Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

martedì 20 dicembre 2016

Uno psicologo esamina il broadcasting



I Testimoni di Geova sono una setta? Uno psicologo esamina l’episodio di Giugno 2016 del loro Broadcasting

La Watchtower ha un programma di trasmissione mensile che serve come strumento di diffusione dei loro insegnamenti a molti Testimoni di Geova. Diamo uno sguardo critico al contenuto dal punto di vista di un professionista della salute mentale. Esprimo il mio pensiero qui perché voglio dare agli ex-Testimoni di Geova un punto di vista alternativo al nostro precedente indottrinamento. Non sarò in grado di rispondere nella sezione dei commenti, ma spero che questa breve analisi permetta di aggiungere qualcosa alla nostra comprensione di ciò che è significato essere un Testimone di Geova. Dal mio punto di vista, la trasmissione del giugno 2016 si è concentrata sullo sviluppo della personalità del culto e ha sottolineato l’importanza di impegnarsi in attività che danno luogo all’isolamento dell’individuo da se stesso e dal mondo di persone che non sottoscrivono le idee promosse dall’organizzazione dei Testimoni di Geova.



Pericoli, anche per i bambini

Nel nord della Finlandia, per esempio, gli inverni sono particolarmente freddi, persino per gli standard del luogo. A volte, le temperature possono raggiungere i cinquanta gradi sotto zero. In queste condizioni, è veramente difficile guidare, tanto meno camminare per lunghe distanze. Eppure, i fratelli amano radunarsi assieme…
Durante il programma della trasmissione di giugno viene detto implicitamente che correre dei rischi, al fine di raggiungere i luoghi di culto, è una cosa lodevole. Tuttavia, la sicurezza personale e la sicurezza della famiglia hanno la precedenza su qualsiasi frequentazione di incontri o riunioni. Prendere delle decisioni responsabili, in termini di rimanere al sicuro fisicamente, è un obbligo che i genitori hanno nei confronti dei loro figli. Un comportamento che mette i bambini a rischio di infortunio o di incidente dovrebbe sollevare preoccupazioni nei servizi locali di protezione dell’infanzia.

Denigrazione degli esterni


In questo episodio, le persone che non sono Testimoni di Geova sono ritratte come egoiste e che amano isolarsi. Anche se potrebbe non essere sempre una cosa buona trovare la maggior parte delle interazioni sociali on-line, è anche vero che gli individui hanno ora accesso ad una quantità enorme di informazioni on-line e le persone usano i loro telefoni per conoscere il mondo in cui vivono. Attribuire agli altri l’egoismo è altamente inadeguato. Questo crea una mentalità “noi contro loro” che può portare solo a problemi ad andare d’accordo con gli altri.
Vale la pena sottolineare che questo episodio del Broadcasting afferma chiaramente che le persone che non sono Testimoni di Geova sono manipolate da Satana. Questo è un messaggio potente che promuove la diffidenza e la paura di quelli al di fuori della congregazione. È parte della natura umana cercare di essere accettati da un gruppo di coetanei a scuola o al lavoro. Siamo fatti in questo modo. Inculcare il senso di isolamento dal mondo nei cuori dei bambini danneggerà le loro capacità relazionali e li priverà di molte occasioni per il proprio sviluppo sociale, emotivo e intellettuale.

Promozione del pensiero di gruppo


Sono profondamente sospettoso all’idea di diventare un tutt’uno con un gruppo di persone che hanno solo una cosa in comune, cioè, l’affiliazione ad un’organizzazione religiosa. In circostanze normali, il sostegno sociale aumenta il personale senso di benessere e fornisce, ai singoli e alle famiglie, informazioni utili per affrontare le sfide di metter su famiglia o gestire i conflitti nella vita personale o professionale. Il sostegno sociale è un bene per il corpo, stimola il funzionamento dei sistemi endocrino, cardiovascolare e immunitario. Poter fare affidamento su amici per consulenza e supporto e avere una cerchia di amici che ti accetta per quello che sei è una cosa, ma costruire un senso di identità sulla base di una fusione totale con il gruppo è un altra, ed è una cosa molto preoccupante.
Lo sviluppo dell’identità inizia durante l’infanzia e talvolta è concettualizzata nelle funzioni di autovalutazione, autoregolamentazione e conoscenza di sé. L’autovalutazione include l’opinione di se stessi e le emozioni derivanti da tali opinioni. L’autoregolamentazione si riferisce alla capacità percepita di essere in controllo degli eventi e la capacità di metter in atto dei meccanismi di gestione e strategie difensive. La conoscenza di sé implica come la persona descrive se stessa e la sua connessione con il gruppo sociale e il mondo in generale in termini di fiducia, autonomia, iniziativa, identità di gruppo, identità propria, intimità, produttività, integrità e senso della vita.
Credo che quando si chiede a qualcuno di diventare un tutt’uno con un gruppo religioso, o qualsiasi altro gruppo, quella persona non avrà abbastanza spazio e tempo di diventare cosa e chi vuole, di sviluppare la consapevolezza di ciò che conta per se, quali sono i propri valori e cosa vuole realizzare al di fuori di quel gruppo. Costringere lo sviluppo della propria personalità in base ai parametri di un’unica verità distribuita attraverso i mezzi approvati da un solo canale entro i confini di un solo gruppo può, e credo che lo farà, avere un effetto debilitante sulla sviluppo del senso di sé, dell’autostima e dell’efficacia nella gestione dei problemi. L’identità di gruppo dovrebbe costituire solo una parte dell’identità personale e non può inglobare e comprendere tutta la persona.
La libertà di sviluppare l’identità è particolarmente importante per gli adolescenti. Si è capito che gli adolescenti passano attraverso un processo per poi raggiungere una stabile identità. Dal periodo in cui sono i genitori a prendere decisioni, gli adolescenti passano a provare ruoli diversi prima di stabilirsi su un’identità. La libertà di assumere un ruolo diverso significa che devono sperimentare. E’ come indossare un costume diverso e sentire cosa si prova ad essere un certo tipo di persona. Questa curiosità include valori professionali, sociali, politici e religiosi e deve essere non solo tollerata ma incoraggiata in famiglia. Gli adolescenti a cui viene imposto un copione di come dovrebbero essere, senza avere la libertà di muoversi attraverso una serie di identità e senza una vera e propria scelta in materia, sperimenteranno il senso di vivere la loro vita come una menzogna. Coloro a cui non è stato offerto il tempo e lo spazio necessari per arrivare a conoscere se stessi si sentiranno non fedeli alla loro vera natura, pur passando attraverso le fasi delle attività approvate dal gruppo.
Nella trasmissione di giugno si afferma inoltre che, quando una persona si riunisce con gli altri alle adunanze, può guardarsi intorno e pensare che tutti i presenti provano amore per Geova e sostengono la sua sovranità. Si tratta di un’ovvia generalizzazione e una dichiarazione falsa. E’ impossibile che tutti nella stanza abbiano gli stessi esatti sentimenti per Dio. Potrebbero essere stato loro insegnato a pensare in un determinato modo, ma è nella natura umana avere il proprio punto di vista. Ogni persona ha una fede unica. Potrebbero non necessariamente esprimere il proprio punto di vista in un ambiente in cui l’uniformità è molto apprezzata, ma è comune per i singoli Testimoni di Geova non sentire questo grande amore per la divinità che adorano come gruppo e non essere molto contenti del fatto di dover essere presenti alla sessione di gruppo.
Creare l’impressione che gli altri abbiano determinati sentimenti circa le credenze e le attività prescritte dall’organizzazione mina la fiducia dell’individuo nella propria valutazione della situazione. Se qualcuno è sicuro che tutti gli altri percepiscono qualcosa in un modo, sarà portato a diffidare del proprio giudizio e incline a non esprimere un punto di vista diverso da quello popolare.

Sentimenti imposti

Il programma di giugno propone una formula preconfezionata sul modo di interagire con gli altri in una riunione. Tali occasioni si verificano due volte a settimana per un totale di 4 ore (più il tempo necessario a raggiungere e tornare dai luoghi di culto) e dovrebbero essere visti come un’opportunità per rafforzare ed incoraggiare gli altri, come dice il programma. Beh, e se qualcuno è depresso e non sente di avere nulla di positivo da dire? Che cosa succede se in realtà una persona sente che qualcosa non va con il gruppo, ma è a disagio nell’esprimere le sue obiezioni per la paura di essere rigettato? Tali individui saranno spinti a trovare un difetto in se stessi invece di pensare oggettivamente su cosa esattamente è che li infastidisce del gruppo. Ancora più importante, essi potrebbero non imparare mai ad aprirsi veramente nel contesto del gruppo e non si fideranno mai del gruppo per paura di essere respinti per il fatto di sentirsi in un certo modo, dal momento che le uniche sensazioni accettabili sono le emozioni positive e incoraggianti.
35043de32dbe74012ea3b125c015d878Un’efficace apertura di se è necessaria per la formazione di relazioni intime. Le prime esperienze di tale apertura passano attraverso le interazioni con il personale medico. Eppure, nel contesto di un gruppo, chiunque si senta di dover dimostrare un particolare insieme di emozioni per essere accettato avrà difficoltà a credere che può mostrare quello che è veramente, senza l’ansia di essere accettato. Non essere all’altezza di quello che ci si aspetta, mentre si assiste alle riunioni dei Testimoni di Geova può creare o aggravare i sensi di colpa, di vergogna, di inferiorità e di alienazione.

Ripetizione

La ripetizione di un lungo salmo della bibbia è molto apprezzata in questo episodio. Se un coro cantasse la stessa frase 26 volte di fila, questa avrebbe un effetto meditativo sulla mente. Alcuni tipi di meditazione sono costituiti dalla pratica di ripetere un mantra, che di solito calma la mente a vari gradi deviando l’attenzione dal chiacchiericcio dei pensieri alla immobilità del mantra. La struttura degli incontri dei Testimoni di Geova può essere descritta come un processo in cui si rigurgitano ripetutamente le stesse dichiarazioni e gli stessi sentimenti presentati dal podio. Questo processo si traduce in uno stato di torpore, ipnotico, in cui i processi del pensiero indipendente vengono sopiti e viene promosso il pensiero di gruppo.
Questo commento al Broadcasting di giugno 2016 mette in evidenza i metodi che la Watchtower utilizza al fine di manipolare lo sviluppo delle personalità dei singoli Testimoni di Geova, come mettere l’obbligo di partecipare alle sessioni di indottrinamento al di sopra della propria sicurezza personale, formare un quadro conoscitivo che mira a plasmare le opinioni su se stessi e su quelli che non appartengono all’organizzazione dei Testimoni di Geova e il processo intorpidente dell’ indottrinamento, così come il soffocamento del normale sviluppo dell’identità individuale.
Tradotto da Victor



* * * * *



Stai leggendo questa pagina da un cellulare?


oppure:










139 commenti:

  1. il problema è che quando sei dentro perceisci il tutto come un malessere di cui non conosci la causa, solo quando hai preso una certa distanza riesci a chiamare le cose con il loro nome.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dare significato alla propria vita con un progetto condiviso da gente che ci da fiducia. Ci si illude che ci libererà dalle ansie quotidiane. Per fortuna che il cervello poi sgama questo effetto placebo.

      Elimina
  2. Non si è MAI consapevoli quando si fa una scelta del genere.

    RispondiElimina
  3. Avete ragione..quando si e dentro quel mondo sembra sempre buono e finche non ti rendi conto tutto luccica,poi...

    RispondiElimina
  4. Chiedo perdono ai miei figli .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonio ex Rosario22 dicembre 2016 00:03

      Prova cara amica ,prova...chi non lotta per qualcosa ha già comunque perso...e i nostri figli,per colpa della wts,non li vogliamo perdere...

      Elimina
  5. Io mi ricordo come fosse ora la sensazione di inadeguatezza che provavo uniformandomi al comportamento che ci si aspettava da me. Poichè sono stata sempre una persona molto sincera almeno con me stessa, mi sentivo in colpa per o provare i sentimenti che ogi buon cristiano avrebbe dovuto provare. Non ho mai creduto al nuovo mondo, non ho mai provato amore per un dio che reputavo un mezzo psicopatico e capriccioso per come veniva presentato. Non sono mai stata d'accordo con la disassociazione. Il fatto è che per queste cose mi sentivo sbagliata e mi impegnavo a fare il massimo, andando contro natura, ma pensando che fosse una cosa giusta. E credetemi, non è mai stato per facciata. Solo perchè pensavo che quella sbagliata fossi io. Poi mi sono accorta che gli sforzi di una vita, la completa rinuncia delle mie aspirazioni e inclinazioni, erano solo lo strumento di persone senza scrupoli. Quando ora vedo come inculcano i sensi di colpa nei componenti, spesso sinceri, dell'organizzazione e li annullano come persone, come individui, come singoli, sento davvero una gran pena. Per chi fa sinceramente tanti sforzi, come per anni li ho fatti io, buttando via la propria vita e individualità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (sveglio) proprio questo mi ha sempre fatto riflettere e ora più che mai. Il fatto che cercano di farti sentire in colpa dicendo frasi del tipo: I giovani che SONO SAGGI non vanno all'università, una volta terminati gli studi fanno i pionieri. Le famiglie che SONO FORTI fanno così... facendo passare sotto sotto l'idea che chi non ha lo stesso comportamento non sia né saggio né spirituale.
      Inoltre cercano di imporre la volontà del gruppo (su mete,abbigliamento,tempo libero,istruzione,lavoro) al di sopra di quella del singolo svuotando di fatto le personalità del singolo.Se il singolo non accetta si ritrova isolato e bollato come non ubbidiente.

      Elimina
  6. (sveglio) Il bello è che mi sono sempre reso conto,fin da ragazzino, che c'era qualcosa che non andava. Ad esempio mi rendevo conto che il linguaggio delle w era spesso CARICATO per manovrare psicologicamente le persone. Eppure credevo di essere io che non ero abbastanza spirituale che forse non studiavo abbastanza ecc... perché è questo che ti inculcano se hai pensieri non allineati. Poi ultimamente ho capito chiaramente (grazie anche ai broadcasting) che cercano proprio di condizionarti sottilmente tutti gli aspetti della vita... Solo chi è dentro e si toglie gli occhiali rosa capisce queste affermazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il broadcasting ...è come la pubblicità della famiglia del mulino bianco....biscotti spirituali.

      Elimina
    2. Molti TdG non si sono ancora accorti che il brodocasting (mi piace chiamarlo così) ha sostituito la Bibbia.
      Che pena che mi fanno!

      Elimina
    3. La Bibbia per la WT è stata solo uno strumento, per mettere in piedi una delle tante religioni americane.

      Elimina
  7. Ho rivolto domande scomode agli anziani.
    Per adesso mi hanno risposto che lo scopo, sia che le risposte esistano o no, è quello di avere tutti la stessa "mente" = indottrinamento.
    Se non capisci fa niente, metti la cosa nelle mani di Geova. Se non accetti non sei umile e viene fuori quello che hai davvero nel tuo cuore....Satana è il promotore della ribellione e la frittata è fatta.
    Ubbidienza cieca insomma, altro che facoltà di ragionare :-)
    Pensa che bravi già i responsabili sprecano tempo ed energie per ragionare e stabilire come fare le cose (vivere la vita) che a noi basta solo mettere in pratica!! :-)
    Valentino Rossi direbbe....uno spettacolo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonio ex Rosario22 dicembre 2016 00:06

      Io neanche ho provato,mi sono allontanato e basta...anzi ora scanso i loro messaggi e chiamate..mettersi a discutere porterebbe solo a stare male e non assaporare la libertà conquistata,anche se per ora solo mentale.

      Elimina
  8. Mi ha colpito la parte sul pericolo: -correre dei rischi, al fine di raggiungere i luoghi di culto, è una cosa lodevole- Un caso citabile è quando a metà ottobre del 2000 c'è stata una inondazione nel Piemonte. La Protezione Civile al TGR aveva vivamente consigliato di non muoversi se non per casi gravi. Ma c'era l'assemblea a Leinì, città accerchiata dai fiumi Stura a 7 Km, Po a 7 Km e Orco a 9 Km. Sarebbe bastato un giro di telefonate del Sorvegl. D. verso le circoscrizioni, verso l'anziano che presiede, verso i conduttori studi di libro, verso le singole famiglie.
    Invece non fu rinviata e si trovarono bloccati tanto da dover far arrivare in elicottero i medicinali per alcune persone. Fortunatamente non ci furono vittime, ma qualche deficiente raccontò l'episodio con eccitazione quasi fossero stati al tempo di Noè. E' la stessa pericolosa falsa sicurezza di quei padri zelanti che portavano i figli a distribuire le riviste agli incroci stradali, senza alcun giubbotto luminoso, poi dopo le aspre critiche sul territorio hanno capito che forse c'era gente più intelligente di loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessa cosa quando il comune dirama l'allerta meteo ed invita a non uscire di casa. Se un comune chiude le scuole non vedo perchè le sale del regno debbano rimanere aperte. Non sono aziende... o si?!?

      Elimina
    2. Victor dimentichi una cosa importante ...che le sale del regno sono delle piccole arche di noè. (-:

      Elimina
    3. (Elisa )
      A quelli rimasti bloccati all'assemblea le medicine con l'elicottero le avranno portate quelli della protezione civile. ..o simili mica la wts.
      Ecco xche si fanno le allerte meteo , così nessuno esce e non mette in pericolo i soccorritori stessi.
      Sono un pericolo pubblico altro che arca di Noè

      Elimina
    4. Anonima infelice20 dicembre 2016 13:46

      Ho fatto la pioniera regolare per 20 anni,ho portato i miei figli con me quando erano piccoli con tutte le stagioni,il loro padre addirittura li portava in estate al mare a predicare...mio figlio con la cravattina!! Mentre gli altri bimbi giocavano in acqua lui sudato lo accompagnava a dare le pubblicazioni.Ricordo che un giorno ero nella mia stessa via in predicazione e faceva particolarmente freddo e una signora mi disse che ero un'incoscente!! Mi sentii un verme..tornai a casa e piansi..aveva ragione!! In seguito...quando ho aperto gli occhi Ho chiesto scusa hai miei figli perché nonostante lavorassi facevo la pioniera e ho sottratto ore a loro!! Li ho sacrificati quando potevano divertirsi...ore e ore in servizio e loro poveretti dietro in silenzio,così come era successo a me io ho fatto a loro...quanto tempo perso che non ritornerà mai più!!

      Elimina
    5. Che stoltezza...pur di apparire come gli unici devoti al mondo,rischiano pure la stessa vita,specie di bambini e anziani..cara anonima non sentirti in colpa,tu come tutti noi credevi di essere nel giusto e fare del bene ai tuoi figli.di una cosa sono certa che sei una donna dolce e splendida e che sai amare i tuoi figli pure ora.un bacione❤

      Elimina
    6. Eppure sembra che milioni di persone non abbiano ancora capito che è tutta una farsa... credono ciecamente ad ogni cosa che viene detta in sala del regno. Mah....

      Elimina
    7. Sofferente

      Cara anonima infelice, anche io nei luoghi di vacanza odiavo andare in predicazione, alle adunanze, studio in famiglia ecc. Almeno una volta l'anno volevo essere un bambino "normale". Almeno una volta! Senza pressioni dai miei genitori per le attività teocratiche, perche Geova non va nemmeno in ferie!

      Elimina
    8. Pure su questo ci sarebbe da discutere..mi.veniva una rabbia sentire quei fratelli che quando andavano in vacanza ci doveva essere pure nel luogo di villeggiatura una sala del regno..e che cavolo..se per una settimana o 15gg Dio non e che si offende se mi godo un po di meritato riposo..oppure vedevi i fratelli con la w in mano pure sulla spiaggia per farsi notare che pure in vacanza erano spirituali..ma mi facciano il favore..e poi a casa erano peggio dei farisei..se questo che si predica e'il Dio felice,dove sta la felicità se io poi devo stare una vita costretta da un regime dittatoriale e soggetta a restrizioni pure quando mi svago?

      Elimina
    9. Sofferente

      Hai ragione ema. Io mi vergognavo da morire quando ci vedevano in spiaggia che studiavamo la Tg. E loro dicevano, cosi diamo testimonianza. Sempre dare testimonianza. Ovunque. A chiunque. Chi me la ritorna la mia infanzia e la mia gioventú? A me che non avevo scelta

      Elimina
    10. Dicevano che satana in ferie non ci va......mi è successo di andare al mare in giornata ( visto che disto ad 1 ora di treno dal mare ) con dei super spirituali e si portavano addietro le riviste in spiaggia e non perdevano occasione per darle ..erano pionieri ...dicevano che era un modo per finire le ore , io a quel tempo vedevo il pioniere come un graduato ero talmente pompato e narcotizzato che li vedevo come superiori ...poi col tempo ( una volta riprestinata la ragione ) tutto si è sciolto come neve al sole, era solo un illusione della mia povera mente . ( ed è per questo che si chiama mente ) perchè mente.

      Elimina
    11. Anonima infelice20 dicembre 2016 21:01

      Ma noi non eravamo in vacanza!! Noi viviamo al mare!! Solo che non andavamo mai al mare...quando c'era un po' di tempo andavamo in servizio...io al mare ci vado ora...😜

      Elimina
    12. Da noi si sono superati. Pensate che per le calamità naturali o eventi di pericolo, i vari gruppi hanno dei punti di ritrovo. Io abito zona stadio, e, anche se uno dei gruppi ha il ritrovo lì, proprio sotto casa mia, io dovrei invece uscire e fare 4,5 km fino alla'altro capo della città, perché il mio gruppo si ritrova lì, in un parco. Quando ho chiesto spiegazioni sull'assurdità della cosa mi hanno risposto che dobbiamo essere ubbidienti! Ahhhahhhh!

      Elimina
    13. Oggi tutto si impronta sull'ubbidienza alle disposizioni. Non importa quanto può essere difficoltoso per qualcuno seguire la direttiva, la prontezza ad ubbidire viene prima di qualsiasi altra cosa, anche se ti costa sacrifici. Insomma se non fai sacrifici, se non ti dai da fare come ordinano loro, non sei una persona spirituale, fino a farti mobbing. Alla faccia dell'empatia....per loro devi cambiare programmi, vita, e a volte anche lavori, per accorgerti solo dopo che hai confidato nell'uomo terreno. Se fossero capaci ancora con me........

      Elimina
    14. Scusa anonima infelice di dove sei...io il mare mi devo fare 60.km per arrivarci ma non mi lamento 😊

      Elimina
    15. Sofferente non so quanti anni hai ma sappi che il modo di riappropriarsi della liberta c e eccome.non so dedicati ad attività che prima mettevi da parte,amicizie,uscire,andare in palestra se ti piace sudare😊,andare allo stadio o ballare..qui pensa che ognuno di noi ha trovato vari interessi e non c e età per ricominciare a vivere.io ho la passione della cucina ..recentemente ho fatto due panettoni al cioccolato e faro pure altro..ora mi dedico piu alla lettura appena posso e la musica quella come il calcio non me li faccio mancare.a rileggerti e non abbatterti.ciao

      Elimina
    16. Sofferente

      Cara Ema, grazie per il tuo incoraggiamento. Ed ho stimato sempre il tuo coraggio il tuo pensare sempre positivo (da tanto che vi leggo)... Purtroppo la mia situazione non é delle migliori, credimi. Ho tutta la mia famiglia dentro, madre, padre, fratelli/cognate/figli a cui tengo moltissimo e non voglio dispiacere. Mia madre ne morirebbe. Poi abito in un paese pieno di testimoni (che tra l'altro vuole dire pure SPIE ovunque). Di piu non posso dire sulla mia situazione attuale.

      Elimina
    17. Anonima infelice21 dicembre 2016 13:34

      Per Ema79..io sono romana da parte di padre..quando è morto siamo tornati a vivere al paese di mamma..in Toscana..e sono proprio al mare!! solo che i miei figli..e di conseguenza io...fra lavoro e servizio il mare lo vedevano quando ci passavamo davanti...eravamo sempre bianchi perché non ci andavamo..tu pensa un po' un ragazzino di 10 anni che va vestito da servizio con tanto di scarpe di ombrellone in ombrellone...una tortura!! vedi gli altri che infilano in acqua e tu sei lì con i volantini in mano tutto vestito e sudato!!

      Elimina
    18. Vi capisco...

      come se per essere cristiani fosse necessaria la formalità: giacca e cravatta per dispensare verità (??) che poi cambiano col tempo, e sparare a zero giudizi che Dio non ha mai emesso... ed il tutto ti porta a pensare di essere una persona speciale una spanna più in alto del "mondo"... mah !!

      Elimina
    19. Posso dirti che sono dispiaciuta per la tua situazione sofferente..io pure ho tutti dentro tra cui una madre che mi rifiuta da 10anni e i rapporti sono finiti..uno spera che con il tempo si comincino a rendere conto cosa stanno facendo..cmq qui caro sofferente se vuoi amicizie giuste e sincere che sappiano consigliarti ne trovi davvero.per esempio ho legato con alcune persone che per loro sono come una figlia che quando sono giù basta una parola e tutto si mette a posto.ieri per dirti,ero un po giù..una mia cara amica del blog solo con una frase mi ha dato una sferzata di gioia che non puoi immaginare.ti invito caro sofferente se ancora non l hai fatto ad approfondire un po di amicizie qui sul blog e vedrai che piano piano troverai una soluzione anche tu..un abbraccio😊

      Elimina
    20. Allora semo mezze paesane..io pure so romana..per andare al mare vado a s.felice circeo e non disdegno nemmeno Gaeta bellissima.ora cara amica avrete tempo di recuperare se potete..il mare pure li ci sono spiagge da sogno..ti auguro che tutto vada sempre meglio cara.un bacione

      Elimina
    21. Caro John ogni tanto come dice mio marito bisogna scendere dalla pianta come si suol dire e confrontarsi con gli altri..magari fanno i choosi cme dice la fornero che la fede al dito siccome e pagana non si porta pero la cravatta si se vogliamo guardare ste formalità..non e pagana pure quella?tutte formalità stupide e ignoranti che solo loro potevano imporre per condizionare un esistenza gia ai limiti del normale e poi si sentono meglio che ti fanno le lastre sulla tua spiritualità e poi loro sono i primi che ne fanno di tutti i colori

      Elimina
    22. Anonima infelice21 dicembre 2016 14:56

      Per ema79 io al mare quando ero piccola sono andata sempre al paesello toscano...allora andavo al mare e non in sala...qui c'era una piccola congregazione che si riuniva in un garage...ma i miei nonni erano miei complici...in estate mare e bici!quando poi restavo a Roma a volte con papà andavamo o a Fregene o ad Ostia!! Bei tempi!! Altrimenti apposta la domenica ci portava ai castelli romani...già ma lui era del mondo!! Sai che mi disse una volta?? Io avrò avuto 8.o 9anni..: Ricordate che te dice papà...sarò vecchietto cor bastone e tu sei sempre li che aspetti...Ora sarebbe stato vecchietto cor bastone...è morto invece che aveva solo 44 anni...e io però ho smesso di aspettare!! Come vorrei fosse qui per dargli ragione!! E pensare che mi sono battezzata per rivederlo...

      Elimina
  9. (Ax80) A questo proposito anch'io avrei da raccontare esperienze simili circa l'enorme potere del condizionamento mentale... Ricordo che prima del 2014, uscendo con alcuni componenti della mia congregazione, parlavano tra di loro in modo invasato su come il 2014 sarebbe stato l'anno della fine per via del centenario del Regno... La convinzione con cui ne parlavano era qualcosa di incredibile. Erano davvero certi che fosse come dicevano! E sapete con cosa motivavano tale assoluta certezza? Non solo col centenario del Regno, ma anche perché secondo loro in quel periodo le illustrazioni delle riviste davano maggior risalto al giudizio di Dio...! Vi rendete conto? Tutto questo solo perché "lo schiavo" aveva inserito nelle riviste maggiori figure con Dio e Cristo che si accingevano a giudicare l'umanità...! Ricordo che la gente di passaggio li guardava come se fossero pazzi... Una volta se ne sono accorti, e uno di loro ha detto che tanto "nel 2014 avrebbero subito il giudizio di Dio e si sarebbero pentiti di quegli sguardi di scherno!" Io prima del 2014 ero ancora sotto ipnosi, ascoltavo quei discorsi farneticanti con un certo timore e allo stesso tempo vergognandomi per le persone che avrebbero potuto sentirli, infatti cercavo di tenermi quanto più possibile in disparte...! Fatto sta che anche il 2014 è passato, e loro sono rimasti tutt'ora più invasati che mai. Allucinante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho capito che la vergogna che si prova ad essere tdG nasce dal fatto di non condividere intimamente molti insegnamenti assurdi... quando sei sicuro e convinto di quello che dici, la vergogna sparisce.

      Ad esempio, rifiutare il fumo perchè fa male è un concetto da molti espresso con convinzione, rifiutarlo perchè te lo impone la religione è un pò ridicolo.

      Ecco perchè il rifiuto di assaggiare solo una fetta di torta di compleanno è un atteggiamento che mette in imbarazzo molti TdG.

      Elimina
    2. Hai ragione John. Mi ricordo quando ho avuto i figli e ancora frequentavo attivamente, mi sono rifiutata di far provare ai miei ragazzi quello che avevo provato io da bambina e ragazzina. Infatti avevo detto al mio ex marito, allora ovviamente stavamo assieme, che lui poteva pensarla come voleva, ma se avessero invitato i miei figli a qualche compleanno, io li avrei fatti andare, che sarei stata felice dei lavoretti per la festa della mamma e che se lui non era d'accordo poteva far finta di non vedere, ma non avrebbe potuto impedirmelo. E così ho sempre fatto per fortuna. Ma non è stato per nulla semplice

      Elimina
    3. Smetto di fumare perchè divento TDG ...ricomincio a fumare se non lo sono più ...ma che cavolata umana è ? tutto questo vorrebbe dire che è solo puro condizionamento o indottrinamento religioso ..non perchè ho capito il principio e me lo sono fatto mio.

      Elimina
    4. Infatti la maggior parte delle assurde regole dei tdg, non hanno niente di ragionevole e uno le rispetta solo per puro e semplice indottrinamento e condizionamento. Non puoi fare tuo una regola capricciosa e stupida, volta solo ad annullare la personalità del singolo

      Elimina
    5. Un commento al post di Ax80...
      Come si spiega che nonostante le delusioni sulle false aspettative, si continui a seguire addirittura con più zelo :
      Leggere "Dove può portare il desiderio di affidarsi" a questo link (copiare/incollare il lungo link)

      https://books.google.ch/books?id=jlFwDQAAQBAJ&pg=PT37&lpg=PT37&dq=dove+pu%C3%B2+portare+il+bisogno+di+affidarsi&source=bl&ots=hTkr65mkmP&sig=rNd0DQarjmJ9DGVokjdb3NoHYmE&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwjyiKOY3IPRAhUGOBQKHVwrCkYQ6AEIGjAA#v=onepage&q=dove%20pu%C3%B2%20portare%20il%20bisogno%20di%20affidarsi&f=false

      Elimina
    6. (Ax80) Grazie Socrate...! :-)

      Elimina
  10. Posso dire una piccolissima cosa...guarda qui in Sardegna la fonderia l 'hanno aperta da poco...ma pogarirari'"""traduco...per carità..John fai da bravo lo pubblichi....:)

    RispondiElimina
  11. Personalmente sono passato sopra tante regolette/usi e costumi in vista della protezione che a livelli educazionale abbiamo ricevuto.
    L'indottrinamento al tempo stesso protegge perché cmq sia ti fa evitare e questo è buono, specie nel periodo dell'adolescenza quando conobbi i tdg.
    Cravatta, no barba, poco gel, basette corte ecc...va bene, tutto in virtù dei vantaggi di cui beneficiavo.
    Ah, smisi anche di fumare.
    Chiaro che ora continuo a non fumare perché ritengo faccia male e posso evitarlo ma altre cose tipo un po di barba o meno certo che sono opinioni soggettivo, come se Dio ti approva solo se sei ben rasato o cose del genere.
    In sostanza una linea di condotta indicativa per il ns bene la approvo, tutte quelle regolette invece no.
    Mascherare la pedofilia ed essere sotto inchiesta insieme ad altri 4 gruppi religiosi mi fa capire che come gruppo non siamo così diversi dagli altri, ai quali abbiamo puntato il dito per troppo tempo.

    Ps. Senza andare lontano, allo studio di ieri si diceva di non toccare la cosa impara, uscite da essa....e i 9 anni di affiliazione con l'onu come la mettiamo?
    Anche fosse solo per usufruire della biblioteca, supponendo stiano così le cose, non sentivano la responsabilità che qualcuno una volta saputolo si sarebbe turbato non poco??
    Aspetto ancora risposte, se ci sono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami bereano ma forse si è perso un pezzo di commento, quando dici che l'indottrinamento "protegge". Ma da cosa? Non mi sembra che il resto dei ragazzi non indottrinati siano tutti morti o abbiano una vita miserevole. Non capisco da cosa protegga l'indottrinamento. Forse la percezione di una speciale protezione è essa stessa parte di questo indottrinamento?

      Elimina
    2. L indottrinamento protegge solamente dalle verità.

      Elimina
    3. Assolutamente d'accordo con Victor. Che l'indottrinamento protegga è un'assurdità. L'educazione protegge e questa ogni genitore cerca di darla nel migliore dei modi. Indipendentemente dall'essere cristiani,o di altra religione. O atei. Non posso sapere ora che adulti diventeranno i miei figli, ma sicuramente non dipenderà da nessun indottrinamento. Che poi si traduce in ipicrisia

      Elimina

    4. Secondo me l'indottrinamento e' sbagliato ed immorale. Non deve esistere un regime metodico che inculca nella mente delle idee di altre persone.

      Un ambiente sano e' quello che incoraggia ad esprimere le proprie opinioni senza ripercussioni. Dove tutti sono importanti e nessuno si innalza come guida assoluta verso gli altri.

      Piu' penso al metodo usato dell'organizzazione per "istruire" le persone e' piu' mi rendo conto come sia pieno di manipolazione e frutto di strategie ben progettate.

      Secondo un dizionatio indottrinamento significa: Educazione ideologica condotta in modo metodico, così da determinare una persuasione profonda e un'adesione acritica.

      Alcune cose che si notano:

      - Assicurarsi la completa fiducia degli adepti attarverso un imagine pulita e affidabile.

      - Fare il modo che l'adepto consideri l'organizzazione l'unico punto di riferimento, incoraggiando a trascorrere poco tempo con tutto quello che e' al di fuori (parenti, colleghi di lavoro, passioni personali, istruzione universitaria)

      - Fare uso di citazioni di studiosi anche se questi la pensano completamente diversamente. Conosciamo tanti i casi che gli autori delle fondi citate nelle riviste hanno scritto alla societa perche' erano usate erroneamente.

      - Strutturare gli articoli in modo che dopo aver stabilito che l'argomento trattato ha "fondamento" Biblico lo scopo finale sia quello di rafforzare la completa fiducia e dipendenza verso l'organizzazione, creando l'equazione che avere fiducia nell'organizzazione sia indispensabile per essere accettati da Dio.

      - Una volta che tutti questi punti sono applicati col tempo la persona diventa completamente dipendente dell'organizzazione. Questo e' dimostrato da quanto tempo occorre per rimuovere l'indottrinamento e come i pensieri siano per molto tempo influenzati anche dopo anni che si e' lasciati il gruppo.

      Tutto questo perche' usano un metodo di indottrinamento che ormai negli anni hanno perfezionato.

      Elimina
    5. Mi viene un tal nervoso a leggere le vostre esperienze, significa proprio che c'è del metodo dietro, non si tratta di casi isolati o locali, ma una orchestrazione che è partita da sempre dai vertici. Come l'articolo spiega il rinforzo, ora col broadcasting non si sa più con chi prendersela, intanto per non parlare di entità astratte, dalle mie parti una buona dose di queste "perle" su come comportarsi era stata elargita dal sorvegliante Alvaro Somigli, era quello che si lamentava della poca partecipazione alle adunanze di servizio nel periodo gelido invernale (qui al norde) e diceva che non si è mai visto un soldato che non va in trincea perchè fa freddo, e i tdg sono soldati di una guerra teocratica, al massimo al freddo si sarebbero presi una "santa influenza" e poi che nessun soldato al fronte pensa alle vacanze, perchè c'è da salvare vite umane ecc. Era quello che chiamava i giovani fratelli "ammazzapioniere" nel momento che si fidanzavano e alcune lasciavano il servizio continuo. Poi un altro genio qui è stato Alberto Bertone, portavoce dei tdg, quello che allo stadio di Torino era arrivato con un auto da paura e poi dal podio diceva che bisogna mantenere l'occhio semplice e sulla Stampa di Domenica 29/09/1974 a pag. 11 aveva detto riguardo all'arrivo della fine del mondo: "Presto, forse anche nell'autunno del prossimo anno"
      e poi sulla Stampa Sera di Giovedì 29/07/1982
      Perchè annunciate sempre la fine del mondo?
      "Perchè già Gesù l'ha annunciata. Noi non azzardiamo date, ma le profezie permettono di identificare una generazione che noi affermiamo essere questa, iniziata intorno all'anno 1914". E' gente di questo calibro che ha avuto la responsabilità di far sentire in colpa le persone promuovendo comportamenti innaturali.

      Elimina
    6. è perchè bisogna smontare questi esaltati che si credono i prediletti del signore, che creano e hanno creato problemi a tanti...perchè altrimenti sarebbe una gran perdita di tempo per noi tutti , stare addietro a stì buffoni americani .

      Elimina
    7. (sveglio) tutte le regole che hanno messo sono regole di uomini che non provengono da un insegnamento della Bibbia. Aggiungono pesi come facevano i farisei. Però guai a farglielo notare!

      Elimina
  12. In risposta a Victor in special modo.

    Credo di non essermi espresso bene. Grazie per avermelo fatto notare.
    Non sono a favore dell'indottrinamento. Quando ho detto che l'indottrinamento in qualche misura protegge mi riferivo in particolare al sistema educativo insegnato ai tdg nel senso pratico del termine riguardante alcuni aspetti del tipo NON fumare, NON ubriacarti ecc.
    Capisco bene che ogni famiglia ha il dovere di educare i propri ragazzi ma al tempo stesso ricevere una certa linea di condotta che fa molto leva sui sensi di colpa appunto ti fa evitare di praticare tali vizi.
    Evidentemente quando ho conosciuto i tdg (i miei non lo erano) ero troppo giovane e un po' allo sbando (niente di eccessivo, ragazzate) e avevo bisogno di una raddrizzata.
    L'educazione tdg mi ha fatto smettere di fumare, giusto per fare solo un esempio ma al tempo stesso so bene che basta avere un po' di giudizio per farlo, ci mancherebbe!
    Ciò non toglie che per qualche aspetto pratico probabilmente anche alcuni di voi avranno avuto benefici personali pratici che se fosse stato per scelta personale invece non avreste avuto.
    Mi ripeto ancora, non sono più a favore dell'indottrinamento ma se la wts conta un certo tipo di aderenti sarà pur perché nel proprio insegnamento qualcosa di buono lo dovrà pur proporre, no?
    Della serei: sono molto amareggiato e deluso per quanto sta succedendo ma al tempo stesso non posso negare che essere stato tdg attivo non mi abbia dato almeno qualche beneficio, oltre alla convinzione (o meglio, alla speranza) di essere ben accettato da Dio.
    Con questo non consiglio alle persone di intraprendere uno studio biblico coi tdg

    RispondiElimina
  13. (Ax80) Sempre a proposito di condizionamento mentale vorrei evidenziarne uno che secondo me gioca un ruolo fondamentale: la paura. Parliamoci chiaro, quanti Testimoni saranno convinti al cento per cento di NON perire ad Armaghedon...? Io credo pochi, a parte forse, i super invasati. Forse. Quando ero ancora sotto ipnosi avevo sempre, costantemente la paura di non essere abbastanza, accompagnata dal timore di essere distrutto da Dio. E io penso che in fondo questo timore serpeggi in molti, anche se in alcuni casi più o meno celato per paura ("paura", anche qui...) di essere giudicati poco spirituali... Questa continua pressione di non avere certezza matematica della "salvezza" causa un ansia terribile, e penso che molti disturbi emotivi tra "noi" abbiano radice proprio in questo. Dall'altro capo del filo possiamo invece trovare gli invasati di turno che parlano della grande tribolazione come fosse una scampagnata, addirittura con gioia. Ma chissà, forse anche questa è soltanto un altra faccia della paura. Sono contento di essere finalmente libero da tutto questo.

    RispondiElimina
  14. Se si prende troppo sul serio il CD ...ce una forte probabilità che nel tempo ci si ammala a livello mentale ...questo è sicuro al 100%100 ....se questo non accade, vuol dire che non si sono presi sul serio.

    RispondiElimina
  15. Credo che una legge morale è insita in tutti gli esseri umani e il fatto che omicidio,furto,violenze ecc siano condannate in ogni società,da quelle occidentali a quelle tribali lo dimostrano chiaramente. L'apparente successo(numerico) del metodo w.t.si basa essenzialmente su la paura della morte e di Har-Maghedon.Vogliamo parlare dei "nobili" motivi egoistici e promesse elettorali di belle villette per tutti con giardino e pomodorino,lavoro per tutti, giovinezza perenne e possibilità di rivedere i defunti...Si questa fu la trovata "geniale" di Rutherford a differenza delle altre religioni cristiane:niente cielo ma ricompense materiali e terrene!!! Che splendido metodo educativo!! Egoismo allo stato puro!!! Un sistema educativo valido e nobile si basa sulla capacità di ragionare e sull'applicazione di principi nobili nella propria vita. Io devo sapere come agire,decidere,scegliere. Non un talmud di regole costrittive che regolano ogni minimo aspetto della vita. Stile farisaico-w.t. Vi ammiro cari amici perché siete risorti in persone sincere,libere,dotati di buon senso e con il lume della ragione. Amen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giordano Bruno, hai sottolineato un punto interessante, Rutherford ha proposto il sogno americano per tutti, migliorato dalle promesse paradisiache. E' il vero motore che spinge molti all' adesione ai tdg oltre al naturale desiderio di giustizia. Vale specialmente per i territori in nazioni povere distribuendo riviste con disegni di villette e i cesti di frutta in primo piano: fanno leva sui bisogni primari dell'uomo, casa famiglia cibo, ma vale anche nelle periferie delle città americane, dove manca lavoro e faticano a sbarcare il lunario. Questa grande Multilevel Marketing (WTS) promette una casa con tutti i benefit della vita eterna, in cambio di sacrifici attuali, in denaro e tempo, cercando di fare più proseliti possibili, fino a quando si inceppa il meccanismo a causa delle promesse mancate, e non c'è più un ricambio di nuovi elementi che portano denaro e risorse verso i vertici. E un film già visto per molte MLM che hanno chiuso i battenti lasciando gli ultimi arrivati a bocca asciutta, molte non hanno nemmeno un vero prodotto da piazzare, ma spesso sono progetti o promesse, che ovviamente non possono andare in porto perchè altrimenti cessa lo scopo di far guadagnare i vertici o gli ideatori di queste trappole piramidali. Mi spiace solo per coloro che ancora ci sperano, ma l'esperienza mi ha insegnato che il denaro (o premi ancora più elevati) non arriva dal nulla, qualcuno lo deve mettere (gli ultimi polli). Noto però che alcuni tdg si lasciano tentare da queste promesse di guadagni facili, come dire, se lo fa mamma WTS perchè non ci possiamo provare anche noi?

      Elimina
  16. Eravamo tutti malati mentalmente... dentro...MA ora siamo guariti... fuori...ciao...e buone feste..👅👅👅👅👅curiosità.🤔🤔🤔🤔.le festeggiate?......ciao.😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. YES! Avendo fatto delle nuove amicizie... per la prima volta st'anno si festeggia! XD

      Elimina
  17. Eravamo tutti malati mentalmente... dentro...MA ora siamo guariti... fuori...ciao...e buone feste..👅👅👅👅👅curiosità.🤔🤔🤔🤔.le festeggiate?......ciao.😅

    RispondiElimina
  18. Grazie Nikita e buone feste a tutti...Certo che le festeggio!!! È verissimo che Natale ha origini pagane ed è per questo che da neopagano mi diletto...😉😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giordano bruno grazie! Volevo dire che uno è libero di festeggiare o meno, però vorrei aggiungere giusto un' appunto..beeeeeeeeee e.....buone feste....i oooooooooooooo..john dai mettilo..e' ironico... 😂😂😂😂 poi lo sai che scherzo oooooooooooooo...

      Elimina
  19. Comunque , mi ha fatto morire dal ridere Sgarbi ...uno gli ha fatto gli auguri di buon natale ..e lui gli ha risposto : ma auguri di che cosa ? ma buon natale a chi , ma cosa vuol dire ? ma che cavolo di festa è il natale ..? ma fateli a te stesso gli auguri .. capra , capra (((((-:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sgarbi e fortissimo..un periodo avevo come suoneria del tel sgarbi che diceva capra capra..una volta ero in metro stavo andando a lavoro e un certo punto mi guardavano tutti..ti immagini la faccia e io che ridevo da sola..😂 troppo forte..pensa se mi squillava durante un adunanza o in servizio..😂😂

      Elimina
  20. Antonio ex Rosario22 dicembre 2016 14:40

    No,io non festeggio...mi voglio sentire libero di non festeggiare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un obbligo infatti...

      Elimina
    2. Al di la della religione ...considero il natale la festa più ipocrita del anno ...una delle frasi che odio di più è ...A natale si diventa tutti più buoni.. MA CHE FRASE è ?...praticamente è come indossare una maschera ...a natale fermano le guerre un paio di settimane , e poi ricominciano a borbandare ...per non parlare del bisenes economico , la tredicesima cade nel periodo giusto , i prezzi salgono e i consumi aumentano ...Un cattolico disse giustamente : Natale dovrebbe essere tutto l anno.. nel senso che quei principi dovrebbero essere dentro ogni essere umano ...generosità , comprensione , gentilezza , pace , senso del perdono , ...invece è pura emotività ..un fuoco di paglia che si spegne in 2 settimane.

      Elimina
    3. Qui da me si festeggia eccome..ho pure l abito da sera per l occasione e tacco 12..regalini per mio figlio e poi mi diletterò in cucina..auguri a tutti amici miei e divertitevi❤

      Elimina
    4. Personalmente penso che festeggiare o no non sia il punto fondamentale, ma fare qualsiasi cosa si decida, senza l'impressione di trasgredire o con senso di rivincita. Allora, e solo allora si potrà dire di essere veramente fuori. Se io festeggio? Sono sempre stata anticonformista, ma d'animo, da qui Spiritolibero. Indipendentemente da tutto, un clima di festa, non fa male a nessuno. Personalmente non mi interessa molto, vedo più senso x il capodanno, che non ha nessun'origine religiosa. Ma solo per il fatto che non amo le manifestazioni religiose in sè. Di qualunque tipo. Ma auguri a tutti e, come da anni faccio, un bel programma x capodanno, ci sta! Ma è una cosa personale, come chi decide di celebrare il Natale o chi decide di non farlo. Viva la libertà di pensiero e di agire di conseguenza

      Elimina
    5. Comunque sia, uno è libero di festeggiare o meno,ma ovvio che NN seguo nessuna religione..festeggio con uno spirito di stare con gli amici, cosa che prima NN potevo fare e non vedo che peccato possa essere, quindi...DIVERTITEVI...E SGARBI CHE VADA A PASCOLARE CAPRONI COME LUI...BUONE FESTE.JOHN...E COMPANY

      Elimina
    6. A riflessi' statte bbono..mica t avemo detto che non si figlio a mammata..😄 ce mancherebbe..non festeggi il natale per carità..libero di fare come vuoi e nessuna critica su questo.io pure ritengo vergognoso il business commerciale che si fa in occasioni come queste ,per non parlare della ressa che vedi questo periodo ai supermercati che manco ci fosse la guerra che sembra la gente mangi una volta l anno.di solito il natale si collega ai bambini come un periodo di festa soprattutto per loro.poi e vero che a tuo figlio fai sempre regali ma questo e un periodo per loro speciale..chi ha bambini può capirlo ma rispetto anche chi non vuole festeggiare.i miei natali passati da disassociata non erano chissà cosa..giusto per conividere una serata particolare con i tuoi parenti e ora che ho un bambino e un po diverso.gia a capodanno il discorso cambia ..io sono stata pure a ballare da ragazzetta e cmq una serata con gli amici,una reunion e sempre bellissima.una cosa che odio pure sti cenoni che si spendono un mucchio di soldi per due cavolate che si mangiano e poi nemmeno ti godi la cena perché stai nel mezzo del casino di gente che non ci capisci niente.invece una bella cena con gli amici a casa di qualcuno e poi musica e ballo fino a notte fonda..niente di più stupendo..auguri❤

      Elimina
    7. Ema79 ci mancherebbe.. ognuno è liberissimo di festeggiare ciò che vuole ...ma visto che usciamo tutti dal condizionamento WT ...mi chiedo se in parte il natale ( o altre feste ) non abbiano lo stesso effetto con i regali.....esempio ..perchè dovrei fare un regalo a mia moglie proprio nel periodo delle feste ? natale ..san . valentino ecc..(stessa cosa con i figli).....visto l esperienza che abbiamo avuto nella WT ..dico questo perchè in questo sistema è facile uscire dalla porta e rientrare dalla finestra ...prendete quello che dico come un ragionamento umano , non come una predica . ( spero di non essere frainteso)

      Elimina
  21. Visto che il Natale anticamente simboleggiava la rinascita della luce su le tenebre oggi laicamente ho rivalutato questa festa...Chissà se la luce della ragione e delle coscienze non trionfeanno su le tenebre della W.T...Fuoco!!!

    RispondiElimina
  22. Ma intendevo dire 😋se andavate da qualche parte, mica seguire babilonia la grande. ......per quanto mi riguarda quei giorni sono uguali agli altri...cmq..venite in Sardegna..vi fate un giro..al mare e via..ciao buona pomeriggio😉🌺🌻🌹

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preferisco la prox estate se mi ci vuoi....😜

      Elimina
  23. Mi associo a Spiritolibero e aggiungo: il natale lo abbiamo ripudiato anni fa come festa religiosa, perchè l'associazione con la nascita di Gesù è stata fatta solo dopo alcuni secoli, quando si cercò di fondere le usanze romane pagane con quelle cristiane.

    Oggi il natale ha due facce: quella religiosa, fatta di riti e celebrazioni, e quella puramente sociale.

    Non è insolito sentire che molte persone, NON TdG, odiano il natale con le sue ipocrisie e la consuetudine che impone di fare regali. Chi vive in solitudine (costretto dalle circostanze) è amareggiato nel periodo delle feste quando vede le altre persone riunirsi in famiglia o tra amici e lui resta solo...

    L'organizzazione ha aggiunto le sue direttive assurde facendo passare come mancanza di rispetto a Dio anche solo augurare ad una persona di passare "buone feste", facendo finta di dimenticarsi che ogni mese noi auguriamo "buona domenica", "buon weekend", "buone vacanze"...

    Negli ultimi anni anche il mio cellulare si riempiva il 1 settembre con tanti messaggi di "buon anno teocratico", tanto per scimmiottare quello che "ci manca".

    Ora a me del natale religioso o pagano come festa imposta può anche non importare nulla, ma non vedo perchè dovrei condannare chi (ad esempio) attacca le lucine colorate sul balcone e si riunisce con le persone care per stare insieme.
    Non mi sono mai vergognato di augurare buone feste e buon anno alle persone come segno di educazione, mentre mi vergognerei molto (come mi sono vergognato) di dare spiegazioni contrarie con motivazioni assurde.

    Quindi, a chi piacciono gli addobbi colorati e li espone, o a chi ha piacere di trascorrere qualche giorno di ferie con amici e parenti, non vedo perchè non dovrei fare gli auguri a queste persone!

    Leggende? Storie inventate? Benissimo.... forse più in là scopriremo che qualche storia inventata c'è pure tra le cose che ritenevamo vere un tempo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto per far ridere riflex...una volta Pino Caruso diceva che invece di un giorno in cui si è tutti buoni, si potrebbe istituire un "giorno della cattiveria" in cui tutti si sfogassero...e poi cercassero di mostrare amore e rispetto gli altri 364 giorni....
      un'idea....

      Elimina
    2. Levira è proprio così....anche se sono convinto che in quel giorno ci sarebbe una strage.

      Elimina
    3. Fate FESTA! Se non vi piace il natale trovate altri motivi per rallegrarvi con la vostra famiglia o con gli amici, può essere una semplice ricorrenza di una data o il risultato di un esame andato bene. Gli israeliti non se le facevano mai mancare le feste, pure al tempo di Gesù, solo la WTS come una setta puritana ha messo in testa alla gente che non bisogna divertirsi troppo, ma basta leggere la bibbia:
      Pasqua ebraica
      Festa dei pani non fermentati
      Festa delle primizie
      Festa delle settimane
      Pentecoste
      Capodanno Ebraico
      Festa delle capanne
      Festa del Purìm
      Festa della dedicazione del tempio

      Elimina
  24. Anziano riflessivo
    Mi associo al tuo commento John
    Voglio aggiungere quanto è capitato ad un nominato in congregazione alcuni anni fa;
    in occasione del 24 dicembre, dato che il giorno seguente non doveva lavorare sia lui che un un altro fratello, decisero di stare un po insieme con le rispettive famiglie. Furono entrambi ripresi energicamente da due anziani.
    Tengo a sottolineare che non avevano dato il minimo accenno a festeggiare il natale.

    RispondiElimina
  25. (Elisa )
    Anch'io ho una bimba piccola e non mi perderei mai la gioia e la felicità che mi trasmette con i suoi occhi la mattina di Natale .
    Il Natale per me è la festa dei bambini.
    Mi ricordo che un giorno mentre camminavano con i miei , appeso ad un balcone c'era un babbo natale ....sapete questi pupazzetti anche un po bruttini.
    Mia figlia(tre anni all'epoca ) tutta contenta:guarda nonna babbo natale! !!!!!
    Mia madre (ovviamente tdg) :"è finto!!!!".
    Mia figlia:"si nonna lo so quello è un pupazzo "
    Mia madre insiste :" sono tutti finti . Babbo Natale non esiste! !!!!"
    Sapete cosa mi a detto poi mia figlia, " anche se alcuni non ci credono a babbo natale, io si!!!!!"
    Uno dei più grandi psicologi infantili al mondo ,quando gli chiesero se fosse giusto raccontare la storia del natale ai bambini rispose " Chi sono io per togliere loro i sogni? ???"
    Sapete qual'è il momento della mia infanzia che ricordo con piacere ?
    Si proprio il periodo di natale.
    Mi ricordo addirittura com'erano decorate le palline dell'albero.
    All'epoca ancora non eravamo diventati tdg.

    RispondiElimina
  26. Certo ema79...volentieri io sono nel sud Sardegna...fammi sapere...guarda che non sto' scherzando...

    RispondiElimina
  27. ... e non si avvidero di nulla ...
    che tristezza, prego per tutti voi.
    Shalom
    NN

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NN continua a leggerci, ti potrà fare solo del bene...

      Elimina
    2. Grazie NN che preghi per noi, voglio credere che sei veramente preoccupato per la ns distruzione, ma anche io lo sono per te, stai perdendo del tempo prezioso della tua vita su una base scritturale così labile se non fasulla. Ti parlo di logica matematica, non psicologia. Applichiamo l'algebra di Boole (quella che fa funzionare i dispositivi logici che stiamo usando ora) alla scrittura che hai citato: il tempo della fine (chiamiamolo A) è come il tempo di Noè (chiamiamolo B) non si avvidero di nulla, quindi A=B Però se vai sul blog bibbiastoriaescienza vedrai che i carotaggi nel ghiaccio antartico dimostrano che non vi è mai stato un diluvio come quello descritto nella bibbia, anzi in certe zone non è mai piovuto (Mc. Murdo) quindi B=falso=0
      ma se A=B anche A=0=falso. Fino ad oggi questa equazione si è dimostrata vera e son passati 2000 anni, l'unica alternativa è dire che la ricerca scientifica, attuale e verificabile, è meno attendibile di uno testo scritto da non si sa chi nella notte dei tempi. Fai tu.

      Elimina
  28. sono stato uno dei primi a seguire ed a scrivere in questi blog, conosco molto bene le radici anche di infotdg dagli albori diversi anni fa.
    All'inizio mi sentivo finalmente di non essere l'unico ad avere certe idee, ma a cosa serve se queste ci allontanano dall'unica fonte di buone idee? A nulla.
    Il mio livore è ormai sopito e non ha più ragione di essere alimentato, se trovate il vostro equilibrio tutto è meno amplificato e forse manca un po' di quel rapporto diretto con il ns. padre celeste che può farci cancellare i pensieri negativi.
    A suo tempo sono dovuto ripartire da 0 ed è quello che consiglio tutti i cosiddetti "nati nella verità" e mi sa che ce ne sono diversi qui!
    Ma se uno vuole ce la può fare.
    Quello che avete fatto non è da buttare, lo so io come lo sapete voi e soprattutto il ns. padre Geova lo sa molto bene e vi ama.
    Lasciate perdere la psicologia che si lascia riscrivere anno dopo anno con teorie e supposizioni, la mente umana è imprevedibile non è classificabile.
    Shalom
    NN

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NN per diventare TdG a 20 anni mi sono messo contro il mondo intero. Studiando, ci sono sempre stati numerosi punti che non capivo o non mi andavano a genio. Ma dal momento che vivevo in una zona dove sembrava davvero che i fratelli vivessero in un paradiso spirituale, dissi a me stesso che se tutto ciò portava comunque a dei bellissimi risultati, l'insegnamento doveva essere VERO. Vedevo l' "imperfezione", ma ne capivo i confini.
      Avevo 20 anni. Non avevo esperienza di vita. L'opposizione feroce avuta da alcuni familiari mi convinse che ero perseguitato perchè servivo Geova.
      Feci il pioniere regolare, fui nominato servitore e poi anziano. Ho partecipato a comitati giudiziari, ho pronunciato discorsi funebri, sono stato invitato a pronunciare il discorso alla commemorazione, ho svolto dimostrazioni alle assemblee, sono stato ospite alla Betel di Brooklyn ed alla Betel di Roma. Mi sono spostato, ho servito in diverse congregazioni.
      Ho toccato con mano tutte le realtà "belle" ed anche quelle "brutte". Brutte talmente che probabilmente non le hai mai vissute.
      Ho frequentato anche persone "di fuori", ho cercato di capire, ho visto come si reagisce alle difficoltà della vita dentro e fuori la congregazione.
      Quando ho iniziato a capire qualcosa, ho prima dato le dimissioni da nominato... poi con gli anni... un giorno presi la decisione di non frequentare più. Ed è lì che ho capito tante cose che prima non capivo.
      E oggi, purtroppo, so che tu non puoi capire chi scrive qui.. perchè il condizionamento mentale è così forte... che se mi potessi capire non sarebbe un condizionamento.
      Vedo anche il bello ed il brutto di come si vive fuori del "popolo di Dio".
      Dopo quasi 30 anni, sono giunto alla conclusione che quella "verità" ha poco o nulla di verità.
      Il fatto che si sostengano principi come onestà moralità bontà e amore non basta. Tutte le religioni (o quasi) predicano quei valori. Ma pochi aderenti li sostengono.
      L'ipocrisia che c'è tra i TdG è maggiore perchè molti fingono di credere solo per non essere ostracizzati.
      La moglie di un CO ammise in una confidenza che era diventata atea ma dopo 40 anni nel servizio continuo non aveva altra scelta che continuare altrimenti in vecchiaia senza pensione se la sarebbero passata male...

      pertanto... non ho altro da aggiungere... se non che questo "fingersi" credenti è una pratica probabilmente diffusa anche tra le tue cerchie di amicizie o tra qualche tuo familiare.

      Dopo aver raccolto osservazioni da oltre 72.000 lettori, il quadro è abbastanza chiaro.

      Elimina
    2. Gioventù Bruciata29 dicembre 2016 23:08

      Anonimo da ex sei ritornato Testimone di Geova? ho capito bene? ammettendo che abbia capito bene perchè dovrei ritornare in quella setta quando posso scegliere fra migliaia di religioni che mi lasciano vivere?

      Elimina
    3. "Lasciate perdere la psicologia che si lascia riscrivere anno dopo anno con teorie e supposizioni,"
      Come le verità dei tdg insomma....

      Elimina
    4. Nonostante i testimoni di Geova sostengano alcuni buoni principi allo stesso tempo in certi aspetti sono altamente deplorevoli.
      Dividere delle famiglie per divergenze di opinioni e influenzare persone a morire per rifiutare un trasfusione di sangue sono delle azioni sconcertanti in una societa' civile. Una persona normale non vittima di lavaggio del cervello si renderebbe conto dalla grantissima crudelta' di questa organizzazione. Un giorno le loro bugie saranno messe difronte alle loro faccie. Speriamo che un giorno si renderanno conto.

      Elimina
  29. Caro Anonimo sono ancora più che perplesso sui motivi per cui frequenti questo Blog...ma il tuo pseudonimo risponde in parte e per citare la tua bibbia: "non sei ne caldo ne freddo..." Per quando riguarda Geova sarebbe ora che lui tornasse a noi...visto che si è dileguato da troppo tempo..e avrei molte cose da chiedergli a quattrocchi. Nel frattempo vivo benissimo senza di lui è ho trovato una gran serenità quando ho cominciato a farne a meno.Sul fatto che ci ama ho tanti dubbi visto che in nome di una "causa" infinita,continua a essere sordo e cieco alle sofferenze umane. Ma quale amore...non capisco dov'è!! Io vedo o grande impotenza o grande indifferenza e francamente per me non è affatto un problema. Mi è assolutamente indifferente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gioventù Bruciata29 dicembre 2016 23:00

      Giordano Bruno condivido anche le virgole che hai messo. Niente da aggiungere. Anzi la voglio aggiungere: perchè aprire un blog, il loro, dove non sono più disposti a seguire il carrozzone e si lamentano alle spalle?

      Elimina
    2. qualcosa mi dice che NN scrive su TdGonline...

      Elimina
    3. NN i nostri non sono pensieri negativi ..sono pensieri realistici.

      Elimina
  30. John C.
    non scrivo su TdGonline, in verità da parecchio tempo non scrivo sui blog.. e adesso ho ricordato perché ho smesso..
    hai fatto molte cose nella tua vita da quanto scrivi, che sia vero o no solo tu lo sai, purtroppo però ti smentisci da solo nella frase:
    Ho toccato con mano tutte le realtà "belle" ed anche quelle "brutte". Brutte talmente che probabilmente non le hai mai vissute.
    Tu non sai cosa ho vissuto io e non mi conosci, nonostante ciò ti arroghi il diritto di saperlo e di declamarlo davanti a tutti.
    Sgarbi potrebbe risponderti nel modo giusto :)), io mi limito a rivelarti per quello che sei.
    In più, potrei sbagliarmi ma da quanto dici dovresti essere sui 60 anni?
    Mumble mumble... il tuo stilema ti tradisce.. troppo preciso, conciso ma allo stesso tempo logorroicamente moderno. (scusa il neologismo) Troppe virgolette, punteggiatura, c'è qualcosa che non torna nel complesso.
    Per me sei giovane forse istruito abbastanza ma non si impara mai tutto. :))
    x Gioventù Bruciata:
    non ho io la risposta alle tue domande, ognuno deve usare il libero arbitrio come crede, tu devi trovare i tuoi perchè.
    Se preferisci farti condizionare da qualcos'altro ok per me va bene, ma sarai sempre condizionato e mai libero, ricordatelo bene e non è detto che i risultati siano positivi.
    x Giordano Bruno:
    ok vai così, se non hai capito il discorso delle sofferenze e la malvagità pace. Non è il caso di fare apologia su questo.
    Comunque non se è il tuo caso, puoi smentirmi ma questa è la classica affermazione di chi, cresciuto dentro non ha mai capito certi concetti base.
    Unica nota: non siamo una setta, non tratteniamo chi non segue i principi ai quali ha dichiarato di aderire senza riserve, anzi. A questo punto o studiavi molto poco la bibbia oppure che dire... tutti abbiamo dei limiti.
    SHALOM
    NN




    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro pontificatore...ho scritto "probabilmente" non "sicuramente". Io non mi smentisco affatto. Poi se provi piacere nel darmi del bugiardo, continua pure.

      I TdG non sono una setta? Quando nel KS leggi che l'apostasia è Diffondere deliberatamente insegnamenti contrari alla verita` biblica insegnata dai testimoni di Geova (pag. 66), l'organizzazione si autoproclama portavoce di Dio! Non si segue un uomo, è vero. Si segue un gruppo di uomini, i "gloriosi", gli "unti del signore". E se non credi a questo sei un'eretico.

      Se negli anni '70 accettavi un trapianto di organi eri disassociato, se oggi insegni che i trapianti sono tutti contrari alle leggi di Dio, sei un'apostata... e chi contraddice viene espulso.
      Oggi chi parla del problema della pedofilia in congregazione viene disassociato anche tramite "comitati speciali" (sai cosa sono vero?)

      O menti sapendo di mentire, o le tue capacità di discernere il bene dal male sono state completamente azzerate. Mia opinione personale, s'intende. Non sono depositario della verità assoluta, come non lo sono i TdG

      Elimina
    2. Mi dispiace per te ma siete una setta. Certo non puoi essere tu a dirlo, nessuna setta ammetterebbe mai di esserlo.
      Sul non trattenere nessuno sei un grande ipocrita come i tuoi leader. Minacciare il totale ostracismo a chi vuole lasciare la religione per te è essere liberi giusto? "Sei libero di attraversare quel ponte ma se lo fai ti spareremo alle spalle. Ma sentiti libero di attraversarlo quando vuoi."
      La verità caro NN è che qui i tdg li conosciamo bene, non è qui che puoi usare le mezze verità o i giochi di parole per abbindolare il pubblico.
      SHALOM

      Elimina
    3. NN, non sei altro che un Testimone di Geova D.O.C., abbagliato da ciò che ti procura l'illusione di essere al sicuro nelle tue "certezze".
      Bada però che molti eravamo convinti come lo sei tu, con tanto di zelo nel difendere quello per cui avevamo tanto sacrificato perché sinceri.
      Poi, tempo passando, un giorno ti giri e ti rendi conto che il tuo percorso non ha più ne inizio ne fine, in pratica sei perso, non perché TU ti sei perso ma perché le tue "guide" si sono rivelate "cieche", e della peggior specie...
      Parli di lasciar stare la psicologia... Lasciati dire che come tanti altri Testimoni di Geova, non credo che tu te ne sappia qualcosa di scienze della mente, perché altrimenti ti renderesti conto che qualcuno ti stà manipolando tale un burattino...


      Elimina
    4. "Unica nota: non siamo una setta, non tratteniamo chi non segue i principi ai quali ha dichiarato di aderire senza riserve, anzi. "

      Quando abbiamo preso a decisione di aderire avevamo una conoscenza limitata dell'organizzazione. Questo principalmente perche' l'organizzazione presenta una "verita'" molto addomesticata, omettendo i vari insegnamenti (avvolte anche folli) insegnati in passato. Io per esempio ho saputo dopo le varie date (secondo loro insegnate dalla Bibbia) stabilite dell'organizzazione. Ho saputo dopo che Russell per decenni ha insegnato che Dio abbia costruito lui stesso la grande piramide in Egitto per rivelare i suoi propositi (ma quando mai, mah?!?!?)

      Secondo me omettere e' come mentire. Probabilmente tu fai la stessa cosa se vai in servizio. Gli prometti un pezzo di cielo blu alle persone badando bene, di omettere che la tua versione di verita' si e' rivelata sempre fallimentare per lo scorso quasi secolo e mezzo.

      In piu, ti sembra giusto invocare persecuzione quando la tua liberta' religiosa e' attacata. Nello stesso momento sei cosi ipocrita da emarginare persone perche' hanno differenti idee?

      Il mondo non si cambia dichiarando quando siamo giusti noi e sbagliati gli altri. Non si cambia aspettando papa' che ci risolve i problemi. Si cambia se noi tutti facciamo del nostro meglio.

      Sono sicuro che un giorno sara' fuori legge il comportamento estremo dell'organizzazione. Ormai hanno dato, sempre' piu' persone si renderranno conto, che i loro sforzi sono serviti solo a portare ricchezza ai 7 furbetti in sovrappesso in america.

      Io ho fatto quella promessa, ma appena mi sono reso conto che mi ero sbagliato ho fatto marcia indietro. Il mio rapporto con Dio e' uguale. E' cessata solo quello con una organizzazione americana.

      Tu sei un esempio delle diverse persone che stanno aprendo gli occhi finalmente. Infatti disubbidisci il corpo direttivo frequentando persone che hanno aperto gli occhi in questo blog.

      Elimina
    5. Caro NN hai ragione. ...studiavamo poco la Bibbia. Il motivo? Perché lo studio vero si fa sulle varie pubblicazioni della wt, siamo stati incoraggiati a leggerla per anni, ma non a capirla, a quello ci hanno pensato loro.

      Elimina
    6. Riflettevo su una cosa: questo livore e scontento, lo noto più in te, caro NN. Vedi, per lo più qua ci sono persone che, per un motivo o per un altro, non frequentano più, o almeno si stanno preparando a farlo. é quindi logico dire cosa secondo noi non funziona. A volte con più foga, altre meno, ma è comunque sempre un dialogo fra persone che non pensano più che questa sia l'organizzazione di dio. E sono libere di parlare, di sostenere le proprie opinioni spesso molto diverse fra loro. Ma si può fare proprio perchè ora siamo davvero liberi. Se una persona la pensa in modo diametralmente opposto dal mio, può anche esserci uno scambio vivace di opinioni. Ma fondamentalmente, nessuno pensa che una persona, solo per il fatto di pensarla diversamente, sia peggiore di un'altra. O non abbia 'l'approvazione' di dio, ammesso che ci si creda e la si voglia. Vedo più un problema tuo in questo. Vuoi far parte di un'organizzazione del genere? è un tuo insindacabile diritto, figuriamoci. Ma allora non sai che è considerato molto brutto frequentare siti del genere? per qualsiasi motivo lo si faccia. Poi, per carità, hai anche il diritto di essere incoerente, ma non lamentarti se te lo facciamo notare. Ultima nota, a me,20 più 30 farebbe 50, non 60. E poi non si parlava di cifre esatte, al minuto...un po' di elasticità mentale sta bene ovunque, anche a chi sceglie di essere bigotto

      Elimina
  31. Caro Anonimo credo che fare sterili polemiche con te annoierebbe i frequentatori di questo Blog. Io non sono mai andato sui siti T.G.Jorg...so già cosa dicono e andarci a commentare li trovo assolutamente inutile. Ti chiedo ancora:qual'è il tuo scopo? Vuoi portarci sulla "retta" via? Vuoi ricondurci a Geova? Sarebbe come se io pretendessi di fare la stessa cosa dall'altra parte. Con la differenza che qui John ti dà libertà di parola,dall'altra parte ho qualche dubbio...E solo questo dovrebbe far riflettere una persona intelligente... Per quel che riguarda la mia scarsa conoscenza della Bibbia la mia storia "teocratica" è molto simile a quella menzionata da Jhon e oltre a ciò ho cominciato dall'età di 7 anni quando mio padre mi inculco' la "verita" e a 14 anni fui costretto a fare una scelta senza riserve,come la definisci tu. Ho frequentato tante scuole di pionieri e di anziani che nemmeno immagini. Pertanto non darmi dell'ignorante teocratico. Forse potrei rifarti lo studio "biblico" dal libro Verita'...Poi c'è stato un momento della mia vita in cui ho sentito la necessità di leggere altre cose che non fossero quelle che conoscevo a menadito..Ho cercato di allargare i miei limitati orizzonti,di varcare le cosiddette colonne di Ercole,leggendo ed esaminando altri punti di vista..Non ho trovato una verità unica e definitiva ma varie possibilità..E sono curioso e dubbioso ma attento a tutto ciò che sta intorno perché come diceva Guglielmo da Barscheville nel famoso film"Il nome della rosa": le verità appaiono a lampi,e noi dobbiamo essere attenti a coglierle
    ..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NN concludo io ...io credo che tu fondamentalmente della verità per come va intesa nel vero senso della parola .....non te ne frega un bel nulla !!...ami ( come tanti ) solamente l ambiente illusionistico dei TDG .

      Elimina
    2. Che ci sguazzasse pure se e'contento di starci.nessuno anonimo ti giudica come stai facendo tu.ti va di stare in quel mondo di frutta candita?fallo,chi ti dice il contrario.il mondo è bello perché è vario e menomale aggiungo.solo che tu da quello che vedo non vuoi fare una conversazione amichevole ma cerchi di dare stilettate quando ti capita.fa pace cn te stesso.budda diceva che la felicità di ogni uomo sta nel cercarla per cui va e cerca di essere felice e non riversare il tuo malcontento offendendo gli altri.

      Elimina
    3. il TdG non concepisce come "verità" null'altro che ciò che viene detto in sala del regno.

      Un esempio?

      1 milione di testimoni si libera dal vizio del fumo leggendo la Bibbia: "eh ma la verità aiuta le persone"

      1 miliardo di persone abbandona il vizio del fumo grazie a terapie mediche ed a gruppi di auto-aiuto: "è ma questo mondo malvagio verrà distrutto"


      stessa cosa per chi si libera del vizio della droga, del gioco d'azzardo, per chi smette di delinquere...

      avete aiutato 20 persone ad uscire dalla droga? Bene ! Però poi chi ne aiuta un milione... deve essere distrutto perchè non pratica la vostra religione !


      come quei pazzi che vengono qui e pensano che siamo tutti delinquenti, spacciatori e disassociati per le le più disparate amenità... menti piccole piccole e cuori ancora più piccoli (nel senso di limitatezza)

      Elimina
  32. Gioventù Bruciata30 dicembre 2016 03:51

    Anonimo io non mi sono fatto quella domanda per me, ma siete voi che ve la dovete fare. Io i miei perchè li ho trovati leggendo libri seri che mi stanno dando tanta serenità. Trovo invece in voi un senso di ribellione con il vostro CD che vi mettono di fatto nella nostra stessa condizione, con la differenza che noi abbiamo avuto il coraggio di uscirne mentre molti di voi no, preferendo la ribellione alle spalle con dei blog non approvati dalla vostra organizzazione. Se nel blog di "ribellione teocratico" voi fratelli commentaste con i vostri nomi reali sareste disassociati per direttissima come apostati! Vogliamo parlare dell'ipocrisia sempre fra di voi consapevoli? Ormai fra i consapevoli l'argomento del giorno è la vendita delle sale assemblee, ebbene mi è venuto il volta stomaco leggendo di un anziano presente all'adunanza per la risoluzione della vendita che ha ammesso di aver alzato la mano per "adeguarsi" alla massa e poi coraggiosamente posta sul blog l'accaduto definendola una farsa! Cioè si lamenta sul blog per la decisione che ha dovuto prendere per "adeguarsi" perchè era visto da altri anziani, ma poi nel blog si lamenta!!! Siete voi che vivete male perchè costretti a 2 facce, una di apparenza quando siete visti e l'altra di ribellione all'organizzazione di Geova quando avete il pc sotto mano!! Volete fare il complotto come fecero i generali contro Hitler dell'attentato del 20 luglio 1944? Avvisateci quando farete questa operazione "Walchiria" contro il CD che non me la voglio perdere!! Io intanto mi vivo la vita tranquillo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non volevo suscitare cotanto clamore...
      Libri seri, psicologia, eravate un minestrone già prima di uscire, forse prima eravate caldi. Un minestrone freddo non se lo fa nessuno, specie ora.
      Un po' più di ordine mentale, so che non è facile ma con i pensieri di egocentrismo che avete sarà ancora più difficile.
      I wish you happy days if you can
      Shalom
      NN

      Elimina
    2. Ma che ne sai tu di quello che eravamo scusa?
      Parlare di egocentrismo poi, detto da chi si ritiene di essere una minoranza di "giusti" in mezzo al resto della popolazione che verrà sterminata, sinceramente su...
      L'ordine nella mente mettilo anche tu, dai.

      Elimina
    3. Quella dell'egocentrismo valla a raccontare ai tuoi capoccioni, che ne sono maestri...

      Elimina
    4. io non capisco perchè dite di rispettare le direttive degli "unti" (il CD) e poi venite qui a fare i pastori che devono salvare le pecore.
      Questi blog sono per chi desidera liberarsi dalle catene, non per tutti i TdG

      Io posso parlare della mia esperienza perchè l'ho vissuta. Qui molte persone che pensano di essere "pecore nere", scoprono di essere in buona compagnia. Perchè ormai, a livello mondiale, il numero di ex-TdG e di ex proclamatori non battezzati è uguale, se non superiore, a quello degli 8 milioni di TdG.
      Anzi, sicuramente è superiore al numero dei TdG "convinti", se pensiamo che tra gli 8 milioni di TdG una buona fetta "resta dentro" solo perchè battezzata in giovane età, ed uscendo riceverebbe l'ostracismo da amici e parenti.

      Quindi, se la maggior parte di coloro che hanno studiato da TdG hanno capito che è tutta una bufala....

      Elimina
    5. Ti rispondi da solo NN. Qua abbiamo espresso la nostra opinione su quello che dici, ma nessuno ti ha offeso personalmente... Tu ti sei permesso di dire che siamo un minestrone, freddo... Sai cosa? Grazie, si è perfettamente evidenziata la differenza fra noi e persone che la pensano come te. Chi sia il migliore, per la verità poco me ne cale di dimostrarlo a persone che non considero fondamentali per la mia vita. E penso di aver colto il pensiero anche degli altri su questo

      Elimina
    6. E di questo atteggiamento religioso arrogante ne pagano la conseguenza milioni di fratelli e sorelle sinceri che vengono perseguitati ed uccisi insieme ai loro bambini per ubbidire a direttive che Dio non ha mai dato!

      clicca qui per l'articolo su come ubbidire alla WT porta alla morte

      Elimina
    7. NN ... ti preoccupi da aver fatto tanto clamore ? figurati ! ...siamo già stati vaccinati dalla WT . (-:

      Elimina
    8. Caro NN, è evidente che chi sta andando oltre ciò che è scritto sei soltanto tu.
      E' stato qualche rampante CO o anziano 3.0 a incaricarti di riportarci all'ovile, perché loro sono troppo impegnati in inutili adunanze o incarichi?
      E' veramente triste il tuo atteggiamento per nulla attinente allo spirito del Vangelo. Dimostri di mentire in molti aspetti. Non credi che il requisito di giudice non sia contemplato da NESSUN passo scritturale? Che ogni azione di giudizio, dai Comitati Giudiziari sino ai giudizi personali, sono assolutamente non supportati dalle Scritture?
      Da chi ha avuto autorità il Corpo Direttivo?
      Non farci ridere, per favore, che qui c'è gente che ha dato l'anima per la tua organizzazione, e secondo loro non siamo neanche liberi di riprendercela!

      Elimina
  33. Comunque Anonimo (con la A maiuscola) noi saremo pure dei minestroni freddi ma tu sei un brodino di dado "Knorr"(presidente W. T.passato)insisto tiepido...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gente come questa e sprecato il brodo...

      Elimina
  34. ho appena finito di guardare su Focus un documentario che tenta di spiegare le esperienze pre-morte tramite esperimenti scientifici sul cervello, a livello di onde cerebrali.

    Chi affronta un'esperienza pre-morte spesso dopo ne esce cambiato sotto il profilo emotivo.Molti agnostici diventano credenti... anche se è un misticismo fine a se stesso che non li avvicina ad una religione in particolare.

    Esperimenti simili sono stati fatti su persone che scelgono una vita "di vocazione" come le suore carmelitane.
    Ebbene, sembra che i loro processi mentali siano molto simili a quelli di coloro che hanno avuto un'esperienza pre-morte.

    Da ciò che ho sentito traggo le seguenti conclusioni: quando crediamo in qualcosa che non si può dimostrare (ad esempio la fede in una specifica religione) a facilitare o meno questa attitudine è la chimica del nostro stesso cervello.
    Quindi, al di là del condizionamento mentale che possiamo ricevere, sembra che esistano cervelli più predisposti di altri a "credere" tramite puro atto di fede.

    Significa, se ho capito bene, che anche l'attitudine che possiamo manifestare verso un credo qualunque, è influenzata dal nostro DNA e dalla chimica del cervello.

    Roba da psicologi... proprio come cerca di farci capire questo articolo

    RispondiElimina
  35. Gioventù Bruciata30 dicembre 2016 14:06

    Anonimo fai il serio: se vuoi essere salvato ad Armaghedon devi tassativamente:
    1) Obbedire all'organizzazione dei 7 nani ciecamente,
    2) Continuare a contribuire,
    3) Frequentare solo il forum ufficiale dei Tdg.
    Se non segui alla lettera questi 3 consigli che ti vengono dati dai TUOI CAPI (non da noi) ti si applica automaticamente Rivelazione Cap. 3:15,16: "Conosco le tue opere, che non sei né freddo né caldo. Oh, fossi tu freddo oppure caldo! 16 Così, poiché sei tiepido e non sei né caldo né freddo, ti vomiterò dalla mia bocca.
    In sintesi: noi che siamo il minestrone freddo verremo salvati, tu che sei minestrone tiepido sarai distrutto!
    Ed è evidente che sei tiepido!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me non è necessario rispondere in questo modo. A chi piace giudicare, va lasciata la posizione che chiede sul pulpito... altrimenti si cede alle provocazioni e i fondamentalisti che vengono a scrivere qui avranno ottenuto il loro scopo.
      Con un loro commento attirano 100 altri commenti, e di queste risposte, la maggior parte non aiuta il blog a conseguire il suo scopo.

      Elimina
    2. Ad esempio, uno di questi ha postato un commento su "altri lidi" (P.C.) lodandoli perchè" loro" hanno apertura mentale mentre qui si censurano i commenti. Io sorrido... dovrebbero farmi rabbia o pena... ma mi sono diventati indifferenti

      Elimina
  36. Ecco cosa succede a non rinnovare la mente...
    Sempre lì a pensare harmaghedon chi si salva, distruzione di massa.. organizzazione capi, camice nere lunghe larghe strette a colori a strisce a stelle, barba si barba no barba forse, la parte umana dell'organizzazione non possiamo eliminarla.. giusto?? Conviviamoci e pensiamo a come affrontare il presente trasmettendo i principi che Cristo ha predicato non quelli della serie il nome di Dio è misericordia passate sotto la porta ed i vostri peccati saranno perdonati.
    Ragazzi sveglia siamo di fronte ad un passaggio epocale di rinnovamento cosa state a fare sterili polemiche su chi è più bello o brutto simpatico antipatico.
    Andiamo avanti.
    Chiedo scusa se qualcuno si è sentito offeso da ciò che ho scritto.
    Shalom
    NN

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non mi sento offeso... e penso che ognuno abbia il diritto di esprimere le proprie idee. Con i giusti tempi e modi.
      Purtroppo c'è anche chi si ostina a tenere una certa condotta sul blog, e nonostante mi invii decine di messaggi non lo pubblico. Se leggesse le regole del blog capirebbe perchè.

      Detto questo, non mi metto a contendere in materia di fede, perchè non è questo il tema del blog.

      Il tema del blog è un pò "come eravamo, come siamo, cosa vogliamo diventare" riferito al percorso individuale di qualcuno.

      Ecco perchè pubblico i commenti dell'ateo come dell'agnostico o del credente, che sono comunque passati attraverso il culto dei TdG.

      Tu sei ancorato al concetto di organizzazione e di dottrina. Le dottrine a cui abbiamo per anni creduto sono tutte ampiamente confutabili da menti "rinnovate" o meno (607 aev, sangue, similitudini col diluvio, etc) essendoci prove storiche e scientifiche tangibili...

      Ora non vedo perchè uno scafo con falle da tutti i lati, che non galleggia neppure a fare miracoli, io debba (con un atto di fede) tenerlo a galla ugualmente, magari con una gru... solo perchè la mia mente non riesce ad accettare le evidenze e mi costringe a subire la dissonanza cognitiva

      Elimina
    2. Scusami NN ma parli di "noi" quando dici che non abbiamo rinnovato la mente e stiamo sempre a parlare di tutta quella roba li?? Allucinante!

      "Noi" (lo metto tra virgolette perchè, a differenza dei TdG che sono, o fanno finta di essere, un blocco monopensiero non c'è alcun "noi" tra gli ex-tdg) siamo già andati avanti e ci siamo già svegliati, a dire il vero.

      Elimina
    3. Il "passaggio epocale di rinnovamento" avverrà solo quando l'individuo smetterà di lasciarsi coinvolgere da fantasmagorie, e (ri)acquisterà giudizio.

      Elimina
    4. A NN ...non gli interessa un bel nulla di ciò che è vero e di ciò che è falso....credetemi è tempo perso a parlare con lui.

      Elimina
  37. Ecco cosa succede a non rinnovare la mente...
    Sempre lì a pensare harmaghedon chi si salva, distruzione di massa.. organizzazione capi, camice nere lunghe larghe strette a colori a strisce a stelle, barba si barba no barba forse, la parte umana dell'organizzazione non possiamo eliminarla.. giusto?? Conviviamoci e pensiamo a come affrontare il presente trasmettendo i principi che Cristo ha predicato non quelli della serie il nome di Dio è misericordia passate sotto la porta ed i vostri peccati saranno perdonati.
    Ragazzi sveglia siamo di fronte ad un passaggio epocale di rinnovamento cosa state a fare sterili polemiche su chi è più bello o brutto simpatico antipatico.
    Andiamo avanti.
    Chiedo scusa se qualcuno si è sentito offeso da ciò che ho scritto.
    Shalom
    NN

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa NN,tu stai andando davanti a chi o al noi al CD ,conosci qual cosa che noi non sappiamo ,passaggio epocale'o almeno io .fammi capire per favore. Teresa

      Elimina
    2. Gioventù Bruciata30 dicembre 2016 19:47

      Anonimo io non mi sento offeso e per quanto mi riguarda vi auguro di riuscire a fare questo "Passaggio Epocale" perchè in definitiva siete brave persone ed avete diritto ad una religione meno restrittiva. Chissà i miei familiari ritornino a parlarmi grazie alla vostra rivoluzione. Di legarmi a religioni non ci penso minimamente, le religioni hanno dottrine e a queste non credo più per i motivi che ti ha detto John in parentesi.

      Elimina
    3. C'è un principio biblico che dice l'uomo di Dio deve essere" Pronto ad udire,lento a parlare, lento all'ira". Strano che queste argomentazioni NN si trovano v anche sul libro della scuola di ministero.
      L'arte di insegnare è questa ascoltare attentamente l'interlocutore per potere dare una risposta efficace.
      "La vostra ragionevolezza sia nota a tutti gli uomini", questo include, a volte, ammettere che quello che stavamo dicendo era sbagliato, o non migliore delle argomentazioni dell'interlocutore.
      Altrimenti si può agire come quei PIONIERI che percorrono mensilmente decine di territori, costantemente insoddisfatti delle persone a cui predicano, che non rispondono a loro standard di persona interessata.

      Elimina
  38. un anziano commenta sul blog dei "consapevoli" (inconsapevoli)

    Confermo la tua analisi: stiamo diventando un triste spettacolo. Non studenti biblici, ma spettatori passivi di video e discorsi.
    Il problema delle "suggestioni emotive" è che col tempo ci si abitua e poi non hanno alcun effetto. È stato detto di non esporsi alla violenza di film e spettacoli perché ci si abitua, ebbene ci si abitua pure ai video strappalacrime e alle esperienze "incredibili". Io noto solo tanta stanchezza: pochi commenti, servizio al minimo, molti assenti alle adunanze. Il Titanic sta affondando, ma l'orchestra sta ancora suonando, almeno questo succede nei paesi più progrediti.
    (Lucio)


    ma lo capisce o non lo capisce?....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gioventù Bruciata14 gennaio 2017 13:23

      John ormai se la cantano e se la suonano da soli in quel blog. Argomenti simili li avevo scritti anche io lì, ma non li pubblicano neanche!!

      Elimina
  39. Un altro commenta (perle su cui meditare):

    Caro Anonimo dell 17,11
    Innanzitutto vorrei farti notare che neanche per te c'è posto nell'organizzazione di Geova, perchè stai disattendendo la sacra disposizione di non andare a frugare e mettere il naso su siti internet, perchè chi sceglie per te lo impedisce.
    Poi hai citato "i due articoli torre di guardia di queste settimane" ...
    Nota l'articolo "Quanto apprezziamo il Libro di Dio?" ...Si parla molto del Libro di Dio! tuttaltro!
    Prova a contare il termine "Bibbia" in esso contenuto: 10 volte, contro 20 del termine "organizzazione"
    Poi vai al paragrafo 9 ...e medita...
    "Alcuni pensano di poter capire da soli la Bibbia. Gesù però ha nominato lo 'schiavo fedele' come unico canale..."
    In pratica ti sta dicendo che tu non devi pensare di capire la Bibbia, perchè ci pensano 'loro'.
    Un po' come faceva la chiesa cattolica con l'inquisizione e quando proibiva che la blebe leggesse la Bibbia, perchè potevano comprenderla solo 'loro' ...non trovi una grande affinità?
    Ti ricorda nulla le "streghe" condannate al rogo con la Bibbia appesa al collo?
    Mi chiedo: "Cosa ce l'hanno data a fare la Bibbia?" e cosa la distribuiamo a fare, se poi non è nelle nostre capacità comprenderla?
    Analizza ogni tanto l'acqua che scorre nel "canale"!

    Un caro saluto

    PAT

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pingo (Antonio)14 gennaio 2017 11:40

      Ciao Jhon tempo ci vorrà, io spero presto che ti ritroverai questo blog che hai aperto intasato da commenti, che se vorrai vagliare con scrupolo non avari tempo neanche per andare alla toilette, auguri.

      Elimina
    2. x Pingo: Il tempo... mi chiedo spesso oltre al lavorone svolto da John, come facciano molti che scrivono qui, a seguire anche altri blog e siti, è ammirevole la dedizione e lo scopo, ma non è che alla fine ci sentiamo ancora legati alla WTS? Parlo per me, a volte questi blog mi appaiono come una droga, non si vede l'ora di leggere o commentare, però mi rendo conto che dopo aver lasciato la WTS anni fa, ero così contento di avere più tempo libero, eppure noto che alcuni commentano tutti i giorni e a tutte le ore. Non c'è niente di male ovvio, se uno è in cerca di informazioni per capire, ma come ci riescono? Io devo lottare per non farmi prendere troppo la mano, per non cadere nella patologia del "blog addict" con tutte le informazioni sulla WTS che circolano in rete. E' una riflessione personale, non di certo un giudizio su come dedicano il tempo libero le altre persone, uno spunto per capire quanto le ideologie WTS ancora ci influenzano, dato che il tempo è così prezioso.

      Elimina
    3. Complottista, il tuo post mi ha fatto sorridere perché mi ci specchio.
      E ammetto che a volte avrei voglia di mollare tutto e voltare pagina veramente. Lo farò forse un giorno, ma per ora non mi sento di mollare quella che per me è una battaglia contro l'ignoranza. E sapere che non sono solo col medesimo scopo mi da coraggio.
      Frà l'altro ti posso dire che conosco un oppositore francese che gestisce un sito anti-WT a tempo pieno, più ore al giorno, scrivendo pdf scaricabili ogni sera, nei quali fà l'analisi approfondita di argomenti che lui o i suoi lettori propongono - molto di quello che ho saputo del lato oscuro della WT lo devo a lui.
      Non credo che si possa dimenticare del tutto un esperienza forte come quella che abbiamo vissuto per vari anni, e secondo me se ora ci troviamo qui a parlarne apertamente è perché eravamo trà i più convinti e sinceri; ma purtroppo ci siamo resi conto di essere stati traditi, e ciò lascia un amarezza che nessuno può capire meglio di noi.
      Nonostante tutto credo che ognuno di noi abbia anche tempo per cose più piacevoli, ed è bene che sia così.

      Elimina
    4. Per il momento io vivo di rendita avendo perso il lavoro nel 2015 dopo 22 anni in una azienda che ha chiuso, però a liquidato tutto e in più ha dato la buona uscita a tutti ...sono uno parsimonioso ho risparmiato pensando agli imprevisti della vita , senza dare ascolto ai bigotti della congregazione ...e devo dire che ho fatto benissimo ...mi considero molto equilibrato nella vita materiale ...sapevo che sarebbe scoppiata questa crisi partendo dal settore immobiliare ( lavoravo in una azienda nel settore edile , non ho un solo euro di debito con nessuno ( ODIO il debito) con tutto me stesso. .........ed è per questo che ho molto (per il momento) tempo libero per commentare.....questo commento è fatto per allacciarmi al commento di complottista.

      Elimina
  40. Caro Jhon è solo questione di tempo..anche le rocce si corrodono e si modificano. Siamo di fronte a svolte epocali dove l'informazione è uno tsunami dai risvolti imprevedibili. Regimi sono crollati,ideologie evaporate,muri e cortine di ferro sbriciolate,elezione di doppi papi..tutto cambia e si modifica. Vedi che le teocrazie islamiche hanno vietato internet..hanno visto il pericolo mortale dell'informazione. Tra poco anche i vegliardi di Brookling si accorgeranno su la loro pelle quanto internet sia un'arma a doppio taglio. Quando per la prima volta sono andato su internet a digitare Testimoni di Geova,ebbene appena dopo il sito ufficiale, vengono una sfilza di siti dissidenti,eretici e "apostati". Mica male...un bel vaccino antinfluenzale per un profano che di avvicina. E stai sicuro che quelli gia influenzati,si avvicinano a frotte e prima o poi sai quanti.."Svegliatevi"..

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO INSERIRE NEL CAMPO Nome/URL UN NICK con cui firmarsi. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)