Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

lunedì 25 aprile 2016

Il discepolo scontento


E’ necessario essere attivi, inattivi, ex, appartenere a una qualsiasi religione o non appartenere a nessuna di esse, per essere contenti?

Questa storia non si sa fino a che punto sia reale. Ogni volta che si racconta, è arricchita o spogliata di particolari. Potrebbe essere la storia di tanti e di pochi. L’unica cosa certa è la sua morale. E’ la storia di un giovane, che insoddisfatto della sua vita, si separa da suo padre e dagli affetti più cari. La sua anima è vuota. Per scoprire qual è il suo Sé interiore, decide di vivere con gli asceti. Accetta di diventare discepolo di uomini colmi di abnegazione e ostili ai desideri della vita. Dopo aver soppresso i suoi sensi e i ricordi del passato, scopre che nessun tentativo è valso per fargli conoscere il Sé. Amareggiato e deluso perde ogni speranza. Il discepolo scontento, ha imparato che non si può imparare nulla.
Quando viene a sapere di un maestro saggio, abbandona ogni cosa e si unisce a lui. Diventa suo discepolo. Dopo aver conosciuto i suoi insegnamenti...
leggete questo racconto su questa pagina:
Uno degli articoli più belli che abbia mai letto sul senso della vita...

"Chi appartiene a una religione, deve rendersi conto che la presenza di un vescovo, un sorvegliante, un prete, un pastore, un monaco, un anziano, un missionario, un pioniere, un papa, un patriarca, un sinodo, un corpo direttivo, è irrilevante per la propria fede e la propria spiritualità. La vita è la nostra e ognuno è responsabile delle sue scelte"...

Un articolo che potrà donare la serenità a molti...


* * * * *




Stai leggendo questa pagina da un cellulare?



oppure:







4 commenti:

  1. A me è piaciuto molto questo articolo... che ne pensate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, l'avevo letto su inattivo...nessuno può fare il nostro percorso. Gli altri possono solo fornirci materiale di riflessione, niente di più.
      Per questo un'organizzazione religiosa è quanto di più lontano dalla spiritualità possa esistere.

      Elimina
    2. Anch'io lo avevo già letto. Trovo interessanti molti articoli di quel sito, questo mi piace meno. Comunque, se deve essere di aiuto per far lavorare le nostre menti, ben venga.

      Elimina
  2. Gioventù Bruciata23 marzo 2017 22:48

    Posto un interessantissimo documentario sul Vangelo di Giuda.
    Mi sono sempre chiesto come mai Giuda essendo a contatto diretto con Gesù abbia avuto il coraggio di tradirlo, cosa inimmaginabile per un sano di mente e facendolo passare per l'apostolo traditore.
    Da questo vangelo si evince che invece era l'apostolo prediletto di Gesù!! ( e si spiega anche l'olocausto da parte di Hitler verso gli Ebrei)
    buona visione:
    https://www.youtube.com/watch?v=xbdzHDir4rE

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO INSERIRE NEL CAMPO Nome/URL (selezionato dal menù "commenta come...") UN NICK con cui firmarsi. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.