Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

venerdì 8 luglio 2016

Essere o non essere...



Il momento che ha cambiato la mia vita: quando ho smesso di essere una Testimone di Geova

(storia di una ragazza e di una scelta diversa...)

Ricordo il primo anno dopo che avevo lasciato la fede dei Testimoni di Geova. Non credo di aver mai visto mia madre piangere così tanto, così spesso. Era convinta di avermi persa e che ero cambiata, non essendo più la figlia che aveva sempre amato e adorato. “Mamma, non sono morta. Sono ancora qui, e sono sempre la stessa. Non devi piangermi.”, le ho detto una volta.


Ma è un modo di pensare che viene radicato in te da questa religione, ed è questa mentalità che rende così difficile lasciarla. Ti viene insegnato dall’organizzazione che una volta usciti si viene corrotti dal mondo esterno e, inevitabilmente, verrai inghiottito dall’abisso dell’egoismo, della meschinità e della falsa felicità. Una vita senza senso di sesso, droga e alcol viene spesso inserita in questo quadro.
E’ questa l’immagine del “mondo” (la parola che i Testimoni usano per riferirsi a tutto ciò che è al di fuori della loro religione) che mi è stata inculcata fin da bambina, ed ero messa in guardia dal coltivare eventuali amicizie con non-Testimoni per questo motivo. Di conseguenza, la maggior parte dei giovani Testimoni crescono segregati nelle loro case e nelle loro congregazioni, per paura di tutto ciò che c’è al di fuori. Se in qualsiasi momento avrai dei dubbi e vorrai lasciare la religione, il tuo isolamento forzato prenderà la meglio e renderà quella decisione inevitabilmente terrorizzante e potenzialmente insormontabile a causa della prospettiva di rimanere da soli e senza una rete di amicizie di supporto che ti possano aiutare in questa decisione.
“Semplicemente, non credo in Dio e nella Bibbia e, di conseguenza, in qualsiasi fede cristiana”
Ho avuto la fortuna di avere dei genitori che mi hanno cresciuta un po’ più liberamente rispetto alla maggior parte dei Testimoni di Geova. Mi è stato permesso di fare amicizia con persone al di fuori dalla mia congregazione. Sono questi amici che sono diventati la mia rete di sostegno e mi hanno dimostrato che le persone del “mondo” sono proprio come le persone della religione dei Testimoni: ci sono tante belle persone come ci sono pure persone orribili, persone felici e persone tristi. Essere un Testimone e seguire le loro dottrine non ti rende automaticamente diverso o migliore di chiunque altro. Sono stata trattata male da più Testimoni che da non-Testimoni.
Sono stata anche fortunata che entrambi i miei genitori mi abbiano incoraggiata a conseguire una buona istruzione, a lavorare sodo a scuola, così sarei anche potuta andare all’università se avessi voluto. La religione dei Testimoni scoraggia l’istruzione che sia più di quella basilare, dichiarando che l’istruzione superiore è una perdita di tempo che potrebbe essere meglio dedicata al “ministero” (una pratica che si ritiene così importante al punto tale che ogni individuo è tenuto a presentare ogni mese una “pagella” con la somma delle ore spese a predicare) e favorisce un atteggiamento materialista ed egoisticamente ambizioso.
In realtà, però, l’istruzione superiore viene scoraggiata perchè è una minaccia per l’organizzazione, in quanto tale educazione potrebbe ampliare la mente di un individuo e aprirla ad un mondo di opinioni al di fuori della religione. E’ anche la ragione per cui sottolineano i pericoli e le ripercussioni di cercare risposte alle domande di fede in qualsiasi posto che non sia la letteratura dei Testimoni, etichettando come “apostasia” qualsiasi opinione contraria. Sono grata ogni giorno per la mia formazione e la mia voglia di imparare e di pensare in modo indipendente, una capacità che ha favorito in me quei dubbi iniziali circa i Testimoni di Geova e mi ha permesso di avere la forza per cercare risposte altrove e non solo nella letteratura di propaganda.
Alla fine, a 18 anni, ho lasciato la religione. Molti ex “amici”, tra cui il mio migliore amico da 10 anni, mi evitano adesso totalmente. Diverse persone hanno cercato di convincermi a tornare nella “verità” (il termine che usano per riferirsi a tutto ciò che fa parte di questa religione). Ho fatto uno sforzo notevole per smettere di usare quella parola, perché so che per me non è la verità, e che il suo uso è solo un sistema di controllo molto simile alla Neolingua di 1984. Ho cercato a tutti i costi di evitare qualsiasi discussione di fede con i Testimoni di Geova con i quali ero ancora in contatto, soprattutto perché non volevo essere costretta in una discussione con loro sulla mia rabbia e frustrazione verso alcune delle loro dottrine.
Più di questo, però, mi fa infuriare il modo in cui è stata messa da parte la ragione più importante per cui ho deciso di lasciare la religione dei Testimoni, perché è la più inconfutabile: semplicemente non credo in Dio e nella Bibbia e, di conseguenza, in qualsiasi fede cristiana. Mentre ho cercato di mantenere il massimo rispetto per le loro credenze e non tentare di predicare le mie, loro si rifiutano di mostrarmi lo stesso rispetto e molti dicono apertamente che ho lasciato la religione così da poter essere libera di fare le “cose del mondo”.
Lasciare la religione dei Testimoni a 18 anni ha cambiato completamente la mia vita. Sono andata all’università, dove ho fatto altre amicizie che mi hanno mostrato che essere nel “mondo” non è male per nulla, e che il dibattito e la discussione sono perfettamente normali. Ho cominciato una vita in cui le mie uniche dottrine fondamentali sono mettere tutto costantemente in discussione, migliorare le mie convinzioni e le mie idee ed essere sempre aperta a quelle degli altri. Ho cominciato una vita in cui ho potuto decidere da sola in cosa credere e non ho paura di chi mi dice che non posso farlo.
tradotto da Victor


* * * * * 
questo è quanto dice la dichiarazione 
universale dei diritti dell'uomo




questo è scritto nel libro KS "Pascete il gregge di Dio"


Si noti che il "peccato" descritto sopra NON è andare contro Dio 
ma contro l'insegnamento dei Testimoni di Geova...


* * * * *


86 commenti:

  1. Cambiamo argomento... e parliamo dei problemi creati da regole assurde

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai John ancor prima di leggere questo post parlavo con una mia cara amica di queste regole montate ad hoc per stravolgere la vita di tutti.fino a poco tempo fa ci abbiamo creduto ciecamente che eravamo guidati dallo spirito di Dio ma da quando abbiamo avuto prove tangibili con i nostri occhi il castello era crollato.siamo stati sommersi da tanta crudeltà che l abbiamo imposta anche ad altri,abbiamo fatto il gioco dei burattinai che ci hanno manovrato per tanti anni a loro piacimento e quando abbiamo reagito si sono ribellati in modo crudele e assassino togliendoci tutto ciò che era più caro al mondo.so bene cosa si prova vista l esperienza del post e il dolore anche se sono passati anni e sempre forte,dietro l angolo ti viene a bussare quando meno te l aspetti e certe volte mi sono chiesta se ho sbagliato in qualcosa ma penso pure che la libertà ha sempre avuto un prezzo e non e la liberta di fare come ti pare come i miei sprezzantemente mi hanno sempre rimproverato ma quella bella di pensare con un proprio cervello e di raggiungere la felicita quella autentica e non quella momentanea che ci hanno sempre insegnato per poi stare peggio di prima.questa sorella ha davvero avuto un bel coraggio nonché la determinazione di portare avanti il suo progetto di vita andando contro tutti e so bene che per lei non e stata una passeggiata perché pure io ho avuto le mie vicissitudini e posso capirla e ho pagato come lei per avere la tanto agognata liberta di pensiero e di agire.ho pianto tanto e pure stamattina qualche lacrima viene giù ma ho pure la soddisfazione che il mio sapere non si e più fermato ad illogiche dottrine ma la mente ha aperto nuovi orizzonti più limpidi ed ora sono davvero contenta.guardo al futuro con più gioia e la mia famiglia e la risposta a chi mi ha sempre denigrato e trattato come una poco di buono se avessi lasciato la "verità"per non parlare di splendide amicizie che mi infondono forza e mi.fanno stare bene come voi.vi voglio bene amici non smetterò mai di dirlo.se da una parte ho perso una madre e ho ora una mia famiglia che mi ama davvero,dall altra parte ci siete voi e come giobbe sono stata ricompensata in modo notevole..non sono più sola!Dio esiste e ci credo sempre di più.

      Elimina
  2. Cari amici,
    Sono stato 45 anni nella cosiddetta "verità" ho dato tutto me stesso per difendere quella che pensavo essere la via giusta, ho rifiutato lavori, passioni , amicizie, ho raggiunto gli apici della Teocrazia, PR, SM e A a soli 24 anni, ho vissuto in 20 anni invidie, corse alla poltrona, adulazione dei CO, comitati farsa, CO che amavano le mazzette, adunanze anziani pre assemblee farlocche dove era già deciso su come usare le contribuzioni, noi eravamo solo burattini che alzavano la mano...ecc. Ad un certo punto della mia vita ho voluto approfondire cosa c'era dietro alla WT ed ho scoperto il marcio, non potevo più stare zitto, ne ho parlato con i miei A. non ho parlato con nessun altro, mi hanno fatto un comitato in contumacia,mi hanno sbattuto fuori, quando mi hanno comunicato la cosa, ho sentito come se una forza invisibile che mi opprimeva se ne andava, ho sentito una leggerezza addosso indescrivibile, oggi mi sento benissimo , ho perso i parenti e gli amici, ma ne ho trovato altri, sono due mesi che non sono più un TG e devo dire che mi sento rinato, un altro uomo, libero, più spirituale di prima e con la vera voglia di predicare ad altri, non quella che ti viene imposta. Vogliono farci credere che al di fuori si vive male, NO è il contrario, è al di dentro che non si VIVE. Io ora servo Yahweh in maniera libera e mi sento più spirituale di prima.
    Voi che siete ancora incatenati, provate su di voi la vera libertà che appartiene ai figli di Dio.

    RispondiElimina
  3. Benvenuto caro Stefano.davvero toccante la tua esperienza.io pure ebbi un comitato alla fast and furious perché ero un fastidio per loro e cosi mi sbatterono fuori su due piedi..ma niente lacrime domande ma solo lapidari e cinici.tagliare con tutto e doloroso e chi sa la mia esperienza te lo può raccontare ma mi ha fatto bene.sono me stessa e la mia testa ragiona con più libertà.ammiro il tuo coraggio e sono contenta per la tua felicita ottenuta.continua a perseguirla.a presto

    RispondiElimina
  4. È da poco che vi seguo. Volevo dire che sto frequentando i testimoni di Geova e sono persone amorevoli e ben disponibili anche con chi non appartiene alla loro comunità. Insieme a mio marito stiamo studiando con una giovane coppia del nord, e la cosa che ci sorprende è che non trovano nulla di male che facciamo lo studio con la nostra Bibbia, una vecchissima ed. Paoline. Oltre ciò vediamo con i nostri occhi quante cose la nostra chiesa non ci ha insegnato o addirittura ci ha insegnato cose sbagliate.
    Termino dicendo che criticare i testimoni di Geova in modo così esagerato, mi sembra fuori luogo.
    Ad esempio il sig. Stefano p. che dice di essere stato per più di 40 anni un testimone di Geova ed ha solo visto ingiustizie tra cui corruzione, bugie, ecc. Come mai ha aspettato così tanti anni per rendersene conto? Se i testimoni di Geova sono solo dei falsi, penso che questa sia una bugia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finalmente un commento che sembra sincero, anche se di parere opposto.
      La maggior parte di chi commenta in questo blog è o è stato Testimone di Geova per diversi anni, forse decenni.
      L'inizio è stato uguale al vostro. Coloro con i quali abbiamo condiviso anni della nostra vita (la maggior parte) non sono affatto persone malvagie o cattive. Anzi, tutto l'opposto, sono persone sincere a cui piace l'idea di vivere in un nuovo mondo dove malvagità e sofferenze non ci saranno più.
      Chi commenta qui non odia la maggioranza dei fratelli e sorelle, ma è stato con loro per anni ed ha loro voluto bene, anzi gliene vuole ancora.
      Ciò che i primi anni non si percepisce, è che l'organizzazione col tempo mira ad instillarti sensi di colpa obbligandoti a ubbidire a regole assurde, come ad esempio rinunciare ad accettare una tessera di partito obbligatoria (nei regimi totalitari) od una trasfusione di sangue (se indispensabile alla sopravvivenza) anche a costo della vita.
      Quando una persona decide di abbandonare l'organizzazione per propri motivi, i suoi familiari vengono incoraggiati a ripudiare tale persona ed a non rivolgergli neppure più un saluto.
      Ovviamente, nessuno è obbligato a leggere i post ed i racconti di vita vissuta narrati dai lettori. Se il contenuto non vi trova d'accordo, evitate di tornare su queste pagine.
      Buon proseguimento...

      Elimina
    2. Salve "Anonimo".
      Vedrai che non ci mancherà molto dall'accorgerti di alcune cose.
      Forse ti ricorderai di questo blog quando ti faranno capire in un modo o nell'altro che la versione della tua Bibbia non vale la loro (le ultime adunanze che ho frequentato prima di lasciar cadere tutto, mi portavo dietro una traduzione "non ufficiale", e qualche tempo dopo venne alle mie orecchie che qualcuno trovò la cosa strana).
      Sappi che più ti inoltri e coinvolgi, e più ti verrà chiesto, pena, come detto da John, i sensi di colpa come mantra.
      E sappi anche che sono molto forti per puntare il dito sulle altre religioni, ma che fanno molto fatica a vedere le travi che stanziano nel loro proprio occhio...
      A buon intenditore...

      Elimina
    3. Gentile anonima, innanzitutto complimenti per come è entrata in punta di piedi e per la garbatezza con cui ha esternato il suo dissenso. Senza voler credere né a noi ne ai TdG che le fanno lo studio, la invito a fare ricerche online sulla storia dell'organizzazione e le sue mutevoli dottrine. Non si fermi alle apparenze. Faccia domande scomode ed indagatrici alla coppia di TdG. Non si faccia fermare dalla famosa frase "per ora non puoi comprendere tutto, ma dopo il battesimo con il tempo capirai". La posta in gioco battezzandosi come TdG è troppo alta. Ma ripeto, non creda a noi. Faccia le sue ricerche online. Si ricordi che la verità non ha paura delle domande, la menzogna invece ne è terrorizzata.

      Elimina
    4. Cara anonima, dico sempre che la bellezza è nell'occhio di chi guarda...e quando siamo diventati tg noi abbiamo visto il bello che desideravamo trovare...e che in molte persone c'era anche, infatti io ho nei tg moltissimi amici che amo molto...
      ma che non esiterebbero un istante a non guardarmi più in faccia se fossi disassociata perchè magari non sono più d'accordo con qualche insegnamento.
      Lo dico con certezza, perché l'ho fatto anch'io, convinta di fare la volontà di Dio.
      Mi ha svegliata di colpo il suicidio di un giovane disassociato, emarginato dalla famiglia e da tutte le persone che dalla nascita erano state il suo mondo.

      Naturalmente i tg sono bravissime persone, per questo vedono il bene in quello che viene loro insegnato. Qui non si parla di loro, si parla di insegnamenti che non rispecchiano la volontà di Dio.
      Io non direi mai queste cose a chi è tg convinto, se sta bene non sarò mai io a creargli problemi...io ci sono stata bene per anni, quando ho cominciato a sentire il disagio è stato un mio percorso.
      Però prima di battezzarsi oggi consiglio seriamente a tutti di approfondire i punti che sono stati evidenziati...e magari qualche altro, di quelli che sono stati ampiamente trattati nel blog.
      Buona vita!

      Elimina
    5. Ciao Anonimo e benvenuto....Qui non si sta facendo altro quello che la WT ( organizzazione dei TDG ) ha fatto per 1 secolo nei confronti di altre fedi religiose , in particolare la chiesa cattolica ...i TDG ( compreso io ) non si sono mai preoccupati di ferire la fede dei cattolici per dire quello in cui si credeva , , adesso che con l informazione viene fatto nei loro confronti , si sentono STRANAMENTE perseguitati e calunniati .....Anonimo se tu credi di avere trovato brave persone e un bel ambiente ( per il momento ) ti invito alla prossima assemblea di battezzarti ...se invece sei alla ricerca VERAMENTE della verità , ti consiglio di prenderti il tuo tempo e fai bene le tue ricerche .......................Prima di attraversare una strada ti guardi sempre a destra e a sinistra , poi attraversi....1 tessanolicesi cap 5 v 21 ....Attenzione !!! accertarsi di ogni cosa, significa non farlo solo con le pubblicazioni dei TDG, ma fare una attenta ricerca della verità...e la strada potrebbe essere molto lunga.

      Elimina
    6. Anonima ....tanti particolari non ti vengono detti quando ti fanno lo studio ..perchè lo scopo è quello di farti innamorare di quel ambiente fatte di brave persone ( i difetti come in tutte le brave famiglie li scopri più avanti )...chi ti fa lo studio non lo fa apposta, ma è solo programmato a fare così ...anche lui è una vittima di vittime.

      Elimina
    7. riflessivo dici bene, ricordo i discorsi di Romodo Dell'Elice chesparava a zero sulla religione cattolica, sull'infallibilità del papa, sulla spasmodica ricerca del denaro delle confessioni americane, sullo IOR e gli scandali del tempo, crisi e diminuzione dei credenti. Oggi sembra che si sia rivoltata la frittata, sono loro a parlare di infallibilità (si accetta e basta) del CD xchè parlano x conto di Dio. Spasmodica richiesta di denaro, scandali su pedofilia ecc. a livello mondiale! Crisi di nominati e diminuzione di crescita. Ad Anonimo gli auguro che apra gli occhi, ma vedo che ha già spento le sue facoltà di ragionare, segue i sogni di altri.

      Elimina
  5. Cara anonima,
    Quando inizi a studiare con i testimoni di Geova, non ti viene detto nulla delle realtà interne, non ti viene detto ad es che al battesimo diventerai socio aderente di un ente legale, non ti verrà detto che se un giorno decidessi di non essere più Tg verrai ostracizzato da tutti, non ti verrà detto che dovrai ubbidire a leggi assurde come ad es. tuo marito non potrà portare la barba o il pizzo. Molte cose interne non le conoscerai mai a meno che un giorno diventerai un Anziano di congregazione. Io ci ho messo tutto questo tempo perché essendoci nato da ragazzo non ti poni certe domande, poi a 20 anni Servitore di Ministero, a 24 Anziano ed è lì che ho iniziato a vedere cosa c'era dietro, non ti verrà mai detto che dopo il battesimo non potrai esternare i dubbi o dire che il CD ( corpo direttivo) non è guidato da Dio, non ti verrà detto che NON potrai leggere siti come questi... E potrei continuare all'infinito....all'interno viene usata una tattica che si chiama LOVE BOMBING , ti chiedo di leggere su Wikipedia il significato e poi capirai...
    Per il momento mi fermo qua!

    RispondiElimina
  6. Anch'io sono una tdg da 45 anni e confermo tutto quanto scritto dai blogger che mi hanno preceduta cara anonima pretenda di consultare lo statuto legale dei Testimoni di Geova, credo che rimarrà sorpresa per lo stupore che mostrerà la coppia che conduce lo studio con lei che probabilmente non conoscerà neanche l'esistenza di questo documento Inoltre chieda per favore se quando si contesta qualche intendimento del CD "apertamente" cosa potrebbe accadere ad un tdg battezzato ( intendimento che con tutte le forze asseriranno fa parte della verità biblica e progressiva) anche se tale potrà come è accaduto per tante altre "loro verità " decadere dietro la scusa che la verità è progressiva
    Personalmente sono convinta che la VERITÀ non progredisce ma è stabile, semmai è il loro intendimento che non è stabile dal momento che asseriscono con spalvaderia che sono guidati dallo spirito santo adducendo a questultimo anche in forma sottintesa la colpa delle loro errate interpretazioni su un intendimento: vedi calcolo generazioni,date sulla fine etc Un consiglio spassionato aprite gli occhi prima del battesimo ne uscite illesi , dopo con molta probabilità ne uscirete con le ossa rotte

    RispondiElimina
  7. Caro anonimo 20.49 le cose stano proprio come dici, tutti siamo stati attirati da questa disponibilità e da questo interessamento piacevole perché dopo tutto il messaggio del Regno non può che essere elettrizzante, ma provate con le persone che vi stanno facendo lo studio a fargli capire che forse non siete più troppo interessati e vedrete con i vs occhi come cambieranno atteggiamento.......ci sono state persone che studiavano che erano in difficoltà economiche e si sentivano coccolate ed anche a volte aiutate , sempre che lo studio progredisse, ma come hanno dimostrato dubbi o rallentato il tutto, sono stati abbandonati senza indugio...quindi vogliamo parlare d'interessamento indotto? Chi vi fa lo studio non si rende conto di questo perché è veramente sincero, ma inspiegabilmente alla percezione dell'abbandono dello studio scatta l'indottottrinamento già insidiato inconsapevolmente che porta al completo disinteressamento degli studenti......io ho frequentato 30 anni e ne ho viste di tutti i colori compresa la mia situazione con un figlio disabile che se scrivessi un libro vincerei il premio Dell'ipocrisia....cmq leggendo questo blog vi renderà più consapevoli e vi aiuterà a prendere anche decisioni più consapevoli al riguardo visto che si tratterà di mettere la vs vita in mano a uomini e non a Dio come vogliono farvi credere......un saluto a tutti del blog....

    RispondiElimina
  8. Un altro consiglio se posso permettermi : Cara anonima si legga qualcosa sulla dissonanza cognitiva se fa ricerche l'argomento lo trova anche su questo blog oppure anche altrove. Quando la maggior parte di noi ha deciso di entrare in questa organizzazione ( nessuno infatti ci ha obbligati) nessuno ci aveva mai ragguagliati su niente. Siamo caduti come in trance e questo stato è durato come nel mio caso almeno quattro decenni, si immagini quanto fosse forte il mio torpore, ma ora che mi sono risvegliata le confesso che non è stato un dolce risveglio, anche se al momento non ho ne rimorsi ne rimpianti, perché una cosa di cui devo essere riconoscente è il fatto che mi hanno sempre incoraggiata a scrutare le scritture e a studiarle (anche se alla fine le devo capire come decidono loro) . Questo mi ha permesso al mio risveglio di potermi confrontare con altre realtà e finalmente scoprire gli inganni. Buon proseguimento

    RispondiElimina
  9. Cara anonima, approfondisci bene ogni cosa prima di intraprendere una strada che si rivelerà piena di scelte obbligate da cui non potrai recedere se non a costo di grandi sofferenze. Fino al battesimo puoi decidere tu senza colpo ferire, dopo cambia tutto e ti ritroverai a dover rendere conto di tutte le scelte che farai. Attenzione quindi, occhi aperti e coscienza accesa. Buona vita.

    RispondiElimina
  10. Sto leggendo i vostri commenti, li apprezzo molto, poiché si comprende dalle vostre parole che diversi di voi hanno e stanno ancora soffrendo.
    Voglio però farvi notare che da quanto ho capito molti che lasciano i testimoni di Geova, lo fanno dopo aver ricevuto qualche torto o magari hanno qualche idea contraria a questa comunità.
    Dico questo perché la coppia del nord che ci fa lo studio e sta qui al sud come supporto per la congregazione, ci ha parlato di un ex anziano che ricopriva grossi incarichi anche alle assemblee, per una divergenza ha abbandonato i testimoni di Geova ed oggi ha addirittura un sito dove muove continuamente aspre critiche contro i testimoni e si unisce spesso con persone che rappresentano una religione che egli come ogni testimone ha sempre rigettato.
    Personalmente insieme a mio marito abbiamo dato una occhiata al suo sito e devi dire che condivido l'idea della coppia che ci fa lo studio; anzi aggiungo che tale sito lo trovo stupido.
    Quindi in rete è difficile fare ricerche su questa religione.
    Al presente vi dico che continuo lo studio e la visione di questo blog, poiché è l'unico che considero degno di essere visto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Continua pure ad informarti...
      Quello che molti qui contestano è la difficoltà ad uscire dai Testimoni di Geova in maniera indolore. È comunque vero che scelte importanti spesso comportano una certa difficoltà a recedere, esempio classico il matrimonio.
      Una cosa che è tipica dei tdG è l'obiezione di coscienza al servizio militare, mi pare che non sia stato qui ancora criticato. Se non ricordo male il primo obiettore italiano fu uno studente biblico internazionale. Anche la non violenza predicata e voluta da Ghandi ebbe purtroppo un prezzo di sangue... È indubbio che essere diversi comporta degli inevitabili sacrifici.

      Elimina
    2. Eh no! cara "Anonimo". Molti stanno aprendo gli occhi sulla vera identità di questo culto che non ha niente da vedere con quello che mostra nelle apparenze. Tutto qui.
      Comunque mi dai l'impressione di non essere chi prentendi di essere...
      Anche perché la tua "cara coppia" ti avrebbe dovuto mettere in guardia subito che si deve stare alla larga da siti e blog che contestano la religione della Torre di Guardia.

      Elimina
    3. Ed ecco dove stanno andando a finire gran parte delle contribuzioni, all'insaputa di (quasi) tutti...
      Notizia fresca:
      http://forum.infotdgeova.it/viewtopic.php?f=26&t=22304&p=335772#p335772 (vedi i link)

      Elimina
    4. Io non ho ricevuto nessun torto così grosso da farmi uscire. Ho semplicemente capito, dopo diverse giravolte dottrinali e recenti scandali della pedofilia, che non è la verità. E quindi me ne sono andato. Lasci stare il sito di politi. Se conosce l'inglese visiti un po' i seguenti siti

      JWfacts
      JWSurvey
      Silentlambs

      Qualcosa di quei siti tradotti in italiano su jwanalyze.wordpress

      Anche il sito infotdgeova

      Poi se vuole fidarsi del "tutti quelli che parlano male sono in malafede"... Beh, auguri. Mi unisco al "uomo avvisato mezzo salvato".

      Elimina
    5. E' normale che il primo passo per uscire è affrontare dei problemi. Per fare un'esempio, finchè un'automobile va perfettamente e non si accendono spie, difficilmente la si porta dal meccanico.
      Ma un banale guasto, una volta aperto il cofano, può manifestare imminenti guasti molto gravi.
      Oppure in medicina, a volte persone che manifestano un leggero malessere, ad una normale visita di controllo, possono spuntare diagnosi di malattie letali.

      Finchè si va d'accordo e ci si vuole bene tra fratelli e sorelle, nessuno indaga o si pone domande.
      Ma quando iniziano i veri problemi (che vanno al di là dello screzio o del torto da parte di un altro credente) allora le persone iniziano a farsi domande ed a mettere tutto in discussione. Ed oggi, nell'era di internet, avere le informazioni che si cercano è molto facile. Ovviamente poi vanno scremate le notizie vere da quelle false, ma pian piano si arriva sempre a capire come stanno le cose.

      A quel punto, se la dottrina ha perso credibilità, e la convivenza in congregazione si è fatta molto difficile, è normale che l'unica via di uscita sia... uscire !

      Elimina
  11. Anonimo delle 8e13, a lavare l'asino si spreca acqua, sapone e tempo ...
    scusa se sono diretto, a te e tuo marito piace sognare, non posso che unirmi a tutti coloro che vi hanno avvertiti. Dopo saranno dolori,in bocca al lupo x tutto :)

    RispondiElimina
  12. Ciao anonima, mi fa piacere sapere che continuerai a leggerci sul blog, ti posso anticipare che prima o poi chi ti fa lo studio cercherà di dissuaderti con l'idea che satana farà di tutto per allontanarvi, ma se ci si ragiona un attimo, vorrebbe dire che controlla le nostre menti per farci sviare su questo blog gli incauti lettori affiliati ai tdg. Lascio alla tua intelligenza le dovute considerazioni. Da quello che scrivi sembra che molti lasciano i tdg per motivi personali, qui potrai leggere invece di problemi ben più gravi all'interno del sistema, gestione e dottrina
    dei tdg. Infine ti chiedo di soffermarti un attimo su quanto astio viene generato verso il cattolicesimo, in special modo ai nuovi studenti come voi. Oggi mi sento a disagio se penso a come ne ho parlato male anch'io, me ne son reso conto grazie ai discorsi con un amico salesiano che fa il missionario (uno vero) in Africa.

    RispondiElimina
  13. ciao Anonima.
    Sicuramente ti riferisci al sito di Rocco P. ed effettivamente non è proprio il massimo per far ricerche, chi ti fa lo studio ti dirà sicuramente che sono gli apostati che odiano i fratelli e sparano a zero sull'organizzazione, ti posso assicurare che non c'e l'hanno con i fratelli ma solo con l'organizzazione che si camuffa da religione tenendo nascosto cio che essi vietano alla comunità.
    vuoi un es.? Hanno sempre considerato le Nazioni Unite come la bestia selvaggia di Rivelazione, ma all'insaputa di tutti dal 91 al 2001 si sono iscritti ad una ONG delle NU per ricevere privilegi ecc. fin quando sono stati scoperti da un giornalista del the guardian ed allora si sono cancellati.
    Un altro es.? hanno azioni su armamenti e su sigarete come la piliph Morris! per non parlare delle profezie non adempiute, la bibbia dice che un Profeta che profetizza e la sua profezia non si adempie è un falso profeta ( vedi es. generazione 1914- fine annunciata nel 1975 ecc.)
    Comunque buon studio i fratelli sono sicuramente bravissime persone purtroppo vittime dell'organizzazione.
    A proposito, se ti battezzerai sappi che lo farai nel nome del Padre del Figlio e dell'Organizzazione formula che è stata cambiata nel 1986.
    un saluto a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Anonima, è senz'altro vero che alcuni lasciano per divergenze personali, come accade in ogni gruppo di persone appena diventa un po' numeroso.
      Qui non ce l'abbiamo con nessuno...la persona di cui parli tu ci interessa molto poco, e le obiezioni sono di tipo strutturale.
      Io ho studiato con tante persone che sono diventate tg. Di una cosa sono fiera, ho sempre detto, anche in predicazione, che il giorno in cui mi fossi accorta che non era la verità, sarei stata pronta a cambiare.
      Sono contenta di poter dire che l'ho fatto.

      Elimina
    2. Se uscire dai tdG significa poi andare a braccetto con certa gente... beh preferisco Ateo, con la A maiuscola.

      Elimina
  14. la lettera ad un certo punto dice: "..molti dicono che ho lasciato la verità perchè così sono libera di fare le cose del mondo".

    Beh, a dir il vero le "cose del mondo" i TdG le fanno tranquillamente. Grazie alla mia attività di sindacato/patronato in una città di dimensioni medie circondata da Comuni di piccola-media dimensione le cose si vengono a sapere prima o poi. E allora accade che:
    quattro TdG sono stati inseriti in un'azienda metalmeccanica dal loro zio (cattolicissimo) che è Presidente della Provincia. Per non destare sospetti sono stati inseriti in 4 reparti diversi fisicamente lontani. Per mimettizarsi ancora meglio partecipano alle battaglie sindacali (e ciò mi fa immenso piacere!) con tanto di attività presso i picchetti davanti ai cancelli.
    Una giovane insegnante di scuola d'infanzia si sposa "nel Signore" presso la Sala del Regno, dove frequentavo da "studentessa", mentre contemporaneamente partecipa ad una campagna elettorale per essere eletta rappresentante sindacale per la Cisl Scuola che ha come referente nel plesso scolastico in questione la Direttrice (cattolicissima) che gli ha facilitato la stabilizzazione nell'organico.
    Un'altra sorella spesso in predicazione con marito e figli è dirigente locale di Confcommercio e partecipa come tale ai tavoli di mediazione con il Sindaco (sono incontri politici a pieno titolo eh!).
    Un fratello in fede in carriera per diventare SdM ha un'agenzia di assicurazione che impiega solo "figli di fratelli" e rigorosamente in nero. Ultimamente gli è stato "consigliato" dall'Ispettore della Compagnia di spostare la sua agenzia altrove perchè forse qualcuno ha spifferato qualcosa all'Ispettorato del Lavoro...
    Alcuni fratelli hanno prenotato per le partite dell'Italia agli europei una stanza in un pub assieme a colleghi di lavoro mentre dicevano alle mogli che andavano a riunioni di lavoro.
    Alcune di queste mogli/figlie di questi zelanti fratelli (inclusi nominati) che vengono di nascosto a frequentarmi per chiedere consigli per risolvere problemi di amministrazione di vita che i loro mariti/genitori le creano mi mostrano le foto di vita mondana che si spediscono tra loro gruppi di 20-45enni (specie donne) di TdG su Fecebook e Whatsup. Si tratta di fotografie dove le allegre ragazze/signore TdG fanno sfoggio delle loro beltà fisiche in bikini dai luoghi di vacanza per poi farsi scrivere sotto commenti di plauso (conditi con qualche versetto biblico per lavare la coscienza....o come marchio di identità di gruppo). E poi via ad organizzare cenette-party per clan di sorelle affiatate per "solidificare la fede" mentre si parla di vacanze, di vestiti, di centri estetistici ecc., con tanto di valutazione meritoria fondata sulle capacità d'acquisto.
    Forse la questione è proprio questa: fare le cose del mondo ma...incartarle nella cornice del linguaggio e dei simboli identitari da Torre di Guardia così come i cofanetti Sperlari di un'antica pubblicità televisiva...

    Baci

    Sbirulina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cari Sandro e consorte il fatto è che qui non vi si sta scoraggiando a studiare le scritture e tantomeno a frequentare i tdg che poi e una vostra scelta personale,bensì a valutare bene tutti i fattori di questa organizzazione e di ciò che comporta se si fanno determinate scelte.sappiamo cosa vuol dire e ne siamo rimasti bruciati per cui il nostro vuole essere solo un consiglio che vuole aiutarvi a riflettere. All inizio e stato tutto bellissimo,la speranza di un nuovo mondo,la resurrezione dei morti,le malattie e la vecchiaia che non ci saranno più,tutte prospettive elettrizzanti e anche noi ci abbiamo creduto visto da fuori il pacco ben confezionato e con un bel fiocco e stato attraente...ma quando poi l abbiamo scartato questo pacco ne siamo rimasti delusi perché non c era quello che ci aspettavamo purtroppo.e stato come quando fai una promessa a un bambino e poi non la mantieni e le conseguenze sono terribili.se come dite che vi informare fate benissimo e vi incoraggio a farlo sempre e a prendere poi una saggia decisione che non vi faccia male ma al contrario vi unisca sempre di più e rendervi felici.e stato un piacere leggervi e se volete chiederci consigli non esitate a farlo noi siamo qui

      Elimina
  15. Anonima ...Quando non sapranno risponderti, useranno il loro strumento difensore ...satana e gli apostati ci odiano...paradossalmente diventano i loro migliori difensori.....come di tutte le religioni organizzate.

    RispondiElimina
  16. Per tornare all'argomento del post, anche io ho visto mia madre piangere e vergognarsi di me, ma vedere mio padre che piange e mi supplica di tornare a casa è indescrivibile. Un paio di anni dopo mia madre malata di fegato si aggrava moltissimo, il trapianto è fuori discussione trasfusione men che meno, la cosa che poteva aiutarla era l albumina derivato del sangue erano gli inizi degli anni 90 e da poco era una cura di coscienza ma gli anziani storcevano il naso,io insistevo tanto anche perché mia sorella piccola aveva solo 11 anni,la cosa che ti stupisce è che meno ti curi più soffri più la tua fede sembra grande più hai da perdere e più ti ammirano,dicevano anche che era una testimonianza verso di me. Alla fine la cura la fece per un po' ma la malattia era troppo avanti e a 48 anni morì con mia sorella che aveva compiuto 12 anni 2 giorni prima. Dicono che la morte ti fa riflettere e infatti capii che essere uscita dai tdg per me era una liberazione ma non ho mai approfondito più di tanto c è voluta anche la morte di mio padre due anni fa, per me dolorosissima a far venire a galla le cose sospese. Una cosa che mi ha fatto molto male è stato che in ospedale c era sempre qualcuno che controllava e sapeva le cure prima di noi figli ma quando fu portato in casa di cura perché stava morendo e ripeto morendo non veniva quasi più nessuno. Poi al funerale i parenti chi ti saluta chi no,fratelli idem allora dici basta chiudi e cerchi di andare avanti. un saluto a tutti



    RispondiElimina
    Risposte
    1. è più facile curare il cancro , che curare l ignoranza.....la WT dovrebbe essere DENUNCIATA per ideologie CRIMINALI.

      Elimina
    2. Cara anonima, tu scrivi questo:


      Voglio però farvi notare che da quanto ho capito molti che lasciano i testimoni di Geova, lo fanno dopo aver ricevuto qualche torto o magari hanno qualche idea contraria a questa comunità.
      Dico questo perché la coppia del nord che ci fa lo studio e sta qui al sud come supporto per la congregazione, ci ha parlato di un ex anziano che ricopriva grossi incarichi anche alle assemblee, per una divergenza ha abbandonato i testimoni di Geova ed oggi ha addirittura un sito dove muove continuamente aspre critiche contro i testimoni e si unisce spesso con persone che rappresentano una religione che egli come ogni testimone ha sempre rigettato.

      in queste parole,puoi già trovare molte risposte utili,seppur in modo INDIRETTO. infatti, questa tua idea, si crea sulla base della VERSIONE DEI FATTI CHE LA COPPIA TI PROPONE. non mi riferisco a Rocco Politi, ovvio,in quanto si è reso effettivamente indifendibile. Ma al fatto che si voglia ( seppur involontariamente) attribuire una certa ASTIOSA MALAFEDE,a chiunque si sia,o sia stato allontanato. La difficoltà emotiva di accorgersi di alcuni meccanismi, sta proprio nella TUA buona fede. Tua,e probabilmente pure DELLA COPPIA che vi tiene lo studio. La versione che loro ti forniscono,infatti, non è farina del loro sacco,ma è una versione che a loro volta altri hanno pubblicizzato loro. Sarà molto difficile che tu possa trovare esposte in bella mostra,le esperienze di coloro che,al contrario di Politi o altri,potrebbero smentire ampiamente tale versione,in quanto,solitamente, proprio per il fatto che non vi è ALCUNA ASTISOSA MALAFEDE,tali persone SINCERE non avranno né voglia, né desiderio alcuno, di cercare una qualche PUBBLICA RIVALSA. Solitamente, cara anonima,il meccanismo che si innesca è esattamente il contrario. Ovvero,che più ti accorgi delle clamorose falle e discrepanze insite nel SISTEMA(e magari nemmeno dei singoli che lo compongono),incomincerai a SUBIRE INCREDIBILI TORTI. quindi, tali torti ,non sono più LA CAUSA per la quale poi si abbandona o si viene allontanati, bensì L'EFFETTO prodotto da una più lucida ed obiettiva PRESA DI COSCIENZA. Ale

      Elimina
  17. Cara anonima dare del bugiardo a chi è vissuto per decenni in una setta religiosa come i Testimoni di Geova non è gentile, lei non conosce niente di ciò che vi e dietro e se ne accorgerà quando e ormai troppo tardi, ma se non vuole credere è libero di farlo ma stia attento a non chiamare bugiardi che dice la verità, verita che ha pagato a sue spese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il vero bugiardo è chi nasconde la verità, non chi la vuole far conoscere......si ricordi che chi le fa lo studio è solo convinto di sapere ...ma tutto ciò che sa deriva dal organizzazione, è un manipolato che senza saperlo manipola altri, con tempo si accorgerà che dentro non cè un vero confronto , ogni cosa viene detta in base a quello che gli altri desiderano sentirsi dire , tu puoi fare solo domande ( limitate ) le risposte te le danno loro , e se non ti convincono , sei in pericolo spirituale e se persisti sei un apostata nelle mani di satana ...funziona tutto così ....tecniche che usava anche vanna marchi ..e tanti altri....altro che la verità vi renderà liberi ...questa è una vera prigionia mentale che in maniera illusionistica da un senso di benessere.....se non fosse così la WT avrebbe già chiuso.

      Elimina
    2. Buon pomeriggio.
      la cosa che dovrebbe farla riflettere,cara @anonima, è con quanto zelo le viene consigliato di soppesare bene tutti i fattori impliciti nella scelta che si sta accingendo a fare,e che questi consigli non vengono da persone estranee alla realtà con la quale si sta approcciando(quella dei tdg),ma da gente che ha vissuto forse per decenni nella cosìdetta "verità", a tutti i livelli e ruoli immaginabili che si possano ricoprire nelle congregazioni.
      qui a scriverle vi sono fratelli e sorelle che un tempo erano anziani,missionari viaggianti,pionieri regolari e speciali,come pure proclamatori che oltre a fare il loro considerevole numero di ore di servizio,dovevano anche provvedere il necessario alla loro famiglia.
      quindi vi sono una marea di personalità che hanno conosciuto sicuramente la parte bella e forse sana,di questa organizzazione,(quella composta da persone sincere e che amano Dio in maniera genuina)ma che si sono anche scontrati con le bassezze e le cose brutte,che i pensieri e le disposizioni prettamente umane,(spacciate per divine)purtroppo fanno nascere nelle comunità come quelle dei tdg.
      non si imputa nulla di male o di sconveniente alle persone che proprio perché in buona fede,con amore e genuinità cercano di "aiutare" altri ad accostarsi a Dio,come quelle che probabilmente le faranno lo studio biblico,ma piuttosto l'ingrippo sta nel fatto che persone ai vertici di questa religione usino risorse umane,economiche ecc. per il proprio tornaconto personale,e che negli anni si sono accumulate notevoli ricchezze e proprietà non a beneficio dell'intera comunità dei tdg sparsi nel mondo, ma invece di pochi "eletti" che gestiscono un ingente patrimonio di beni immobili,donazioni, proprietà, e quant'altro.
      quindi,se permette, l'invito che più volte le è stato rivolto ad accertarsi bene della situazione è quantomeno doveroso,affinché se poi deciderà di proseguire su questa strada ed andare avanti con lo studio avrà così potuto conoscere l'intero "pacchetto" riguardante la società wts che in definitiva è il vero organo dirigente dei tdg.
      sperando in una sua scelta ponderata le invio i miei più cari saluti,
      Fineas.

      Elimina
    3. Esatto, non le stiamo dicendo che le persone che le fanno lo studio sono cattive. È l'organizzazione di cui andrà a far parte che non va, organizzazione che non potrà più lasciare in maniera indolore e dignitosa.

      Elimina
    4. Condivido tutti i vostri interventi e apprezzo la sincerità con la quale l'anonima si esprime- Fino a qualche anno fa cara anonima anch'io le avrei consigliato di non leggere siti diversi da quello ufficiale dei tdg, questo perché essendo dovutamenre indottrinata si contravveniva al "consiglio" dell'organizzazione che ritiene apostata qualsiasi letteratura si allontani dal pensiero del CD che pensa di aver preso due posti : quello dell'Onnipotente e quello di Suo figlio- Non solo, ha anche sostituito il proprio intendimento alla Parola di Dio laddove le era più comodo rendendo per usare le parole di Gesù "la Parola di Dio senza valore", imponendo il suo pensiero- Sì, imponendosi, e facendo sembrare anche con Scritture apparentemente appropriate che ciò venisse direttamente da Dio in quanto convinti di essere guidati dallo Spirito Santo- Dal momento che molti intendimenti fatti da loro nel corso degli anni sono cambiati adducendo il tutto al fatto che la " luce della verità è progressiva", mi domando se sia anche progressiva la guida dello Spirito Santo che tanto invocano nei loro intendimenti- Sì, perché vede due sono le cose: o lo Spirito li guida male mentre pregano per avere sapienza nell'intendimento oppure non seguono correttamente questa guida che sia in teoria che in pratica sostanzialmente non può sbagliare in quanto forza attiva di Dio usata per ispirare gli scrittori biblici, e per creare l'universo e tutto ciò che ci circonda compreso l'uomo! !! Una terza alternativa non esiste e se esiste la pregherei di chiederglielo ai suoi conduttori che saranno ben lieti di fornirle una risposta- Mi scuso per l'azzardo: dovrà poi essere brava Lei a carpire che non sia una risposta preconfezionata dalla wt come sempre accade ma un'obiettiva analisi dei fatti- buon fine settimana e auguri

      Elimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. Mi chiamo Sandro e sono il marito dell'"anonima", stiamo leggendo i vostri commenti e li troviamo sinceri e motivati.
    Quello che stiamo facendo come coniugi è studiare o cercare di capire in minima parte le sacre scritture, cosa che voi sapete meglio di noi, è un impresa ardua.
    Dire che i testimoni di Geova siano veritieri e infallibili è un utopia. Comunque condivido anche lo stupore di mia moglie nell'appurare da siti di ex appartenenti a questo movimento una carrellata di accuse molte volte infondate.
    Leggere questo blog di discussione è piacevole e stimola la mente del lettore (noi inclusi) a fare delle riflessioni.
    Continueremo a leggere i vostri commenti e ricerche in merito.
    Tale cosa l'abbiamo comunicata a chi ci fa lo studio e non hanno nulla in contrario se dovessero fare opposizione, allora sapremo noi come farli ragionare circa la libertà di informazione cui ogni essere umano ha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sandro benvenuto anche a te...il vantaggio che si ha quando si fa uno studio è che ti puoi confrontare meglio rispetto a quando sei battezzato , perchè quando si è battezzati inevitabilmente ti attribuiscono cattive intenzioni , dunque voi potete dire o fare , ciò che a noi non è permesso , perchè verremmo considerati apostati ...e giudicati male ....ora non so in quale argomento siete con lo studio ...comunque sia potreste trattare l argomento sangue ...personalmente potreste andare nel sito.. ifotdg achille lorenzi... dove tratta molto bene quel argomento... potreste dire a quella coppia che navigando in internet vi siete imbattuti in quel sito e che vi piacerebbe analizzarlo con loro ....credimi ce molto da leggere ma ne vale la pena ...e da li potreste già notare la vera mentalità dei TDG...........probabilmente sgraneranno gli occhi, perchè alla parola ex testimoni loro sono allergici (-:

      Elimina
    2. Salve Sandro.
      Ardua impresa quella che vi siete prefissi! ;-)
      E quella dei Testmoni è uno dei 10.000 modi di interpretare la Bibbia.
      Dimmi, quale sarrebbe questa "carellata di accuse molte volte infondate" ?

      Elimina
    3. Anonimo consapevole10 luglio 2016 01:52

      Caro Sandro sono un testimone di Geova da oltre venti anni, quando ho deciso di studiare le scritture e a frequentare le adunanze, la cosa che mi ha più colpito era il dover mettere in pratica nella propria vita i principi biblici,quindi niente immoralità sessuale,disonestà e via dicendo.
      Ti posso assicurare dopo più di venti anni, che la stragrande maggioranza dei testimoni di Geova sono persone sincere, che mettono in pratica questi principi esposti nelle scritture.
      Il problema sorge quando vieni a conoscenza dei lati a dir poco oscuri della Watch Tower,
      ad esempio dei scandali in tutto il mondo nell'aver nascosto i pedofili all'interno delle congregazioni senza mai averne denunciato nessuno alle autorità secolari,
      questo è stato evidenziato dalla Royal Commission Australiana la scorsa estate, che con i dati richiesti
      alla betel australiana ha scoperto oltre 1000 pedofili nell'arco di 60 anni che gli anziani delle congregazioni non hanno mai denunciato alle autorità. ( tieni presente che in Australia ci sono poche decine di migliala di testimoni, e non centinaia di migliala per comprendere meglio la rilevanza del problema)
      Bene a questo punto potresti dire ma a me cosa interessa tutto questo, son cose successe nell'arco di 60anni e poi sappiamo che come esseri umani imperfetti commettiamo degli errori.
      Adesso prova a verificare su Internet da fonti attendibili come possone essere i media tv come la CNN o la BBC, o giornalistiche come The Guardian Mirror Dailymail o dal sito ufficiale della Royal Commission Australiana
      che tutto si può dire meno che siano fonti apostate, prova a parlare con i fratelli che ti fanno lo studio e in Sala del Regno dei milioni di dollari che la Watch Tower è stata
      condannata a pagare e vedi cosa ti risponderanno ( sicuramente te lo anticipo io che sono tutte bugie degli apostati ).
      Vedi alla fine il punto è questo : sei disposto a rinunciare al tuo diritto di libera
      espressione perchè adesso non essendo ancora battezzato ti lasceranno il diritto di esprimerti per non farti scappare, ma dopo come me che non tollero più una organizzazione
      che ha messo al di sopra i suoi interessi, coprendo e insabbiando i casi di violenza su migliaia di bambini, dovrai stare zitto perchè
      se solo ti azzarderai di parlare di queste cose con i fratelli sarai cacciato fuori come il peggiore degli apostati, e chi come me avendo
      quasi tutti i familiari e molti cari amici nella verità oltre a dei rapporti di lavoro con loro, non se lo può permettere perchè sai come viene trattato anche dai propri familiari chi viene espulso bè prova a chiederlo a loro e valuta te la sincerità delle loro risposte.

      Elimina
    4. Cari amici, alla fine ciascuno di noi fa le proprie scelte, come le ho fatte anche io tanto tempo fa, andando contro tutto e tutti.
      Oggi non me la prendo certo con chi mi ha fatto lo studio o con chi mi è amico da tanto tempo. Cerco solo di riflettere sui motivi per cui durante molti anni, ho difeso le mie ragioni chiudendo occhi ed orecchie.
      Va detto, però, che senza internet, 30 anni fa informarsi era quasi impossibile. La realtà che potevo vedere era solo la congregazione, e quella realtà a me piaceva moltissimo.
      Oggi sono pochi coloro che nelle congregazioni vivono sereni e spensierati. A dispetto dei sorrisi di circostanza, le persone depresse aumentano a dismisura. Vedo mogli di nominati con delle patologie psicosomatiche assurde. E vedo tutte queste persone ingabbiate e impossibilitate ad esprimersi. Ma se chiedi a loro, la loro fede è comunque "la verità"...

      Elimina
    5. Comunque, fateci caso.
      Chi arriva a battezzarsi o sono famiglie unite (i genitori studiano, e successivamente tentano di portare al battesimo i figli) o sono persone che hanno alcuni punti di rottura con i propri familiari.

      E' difficile che il singolo componente di una famiglia unita e felice si metta contro i suoi cari per battezzarsi come Testimone...

      Elimina
    6. oramai la crescita è interna , pur di fare un proselito si incoraggia il battesimo dei bambini , oppure la crescita può avvenire in quei paesi dove l informazione non ha ancora preso piede , ....ma la WT alla fine ha sempre ragione , perchè se la crescita aumenta ...Geova benedice ...se diminuisce , siamo vicini alla fine.

      Elimina
  20. Ali di Pietra9 luglio 2016 21:33

    Credo che ci sia un'equivoco di fondo,almeno per la parte di persone che crede in Geova, che quello che uno smette è di continuare ad essere è testimone della Wacht Towers,non di GEOVA.
    FINO a quando si riesce a star dentro prendendo posizione a favore della PURA adorazione bene;altrimenti si può uscire dall'organizzazione.
    "Ma in quanto a noi,non possiamo smettere di parlare delle cose che abbiamo visto e udito".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora stai dentro la chiesa cattolica e prendi posizione a favore della PURA adorazione... Ma che discorsi fai??

      Elimina
    2. Ben detto sono d'accordo

      Elimina
    3. Anonimo...dovresti firmarti !! Grazie !!

      Elimina
    4. Posso dire oggi che, al netto dei sentimenti di livore e rivalsa che provano molti, ed al netto del dolore di alcuni rapporti di amicizia che si rompono (per volere LORO) uscire dopo decenni dall'organizzazione e sentirsi liberi, ti dà una pace ed una serenità che NON avrei mai immaginato.

      alla faccia della loro verità che rende liberi...!!


      *Anonimo...dovresti firmarti !! Grazie !!

      Elimina
    5. la sensazione di tornare a respirare liberamente, senza nessuna costrizione, svegliarsi da sogni non tuoi, ma che si è dato spazio nella propria vita, accorgersi che quindi si stava percorrendo un viaggio non proprio, e riprendere la rotta della propria vita, da una soddisfazione impagabile! Soprattutto xchè, chi si lascia, li si vede x quello che sono. Perdenti, senza carattere e spina dorsale, che si affidano ad altri x trarre uno pseudo conforto dalla loro vita, illusa e illusoria.
      Cessare di percorrere un culto illusorio ed opprimente, da una sensazione impagabile!!

      Elimina
    6. Buongiorno a tutti. In linea con questi ultimi pensieri voglio confessare una cosa: sono stato disassociato da qualche tempo. Se e quando attiverò un altro account dopo quello che non sono più riuscito a recuperare ne parlerò meglio sia a John che a qualcuno di voi, se volete. Le motivazioni? Davvero ridicole. È una storia lunga. Le ragioni non stanno nei classici "peccati" per cui si viene espulsi, ma in qualcosa di davvero "minimo", forse volutamente travisato ed enfatizzato dai miei "anziani". Durante il comitato ne ho davvero sentite di tutti i colori, in quanto a scempiaggini. L'idea che mi sono fatto è che abbiano voluto farmi pagare il fatto di aver accennato a una "sorella" circa i casi di pedofilia e la deposizione australiana di Jackson. "Sorella" che dopo avermi incoraggiato a confidarmi mi ha pugnalato alle spalle, spifferando tutto agli anziani. Durante la prima visita vennero a dirmi se quanto riferito da questa "sorella" fosse vero, cioè se io avessi effettivamente "calunniato" e "parlato male" del corpo direttivo. Le cose ovviamente non stavano proprio come le avevano poste, quindi feci solo una parziale e velata ammissione. Quel tanto che basta per far scattare una vera e propria persecuzione nei miei confronti, sfociata nella disassociazione al minimo pretesto utile. Ora non vado in sala da qualche mese, tantopiu che i miei studi, le mie riflessioni e le mie verifiche mi hanno portato ad appurare che questa non è la "verità" tanto decantata, ma le pressioni familiari per farmi rientrare si fanno sentire. Credo e temo che nel tempo la tattica del senso di colpa ed il ricatto emotivo abbiano la meglio. Andrò al discorso speciale per farli contenti, dopodiché continuerò a temporeggiare fin quanto possibile. Anche se e quando verrò riassociato, voglio mantenere un profilo basso e restare quanto più possibile lontano da questo Circo di scemenze. La vita è una sola, e se è al doppiogioco che mi costringono, il doppiogioco avranno. Comunque, anche pochi mesi distaccato dai loro ridicoli schemi mi ha donato una sensazione di libertà mentale indescrivibile.

      Elimina
    7. io non riesco sempre a mettermi nei panni altrui, sapevo che dissociandoci avremmo perso degli affetti cari, sopratutto "amicizie" (volutamente tra virgolette) splendide che duravano da 30 anni e più... eppure il disgusto è stato così grande che abbiamo preferito perdere anche loro, sopratutto quando abbiamo capito che anche loro sono dei "talebani" convinti...

      adesso, parlare dal mio punto di vista può sembrare semplicistico, non vivendo le emozioni e gli affetti degli altri, ma ad oggi vi posso dire che nessun affetto familiare (penso) riuscirebbe a farmi rimanere in questo culto assurdo.

      Dopotutto ci sono molti esempi di persone che hanno accettato la perdita dell'affetto di un figlio o di un genitore pur di uscire da quel circo di follie !!!

      Elimina
    8. La vedo dura Ax80, proprio perchè stai già ora assaporando questa libertà mentale, riuscire a rientrare serenamente come fosse cambiato nulla
      ha ragione John C, vivresti la situazione come ricatto, poi saresti in perenne conflitto non solo con gli argomenti trattati, i discorsi, ma nei rapporti interpersonali con gli altri, che oso pensare non sarebbero più di fiducia come un tempo, ma appunto con dei "talebani". E poi se vuoi essere riassociato dovrai mostrare dei forti segnali di pentimento, servizio, adunanze
      nessuna lamentela rigare dritto teocraticamente
      insomma. Roba che mi vengono i brividi solo a pensarci. Ti faccio tanti auguri.

      Elimina
    9. Avete ragione, è esattamente come dite, parola per parola... Proprio per questo non so cosa fare... In questo momento il male minore sarebbe rientrare da inattivo, ma è molto dura lo stesso, proprio per i motivi elencati... Spero in una via d'uscita, ma intanto dovrò sorbirmi il discorso speciale solo per fare un favore a loro... Ho già provato a parlargli ma non è servito a nulla, muro contro muro... Proverò ancora, ma non mi faccio illusioni, non mi aspetto niente...

      Elimina
    10. Colomba bianca15 aprile 2017 15:16

      Buonasera AX80..io farei soltanto ciò che mi farebbe stare bene con me stessa,,se tu insieme a loro, a dispetto di tutto, ti trovi bene , allora non farti scrupoli a tornare..ma se stare insieme a loro ti crea disagi interiori..non farti scrupoli a rivendicare il tuo diritto di essere semplicemente te stesso

      Elimina
    11. forse simulare una depressione, che ti spinge a non rientrare affatto, potrebbe essere una soluzione

      Elimina
    12. io rispetto l'opinione di tutti, ma volete mettere il senso di coerenza, coraggio, rispetto di sè che dà il camminare a testa alta con la propria condotta che parla per noi dicendo: io non approvo il vostro ostracismo, la vostra omertà, la vostra ipocrisia!, incrociando con un sorriso il loro sguardo se li incontri per strada, magari salutandoli lo stesso con un cordiale "buongiorno" e costringendoli ad abbassare gli occhi?

      Elimina
    13. Eh sì Colomba, sentire tutte quelle scemenze mi crea disagi interiori, eccome... Avevo pensato a questo, Navigatore, ma solo una volta rientrato, per giustificare l'inattività... Intanto è dura... Il lato positivo è che i miei familiari non mi hanno tolto la parola, preso anche atto della disassociazione per motivi assurdi, ma essendo comunque molto indottrinati si aspettano che rientri, ogni volta che provo a farli ragionare finisce in discussione, non vogliono sentire ragioni sulla loro "verità"... Proprio poco fa, mi è stato domandato se avessi fatto la "Torre di Guardia"... Neanche rientro e già ricominciamo con queste pressioni... La verità è che non voglio saperne più niente delle cretinate scritte su quei giornaletti, e non so come farglielo capire... Oggi torno in sala in occasione del "discorso speciale" e già avverto un senso di soffocamento... Sia perché ormai so che si tratta in gran parte di stupidaggini propagandistiche, sia per le aspettative che ruotano nei miei confronti... Proverò a resistere...

      Elimina
    14. Nel mio caso ho mandato un messaggio a 40 fratelli.
      Probabilmente quando si allarga la platea degli interlocutori il gioco si fa molto più difficile per loro. Mi sono autosospeso in attesa di essere "autorizzato "ad esercitare libertà di parola. Penso che a vedersela solamente con gli anziani li favorisce,Quando gli anziani devono "giustificare"un provvedimento giudiziario o una riprensione non c'è la percezione che il provvedimento vien preso basandosi esclusivamente sulle direttive della filiale,ma non sulla bibbia.
      Come se un giudice non giudicasse secondo la legge,ma secondo i desideri del prefetto.
      Un sistema totalitario.

      Elimina
    15. Ax 80 quello che scrivi è preoccupante per la tua salute fisica. Violentare la propria coscienza è peccato, sono d'accordo con quanto scritto da John, se ognuno di noi anche singolarmente non dà a queste persone un segnale forte , non li potremo mai aiutare né a loro, né a noi stessi. Inoltre, il loro "potere" sarà sempre più forte. Mi dispiace che tu ti senta a disagio. Hai tutta la mia, la nostra comprensione.

      Elimina
    16. Colomba bianca15 aprile 2017 17:30

      Perdonami se aggiungo un ultima cosa...io credo a qualcosa, per esempio alla verità. La verità ti renderà libero. Prova a dirla..così come l hai detta a noi..è sufficiente dire che ti senti soffocare. Io non ti conosco, ma ho figli, marito e amici..non spingerei nessuno a fare qualcosa che induca un senso di soffocamento..se parli con il cuore chi ti ama ti ascolta senza ombra di dubbio..non puoi stare male..non te lo può chiedere nessuno che tivuole bene..questo è solo un mio pensiero..ma tu conosci la situazione molto meglio di me..scusami ancora..un abbraccio

      Elimina
    17. @Ax 80
      Mi dispiace per la tua sofferenza emotiva, non saprei cosa consigliarti.
      Io sono rimasto per 10 anni in congregazione totalmente cinvinto che quella non era la verità. Adesso mi rendo conto che quei 10 anni sono stati buttati via ( non i precedenti 30 durante i quali ero convinto).
      Durante quei 10 hanni il mio tormento interiore si è trasformato in un cancro. Se descrivessi i dettagli capiresti che non è una mia interpretazione che le cose siano andate così, ma non vorrei essere individuato.
      È stata molto dura ma ce l"ho fatta.
      Perciò ti dico di non sprecare energie con persone non potrai mai accontentare. Non le farai mai contente, perciò vivi da subito la TUA vita, perchè sei una persona intelligente e sensibile (da parecchio tempo leggo i tuoi commenti) e non è giusto che gli altri ti trattino in questo modo.
      Auguri per la tua vita carissimo.

      Elimina
    18. Vi ringrazio per il sostegno... Eh niente, ieri sono stato in sala in occasione del discorso speciale... Il lato positivo è che alcuni bravi fratelli che conoscevo mi hanno salutato lo stesso, pur sapendo della situazione... Non erano saluti asettici, ma manifestazioni di profonda empatia, e questo fa piacere... Spero sia chiaro a chi si affaccia al blog per le prime volte che qui non ce l'abbiamo con i singoli Testimoni, ma con un "sistema" che li costringe ad osservare certe regole, anche se alcuni di loro non vorrebbero, e nel cuore sanno che è sbagliato, come dimostra la mia esperienza... Ad una mia stretta familiare è stato perfino detto che i rapporti possono continuare, perché non sarebbe giusto interferire con i legami di sangue... Che sia il segnale di una presa di coscienza collettiva? Io lo spero... Quanto al resto, durante il discorso​ ho provato sensazioni contrastanti... Decenni di condizionamento si riattivano, almeno in parte, quindi cominci inevitabilmente a pensare che forse sei tu ad aver sbagliato tutto, e questo complica ulteriormente le cose... Per fortuna una volta fuori torna la parte razionale... È una continua alternanza, diciamo... Ora c'è una parte di me che vorrebbe chiudere definitivamente, un'altra che vorrebbe intraprendere il percorso per poi rientrare da inattivo... Non avrebbe senso impegnarsi in qualcosa cui mancano le basi per credere ancora, quindi la mia intenzione sarebbe mantenere un profilo molto basso, anche per riprendere contatto con quei (pochi) fratelli a cui sono legato, e che nonostante tutto considero amici... Comunque non so cosa fare, il mio orgoglio mi fa sentire molto combattuto e confuso... Spero che il tempo faccia chiarezza...

      Elimina
    19. @Roberto 62
      Con il messaggio inviato a 40 petsone prima dell'inattivirà...
      SEI UN FIGO!!!
      Complimenti!

      Elimina
    20. Anonima Toscana16 aprile 2017 14:44

      Per AX80 Non credere che questa alternanza non l'abbiamo anche noi!! Per quel che mi riguarda quando sento notizie catastrofiche di guerre penso ancora ad harmaghedon!! Poi ragiono e torno con i piedi per terra...purtroppo più di 50 anni di condizionamento non si possono cancellare in 1 solo anno di risveglio!! Ricordati però che se torni li dentro come inattivo non sarà facile ugualmente..non fosse per i miei figli personalmente avrei già mandato la lettera!!

      Elimina
    21. Ho conosciuto un ex che poi si è fatto riassociare x i figli che erano dentro. Ha resistito poco. Da inattivo andava a dare il contentino agli anziani 1 o 2 volte l'anno. andato realmente in depressione alla fine l'ha fatta finita in maniera tragica. Seppi che ormai diceva in giro, il vero motivo x cui era rientrato, e non credeva + in quel culto, gli fecero terra bruciata. Non ebbe in coraggio di rifarsi una vita a causa della depressione, causata da tutto ciò.

      Elimina
    22. Caro Ax80 io sono uno di quelli che si è fatto riassociare per la famiglia...le tue valutazioni le puoi fare solo tu, io posso dirti che non ci pensavo proprio, ormai ero diventato pienamente consapevole di tutto l'ambaradam, non mi importava granché neanche dei miei perché non li vedevo ne ' lì sentivo,solo che sono abbastanza giovane e pensare di non rivedere più nessuno della mia famiglia come puoi immaginare mi creava forte malessere. L 'ho fatto a dir poco controvoglia, frequentare per più di un anno tutte le adunanze mi rompeva tantissimo...comunque per farla breve, il comitato di riassociazone è stato abbastanza comprensivo, io comunque mi sono sentito malissimo i primi giorni, come ricondotto a forza in gabbia dopo aver gustato la libertà...sono però riuscito a evitare quasi del tutto di uscire in servizio, ho saltato una caterba di adunanze adducendo motivi di salute seri,contribuzioni ovviamente zero attività varie zero, ho la scusa che mia moglie non è una sorella...un profilo molto basso quindi.I primi tempi non la digerivo, adesso ho imparato a gestire la cosa essendo il classico fratello all acqua di rose.so che è un compromesso ma almeno ho riavuto la mia famiglia, purtroppo loro non sono padroni della loro vita e della loro mente.penso di aver scelto il male minore, anche perché i miei ci stavano parecchio male ma ubbidivano comunque alle disposizioni. Ho un paio di fratelli in sala che la pensano come me e coi quali posso sparare a raffica tranquillamente...io per sei anni mi sono fatto il sangue amaro dalla rabbia, adesso sono io che li piglio per i fondelli. Ho postato la mia esperienza per darti un quadro più completo della situazione, in bocca al lupo qualsiasi cosa tu decida di fare.

      Elimina
    23. Ciao Fabio, ti ringrazio per le tue parole, la nostra situazione è identica, anch'io dovrò scegliere il "male minore" per gli stessi motivi, ma una volta capito quanto siano burattini come dici tu è inutile arrabbiarsi, così quando ascolto le loro scempiaggini ho un sorriso misto ad amarezza... Dove trovo la tua esperienza? Se hai un'email la chiedo a John, così possiamo scambiarcela...!

      Elimina
  21. Caro anonimo e Sandro, io sono una ragazza di 26 anni, ho lasciato i TG quando ne avevo 19, nata e cresciuta in una famiglia di TG, nessuno mi ha fatto un torto o altro ho solo capito che non era una religione fatta per me, non mi sono battezzata perché sinceramente L
    Idea di battezzarmi per condurre poi una doppia vita non mi ha mai entusiasmato e sinceramente battezzarmi per poi farmi disassociare o dissociarmi e perdere la mia famiglia non mi sembrava giusto. Sinceramente ho sempre lasciato una porticina aperta ai TG non L ho mai chiusa completante ogni tanto vado in adunanza e partecipo insieme alla mia famiglia, pero vorrei dirvi una cosa, non tutti in questo blog sono qui perché hanno subito un torto e allora vanno in giro gridando "I TG sono tutti brutti e cattivi" sarebbe un comportamento alquanto infantile, penso che un po tutti abbiamo aperto gli occhi su cose che magari all inizi non si notavano nemmeno e non si dava peso. Io lasciai perché già 10 anni fa vedevo che C erano cose che non quadravano, le Preferenze, il voler farti sentire perennemente in colpa per scelte di vita diverse, non poter decidere chi avere come amico,essere obbligati a uscire in serviZio rispondere alle adunanze. È ancora adesso quando vado in adunanza sento persone che mi chiedono perché vado? !Perché frequento se il mio scopo non è il battesimo?! Nonostante io cerchi di andare presentabile il
    Mio Abbigliamento non è consono perché in pantalone non devo andare. (Ripeto io non sono una sorella, non studio) però ci sono anche persone che mi vogliono bene ed è un bene sincero e hanno accettato le mie scelte nonostante non le condividessero. Nessuno è qui perché vogliamo fare accuse infondate su nessuno, quelle che vengono fatte sono più che dimostrabili. Questo è uno spazio che dà voce a tutti starà a voi stabilire dove sta la sincerità, ma prima di prende una qualsiasi decisione prendetevi il vostro tempo e non fate decidere ad altri per voi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia Nonna diceva ....figli miei ..nella vita , fate di vostra testa e pagate di vostra tasca.

      Elimina
  22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  23. Gentilissima coppia che studia. Ho letto volentieri il vostro pensiero e mi fa piacere che mostrate la giusta attitudine informandovi a 360° su quello che state studiando. Chi parla è nato e cresciuto in questa religione, battezzato e ora inattivo, vado anch'io in Sala per la famiglia e per "sentimentalismo" ma anche riconoscenza sincera a persone che conosco da una vita, anche se sono consapevole che una volta uscito del tutto io per loro non esisterei più. Finito il preambolo voglio assolutamente chiarire che non voglio dissuadervi dal continuare a studiare con questa coppia. Conosco benissimo la sincerità di queste persone che si sacrificano andando in altre regioni e spendendo il loro tempo in quest'opera: ho una parente stretta che insieme al marito ha fatto questa scelta di vita e io li ammiro per le loro qualità umane e la loro fede. Se quello che imparate e l'ambiente lo sentite "giusto per voi" forse troverete quello che cercate in questa Organizzazione e forse è giusto provare questa esperienza di vita. Siete liberi; siete ancora liberi di scegliere. Ma non posso esimermi nel mettervi in guardia che nel momento in cui abbraccierete questa fede perderete qualcosa. Forse è difficile per voi comprendere adesso, ma si può riassumere in poche parole: "la libertà di essere se stessi", il mondo dei testimoni di Geova è un enorme macchinario, quando ne fai parte i giorni, le settimane e gli anni sono tutti uguali. È una religione che chiederà a voi tanto, tantissimo, in termini di tempo ed energie e ricordatevi che il tempo è ciò di cui è fatta la vita. Vi accorgerete che questa è una religione in cui quello che fate non è mai abbastanza. Se date 10 vi sentirete dire che potete dare 20, se date 20 potete dare 30 e così via. Il tempo trascorrerà e voi non ve ne renderete neanche conto, sarete sempre in aspettazione di Harmaghedon. E mentre aspetterete Harmaghedon gli intendimenti cambieranno, lo studio che state facendo adesso? Tra 10-20 anni quel libro non ci sarà più e voi magari starete facendo uno studio con un'altra coppia (i "voi" più giovani) su questo nuovo materiale. Così è stato per me che da piccolo, con la mia famiglia, ho studiato sul "Potete Vivere per Sempre su una terra paradisiaca" libro che insegnava che la generazione del 1914 non doveva passare. Ricordatevi solo questo "se questa è la verità i sacrifici sono ripagati dalla vita eterna, ma se questa non è la verità i sacrifici che questa Organizzazione chiede ne valgono la pena?" I testimoni dicono che la fine deve arrivare da 140 anni. Secondo me qui, qualcuno ha sbagliato i calcoli. Comunque buona continuazione. Anonimo222

    RispondiElimina
  24. Ma una domanda che tutti dovrebbero farsi è questa:
    Perché voglio diventare un TDG?

    RispondiElimina
  25. Cari anonimi che state studiando circa un anno fa io mia madre e i miei due figli siamo usciti dall'organizzazione perché ormai dopo trent'anni certe cose già elencate qui erano diventate insopportabili, ma una cosa iniziata all'entrata nell'organizzazione e tutt'ora rimasta e x sempre per me e per noi rimarrà è questa: l'interpretazione generale del proposito di Geova ha appagato le mie necessità spirituali ovvero malattie e morte non ci saranno più, tutti i problemi dell'umanità verranno risolti con il Regno dopo che Geova ci ha lasciati liberi di autogovernarci senza nessuna Sua interferenza e tutto questo mi sembra ancora fantastico e mi aiuta a sopravvivere in questo mondo dilaniato.......ECCO I CARISSIMI DELLA WT NON AVREBBERO DOVUTO ANDARE OLTRE......non dovevano forzare nessuna data Nessuna generazione e via dicendo, niente di niente ma lasciare vivere serenamente le persone aspettando le cose promesse da Dio e non da LORO.....inculcare l'imminente arrivo di Harmaghedon è stato lo stratagemma per tenere le masse incollate a loro , le benedizioni si avranno soltanto appartenendo ai tdg o meglio alla wt e tutto questo lo si percepisce man mano che entri sempre più nel loro ingranaggio , permettetemi diabolico, che non lascia via di scampo.....che la fine venga che siamo vivi o no non importa l'importante e' che verrà , quindi cari studenti continuate pure lo studio se vi appaga e questa conoscenza spero già vi aiuti nella vita di tutti i giorni, ma sappiate quando è il momento di fermarvi, Dio non vuole martiri la wt SI, altrimenti potreste finire su questo blog ma come noi dall'altra parte della barricata.......

    RispondiElimina
  26. La WT dice che è l unica organizzazione che predica il regno di DIO sulla terra .....ok possiamo essere d accordo ..il problema che la WT non si è limitata solo a predicare il regno di DIO ..ma quello di indottrinare la gente e creare seri problemi di coscienza su molte questioni ....ALLORA CARA WT se vuoi rimanere coerente a quel comando PREDICA SOLO IL REGNO DI DIO E la sua venuta, IL RESTO LASCIA pur PERDERE!!! che di guai ne hai combinati anche troppi.

    RispondiElimina
  27. Ma se alla WT non interessa minimamente la predicazione! Ha rimandato a casa coloro che stavano in prima linea in quest opera come Ps missionari beteliti , CO ecc..per mandare avanti le costruzioni !!! Ma per piacere!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla WT interessa eccome la predicazione !

      1 porta nuovi "contribuenti"
      2 tiene occupata la mente degli aderenti

      Mi dirai che alla WT non piace elargire il "dono" a chi predica !

      Ecco perchè missionari e pionieri speciali vengono trasformati in PR che devono mantenersi da soli !!

      Elimina
    2. Come dice Riflessivo è vero che la wt è l'unica organizzazione che predichi il Regno di Dio sulla terra.....la chiesa invece predica invece il Regno di Dio nei cieli...comunquesia non verremo certo giudicati in base a cosa avremo creduto ma in base a cosa avremo dimostrato di essere...quindi alla wt lsciamo che predichi la sua interpretazione come anche alle altre confessioni , visto che c'è ancora per fortuna libertà di parola altrimenti neanche la wt esisterebbe, e lasci agire le coscienze senza le loro forzature arbitrarie che tolgono quella spontaneità che poi servirà come chiave di lettura solo a chi potrà farlo al momento opportuno......ma perché cara wt hai dovuto trasformati in CAS, complicazioni affari semplici?

      Elimina
    3. Naomi ..il regno di DIO è anche una condizione di cuore ....perchè o si no il paradiso sarebbe solo un luogo materiale ...la casetta di legno con la piscina con la palma ecc..e tutti i TDG felici ..... ma se uno non ama già da adesso i principi universali ..in quel paradiso chi ci mettiamo ? dunque la chiesa cattolica non ha tutti i torti nel dire che è una condizione di cuore , il regno di DIO bisogna averlo inanzi tutto come principio nel nostro cuore e già da adesso và manifestato a tutti gli esseri umani.....al di la di tutte le speculazioni e gli indotrinamenti religiosi.

      Elimina
  28. le persone sono attratte dalle persone comuni quelle che dimostrano interesse x loro che fuori in questo mondo x usare il loro linguaggio non esiste.nessuno fuggira'nel leggere questi commenti,come si può credere. Che tutti siano manipolati dal CD? Quello che conta è la base.E poi pensano che Dio non può permettere che il CD sia marcio.tutti siamo bolliti nel nostro brodo.Una parola x Stefano P.Come mai dopo 40 anni che l'hai chiamato Geova,dopo 2 mesi l'ho chiami Yaweh? Anonimo tag.

    RispondiElimina
  29. Cari fratelli so che questo argomento non c'entra con quello che state discutendo ma ho appena visto un video che mi lascia senza parole ,gli avvocati della bufalotta hanno chiesto ai parlamentari del pd un interrogazione parlamentare per quanto riguarda la messa al bando dei fratelli in Russia ,sono disgustata pur di non perdere le loro proprietà sono disposti a tutto.non hanno più paura di niente ,invece noi siamo qui è ci preoccupiamo di perdere amici ,parenti è rimaniamo incatenati ad una società che ormai merita tutto il nostro disprezzo per quello che fa alle persone.non riesco più neanche a leggere le cose che postate tanta è la rabbia loro vanno avanti imperterriti è se né infischiano di quello che pensiamo ,è noi che non sappiamo come poter smascherare queste persone è quello che fanno apertamente ,sono stufa qui le chiacchiere stanno a zero .cosa possiamo fare??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ne abbiamo la forza ed il coraggio dovemmo eliminare dalla nostra vita tutte le persone "dannose", siano essi amici o familiari.

      Per il resto, se volete fare guerra alle religioni "dannose", prima dei TdG ci sono almeno l'isis, l'islam, scientology, bambini di satana, etc...

      Ma davvero pensate di "danneggiare" il culto della watchtower con volantini, trasmissioni TV o altro? Una religione che fa della "persecuzione" il suo mantra, si rafforza PROPRIO con ogni sorta di persecuzione, verbale e fisica.

      Il vero danno lo riceverebbe SE TUTTI coloro che non credono a loro si dissociassero (cancellando dalla loro vita amici e familiari TdG) vivendo la loro vita in modo sfacciatamente FELICE ed ignorandoli completamente.

      Si rafforzano nella persecuzione, si sgretolano nella noiosa routine...

      Ovviamente occorre anche parla chiaro e non nascondersi, un pò quello che ha fatto Victor nella sua vita

      Elimina
  30. Lasciateli entrare alla chiuso detta verità, così una volta battezzati saranno dolori e si ricorderanno delle parole di chi ha cercato di avvertirli

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO INSERIRE NEL CAMPO Nome/URL UN NICK con cui firmarsi. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)