Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us


Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra
Un
archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla pagina

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE"

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”. (Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

domenica 20 settembre 2015

L'abile gioco delle 3 carte nasconde la verità ai proclamatori





Per decenni ci è stato inegnato che l' ONU era simbolo di dominio umano in contrapposizione a Geova




 Chi appoggia questo mondo viene disassociato o
 dissociato dalla "pura organizzazione di Geova"



L'organizzazione watchtower e' stata membro sostenitore dell' ONU dal 1991 al 2001, come riporta questo documento ufficiale









Il fatto era noto anche agli organi di stampa






Oggi facciamo parte di un'organizzazione che secondo le sue stesse interpretazioni si è macchiata di adulterio spirituale
 (essa stessa, nella pubblicazione riportata sopra, denunciava l'appoggio all'Onu da parte della cristianità) cosa che se compiuta un proclamatore semplice verrebbe immediatamente disassociato 


Perché ognuno di noi possa riflettere..





* * * * *

Stai leggendo questa pagina da un cellulare?


37 commenti:

  1. riferisco il commento di una sorella:
    quando i miei figli andavano a scuola ho ingoiato molti rospi per non partecipare ai consigli di classe, per mantenere la neutralità, e a volte i miei ragazzi sono stati penalizzati da questo. Erano proprio gli anni in cui solo per poter consultare una biblioteca si facevano operazioni poco chiare. Se non c'era niente di male, perché nasconderlo alla fratellanza mondiale?
    Anche il vaticano ha una bella biblioteca...magari...

    Ecco i sentimenti dei fratelli...che tristezza!

    RispondiElimina
  2. DOCUMENTO ONU Guidelines:Association between the United Nations and No Governmental Organizations NGOs pag. 15
    Lì c'è la conferma che essere registrati come ORGANIZAZIONE NON GOVERNATIVA NON SIGNIFICAVA ESSERE INCORPORATI NEL SISTEMA onu, Nè CONFERIVA ALLE ORGANIZZAZIONI AFFILIATE O AL LORO PERSONALE NESSUN GENERE DI PRIVILEGIO IMMUNITà O STATUS PARTICOLARE.
    i DOCUMENTI COMPILATI DAI RESPONSABILI wt NON CONTENGONO DICHIARAZIONI IN CONTRASTO CON LE NOSTRE CONVINZIONI CRISTIANE E ADDIRITTURA NON (SCUSATE maiuscolo involontario) dicevo, non prevedevano nemmeno la dirma del sottoscrittore, i documenti sono visibili tuttora a chi ne fa richiesta
    pertanto nel 1991 per accedere al dipartimento publica informazione era obligatorio essere registrati .
    quando nel 1994 i criteri di affiliazione cambiarono in maniera inaccettabile con i nostri principi e nel 2000 l'accesso prevedeva nuovi moduli.
    Abbiamo nel frattempo fatto compromesso?
    La nostra organizzazione religiosa ha sempre considerato l’ONU come un ente governativo a cui va mostrato rispetto, sottomissione relativa e neutralità riguardo tutte le attività politiche e militari in contrasto con i princìpi biblici. — Romani 13:1-7; Atti 5:29; Isaia 2:4; Giovanni 17:14,16; La Torre di Guardia del 1° ottobre 1995 pagina 7.
    La ragione per cui i testimoni di Geova identificano la “bestia selvaggia di colore scarlatto” e “l’immagine della bestia selvaggia” descritte nel libro biblico di Apocalisse [Rivelazione] sta nel fatto che l’ONU, pur proponendosi sani e condivisibili obiettivi – la pace nel mondo, il dialogo, la concordia tra le nazioni – pensa che potranno essere raggiunti dagli sforzi umani. — Rivelazione 13:15;17:3,8
    La rivista La Torre di Guardia del 1° ottobre 1995 a pag. 7 fa questo commento: “È chiaro che le Nazioni Unite non hanno la capacità di portare la pace mondiale. Nonostante le nobili intenzioni, i loro membri e sostenitori sono tutti uomini imperfetti. La Bibbia dice che “non appartiene all’uomo terreno la sua via. Non appartiene all’uomo che cammina nemmeno di dirigere il suo passo” (Geremia 10:23). Per di più Dio avverte: “Non confidate nei nobili, né nel figlio dell’uomo terreno, a cui non appartiene alcuna salvezza”. — Salmo 146:3
    E’ interessante notare che queste dichiarazioni compaiono in un periodo nel quale, secondo i nostri critici, la Watch Tower Society avrebbe annacquato il suo giudizio verso l’ONU per poter mantenere il suo status di ONG, status che prevederebbe la pubblicizzazione in periodici di una ONG delle attività dell’ONU. La Torre di Guardia è distribuita in milioni di copie. Nel 1995 la tiratura era di oltre 16 milioni. Pertanto non solo non fu annacquato alcun giudizio religioso ma in una rivista distribuita in milioni di copie si menzionò chiaramente le ragioni del fallimento degli obbiettivi dell’ONU. — vedi La Torre di Guardia del 1° ottobre 1995 a pag. 3 al sottotitolo: “Cinquanta anni di tentativi falliti”.

    Queste citazioni da sole smentiscono l’accusa di compromesso spirituale che i nostri critici rivolgono alla Watch Tower Society e di aver mentito ai propri aderenti e all’Onu. Non ci furono né tentativi di occultare un’affiliazione in contrasto con i principi biblici né un mascherare all’Onu il proprio pensiero. Potete trovare altri riferimenti che dimostrano che non vi è stato alcun tentativo di occultare il proprio giudizio sull’ONU consultando le seguenti pubblicazioni dei testimoni di Geova edite nel periodo incriminato :

    Torre di Guardia ’95, 1/10 p.4 ; Torre di Guardia ’92 1/3 pp.3-4; Svegliatevi! ’91 8/9 pp.8-9; Svegliatevi! ’93 22/9 p.20; Torre di Guardia ’01 1/1 p.32; Torre di Guardia ’97 1/5 pp.15-17; Torre di Guardia ’95 1/10 pp.3-5; Svegliatevi! ’95 8/9 p.10

    Crediamo, con questo ulteriore breve articolo, che inserisce i documenti comprovanti che le affermazioni della Watch Tower Society sono state veritiere, di aver chiuso la questione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Bastiana, NO

      Nel documento è scritto che l'organizzazione ha avuto associazione con le Nazioni Unite.
      C'è scritto che avrebbe rispettato le norme di questa associazione.
      Possono essere solo giri di parole ma se io dicessi ai miei anziani che figura come socio dell'Onu anche se ciò non comportasse nulla, subire un comitato giudiziario con relativa disassociazione.

      Soldi fratelli disassociati perché partecipavano alle attività di un sindacato

      Questa è pura malafede da parte di chi dovrebbe avere una condotta irreprensibile

      Elimina
    2. Errata corrige

      Che figuro

      subirei un comitato

      so di fratelli disassociati

      Elimina
    3. Aggiungo che la torre di guardia riportata accusava il clero della cristianità di non aver stigmatizzato l'Onu come organizzazione abominevole, o come dicono altre pubblicazioni , demonica

      E dopo ti associ con essa? Ed espelli cristiani devoti per molto meno, rovinando la loro reputazione?



      Elimina
    4. Cari fratelli, sono un vostro fratello da più di 30 anni , 2 anni fa sono stato in vacanza e ho fatto amicizia con una coppia di ispettori del Onu di Ginevra , la prima cosa che mi è venuta in mente è stato di chiedere di questa situazione Onu e società Torre di guardi,L ispettore mi ha riferito che chiunque può accedere alla biblioteca ONU presentando solo un documento di identità, appena hai finito le ture ricerche è fatto copie esci ti riprendi il tuo documento e te ne vai, La sigla ONG serve per aderire e per partecipare ai loro convegni , quindi in poche parole erano associati , non sappiamo di cosa parlavano , ma di certo non di biblioteca e di ricerche ,se volete faccio nomi e cognomi degli ispettori che sono attualmente negli uffici di Ginevra http://www.unog.ch/

      Elimina
    5. Grazie fratello, molto preziosa la tua informazione
      Adesso comunque il punto è: se questa associazione all'Onu la faceva un gruppo di fratelli, a quale sanzione sarebbero andati incontro?

      Elimina
    6. dovrei chiedere a questo contatto a Ginevra ma solo dopo che finisce la guerra in Siria ,comunque ci sono documenti è io li ho visti firmati e timbrati watch tower , su ordine di chi dirige qundi il corpo direttivo non è all oscuro,è più si fanno ricerche è più si scopre la verità, preparatevi cari fratelli Non v’è nulla di nascosto che non debba essere rivelato Mt 10,17-26.

      Elimina
    7. Caro anonimo, potresti firmarti con un nick di fantasia alla fine dei tuoi interventi? Sarà più facile risponderti nei commenti
      Grazie :-)

      Elimina
    8. Con gli anni si comprende che la verità è opinabile.
      SOPRATTUTTO IL MODO DI AGIRE DEL CD.
      La frase che conclude il cosiddetto chiarimento "e con questo speriamo di aver chiuso la questione!" la dice tutta.
      Per i proclamatori anche un lavoro presso organizzazioni "discutibili o di Babilonia, costano, x primo una riprensione, poi perdita dei requisiti e se si perdura, la disassociazione.
      Per loro acquisizioni e sfruttamento di materiale dell'ONU, si può fare? E tu sfrutti una organizzazione di Satana seppur per fini bibliotecari?
      MA NON RIMANE SEMPRE LA "COSA DISGUSTANTE"?
      Da cui si deve stare lontani? Dove il credente è invitato a stare lontano in toto, senza eccezioni?
      Questo atteggiamento del CD nel gestire a piacimento le sue scelte, e poi stizzirsi se i proclamatori provano a fargli le pulci,
      li rende chiaramente molto orgogliosi.
      Perchè non ammetere la verità?
      Ci siamo iscritti x poter sfruttare il logo ONU o UNHCR come no profit, x poter entrare in posti dove la verità era al bando? E trarne un pratico vantaggio x il messaggio da divulgare in questi paesi?

      Elimina
    9. cari fratelli e sorelle la cosa e che anche se loro hanno sbagliato e continuano a farlo. noi altri ci ravvediamo da queste cose sappiamo tutti testimoni ex e non conoscenti non vogliamo ammetterlo che ci sono cose che non vanno piu come una volta .sara solo dio a giudicare nessunaltro abbiamo fede

      Elimina
    10. Il denaro genera potere e il potere genera ambizione e desiderio di primeggiare. Chi nutre tali desideri può iniziare a pensare di essere immune dal mondo e specialmente se si occupano posti di rilievo nell'organizzazione si può essere indotti dalla propria natura a credere di avere una patente di immunità da Dio. Se nelle 'alte' sfere di responsabilità qualcuno ha creduto ciò e ha commesso 'adulterio spirituale' con l'ONU non sta a noi giudicarlo. Ricordate fratelli, che Satana per primo, che era perfetto, si inorgoglì contro Geova fomentando una ribellione spirituale senza precedenti; pensò di poter fare a meno di Dio e trascinò altri con se. Non dovremmo quindi meravigliarci che alcuni uomini si siano comportati come se a loro fosse permesso tutto, senza alcuna giustificazione. Sarà Geova a giudicare i vertici della WT! Rob

      Elimina
  3. Cara Lelvira, se non mi sbaglio ho visto citazioni di testi della biblioteca vaticana sulle nostre riviste, credo che per l'informazione vengano rilasciati dei pass che non richiedono affiliazioni varie, tantopiù che leggendo testi e libri di diversa natura è facile trovare note in calce con riferimenti a tale tesoro bibliografico vaticano, se hai letto per es. nei libri di down brown, giusto per citarne uno che qualche annetto fà è stato primo nelle classifiche, addirittura nella biblioteca vaticana si trovano lettere di scrittori tipo manzoni e altri e opere di da vinci etc......vorrei avere anch'io il pass

    RispondiElimina
  4. si si cara amica bastiana, non è questo...purtroppo vorrei ricordare che...se il mio cibo fa inciampare non mangerò più carne è un concetto che è stato più volte ribadito...ho volutamente citato il commento di una sorella per ribadire come viene recepita la questione...anche in questo caso, perché il silenzio? Il problema come sempre sono i due pesi e due misure, un clero che può e un laicato che ingoia...

    RispondiElimina
  5. p.s.tdg online si assume l'impegno della difesa d'ufficio...lodevole ma spesso stucchevole...

    RispondiElimina
  6. fermo restando che se l'Onu è quello che ci è stato insegnato, bestia selvaggia e tutto il resto, mi viene in mente "cessate di toccare la cosa impura, coi che portate gli utensili di Geova"...
    Quante volte ho letto nelle riviste che non bisogna cercare di vedere quanto ci si può avvicinare al "mondo"...
    O l'Onu non è "mondo" ? Per alcuni, dico...se ero io....e anche se eri tu mia cara bastiana, a quest'ora...
    Io personalmente sono stata vivamente sconsigliata dalla betel di partecipare ai lavori di un'associazione antipedofilia...era partecipare al mondo...dovevo comunque chiedere agli anziani se qualcuno avrebbe inciampato...

    RispondiElimina
  7. IO FACCIO COME VOGLIO TU NO21 settembre 2015 07:08

    Al di là dei motivi e dei comportamenti, che potevano anche essere buoni e corretti, personalmente ritengo il comportamento della società WT semplicemente "inopportuno". Non è corretto giudicare avversamente un ente e nel contempo usufruirne dei servizi. Se lo facessi io sarei tacciato quantomeno di incoerenza e ... forse di peggio.

    Anche qui comunque balza all'occhio il silenzio assordante del non aver mai dato spiegazioni ufficiali all'intera fratellanza attraverso i canali ufficiali, cosa che sarebbe stata perlomeno auspicabile.

    RispondiElimina
  8. C'è una cosa che mi da fastidio in tutta questa storia.
    Sapeste quante volte ho detto ai miei parenti e durante il servizio che non dovevano dar retta a quello che raccontavano su di noi! La mia solita frase era che se si vuol sapere la verità su una famiglia, si deve chiedere alla famiglia stessa e non ai vicini.
    Adesso mi sento veramente preso in giro. Perché giusto o sbagliato, dovevamo parlarne in famiglia. Ho l'impressione che non siamo tanto una famiglia.
    Coridialmente, Lino C.

    RispondiElimina
  9. Che poi le avete lette le riviste citate? Niente di quello che ci si poteva aspettare: l'ONU composta da persone sincere, sforzi sinceri dei suoi presidenti...nessun articolo sulle riviste per stigmatizzare le Nazioni Unite dal punto di vista di Dio...sembra quasi che invece ne tessano le lodi...
    allora se la dottrina è cambiata fatecelo sapere...
    nelle riviste citate non trovi una sola parola di condanna. Il che mi può anche star bene, se mi dici anche che abbiamo esagerato in precedenza...
    quelle riviste che citi, cara bastiana, dal mio punto di vista sono la prova della malafede.
    Io come sempre sto in attesa...di una parola ufficiale di spiegazione...non la difesa di tdgonline, però...

    RispondiElimina
  10. Cara bastiana, sono i due pesi e due misure che stonato in maniera rimbombante. Ne' noi ne' i nostri figli abbiano mai potuto fare parte neanche di un consiglio di classe ....alle elezioni del rappresentante di classe ,io da piccola e i miei figli dopo di me dovevamo astenerci. Se lo avessimo fatto e lo avessero saputo saremmo stati come minimo segnati. Vogliamo parlare del fatto che ci siamo srmpre rifiutati di comprare sigarette per terzi perché non cristiano, per poi scoprire che la wt possiede azioni di multinazionali che producono sigarette ?
    È QUESTO CHE STRIDE IN MANIERA IMBARAZZANTE
    (Il maiuscolo è puramente voluto) cara bastiana .....questo

    RispondiElimina
  11. Il punto sta proprio qui Zabetta. Se ci fosse libertà d'azione in tutti quegli aspetti della vita che non hanno stretta attinenza con l'adorazione allora anche le loro posizioni sarebbero giustificabili e in qualche caso anche auspicabili. Ma così non è come ben sappiamo. La vita di tutti noi è stata condizionata dai veti della wt al punto aver indotto scelte e comportamenti che sono oltre i limiti della ragionevolezza. Per questi motivi le loro asserzioni su alcuni soggetti sono del tutto pretestuosi e perniciosi, nonostante le spiegazioni date.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro demetrio in conclusione come si diceva che facevano i preti fet quel che dico ma non fate quel che faccio cosi ha fatto e stà facendo ancora ora e farà anche in futuro anche la WT ciao

      Elimina
  12. bastiana contraria21 settembre 2015 21:31

    grazie Lelvira, solitamente cito le fonti da cui traggo le risposte, grazie che lo hai fatto tu, tdgonline non riduce solo la spiegazione a quel piccolo e forse non esaustivo riassunto, ma và ancora più a fondo e per me è verosimimlente accettabile questa difesa, no ho trovato nessun inciampo che si sia potuto attingere al dipartimento pubblica informazione e questo caro io faccio come voglio e tu no, sono gli unici servizi che la wt ha usufruito, accedere alle fonti informative.
    il giornale che ha sollevato la questione, the guardian, lo ha fatto a seguito della richiesta della wt di svincolarsi dalla richiesta di accesso, ed il giornalista chiaramente era di parte.
    Ora, pur ammettendo che ci sono stati errori nel corso del tempo per i quali molti, io compresa, hanno fatto soffrire e stano facendo soffrire i fratelli, non riesco a vedere il male in questo essere registrati come Organizzazione non governativa poichè:
    1: non conferiva nessun privilegio
    2. nessuna immunità o status particolare

    a mio avviso è importanete vedere nella giusta luce la cosa, abbiamo davanti articoli scritti da chichessia che nutre risentimento per Geova, e articoli che spiegano con tanto di documenti e citazioni e tutto confrontabile, io l'ho fatto, scritti da fratelli, io mi sento di dar più credito ai fratelli e mi dispiace quando mi trovo a disquisire da una parte con carissimi fratelli e dall'altre con altrettanti carissimi fratelli.
    Ciò non toglie che io ribadisco in questo caso non ci sto a gridare : ipocriti traditori alla wt

    RispondiElimina
  13. bastiana contraria21 settembre 2015 21:35

    Se tutte le volte che vengono lanciate accuse contro i tg l'organizzazione dovrebbe rispondere pubblicamente, ci dovrebbe essere una nuova rivista quindicinale....

    RispondiElimina
  14. IO FACCIO COME VOGLIO TU NO22 settembre 2015 07:01

    Bastava dirlo apertamente e scriverlo sulle riviste ufficiali e tutto avrebbe assunto un sapore e una connotazione diversa. Così è inaccettabile. Le medesime cose fatte da comuni fratelli avrebbe condotto alla disassociazione senza se e senza ma con la motivazione di aver sostenuto organizzazioni del mondo e non aver mantenuto l'integrità e la neutralità.

    In quanto a tdgonline la loro faziosità è ben conosciuta come potrei ampiamente dimostrare con fatti che mi riguardano personalmente. La loro difesa è semplicemente un usare un doppio peso e una doppia misura.

    RispondiElimina
  15. mi sembra un dialogo fra sordi, non ne usciamo. Io resto convinta che la wt che spende fiumi di carta e inchiostro per parlare delle migrazioni dei colibrì e a quanti gradi si formano gli arcobaleni, potrebbe spenderne anche un po' per mostrare rispetto e considerazione a gente che ci mette la faccia mentre loro scrutano le profezie dalle loro scrivanie, per poi dire che pure queste erano sbagliate.
    Il fatto è sempre questo: la scarsa trasparenza. Io non pretendo la perfezione e credo nessuno di noi: Ma se io sbaglio qualcosa con mia figlia, per dire, non esito a chiedere scusa, nemmeno con i nipoti piccoli. Se ogni volta che sbaglio devo dirlo, mi ci vogliono quintali di bombolette spray per il fiato che perdo, ma tant'è...
    Mi dispiace bastiana, ti stimo e ti voglio bene, capisco e apprezzo la tua sincerità, ma non accetto questo modo di fare.
    Per il discorso di tdgonline, ho letto anch'io tutto l'articolo, e già qualche tempo fa. Ma mi causano solo l'orticaria.
    Nemmeno la sorella che dicevo all'inizio avrebbe avuto privilegi particolari se avesse partecipato alle assemblee di classe, e non le sarebbe stato conferito uno status particolare.
    Anzi si quello di immatura ribelle se le andava bene. Altrimenti peggio, e lo sappiamo bene.
    Detto ciò, non è questo il motivo del mio non-allineamento....solo un corollario.

    RispondiElimina
  16. Ho la pagina di giornale in italiano che commenta la notizia specificando anche il lavoro delle ONG. Se mi dici come inviarti il file jpg te lo invio volentieri. - Marzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marzia, se hai facebook puoi cercare la pagina "proclamatori consapevoli tra i testimoni di Geova"
      Da li puoi mandare messaggi privati alla pagina comprensivi di allegato

      Elimina
  17. Altrimenti usi il modulo in fondo alla pagina inserendo la tua mail dove poter essere contattata privatamente

    RispondiElimina
  18. Riguardo all`associazione della Societa´ nei confronti dell`Onu sarebbe interessante sapere se per avere accesso alla biblioteca Onu abbia pagato una somma di denaro. Se essa fosse gratis per me sarebbe come consultare una biblioteca Comunale od online. Se invece si paga una somma in denaro equivale a sostenere un organizzazione che e´nelle mani del diavolo. Sarebbe come se uno di noi acquistasse beni o sostenesse ad esempio la croce rossa, l´esercito della salvezza, un partito politico, la chiesa cattolica, e via dicendo. Noi cristiani non possiamo e lo schiavonon potrebbe ovviamente. Qualcuno sa´se la WT ha pagato una somma i denaro per essere membro ONG?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il punto non è pagare o meno. Il punto è associarsicon l'Onu e dichiarare su un pezzo di carta di sostenerla.
      Per un testimone è come iscriversi ad un partito politico. Soldi o meno, sei iscritto !

      Elimina
  19. Mi sembra ci sia un po' di confusione:

    Nel 1973 i testimoni di Geova ebbero un aumento numerico del 22 per cento. A motivo di questo grande aumento di testimoni nel Quebec furono acquistate varie sale e chiese da trasformare in luoghi di raduno
    S 22/8/1975

    Direi che le hanno pagate....acquistare beni dalla chiesa cattolica non sembra perciò una pratica illecita...

    Il problema non sono i soldi, ma l'adesione, una firma su un contratto, un'associazione...


    RispondiElimina
  20. Benissimo cara Bastiana... posso sostenere l'ONU perché voglio leggere degli articoli? A maggior ragione posso farmi una tessera di partito se mi viene imposto con la forza e rischio la vita, vero? Questa storia della neutralità è tutta una balla, e ve lo dimostrero' attraverso articoli che appariranno sulla torre di guardia del 2016

    RispondiElimina
  21. Se come dicono i difebsori della WT non vi era nulla di male (essere associati o solo avere la tessera o ecc, ecc) non capisco pero la reazione avuta quando la cosa è divenuta di dominio pubblico, come il bimbo scoperto con le mani nella marmellata che dice che non ha fatto nulla di male, cosi la WT perchè si è subito dissociata producendo le piu svariate motivazioni? Questo non è l'atteggiamento di chi è innocente, ma di chi si è trovato con le mani nel sacco, a parte che quello che afferma Bastiana (chiunque essa sia) è vero solo in parte, e a cui faccio l'esempio che tanto è caro nelle riviste, " se in un bicchiere di acqua limpida ci metti soltanto due gocce3 diveleno la berresti lo stesso?" L'ONU non è che una macchia tra le tante altre che si stanno scoprendo nel tempo.

    RispondiElimina
  22. Chissà cosa direbbe la WT$ di questo articolo

    Iesus Nazarenus Rex Iudaeorum, ossia JHWH


    San Giovanni nel suo Vangelo (XIX, 17-22) ci racconta che Ponzio Pilato fece apporre sulla Croce di Gesù una tabella con su scritto “Gesù il Nazareno Re dei Giudei” in ebraico, greco e latino.

    I Sacerdoti dei Giudei dissero allora a Pilato di togliere quella scritta e di sostituirla con un’altra che spiegasse che Gesù non era il Re dei Giudei ma solo che aveva detto: “Io sono il Re dei Giudei”, però Pilato rispose: “quod scripsi scripsi / quel che ho scritto, ho scritto”.

    Ora se si confrontano le quattro iniziali della scritta in latino “Iesus Nazarenus Rex Iudaeorum “ appare “INRI” e in ebraico “Yeshua Hanotsari Wemelek Hayehudim” appare “YHWH”. Quindi se si legge la prima frase in ebraico posta sulla Croce e si focalizzano le iniziali di essa ci si trova davanti al Tetragramma JHWH (Jahwèh).

    Il Tetragramma (dal greco “quattro lettere”) indica il Nome con cui Dio si rivelò a Mosè (Esodo, III, 14-15): “Io Sono Colui che Sono / Ego sum qui sum”, e significa l’Essere stesso per sua natura, Colui la cui proprietà essenziale è l’Essere.

    Quindi la scritta “INRI” non solo ci ricorda che Gesù è il Re del mondo intero e dei Giudei ma anche che “Egli è Colui che è” (“YHWH”), ossia l’Essere increato e Creatore del cielo e della terra.

    Gesù stesso aveva predetto sempre nel Vangelo di San Giovanni (VIII, 28): “Cum exaltaveritis Filium hominis, tunc cognoscetis quia ego sum / Quando avrete innalzato da terra (sulla Croce) il Figlio dell’uomo, allora capirete che Io sono (colui che sono)”.

    d. Curzio Nitoglia

    25/2/2016

    Tratto da: http://doncurzionitoglia.net/2016/02/25/inri-jhwh/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ali di Pietra6 marzo 2016 23:11

      IO SONO COLUI CHE SONO non significa che io sono YAHAWEH

      Elimina
    2. Può darsi ma non basta affermare un'idea per renderla vera,bisogna argomentarla.

      Potrei dire che la terra non è sferica ma un cubo questo non rende la mia idea vera.

      Elimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARSI CON UN NICK (QUALSIASI) Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)