Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us


Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra
Un
archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla pagina

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE"

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”. (Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

mercoledì 28 ottobre 2015

Lettera di un' anziano di congregazione



Un anziano di congregazione scrive al sito AAWA.COM. Le sue parole, forse, vi sorprenderanno. La lettera è stata tradotta per il beneficio dei nostri lettori. Ciò fa capire cosa accade tra i fratelli nelle congregazioni di tutto il mondo ...


Salve,

Non posso che ringraziarvi molto per i problemi che avete trattato relativi all'organizzazione jw.org.

Sono un anziano da più di [X] anni, cresciuto fin da bambino nell'organizzazione. Mia nonna è della prima generazione di Testimoni di Geova nel nostro paese...

A volte mi sento a disagio ad insegnare dal podio, per esempio sono pienamente d'accordo che l'istruzione superiore non andrebbe demonizzata. A volte devo eliminare sezioni dello schema ufficiale dei discorsi pubblici che tengo. Così, quando vado sul podio, non menziono insegnamenti con cui sono profondamente in disaccordo. Io vado di casa in casa, ma non faccio visite ulteriori o studi biblici. (Il mio rapporto indica numeri completamente fittizi).
Io non sono l'unico ad agire così. Ad esempio altri fratelli e anziani di congregazione hanno da tempo portato avanti studi superiori nel proprio paese o all'estero, proseguiti fino ad ottenere un dottorato di ricerca, attestati post-dottorato e l'insegnamento all'Università. E sì, io incoraggio i miei due figli ad andare all'università e i giovani fratelli (e sorelle) a fare altrettanto.
Ostracismo ... Mio fratello è stato disassociato da [X] anni e (in famiglia) non ci sentiamo affatto in colpa se conversiamo con lui. Anche in questo caso vi è, almeno per alcuni di noi, una netta selezione tra l'insegnamento ricevuto dalla Torre di Guardia, con certe regole che non hanno senso.

Il mio desiderio è quello di vedere (in futuro) un implosione (dell'organizzazione) o almeno una serie di riforme in materia di "usanze pagane", ostracismo ai disassociati, trasfusioni di sangue, gestione di crimini relativi ad abusi sessuali, ecc ...
Per voi ragazzi e tutti gli altri, (faccio un invito ad agire secondo la VOSTRA coscienza), un caloroso grazie e ... (ricordate) il vostro messaggio avrà sempre avere un'eco tra coloro che sono ancora nell'organizzazione. Ci sono molti che non condividono le direttive all'interno del organizzazione, più di quanti si possa immaginare, ma a volte i legami sociali e familiari creano un timore (di essere ostracizzati) che è davvero paralizzante.

I miei migliori saluti,
Vostro fratello xxxxxxxxx

____________________________________________


Di fratelli e sorelle così ce ne sono tantissimi, hanno aperto gli occhi ma non possono dire a nessuno cosa pensano...  



* * * * *

Stai leggendo questa pagina da un cellulare?


28 commenti:

  1. Anche i nostri cari "anziani" di congregazione hanno una coscienza... :-)

    RispondiElimina
  2. Se posso inserire un link ad un sito in lingua inglese che ho trovato molto interessante e illuminante, se non va bene puoi tranquillamente non pubblicare il commento: http://jwsurvey.org/

    RispondiElimina
  3. Quanti nominati così abbiamo in Italia?
    Chissà…

    RispondiElimina
  4. Purtroppo sono pochi coloro che la pensano così. La maggioranza si esalta a motivo della posizione occupata e la tengono stretta come fosse un posto al ministero. Sanno che perdendo quella posizione è come aver dichiarato il fallimento di una vita e così sono bravi a tirar fuori la lingua e dire "sissignore" quando viene il viaggiante o qualche altro funzionario della Betel. Forse credono che siano questi i "fratelli" di Cristo a cui hanno fatto del bene meritando così un posto in paradiso.

    RispondiElimina
  5. Sono Leo, chiedo scusa, non voglio criticare ma cerco solo di capire. Perché tenere il piede "in due staffe"? Perché non prendere posizione sul serio con coraggio? Qual è l'obiettivo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leo,
      prima di tutto devi capire che qui ci sono TDG praticanti e non, poi devi capire anche che il condizionamento psicologico che si riceve nelle nostre congregazioni è talmente prevaricante, che è impossibile uscire mentalmente dall'oggi al domani (sempre che si decida di uscirne).
      E' un percorso strettamente personale e con molte implicazioni. Da come parli, non sembri mai essere stato un TDG...

      Elimina
    2. forse perché i tuoi cari leader tengono in ostaggio i familiari di molti?

      Elimina
  6. Dopo 20 anni da tdg e 3 da inattivo mi sono dissociato per staccarmi completamente dalla setta. Trovo una lettera del genere penoso, diretta conseguenza della schiavitù di questo culto. Gente cosi è capace di vivere con un piede in due scarpe. Non la pensi come loro? ESCI! Cosa insegni a fare dal podio qualcosa che non condividi? E te ne vanti pure? Ipocrisia allo stato puro. Vivere nella menzogna predicando l'onestà. I miei complimenti vivissimi. Condizionamento mentale al punto da rassegnarsi a vivere in maniera ipocrita un culto per paura di restare emarginati. Per fortuna che "la verità vi renderà liberi"...

    RispondiElimina
  7. (Ax80) Doctorsmile, spero che il tuo non sia un giudizio d'accusa di "falsità" contro chi rimane dentro, perché denoterebbe mancanza di sensibilità. Ognuno ha la sua storia, chiunque rimane pur avendo capito come stanno le cose avrà i suoi buoni motivi. Tu la chiami "funzione", io lo chiamo "adattamento". Molti di noi sentono di non avere scelta, così trovano un compromesso accettabile. Ognuno ha una costituzione emotiva diversa, ciò che è stato facile per te, può non esserlo per qualcun altro. Evita di giudicare, se questa è stata la tua intenzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (Ax80) Volevo scrivere "Finzione".

      Elimina
    2. Pienamente daccordo col tuo pensiero Ax80, ma credo anche che prima o poi si dovrà fare una scelta netta su cosa fare.
      Spero solo che possa accadere un qualcosa che spinga tanti altri a "svegliarsi" e ad agire di conseguenza...

      Elimina
    3. Pienamente d'accordo con te Fineas, molti si sono già "SVEGLLIATI" e si sveglieranno ancora altri. Alcuni stanno agendo anche di conseguenza, con coerenza, esercitando tacitamente quella libertà negata, ma che di diritto ti appartiene. A proposito mi viene da riflettere in merito ad una mail che un fratello mi ha inviato in questi giorni.... molto bella... il quale mi faceva notare che quel che che ci frena potrebbe essere dovuta a una componente egoistica, o al timore dell'uomo stesso .... "Geova di sicuro non ci abbandona se questi timori sono fondati. In questo caso Geova non ci condanna affatto e di sicuro non ci abbandona. Attenzione però... perchè potremo scambiare la vigliaccheria per la cautela. Se per ipotesi qualcuno afferma: Io non sono vigliacco, ... io sono solo cauto, potremmo pensare che non si è vigliacchi, ma solo cauti, concludendo che la nostra non è una mancanza bensì un pregio. Peraltro anche Gesù fu cauto, e imitarlo in tal senso sarebbe la soluzione. Questo è un FALSO RAGIONAMENTO e come tale Geova sarebbe obbligato a dissociarsi. Perché? Semplicemente perché Geova può venire in nostro aiuto e sopperire alle nostre debolezze, ma non può permettere che tali MANCANZE vengano attribuite alla Sua volontà. Potremo domandarci: all'orizzonte mi si profila uno scenario che appare umanamente insormontabile?... Vuol dire che mi appellerò a Geova ORA e ammetterò la mia debolezza ORA, qualunque essa sia. Ho paura di perdere contatti con amici e parenti? Allora con la massima sincerità lo prego e gli dirò: "Geova questa cosa mi spaventa moltissimo" oppure "capisco di non avere la forza necessaria". Magari temo per quello che gli altri possano pensare di me,... penseranno che sono un apostata?.... Uno che ti ha rigettato?... Potrei mio caro Padre accettare questa cosa?--: sarebbe per me un peso insostenibile. In questo caso a causa della mia sincerità di cuore Geova avrà compassione per la mia fragilità umana. Ma, se invece, incomincio a scambiare il male con il bene, al solo scopo di SENTIRMI indifeso, allora le cose CAMBIANO. Nel cuore si apre un varco attraverso il quale , il nemico di Geova può intrufolarsi di nascosto. Quando ci riesce, il "nemico" incomincerà a dirti: pensaci bene, usa le Scritture, troverai di sicuro un modo per sentirti MENO MANCANTE,... sempre il nemico ad un orecchio ti sussurra: "Caro figlio mio, tu non sei un VIGLIACCO, tu sei solo saggiamente cauto, non è forse vero? Lo stesso Gesù era simile a te dico bene? Perché tu, proprio tu, dovresti esporti e causarti tante pene? resta buono dove sei, hai la nomina di anziano, hai chi ti segue, magari rivendichi riforme sui blog ... Ma a quale padrone stai servendo? E' davvero saggio attribuire a Dio le nostre mancanze ? Non è piuttosto meglio ammetterle candidamente e affidarci di conseguenza ad una potenza" che va oltre ciò che è normalmente umano?...... mail di un blogger di cui ho la massima stima.....

      Elimina
    4. 5 anni fa stavo camminando in un luogo tranquillo e pregavo mentalmente. Dovevo uscirmene assolutamente. La mia coscienza ed il mio modo di essere mi dicevano di agire con un taglio netto.
      Dissi a Dio in preghiera del mio desiderio di aiutare i fratelli. Come avrei potuto farlo se me ne uscivo?
      Mi avrebbero tutti chiuso la porta in faccia e non avrebbero parlato con me.

      Ed invece... ho assaporato quello che il mio cuore in silenzio mi diceva: Non ti preoccupare. Le "pecore" sono state comprate a prezzo dal Messia. Nessuno può portarle via dalla sua mano.

      Mi successero e mi succedono tantissime occasioni per aiutare Tdg attivi, anziani, ex Tdg per scelta e spaesati, Tdg disassociati e confusi.
      Non spingo nessuno a scegliere come ho scelto io. Le scelte sono strettamente personali ed individuali.
      Cerco solo di render chiaro nella mente di chiunque che Dio usa per noi "dolcissima persuasione".
      Succede anche che alcuni Tdg disassociati vogliano tornare in congregazione ed essere riassociati.
      Anche se non sono d'accordo li approvo nella loro scelta nella consapevolezza che è sempre e solo Dio che fa crescere e ci guida.

      Dobbiamo tutti pervenire alla piena maturità. Ma abbiamo tempi e modi diversi e solo il Creatore ci conosce a fondo. Il Padre di tutti noi è sempre lì, con la mano tesa e con un bellissimo e rassicurante sorriso che ci aspetta.
      Non riesco a vedere in Lui nessuna smorfia di rabbia, di vendetta, di fastidio... no, il Dio che la Bibbia descrive è realmente misericordioso e compassionevole.

      Ragionavo su un fatto:
      Molti Tdg sanno che ci vuole un drastico cambiamento.
      Altri hanno gia fatto drastiche scelte per validi motivi.
      Altri ancora pensano di farle a breve.
      Altri non si accorgono di nulla, ma forse hanno bisogno di un piccolo scossone.

      Mi sembra di vedere un recinto con la porta aperta e tutti stanno dentro al recinto perchè temono quei quattro cecchini che stanno sulla torretta ( torre )
      e nemmeno parlano tra di loro perchè se due si mettono a parlare, quelli della torre sguinzagliano i cani.

      Praticamente quelli nella torre di guardia hanno creato un clima di coercizione autoindotta per cui i prigionieri sono tutti convinti di essere dei casi isolati con spirito ribelle, e sono da soli i carcerieri di se stessi.

      Ma se qualcuno tirasse giù i cecchini in un secondo tutti griderebbero di gioia per l'improvvisa libertà.

      E subito dopo i prigionieri si direbbero l'un l'altro:
      ...Ma... io non pensavo che la mia era l'idea di tutti. Credevo di essere il solo "ribelle" ed invece lo eravamo tutti e... non lo sapevamo.

      Cari amici e fratelli, temo che la tattica sia proprio questa. Niente di nuovo sotto il sole.
      È una tecnica antica come il mondo.
      Solo che oggi appare nel cielo di internet una pagina enorme di fatti che chiunque, sia prigionieri che cecchini, possono vedere.
      Chiunque può guardare verso l'alto.

      I prigionieri han capito che qualcosa sta per succedere ed i cecchini sanno che stanno per cadere.

      Io dico sempre: È solo questione di tempo.

      Elimina
    5. Gio Zar,la TATTICA la stabilisce sempre IL GRANDE BURATTINAIO:
      DIVIDE ET IMPERA. Ale

      Elimina
    6. Gio zar quanto vorrei che la mia famiglia capisse..sono convinte che ormai e la strada giusta e solo quella.sono rattristata per loro.ormai le ho perse

      Elimina
    7. Cara Ema79, quello che succederà quando Cristo tornerà sarà talmente potente, bello e convincente che ogni muro di falsità cadrà.
      Questo non è il POST giusto, ma sarebbe bello vedere con le Scritture cosa succederà al ritorno del Messia.
      L'Armaghedon di cui parla la WTS e tante altre religioni non è affatto un genocidio.
      Cristo ama l'umanità e quando ritorna soccorrerà ed istruirà. È il diavolo che vuole lo sterminio di miliardi di persone e non Dio.
      Purtroppo lo stile apocalittico viene travisato e preso alla lettera e non compreso.

      Vedrai che bei giorni saranno quelli.
      Tutti ci renderemo conto di esser stati ingannati e allora succederà quello che predisse Michea 4.

      Ma ne riparleremo. Il futuro è straordinario, molto più bello di quello che ci han fatto credere.
      L'Iddio felice e l'Iddio d'Amore sa quello che fa.

      Elimina
    8. Perfettamente d´accordo con il post di Doctorsmile, anche io ho fatto la stessa cosa che ha fatto lui: nel momento in cui mi sono accorto che la finzione stava di gran lunga superando la realtá ho pensato bene di mandarli a quel paese e di andarmene. Questo perche´ a mio avviso quando si finge si cede esattamente al loro potere inibitorio, si rimane a mezz´aria per il quieto vivere ed é proprio quello che sistema vuole, bloccarti li dentro ed impedirti di parlare chiaro!!
      La lotta all´interno del macchinario WTS non funziona e mai funzionerá perché l´omertá é troppo radicata e chi si accorge che é tutta una farsa abbassa le orecchie e sta zitto per evitare ritorsioni.

      Elimina
  8. Riporto un commento da un altro blog...

    E' ciò che dico da almeno 10 anni anche della mia congregazione. Non siamo o almeno non ci comportiamo come fratelli e sorelle ma colleghi di lavoro. Stesso distacco e stessa cura del proprio orticello, massima riservatezza e parimenti massimo livello di pettegolezzo e una volta finita l'adunanza ognuno per se o per il suo gruppo di amici - slash - parenti. Se c'è qualcuno nel bisogno lo si liquida con la formula magica "metti tutto nelle mani di Geova" e ci si gira dall'altra parte. L'unica cosa di cui si deve occupare la congregazione è la "predicazione industriale" fatta a catena di montaggio e spesso in modo totalmente afinalistico. A intere generazioni a cui è stato insegnato il modello del "testa bassa e correre" senza sapere dove andare e perché farlo; non sanno fare altro che quello. Ho visto PS anziani fare 150 ore mensili di predicazione feroce e adesiva per parecchi anni senza condurre neppure uno studio (o una visita che potesse chiamarsi tale) preoccuparsi solo perché in quel mese avevano lasciato qualche rivista in meno. Con tutto non direi però che il forcing della predicazione nelle fasi iniziali non sia stato utile allo scopo, in tempi remoti è servito per dare alla "curva di crescita" del numero dei fratelli nel mondo (che non poteva che essere una curva logistica) la giusta pendenza per fare si che fosse raggiunta "massa critica" in tempi ragionevoli per poi utilizzare i paesi in cui l'opera era consolidata per allargarla in altri in cui le condizioni sono meno favorevoli. Il problema è che ora qui siamo abbastanza "saturi" e utilizzare lo stesso impeto da Cavalcata delle Valchirie e da catena di montaggio delle industrie Ford inizia ad essere controproducente, così come a mio avviso è stato controproducente concentrare tutto su quello e lasciare il resto nelle mani di Geova, con il risultato di isterilire oltre al territorio soprattutto la congregazione, in cui sono più quelli che schiantano rispetto a quelli che entrano. Ma è una mia opinione, non avendo quadro completo ne dati che non siano quelli di dove abito, magari è così solo da noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'essere discepolo del Messia è assai diverso dal far parte di una catena di montaggio.
      Spesso si crede di fare le cose giuste, ma si cade in errore perchè non ci siamo informati bene ed abbiamo accettato le idee e gli inganni di disinformatori in cerca di un esercito gratuito.
      Cristo non ha mai detto di predicare di casa in casa, anzi... il contrario.
      Luca 10:7
      Rimanete in quella stessa casa, mangiando e bevendo di quello che hanno, perché l'operaio è degno del suo salario. Non passate di casa in casa.
      Se leggiamo il contesto con altre traduzioni sarà chiaro cosa stava insegnando di fare ed i metodi.

      E la cosa funziona. In 30 anni da Tdg ho portato alcune persone in congregazione, ma non a Cristo e a YHWH.
      Negli ultimi 5 anni, da quando ho scelto di essere un semplice discepolo del Messia, ho portato diverse persone a Cristo e a YHWH. E non mi sono mai MAI " trasferito di casa in casa " come il maestro insegna.
      Ed ho visto una fratellanza sincera, commovente, genuina.
      Eppure Cristo ci ha istruiti, ma abbiamo lasciato che altri travisassero le sue parole.
      Ma Cristo è sempre lì che ci aspetta e pronto ad indicarci la Via.

      Elimina
    2. La curva di crescita della wt può dimenticare definitivamente le cifre degli anni 80. Ormai è quasi solo una crescita biologica!

      Elimina
    3. Non saprei se lo hanno fatto in maniera consapevole o meno , ma hanno creato un sistema da far leva sul orgoglio umano , sono esattamente le stesse tecniche che usano in un azienda , stimolare il proprio io per far funzionare il sistema teocratico , fondamentalmente non importa quali siano i motivi, l importante è che la macchina continui a funzionare......ce molta più psicologia di quanto possiamo immaginare.......dico questo perchè è quello che è accaduto anche a me, col tempo me ne sono reso conto , la religione ha un potere nel intelletto tremendo.

      Elimina
    4. John penso che il quadro che hai dipinto si rilevi un po dapertutto.triste dirlo ma credo che sia diventato uno standard in misura diversa ovunque.nella mia congregazione la situazione sempre statica,un Po di vitalita quando veniva il sorvegliante in visita quella settimana ma gli studi a cui si portava era gente che non faceva mai progresso o visite stantie e servizio senza linfa.in cuor suo lui veniva per dare una marcia in piu ma i problemi rimanevano se non peggioravano alcune volte.anzi tutto il resto Dell anno la congregazione si comportava un po come la tua poi veniva il sorvegliante per magia tutto cambiava,la finzione faceva posto alla realtà,tutti i FR atelli a preoccuparsi dei bisognosi,fare i programmi per assistere chi era spiritualmente debole,uscire in servizio con il proclamatore vecchietto o con l antipatico e udite non sentivi pettegolezzi di nessuno.poi come dice un famoso detto che quando il gatto non c'è i topi ballano,tutto ritorna come prima,le belle parole de l sorvegliante vanno nel dimenticatoio e tutto come prima.mi rintristiva vedere la congregazione comportarsi cosi.singolarmente cercavo sempre nel mio piccolo di collaborare con gli anziani anche se mi era dificile perché pensavo che cosi facendo potessi dare un contributo positivo ma mi sbagliavo perché i miei sforzi erano vanificati da invidia e gelosie di alt re sorelle e alcuni anziani gli davano pure ragione.allora dissi a me stessa ma chi te lo fa fa se la piassero in saccoccia e cosi fu.era inutile prodigarsi e ragionare ma la fede in Dio non vacillò mai e credevo che LUi prima o poi aggiustasse le cose visto che gli uomini non volevano farlo.feci il minimo sindacale del proclamatore,e se c erano sorelle nel bisogno senza programmi degli anziani perché per queste cose non ti ci serve un programma.

      Elimina
    5. Un programma assurdo che io non ho mai sopportato e che sti fratelli bisognosi specie gli infermi e anziani dovevi andare a leggergli la scrittura del giorno e fargli sentire la registrazione Dell adunanza..un anziano mi disse che per le altre cose ci sono i parenti ma scherziamo?allora se questo fratello non ha nessuno che fa non mangia non se lava e la casa rimane sporca?mi ha ris che non siamo assistenti domiciliari e io scusate la mia signorilità gli ris che Dio gliene renda conto.ma come poter rimanere in silenzio davanti a tanto menefreghismo.era piu importante il tempo da impiegare in se rvizio in cui si perdeva tempo davvero che dare un po di sollievo a chi era nel bisogno.mai sopportata tanta ipocrisia

      Elimina
  9. Ho visto che la rai sta facendo buona pubblicità al film la ragazza del mondo! Basta che sceglierà qualcuno!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quando è in programmazione il film la ragazza del monod?

      Elimina
    2. Ciao gio zar mi stavo a preoccupa.piacere di rileggerti come stai.nel tuo commento mi hai fatto ricordare una confessione religiosa che i suoi membri per cercare nuovi adepti non solo vanno di casa in casa ma ci rimangono pure,aiutando chi li ospita e sostenendo la come i mormoni.sara pure un credo sbagliato questo non sta a me dirlo ma c e da ammirare il fatto che se vanno per fare nuovi discepoli danno pure aiuto pratico.la differenza che sicuramente hai constatato anche tu sul territorio,quante persone senza tornaconto vengono aiutate se sono in difficoltà?se gli dice bene solo se studiano e fanno progresso.Gesù quando lascio il modello da seguire per chi lo aveva lasciato? Me lo sono sempre chiesto e chiesto pure a chi di dovere...

      Elimina
    3. Ciao Ema79. Bene di tante cose grazie.
      Il modello lasciato era per ebrei verso ebrei. Era uso in Israele che quando uno aveva dei messaggi da diffondere andasse ospite in una casa di un fratello ebreo. Il profeta o messaggero faceva una piccola indagine chiedendo chi ci fosse nella città di particolarmente ospitale e qui dimorava come ospite per i giorni necessari all'opera che doveva fare. Era usanza propria di Israele.
      La predicazione effettiva veniva svolta nelle sinagoghe nelle piazze e nei luoghi di mercato.
      Non andavano di casa in casa, assolutamente.
      Se leggiamo i racconti dei vangeli su questo argomento da altre traduzioni oltre la TNM risulta chiaro cosa venne detto dal Messia.



      Quella di andare "di casa in casa" è un'invenzione pubblicitaria americana.
      Molti Tdg non sanno nulla su questo argomento perchè leggono pensando senza tener conto della cultura ebraica.
      Molti Tdg sono convinti che le parole "di porta in porta" siano scritte nei Vangeli, ma non è affatto così.

      Le Scritture sono state usate a proprio uso e consumo per i fini di questa grossa casa editrice che ha raggirato milioni di polli illudendoli di fare la volontà di Dio.

      Ma le cose non stanno affatto così.

      p.s. Vi invito a confrontare cosa dice
      la TNM in Atti 2:46 e altre traduzioni.
      Oppure Atti 5:42 e Atti 20:20
      Una sottile e astuta traduzione differente fa credere ad una cosa diversa da quello che successe.

      Ma quando sei Tdg non ti informi bene perchè sei convinto che ci sia un corpo direttivo a Broccolyn e prendi per buona ogni loro affermazione.
      È il segreto del loro successo, non far guardare fuori dal balcone.

      Elimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARSI CON UN NICK (QUALSIASI) Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

Indice Archivio blog