Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us


Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra
Un
archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla pagina

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE"

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”. (Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

venerdì 20 gennaio 2017

Quanto presto è… presto?



Effettuare una ricerca della parola “presto” nel programma Watchtower Library 2014 si tradurrà in oltre 15000 occorrenze della parola. Inutile dire che si tratta di una parola che la Watchtower Bible & Tract Society ha utilizzato fin dalla sua nascita nel 1870. Il suo uso di questa parola ha lo scopo di infondere un senso di urgenza nei suoi fedeli per spingerli a distribuire la sua letteratura alle porte e sui marciapiedi di tutto il mondo.
Diamo un’occhiata ad alcuni esempi nella letteratura WT dell’uso della parola “presto” e forse scopriremo la risposta alla domanda: “Quanto presto è presto?”


“Tramite il Regno messianico, Geova porrà presto fine alle sofferenze umane eliminando i malvagi e liberando i suoi servitori da questo mondo instabile nelle mani di Satana (1 Giov. 5:19). Dobbiamo quindi rimanere vigili e pienamente consapevoli che la fine di questo sistema si avvicina a grandi passi.” – La Torre di Guardia 15 Agosto 2015 pag.14,25 par.2
“Cristo completerà presto la sua vittoria sull’empia società odierna guerreggiando con giustizia nella battaglia finale (Riv. 19:11, 19-21). Che felicità proveremo allora! (Riv. 20:1-3, 6; 21:3, 4).” – La Torre di Guardia 15 Gennaio 2014 p.31 par.19
“La Bibbia insegna che Armaghedon non è un evento casuale in cui vengono uccise persone in modo indiscriminato. Durante Armaghedon verranno annientati solo i malvagi. La Bibbia promette [che presto, edizione inglese]: “il malvagio non sarà più; e certamente presterai attenzione al suo luogo, ed egli non sarà”. — Salmo 37:10.” – La Torre di Guardia 1 Febbraio 2012 p.4
Negli ultimi anni la Watchtower ha predicato che presto Dio porrà fine alle sofferenze e spazzerà via la malvagità. Quando leggiamo queste parole non possiamo fare a meno di chiederci: quanto presto è presto? Si tratta di un paio di settimane, mesi o anni? Se andiamo indietro di più o meno 15 anni, cos’era che andava predicando la Watchtower?
Presto l’intero sistema malvagio di Satana sarà distrutto in una “grande tribolazione” senza precedenti. (Matteo 24:21)” –La Torre di Guardia 1 Ottobre 2002 p.16 par.18
Molto presto la sua gloriosa rivelazione segnerà la distruzione degli empi e recherà benedizioni a coloro che esercitano fede. (2 Tessalonicesi 1:6-10) L’adempimento della profezia biblica dimostra che viviamo negli “ultimi giorni”. (2 Timoteo 3:1-5, 16, 17; Matteo 24:3-14) In qualità di principale Giustiziere di Geova, Michele — cioè Gesù Cristo — è pronto a porre fine a questo malvagio sistema di cose durante la “grande tribolazione”. (Matteo 24:21; Daniele 12:1) Certamente questo è il tempo di dimostrare che abbiamo fede nella parola profetica di Dio.” – La Torre di Guardia 15 Maggio 2000 p.17 par.12
“Una vita molto migliore arriverà presto! Possiamo essere sicuri di questo perchè la Bibbia prediceva che prima che il nuovo mondo inaugurasse una vita migliore sarebbero accadute sulla terra molte cose cattive. Quelle cose cattive stanno accadendo ora. Gesù disse anche: “Ci sarà penuria di viveri” (Matteo 24:7). Come indicato nel precedente articolo, i poveri del mondo non hanno abbastanza da mangiare. Questa è un’altra prova che una vita molto migliore in Paradiso verrà presto. Geova porterà al genere umano una vita molto migliore per mezzo del suo Regno. E cos’è il Regno di Dio? Si tratta di un vero e proprio governo con un governante nominato da Dio, Gesù Cristo. Il Regno di Dio si trova in cielo, ma porterà presto meravigliose benedizioni e una vita molto migliore per i residenti della terra paradisiaca (Isaia 9: 6, 7).” – La Torre di Guardia 15 Novembre 1995 p.5,6
Se avessi letto questi articoli tra il 1995 e il 2002, avresti pensato che la parola “presto” utilizzata dalla Watchtower avrebbe significato più di 15 o 20 anni? O avresti inteso che “presto” era da intendersi come un periodo di tempo imminente di circa un paio di anni? Andiamo ancora più indietro nel tempo e vediamo quello che la Watchtower predicava nel 1950, 1960 e 1970.
“Quanti anni di istruzione secolare sono consigliabili per i bambini in famiglie cristiane? Molti corsi di college e università si basano su false teorie, come l’evoluzione, che rafforzano il vecchio sistema di cose che presto passerà per sempre. (1 Giovanni 2:17)” – La Torre di Guardia 1 Settembre 1975 p.542
“Tutti gli adoratori terreni di Geova gioiscono nel fatto che, anche se dal 1918 la stragrande maggioranza dei 144.000 membri del corpo di sacerdoti di Cristo hanno assunto i loro posti che erano stati loro riservati nei cieli, Geova ha ancora lasciato sulla terra un residuo di quella santa fratellanza come nucleo attorno al quale gli uomini che amano Dio e la giustizia possono assemblarsi e avvalersi delle espressioni di buona volontà di Geova. Per la grande folla di fedeli da ogni nazione la presenza di quel rimanente con loro dà forte garanzia che presto la loro speranza di sollievo e di liberazione dal sistema di cose malvagio si realizzerà. Questo è particolarmente vero in quanto è da notare che ogni anno il numeri di componenti di quel rimanente continua a diminuire. Che speranza, quale aspettativa, quanto zelo per l’adorazione questo suscita nei loro cuori!” – La Torre di Guardia 1 Luglio 1968 p.407 par.21
“Non avremo tempo di invecchiare e di andare in pensione dal servizio di questo prospero Regno che presto pulirà questo vecchio mondo con Gog di Magog e distruggerà tutto. Poi le persone di buona volontà potranno godere di eterna giovinezza sotto il glorioso e nuovo sistema di cose tanto atteso per secoli da uomini giusti di tutta la terra.” – La Torre di Guardia 1 Gennaio 1954 p.9 par.20
Nel 1954, i Testimoni di Geova non avrebbero avuto il tempo di invecchiare e di andare in pensione perché il regno di Dio avrebbe distrutto questo vecchio mondo. E’ stato 62 anni fa! Se chi sta leggendo questa pagina internet ha almeno 15 anni di età, i giovanissimi lettori di quell’articolo sarebbero adesso nei loro 70 anni! Mi chiedo se hanno avuto il tempo di invecchiare e andare in pensione. O forse i più di loro sono morti dopo aver trascorso una vita predicando un messaggio di sventura a molti dei loro vicini, con la convinzione che con la parola “presto” ci si riferisse ad un periodo di tempo di non più di un paio di anni.

Quanto presto è presto?

E’ quanto tu vuoi che sia. Potrebbe essere un paio d’ore, un paio di giorni, mesi, anni. La realtà è che la Watchtower ha trasformato la parola “presto” in un cliché. Viene subito in mente la favola di Esopo “Al lupo! Al lupo!”: i Testimoni di Geova hanno gridato “presto” per così tanto tempo che nessuno li prende più davvero sul serio.
tradotto da Victor su: https://jwanalyze.wordpress.com/2016/10/04/quanto-presto-e-presto/







* * * * *



Stai leggendo questa pagina da un cellulare?


oppure:










37 commenti:

  1. anche tra 100 anni scriveranno che "presto Dio giudicherà il mondo"... sono 2000 anni che molti si aspettano che "presto cambieranno le cose"

    C'è poi da dire che i cataclismi prima o poi arrivano (terremoti, guerre, alluvioni, eruzioni) ma non sono MAI selettivi, non salvano mai i "buoni", nè distruggono solo i "cattivi" (poi chi stabilisce chi è buono e chi è cattivo?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All inizio degli anni 90 con la storia della generazione questo presto sembrava praticamente realtà, io ero ragazzina e insieme con altri ragazzi avevamo sempre paura di fare qualcosa di sbagliato che sarebbe stato fatale per noi, che sciocchi che eravamo, quando nel 94 in pieno fermento non ho più frequentato anche io ero convinta che avrei vissuto altri 2 o 3 anni diciamo di felicità con mio marito e la mia bambina. Il mio terrore era proprio per lei e molte volte pregavo piangendo che lei non morisse distrutta. Sembra incredibile ma questo presto mi ha creato un trauma non da poco.

      Elimina
    2. in effetti questo è straordinario, che anche dopo essere usciti molti continuino ad avere dentro di loro questo terrore...ne conosco davvero tanti, che continuano ad attribuire alla wt un alone di attendibilità che condiziona ancora la loro vita.

      Potenza del controllo mentale!

      Elimina
    3. Cara Debora, ogni Testimone di Geova vive senza rendersene conto con una forma distruttiva di ansia, che prima o poi porterà a depressione. Un sentimento di ansia dovuto alla lotta trà pensiero positivo del "nuovo mondo" e negativo "sarò io meritevole di esserci?".

      Elimina
    4. (sveglio) ben detto Socrate. Infatti soprattutto tra i pionieri si notano persone con problemi psicologici /psichici che poi sfociano in serie patologie fisiche. Malattie che derivano da un atteggiamento mentale molto restrittivo e fuori dalla realtà. Provate a farci caso anche voi.

      Elimina
    5. Voglio dire questa cosa per chi ci legge la prima volta o chi lo fa saltuariamente .....sembra che in questo blog , uno dia ragione ad un altro per pomparci a vicenda ..ma vi garantisco ( almeno parlo per me ) che non è affatto così...quello che dice SVEGLIO è la stessa realtà di quello che ho vissuto io nella mia congregazione .........ve lo garantisco sul mio onore di persona.

      Elimina
  2. Ottimo articolo e questo " PRESTO " ha creato nei tdG una certa mentalità ed un certo comportamento a livello sociologico.

    Mi sono messo sempre a confronto con i tdG della mia famiglia acquisita e la differenza è che io ho sempre vissuto, programmato la vita anche a medio lungo termine. Questo significa comprarsi casa, fare carriera, educare i figli, pensare alla pensione etc.

    Chi invece vive con " veduta " di breve termine ( presro .., ) non contempla la morte ( tanto arriva Armagheddon ), il doversi fare una pensione, una carriera etc.

    Ci sono, però, anche dei vantaggi sopratutto per quelli che hanno un attività e che allegramente prendono rischi altissimi, tanto presto questi crediti non dovranno più essere rimborsati ( che sia verso creditori come le banche, che come lo stato ). A più di qualcuno va bene e ho conosciuto tanti, che proprio grazie a questa mentalità i soldi se li è fatti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avon i miei hanno sempre vissuto con questa mentalità che domani arrivava il nuovo mondo...mai qualcosa da parte,contributi,un fondo pensionistico..sempre una vita a fare le pulizie perché dovevano fare le pioniere,mo magnano pane e pionierato poveri illusi,sono acciaccati e nemmeno avranno una pensione come si deve perché non hanno voluto fare nulla però si lamentano sempre.io sta cosa non riuscirò mai A capirla.sono 40anni che ci credono e pensavano che se stavano male era un sacrificio a Geova

      Elimina
    2. è proprio il caso di dire
      "MAI NA GIOIA"
      https://goo.gl/images/c8UzdL

      Elimina
    3. Propio vero navigato'

      Elimina
    4. ema 79, sì, so quello che vuoi dire ma mentre i tuoi facevano questi scarifici c'era qualcun'altro che i soldi riusciva a farli. Sono convinto che anche nella tua congregazione vi fossero. D'Altronde, chi riesce a convincere altre persone della generazione del 1914, il divieto del sangue e l'unto rimanente sarà senz'altro un pò fuori di testa ma anche un OTTIMO venditore/commerciante...

      Elimina
    5. Si certo che c enerano avon ...alcuni anziani avevano la loro ditta e viaggiavano con il bmw o Mercedes e l estate tutti in vacanza e tu rimanevi a casa a mangiarti la polvere dei lavori che dovevi mantenere mentre loro erano fuori..uno sfruttamento senza vergogna.io per non pulire i cessi altrui mi dilettavo in vendite occasionali tipo tupperware,avon o jafra ma cmq era durato poco perché io avevo gia un lavoro molto più remunerativo di quello che mi offrivano sti fratelli sfruttatori che volevano che aprissi una partita iva cosi ora ancora stavo a pagare le tasse alla loro faccia che fortunatamente non li ascoltai..apri e chiusi immediatamente solo quando feci la venditrice.menomale che io poi mi sono costruita un mio futuro,ho studiato e se posso lavorare dentro un ospedale lo devo a me stessa senno mo magnavo...

      Elimina
  3. Anziano riflessivo
    Ricordo quando iniziai a studiare verso la fine degli anni ottanta, avevo quindici anni e, la cosa che mi faceva andare avanti nello studio con i tdg era il fatto che alle adunanze, assemblee, chiacchierando con altri tdg, era il fatto che molto presto sarebbe venuta la fine perche si facevano i calcoli in base alla fatidica generazione che non "doveva passare".
    Ricordo un fratello che non si faceva versare i contributi dal datore di lavoro, perché sicuramente sarebbe arrivata la fine. Oggi costui molto avanti negli anni, visto che presto la fine non è arrivata, vive con la pensione sociale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti , intorno al 2000 visto che la famosa fine non era arrivata è come se avessi tirato un sospiro di sollievo era già qualche anno che non frequentavo più è mi sentivo un po più fiduciosa, ho comprato casa e ho trovato un lavoro con i libretti che ho ancora tutto ora. E' vero anche se fuori dai TG questa mentalità del presto è stata dura da togliere.

      Elimina
    2. Incredibile, non farsi versare i contributi!!!
      Chissà dentro di se sto povero "cristianu" (come si dice a Catania) la sera quando va a letto come si sente.
      Sinceramente questa storia del presto è sconcertante, rendersi conto che da oltre 60 anni presto verrà la fine e la fine presto non è arrivata è come la moda che c'è stata lo scorso anno il " ko game" cioè dare un pugno di sorpresa ad uno sconosciuto, ecco come ci si sente, come aver preso un pugno in faccia all'improvviso. Quanti hanno gettato al cesso la loro vita perché presto veniva la fine? Anch'io nel mio piccolo ho fatto delle rinunce assurde, tipo la scelta del lavoro.
      Ricordo un'assemblea di distretto nel lontano 2007 allo stadio di Monza, l'oratore finale, l'allora sorvegliante di distretto Tava, concluse dicendo "presto...molto presto..è praticamente arrivata la fine di questo sistema, un caro saluto e arrivederci all'anno prossimo...o forse no?" ci fu un applauso lunghissimo con gente che piangeva a destra e a manca. Eppure oggi siamo ancora qui, io credo sinceramente che una religione come quella dei tdg che inculca certe vedute così autolesionistiche non dovrebbe esistere, a meno che riveda le sue direttive ediventi una religione normale del tipo vivi e lascia vivere.
      Penso a quello che sta tragicamente succedendo nel centro Italia, e come i tdg senza dubbio pensano che questo fa parte del segno e che sta praticamente arrivando la fine e sono quasi contenti di ciò che accade. SONO SCHIFATO...e guardandomi allo specchio sapendo che fino a poco tempo fa anch'io facevo certi pensieri mi FACCIO SCHIFO DA SOLO.
      Scusate le mie espressioni, ma davvero sono molto amareggiato.

      Elimina
    3. Nella psicologia del TDG ce molta contraddizione e a volte pure del sadismo , perchè quando accadono eventi , come guerre , terremoti , crisi economiche , atti di terrorismo , chi non li subisce sembra quasi che ne sia contento che accadono stè cose visto che la fede dei TDG è molto legata a eventi visivi , dunque il malessere di questo sistema, rafforza la sua fede quasi psicopatica e la sua convinzione ne viene rafforzata...però tutto cambia quando questi eventi lo vanno a trovare a casa sua ...allora tutto si trasforma in ansietà ..e comincia a sperare che tutto migliori.... ho sentito fare dei ragionamenti da farti cadere le braccia.......l ambiente dei TDG è un ambiente ridicolo, contraditorio , per non dire quasi demenziale.

      Elimina
    4. i contributi però i ministri di culto, li prendono, perchè sono stati riconosciuti dallo stato. Gli anziani che celebrano matrimoni, prendono la pensione, non so quanto ma, essendo frutto del riconoscimento del 1982, prenderanno qualcosa sicuro. Alla faccia dei fratelli, che "tanto la fine è vicina ...", lavoro senza INPS ed in nero ...
      gli scemi e creduloni non finiranno mai!

      Elimina
    5. Anonima infelice20 gennaio 2017 14:25

      Sono vissuta con questo terrore!! Ogni volta che aspettavo uno dei miei figli..ne ho 4... scoppiava qualche guerra o succedeva qualche disastro..il mio ex marito molto gentilmente mi agitava dicendomi : guai alle donne incinta e a quelle che allattano un bambino in quei giorni!! Ho vissuto nell'angoscia che i miei figli morissero di fame e come mi fece notare una sorella che hai tempi della caduta di Gerusalemme mangiarono i propri figli!!! Pensate invece che ho una figlia di 39 anni...la più grande e siamo sempre qui!! Ho anche tre nipoti!! Mio padre ora mi avrebbe detto...te lo dicevo io!! Sarò vecchietto cor bastone e tu sarai sempre lì che aspetti!! Ora sarebbe veramente vecchietto cor bastone ma io vorrei fosse qui per dirgli che aveva ragione!! Altro che presto!!!

      Elimina
    6. Saulo io pure ci sono stati momenti un po strani che credevo all asino che vola ma dopo un attenta analisi capisci che la gente se ti prende per il ..una ragione ci sarà.poi non ti lamentare se ti prendono in giro quando poi a a chi hai predicato che il giorno del giudizio stava arrivando e poi niente e volevi nasconderti sotto terra per la vergogna..ricordo una mia esperienza..ero sul territorio in estate,era un forno pure alle 5del pomeriggio,in più pure un fratello che era mister allegria che te parlava de morti e disgrazie pensa un po te...insomma annamo a suona il citofono risponde una che esce incavolata ...io num vedo l ora che vie er giorno che se sistema tutto cosi tanti imbecilli se morono e stamo meglio..io dissi signo un po de pazienza e se risolve pure questa..presto Dio farà grandi cose..stamo a vede me rispose...insomma passò del tempo e nulla era successo.la rincontrai in un centro commerciale e mi chiamo lei in mezzo a tutti..io gia volevo scappa visto che tipa era..poi mi disse ao,ma qua nun e successo niente ,quell imbecille de mi marito nun se more.tu avevi detto che se sistema tutto e inizio a farmi battute di scherno davanti alla gente..niente era di più imbarazzante anche se qualcuno aveva capito che la testa in quel momento non le riportava..io rimasi calma senza controbattere e dissi che la bibbia non ha date.con il senno di poi visto la mente condizionata che abbiamo avuto non ci rendevano conto che non solo a noi ma pure alla gente del territorio gli stavamo facendo del male illudendoli ed ecco poi il botta e risposta con prese in giro ed insulti che passavamo per gli uccelli del malaugurio..c era pure chi ti vedeva e si grattava..

      Elimina
    7. Grazie lelvi era per dare enfasi all argomento😁😂 .però era così

      Elimina
  4. ...come la commemorazione del 2014 che doveva essere l 'ultima....

    RispondiElimina

  5. Ho visto da vicino come funziona. Non sono nato nei TDG, non lo sono nemmeno diventato crescendo, no. Ho solo vissuto il tutto dall'interno per un periodo della mia vita, questo perchè i miei genitori hanno cominciato a studiare quand'ero ancora piccolo, dunque ancora minorenne. Prima di allora eravamo cattolici non praticanti, dunque natale, capodanno, epifania, pasqua, compleanni li festeggiavamo, e non vedevo l'ora. Amavo le feste. Non solo per i regali, ma per l'atmosfera che si creava, specie a natale. Adoravo aiutare a fare l'albero e a preparare il presepe, adoravo pranzi e cene a casa di mia nonna. E che dire dei propri gusti personali? Guardare un cartone/film, ascoltare canzoni, semplicemente perchè piacevano e senza temere di dover smettere solo perchè qualche genio doveva dire dal podio, o ai tuoi genitori, che qualcosa non era appropriato perchè "satanico". Prima di allora potevo essere più libero di essere me stesso, poi di colpo m'è stato strappato via tutto. Prima di continuare, tengo a dire che questo racconto non vuole essere una cattiveria verso i miei genitori(malgrado le loro credenze, voglio un gran bene a tutta la mia famiglia) è piuttosto uno sfogo nei confronti della religione, perchè è semplicemente da pazzi mettere bambini e adolescenti in una situazione da cui non possono liberarsi, solo perchè minori. Forse per chi nasce all'interno è più "facile"; quel bambino nasce e cresce con la convinzione di essere nel giusto, perchè gli è stato insegnato così da sempre... diverso è invece per un minorenne nato con tradizioni e abitudini differenti, che si affeziona a quelle tradizioni, perchè associate a momenti di felicità e ricordi che nessuno può portare via. Dunque, da un giorno all'altro sentirti obbligare a non festeggiare più alcuna "festa mondana" e a dover stare attento a quello che guardi o ascolti, non solo diventa traumatico, ma ti rende frustrato e pieno di rabbia dentro. Rabbia che non puoi nemmeno sfogare liberamente, perchè sei chiaramente "sotto l'influenza di satana", no?! Purtroppo sono stato accusato anche di cose del genere, il che tutt'ora mi fa rabbia quando ci ripenso. Ripenso a quelle volte in cui ho dovuto persino buttare fuori di casa oggetti, che a detta di mia madre influenzavano negativamente, mentre magari eri nel bel mezzo di una crisi adolescenziale e volevi soltanto essere capito, ma no, tutta opera di satana ovviamente. Tornando alle feste: Mi si spezza il cuore quando ripenso a quel giorno in cui mi sono visto buttare via albero, presepe, lucine, o quando mi beccai una sgridata perchè sorpreso a disegnare un albero di natale. Il non poter più partecipare alle feste natalizie a scuola, o semplicemente il non festeggiare in famiglia. Del natale rimaneva giusto il panettone. Che dire poi di cartoni ecc.? Ho dovuto buttare via un sacco di cose sui Pokémon, perchè girava voce che erano satanici anche quelli, con tanto di ridicoli racconti su pupazzi che se ne andavano in giro la notte a strozzare persone nel sonno, lol. E inoltre, andare alle adunanze (voglia zero), vestirsi in un determinato modo...il tutto senza avere alcun interesse. Infatti, a differenza di ragazzini "nati nella verità" o convertiti, non ho mai tenuto un discorso, mai stato "proclamatore" ecc. facevo solo il minimo perchè minorenne, poi tra i 16 e 18 anni ho cominciato a riavere un pò più libertà, e dunque poi mi sono allontanato del tutto. La mia fortuna è stata quella di avere residui della vita "mondana"...ciò mi ha permesso di sapere per tutto il tempo quel che volevo davvero, e questo mi permette tutt'ora di poter parlare con i miei genitori. Che dire se invece mi fossi interessato, battezzato e magari poi pentito? A quest'ora sarei un dissociato e la mia famiglia non mi parlerebbe più. Una cosa però c'è: Chi ti ridà indietro i danni psicologici? Perchè diciamolo, sono bravi a sfruttare la paura e il senso di colpa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno su una cosa ci hai capito subito come funzionava la macchina ingannatrice della wt.vedi caro anonimo se ci avessero detto come funzionava questa setta con i suoi pro e i contro che questi ultimi sono tanti,avremmo subìto danni minori ma con l inganno invece fummo attratti e qui abbiamo subito scosse psicologiche peggio di u terremoto che ancora non riusciamo a riprenderci ma ci vuole tempo e pazienza.comprendo il tuo stato caro anonimo e raccontare la tua esperienza ci farà riflettere sul fatto che anche se non si e stati mai battezzati come nel tuo caso,le ferite inferte sono sempre dolorose chi piu chi meno.non scoraggiarti,qui non sei solo e se vuoi siamo pronti a sostenerti.benvenuto!

      Elimina
    2. Che poi il problema non è nemmeno la religione in sè, sono dell'idea che ognuno sia libero di fare quello che vuole. Non mi sognerei mai di puntare il dito verso altre religioni, semplicemente perchè ognuno è libero di interpretare dio come vuole e deve onorarlo come ritiene più giusto, se uno in dio non ci crede proprio, è un suo diritto anche quello. Il problema sorge quando, in casi come il mio, ci sono di mezzo bambini nati con tradizioni e abitudini differenti. In questo caso i figli dovrebbero essere tutelati e avere la possibilità di scegliere, anche se minorenni. Cosa ovviamente impossibile, perchè uno che inizia a studiare e a pensare "questo è giusto", "questo è sbagliato", non permetterebbe mai al figlio minorenne di continuare a fare quello che faceva prima, perchè per loro è automaticamente fare la "volontà di satana", il problema è questo. Poi loro individualmente sono liberi di credere in cosa vogliono, non ho mai solo capito perchè forzare la gente a tutti i costi, o etichettare chiunque non è dei loro come "gente del mondo". Personalmente lo trovo offensivo, perchè è come se dicessero "noi siamo i buoni, voi altri siete tutti delinquenti, cattive persone", non è bello avere questa etichetta addosso, specie se hai parenti dentro, perchè stai male all'idea che possano pensare questo di te, che possano vederti come una persona orribile. Ancora più brutto è il pensiero che ti vedano come un morto che cammina, dato che per loro noi altri siamo tutti destinati a essere fatti a pezzi da dio il giorno della fine.

      Elimina
    3. X anonimo 1553.. ciao, ti capisco sai, e ti posso dire che le tue parole bruciano a noi genitori consapevoli e/o fuoriusciti. Non sai quante lacrime amare sgorgano ancora x aver sconvolto di punto in bianco la vita dei nostri figli scegliendo anche x loro e facendogli fare quelle rinuncie che anche tu descrivi. X cosa poi. Tutto evanescente.
      L'unica cosa che ho potuto fare avendo preso coscienza è stata guardare negli occhi mia figlia e chiederle perdono più e più volte x averle imposto le mie scelte. Lei aveva 10 anni. Meno male che non ho fatto troppo troppo danno...ma non a tutti va così purtroppo...

      D'altro canto succede più o meno in tutte le famiglie (a prescindere dall'indirizzo religioso più o meno rigoroso) che i genitori trasmettono ai figli ciò che ritengono sia più giusto x la loro formazione.
      Ho riscontrato in famiglie a me vicine (non tdg) che i figli avevano sempre qualcosa da rimproverare ai genitori.

      L'indottrinamento wt è stato un aggravante pesantissimo sicuramente, che lascia ferite aperte sia ai figli che ai genitori consapevoli, xe di tipo estremista...etc etc..

      Ci vorrà del tempo..x tutti.. Parlarne tra noi ci aiuta a superare o cmq ad anestetizzare certi traumi.
      Ora mia figlia si sta di nuovo aprendo a me. Mi rendo conto che non sarà facile..che sarà un percorso in salita, ma è iniziato. Sento di nuovo la spontaneità e la complicità in lei nei miei confronti, x cui capisco che mi ha perdonata e forse giustificata.


      Vi saluto e vi dico una cosa che penso ogni gg che vi leggo anche se non sempre commento: grazie a tutti voi di esserci. Con tutto il cuore.

      Elimina
    4. Si, capisco. Infatti non ne faccio neanche più di tanto una colpa ai miei, loro si sono fatti abbindolare come tanti altri e hanno cercato d'insegnare quello che ritenevano giusto, però trovavo sempre particolarmente irritante vedere anziani o altri che mettevano il becco nei nostri affari e puntualmente doveva saltare fuori la canzoncina "inappropriata" di turno, o altro. Che tra l'altro su certe cose credo sia stato difficile anche per bambini che erano già all'interno...quanti figli di TDG avranno dovuto smettere di guardare i Puffi o Mary Poppins? Il disgusto che avevano verso Harry Potter, mentre magari c'era chi si guardava il Signore degli Anelli, che contiene comunque elementi fantasy e magici. Ma poi tutto sto disgusto verso la magia, l'associarla all'occultismo e dunque a satana, quando non è altro che un semplice elemento con il fine di rendere certe storie più interessanti e farti viaggiare con la fantasia. Mi ha sempre dato fastidio questo vedere il male in ogni cosa. Potrei capire se in coscienza loro si rifiutassero di guardare i film horror o ascoltare il metal, ma quando ti saltano fuori con la macarena o aserejè, tirando fuori qualche strana teoria che fa passare un innocente tormentone estivo per un inno a satana, lì ti cascano le braccia...e chi ci va di mezzo? I ragazzini e le loro passioni. Io alle volte mi soffermo a pensare che anche avessero ragione loro, anche fosse vero che deve arrivare la "fine", preferirei farmi sottoporre al giudizio di dio piuttosto che rinnegare chi sono veramente, e una volta subita la "punizione" potrei finalmente riposare in pace. Nel dubbio, sempre seguire il proprio cuore, se poi accadrà qualcosa, pazienza, ne pagheremo le conseguenze... Se invece non accadrà nulla, almeno non si arriverà alla vecchiaia con il rimpianto di aver rinunciato a tutto inutilmente.

      Elimina
  6. Per Wikipedia:
    Ciao mamma. :)
    Come ti ho già detto più volte, col senno di adesso capisco che le scelte che hai fatto erano dettate dal fatto che tu fossi sinceramente convinta di quello che stavi facendo e che credevi fosse la scelta giusta per me.
    Chiaramente da bambina non avevo la maturità di capire quello che capisco ora (come tutti gli altri bambini che sono stati portati là dentro dai genitori o che ci sono nati convinti di essere nel giusto) e a quell'età, in cui tutto quello che fanno i genitori appare perfetto e come se fosse assoluta verità, pur non capendo perché mai delle figurine dei Pokémon o le puntate di DragonBall fossero cattiva influenza per me e per i bambini in generale, non ti resta che obbedire.
    In ogni caso, per quanto si tratti di cose "passate" chiaramente hanno influenzato sia me che te. Questa religione se così si può chiamare non ha fatto altro che dividere e mettere barriere, tra me e te come tra chiunque altro si trovasse in situazioni del genere.
    Mi dispiace per il tempo perduto e passato "divise" letteralmente ed emotivamente ma ne avremo molto altro a disposizione, no?
    Ti voglio bene.
    -M

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie M. del tuo intervento!

      E' bello ritrovarsi, qualunque cosa ci abbia diviso in precedenza.

      Adesso godetevi la vostra libertà e mostrate anche agli altri come quella "verità" non è affatto tale, ma una falsità che anzichè rendere liberi, rende le persone schiave di un manipolo di uomini.

      Dio, in tutto ciò, non c'entra nulla!

      Elimina
    2. Ciao M. e benvenuta!
      Che bello che sei intervenuta. E' stata una sorpresa, è bello vedere famiglie che si riuniscono. Anch'io sono padre e ho tanti rimpianti per troppe sciocchezze e troppe ingerenze esterne in famiglia. La caccia agli oggetti legati ai demoni! le magliette sbagliate, la musica inappropriata e bla bla bla.
      Per fortuna i miei figli non si sono mai battezzati né hanno mai seguito seriamente questa religione. Almeno adesso che ne sono fuori sono si diviso con mia moglie, ma almeno i miei figli me li posso godere. Ma per quanto mia moglie sia profondamente immersa nell'indottrinamento, magari un giorno qualcosa le farà scattare una molla dentro.
      A te cosa è stato a farti allontanare dai TdG`?

      Elimina
    3. Anonima infelice22 gennaio 2017 19:14

      io ho veramente creduto di fare il bene dei miei figli!! Ma io stessa ero stata una bambina infelice...fino a 5 anni avevo festeggiato compleanni..natale..befana..improvvisamente tutto sparito!! Fortuna che mio padre non è mai stato tdg!! Qualcosa si riusciva a fare ugualmente...poi la sua morte e quella voglia di rivederlo...il battesimo...il matrimonio...i figli..poveri figli miei...costretti come me ha prendere decisioni in base alla religione...nessuno di loro si è trovato bene..e poi il problema sangue...un figlio si ritrova su un tavolo operatorio,fra l'altro seguito solo da me e la mattina dell'operazione si presenta il mio ex marito...ex anziano con tutti gli anziani della congregazione in rinforzo...ho passato ore orribili...ero di nuovo una sorella ma ero pronta a levarmi il sangue da sola per darlo a lui!!! In quelle ore ho temuto di perderlo e io non avevo voce in capitolo...lui aveva firmato con mio figlio...non vi nascondo che ho maledetto quel lontano giorno del 64 che mia madre comincio a studiare portandoci tutti in confusione...cambiandoci completamente la vita...da allora la pace se n'è andata dalla mia famiglia. Lei però ha fatto la sua vita prima!! Andava a ballare...ha fatto la reginetta del carnevale..ha avuto diversi fidanzati...a noi tutto questo è stato negato!! Mai un ballo..guai i fidanzati...con il primo incontrato mi sono sposata. Naturalmente con un tdg..Così anch'io ho influito sulla vita dei miei figli e non me lo perdono...mi sono data la zappa sui piedi...così 2 la pensano come me..ora..ma gli altri due sono li...che aspettano harmaghedon pronti a non parlarmi più se esco...come vorrei tornare indietro e non battezzarmi quel giorno del 1973..forse chissà...

      Elimina
    4. Anonima infelice so cosa provi. Se vuoi contattarmi chiedi la mia mail a John ti abbraccio.

      Elimina
  7. Ciao M. benvenuta, le tue parole che hai rivolto a tua madre mi hanno commossa. Sei una grande piccola donna, perché immagino che tu sia una giovane donna, ma con un cuore grande e buono. Sono felice per entrambe. Anch'io sono mamma e ho alcuni rimpianti. Spero che i miei figli mi abbiano perdonata, e se non fosse ancora così, spero un giorno di meritarmelo. Auguroni..


    RispondiElimina
  8. (ex pioniera - nick assegnato)
    Io sono in crisi x questo..è già da giugno che non frequento.. e oltre le cose lette sugli abusi (lavoro anche nel campo sociale)..Non voglio assolutamente che i miei figli crescano con restrizioni. Se vogliono festeggiare il compleanno lo faranno..andranno a quello dei loro compagni. Andranno in discoteca e guarderanno i programmi che vogliono..giusto x la loro età naturalmente... essendo stata pioniera r. X tanti anni..ho fatto lo studio a molti figli di fratelli..adolescenti..che accusavano i genitori di opprimerli.cercavo di fargli capire che non era proprio così..ma in fondo io lo sapevo. Facevano tutto x i loro genitori..

    (cara "sorella", ti ho assegnato il nick ex-pioniera, per favore firmati così d'ora in poi, oppure scegliti un nick da mettere all'inizio del commento - Grazie - John)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara ex pioniera ti capiamo benissimo. Benvenuta sul blog.

      (mi avevi scritto che non eri capace a commentare, in realtà per vedere il tuo commento devi attendere che io apra il PC e lo approvi... quindi non è necessario che tu lo inserisca più volte)

      Elimina
    2. Una mamma
      Brava ex pioniera. Pure io ho fatto la tua stessa scelta per amore per i miei figli. La nascita dei miei figli ha messo tutto in discussione. Senza loro non ci sarei arrivata.

      Elimina
    3. Io sono un papà e devo dire che anch'io dopo la nascita dei miei figli ho deciso che non avrei fatto passare a loro le stesse esperienze che ho vissuto io.
      Devo sicuramente ringraziare quegli anziani che mi hanno trattato come una bestia, perchè se così non fosse stato forse non avrei capito con che masnada di gente avevo a che fare.

      Elimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARSI CON UN NICK (QUALSIASI) Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)