Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

martedì 27 settembre 2016

TdG al bando in Russia: da TGCOM 24

Testimoni di Geova al bando in Russia: per le nuove leggi anti terroristiche sono estremisti
La normativa in atto da giugno consente la registrazione di ogni conversazione telefonica e la fine di ogni attività religiosa fuori dai luoghi approvati.

I Testimoni di Geova sarebbero ufficialmente fuori legge in Russia. Il Procuratore Generale della Federazione ha inviato all'organizzazione religiosa una lettera formale prescrivendone lo scioglimento sul territorio russo se "i fedeli non avessero cessato con le attività estremiste". La scadenza per porre fine a queste "pericolose" azioni era posto per il 23 settembre: da quel giorno i Testimoni di Geova non sanno quale sarà il loro futuro.




Prima dell'ultimatum lanciato dalla Federazione erano state approvate da Vladimir Putin delle nuove misure antiterroristiche il 24 giugno. Queste norme servirebbero a sopprimere le attività estremiste ma nella realtà limitano le libertà civili e religiose del singolo cittadino. Con queste leggi si impone alle compagnie telefoniche la registrazione delle conversazioni telefoniche e la consegna delle chiavi di decriptazione al FSB, il servizio di sicurezza federale russo, per i gestori dei servizi di messaggistica, come Facebook. 
Inoltre preghare, predicare e diffondere materiale religioso all'esterno dei luoghi approvati dal governo farebbe scattare multe fino a 15mila dollari e si potrebbe essere denunciati come estremisti.
La Commissione degli Stati Uniti per la Libertà Internazionale Religiosa denuncia come l'accusa di "persona estremista" può includere la pacifica divulgazione di un messaggio religioso e può avere come risultato l'imprigionamento dei membri appartenenti a gruppi non violenti mussulmani e dei Testimoni di Geova. Proprio quest'ultima comunità religiosa è ora al centro della repressione russa. Infatti ora temono forti ripercussioni per non aver cessato di predicare, azione che il governo russo cataloga come "attività estremista".

Un esempio delle preoccupazioni per le nuove leggi repressive è dato da Daria Denisova, manager finanziario e Testimone di Geova, che ha dichiarato: "Purtroppo quello che sta accadendo adesso in Russia ricorda molto quello di cui avevo letto nei libri di storia, qualcosa a cui non vorrei mai si ritornasse". La preoccupazione è molta ed è la stessa comunità a non capire il perché di queste leggi. Denisova, infatti, continua: "I testimoni di Geova non hanno mai partecipato né a conflitti armati, né a manifestazioni e proteste contro il governo".

tratto dal sito: http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/testimoni-di-geova-al-bando-in-russia-per-le-nuove-leggi-anti-terroristiche-sono-estremisti_3033382-201602a.shtml



NOVITA' AL 10 novembre 2016: da jw.org

La Corte Suprema della Federazione Russa pone ulteriori restrizioni al culto dei Testimoni di Geova


Il 18 ottobre 2016 la Corte Suprema della Federazione Russa ha confermato la sentenza di una corte di grado inferiore che impone lo scioglimento dell’ente giuridico dei Testimoni di Geova di Orël con l’accusa di “estremismo”. Questo è il settimo ente giuridico dei Testimoni che le corti russe riescono a sciogliere applicando impropriamente la legge contro l’estremismo al culto dei Testimoni di Geova.

In passato le autorità locali avevano già tentato di chiudere l’ente giuridico di Orël basandosi su prove costruite ad arte. Dopo il fallimento di questi tentativi, nel maggio 2016 il Ministero della Giustizia ha presentato istanza dichiarando l’ente giuridico di Orël “estremista”.

Questo caso è significativo perché l’ente giuridico di Orël è il primo a ricevere una diffida e a essere sciolto da quando il procuratore generale ha inviato una diffida alla sede nazionale dei Testimoni nel marzo 2016.


4 commenti:

  1. Pubblico un aggiornamento importante...

    RispondiElimina
  2. In Russia stanno facendo piazza pulita a favore della "religione di stato"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualsiasi cosa accada ...va a tutto a favore della convinzione del TDG ... perchè se l opera va bene , vuol dire che ce la benedizione di DIO ed esalteranno i numeri , se l opera va male vuol dire che ce lo zampino del diavolo ..inoltre la persecuzione era profetizzata nei tempi della fine......dunque le prossime TW ..strumentalizzeranno questi avvenimenti per pompare ancor di più i fedeli.

      Elimina
    2. Non è ciò che farà Geova con il resto del mondo ad Armaghedon, a favore dei Testimoni di Geova ?

      Elimina

E' OBBLIGATORIO INSERIRE NEL CAMPO Nome/URL (selezionato dal menù "commenta come...") UN NICK con cui firmarsi. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.