel Alfven (grande contestatore del bigbang), la scienza maggioritaria per dire che i rapporti sociali in cui viviamo (rapporti borghese-capitalistici) sono l'ultima fermata del treno storico allora è tornata al neopitagorismo: con i modelli matematici (pura speculazione) si vuole esplorare l'universo...e così saltano fuori oggetti astronomici esotici come buchi neri, wimps, neutrini che spuntano dal nulla, materia oscura ecc. che nessuno ha mai visto (ma fanno rientrare i calcoli della teoria bigbanghista....). Hanno reintrodotto, in chiave moderna, le “Colonne d’Ercole” (= l’universo che si espande spostando queste “Colonne” sempre più avanti…). Tra l’altro hanno fatto sparire tutte le forze agenti universali riducendola alla sola gravitazione….come se si conoscesse già tutto delle forze agenti! Hanno benedetto il dualismo materia-energia (quando questa è solo uno dei multiformi movimenti della materia!). Senza il Big Bang nemmeno il creazionismo religioso contemporaneo potrebbe vivere.

    Ramiro

    1 - continua

    RispondiElimina
  25. 2 - continua

    La materia non muore: semplicemente cambia organizzazione dei suoi atomi. Quando il nostro cadavere è dissolto in atomi, essi vagano per l’eternità. La stessa cosa per i corpi celesti e qualsiasi altra forma della materia: muore solo una forma della materia.
    E’ che con la fine della materia che presiede al nostro pensiero (sistema nervoso centrale) pensiamo che muoia anche tutta la materia che ha costituito il nostro corpo. In merito ancora a ipotesi di un “Creatore” bisogna porsi la domanda: come mai proprio queste forme della materia? Perché questo naso? Perché non posso volare? Per i pesci ceriatodi hanno il maschio saldato al corpo della femmina e muore con lei anche se è sano? Perché le nubi di Magellano hanno quella forma?
    Gli esiti formali della materia sono dati dalla contrapposizione degli elementi di essa che entrano in contrasto in un determinato ambiente (fisico, chimico, quindi materia anch’esso) che ne condiziona (riducendoli di variabilità) i risultati di sintesi. Anche impercettibili: come la varianza del nostro emocromo o l'erosione di un sasso.
    Se invece di utilizzare il concetto di “evoluzionismo”, concetto idealistico che rimanda ad una sorta di macchinismo preordinato che segue una finalità qualitativamente ascendente (la fabbrica dell’imprenditore capitalista), si parlasse di movimento multiforme della materia, senza i miti idealistici di ascesa qualitativa e quantitativa, la forma del pensiero osservatore dei fenomeni dell’esistenza ne guadagnerebbe. Incluso il pensiero osservativo della mentalità degli autori biblici nella quale sarebbe più facile, allora, vedere come esso è esito degli apparati ideologici del loro tempo e del loro inquadramento della contraddizione uomo/società umana e pensiero cognitivo umano/esperienza di esso con la natura.


    Ramiro

    RispondiElimina
  26. Uria ..ma noi che vantaggio avremmo quello di criticare la bibbia ? ...credimi farebbe più piacere a noi stessi credere che la bibbia è affidabile in ogni sua lettera ..VIVREMMO MEGLIO !! Qui non ci divertiamo a criticare, qui vogliamo capire !! ...e capire è un dovere verso noi stessi , verso la nostra intelligenza di essere umani ..Uria se ti dicessero che l asino vola , ti metteresti a ridere ...ma se è scritto nella Bibbia in quel caso non rideresti più, perchè lo troveresti veritiero.... Qui ti fa capire quanto potere abbia questo libro per quanto affascinante possa essere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rifle,

      Se un asino ti porta un quintale d'oro puro, tu lo rifiuteresti ?

      Allora se vuoi capire la Bibbia di ciò che fece Salomone quando divenne Malvagio, impara che la troppa saggezza non è indice di moralità.
      Il suo comportamento, nulla toglie dal seguire la linea di comportamento esposta nei Proverbi, in Ecclesiaste, e le lodi nei Salmi.

      Ascoltando lezioni di Psicologia, si trovano concetti espressi dagli scrittori biblici sulla natura umana , validi ancora oggi.
      Leggendo fonti di medicina e anatomia si trovano elementi descritti nella Bibbia prima della loro scoperta. (Dna)

      Ispirato da dio ,non vuol dire perfetto dal nostro punto di vista temporale .

      Purtroppo molti come te hanno considerato in passato la Bibbia come un amuleto per la salvezza.." faccio alla lettera quello che dice e sarò salvato".
      Le false aspettative su adempimenti biblici hanno reso alcuni diffidenti , ma non è la Bibbia che si sbaglia, ma chi ne fa un uso teologico e politico.
      Quell'uomo che in soli tre anni cambio il corso della storia, conobbe il dio del vt molto meglio di te , e fu disposto a morire 2 volte per adempiere la sua volonTa, ci ha mostrato il padre e non tutti lo hanno capito.
      Solo pochi uomini lo hanno seguito.
      Segno neanche il dio d'amore presentato da Gesù piace a tutti.
      Non c'è sulla faccia della terra un libro come la Bibbia.
      E se ne trovi uno migliore, fammelo sapere.

      Per capire la Bibbia vi vuole una password, che non viene data a tutti.
      "A voi è concesso di capire le cose profonde di dio" ma ai saggi sono nascoste.

      L'umiltà è il primo passo,verso la conoscenza di Dio.
      Respect God.

      Elimina
    2. Uria, Me misera me tapina ,non riesco a capire le incommensurabili perle della bibbia (libro manipolato ,violento e diseducativo),il quale non fluisce la sua conoscenza a tutti ma solo e nuovamente ad eletti ,meglio leggere Seneca almeno mi è più chiaro .Teresa

      Elimina
    3. La Bibbia oro puro... libro che ha scatenato più guerre di quello è difficile trovarlo.
      Li dentro puoi trovare la giustificazione ad ogni atto di malvagità.
      C'è il versetto dell'odio, quello dell'amore, quello della violenza, quello per tappare la bocca alle donne, quello della generosità, quello che giustifica la schiavitù...

      Bravo è l'illusionista che te lo fa credere.

      C'è anche chi apprezza il corano i il libro di mormon... e c'è chi si diletta a vivere nelle illusioni. Ma è giusto così.

      Uria, quelle pietre gialle che trovi li dentro e che tu pensi siano oro... sono solo un raggiro.
      Cerca e cerca forse di oro trovi solo alcuni insegnamenti di Gesù... o principi comunque universali.

      La bontà, l'altruismo, l'amore non sono qualità esclusive della Bibbia...

      Elimina
    4. Non è un caso che nell'organizzazione dei TdG esistano 1000 regole basate sulla Bibbia: compleanni, usanze, abiti, adunanze, disposizioni, comitati giudiziari, tipi di peccato... alle scritture puoi far dire quello che vuoi. Infatti quante confessioni "cristiane", oltre a quelle ebraiche, si trovano nel mondo? E guarda caso tutte convinte di interpretare la Bibbia nel modo giusto.
      E se queste riflessioni le fa chi ha passato 30 anni dentro l'organizzazione...

      Elimina
    5. "Se un asino ti porta un quintale d'oro puro, tu lo rifiuteresti ?"
      Chi è l'asino e quale sarebbe tutto questo oro?

      "Non c'è sulla faccia della terra un libro come la Bibbia."
      Migliore in che senso? Di cosa stiamo parlando? Coerenza, attendibilità storica e/o scientifica? Moralità? ""Verità""? Andiamo nel concreto perchè parlare per slogan è facile ma non dice nulla.

      "E se ne trovi uno migliore, fammelo sapere."
      In caso, il principio sarebbe accontentarsi del meno peggio?

      "Per capire la Bibbia vi vuole una password, che non viene data a tutti."
      Mi potrebbe stare bene (anche se li allora metterei in discussione la reale volontà di questo Dio di salvare tutti, se poi per sopravvivere devo seguire un libro criptico e impossibile da credere nel XXI secolo, a meno di avere una ""password""). Quando però un'organizzazione non ha azzeccato nulla di quello che ha predetto o spiegato, tant'è che ha dovuto cestinare o modificare la quasi totalità delle sue dottrine o previsioni nel tempo, allora 'sta password è evidente che non ce l'ha manco lei. E c'è il forte rischio che ti sei convinto di avere la verità, ma è solo una tua convinzione!

      Elimina
    6. Ciao Uria, i tuoi messaggi sono in puro stile WT, una parvenza di saggezza (belle parole) ma in realtà nascondono (anche male) delle profonde contraddizioni.

      Dici "molti come te, hanno considerato la Bibbia come un amuleto". Mi chiedo, ma tu a Complottista lo conosci di persona per affermare questo di lui o di altri ? O sei telepatico? Chi ti autorizza a giudicare i nostri motivi?

      Vedi l'errore del TdG è quello di credere di essere una persona saggia (biblicamente) ma non lo è.
      Crede di essere umile, ma non lo è. Affatto.
      Crede di essere tollerante, ma non lo è. Affatto.
      Crede di mostrare amore, ma non sa cosa sia.

      E lo posso affermare sia per te che per tutti i TdG. E con questo non sto dicendo che il TdG non sia una persona saggio-umile-altruista ma è fortemente (direi totalmente) bloccato nell esprimere questi valori da quello stesso credo che ritiene tanto superiore.

      Parlo così, me lo posso permettere perché ho sperimentato che è così. (E anche altri qui lo dicono). Io da TdG pensavo di essere più umile degli altri, più amorevole, più rispettosa. Perché pensavo che la Bibbia mi avesse insegnato questi valori.
      Invece, se solo riesci a scendere un attimo dal tuo piedistallo, ti accorgi che la Bibbia (non solo gli insegnamenti WT) ti insegna solo e unicamente a essere arrogante, giudicante, intollerante, disprezzante e inumano. E non c'entra con la salvezza. Ti insegna solo ad essere così.

      Ma questo Uria, lo potrai capire solo se ti permetterai un giorno di prendere le debite distanze da questo credo avvelenante e come noi qui inizierai a sperimentare che cosa sia davvero la tolleranza, il rispetto, l'amore. Io te lo auguro.

      Di tutti questi valori, quello a cui sono più "affezioniata" e che ho scoperto senza esserne andata in cerca è il gusto della libertà.
      La vera libertà non ha niente a che vedere con la libertà che crede di avere il TdG.

      Elimina
    7. Questa mattina, lascio correre un po' la tastiera.....



      Una riflessione sulle domande esistenziali....da dove, perché e verso dove....

      Ma sono solo io ad essermi data risposta a queste domande? Dovrò pensare di avere una visione semplicistica della vita...ma vi faccio parte di ciò che ho capito (fin qui)

      Chi crede in Dio non lo vede come il nostro genitore? Quindi da genitore a genitore ci si dovrebbe capire...

      Non sono genitore ma sono figlia quindi posso immaginare questa conversazione

      -mamma/papà perché mi avete creata?
      -per amore. Volevamo che un altro essere potesse godere della stessa meravigliosa vita che abbiamo noi
      -quindi qual'è il mio scopo?
      -VIVERE. Tu esisti e questo è sufficiente per noi per poterti amare
      -e verso dove devo dirigere la mia vita?
      -verso tutto ciò che ami e che ti appaghi e noi saremo felici

      Tutto qua, penserete? ;) sembra superficiale. Ma non lo è.

      Cosa mi insegna la Bibbia?

      -perché mi avete creata?
      -per amore
      -qual'è il mio scopo?
      -servirmi
      -dov'è diretta la mia vita?
      -servitù eterna oppure morte, puoi scegliere.

      ;))) ecco perché la Bibbia non può essere opera del Creatore. Contiene un vizio di fondo, che noi da creature "fatte a sua immagine" non ci sogniamo nemmeno di applicare nella nostra vita.
      La nostra stessa vita, il nostro amore, il perdono che mostriamo è in assoluta la più grande testimonianza della natura umana (o demonica) della Bibbia. Perché qd davvero viviamo con Amore SUPERIAMO DI GRAN LUNGA il cosìdetto dio di amore biblico.

      C'è poco da offendersi o indignarsi.
      Chi ama sa che il dio della Bibbia non è amore.



      Elimina
    8. La Bibbia: Veramente in anticipo sui tempi ?

      http://forum.infotdgeova.it/viewtopic.php?f=14&t=18460&start=0&hilit=igiene

      http://forum.infotdgeova.it/viewtopic.php?f=13&t=19066&hilit=bibbia+igiene








      Elimina
    9. Dato che è stato tirato in ballo da Uria il Salmo 139, a riprova - per lui - che la Bibbia descriveva il dna prima che fosse scoperto, mi può spiegare questo passo dello stesso Salmo ?
      "15 ...Quando fui tessuto nelle parti più basse*+ della terra."

      Elimina
    10. Uria visto che lo dici tu non ti dovrebbe essere difficile, tu dici: Ascoltando lezioni di Psicologia, si trovano concetti espressi dagli scrittori biblici sulla natura umana , validi ancora oggi.
      Leggendo fonti di medicina e anatomia si trovano elementi descritti nella Bibbia prima della loro scoperta. (Dna)

      Ok, mi potresti citare i versetti che parlano di medicina anatomia, DNA e psicologia ecc..?
      Grazie attendo con ansia queste perle di saggezza contenute nella bibbia, sempre che tu le trovi!!

      Elimina
    11. Mi prendo un po’ di spazio per rispondere a qualche affermazione di Uria, che dice:

      1) Se un asino ti porta un quintale d'oro puro, tu lo rifiuteresti ?
      2) Allora se vuoi capire la Bibbia di ciò che fece Salomone quando divenne Malvagio, impara che la troppa saggezza non è indice di moralità.
      3) Ispirato da dio ,non vuol dire perfetto dal nostro punto di vista temporale .
      4) Non c'è sulla faccia della terra un libro come la Bibbia. E se ne trovi uno migliore, fammelo sapere.
      5) Per capire la Bibbia vi vuole una password, che non viene data a tutti.
      6) L'umiltà è il primo passo,verso la conoscenza di Dio. Respect God.

      Comincio a rispondere:

      1) Se sto in un deserto senza acqua non me ne faccio niente dell’oro. Tu sì?
      2) Nessuno ha mai detto che un uomo saggio dev’essere per forza morale. Dove l’hai letto?
      3) Se una cosa la fa Dio dev’essere per forza perfetta, visto che Lui dovrebbe essere migliore di me. Non credi?
      4) Per ognuno il libro migliore è quello che gli è piaciuto di più. A me è piaciuto Le avventure di Pinocchio. Credi che bisogna per forza guardare tra i libri più o meno famosi e scegliere il “meno peggio”?
      5) Se Dio è il nostro padre, così come dovrebbe essere, mi aspetto che tutti possiamo capirlo quando ci parla. Quando eri piccolo e tuo padre ti richiedeva qualcosa, avevi qualche dubbio su quello che ti aveva richiesto?
      6) Conosco un sacco di medici, professori e insegnanti che hanno un sacco di conoscenza senza però essere umili. Non credi che la conoscenza si possa ottenere pure manifestando qualità negative?

      Come ultima cosa e per quanto riguarda il tuo “Respect God”, ti posso dire che “l’ubbidienza si ottiene” a volte anche con la forza, mentre “il rispetto si conquista” e con il comportamento di questo tuo Dio menzionato dalla Bibbia sembra molto difficile che egli sia degno di rispetto. Posso farti decine di esempi per questo ma non mi va di ripetermi, basta che leggi qualcuno dei post che ho già scritto e che sono stati ampiamente commentati.

      Per quanto riguarda la tua prosopopea nel giudicare i motivi di chi scrive in questo blog ti suggerisco di dare un occhiata alle prossime righe...

      Segue un semplice diagramma di flusso...

      Si parla di un argomento:
      1) Sono informato = Parlo
      2) Non so niente = Mi informo oppure Sto zitto
      Mi sono informato:
      1) Continuo a non capirci niente = Mi informo di nuovo oppure sto zitto
      2) Ho capito = Parlo


      Parlare senza capire tanto sull’argomento significa poi attirarsi le antipatie di chi ha sofferto negli anni per colpa di gente come te.




      Elimina
    12. Rugiada, con poche righe hai detto tutto.
      Ignazio di Loyola

      Elimina
  27. Buongiorno Uria,leggere te è come dialogare con un teologo cattolico che riesce a far apoarire

    RispondiElimina
  28. A far apparire dritto anche cio che è palesemente storto. Ci fa piacere sapere che sei uno dei fortunati possessori della password per capire la Bibbia. Peccato che il tuo dio abbia fatto scrivere il suo libro stile Codice da Vinci per pochi iniziati comr te. Talmente ingarbugliato e controverso da provocare fiumi di sangue comr dice giustamente John. Credo che anche un fine teologo mussulmano riesca ad affermare che il corano è il suo asino con l'oro sulla schiena. Brava Teresa...molto meglio Seneca,piu

    RispondiElimina
  29. ...semplice,pratico e rilassante della Bibbia.

    RispondiElimina
  30. Uria ..anche confucio ha detto cose sagge ..pure budda , maometto , gli indiani d america , i testi veda , perfino hitler ha detto cose giuste ... nessuno qua dice che nella bibbia non ci siano passi scritturali che danno saggezza , ....Uria se tu sei convinto che ogni parola che è scritta nella bibbia è uscita dalla bocca di Dio sei liberissimo di crederci ....io non lo credo per tanti motivi ....Uria..ricordati che non ce nessuna differenza tra l ispirazione e il credersi ispirato.. tutti e 2 portano a compiere azioni giuste o sbagliate che siano....La Bibbia ci racconta anche questo....la lettera UCCIDE lo spirito da la vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la serie Uria contro tutti......
      Faccio fatica a starvi dietro, perché vi concentrate su aspetti singoli senza considerare il macroscopico messaggio della Bibbia.
      Ancora una volta trovo domande : del tipo se dio vuole salvare tutti perché devo seguire un libro criptico.

      Quale sarebbe la vera cripticita' ?
      capire un messaggio semplice che iniziai in genesi e finisce in rivelazione ?
      L'uomo muore per SUA decisione.
      DIO lo ha avvertito e lo ha liberato mandando suo figlio.
      STA per liberare tutti gli uomini dal peccato che si e causato e che accettano di ubbidire a differenza di Adamo che SCELSE di disubbidire.
      In ogni nazione l'uomo che lo TEME, gli è accetto.
      Il giudizio è individuale e te lo fai da solo se scegli la parte buona.
      Il resto è aria.
      Quando dovete discolparvi di trovare una logica nel darvi risposte , ripiegate sugli errori dei tdg. La.Bibbia non è dei tdg. La verità non è lottizzabile da parte di nessun uomo, e le dichiarazioni bibliche vanno esacrate dalla loro storicità e religiosità.

      E ovvio che il popolo che scrisse la storicità dei racconti biblici voleva esaltare il loro dio sopra ogni altra divinità, a volte esagerando con i fatti e a volte peccando di troppa religiosità. Se non avete capito questo della Bibbia, lasciate perdere e leggete topolino.
      Se la.pass lo trovata io la può trovare chiunque, prima di me e dopo di me.

      Attenti al virus chiamato Devil, che vuole impiantare un sistema alternativo alla funzione principale della Bibbia, dare conoscenza.
      Se è riuscito a far credere che non esiste e Dio è malvagio allora la sua opera è compiuta.
      Dispiace che da 6000 anni l'uomo cade sempre nello stesso errore.

      Cercare una strada alternativa a quella.proposta dalla Bibbia farà la.differenza tra vivere e sopravvivere.
      Spero che almeno vi godiate il breve viaggio. Se avete scelto solo di vivere.
      Io non credo che ogni parola che è scritta nella.Bibbia è parola di dio, lo disse anche anche Giona, non come vede l'uomo vede dio......o chi scrisse ..il mio pensiero è lontano dal vostro come.il ponente dal levante...
      Il.bla bla bla .....di alcuni è davvero aberrante.
      Siete il paziente che fa la diagnosi prima del referto medico e che si mette al posto del.medico nel darvi la cura.
      Buona.fortuna....






      Elimina
    2. John C.14 giugno 2017 12:20
      Uria .... tutte le persone sane di corpo e di mente vorrebbero vivere in un paradiso dove regnino giustizia e benessere.
      Gesù parlò solo di 2 comandamenti da rispettare, tuttavia viene insegnato che il 99% dell'umanità verrà distrutta perché composta di ladri, assassini, immorali, avidi… Però sappiamo tutti che queste caratteristiche non appartengono alla maggioranza delle persone.
      Un uomo (Gesù ) da la sua vita per salvare tutti, eppure quasi tutti muoiono o moriranno. Quelli che si salveranno dovranno pure passare una prova finale… Dimmi tu dove trovi logica ed amore in tutto questo

      Poi ogni religione dice che la loro giusta interpretazione è l'unica per la salvezza

      Elimina
    3. Bene Uria ...allora rispondimi a questa domanda ..hai scelto tu di nascere su questo pianeta? hai scelto tu in che famiglia nascere ? in quale epoca nascere ? se nascere ricco, povero, bello, brutto, storpio paralizzato , handiccapato , hai scelto tu di nascere ebreo e venire perseguitato ? hai scelto tu di nascere sotto il peccato adamico? hai scelto tu di nascere in una famiglia di pedofili ? hai scelto tu di nascere nel imperfezione ? hai chiesto tu a DIO di nascere in un pianeta pieno di DISGRAZIE, MALATTIE E MORTE?........allora le cose sono 2.. o mi prendo le colpe di tutto questo e io sarei responsabile di questa mia condanna, così mi do una ragione del perchè sono nato su questo pianeta ( concetto buddista)....oppure il libero arbitrio se ne va a quel paese.

      Elimina
    4. "Se la.pass lo trovata io la può trovare chiunque, prima di me e dopo di me"
      Ma chi ti dice che quello che pensi tu della Bibbia sia vero e giusto? Quella che hai tu non è la "verità" della Bibbia, ma solo la tua, o dei TdG, INTERPRETAZIONE della Bibbia. Non tutte le religioni che si basano sulla Bibbia insegnano la stessa cosa, comprese quelle che la Bibbia l'hanno "inventata" (hanno messo insieme cioè il canone biblico) e la studiano e interpretano da molto più tempo dei TdG!

      Comunque, diamo tempo al tempo... per me sarai ancora qui tra 30 o 40 anni, imprevisti permettendo e facendo gli scongiuri, a parlare delle stesse cose. Probabilmente porterai con te tali convinzioni nella tomba, io ti auguro vivamente di no e di vivere finalmente libero.

      ATTENZIONE! IN OGNI CASO TUTTO CIO' E' PER ME LEGITTIMO, PER CARITA'! Non ci vedo nulla di male a credere in Dio, nel paradiso e in qualsiasi dottrina religiosa (certo finchè non provoca morte e sofferenze). Quello che ci vedo di "perverso" è il cercare a tutti i costi una scientificità ed una dimostrabilità alle proprie dottrine, quando è evidente che non ce n'è ma, anzi, ci sono le prove dell'opposto.

      Dispiace invece che nel XXI secolo ancora qualcuno parli di 6000 anni...

      Elimina
    5. Grazie per l'augurio dei 30,40 anni, non fa differenza, a me bastano anche quelli che ho vissuto finora, anche se dalla nascita ho dovuto subire operazioni,e dovuto combattere malattie incurabili, e vissuto drammi familiari. Ma sono ancoRa qui a difendere certe logiche che presci dono da qualunque religione e dimostrazione scientifica. Non ho scelto di nascere , quello è vero , ma posso scegliere cosa fare della mia vita e di nessun'altra . Il mio lavoro mi porta a stretto contatto con sofferenza è morte, è ovvio che il mio concetto di futuro è falsato da un insana voglia di vedere un camBiamonti. Al netto di tutte le contraddizioni bibliche una coda è certa , i figli di dio aspettano una liberazione dalla schiavitù della morte. Non starei a fare troppi dibattiti sterili su geometrie e grammatiche testuali o aspetti pragmatici e teologici.

      La Bibbia è stata scritta da uomini, ha il fascino dell'imperfezione intrecciato allo spirito divino , a volte prevale l'uno, a volte l'altro.
      Ciascuno scelga cosa vale la pena guardare per tessere la sua fede.

      Molte cose che di cui parlate non lo dice la Bibbia ma le religioni.

      Tirate fuori, il netto biblico e lasciate stare la tara, è il metodo di Gesù, che seguo.

      Elimina
    6. L'uomo muore per sua decisione ,dove è scritto ,dove ho deciso di morire per un qualcosa che non so esattamente come sia andata? Mio padre diceva che dio non doveva permettere che il diavolo(facendo finta che sia vera la storia) entrasse in eden quello era un posto non adatto a un peccatore .se lo ha fatto è perché stava sperimentando ed era per cattiveria.Poi condannare gli altri che non hanno avuto modo di conoscere l'Eden.il padre che se un figlio sbaglia condanna tutti quanti gli altri figli alla stessa pena(Alla faccia dell'amore e della giustizia).sembra una trama horror.io non mi sento tranquilla con questo genere di genitore sono abituata all'amore , al dialogo e al perdono .Teresa

      Elimina
    7. Uria non prendere mai .tutto questo come uno scontro ..sei una persona EDUCATISSIMA che merita ogni dialogo e ogni confronto.

      Elimina
    8. URIA scrive:Molte cose che di cui parlate non lo dice la Bibbia ma le religioni
      Eppure lui ne ha scelta una (di religione).... a me "pare" una palese contraddizione.
      Quali energie intellettuali perse per il nulla assoluto .... Ex UNS

      Elimina
    9. x Teresa: esatto, io mi aspetto dalla bibbia, se parola di Dio, come minimo coerenza. Come hai fatto notare, in Deut. 24:16 si legge che i figli non devono essere messi a morte a causa dei padri. Ciascuno dev’essere messo a morte per il suo proprio peccato. Bene, ma è lo stesso Dio che avrebbe condannato a morte tutti i figli di Adamo ed Eva noi inclusi? E' lo stesso che in Esodo 20:5 dice che per la colpa dei padri reca punizione fino alla seconda o terza generazione? Se è tutta parola di Dio, genera una serie di conseguenze preoccupanti.

      Elimina
    10. Complottista.. a sto punto non ci tocca che andare da un notaio e fare una rinuncia al eredità. (((-:

      Elimina
    11. Uria, tu scrivi:
      "i figli di dio aspettano una liberazione dalla schiavitù della morte"!
      DAVVERO? CREDI A QUESTA BAGGIANATA ANCHE TU? Allora con te non ce speranza! Anzi qui x te non c'è trippa x gatti.
      Il tuo blog corretto è l'altro ...
      qui ci stai come un cavolo a merenda

      Elimina
  31. Uria mi dispiace ma la tua presunzione è intollerante anche per un massone come me che fa della tolleranza la propria bandiera. Chi sei tu da classificare e giudicare alcune opinioni e considerarle aberranti? Ti ripeto: benché ti consideri superiore alle media T.G. hai la stessa ignoranza dei fideisti. Il tuo dialogo è finto perché fondamentalmente,non sei disposto a rivedere le tue posizioni nemmeno di un centimetro. Gli amici del blog hanno dimostrato di rivedere tanto delle loro vedute e intravedo in tutti l'umiltà e la voglia di rimettersi in discussione. Tu invece sei saccente,vuoi sfoggiare il tuo pseudosapere ma in realta' sei solo un abile paroliere e mistificatore di salse teologiche...Perche non fondi un tuo movimento? Ti porteresti dietro molti T.G. insoddisfatti che non hanno il coraggio di resettare tutto e ricominciare daccapo. Tu sei perfetto perché sai riprendere vecchie ricette teologiche infarcite di certezze necessarie per molti umani,ma li rivisiti con la tua filosofia di campagna. Ti piace pavoneggiarti in questo blog e ti diverti a constatare che tutti ti corriamo dietro per cercare di instillarti qualche dubbio. Ma tu hai il permafrost mentale e dimentichi una massima del tuo vangelo: l'umiltà. Continui a ripetere vecchie teologie paoline con radici pagane comr il dio fatto uomo e il concetto della redenzione. Ma lasciatelo in pace Gesù di Nazareth che non aveva nessuna intenzione ri ricomprare nessuno. Questo è davvero aberrante:pensare che il più grande essere dell'universo abbia bisogno di trasformare suo figlio in una formica per mandarlo ad ammazzarsi in mezzo a un formicaio. E dopo 2000 anni spazzare via il formicaio con un idropompa e salvare te che hai codificato il suo libro.
    Ma mi faccia il piacere...diceva il fratello (massone) Totò .
    Scusa lo sfogo ma forse devi essere più umile,rispettoso degli altri, metterti in discussione e"continuare a lavorare sulla tua pietra grezza" come diciamo noi liberi muratori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anziano inattivo14 giugno 2017 15:32

      Pienamente d'accordo con il tuo ragionamento Giordano Bruno
      del 14 giugno 2017 13:48.

      Uria dovrebbe evitare di fidarsi degli uomini il CD, la

      Elimina
  32. Uria contro tutti. Si, a difendere una visione letterale e fondamentalista della Bibbia ti metti contro quasi tutti da queste parti.
    Nel blog di PC ci si è chiesti se la "parte terrena del carro di Geova" fosse o meno una ferrari 812 superfast. I pareri si dividevano tra chi diceva di si e chi diceva che l'organizzazione è un carrello della spesa sgangherato. La cosa bella della fede è che si può parlare di un veicolo e non mettersi d'accordo su cosa sia, e di differenza tra il carrello della spesa e la ferrari ce n'è. La stessa cosa vale per la bibbia, per te una ferrari e per me sgangherato carrello senza ruote.
    In quanto ad accusare chi posta qui di fare solo del bla bla, libero di tornare ad altri blog.
    @rugiada, altro che blabla, i tuoi commenti comunicano umanità, emozioni e senso. Grazie per i tuoi commenti

    RispondiElimina
  33. Ricordo che poco tempo dopo che inizierai a studiare nel lontano 1988, quale proclamatore non battezzato, diedi un intensa testimonianza ad un mio ex compagno di scuola. Egli incuriosito, senza dirmi nulla, prese la sua Bibbia ed inizio' una lettura intensa e quotidiana. Arrivato a circa metà della Bibbia, mi disse:

    Ho letto la Bibbia per diversi giorni dal principio, ma del dio di amore di cui parli non c'è traccia. Leggo solo di una divinità sanguinaria, gelosa, permalosa, ed assassina.

    Io ovviamente ci rimasi molto male, al pari del nostro amico Uria, e cercavo spiegare dei concetti che a me sembravano così chiari, ma che evidentemente erano frutto solo del condizionamento mentale che stavo subendo in congregazione

    Mio padre stesso voleva portarmi in una clinica svizzera per farmi fare il contro lavaggio del cervello, ed io mi rammaricavo e pensavo tra me quale male ci fosse a condividere con altri le elevate norme morali della Bibbia…

    A distanza di quasi trent'anni, sto capendo molte cose…

    RispondiElimina
    Risposte
    1. John mi hai fatto tornare in mente la mia prima figuraccia da tdg, circa lo stesso tuo periodo, vado da un amico per fargli vedere bibbia alla mano e libro -Accertatevi-, la cronologia di Adamo, il diluvio ecc. Quando torno, mi dice di non fare troppo affidamento sulla bibbia, mi fa leggere Ge 5:32 e 11:10 dove i conti non tornano, quando nasce Arpacsad Noè ha 600 anni, ma è la stessa età di quando inizia il diluvio, mentre è scritto che è nato 2 anni dopo il diluvio. Io non sapendo che rispondere ho buttato giù la prima idea, cioè che la parola -generò- intendeva il concepimento e non la nascita. Ovviamente con ciò stavo invalidando anche tutta la cronologia post diluvio, e quando me lo ha fatto notare sono rimasto senza parole, che figura. Ebbene, la cosa mi aveva forse generato qualche dubbio? Ma neanche per sogno, ho rimosso l'episodio e ho continuato come niente fosse. E dire che negli anni '80 i conteggi sugli anni biblici erano molto sentiti, ora credo che non li faccia più nessuno.

      Elimina
  34. Uria è così che dalla bibbia sono nate molte religioni .tu da questo libro prendi solo ciò che ti piace ,che ti è utile che ti fa sentire un maestro, e finisce che ci credi veramente,e ti senti pronto a dispensare elucubrazioni a dei poveri mortali ,i quali penderanno dalle tue labbra vanagloriose .torna sulla terra e come si diceva nel film di Troisi "ricordati che devi morire " quindi vivi al meglio, che non significa in dissolutezza ma godere i propri affetti di ogni tipo. Teresa

    RispondiElimina
  35. Riflessivo mi è piaciuto il tuo commento sulla reincarnazione,hai spiegato la cosa in modo estremamente semplice,la penso esattamente come te..per passare un paio di ore interessanti ti consiglio(anzi lo consiglio a tutti coloro che hanno apertura mentale) il film cloud atlas..ti piacerà di sicuro..certo non sarà la bibbia..perché ci sono meno morti e meno guerre,ma di sicuro più illuminante.

    RispondiElimina
  36. Rugiada complimenti per le tue riflessioni sulla liberta,l amore...bellissimo.sei la prima donna che sento ragionare cosi..come sai tra i testimoni gli uomini sono abbastanza ignoranti finché non si svegliano,dicono solo cavolate(le dicevo anche io),le donne invece stanne zitte,accettano di stare in silenzio..quindi vale doppio il mio apprezzamento per le tue parole.spero che tu sia vegano o che lo diventerai perché una persona di amore come minimo non uccide nessuno.

    RispondiElimina
  37. John bellissimo il tuo commento di stamani..dove dici che non puoi escludere l esistenza di una mente superiore,e che comunque sai di non sapere..giustamente dici che sei pronto a cambiare idea in base a nuove prove..io prove non ne ho,ma rifletti..se stiamo partecipando ad un gioco senza sapere che sia un game che scopo avrebbe il gioco se il programmatore ti dicesse i trucchetti per andare al livello successivo?ci devi arrivare con la coscienza..quindi ogni azione che compiamo e come se avesse un punteggio..e alla fine o saliamo di livello o ripartiamo dal solito livello:) poi dimmi che ne pensi...ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uria basta parlare di bibbia,impara a ragionare con la tua testa..quando imparerai a farlo la bibbia te la dimentichi,sarà comunque servita nel tuo percorso di crescita,ma se rimani fermo dove sei,tra 10 anni sarai ancora a difendere una religione..la verità rende liberi e coscenziosi,non schiavi di regole,regoline,disuguaglianza,e tanto altro..sii onesto con te stesso..aveva capito di più quel ragazzino coetaneo di John sulla bibbia che io e te messi insiemi..leggitela e trai le tue conclusioni,se vuoi un dio così sappi che lo avrai...ognuno ha il dio che si merita..

      Elimina
  38. Sempre che vi faccia piacere ,
    che continui a dire la mia su questo Blog, vi pregherei di non associarmi a idee confezionate wt.
    È vero, sono un Tg ma non della wt,
    Sono un po' free lance come ho già detto in precedenza e un po' 2.0 guardando al futuro dei Tg. Come molti di voi, ho una formazione biblica ma non della wactoweriana fondamentalista, tipo perspicacia e ragioniamo. In casa mia c'è sempre stato il compendio della chiesa cattolica, i libri neri sul vaticano e gli scandali ecclesiastici e tutta una serie di commentari biblici. Sono sempre stato un appassionato di scoperte archeologiche e ho divorato intere enciclopedie sul cristianesimo.

    Ma la cosa che più mi intesa è l'essenza del messaggio biblico celato in mezzo ad una moschea di tradizioni umane,mista religiosità e storicità aggiustate per tirare l'acqua ad un mulino monopartitico. Alla fine i giochi sono scoperti se si cerca bene senza cadere vittima delle trappole umane inserite nei testi sacri.


    Sappiate che non voglio convincere nessuno, ognuno resta delle sue idee al pari di un confronto serioso. Vorrei solo trovate in questo Blog dopo le proteste, la proposta.

    Un abbraccio a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia proposta è che dovresti provare a resettare tutti i libri,enciclopedie e altro che hai letto sul cristianesimo..ti faccio una domanda..visto che ti senti cristiano e amorevole perché paghi qualcuno per ammazzare gli animali che mangi che sono creature come noi?perché dio ti ha dato autorità su di loro?cosa dicono le enciclopedie che hai letto su questo??Non basterebbe riflettere onestamente pochi minuti per capire cosa è amore e cosa no???

      Elimina
    2. Gioventù Bruciata14 giugno 2017 22:44

      @ Uria la mia proposta è semplice, leggiti e studiati la bibbia solo dal punto di vista storico ed archeologico. Se ami leggere ti posso dare delle dritte di testi. Se tu invece ci vuoi vedere il lato teologico vanno bene qualsiasi religione perchè di fatto una ricompensa ( se è quella che cerchi ) te la promettono tutte. Dove vai caschi bene per quel lato.

      Elimina
    3. Uria, per favore, metti in moto il cervello.
      Testimone di Geova 2.0... Praticamente quello che cercano sul blog "Proclamatore Consapevole": un modo per affrancarsi dalle regole più rigide lasciando intatto l'insegnamento biblico.

      Parli di "messaggio biblico celato"...

      Perché il nostro padre, dio, il creatore o come vuoi comunque chiamarlo avrebbe "celato" un messaggio anziché renderlo disponibile a tutti?
      Non vuole che tutti si salvino?

      Ti ridò il consiglio di leggere i post già scritti sull'argomento e di confrontarti in modo logico e coerente, anziché utilizzare dogmi e insegnamenti incomprensibili alla maggioranza delle persone.

      Per favore leggiti prima i seguenti post e poi trovami una risposta logica.

      http://labibbiatrastoriaescienza.blogspot.it/2016/04/la-conseguenza-del-peccato.html

      http://testimonidigeovachiedono.blogspot.it/2016/10/sfogo-di-una-lettrice.html

      http://testimonidigeovachiedono.blogspot.it/2016/02/la-contesa-tra-Geova-e-satana.html

      Grazie Uria per i commenti illuminanti che vorrai farmi...

      Elimina
    4. Uria...trappole umane inserite nei testi sacri ? spiegati..

      Elimina
    5. Perché il tuo dio amorevole chiedeva continuamente sacrifici animali che lui stesse avrebbe creato???e uccideva persone di altre zone che eranon suoi figli anziché visto che era onnipotente poteva farli ragionare ?e poi perché ucciderli facendoli soffrire visto che era onnipotente?se proprio hai voglia di leggere ti consiglio i libri di biglino..almeno lui è obiettivo e da la giusta dimensione a questo libro

      Elimina
    6. odore riposante !!..e il DIO macellaio si calmava annusando il grasso del animale che bruciava ..Uria ,,ti prego stai violentando in continuazione la tua intelligenza....ma come fai a resistere ?

      Elimina
    7. Violentare l'intelligenza... È il termine più adatto, non riesco a trovarne altri. Ieri, in sala, commentando le "gemme spirituali" (altro nome improprio per la maggior parte dei contenuti, tra l'altro...) si è detto di come taluni versetti di Lamentazioni ci edifichino e ci incoraggino nel non lasciare Geova. Tra questi versetti ne è stato letto uno in particolare dove "dio" dice che se lo avessero abbandonato gli israeliti avrebbero mangiato le carni dei propri figli... È stato commentato come se fosse la cosa più naturale del mondo... Un fratello lo ha definito "incoraggiante", aggiungendo che "queste sono le conseguenze nel lasciare Geova". È da mettersi le mani nei capelli... "Le conseguenze"... Quali conseguenze? Qui non si parla di uno spontaneo rapporto di causa effetto, perche' le "conseguenze" vengono decise e deliberatamente applicate da "dio"...! "Mangiare le carni dei propri figli"... "Conseguenza", oppure "minaccia, obbligo, intimidazione e terrorismo psicologico"...? Niente male, per un "dio" d'amore... È aberrante. Mi chiedo come sia anche solo lontanamente possibile pensare che si tratti dello stesso dio predicato da Gesù. Chissà se in quella gabbia di matti (perché bisogna essere tali per definire versetti del genere "edificanti" e "incoraggianti"...) qualcuno, in cuor suo, non la pensi diversamente... Ripeto, attribuire tutto questo a un dio d'amore è aberrante.

      Elimina
    8. "Dopo le proteste, la proposta"

      Sbaglio Uria, o questo è il tuo modo per chiedere aiuto?;)

      Ci stai chiedendo come si fa a vivere senza la speranza del nuovo mondo? Senza la certezza di una vita migliore?

      Non si tratta di fare un salto nel vuoto. Magari mentre ci si libera di alcune pseudo-certezze, si possono contemplare altre opzioni che prima non prendevamo in considerazione.

      A chi legge, io consiglio di fare attività che portano in contatto con il sé profondo.
      In noi abbiamo più risposte di quanto non si creda.
      Aria aperta, natura, pratiche meditative e sopratutto amicizie.

      (Forse Uria, mi permetto di pensare che sei un po' solo in questo periodo. I TdG ti terranno sotto mira, i PC magari ti hanno spedito qui in mezzo ai leoni ruggenti, il tuo lavoro mi pare di avere capito che non sia molto allegro e cmq per natura il TG non ha amicizie. Mi auguro che la tua vita sia piena di cose belle)

      Riuscire a stringere amicizie è un buon termometro per capire quanto stiamo bene...."ama il prossimo COME te stesso"...
      Domanda: in quale misura mi amo?
      Se io non mi amo, il mio amore per gli altri sarà di qualità inferiore e di quantità limitata.
      E se non sono in contatto con me stesso, non posso amarmi:)

      Ahahah....com'era la frase WT? "Non si suggerisce nessun tipo di cura in particolare"....

      @Curioso...mi piacerebbe mangiare solo uova di galline felici ma credo il mondo non sia pronto per noi;) ....ci arriverà

      Elimina
    9. Anziano inattivo15 giugno 2017 10:53

      Vero Ax8015 sul tuo commento di giugno 2017 08:14,

      I TdG devono torcere le scritture per adattarle alle loro sconclusionate applicazioni.

      Elimina
    10. A quanti mi chiedono una risposta,
      Sul tema dio carnefice. ......

      Cerco di essere il più chiaro e obbiettivo possibile.
      Il tema delle guerre e degli eccidi va letto alla luce di Gn 9,6 dove viene stabilita la legge del taglione, che è propria dell’Antico Testamento ed è tipica di una società non ancora organizzata come la società nomade e dove la giustizia veniva fatta dai singoli.
      Era impensabile a quei tempi una società di diritto come è la nostra!
      In Gn 9,6 Dio dice: “Chi sparge il sangue dell'uomo dall'uomo il suo sangue sarà sparso, perché ad immagine di Dio Egli ha fatto l'uomo”.
      La Bibbia di Gerusalemme commenta: “Ogni sangue appartiene a Dio, ma eminentemente il sangue dell’uomo fatto a sua immagine. Dio lo vendicherà e delega a quest’effetto l’uomo stesso”.
      Nel testo della Sapienza viene detto :“Tu odiavi gli antichi abitanti della tua terra santa, perché compivano delitti ripugnanti, pratiche di magia e riti sacrileghi. Questi spietati uccisori dei loro figli, divoratori di viscere in banchetti di carne umana, iniziati in orgiastici riti, genitori carnefici di vite indifese, tu li hai voluti distruggere per mano nei nostri antenati, perché ricevesse una degna colonia di figli di Dio la regione da te stimata più di ogni altra” (Sap 12,3-7).

      Stiamo parlando di popoli che sacrificavano i bambini.
      Ora, non che io approvi la vendetta per debellare la violenza. ...ma se il dio che ha comandato e autorizzato queste, diciamo rappresaglie di polizia, è lo stesso che ha messo in moto l'universo e creato esseri perfetti, e permesso a suo figlio unigenito con un gesto d'amore di interrompere questa catena di violenza per tenere fede ad una regola universale che sostiene l'ordine......II posso anche non comprendere tutti i motivi del dio carnefice , ma un beneficio del dubbio glielo devo concedere.
      Al diluvio l'intera terra era piena di violenza.
      A Noè fu ordinato di predicare per 120 anni per salvare più persone possibili, ma la responsabilità dei bambini è dei genitori, e se un cartello ti dice di non far giocare tuo figlio vicino ad un dirupo , non puoi dare la colpa a chi ha messo il cartello ma la tua responsabilità ti impone di proteggere tuo figlio.
      Mi sono sempre chiesto perché i figli di Noè non ebbero figli prima del diluvio. Ma sapendo come è andata un motivo ci doveva essere.
      Se ci arrighiamo sempre il diritto di giudicare il dio dell'universo , ci reputiamo meglio di lui, ma noi non siamo il creatore e non possiamo capire cos'è divine.
      Siamo creature e possiamo decidere se ubbidiegli, con tutte le conseguenze che esse significano.

      Se vi sentite superiori a lui allora sfidato a fare di meglio la prossima volta......Uno ci ha già provato, si chiama Devil.


      Elimina
    11. A ogni nostro paragrafo dovremmo iniziare come iniziano spesso molti versetti biblici...E GEOVA DISSE !!..................La bibbia è questa , uomini che si ritenevano ispirati o chi la scritta ha voluto che questi lo fossero ...è come dire ....Geova ha detto questo : o popolo mio andate sopra al giappone e sganciate 2 bombe atomiche e mettete pace nel mondo...e gli americani ubbidirono e fecero proprio così....quante bibbie si sarebbero potute scrivere in tutto questo tempo?......Ma una credo che basti e avanzi, visto che da ancora risultati con tutte le sue guerre sante e con tutti i parti religiosi che ha prodotto.

      Elimina
    12. Uria ..secondo me ti leggi solo i tuoi commenti ..di quello che scrivono gli altri te ne freghi altamente.

      Elimina
    13. Uria, tu scrivi: Se vi sentite superiori a lui allora sfidato a fare di meglio la prossima volta.
      Guarda che gia' il sistema democratico (anche se non perfetto e con tanti difetti)in cui vivi, e' mille volte migliore!!!!

      Una cosa ti sfugge, o di proposito ignori, o fa finta di non vedere: ma dio non e' onnipotente e tutto puo'?
      Mi spieghi come mai con tutta la sua sapienza e potenza, visto che si dice che ama e odia la violenza quest'ultima la usa a sproposito? Come mai odia gli spargimenti sangue, ma poi e' lui e' il primo che da l'esempio nello spargere il sangue?
      Nella sua grande sapienza e bonta' la soluzione al fallimento (suo fallimento perche' lui ne e' l'artefice) e richiedere sangue umano e animale?
      Tu questa la chiami sapienza, amore, giustizia, bonta' ecc?
      Per non parlare della lapidazione dei propri figli!!
      Ma fammi il piacere, sveglia!!!!Cerca di guardare oltre il tuo naso...

      Elimina
    14. Perdonami Uria, ma un dio onnipotente, anziché distruggere non potrebbe insegnare?

      Elimina
    15. Per Uria:
      forse mi è sfuggito qualcosa ma nessuno, mi sembra, ti ha chiesto cosa pensi del dio carnefice della Bibbia.
      Così è descritto e niente può scusarlo, visto che dovrebbe essere prima di tutto un padre amorevole.

      Viceversa non hai risposto a nessuna delle domande che io ti ho posto e stai svicolando alla maniera di tutti coloro che non hanno una reale risposta logica.

      Wikipedia dice:
      "Le versioni classiche della Bibbia contengono 31.102 versetti".

      Tu, Uria, ogni volta fai disquisizioni sulla lettura dell'uno o dell'altro versetto dando la TUA versione della sua applicazione, pensando ovviamente che sia migliore di un'altra.

      Per quanto riguarda il Devil (che mi sa tanto di personaggio Marvel), lui ha sfidato Dio e non mi sembra che sia stato cacciato via dal suo luogo come è successo ad Adamo immediatamente dopo la sua "ribellione".

      Poi ci sarebbe da discutere se chiamarla ribellione o semplice disubbidienza.
      Mi immagino un padre amorevole che punisce duramente il figlio per aver disubbidito mangiando, ad esempio, la Nutella. Ma per favore...

      Vuoi lasciare il dubbio del beneficio a Dio?
      Lascialo pure al suo occasionale avversario.
      D'altra parte, nell'eden, ciò che ha detto Dio non si è avverato, quello che ha detto il suo oppositore sì.
      Non ti risulta, Uria?

      Ah, ti prego di non vaneggiare con ragionamenti insensati da indottrinato teologico. Come ti hanno già detto stai insultando la tua intelligenza, caso mai ne avessi una e se vuoi la mia casella mail per rispondermi personalmente e direttamente, chiedila pure a John che te la darà sicuramente.


      Elimina
    16. Forse un giorno, caro Uria, ti toccherà rassegnarti, perché il dio per cui militi,non esiste, altrimenti si sarebbe già fatto vivo per tutti quelli che soffrono...

      Elimina
    17. URIA, quello che dici è aberrante e spero che un giorno tu possa rendertene conto!

      "Al diluvio l'intera terra era piena di violenza."
      Tu mi vorresti far credere che tutte ma tutte le persone che c'erano erano malvagie fino al midollo, stupravano, rubavano, uccidevano con consapevolezza e volontarietà tali da renderle meritevoli di morte divina! Tutte, non se ne salvava neanche una!
      Poi mi devi spiegare, in ogni caso, perchè non ha potuto semplicemente farli sparire o far morire nel sonno, ma sto dio ha sempre bisogno di un'esecuzione cruenta in cui il "malvagio" deve soffrire. C'è più gusto così? La "giustizia divina" richiede la morte per sofferenza?

      "A Noè fu ordinato di predicare per 120 anni per salvare più persone possibili, ma la responsabilità dei bambini è dei genitori, e se un cartello ti dice di non far giocare tuo figlio vicino ad un dirupo , non puoi dare la colpa a chi ha messo il cartello ma la tua responsabilità ti impone di proteggere tuo figlio."
      E il bambino che colpa ne ha in caso se il genitore non ha fatto la scelta "giusta"? Un dio di giustizia metterebbe a morte l'innocente con il colpevole?
      In ogni caso in 120 anni immagino che Noè abbia raggiunto tutte le persone della terra, predicando loro con il teletrasporto mentre nel frattempo costruiva l'arca, anche quelle presenti nelle Americhe, giusto?

      URIAAAAA, dai su, metti in moto il cervello.

      Si, io mi arrogo il diritto di giudicare il dio descritto nella Bibbia perchè la capacità di giudicare e il senso morale me li avrebbe dati lui, quindi non si può lamentare se poi li uso.

      Come dice AX80, le conseguenze di cui parli non sono legate da un rapporto di causa-effetto. Qui c'è: o ti inchini o muori. E' una minaccia, non è una conseguenza!

      Elimina
    18. Marzia, forse sei la materiaizzazione di gnosis che conosce l'uno inconoscibile e dio inconsapevole di ciò che avviene nel sotto creato fatto da un dio minore chiamato jahve , come insegnano gli gnostici e pretendi di svelare il mistero della natura divina vaneggiando solo parole senza usare fonti da cui partire ?

      C'è una logica nel pensare che il dio del vecchio testamento non sia lo stesso del nuovo testamento ?

      Come hai già detto prima di parlare sei informata su cosa sia lo gnosticismo in opposizione al cristianesimo ?

      Io non ho tutte le risposte, ma cerco di usare e vedere nelle stesse fonti che voi usate per trarre le vostre conclusioni, qualcosa che appare ma non è accettato perché è viziato dal pregiudizio.
      Il dio del vt va conosciuto in tutte le due forme e non solo attraverso gli ochi degli scrittori dello stesso vt.
      Cristo stesso avrebbe svelato il mistero del dio carnefice impostore se così fosse stato....non ti pare ?

      Elimina
    19. Andiamo bene... visto che il messaggio biblico per la maggioranza è poco comprensibile, adesso abbiamo bisogno di qualcuno che lo spieghi

      Se fai domande difficili al prete cattolico ti dirà che c'è un mistero delle fede e che la fede non può sempre seguire una logica

      Se fai domande difficili al TdG, dopo essersi arrampicato sugli specchi, ti dirà che "Geova ce lo spiegherà in seguito", verranno dati "nuovi rotoli", che la luce è progressiva

      2 modi diversi (ma alla fine uguali) per difendersi dalle contraddizioni


      Domanda: ma se Dio ci ha dato un meraviglioso cervello (agli istruiti ed ai meno istruiti) perchè dobbiamo fare tante congetture e leggere tanti libri, ausiliari e riviste per capire la sua parola?
      Perchè non arriviamo a capire le cose semplici? Perchè il nostro senso di amore e giustizia innato cozza contro molte scritture?

      Sarà forse perchè è tutta una pantomima messa su da uomini, con i loro limiti e le loro contraddizioni?

      Altra domanda, rivolta ai partecipanti (Uria & friends):
      vi siete accorti che siete scesi in una contesa dove nessuno di voi sarà il vincitore? Capiamo che ciascuno ha diritto a credere al proprio "Babbo Natale?".

      Riusciamo a scrivere una volta per tutte come la pensa ognuno di noi senza voler per forza avere l'ultima parola?
      Tanto ci sarà sempre chi vorrà credere alle favole...

      Elimina
    20. Marzia Duemilaundici15 giugno 2017 13:01

      Hai ragione John, nessuno ne uscirà mai vincitore se vogliamo credere al proprio "Babbo Natale".
      D'altra parte ci sarà sempre un Uria disposto a fare sfoggio di pseudo cultura basata su specchi traslucidi su cui arrampicarsi.

      E' per questo che non mi prendo nemmeno la briga di "mandarlo a (4 righe moderate)

      Elimina
    21. Anziano inattivo15 giugno 2017 13:03

      Uria per anni abbiamo sentito le mutevoli opinioni umani del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova, ora tu ce li riproponi, ma come tu stesso leggi nella Torre di Guardia esse cambiano di continuo quindi non stai facendo altro che riporoporre la teoria del momento del CD.

      A differenza di te io mi baso sulla Bibbia per cercare risposte , non confido negli uomini del CD perché la Bibbia lo condanna.

      I tuoi commenti sono utili su questo forum perché ci dai la possibilità di smascherarli. Grazie Uria.

      Elimina
    22. Uria... non mettere in mezzo il devil per portare la ragione dalla tua parte ( sembri come i farisei con gesù o la WT con gli apostati ) ...siamo nel 20 secolo quelle tecniche non funzionano più.

      Elimina
    23. Ti sei scelto un nick Uria che esprime ottimamente l amore del tuo dio.. Se fossi stato il vero Uria morivi in guerra inutile mentre la moglie se la faceva con l unto Davide.. Una delle più grandi merde della bibbia..e dio fu così amorevole da fare morire Uria e il bambino..la poco di buono e la merdaccia invece rimasero al loro posto..da questo episodio si evince tutte le belle qualità di Jahvè....paga chi non c entra nulla per il peccatore..questa su che è giustizia divino..ma molto di..vino.

      Elimina
    24. Caro jhon ben detto Uria ha il diritto di stare con le sue convinzioni (anche se non sono sue le scopiazza qua e la) auguri Uria ,non lamentarti che nessuno ti abbia avvertito che perdevi il tuo tempo prezioso con il tuo dio carnefice. Teresa

      Elimina
    25. Ho seguito con interesse i commenti fatti in questi ultimi giorni e vorrei condividere con voi a quali riflessioni mi hanno portato. Penso che, ciò che impedisce di vedere chiaramente con la mente di un fanciullo in modo genuino e senza sofismi ....siamo noi stessi. L'uomo è fatto per essere amato e le cose sono fatte per essere usate. Invece adesso viviamo in un mondo dove l'uomo è fatto per essere usato e le cose sono fatte per essere amate. Questo in sintesi è il problema di fondo, non abbiamo piu una chiara e semplice veduta di noi stessi e del nostro modo di vivere e di coesistere in questo mondo,ci siamo persi, smarriti, proprio perchè sono state sconvolte le cose stesse della vita. Apprezzo Uria perchè esprime liberamente i suoi pensieri, apprezzo i miei amati commentatori del blog perchè allo stesso modo si esprimono i loro punti di vista e sono grato a John perchè permette di essere qui a dire ognuno la sua liberamente. Io non so piu a cosa o a chi credere, anche se ancora in me vi è la speranza che il creatore indichi la via giusta ma adesso prima che sia troppo tardi,la visione del Dio degli israeliti era per quel tempo, la visione di Cristo era per il suo tempo, ma mi chiedo oggi che tempo è???? Non sarebbe ora che questo Dio dia dimostrazione di se stesso in modo chiaro e inequivocabile senza filtri e congetture umane?? Perchè ancora tace lasciandoci camminare a tastoni come dentro un labirinto di Cnosso?? Quale scelta consapevole dobbiamo o possiamo fare se non ci viene detto chiaramente cosa si vuole da noi? Punizione/Premio, vista cosi sembra che stiamo addestrando gli animali che reagiscono ai due stimoli simbolo della loro esistenza, ma noi non siamo piu di questo? Per l'uomo il Premio/Punizione deve essere motivo di stimolo a fare meglio e a farlo in modo ragionato, cosciente e consapevole, ma lo si puo fare solo se sappiano in modo chiaro e inequivocabile, da dove veniamo, dove stiamo andando e dove questo cammino ci porterà, altrimenti tutto è vano, anche le discussioni e diatribe che qui come in altri blog si fanno. Io penso che a Dio questo bisogna chiedere e chiedere di avere delle risposte, come un padre risponde ad un figlio che si ama e che il Cristo stesso disse fare. Ma se queste risposte che per adesso non vengono date io credo che con il tempo (non tanto tempo) potremmo fare a meno di Dio e vivere fino alla fine della nostra vita secondo come ogniuno pensa di viverla, bene o male, in fondo allora a che ci servirebbe fare una scelta di vita se servire, se credere o se ubbidire per amore o paura di un DIO che non ci da certezze ma fa dipendere tutto dai capricci e volubilità di uomini di cui alcuni che pretendono di essere il suo canale o interpreti di messaggi scritti o rivelati??

      Elimina
    26. x Fabry P: Parlando di democrazia, io mi aspetto uno scenario dove un Dio di sapienza governa con giustizia, uno stato di diritto e sensibile verso le minoranze, i portatori di handicap ecc. e poi solo in seguito al suo disinteressamento, vedere l'umanità peggiorare ed incattivirsi con gesti cruenti e spargimenti di sangue. Nel racconto biblico accade l'esatto contrario, tanto che oggi nei paesi civilizzati
      questi diritti fanno la differenza rispetto a solo qualche secolo fa. URIA dice che era impensabile una società di diritto come la nostra. Questo ragionamento vale solo se ci immaginiamo un YHWH in carne ed ossa guerriero, ma limitato, perchè un Dio onnipotente avrebbe saputo e potuto fare meglio, e molto altro ancora. Mi da sempre di più l'idea di un personaggio creato da uomini e romanzato, per dare un po' di credito ed importanza ad un popolo di pastori.

      Elimina
    27. Caro Zero, mi fa piacere rileggerti.

      Ripensando a quanto scritto capisco Uria (e tutti coloro che la pensano come lui).
      Il messaggio salvifico di Cristo, che promette un paradiso eterno alle persone "giuste" è un'ancora di salvezza per tutti coloro che gemono per la sofferenza che vedono nel mondo.

      Evidenziare le storture bibliche porta il fedele devoto sull'orlo di un baratro senza fondo: un'unica vita (spesso grama) e zero futuro.

      E' per questo che in molti si evidenzia una forsennata lotta per tenere in "piedi il castello".

      Oltre ciò che abbiamo imparato sembra esserci il nulla.


      Voglio spezzare una lancia a favore dell'ottimismo con esercizio filosofico.

      Parlando di "vita", consideriamo 2 tipi di esistenza, quella biologica e materiale e quella spirituale.

      Adesso pongo una domanda:

      la vita proviene dalla vita (intesa anche spirituale) o dalla morte (cioè dal nulla che sarebbe esistito un tempo prima di noi)?

      - se la vita proviene solo dalla vita, vuol dire che noi prima di esistere, esistevamo anche in altra forma, e quindi, in futuro, esisteremo prendendo forme diverse

      - se la vita proviene dalla morte (cioè prima di nascere non esistevamo) è accaduto qualcosa di meraviglioso. Il giorno che non ci saremo più avremo probabilmente l'opportunità (come oggi) di passare dalla NON esistenza all'esistenza.

      dopotutto, 100 anni fa, quante possibilità vi erano che un giorno noi saremmo nati come siamo?


      Questo era un mero ragionamento speculativo che evidenzia come non sia necessario credere a vecchi ed ingarbugliati manoscritti per sperare un giorno in un mondo migliore, in un'esistenza migliore.

      Per alcuni la speranza di un futuro migliore passa attraverso la Bibbia, per altri attraverso la reincarnazione, per altri ancora in altro modo.

      Invece a volte, smascherando l'assurdità di certe dottrine, si usano atteggiamenti e termini da nichilisti... e per chi legge questo può essere avvilente!

      Elimina
    28. Buon pomeriggio a tutti.
      Caro @Zero, sono molto vicino al tuo modo di vedere le cose al momento e John, condivido pienamente quello che scrivi nel tuo ultimo commento.
      Secondo me, proprio come ha fatto Zeroassoluto, ogni tanto sarebbe cosa buona dire semplicemente in cosa si crede o cosa si prova, in maniera genuina, senza dover per forza atteggiare i propri pensieri a verità a certezze assolute. E questo vale sia per i credenti che per i non credenti in Dio.
      Credo anche che usare termini offensivi, tipo "apri la mente" o "usa il cervello" per citarne solo alcuni, non contribuiranno per nulla all'ipotetico 'risveglio' di chi a detta di qualcuno dorme, ma semmai renderanno più difficile accettare i discorsi e acidificheranno il ragionamento, rendendo pesante la lettura sia per i diretti interessati che per chi in maniera neutrale tenta di seguire i vari interventi.

      Anzi dirò di più, credo che chi si rivolge usando simili epiteti verso gli altri in realtà stia offendendo se stesso in quanto anch'egli un tempo credeva piu o meno nelle stesse cose di Uria.
      Sono i ragionamenti, logici, chiari e semplici che possono far breccia anche nelle menti a parer di alcuni "troppo chiuse", e non le offese o allusioni a "ritardi mentali" dei malcapitati di turno.
      E poi è vero, alla fine non se ne verrà mai a capo se si cercherà sempre di dimostrare chi ha torto o chi ha ragione.
      Forse è bene parlare un po' anche con il cuore,oltre che con la testa per cercare un punto d'incontro con coloro ai quali vorremmo per così dire "aprire gli occhi", sempre secondo il nostro punto di vista, che paradossalmente potrebbe essere anch'esso cieco, magari sotto altri aspetti...

      Elimina
    29. Credo che Dio sia nella nostra stessa esistenza ...se noi ( io come singolo ) non esistessimo, non esisterebbe neppure Dio.

      Elimina
    30. Infatti se penso a certe cose in cui credevo prima non posso fare a meno di sentirmi "stupido" ;o)
      Non c'è nulla di male, tutti abbiamo fatto, facciamo o faremo prima o poi qualcosa di stupido. E' umano XD
      Inoltre no, non sono i ragionamenti che possono far breccia in una "mente chiusa". Proprio perchè è chiusa. Purtroppo non c'è niente di quello che possiamo dire o prove che possiamo mostrare a chi ha deciso di credere una cosa per fargli cambiare idea. Siti come questo servono di supporto a chi ha già "capito" da se che c'è qualcosa che non va e vuole approfondire, a chi ha già "aperto" la mente.
      Parlo anche per esperienza personale eh, e penso che possano confermarlo anche tanti che scrivono qui. Le prove che credevo in fantasie le avevo tutte li, davanti i miei occhi. Ma finchè avevo deciso di credere ai TdG, non c'era prova o ragionamento convincente che tenesse.

      Elimina
    31. Anziano inattivo15 giugno 2017 16:05

      Infatti Victor hai detto bene una mente chiusa e condizionata e inaccessibile, se i TdG facessero come i Bereani allora scoprirebbero le falsità indottrinate dal CD dei TdG.

      Ricordo che negli anni 90 non ero stato ancora nominato Anziano di congregazione (lo sarei diventato 4 anni dopo) un amico mi diede il libro di R. Franz, Crisi di Coscienza, dopo aver letto alcune pagine la mia mente iniziava a capire cosa c'era dietro a questa setta dei TdG, scattò in me qualcosa che mi fece chiudere il libro e buttarlo via, e ti assicuro mi sentivo in colpa per aver letto alcune pagine, dovettero poi passare altri 20 anni prima di aprire chiaramente gli occhi e il velo che Satana mi aveva messo cadde e scoprii la vera facciata dei TdG e le falsità del Corpo Direttivo dei tdG.

      Elimina
    32. Si Victor, siti come questo sono molto più efficaci a chi già ha intrapreso un certo percorso di "consapevolezza", e se posso, nel mio caso sono stati proprio le riflessioni ed i RAGIONAMENTI di molti di voi, da due anni a questa parte, a fare breccia nella mia di mente, che ti assicuro era molto chiusa ed indottrinata.
      Forse la mia fortuna è stata quella di trovare un "clima" diverso, almeno all'epoca, e poche volte mi sono sentito attaccato o non capito.
      Di questo sono grato a chi, ha avuto sia la delicatezza e la maturità intellettuale di non aggredirmi subito o donarmi offese gratuite, perché mi ha permesso di tornare ad esprimermi qui sul blog per poter continuare ad ampliare i miei "ristretti orizzonti".
      Forse, se all'epoca ci fosse stato lo stesso atteggiamento che ad oggi purtroppo noto in alcuni, avrei chiuso col blog e non avrei potuto avere la possibilità di conoscere personalmente molti di voi con i quali ho instaurato amicizie bellissime e che mi stanno aiutando ad andare avanti ancora adesso.
      Spero che molti altri tdg, possano avere la possibilità che ho avuto io di conoscere le persone meravigliose che ho incontrato in questo "nuovo cammino", ed essere aiutati nella difficile "disintossicazione" delle cose non buone ricevute nell'organizzazione.
      Forse è tutta una questione di sensibilità e degli intenti che abbiamo quando ci relazioniamo con i nostri interlocutori, ma il rispetto e l'educazione, secondo me, devono essere alla base di qualsivoglia dialogo o interazione tra persone civili...

      Elimina
    33. Bentornato fineas

      sai con le parole si possono esprimere tanti stati d'animo.
      Innanzi tutto quando è nato questo blog (quasi 2 anni fa) la maggior parte dei partecipanti non aveva ancora le idee chiare su cosa fosse realmente la WTS.

      Inoltre nei tuoi interventi non ti sei mai posto come una persona dogmatica ed intransigente.

      Quando un disilluso (che probabilmente dentro di sè ha già avuto il suo percorso di sofferenze) viene apostrofato come apostata, senza fede (in senso denigratorio) o con altri epiteti come se stesse rifiutando di sua spontanea volontà gli insegnamenti di una vita, certamente questa persona inizia ad avere fastidiosi pruriti.

      Gli stessi, che dal suo punto di vista, potrebbe avere Uria quando qualcuno sminuisce il valore delle scritture che lui considera sacre.

      E' lì che nasce il "muro contro muro" che diventa una contesa di idee e di parole.

      Ogni tanto ricevo email di persone che mi chiedono quali articoli o libri possano far "risvegliare" i loro cari indottrinati....

      Amici miei, se fosse così facile "svegliarsi", non sarebbe un "controllo mentale", non sarebbe una setta.
      Il controllo mentale agisce esattamente come il "satana" che dipinge la Watchtower: c'è, ma fa finta di non esistere. E chi è controllato non solo non se ne accorge, ma ti accusa anche di essere menzognero!.


      Domani pubblicherò un articolo che mostra delle similitudini con altri tipi di controllo mentale. Sarà sconcertante, ma riflettendoci, capiremo che al peggio non c'è fine...

      Elimina