Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us


Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra
Un
archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla pagina

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE"

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”. (Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

martedì 28 febbraio 2017

Verità o mito? Riflessioni di una lettrice




Dio, il Creatore, o la Causa prima (o come lo vogliamo chiamare), nessuno lo conosce, anzi direi che le nostre presunte conoscenze partono/partivano dalla lettura di un libro considerato per secoli il prodotto di ispirazione divina ma che oggi è fortemente messo in discussione. Non si deve pensare che il motivo sia per forza il risultato di un'ondata di ateismo, ma semplicemente un forte desiderio di sapere come stanno veramente le cose e smetterla di prenderci in giro. Grazie all'avvento di internet viene data la possibilità di venire a conoscenza di nuovi studi su svariate discipline sia in campo scientifico che storiografico, filologico etc. che possono aiutarci ad aprire la mente e a non accettare più come verità assodate cose che invece hanno radici molto traballanti e fluttuano tra il mito e la leggenda. 



E così pare sia nel caso della Bibbia per molti versi. Prendendo questo libro per vero dovremmo accettare il fatto (perchè di questo si tratta anche se nessuno di noi, prima che lo dicesse Biglino, osava ammettere) che il vecchio testamento non c'entri molto con il nuovo perché non sembra si parli dello stesso dio. 

Infatti nel Vecchio Testamento vi è un dio vendicativo e crudele, a cui piacciono le bambine (non si offendano i più... ma purtroppo così risulta dalle nuove scoperte di studiosi della semantica e delle lingue antiche non condizionati dall'ideologia cristiano-cattolica), un Dio che se ne infischia altamente di far trucidare intere popolazioni, che va in estasi al profumo di grasso animale bruciato, che fa cose insensate della serie ammazzare Uzza per aver sorretto l'arca ma sta zitto di fronte allo stupro di una giovane donna che poi viene pure tagliata a pezzi; un dio che accetta per uomini di fede persone che hanno commesso gravi ingiustizie, un dio egoista che ti disapprova pesantemente se non stai dalla sua parte... solo per citarne alcune.

Per contro, nel Nuovo Testamento viene descritto da Gesù un dio d'amore e misericordioso che aspetta a braccia aperte il figliolo perduto, che odia l'ipocrisia ed è pronto al perdono. Ma a voi che magari fate fatica a mettere la bibbia sotto processo combaciano queste due descrizioni? 
Rispondete a voi stessi ma fatelo sinceramente. 

Continuando ad esaminarla ce n'è anche per il Nuovo Testamento. 
Ad esempio leggendo i vangeli nella loro interezza e confrontati con il resto delle scritture greco-cristiane, non sembra che Gesù abbia voluto fondare una religione organizzata ma piuttosto sembra invitare singolarmente le persone ad avere una relazione del tutto personale col Padre... ma nelle lettere di Paolo soprattutto e da lì in poi, ritroviamo un'ekklesia con dei regolamenti e gerarchie. Cioè sembra che dai vangeli in poi sfugga e si volatilizzi quel senso di libertà ed emancipazione della coscienza proposto da Gesù e il rapporto libero che possiamo avere con il creatore passa non solo per Gesù come mediatore ma attraverso una classe di sacerdoti, e per la nostra realtà oggi, "guardiani della dottrina", a cui fare riferimento. 

Pur considerando alcune parti della bibbia molto interessanti come gli stessi insegnamenti di Gesù, (di cui non voglio farne a meno perché li trovo molto validi) è altrettanto interessante vedere alcune analogie che esistono con i culti precedenti al cristianesimo.

Ad esempio prendiamo il culto di Mitra: secondo la leggenda Mitra nacque da una vergine alla presenza di pochi pastori; presso i suoi fedeli era chiamato con termini come la Via, la Verità, la Luce, la Vita, il Verbo, il Figlio di Dio, il Buon Pastore. Spesso è dipinto con un agnello sulle spalle. Quando morì, Mitra fu sepolto in una tomba detta Petra e dopo tre giorni fu rimosso con una grande festa. In questo culto si narra che nel giorno del giudizio i non credenti sarebbero morti, mentre i credenti sarebbero vissuti in cielo o nel paradiso (parola di origine sanscrita, paradesha, Paese supremo; i persiani lo trasformarono in pairidaeza)
Lo zoroastrismo è una religioni delle più antiche; Zoroastro elaborò le precedenti religioni persiane, prendendo spunti anche dalla religione vedica indiana, fu per secoli la religione dominante in quasi tutta l’Asia centrale, finché non fu soppiantato dall’islam (VII sec.). Attualmente non conta più di 200.000 fedeli. 

Comunque nello zoroastrismo Ahura Mazdā è un dio-padre onnisciente che si preoccupa delle sorti degli uomini tanto da mandare sulla terra Zoroastro per diffondere il suo verbo. I seguaci di Zoroastro credono nella venuta del “regno di Dio”, nell’inferno (il loro Satana è Angra Mainyu) e nel paradiso (per loro pairidaeza), in angeli e arcangeli, ma  soprattutto nella risurrezione finale dei morti. Secondo alcune fonti i Magi che visitarono Gesù altro non erano che sacerdoti zoroastriani. 

Senza contare le principali analogie che Horus, divinità egizia, ha con Gesù: 

- vi fu l’annunciazione della sua nascita alla madre da parte di un angelo (Thot) che le comunicò anche che il figlio sarebbe stato concepito da una vergine; 
- nacque in una grotta il 25 dicembre dalla vergine Iside, annunciato da una stella d’Oriente; 
- fu adorato da pastori e da tre saggi che portarono in dono oro, incenso e mirra; 
- da bambino insegnò in un tempio; ebbe 12 discepoli; 
- a 30 anni fu battezzato da Anubi che venne in seguito decapitato (come Giovanni Battista); 
- combatté 40 giorni nel deserto contro Satana; 
- compì miracoli, come la resurrezione dei morti e la camminata sulle acque; 
fu chiamato il “Santo Bambino”, “La Verità”, “La Luce”, “La Vita”, “L’Unto Figlio di Dio” e “Il Buon Pastore”, “L’Agnello”, “La Stella del Mattino”; 
- Horus nacque a Annu, il “posto del pane”, mentre Gesù nacque a Betlemme, la “casa del pane”; 
- assieme a Iside e Osiride, Horus costituisce un membro della trinità egizia. 

Si contano Addiritura sedici salvatori nella storia religiosa dell'umanità. La figura di Gesù è unica per i cristiani, ma in realtà esistono molte figure simili in altre religioni. Kersey Graves (The World’s Sixteen Crucified Saviours – Christianity before Christ, 2001) analizza tutti i salvatori che sono comparsi sulla Terra prima di Gesù, sottolineando come ci sia un’analogia di fondo nelle loro storie: incarnazione divina, miracoli, sacrificio, ascensione al cielo, ponendo le basi per la salvezza del mondo. Sedici di questi salvatori sono stati crocifissi! 

Come esempio riporto solo una testimonianza tratta dal testo di Graves, relativa a uno di questi salvatori. 

Riguarda il dio cinese chiamato Beddou. Tutti gli scrittori orientali concordano nel dichiarare che la nascita di Beddou risale al 1027 a.C.; la diffusione dei suoi insegnamenti era estesa a Giappone, Cina e Ceylon. In base ai riti sacri di questa religione “Dio s’incarna di continuo”, ma la sua incarnazione più grande e solenne avvenne tremila anni fa, nella provincia di Cashmere, quando si incarnò con il nome di Fot, o Beddou. Si riteneva che la sua nascita fosse avvenuta dalla parte destra del costato di una vergine di sangue reale che, pur essendo diventata madre, non aveva cessato di essere vergine; che il re del suo paese, turbato dalla sua nascita, volesse ucciderlo, e per questo motivo fece mettere a morte ogni maschio nato nello stesso periodo e che, salvato dai pastori, visse nel deserto fino a 30 anni, quando iniziò la sua missione predicando la verità e scacciando i demoni; che fu autore dei più incredibili miracoli e che visse digiunando e sottoponendosi alle più dure mortificazioni e infine alla sua morte tramandò ai suoi discepoli il libro in cui sono contenuti i principi della sua religione. 

La seconda testimonianza riguarda il dio azteco Quetzalcoatl, dio incarnato, nato nel 300 a.C. dalla vergine immacolata Chimalman (anche l’altro dio azteco Huitzilopochtli è concepito senza contatto carnale; il messaggero divino è anche stavolta un uccello che lascia cadere una piuma nel grembo di Coatlicue; e anche il bimbo Huitzilopochtli deve sfuggire alla persecuzione di un mitico Erode); Quetzalcoatl visse una vita semplice finché, caduto nel peccato per colpa di una donna, la bella Quetzalpétatl, si ritirò nel deserto dove digiunò per 40 giorni. Qui la sua vita diverge in varie versioni; secondo una di esse in seguito fu crocifisso fra due ladri e dopo tre giorni dalla sua discesa agli inferi resuscitò. Può darsi che questa versione sia stata ripresa proprio dal cristianesimo, ma è un’ulteriore dimostrazione di come le varie religioni tendano a influenzarsi, riprendendo una dall’altra gli aspetti più eclatanti della vita delle divinità. 
Riguardo alle incarnazioni divine, il filosofo francese Bagin ricorda che il filone unificatore di tutti i miti è la discesa degli dei sulla Terra. Le modalità di tale discesa, la nascita da una vergine e la vita del dio incarnato sono spesso simili. Di fatto ciò annullerebbe la pretesa delle varie religioni che l'unico salvatore sia il proprio. 

I cristiani hanno sempre cercato di smontare le presunte storie parallele ma senza successo poiché non si può escludere che molti dei fatti a lui attribuiti non siano che rielaborazioni di miti precedenti. 
Uno degli argomenti che più sottolinea l’analfabetismo religioso delle persone è la creazione. Ogni credente è convinto che il "suo" racconto della creazione sia originale e quindi perfettamente credibile. In realtà, le storie sulla creazione hanno subìto influenze reciproche tanto che in molte si possono trovare elementi comuni: l’età dell’oro in cui l’uomo viveva felice, la caduta, la responsabilità della donna, il diluvio, etc. Per ritornare un attimo allo Zoroastrismo, Nell’Avesta, il libro sacro dei Parsi, il dio Ahura Mazda crea l’universo in sei periodi (prima il cielo, poi le acque, la terra, i vegetali, gli animali e l’uomo), poi si riposò. Nel Bundehesh si dettaglia la creazione e si introduce la prima coppia umana, Mashya e Mashyana. Essi vivevano felici, ma un demone mandato dal principe del male (Angra Mainyu), presentandosi sotto forma di serpente offrì loro un frutto che avrebbe dovuto renderli immortali. In realtà divennero cattivi e persero il diritto alla vita eterna. 

Altri ancora asseriscono che ci sono analogie astrali con tutte le religioni, compreso il cristianesimo. Secondo loro il più evidente segno, tra tutto il simbolismo astrologico attorno alla persona di Gesù, risiederebbe nella figura dei dodici discepoli che rispecchierebbero semplicemente le dodici costellazioni dello Zodiaco, con le quali Gesù, essendo il sole, si accompagna nel suo viaggio. Il numero 12, infatti, è spesso ricorrente. 

"La religione Cristiana è una parodia sull’adorazione del Sole, nella quale essa pone un uomo che chiama Cristo, al posto del Sole, e rivolge a lui la stessa adorazione che originariamente era rivolta al Sole...." - scrisse Thomas Paine - 
Di racconti sugli inizi dell'umanità ne esistono diversi. Ma da tutti questi traspare l'idea che sia un male l'emancipazione dell'uomo, colpa per la quale bisogna fare pentimento. Ma perchè, dico io? Addirittura, dagli studi di Biglino (che per me ha più autorevolezza dei teologi in circolazione nell'universo cristiano) pare ne venga fuori questo bel quadretto se prendiamo per vero ciò che sta scritto: pare che Adamo ed Eva non siano stati i primi abitanti del pianeta ma che degli elohim abbiano clonato Adamo ed Eva per formare una specie più evoluta che stesse al loro servizio. Poi pare sia successo che uno degli elohim abbia avuto un rapporto sessuale con Eva ed è per ciò che furono cacciati dal giardino dell'Eden.... 
Da questa unione dalla quale nacque Caino, un semi-dio, mentre Abele nasce dall'unione di Adamo con Eva...ecc..ecc Insomma chi ci sta ingannando? La chiesa cattolica, la Watchtower, gli studiosi? 

Dopo questa breve carrellata di informazioni mi pongo delle domande lecite: 
Perché devo prendere per ispirata da Dio la bibbia solo perchè esiste da tanto tempo? 

Anche l'Odissea esiste da molto, gli scritti vedici, e altre opere, addirittura gli scritti sumero-accadici pare siano i primi della civiltà umana, per andare ancora più a ritroso, ma non mi sembra siano considerati libri sacri ed ispirati. 
Chi ha stabilito il criterio che sancisce quali sono i libri apocrifi e quelli canonici? Chi mi dice che questo non sia il frutto della fantasia malata di teologi che hanno visto in questi racconti la possibilità di affermare la propria autorità assoggettando intere masse ignoranti per farne uno scopo di lucro con tanto di bollo papale? 

Chi mi dice che gli scritti tramandatici siano "veri e puri"? Allora io mi chiedo: se le basi sono pareri di uomini perchè io devo poggiare la mia fede su convinzioni umane dato che l'uomo è di per se fallace e limitato? 
E chi mi assicura che nel tempo non sia stato cambiato il testo anche solo per errori involontari dei copisti o per un'irrefrenabile desiderio di aggiungere un pò di pensieri propri? 
Qual'è la linea di demarcazione tra mito e non, tra vero e falso? Chi mi può dire con certezza che siano vere tutte le parole ascritte a Gesù o se lo sono in parte? Chi mi dice che non ci sia un significato nascosto dietro alle sue parole che possono cogliere solo coloro che stanno affrontando un percorso di risveglio della propria coscienza addormentatasi a causa di tante menzogne? 

Inoltre se devo credere al Dio che mi è stato propinato fino ad ora non capisco come egli possa rimanere silente di fronte a miliardi di atrocità: no, non me ne capacito. 
Su questo mi era stato insegnato che dovevo aspettare Dio in base alla questione della contesa , ma sinceramente mi ritrovo a considerarla un'idea inaccettabile perchè non è logica (e nemmeno giusta). Chi sarebbe l'accusatore Satana? Allora dimostri lui le sue accuse. Perché dovremo farlo noi? E perché Dio accetterebbe di veder soffrire le sue creature per una risposta che a limite deve dimostrare qualcun altro? Non ha senso! 

La contesa universale fra Satana e nientemeno che Dio stesso, come dire la formica e l'elefante. Che interesse ha Dio a creare una gara con la formica Satana? 
Per cedergli alcune o molte delle anime che Lui vorrebbe invece con sè? E stiamo parlando di una sua creatura, Satana, che si è violentemente ribellata a Lui, ma che Lui lascia libera di girare per il mondo, accaparrarsi miliardi di anime che senza di lui magari sarebbero sante, e addirittura di mettersi a fare a gara,prima su Giobbe, poi sul mondo intero, a chi la vince? e noi siamo i giocattoli della loro contesa? Ma, e se questa gara la vincesse Satana allora Dio si metterebbe da parte? Oppure se invece Dio sapeva che l'avrebbe vinta Lui, a che scopo dare spettacolo alle altre creature, gli angeli, sulla nostra pelle? Per farci del male ? 

Purtroppo anche i cattolici sono convinti, assurdamente, che Satana voglia sottrarre anime a Dio per cattiveria o per altro ma questo, dal punto di vista razionale e logico non può esistere, non esiste: Dio che fa a gara con una sua creatura !!! 
L'insegnamento della contesa universale la Watchtower l'ha costruito basandosi sul libro di Giobbe, e applicandola poi a tutta l’umanità per giustificare il male e le sofferenze, ma avrebbe dovuto aggiungere che questa era una sua speculazione e di non avere certezze in proposito. (Ma sto chiedendo troppo?!?) 
Risulta tra l'altro che Giobbe come personaggio non sia mai esistito ma che sia un racconto fatto per trasmettere una morale, e basta. 
È tutto così macabro quest'uso spregiudicato delle scritture. 

Abbiamo un cervello che deve per forza farsi certe domande e mettere in dubbio tutto ciò che fino ad adesso ci hanno propinato per vero. Perché non farlo? Non dobbiamo per questo credere di tradire Dio. Questo sarebbe un subdolo senso di colpa messoci in testa dalla Watchtower ma se impariamo a riconoscerlo lo possiamo arginare e non sentirci così male se mettiamo in dubbio quel che di lui ci hanno insegnato perchè molte cose sono  pure invenzioni ..e a limite Dio non c'entra nulla con l'insegnamento umano. 
Dobbiamo aprire la mente ed essere disposti anche ad azzerare ciò che ci siamo trangugiati per anni. Non ha senso riporre fede su interpretazioni arbitrarie di altri uomini e non assumersi l'impegno di andare personalmente ad affrontare la paura di perdere la propria illusione. Tanti preferiscono mentire a se stessi ed affidarsi a una fede impacchettata da altri che fa sentire superficialmente al sicuro. Dico loro: liberissimi di farlo. 

Ma per chi come me soffre nel sentirsi ingannato e per aver perso molti anni della propria vita appresso a delle chimere buttando al mare il proprio cervello dico: perché non liberarsi di queste visuali che sono catene mentali che precludono la conoscenza e la ricerca personale del vero nella propria esistenza? Proviamoci e facciamolo senza aspettarci l'approvazione altrui e senza entrare in conflitto con chi la pensa diversamente da noi. Lasciamo a ciascuno il proprio percorso. 
Abbiamo così poco materiale che alla luce di queste considerazioni sembra veramente stupido erigere religioni come muri, non ha senso scontrarsi per un credo, fare regole che ostracizzino chi la pensa diversamente, mettere familiari l'uno contro l'altro, uccidere per il proprio credo (fino a pochi secoli fa si faceva alla grande in Occidente!). 

Come il risveglio del mattino è il primo passo per iniziare la giornata, alla medesima maniera il "risveglio" è il primo passo per iniziare a vivere veramente, anche se la vita a volte ha risvolti poco piacevoli, ma questo non deve indurci a ovattarci in un mondo fantastico o impedirci di analizzare idee che dal nostro punto di vista profanano il nostro credo. 
Ripeto quello che ho scritto all'inizio. Non sappiamo quasi nulla su Dio, e gli uomini con le loro organizzazioni religiose ci hanno ricamato molto sopra questo nulla. Ma non è stato questo lo sbaglio. Ci sta che l'uomo, avendo una mente indagatrice, voglia sapere, ipotizzi, esplori, studi ecc. Il male sappiamo tutti dove è stato. 
Auspico che quest'era informatica possa permettere ad ognuno di noi non solo il risveglio dalla Watchtower e l'esularci da essa ma anche un risveglio della propria coscienza; che possa permetterci di aprire nuove frontiere nella nostra mente, di studiare, non dando per assoluto nulla perché spesso ciò che leggiamo è frutto umano e quindi opinabile e soggetto a modifica se sottoposto alla prova del tempo e della ricerca. 

Ma fare questo sempre con il rispetto verso chi la pensa diversamente da noi e considerando la diversità come occasione per un confronto e una crescita


Una lettrice*



*La lettrice vuole restare anonima.
Pubblico integralmente la sua lettera, e mi riservo (in un prossimo articolo) di esporre il mio pensiero in merito...

         John








L’articolo ha superato la capienza massima di 200 commenti. 

Per visualizzare i commenti più in basso potrebbe essere necessario cliccare su un link in fondo alla pagina. 

Su alcuni dispositivi gli ultimi commenti potrebbero non essere visibili



* * *






Stai leggendo questa pagina da un cellulare?


oppure:




indirizzo email dell'amministratore del blog:







258 commenti:

  1. I lettori non devono sentirsi turbati se sempre più partecipanti al blog desiderano scrivere riflessioni come queste. Piuttosto dovrebbero sforzarsi di liberarsi dalle catene mentali in cui sono stati imprigionati per anni, ed iniziare a guardare l'universo intorno a loro a 360 gradi.

    Ringrazio la lettrice per aver condiviso queste sue riflessioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vi esorto a rispettare gli altri partecipanti al blog quando commentate, al fine di evitare contese che non portano a nulla. Sentitevi comunque liberi di esprimervi, ma sempre nel rispetto dell'opinione altrui.

      Elimina
    2. sono assolutamente d'accordo con questo post, e ritengo che tutto questo non contrasti minimamente con il credere nell'esistenza di un Creatore (Biglino parla di un Elyon che avrebbe orchestrato le cose, ma non è nemmeno necessario credere in un Dio personale), e di uno scopo finale per ogni creatura.
      Naturalmente ognuno è libero di credere in quello che sente, personalmente ritengo tutti i cosiddetti "libri sacri" come libri iniziatici, cioè tentativi più o meno riusciti di avvicinare l'uomo alle cose spirituali attraverso allegorie.
      Anche il vangelo letto in chiave esoterica acquista un altro senso.
      (Insegnamento esoterico, quello impartito ai discepoli (distinto da quello essoterico, impartito a un pubblico più largo e meno preparato)
      In base a questo, mi piace credere che ci sia un significato in tutto l'Universo, che coinvolge ogni singola creatura, e che ogni cosa sia subordinata all'amore per gli altri, così da far funzionare il tutto; in pratica facendo il bene altrui contribuisco all'armonico funzionamento del tutto, e qui mi sembra interessante il famoso "effetto farfalla"
      Naturalmente, ho detto che a me PIACE credere....

      Elimina
    3. Complimenti vivissimi per il post.....dico una mia oppinione sulla contesa...se per contesa si intende una lotta tra il bene e il male ( una guerra ) dentro di noi ( sempre se crediamo ad un qualcosa ), posso essere d accordo....ma quella tra Dio e satana come viene spiegata dai TDG ...personalmente la considero ridicola, è solo un invenzione per cercare di dare giusta causa alle miserie umane.

      Elimina
    4. per chi non ha fatto ancora queste riflessione, ciò può essere traumatico. Ma più si fanno ricerche, + si comprende storicamente che i culti, tutti, sono originati dal'uomo soltanto, x colmare il vuoto dell'esistenza. tutti che si copiano, si imitano a diverse latitudini. Nel cristianesimo la contrapposizione tra dio e diavolo, in oriente LO JING E LO JANG.

      Elimina
    5. Mi trovo d'accordo su molti punti dell'articolo. Studiare la storia dei periodi Bibblici e' davvero illuminante.
      Ti accorgi che molte cose nella Bibbia sono il prodotto di credi gia' esistenti.
      Per esempio, perche' Israele aveva il tempio? perche' altre civilta' avevano il tempio. Da notare che il tempio di Israele aveva moltissime similitutdini con i templi romani, greci ed egiziani.

      Augusto era chiamato figlio di Dio. Le assemblee (per Mitra e altri) come la Chiesa Cristiana gia' esistevano. Si possono fare tanti paragoni.

      Il punto e' che l'uomo ha questo naturale istinto di cercare Dio e di appagare l'innato bisogno spirituale. Allora sono nati diversi credi, che pero' nessuno di questi e' possibile definire verita' assoluta.

      Poi dipende cosa indendiamo per verita' assoluta in campo religoso.

      Io credo che Dio esista, e lo ringrazio ogni giorno per quello che ho. Credo che gli insegnamenti di Gesu' siano utili. E cerco di essere una brava persona mostrando amore per il prossimo.

      Pero' credo pure che sia non ragionevole di cercare verita' assolute in credi specifici. La Bibbia e' stata chiaramente creata dagli Ebrei dopo secoli di continui aggiustuamenti. Il nuovo testamento racconta la storia di Gesu' ma pesantemente aggiustata dai primi padri della chiesa. Quindi come si puo' logicamente spiegare di trovare oro colato da scritti religiosi.

      Ma come dico sempre, studiatiamo, facciamao ricerche e i pezzi del puzzle completerrano la figura da sola.

      I testimoni di Geova ogni tanto qualche articolo piu' interessante su questi argomenti lo publicavano decenni fa. Adesso sembra che cercano di far ragionare le persone il meno possibile. Infatti gli argomenti sono sempre gli stessi e evitano di toccare argomenti caldi. Ormai e' come un prodotto ben definito.

      Elimina
    6. Io non credo in Dio, ma sono convinto fermamente che Gesù uomo sia esistito. Poi riguardo alla religione cristiana, di certo non fu Gesù a fondarla ma altri es Paolo.

      Elimina
  2. Grazie per aver condiviso tali argomentazioni e apertura mentale!

    RispondiElimina
  3. Condivido un po' tutto il post.
    Se partiamo dal concetto che la religione é una ed universale (cioè riunirsi con Dio) capiamo subito che tutte le fazioni non ha senso che esistano o meglio benvengano i vari insegnamenti ricevuti dalle varie tradizioni nel tempo ma poi ampio margine di applicazione nella propria vita.
    Wts è proprio settaria in questo senso (solo noi abbiamo la verità!) e già dicendo così si perde il senso delle cose.
    Allarghi i tuoi orizzonti, apri la mente e ti rendi conto che anche a distanza di tempo e luoghi ogni grande maestro ha insegnato in sostanza "la via" del risveglio, dell'autorealizzazione, dell'identificazione dell'uomo nella parte divina in esso contenuta.
    Non è facile, lo dicono, ma loro c'è l'hanno fatta e sono di esempio affinché chi ricerca la spiritualità possa fare la stessa cosa...ma la strada è stretta e la via tortuosa.
    Buddha stesso (che è un appellativo, il risvegliato) continuava a ricordarsi che era un uomo e se lo aveva fatto lui anche altri potevano farlo.
    Gesù stesso va visto nella sua immagine e ruolo di maestro e un maestro ha senso di esserlo solo nel momento in cui è in grado di passare un insegnamento della sua esperienza ad allievi o discepoli che possono fare altrettanto.
    Richiede una certa apertura mentale ma a mio avviso i conti tornano.
    Ci sarebbe da approfondire.
    In sostanza wts dia anche la propria interpretazione (fin troppo letterario da non scavare assolutamente in profondita) quantomeno ammettendo che di questa si tratta e non crei ritorsioni a chi allarga le proprie vedute...ma tant'è.
    Nonostante le conseguenze benedetta sia (per me) l'esperienza nella wts in quanto trampolino di lancio per una spiritualità molto più elevata. Nulla togliendo a nessuno.

    Ps. Non fraintendetemi, come tutti consideralo l ostracismo una gran brutta furbata.

    RispondiElimina
  4. Grazie mille per queste interessantissime riflessioni, sopratutto le incredibili analogie con altri credi circa la venuta di Gesù.
    Non sapevo che ci fosse un dio siciliano "BEDDU" :-)))))
    A parte gli scherzi, sono totalmente d'accordo con il fatto che il dio raccontato nel vecchio testamento è un altro rispetto a quello descritto nel nuovo, tante volte in servizio mi veniva proprio chiesto come si potevamo noi tdg conciliare l'idea di un dio di amore con il dio sanguinario del V.T., e la sapete una cosa? Andavo via promettendo che sarei tornato per dare una risposta, ma in realtà mi segnavo quell'indirizzo per non tornarci mai più. La cosa che mi fa tanta pena e che i tdg insegnano che il V.T. è stato messo al "palo" da Gesù, però poi quando gli fa comodo lo prendono sempre in causa, allora spesso mi chiedevo "ma se il V.T. è stato abolito, perché ne usiamo delle parti a nostro vantaggio?", questa era una domanda che mi son sempre portato dietro, ma che per ovvi motivi non ho mai potuto rivolgere a nessuno.
    Per non parlare del discorso contesa, solo se posi il cervello sul comodino, come d'altronde ho fatto io per 20 e passa anni, puoi mandarla giù, è proprio una storia che se analizzata a sangue freddo non puoi far altro che chiederti se dio ami veramente il genere umano oppure no.
    Infine parlando di Paolo, anche in questo caso è evidente che è lui il precursore di un certo tipo di adorazione, fatto di regole strette e asfissianti.
    Detto questo, sono veramente contento di leggere riflessioni come queste, fanno bene, aprono la mente, raschiano la ruggine, disintossicano il fegato.
    Vi voglio bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il vecchio testamento viene preso in considerazione per avvalorare l'unicita del libro bibbia. Anche io identifico le due versioni e due storie differenti.

      Elimina
  5. Anziano riflessivo

    Sono d'accordo su ogni parola riportata in questa lettera
    Anzi, circa il racconto di Giobbe, personalmente è stato il mio trampolino di lancio per iniziare a dubitare della veracità di gran parte della bibbia. Mi sono sempre chiesto se è logico leggere in quel racconto che il diavolo, dopo i guai che ha causato da poco in eden, Dio gli permette di entrare in un'assemblea?????
    Come si può pensare che Dio faccia una sorta di scommessa con il diavolo per provare la fede del povero Giobbe???
    Perché lo stesso Dio non interviene per fermare quelle atrocità, ma interviene solo per riprendere Giobbe quando quest'ultimo inizia a lamentarsi?
    Di interrogativi circa questo racconto ve ne sono tanti, ma tutte le volte che ho fatto ricerche avvalendomi delle pubblicazioni wt, ho solo trovato frasi del tipo "ciò che capitò a Giobbe rafforza la nostra fede in Geova"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gioventù Bruciata28 febbraio 2017 12:48

      Vogliamo poi parlare della ricompensa che ricevette Giobbe per essere stato l'oggetto di divertimento fra dio e satana?
      Giobbe 42:12: "In quanto a Geova, benedisse poi la fine di Giobbe più del suo principio, così che egli ebbe quattordicimila pecore e seimila cammelli e mille paia di bovini e mille asine."
      Insomma fra la partita a scacchi fra Dio e Satana ed "Ipoteticamente vinta da Dio", chi ci rimette è Giobbe: perde i suoi amati 10 figli e riceve animali come ricompensa!!!
      Qualcuno mi dirà che al Vers, 13: "Ebbe inoltre sette figli e tre figlie".
      Io ribatto che:
      1) Quel versetto non fa capire che sono "Impliciti nella benedizione", ma che li pùò aver avuto tranquillamente con dei semplici rapporti sessuali con la moglie,
      2) Ammettendo che fossero parte della "Benedizione ricevuta" sta di fatto che sono ALTRI figli e non I figli tanto amati che perse!!!
      Ma come, questo dio onnipotente non è stato in grado di risuscitargli i suoi figli dopo che ha permesso la loro morte da innocenti???!!!
      e poi mi va a risuscitare un certo Lazzaro che non ha dato nessun atto di fede???
      Per il resto del post sono d'accordo al 100%.

      Elimina
    2. e pensate a quella povera moglie, altri dieci parti!

      Elimina
    3. Curioso che Giobbe non è stato ricompensato resuscitando i Suoi 10 figli.

      Elimina
    4. Gioventù bruciata giusta osservazione.
      Anche la tua Lelvira...

      Elimina
    5. Dal racconto di Giobbe si evince chiaramente che Dio è complice del male che l'uomo subisce dato che è lui a dare carta bianca a Satana.
      Poi, trà tante stranezze di tale scritto, quella dell'ordine divino di non ammazzare Giobbe, quando il diavolo potè ammazzare traquillamente con il permesso di Dio tutti i suoi figli e i suoi animali...

      Elimina
    6. La cosa pazzesca, che ho ingoiato anch'io per una vita, è l'assurda interpretazione che il CD da a questa storia.
      Torre di guardia del 2006 15/11 pag. da 4a7 inizio cit. "In seguito Satana fa un’asserzione che chiama in causa l’intera umanità. Dice a Geova: “Pelle per pelle, e l’uomo darà tutto ciò che ha per la sua anima. Per cambiare, stendi la tua mano, ti prego, e tocca fino al suo osso e alla sua carne e vedi se non ti maledirà nella tua medesima faccia”. (Giobbe 2:4, 5) Usando il termine generico “uomo” invece del nome Giobbe, il Diavolo mette in dubbio l’integrità di ogni essere umano. Praticamente afferma: ‘L’uomo farà qualsiasi cosa pur di salvare la pelle. Se ne avessi l’opportunità riuscirei a indurre chiunque ad allontanarsi da Dio’. È vero che non esiste un essere umano disposto a rimanere leale a Dio in ogni circostanza?" fine cit.
      Cioè, fino a poco prima satana c'è l'aveva solo con Giobbe, poi siccome la bibbia dice l'uomo (o cosi almeno loro dicono) satana adesso se la sta prendendo con tutto il genere umano!!!
      Ma come ho potuto credere ad una cosa del genere?
      Poi mi chiedo, perchè la moglie di Giobbe che disse la famosa frase " maledici dio e muori" dimostrando che stava dando la colpa di ogni cosa a Dio, non subì conseguenze di nessun genere, invece lui viene subito rimproverato veemente da Eliu, perché GIUSTAMENTE , ne aveva le xxxx di tutto quello che gli era successo e sbotta??
      Giustizia divina direi no??

      Elimina
    7. "Pelle per pelle, e l'uomo darà tutto ciò che ha per la sua anima". Può darsi benissimo che il termine "uomo" si riferisca a Giobbe stesso, nulla più. "Uomo" inteso come "quell'uomo specifico", oggetto del contendere in quel momento. Avrebbe più senso e logica. Sempre prendendo per buona la storia.

      Elimina
    8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    9. X Saulo
      Luca 22:31 “Simone, Simone, ecco, Satana ha richiesto di avervi per vagliarvi come il grano.
      ------------------
      sembra evidente che Satana Accusa tutti noi.

      Elimina
    10. Sinceramente a me da questa scrittura non sembra evidente un bel niente, se non che il presunto satana voleva mettere alla prova 12, tant'è vero che al v. 32 Gesù sembra abbia detto " Ma io ho fatto supplicazione+ per te affinché la tua fede non venga meno; e tu, una volta tornato, rafforza+ i tuoi fratelli”.
      Come vedi @Random, bisogna leggere il contesto delle cose e non usare lo stampo WTTS cioè quello di estrapolare versetti biblici e usarli a proprio uso e consumo.
      Inoltre se è come dici tu, che in quel versetto satana parlava del genere umano, Gesù stava dimostrando zero amore nei confronti di tutti gli altri, dato che dice che avrebbe pregato solo per Simone...corretto?

      Elimina
    11. X Saulo
      Per esempio anche in Apocalisse 12: 10 è scritto
      “Ora son venuti la salvezza e la potenza e il regno del nostro Dio e l’autorità del suo Cristo, perché è stato gettato giù l’accusatore dei nostri fratelli, che li accusa giorno e notte dinanzi al nostro Dio!
      -----------
      Dovrebbe riferirsi agli esseri Spirituali, penso che ogni essere intelligente sia coinvolto in questa accusa sia nei Reami Spirituali che in Terra.

      Elimina
    12. Si random, mi piace il tuo nick, peschi a random, però la storiella di giobbe cosa c'entra con quello che hai citato?

      Elimina
    13. Io feci una domanda ad un tdg. Gli chiesi, come fate a dire che i vangeli sono stati scritti da Marco, Matteo, Luca e Giovanni?
      La risposta che mi fu data perché lo dice la bibbia.

      Elimina
    14. Salve Umberto.
      I Testimoni di Geova non sono studiosi della Bibbia ma sono studiosi delle pubblicazioni della WT/JW.org. Capito ciò, si comprende perché molte cose sfuggono loro.

      Elimina
    15. Allora perché hanno questa arroganza, senza offesa per nessuno.

      Elimina
    16. l'arroganza ci viene insegnata giorno dopo giorno tramite discorsi, riviste e streaming... senza quasi che ce ne accorgiamo

      diventiamo Robot, con amore e sorriso di plastica. A comando potremmo anche uccidere (anzi lo facciamo quando rifiutiamo ad un bambino una trasfusione)

      Elimina
    17. Scusatemi. Non era mia intenzione ferire nessuno. Io ho iniziato a studiare il nuovo testamento grazie ad un ragazzo tdg. Solo che io ho ricercato le mie risposte su libri scritti da professori biblisti e poi negli incontri che facevo a casa mia, ci scontravamo, e non capivo come mai non accettasse le mie risposte anzi non le prendeva neanche in considerazione. Mah

      Elimina
    18. Arroganza anche perché credono di essere gli unici a detenere "la Verità" in senso assoluto (una "Verità" tutto sommato camaleontica), e tutto ciò che non è di stampo WT è spazzatura se non asseconda il loro credo.

      Egocentrismo allo stato puro.

      Elimina
    19. Gioventù Bruciata10 marzo 2017 23:14

      @ Umberto di Meo...ho letto qualche tuo commento e vedo che sei sulla buona strada per capire le cose. Oggi l'ignoranza con internet non è più sostenibile, in passato leggevamo solo le cose che ci davano i capi Tdg. Se stai leggendo i libri ( cosa hai letto Donnini, Cascioli, Bossi, Salsi, Tranfo? ) hai già le risposte che ti servono per vivere libero. Ho appena interrotto la lettura di Emilio Bossi per bruciore occhi e scopro sempre cose affascinanti.

      Elimina
    20. No ho letto D. Ehrman, Pesce, Cacitti, Giuseppe Flavio, adesso sto iniziando Eusebio di Cesarea. Mi interessa molto la nascita del cristianesimo e l'uomo Gesù

      Elimina
  6. Vogliamo parlare del film sul Giobbe moderno presentato al congresso 2016?? :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che la WT si esalta di aver ripristinato il nome divino ...ma chiediamoci come mai Dio ha fatto arrivare e protetto la bibbia, ma nello stesso tempo non il suo nome ? Quale scopo avrebbe avuto la chiesa cattolica di togliere ( o in parte )il nome divino dalle sue bibbie ?.......personalmente credo che un motivo è il dubbio che la stessa chiesa aveva, è che il DIO che Gesù parlava nel NT non era lo YHWH del VT , fatto sta che il nome cosiddetto divino, nelle bibbie cattoliche viene messo nelle note in calce( in ebraico ), inoltre non ce da meravigliarsi che gli ebrei stessi il vangelo di Gesù non lo considerano affatto, perchè loro stessi sanno BENISSIMO che parliamo di 2 DEI totalmente diversi....uno dittatore , allergico al perdono , sanguinario , geloso , vendicativo , amante dei sacrifici e della carne che brucia con il suo odore , contraddittorio , violento , guerra fondaio , conquistatore , capriccioso , ecc...il DIO di Gesù totalmente diverso o per lo meno nella maggioranza dei casi, fatto di amore , universale senza limiti.......allora pongo una domanda : torniamo indietro nel tempo ...se voi vi foste trovati in mano i 2 testi e dopo averli letti bene ..VT ...e NT ....quel nome YHWH ...se lo associamo al DIO del AT .....lo avreste inserito nel NT ? o lo avreste per lo meno messo da parte ?

      Elimina
    2. X riflessivo
      Dio nell'antico testamento veniva chiamato dai suoi servitori per nome
      ma con il sacrificio di Cristo avendoci riconciliati a DIO come PADRE, così lo dobbiamo chiamare, quale figlio chiama suo Padre per nome!?!?!

      Elimina
    3. Giusto riflessivo. Chiediamocelo xe Dio avrebbe fatto arrivare intatta la Bibbia ma non il suo nome. Poi...è probabile che la chiesa cattolica lo abbia fatto x il motivo che dici tu..oppure x rispettare la tradizione. Mah!
      Sai che spiegazione ne davano alcuni fratelli? Che l'occultamento del nome divino nella storia era volontà di Dio che, x prescienza, vedendo il male che avrebbe fatto la chiesa in suo nome si sarebbe evitato di associare Geova alle crociate, le investiture e tutte le porcherie da essa perpetrate, rimanendo cosi immacolato, cose che in confronto alle sue gesta vecchiotestamentarie sono poco in confronto.
      E cmq si capacitino i tdg convinti: anche il direttivo ha spalmato la sua melma su sto nome...a limite....

      Elimina
    4. Ieri sera su canale5 ho visto un film basato su una storia vera: -12 anni schiavo-. Tremendo, per tutta la durata non ho potuto fare a meno di pensare agli schiavi delle scritture ebraiche: quando ero tdg mi immaginavo una versione di qualche persona con debiti che si dedicava a servire altri, ad oggi conoscendo le malefatte di quei tempi, mi soffermo sulle sofferenze che avranno patito, separati con la forza dai propri cari, obbligo di obbedienza su tutto, anche su ordini ineseguibili, torture e dispetti senza poter reagire, stupri e violenze alle donne, frustate, lavori massascranti, annullamento della personalità, e ovviamente mancanza di libertà. Nel film di ieri i -padroni- giustificavano tutto basandosi sulla bibbia, e sul fatto che gli schiavi erano merce acquistata e quindi potevano farne quello che volevano. La società laica odierna ha abolito questa tara vergognosa del genere umano, resto sempre più allibito sul perchè il dio che Gesù ha fatto conosce come Amore, abbia permesso tali sofferenze nel tempo che era presente.

      Elimina
    5. wiki ...ma più crociate del AT dove le troviamo ? la maggioranza delle guerre di religione ( di origine biblica ) nascono da quelli scritti ...il famoso DIO è con noi ...perfino i marines americani inneggiano quel DIO...X Random....Gesù disse : nessuno ha mai visto il padre...e poi Gesù dice spesso : e vi fu detto ma io vi dico..ecc......credo che la Bibbia sia un bel minestrone teologico dove si è messo dentro di tutto.

      Elimina
    6. Complottista ...infatti il famoso.. ama il tuo prossimo come te stesso dato agli ebrei con i suoi 10 comandamenti ..era rivolto solo a chi ti stava accanto accampato ( a l ebreo stesso )...il resto erano solo larve....tutto ora gli ebrei come popolo tendenzialmente si considerano superiori a tutti.

      Elimina
    7. Ciao a tutti ,hai ragione complottista,dov'era e dov'è ? di sofferenze ce ne sono sempre state e ce ne sono e non è mai intervenuto,ha lasciato che tutto il male si compisse in modo orrendo . Teresa

      Elimina
    8. Esatto riflessivo...x questo ho scritto che le crociate in confronto alle gesta "eroiche" vecchiotestamentarie sono robetta 😆😉

      Elimina
  7. Senz'altro ci sono tante religioni e dicono tutte qualcosa di giusto.
    Ma io credo proprio che ci sia la contesa universale tra Dio e Satana.
    Probabilmente ai tempi di Nimrov c'è stato il tentativo di unificare la religione contro Dio.
    La dispersione dovuta alle lingue ha vanificato questo proposito
    Ma questo proposito è sempre presente.
    Una sola religione,una sola moneta,un solo Governo mondiale in opposizione al regno di Dio..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roberto 62...Se si fa una attenta lettura del testo antico.... dove la vedi tutta sta differenza fra gli dei delle nazioni e l iddio degli eserciti YHWH ?...un altra cosa...parli di governo mondiale ....leggiti Deuteronomio CAP 15 v.6....da quella scrittura nasce il potere finanziario ebraico...fino ai nostri giorni.

      Elimina
    2. Per la prima parte dell'intervento sto iniziando una ricerca a partire da Giosuè 23:10.
      Riguardo alla seconda parte si parla del potere dei farisei,non della nazione ebraica,che in quanto tale,è una nazione come un'altra.
      Comunque penso che al di là di questo e anche senza conoscere questo "ogni persona che opera giustizia gli è accetto".

      Elimina
    3. Si hai detto bene, ogni persona che opera giustizia gli è accetto. Non vedo in queste parole la necessità di una religione organizzata. Specialmente la parola organizzata....quando con Nimrod si "organizzarono" per vivere insieme o per costruire una torre, scese Dio in persona a "disorganizzarli". Non ci dice proprio niente questo?
      Quanta organizzazione serviva per "non mangiare di un certo albero"?
      Quanta organizzazione servirebbe per "ama Dio e il prossimo?"
      Volendo fare il ragionamento al contrario, vedo che questo mondo super-organizzato non ha un minimo di contatto con e da Dio...ci sarà un motivo?
      Governi organizzati pensano a tutto fuorché a Dio, religioni organizzate sono una maschera meschina per tenerci ben lontano da Dio....
      Mah...io più che organizzarmi lascerei le cose al caso. E guarda caso, nulla avviene per caso.......

      Elimina
  8. Complimenti vivissimi alla lettrice che ha voluto condividere con noi queste bellissime riflessioni di una chiarezza cristallina. La lettura dei libri di Biglino e la visione delle sue conferenze mi hanno fornito tante risposte a dalle domande che per anni erano rimaste inevase. La sua logica, come quella della lettrice anonima, è veramente disarmante. E' stato ormai dimostrato che molti racconti della Bibbia non sono altro che delle copie dei racconti sumero-accadici. Il paradosso è che questi racconti nella loro versione originale, sono considerati dei miti e delle leggende, invece le loro copie vengono considerate Parola di Dio!!! Queste sono le assurdità che le religioni ci hanno propinato per secoli. Ma, ora , nell'era dell'informazione, l'ignoranza è una scelta!!!

    RispondiElimina
  9. (Mosè: nick assegnato dalla redazione)28 febbraio 2017 18:53

    Tutti questi vostri commenti mi fanno venire in mente faraone che disse a Mosè,;chi è Geova che io debba ubbidire alla sua voce,,,non conosco affatto Geova!!la storia archeologica ci insegna che fine ha fatto faraone e tutto il suo esercito per essersi opposto al suo popolo!e adesso fatevi un'altra risata!ha ah ah,che dio vi possa perdonare e se vi rimane un po'di umiltà che vi possa di nuovo illuminare per non diventare completamente apatici e lontani dalla sua persona,e tremendo il fatto che fra voi persone atee e semplici delusi che credono ancora in dio facciano comunella e si diano ragione a vicenda riempiendosi solo di complimenti a vicenda,buttando fango su dio e su tutto ciò che lo riguarda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedi Mosè... sei il tipico arrogante che rivendica Dio al suo fianco, esattamente come fanno i cattolici, i protestanti, gli islamici e gli ebrei.

      Le stesse parole tue le hanno usate proclamatori e pionieri nei decenni passati, da oltre 100 anni... e sono in molti sottoterra ormai, insieme ad alcune persone che si facevano beffe di loro.

      Riprendi in mano le pubblicazioni di 70 - 60 - 40 anni fa in cui si davano date certe per il giudizio di Dio... poi quando avrai più di 80 anni ripenserai a queste tue parole.

      Non farti il sangue acido leggendo questo blog, tu sei di quelli che vorrebbero la libertà di parola per i testimoni di Geova dove sono perseguitati (come in Russia) ma non la vogliono per chi liberamente smonta le loro tesi... vorresti 2 pesi e 2 misure, ma il creatore non la pensa come vorremmo singolarmente ognuno di noi... le sue vie sono più alte delle mie MA ANCHE delle tue... lo sai vero?

      Elimina
    2. Di quale "storia archeologica" parli ? Sai che non esiste traccia né storica né archeologica di nessun racconto di cui parla la Bibbia fino al 7°secolo av. la nostra era ?
      Ti esorto la lettura del libro "Le tracce di Mosè. La Bibbia trà storia e mito" di due archeologi israeliani, Isarel Finkelstein e Neil Silberman, o "Oltre la Bibbia" dell'archeologo e storico Mario Liverani, o "L'invenzione del popolo ebraico" dello storico e scrittore israeliano Shlomo Sand.
      E magari poi ne riparliamo...

      Elimina
    3. Non esistono neanche manoscritti di profezie datati anteriormente ai fatti a cui si riferiscono...

      Elimina
    4. giusto...e poi ci siamo concentrati solo su Mitra, trascurando Horus, Khrishna, prometeo, attis, dioniso, ercole...ognuno di questi ha numerose analogie con il Cristo...che, attenzione, io considero di grande valore, personalmente!

      Elimina
    5. I libri di Liverani e Finkelstein citati da Socrate69 vengono citati nella bibliografia del libro di Luca Mazzinghi dal titolo: Storia d'Israele.Dalle origini al periodo romano.Entrambi vengono definiti "di impostazione ECCESSIVAMENTE CRITICA". L'unica differenza è che quello di Liverani è definito di "alto profilo scientifico", mentre quello di Finkelstein è considerato di "livello medio" e quindi di "carattere divulgativo".
      Quindi, pur essendo sicuramente degli ottimi libri, penso che si deve stare attenti a non prendere tutto per oro colato.

      Elimina
  10. (Mosè: nick assegnato dalla redazione)28 febbraio 2017 19:00

    Non sto dicendo che dobbiate ridiventare testimoni di Geova,del resto se non avete più i requisiti non si può fare il miracolo,ma almeno non buttate fango su Geova e su Gesù Cristo,la vostra ignoranza si presuppone dal semplice fatto che nessuno,e dico nessuno,ha corretto l'inesattezza dell'articolo,attribuendo la storia di mitra anteriore a Gesù!dico ma siete informati?il mitraismo è anteriore al cristianesimo si sa,di almeno 200 anni,ma le informazioni riguardanti questo culto sono solo posteriori di almeno altri 200 anni dopo Gesù Cristo e non si può fare il paragone fra i due racconti e non si può certo dire che la storia di Gesù sia un plagio di quella mitraica,ma io lo scrivo solo per difendere il giusto ,non per cambiare il vostro desiderio di vedere le cose

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui non abbiamo verità indissolubili. Io ad esempio ho pubblicato solo delle riflessioni di una lettrice. Se hai argomentazioni contrarie porta qui le tue ricerche, indica le fonti, poi ciascuno ha una sua coscienza ed una sua sensibilità e si farà un idea propria. Al mondo siamo oggi in 8 miliardi di individui e teoricamente potremmo avere 8 miliardi di opinioni diverse. Chi ha ragione? Probabilmente nessuno!

      In ogni caso leggendo questo blog scoprirai che in sala del regno sebbene molti alzino la mano commentando ciò che è scritto come vorrebbe la società, in realtà la pensano diversamente. E sono centinaia di migliaia di proclamatori.

      Ci sono anziani che portano davanti un comitato proclamatori che in pericolo di vita hanno accettato una trasfusione e poi, se il loro piccolo è in pericolo, lo fanno trasfondere in gran segreto. E' questa la "verità" a cui vogliamo aderire?

      Che dire dell'insegnamento della generazione che "non passerà"? O quello del 607 aev?

      Non possiamo crearci una verità di comodo, le ricerche dobbiamo farle anche quando i fatti ci smentiscono, non solo quando i fatti sembrano concordare con ciò che pensiamo.

      Elimina
    2. Scusa Mosè...ma tu hai parlato di persona con Geova e Gesù ? ti dico questo per farti capire che tutto ciò che credi è scritto in un libro , che è arrivato a noi passato in diverse mani UMANE....quello che noi in questo blog stiamo facendo, è accertarsi solamente della verità ...è un nostro diritto umano...come tu hai il pieno DIRITTO di contraddire ...cosa che ti è proibito alle adunanze dei TDG.

      Elimina
    3. caro Mosè, non sono io che non ho più requisiti per essere tg...del resto non sono disassociata...semplicemente è la wt che non è più alla mia altezza...la cosa è differente.
      il culto di Mitra in persia data dal 1200 a,C, econdo alcuni...per cui non darti tante arie...

      Elimina
    4. Carissimo saputello Mosè ,requisiti ,requisiti mi dispiace di averli avuti quando mi sono battezzata ,comunque lo sono ancora TG purtroppo potresti avermi accanto quando ti siedi in sala ,ad ascoltare le litanie del fratello di turno, i bei discorsi vuoti di contenuti"che belle parole ".i tuoi requisiti quali sono per venire qui in questi blog? Hai uno speciale mandato ? Tu credi ciecamente in un libro che i cattolici del 4° secolo hanno canonizzato ,scegliendo i libri che a loro facevano comodo e scartandone altri ancora più ostici o contrari ai loro interessi terreni,e quindi penso che Dio ha dato a loro questa responsabilità. I TG che c'entrano in tutto questo ?come hanno valutato i vari libri della bibbia? I criteri quali sono? Ma hanno fatto questo lavoro di valutazione ?tu sei sicuro? Dio ha dato la sua approvazione ?o era meglio lasciare tutto così e continuare la farsa ?Teresa

      Elimina
    5. (Mosè: nick assegnato dalla redazione)28 febbraio 2017 21:11

      X lelvira,io non mi do affatto arie!sono piccolo io come sei piccola te,e come chiunque altro essere umano su questa terra fragile e limitato,anche il più grande saggio che esiste è comunque misero,solo dio ci può dare vero valore,la tua splendida cultura dovrebbe allora spingerti a contraddire tutto ciò che qui viene detto di non corretto,non solo ciò che va contro il tuo credo se veramente sei amante del giusto,e in quel che ha scritto la lettrice ci sono evidenti inesattezze,fai Delle ricerche e correggi tutto quello che dice,ma penso che tu non lo faccia perché ti fa piacere quel che dice,invece contraddici me,a torto.. perché vado contro il tuo punto di vista,e il risultato è uno,non porti biasimo a me,ma a dio, perché chi legge si allontana da dio,bel risultato vero?

      (redazione: ti abbiamo assegnato un nick come da regolamento. Ti prego di firmarti col nick assegnato altrimenti non vedrai pubblicati i tuoi commenti. Lo fanno tutti, puoi farlo anche tu... grazie)

      Elimina
    6. caro Mosè, io non ho la minima intenzione di correggere alcunché, si dà il fatto però che ni disturbi vedere arrivare uno che accusa di dire baggianate, dicendone altre...
      Nel post si citano credenze ampiamente diffuse, se tu hai di meglio da proporre invece di offendere porta le tue argomentazioni, e risparmiaci le prediche.
      Per il resto, a me non interessa fare una polemica con te né con chicchessia, ma nella mia insignificante piccolezza semplicemente non ho un credo, sono solo una che cerca di capire, e non ho intenzione di sostenere né una cosa né un'altra.
      Lo scopo sarebbe quello di allontanare le persone da Dio?
      Di grazia, da quale dio?
      basta un dio qualsiasi, o cerchiamo il Creatore?
      Chiunque legga questo blog sa che io non sono atea, ma non mi abbasserò più a credere ciecamente in un dio come quello della wt.
      No, perché io di uno qualsiasi non mi contento...


      Facciamo una bella cosa: lasciamoci in pace...io non ce l'ho con te, tu sei cristiano e non ce l'hai con me, che vogliamo di meglio?

      Elimina
    7. Il fatto che dopo quasi un milione di pagine viste non ci sia stato UNO dico UN proclamatore qualificato che abbia saputo contestare civilmente e con competenza (senza offendere) unasola argomentazione del blog la dice lunga sulla "verità" che abbiamo preteso di insegnare per decenni...

      Elimina
    8. Non sono abituati a contraddire con il loro cervello, visto che ce la WT a farlo per loro..

      Elimina
    9. Zeta
      Ma non dovevano essere quelli che "rovesciano i ragionamenti e ogni cosa innalzata contro la conoscenza di Dio conducendo prigioniero ogni pensiero per renderlo ubbidiente al Cristo"?
      Mah...prendendo 2 Corinti 10:5 direi che hanno miseramente fallito come cristiani.

      Elimina
    10. Fa tristezza vedere che quando non sono riusciti a contraddire usando discorsi logici, alcuni lettori sono passati alle offese personali.
      E pensare che per anni siamo stati convinti di predicare la verità...

      Elimina
    11. Caro John, purtroppo quando non hai più argomenti o alzi la voce, o insulti, o chi ha sufficiente buon senso, ammette di non saper rispondere e magari sfrutta il tempo ad approfondire nel vedere chi lo sà potra rispondere.
      Il fatto che però questi insulti, vengano da persone che si definiscano CRISTIANI, pieni di amore, di buone opere, ci fa capire sempre più, come i tdg abbiano solo un'etichetta. Quando nessuno li vede o li può riconoscere, così come avviene su questo blog, altro che etichette, diventano (non tutti per carità) peggio degli ultras in curva.
      Tipo il caro Mosè che è arrivato qui bello bello e ci ha dato a tutti degli ignoranti, perchè non da degli ignoranti anche alle persone a cui bussa alla porta offrendo le rivistina???

      Elimina
  11. I lettori più che turbati vorrebbero le fonti di certe affermazioni, 1) Gesù/Horus
    2) a quale passo si riferisce della donna violentata e tagliata a pezzi???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. rispondo al punto 2:

      Giudici, 19:22-29 – Un viaggiatore di Betlemme, la sua compagna ed un servo erano ospiti nella dimora di un anziano signore a Ghibea quando “gente perversa” circondò l’abitazione chiedendo di “abusare” dell’ospite maschio. L’anziano padrone di casa offrì agli assalitori la sua figlia vergine e la compagna del suo ospite, implorandoli: “Ecco qua mia figlia che è vergine, e la concubina di quell’uomo; io ve le condurrò fuori e voi abusatene e fatene quel che vi piacerà; ma non commettete contro quell’uomo una simile infamia!” – La signora subì uno stupro e morì. Il viaggiatore caricò il corpo senza vita della donna su un asino, tornò a casa, “si munì di un coltello, prese la sua concubina e la divise, membro per membro, in dodici pezzi, che mandò per tutto il territorio d’Israele.“

      Elimina
    2. Grazie per il punto 2
      il punto 1 sembra che sia una Bufala la storia di Gesù ripresa da precedenti miti
      http://www.documentazione.info/bufale-sul-natale-gesu-e-una-copia-di-altre-divinita

      Elimina
    3. Consiglio di leggere il libro di bart ehrman dal titolo: Gesù è davvero esistito?
      In questo libro l'autore manifesta del scetticismo riguardo ad alcune analogie tra la vita degli dei pagani e quella di Gesù.

      Elimina
    4. per Random:
      Il padre terreno di HORUS si chiama SEB (Giuseppe)
      La madre di HORUS si chiama ISIS-MERI, o MATA-MERI (Madre Maria)
      Ad ISIS-MERI viene annunciato dall'angelo THOT che deve concepire HORUS
      La concezione di HORUS è stata di tipo verginale
      HORUS nasce il 25 dicembre, in una grotta
      La nascita di HORUS è annunciata dalla "stella d'oriente"
      Tre uomini saggi assistono alla nascita e recano dei doni
      Raggiunti i 12 anni HORUS insegna nel tempio di PTAH, poi scompare per 18 anni
      HORUS viene definito:Figlio unto di Dio; Figlio di Dio; La Via; La Luce; Il buon pastore; Il messia; Il KRST; La verità
      HORUS viene battezzato a 30 anni da ANUP il battista (Giovanni) nel fiume Eridanus (Giordano)
      HORUS combatte nel deserto per 40 giorni contro il demone SET
      HORUS ha 12 discepoli, di cui due sono suoi assistenti e si chiamano ANUP e AAN
      HORUS si è trasfigurato su un monte, ha esorcizzato i demoni, ha guarito le malattie, ha camminato sulle acque
      HORUS ha resuscitato EL-OSIRIS (AL-AZARUS) dalla morte
      HORUS è stato crocifisso, con due ladri oppure con ANUP e AAN, varia in base alla tradizione
      HORUS è disceso all'inferno, dopo tre giorni di sepoltura è risorto
      Nella simbologia di HORUS sono compresi il leone, l'agnello e il pesce
      HORUS è sceso sulla terra per compiere la legge e il suo regno deve durare 1000 anni

      ne ho messo uno, ce ne sono a decine di siti che ne parlano

      Elimina
    5. quello che non capisco è tutta quest'ansia di voler credere per forza in qualcosa.
      Esaminando vari personaggi, com Horus, Khrishna, Zoroastro, Buddha, Ercole, Prometeo, Dioniso,

      Elimina
    6. horus, Adonis, Attis, Khrishna, Buddha, Ercole, Prometeo...sono tutti personaggi di cui sono ampiamente dimostrate analogie con Cristo.
      Non capisco perché volere a tutti i costi negare l'evidenza, a che pro?
      E' così difficile accettare il fatto che tutte le religioni in fondo dicano la stessa cosa?
      E' così difficile accettare che gli insegnamenti di Cristo abbiano valenza in ogni parte della terra, da sempre?

      Elimina
    7. X Lelvira
      ok, ma la fonte di quanto scrivi su Horus e simili!?!?!

      Elimina
    8. Anonima infelice3 marzo 2017 14:08

      Cara Lelvira ora capisco perché la società Watchtower non vuole che ci istruiamo,tutto quello che hai ampiamente ed egregiamente descritto chiarisce ancora di più il concetto che ho dentro di me!! È come quando si prepara un dolce..ogni ingrediente contribuisce alla riuscita...grazie a te e a tutta la conoscenza che metti a nostra disposizione ora la torta è finita!!

      Elimina
  12. (Mosè: nick assegnato dalla redazione)28 febbraio 2017 20:03

    Tu fai precisamente come fa la wt,cerchi le prove che confermano il tuo credo,e anche di fronte all'evidenza la tua fede in quell'ideale ti fa andare contro tutto e tutti pur di trovare supporto alle tue idee,se una lettrice dice 2 verità e 6 baggianate tu comunque gliele pubblichi e non la correggi per non screditare il pensiero che espone,ti scagli contro la wt perché asserisci che ha doppi fini ma poi fai lo stesso tu,si accusa di incoerenza gli altri e poi siamo noi incoerenti..hai detto bene neanche qui ci sono verità indissolubili,l o ammetti ma non accetti che da qualche parte una verità ci sia,non credi più in niente e porti gli altri a non credere in niente,non hai più uno scopo degno di lode,ti dimentichi che se quest'operanon è da dio verrà comunque a esaurirsi,ma se è da dio tu combatti contro dio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non professo un credo, non porto una verità, metto a disposizione uno spazio dove le persone esprimono i loro pensieri.
      Tu vorresti che fossi io a correggerli ed a riportarli nel binario della WTS (o nel tuo) ma io non ho nessuna autorità su cosa debbano credere le persone.

      Non la ho io, non la ha la Watchtower. Con la differenza che quest'ultima impone ai propri membri di non rivolgere un saluto a coloro che cambiano idea ed iniziano a pensarla diversamente, io il saluto non lo tolgo a nessuno (benchè molti lo abbiano tolto a me) e non impongo a nessuno di toglierlo ad altri.

      Ammetto, e qui lo devo dire, di aver interrotto i rapporti solo con qualche individuo che ha liberamente violato la mia privacy nonostante avessi chiesto a più riprese di non farlo, ma qui non c'entra il credo religioso.
      Si tratta solo di proteggere la privacy della mia famiglia.

      Elimina
    2. La menzione più antica di M. è in un’enumerazione di divinità del pantheon mitannico del 14° sec. a.C.
      citazione dall'Enciclopedia Treccani.

      Elimina
    3. Secondo una leggenda iranica Mitra sarebbe nato da una donna vergine, come Gesù. Il tema della nascita delle divinità da vergini è presente in moltissime religioni antiche.. In alcune culture il calendario cominciava originariamente nella costellazione della Vergine, pertanto il Sole sarebbe "nato da una Vergine".[5] Altri racconti iranici vogliono che il dio sia nato da Arədvī Sura Anahita, che tradotto dalla lingua iranica significa «Arədvī la Maestosa e Immacolata», una divinità elamitica e mesopotamica delle acque, estranea ai culti solstiziali, che avrebbe generato Mitra per partenogenesi.

      Conferma la nascita di Mitra da una vergine, nel mazdeismo Iraniano, il tempio Seleucide a Kangavar nell'Iran occidentale (c. 200 a.C.) dedicato ad "Anahita, l'immacolata vergine madre del signore Mithras

      Elimina
    4. Avete visto programma congresso.

      Elimina
    5. Ma mosè ...sembra quasi che tu dica che è meglio credere che l asino voli, piuttosto che non credere in niente......qui non stiamo promuovendo ne l ateismo ne il credo , ma la continua ricerca .....caro mosè ricordati che il più vicino alla verità è il ricercatore...che non è di certo il religioso bigotto.

      Elimina
  13. Anche se uno crede ancora in Geova forse è meglio non andare più alle adunanze
    "SE CONTINUANO A DARE ESCLUSIVA DEVOZIONE ALL'ORGANIZZAZIONE:
    (corpo direttivo)
    "uscite da loro e separatevi e cessate di toccare la cosa impura).

    RispondiElimina
  14. Ragazzi che bello ritrovarvi con argomenti sempre più interessanti!!!! La gentile lettrice ha espletato esattamente ciò che penso...piano piano mi sto riprendendo anche grazie a Voi Vi voglio bene

    RispondiElimina
  15. io non sono la lettrice che ha scritto il blog, tanto per capirsi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimainattiva: Io mi affaccio solo un attimo per augurarvi la buonanotte. Un abbraccio fraterno a tutti voi! :-)))))

      Elimina
  16. È davvero interessante condividere queste informazioni con voi. Nelle mie ricerche compiute nei scorsi anni anch'io mi ero stupito nel conoscere che i miti e i racconti di tutte le religioni dell'umanità avevano delle straordinarie analogie. Non dovrebbe sorprendecerci che se un Mosè sia mai esistito e corrisponda al racconto dell'Esodo,era un principe egiziano cresciuto ed educato nella religione egizia,dove il mito di Horus era ampiamente insegnato. Scusate ma io il V.T.lo considero una pessima scopiazzatura di testi religiosi più antichi già esistenti.Dove le gesta di una tribu nomade,rozza e bellicosa,detentore di un dio unico e onnipotente,si fregia di grandiose gesta e memorabili azioni. Voi che conoscete la storia antica sapete che Israele era pressoché insignificante presso i regni e imperi del passato. Qualche minuscola e trascurabile citazione. E su di essa si è innestato il cristianesimo:la verità assoluta...Mah..Lo stesso Gesù di Nazaret sembra un personaggio trascurabile tra i cronisti del suo tempo. Mi ha colpito notare che Tacito,Giuseppe Flavio in particolare,una sorta di giornalista del suo tempo,riporta eventi,fatti,accadimenti quasi insignificanti e trascura un personaggio straordinario che trascina le folle con il suo insegnamento,compie miracoli e prodigi,resuscita persino i morti e incredibilmente non ne fa menzione. O era distrattissimo,o in malafede oppure mi viene il dubbio su la reale veridicità di tali gesta. Poi se vogliamo parlare,come accennato da qualcuno,sui valori dell'insegnamento di Gesù come maestro di saggezza posso essere d'accordo. Gesù era probabilmente un iniziato presso la comunità degli Esseni e molti dei suoi insegnamenti avevano una valenza esoterica.(Giusto Ielvira) Probabilmente molti dei suoi insegnamenti erano influenzati anche da molte corremti filosofiche iniziatiche orientali. Se lo trovate vi consiglio di leggere "Il Vangelo esoterico di S.Giovanni" per una rilettura diversa degli insegnamenti di Gesù l'esseno.
    Concludo dicendo che mi sorprende notare le incursioni nel blog di novelli Mosè che cerca di incendiare l'armonia dei ricercatori e dei dubbiosi. Complimenti a John che con la sua moderazione sa dar voce a tutti e sa replicare senza scomporsi. Al nostro Mosè chioso con una citazione:"I dubbi ci uniscono,le certezze dividono..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Giordano Bruno, forse ti riferisci al testo di LeCour; ci sono anche i vangeli esoterici di Pietro Archiati, che offrono una visuale alternativa.

      Vorrei però qui citare uno stralcio della Svegliatevi
      22/5/1985, tanto per dire che quello che qua si dice non sia una novità:

      ‘Evidenti somiglianze’
      È POSSIBILE che molte tradizioni e diversi rituali ritenuti propri del tipo di cristianesimo praticato oggi da milioni di persone siano in realtà di origine pagana? In un articolo che Tullio Benez ha scritto per la rivista Molto Interessante (luglio 1984) viene data una risposta affermativa a questa domanda. Tra le tante religioni pagane ritualistiche degli antichi, nell’articolo viene preso in esame il culto di Mitra, dio del sole, culto che conobbe il massimo splendore nei primi secoli dell’èra volgare nell’area dell’impero romano.
      Benez menziona alcune caratteristiche che contraddistinguevano il culto mitraico. Per esempio, descrivendo l’altare in pietra all’interno di una catacomba dedicata a Mitra, dice dei personaggi che vi erano raffigurati: “Il dio con il toro è fiancheggiato da due giovani con fiaccole accese, l’uno indica verso l’alto e l’altro verso il basso. Vengono chiamati Cauto e Cautopates. Insieme al dio Mitra formano per i credenti qualcosa di simile alla Trinità”. E ancora: “Nel tardo culto di Mitra compare il ‘triplice dio’”. A quale conclusione perviene l’autore? “L’analogia con la Trinità cristiana è evidente”.
      Questo dio del sole viene inoltre raffigurato adorno di un’aureola. Ricordando che essa compare nelle raffigurazioni sacre definite ‘cristiane’, lo scrittore afferma che anche in questo caso “la somiglianza è molto evidente”.
      Come riferiscono gli storici, dopo un periodo di grande splendore, il culto del dio Mitra si scontrò con il cristianesimo apostata, che l’imperatore Costantino all’inizio del IV secolo innalzò a religione dell’impero. A quel tempo, tuttavia, c’erano ancora molti praticanti della religione mitraica. Cosa fece Costantino per indurre tutti i suoi sudditi ad adeguarsi alla religione che avrebbe dovuto “tenere unito l’Impero”? Secondo l’autore, ecco alcuni dei provvedimenti presi da Costantino a questo scopo: “Nonostante il fatto che l’imperatore stesso fosse seguace del culto del sole (fu battezzato soltanto sul letto di morte), egli decise che il cristianesimo dovesse essere la religione di tutti i romani. Per rendere accettabile la nuova religione anche ai seguaci di Mitra egli dichiarò la domenica giorno di festa in tutto l’Impero (sino ad allora i cristiani non avevano alcun giorno di riposo perché rifiutavano, nel loro credo, il sabbath ebraico).
      “Un’altra decisione imperiale avrebbe dovuto avvicinare cristiani e mitraisti: il giorno della nascita di Gesù venne fissato nello stesso giorno della nascita di Mitra. (Nell’anno 354 viene citato per la prima volta il 25 dicembre come data di questo evento). Sino ad allora i cristiani non avevano mai festeggiato il Natale”.

      Non vedo quindi come ci sia da obiettare...misteri della fede!

      Elimina
    2. Gioventù Bruciata1 marzo 2017 12:20

      @ Giodano Bruno... la persona di Gesù riceverà a presto la botta finale con gli studi degli storici sui vangeli "Apocrifi". Primo fra tutti sul libro "La Sapienza" ormai ufficializzato anche dalla chiesa cattolica infatti è stato reintrodotto nella loro bibbia ufficiale.
      Adesso capisco il perchè era stato classificato "Apocrifo":
      ■ Nonostante i vari abbagli, l'esegesi cattolica continuò a escludere Filone perché in "De Providentia" egli dichiara di recarsi spesso a Gerusalemme per pregare e offrire sacrifici. Era inconcepibile che l'agiografo di Dio e il figlio di Dio si fossero incrociati nella stessa città senza che nessuno dei due sapesse dell'altro: Filone non riconosce il Messia e Cristo è all'oscuro dell'ultimo redattore contemporaneo della Bibbia.
      Interesantissimo questo studio:
      http://www.utopia.it/sapienza/sapienza_cristo_filone.htm
      Il vangelo di Tommaso ci mostra "Il bel Caratterino" che aveva Gesù:
      […] Gesú camminava attraverso il villaggio, quando un ragazzo andò ad urtare contro la sua spalla. Gesú irritato, gli disse: «non percorrerai tutta la strada!», e subito cadde morto. Alcuni vedendo questo fatto dissero: «chi è questo ragazzo, che ogni sua parola sí avvera?». I genitori del ragazzo morto, andati da Giuseppe, lo rimproverarono dicendogli: «tu che hai un tale figlio, non puoi abitare con noi nel villaggio. Egli infatti fa morire i nostri ragazzi». Giuseppe, chiamato in disparte Gesú, lo ammoní dicendogli: «perché fai tali cose? Costoro ne soffrono, ci odiano e ci perseguitano». Gesú gli rispose: «io so che queste tue parole non sono tue, tuttavia starò zitto per amore tuo, ma quelli riceveranno la loro punizione». E subito i suoi accusatori divennero ciechi. Coloro che videro questo, furono presi da grande spavento e titubanti presero a dire, a proposito di Gesú, che ogni parola che egli pronunciava si trasformava in miracolo. Vedendo che Gesú aveva reso cieche quelle persone, Giuseppe gli prese l’orecchio e glielo tirò forte. Ma Gesú sdegnato gli disse: «tu non hai agito in modo sensato. Non mi molestare!»

      Elimina
    3. Ci sarebbe da ridire anche nel ultima cena che Gesù fece con gli apostoli ...bevete il mio sangue e mangiate la mia carne ( ovviamente in senso simbolico ) comunque sia, sembra un rito satanico.......interessante quello che disse un intelettuale mussulmano sul Gesù biblico ...disse che il corano a differenza della bibbia Gesù è molto più rispettoso sia nei confronti dei maestri della legge che di sua madre ( vedi le nozze di canan ) ..il Gesù biblico sembra in molti passi un maleducato....infatti molti comportamenti che Gesù ha nella bibbia nel corano non compaiono per nulla....il Gesù nel corano è una persona decisamente migliore.....al di la delle religioni.

      Elimina
    4. Gioventù, personalmente mi riesce difficile credere a questi estremi... Certo, un episodio che mi ha sempre fatto riflettere in relazione a quanto scrivi è la vicenda narrata nei Vangeli di quando Gesù fece seccare l albero fico in modo che non avrebbe mai più dato frutto... E questo si, lascia pensare... Credo che anche in questo caso la verità stia nel mezzo, ma probabilmente non la conosceremo mai...

      Elimina
    5. Concordo con te Ax80...ora addirittura Gesù diventa malvagio e fautore di riti satanici...posso capire disquisire sul vecchio testamento, anche su alcuni passi del nuovo, proprio perché sono contraddittori,ma Gesù? Non ha fatto altro che del bene immenso per tutti noi.....

      Elimina
    6. Non si mette in discussione gli insegnamenti di Gesù ..ma alcune cose scritte sul suo conto...i vangeli del corano sono molto più coerenti.

      Elimina
    7. Quel ''la persona di Gesu riceverà presto la botta finale...''personalmente non mi va giù....lo trovo irrispettoso, se non altro per come è formulato

      Elimina
    8. In effetti quando parliamo di Gesù parliamo di un racconto che semplici uomini hanno atto di lui. Ed a quanto pare i vangeli sono più di 4, poi ne sono stati scelti solo alcuni come autentici.

      Sarebbe meglio dire che il racconto che un uomo fece di Gesù rischia di aver la necessità di essere rivisto.

      Gesù e' stato ciò che è stato indipendentemente se ciò che ci è stato tramandato di lui sia attendibile o meno.

      Attenzione nei vostri commenti ad usare una forma di espressione che non ferisca più del necessario i sentimenti di alcuni credenti sinceri...

      Elimina
    9. Sembrerebbe che non ci sia nessun manoscritto su mitra.

      Elimina
    10. Nella Bibbia Gesù si comporta benigna mente con tutti,solo con i farisei e con gli scribi è severo, perché questo giudizio viene portato avanti fino alla fine del sistema di cose
      (risposta a riflessivo)

      Elimina
  17. evidentemente qui gli autori della G si guardarono bene dall'inserire insegnamenti mitraici presenti nei vangeli, come la nascita da una vergine,questo è quanto ci si aspetta da una religione che manipola a suo piacimento le informazioni...ma le analogie sono numerose, se i nostri amici fondamentalisti si prendessero la briga di sgombrare le sinapsi dai luoghi comuni insegnati per decenni e di studiare sul serio...

    RispondiElimina
  18. Combatti contro Dio .....porti la gente a non credere....infangare il nome di Geova. ...parole pesanti e figlie di un livore che caratterizzano solo le persone che non lasciano, non solo spazio alle vedute degli altri, ma neanche il tempo a un essere umano figlio di Dio è non figlio di una religione , di farsi le ricerche che vuole e le domande che crede.
    Perché ti agiti tanto" Mosè "?!!!
    La fede non viene sminuita conversando con chi la pensa diversamente da te.
    La fede quando è una cosa personale, si arricchisce dell'esperienza di ognuno.
    Chi ti dice che DIo non abbia voluto mandare un Gesù in posti e periodi diversi per dare a tutti il modo di avvicinarsi a lui?
    Sai all'epoca di Gesù non c'era la TV e capace che al povero coltivatore indiano non ne sarebbe arrivata notizia...

    Giustamente quello che dico non è provato ne dà scienza ne dà archeologia. ....è semplicemente una mia idea per farti capire che non sempre un'idea diversa deve per forza deviarci dalla retta via.....ho letto il post è dopo averlo letto per me Gesù resta il figlio di Dio .....al limite amplio le mie vedute e posso pensarla come detto prima.
    Ti faccio un esempio :
    Non so se sai dell'esistenza di alcuni vangeli e parti di scritti originali che sembrerebbe attestare che Gesù si sia sposato.
    Provare a parlarne con mio padre ( tdg ) neanche a pensarci perché gli suonerebbe come bestemmia sarei tacciata di apostasia e giù dolori ......mio marito che è cattolico ( ci metto dentro pure lui x parcodicion ) a commentato " a vedi questa si che è una scoperta! !!! Sai come gli cambia a tutte queste religioni......."
    Io invece sono rimasta tranquilla senza nessuno scuotimento , perche che Gesù aveva una moglie o meno , rende le sue parole diverse? I suoi miracoli meno straordinari? La sua opera meno importante?
    Per me no ....accrescere la conoscenza porta a una spiritualità più salda.
    Non si è sempre insegnato in predicazione che le guerre sante come crociate e recentemente attentati terroristici in nome di Dio non vengono da lui ma da Satana?!!!
    E invece ci dici :" tu Combatti contro Dio" cito le tue parole.
    Noi non abbiamo nessuna intenzione di combattere contro Dio .
    Ne Dio contro di noi.
    Le guerre sante sono pane per le religioni che vanno contro l'amore che ci ha insegnato Gesù ,in qualunque modo si chiami in altre parti del mondo.
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ce un libro che ha INFANGATO IL VERO DIO questo è l Antico Testamento.

      Elimina
    2. Avvoltoio a digiuno1 marzo 2017 13:09

      x 'Mose'
      caro Mosè se avessi scritto nel flop di PC avresti ricevuto più consensi...ops lapsus linguae
      e comunque congratulazioni perchè hai scelto di confrontarti in un universo parallelo.
      Ora ripenso a quando mi riconoscevo in una religione che era 'diversa' dalle altre....si diversa perchè è la peggiore:
      una 'religione' che si identifica esattamente con il dio crudele, dittatore e assolutista del VT

      Elimina
    3. X riflessivo
      se c'è qualcosa che ha infangato realmente il VERO DIO questa è la realtà che viviamo!

      Elimina
  19. Una riflessione: Gesù nasce e questa nascita viene celebrata dai pastori, dagli angeli. Ma se è meglio il giorno della morte che il giorno della nascita, perché questo accade? Non è questo un dare eccessiva importanza alla nascita di una persona che comunque non dev'essere adorata? Tutte queste considerazioni per dire che tutto questo mal si concilia con l'idea dei testimoni di Geova di non festeggiare i compleanni.
    - Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altre 2 riflessioni....forse un po' forti oppure totalmente fuori...al momento non saprei.
      Galati 1:8-9 dice una cosa ben precisa. Scritto nel 50 circa.
      Rivelazione 1:1 è stato scritto dopo. Cosa dovrei dedurre?

      Seconda riflessione: Gesù doveva SCEGLIERE di morire. Tuttavia Mat 26:39 e 42 suggeriscono che se FOSSE STATO PER LUI avrebbe scelto di vivere.
      Fino a che punto la sua fu una scelta personale, libera e non condizionata (tramite un opportuno "aiutino" in tale senso ) dal Padre? (Ricordate anche le parole "Perché mi hai abbandonato" che suggeriscono una sorta di sostegno fino a quel momento)
      Va detto anche che più avanti precisa che se lo VOLEVA si poteva appellare al padre per ricevere un intera scorta di angeli.

      Elimina
  20. Con questi vostri ragionamenti si può solo creare confusione mischiando ciò che è sacro con ciò che non lo è…ed e questo l’obbiettivo di Satana fin dall’inizio confondere allontanare da Dio le persone cercando di farle credere che se l’uomo si allontana da Dio sarà capace di cose straordinarie la storia si ripete(Genesi 3:4,5).
    La questione è molto semplice per tutti, intellettuali e non: DIO ESISTE?

    La Bibbia fornisce prove inconfutabili dell’esistenza di Dio. Ci incoraggia a coltivare fede in lui, non credendo ciecamente alle asserzioni umane bensì usando la nostra “facoltà di ragionare” e “percezione mentale” (Romani 12:1 1 Giovanni 5:20). Esaminate i seguenti ragionamenti basati sulla Bibbia.
    • L’esistenza di un universo ordinato che ospita la vita addita l’esistenza di un Creatore. La Bibbia dice: “Naturalmente, ogni casa è costruita da qualcuno, ma chi ha costruito tutte le cose è Dio”(Ebrei 3:4). Nonostante sia un ragionamento semplice, molte persone istruite lo trovano inoppugnabile.
    • Quali esseri umani, abbiamo un desiderio innato di comprendere il significato e lo scopo della vita, desiderio che non si estingue soddisfacendo le proprie necessità fisiche. Esso ha a che fare con quello che la Bibbia chiama il nostro “bisogno spirituale”, il quale include il desiderio di conoscere e adorare Dio (Matteo 5:3 Rivelazione 4:11). Tale bisogno spirituale non dimostra soltanto l’esistenza di Dio, ma indica anche che è un Creatore amorevole il quale vuole che lo soddisfiamo (Matteo 4:4).
    • La Bibbia riporta profezie dettagliate scritte con secoli di anticipo che si sono avverate nei minimi particolari. L’accuratezza e la precisione di tali predizioni suggeriscono con forza che queste vengono da una fonte sovrumana (2 Pietro 1:21).
    • La Bibbia risponde a molte domande impegnative, quel tipo di domande che, se non ricevono risposte soddisfacenti, possono portare le persone all’ateismo. Per esempio: Se Dio è amorevole e onnipotente, perche il mondo è pieno di violenza e di malvagità? Come mai la religione esercita spesso un’influenza negativa invece che positiva? (Tito 1:16).

    Questi sono solo 4 aspetti che ci dimostrano in modo chiaro e inequivocabile che Dio esiste di conseguenza Dio non è un mito ma una realtà. La verità è molto più semplice di quello che noi esseri umani possiamo immaginare spesso i nostri ragionamenti contorti ci impediscono di vedere ciò che Dio ha fatto ed è intorno a noi lasciatevi ammaestrare da Geova. A presto…..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Will...lasciarsi ammaestrare da Geova = CD.

      Elimina
    2. Guarda Will, inutile fare la predica, sono cose che conosco ma a cui non credo più dopo averci lungamente riflettuto.
      La Bibbia come la sai, tutto sommato, è un susseguirsi di aspettative mai realizzate, e di promesse "divine" di un mondo migliore mai mantenute.
      Ah, e quali sarebbero le "prove inconfutabili dell'esistenza di Dio" nella Bibbia?
      E dove sarebbe ora "Dio il Creatore" ? Sai quante creature innocenti muoiono ogni giorno per svariate cause, senza che alcun dio si manifesti ? Ricordi che nella Bibbia è scritto che 'chi sà fare il bene e non lo fà commette peccato' ? Su questa base ispirata da lui stesso - come credono molti - "Dio" è colpevole, ha peccato, per non essere intervenuto a favore delle sue creature sofferenti.
      Non mi dilungo, ma noto che la conoscenza che hai della Bibbia è non solo superficiale ma troppo idealista per mandare avanti un dialogo con apertura e obbiettività.






      Elimina
    3. Spiritolibero1 marzo 2017 22:14

      Non sto a ribattere e cercare di confutare i tuoi argomenti Will, per il semplice motivo che sarebbe inutile. Poi sai, la sicurezza e la profonda convinzione di qualcosa, ti rende solitamente molto tollerante nei confronti di chi ancora non ha maturato certe consapevolezze. Ecco perché trovo il tuo combattere e cercare di far cambiare idea a chi conosce bene gli argomenti che tu usi e li reputa non validi, la prova che il primo che stai cercando di convincere, sei te stesso. Se ciò ti fa star meglio, continua a farlo. Sappi però che chi ha già riflettuto su certi argomenti, non troverà mai convincenti né gli argomenti, né tanto più i modi intolleranti che usi. Detto questo, spero tu possa trovare la serenità che evidentemente ancora stai cercando.. Tanti di noi l'abbiamo già trovata

      Elimina
    4. Caro Wil, potrei facilmente dimostrarti la fallacia logica e lo scarso riscontro pratico delle argomentazioni da te proposte, ma volevo semplicemente invitarti a fare oneste ricerche sull'argomento delle profezie e della datazione dei rotoli che abbiamo a disposizione. Certo, devi un po' uscire da JW.ORG per sapere qualcosina in più ma ce la puoi fare anche tu, come ci siamo riusciti altri.

      Elimina
  21. Caro Pirata,tu sei refrattario a ogni logica e sano ragionamento. Se tutte le considerazioni fondate fatte dagli amici del blog non ti hanno fatto sorgere nemmeno un dubbio...sei un perfetto T.G. Lascia perdere questo blog...non è appropriato per te. Tu sei tutto di un pezzo e non ha senso stare qui a ragionare se non hai dubbi su la tua fede.
    Fraterni saluti

    RispondiElimina
  22. Il problema a mio parere non è l'aver dubbi sulla propria fede...ma il dover accettare per partito preso ogni cosa che viene dal CD, che può sbagliare e lo ammette ma tu devi ubbidire lo stesso.
    Guai a sollevare domande mica vieni etichettato come uno che ha dubbi e diventi poco spirituale anzi malato spiritualmente e poi i dubbi ce li infila il cattivo e nella nostra testolina ancora un po' pensante.
    Il punto è che grazie a dubbi, riflessioni, ricerche ed esperimenti diversi uomini hanno fatto delle scoperte che hanno cambiato la vita e la storia ma nella congregazione più sei in stato anestetizzato/depensante è meglio è. Anzi si,puoi pensare, a come applicare meglio e di più le direttive impartite, a come aiutare (persuadere) altri a farlo, a come fare più servizio ecc...
    Ma siccome il CD può sbagliare....e se avesse sbagliato anche l'interpretazione sull' "astenersi dal sangue" e tu per essere un fedele tdg sei chiamato a far morire tuo figlio o tua moglie e poi lo spirito svela un nuovo intendimento che fai?
    Forse dirai..."pazienza, c'è sempre il nuovo mondo",intanto meglio che non controbatti né sugli intendimenti né sui metodi organizzativi...
    Questa è proprio la verità che rende liberi....di essere schiavi di un'istituzione infatti chi sento lamentarsi sta ben attento a farlo in pubblico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto e' proprio questo una dei tratti caratteristici dei movimenti religiosi che manipolano la mente secondo me.
      I componenti del CD sono persone come me, eppure devono signoreggiare sulla mia vita, fede e coscienza.
      Per loro il concetto di differenza di opinione o di pensiero non esiste.
      Quindi se tu pensi che la scelta di accettare una trasfusione di sangue sia una cosa personale, allora sei un apostata (addirittura).
      Se pensi che le contribuzioni si debbano usare specialmente per aiutare i bisognosi (della stessa religione e non, come insegno' Gesu') sei un apostata.
      Per il CD esistono due contenitori, quello delle persone che accettano al 100% le loro opinioni e gli apostati. Non esistono altre gradazioni, solo bianco e nero. Questa secondo me e' una prova della loro natura settaria e prepotente che non ho voluto piu' condividere.
      E mi disgustano specialmente perche' criticano la chiesa cattolica, quando loro hanno lo stesso atteggiamento.
      Io credo nella liberta' di pensiero e la difendo ad ogni costo.

      Elimina
  23. Anziano riflessivo

    Concordo bereano, anzi in merito al sangue, penso che tra non molto arriverà qualche nuovo intendimento che darà più scelta se accettare i meno determinati trattamenti sanitari, visto il nuovo tesserino sanitario.
    Tanto alla fine rientrerà tutto nei piani di Dio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il tesserino sanitario sul sangue ...equivale al suicidio su spinta del CD ....al di la dei sostituti che non centrano un BEL NULLA di NULLA con il tema biblico , visto che uno la cura che sceglie sarebbero FATTI SUOI...come tutte le altre cure sanitarie.

      Elimina
  24. Fanno veramente schifo! Deve finire questa ipnosi pseudoreligiosa!

    RispondiElimina
  25. Riflessione che già molti di voi avranno fatto ..... ma che ho comunque voglia di condividere:
    GEOVA
    - se anche gli scrittori "ispirati" del primo secolo non l'anno usato così tante volte, significa che il Creatore non ha ritenuto così importate, o no?!?
    - se gli scrittori ispirati del primo secolo hanno comunque ritenuto scrivere riportare il semplice tetragramma e non una traduzione dall'ebraico al greco, significa che quello è l'uso che il Creatore desidera, o no?!?!
    Se il tetragramma è così importante e se si ritiene che il Creatore abbia "protetto" la trascrizione dei libri biblici, perché non ha indirizzato i copisti a trascrivere anche il tetragramma i tutte le copie e successivamente in tutte le traduzioni?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e tu, che cosa ne pensi, caro UNS?
      La cosa più difficile all'inizio è ridimensionare l'uso del nome Geova...

      Elimina
    2. Interessante....in altre parole, il fatto che la Bibbia sia disponibile è merito di Dio che l'ha protetta. il fatto che il nome preciso e coretto non ci sia è colpa dell uomo che lo ha tolto.
      Ma guarda un po'....

      Elimina
    3. Secondo le mie ricerche il nome di Dio era pronunciato dagli Ebrei solo nel tempio perche' ritenuto sacro. Per i cristiani, Gesu' era Dio, credenza maturata dopo aver scrutato l'antico testamento e trovato (o voluto trovare) in lui tanti adempimenti e dopo aver costruito piano piano una teologia attorno a lui. Siccome il vangelo sarebbe stato predicato ai gentili e Gesu' era il nome che si doveva invocare, gli scrittori hanno ritenuto giusto non mettere il nome di Dio nel nuovo testamento.
      Comunque credo che sia impossibile arrivare a delle risposte conclusive su questi argomenti e avvenimenti accaduti secoli fa.
      Ed e' provato che molti documenti sono stati distrutti perche' si opponevano alle vedute della chiesa dominante cattolica.

      Elimina
    4. Cara lelvira, io, oggi ma non so domani, pernso che tutta questa logica schiacciante, prove inconfutabili, strade maestre non ce ne siano, o quantomeno sono troppo difficili da trovare nell'arco di 60 anni di vita (i primi 20 vanno dedicati al saper vivere; chi come me sta riassaporando la libertà di pensare e fare ricerca trova molte incongruenze e desidera farle presenti; ad esempio quella espletata da Luxetamor. Oggi ho la liberta di ripercorrere strade che avevo tralasciato per irrazionale fiducia nei confronti di un organizzazione e di chi la rappresentava, pensando (a torto) che dietro a tutto ci fosse il Creatore! Non scrivo altro perché continua a togliere pezzi dal mio puzzle e nel contempo se ne formati di altri nuovi ..... ho ricominciato a crescere e questo mi rende felice.

      Elimina
    5. Se noi avessimo la certezza che YHWH ( o GEOVA pronuncia pure sbagliata ) è il nome del ETERNO iddio altissimo creatore di tutto ciò che esiste sin dal inizio dei tempi del universo fisico e non fisico .....ma cosa costerebbe a ognuno di noi invocare quel NOME ? NON AVREBBE NESSUN SENSO NON FARLO....come non avuto nessun senso che non l abbia fatto la chiesa per 2000 anni ....dunque la WT che condanna vorrebbe emettere su chi non ha fatto quel nome ?

      Elimina
    6. Inoltre un'altra riflessione mi torna in mente.
      In giobbe 1:11,12 si dice "11 Ma, per cambiare, stendi la tua mano, ti prego, e tocca tutto ciò che ha e vedi se non ti maledirà* nella tua medesima faccia”.+ 12 Pertanto Geova disse a Satana: “Ecco, ogni cosa che ha è nella tua mano. Solo non stendere la tua mano contro lui stesso!” Satana se ne uscì dunque d’innanzi alla persona* di Geova."
      Il cd in una torre di guardia di cui non ricordo l'anno disse che era molto importante questo aspetto, perché satana abilmente chiedendo a dio stesso di stendere la mano su giobbe, così che dio sarebbe stato il vero colpevole delle sofferenze di quel disgraziato.
      Ma scusate tanto, ma dare la possibilità a satana di far del male a giobbe non è la stessa cosa? E' come il boss mafioso che per uccidere un rivale manda il suo scagnozzo, anche se non è lui l'esecutore materiale, viene lo stesso condannato perché è il mandante, giusto?
      Giacomo 4:17 dice che se uno sa fare il bene e non lo fa commette peccato. Quindi mi chiedo, chi commise peccato qui?

      Elimina
    7. Saulo, la storia di Giobbe e' solo un mito. Una storia inventata per impartire un insegnamento. Siamo noi che ci facciamo problemi pretendendo che sia un fatto veramente accaduto in tutti i dettagli.

      Elimina
    8. Ma poi Dio con con i mali non proverebbe nessuno ..in questo caso usa satana ( che rappresenta il male assoluto) per provare la fede di giobbe?...i conti non mi tornano.

      Elimina
  26. Anya

    Ho letto con interesse questo post, pur non entrando nel merito di ogni punto e argomento trattato mi piacerebbe condividere con voi una mia riflessione riguardo la lotta tra Dio e Satana...
    Premettendo che non sono tdg ma cattolica, quindi ci sono delle differenze dottrinali e il mio background è diverso..., spero di non offendere nessuno...
    Le domande poste su satana non solo sono lecite ma anche valide...
    Io personalmente credo che satana sia stato un dono di Dio a noi. Mi spiego meglio: credo in dio e credo che lui ci ami, credo che ci abbia voluto donare la libertà perchè scegliessimo noi se amarlo o no, perchè scegliessimo la nostra strada e perchè fossimo autori della nostra vita...la libertá però presuppone la possibilità di scelta anche malvagia o semplicemente alternativa...se l'opzione è una sola non si può dire di aver davvero scelto...come se alle elezioni ci fosse solo un partito da votare.
    La mia idea è che satana, consapevolmente o no io non so dirlo, sta solo facendo il gioco di Dio, ovvero offrirci l'alternativa...
    Questo non perchè dio vorrebbe vederci perduti, ma perchè vorrebbe vederci scegliere lui sapendo che l' abbiamo fatto per nostra scelta, non perchè costretti o semplicemente perchè era l'unica strada...
    Questa è la conclusione a cui sono giunta io, ma in generale penso che sia importante guardare in faccia le domande scomode, o le domande nuove e continuare a cercare autonomamente la risposta...se certe domande ci offendono il problema non è della domanda ma probabilmente nostro, perchè sappiamo di non avere la serenità di rispondere...purtroppo annullando queste domande non è che il problema scompare, semplicemente smettiamo di meterci in discussione, e di conseguenza smettiamo di crescere. (Sia per chi crede che per chi non crede)
    Di nuovo spero di non aver offeso o di non essere stata fuori luogo, grazie per il post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta, punti di vista diversi a mio avviso sono sempre benvenuti!

      Elimina
    2. Benvenuta Anya, bel commento, soprattutto l'ultima parte!

      Elimina
  27. Potrebbe essere interessante leggere questa lettera indirizzata al Segretario della Pontifica Commissione di Archeologia Sacra Fabrizio Visconti
    http://www.yeshua.it/epistole_al_veleno/fabrizio_bisconti.htm

    RispondiElimina
  28. Dio che gioca a dadi con il diavolo per una sorta di scommessa con l'ubbidienza di Giobbe...Il gioco si fa duro e la moglie che bestemmia dio se la passa liscia mentre i figli di Giobbe,come "effetto collaterale",ci rimettono la pelle. Dio vince la scommessa e fa ricco Giobbe!!!Ma ci rendiamo conto che questa è una favola orientale di pessimo gusto?? E su questa favola si costruisce il teorema teosofico della contesa universale dove la scommessa diventa planetaria e si trasforma in una causa penale che dura da migliaia di anni..e ancora in alto mare e non si sa chi ha ragione e quando terminerà. Alla faccia della giustizia italiana. Noi a confronto siamo dei fulmini nel concludere le nostre diatribe legali. Cari amici,ma ci rendiamo conto che avevano messo il nostro cervello in bagnomaria..????

    RispondiElimina
  29. Beh non mi sembra che la W.T. lo consideri solo un mito con la sua morale!!! Ci hanno costruito sopra un teorema universale. E poi non si può a proprio piacimento dire:questo racconto è letterale,questo è simbolico...a secondo dell'uso che ne vogliamo fare.

    RispondiElimina
  30. In Matteo,8:31:e i demoni gridavano"che abbiamo a che fare con te,figlio di Dio,sei venuto a torme tardi prima del tempo fissato?"
    Qui emerge una consapevolezza da parte dei demoni circa il giudizio.
    La canzone POWERSLAVE(schiavo del potere)tratta dall'album powerslave degli Iron maiden è ambientata sulla vita del faraone, e qui esprime un pensiero
    "Cadrò nell'abisso
    L'occhio di horus
    Non voglio morire
    Perche sono stato soggiogato dal potere
    Non voglio morire sono dio
    È la fine della mia vita
    Sono schiavo del potere della morte
    Sono schiavo del potere della morte
    Sono schiavo del potere della morte."

    L'occhio di horus,di origine egiziana,ma con varie varianti di Babilonia, Sodoma,aztechi e la piramide,testimoniano il potere terreno di Satana,che comunque è impotente di fronte alla morte.
    Anche nella banconota di 1 dollaro c'e questa piramide con l'occhio di rivelazione 11:8- riv.17:18 riv.18:2,3



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roberto62 ...ma in quei luoghi dove operava Gesù, come mai erano quasi tutti indemoniati ?

      Elimina
  31. Anya grazie per la tua spiegazione...ci devo riflettere, sicuramente ha più senso della baggianata targata wt

    RispondiElimina
  32. Per John,
    Interessanti analogie "Caso Mortara" del 1858...
    vedi cristianesimo.it http://cristianesimo.it/mortara.htm

    -Luca

    RispondiElimina
  33. Per riflessivo:non. so rispondere alla tua domanda.
    Ma anch'io ne avrei una :come mai nel loro sito i bambini di satana dicono che satana non esiste?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roberto....il termine satana ..significa chi si oppone ..dunque tutti possiamo essere dei satana ( vedi pietro ripreso da Gesù ) ora cosa credono i bambini di satana non saprei visto che non mi sono mai interessato e sinceramente non mi interessa, visto che saranno il solito gruppetto religioso con gli stessi problemi degli altri.........Comunque ce chi distingue satana con lucifero ( portatore di conoscenza ) personalmente sono ancora alla ricerca della massima identità universale e non credo che ci riuscirò in questa vita, ma mi auguro ( come tutti voi )che qualche gradino lo possa fare in questa esistenza ....( la ricerca continua )

      Elimina
  34. One
    Ciao a tutti vi leggo da parecchio è la prima volta che scrivo,per quanto riguarda Gesù purtroppo secondo gli studi di Emilio Salsi e Gianfranco tranfo ci sono molti dubbi sulla sua stessa esistenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che adottare punti di vista altrui sarebbe saggio leggere anche i vangeli apocrifi e vedere da noi stessi i punti in comune e le contraddizioni con gli altri vangeli.

      Perchè lasciare a uomini di chiesa l'autorità di stabilire in cosa credere ed in cosa non credere?

      Elimina
    2. Ti consiglio di leggere il libro di un noto studioso del N.T., della chiesa delle origini e della vita di Gesù. Lui si chiama Bart Ehrman e il titolo del suo libro è : "Gesù è davvero esistito? Un'inchiesta storica".
      Per me dimostra in modo convincente che Gesù è davvero esistito.

      Elimina
    3. Comunque se iniziamo dibattiti come questi non ne usciamo più

      Vi prego di spostarvi sull'altro blog

      In caso poi li aprirò un post apposito


      Questo è un blog per parlare del culto dei tdg in relazione alla nostra vita personale e alle relazioni con altri

      Elimina
    4. Se John permette ancora su questo argomento, vorrei far notare e credo sia il pensiero di quasi tutti, compreso me: non si mete in discussione che non ci sia stato un uomo, Gesu' con un pensiero rivoluzionario che ha fatto presa su migliaia, poi milioni di persone, qui si mette in discussione il Gesu' divino, il Gesu' dei miracoli, questo manca di storicità!!!!

      Elimina
    5. Pensa che la stessa cosa è stata fatta al budda che considero uno dei più grandi pensatori del umanità....ma l uomo lo ha divinizzato quasi idolatrato ..quando lui si è sempre considerato solo un ricercatore della verità , invitando tutti a fare la stessa cosa....Personalmente a me non cambierebbe nulla se Gesù è divino o meno ... considero gli insegnamenti di Gesù.. il vero miracolo ...al di la delle speculazioni religiose.

      Elimina
  35. Un pensiero riguardante il culto dei TdG e la loro relazione con il resto del mondo.

    La scrittura scelta per la domenica del congresso estivo è "Chi avrà perseverato fino alla fine, sarà salvato". (Mat 24:13)

    Questa scrittura, estrapolata dal suo contesto, rafforza l'idea consolidata tra i TdG, che essi siano l'unica popolazione che verrà risparmiata nel giorno del giudizio di Dio. Alimenta quindi l'idea di una superiorità del testimone rispetto ad ogni altra persona. Non solo, inoltre ricorda a tutti coloro che hanno parenti/amici dissociati o disassociati (che dire degli inattivi? non ci è dato ) che questi non avendo perseverato sino alla fine verranno distrutti.

    Se mi è concesso vorrei evidenziare come questo insegnamento scrituralmente errato viene usato dalla dirigenza per mantenere i membri in cattività mentale.
    Prima di tutto cosa dice REALMENTE la Bibbia?
    Rom 5:18 "Così, dunque, come per mezzo di un solo fallo risultò a uomini di ogni sorta la condanna, SIMILMENTE anche per mezzo di un solo atto di giustificazione è risultato a uomini di ogni sorta che sono dichiarati giusti per la vita."
    La vita è stata tolta a tutti per colpa di uno. La vita sarà ridata a TUTTI per grazia di uno. Semplice no?

    Come intendere quindi le parole di Matteo 24:13?
    Seguite per un attimo questo ragionamento.
    Spesso Gesù elargiva insegnamenti tipici di un Grande Maestro alle folle radunate. Un esempio per eccellenza è il suo Sermone del Monte detto anche Discorso della Montagna.

    In altre occasioni riservava alcuni insegnamenti ai suoi discepoli più intimi. Ovvero a coloro con i quali in seguito strinse il patto del regno (in altre parole a coloro che avrebbero regnato con lui in cielo, chiamati anche i famigerati UNTI).

    Indovinate a chi sono rivolte le parole di Matteo. Già dal versetto uno si capisce che Gesù si è appartato con i 12 o eventualmente con i discepoli più intimi.

    Ma leggiamo le parole in questione nel loro contesto. Mi permetto di evidenziare un concetto attraverso l'aggiunta di alcuni pronomi. Non cerco di cambiare il testo, credo che converrete che sia del tutto appropriato. Il mio intento è quello di offrire un punto di vista alternativo.

    Matt 24:9 Quindi VI daranno alla tribolazione e VI uccideranno, e [VOI] sarete odiati da tutte le nazioni a causa del mio nome. 10 E allora [TRA VOI] molti inciamperanno e si tradiranno e si odieranno gli uni gli altri. 11 E [TRA VOI] molti falsi profeti sorgeranno e svieranno molti; 12 e a causa dell’aumento dell’illegalità [VOSTRA] l’amore della maggioranza si raffredderà. 13 Ma chi [TRA VOI] avrà perseverato sino alla fine sarà salvato. [PER CONTRASTO]14 E questa buona notizia del regno sarà predicata in tutta la terra abitata, in testimonianza a tutte le nazioni; e allora verrà la fine.

    Il CD che pensa di avere un ruolo importante nel disegno di Dio dovrebbe applicare a se stesso e non ad altri le parole di Gesù. Quando leggono i vangeli o le lettere dovrebbero ricordare che il più delle volte il messaggio è riservato a essi stessi. Perché ad essi (o a chiunque voglia assumersi questo impegno) è stato dato molto e ad essi sarà richiesto molto.

    Tutti gli altri, semmai, beneficeranno della immeritata benignità di Dio e riceveranno la vita come dono come spiegato in romani 6:23.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo che il messaggio biblico, in questo caso le parole di Cristo, sia rivolto ad un elite di persone, però, è un insegnamento tipico della Watchtower...

      Elimina
  36. X Riflessivo: secondo te qual è il libro più interessante di Biglino? Finora mi sono documentato soltanto ascoltandolo nelle conferenze su YouTube, ma ora voglio prendere uno dei suoi e book su Amazon.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. X Ax80 ..di libri di biglino non ne ho mai letti ..ho solo visto conferenze come te su You tube.

      Elimina
    2. Gioventù Bruciata9 marzo 2017 19:43

      Ax80 prenditi "La bibbia non parla di Dio". Il bello dei suoi libri è che in fondo al libro c'è tanta bibliografia per chi vuole farsi le ricerche.

      Elimina
    3. Caro Ax80, a me piace molto leggere ed avendo letto tutti i libri di Mauro Biglino, posso dirti che sono tutti interessanti. C'è solo l'imbarazzo della scelta. La prima volta che ho sentito parlare di Biglino è stato all'inizio del 2013, quando mi regalarono il libro "Il Dio alieno della Bibbia".Questo è stato il primo libro di una lunga serie, perché a me quando piace un autore voglio,per quanto mi è possibile, leggere tutte le sue opere. Oltre ai libri, ovviamente, ho visto anche alcune delle sue numerosissime conferenze, tra cui anche l'incontro avuto a Milano il 6 marzo dell'anno scorso con i teologi delle maggiori denominazioni religiose:cattolica,protestante, ortodossa e un rabbino in rappresentanza dell'ebraismo. In rete c'è la registrazione di quell'incontro e se vuoi leggerti la trascrizione di quell'incontro lo potrai fare accedendo al sito di Uno editori e potrai scaricartela gratuitamente. E veniamo ora ai suoi libri. Partendo dal primo che ho letto.
      1) Il Dio Alieno della Bibbia. Un libro dove viene chiaramente identificata la natura degli Elohim biblici. Chi erano? Da dove sono giunti? Perché amavano l'odore di carne bruciata? Che cosa è veramente successo nell'Eden? Chi erano veramente gli angeli? E i cherubini?
      2) Il libro che cambierà per sempre le nostre idee sulla Bibbia. Questo libro affronta una serie di passi dell'A.T. offrendone il vero significato così come si presenta nelle traduzioni letterali.
      3) Non c'è creazione nella Bibbia. La Genesi ci racconta un'altra storia. Questo libro si occupa in modo specifico dei riferimenti tecnologici presenti nei testi biblici. Parla delle origini dell'umanità e su ciò che con ogni probabilità è veramente successo sul nostro pianeta migliaia di anni fa.
      4) La Bibbia non è un libro sacro. In questo libro Biglino dimostra che la divinità spiritualmente intesa non è presente nell'A.T. Ecco perché il titolo afferma che la Bibbia non è un Libro Sacro. Chi è intervenuto nei secoli a modificare la Bibbia? Siamo vittime di un grande inganno?
      5) Antico e Nuovo Testamento libri senza Dio. Come le religioni sono state costruite a tavolino per mantenere il potere.
      6) La Bibbia non parla di Dio. Uno studio rivoluzionario sull'A.T. E' il primo libro scritto per Mondadori. Affronta tra le altre cose le analogie tra Elohim biblici e Theoi greci.
      7)Il falso testamento è il secondo ed il più recente libro scritto per Mondadori. Temi affrontati: Creazione, miracoli, patto d'allenza:l'altra verità dietro la Bibbia. Similitudini tra Elohim biblici e dei dell'antica Roma e non solo.
      Spero di averti fornito sufficienti spunti per le tue scelte di lettura.

      Elimina
    4. Grazie mille, SD! Comincerò dal secondo della lista, è molto intrigante! :)

      Elimina
    5. Biglino difende la Bibbia nella sua vera natura ..è il teologo il vero bugiardo con le sue false traduzioni ( che in futuro cambieranno ), facendo dire alla bibbia ciò che non dice.

      Elimina
    6. Per completezza d'informazione aggiungo che ho letto anche due altri libri di Biglino che toccano altre tematiche:
      1) Chiesa Romana Cattolica e Massoneria. Realmente così diverse? In questo libro l'autore mette in risalto i tanti elementi in comune tra le due Istituzioni.
      2) Resurrezione Reincarnazione Favole consolatorie o realtà? Questo libro parte dall'analisi dei cosiddetti testi sacri occidentali ed orientali per arrivare a comprendere come si sono formate, e come si sono evolute nel tempo, le idee che hanno determinato la nascita dei concetti di Resurrezione in ambito cristiano e di Reincarnazione e rinascita nel pensiero orientale.
      Per restare invece nelle tematiche affrontate da Biglino negli altri testi che ho citato nel mio precedente commento, ti segnalo anche il libro di Pietro Buffa "I geni manipolati di Adamo. Le origini umane attraverso l'ipotesi dell'intervento biogenetico" ed il libro di Stefania Tosi "Yahweh Dio della guerra". Sottotitolo:"5° comandamento:Uccidili tutti". Buona lettura.

      Elimina
    7. Ottima scelta, caro Ax80, anche perché quello è il primo libro di una trilogia. Il secondo è Il Dio Alieno della Bibbia ed il terzo è "Non c'è creazione nella Bibbia". Buona lettura.

      Elimina
  37. Io avrei una domanda, forse stupida, forse senza senso, però so che alcuni di voi su questo blog sono molto ferrati sulla storia e sulle date.
    Se fosse vero che Gesù non sia esistito, perchè in epoca romana venne introdotta la datazione a.c. e d.c.?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non risponseranno altrimenti devono ammettere che Gesù è esistito come uomo e di conseguenza tutto quello che Gesù ha detto e fatto compreso il punto che
      Gesù conosceva il nome di Dio ...Geova..è vero.

      Elimina
    2. Pietro ...se un giorno venissi a scoprire che il nome di Geova è il nome di un falso DIO ...smetteresti di credere in DIO ?.... datti una risposta.

      Elimina
    3. Pietro... Pietro... potrei anche risponderti. Potrei farti riflettere che i nomi dei giorni della settimana, ad esempio, derivano da antiche credenze legate all'astrologia. Il fatto che li usiamo ancora oggi significa quindi che è vero che il corpo celeste a cui il nome del giorno fa riferimento "governi" la prima ora di quel giorno? O può essere che ci si sia messi d'accordo su una convenzione comune? Ma non prenderò questo argomento dai... sarò buono.

      In ogni caso, perchè allora le pubblicazioni Watchtower non utilizzano le sigle a.C. e d.C. preferendogli l'espressioni "era volgare"? Non credete a Gesù Cristo quindi?

      Elimina
    4. Due link per aiutare a riflettere

      Non esiste solo il calendario detto "gregoriano"
      http://www.ilvelino.it/it/article/2014/12/27/il-calendario-nel-mondo-ne-esistono-molti/64b5de0a-00fd-4a88-9a07-f26db9a33eeb/

      L'importanza di Gesù è relativa per le religioni non cristiane
      http://www.vatican.va/jubilee_2000/magazine/documents/ju_mag_01031997_p-29_it.html

      Elimina
  38. Nn mi sembra caro Saulo che in questo blog sia stata messa in discussione l'esistenza di Gesù. ...forse come personaggio divino , ma nn come uomo. Sicuramente come personaggio carismatico era seguito e ammirato, oggi troviamo piazze e vie a cui hanno attribuito nomi e eventi di uomini che hanno segnato la storia. Nel Vangelo si parla di falsi cristi e falsi profeti. Il termine Cristo può essere riferito come titolo di sacerdoti , re o profeti. Saul re d'Israele era un christòs, Davide anche, perfino Sedechia fu definito tale. Non dimentichiamoci di Ciro il persiano, anche a lui nella scrittura di Isaia 45: 1-3 gli fu conferito il titolo di christós.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma rispondete alla domanda di @saulo.......

      Elimina
    2. Tu rispondi alle nostre e noi risponderemo alle tue...

      Elimina
    3. Pietro vuole fare il furbetto, proprio come Jackson all' audizione, che ha fatto finta alcune volte di nn capire le domande.....ma la Commissione non si è lasciata prendere in giro....Pietro caro, abbiamo risposto a Saulo, sai leggere?????? Oppure si sono bloccate le sinapsi? Mi sa che nn sei ferrato per i confronti, peccato......

      Elimina
    4. Anna 1a, perdonami, ma io ho fatto un altro tipo di domanda, e ovviamente per chi legge i miei commenti sa che non sono polemico, quindi la tua risposta non mi è di aiuto.
      Per Pietro, ti diverti a commentare, ma anche tu non aggiungi niente, invece di sparare frasi a caso, perchè non mi dai una risposta tu?
      Io non sto dicendo ne che Gesù sia esistito e nemmeno che non sia esistito, mi interessava capire perché a suo tempo fu introdotta quella sigla.
      Interessante ciò che dice Victor, i tdg, non usano a.c o d.c., quindi in base al ragionamento del buon Pietro, nemmeno loro credono in Gesù.
      Grazie socrate69

      Elimina
    5. L'esistenza storica di Gesù è un fatto, il fatto che fosse un personaggio di grande spessore, il fatto che fosse foglio di dio oppure no, altro ancora.
      La sua esistenza storica non è il problema che ci si pone, e nemmeno il fatto che abbia avuto grande influenza sull'umanità.
      Che questo dimostri il resto, non è proprio detto.

      Io credo che Cristo sia stato un personaggio del tutto particolare, ma non si può farsi alcuna idea su di lui dal fatto che abbia cambiato la datazione...che poi non è nemmeno una datazione valida per tutte le nazioni ma solo per i paesi della cristianità....
      ovviamente molti l'accettano per convenzione, ma non bisogna confondere questo fatto con la divinità a meno di Gesù.

      Elimina
    6. Tradizionalmente, l'anno 1 dell'era cristiana è l'anno successivo al momento in cui si riteneva che fosse avvenuta la nascita di Gesù. Più precisamente, intorno al 523 il monaco Dionigi il Piccolo calcolò che l'anno 1 dell'era cristiana fosse iniziato nell'anno 753 dalla fondazione di Roma (aUc: ab Urbe condita). In realtà, la cronologia di Dionigi il Piccolo entrò in uso solo tra l'VIII e il X secolo, quando fu adottata dalla Chiesa di Roma. L'uso dell'era cristiana anche per gli anni avanti Cristo è molto più recente.

      Elimina
  39. Un EX anziano di congregazione.

    I miei complimenti alla cara lettrice per la sua completa e veritiera disamina "Verità o Mito ?

    RispondiElimina
  40. Per Saulo : nessun problema carissimo:-)))

    RispondiElimina
  41. Per la nascita di Gesù ci sono incongruenze, dalle fonti vangeliche

    Matteo: quando nacque Gesù, Erode il grande per paura di perdere il suo regno fece la famosa strage degli innocenti. Erode il grande mori il 4 a.c.

    Per Luca: alla nasciya di Gesù, Quirinio indisse un censimento. Il censimento fu fatto il 6 d.c.

    Basandosi sulle due testimonianze quando nacque Gesù?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di erode mi pare ne parla solo Matteo ..come la strage di innocenti , e gli astrologi la stella ecc......se prendete la nascita di Gesù in Matteo e lo paragonate in Luca sono diversi sia alcuni passaggi che gli avvenimenti.......Matteo nella prima parte , mi da più l idea di un racconto mitologico come se lo scrittore volesse portare avanti alcune tradizioni , Luca lo trovo decisamente più affidabile ..questa è la mia oppinione.

      Elimina
  42. Sono totalmente diversi. Non coincidono neanche le date. Erode il grande morto il 4 a.c. e Quirinio col censimento del 6 d.c.

    RispondiElimina
  43. La storiella della strage degli innocenti se la argomentiamo è da orticaria ...poi spiegata dalla WT è da ictus celebrale ...inoltre la storia degli astrologi compare anche in altri testi di nascite di grandi maestri spirituali ...inoltre la storiella della stella guidata da satana spiegata dalla WT ...è più facile credere al asino che vola.

    RispondiElimina
  44. La stella guidata da satana mi giunge nuova. Non ci credo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. umberto ....e fai bene a non crederci . (((-:

      Elimina
  45. Interessante questo post, dove ognuno apporta argomentazioni frutto di attente riflessioni, ricerche, coerenza scientifica e attendibilità storica. Noto che a molti "Testimoni" viene giustamente posta l'asserzione "provami che sei nella verità", a cui molto spesso fanno seguito soltanto attacchi ed argomentazioni vuote e inconsistenti. Un'altra domanda molto interessante da porre sarebbe "su quali basi la wts ha ancora le credenziali per essere considerata attendibile e di fiducia?" Io credo che le ricerche "fuori dal recinto" nascano proprio da questo. Insomma, analizziamo i fatti: interpretazioni fallite nel cento per cento dei casi, intendimenti rivisti centinaia di volte al loro mancato concretizzarsi, unti in aumento a cui viene affibbiata l'etichetta di "malati mentali", 1975, doppia generazione... E potremmo continuare all'infinito... La domanda è: se tutto questo finora è stata soltanto un'enorme cantonata, chi ci assicura che sia corretto tutto il resto? Facile uscirsene con la storia della "luce progressiva"... Leggendo il capitolo di Proverbi si capisce benissimo che si parla "soltanto" di un cammino di saggezza individuale... Di passi biblici che potrebbero e dovrebbero essere indagati in maniera più ampia ce ne sarebbero moltissimi: uno dei più emblematici riguarda la trasfigurazione di Gesù, in cui uno degli apostoli vide che parlava con Mosè ed Elia... La spiegazione della wts, secondo cui sarebbero soltanto la prefigurazione o il simbolo di qualcosa, è molto lacunosa... Poi torno a ripetere... Dato i continui errori, dove sarebbe ora, la base per dargli una credibilità incondizionata...? Il minimo che una persona può fare, è cominciare a ragionare con la sua testa e non avere più certezze assolute su niente, e non solo in merito alla wts. L'approccio migliore è quello di una continua, costante ricerca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credibilità non ne hanno...diventa ogni giorno sempre più evidente. ..

      Siamo noi che ci abbiamo creduto. Tutto qui.

      Elimina
  46. Il nome Geova da dove viene? Perché? Io leggendo vari libri il nome che di fatto non è un nome anagrafico ma piu un modo per definirlo è jahweh ( la forma del verbo essere, presente passato e futuro ) ho detto ad un tdg che Dio non diede mai il suo nome a Mosè ma solo un modo per identificarlo. Non ci siamo trovati daccordo, primo perché ( senza offesa ) quel libro che usano chiamato traduzione del nuovo mondo ( sarà anche tradotto ma non di certo in italiano ) è totalmente diverso dalle altre bibbie. Secondo io sono eretico e anche se il tdg affermava il contrario non mi dava delle prove in merito.
    Gli ho chiesto perché Geova e lui mi ha risposto perché è il suo nome. Punto altre ragioni non ce ne erano.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. interessante e quasi buffo quando biglino spiega quando mosè dice al presunto dio ...se mi chiedono chi mi manda che devo dirgli ? ..e dio gli dice ..io sono colui che sono ..biglino spiega queste parole di YHWH in maniera semplice senza tante spiegazioni teologiche : Non si devono interessare di chi sono io ,.... come dire : tu fai quello che ti dico e non dare troppe spiegazioni agli egiziani .

      Elimina
    2. Le tesi di BIGLINO sono simili di quelle di CLAUDIE VERILHON fondatore della religione dei Raeliani.
      Le basi in comune circa la costruzione dell'uomo da parte degli "Elohim"
      Comunque se questi "elohim"hanno costruito l'uomo per forza di cose hanno fatto anche la terra e tutta la creazione.
      Fatto sta che ogni tanto si sente che qualche astronave aliena è stata abbattuta poi apparizioni di dischi volanti ed altro,anche sulla riunione del gruppo bildemberg....
      Ci vuole molta più fantasia a credere a queste cose,che poi anche tra di loro si contraddicono,che a credere a Dio.
      Poi,torno a ribadire che esiste un libro che si chiama "Antichità Giudaiche" che parla di Dio,non degli alieni.
      Poi,per la carità, si può mettere in dubbio certe affermazioni della Bibbia, ma farlo valendosi del talmut e di studiosi ebraici che odiano Cristo e si mettono sopra Dio....Da dove proviene Biglino?
      Dai cattolici, e la chiesa cattolica crede nell'evoluzione.

      p.s.
      Potrebbe anche aver preso ispirazione da Caparezza,che lui "viene dalla luna".

      Elimina
    3. Scusami ma tra claudie verilhon e biglino ce un abisso ...il primo ha messo su un piccolo impero religioso ..dove lui in maniera molto abile portando avanti il mito degli alieni , estraterrestri , angeli , chiamali come vuoi , ha messo su un movimento religioso , dove lui si è arricchito....... biglino non ha messo su un bel nulla !!..lui parla solo di bibbia ..punto. ...roberto 62 ...mettiti nella testa che biglino non HA MAI DETTO CHE DIO NON ESISTE ..lui dice solamente che non si occupa di mondi spirituali ...lui dice che di DIO non sa nulla , quando biglino afferma che la bibbia non parla di Dio ...lui intende a quel DIO onnipotente , onnisciente , eterno ,.....in realtà la bibbia non parla di quel dio , ma di un dio minore con carature umane in carne ed ossa ..sempre facendo finta che quello che leggiamo dalla bibbia sia vero.......roberto ..la fede in DIO deve andare ben oltre a quello che dice la bibbia o qualsiasi libro per quanto possono dire delle verità .

      Elimina
    4. Ho semplicemente detto che Claudine Verhihon crede degli alieni come Biglino.
      Biglino "non sa nulla di Dio",ma sa tutto sugli Alieni.
      Dice che poco tempo è trascorso e l'uomo doveva essere per forza "costruito", era impossibile l'evoluzione. ma dove sono le prove che sia avvenuto cosi?Da quello che dice" chiarezza sulla massoneria"che sorta di voto bisogna fare
      per esserne ammessi?

      Elimina
    5. Aggiunto, se posso, all'ottimo e chiarissimo commento di riflessivo, che la sola cosa che accomuna il fondatore dei Raeliani a Biglino, è la tesi che gli Elohim biblici non sarebbero altro che extraterrestri scientificamente avanzati che avrebbero creato la vita sulla Terra attraverso l'ingegneria genetica.Punto. Poi, come ha giustamente detto riflessivo, uno ha messo su un movimento religioso, l'altro, invece, và in giro per l'Italia e all'estero a fare conferenze, senza neppure essere retribuito!!!E poi, sai quanti altri autori hanno parlato di presenza aliena nei cosiddetti testi sacri, sia occidentali che orientali? Prima di loro ne hanno parlato anche autori quali, Erich von Däniken e Zecharia Sitchin, principali sostenitori della Teoria degli antichi astronauti. Non so se ne hai mai sentito parlare? In tv ne hanno ampiamente parlato in una serie intitolata "Enigmi alieni" andata in onda su History Channel ed anche su Focus (canale 56). Ma le puntate registrate si trovano anche su Youtube. Da prospettive diverse si giunge ad una stessa conclusione, gli Elohim biblici non sono altro che gli Annunaki (coloro che dal cielo scesero sulla Terra) dei testi sumero accadici di cui si è occupato Z. Sitchin nei suoi libri. E non sono un "Dio" unico, come sostenuto dalla teologia, ma una pluralità di individui in carne e ossa che avevano delle particolari necessità, come quella di rilassarsi annusando l'odore di carne bruciata. Poi chi avrebbe creato questi Elohim/Annunaki, quello è un altro discorso di cui Biglino non se ne occupa.

      Elimina
    6. Esatto S.D !!... è quello che non vuol capire roberto 68....se si accusa biglino che dice scemate ..è perchè evidentemente quelle scemate sono scritte nella bibbia , visto che lui racconta esattamente ciò che ce scritto ..con un unica differenza ..che biglino non ha l influenza teologica....fatto sta che lui dice, che la bibbia basta leggerla ed è tutto chiaro, la si capisce benissimo, ed è per questo che la bibbia è sempre stata tenuta nelle mani delle istituzioni religiose per centinaia d anni, in primis la chiesa cattolica , a motivo perchè non volevano far scoprire il pentolone e per tenere prigioniere le persone. nulla però è cambiato oggi, è cambiato il sistema ma le prigioni sono le stesse....soliti indotrinamenti.

      Elimina
    7. Se la Bibbia dice scemate leggiti l'articolo"BABILONIA=NEW YORK-libro dell'Apocalisse"

      Elimina
    8. Roberto 62...Forse non mi riesco a spiegare ....se noi diciamo che biglino dice scemate ...vuol dire che le scemate sono scritte nella bibbia ..perchè lui racconta cio che cè realmente scritto. (sempre facendo finta che sia tutto vero )...perchè nulla è certo....poi se uno crede che sia tutto vero ...ok va benissimo ..ma non cambia nulla..perchè la bibbia racconta quella storia, che non è sicuramente quello che ci vogliono farci credere le religioni.

      Elimina
    9. Ddomanda chi è biglino?
      Io ritengo che si può avere fede come anche non averla, la persona sia di fede che no, deve comunque esser rispettata. La cosa che non tollero è proprio la mancanza di rispetto che alcuni tdg hanno e non solo con chi non ha fede, ma anche con chi ce l'ha ( vi giuro questo non lo capisco ) e deriva dallo stesso libro la bibbia. Per me è insopportabile. Ieri ho litigato con uno di loro sui creazionisti la quale dicono di non appartenere a quel ramo. Gli ho risposto allora non credi che sia stato Dio a creare la terra? Lui mi ha detto si credo, ma non appartengo ai creazionisti. Gli ho detto che era tutto scemo e di guardare su internet a cosa credono i creazionisti e no guardare le fesserie della W.T.

      Elimina
    10. Gioventù Bruciata12 marzo 2017 21:29

      Umberto ...Mauro Biglino è stato il traduttore di 17 libri di ebraico antico per conto delle Edizioni San Paolo, le interlineari destinati alle università di teologia. 7 anni fa ha avuto per cosi dire "una crisi di coscienza" che lo ha portato ad esprimersi pubblicamente su quello che dice la bibbia ebraica in maniera letterale. Ovviamente è stato licenziato in tronco ed adesso fa conferenze pubbliche Gratuite. Campa dalle vendite dei suoi libri, come tutti gli scrittori.
      Ovviamente si è fatto molti nemici, ma li aveva previsti.

      Elimina
    11. io conosco uno che era convinto cattolico ...dopo che ha letto per bene L AT e diventato ateo....senza conoscere biglino.

      Elimina
  47. Esatto Dio non diede mai il suo nome. Allora questo Geova da dove sbuca?

    RispondiElimina
  48. Io avevo fatto come base per il confronto"antichità giudaiche"

    RispondiElimina
  49. Roberto 62 il libro dei morti egizio in grandi linee dice che il faraone quando muore deve superare alcune prove e l'ultima di queste e il peso del suo cuore e come contrappeso una piuma, il cuore deve essere piu leggero della piuma e poi avrai vita eterna. Per te è una scemata?

    RispondiElimina
  50. "La realtà visibile è quella che l'uomo ha osservato e cercato di capireydall'alba della civiltà, senza però mai arrendersi alla Maestà di Colui che ha fatto il mondo,come fece Galileo Galilei quattrocento anni fa.Nel 1947 è stata scoperta la >realtà virtuale<.
    .Una realtà che nessuno strumento-anche il più potente che si possa immaginare-potrà mai osservare direttamente.
    Questa >realtà virtuale< produce effetti rigorosamente osservabili"
    Antonio Zichichi,"perché io credo in colui che ha fatto il mondo"

    Volevo dire che anche la scienza dimostra certe cose,ma non tutto è visibile direttamente, è dagli effetti che riescono a capire.
    Io credo che nella Bibbia ci sia l'impronta del creatore,ma credo anche che senza un minimo di fede non è possibile credere a niente, e penso propio che ci vuole anche la preghiera, non voglio convincere nessuno,ovviamente.

    RispondiElimina
  51. Roberto io rispetto la tua fede, e visto che tu sei fedele devi comprendere che gli egiziani i romani avevano anche loro una fede e per tanto quella fede andava e va rispettata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In via generale si, ma il culto dell'imperatore e quello di Cesare andavano i antitesi con Dio,esattamente come oggi è l'esclusiva devozione che molti danno al corpo direttivo dei testimoni di Geova.
      Per avere autorità si trasformano nell'organizzazione.

      Elimina
    2. Di fedi a sto mondo ce ne sono tante ...ma la fede si deve appoggiare alla conoscenza e la conoscenza si deve appoggiare alla continua ricerca, e in questa ricerca tutti possiamo contribuire.

      Elimina
    3. Le mani che aiutano sono più sacre delle bocche che pregano

      Elimina
  52. La religione come si vede oggi ( per fortuna ) è separata dalla politica sono due cose distinte e separate. Ma a quei tempi la religione era politica, guadate l'islam una religione politica. Se noi fossimo tutti tdg come sarebbe la nostra società, io ci ho pensato conoscendoli e sicuramnte io sarei stato chiuso in un ghetto ( visto che sono ateo ) peggio degli ebrei durante il nazismo. La religione o la fede deve essere un modo di vivere ma non ddeve calpestare le idee altrui. Non fare al tuo prossimo quello che non vorresti fosse fatto a te. Questa ad esempio è una buona regola.

    RispondiElimina
  53. Volevo ringraziare SD per i consigli di lettura su Biglino, davvero molto interessanti, sto già al secondo libro dei titoli che compongono la trilogia. Le argomentazioni di Biglino, avvalorate da ampia documentazione, nel complesso trovano una coerenza e una logica abbastanza stabile. Tuttavia anche lui fa affermazioni discutibili: ad esempio, quando dice che la Torre di Babele era in realtà una rampa di atterraggio, perché tra le altre cose, "non avrebbe avuto senso costruire una torre che arrivasse fino a Dio, se nelle vicinanze avevano già i monti, dove avrebbero​ potuto tranquillamente salire"... Questa, presa singolarmente, è un'argomentazione a dir poco assurda. O come quando, parlando della Genesi, afferma che la Bibbia utilizza il "plurale" durante il processo della creazione...Tipo "facciamo l'uomo a nostra immagine"... Anche qui, niente di sorprendente, se si presume che insieme a Dio ci fosse Gesù come artefice... Presa da sola, quindi, l'asserzione non dimostra l'esistenza di una "pluralità di elohim". A suo favore va comunque detto che la tesi nel suo insieme è convincente, anche perché lui stesso non ha mai detto di avere "la verità in tasca", come ribadisce nei suoi libri.

    RispondiElimina
  54. Io non credo on Dio, trovo difficile credere negli alieni. Io ho letto D. Ehrman e tratta il nuovo testamento sono libri interessanti e storici.

    RispondiElimina
  55. A "beneficio" anche del signor Ferrarini posto una vera e propria perla che arriva da parte degli studiosi di lingue antiche (ah già, il "corpo direttivo" ne sa più degli studiosi, giusto...!) riguardo alla moglie di Lot, che divenne una "statua di sale". Riporto di seguito:
    "Il termine, che viene normalmente tradotto con “sale”, deriva dalla radice consonantica del verbo "mlch", che indica con precisione l’atto del “dissolversi”! Dunque il versetto potrebbe indicare molto più realisticamente che la moglie di Lot si è letteralmente “dissolta”perché colpita dal forte calore prodotto dall’evento distruttivo..."
    A me sembra molto più logico e coerente con lo scenario descritto, è chiaro! Preso atto di questo, "Dio" non avrebbe dovuto comunicare al suo "unico canale sulla terra" di smetterla di raffigurare la moglie di Lot come una statua di sale, dato la "non letteralita'" dell'evento...? Siamo in presenza di un vero e proprio errore di traduzione, con tutte le riflessioni che ne conseguono...

    RispondiElimina
  56. Di traduzioni errate ce ne sono tipo la vergine che avrebbe generato il messia be il termine esatto non era vergine ma giovinetta, quindi dal ventre della giovane sarebbe venuto un grande uomo. La giovane avrebbe dovuto avere un rapporto carnale per generarlo. Invece per i più colti ella era vergine quando rimase incinta. Mah i misteri della fede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gioventù Bruciata15 marzo 2017 23:45

      @ Ax80 ...vedo che inizi a capire la bibbia:)
      @ Umberto Di Meo...ormai la favoletta della promessa del messia di isaia 7:14 sta vacillando, non per niente già da Gennaio di quest'anno in Germania è uscita la nuova versione della bibbia che spiega quel versetto in modo onesto.

      Elimina
    2. Ciao gioventù bruciata, cosa dice esattamente questa bibbia tedesca?

      Elimina
  57. In Germania, prima che venga spiegato in Italia ce ne sono di frontiere da passare.

    RispondiElimina
  58. Ciao a tutti.
    Non riesco ad interagirei con voi come vorrei perché non mi sento parte del gruppo. Allora ho deciso di raccontare qualcosa di me per togliermi questa barriera.
    Di disagi emotivi all interno dei TdG non ne ho avuti.
    Certo non ho mai avuto amici all interno della congregazione ne da bambina o adolescente o adulta. Questo adesso me lo spiego molto bene ma quella volta è stata piuttosto dura. Ma sono andata avanti, non ero pronta.
    Qualcosa è andato storto quando ho richiesto aiuto agli anziani per potermi sentire più pulita dalle molestie dell infanzia (mi stavano disassociando) ma ho semplicemente concluso che non potevano capire. E sono andata avanti, non ero pronta.
    Ma tre anni fa ho avuto un illuminazione.
    A quanto pare ero pronta.
    Ho desiderato diventare mamma. Lí ho capito Dio. Ho capito che non poteva essere come è descritto nella Bibbia, non poteva permettere tutto ciò che ha permesso, non poteva accettare sacrifici animali o umani incluso il suo figlio. La storia dell umanità spiegata al modo della wt non ha senso. La wt mi è improvvisamente apparsa per quello che è: una azienda commerciale.
    Ho imparato a vedere Dio da tutt'altra parte, in un Universo intelligente che ci viene incontro ad esempio. Non con cose eclatanti o gesta eroiche. Piccole cose, a piccole dosi, che se non si è allenati, non le noti nemmeno...

    Poi i figli non sono arrivati. Storia piuttosto incasinata. Quindi anche io mi accodo a chi ha bisogno di credere che potremo avere una seconda possibilità. La possibilità di vivere una vita senza casini. Di vivere una vita che puoi piegare alla tua volontà e non una in cui ti devi costantemente adeguare.

    Nel frattempo sono abbastanza serena, continuo ad andare avanti ma questa volta ricercando nella vita ciò che Dio ha preparato per me e non più ciò che richiede da me.

    :)))scusate sentivo il bisogno di chiarire la mia posizione
    Un abbraccio a tutti

    RispondiElimina