Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

domenica 27 marzo 2016

Siamo i soli ad essere onesti?




I Testimoni di Geova sono più onesti e morali dei non credenti?

Tradotto da "Victor"





Quando io e mio marito abbiamo smesso di frequentare le adunanze, ci siamo iscritti ad un torneo di softball. Questo ci ha dato l’opportunità di conoscere altre persone e sostituire gli amici che avevamo perso. La prima cosa che abbiamo notato era quanto queste persone fossero piacevoli, dedite alla famiglia e oneste. Non avevo paura di lasciare i miei effetti personali incustoditi. In realtà, molti lasciavano anche i loro telefoni e portafogli in panchina. In quel momento, mi sono resa conto che i non credenti erano persone oneste.
Questo è stato un po’ uno shock, perché mi è stato insegnato, fin dall’infanzia, ad aver paura di quelli al di fuori dell’organizzazione. Se fossi rimasta tra le quattro mura dell’organizzazione di Geova, sarei stata protetta dal male. La paura era un sistema per impedirmi di uscire...










Immagine in alto: I Testimoni di Geova instillano una paura estrema della morale del mondo (Svegliatevi! 8 Agosto 1993)

Vengono continuamente narrate esperienze, nei discorsi o nelle riviste, che promuovono l’idea che solo i Testimoni di Geova sono persone morali, affidabili e oneste. E che, se ci si associa con i non credenti, si potrebbe finire con l’essere maltrattati.
Uno di questi è l’articolo della Torre di Guardia del 2009 sulle “preferenze personali”:
Scelta delle compagnie
Stare in compagnia di chi non condivide la nostra fede è semplicemente un fatto di preferenze, o chiama in causa dei princìpi biblici? Una sorella voleva andare a una festa con un ragazzo che non era un cristiano. Per quanto fosse stata avvertita dei pericoli, ritenne che era suo diritto partecipare alla festa e quindi ci andò. Poco dopo essere arrivata le fu offerto un drink al quale era stato aggiunto un forte sedativo. Si svegliò diverse ore dopo, solo per scoprire che il suo cosiddetto amico l’aveva stuprata.
Vengono spesso fatte accuse del genere e generalizzazioni nei riguardi dei non Testimoni. Si noti come la seguente Torre di Guardia parla della corruzione:
La nostra società è caratterizzata da egoismo e avidità. In un ambiente del genere alcuni trovano difficile andare controcorrente. Spinti dall’ambizione, diventano assetati di potere.Sviluppano anche un forte desiderio di accumulare denaro e beni, più di quanto sia veramente necessario. Purtroppo, pur di raggiungere i loro obiettivi, sono disposti a comportarsi in modo disonesto. Anziché resistere a influenze deleterie, ‘seguono la folla per fini empi’. — Esodo 23:2. (Torre di Guardia 1 Ottobre 2012)
Il libro “Mantenetevi nell’amore di Dio” dichiara che la disonestà è comune nella società di oggi.
16 Dato che Satana è il governante di questo mondo, non ci stupiamo di trovare disonestà ovunque ci giriamo. Ogni giorno potremmo avere la tentazione di essere disonesti. È comune che chi cerca lavoro menta o esageri nel preparare il curriculum, in relazione a credenziali o esperienze acquisite. Nel riempire moduli per l’immigrazione, il fisco, le assicurazioni e simili, c’è chi fornisce risposte false per averne dei vantaggi. Molti studenti copiano o, per fare un tema o una relazione, scaricano da Internet il lavoro di qualcun altro spacciandolo per proprio. Altri, quando hanno a che fare con funzionari corrotti, spesso offrono bustarelle per ottenere quello che vogliono. Tutto questo è normale in un mondo in cui moltissimi sono “amanti di se stessi, amanti del denaro, . . . senza amore per la bontà”. — 2 Timoteo 3:1-5.
17 I veri cristiani sono decisi a non fare niente di simile. Quello che a volte rende difficile essere onesti è che oggi chi si comporta in modo disonesto sembra avere successo e cavarsela sempre. (Salmo 73:1-8) Invece i cristiani che desiderano rimanere onesti “in ogni cosa” potrebbero rimetterci. Ne vale la pena? Certo, ma perché? Quali sono i vantaggi dell’onestà?
(Mantenetevi nell’amore di Dio, capitolo 14)







world-300x150
Gli insegnamenti dei Testimoni affermano che Satana controlla la morale di tutto il mondo. [Foto dal sito jw.org]
Credenti e non credenti vengono contrapposti in tutta la letteratura dei Testimoni di Geova, accusando quest’ultimi di essere avidi, egoisti e disonesti. Poi, quando un Testimone “fa la cosa giusta” e restituisce qualcosa di valore che ha trovato, la storia viene utilizzata come pubblicità per la religione.







awake-4-22-93-538x1024
La rivista Svegliatevi! insinua che la maggioranza delle persone del mondo sono disoneste (Svegliatevi! 22 aprile 1993)

Un caso del genere riguarda una donna del New Hampshire. All’inizio del 2015, Janelle Jones, trovò un rotolo di denaro contante (2.631 dollari), mentre usciva dal drive-through di un fast food.
In definitiva, nel giro di un’ora, restituì il denaro. Poi, lei e suo marito, entrambi Testimoni di Geova, spiegarono che lo avevano fatto perché “Geova vede tutto” (New York Daily News, Gennaio 2015).
Questa storia è stata raccontata da diversi organi di informazione e condivisa da molti Testimoni. Esperienze come questa vengono usate per sostenere la pretesa che i Testimoni sono “le persone più oneste sulla terra”.
La Watchtower ribadisce l’idea che la maggior parte del mondo, la società umana che vive al di fuori della vera congregazione cristiana, non avrebbe agito allo stesso modo.



Chi trova tiene

Qual è il vostro primo pensiero quando trovate un oggetto prezioso che qualcuno ha smarrito? Molti provano immediatamente l’istinto di tenerselo e respingono l’idea di restituirlo. Secondo loro, “la roba è di chi la trova”. Forse alcuni pensano che, dopo tutto, non si danneggia nessuno, visto che il proprietario l’avrà sicuramente dato per perso. Altri dicono che non è loro responsabilità cercare il proprietario, cosa che potrebbe richiedere tanta fatica.
Quante persone conoscete che si sforzano sinceramente di essere oneste in ogni circostanza? Immaginate di stare insieme a 50, 100 o 200 persone così. Questa è la piacevole atmosfera che respirano i testimoni di Geova nelle loro Sale del Regno. Perché non andate anche voi a una delle loro riunioni per conoscerli meglio?
(La Torre di Guardia, 1 Marzo 2010)
Tuttavia, ci sono anche molte esperienze di non credenti che restituiscono denaro o effetti personali che hanno trovato.
Essi non sono però motivati ​​dalla paura del giudizio, della disapprovazione, delle sanzioni o dai sensi di colpa. Invece, la bussola morale della maggior parte delle persone è di per sé buona.
Misha Anouk , nel suo articolo intitolato “After The Burger King Money Find: 7 People Who Returned Loads Of Money Without Being Jehovah’s Witnesses”, afferma: “Semplicemente, l’onestà non è prerogativa solo dei Testimoni di Geova” (Taze.co, 2015), e sostiene questa affermazione con sette esempi.
Questo mi porta a due esperienze personali che dimostrano il contrario di ciò che viene insegnato dal Corpo Direttivo.
Un sabato pomeriggio, io e altri cinque eravamo in giro alla ricerca di persone a cui predicare. In un centro commerciale, vicino all’ingresso di un grande negozio, la Testimone che guidava l’auto parcheggiò e si avvicinò alla fermata dell’autobus. Al suo ritorno all’auto, abbassò lo sguardo e trovò un anello di diamanti. Dato che non vi erano altre auto o persone nelle vicinanze, prese eccitata l’anello. Era entusiasta del ritrovamento. Quella stessa mattina, aveva pregato Geova per chiedere aiuto, dato che lei e suo marito stavano attraversando un periodo difficile dal punto di vista economico e dovevano pagare le bollette. La mia amica pensava sinceramente che non fosse sbagliato tenere e vendere l’anello. In questo modo, avrebbe potuto continuare a impegnarsi nel ministero.
Lei non è la sola a fare questi ragionamenti. Molti Testimoni di Geova lottano per sbarcare il lunario. Danno più importanza alle questioni spirituali che al guadagnarsi da vivere. Costantemente, gli viene detto di mettere al primo posto Geova e di pregare per ricevere da Lui aiuto in materia di cibo, vestiario e alloggio.
Ora, io sapevo che tenere l’anello sarebbe stato sbagliato. Sembrava essere molto prezioso. Sicuramente, qualcuno sarebbe tornato a cercarlo. Ho chiesto di vederlo, e l’ho portato all’interno del negozio. L’ho dato al direttore che l’ha chiuso in cassaforte.
In un primo momento, questa sorella si risentì del mio comportamento. Disse: “Come facciamo a sapere che l’ha perso un cliente di quel negozio? Scommetto che se lo terranno i dipendenti!”.
Indovina un po? Le persone del mondo sono in grado di “fare la cosa giusta”.
Più tardi quel giorno, il direttore mi informò che l’anello era stato reclamato. La signora che l’aveva perso era tornata sui suoi passi. L’anello le era caduto mentre frugava nella sua borsetta. Lei era devastata, sconvolta e terrorizzata di aver perso per sempre quell’anello. Era grata che l’avessimo restituito.
Mi ricordo di aver detto “Se non l’avesse trovato un Testimone di Geova non avrebbe mai riavuto indietro l’anello”. Non ho più pensato alla sorella che aveva già pianificato di venderlo.
Questo fino alla scorsa Domenica.
Mia zia ha perso il suo anello mentre era con me e mio marito ad uno spettacolo in un giardino. Era disperata per la perdita. Mentre perlustravo la zona, alla ricerca di questo cimelio, ero tranquilla. Sapevo che le persone sono buone e che qualcuno l’avrebbe trovato e restituito.
Avevo ragione! Il giorno successivo, mia zia ricevette una chiamata dall’ufficio dell’organizzazione dello spettacolo: qualcuno aveva trovato l’anello durante le pulizie e lo aveva restituito.
Il mio obiettivo non è quello di accusare tutti Testimoni di Geova di essere disonesti. Piuttosto, voglio sfatare l’idea che si deve essere un seguace religioso di norme bibliche per poter essere onesti e buoni.
Elizabeth Palermo, nel suo articolo “La religione non rende le persone più morali, casi di studio”, scrive:
La superiorità morale sembra essere un luogo affollato. Uno studio del 2014 suggerisce che le persone religiose non sono più propense a fare del bene rispetto alle loro controparti non religiose. …
I ricercatori hanno chiesto a 1.252 adulti di diversa estrazione religiosa e politica … di registrare le azioni buone e cattive che facevano, di cui erano testimoni, di cui venivano a conoscenza o di cui erano stati oggetto nel corso di una giornata.
L’ obiettivo dello studio è stato quello di analizzare il ruolo della moralità nella vita di tutti i giorni in persone diverse, ha detto Dan Wisneski … .
I risultati dello studio possono essere shockanti per coloro che pensano che l’appartenenza religiosa o politica aiuti una persona a comprendere cosa sia giusto e sbagliato.
[I ricercatori] hanno scoperto che sia le persone religiose che quelle non religiose compiono in ugual misura atti morali …
E’ sbagliato pensare che solo  i Testimoni di Geova possono mantenere elevati standard morali.
Riflettendo sulle due esperienze di cui sopra, non posso fare a meno di rendermi conto che dalla mia mente si sta diradando la nebbia dell’indottrinamento. Posso vedere chiaramente che le persone “del mondo” sono morali, oneste e buone. Non ho più paura che mi faranno del male o mi maltratteranno. Sto felicemente cercando un posto per me in questo mondo.



* * * * *




Stai leggendo questa pagina da un cellulare?


oppure:







40 commenti:

  1. Ci sono tante brave persone nel mondo così come ce ne sono tra i TdG. Il buono e il cattivo sta dappertutto. E' il fanatismo religioso che è deleterio, di qualsiasi matrice sia.

    Buona domenica a tutti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente posso dire che nella mia vita una persona del mondo mi ha aiutata davvero.ero in un momento disastroso abbandonata da tutto e da tutti..conobbe la mia storia e nonostante i pareri contrari di certa gente che diceva che non valevo niente e che mi augurava il peggio della vita solo perché avevo abbandonato il loro Geova lui capii che ero una persona buona in fin dei conti.questa persona del mondo sì e mostrata fin da subito onesta con me.mi ha soccorsa quando sono stata male e veniva all ospedale a trovarmi portandomi i vestiti e da mangiare mentre una testimone del mio sangue si limitava a farmi la ramanzina e che non dovevo dire a nessuno che non ero più una testimone.questa persona del mondo venne evitata come la peste dalla mia famiglia con la colpa solo perché ci stavamo frequentando..a luglio sono sei anni che conosco questa persona del mondo.grazie a lui ho avuto il dono di una vita nuova,della libertà che non avevo e cosa più bella di una splendida famiglia.da quasi un anno siamo sposati e abbiamo pure un bel bimbo..Non potevo avere di più..ecco una persona del mondo che cosa può fare,la mia vita e tutto quello che non avrei mai avuto se fossi stata schiava di tanto fanatismo

      Elimina
    2. x ema79: Una gran lezione l'ho avuta dai miei amici "mondani" i quali a un certo punto li ho traditi nel senso che non potevo più uscire con loro avendo iniziato lo studio biblico, poi li ho trascurati del tutto avviandomi verso il battesimo, ebbene dopo 15 anni di latitanza non hanno avuto sentimenti di ripicca o di condanna, e abbiamo ripreso a frequentarci con le rispettive mogli che si sono aggiunte nel frattempo. Se avessero voluto farmi pesare le cosa ne avrebbero avuto tutto il diritto, ma non l'hanno fatto.

      Elimina
  2. Sinceramente, credo che in questo mondo il 98% dei crimini vengono commessi proprio da questi, i credenti!! Io conosco, e ho amici atei (credo di esserlo anche io) la cosa fantastica e che quello che fanno lo fanno perche sono di dentro, loro cosi, non hanno bisogno che un capo religioso, o un dio gli instilli la morale, o gli dica ciò che e' giusto o sbagliato, e credo che questa sia la sostanziale differenza che rende una persona migliore, cioè quella che e' buona a prescindere, e non chi lo fa perche ha paura di un dio, o perche deve seguire delle regole per far parte di un organizzazione o religione, ecc..

    RispondiElimina
  3. esaltare sigoli gesti, e assecondarli rendendoli unici, è puerile, ed immaturo. Ma tant'è. Il CD ricorre a questi mezzucci x valorizzare la mediocrità della base. Altro non può dire. Non può certo dire che hanno menti eccelse e acculturate. Visto che scoraggiano l'università. Non resta che enfatizzare e montare ad arte gesti che sono comuni anche da altre culture e fedi. Certo sono mosche bianche anche gli altri, ma è statistica. Non sono i soli a fare gesti civili.

    RispondiElimina
  4. Io una cosa só per certo : In questo momento molto delicato della mia vita persone 'del mondo' (odio questo termine) stanno colmando il nulla che mi è rimasto dopo 42 anni da tdg,e udite udite .......NON VOGLIONO NIENTE IN CAMBIO E NON GLI E NE PUÒ FREGÁ DE MENO DI QUELLO IN CUI CREDO O NON CREDO !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La wt da sempre mette paura al suo gregge che fuori del recinto le sue pecore vengono sbranate.la sapete la storia dei cento lupi?la morale e che poi non si è più creduti e loro lo sanno che non per forza deve finire male se esci da quel recinto e usano questi ormai noti stratagemmi per instillare paura e angoscia anche ai più piccoli dicendo che Geova non vuole..o non vuole la wt?eppure spesso ci sono riusciti.io conoscevo una famiglia che poi entrambi i coniugi si battezzarono e avevano una bambina che le proibirono di vedere i cartoni del mondo perché erano indemoniati e le facevano male.un giorno la invita i a fare merenda a casa mia e le volevo far vedere Cenerentola e con tutta ris una bimba di soli 4anni mi disse che lei non voleva vederlo perché Geova non vuole e che le faceva paura.rimasi malissimo di come la sua giovanissima età fosse stata plagiata ma la rispettai e non vedemmo piu cartoni animati.mi sembrava una violenza per quella bambina e pensai poi da grande il condizionamento cosa le producesse; non voglio pensarci

      Elimina
    2. Non ce niente da fare , le paure sono create dal l uomo , un po per sua ignoranza , un po per il suo volere.

      Elimina
    3. Xema79. del.29:03:2016:16:39.Purtroppo questo che dici tù l'ho potuto constatare di persona lunediquesto passato che è venuto a casa mio nipote tdg con moglie e figlia di 7 anni e nel fare zapping con il telecomando per vedere i cartoni animati ha saltato le tv che facevano vedere dei cartoni dove c'erano maghi e magie definendoli demoniaci e io hai voglia di spiegargli che sono trucchi e cose finte ma non c'è stato niente da fare.Mi son detto questi scrittori come fanno a non capire che cosi facendo ammazzano la fantasia dei bambini? anzi non la fanno proprio nascere.

      Elimina
  5. È uscita una notizia che un signore disoccupato aveva trovato moltissimi soldi che gli avrebbero risolto un sacco di problemi. Ma lui scelse di portarli alla polizia che li consegnò al proprietario che nel frattempo aveva fatto denuncia di smarrimento Subito tutti sarà sicuramente testimone di Geova
    Che delusione hanno provato quando fu intervistato e si vedeva che al collo portava una croce. Ah però anche nel mondo esistono brave persone fu il commento dei fratelli... Sorella Aiuto.

    RispondiElimina
  6. Questi articoli scritti nelle riviste e raccontate alle assemblee sono uno dei metodi che l'Organizzazione ha sempre utilizzato. In effetti ha un duplice obbiettivo: il primo, scontato, è propagandistico; chi legge/ascolta l'esperienza viene indotto a pensare che entrando nel "meraviglioso mondo dei TdG" si troverà immerso in un paradiso di onestà, con persone fuori dal comune. Il secondo motivo, più subdolo, è di ordine interno; si vuole far vedere che invece il comportamento di TUTTI gli altri sia perverso e privo di qualsiasi moralità, l'esperienza narrata nella Torre di Guardia nelle "Scelte delle compagnie" è da far rizzare i capelli. Come al solito comunque la trasparenza in questa Organizzazione è qualcosa proprio che nel DNA non si riesce a trovare: "una sorella ricevette un invito da un suo amico per andare ad una festa...il suo amico gli ha sciolto un sedativo nel bicchiere e l'ha stuprata". Tale storia è terribile, ma viene spontaneo farsi delle domande. Ma che compagnie frequentava questa "sorella" BATTEZZATA (almeno come si evince dal paragrafo)? E'vero che le "cattive compagnie corrompono le utili abitudini" ma è anche vero che spesso le "cattive compagnie" a volte si vanno a cercare perché l'individuo stesso è "una cattiva compagnia". Molto spesso siamo noi stessi che cerchiamo una certa compagnia, perché siamo attratti da essa, perché sentiamo che queste persone sono più simili a noi. Andando oltre questo aspetto, che più che altro è di ordine personale,l'ulteriore domanda mi sorge spontanea: la storia, così com'è scritta, sembra più "verosimile" che vera: Una sorella (Sorella chi? Dov'è successo il fatto? In quali circostanze?) voleva andare ad una festa con un ragazzo che non era cristiano (anche qui...grazie per le informzioni dettagliate! Ora sì che mi è chiara la questione! Qualcosa in più su questo "orco"? Almeno dopo il fattaccio spero sia finito dietro le sbarre oppure meglio non far pubblicità agli organi d'informazione perché altrimenti sarebbe "recare biasimo alla congregazione di Geova"?) riceve suggerimenti che non ascolta (dai genitori? Dagli anziani? Quindi di questa "cotta" erano consapevoli più dei diretti interessati!La ragazza non ha agito da sola al 100%, ma era abbastanza spirituale da chiedere consiglio) lui addirittura la droga e la stupra (mamma mia che sfortuna questa ragazza! proprio di un "mostro" da telegiornale si doveva innamorare!). Scusate ma io proprio non riesco a farmi passare l'idea che queste esperienze così "nebulose" nei fatti e nei personaggi siano in realtà inventate come le care favole dei fratelli Grimm!In questa storia manca solo un "C'era una volta..." e magari il vero principe,forse sotto sembianze di un Sorvegliante viaggiante che la salva dallo stupro!Veramente! Non si sa mai se leggendo le esperienze della Torre sia realtà oppure solo favole! Anonimo222

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io tendo a credere che un fondo di verità ci sia, per tacitarsi la coscienza...ma il tutto abbondantemente aggiustato per rispondere a esigenze didattiche...

      Elimina
    2. Queste esperienze sono allo stesso livello delle leggende metropolitane alla "mi ha detto mio cuggino" (e per chi si vuol fare due risate può ascoltare l'omonima canzone di elio e le storie tese).

      Elimina
    3. Un metro di valutazione per capire se le esperienze raccontate nelle TG/SV sono vere o delle emerite bufale, basta osservare bene le stesse-
      Esperienze reali, vere: Viene citato il nome e a volte il cognome, il luogo, la nazione, il periodo è ben preciso, viene inclusa una foto.
      Esperienze Bufale/False/Menzognere: C'era una volta, in una certa nazione, il nome viene cambiato (per la privacy dicono), non include una foto identificativa, in un periodo tanto tempo fa o all'incirca.

      Elimina
    4. Il sorvegliante dell'articolo lo conosco bene.
      Una bella persona... tempo fa. Ora non so più nulla.

      http://www.infotdgeova.it/varie/suore.php

      Elimina
    5. Al interno della nella WT.. esistono dei mitomani.

      Elimina
  7. Be io ho perso anzi persi lo smartphone poco tempo fa sul treno.Trovato subito grazie ad una persona del "mondo" che lo aveva trovato e portato alla polizia ferroviaria perdendo anche del tempo !!!!!!

    RispondiElimina
  8. Sulle esperienze dette alle assemblee, ma credo che anche quelle nelle riviste siano della stessa sostanza, e sulla genuinità delle esperienze, l'ho visuta in prima persona.
    Dovevo raccontare una mia esperienza positiva nell'opera di predicazione, ma quando arrivo il giorno della preparazione insieme a l'anziano che presiede e il sorvegliante, mi consegnarono uno schema dell'esperienza che dovevo raccontare, come mia!
    Non ci potevo credere... gli dissi ma io non ho avuto questa esperienza.. Mi dissero: si e' la tua esperienza, ma la devi dire cosi! alche io replicai, mi puo stare bene un aiuto su come esporre la mia esperienza, ma qui il fatto e che io non ho avuto una simile esperienza, non posso salire sul podio dell'assemblea e dire questa esperienza, perche non e' vera!! Non vi dico, si arrabbiarono.. mi rifiutai.
    Il bello che poi all'assemblea senti pronunciare l'esperienza da un altro fratello tale uguale a quella che doveva essere la mia esperienza.. Ricordo, anche se a quel tempo ero un zelante tdg, provai disgusto.. Applausi, fratelli che dicevano che bella esperienza, si vede la mano di geova che ha guidato il fratello...
    Io direi la mano degli anziani, con la complicità della wts, a prendere per i F..... tutti i fratelli presenti all'assemblea!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a mia madre capitò una cosa del genere aveva uno schema da seguire mettendoci pure un Po della sua esperienza.poi quando la settimana seguente ci fu l adunanza di servizio dopo aver saputo di uno schema preconfezionato parlai con un anziano incuriosita della cosa è mi risp che erano disposizioni teocratiche.e vabbè che altro da dire..risposta altrettanto confezionata

      Elimina
    2. La wt da sempre mette paura e angoscia circa il mondo come lo intende lei..da far credere ai suoi seguaci che se esci fuori dall'organizzazione ti deve capitare per forza il peggio del peggio e vi posso dire che la mia stessa famiglia dopo essere stata disassociata mi ha augurato una brutta fine.è uno schema stabilito e tutto preparato solo per metterti paura ma poi quando vedono che stai meglio di loro ci rimangono male e non ti giudicano più perché non hanno più chiacchiere da fare.personalmente l ho constatato perché i miei sono spariti del tutto e questo mi ha fatto riflettere tanto circa una condotta a comando priva di amore e sincerita.prima mi ci arrabbiavo ma ora non più perché mia madre e spinta da disposizioni assurde e codarde se ha fatto ciò e ormai se ci sono tanto fratelli che la pensano come lei non ne vale la pena arrabbiarsi,pensassero quello che vogliono

      Elimina
  9. Quella rivista con la prostituta , il drogato , e la corruzione , ha del subliminale ....perchè l intento della WT è farti vedere che il mondo al di fuori del organizzazione è tutto così ...non te lo dicono a parole , ma il messaggio è quello ......le psico riviste della WT , non ti faranno MAI vedere il lato buono del mondo non è nel suo interesse .....sono come i venditori ambulanti , il loro prodotto è l unico ed il migliore che ci sia sul mercato, tutto il resto è cacca..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riflessivo è dissonanza cognitiva di cui come sai si è già parlato su questo blog.

      Elimina
  10. Se una persona è onesta lo si dimostra al di là se è religiosa o meno.. e ci sono persone oneste di cuore anche non professando una fede. Anche se questo mondo fa paura bisogna dare sempre il beneficio del dubbio ..mammamia Fabry la tua esperienza mi rabbrividisce questo dimostra ancora di più l'essere umano dove arriva nauseata!

    RispondiElimina
  11. Ali di Pietra31 marzo 2016 23:26

    Una volta ho incontrato un evangelista e mi ha proposto di fare un confronto.
    Sapete che avevo paura di ospitarlo a casa e l'abbiamo fatto in sala.
    Concordo la maggioranza delle persone è mite.
    L'insegnamento serve ha dimostrare che solo pochi sono onesti
    Visto che i Tdg sono pochi.

    RispondiElimina
  12. A proposito di Onestà, ma secondo Voi il Forum TdGonline è realmente di Testimoni di Geova!?!?!
    perchè dicono Menzogne clamorose, sono Arroganti Offendono pesantemente, per esempio negano che sia stata predicata la fine entro la generazione 1914 e molte altre cose simili per assurdità.
    Così mi chiedo realmente chi c'è dietro???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro Random, lo sai che a rovistare nei rovi ci si ferisce? Lascia perdere e guarda avanti...

      Elimina
    2. TDG online ??? ((((-:

      Elimina
    3. Anonima infelice11 febbraio 2017 22:23

      Cosa negano?? Ma so normali?? Sarà 2 o 3 anni che non parlano più del 1914... io per una vita sono vissuta sentendo questa data collegata al tempo della fine!!! Pazzesco!! Queste cose le possono raccontare ai nuovi!!! Ma a noi che abbiamo passato la vita li dentro non possono prenderci in Giro!! Che schifo!!

      Elimina
    4. il 1914 non nessuna valenza storica legata alle profezie bibliche e la WT lo sa benissimo .....Raymond franz come altri ex tdg ...ne hanno dato prova.

      Elimina
    5. Senza andare su tdg online,qui nella mia zona moltissimi tdg di vecchia data ora negano la faccenda fine/generazione 1914. Una falsità da paura

      Elimina
    6. conservate qualche torre di guardia ante-1995 :-))...

      Elimina
    7. Il nero su bianco nn si può negare....chi nega è perché ha una grande quantità di scheletri nell'armadio...ma prende soltanto in giro se stesso ahahahah

      Elimina
    8. mi fanno quasi tenerezza, così timorosi di dover affrontare la vita senza wt....

      Elimina
    9. A chi spudoratamente mente sulla faccenda della fine/generazione 1914, basteranno le stesse pubblicazioni ufficiali WtS a smentirli. Che sono tantissime.Ma senza andare a ricordarle tutte, suggerisco di utilizzare un qualsiasi numero della rivista Svegliatevi! (dal luglio 1975 all'ottobre del 1995) e leggete, a chi ha fatto del negazionismo e del revisionismo storico la propria bandiera, lo scopo per il quale veniva pubblicata la rivista Svegliatevi!:

      "Questa rivista infonde fiducia nella promessa del Creatore di stabilire un nuovo mondo pacifico e sicuro prima che finisca la generazione che vide gli avvenimenti del 1914"!!!

      Stampatele queste parole e conservatele per ogni evenienza. Anche perché a riprova del fatto che quella che abbiamo letto non era "una promessa del Creatore", dal novembre 1995 non fu più pubblicata sulle colonne della rivista, anzi da quel mese "la promessa del Creatore" fu modificata in puro stile orwelliano con questi termini:
      "Questa rivista infonde fiducia nella promessa del Creatore di stabilire un nuovo mondo pacifico e sicuro CHE STA per sostituire l'attuale sistema di cose malvagio e illegale". (notate le differenze nelle 2 promesse ante 1995 e post 1995)

      Leggere oggi, dopo ben 22 anni, "CHE STA", suona ironico e anche beffardo!!!Curioso è anche il fatto, per chi conosce bene l'evoluzione storica dei TdG, avendo letto i testi originali, e non le storie riscritte in chiave negazionista e revisionista, leggendo quel termine che dà il senso di immediato, proprio dietro l'angolo: "CHE STA" nella promessa del Creatore datata nov.1995, è che quella promessa non era altro che una "promessa del Creatore" di 70 anni prima, riciclata dal libro "L'arpa di Dio" del 1921:" Il vecchio mondo o ordine di cose, sociale, politico è giunto al termine e STA tramontando, ed il nuovo ordine, assai migliore, gli succederà, e STA per essere stabilito"!!!
      Come vedete la storia continua a ripetersi negli anni. I milioni allora viventi che non dovevano secondo "la promessa del Creatore" morire, alla fine sono tutti morti, come sono tutti morti quelli della generazione del 1914, che non sarebbe dovuta passare e che invece è tutta passata, come si suol dire, "a miglior vita".

      Comunque alla fine, proprio perché non si trattava di una "promessa del Creatore" quelle parole apparse per oltre 2 decenni sulle pagine di Sveglaitevi!, sono state del tutto eliminate. Niente più promessa del Creatore, niente più generazione del 1914!!! La stessa rivista Svegliatevi! è stata notevolmente ridimensionata negli ultimi anni, prima hanno ridotto le pagine ed ora si è ridotta ad essere un bimestrale!!!(Pensare che un tempo era quindicinale).

      Elimina
    10. Anonima infelice12 febbraio 2017 21:48

      GrazieSD...copio e incollo negli appunti questo commento perché ho paura di perderlo...

      Elimina
    11. Bellissimo intervento, SD! Mi associo agli apprezzamenti! L'ho già copiato e incollato nelle mie note per rileggerlo più volte, è davvero notevole...! :-)

      Elimina
  13. Anonima infelice12 febbraio 2017 22:09

    Una sorella poco tempo fa mi ha detto che in congregazione c'è malcontento..tanti sono delusi proprio per questa falsa promessa del 1914 e della storia della generazione.lei candidamente mi ha detto che l'unica cosa che l'organizzazione ha sbagliato è di aver dato delle date.Pensare che lei ha passato gli ultimi 30 anni a prendere botte da suo marito perche non si rassegnava che lei fosse tdg. Mi sono lasciata sfuggire scherzosamente che forse suo marito aveva ragione...fra un po' mi mangia😂 Mi ha risposto che suo marito non le farà passare Armaghedon!! Neanche davanti all'evidenza aprono gli occhi.

    RispondiElimina
  14. http://oi60.tinypic.com/2wqse1s.jpg questa è talmente grossa che ho salvato la schermata
    ma non hanno letto che i BUGIARDI non EREDITERANNO il REGNO DI DIO!?!?!?!
    Rimango Basito!!!! :-o

    RispondiElimina
  15. Vi segnalo questa esperienza trovata in rete:

    http://www.lavocedeltrentino.it/2017/10/31/trento-volontario-disabile-restituisce-borsa-70-mila-euro-rifiuta-la-ricompensa/

    Sarà stato un TdG? ��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se fosse stato un TdG, lo avrebbe fatto sapere...

      Elimina

E' OBBLIGATORIO INSERIRE NEL CAMPO Nome/URL (selezionato dal menù "commenta come...") UN NICK con cui firmarsi. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.